Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Video n. 163 Tigerbelieve del 22/12/2014
Gio Gen 01, 2015 1:11 pm Da mjforever

» Video n. 162 Tigerbelieve del 07/12/2014
Gio Gen 01, 2015 1:07 pm Da mjforever

» Video n. 161 Tigerbelieve del 05/11/2014
Gio Nov 20, 2014 1:19 pm Da mjforever

» Video n. 160 Tigerbelieve del 02/10/2014
Gio Ott 09, 2014 9:49 pm Da mjforever

» Video n. 159 Tigerbelieve del 30/09/2014
Gio Ott 09, 2014 9:48 pm Da mjforever

» Video n. 158 Tigerbelieve del 17/08/20148
Gio Ott 09, 2014 9:45 pm Da mjforever

» Video n. 157 Tigerbelieve del 23/07/2014
Mar Ago 26, 2014 1:46 am Da mjforever

» Pubblicato in data 17/08/2014
Mar Ago 26, 2014 1:39 am Da mjforever

» Video n. 157 Tigerbelieve del 26/06/2014
Gio Giu 26, 2014 9:19 pm Da Dangerous girl

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario


Il processo contro l'AEG LIVE

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 9:39 pm

Giorno 31° 17 Giguno 2013

Lunedì ha testimoniato un esperto per gli avvocati dei Jackson.Per questa testimonianza viene riportato un articolo della Associated Press
Testimonianza di David Berman
Il promotore della sfortunata serie di show di ritorno di Michael Jackson ha creato un conflitto di interessi con il medico del cantante quando ha negoziato i termini del suo contratto, ha detto alla giuria lunedì un esperto che testimonia per la madre della superstar.

David Berman ha detto ai giurati di una causa per assunzione negligente contro il promotore di concerti AEG Live LLC che la società non avrebbe dovuto negoziare con il medico di Jackson senza informare i rappresentanti del cantante della discussione.

L'ex capo della Capitol Records, che ha avuto posizioni di alto livello in diverse altre case discografiche, è pagato per testimoniare per Katherine Jackson nella sua causa contro la AEG Live.

Alla domanda se fosse opportuno per l'azienda di concerti tentare di assumere un medico per conto di Jackson, Berman ha risposto: "Io credo che sia altamente inappropriato È molto insolito".

Un rapporto più appropriato sarebbe stato se Jackson avesse assunto il cardiologo Conrad Murray senza alcun coinvolgimento di AEG Live, ha detto Berman. Sulla base della bozza di contratto e delle e-mail tra i dirigenti della società, Berman ha detto di ritenere che AEG Live pensava di controllare il medico.

Berman si è ritirato dal mondo della musica nel 2001 per diventare un perito per le cause connesse all'industria musicale. Ha detto che non aveva mai sentito parlare di una situazione in cui un promotore di tour abbia assunto un medico per conto di un artista. Ha iniziato a lavorare nel mondo della musica nel 1969 come avvocato che si occupa di transazioni prima di fare il salto diventando dirigente, lavorando con artisti come The Eagles, Van Halen, The Beach Boys, The Doors e altri atti grandi nomi.

Berman ha detto di ritenere che le società di musica hanno un impegno maggiore verso gli artisti rispetto agli acquirenti di musica o di concerti e, in questo caso, AEG ha fallito con Jackson.

Gli è stata mostrata una email in cui un contabile del tour si scambiava email con Murray senza includere nessuno dei rappresentanti del cantante.

Per preparare la sua testimonianza Berman ha detto di aver esaminato numerosi documenti, tra cui 26 deposizioni e testimonianze di dirigenti AEG durante il processo, che è giunto alla sua ottava settimana. Ha detto che è stato pagato 500 dollari l'ora per il suo lavoro sul caso.

A Murray, che è stato condannato per omicidio colposo nel 2011, non sono mai stati pagati i suoi 150.000 dollari al mese di compenso per lavorare con Jackson. La superstar è morta per una overdose di anestetico propofol prima di firmare il contratto di Murray.

AEG nega di aver assunto Murray. I dirigenti e gli avvocati della società hanno detto che la società stava semplicemente anticipando a Jackson i soldi per pagare Murray, e un contratto valido non è mai esistito. I suoi dirigenti hanno anche affermato di aver accettato di pagare lo stipendio di Murray solo perché Jackson ha insistito perché lui andasse in tour.

Un avvocato di AEG ha mostrato a Berman una dichiarazione firmata dall'ex manager di Jackson, Frank Dileo, dove affermava che lui era a conoscenza delle trattative con Murray, e che per quanto ne sapeva l'amministratore delegato di AEG Live non era d'accordo con il portare il medico in tour.

Gli avvocati della società devono ancora controinterrogare Berman, ma hanno già contestato la sua esperienza. Un avvocato difensore di AEG live ha sottolineato che Berman non è mai stato un produttore o promotore di tour - le funzioni che AEG Live aveva durante i preparativi per gli show di ritorno di Jackson.

Il giudice della Corte Superiore Yvette Palazuelos ha ricordato ai giurati lunedì che loro alla fine dovranno decidere se AEG Live ha assunto Murray.

Ci vorranno diverse settimane prima che il processo si concluda. L'avvocato dei querelanti Brian Panish ha detto lunedì che si aspetta di finire il suo caso la settimana dell'8 luglio.

Original source: http://news.yahoo.com/expert-promoter-crea...-182442120.html

***************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 9:44 pm

Giorno 32° 18 Giugno 2013

Solo Katherine Jackson è presente oggi in tribunale.

Testimonianza di Kai Chase



Diretto Deborah Chang(Jackson)

Gli avvocati dei Jacksons hanno detto al tribunale ieri che oggi chiameranno Kai Chase, chef personale di MJ.

Chase ha testimoniato nel processo penale del dottor Conrad Murray. Gli avvocati si aspettano di concludere il suo interrogatorio oggi.

Gli avvocati stanno discutendo con il giudice per quanto riguarda la deposizione della testimonianza del Dr. Finkelstein. La giuria non è ancora in aula.


L'udienza non è ancora iniziata. L'avvocato dei Jackson, Brian Panish, ha chiesto di parlare con il giudice in privato.

Al banco dei testimoni c'è Kai Chase, chef personale di MJ. L’avvocato Deborah Chang sta facendo l'interrogatorio.

Chase ha detto che lei è chef personale negli ultimi 17 anni. Attualmente lavora per Katherine Jackson e per i figli di MJ Prince, Paris e Blanket.

Chase ha lavorato per MJ, mentre si stava preparando per il tour. Ha iniziato a lavorare per lui alla fine di marzo, si è lasciato andare a maggio ed è ritornata nel giugno 09.

Chase ha iniziato la professione culinaria in una piccola scuola di cucina, poi ha lavorato come scrittrice per la rivista Urban Network.

Chase ha ottenuto il suo master presso Le Cordon Bleu Culinary Academy di Parigi. Ha detto che viene da una famiglia di artisti, la sua è arte culinaria.

Chase ha detto che la famosa chef Julia Child si è laureata presso Le Cordon Bleu.

Dopo la laurea, Chase ha aperto una sua propria azienda di catering. Lei è stata sempre coinvolta nel mondo dello spettacolo.

Clientela di Chase: il presidente Barack Obama, Bernie Mack, Steve Harvey, John Sally Maxine Waters, ha lavorato con Wolfgang Puck, Pamela Anderson

Chase ha lavorato nel 2007 in un evento di inaugurazione per il presidente Obama. "Ho avuto il lavoro perché ... sono brava," ha riso Chase.

Chang: "è addestrata come nutrizionista?" Chase: "No, non lo sono"

Chase ha detto che ha studiato la nutrizione degli alimenti, ma non ha la formazione come nutrizionista.
Chase ha ricordato che ha ricevuto una telefonata da un'azienda chiamata Staffing culinaria. Il cliente è marito, moglie, due figli, il marito era un uomo d'affari.

E’ stato chiesto a Chase di inviare il curriculum. Ha detto che l’hanno richiamato entro un'ora dicendo che il cliente era rimasto molto impressionato dalle sue qualifiche.

C'è stato un incontro programmato presso il Coffee Bean e al Tea Leaf al Grove di Los Angeles. Chase ha incontrato Michael Amir, che l'ha intervistata ampiamente.

Chase ha chiesto chi era il cliente e Amir le ha mostrato il biglietto da visita dell'azienda di MJ. "Quando mi ha consegnato il biglietto, whoa!" ha testimoniato Chase.

Chang: "era eccitata?" Chase: "Sì, lo ero"

Il secondo incontro è avvenuto presso la casa di Carolwood. Michael Jackson non era presente, l'incontro è stato con i figli di MJ, ha spiegato Chase.

Chase ha detto che Prince aveva 12 anni, Paris quasi 11 e Blanket 9.

Parlavano uno sopra l'altro, erano molto emozionati di incontrarmi ", ha detto Chase." Volevano assicurarsi che sapevo come cucinare cibo sano "

Chase ricorda che i ragazzi le dicevano che a papà piacevano le albicocche, ci piace la frutta, a Blanket piace il mango.

"Ci siamo sentiti come se stavamo sviluppando un legame immediato", ha spiegato Chase. "E' stato un bellissimo inizio."

Chase ha detto che ha iniziato a lavorare realmente il giorno dopo, alla fine di marzo, inizio di aprile.

Chase arrivava alle 08/8:30, preparava i ragazzi per la scuola, cucinava la colazione, il pranzo, la cena, gli snack, faceva le pulizie, manteneva la dispensa rifornita, andava a fare la spesa.

Il programma di Chase è iniziato con 7 giorni alla settimana, alla fine divennero 6 giorni a settimana, con la domenica libera.

Chase ha detto che al primo incontro con MJ hanno avuto sorta di introduzione, come sbattere contro l'altro. Del tipo "ehi, come stai"?

"Quella fu la prima presentazione, dopo è nato un rapporto principale/amico", ha descritto Chase.

Chase ha detto che MJ era molto alla mano nella vita nella nutrizione dei suoi figli. "Voleva conoscere la donna che stava nutrendo i suoi figli."

Il rapporto tra MJ e i suoi figli era molto affettuoso, stavano insieme un sacco, ha detto Chase.

Chase: "I suoi figli erano l'amore della sua vita, i suoi figli era tutto per lui".

MJ pranzava con i suoi figli in privato, in una tavola ben apparecchiata. "I suoi figli significavano il mondo per lui," ha testimoniato Chase.

Chase ha detto che la casa era molto accogliente, c’era una bella sensazione, piacevole. Era un bel posto, c’era una bella sensazione, la musica suonava, il camino era acceso, ha descritto.
Chase ha detto che lei non mangiava con MJ ed i bambini perché a Michael piaceva che il pasto con i suoi figli fosse un momento affettivo privato.

Chase ha detto che quando mangiavano del cibo di altre parti del mondo, avrebbero studiato un po’ la cultura di quel luogo.

Chase avrebbe scritto il menu sulla lavagna quello che era il pasto del giorno, così i bambini potevano capire il cibo che stavano mangiando.

Chase ha detto che i bambini erano istruiti a casa dal lunedì al venerdì, dato che al signor Jackson piaceva tenere le cose creative.

Chase ha dato come esempio che il lunedì era il giorno della lettura, il martedì delle arti e mestieri, mercoledì la visione di un film classico per poi scrivere su di esso.

Chase ha detto che i bambini imparavano la matematica, scienze, la lingua straniera. Avevano un insegnante, sono stati costantemente educati.

"si dedicava con grande orgoglio ad aiutare i bambini nello sviluppo delle lingue straniere e dell'arte" ha testimoniato Chase. "Ai bambini non era permesso guardare la televisione"

Chase ha detto che rimaneva molto in cucina, ma dato che era un open space, ha avuto modo di interagire con i bambini.

"gli insegnavo sul cibo e sulla tecnica, loro mi avrebbero insegnano i giochi," ha ricordato Chase.

Chase ha avuto modo di vedere l'interazione di MJ con i bambini. Ha detto che era un ambiente familiare.

Chase ha descritto come i bambini reagivano quando MJ arrivava a casa.

Chase: "Vedendo quei bambini decollare come un lampo, afferrandolo per la caviglia, per le braccia, mi venivano le lacrime agli occhi, si amavano molto".

MJ era severo in caso di necessità, ha detto Chase. Quando avevano la scuola, dovevano essere a letto in un tempo stabilito; rispettavano e obbedivano il loro padre.

Chang: "Erano autorizzati a mangiare dolci ogni volta che volevano? "Chase: "No! Quello era un grande no, no"

"I dolci erano ordinati solo quando lui (MJ) lo diceva," ha spiegato Chase.

Chase ha chiesto a MJ se poteva fare il sabato del “cibo di conforto”, servendo del cibo non così sano come il pollo fritto.

MJ le ha dato il pollice in alto, ha detto. Era un modo per rompere la monotonia di mangiare sempre sano.

Chase ha descritto che ha visto Paris esaminare il suo guardaroba e prendere i vestiti che non voleva più indossare.

Paris avrebbe cucito i vestiti in nuovi pezzi, realizzava gonnelline, le metteva in una scatola e le spediva all'estero, ha detto Chase.

Chase ha testimoniato che la casa aveva degli animali: un cane, un uccello (che fischiava alle belle donne) 2 gatti, un coniglio, Prince aveva un topo che portava a spasso intorno alla casa

Chase ha detto che i bambini erano responsabili e aiutavano gli animali.

Chase ha descritto quando è andata con Paris di notte nel cortile per cercare una mamma lumaca e il cucciolo lumaca. Jackson le beccò sulla via del ritorno.

"A quel punto ho capito che stavo per essere licenziata," ha ricordato Chase, ma ha detto che a MJ gli stava bene.

Paris e Chase hanno messo le lumache in un barattolo, hanno fatto un piccolo allevamento di lumache, lo hanno messo in cucina. Ha detto che ha messo i disegni di Blanket sul frigo.

Chase ha testimoniato che il rapporto di MJ con i bambini era cordiale, amorevole. "Questi sono i miei bambini," ha detto Chase che avrebbe detto MJ. "Abbiamo giocato ai giochi, a monopoli."

Chang: MJ aveva un buon senso dell'umorismo? Chase: Sì, lui era un burlone

Chase ha detto di aver messo l'arte dei bambini in cucina. "L'amore era già lì."

Sulla lavagna, c'è un messaggio di Paris che ha scritto: "Io amo papà! Sorridi, è gratis" Chase non ricordava se fosse stato scritto il giorno in MJ è morto.

Chase ha spiegato che ha fatto un sacco di spremute di barbabietola per lui, verdura biologica, un sacco di proteine magre, verdura.

MJ mangiava pollo, pesce e tacchino, non carne di maiale o di manzo. Chase ha detto che a MJ piaceva il cibo messicano, lei ha fatto una tacos di macinato vegetariano, uno dei suoi preferiti.

Paris ha festeggiato il suo 11° compleanno all’inizio del mese di aprile. Chase ha detto che MJ ha detto ai bambini che potevano mangiare tutto ciò che volevano quel giorno.

Paris ha scelto di decorare la festa con tutto Michael Jackson. Avevano una pizza di formaggio, ali di pollo piccanti, banana split, ha detto Chase.

MJ ha poi portato i suoi figli nel cortile dove il Cirque du Soleil ha fatto un tipo di esibizione per lei.

"Si sedettero e li guardarono", ha detto Chase. "E ho pianto."

Questo è stato ultimo compleanno che ha avuto con suo padre. Chase ha detto che Paris non ha avuto una festa di compleanno da allora, lei non lo vuole più festeggiare.

Chase ha detto che MJ era molto entusiasta di quello che stava accadendo, era entusiasta di avere i suoi figli che lo vedessero esibirsi.

Chase ha detto che MJ sarebbe venuto in cucina vestito di tutto punto, pantaloni Levi’s neri, con profumo di Tom Ford.

"Prince in realtà mi ha detto che suo padre voleva che io andassi a Londra per il tour," ha testimoniato Chase.

La tata dei bambini era Grazia Rwamba. Chase l’ha descritto molto cordiale e affettuosa. "Questa è la madre che conoscevano, era stata con loro fin dalla nascita"

"Mi è stato detto che era stata lasciata andare", ha detto Chase. Chang ha chiesto se AEG avesse licenziato la Rwamba, ma l’avvocato dei querelanti ha obiettato dicendo che era per sentito dire.

"era stata lasciata libera all’inizio di maggio da Michael Amir", ha detto Chase. Chase ha detto che le era stato detto che c’era stato un cambiamento nella gestione.

Chase ha sostenuto che la sua tariffa è negoziabile. "Stavo nutrendo il signor Jackson e i suoi figli, la mia tariffa è negoziabile, dovete lasciarmi andare a Londra."

Chase ha detto che le era stato detto di persona 'fammi vedere cosa posso fare' e il giorno dopo ha ricevuto una chiamata dicendo che non avevano bisogno, sei licenziata.

"L’ho supplicato", ha detto Chase. Lei non è riuscita a dire addio a MJ o ai suoi figli, non ha avuto alcuna discussione con MJ sullo stipendio/licenziamento.

La paga era molto approssimativa, ha detto Chase, a volte era pagata in tempo, a volte non veniva pagata affatto.

Chase ha detto che lei non credeva MJ sapesse che lei era stata licenziata perché ha detto che crede che se l’aveva licenziata MJ non sarebbe accaduto in quel modo.

"Quando sono ritornata a giugno, i bambini e il signor Jackson volevano che tornassi", ha spiegato Chase.

Chase ha detto che MJ è andato da lei e le chiese dove fosse andata. "Ho bisogno di te per mantenere me e i miei figli sani," ha testimoniato Chase che le disse MJ.

"Sto lavorando sodo, mi stanno uccidendo, ho bisogno del tuo aiuto," ha detto Chase che le disse MJ.

Chase non ha mai visto i bambini o MJ a maggio. All'inizio di giugno, Chase ha detto che ha ricevuto una telefonata da Michael Amir chiedendole di tornare.

L'energia in casa non era la stessa", ha detto Chase. Nell'aprile Chase ha detto che MJ era forte, sano, attivo." Sembrava stare bene ha ricordato "Chase.

Chase ha detto che ha chiesto di ottenere la metà del suo stipendio in anticipo. "Avevo paura, stavo per non essere pagata", ha spiegato Chase.

Chase ha detto che lei ha scritto una e-mail su di esso per assicurarsi che tutto fosse sulla stessa pagina.

Chang: Ha deciso di ritornare perché ha capito che AEG live avrebbe coperto il suo stipendio? Chase: Sì

Chase tornò a lavorare il 2 giugno.
Chang: Ha notato alcuna differenza di MJ? Chase: Sì, ho notato che il signor Jackson era molto diverso

"Appariva molto debole, lui sembrava molto più magro, denutrito, non sembrava così come lo avevo visto," ha testimoniato Chase.

"Era una differenza evidente, mi preoccupò molto." Chase ha detto che MJ in realtà le disse 'ho bisogno di te per mantenere me e i miei bambini sani.'

"Lo guardai con grande preoccupazione ... Ho bisogno di mantenere me e i miei figli sani," disse MJ a Chase.

"Pensavo che fosse oberato di lavoro, per le ripetute prove," ha ricordato Chase.

Chase ha detto che MJ chiese se aveva i suoi succhi di frutta pronti. Hanno cominciato a parlare di diversi succhi che lei gli avrebbe fatto.

Chase ha ricordato che quando è arrivata a casa, la dispensa era vuota. Da una parte c'era l’acqua Fiji.

"il frigorifero era vuoto ! C'era Coca Cola, Red Bull e Starbucks bevande al caffè", Chase ha detto.

Chase è poi andata a Whole Foods per comprare alimenti biologici per la casa. Ha spiegato che Whole Foods ha una carta per gli chef che hanno i clienti personali.

"La carta di credito era stata rifiutata. Non ho avuto altra scelta se non usare la mia per pagare il cibo per nutrire lui e la sua famiglia", ha detto Chase.

Questa non era la prima volta che carta di credito veniva rifiutata, ha detto Chase, e qualche volta aveva dovuto lasciare la spesa o pagare lei stessa.

"Mr. Jackson, con le sue prove e il suo programma, ho potuto vedere che stava avendo un prezzo su di lui," ha opinato Chase

Chase ha descritto quando una volta ha osservato il figlio di MJ Prince aiutarlo a salire le scale.

"Per un ragazzo di 12 anni, che stava cercando di portare il padre, mi rattristò," ha ricordato Chase.

Chase: sapevo che dovevo avere questo uomo sano appena possibile, ma non sapevo perché si stava deteriorando.

Chase ha detto che ha parlato con i suoi genitori circa le sue preoccupazioni, ma non sapeva chi avrebbe potuto prendere alla casa per questo.

I bambini sono stati entusiasti di vedere riassunta Chase, ha detto la chef . "Il giorno che sono ritornata, mi hanno accolto alla porta."

Paris aveva creato una scatola da scarpe chiamata "la scatola della felicità."

Nota di Paris Jackson: Cara Kai, grazie per questi bellissimi regali che ci hai dato.

La nota continua: Oh, e sto scrivendo questa lettera con la penna bacchetta magica che mi hai dato. Spero che ti piacciano i regali e la foto.

La nota continua: E grazie per i regali per Prince, Blanket e papà, gli sono piaciuti! Con molto amore, Paris Jackson

Chase era andata a Disneyland il suo primo giorno di ferie e aveva portato loro dei regali. Paris stava ringraziando Chase per questo.

"MJ mangiava, ma le sue porzioni erano sempre più piccole", ha detto Chase. Chase ha ricordato che una volta ha visto Travis Payne e MJ provare a casa.

Chase ha incontrato la prima volta il dottor Murray nelle prime settimane di aprile. "Si presentò a me come medico personale di Michael", ha spiegato Chase.

"L'ho visto ogni giorno nel mese di giugno," ha spiegato Chase, dicendo che il dottor Murray non era molto nei paraggi nel mese di aprile, non lo ha visto portare a casa qualcosa.

"La maggior parte delle volte vedevo il dottor Murray lì la mattina," ha testimoniato Chase. Lei presumeva che il dottor Murray aveva trascorso la notte.
Il dottor Murray non ha mai discusso della nutrizione di MJ con Chase. "Ho pensato che era piuttosto strano che un medico non controllasse le abitudini alimentari di MJ."

"L’ho chiesto un paio di volte, ma la sua risposta fu “puoi fargli da mangiare qualsiasi cosa," Chase ha detto della conversazione con il dottor Murray.

Nel mese di giugno, Chase ricorda di aver visto il dottor Murray a casa alla mattina.

"La mia camera era la cucina, non c'era alcun motivo per me di andare al piano di sopra," ha spiegato Chase perché non andava al piano superiore della casa.
"Ho visto il dottor Murray portare bombole di ossigeno giù dal piano di sopra in cucina," ha ricordato Chase.

Chase: A volte li ho visti allineati in una cabina di sicurezza con un cartello che diceva "riempire ogni Venerdì."

“Sì, ero preoccupata," ha testimoniato. "Non avevo idea per cosa erano utilizzati, ma non l’ho mai chiesto."

Chase: mi è sembrato strano vedere il dottore lì ma lui si stava lentamente deteriorando, non ho capivo.

Chase ha detto che c'è stata una riunione a casa con Paul Gongaware, Randy Phillips, il dottor Murray e l’ex manager di MJ Frank DiLeo.

"Mr. Jackson mi ha chiesto di preparare degli spuntini dato che aveva ospiti che stavano arrivando", ha detto Chase. Il meeting è stato intorno alla seconda settimana di giugno.

Chase ha detto che l'incontro si è svolto nel salone. Lei è entrata e uscita per servire le bevande e gli snack.

Mr. Jackson era coperto, ha detto Chase. MJ indossava una mascherina chirurgica e diversi strati di vestiti, una felpa.

Chase: ho notato che sembrava spaventato, sembrava spaventato e impaurito.

Ho subito sentito un forte colpo", ha detto Chase. MJ aveva un vaso molto costoso nella sala dove era seduto.

Chase: Il vaso era caduto. Era piuttosto grande quindi è stato forte. Io e una delle governanti siamo corse nella stanza per raccogliere i pezzi.

"Sono stata in grado di ascoltare alcune della conversazione", ha detto Chase. "Erano molto risoluti con lui."

Tutti parlavano gli uni sugli altri, ha ricordato Chase di aver udito. "MJ lasciò la riunione per primo, i signori rimasero," ha detto Chase.

Il dottor Murray lasciò in secondo momento, attraversò la cucina per andarsene. "Era sconvolto", ha detto Chase.

Ha detto: "Non posso prendere questa merda", Chase ha detto che le disse il dottor Murray, uscendo infuriato dalla casa.

Chase ha detto che gli altri sono rimasti in salotto. Se ne andata intorno alle 18:00, poco dopo il dottor Murray, gli uomini erano ancora lì alla riunione.

Chase ha detto in conclusione della reazione di MJ: "stava pensando, il peso del mondo sulle spalle, era terrorizzato, spaventato."

L’atteggiamento di MJ mi ha preoccupato molto, " ha ricordato Chase.

La chef non sospettava che dottor Murray stava facendo qualcosa di dannoso per Michael Jackson.

"Ho pensato che fosse strano che ci fossero bombole di ossigeno a casa quando c’era un medico 24 ore su 24", ha spiegato Chase.

Il 24 giugno, Chase è arrivata a casa come al solito e ha preparato la prima colazione. Il dottor Murray era lì, è venuto in cucina dal piano di sopra intorno alle 10:00.

Nel mese di giugno, MJ raramente andava al piano di sotto per fare colazione, ha spiegato Chase. Il dottor Murray prendeva il cibo e glielo portava.

"Lui si stava trascinando, si stava trascinando un pò quel giorno", ha detto Chase. "Ma gli ho detto che stava bene, per dargli un po’ di incoraggiamento."

Chase ha detto che MJ quel giorno stava pensando di andare allo Staples Center o di allenarsi a casa con Payne.

A Chase è stato detto di lasciare due cose per cena in frigo, una per il dottor Murray e una per MJ. Avrebbe lavorato fino alle 18.30/19.00, a volte più tardi.

Il 25 giugno, Chase è arrivata regolarmente. Ha preparato la colazione. "Tutto era bello come al solito."

Chase ha detto che i bambini stavano giocando nello studio, è andata fare la spesa, i generi alimentari erano scarsi. Il pranzo veniva sempre servito intorno alle 12:30.

Ha visto il Dr. Murray tra 12.05 e le 12.10 scendere come sempre dalle stesse scale. "Era spaventato," ha testimoniato Chase.

Chase ha detto che il dottor Murray urlò al suo "vai a chiedere aiuto, vai a prendere la sicurezza, vai a prendere Prince".

Chase si fermò e andò a prendere Prince. Lei gli disse "Sbrigati, il dottor Murray ha bisogno di te, ci potrebbe essere qualcosa di sbagliato con tuo padre."

Prince andò dal dottor Murray e Chase ha visto le donne delle pulizie, Jimmy e Blanca che piangevano, dicendo ci poteva essere qualcosa di sbagliato con il signor Jackson.

Chase: Sento Prince che urla “papà, papà, papà, Paris urlò PAPA’”! Chase si commuove, piange un po’ al bando dei testimoni.

Chase ha detto che non voleva che i bambini provassero dolore. Quindi li ha abbracciato tutti e ha detto "Preghiamo".

Chase ha detto che le persone piangevano, la sicurezza era dappertutto, i paramedici stavano salendo le scale, il caos.

"Loro erano devastati," ha detto Chase dei bambini. Katherine Jackson, si è asciugata gli occhi, ha pianto in mezzo al pubblico.

Chase ha detto che ha sentito alla radio che MJ era morto. "Non volevo crederci, ho pensato che stessero mentendo", ha detto Chase.

Chase ha detto che è stata pagata per le interviste all'estero, che erano per lo più sulla preparazione dei cibi.

A proposito del suo ritorno al lavoro l'anno scorso, Chase ha detto che ricevuto una telefonata dicendo che erano stati i bambini che l’avevano richiesta dopo la morte del loro papà.
"I ragazzi mi mancavano davvero, mi volevano bene e ho accettato," ha spiegato Chase. Chase ha iniziato a lavorare con la signora Jackson ed i figli nel luglio 2012.

Chase ha detto che la famiglia era molto importante per MJ, ne parlavano circa il 50% del tempo. "Amava sua madre e amava i suoi figli."

Chase ha detto che le sue responsabilità sono le stesse con la signora Jackson. Ha detto che ha molto in comune con lei, tra cui l'amore per MJ.

"Lei ama la musica e l'arte, e i splendidi fiori," ha spiegato Chase della signora Jackson. Ha detto che parla con i bambini ogni giorno.

"Alla signora Jackson gli manca molto", ha detto Chase. "Quello è il suo bambino, suo figlio! La rattrista, lei piange, io piango. La consolo".

Chase ha detto che alla signora Jackson manca lo spirito di suo figlio, l'amore che lui le ha dato, gli scherzi che hanno condiviso insieme, le conversazioni, l'amore.

Circa i bambini, Chase ha detto che sono diventati grandi diventando adolescenti quando è ritornata l'anno scorso.
Prince e Paris vanno ad scuola privata, Blanket è ancora scolarizzato a casa.
"Prima erano in questo tipo di protezione di una vita speciale", ha spiegato Chase. "ora sono spinti nel mondo, che è tutto nuovo per loro."

"L'amore e la casa è lo stesso", ha spiegato Chase. Chang: gli manca il loro padre? Chase: E' evidente.

Chase ha detto che i bambini parlano della musica di MJ, che cosa avrebbe fatto in determinate situazioni.

Prince ha ora 16 anni. Chase dice che era il piccolo uomo di papà, ma ora sente il peso del mondo sulle spalle.

Chang ha esortato Chase a non entrare troppo nei dettagli su Paris.
"Essendo la cocca di papà, lei è sconvolta e persa," ha detto Chase di Paris.

Chase su Paris: lei sta cercando un po’ di quell'amore che c’era tra lei e suo padre.
"E’ persa, lei sta cercando, è triste. 'E’ devastante per lei, ogni ragazza ha bisogno di suo padre”, ha detto Chase su Paris.
"Sta cercando di trovare se stessa, cercando di scoprire chi è e sta ricevendo molto amore e di comprensione per restare uniti, ha detto Chase.

Chang: Sta avendo un momento difficile per far fronte alla morte di suo padre?
Chase: Sì,. Lei scoppia a piangere, piange, parla di lui, lei non vuole avere un altro compleanno di nuovo

L'intera famiglia è preoccupata per Paris, ha detto Chase.

Blanket era stato appena promosso alla scuola elementare. Chase ha detto che questo è tutto ciò che sapeva di lui. "visto che è il più piccolo ha i suoi fratelli più grandi a proteggerlo"

"Penso ancora che il bambino più piccolo sarà il più colpito. Essendo piccolo, ha un sacco da ricordare di quello che ha fatto papà," Chase su Blanket.

"sta male anche lui, si sente un po’ perso, troppo", ha detto Chase, aggiungendo che Blanket non ha mai avuto un momento nella crescita in cui era solo padre-figlio.

"Si ricorda di suo padre", ha detto Chase. Niente più domande da parte dei querelanti. Chase ha abbracciato Katherine Jackson tra il pubblico ed entrambi hanno pianto.

Controinterrogatorio Jessica Stebbins Bina(AEG)
Bina ha chiesto se Michael Amir ha controllato il suo background. Lei ha risposto che non lo sapeva.

Bina: Ha firmato qualcosa per ottenere un controllo del credito su di lei ? Chase: No. Dalla metà di aprile Chase cominciò ad avere la domenica libera.

Nel mese di aprile, Chase ha detto che ha visto molto MJ. Lui sarebbe venuto a casa per pranzo e stare per la cena.

Chase ha detto che trascorreva il 70-75% in cucina. Il resto, lei dice che lo ha trascorso a giocare con i bambini.

Chase ha detto che nel mese di aprile, MJ sarebbe uscito con i bambini circa 3-4 volte a settimana per circa il 25% del tempo. Lui non c'era molto a giugno.

"Non so se era una tacita regola, mi fu detto da Michael Amir che il cliente richiedeva che l’abitazione del piano superiore era privata", ha spiegato Chase.

Chase ha detto che o i bambini o il dottor Murray portavano il cibo al piano di sopra.
Il detective della polizia di Los Angeles Orlando Martinez disse che Chase portava un vassoio di cibo per MJ al piano di sopra, e lei ha detto che non era vero, che non è mai successo.

Bina ha mostrato una foto di un paparazzo dei bambini nel 2008. In un angolo, c'è un uomo sua sedia a rotelle che indossa una maschera chirurgica. Assomiglia a MJ.

Chase ha detto che non sa chi è la persona. Bina vuole mostrare un'altra foto, e Chang ha chiesto un colloquio privato giudice/avvocati.

Chase non poteva dire se la persona sulla sedia a rotelle e con la maschera chirurgica fosse MJ.

Bina ha mostrato il video della deposizione di Paris Jackson. Ha detto che al suo papà non piaceva Rwamba, lui ha detto che era subdola, non era una persona onesta, mentiva un sacco.

Paris racconta nel deposizione come Grazia Rwamba annunciava essere la moglie di MJ quando erano nelle camere d'albergo. Questo contraddiceva ciò che Chase ha testimoniato.

La paga era sporadicamente, ha detto Chase. Quando ha chiesto dove erano i controlli, le fu detto che stavano andando attraverso i dei cambiamenti.

Bina ha chiesto a Chase se sapeva come era stato pagato il circo privato nel cortile di casa per la festa di compleanno di Paris. Ha detto che non lo sapeva.

Chase ha detto che Michael Amir le disse che sarebbe stata licenziata se avesse chiesto a MJ o ai bambini che non veniva pagata.

Per quanto riguarda la caccia alla lumaca, Chase ha detto che è successo intorno alle 20:00 e non era sicura di come MJ avrebbe reagito.

Bina: Quando ha lasciato a maggio, credeva che MJ era sano? Chase: Sì

Chase ha detto che né MJ né i suoi figli la chiamarono dopo che era stata licenziata per scoprire perché lei non era in casa.
"Non aveva un aspetto sano", ha spiegato Chase. "Sembrava un po’ denutrito."

Bina: conosce il motivo per cui MJ non poteva comprare del cibo a maggio? Chase: non lo so

Chase ha detto che lei non ha idea di quello che MJ ed i bambini mangiavano a maggio mentre lei era via.


Chase ha detto che MJ sembrava abbastanza forte nel mese di aprile. "Sembrava stare bene in aprile, non aveva un bell'aspetto a giugno," ha opinato Chase.

Bina ha detto che Chase non ha mai menzionato l'incidente della scala, dove Prince ha dovuto aiutare MJ al piano di sopra, ai media.

"Volevo essere molto generica con le mie conversazioni con i media in relazione alla sua vita privata", ha spiegato la Chase.

Bina ha mostrato il video della deposizione di Prince dove Prince ha detto che non sarebbe stato in grado di aiutare suo padre al piano di sopra.

"Lui stava provando molto, era stanco, questo è quello che ho visto", ha spiegato Chase. "L'ho visto stanco, debole e più provato."

Chase ha detto che ha chiesto al dottor Murray sul nutrimento di MJ. "disse bene, non mangia più di tanto."

Chase ha detto che il dottor Murray sembrava una brava persona. Non era preoccupata per lui che non poteva essere un buon medico.

Chase è rimasta scioccata quando ha sentito che MJ era morto. Lei all’inizio non ci credeva.

Chase ha testimoniato che non ha mai visto MJ bere alcol o sotto l'effetto di droghe. Nel mese di aprile, Chase ha detto che ha visto il dottor Murray 2-3 volte alla settimana.
C'è stata una volta nel mese di giugno in cui Chase ha cucinato la cena per il dottor Murray, MJ e i bambini, ha servito unazuppa di lenticchie turca.

Chase ha detto delle volte che ha visto il dottor Murray e MJ insieme, avevano un rapporto di amicizia, inoltre ai bambini sembrava piacere il dottor Murray.

"La mia impressione è che il dottor Murray fosse il suo medico personale," ha spiegato Chase.

Chase ha detto che non sembrava strano che MJ avesse un dottore, forse ne aveva bisogno per le ossa doloranti. Ma lei pensava che fosse strano avere un medico ogni giorno.

"Era strano che lui (il dottor Murray) fosse lì tutto il tempo," Chase ha opinato.


Le bombole di ossigeno nel mese di aprile erano più piccole, nel mese di giugno più grandi ha detto Chase. Vide il dottor Murray scendere con un serbatoio in ogni mano la mattina.

Chase non ha mai domandato circa le bombole di ossigeno, perché "non era affar mio."

Chase ha detto che non aveva idea che MJ stava prendendo il Propofol per dormire.

Chase: Ho pensato che era stanco per le prove, ho pensato che stesse provando troppo, che lo stavano sovraffaticando. E questo è stato il risultato.

Chase ha testimoniato che in aprile MJ avrebbe mangiato la prima colazione con i suoi figli ogni mattina. Ma nella sua deposizione, ha detto che il dottor Murray gli avrebbe portato la sua colazione.

"Ha fatto colazione con i suoi figli quando lui non aveva il cibo al piano di sopra", ha detto Chase.

Il giudice ha rinviato la sessione fino a oggi alle 13.30 con Kai Chase riprendendo la sua testimonianza.

Original source and text: https://twitter.com/ABC7Courts

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 9:47 pm

Giorno 33° 19 Giugno 2013

Katherine non è in tribunale

Testimonianza di Kai Chase



Controinterrogatorio di AEG
La Chase ha detto che non ha mai incontrato il Dr. Alan Metzger, un altro medico che ha curato Michael Jackson. La Bina ha chiesto perché la Chase non ha mai detto alla polizia né ha testimoniato al processo contro il dottor Murray riguardo la riunione a casa di MJ. Ha detto che non le è stato chiesto. Bina: La prima volta che ha menzionato la riunione è stato nella sua deposizione a ottobre 2012? Chase: Sì. A quel punto la Bina ha sottolineato che la Chase stava già lavorando per la signora Jackson.

Gongaware, DiLeo, Phillips, MJ e il dottor Murray erano presenti alla riunione, ha spiegato la Chase. Bina: Lei ha testimoniato che il signor Jackson indossava maschera chirurgica e strati e strati di vestiti, giusto? Chase: Sì. Ma la Bina ha detto che non ha menzionato la maschera chirurgica o gli strati di abiti prima. "Ho descritto le sue emozioni, sì", ha spiegato la Chase. "Si poteva vedere la paura nei suoi occhi." Bina: Pensava che fosse importante menzionare che MJ indossava una mascherina chirurgica durante la sua deposizione? Chase: ho detto quello che ho detto. "Sembrava spaventato", ha detto la Chase. "Non hanno chiesto di questo e non l'ho detto." "Io non so perché la stava indossando, era piuttosto strano, non l'aveva mai indossata in casa prima," ha detto la Chase riguardo la maschera chirurgica. Bina: E non era abbastanza importante da dirlo a qualcuno prima di testimoniare ieri, giusto? Chase: Sì.

Bina: Hai mai menzionato prima di ieri che il signor Jackson era freddo in quella riunione? Chase: Sì! La Chase ha detto che ha visto MJ freddo una volta. "Il signor Jackson era molto spaventato in quella riunione," ha testimoniato la Chase. Ma lei ha detto che MJ non le ha detto che aveva paura, non le ha mai parlato della riunione. La Chase ha detto che ha sentito parti della riunione perché entrava e usciva dalla stanza portando da bere. "Ho sentito quello che il signor DiLeo aveva affermato," ha spiegato la Chase. Il giudice ha accolto l'obiezione che era sentito dire, quindi che ha detto DiLeo non è stato ripetuto. La Chase ha detto che ha parlato anche durante la sua deposizione delle voci che sono state alzate nel corso della riunione, ha detto che non sa chi ha rotto il vaso.

Quando il dottor Murray lasciò la riunione la Chase ha detto che era così arrabbiato e sconvolto che si precipitò in cucina e sbottò: 'Non posso gestire questa m...a". La Chase non ha mai parlato con il dottor Murray dopo questo episodio per chiedergli cosa fosse successo che lo aveva così turbato. La Bina ha chiesto se sapeva che il motivo per cui il dottor Murray era arrabbiato era a causa della riunione. "No, non lo so, ma ho supposto che aveva a che fare con la riunione perché stava uscendo e andando via", ha detto la Chase.

"Loro mi stanno uccidendo, sto lavorando troppo duramente" ha detto la Chase che MJ si era espresso. La Bina ha chiesto se era un modo di dire, lei ha detto che lei lo prese per quello che aveva detto. MJ aveva parlato con la Chase su This Is It tour. "Lui era entusiasta di tutto", ha detto la Chase. "Quando ha detto che era oberato di lavoro, mi stanno uccidendo, quella era l'indicazione che era stanco", ha spiegato la Chase. "Era stanco, aveva bisogno di una pausa, una pausa", ha detto la Chase. La Bina ha fatto vedere la deposizione della Chase, dove lei ha detto che MJ non le aveva dato alcuna indicazione che stava cercando di evitare questo concerto. "Lui era entusiasta di andare in questo tour", ha detto la Chase. "Anche io ero emozionata, per lui, per i suoi fan, per tutti", ha detto la Chase.

La Chase aveva capito che era stata assunta da Michael Jackson, ma sarebbe stata pagata da AEG Live. La chef ha detto che non sapeva nulla che MJ avrebbe restituito ad AEG il suo stipendio. Bina: Aveva capito che era stata lasciata andare ad aprile per motivi finanziari? Chase: Sì. La Chase veniva pagata ogni settimana. Ha dovuto presentare un reclamo contro l'Estate di MJ per lo stipendio di giugno, 2009. Lei è stata pagata per intero. La carta di credito che era stata rifiutata apparteneva a Michael Amir Williams, ha detto la Chase.

"Non sapevo cosa stava succedendo," ha spiegato la Chase riguardo il modo di mangiare di MJ a maggio. "Ho pensato che forse gli portavano il cibo".

Ls Bina ha parlato del giorno in cui MJ è morto. La Chase ha detto che ha chiamato Prince perché era una cosa seria. La Chase ha detto che non pensava che avrebbe avuto senso smettere di fare quello che stava facendo e uscire di casa a cercare la sicurezza. Dopo aver fatto venire Prince la Chase è tornata al lavoro. Ad un certo punto alla Chase e alle donne delle pulizie è stato detto di lasciare la casa. "Ci è stato chiesto di andare via, i paramedici erano ancora lì", ha detto la Chase. La Chase ha chiesto ad Alberto Alvarez, guardia di sicurezza di MJ, se MJ stava bene. Ha detto che lui le disse che sarebbe stato bene.Alvarez ha chiesto alla Chase se ha mai firmato un accordo di riservatezza. Ha detto che non l'aveva fatto, ma pensa che le donne delle pulizie lo avessero firmato. Alvarez ha chiesto alla Chase di firmare qualcosa subito. "Mi ha chiesto di firmare una sorta di paragrafo non su carta intestata", ha spiegato la Chase. Bina: Il modulo chiedeva che mantenesse le cose riservate? Chase: Non ha mai detto questo. La Chase ha firmato, ma ha detto che non riesce a ricordare quello che diceva. Poi ha lasciato la casa. Quella è stata l'ultima volta che è stata alla casa di Carolwood.

"Servivo piccole porzioni di cibo a MJ", ha spiegato la Chase. La Bina ha mostrato un blog con un'intervista che la Chase ha dato a Larry King Live. "Non ho scritto questo blog per Larry King", ha detto la Chase. La Chase era un po' irritata dalla domanda e ha detto che ha un blog sul cibo. "E glielo sto dicendo in modo gentile", ha detto la Chase. Bina: Ha detto al signor King che durante il periodo in cui lo nutriva mangiava bene? Chase: Sì, quando lo nutrivo, sì.
Bina: Che mangiava bene, alimenti biologici? Chase: Sì. "Mangiava bene perché lo nutrivo bene," ha testimoniato la Chase. "Nel complesso, il signor Jackson mangiava bene."
Chase: Mangiava bene grazie ai cibi che gli preparavo, che erano sani, buoni alimenti nutrizionali. Questo è ciò che intendo quando ho detto che mangiava bene. Bina: Aveva scarso appetito, ma mangiava bene? Chase: Mangiava bene, cibi sani.

La Chase ha detto che MJ era un padre severo, i bambini dovevano andare a letto in orario. "A volte era lì con i suoi figli, ma gli orari cambiavano", ha detto la Chase. "Ero lì ogni giorno," ha spiegato la Chase, dicendo che non andava al piano di sopra, per cui non vedeva MJ che metteva a letto i bambini. Chase ha detto che MJ li faceva andare a letto presto i giorni in cui dovevano studiare, passava con loro i week-end, a volte tornava a casa tardi e lasciava stare i bambini alzati. "Era un genitore, questo è ciò che si fa".

Su Paris Jackson la Chase ha detto che non più fatto feste di compleanno dopo che MJ è morto. La Chase è andata a trovare i bambini alla casa di Hayvenhurst un paio di volte, due o tre, tra il 2009 e il 2012. La Chase non era presente quando era il compleanno di Paris. "Mi ha detto che non le piace festeggiare i compleanni da quando suo padre è morto," ha testimoniato la Chase. La Chase non sa se Paris ha festeggiato il suo compleanno nel 2010, 2011 o 2012.

"Ho parlato del cibo e dell'amore che aveva per i suoi figli," ha detto la Chase riguardo le interviste pagate dopo la morte di MJ. "Non so se ha licenziato le persone, ma ha fatto andare via tutto il personale," ha detto la Chase su Alvarez che ha chiesto loro di andare via il 25 giugno.

Nel 2012 la Chase è stata riassunta dalla signora Jackson. Parlano ogni giorno ora, ma non avevano mai parlato prima che MJ morisse. La Chase non l'ha mai vista a casa di MJ. La Chase è attualmente pagata dalla signora Jackson. Lei guadagna circa la stessa cifra di quando lavorava con MJ. La Bina ha chiesto se la signora Jackson ha dato alla Chase un regalo di compleanno quest'anno. La chef ha detto di no, dal momento che non celebra le ricorrenza dato che è una Testimone di Geova. Bina: Non l'ha mandata allo show MJ Immortal ? Chase: Lei mi ha dato un paio di biglietti. Bina: Ha un account twitter? Chase: Si. La Bina ha mostrato un tweet che ha postato la Chase.
Tweet: Sto andando a vedere il MJ Immortal del Cirque Du Soleil stasera. Che meraviglioso regalo anticipato di compleanno. Grazie Katherine Jackson.
La Chase ha detto che la signora Jackson non celebra le ricorrenze, ma la chef lo ha considerato un regalo anticipato di compleanno per lei.

La Chase ha lavorato come chef per Mary J. Blige sporadicamente dopo che MJ è morto. Non aveva un lavoro fisso, era aiutata finanziariamente da familiari e amici. Nel mese di aprile 2012 la Chase ha ricevuto un mandato di comparizione da AEG Live. Nel luglio 2012 la Chase è stata contattata per lavorare con la signora Jackson. Sandra Ribera, l'avvocato dei Jackson, ha chiamato la Chase chiedendo se voleva tornare a lavorare per lei. La Ribera agiva anche da avvocato della Chase nella sua deposizione. In ottobre 2012 la deposizione è stata raccolta. La Chase non sa chi ha pagato la Ribera per accompagnarla nella sua deposizione. La Chase ha incontrato Chang, avvocato dei Jackson, per circa un'ora un mese fa, un'altra ora una settimana fa e brevemente ieri.
Bina: Ha paura che se non testimonierà nel modo giusto in questo processo la signora Jackson può licenziarla? Chase: No. Bina: Questo non le è mai passato per la mente? Chase: No, è assurdo.

Nessun altra domanda dal legale degli imputati.
Riesame per i Jackson
Chang: Sa se la signora Ribera assume tutto il personale per la signora Jackson? Chase: Sì.
Chang: Sa se la signora Ribera gestisce libro paga per la signora Jackson? Chase: Sì
La Chase ha detto che i bambini hanno chiesto che lei tornasse a lavorare a casa.
Chang: Lei e la signora Jackson avete discusso di questa causa? Chase: No
Chang: Hai visto la signora Jackson minacciare di licenziare chi non testimoniasse nel modo giusto in questo processo? Chase: No

Chase ha detto che Michael Amir le disse che aveva 23 anni. Lei aveva chiesto la sua età perché pensava che fosse il cliente. Chase ha detto che lei ha 45 anni.
"Era il bibliotecario a Neverland e metteva i DVD in ordine alfabetico con il padre," ha testimoniato la Chase su Michael Amir Williams.

La Chase ha lavorato con la Culinary Staffing, un'agenzia che fa un sacco di controlli di background sulle persone prima di organizzare un incontro con il cliente, per trovare lavoro. Il curriculum della Chase era lungo 4 pagine, compresa la sua esperienza, la scuola, le referenze. Ha compilato i documenti di AEG per il permesso di lavoro nel Regno Unito. Il modulo chiedeva dei precedenti penali, citazioni, informazioni finanziarie. La Chase lo ha riempito e lo ha dato a Michael Amir.

Chang: MJ le ha mai detto di non andare al piano di sopra? Chase: No
Chang: MJ le ha mai detto di non andare nella sua camera da letto? Chase: No DC: MJ le ha mai detto di non chiedere a lui per il pagamento? K: No

"Piangevo perché era bello vedere lui con i suoi figli," ha detto la Chase di quando guardava Paris e MJ festeggiare il compleanno di lei nel 2009. La Chase ha detto che non pensava al pagamento, dal momento che aveva appena iniziato a lavorare per MJ. Il compleanno Paris è il 3 aprile. Il suo primo stipendio è arrivato puntuale, ha detto la Chase.

Per quanto riguarda la deposizione di Paris la Chase ha detto che la sua dichiarazione l'ha sorpresa. "Sembra persa, sembra proprio essere in lutto, le manca suo padre". Chase: Sapevo che era molto, molto vicina a Grace quando era piccola. La Chase ha detto che Paris ha una sensazione di abbandono, che è probabilmente una delle ragioni per cui era arrabbiata con Grace. La Chase ha detto che Grace era un grande sostegno per lei, molto affettuosa, lei l'ha aiutata con i bambini. "Erano come migliori amici, avevano un rapporto molto, molto profondo," ha detto la Chasedi MJ e Grace Rwaramba. Chang: Pensa che fosse protettiva nei confronti di MJ e dei bambini? Chase: Si DC: E lei è stata mandata via? K: Sì
"I bambini si sentivano abbandonati, non erano felici, erano sconvolti," ha detto la Chase del licenziamento di Grace.
Chang: Sa se Grace è rimasta in contatto con MJ? Chase: Non lo so.
Chang: Sa che MJ ha creato una fondazione perché ci lavorasse? Chase: Ne ho sentito parlare
La Chase ha detto che ha sentito che Grace sarebbe andata nel Regno Unito a preparare le cose per MJ e i bambini.
Chang: Paris ha avuto un periodo difficile nelle ultime 2 settimane? Chase: Sì "Lei si è rivolta alla nonna, si è rivolta a Grace e si è rivolta alla sua mamma biologica Debbie Rowe," ha risposto la Chase.

Chang: Ha mai visto il dottor Murray fare un composto speciale arricchito di sali minerali per MJ? Chase: No, non l'ho visto. Chase faceva una varietà di succhi di frutta biologici per MJ e i bambini. La Chase ha detto che non era a conoscenza che il dottor Murray passasse lì le notti in aprile. A lei non è mai stato chiesto di preparare il cibo per lui in quel periodo.

La Chase ha detto che ha parlato con Michael Amir del fatto che MJ fosse magro, e lui ha indicato che aveva le stesse preoccupazioni. La Chase ha testimoniato che ha avuto un colloquio con la polizia di Los Angeles 4 giorni dopo la morte di MJ e non pensava che fosse rilevante menzionare la riunione di metà giugno. "Quello che volevano sapere era cosa era successo quel giorno", ha spiegato la Chase. Chang ha mostrato alla Chase la trascrizione del processo penale, in cui la Chase aveva detto che non le era mai stato chiesto cosa MJ indossasse nella riunione di giugno.
Chang: Paris voleva lasciare suo padre (il 25 giugno)? Chase: Paris era così emotiva quel giorno. La Chase ha detto che c'erano un sacco di urla e pianti. Chase: La stavamo letteralmente tirando giù per le scale, la tenevano per le caviglie, stava andando al piano di sopra chiamando papà, papà, papà! La Chase ha detto che non voleva andare via, ma che le è stato detto di farlo. "Chi sarebbe stato lì con loro? Sapevo che mi amavano e mi volevano lì." La Chase ha lavorato con MJ per circa otto settimane, ha conosciuto Grace Rwaramba per circa due settimane.

Riesame per AEG
Bina: Ha qualche motivo per credere che Paris non fosse sincera quando stava testimoniando parlando della sua conversazione con suo padre? Chase: No

Per quanto riguarda la società che hanno usato per assumere la Chase, ha detto che conosceva questa azienda da anni, l'ha usata per la sua società di catering.
Bina: Così l'azienda la conosceva, non doveva fare un controllo del background finanziario su di lei? Chase: No
Chase: Non ho detto che avevo problemi finanziari. Bina: Ma ha detto che famiglia e amici l'hanno aiutata? Chase: Sì, mi hanno aiutata finanziariamente.
La Chase ha detto che i bambini l'hanno rivoluta. Bina: Sa perché ci sono voluti tre anni perché loro le chiedessero di tornare? Chase: Credo che ci fossero altri dipendenti

Bina ha chiesto se il modulo che la Chase ha compilato per lavorare nel Regno Unito è stato dato a tutti i dipendenti. Lei ha detto di sì, ma non sa del Dr. Murray.
Chang: La signora Jackson le ha mai offerto 150 mila dollari per fornirle cure mediche? Chase: No.
Poi il giudice ha chiesto "E per il cibo?" Tutti hanno riso, la Chase ha detto di no.

La Chase è stata congedata. ù
Testimonianza del Dr Paul Henry Earley
I querelanti hanno mostrato il video della deposizione di un esperto della difesa in dipendenze, il Dottor Paul Henry Earley. Il Dr. Earley ha detto che viene pagato 300 dollari l'ora per la ricerca e 500 dollari l'ora per la deposizione. Il Dr. Earley è uno specialista in dipendenza da farmaci, cura le persone con abuso di sostanze e disturbi correlati. E' stato certificato dalla commissione medica il primo anno che il test è diventato disponibile. La prima formazione del Dr. Earley è stata in neurologia, poi psicoterapia. Il medico ha lavorato su questo campo per 28 anni.
Kevin Boyle: E' qualificato per il trattamento di pazienti affetti da dipendenza? Dr Earley: Lo sono. Il Dr. Earley ha detto che tratta i pazienti con dipendenza da Propofol, ed è qualificato per il trattamento di pazienti con dipendenza da benzodiazepine. Il Dr. Earley è ora coinvolto nel trattamento a lungo termine dei medici con problemi di dipendenza.

Il Dr. Earley ha spiegato che cosa è l'"Enabler", quando qualcuno sta alimentando la dipendenza di un tossicodipendente.
"La dipendenza è la malattia della segretezza, spesso quelli che la incoraggiano non la vedono" ha testimoniato il Dott. Earley. "Io penso che il dottor Murray stava cercando di aiutare MJ a dormire".
Boyle: Era ok per il dottor Murray dare il Propofol a MJ in casa? Dr. Earley: No, quello era medicalmente sbagliato. Il Dr. Earley ha detto che non l'avrebbe fatto. "Il Propofol non è un agente appropriato per l'induzione del sonno." Il Dr. Earley ha testimoniato che, date le circostanze, non pensa che avrebbe potuto fare un lavoro migliore con MJ in termini di guarigione. Il Dr. Earley ha spiegato che in ospedale se il paziente entra in un sonno profondo, ci sono macchine per aiutare il respiro del paziente e per il controllo della pressione arteriosa.

Quando gli è stato chiesto se pensava che che MJ aveva problemi con qualche sostanza, il dottor Earley è stato irremovibile: "Nel 2009 aveva una dipendenza, sì."
"Penso che lui chiaramente aveva una dipendenza da oppiacei, quella classe di farmaci," ha detto il Dott. Earley. Dr. Earley: io non credo che ci sia una prova sufficiente leggendo le cartelle cliniche per accertare che era dipendente da Propofol o benzodiazepine.
Dr. Earley: Il medicinale primario della sua (di MJ) dipendenza era il Demerol, di gran lunga il più comune degli oppioidi che prendeva.
Dr. Earley: la morte di MJ non è stata causata direttamente dal Demerol, c'è una domanda se il Demerol abbia creato sinergia con Propofol e benzodiazepine

Il giudice a questo punto ha aggiornato la sessione.


Nelle udienze di giovedì e venerdì ha testimoniato il Dott. Charles Czeisler, esperto in disturbi del sonno. Il seguito della testimonianza di Karen Faye è stato rimandato a venerdì prossimo. Per la cronaca gli avvocati dei Jackson sono molto in ritardo con l'esposizione del loro caso, che prevedono di chiudere fra l'8 e il 12 luglio.


Original source and text: https://twitter.com/ABC7Courts

***************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 9:50 pm

Giorno 34° 20 Giugno 2013

Katherine Jackson è in aula.

Testimonianza del Dr. Charles Czeiser

All'inizio dell'udienza il giudice ha detto che il giurato supplente n.6 è stato esonerato in quanto si è trasferito e questo gli ha creato problemi finanziari.

Il nuovo testimone è il Dr. Charles Czeisler, esperto per l'accusa di disturbi del sonno.

Esame diretto per i Jackson



Il Dr. Czeisler vive nella zona di Boston, Massachusetts, è cresciuto a Chicago. Ha dettagliato la sua vasta esperienza in campo medico. Il Dr. Czeisler si è laureato ad Harvard ed è andato alla Stanford Medical School. E' diventato professore alla scuola di medicina di Harvard.

Il medico ha detto che il nostro orologio interno regola i tempi in cui siamo svegli e addormentati. Il Dr. Czeisler ha iniziato a studiare l'orologio interno del cervello che controlla il nostro sonno durante i primi anni di università. Dopo l'ora di pranzo la spinta dell'orologio interno a rimanere svegli diventa sempre più forte, ha detto il Dott. Czeisler. La luce è il più sincronizzanteschema del sonno, ha spiegato il dottor Czeisler. Quando c'è luce fuori, è il momento di stare svegli. Buio, il momento di dormire. I cambiamenti nello schema di sonno normale inviano segnali confusi al cervello, che trattiene il rilascio di ormoni, ha detto il dottor Czeisler. Le persone che lavorano nel turno di notte hanno difficoltà ad andare a dormire subito quando arrivano a casa, dal momento che sono ancora in stato di eccitazione.

La prima squadra sportiva con cui il Dr. Czeisler ha lavorato è stata la Portland Trail Blazers nella NBA (basket, ndt). Lo hanno contattato per aiutare il team a gestire il passaggio in diversi fusi orari. Il medico ha anche lavorato con i Minnesota Timberwolves e i Boston Celtics, i Bruins e ora i Red Sox. Il Dr. Czeisler ha detto che anche i musicisti possono avere problemi di insonnia quando sono in viaggio attraverso i fusi orari. I musicisti in tour hanno calendari modificati, ha detto il dottor Czeisler. Si esibiscono tardi, sono in un paese differente con diversi fusi orari.

Il Dr Czeisler ha lavorato con i Rolling Stones e Shaquille O'Neal. Shaq ha permesso al medico di fargli un esame video per valutare se aveva apnea notturna. Il medico ha detto che Shaq vuole aiutare ad educare il pubblico sui problemi dell'insonnia. Hanno pubblicato l'intero film della puntata in cui gli è stato fatto l'esame.

Il Dr. Czeisler ha lavorato con gli astronauti per 25 anni per aiutarli ad adattare il loro sonno mentre sono nello spazio. Hanno addestrato gli astronauti su come impostare il sistema di registrazione in modo che potessero vedere le diverse fasi del sonno in cui si trovavano mentre erano nello spazio. Il Dr. Czeisler ha detto che ci sono circa 800.000 medici negli Stati Uniti. Lui è stato eletto uno dei membri dell'Istituto di Medicina. Il Dr. Czeisler fa parte di diverse società professionali. Ha testimoniato davanti al Congresso in un comitato di discussione su lavoratori turnisti. Il Dr. Czeisler ha pubblicato oltre 120 rapporti originali in riviste del settore, che sono tutte nuove ricerche. Il medico lavora con le industrie che di solito hanno turni che coprono tutto il giorno e lavoratori che hanno problemi di sonno durante la giornata e lavorano di notte. Il Dr. Czeisler ha lavorato con lavoratori di impianti di energia nucleare, forze di polizia, vigili del fuoco, guardie armate federali, CIA, servizi segreti, altri. Ha lavorato con i piloti nell'operazione Desert Storm, in cui la maggior parte dei voli sono stati notturni. Il Dr. Czeisler ha servito come testimone esperto prima, ha testimoniato in meno di una dozzina di casi. Il Dr. Czeisler viene pagato 950 dollari l'ora. Lui è uno dei degli esperti dei Jackson.

"Il sonno è un processo molto attivo, ma è caratterizzato dalle esigenze biologiche efondamentalmente le soddisfa," ha spiegato il dottor Czeisler. Il sonno è controllato dal cervello, ha detto il Dr. Czeisler.

Segni del sonno:
Riduzione di attività
Postura
Occhi chiusi
Riduzione della sensibilità, ma non una completa perdita
Perdita di coscienza reversibile

Il Dr. Czeisler ha creato delle slide che mostrano come funziona il cervello per aiutare la giuria a capire come avviene il sonno. "Accadono un sacco di cose nel cervello mentre dormiamo," ha detto il Dott. Czeisler, spiegando che è il momento per la riparazione/manutenzione delle cellule cerebrali. "La persona media dovrebbe ottenere 7-8 ore di sonno ogni notte", ha detto il dottor Czeisler. Il ciclo di sonno dura da un'ora e mezza a due ore, ha spiegato il dottor Czeisler. Si passa attraverso una progressione tra le fasi di sonno. "Il sonno ha una architettura per questo", ha detto il dottor Czeisler. Conserviamo le cellule cerebrali per tutta la vita, il cervello deve passare attraverso il processo di manutenzione offline. Dr. Czeisler: Quel periodo di riparazione e di manutenzione si chiama sonno. Il cervello utilizza il 20% di glucosio (energia) al giorno, ha detto il Dott. Czeisler. Di notte, ci purifichiamo dalle cose che non sono importanti e conserviamo quelle che lo sono.

Il Dr. Czeisler ha spiegato che il sonno è essenziale per consolidare nel nostro cervello la memoria di ciò che abbiamo imparato durante il giorno. "Dormiamo al fine di soddisfare una serie di bisogni biologici di base", ha spiegato il dottor Czeisler. Dr. Czeisler: Conserviamo le nostre cellule cerebrali per tutta la vita, abbiamo bisogno di riparare e mantenere i collegamenti perché non abbiamo abbastanza spazio. Mentre dormiamo, consolidiamo la nostra memoria, integriamo l'apprendimento, riforniamo di carburante il serbatoio, immagazziniamo energia nelle cellule, tutto questo richiede che il cervello sia spento.

Il dottore ha detto che si credeva che il sonno fosse necessario solo per il cervello, ma si è appreso che il sonno è necessario anche per il corpo. "La regolazione del metabolismo non va bene se siamo privati ​​del sonno", ha detto il dottor Czeisler. "Se non dormiamo abbastanza siamo più affamati." Il dottore ha detto che se dormiamo solo 4-5 ore a notte usiamo più energia, ma dato che siamo svegli più a lungo mangiamo di più e aumentiamo di peso. "Anche le cellule di grasso devono dormire per metabolizzare correttamente", ha detto il dottor Czeisler. Il Dr. Czeisler ha detto che la mancanza di sonno aumenta l'appetito, tra le altre cose.

"Il sonno è necessario per vivere, come lo è mangiare o bere liquidi", ha detto l'esperto. Ci vogliono 17 giorni prima che un animale muoia, se privato del cibo, ha detto il Dott. Czeisler. Uno studio dimostra che i topi privati ​​del sonno sono diventati pelle e ossa, non in grado di mantenere la temperatura corporea, ha testimoniato il dottor Czeisler. I topi privati totalmente del sonno sono morti in 21 giorni, i topi selettivamente privati del sonno sono morti in 37 giorni. Il recupero si è verificato in 1-3 giorni in quei ratti. Se privato del sonno l'animale non è più in grado di mantenere la temperatura corporea, ha spiegato il Dr. Czeisler.

Il sonno REM (Rapid Eye Movement) è necessario, ha detto il Dr. Czeisler. La sua privazione interessa la funzione cognitiva, la capacità di consolidare la memoria.
Impatto negativo della carenza di sonno sulla cognizione: tempo di reazione rallentato, riflessi rallentati, disturbi dell'equilibrio. Altro impatto: aumento distrazione, giudizio alterato, alterazioni della memoria, creatività alterata, aumento del rischio di cadute di attenzione, aumento del rischio di comportamento automatico, aumento del rischio di addormentarsi, veloce e sciatta (velocità/precisione compromesse).

250.000 persone al giorno si addormentano al volante, ha detto il dottor Czeisler. "Quando sono private del sonno le persone fanno cose che non farebbero", ha spiegato il dottor Czeisler. Il Dr. Czeisler ha detto che anche se qualcuno ha fatto una doccia e si è truccato siamo in grado di riconoscere la mancanza di sonno guardando la loro immagine. Impatto negativo della carenza di sonno sull'umore: aumento della volatilità emotiva, difficile prestare attenzione focalizzandosi, aumento del rischio di sovraffaticamento, depressione e idee suicide, euforia/rintronamento, disturbi somatici, ansia, paranoia. "Potrebbe non essere in grado di tenere le emozioni sotto controllo", ha spiegato il dottor Czeisler. Il Dr. Czeisler ha descritto il cervello e ciò che fa ogni area. "Faranno errori 10 volte di più se sono privati ​​del sonno", ha detto il dottor Czeisler.

"Quando dormiamo ripercorriamo e riproduciamo gli eventi", ha spiegato il dottor Czeisler. "Siamo realmente mettendo in pratica ciò che abbiamo imparato." Si ha bisogno di dormire la notte dopo che si è imparato un compito, in modo da assorbilo, ha detto il dottor Czeisler. Il Dr. Czeisler ha testimoniato che la privazione del sonno è usata come metodo di tortura per ottenere confessioni. "E' così stancante e così doloroso essere privati ​​del sonno", ha spiegato il dottor Czeisler. Alcuni dicono che è di gran lunga il tipo peggiore di tortura.

Koskoff: Le persone private del sonno cercano modi per dormire? Dr. Czeisler: Sì
"L'insonnia è un disturbo che provoca difficoltà a dormire, ad addormentarsi, a mantenere il sonno o a svegliarsi troppo presto", ha spiegato il dottor Czeisler. "Possono avere associazioni negative con la camera da letto o il sonno che possono impedire loro di dormire," ha spiegato il Dott. Czeisler sulle persone che soffrono di insonnia. Il Dr. Czeisler ha detto che vengono giocate 3 miliardi di ore a settimana ai video games, cosa che colpisce il sonno a causa dell'iperattività nel cervello. Se il sonno è irregolare è necessario analizzare l'igiene del sonno: ambiente scadente, uso di caffeina (16 ore di emivita), oscurità. Il 70% dei genitori mette il televisore in camera dei bambini per aiutarli a dormire, ma in realtà interferisce con il sonno, ha detto il dottor Czeisler. L'insonnia può essere derivata da uso di medicinali o abuso di sostanze. Dr. Czeisler: Una volta che hai preso sonniferi per una serie di notti, ora non puoi dormire senza. Il tuo sonno peggiora.

Il Dr. Czeisler ha detto che la terapia cognitivo-comportamentale è usata per trattare l'insonnia, dove uno psicologo identifica il problema. L'esperto ha detto che questa è una terapia multi-settimanale con approccio personalizzato. Si è dimostrata efficace, ancor più dei medicinali, ha detto il Dott. Czeisler. Se è derivata dall'ansia, il medico potrebbe considerare di dare un po' di ansiolitici, ha spiegato il Dr. Czeisler. Al fine di trattare l'insonnia il primo passo è quello di capire cos'è il disturbo, ha detto il il dottor Czeisler; il disturbo del sonno è una malattia curabile. "Il Propofol non è un medicinale per l'insonnia", ha detto il dottor Czeisler. "Si tratta di un anestetico."
"Anche se è il cervello che stanno anestetizzando, non lo hanno monitorato," ha detto il Dott. Czeisler circa l'anestesia.
Dr. Czeisler: Ci sono una serie di esperimenti per capire quanto sia simile o diverso dal sonno.
"Il Propofol sembra dissipare la spinta a dormire," ha testimoniato il Dott. Czeisler.

L'avvocato di AEG ha detto che nelle 78 pagine del curriculum del Dr. Czeisler non c'è alcun riferimento a studi sul Propofol, ha chiesto al giudice di non permettere la sua testimonianza. Gli avvocati hanno discusso ampiamente sulla competenza del dottor Czeisler a testimoniare su Propofol e sonno. Il giudice ha ammesso la sua opinione con riserva.

Sonno naturale: Attivamente generato dal cervello; Soddisfa le esigenze biologiche; riduzione Facilmente reversibile delle sensazioni; perdita rapidamente reversibile della consapevolezza cosciente, può essere facilmente risvegliato; cicli tra due stati comportamentali: sonno REM e sonno non-REM, sensibile al dolore.

Anestesia da Propofol: coma farmacologico, non soddisfa le esigenze, assenza di reazione profonda, nessuna coscienza, non può essere risvegliato fino a che non si esaurisce (il medicinale); niente sonno REM, sonno non REM anormale, elettroencefalogramma isoelettrico in profondità, insensibile al dolore; dissipa la spinta a dormire senza soddisfare il bisogno di sonno.

"Quando vai in anestesia sei in coma indotto", ha detto il dottor Czeisler. "Non c'è un farmaco approvato dalla FDA che inverta gli effetti del Propofol, devi metabolizzarlo per poterti svegliare", ha spiegato il dottor Czeisler. "Se non hai goduto di un sonno REM ieri, dovrai farlo stasera, potresti cadere direttamente nel sonno", ha detto il dottor Czeisler.

Ironia della sorte, con l'anestesia con il Propofol gli animali privati ​​del sonno non hanno recupero, distrugge la spinta a dormire. "Si svegliano sentendosi riposati, ha dissipato la loro spinta a dormire, ma non il loro bisogno di sonno," ha detto il Dott. Czeisler del Propofol. "Si sentono come se avessero passato una grande notte, ma non hanno dormito", ha detto l'esperto. Il sonno naturale soddisfa i bisogni biologici, ma il sonno con il Propofol dissipa la spinta a dormire, ha spiegato il medico.

Il Dr. Czeisler ha detto che non ci sono farmaci per via endovenosa approvati per trattare l'insonnia. Dr. Czeisler: Il Demerol è un oppioide e aumenta la propensione al sonno. Non è la stessa cosa di un anestetico. "Il sonno che stai ottenendo è generato dal cervello, non dal medicinale", ha spiegato il dottor Czeisler. Il Demerol è un sedativo, normalmente utilizzato in associazione con una procedura chirurgica per affrontare il dolore. Il Demerol dissipa parte della spinta biologica a dormire, se si è dormito per ore durante il giorno, sarà più difficile dormire la notte. L'astinenza da Demerol è un tipo secondario di insonnia. "Può aumentare l'insonnia", ha spiegato il dottor Czeisler.

Koskoff ha impegnato un tempo ipotetico molto lungo per una sua domanda, utilizzando tutti gli esempi che riguardano MJ. Gli avvocati degli imputati hanno obiettato, il giudice ha tenuto un'altro lungo colloquio con gli avvocati. Il giudice ha aggiornato l'udienza a domani alle 09:15. Il Dr. Czeisler riprenderà a testimoniare domani. Karen Faye non tornerà fino al prossimo venerdì.
Original source and Text: https://twitter.com/ABC7Courts

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 9:52 pm

Giorno 35° 21 Giugno 2013

Katherine Jackson non è in aula

Testimonianza del Dr. Charles Czeisler



Czeisler ha detto alla giuria che aveva lavorato sulla revisione dei dati da gennaio per mezza giornata ogni settimana. Il Dr. Czeisler ha testimoniato che il dottor Conrad Murray aveva ordinato più di 15 litri di Propofol nei mesi di aprile, maggio e giugno. Egli ha inoltre dichiarato che una dose comune per la chirurgia era da 20 a 30 cc. A parere del Dr. Czeisler l'autopsia mostra che il livello di propofol di MJ è quello di una persona sottoposta a chirurgia addominale maggiore.

Nell'esaminare la corrispondenza tra i membri dello staff il dottore pensa che MJ stava mostrando segni di privazione cronica di sonno. Quei sintomi includono perdita di peso, confusione, difficoltà di memoria, paranoia e ansia. Ha detto che era incredibile che MJ non riuscisse a ricordare le parole delle sue canzoni (si riferisce all'utilizzo del gobbo, ndt).

La totale mancanza di sonno può uccidere un topo da laboratorio in 80 giorni, e lui ha detto che non sa e spera di non sapere mai in quanto tempo può uccidere un essere umano. A suo parere, se gli fosse stato correttamente diagnosticato il suo disturbo del sonno, non avrebbe interferito con il suo tour o molto altro in futuro. Infine, il dottor Murray chiaramente non era adatto o competente per diagnosticare o trattare i disturbi del sonno di MJ. L'avvocato dei Jackson chiude con le domande.

Controinterrogatorio di AEG
Il Dr Czeisler prosegue il controinterrogatorio dopo la pausa pranzo. Ha testimoniato che il dottore di MJ ha avuto una conversazione con MJ sullo stress del tour. In quella conversazione hanno parlato dei suoi problemi a dormire.
Il medico ha anche detto che nessuno poteva fare in modo che MJ ottenesse il trattamento - non i suoi figli o i suoi partner commerciali.

Il dottore ha detto che il rapporto tra l'anestesia e il sonno è una nuova area di studio. Molte informazioni sono venute fuori da quando MJ è morto. Ognuno dei sintomi che MJ stava vivendo - perdita di peso, paranoia, perdita di memoria, ecc - possono essere causati da qualcos'altro oltre che dal non dormire.

L'avvocato di AEG ha interrogato il Dr.Czeisler sul fatto che non sapeva esattamente quanto spesso o in che maniera a MJ era stato dato il propofol negli ultimi 2 mesi di vita. Il Dr. Czeisler ha ammesso che l'unica notte di cui sa per certo che a MJ è stato dato il propofol è quella del 24 giugno 2009. E' morto il giorno dopo. L'avvocato di AEG ha chiesto al dottore quale fosse la causa della morte nel rapporto dell'autopsia ed era intossicazione da propofol... non la privazione del sonno.

Il Dr. Czeisler ritiene che un dottore adatto e competente avrebbe fornito aiuto a MJ e lui avrebbe fatto il suo tour.

Durante il riesame dei Jackson Czeisler ha sostenuto di pensare che a MJ sia stato somministrato il propofol ogni notte per i due mesi precedenti la sua morte.


Visto il clamore suscitato dalla testimonianza di Czeisler e la stringatezza del sommario della ABC (dovuta anche a un'udienza più breve del previsto per diverse discussioni fra legali e giudice) aggiungo l'articolo di Anthony McCartney della Associated Press:

LOS ANGELES (AP) - L'incapacità di Michael Jackson di imparare nuovi passi di danza e ricordare i testi delle sue canzoni erano i sintomi che il cantante era totalmente privato ​​del sonno al momento della sua morte, un esperto di disturbi del sonno ha detto a una giuria venerdì.

Charles Czeisler ha detto che i racconti dei lavoratori degli sfortunati concerti di ritorno di Jackson, che l'artista stava perdendo peso, mostrando segni di paranoia e la sua salute sembrava deteriorarsi, erano coerenti con qualcuno che non dormiva un vero e proprio sonno da lungo tempo.

La privazione del sonno è stata probabilmente causata dall'uso da parte di Jackson dell'anestetico propofol, che Czeisler ha detto avrebbe messo il cantante in un coma indotto da farmaci e non avrebbe soddisfatto l'esigenza del suo corpo per il sonno vero e proprio. Gli studi hanno mostrato che livelli simili di privazione del sonno hanno provocato la morte di animali da laboratorio e probabilmente potrebbero causare la morte di un essere umano, ha detto.

La natura estrema della privazione del sonno di Jackson avrebbe accorciato la vita del cantante, a meno che non avesse ricevuto un trattamento adeguato, ha detto Czeisler. Con un trattamento adeguato, Jackson avrebbe potuto continuare a fare tour ed esibirsi per molti anni, ha testimoniato.

Czeisler ha fatto affidamento su una sintesi di testimonianze fornite dall'avvocato dei querelanti e email di coreografi e altri che lavoravano sul tour di Jackson "This Is It" per formare la sua opinione. Le testimonianze dettagliavano l'assenza alle prove di Jackson e i racconti che si muoveva lentamente nei suoi passi di danza, come pure che aveva chiesto un gobbo per visualizzare i testi delle sue canzoni.

"Il dettaglio meticoloso del suo deterioramento era profondo e triste", ha detto Czeisler.
Il professore di Harvard e ricercatore del sonno sta testimoniando come esperto di disturbi del sonno in una causa presentata dalla madre del cantante contro il promotore di concerti AEG Live LLC.

Nel controinterrogatorio dell'avvocato di AEG Kathryn Cahan, il ricercatore ha riconosciuto che non aveva esaminato le testimonianze reali del caso, comprese le dichiarazioni di dirigenti AEG che pensavano che il cantante sembrava stare bene e avevafatto delle prove stellari prima della sua morte.

Czeisler, che viene pagato 950 dollari l'ora per il suo lavoro sul caso, ha detto che ha raggiunto il suo parere dopo aver esaminato le trascrizioni delle deposizioni, le cartelle cliniche e altre prove mostrate ai giurati durante il processo di otto settimane di Katherine Jackson contro AEG.

Un avvocato di Katherine Jackson ha riassunto le prove utilizzate per formare la base per il parere di Czeisler in una domanda di 1833 parole e di 17 minuti, che ha causato il blocco del processo nel pomeriggio di giovedi e venerdì mattina.

La domanda di Michael Koskoff è stata posta come una domanda ipotetica per Czeisler, che includeva una sintesi delle testimonianze, brani di email già mostrate ai giurati e altre prove presentate durante il processo.

Il giudice ha detto che la domanda conteneva dettagli che sono inammissibili nel processo (faceva riferimento alle dichiarazioni di Murray alla polizia - non ammesse nel processo contro AEG nonostante la richiesta di quest'ultima - in cui Murray ha parlato della somministrazione del propofol 6 giorni la settimana da aprile, ndt) e affermazioni sbagliate su molti altri dettagli. Il giudice della Corte Superiore Yvette Palazuelos ha scelto di non far togliere la domanda dagli atti, ma ha permesso a Koskoff di chiarirla. Questo processo ha richiesto altri 19 minuti venerdì.

Gli avvocati hanno trascorso circa un'ora a discutere della struttura della lunga domanda lungo, lasciando i giurati in attesa per quasi 30 minuti venerdì.

Czeisler ha guadagnato più di 250 dollari ascoltando la domanda iniziale, e più di 300 dollari ascoltando Koskoff chiarirla. Czeisler è un esperto del sonno che ha studiato ad Harvard, consultato per i problemi di insonnia da squadre sportive, dai Rolling Stones, dall'ex-giocatore NBA Shaquille O'Neal e da agenzie governative come la CIA e il servizio US Marshals.

In tutto, si stima che abbia trascorso 120 ore sul caso, guadagnando circa 114 mila dollari.

La causa di Katherine Jackson sostiene che AEG ha assunto in modo negligente Conrad Murray ed è responsabile della morte di suo figlio perché non è riuscita a indagare adeguatamente Conrad Murray, che è stato condannato per aver dato a Jackson una dose letale di propofol, e non ha visto i segnali di pericolo per la sua salute.

AEG nega di aver assunto assunto Murray o di aver potuto sapere che l'ex cardiologo dava Jackson il propofol come un aiuto per dormire.



Per completezza d'informazione non tutti gli scienziati nel campo dei disturbi del sonno concordano con il Dr Czeisler che la fase REM del sonno abbia importanti poteri rigeneranti in sé.
Il dottor Jerome Siegel, professore di psichiatria alla UCLA, ha detto a LiveScience che "Non ci sono prove che la privazione del sonno REM da sola possa uccidere una persona".

Il sonno REM è caratterizzato da attività cerebrale accresciuta ed è lo stato in cui i sogni sono nella fase più intensa. La fase si pensa abbia origine dalla zona alla base del cervello chiamata pons. Spesso il danno a questa parte critica del cervello implica la morte. Tuttavia ci sono alcuni casi di persone che sono sopravvissute a un infortunio in questa regione e vivono una vita normale, ma senza mai sperimentare di nuovo il sonno REM, ha detto Siegel, che è anche affiliato con la VA Greater Los Angeles Healthcare System.

Il ricercatore israeliano Peretz Lavie ha seguito un paziente che aveva perso il sonno REM dopo una lesione cerebrale. L'uomo è andato a scuola di diritto ed è diventato il redattore dei rompicapo per il quotidiano di Tel Aviv.

E se è vero che la mancanza di sonno REM può uccidere, allora nessuno dovrebbe prendere gli IMAO (inibitori della monoamino ossidasi) e SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina), classi comuni di antidepressivi, ha detto Siegel; questi farmaci sono noti per inibire lo stato del sonno in cui si sogna.

Il caso Jackson sottolinea quanto poco gli scienziati conoscono la funzione del sonno, per non parlare di una specifica fase. Una cosa che i ricercatori sanno è che le persone sono più attente quando si svegliano dal sonno REM.

"Si può vedere un vantaggio evolutivo avendo questo stato che permette di essere attenti quando ci si sveglia", ha detto Siegel.

Quanto tempo si può rimanere svegli?

Randy Gardner detiene il record più lungo per una persona che volontariamente è rimasta senza dormire, essendo rimasto sveglio per 264 ore (circa 11 giorni) quando aveva 17 anni per un progetto scientifico a scuola nel 1965.

Nessuna persona è mai morta solo per mancanza di sonno ed è eticamente rischioso esplorare quei confini in laboratorio. L'anno scorso un 26enne cinese che tentava di guardare tutte le partite di Coppa dei Campioni è stato riferito sia morto dopo essere rimasto sveglio per 11 giorni. I resoconti al momento suggerivano che beveva alcolici e fumava durante l'abbuffata di calcio insonne, il che rende difficile attribuire alla privazione di sonno la causa primaria della morte.

Nei famosi esperimenti negli anni '80 presso l'Università di Chicago, gli scienziati impedivano ai ratti di dormire facendoli svegliare ogni volta che si appisolavano. Gli animali morivano costantemente entro due settimane, ma Siegel pensa che la loro morte possa aver avuto a che fare più con l'aumento del cortisolo, l'ormone dello stress, e l'aumento della pressione del sangue ogni volta che venivano svegliati piuttosto che con la privazione del sonno.

"Quello di cui morivano era il venire ripetutamente svegliati, che è molto diverso dalla privazione del sonno", ha detto Siegel. "Se rimani sveglio tutta la notte, tutto questo non avviene."

Lo stesso Siegel aggiunge a Time che c'è un equivoco che meno ore di sonno possono portare ad un più alto rischio di morte improvvisa. "Purtroppo questo spinge le persone a prendere pillole per dormire pensando che impediscano la morte precoce, quando in realtà vi è evidenza epidemiologica che l'uso cronico di sonniferi accorcia la durata della vita , mentre le persone con insonnia che non prendono sonniferi hanno una durata di vita normale, "dice. "Spesso quando le persone stanno perdendo il sonno vuol dire che sono stressati in un modo o nell'altro e alti livelli di stress di certo accorciano la durata della vita, ma non sembra essere la perdita di sonno."

Contare sulle pillole per assopirsi può, infatti, essere pericoloso, in quanto farmaci con benzodiazepine e nonbenzodiazepine, come Lunesta o Ambien possono avere una vasta gamma di effetti in sistemi differenti del corpo. "Sembra assurdo, ma i recettori delle benzodiazepine a cui queste pillole reagiscono non sono localizzati in qualche centro del sonno nel cervello, sono su quasi ogni cellula del corpo", dice Siegel. "Sono nel cuore, nei polmoni,nel sistema circolatorio, li hanno anche le cellule T. L'effetto di prendere una dose maggiore ti fa dormire, ma in nessun modo è un'attivazione selettiva del sistema di sonno, quindi non è sorprendente che ci siano effetti collaterali. "

Trattare con poco sonno in altri modi, tra cui regolando il comportamento, può essere più sicuro, dice. "E' semplicemente mantenere orari regolari. Si deve evitare la caffeina alla fine della giornata, si deve avere una routine regolare su quando si va a dormire, si deve minimizzare la luce e il suono. Aiuta tenere un diario del sonno per sapere che si stanno facendo queste cose", dice Siegel.

E anche non diventare ansiosi sulla propria incapacità di dormire può aiutare. Dice che è importante ricordare che è normale svegliarsi nel cuore della notte in alcune occasioni, ma preoccuparsi per i cicli di sonno renderà solo più difficile appisolarsi.

Original source and Text: https://twitter.com/ABC7Courts

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 9:55 pm

Giorno 36° 24 giugno 2013
Katherine Jackson è in aula. La sessione è solo pomeridiana e riprende con la conclusione della deposizione video del Dr Paul Earley che era stata mostrata il 19/6.



Kevin Boyle: Pensa che la dipendenza da Demerol abbia causato la morte di MJ? Dr. Earley: No. Il Dr. Earley ha opinato che le benzodiazepine da sole non sono state la causa della morte di MJ, ma la sinergia con il propofol è stata fatale. Dopo aver esaminato la cartella clinica di MJ, il dottor Earley ha opinato: "C'è evidenza di dipendenza da oppioidi, risalente ai primi anni '90". Tuttavia il dottor Earley ha detto che non pensava ci fossero dati sufficienti a raggiungere un parere conclusivo se MJ fosse dipendente dal Propofol.

La dipendenza da oppioidi inizia quando vengono usati, ha spiegato il dottor Earley. Ha detto che il solo contributore più grande è genetico. Influisce se i propri genitori abusavano di sostanze o avevano un disturbo da dipendenza, ma non è vero nel 100%, ha spiegato il dottor Earley. Altri fattori che contribuiscono alla dipendenza da oppiacei: problemi psicologici, traumi nei primi anni di vita, l'accesso ai farmaci, l'abuso di alcol.

Il Dr. Earley ha detto che Michael era un uomo la cui reputazione, capacità, prodigio, superavano il 99% della popolazione del pianeta, quindi era difficile dirgli di no. "Vorrei dire che io non avrei fatto quello che hanno fatto altri medici" ha testimoniato il Dr. Earley. "Prescrivere il Propofol a MJ alla fine ha causato la sua morte".

Il Dr. Earley ha condotto uno studio con 22 persone dipendenti dal Propofol. Lo studio è stato finanziato da AEG Live (ricordo che Earley è un esperto della difesa, ndt). Il Dr. Earley ha detto che l'astinenza da Propofol può causare depressione, insonnia e irritabilità.
Dr. Earley: MJ probabilmente aveva un'insonnia di base, che è peggiorata con l'uso di benzodiazepine e propofol. "Quando si toglie il Propofol, si ha l'insonnia", ha spiegato il dottor Earley. La gente può essere irritabile, non hanno brividi, alcuni hanno avuto crisi epilettiche.
Dr. Earley: Avere i brividi è un sintomo molto generico e potrebbe significare qualsiasi cosa: influenza, raffreddore, basso livello di zucchero nel sangue, un sacco di ragioni diverse per cui le persone hanno i brividi.
Dr. Earley: Interrompere le crisi di astinenza da oppiodi non mette in pericolo di vita, si può fare. Prima dei farmaci disintossicanti, questo è quello che farei. Il Dr. Earley ha spiegato che l'attuale prassi per il trattamento della dipendenza da oppioidi è quella di utilizzare un farmaco chiamato buprenorfina (Suboxone). "Ho visto le prove che MJ è stato trattato con buprenorfina, penso dal dottor Saunders", ha detto il dottor Earley, ma non riusciva a ricordare le date. Il Dr. Earley ha detto di non aver visto nessun dato che attesti che il dottor Murray ha trattato MJ con il Suboxone. "Quando le persone sono dipendenti da Propofol, basta smettere la somministrazione," ha detto il Dott. Earley. "Interromperla non mette in pericolo di vita."

Di tanto in tanto il dottor Earley ha dovuto dare farmaci sedativi, perché i pazienti sono agitati e irritabili. "Le benzodiazepine richiedono una diminuzione cauta, attenta", ha detto il dottor Earley. "Alcuni individui sono molto sensibili, è molto difficile disintossicarli". La disintossicazione è difficile, è preferibile lenta ma sicura. "Io non prendo le mie decisioni mediche in base alle decisioni aziendali," ha testimoniato il Dott. Earley.

"MJ ha preso oppioidi per un periodo prolungato di tempo", ha detto il dottor Earley, cosa che ha ridotto la sua prognosi. Dr. Earley: Il suo status di leggenda ha fatto in modo che la gente, purtroppo, oltrepassasse i confini. Inoltre il fatto che MJ stesse fornendo le risorse finanziarie per la famiglia ha reso più difficile un intervento, ha opinato il Dott. Earley. MJ era estremamente reticente per quanto riguarda il suo stile, non parlava dell'uso dei medicinali a tutti i medici che lo curavano, ha testimoniato il Dr. Earley. Il Dr. Earley ha detto che se avesse dovuto trattare MJ, avrebbe cercato di capire se la famiglia poteva fare in modo che non ottenesse i farmaci. Gli avrebbe anche spiegato la necessità di un lungo periodo di riabilitazione, più di 3 mesi e meno di un anno di trattamento. Il Dr Earley gli avrebbe prescritto il naltrexone, modi alternativi di gestire il dolore. Avrebbe chiuso l'accesso agli oppiacei, il contatto con qualsiasi medico, le farmacie. Dr. Earley ha detto che avrebbe dato a MJ la capacità di rifiutare i farmaci, portando alla luce il tragico segreto che circondava la sua vita, che ha contribuito alla sua morte.

Il Dr. Earley ha testimoniato che non ha visto nessuna prova che la famiglia abbia dato farmaci a MJ. "E' del tutto chiaro che la sua famiglia non voleva altro che aiutarlo." Un intervento non è riuscito perché Michael Jackson appariva abbastanza sano, ha detto il Dr. Earley. "Il problema deriva dalla questione del potere", ha testimoniato l'esperto. "E' molto più difficile curare un patriarca che il figlio del patriarca."
Dr Earley: Non sto deducendo la famiglia gli stesse dando dei farmaci. Non c'è alcuna prova di questo, volevano solo il meglio per lui. "La dipendenza è una malattia biologica, una volta in corso ignora un sacco di decisioni", ha spiegato il dottor Earley.

Boyle: la morte di MJ è stata tutta colpa sua? Dr. Earley: ho dedicato la mia carriera a prendermi cura delle persone tossicodipendenti in questo pianeta, io contesterò con forza chiunque dica che è colpa del tossicodipendente. Tuttavia, ciò non significa che il tossicodipendente non debba farsi carico della guarigione ad un certo punto. "No, non credo che sia giusto dare la colpa al tossicodipendente," ha detto il Dott. Earley. "C'è stata la segretezza, il nascondere, un medico che non parlava con un altro, questo è il genere di cose che abbiamo visto," ha detto il Dott. Earley.

Il Dr. Earley ha testimoniato che alcune persone possono superare la dipendenza anche con una minima motivazione iniziale. Dr Earley: Ognuno trova la motivazione da fonti diverse. Alcuni per motivi professionali, altri dalla famiglia, altri ancora per riavere il loro orgoglio / il loro nome. Nei documenti è universalmente affermata la dedizione / compassione di MJ per i suoi figli, che voleva il meglio per loro, che desiderava essere un buon papà. Il Dr. Earley ha detto che ricordava alcune dichiarazioni nei documenti che MJ voleva che i suoi figli lo vedessero esibirsi, voleva essere un buon genitore.

"La memoria di dipendenza è una espressione che ho coniato," ha detto il Dott. Earley. "Il cervello impara automaticamente come mantenere la dipendenza." "Purtroppo i medici sono diventati una fonte di farmaci per lui," ha opinato il Dott. Earley. "Avere medico con lui, con il ricettario, era pericoloso." Dr. Earley: non ho visto niente nei documenti che mostri che negli ultimi due mesi della sua vita qualsiasi medico che non fosse Murray gli abbia dato il Propofol. Stare con i medici ha innescato inavvertitamente il desiderio impellente di farmaci e il potere è stato invertito. MJ era nella posizione di controllo della causa del suo stato.

Testimonianza del Dr.Gordon Matheson
Matheson è un esperto in conflitti di interessi. Il Dr. Matheson è un medico, lavora presso la Stanford University, Professore presso la Scuola di Medicina, medicina dello sport. Il lavoro del Dr. Matheson si divide tra l'insegnamento, la ricerca e l'assistenza medica. E' autore di circa 150 articoli per pubblicazioni professionali. La medicina dello sport è la cura dell'atleta negli sforzi competitivi e nell'attività fisica, nell'alimentazione e nella salute, ha spiegato il dottor Matheson. Il Dr. Matheson è stato reclutato dalla Stanford per prendersi cura del loro programma di medicina dello sport e dei loro atleti. Ha lavorato con la squadra di hockey canadese, nei giochi olimpici come ufficiale medico e ha curato team universitari prima di Stanford.

"Nella pratica clinica c'è il medico e il paziente", ha detto il dottor Matheson. "Ma nell'attività della squadra ci sono diverse parti: i pazienti, i pullman, l'agente, etc. Nel momento in cui ci sono diverse parti ci può essere conflitto di interessi", ha opinato il dottor Matheson. Il Dr. Matheson ha detto che il conflitto di interessi sono circostanze che creano rischi che le decisioni possano essere indebitamente influenzate da un interesse secondario. "Quando qualcuno ci guadagna può influenzare il loro processo decisionale", ha spiegato il dottor Matheson.

Il Dr. Matheson ha collaborato con l'ex segretario di Stato Condoleezza Rice a Stanford nell'area del conflitto di interesse. Il Dr. Matheson ha detto che la dottoressa Rice amava il football e la sua citazione era che se fosse stata un uomo avrebbe giocato a football. Il Dr. Matheson non ha mai testimoniato come testimone prima. E' pagato 500 dollari l'ora, ha avuto informazioni dai colleghi su quanto farsi pagare. Il Dr Matheson non ha mai lavorato nel settore della musica, ma ha detto che una delle più ovvie relazioni tra sportivi e musicisti è lo scenario delle diverse parti.

"Penso che le prestazioni del signor Jackson erano molto fisiche, simile a quello di un atleta", ha detto il dottor Matheson.
Bloss: Pensa ci fosse conflitto di interessi tra MJ e AEG? Dr Matheson: Sì. Credo che avessero creato un conflitto di interessi.
Il Dr. Matheson ha detto che pensa che il dottor Murray fosse in una posizione conflittuale, gli era stato promesso il pagamento che doveva ricevere per fare in modo che MJ fosse pronto.
"Il contratto lo rendeva responsabile verso AEG," ha detto il dottor Matheson. "Poteva essere annullato se il tour veniva cancellato o interrotto. "Quando la salute di MJ si stava deteriorando, penso che il conflitto di interessi abbia avuto un ruolo", ha detto il dottor Matheson. "Penso che in questo caso il conflitto di interessi abbia portato a scarse decisioni mediche."
"Il contratto era stato negoziato," ha opinato il Dott. Matheson . "Penso che il dottor Murray stesse operando sotto l'ipotesi che il contratto fosse esecutorio." "E' un sacco di soldi da pagare a un medico, in particolare un medico che era profondamente indebitato," ha testimoniato il Dott. Matheson. "Penso che il dottor Murray aveva bisogno di essere pagato una certa quantità di denaro, perché lui doveva ai creditori un sacco di soldi", ha detto il dottor Matheson. "Quando i medici assumono dei ruoli si vuole che prendano decisioni mediche indipendenti, non legate a interessi secondari," ha spiegato il dottor Matheson.

Il Dr. Matheson ha detto che il contratto era soggetto a rescissione immediata se gli show fossero stati annullati o rinviati. Dr. Matheson: Può produrre pregiudizio nel modo di pensare, il medico vuole mantenere tale pagamento e accontenta il produttore che lo paga. "Questo contrasta su qual è la priorità primaria: MJ o il produttore degli spettacoli", ha spiegato il dottor Matheson.

Bloss ha parlato dello scambio di email. Il 14/6/09 Ortega chiedeva chi era responsabile per il nutrimento di MJ, avvisò il medico che non aveva permesso le prove. Il Dr. Matheson ha detto che l'e-mail evidenziava alcuni problemi di salute che avevano bisogno di attenzione, ha messo in discussione se il medico stava prendendo decisioni indipendenti. Quanto all'email di Phillips che diceva che AEG pagava il compenso al dottore: "Questo riguarda direttamente l'intento di controllare le decisioni del medico. L'e-mail mostra una mancanza di decisione indipendente. Il risultato di un conflitto di interessi potrebbe essere una cattiva decisione medica", ha spiegato il dottor Matheson.

La pressione aumenta quando ci si avvicina alla fine del gioco, per esempio, ha detto il dottor Matheson. Se MJ non era in grado di provare o esibirsi, lo show si sarebbe fermato completamente", ha detto il dottor Matheson.
Bloss: Che impatto avrebbe avuto sul dottor Murray? Dr. Matheson: Non avrebbe avuto un lavoro e non avrebbe avuto un reddito.
"I medici dovrebbero essere in grado di prendere una decisione medica indipendente su quale sia la migliore cura per il paziente," ha espresso il Dott. Matheson.

Per quanto riguarda la catena di e-mail "Guai al fronte" il dottor Matheson si è detto incuriosito che Hougdahl abbia sentito l'esigenza di premettere che non voleva fare il 'melodrammatico'.
"Fuori di testa è un'espressione forte, il dubbio è si sta diffondento è una dichiarazione abbastanza forte," ha detto il dottor Matheson. La risposta di Phillips "abbiamo un problema reale qui," secondo il dottor Matheson dimostra che Phillips riconosceva che c'era un problema con MJ. Il riferimento di Ortega 'abbiamo portato il dottor Murray nel gregge' mostra al dottor Matheson che c'è un allineamento completo con il loro modo di pensare, ma anche che non funzionava, MJ era ancora debole e mostrava problemi psicologici, ha spiegato il dottor Matheson. La risposta di Phillips 'ti chiamerò quando avrò risolto la cosa' dimostra che Phillips era responsabile, ha detto il Dr. Matheson. "Noi normalmente non rimettiamo un atleta in gioco mentre la sua salute è in declino", ha spiegato il dottor Matheson.

Per quanto riguarda Phillips che scrive che il Dr. Murray è estremamente apprezzato e non ha bisogno di questo lavoro il dottor Matheson ha reagito: "Il fatto che il signor Phillips si renda conto che è importante, per me si rende conto che c'è un potenziale conflitto in questo scenario."

Il giudice ha aggiornato la sessione alle 9.45 di domani, quando il Dottor Matheson continuerà la testimonianza. Prima gli avvocati discuteranno le mozioni.



Mercoledì 26 giugno testimonieranno Prince Jackson e TJ Jackson, il suo tutore, e domani 27 giugno Taj Jackson, il fratello di TJ.

Source: https://twitter.com/ABC7Courts

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 9:58 pm

Giorno 37° 25 Giugno 2013
Katherine Jackson era in tribunale

Testimonianza del Dr. Gordon Matheson



Esame diretto per i Jackson
Bloss ha chiesto dell’email di Phillips a Ortega del 20 giugno. Phillips stava riconoscendo il declino della salute di Jackson, ha opinato il dottor Matheson. "E'anche evidente che ci sono problemi di conflitto d'interesse," ha espresso il Dott. Matheson. Riguardo Phillips che dice "il medico è di successo, è del tutto imparziale", il Dr. Matheson ha detto che racconta che il dirigente era a conoscenza del conflitto di interessi. Matheson ha opinato che l'email dimostra "il contrasto". Non va bene per un produttore o per un proprietario di una squadra essere coinvolto direttamente con il giocatore o con l'artista. Per quanto riguarda l’email "tremava, non riusciva a tagliare il cibo, non è in forma per salire sul palco" il Dr Matheson ha reagito: "E' un'indicazione di preoccupazione grave per la salute".

Il Dr. Matheson: "Prima di tutto vogliamo comprendere quale sia il problema. Questo è ciò che ci porta al corretto trattamento". Il Dr. Matheson ha detto che Phillips stava cercando di identificare il problema, ma Jackson era stato rimandato alle prove; quella è l’interesse. Quanto a Phillips che dice "porta il dottore con te", il dottor Matheson ha detto che ciò significa che AEG voleva avere qualche input, condizionata nel corso della riunione. "Sarebbe stato inopportuno, mostra che AEG voleva gestire la decisione dei medici," ha testimoniato il Dott. Matheson.

Quanto a "guai al fronte" l’email dove Phillips dice che il dottor Murray "non è uno psichiatra, quindi non sono sicuro di quanto possa essere efficace ..." il Dr. Matheson: questo dice che Phillips non è sicuro, prima dice che è coperto, poi domanda sull’efficacia dei medici. Il Dr. Matheson ha detto che le email hanno mostrato che era business come al solito, continuava il contrasto. L’isteria di Kenny è sotto controllo. Il Dr. Matheson ha detto che Phillips presenta l’informazione riguardante un problema di salute con MJ, qualificato dall’isteria di Ortega. Il Dr. Matheson: “quando si ottiene l’informazione, è necessario agire su questa informazione, piuttosto che etichettarla come isteria".

Bloss ha chiesto se un atleta non vuole uscire dal gioco, che cosa dovrebbe fare un medico. "Il ruolo del medico è quello di prendere la decisione giusta per il breve e lungo termine", ha detto il dottor Matheson. "Può farlo contro l'obiezione del giocatore", ha spiegato il dottor Matheson.

Bloss: "Il fatto che AEG assunse il dottor Murray su richiesta ufficiale di MJ fa la differenza?"
Dr. Matheson: "AEG ha scelto di impostare tale struttura e non hanno avuto a che fare con quello"

Bloss: "che ne pensa del fatto che AEG sarebbe stata rimborsata attraverso i proventi del tour?"
Dr Matheson: "Il conflitto di interessi è ancora presente"

Dr. Matheson: “Anche se ci aspettiamo che tutti i professionisti agiscano nel migliore interesse del paziente, il loro giudizio è spesso influenzato”.

Controinterrogatorio di AEG

L’avvocato per AEG Jessica Stebbins Bina ha condotto il controinterrogatorio del dottor Matheson. Bina ha chiesto se Stanford aveva controllato la sua reputazione prima della sua assunzione. Ha detto di no.

Bina: “In generale, un uomo di 50 anni è capace di scegliere il suo medico personale?”
Dr. Matheson: “Sì”

Bina: “il Dr. Murray stava solo trattando MJ e la famiglia, non Kenny Ortega o altri nel tour?”
Dr. Matheson: “Sì”

Bina: “Era interesse di tutti fare l'intero spettacolo?”
Dr. Matheson: “Sì”

Bina ha chiesto se il dottor Matheson è un esperto in etica medica generale. Lui ha risposto di no.

Il Dr. Matheson ha spiegato che i querelanti lo hanno scelto perché c'erano tre rapporti analoghi al settore sportivo. Il Dr. Matheson ha esaminato la testimonianza del Detective Martinez, la metà della testimonianza di Mr. Phillips (3 giorni), e la testimonianza di Kai Chaise e Travis Payne.

Bina: “Lei non è un esperto nel settore dei concerti?”
Dr. Matheson: ”No”.

Bina: “ha mai lavorato nel mondo dello spettacolo?”
Dr. Matheson: “No”.

Bina: “Ha detto che è responsabilità del sistema, ma che è responsabilità del medico mettere prima il benessere del paziente?”
Dr Matheson: “Sì”

"Se si sviluppa un conflitto di interesse, deve essere risolto per l'interesse del paziente," ha opinato il Dott. Matheson, "i medici hanno un dovere sul paziente".

Bina: “se MJ ha chiesto il propofol, ha supplicato, il dottor Murray ha violato i suoi doveri? Dato per scontato che lo ha fatto, ha violato i suoi doveri?”
Dr. Matheson: “Sì”

Bina: “in media il dottorato in medicina costa 200 mila dollari”
Dr. Matheson: “sì. diventare medico è costoso”

"Non ci si aspetta nessuna lesione in una performance come in un tipico sport di squadra", ha detto il dottor Matheson. "Le preoccupazioni del medico non devono essere le stesse con un trattamento di un giocatore di football", ha spiegato il dottor Matheson.

Bina: “MJ era in grado di acconsentire a quel rapporto?”
Dr. Matheson: “Sì, ma la firma l’ha messa nel contratto come partecipante”

Bina: “L'unico modo di strutturare un accordo potrebbe essere quella di dare 1,5 milioni dollari in anticipo?”
Dr. Matheson: “si dovrebbe strutturare un accordo, così la conclusione e la cancellazione non sono incorporati nell’accordo”.

Bina: “Sa come è strutturato il contratto del medico di Celine Dion? O dei Rolling Stones?”
Dr. Matheson: “No”

Bina: “Se sta organizzando un tour in Europa, cosa vorrebbe creare per disposizione etica?”
Dr. Matheson: “vorrei creare una personale, effettuare una valutazione medica completa”

"Eticamente vorrei una valutazione sull'artista", ha detto il dottor Matheson. "ciò richiede un team di persone, perché ci sono diversi aspetti". “Questo è per la valutazione iniziale”, ha spiegato il dottor Matheson. "poi per il tour vorrei assumere un team di persone per fornire l’assistenza durante il tour." Dr. Matheson: “vorrei avere persone che hanno competenze in un determinato settore, e formare un particolare gruppo a Londra”.

Bina: “solo un gruppo?”
Dr. Matheson: “E' difficile immaginare una sola persona”.

Bina ha chiesto se MJ disse a AEG che avrebbe voluto portare il suo medico personale in tour, che cosa avrebbe dovuto fare AEG. Il Dr. Matheson: “AEG avrebbe dovuto dire - che non siamo esperti in cure mediche quindi vogliamo prendere esperti in cure mediche per fare una valutazione-".

Bina: “questo avrebbe eliminato il conflitto di interessi?”
Dr. Matheson: “avrebbe minimizzato il conflitto di interessi”

"Ho trovato gli avvocati essere molto favorevoli sulla valutazione dei documenti e sulle mie decisioni", ha detto il dottor Matheson.
Bina: “E' giusto dire che lei sta facendo più soldi, perché è d'accordo con i querelanti ?”
Dr. Matheson: “non ho bisogno di questo lavoro”

Bina: “e se AEG è di fronte a solo 34 milioni di dollari?”
Dr. Matheson: “il dottor Conrad Murray sarebbe ancora in conflitto”
"Il dottor Murray sarebbe ancora in debito con AEG," ha opinato il Dott. Matheson.

Dr. Matheson: “La mia idea è che il trattamento di Murray era occasionale e non regolare”.

Bina ha parlato del maggio 2009 e ha chiesto se le persone erano preoccupati per la salute di MJ. Il Dr. Matheson: "Non so se la gente avesse delle preoccupazioni circa la sua salute. Penso che le persone avessero delle preoccupazioni per lo spettacolo."

Bina: “se MJ dice “voglio portare il mio medico di vecchia data a bordo”, la sua opinione è che AEG avrebbe dovuto dire “No non si può”?
Dr. Matheson: “Sì”

Bina: "è a conoscenza della testimonianza di Gongaware sul tentativo di convincere MJ di accettare il medico a Londra ma MJ disse di no. AEG non avrebbe dovuto farlo?"
Dr. Matheson: “No. Io non lo farei. Il conflitto di interesse è troppo alto”

Bina: “anche quando lei crede che l'artista sia sano?

Dr. Matheson: “Si crea un rischio”

Bina: “E' possibile eticamente avere un dottore che va in tour con l'artista?”
Dr. Matheson: “E' possibile se le condizioni sono giuste”

"Io non penso che sia possibile nei termini del presente caso", ha detto il dottor Matheson.

"Più grande è il conflitto, più ci sarà l'aumento della probabilità di decisioni sbagliate", ha opinato il dottor Matheson. "Ha fatto una scelta," ha detto il Dott. Matheson. "Tale scelta potrebbe essere stato di perdere il suo posto di lavoro."

Bina: “Se pago per la mia assistenza sanitaria con la carta di credito, la carta di credito ha il diritto di dettare la mia assistenza sanitaria?”
Dr. Matheson: “No”

Il Dr. Matheson ha detto che ha dedicato 100 ore su questo caso. Sta guadagnando 500 dollari l’ora, che si aggiungono ai 50 mila dollari finora.

Il contratto del dottor Murray diceva “eseguire i servizi ragionevolmente richiesti dal produttore”. Bina ha detto che il contratto avrebbe dovuto dire "dall’artista". Il Dr. Matheson ha detto che se non c’era alcun riferimento al servizio richiesto da AEG, quella frase non avrebbe fatto parte della sua opinione. "Per me, questo è un documento che indica quale era l'intenzione", ha detto il Dott. Matheson.

Il Dr. Matheson ha detto che ha dovuto compilare un sacco di moduli e fare un test per ottenere la sua licenza negli Stati Uniti. Il Dr. Matheson è originario del Canada.

L’accordo richiesto dal dottor Murray per avere l'assicurazione sulla negligenza

Bina: “il vero problema in questo caso non è il coinvolgimento del dottor Murray verso AEG, ma quello che ha dato a Michael Jackson?
Dr. Matheson: “Questo è parte del conflitto, sì”

Bina: "Non c'è niente di sbagliato con promoter di concerti a chiedere se c'era qualcosa che potevano fare per aiutare?"
Dr. Matheson: "No, se usato in quei termini"

Il conflitto di interessi succede se c’è influenza sul processo decisionale, ha spiegato il dottor Matheson.

Bina: “Quindi pensa che sia appropriato per il produttore dettare la cura di MJ?”
Dr. Matheson: “Phillips era l’unico che riceveva le informazioni”

Bina: “Ma, presumibilmente, MJ andava a casa del suo medico, giusto?”
Dr. Matheson: “Non c'e traccia di questo”

Bina: “Pensa che il signor Phillips ha il diritto di mettere in discussione la salute di MJ?”
Dr. Matheson: "Phillips ha il diritto di dire che io mi occupo della sua salute, non si può ritornare a provare finché non si è controllati".

"Vogliamo che tu veda un medico prima di ritornare (a provare)," ha detto il Dott. Matheson che Phillips avrebbe potuto dire. Se Jackson lo aveva rifiutato, avrebbero dovuto avere una discussione su questo, ha opinato il dottor Matheson. Il Dr. Matheson ha detto che non stava suggerendo che Phillips aveva costretto MJ ad andare dal loro medico, ma avrebbero dovuto portarlo al pronto soccorso per un altro parere.

Se MJ era gravemente stressato per il tour, il dottor Matheson ha detto che i produttori dovevano ascoltare l’artista. "L'artista conosce al meglio il proprio corpo." Murray disse di avere la situazione sotto controllo. Il problema era che non era affidabile, ha spiegato il dottor Matheson, era molto pesantemente in conflitto. "Il conflitto di interessi ha contribuito in modo molto significativo nello standard di cura del dottor Murray," ha opinato il Dott. Matheson. "il conflitto di interessi si era formato, erano apparsi i sintomi fisici e ci fu un tentativo di controllarli", ha spiegato il dottor Matheson.
"Probabilmente non è stato un incontro amichevole, è stato un incontro di confronto," ha detto il Dott. Matheson del meeting in cui il dottor Murray se ne andò arrabbiato.

Dr. Matheson: “La preoccupazione dovrebbe essere per la salute dell'artista”. Dr. Matheson: “in qualunque momento i sintomi anticipano qualcosa, non c'è bisogno di prestare attenzione. In questo caso non serviva”.

Il Dr. Matheson ha detto che ha esaminato le altre deposizioni con le prove allegate prima della sua deposizione. Per quanto riguarda il Dott. Finkelstein, il dottor Matheson ha detto che ricorda la possibilità che Gongaware discusse del medico in tour con un paio di condizioni.

Il Dr. Matheson ha detto di non credere che l'analogia offerta da Bina per quanto riguarda la carta di credito per pagare il personale sanitario sia legata a questo caso.

"E' difficile lasciare una professione", ha detto il dottor Matheson. Ha detto che ci vuole molto tempo per costruire una professione, di solito i medici cedono la professione. Il Dr. Matheson ha detto che ci vogliono molto più di 10 giorni di tempo per chiudere una professione in attività.

"Un conflitto di interessi non è un singolo evento," ha testimoniato il Dott. Matheson. "E' un insieme di circostanze che si sviluppano nel corso di un periodo di tempo."

Il Dr. Matheson ha detto che non era a conoscenza di tutti gli sforzi per inviare le bozze del contratto del dottor Murray alla gente di MJ. "questo mi dice che l'accordo era stato costruito e negoziato senza l’input di Michael Jackson," ha opinato il Dott. Matheson. "E' stato effettivamente messo in atto e il dottore era coinvolto sia se il signor Jackson avesse firmato o no", ha spiegato il dottor Matheson. "Credo che il documento indica che AEG ha agito in modo che sentiva di aver assunto il dottor Murray," ha detto il dottor Matheson. "Il conflitto di interesse ambientale in questo caso era grave," ha opinato il Dott. Matheson. E' stato in questo campo per 35 anni.

Bloss: "Quanto grave come questo qui?"
Dr. Matheson: "per niente"

Il Dr. Matheson ha detto che il documento mostra che il dottor Finkelstein non ha ottenuto il lavoro perché MJ ha voluto portare il proprio medico.

Bina: “Non era nell'interesse del dottor Murray tenere malato MJ”
Dr. Matheson: “No”

Visto che il dottor Murray ha acquistato il Propofol, il dottor Matheson ha detto "Penso che AEG live lo autorizzò, sì."

"Il conflitto di interessi mina inconsapevolmente il giudizio in un modo che non sei nemmeno a conoscenza di esso", ha spiegato il dottor Matheson.

Prince, TJ e Taj Jackson saranno i prossimi testimoni.

original source : https://twitter.com/ABC7Courts

***************************************************************


mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:07 pm

Giorno 38° 26 Giugno 2013
Prince è arrivato con Katherine, TJ e Trent Jackson.

Testimonianza di Michael Jackson Jr.



Prince indossa un abito scuro con cravatta scura, camicia bianca. (ABC7) Prima della sua testimonianza, Prince si è seduto su una sedia nel "well" del tribunale, guardandosi intorno e osservando tutto. Il "well" è l'area in cui si siedono gli avvocati e il reporter del tribunale. Prince si è seduto di fronte a una barriera da sua nonna. Katherine Jackson, Trent e TJ Jackson si sono seduti nella prima fila del pubblico. Tutti in piedi per salutare i giurati quando sono entrati alle 9.55 (AP)

Esame diretto per i Jackson

In tribunale Prince indossava un abito nero con una cravatta grigio scuro con i suoi lunghi capelli castani dietro le orecchie. Parlava a bassa voce quando ha cominciato la testimonianza, e la prima prova mostrata ai giurati è stata una foto scattata con la nonna nel primo giorno di scuola suo e di Paris. Ha descritto la sua vita scolastica, inclusi la frequentazione di un corso estivo di storia degli Stati Uniti, la partecipazione al team di robotica della scuola e il volontariato. (AP)

I primi 15 minuti di testimonianza di Prince Jackson sono stati dominati da video e foto di famiglia. Ha detto che ha contribuito a sceglierli per il processo. Molte foto sono state mostrate durante la testimonianza di Prince Jackson, tra cui una di lui, Paris e la loro nonna il 1° giorno di scuola. (AP)



L'avvocato dei Jackson Brian Panish ha fatto l'esame diretto. Prince Michael Joseph Jackson ha prestato giuramento alle 09:57. "Michael Joseph Jackson, Jr." Prince era stato originariamente chiamato con il nome della famiglia, ma poi è nato il fratello Blanket e loro lo hanno chiamato Prince. (ABC7)

Panish: Sei nervoso? Prince: Un po' (ABC7)

Ha detto che è nato il 13 febbraio 1997, ha 16 anni. Prince è nato al Cedars Sinai Hospital. Prince ha detto che Paris ha 15 anni, è nata il 3 aprile 1998. Prince Michael Joseph Jackson, noto come Blanket, è nato il 21 Feb 2001, ha 11 anni. (ABC7)

Prince ha detto che frequenta la Buckley School a Sherman Oaks, ha appena finito il secondo anno. Prince sta facendo durante l'estate, un corso di Storia degli Stati Uniti, un corso molto compatto. Egli appartiene alla National Honor Society, ha ricevuto il premio artistico. Prince è solito giocare a football e basket, ha fatto arti marziali. A scuola Prince lavora con il metallo. Ha detto che lui è il meccanico, c'è un team che progetta i robot e competono a livello nazionale. Prince ha detto che ha un 3,68 di GPA (Grade Point Average, è la media dei voti, ndt). Ha detto che l'educazione è una cosa importante per lui, perché è qualcosa che suo padre ha insegnato loro. Prince vuole andare al college USC per studiare o il cinema, oppure la scienza meccanica o business. Prince ha descritto come Michael gli insegnò a trovare le buone riprese nei film, lo ha incoraggiato a conoscere il cinema. Il figlio di MJ ha detto che il servizio per la comunità è richiesto a scuola e lo fa presso l'Ospedale pediatrico di Los Angeles. Egli ha descritto come ha portato dei libri e ha letto ai ragazzi che erano nei reparti oncologici. Prince ha detto che vuole dare una mano, per quanto può, ha preso il desiderio di aiutare da suo padre. (ABC7) "Lui ha sempre detto che si dovrebbe ridare alla comunità e restituire quanto più possibile", ha detto Prince. "Ho il mio desiderio di restituire da mio padre." Prince ha aggiunto che il suo papà gli ha sempre detto "tutto è un’esperienza di apprendimento... impara sempre dalla tua esperienza." (Eonline)

La testimonianza di Prince Jackson ha avuto inizio con l'adolescente che mostra ai giurati circa 15 minuti di foto private di famiglia ​​e di home video. Ha descritto come è cresciuto al Neverland Ranch e ha mostrato alla giuria i video dello zoo per bambini della proprietà e altre attrazioni. Dopo la sentenza di assoluzione del padre dalle accuse di molestie su minori Prince ha descritto che hanno vissuto in Medio Oriente, in Irlanda e Las Vegas. (AP)

Un'altra immagine mostrata ai giurati è stata di Michael Jackson che suona il pianoforte con il figlio, mentre Prince era ancora un neonato o un bambino ai primi passi. L’ avvocato dei querelanti Brian Panish ha chiesto a Prince se era interessato a perseguire una carriera nella musica. "Non riesco mai a suonare uno strumento e non so assolutamente cantare", ha detto Prince, risate dalla giuria. (AP) Lui non sa cantare e non sa suonare uno strumento, ha osservato, e ha aggiunto che suo padre ha suggerito che potrebbe diventare un attore. (Today)

Prince ha detto che MJ li vestiva sempre eleganti così quando sarebbero cresciuti poteva mostrare ai suoi figli com’erano quando erano piccoli. (ABC7)

Prince ha detto che ha vissuto a Neverland e in Francia. Neverland era una proprietà che suo padre possedeva e lui ci ha vissuto fino all'età di 6 anni. "Dopo il processo penale c'erano alcune complicazioni in casa da parte della polizia, credo che gli avessero danneggiato la casa" ha testimoniato Prince. Su Neverland, Prince ha spiegato: "Quando mio padre ha comprato la casa, l’ha costruita per i bambini che voleva avere, l’ha costruita per noi." Prince ha detto che Neverland era una casa famiglia, che tutti erano di famiglia, dalla governante alla bambinaia. Lui ha detto che avevano un parco di divertimenti e lo zoo. Prince ha detto che lo zoo di Neverland aveva la giraffa, i lama; il parco di divertimenti, poesie che suo papà ha scritto. "Andavamo lì (al parco giochi e allo zoo) solo per le occasioni speciali, perché mio padre voleva che rimanessimo umili", ha detto Prince. (ABC7) Un video ha mostrato una giraffa e diversi lama nello zoo di Neverland. "Non gli sono mai andato vicino perché ci avrebbero sputato", ha detto Prince. (CNN) "Credo che lo abbiano rovinato per mio padre", ha detto degli inquirenti che si sono occupati del caso di molestie e perché questo ha portato suo padre a lasciare Neverland. Ha detto che i caminetti erano sempre accesi, e così la musica classica, quando la famiglia viveva al Neverland Ranch. (AP) I suoi avvocati hanno mostrato filmati e foto di Neverland, che Prince chiama "un posto molto accogliente." Ha detto che ai bambini era permesso di andare allo zoo e salire sulla ruota panoramica solo in occasioni speciali. "Mio padre voleva che restassimo umili", ha detto. Affisse in tutta l’area, ha detto, c’erano messaggi e poesie del loro padre. "Quando i bambini giocano, i tiranni piangono, non c'è nulla da dire”, diceva una poesia. (LATimes)

Prince ha detto che MJ amava fare film su di loro. Panish ha mostrato diversi filmati e le immagini dei bambini e di Michael. MJ ha scritto la canzone "The Lost Children" per i suoi figli, Panish ha fatto sentire spezzoni della canzone. (ABC7)

Prince ha detto che dopo Neverland hanno viaggiato un pò: sono andati nel Bahrain, in Irlanda, a Dubai, Aspen e New York per un pò, e poi a Las Vegas. "Mio padre aveva un sacco di affari, non solo la musica, e voleva portarci, non voleva lasciarci," ha testimoniato Prince. La tata cambiava di volta in volta, ma soprattutto c’era Grace Rwaramba, ha detto Prince. (ABC7)

"Lui (MJ) voleva sapere quello che stavamo imparando," ha detto Prince. "Voleva sapere cosa stavamo facendo a scuola, come potevamo migliorare il mondo." (ABC7) Prince Jackson ha detto che trascorreva sei giorni di scuola, sia con il padre o con un tutor, conoscendo altre culture e religioni. Suo padre chiedeva loro cosa stavano facendo a scuola e quello che stavano facendo "per migliorare il mondo." (LATimes)

Prince: Abbiamo scritto molte sceneggiature, mio ​​padre mi ha insegnato a scrivere i copioni, mi ha aiutato ad aprirmi pensando con il lato destro del mio cervello. Prince ha descritto come lui e MJ avrebbero prima guardato il film senza audio per imparare a trovare le buone riprese. "Guardavamo con il suono dopo e lui mostrava come il suono poteva effettivamente fare o rompere un film", ha detto Prince. (ABC7) Ha descritto il suo interesse per il cinema come qualcosa che lui e suo padre condividevano. Guardavano il film due volte, la prima volta senza audio (muto). Prince ha detto che suo padre gli mostrava come erano state girate le scene, e poi gli faceva conoscere come era importante il suono alla seconda visione. Prince ha detto che suo padre gli ha dato una collana con un mirino di una fotocamera sopra, in modo da poter vedere come comporre le inquadrature. (AP)

I giurati hanno guardato un home video di Michael Jackson che domanda ai suoi tre figli cosa hanno progettato "per cambiare il mondo" quando cresceranno. Prince ha testimoniato che il video è stato fatto a Natale.
“Che cosa significa Natale?" si sente Jackson che chiede ai suoi figli.
"Amore", ha risposto Blanket.
"Chi diventerà Blanket per cambiare questo mondo?" ha chiesto Jackson.
"Non lo so", ha risposto Blanket, che sembrava avere circa 5 anni al momento.
"Che cosa vuoi fare Paris? Sii onesta cerca il tuo cuore", ha detto Jackson.
"Aiutare i poveri", ha risposto lei. Paris ha anche detto che vorrebbe essere una ginnasta.
Prince ha detto al padre che aspirava ad essere un regista ed un architetto perché gli piaceva "creare le cose". [CNN]

L’avvocato dei querelanti Brian Panish ha poi mostrato un video dei ragazzi a Natale. Jackson ha chiesto loro cosa volevano fare nella vita. Blanket ha detto che non lo sapeva. Paris ha detto che voleva aiutare i poveri . Prince: "Mi piacerebbe essere un regista e un architetto". Paris ha anche detto che voleva fare qualcosa di artistico, come la ginnastica. (AP) Panish ha mostrato un video di Natale, dove MJ sta chiedendo ai ragazzi quello che volevano fare nella vita. Ha detto a Paris di cercare nel suo cuore. Paris ha detto che voleva aiutare i poveri, ed essere una ginnasta. Prince ha testimoniato che quel giorno era la prima volta che suo padre gli ha insegnato come fare il nodo alla cravatta. "Ogni volta chiedeva come avremmo voluto aiutare il mondo", ha detto Prince. "La maggior parte della mia etica del lavoro l’ho imparata da mio padre." (ABC7) Inoltre, Prince ha osservato che ha avuto la sua etica del lavoro dalla pop star scomparsa, affermando: "Se lui non lavorava si deprimeva." (Eonline)

Panish ha chiesto se Prince avrebbe descritto suo padre come "pigro". "Io non credo che si sia mai seduto a non fare nulla, eravamo sempre in attività, in esercizio, mi insegnava a guidare," ha risposto Prince. (ABC7)

Ha detto alla giuria che suo padre lavorava sempre, ma i suoi figli non avevano idea che fosse una superstar mondiale. "Abbiamo sempre ascoltato la sua musica, ma non abbiamo mai saputo quanto era famoso," ha detto Prince . Ha detto che lui e sua sorella Paris guardavano un video di una delle performance del loro padre e hanno avuto un senso della sua fama quando fan travolti venivano trasportati sulle barelle nei suoi show (AP). Prince ha detto che davvero non sapeva quanto era famoso suo padre fino a che non ha guardato un video di un concerto di MJ con le ragazze che piangevano, portate fuori in barella. "Abbiamo sempre ascoltato la sua musica, ma non abbiamo mai saputo quanto era famoso," ha detto Prince. (ABC7) Prince ha detto che lui, il fratello e la sorella sono cresciuti senza sapere quanto era famoso il loro padre. "Non ha mai voluto farcelo sapere," ha detto. Prince ha detto che lui e Paris scoprirono la fama del loro papà dopo aver visto un video di uno dei suoi concerti. "Abbiamo sempre ascoltato la sua musica, ma non abbiamo mai saputo quanto era famoso," ha detto Prince Jackson. (AP)

Panish ha domandato delle maschere che i bambini indossavano mentre erano con MJ in pubblico. "le usava per assicurarsi che nessuno avrebbe saputo che aspetto avevamo, quando uscivamo nessuno ci avrebbe riconosciuto, potevamo essere ragazzi normali" ha detto Prince. Panish: tuo padre era protettivo con voi? Prince: " Molto (ABC7). Suo padre, ha testimoniato li faceva indossare le maschere in pubblico, “così nessuno avrebbe saputo come eravamo così se uscivamo senza di lui potevamo avere un'infanzia normale". Prince ha detto che ora è seguito continuamente. "Quindi so perché l'ha fatto. (LAtimes)" Quando ero piccolo, le maschere erano fastidiose," ha detto. "Facevano caldo e le piume erano sempre sulla faccia, ma ora che sono più grande capisco perché l'ha fatto." (Today)

Prince ha detto che Grace ha lavorato con MJ prima che lui nascesse poi è diventata la bambinaia dopo la nascita di sua sorella. Ha lavorato con loro per circa 12 anni. (ABC7) A Prince è stato chiesto un paio di volte di Paris. Ha detto che sta avendo un periodo difficile. Gli è stato chiesto della clip della deposizione di Paris che è stata mostrata in precedenza nel processo in cui ha raccontato la storia della tata Grace Rwaramba. Prince ha detto di aver visto Grace e Paris insieme di recente. "Erano felici," ha detto. (AP)

Ha poi riferito di quando la famiglia ha ricevuto Kenya, il loro Labrador color cioccolato, in una mattina di Natale di qualche anno fa. Prince ha detto che suo padre era terrorizzato dai cani, ma voleva che i suoi figli ne avessero uno. (AP) L’ avvocato dei querelanti Brian Panish ha poi mostrato un montaggio della canzone "You Are My Life" aggiunta in sottofondo su più foto e un video. Il video mostrava Prince, Paris e Blanket eccitati che ricevevano Kenya. Il montaggio è stato mostrato all’inizio durante le dichiarazioni di apertura, ma ora è ufficialmente parte delle prove del caso. (AP)

Panish ha mostrato una clip con la canzone "You are my life", che MJ ha scritto per i bambini. Prince guardava. In seguito Panish ha mostrato il video del Natale, quando i bambini hanno ricevuto il loro cane Labrador color cioccolato di nome Kenya. Panish: Come ti sei sentito dopo? Prince: Molto felice. Panish: Come ti sentivi quando tuo fratello, tua sorella e papà vivevate a Las Vegas? Prince: Eravamo felici. Prince ha detto che vivevano in un albergo prima di trasferirsi a Carolwood prima del Natale 2008. (ABC7)
Prince ha parlato dei rapporti di MJ con AEG e il Dr. Tohme: "No, da quello che lui (MJ) mi ha detto, non ne era contento." "Era molto entusiasta del tour, questa sarebbe stata probabilmente l’ultima volta che avremmo potuto vederlo esibirsi," ha espresso Prince. Prince ha detto che ha visto MJ esibirsi una volta quando era piccolo. Prince ha detto che MJ veniva a casa dalle prove, voleva solo avere più tempo per provare e avere più tempo per prepararsi. (ABC7)

Prince ha poi descritto i sentimenti di suo padre verso il tour "This Is It". Ha detto che non era contento delle condizioni. Prince ha detto che suo padre era entusiasta di eseguire gli spettacoli del "This Is It" , ma voleva più tempo per fare le prove. Michael Jackson era entusiasta della prospettiva di esibirsi per i suoi figli, e sapeva che sarebbe stato probabilmente il suo ultimo tour, ha detto Prince. "voleva solo avere più tempo per le prove," ha detto Prince sugli spettacoli del "This Is It". (AP)

Prince ha visto MJ al telefono. La maggior parte delle volte, era con Randy Phillips o con il Dr. Tohme. "andava al telefono, gridava qualche volta", ha detto Prince. "Loro mi uccideranno, loro mi uccideranno," ha detto Prince che MJ gli avrebbe detto. "Egli (MJ) diceva "loro mi uccideranno, mi uccideranno ", ha testimoniato Prince, riferendosi soprattutto alla AEG e Randy Phillips, e a Tohme. (ABC7) Prince poi ha detto di aver visto suo padre mentre stava parlando al telefono con Randy Phillips, amministratore di AEG live. Ha detto che suo padre si arrabbiava. "Lui piangeva a volte", ha detto Prince delle conversazioni di suo padre con Phillips. Ha detto che suo padre una volta gli ha detto "Mi uccideranno." ( AP) Mercoledì scorso suo figlio Prince ha detto che Jackson era sconvolto al telefono "un sacco di volte," la maggior parte delle volte con il capo di AEG live, Randy Phillips. "Lui piangeva a volte. Egli ha detto: “Mi uccideranno, loro mi uccideranno". Quando gli è stato chiesto di chi stava parlando ha detto: "La gente di AEG, Randy Phillips "(AFP).

Prince ha detto che suo padre era entusiasta di ritornare in tour prima della sua morte, ma non era felice sui termini degli sfortunati spettacoli. Prince Jackson ha detto ai giurati che il ​​padre voleva più tempo per fare le prove e ha avuto diverse conversazioni telefoniche tese con i promotori del suo "This Is It", che a volte si sono concluse con il padre in lacrime. Il ragazzo di 16 anni, ha detto che suo padre commentò dopo una di queste conversazioni, "Mi uccideranno", ha testimoniato Prince. Non ha approfondito. (AP)

"Dopo aver messo giù il telefono, gridava," ha testimoniato Prince Jackson. "Diceva 'Hanno intenzione di uccidermi, mi uccideranno". Suo padre gli ha detto che stava parlando di Randy Phillips, amministratore di AEG LIve e del suo ex-manager, il dottor Tohme Tohme, ha detto Prince. (CNN)

"Mio padre non lottava, era come mia nonna, troppo gentile per combattere, è per questo che lui chiamò mio nonno," ha detto Prince. (ABC7)

Prince: Quando era al Bel Air Hotel, mio ​​padre cercò di licenziare il dottor Tohme. Litigò al telefono, urlò. Prince: Lo abbiamo applaudito, non ci piaceva averlo intorno (il Dr. Tohme), ci portava energia negativa. (ABC7)

"Mio padre era sempre ottimista", ha detto Prince. (ABC7)

Prince ha detto che ha incontrato il dottor Conrad Murray per la prima volta a Las Vegas. "E' venuto a casa nostra per curarci da più malanni, raffreddore e cose del genere". Prince ha detto che si ricorda che Cherilyn Lee è venuta a casa per dare al suo papà le sue flebo. Ha detto che pensava che fossero vitamine. "Il dottor Murray veniva tutti i giorni, tranne la domenica sera. Passava le notti da noi," ha detto Prince. "L'ho visto una volta dare a mio papà un’iniezione via flebo, ho pensato che fossero vitamine," ha ricordato Prince del dottor Murray. Prince ha detto che quando il dottor Murray ha iniziato a trattare MJ lo faceva in biblioteca, e più tardi nella camera da letto principale al piano di sopra. (ABC7) Il 16enne ha raccontato come Murray agiva da medico di famiglia, curando i bambini per disturbi minori. Nei mesi prima della sua morte Murray "arrivava tutti i giorni, tranne la domenica notte", ha detto, aggiungendo che: "L'ho visto dare a mio padre una flebo di liquido chiaro .... ho visto i contenitori delle flebo e i serbatoi di ossigeno" nella sua camera da letto, ha detto. (AFP)

Panish: Tuo padre scriveva note?
Prince: Sempre, sugli specchi, sulle porte del bagno. A volte erano testi di canzoni o messaggi buttati giù da leader religiosi o spirituali (ABC7)

Prince ha mostrato dove era la sua camera da letto. Paris aveva la sua, Blanket andava avanti e indietro tra le loro camere da letto. (ABC7)



Prince ha detto che Blanket eccelle a scuola. (ABC7)

Prince ha poi testimoniato sulla villa di Carrolwood. Ha detto che era la sua impressione che suo padre teneva la sua camera da letto chiusa a chiave. Ha detto che una volta ha cercato di andare nella stanza di suo padre, ed è stato bloccato. Suo padre stava facendo una sessione di meditazione via Skype, ha detto. (AP) "Per quanto ne so la porta della sua camera da letto era chiusa a chiave", ha detto Prince. "Quando ho provato pensavo che lui stesse meditando su Skype con una persona dall'India" (ABC7)

Prince ha anche parlato di aver visto bombole di ossigeno in casa. Lui ha detto che non erano nascoste ed erano visibili a chiunque al piano di sotto. Prince su Conrad Murray: "avevo 12 anni, la mia idea era che doveva assicurarsi che il mio papà stesse bene". (AP)

Prince ha detto che ha visto i sacchetti delle flebo e i serbatoi di ossigeno in casa. Panish: Hai pensato che fosse strano avere delle bombole di ossigeno?
Prince: No, avevo 12 anni e la mia idea su di lui (Dr. Murray) era che doveva assicurarsi che il mio papà stesse bene. (ABC7)

Prince ha detto che non ha mai visto i trattamenti di Murray a suo padre. "Avevo 12 anni. La mia idea era che doveva assicurarsi che mio padre stesse bene," ha testimoniato Prince. (AP)

Ha poi parlato di Conrad Murray. Ha detto che aveva capito da suo padre che AEG avrebbe dovuto pagare Murray, ma non lo faceva. Prince ha detto che suo padre dava a lui e a Paris qualche centinaio di dollari di tanto in tanto per darli a Murray. Murray non prendeva i soldi direttamente da Michael Jackson, ha detto Prince. Ha detto che il medico prendeva solo la metà del denaro. (AP)

Prince ha detto AEG non pagava Murray e MJ si sentiva a disagio per questo. "Mio padre era solito darmi un paio di centinaia di dollari per darli a Murray," ha testimoniato Prince. "Io glieli davo, ma ne prendeva solo una parte" ricorda Prince. Ha detto che il denaro aiutava Murray per cose basilari come cibo, acqua e gas. (ABC7)

Dopo aver discusso di Murray, Prince ha parlato dell’amministratore di AEG Live Randy Phillips. L’avvocato dei querelanti Brian Panish ha chiesto a Prince se avesse mai visto Randy Phillips presso la casa di Carolwood Drive. Lui ha detto di sì. Prince ha detto di aver visto Phillips a volte comparire quando il padre non era in casa. Ha detto di aver visto Phillips parlare con Murray due volte. Ha descritto un incontro teso in cui Phillips sembrava "aggressivo" ed afferrava Murray per il gomito. Prince ha detto che non riusciva a ricordare esattamente in quale notte ha assistito a questo incontro teso tra Phillips e Murray. Prince ha detto che gli è parso di vedere Phillips la notte del 24 giugno 2009, ma non ricorda la data esatta. Ha anche detto che Phillips a volte veniva a intervalli con il manager di Jackson a intervalli, Tohme Tohme. (AP)

Phillips arrivava o con il dottor Tohme o qualche altro uomo a casa sua, ha detto Prince. "L'ho visto parlare due volte con il dottor Murray," ha testimoniato Prince. "Gli stava afferrando il gomito e mi sembrava aggressivo". "Egli (Phillips) lo stava afferrando (Dr. Murray) per la parte posteriore del gomito, erano davvero vicini", ha ricordato Prince. Panish: ti ha sorpreso ? Prince: Sì. Prince ha detto che MJ era alle prove, o la sera prima o 2 notti prima che morisse Phillips si presentò a casa per parlare con il dottor Murray. "Sono entrato e ho chiesto se gradivano qualcosa da bere o da mangiare", ha detto Prince. "Randy Phillips stava parlando con il dottor Murray, lo teneva per il gomito." Quanto al dottor Tohme, Prince ha detto: "Da quello che ho sentito dire lui non è nemmeno un vero dottore." "Mi ha sorpreso che fossero tutti in casa", ha detto Prince. "Non avevo visto il dottor Tohme da un po’, continuava a non piacermi." (ABC7)

Prince ha detto di aver visto l’amministratore di AEG live Randy Phillips alla casa in affitto della famiglia in una discussione animata con il medico di suo padre nei giorni prima della morte di suo padre. Il ragazzo ha detto che non era sicuro in quale giorno è avvenuto il colloquio, ma che ha visto Phillips afferrare il gomito dell’ex cardiologo Conrad Murray. Phillips "mi sembrava aggressivo", ha detto Prince. Michael Jackson non era in casa al momento e probabilmente era alle prove, ha detto Prince. (AP)

Prince ha testimoniato che Phillips è venuto alla villa in affitto di Los Angeles di Jackson e ha parlato in maniera aggressiva con il dottor Conrad Murray, la notte prima della morte di suo padre. "Lo teneva per il gomito," ha detto Prince. "Mi sembrava aggressivo. Lo aveva afferrato per la parte posteriore del gomito ed erano davvero vicini e lui muoveva le mani." Non riusciva a sentire quello che Phillips stava dicendo a Murray, ha detto. Michael Jackson non era lì perché era alla sua ultima prova, ha detto Prince. Ha chiamato il padre al telefono dal gabbiotto della guardia di sicurezza per fargli sapere che c'era Phillips. Suo padre gli ha chiesto di offrire a Phillips cibo e bevande. Prince ha detto che è stata la sua ultima conversazione con il padre. Prince aveva 12 anni quando l'icona del pop è morta, ma ha detto che suo padre confidava a lui di cui si fidava e non si fidava e che di cosa aveva paura mentre si preparava per i suoi concerti di ritorno. (CNN).

[L'avvocato di Murray Valerie Wass e l'avvocato difensore di AEG Marvin S. Putnam più tardi hanno negato fuori dal tribunale che l'incontro descritto da Prince sia mai accaduto. Putnam ha detto che Prince sarebbe stato richiamato al banco dei testimoni durante il caso della difesa più avanti nel processo. "Penso, come la testimonianza dimostrerà quando sarà chiamato durante la nostra difesa, che non è quello che è successo", ha detto Putnam. "Era un ragazzo di 12 anni che ha dovuto sopportare questa grande tragedia." (AP)]

"Dal mio punto di vista allora pensavo che fosse sano", ha detto Prince di MJ. Poche settimane più tardi Prince ha detto che MJ stava lavorando molto e sembrava molto, molto magro, quasi denutrito. Prince: A volte era davvero freddo. A volte davvero caldo. Lui non era abbastanza forte. (ABC7) L'adolescente ha ricordato che durante la preparazione per il tour del 2009, suo padre a volte scendeva di sotto "freddo" e "non abbastanza forte." Jackson sembrava "malnutrito", ha detto suo figlio. (Today) Nel giugno 2009 Prince ha detto che suo padre si comportava in modo diverso. "Mangiava spesso da solo", ha detto di quel periodo di tempo. Michael Jackson veniva al al piano di sotto qualche volta lamentandosi di essere gelato, nonostante il fatto che era estate, ha detto Prince. A volte il padre si lamentava che era troppo caldo. "La sua temperatura corporea andava su e giù", ha detto Prince. (AP)

Prince ha detto che ha visto MJ l'ultima volta il giorno prima che morisse. L'ultima conversazione telefonica è stata quando ha chiamato suo padre per dire che Randy Phillips era in casa. (ABC7)

Prince ha poi parlato del giorno in cui suo padre è morto. Ha detto che ha sentito urlare al piano di sopra, poi passi sulle scale. Prince ha detto che è andato a vedere cosa stava succedendo e ha visto Murray tornare di corsa al piano di sopra, poi gli è stato detto da Kai Chase che il dottore aveva bisogno di lui. La guardia del corpo Alberto Alvarez è corso in casa e Prince ha detto che correva al piano di sopra. "Ho visto il dottor Conrad fare la CPR (rianimazione cardiopolmonare) a mio padre", ha detto Prince. Ha detto che suo padre sporgeva per metà fuori dal letto, gli occhi rovesciati all'indietro. Paris Jackson stava urlando per suo padre, ha detto Prince. Ha detto che stava piangendo mentre tutto questo stava succedendo. Ha detto che nel tragitto verso l'ospedale ha cercato di rassicurare Paris e Blanket, dicendo che gli angeli stavano vegliando su di loro. Prince ha detto che la frase sugli angeli che vegliano su di loro era qualcosa che suo padre diceva spesso. Gli occhi di Prince erano rossi mentre testimoniava sul 25 giugno 2009. Lui non è crollato. Ha mantenuto la sua compostezza per tutta questa testimonianza. Prince ha detto che era ottimista su ciò che sarebbe accaduto al padre, fino a quando Conrad Murray è entrato e ha detto loro che era morto. Prince ricorda Murray che dice a lui, Paris e Blanket qualcosa tipo, Baambini mi spiace, papà è morto. Anche il manager di Michael Jackson, Frank Dileo, era in ospedale, ha ricordato Prince. (AP)

Il giorno in cui MJ è morto Prince ha ricordato che era al piano di sotto in salotto. Ha sentito urla provenienti dal piano di sopra. "Sono corso in cucina, ho visto il dottor Murray tornare al piano di sopra, Alberto era appena entrato, Kai ha detto che il dottor Murray mi voleva al piano di sopra," ha descritto Prince. "Ho visto il dottor Conrad fare la CPR a mio padre," ha testimoniato Prince. "Mio padre sporgeva per metà fuori dal letto e aveva gli occhi rovesciati all'indietro". "Io e mia sorella siamo andati al piano di sopra", ha detto Prince. "Mia sorella ha urlato per tutto il tempo che voleva il suo papà." I bambini sono stati scortati al piano di sotto. "Stavo aspettando in fondo alle scale piangendo", ha detto Prince. Ha visto la barella portare MJ in ospedale. Hanno seguito l'ambulanza. "Mio padre ci ha sempre detto che gli angeli vegliano sempre su di noi", ha detto Prince. Cercava di confortare i suoi fratelli . Prince ha detto che Frank DiLeo e il dottor Murray hanno detto loro 'Bambini, mi dispiace, papà è morto.' Hanno detto che era un attacco di cuore "Ho pianto," ricorda Prince. Io, Sister Rose, mia sorella, mio fratello, la guardia di sicurezza, il dottor Conrad Murray e Frank DiLeo eravamo nella stanza. (ABC7)

L'adolescente inoltre ha descritto per la prima volta pubblicamente il giorno in cui suo padre è morto. Prince è stato convocato nella camera da letto di suo padre e ha visto Murray eseguire la CPR a suo padre che sporgeva per metà fuori dal letto e gli occhi di suo padre erano rovesciati all'indietro. Gli occhi di Prince erano rossi mentre descriveva quando Murray gli ha detto in un vicino ospedale che suo padre era morto. (AP)

Il giorno della morte di suo padre Prince Jackson ha testimoniato che la cuoca di famiglia gli urlò che Murray lo voleva al piano di sopra. Nessun dipendente, ad eccezione di Murray, era autorizzato a salire al piano di sopra. "Mio padre sporgeva per metà fuori dal letto e aveva gli occhi rovesciati all'indietro", ha testimoniato. "Murray stava facendo la CPR. Mia sorella ha urlato per tutto il tempo che voleva il suo papà. Stavo aspettando in fondo alle scale piangendo." Quando sono arrivati in ospedale ha detto alla sorella, "Gli angeli stanno vegliando su di noi", e ha cercato di rimanere ottimista, ma poi Murrayha dato loro la notizia che il padre aveva subito un attacco di cuore. (Today)

A Prince è stato poi chiesto del memorial in cui i bambini sono apparsi e Paris ha fatto un accorato discorso su suo padre. Prince ha detto che il discorso di Paris era improvvisato. "Ha preso il microfono e ha cominciato a parlare," ha detto. (AP) Prince ha detto che non era previsto che Paris parlasse durante il memorial. (ABC7)

Prince ha detto che ora vive con la nonna, il cugino Trent, la sorella e il fratello a Calabasas. Prince ha detto che tornano a Gary, Indiana per cerimonie commemorative nella casa in cui MJ è cresciuto. Prince ha detto che la nonna Katherine Jackson e il cugino TJ sono i suoi tutori. (ABC7) "Non sarà mai più lo stesso", ha detto l'adolescente che vive con la nonna, un cugino, e i fratelli a Calabasas, in California (Today)

La corte ha fatto la pausa di metà mattina, e dopo Panish ha chiesto a Prince dell'impatto della morte di suo padre sulla sua vita. "Niente sarà più lo stesso", ha detto Prince. Lui ha detto che gli è difficile dormire. Ha detto che la morte del padre aveva colpito Paris in modo particolarmente duro. "Lei era la principessa di mio padre", ha detto. Ha detto che lui e Paris non festeggiano più i compleanni, "non sarebbe la stessa cosa senza di lui", ha detto. Per quanto riguarda Blanket, Prince ha detto che non è sicuro che sappia quello che ha perso. Ha detto che stanno facendo del loro meglio come una famiglia. Panish ha chiesto: "Ti manca molto il tuo papà?" Prince: "Sì". (AP)

Dopo che MJ è morto: "Non riesco a dormire la notte, mi è difficile dormire" ha detto Prince. "Per un po' sono diventato emotivamente distante da molte persone". Prince ha detto che avrebbe voluto che suo padre fosse con lui il primo giorno di scuola, parlargli della sua prima ragazza, che lo vedesse guidare, che vedesse i suoi premi / riconoscimenti. Panish: Pensi che tuo padre sia orgoglioso del tuo lavoro sulla robotica? Prince: Forse, ho provato a renderlo orgoglioso. Prince: Penso che fra i miei fratelli che lei (Paris) è stata colpita più duramente, lei era la piccola principessa del mio papà. La gestisce a modo suo. Panish: Sta attraversando un brutto periodo? Prince: Sì. "Io e mia sorella non festeggiamo i compleanni, è stato qualcosa che abbiamo fatto con nostro padre", ha detto Prince. Prince: Blanket era così piccolo, mio ​​fratello sta ancora crescendo come me, non ha un papà per dirgli cosa è giusto e sbagliato. "Abbiamo qualcuno, ma non è proprio lo stesso", ha detto Prince. Panish: Ti manca molto il tuo papà? Prince: Sì (ABC7)
Alla morte di Michael, "ognuno ha avuto il suo modo di gestire la cosa. [Paris] sta avendo un momento difficile in questo momento", ha detto Prince (Eonline)

"Non riesco a dormire la notte", ha detto Prince. "Mi è difficile dormire." La morte lo ha lasciato "emotivamente distante da un sacco di gente" per un po', ha detto. Gli è mancato condividere le cose con il padre "il primo giorno di scuola, avere la prima ragazza, essere in grado di guidare," ha testimoniato Prince. Mentre il tentativo di suicidio di Paris Jackson e la sua ospedalizzazione non è stato portato in tribunale - e non è chiaro se i giurati l'hanno saputo dalle notizie - Prince ha parlato di sua sorella. "Penso che di tutti e tre è stata probabilmente quella colpita più duramente perché era la principessa di mio padre", ha detto. Prince ha detto che l'interrogatorio di Paris da parte degli avvocati di AEG per due giorni a marzo è stato doloroso per lei. "Ha avuto alcuni problemi prima, dopo e, presumo, durante," ha detto. "Le la sta certamente gestendo a modo suo" ha detto il fratello.
Paris, che aveva 11 anni quando suo padre è morto, non è disponibile a testimoniare di persona in tribunale perché è ricoverata in ospedale per un trattamento psichiatrico. Mentre lui e la sorella non vogliono più per festeggiare i compleanni, perché "non è la stessa cosa" senza il loro padre, Blanket, ora 11 anni, festeggia, ha detto Prince. "In questo momento non so se Blanket si rende conto di quello che ha perso," ha detto. "Era così piccolo. Sta ancora crescendo proprio come me e lui non ha un padre che lo guidi." (CNN)

Controinterrogatorio di AEG
Marvin Putnam, avvocato di AEG, ha condotto il controinterrogatorio.

Il controinterrogatorio di Prince dell'avvocato di AEG Live Marvin Putnam è durato appena 25 minuti. E' incentrato sul tentativo di screditare la sua testimonianza sulla visita di Phillips a casa sua e sui pagamenti in contanti che Prince ha detto che suo padre ha dato a Murray, a volte. (CNN)

L'avvocato difensore di AEG Live Marvin S. Putnam ha condotto il controinterrogatorio. Si è concentrato sui pagamenti di Jackson a Conrad Murray. Prince ha detto che non ha mai visto suo padre pagare Murray mentre vivevano a Carolwood, ma lui e sua sorella davano soldi al medico. Murray prendeva solo una parte del mucchio di biglietti da 100 dollari che Michael Jackson forniva, ha detto Prince. Prince: "La mia idea è che non credo che il dottor Conrad volesse prendere i soldi da mio padre perché si sentiva in colpa" (AP)

Putnam ha chiesto perché MJ non dava al dottor Murray i soldi direttamente. "Mio padre ha cercato di farlo, ma lui non prendeva mai i soldi", ha detto Prince. "Ho visto mio padre offrirgli del denaro, ma non lo prendeva", ha spiegato Prince. Putnam: Tuo padre ha dato soldi al dottor Murray? Prince: Non direttamente. Prince: Lui (MJ) non dava mai direttamente (al Dr. Murray) il denaro, lo dava sempre a noi per darlo al dottor Murray. Lui ne prendeva solo la metà. "Non credo che il dottor Murray volesse prendere i soldi da mio padre, si sentiva in colpa", ha detto Prince. "Io e mia sorella glieli davamo", ricorda un paio di volte. Prince ha detto nella deposizione che sono state circa 10 volte, ma Murray non sempre lo prendeva. Prince ha detto che MJ ha iniziato a dare a Prince e Paris soldi da dare al dottor Murray mentre vivevano a Las Vegas. (ABC7) Prince ha anche detto che il padre ha dato a lui e a sua sorella Paris un mucchio di biglietti da 100 dollari in alcune occasioni per darli a Murray. L'adolescente ha detto che suo padre gli ha detto che Murray non avrebbe preso i soldi da lui, e il medico non avrebbe preso l'intero importo dai bambini. Il ragazzo ha detto che la sua interpretazione era che il denaro era destinato ad aiutare Murray a tirare avanti fino a che non fosse stato pagato da AEG Live. (AP)

Prince ha detto che c'è stato uno chef che ha preso il posto di Kai Chase nel maggio 2009, poi è stato mandato vie ed è tornata la Chase. (ABC7) A Prince è stato chiesto di uno chef che ha lavorato presso la villa di Carolwood per il mese in cui Kai Chase era andata via, ma non sapeva il suo nome. (AP)

Prince ha detto di non ricordare di aver visto qualcuno che faceva una flebo a MJ a parte Cherilyn Lee. (ABC7)

Putnam: Nessun dipendente era ammesso al piano di sopra?
Prince: Sì (ABC7)

Prince ha detto che nessuno del personale domestico era ammesso al piano superiore della villa, e il cantante teneva la sua camera da letto chiusa a chiave durante i trattamenti di Murray. (AP)

Prince ha detto che c'è stato un monento nel 2009 in cui a nessuno era permesso di andare al piano di sopra. Solo il dottor Murray poteva.
Prince ha testimoniato che nemmeno alla governante è stato permesso di andare al piano di sopra. (ABC7)

Prince ha detto che quando Cherilyn Lee stava trattando MJ lo faceva con le porte aperte, non c'era nessuna porta chiusa a chiava. Ha detto che quando il dottor Murray ha iniziato, anche lui lo faceva a porte aperte. (ABC7)

Durante il controinterrogatorio, Putnam ha fatto vedere una clip da una deposizione di Prince in cui l'adolescente ha detto che ha scoperto che la camera da letto era chiusa a chiave quando lui e i suoi fratelli stavano giocando a nascondino e non è potuto entrare. (AP) Prince ha detto che ha appreso che la porta della camera di MJ era chiusa a chiave quando giocava a nascondino e non è potuto entrare (ABC7) Putnam a un certo punto ha fatto vedere alcune parti della deposizione del Prince. Lui descriveva che giocava a nascondino, ma ha trovato la camera da letto di suo padre serrata. Prince ha detto di ritenere che la porta era chiusa a chiave, quando il suo papà e Conrad Murray erano nella stanza insieme. (AP)

Riguardo il dottor Tohme Prince ha detto che lo conosceva da circa 3 anni. Ha detto che non lo ha visto mai regolarmente, però. (ABC7)

Prince ha detto di aver visto Murray e Phillips parlare due volte. Non ricorda le date, ma pensa che il secondo incontro è stato il giorno prima della morte di MJ. (ABC7) Prince ha confermato la sua storia sull'incontro di Phillips e Murray, anche se ha ammesso che avrebbe potuto essere due notti prima della morte di suo padre e non l'ultima notte. (CNN)

Putnam ha fatto vedere a Prince un'altra porzione della sua deposizione in cui ha detto che ha parlato con il suo papà la mattina dopo l'incontro fra Phillips e Murray. Ciò esclude il 24 giugno come il giorno dello scambio teso, ma Prince ha detto oggi che non era sicuro in quale giorno sia avvenuto lo scambio. (AP)

Putnam ha chiesto a Prince di come le persone venivano lasciate entrare nella villa di Jackson, e l'adolescente ha lasciato cadere una battuta tagliente. Prince: "Persone provenienti da AEG venivano lasciate entrare, ma persone come mio nonno venivano allontanati" (AP) Prince ha detto che la sicurezza faceva entrare persone da AEG e il Dr. Tohme, ma "oersone come mio nonno venivano allontanate" (ABC7)

Riesame per i Jackson
Panish ha ripreso con le domande e ha chiesto a Prince della sua deposizione. Si è svolta di sabato, ma ha dovuto essere interrotta. C'è stato un sacco di botta e risposta su quanto tempo la deposizione sia durata. Poi è passato a un'altra domanda. (AP)

Prince ha detto nel riesame che non aveva paura durante la sua deposizione, si è scusato con la giuria per non aver indossato il vestito, quel giorno era il fine settimana. (ABC7)

Dopo la sua deposizione Prince ha detto di aver detto a TJ che Paris non sarebbe stata in grado di farla e subire l'interrogatorio. "Aveva avuto alcuni problemi prima, dopo e presumo durante la sua deposizione," ha detto Prince.
Panish: Ha avuto alcuni problemi emotivi dopo la sua deposizione?
Prince: Sì (ABC7)

Prince ha detto che il dottor Murray non veniva pagato e che suo padre voleva aiutarlo fino a che non fosse stato pagato. "AEG avrebbe dovuto pagarlo", ha detto Prince. "C'era qualche problema nelle finanze del dottor Murray e lui non veniva pagato." (ABC7)

Prince ricordava che Cherilyn Lee era un'infermiera. Panish ha chiesto se Prince sapeva che cosa la Lee stava iniettando a MJ. "Ho pensato che fosse per il mio papà, in modo che ottenesse le proteine ​​di cui aveva bisogno, lui stava bruciando così tanta energia", ha rispostol Prince. (ABC7)

Panish: "Ha mai vissuto niente in tutta la tua vita come la perdita di tuo padre?" Prince: "No." (AP)

Riesame per AEG

Nel riesame Putnam ha chiesto perché la deposizione è stata di sabato. Prince ha detto che pensa che era a causa della scuola; è continuata in un altro giorno.
Putnam: Ti ricordi che tua nonna ci ringraziava per essere così premurosi?
Prince: Non me lo ricordo(ABC7)


Riesame per i Jackson

Panish: Pensavi che lui stesse agendo da avvocato che rappresenta il suo cliente?
Prince: In qualità di avvocato difensore, sì

"Non è così che voglio passare il mio sabato," ha detto Prince riguardo la sua deposizione. (ABC7)

Putnam ha fatto un paio di domande circa la deposizione, Panish ha chiesto a Prince le sue impressioni su Putnam e hanno finito. (AP)

Prince è stato poi congedato, soggetto ad essere richiamate da AEG se vuole.

[Prince ha finito di testimoniare. Dopo aver lasciato il banco dei testimoni, ha abbracciato l'avvocato dei querelanti Deborah Chang. Prince è andato oltre e ha stretto la mano all'avvocato difensore di AEG Marvin di Putnam. E' sembrato che Chang gli avesse detto dei voti di Prince. (AP)]

Deposizione video dell'ex Amministratore delegato e Presidente di AEG Inc. Tim Leiweke

Leiweke era il più in alto dei dipendenti in azienda nel 2009. Ha detto che AEG ha 130 diverse aziende, 7-8 divisioni.

Kevin Boyle: E' consapevole che i LA Kings hanno un medico di squadra?
Leiweke: Presumo che lo abbiano
"Non sono sicuro di chi assume i medici per i Kings", ha detto Leiweke.
Boyle: I medici lavorano per la squadra o per i giocatori?
Leiweke: Non sono sicuro

Leiweke ha detto di non ricordare l'e-mail che Phillips gli aveva mandato dicendo "MJ è chiuso nella sua stanza ubriaco e scoraggiato." "Ho ricevuto una chiamata da Randy Phillips sulla conferenza stampa," ha detto Leiweke. Tuttavia ha insistito che non ricordava l'e-mail. "Ho detto questo cinque volte, è abbastanza?" ha risposto Leiweke. Leiweke ha detto che Phillips ha chiamato per dire che Michael aveva preso una sbornia, erano in ritardo per la conferenza stampa e Randy era su di giri. Nella conversazione successiva tutti si erano calmati, ha detto Leiweke. "Mi stava informando che la conferenza stampa sarebbe stata ritardata" Leiweke ha detto che era in una riunione importante e ha chiesto a Phillips di aggiornarlo in seguito.

"Sapevo che Randy aveva problemi di costi di produzione", ha detto Leiweke. Leiweke non ricordava la cifra esatta che avevano speso in più. Leiweke non ricordava una specifica riunione del Consiglio di Amministrazione in cui Phillips Anschutz era presente e il budget del tour è stato l'unico argomento.

Leiweke ha detto che ha incontrato il dottor Tohme una o due volte di sfuggita. Ha detto che non si ricordava di avere mai avuto un incontro con il dottor Tohme su MJ.
"Mi ricordo che era un impegno costoso che lui ci chiedeva di prendere," ha detto Leiweke a proposito del This Is It tour. "Volevamo essere sicuri che fosse in salute", ha detto Leiweke. "Credo che nel nostro gruppo avevano un medico con l'obiettivo della salute di MJ"

Boyle: Si è mai riferito a Mr. Anschutz come taccagno paranoico?
Leiweke: Non ricordo alcuna conversazione specifica

Boyle ha chiesto se il signor Anschutz era preoccupato per il bagarinaggio. "Non c'è mai stato nella AEG Live nessun bagarinaggio" ha risposto Leiweke. "Mr. Anschutz è molto severo", ha detto Leiweke. "Non mi ricordo di questa e-mail, ma mi ricordo di lui preoccupato che venisse fatto bagarinaggio."

Leiweke ha incontrato Michael Jackson in persona 4 o 5 volte. "Michael voleva fare un tour," ha detto Leiweke a proposito del primo incontro. "AEG Live era interessata". La seconda volta è stato nella guest house di Ron Burkle a Los Angeles. Jessie Jackson era lì, ha detto Leiweke.
Boyle: Qual è stato il motivo della riunione?
Leiweke: Non ce n'era davvero uno. Abbiamo pregato molto

"Michael ha chiesto di incontrare il signor Anschutz per parlare di film," ha detto Leiweke a proposito del terzo incontro a Las Vegas.

Leiweke ha detto di non aver mai incontrato Murray e/o averci scambiato email, chiamate. Il dirigente non ricordava precisamente la prima volta che ha sentito parlare di lui. Leiweke ha testimoniato di non aver mai visto o sentito il nome del dottor Murray nei budget pre-tour.

"Non ho mai visto questa email tra Randy e Kenny," ha detto Leiweke a proposito della catena di email 'Guai al fronte'. Boyle ha detto che la catena è stata inoltrata a Leiweke. Il dirigente si è scusato e ha detto che non ricorda di aver mai visto le e-mail. "Eravamo consapevoli che MJ aveva perso diverse prove," ha detto Leiweke. Leiweke ha scritto una email che diceva "Problema con MJ. Grosso problema". Ha testimoniato di non ricordare questa specifica email.

---------------------------------------

Testimoni di domani: TJ e Taj Jackson. L'avvocato di Jackson, ha dichiarato che non sono sicuri se Paris può testimoniare. Tocca al suo medico dare l'ok
Original source and text: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3855285

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:13 pm

Giorno 39° 27 Giugno 2013

Katherine era in tribunale e indossava una giacca fucsia. Oltre a TJ, era accompagnata anche da Taj Jackson (per inciso gli avvocati di AEG hanno chiesto che Taj uscisse durante la testimonianza di TJ, in quanto era il testimone successivo, ma il giudice ha deciso di farlo restare per assistere la nonna).

Testimonianza di TJ Jackson



I querelanti chiamano il prossimo testimone, Tito Jackson, noto anche come TJ Jackson. TJ è il cugino dei figli di MJ e loro co-tutore. L'avvocato dei Jackson Kevin Boyle conduce l'interrogatorio. Boyle: Ha mai testimoniato? TJ: Penso che questa sia la mia prima volta, perciò sono un po' nervoso (ABC7)

TJ dice che si fa chiamare TJ Jackson, dato che anche suo padre si chiama Tito e la gente potrebbe confonderli. Katherine Jackson è la nonna di TJ. Tito è il fratello di MJ, membro dei Jackson 5 con Jackie, Marlon, Jermaine e Michael. TJ ha detto che è di Encino, CA, cresciuto lì come la maggior parte della sua famiglia. E' andato alla Buckley School di Sherman Oaks, la stessa che Prince frequenta ora. TJ ha detto che ha tre figli biologici e 2 figliastri. Ha due figlie, di 2 e 5 anni, un figlio di 13 anni e due figliastri di 19 e 21 anni. TJ ha detto che fa musica con i suoi fratelli, è un componente del gruppo "3T". La moglie di TJ è una fitness trainer, e hanno il loro centro fitness. Lui è anche un agente immobiliare, ha la licenza ma non esercita. (ABC7)

"Le cose primarie per me sono i miei figli, i miei cugini e la mia famiglia", ha detto TJ.
Boyle: Quindi non ha molto tempo libero? TJ: No, non ce l'ho (ride)



Immagine mostrata in aula di TJ, sua moglie Francis, Prince e i suoi bambini.

TJ e i suoi fratelli Taj e Taryll Jackson compongono il gruppo 3T. Boyle: So che lei è umile, ma avete venduto milioni e milioni di dischi? TJ: Sì (ABC7)

TJ vive a Corona, CA. Ha spiegato che quando ha avuto suo figlio Royal voleva rallentare il ritmo, voleva il senso di una comunità più piccola. TJ ha spiegato che Corona è un'area multi-nazionale. "Quando sono cresciuto ero l'unico ragazzo di colore a scuola", ha detto. "A volte mi sentivo a disagio". TJ non va a Calasabas, dove vivono i figli di MJ, nelle ore di punta. A volte lui è lì per sei giorni di fila, a volte una volta a settimana. TJ ha testimoniato che ha 34 anni e guida una Honda Accord. "Mi serviva solo qualcosa per andare da A a B e la Honda mi ha servito bene." Prince ha un suv Ford, ha detto TJ. Non ha una Ferrari o una Porsche, o qualcos'altro di costoso. (ABC7)

TJ è crollato quando Boyle gli ha chiesto del suo rapporto con MJ. Ha chinato il capo per qualche minuto e ha pianto. "Era semplicemente tutto," ha risposto un TJ molto commosso.
TJ: "Mia madre fu assassinata un mese dopo che avevo compiuto 16 anni. Il mio mondo crollò e mio zio Michael l'ha salvato." "Lui era solo... lui era lì. Lui mi ha mantenuto ispirato, lui mi ha mantenuto ambizioso, lui era lì per me", ha spiegato TJ su Michael Jackson. Ha detto che è stato cresciuto dai suoi fratelli, da suo padre e quando aveva bisogno di consigli si rivolgeva a suo zio Michael. (ABC7) Delores, la madre di TJ nota anche come Dee Dee, è stata assassinata quando lui aveva 16 anni. "Il mio mondo crollò e mio zio Michael l'ha salvato", ha detto. (AP)

"Li era semplicemente tutto," ha detto TJ, chinando il capo in lacrime. Ha avuto bisogno di un minuto per ricomporsi. (NYDailyNews)

TJ ha detto che sta insegnando ai figli di MJ ad essere ambiziosi, a dare, ad amare, essere onesti e lasciare il segno nel mondo. (ABC7)
TJ ha detto che suo zio gli dava consigli e ha cercato di fornirgli l'ispirazione e fargliela conservare. "Lui era lì per me." Ha detto che Jackson ha compreto a lui e ai suoi fratelli degli strumenti e promosso il loro interesse per la musica, ma voleva che si guadagnassero la loro carriera. (AP)

TJ ha detto che MJ voleva che lui andasse al college. Ha fatto domanda alla LMU, UCLA e University of Pennsylvania. Voleva studiare business. "Mi hanno ammesso in tutti e tre", ha detto TJ. Sono tutti considerate le migliori scuole di business nel paese. (I fan stanno piangendo nell'aula dove è proiettata l'udienza) TJ ha detto che MJ voleva che lui ci andasse e lui è pentito di non averlo fatto. "Lui voleva che io andassi, ha pensava sarebbe stato un bene per me." "Io e i miei fratelli stavamo andando abbastanza bene con il tour in tutto il mondo", ha detto TJ, è per questo che non è andato alla Wharton School in Pennsylvania. (ABC7) Ha detto che suo zio lo spingeva ad andare alla Wharton School of Business, ma TJ ha finito per non andarci. Ha detto che se ne è pentito. (AP)

"Fin dall'inizio, insieme a mio padre, lui era colui che ci ispirava", ha detto TJ riguardo lo zio Michael. TJ ha detto che sua madre chiamava tutti i suoi figli 3T, da qui ha avuto origine il nome del gruppo. "Specialmente quando mia madre morì, ci ha preso sotto la sua ala e divenne parte importante del nostro successo", ha detto TJ su MJ. "Penso che lui voleva che ci guadagnassimo le cose da soli," ha spiegato TJ, dicendo che MJ non usava il suo potere a vantaggio del gruppo. Boyle ha mostrato il video dei 3T e MJ della canzone "Why". Boyle: Consideravate vostro zio il vostro mentore? TJ: Sicuramente (ABC7)

"Lui ha sempre voluto essere un genitore," ha detto TJ su Michael Jackson. "Alla fine ha avuto i suoi figli, ed erano tutto per lui, la gioia della sua vita", ha testimoniato TJ. (ABC7)



TJ ha detto di non aver mai saputo quanto fosse famoso suo zio fino a che non era già grande. "Durante l'HIStory tour, probabilmente avevo 19 anni, mio ​​zio aveva uno spettacolo in uno stadio. Lungo tutto l'intero percorso c'era gente che applaudiva. E' stata probabilmente la prima volta che ho veramente capito il suo impatto nel mondo", ha detto TJ su MJ. TJ: Era molto umile, estremamente umile, stava attento a noi, ci parlava di scuola, era sorprendente vedere la contraddizione fuori, la gente lo amava." (ABC7) Ha raccontato un episodio in Spagna, dove la gente ha riempito le strade per 5 miglia per sostenere Jackson. "Era molto umile su questo", ha detto TJ. (AP)

TJ ha detto alla giuria della generosità di Jackson e di come ha vinto 200 dollari in una gara di quiz presieduta da suo zio tra TJ ei suoi fratelli. (AP) "Mio zio era una persona generosa, ci dava del denaro contante," ha testimoniato TJ. "Dava sempre un paio di centinaia di dollari per me, i miei fratelli e praticamente chiunque fosse intorno", ha detto TJ. "Andava in giro nelle aree con i poveri e dava biglietti da cento dollari alle persone per rendere la loro vita migliore". Quanto alla beneficenza di MJ, TJ ha detto che sa della "Heal the World". Ha detto che MJ ha visitato ospedali in tutto il mondo, ha lavorato con la "Make a Wish". "Donava molto del suo tempo, tutto ciò che aiutava a mettere un sorriso sul volto dei bambini", ha spiegato TJ. (ABC7)

"Mia nonna è la regina," ha testimoniato TJ. "Lei è l'amministratore e io la aiuto con le cose di tutti i giorni (nella co-tutela), per quanto posso." TJ ha detto che gestisce gli appuntamenti con il medico, cose di scuola, curriculum delle attività extra, si occupa di sicurezza per i ragazzi. "A causa di chi sono i ragazzi richiedono un sacco di tempo e di energia," ha spiegato TJ dicendo che non è colpa dei ragazzi, ma del loro status di alto profilo. TJ: La nonna è il supervisore, lei sa tutto quello che succede, lei è lì ogni giorno, prende le decisioni. "Se vogliono uscire a vedere un film sanno che devono chiedere alla nonna," ha testimoniato TJ. "Lei è colei che deve essere lodata, la sua vita è cambiata discretamente", ha detto TJ della nonna Katherine. TJ: Non credo che sarei stato in grado di vivere bene la mia vita se non avessi cercato di aiutare i miei cugini ad essere quello che mio zio voleva che fossero. "Non posso davvero vedere me stesso lontano da loro fino a quando non sarò sicuro che sono adulti e sono quello che si suppone siano" ha detto TJ riguardo i ragazzi. (ABC7)

Boyle ha poi chiesto di ciascuno dei figli. Di Prince ha detto che è "posato e ambizioso" ed è estremamente intelligente, legge un sacco di libri. "Penso che la perdita dello zio l'abbia colpita a un livello diverso," ha detto TJ di Paris. TJ ha poi descritto il rapporto di Paris con il suo papà. L'ha descritta come la cocca di papà che sta lottando con la perdita di suo padre. Ha detto che ha sempre pensato che Prince era il piccolo assistente di suo zio. Blanket era sempre attaccato alla gamba di suo padre, ha ricordato TJ. (AP)

"Prince è una persona incredibile, molto forte, molto intelligente," ha testimoniato TJ; è sempre a divorare libri, molto posato e ambizioso, molto affettuoso. "Paris ha un cuore d'oro", ha detto TJ. TJ su Paris: Penso che la perdita di mio zio l'abbia colpita in un modo diverso. Sta avendo un momento difficile, ma le stiamo dando amore e supporto. (ABC7)

TJ ha parlato dei paparazzi. "E' un fastidio assoluto, è terribile, penso che si dovrebbe fare qualcosa." È d'accordo con il tentativo di Halle Berry di creare una legge che impedisca ai paparazzi di seguire i bambini. TJ ha detto che lo supporta al 100%. (ABC7)

L'esame continuo da parte dei paparazzi ha reso più difficile elaborare il lutto per la morte del loro padre per i figli di Michael Jackson, ha detto TJ alla giuria.TJ Jackson ha detto che ai tre ragazzi non piace l'attenzione, e lui sostiene ogni sforzo legislativo per frenare i fotografi dal cercare le immagini dei figli e delle figlie di personaggi famosi. "A mio parere so che sta rendendo più difficile per i ragazzi elaborare il lutto, recuperare e progredire", ha detto Jackson. TJ Jackson ha detto che ha dovuto valutare se il figlio minore di Michael Jackson, Blanket, doveva frequentare le lezioni di arti marziali martedì perché i fotografi volevano ottenere uno scatto dell'undicenne nel quarto anniversario della morte di suo padre. (AP)

"So che sta rendendo più difficile andare oltre per i ragazzi", ha detto TJ circa i paparazzi. TJ su Paris: E' dura. Lei era la cocca di papà. Mio zio era il suo mondo, lui le dava tanto amore, perderlo è stato molto duro. "Per tutti loro, ma per lei di più, era la principessa," ha detto TJ di Paris. "Prince era il piccolo assistente di mio zio", ha detto TJ. Lui è molto maturo. "Penso che mio zio sapeva che avrebbe dovuto essere molto forte", ha detto TJ. "Prince è sempre stato più maturo della sua età." Blanket era sempre attaccato alla gamba di MJ, ha detto TJ. "Ovunque era mio zio era, Blanket era a pochi passi". "Mio zio era tutto per Blanket", ha detto TJ. Blanket aveva 7-8 anni quando MJ è morto. (ABC7)

T.J. Jackson ha detto che Prince era il "piccolo assistente" di Michael Jackson. "Era molto maturo per la sua età, molto intelligente. Mio zio lo preparava per le cose" raccontandogli dei suoi affari. "E' molto forte, è molto intelligente", ha testimoniato. "E' sempre stato il ragazzo più intelligente che avessi mai conosciuto." Come tutore T.J. Jackson ha detto che deve fare i conti costantemente con i paparazzi che inseguono i ragazzi per le fotografie. "E', ad essere sinceri, un fastidio completo," ha detto. "E' terribile". Ha suggerito che ci dovrebbe essere una nuova legge per proteggere i figli delle celebrità da fotografi. "So che sta rendendo più difficile ai ragazzi elaborare il lutto, recuperare e di progredire," ha detto. (CNN)

"Io non voglio entrare nei dettagli su ciò che sta succedendo a Paris, ma può spiegare come Paris sta gestendo la perdita di suo padre?" ha chiesto Kevin Boyle, uno degli avvocati che rappresentano Katherine nel suo caso di danno da morte nei confronti del promotore di concerti AEG Live. "E' dura", ha detto TJ. "Lei era la cocca di papà. Mio zio era il suo mondo." TJ ha riconosciuto che la morte di Michael è "stata molto difficile" per tutti e tre i ragazzi - inclusi Prince, 16 anni, e Blanket, 11 - ma Paris era "la principessa della sua vita". "Paris ha un cuore d'oro", ha detto della 15enne. "Penso che la perdita di mio zio l'ha colpita a un livello diverso. Lei è in una posizione difficile, ma la amiamo tutti e faremo tutto il possibile per fare im modo che si riprenda." (NYDailyNews)

"La perdita di mio zio l'ha colpita ad un livello diverso e lei è in una posizione difficile, ma noi la amiamo e faremo tutto il possibile," ha testimoniato TJ Jackson giovedì. Ha detto che era a corto di parole per descrivere quello che Paris sta parlando. "E' dura, capisce, è dura." "Lei era la cocca di papà", ha detto. "Mio zio era il suo mondo. Mio zio dava loro tanto amore e perderlo è stato molto difficile per Paris, e per tutti loro." Blanket, che aveva 7 anni quando suo padre morì, "era sempre attaccato alla sua gamba, molto timido," ha detto TJ Jackson. "Ovunque c'era mio zio, Blanket era un piede di distanza, mio zio era tutto per Blanket". (CNN)

TJ ha detto che ha vissuto a un paio di isolati di distanza da Hayvenhurst, andava a casa della nonna abbastanza spesso. "Mio zio adorava mia nonna, dava il suo nome a tutto, dalla montagna alla casa successiva," ha testimoniato TJ. "Mia nonna è la regina." "Penso che mia nonna era tutto per mio zio," ha testimoniato TJ. (ABC7)

TJ sulla nonna Katherine: E' difficile, molto difficile, è difficile per me, come suo nipote, non so cosa dire o fare. Io cerco di aiutare con i ragazzi. "I nostri figli si suppone che ci sopravvivano, quindi è stato molto difficile per mia nonna", ha detto TJ. (ABC7)

Boyle: Chi riassunto Kai Chase? TJ: E' stato un suggerimento che ho dato io. Un paio di dipendenti sono stati mandati via, è compito del co-tutore sostituire cuoco / baby-sitter. "Ai bambini piaceva Kai, hanno chiesto di Kai, e ho chiesto a mia nonna e lei era d'accordo," ha detto TJ. Boyle ha chiesto se la Chase è stara riassunta nel tentativo di influenzare la sua testimonianza in questo caso. "Non esiste, è stupido", ha detto TJ. "E 'impossibile, ho fatto un sacco di lavoro per riavere Kai," ha testimoniato TJ. (ABC7)

TJ ha sentito del dottor Murray per la prima volta dopo la morte di MJ. (ABC7)

Dopo la morte di MJ Grace Rwaramba è tornata a lavorare con la famiglia, ha spiegato TJ. Ma ha detto che c'è stata una situazione in cui Grace ha dovuto voltare pagina. TJ: Ero un po' deluso che abbia dovuto farlo. Insieme a mia nonna era la figura materna che i bambini avevano nella loro vita. "Non so precisamente cosa sia successo, ma penso che ci siano stati conflitti tra Grace e altri membri della famiglia", ha detto TJ. TJ ha detto che MJ allevava i bambini in modo diverso. Leggevano un sacco, non guardavano la TV durante la settimana, un film a settimana se se lo erano guadagnato, ha spiegato TJ. "Morto mio zio sono entrati in casa di mia nonna, nella società normale, era difficile mantenere lo stesso stile di vita," ha espresso TJ. "Lei (Grace) voleva mantenere, come me e i miei fratelli, il tipo di educazione di mio zio", ha detto TJ. (ABC7)

Boyle ha chiesto a TJ della deposizione di Paris riguardo Grace. L'avvocato degli imputati ha obiettato, hanno avuto un colloquio con il giudice e poi è stato il momento della pausa pranzo. (ABC7)

Controinterrogatorio di AEG
L'avvocato Jessica Stebbins Bina ha gestito il controinterrogatorio di TJ per conto di AEG. (ABC7)

La Bina ha chiesto dei problemi di salute di Katherine della scorsa estate e se è a conoscenza di eventuali problemi di salute. TJ ha detto di no. (ABC7) Le sue prime domande prima della pausa pranzo sono state riguardo l'assenza di Katherine Jackson l'anno scorso. La Stebbins Bina ha chiesto se era a conoscenza di eventuali problemi di salute di Katherine Jackson che hanno portato al suo allontanamento. TJ ha detto che aveva sentito dire che Katherine Jackson aveva problemi di salute, ma lui non è a conoscenza di quello che ha realmente. (AP)

La Bina ha chiesto quante volte TJ vedeva o parlava con MJ e i bambini. Ha detto che parlava con suo zio ogni due mesi. TJ sicuramente ricorda di aver visto MJ almeno una volta nel 2009. (ABC7)

La Bina ha chiesto se TJ ottiene uno stipendio per essere il co-tutore dei figli di MJ. "E' stato difficile per me accettarlo, mia nonna ha insistito e un paio di mesi fa ho iniziato a riceverlo", ha detto TJ. (ABC7)

La Bina chiesto dei bambini che sono più esposti ai media dopo la morte di MJ, come andare da Oprah e Prince che lavora per Entertainment Tonight. "E' difficile, perché hanno 15 e 16 anni", ha detto TJ. "E' difficile mantenere quella vita privata." "Era molto importante per lui eccellere nella sua carriera", ha detto TJ su Prince. "Io non ho pubblicato musica fino a quando non ho avuto 16 o 17 anni", ha detto TJ. "Li incoraggio a essere bambini in primo luogo." Paris vuole fare l'attrice, Prince dice di voler recitare e poi diventare produttore, ha spiegato TJ. Bina: Come loro tutore non ha impedito loro di essere sotto gli occhi del pubblico. TJ: E' difficile farlo quando lui è uno studente con il massimo dei voti e la lode. 'Se vuole veramente farlo, al 100%, dovrebbe essere in grado di farlo a 16 anni", ha detto TJ su Prince che lavora in uno show televisivo. "Io ho voluto farlo per provare, mi piace la tranquillità, la vita privata", ha spiegato TJ. "Direi che vogliono costruire la propria carriera, e ET è un trampolino di lancio per la sua carriera di attore," ha detto TJ di Prince. TJ: E' difficile, finché lui (Prince) capisce le sue responsabilità e le insidie​​, è difficile dire di no (ABC7)

Bina: Non andava alla casa di Carolwood? TJ: Non prima che MJ morisse (ABC7)

TJ ha detto che l'ultima volta che ha visto MJ vivo è stato per l'anniversario dei suoi nonni, dove c'era la maggior parte dei membri della famiglia. Bina rileva che l'anniversario è stato il 14 maggio 2009. "Era di buon umore," ha ricordato TJ. "Lui era felice, parlava dei bambini, faceva battute, queste cose." TJ non ricordava che MJ fosse estremamente magro allora, ma ha detto che non si era preoccupato di controllare. "Era felice e allegro e io ero felice di vedere lui e i bambini", ha detto TJ. TJ: Abbiamo parlato soprattutto dei bambini, che volevo altri figli, abbiamo parlato di film.TJ ha detto che prima che MJ andasse via gli chiese se sarebbe andato a Londra. "Ho detto sì al 100% e lui ha detto ok, ci vediamo lì," ha testimoniato TJ. TJ ha detto che MJ era eccitato che TJ sarebbe andato a Londra. TJ ha detto di non sapere se MJ era felice per il tour o per ché aveva intorno la sua famiglia. "Alla cena, MJ sembrava felice", ha detto TJ. "Io non credo che non sarebbe sembrato triste se lo fosse stato", ha detto TJ di MJ durante la cena dell'anniversario. L'unica volta in cui TJ ricorda di aver visto suo zio nel 2009 è stato alla cena dell'anniversario. (ABC7) Ripresa la testimonianza TJ ha testimoniato su sulla festa del 40° anniversario di Katherine e Joe Jackson. E' stat l'ultima volta che ha visto suo zio Michael. Ha detto che Jackson sembrava felice, ma non ha parlato di "This Is It" o di musica o di questioni di carriera.TJ ha detto che ha salutato suo zio Michael, che ha chiesto se sarebbe andato a Londra per "This Is It". TJ ha detto che lo avrebbe visto lì. (AP)

Bina chiesto a TJ del regalo di nozze di MJ per lui, che è stato di 30.000 dollari in contanti. "Voleva pagare per il mio matrimonio, ma il matrimonio era passato", ha detto TJ. TJ accettò il dono con riluttanza. Bina ha chiesto se MJ era in difficoltà finanziarie e quindi non poteva permettersi il regalo. TJ ha detto che non lo sapeva. Bina: Ha mai parlato con suo zio delle sue finanze? TJ: No (ABC7)

Bina: Considerava suo zio una persona riservata? TJ: Per la maggior parte, sì (ABC7)

Bina: Ha mai visto un medico nel tour Dangerous? TJ: No
"Non mi ricordo di aver visto un medico neanche nel tour HIStory", ha detto TJ. (ABC7)

TJ ha testimoniato che aveva familiarità con il dottor Metzger. Ha detto che non aveva sentito parlare del farmaco Propofol prima che MJ morisse. "Ho sentito molte voci su mio zio che non erano vere," ha testimoniato TJ. (ABC7)

Bina: Ha mai visto personalmente abusi di sostanze? TJ: No
TJ ha detto di non credere che MJ avesse un problema di abuso di sostanze, non l'ha mai visto prendere pillole.
Bina ha chiesto se TJ pensava che MJ glielo avrebbe detto se aveva un problema di abuso di farmaci.
"Io non credo che lui me lo avrebbe detto, ma non sono sicuro. Lui mi ha detto alcune cose, ma non penso," ha risposto TJ. (ABC7)

"I miei cugini e io stavamo andando alla partita dei Lakers, loro volevano andare nella zona dell'ESPN prima della partita, ed è qui che ho incontrato Randy Phillips", ha detto TJ. Bina ha chiesto se TJ ha ringraziato Phillips per avergli fornito i biglietti. TJ ha testimoniato che non sapeva da chi aveva ottenuto i biglietti. Ma nella sua deposizione TJ ha testimoniato che aveva ringraziato Phillips per i biglietti. (ABC7)

Bina chiesto dello sfarzoso stile di vita di MJ. "E' difficile misurarmi con mio zio, lui era il tipo di persona che amava l'arte, gli piacevano gli oggetti da collezione, gli piaceva il meglio del meglio", ha detto TJ. Ma TJ ha osservato che MJ indossava pantaloni del pigiama, magliette con lo scollo a V e orologi di Topolino. "Sulle case direi di sì, voleva belle case. Riguardo le macchine sì e no", ha spiegato TJ. (ABC7)

TJ ha detto che MJ è stato molto importante per lui, ha avuto una grande influenza su di lui. (ABC7)

Bina: E' difficile per lei credere che sia potuto morire di overdose? TJ: E' difficile per me sapere che è morto
Bina: Crede che suo zio sia stato ucciso? TJ: Sì
"Lui (MJ) aveva detto a me e a un paio di suoi fratelli che sarebbe stato ucciso a causa della sua posizione, perché era un bersaglio," ha detto TJ.TJ ha avuto conversazioni con MJ su questo durante la metà degli anni '90 e fino alla metà degli anni 2000. (ABC7)

Stebbins Bina ha poi chiesto a TJ se credeva che suo zio Michael fosse stato assassinato. "Sì", ha risposto TJ. Michael Jackson ha detto a TJ e ai suoi fratelli un paio di volte che pensava che sarebbe stato ucciso, ha detto. Ha detto che non ci credeva in un primo momento. "Mia madre è stata uccisa per soldi", ha detto TJ. "Io non metto limiti su niente." (AP)

"Crede che suo zio sia stato ucciso?" ha chiesto l'avvocato di AEG Live Jessica Stebbins Bina a TJ Jackson. "Sì", ha risposto. "Ci credo perché lui a me e ai suoi fratelli ha detto che stava per essere ucciso in un paio di occasioni." Ha detto che a causa della sua posizione era un bersaglio." TJ Jackson aveva in precedenza dichiarato che sua madre, Delores Jackson, è stata vittima di un omicidio 19 anni fa. "Anche mia madre è stata uccisa per soldi perciò io non metto limiti su niente", ha detto. (CNN)

Riesame per i Jackson
Nel riesame Boyle ha detto che voleva parlare dei biglietti per i Lakers. Boyle: Sapeva in quel momento che il signor Phillips aveva avuto un incontro segreto con il dottor Murray? TJ: Non lo sapevo. TJ ha dichiarato di non essere andato con Phillips alla partita dei Lakers, lui era lì, in corrispondenza della zona di gioco. Boyle: Pensa che ai figli di Jackson dovrebbe essere permesso di andare alle partite dei Lakers? TJ: Penso che dovrebbero andare ovunque vogliano. (ABC7)

TJ ha detto che ha iniziato a fare di co-tutore dei bambini poco dopo che MJ è morto. Boyle: L'ha fatto per quattro anni gratis? TJ: Era per amore. TJ ha detto che sua nonna lo ha convinto ad accettare il pagamento perché ha tre figli suoi che si stanno perdendo un sacco del suo tempo. (ABC7)

Testimonianza di Taj Jackson



Esame diretto per i Jackson

Deborah Chang ha condotto l'esame diretto. Taj, vero nome Tariano Jackson, II ha 39 anni. E' è il primo nipote. "Sono stato viziato dall'amore, diciamolo pure," ha detto Taj. (ABC7)

Taj ha detto che era vicino a MJ. "Mio zio, oltre ad essere il mio modello nella musica, era come un fratello maggiore per noi", ha spiegato Taj. "Guidava la nostra vita, era tutto", ha detto Taj su MJ. "Mi sento perso alcune volte perché non è qui." "Quando mia madre è morta lui è subentrato e si è assicurato che tutto il nostro mondo non si sbriciolasse," ha detto TJ di MJ. MJ ci ha aiutato con la scuola, ha detto Taj, ha pagato per il suo college. Ha incoraggiato il nipote a farlo per sua madre, per renderla orgogliosa. Taj ha detto che sua madre e suo padre erano molto innamorati, ma si erano separati. "Si amavano, non ho mai capito il problema." "Mia mamma cercava davvero mio zio, si appoggiava molto a lui," ha testimoniato Taj. "Lui amava il modo in cui ci ha cresciuti." "Era risaputo che lei ci metteva al primo posto", ha detto Taj. Dolores (DD), Jackson era il nome della mamma di Taj. (ABC7)

Taj ha detto di essere rimasto a Neverland molte volte. "Neverland per me, lui (MJ) ce lo ha sempre detto, era per aiutare le persone", ha spiegato Taj. "Mio zio non mangiava caramelle, erano per i bambini malati che portava a Neverland", ha spiegato Taj. Taj ha detto che MJ portava centinaia di persone tramite la Make A Wish Foundation. "Voleva che stessero meglio, sentiva che poteva farlo." Ryan White è diventato il simbolo dell'HIV/AIDS, ha detto Taj. Questo è stato durante il periodo in cui ne eravamo tutti terrorizzati; Ryan era stato espulso da scuola "Avevano un rapporto molto forte", ha detto Taj, spiegando che MJ ha portato Ryan a Neverland, andava in piscina con lui. "Era Disneyland," ha detto Taj di Neverland. "Aveva chiamato la stazione ferroviaria come mia nonna, Katherine. C'è una targa con il suo nome." Dopo che Ryan White è morto Taj ha detto che MJ gli ha dedicato la canzone "Gone Too Soon". La Chang ha fatto vedere il video clip della canzone. (ABC7)

Taj: Michael ci ha insegnato che essere un musicista e avere l'influenza non era solo fare musica, ma fare un cambiamento nel mondo. "Lui cercava costantemente di aiutare le persone", ha detto Taj, aggiungendo che ci sono un sacco di cose che i media non sapevano su MJ. (ABC7)

"Sono stato il primo Jackson ad andare al college, era così orgoglioso di questo", ha detto Taj. Taj ha frequentato anche la Buckley School, è andato al Loyola Marymount College a studiare Musica, Cinema e TV. Deve finire l'ultimo anno di scuola. Chang: Era il suo mentore? Taj:. Si, assolutamente. Taj ha detto che suo padre Tito era il suo mentore nel baseball. Ha allenato la loro squadra della lega (ABC7)..

Taj ha detto di condividere tre cose con MJ: musica, film e i Tre Marmittoni, che Michael amava. "Lui mi ha comprato la mia prima macchina fotografica", ha detto Taj. Ha girato home video di sua madre e dei fratelli, mentre lei era ancora in vita nel 1994. "Tengo le mie cose più sentimentali nella mia cassaforte," ha spiegato Taj su una nota di MJ che ha. Nota: Taj, ho visto questi e pensato che fossero perfetti per te. Ti amo per sempre, zio Doo Doo (ABC7)

Taj ha detto MJ era molto vicino a Lionel Richie. Viene fatto vedere un frammento video dei 3T. Taj ha co-diretto il loro ultimo video per l'album Brotherhood. Chang ha fatto vedere un frammento di esso, il video era abbastanza divertente. Alcuni giurati ridevano. Chang: Suo zio era orgoglioso di lei? Taj: Si, molto orgoglioso (ABC7)

Taj ha detto che ha vissuto a Neverland per 6 mesi. Ha detto che sua nonna è stata lì tutto il tempo. (ABC7)

Taj ha detto che MJ gli chiese di aiutarlo ad allevare i bambini. Taj ha detto che era in procinto di iniziare con i 3T e MJ ha capito. Taj è diventato il responsabile dell'archivio e degli oggetti di MJ. (ABC7)

Chang ha chiesto Taj chi era il mentore di MJ: "Sicuramente mia nonna, me lo diceva, si vedeva, io lo percepivo," Taj risposto. "Mia madre era il mio mentore e il mentore di mia madre era mia nonna," ha detto Taj. "Hanno tutti in comune la purezza nel loro cuore", ha spiegato Taj. "Mia nonna era la bussola di mio zio in vita", ha detto Taj. "Lui cercava costantemente di fare in modo che fosse fiera di lui." (ABC7)

Taj ha detto che avere figli è qualcosa per cui hanno incoraggiato MJ poiché pensavano che sarebbe stato un ottimo padre. "Lo illuminava, questo è ciò per cui viveva, i suoi figli e mia nonna," ha detto Taj. (ABC7)

Quando MJ è morto, Taj ha detto che lei è intervenuta subito. "Penso che sia più difficile perché mio zio per loro era padre e madre, era tutto per loro", ha detto Taj. "Quando si perde un genitore, la vita non è più la stessa", ha espresso Taj. Ha detto che fa male, specialmente durante le tappe fondamentali momenti della vita. "Mi sono sposato", ha detto Taj, piangendo. "E mia madre non c'era." Taj ha detto alla giuria che hanno scelto di sposarsi a Hayvenhurst perché era il posto in cui erano stati sua mamma e suo zio. Taj si è sposato il 16 giugno. Ha detto che aveva un vaso con una candela accesa per sua madre. Taj ha detto che lui e i suoi fratelli hanno scritto la canzone "Everything" a Hayvenhurst. Il guidice chiama la pausa per la sessione pomeridiana. Katherine si asciuga gli occhi. (ABC7)

Taj Jackson ha 39 anni, è il fratello maggiore di TJ e membro dei 3T. "Mi sento perso perché non è qui," Taj Jackson si suo zio Michael. Ha aggiunto: "Quando mia madre è morta lui è intervenuto e ha fatto in modo che tutto il nostro mondo non crollasse." E' crollato quando ha descritto l'impatto della perdita di un genitore. Ha citato il fatto che non c'erano per i traguardi importanti. Taj ha citato il suo matrimonio lo scorso fine settimana. Si è tenuto ad Hayvenhurst, lacasa della famiglia Jackson a Encino. Taj ha detto che voleva avere un "luogo dove sia mio zio che mia mamma erano stati." (AP)

---------------------------------------

Gli avvocati e il giudice hanno discusso a lungo di cose che una parte vuole mostrare alla giuria, ma l'altra parte no. Il giudice ha aggiornato la sessione in anticipo per la giuria. E' stato ordinato loro di tornare domani mattina alle 10:00. (ABC7)

Poco dopo c'è stata una pausa pomeridiana e hanno tenuto un colloquio sulle note su cui Taj stava per testimoniare. Una delle note era da Paris a suo padre, che esprime la felicità per aver ottenuto un abbraccio. Il giudice ha stabilito che non poteva essere mostrata alla giuria.
Un'altra nota che Jackson ha scritto su qualcosa che Blanket ha detto a 6 anni verrà mostrata alla giuria, ma con la sua età oscurata. Gli avvocati dei querelanti sostenevano che le note erano la "classica prova di danno da morte" e dovrebbero essere permesse. Il processo Jackson Vs AEG Live è finito per la giornata con le discussioni se a Phil Anschutz potrebbe essere ordinato di venire a testimoniare. Il giudice l'ha negato. (AP)

"Paris non testimonierà," ha detto l'avvocato Deborah Chang al giudice della Corte Superiore di Los AngelesYvette Palazuelos mentre la giuria era fuori dall'aula. "Abbiamo una ragazzina che soffre molto in questo momento, non può venire", ha detto la Chang. La Chang ha confermato che Paris non salirà sul banco dei testimoni mentre discuteva dell'ammissione di una nota manoscritta che la figlia del Re del Pop presumibilmente ha scritto a suo padre nei mesi prima della sua morte. "Caro papà, ti amo così tanto e sono così felice che ho avuto un abbraccio della buonanotte", si legge nella nota. "Dormi bene. Ti voglio bene e buona notte. Ci vediamo domani! XOX Buonanotte. Un sacco di amore, Paris Jackson". Chang ha sostenuto che la nota scritta a matita dimostra quallo che Paris "provava per il padre" e il grande amore che condividevano. Un avvocato di AEG ha obiettato che era sentito dire, e il giudice era d'accordo. La nota non è stata ammessa come prova. (NYDailyNews)

Karen Faye riprenderà domani la sua testimonianza di qualche settimana fa. (ABC7)

Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3860011

***************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:17 pm

Giorno 40° 28 giugno 2013

Katherine Jackson non è in tribunale

Testimonianza di Karen Faye



L’avvocato difensore Marvin S. Putnam per AEG sta controinterrogando la Faye. Ha esordito affermando che erano passate sette settimane da quando lei era stata l’ultima volta in tribunale, il 10 Maggio.
Putnam le ha chiesto se ha fatto qualcosa per prepararsi, come guardare la trascrizione. Ha detto sì, periodicamente. "Ho deposto per 4 o 5 giorni e ho parlato con i querelanti, per 1 giorno", ha detto la Faye. Lei ha rivisto le trascrizioni, ma non quello che ha detto al banco dei testimoni. Lei non ha guardato le prove, ma ha incontrato l’avvocato di parte civile, ha detto la Faye. (ABC7). Putnam ha chiesto se la Faye aveva rivisto la sua testimonianza al processo. Ha detto che non lo aveva fatto. Ha rivisto la sua deposizione. La Faye ha detto che la sua deposizione è durata cinque o sei giorni. Ad un certo punto, ha alzato le mani per mostrare quanto era grande il file. (AP)

Putnam ha chiesto alla Faye circa le sue interazioni con Michael Jackson dopo la sua assoluzione nel caso di pedofilia. (AP) La Faye preparava MJ per il processo penale, nel giugno 2005. Non ha parlato con lui il giorno dell’assoluzione, partì per il Bahrain. Putnam: "era sconvolta per il fatto che lei era stata lì ogni giorno e lui non le ha detto addio? "Aveva attraversato un orribile, orribile calvario. Qualunque cosa che doveva fare per recuperare da questo, andava bene", ha detto la Faye. La Faye su MJ: "Ho capito che voleva partire." (ABC7) La Faye non parlò con Jackson dopo la sua assoluzione. Putnam ha chiesto alla Faye se questo l’ha sconvolta. “Non mi ha sconvolto. No signore". Faye non parlò con Jackson dopo la sua assoluzione." Aveva attraversato un orribile, orribile calvario e io ero al suo fianco, signore".(AP)

Faye ha detto che MJ non è più tornato a Neverland dopo questo, neppure lei. Lei non ha visto MJ nel 2008 a Carolwood. Faye non ha parlato a MJ quando ritornò in USA, lo sentiva ogni 3,4, 5 mesi ed erano come fratello e sorella.

Ha detto che ha parlato con lui ogni pochi mesi, ma non lo vide di nuovo fino ad aprile 2009. E’ venuta a sapere del 'This Is It' tour dalle news. (AP) Faye ha detto che è venuta a sapere del "This Is It" tour dalle news. Lei non era sorpresa, MJ aveva accennato che aveva dei progetti. La Faye ha detto che ricevette una telefonata da Michael Amir a metà marzo dicendo che era l'assistente di MJ; Michael voleva che lei andasse in tour con lui. Ha detto che non ha pensato che era strano che Michael avesse un assistente che la chiamava. In precedenza, MJ l’avrebbe chiamata direttamente. "Lui non mi ha dato troppe informazioni, ha detto che MJ mi avrebbe chiamata dal numero privato, era sicuro di risollevarsi, aveva a che fare con il tour", ha detto Faye. E' stata una conversazione davvero felice e leggera, ha ricordato la Faye. "Lavora con me Turkle, lavora con me Turkle," ha detto Faye che le disse MJ. "Abbiamo riso e ridacchiato. Penso che ho accennato che in quella conversazione ero emozionata per lui del ritorno in tour", ha testimoniato la Faye. Faye ha detto che MJ le disse che pensava che stava andando a fare solo 10 spettacoli, ma quando si svegliò, erano 50. Era un po' scoraggiato circa il numero di spettacoli, ha detto la Faye. Ha detto a MJ che avrebbero dovuto lavorare sui capelli per prepararlo al tour. La Faye ha detto che lei sa che era una parte della loro conversazione, ma non era sicura se fosse parte della loro prima conversazione. (ABC7)

Putnam: "Lui le ha chiesto di lavorare nel tour e lei ha detto sì?"
Faye: "Sì" (ABC7)

Faye ha detto che ricorda di aver visto i media seguire il suo bus, ma non è sicura di aver visto l'annuncio della conferenza stampa in diretta. "La sua parrucca era così grande", ha detto la Faye, spiegando che a causa del suo lavoro lei nota i capelli della gente e il make-up. "Ho pensato che il suo comportamento fosse un po’ strano, ma non fuori dal comune", ha detto Faye. (ABC7) Nel vedere la conferenza stampa di Jackson che annunciava gli show di Londra, la Faye ha detto, "Ho solo pensato che avesse un pessimo parrucchino, signore." La Faye ha detto che pensava che la sua parrucca era troppo grande. Putnam ha chiesto del comportamento di Jackson. Ha risposto, "Ho pensato che il suo comportamento era un pò strano, ma non fuori dall'ordinario." (AP)

Putnam: "Come pensa che le è sembrato?"
Faye: “Oh, ok. Ho solo pensato che aveva addosso una brutta parrucca" (ABC7)

Karen Faye ha rivelato che ha trovato dei messaggi che hanno contribuito a ricordarle quando sono accadute le cose durante la preparazione per il tour "This Is It". L’avvocato di AEG Marvin Putnam è sembrato sorpreso. Putnam ha chiesto alla Faye quando ha scoperto i messaggi, e quando lei li ha consegnati al legale del querelante. Ha detto che li ha consegnati oggi. La Faye non ha dato i messaggi di testo agli avvocati di AEG. Putnam: "Credo che li avremo adesso". (AP) La Faye ha detto che ha trovato alcuni messaggi di testo relativi al periodo, un paio di giorni prima della morte di MJ. Faye ha detto che non sapeva nemmeno lei di averli ancora nel telefono. Ha detto che ha guardato i messaggi per ricordare le date, li ha consegnati oggi agli imputati. Faye ha detto che è stata malata un paio di settimane fa ed è quando ha trovato il telefono. Faye: “Lei continua a chiedermi cose su date, sto cercando di ricordare, sto cercando di rinfrescarmi la memoria sulle cose”. (ABC7)

Putnam ha chiesto se ha trovato qualcos'altro e lei ha scherzato, "stavo esaminando i miei cassetti. Ho trovato alcune cose sexy per il mio ragazzo e per me". Putnam ha chiesto se trovava il processo divertente. "Non credo affatto che il caso sia divertente, signore" ha risposto la Faye. (AP)

"Ero preoccupata su come erano ravvicinati gli spettacoli, signore", ha detto la Faye. Si mise in comunicazione con Kenny Ortega e con Michael per questo. Faye ha detto che è venuta a sapere del programma del tour online. Lei non ricorda se c’era una pausa di tre mesi. "Poteva farlo la prima settimana ma dopo sarebbe peggiorato", ha detto la Faye. "sentivo che il programma era troppo difficile per lui da sostenere". (ABC7)

Putnam:" Non vedeva MJ da 4 anni e ha pensato che c’era un problema?"
Faye: "Ho detto che ci poteva essere un problema, non ho detto che c’era di sicuro".(ABC7)

Putnam ha mostrato alla Faye il calendario degli spettacoli di "This Is It". Ha detto che non l’aveva visto, ciò che vide fu un elenco on-line. Faye è d'accordo con il concetto che lei ha visto e ha espresso una preoccupazione, ma non ha detto che era pericoloso e poco pratico. "Non avevo idea della capacità di Michael in quel momento", ha detto Faye. "Sono sempre stata protettiva verso Michael e per il suo benessere." Faye: Quando ho visto che ci poteva essere un problema, ho parlato apertamente, ma esattamente di che cosa stavano parlando qui, non lo so. "Penso che lui non sapeva come fosse il programma, avrebbe dovuto dare uno sguardo al programma e come si sentiva su di esso", ha spiegato la Faye. "Che strano, mia madre ha detto la stessa cosa", ha detto la Faye che MJ le disse. "dalla conversazione che ho avuto con lui, lui non sembrava conoscere la struttura, solo che era di 50 giorni", ha detto la Faye di MJ. Faye: “Volevo solo che lui si assicurasse di conoscere il programma e se lui fosse a proprio agio con esso (ABC7).

Alla Faye è stato chiesto circa la sua conversazione con Jackson per gli show di "This Is It". Dice che il cantante sembrava sorpreso dei 50 spettacoli. La Faye ha ricordato Jackson che le diceva, "'E' iniziato come 10 spettacoli e poi mi sono svegliato ed erano 50". La Faye si è detta preoccupata per quanto fossero ravvicinati gli spettacoli del "This Is It" e si mise in comunicazione con Kenny Ortega , il direttore del tour. "Non ho detto definitivamente che sarebbe stato un problema", ha detto Faye. "Ho detto che questo era qualcosa che avremmo dovuto guardare." Ha aggiunto che lei pensava che Jackson avesse bisogno di più tempo per recuperare. Putnam ha chiesto se lei lo vedeva un programma pericoloso. La Faye ha detto che non lo ha caratterizzato in questo modo. "Ho detto che non era il migliore programma per Michael per avere successo", ha detto. Putnam le ha mostrato una e-mail inviata da Ortega al dirigente di AEG Paul Gongaware, dicendo che la Faye aveva sollevato preoccupazioni circa la pianificazione. La Faye ha detto che erano le parole di Kenny e non le sue. Ha detto che non ricorda di aver detto che il programma era pericoloso. (AP)

La Faye ha detto che ha lavorato con una parrucca e sono andati entrambi a Carolwood per vedere MJ. "Signore, avevamo bisogno di preparare lo spettacolo, signore." Ha testimoniato che aveva bisogno di ottenere alcuni fondi per iniziare a lavorare sulle parrucche di MJ e gli fu detto di parlare con il dottor Tohme. (ABC7)

Alla Faye è stato poi chiesto della domestica della famiglia Jackson, Grace Rwaramba e del suo ruolo durante il processo per molestie. Ha detto che pensava che Jackson stava meglio quando Grace non viveva a Neverland Ranch durante il processo. (AP) "Io davvero, davvero amavo Grace quando l’ho incontrata la prima volta", ha detto Faye. "La adoravo, ero davvero felice che Michael la utilizzava come tata". "Come le sue responsabilità sono cresciute, lei ostacolava, sembrava che cercasse sempre di tenermi lontano da Michael", ha detto Faye su Grace. "Michael sembrava avere momenti più difficili quando Grace è stata riportata a Neverland", ha detto Faye, riferendosi ai tempi del processo penale. "Notavo che Michael iniziava ad avere un sacco di mal di schiena", ha detto Faye. "Con i sintomi della perdita di un sacco di peso, e il giorno del pigiama". Faye ha spiegato il giorno durante il processo penale che MJ andò in tribunale in pigiama. Quel giorno, Michael andò in ospedale perché era successo qualcosa alla sua schiena e gli hanno dato alcuni antidolorifici, ha testimoniato la Faye. "Il giudice stava informando che MJ doveva andare in tribunale o sarebbe stato mandato in prigione", ha detto Faye. Così è andato in tribunale in pigiama, non poteva prepararsi. "Stavano per sbatterlo in galera se non fosse arrivato in tempo", ha detto Faye. (ABC7)

Faye ha detto che un sacco delle sue informazioni e delle loro preoccupazioni sono arrivate da Taunya Zilkie. Taunya si prese cura degli affari della Faye. Putnam ha detto che il contratto era tra la sua azienda e la società di Taunya, non con la Faye. Putnam: "Ha avuto una spiegazione riguardo se era o no una dipendente di AEG live?" Faye: "Ho lavorato per This Is It e la produzione del tour. "Penso che le stavo dando (a Taunya) qualcosa per prendersi cura di tutti i miei affari e per pagare le bollette, ma non riesco a ricordare la quantità", ha detto la Faye. (ABC7) Alla Faye è stato poi chiesto del suo contratto con la AEG per lavorare con Jackson su "This Is It". Ha detto che non è stata pagata fino a quando il contratto è stato firmato. (AP)

Le è stato chiesto circa le parrucche che ha comprato per Jackson, le quali ha detto che erano arieggiate. Ha detto che aveva bisogno di 5 parrucche per gli spettacoli di Londra. (AP) "Il trattamento dei suoi capelli richiedeva molto tempo", ha detto la Faye. Faye ha detto che aveva bisogno di essere in grado di arrivare a MJ, così ha chiesto nel contratto di stargli vicino. "Non so dove stavano per mettermi", ha spiegato. "Volevo fare in modo che potessero arrivare a me se avevano bisogno." Faye ha detto che a MJ piaceva la privacy. "Quando fai i capelli di qualcuno ci sono un sacco di cose coinvolte e lui non voleva che la gente le vedesse", ha detto la Faye. Faye ha detto che aveva bisogno probabilmente di 5 parrucche, ognuna dal costo di 3.500 dollari. Ha detto che c’era un lungo processo per prepararlo, necessitava di finanze per l'emergenza. "Significava che Michael non voleva che si sapesse che indossava una parrucca", ha detto la Faye. La Faye richiedeva che la ricezione della parrucca fosse la più discreta possibile. (ABC7) Le è stato anche chiesto delle condizioni contrattuali intraprese da lei per presentare le ricevute dettagliate per le spese solo se Jackson le approvava. Faye: "Volevo che fossero private per lui il più possibile." (AP)

Il Botox inibisce la sudorazione, quindi la Faye ha pensato che MJ poteva fare l'iniezione di Botox sul suo cuoio capelluto e che non avrebbe sudato, la parrucca sarebbe rimasta su. Faye ha detto che le prescrizioni di Latisse e di Propecia per Michael erano a suo nome. La Propecia rinvigorisce i capelli sul cuoio capelluto maschile, ha detto la Faye, e lei aveva bisogno di tanti capelli sani il più possibile. La Faye ha detto che uno degli assistenti di MJ a volte le dava creme per la pelle per darla a MJ. (ABC7)
"Ortega chiese a Michael di togliersi gli occhiali da sole, mi davano ordini, signore, ma non di competenza per il make-up e i capelli", ha detto Faye. (ABC7)

Putnam: “Ha lavorato per Michael Jackson?”
Faye: “Mi ha richiesto, signore, lui mi ha chiamato e mi ha chiesto”. (ABC7)

Putnam: “Hanno fatto un controllo approfondito su di lei?”
La Faye è scoppiata a ridere e ha detto, “lei è così divertente. Non penso”. (ABC7)

"No, non è stato fatto nessun controllo approfondito su di me", ha detto la Faye, spiegando che lei conosce il controllo di background, è uno degli aspetti del processo. La Faye ha detto che ha visto le informazioni relative al processo dalle news e da internet. Ha lavorato con MJ per 27 anni. Putnam ha chiesto se AEG ha fatto un controllo finanziario su di lei, se avessero trovato problemi. I querelanti hanno obiettato, sostenendo la privacy del testimone. Il giudice ha accolto l’obiezione. (ABC7)

Putnam ha chiesto alla Faye quello che ha fatto nel mese di aprile e maggio 2009 per preparare il tour. Ha detto che ha partecipato alle riunioni di produzione al Center Staging. "Ero alla ricerca di tutti gli adesivi disponibili, cercando di comprendere il modo che il mio lavoro avesse successo", ha detto la Faye. La Faye ha detto che lavorava in una camera da letto al piano di sotto a casa a Carolwood, non è mai andata nelle camere da letto al secondo piano. La Faye non ricorda quante volte a settimana ha visto MJ da marzo a giugno. Nel primo periodo di prove, la Faye ha detto che sembrava ok. "In confronto a come ero solita conoscerlo, era poco diverso, non posso dire che era esattamente come era una volta", ha detto la Faye. "Ho notato alcune cose fisiche che erano strane", ha ricordato la Faye. La Faye ha detto che alle prove era molto, molto asciutto e quello la disturbava. "La sua magrezza mi dava ancora fastidio", ha testimoniato la Faye. "Lui non stava ingrassando niente e quello era una preoccupazione." La Faye ha detto che era così preoccupata che lei ha portato un vecchio cuoco di MJ che aveva un ristorante vicino per portargli il cibo. "Non era MJ il 29, ma lui fece Billie Jean ed era MJ, tutti erano davvero entusiasti di questo", ha detto la Faye delle prove a giugno. (ABC7)

"Ho chiesto alla sicurezza di Michael se stava vedendo il dottor Klein," ha testimoniato la Faye. "Ero un pò alla ricerca di medici che erano coinvolti", ha spiegato la Faye. Putnam ha chiesto perché la Faye chiese specificamente del dottor Klein. "Perché nei media, c’erano state segnalazioni che era andato dal dottor Klein", ha spiegato la Faye. "Quello che ho chiesto è quanto spesso ci andava". La Faye ha detto che la sicurezza di Jackson le ha confermato che MJ vedeva il dottor Klein magari 3-4 giorni a settimana. Questo la preoccupava, ha detto la Faye. "A causa del passato, quando vedevo i medici coinvolti nella vita di Michael", ha spiegato la Faye. La Faye ha detto che lei ha espresso quella preoccupazione a Frank DiLeo, manager di MJ all’epoca. La Faye non ha mai parlato con MJ di questo. "Ero davvero sempre preoccupata per lo stato psicologico di Michael", ha detto la Faye. Era preoccupata per il dottor Klein e a conoscenza del dottor Murray nella settimana prima della morte di MJ. La Faye ha detto che ha avuto una conversazione con Kenny Ortega sul dottor Murray. Non ha mai chiesto del dottor Klein. La Faye ha detto che lei non può ricordare di aver mai avuto una conversazione con Ortega sul dottor Klein. (ABC7)

Putnam: “Ha espresso a Kenny Ortega un pò di preoccupazione che aveva sul dottor Conrad Murray?”
Faye: “Sì, che non era uno psicologo”. (ABC7)

"Non conoscevo il Conrad Murray in quel particolare momento a parte quella preoccupazione espressa di cosa pensavo che Michael avesse bisogno", ha detto la Faye. (ABC7)

Per quanto riguarda la giornata della prova costume, dove MJ indossava una t-shirt e un pezzo di “spalla”, la Faye ha detto che era lì, ma non lo vide quando hanno fatto la prova. La Faye ha detto che ha visto rimanere più volte MJ con una t-shirt, visto che doveva collegare MJ, mettergli cavi e batterie. (ABC7)

Putnam: "Randy Phillips le ha mai fatto pressioni per avere MJ sul palco?" Faye: "No"
Putnam: "Paul Gongaware le ha mai fatto pressioni per avere MJ sul palco?" Faye: "No"
Putnam: "Randy Phillips le ha mai personalmente consigliato di non ascoltare niente da MJ?" Faye: "No"
Putnam: "Paul Gongaware le ha mai personalmente consigliato di non ascoltare niente da MJ?" Faye: “No”
Putnam: “Hai mai notato Randy Phillips dire a qualcuno di portare MJ sul palco per le prove?”
Faye: “Mi ha detto che voleva costruire un muro intorno a Michael dato che lui non voleva fare nulla, ma per arrivare alle prove.

La Faye ha detto che non era molto vicino a Phillips, così lei non ricorda di Phillips che stava dicendo a qualcuno di portare MJ sul palco per le prove. (ABC7) Faye ha detto ai giurati che lei non è mai stata messa sotto pressione dai dirigenti di AEG Randy Phillips e Paul Gongaware per portare Jackson alle prove. (AP)

Il 22 giugno, la Faye andò a casa di MJ per sostituire la parrucca di MJ. Attese un paio d'ore e le fu detto di andarsene, MJ non voleva farlo. (ABC7)

Il 23 giugno è stata la prima volta che erano allo Staples Center. La Faye si è detta estremamente preoccupata per la salute di MJ il 19 giugno. "Ero molto preoccupata durante questo periodo di tempo, ero molto, molto spaventata", ha spiegato Faye. Ha detto che aveva dei pensieri orribili. "Ho fatto una telefonata alla sicurezza Alberto Alvarez il sabato e gli ho chiesto di vedere MJ molto da vicino, che ero preoccupata," ha testimoniato la Faye. Faye ha detto che Alvarez non voleva stare al telefono, doveva andare e riattaccò. La Faye ha detto che non ha avuto l'opportunità di parlare con nessuno il 22 giugno su MJ e lei non voleva chiedere ai bambini. Il 23 giugno, la Faye ha detto che c'erano un sacco di incontri presso lo Staples Center con MJ. Era sola con MJ ad un certo punto nel corso della giornata. La Faye ha detto di non ricordare quello che disse a MJ, probabilmente era cosa stava facendo, probabilmente gli ha parlato molto casualmente. (ABC7)

Putnam: “Pensa che MJ ha avuto una buona prova il 23 giugno?”
Faye: “Era molto migliorato, signore”
Putnam: “Come il 24?”
Faye: “Era migliorato” (ABC7)

Putnam ha chiesto alla Faye riguardo la prestazione di Jackson del 23. La sua risposta: "Era molto migliorato." Ha chiesto Putnam, "Ciò ha ripristinato la sua speranza?" la Faye ha risposto, "Oh sì". (KABC)

Putnam ha chiesto alla Faye se pensava che MJ sarebbe stato pronto per il tour dopo quelle prove. Lei ha risposto "oh no, oh no!"
Putnam: “non ha pensato che era pronto per andare in tour?”
Faye: “Oh no” (ABC7)

La Faye ha spiegato che MJ non guadagnò alcun peso, c’erano dei cambiamenti che dovevano essere fatti per averlo pronto, forse se avessero potuto ritardare un pò.

Putnam: “Quindi non ha pensato che poteva essere pronto dopo aver visto quelle prove?”
Faye: “No”

"Era uno spettacolo molto faticoso", ha detto la Faye. (ABC7)

La Faye ha detto che c'era una speranza, però. "vedevo più di Michael, lui rideva, l'ho visto partecipare, sì, c'era un pò di sollievo." "Era ancora freddo, ma il suo spirito era migliore, signore", ha detto la Faye. "Non ero preoccupata per il suo peso di vita quotidiana, ma ero preoccupata per il suo peso da performance", ha spiegato la Faye. (ABC7)

Putnam: “Ha mai testimoniato che il suo peso di lavoro era di 54 kg?”
Faye: "Lisa Marie Presley mi ha dato quelle informazioni"
"Lisa Marie Presley ed io siamo diventate amiche e mi ha detto che a MJ piaceva essere 54 kg", ha detto la Faye. (ABC7)

Putnam: “Ha detto che ha perso 4-6 kg l'ultima settimana della sua vita?”
Faye: “Era una stima, sì”

Putnam: “Stava osservando che il signor Jackson stava diventando sempre più magro?”
Faye: “Sì”. (ABC7)

La Faye ha detto che a marzo/aprile, lei disse a Michael che era preoccupata per il suo peso. Non ha mai parlato con lui sul peso durante l'ultima settimana della sua vita. "Michael non era molto coerente quella settimana per avere una discussione del genere", ha detto la Faye. La Faye ha detto che le persone che non conoscevano molto bene MJ probabilmente non si sono resi conto che aveva perso un sacco di peso, a causa dei diversi strati di vestiti. (ABC7)

Putnam ha chiesto alla Faye circa il fatto che la relazione del medico legale dice che MJ era 62 kg al momento della sua morte.
Putnam: "Ha pensato che fosse impossibile per lui pesare più di tanto?"
Faye: "Sì"
"Perché Michael aveva perso così tanto peso e lui continuava a perdere peso. 62 kg erano molti per MJ", ha spiegato la Faye. (ABC7)

L'avvocato difensore Marvin Putnam ha chiesto alla Faye se lei sarebbe sorpresa che Jackson pesava 62 kg quando è morto. Risposta della Faye: "62 kg sarebbero un bene per Michael." (KABC)

La Faye ha detto che era un pò sconvolta che nessuno sembrava starla ad ascoltare al suo ritorno nel giugno 2009. "Stavo dando voce alle mie opinioni e a quello che pensavo e non stavo ottenendo sempre risposta, signore”, ha detto la Faye. "fingeva che tutto era ok", ha detto la Faye. Ma lei non ha mai chiesto a MJ se lui era ok dato che pensava che non era nello stato d'animo per questo. La Faye ricorda che non ha espresso alcuna delle sue preoccupazioni alla famiglia di MJ. (ABC7)

Putnam ha chiesto se la Faye e MJ si conoscevano bene. La Faye ha detto che pensava così. La Faye ha detto che MJ credeva nei medici e così dovunque loro prescrivevano lui pensava che era ok. La Faye ha detto che la prima volta che ha sentito parlare di Propofol è stato dopo che MJ è morto. Fu sorpresa a riguardo. (ABC7)

La Faye ha testimoniato in precedenza nella causa che non ha ricevuto alcuna risposta da MJ. Ha detto che aveva a che fare specificamente con il suo lavoro (di lei). (ABC7)

La Faye ha detto che MJ parlava del tour, sembrava che stesse cercando di convincere se stesso per farlo. "Era sempre come se stesse parlando a se stesso di questo". (ABC7)

Putnam: “quell’ultima settimana, non capiva che cosa stava succedendo?”
Faye: “giusto”
Putnam: “Pensava che MJ si stava auto-sabotando”?
Faye: “non capivo cosa stava succedendo”. (ABC7)

L’email che la Faye ha inviato a Frank DiLeo, era una nota da un fan che riguardava il peso di MJ il 20 giugno 2009. La Faye ha scritto nella mail: "Frank... sfortunatamente lei ha ragione. Ho paura che lui possa ammalarsi così tanto da morirne. Se non fa questo show non ha nessun altro posto dove andare....". Un'altra email di una fan trasmessa il 22 giugno dalla Faye a DiLeo diceva che MJ era troppo magro. “Quando mi ha chiesto di fare questo a maggio e mi sono incontrato con lui ho visto un’esile ma forte e coerente Michael Jackson". “Mi sentivo disperata quando ho scritto questa email, perché sentivo che non veniva ascoltato o riconosciuto", ha detto la Faye. “Sembra che si stia predisponendo a fare la vittima," ha scritto la Faye nel messaggio per DiLeo. "Ho pensato al miglior percorso, aveva bisogno di qualche aiuto psicologico", ha spiegato la Faye. "Sto cercando di capire cosa sta succedendo." La Faye ha detto che pensava che ci fosse una sorta di paura con MJ. "soprattutto fa del male a se stesso", ha scritto la Faye. Putnam ha chiesto che cosa volesse dire e la Faye ha dichiarato: "È morto!" "Io non credo che tu, Kenny o Randy meritiate di diventare i cattivi, o vittime finanziarie", ha scritto la Faye. "Questo resta tra me e te", ha scritto la Faye nel messaggio per DiLeo. "Sto lasciando questo nelle tue mani, come tu mi hai istruito di fare”. La Faye ha detto che stava cercando di ottenere la loro attenzione per fare qualcosa. "Ero disperata. Volevo un terapista per Michael." Nessuna risposta da Frank DiLeo o da chiunque altro, ha detto la Faye. Putnam ha chiesto di lei che dice che era solo tra loro due, e lei ha detto che la sua intenzione era che qualcuno aiutasse Michael.

E-mail di Faye a DiLeo: "Michael è penosamente magro… le sue ossa sono sporgenti. Io sono una persona che ha con lui un contatto fisico giornaliero.. L'OCD di Michael sta peggiorando. Ripete le sue azioni e dice continuamente cose farneticanti”. (ABC7)

La truccatrice Karen Faye ha testimoniato circa le due e-mail che lei ha inviato al manager di Jackson Frank Dileo entro i cinque giorni precedenti la morte del cantante, che la sua salute si stava deteriorando. In uno dei messaggi, la Faye ha avvertito Dileo che lui e l’amministratore di AEG live Randy Phillips potevano diventare "cattivi" o "vittime finanziarie" se Jackson fosse morto durante la preparazione o l'esecuzione di una serie di show chiamati "This Is It". La Faye ha detto che ha messo un tono disperato nei messaggi perché sentiva che le preoccupazioni precedenti circa la salute di Jackson erano state ignorate. La Faye ha inviato l'avviso che Jackson poteva morire in un messaggio il 20 giugno 2009, cinque giorni prima il cantante morì di overdose dell’ anestetico propofol. Due giorni dopo, il 22 giugno, ha inviato l'avviso relativo a Dileo, a Phillips e al direttore del tour Kenny Ortega che li riteneva finanziariamente responsabili per la scomparsa dell’ intrattenitore. "Non penso che tu, Kenny o Randy meritiate di diventare i cattivi o le vittime finanziarie" affermano le sue email. Lei ha scritto che il messaggio era "solo tra me e te". Lei ha detto ai giurati che era preoccupata per gli uomini che "potevano essere responsabili per quello in qualche modo. Proprio come ci troviamo in questo momento", ha detto, riferendosi alla causa civile in corso di Katherine Jackson contro la AEG Live. Le email della Faye descrivono Jackson come emaciato, paranoico e non in grado di esibirsi. Lei ha detto ai giurati venerdì che, mentre le performance del cantante erano notevolmente migliorate nelle sue ultime due prove, lei non era ancora convinta che sarebbe stato in grado di eseguire il programma di 50 concerti del "This Is It", per non parlare della sua anteprima. (AP)

In una e-mail del 1° luglio 2009, la Faye ha espresso preoccupazione a Randy Phillips su filmati di MJ tremante e avvolto nelle coperte. Phillips ha risposto: “Noi controlliamo tutte le riprese e le blocchiamo al caveau allo Staples Center”. (ABC7)

Riesame per i Jackson

Panish: “Stava vedendo che Michael non era in grado di cantare e ballare il 16 giugno?”
Faye: “Sì, signore”
Panish: “Ha pensato che MJ necessitava di assistenza medica in quel momento?”
Faye: “Assolutamente”
Faye era d'accordo con Bugzee che MJ si stava deteriorando davanti agli occhi di tutti.

"Non era in buona forma fisica, il 19 giugno", ha detto la Faye. (ABC7)

Panish: “chi ha negoziato il suo contratto?”
Faye: “AEG live” (ABC7)

"si era bruciato molto tempo fa, ha avuto danni al suo cuoio capelluto," ha detto la Faye di MJ che aveva bisogno di una parrucca. "Aveva ustioni di 1°, 2° e 3° grado". (ABC7)

Panish: “era pagata 150 mila dollari al mese?”
Faye: “No”
Panish: “Ha aderito al giuramento di Ippocrate, quando è diventata una truccatrice?”
Faye: “No, signore” (ABC7)

Panish ha chiesto se qualcuno è morto dopo un make-up. "Non ho mai bruciato qualcuno con un ferro caldo, signore," ha risposto la Faye. (ABC7)

MJ andò alle prove il 18 giugno, ma arrivò in ritardo, ha detto la Faye. Ortega era molto arrabbiato, Michael era in ritardo per le prove. Faye ha detto che MJ aveva paura, era paranoico, era sotto pressione nelle ultime due settimane di vita. Putnam ha interrogato la Faye per 5 giorni durante la deposizione relativa alla causa dei Lloyds di Londra. Non c'era nessun avvocato che rappresentava i Jackson. "Ero abbastanza sicura che si stava deteriorando, signore", disse la Faye. "Non avevo idea di cosa stesse succedendo, ma c'era qualcosa di molto, molto sbagliato." La Faye ha detto che ha parlato del peso del corpo di MJ con l’addetto delle pompe funebri. Panish ha chiesto se sembrava peggio che del 19 giugno. La Faye ha risposto: "Era morto, signore", la Faye ha detto che il 18 giugno Michael era quasi catatonico, stoico, appariva spaventato a morte. (ABC7)
Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3863583

**************************************************************


_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:20 pm

Giorno 41° 1 Luglio 2013

Katherine Jackson non è in tribunale.

Testimonianza di Jean Seawright, esperta di risorse umane per i Jackson



Esame diretto per i Jackson
L'avvocato dei Jackson, Brian Panish, sta facendo le domande a Jean Seawright, una consulente per le risorse umane. Ha una sua propria compagnia, aiuta i clienti a trovare, assumere, formare, retribuire, licenziare i lavoratori, in fondo l'intero ciclo di vita di un impiego. La Seawright ha detto che le risorse umane si rapportano alle persone e ai lavoratori in un business. Lei ha clienti in vari settori del business: disinfestazione, studi legali, ristoranti, concessionarie auto, ospedali, ecc. La Seawright ha un corso di laurea in Chimica, fa consulenza nel campo delle risorse umane da 25 anni, consigliando proprietari e manager sulle pratiche delle risorse umane. (ABC7) Seawright ha la sua propria azienda di consulenza per le risorse umane con sede in Florida, ma ha clienti in diverse parti del caso. (AP)

La Seawright ha detto che ci sono diversi tipi di controllo di background, tra cui la guida, il penale, il credito e il controllo della previdenza sociale. A seconda dei rapporti, il costo può essere a partire da 5 dollari, il controllo del background da 10-15 dollari, 25 dollari con altre tasse, ha testimoniato la Seawright. (ABC7)

Ha testimoniato in circa 16 casi giudiziari, tra cui uno in cui un dipendente ha ucciso un supervisore. Il lavoratore aveva una precedente condanna per omicidio, ma nessun controllo di background era stato fatto, ha detto la Seawright. (AP) La Seawright ha testimoniato in circa 16 casi. Essere un testimone esperto costituisce circa il 10% dell’entrate della sua società. Lei si fa pagare 300 dollari l’ora e ha lavorato, in questo caso, poco più di 100 ore, ha testimoniato la Seawright. (ABC7)

La Seawright non ha mai lavorato nella musica o nella produzione industriale dello spettacolo, ma ha detto che lei è qualificata per testimoniare in quanto i principi delle risorse umane sono gli stessi. (ABC7)

Ha detto che il suo obiettivo è quello di assumere i lavoratori che sono adatti per la posizione lavorativa e che non stanno andando a mettere a rischio se stessi o gli altri. La Seawright ha detto che non distingue liberi professionisti e dipendenti di società, dal momento che è solo una classificazione/etichetta di un lavoratore. "Esistono i medesimi rischi, a prescindere dall’etichetta", ha spiegato la Seawright. "Non si può gestire ciò che non si conosce", ha detto la Seawright. "E' importante capire la storia di ciò che un individuo è prima di assumerlo", ha spiegato la Seawright. Ha detto che conoscendo il background dei lavoratori diminuiscono i rischi dell'assunzione. La Seawright ha spiegato il processo di un'assunzione intelligente, in grado di ridurre al minimo i rischi e di assumere un dipendente competente e adeguato. (ABC7) La Seawright ha detto che non suggerisce diverse procedure di controllo sul background di un dipendente contro un libero professionista. Facendo un controllo del background è relativamente poco costoso, ha detto la Seawright. Un controllo su un numero di previdenza sociale potrebbe costare 5 dollari, un controllo sul penale fino a 30 dollari. (AP)

Panish ha chiesto, dando per scontato che Paul Gongaware sapeva che MJ aveva problemi di farmaci da prescrizione, quella conoscenza poteva essere fondamentale per l'assunzione di un medico per MJ? "Sì, in effetti, avrebbe elevato il rischio ancora di più", ha risposto la Seawright. Seawright: “L'organizzazione conosce il potenziale per danneggiare l'artista, hanno informazioni sulle parti, che eleverebbero il rischio" (ABC7).

L’avvocato Brian Panish ha chiesto alla Seawright una domanda ipotetica. Le ha detto di immaginare che AEG live ha assunto Conrad Murray su richiesta di MJ. Panish ha chiesto se la Seawright credeva che AEG ha seguito adeguate pratiche di assunzione. Ha detto che la società non ha seguito le buone pratiche di assunzione. Ha detto che avrebbe considerato la prestazione di Murray un lavoro ad alto rischio a causa di diversi fattori. I fattori includevano che Murray stava lavorando in casa di Jackson, aveva accesso a informazioni confidenziali e dava assistenza medica alla famiglia del cantante. La Seawright ha detto che nel caso di Murray, avrebbe consigliato i seguenti controlli: il penale, l'affidabilità finanziaria e il registro delle violazioni al codice della strada. Avrebbe inoltre raccomandato una verifica delle informazioni sulla previdenza sociale di Murray. Panish ha messo in dubbio se l'assenza di precedenti penali sarebbe sufficiente per un assegno. La Seawright ha detto di no. Nel formulare il suo parere, la Seawright ha detto che ha fatto valere la testimonianza del dottor Matheson e di altri testimoni durante il processo. (AP)

"Non sono davvero riusciti a seguire le adeguate pratiche di assunzione", ha testimoniato lunedì. Facendo da medico personale di Michael Jackson era "in una posizione di rischio molto alto" che garantiva un controllo del background per determinare se Murray era adatto per il lavoro, competente per fare il lavoro e non ha avere un conflitto di interessi, ha testimoniato la Seawright. Un semplice controllo dell'affidabilità finanziaria, prendendo cinque minuti e costando meno di 10 dollari, avrebbe rivelato il conflitto di interessi, ha detto. I controlli sull'affidabilità finanziaria sono di routine per molte imprese che assumono per le posizioni lavorative ad alto rischio, ha detto. (CNN)

"Avrei raccomandato il controllo dei precedenti penali, dell'affidabilità finanziaria e il controllo dei veicoli a motore e una verifica sulla previdenza del Dr. Murray", ha detto la Seawright. "Il dottor Murray era in grado di amministrare le cure mediche, ma era pagato dalla società che aveva la capacità di fermare il tour", ha detto la Seawright. "Se fosse accaduto, il dottor Murray non sarebbe stato in grado di continuare a lavorare, era in una situazione di conflitto di interesse", ha continuato la Seawright. (ABC7)

Ha detto di non aver visto alcuna prova di AEG che ha effettuato i controlli sul Dr. Murray. Panish ha mostrato un grafico del processo di AEG per controllare le persone, che separa i dipendenti dai liberi professionisti. (ABC7) Panish ha visualizzato una scheda ingrandita di una prova di AEG che mostra che il loro avvocato aziendale, Shawn Trell, ha utilizzato nella sua testimonianza. La scheda è stata intitolata "il procedimento di AEG per controllare le persone." Essa redige le distinzioni tra lavoro dipendente e autonomo. Panish ha dato alla Seawright un pennarello rosso e le ha chiesto di scrivere se erano procedimenti che riflettono le pratiche standard delle risorse umane. La Seawright ha detto che alcuni dei processi inclusi nella prova di AEG erano pratiche standard. Altri non lo erano. C'erano sette voci sulle procedure dei liberi professionisti. La Seawright ha scritto che nessuno era nella prassi standard. I procedimenti inclusi facevano affidamento su un rapporto di lavoro precedente con AEG, oppure di essere conosciuti dall'artista. Ha detto che esigevano che un libero professionista fosse pienamente assicurato, indennizzando AEG dalle responsabilità beneficiate della società. Ha detto che AEG usando un procedimento simile, poteva indurre al danno. Ha detto che un libero professionista, può causare più danni di un dipendente. La Seawright ha detto che al minimo, AEG live avrebbe dovuto fare una verifica dell'affidabilità finanziaria sul Conrad Murray. Gli avvocati di AEG hanno contestato alcune delle domande chieste alla Seawright, ma il giudice le ha permesso di rispondere alla maggior parte di loro. (AP)

Seawright ha detto che ci sono dei rischi che coinvolgono i dipendenti che non necessariamente hanno a che fare con il denaro. L'esperta ha detto che guardando la licenza professionale di qualcuno non è sufficiente a qualificare un potenziale lavoratore. La Seawright ha esaminato tutte le procedure che AEG ha in funzione per assumere i liberi professionisti e ha detto che la maggior parte dei loro procedimenti protegge solo AEG. La Seawright ha detto che l'etichetta di dipendente non cambia il fatto che la società è responsabile per l'assunzione di una persona adatta e competente. Panish: “Potrebbero i liberi professionisti provocare lo stesso danno come dei dipendenti? Seawright: “Sì” (ABC7)

Seawright ha detto che verificando il background si riduce al minimo il rischio nell’assunzione di qualcuno. La Seawright ha rilevato che solo includendo nel contratto che il dottor Murray necessitava di essere autorizzato non è sufficiente per determinare la sua competenza. "Non ho visto alcuna prova nella mia recensione di documenti e testimonianze," ha detto la Seawright circa il controllo di AEG della licenza medica del dottor Murray. "Non si può semplicemente prendere sempre la parola del popolo" ha spiegato la Seawright, dicendo che fino al controllo delle loro credenziali, non si sa se sono adatti. (ABC7)

Panish: “Ha visto qualcosa che qualifica il Dr. Murray come di grande successo?” Seawright: “Non ho visto nulla che è stato fatto per determinare questo. La Seawright ha parlato dell’email di Phillips, dove diceva che il dottor Murray era estremamente apprezzato e non aveva bisogno del lavoro. Ha detto che Phillips ha riconosciuto quale era il criterio, che avevano bisogno di qualcuno di etico e imparziale "L'email è una ammissione da parte di Mr. Phillips di assumere qualcuno che non ha bisogno del lavoro", ha opinato la Seawright.. (ABC7)

La Seawright ha poi testimoniato circa un’email dall’amministratore di AEG Randy Phillips al direttore del tour Kenny Ortega, in cui Phillips ha detto che Murray era "estremamente apprezzato", notando "noi controlliamo tutti" e "non ha bisogno di questo lavoro, così lui è totalmente imparziale ed etico". La Seawright ha detto che quell’email ha indicato che Phillips capiva i criteri per il lavoro e che AEG aveva un processo in atto per l'esame dei suoi lavoratori. Quando è stato chiesto se avesse visto prove che indicavano l'azienda, infatti, "controllato" il background di Murray, ha risposto: "No" In ultima analisi, ha detto, l'email indicava che AEG era in una "sorta di trappola ... dove se non controlli adeguatamente un lavoratore, allora si è in una situazione come questa”. "E il signor Phillips dicendo quello, sperava che fosse il caso, ma successivamente abbiamo scoperto che non era il caso", ha detto. (LATimes)

La Seawright ha detto che le società di intrattenimento non sono diverse dagli altri, le risorse umane sono una prassi in tutta i rami di attività trovare i lavoratori competenti. Non importa che impresa sei, è necessario seguire i protocolli delle risorse umane, ha detto la Seawright. (ABC7)

L'esperta ha spiegato che il controllo dell'affidabilità finanziaria è utilizzato per determinare se la persona ha risposto a tutti i suoi obblighi, se avesse qualche inadempienza. La Seawright ha spiegato che il problema non è affatto il debito, è il fatto che sei inadempiente del debito, che non hai risposto ai tuoi obblighi. Ha detto che i controlli dell'affidabilità finanziaria sono economici, costano tra i 5-8 dollari e impiega circa 5 minuti per ottenere il rapporto. Quanto al dottor Murray, ha detto la Seawright che AEG avrebbe dovuto fare, come minimo, un controllo dell'affidabilità finanziaria. MJ era solo un referente del dottor Murray, ha detto la Seawright, e AEG avrebbe dovuto fare ulteriori indagini su di lui. Seawright ha detto che il dottor Murray sarebbe stato a casa di MJ, sarebbe stato esposto a informazioni riservate, così necessitava di essere controllato. Inoltre, il dottor Murray avrebbe fornito assistenza medica a MJ e AEG avrebbe dovuto controllarlo, ha opinato l'esperta. Per ottenere un rapporto dell'affidabilità finanziaria, si deve avere il consenso dell'interessato, ha detto la Seawright. (ABC7)

L'esperta ha analizzato un'email dal consulente esterno Kathy Jorrie a Phillips raccomandando il controllo del background sul dottor Tohme. (ABC7)

Durante la deposizione, l’avvocato di AEG Jessica Bina ha mostrato uno studio dove il 3% di 158 datori di lavoro suggerisce il controllo dell'affidabilità finanziaria nel settore sanitario. Un'altra parte del sondaggio è relativo ai dipendenti che lavorano nelle case della gente, nei quali il 30% dei datori di lavoro effettua controlli dell'affidabilità finanziaria, ha testimoniato la Seawright. Panish: “AEG poteva aver fatto un controllo approfondito sul dottor Murray? Seawright: Non c'è dubbio che potevano farlo, se volevano. "Essere in debito è solo avere un debito", ha spiegato la Seawright. "Ma l’inadempienza è che non si stanno pagando i debiti." (ABC7)

Il dottor Murray aveva tre diversi numeri di previdenza sociale nel suo rapporto di affidabilità finanziaria, secondo il detective della polizia di Los Angeles, Orlando Martinez. La Seawright ha detto che AEG avrebbe potuto gestire il background del dottor Murray e avrebbe avuto le stesse informazioni che ha ricevuto il detective Martinez. (ABC7)

Panish: “Sa di eventuali norme speciali che si applicano alla AEG live?” Seawright: “No” (ABC7)
Niente altro dal querelante.

Controinterrogatorio AEG
L’avvocato per AEG Jessica Stebbins Bina conduce l'esame incrociato.

Bina ha chiesto se tutti i pareri offerti dalla Seawright sono basati sul presupposto che AEG, non MJ, ha assunto il Dr. Murray. Ha detto sì. La Seawright ha detto che non ha analizzato le informazioni supponendo che Michael Jackson ha assunto il dottor Murray. Il giudice ha detto ai giurati che alla fine loro sono quelli che decideranno chi ha assunto il dottor Murray. (ABC7)

La Seawright Associates ha attualmente quattro dipendenti. La Seawright ha detto che lei non ha idea se i querelanti hanno controllato il suo background, ma che lei non ha firmato una liberatoria per verificare la sua affidabilità finanziaria. (ABC7)

La Seawright ha detto che non ha mai gestito il background dei medici. Non ha lavorato con organizzatori di concerti o con l'industria musicale. L'esperta ha detto che questo è il primo caso in cui la storia dell'affidabilità finanziaria di una persona è un problema importante. Gli altri casi riguardano storie penali e di comportamento (ABC7) Ha detto che il caso Jackson contro AEG live è il primo in cui la storia dell'affidabilità finanziaria di una persona era un problema. Altri casi hanno coinvolto storie penali. (AP)

Stebbins Bina ha cercato di ottenere dalla Seawright di definire il termine "libero professionista". La Seawright ha detto che non c'era una definizione standard. Lo sforzo di definire un libero professionista ha richiesto un lungo colloquio avvocati/giudice. In seguito, Stebbins Bina ha letto una definizione dal dizionario. Seawright ha detto che la definizione del dizionario non definisce assolutamente ciò che era un libero professionista. La Seawright non definisce il termine. (AP) L'esperta ha detto che non c'è una definizione precisa per il libero professionista; ci possono essere le caratteristiche, ma non una definizione. Bina ha fornito delle ipotesi per spiegare il libero professionista. I background dei controlli più comuni sono il penale e i controlli di riferimento, ha detto la Seawright. Seawright: “E 'importante essere in grado di individuare il modo migliore per assumere un lavoratore, ridurre al minimo i rischi, determinare se sono adeguati e competenti. (Alcuni giurati avevano gli occhi chiusi, a questo punto. Era una testimonianza molto noiosa, alcuni membri del pubblico stavano dormendo.) (ABC7) Un paio di giurati sembravano che stessero lottando per stare alla larga durante l’interrogatorio della Seawright. (AP)

Una società può essere accusata di discriminazione se i criteri coinvolti nella assunzione usano pratiche discriminatorie, ha detto la Seawright. (ABC7)

Prima della pausa, c'è stata una seduta tesa fuori dalla presenza della giuria sugli orientamenti della EEOC (Equal Employment Opportunity Commission, Commissione per le Pari Opportunità di Occupazione, ndt) in materia dei controlli Stebbins Bina ha cercato di ottenere dalla Seawright di definire il termine "libero professionista". La Seawright ha detto che non c'era una definizione standard. Lo sforzo di definire un libero professionista ha richiesto un lungo colloquio avvocati/giudice. In seguito, Stebbins Bina ha letto una definizione dal dizionario. Seawright ha detto che la definizione del dizionario non definisce assolutamente ciò che era un libero professionista. La Seawright non definisce il termine. (AP) L'esperta ha detto che non c'è una definizione precisa per il libero professionista; ci possono essere le caratteristiche, ma non una definizione. Bina ha fornito delle ipotesi per spiegare il libero professionista . I background dei controlli più comuni sono il penale e i controlli di riferimento, ha detto la Seawright . Seawright: “E 'importante essere in grado di individuare il modo migliore per assumere un lavoratore, ridurre al minimo i rischi, determinare se sono adeguati e competenti. (Alcuni giurati avevano gli occhi chiusi, a questo punto. Era una testimonianza molto noiosa, alcuni membri del pubblico stavano dormendo.) (ABC7) Un paio di giurati sembrava che stessero lottando per stare alla larga durante l’interrogatorio della Seawright . (AP)

Una società può essere accusata di discriminazione se i criteri coinvolti nella assunzione usano pratiche discriminatorie, ha detto la Seawright. (ABC7)

Prima della pausa, c'è stata una seduta tesa fuori dalla presenza della giuria sugli orientamenti della EEOC (Equal Employment Opportunity Commission, Commissione per le Pari Opportunità di Occupazione, ndt) in materia dei controlli dell'affidabilità finanziaria. L’avvocato di AEG Jessica Stebbins Bina ha chiesto alla Seawright se l'EEOC ora vieta i controlli dell'affidabilità finanziaria. Stebbins Bina ha mostrato alla giuria una stampa dal sito web EEOC che mostra le agenzie che proibiscono i controlli dell'affidabilità finanziaria. L’avvocato Brian Panish ha obiettato, e ha sottolineato che la stampa non aveva sopra una data. Ha detto che il documento non avrebbe dovuto essere mostrato. Stebbins Bina ha riconosciuto durante il colloquio avvocati/giudice che non era sicura se la stampa era un regolamento federale, quindi l'avrebbe controllata stasera. Panish era estremamente turbato durante il colloquio, dicendo che Stebbins Bina e il giudice hanno sbagliato mostrando la stampa alla giuria. Voleva che la stampa e i commenti su di essa fatti davanti alla giuria fossero cancellati dalla testimonianza, ma il giudice ha rifiutato, per ora. Il giudice Yvette Palazuelos ha detto che avrebbe aspettato a cancellare la stampa e la discussione dalla testimonianza fino a che lei la esaminerà meglio domani. (AP)

Fuori dalla presenza della giuria, c'è stata una accesa discussione su un documento che AEG ha mostrato alla giuria. Bina ha mostrato una norma della Commissione per le Pari Opportunità di Occupazione (EEOC) sul controllo dell'affidabilità finanziaria, che dice che è una pratica discriminatoria. L’avvocato dei Jackson Brian Panish ha sostenuto con veemenza che non vi era alcun fondamento riguardo la data del documento e se era in vigore nel 2009. Il giudice ha accettato di prendere l'avviso giudiziario del documento, ma Panish ha detto al giudice che non poteva legalmente farlo. Il giudice Yvette Palazuelos: “questo è un regolamento, una norma, uno statuto posso prendere l'avviso giudiziario? Bina ha sostenuto che il documento, stampato dal sito web, è una norma e il giudice deve essere in grado di prendere l'avvisto giudiziario. Lei darà un'ulteriore occhiata. "Il tribunale non deve consentire questo, i querelanti sono stati influenzati dal comportamento di un legale degli imputati," ha detto Panish al giudice. Il giudice ha letto il documento e ha notato che dice "in generale dovrebbe essere evitato", e non dice che è proibito. "Non dice esattamente quello che ha detto," ha detto il giudice a Bina. Ecco il testo della norma:

Documento di richiesta di informazioni di pre-assunzione e dell'affidabilità creditizia o dello stato economico: le richieste sul patrimonio attuale o passato del candidato, le passività, o l'affidabilità creditizia, tra cui il fallimento o il pignoramento, il rifiuto o la cancellazione di un legame, auto di proprietà, noleggio o la proprietà di una casa, la durata del soggiorno in un indirizzo, conti corrente, la proprietà dei mobili, oppure i conti bancari in generale dovrebbero essere evitati, perché tendono ad avere un impatto più negativo sulle minoranze e sulle donne. Esistono delle eccezioni, se il datore di lavoro può dimostrare che tali informazioni sono essenziali per il particolare lavoro in questione. (ABC7)

Panish detto che il documento non è una regola, un regolamento o una norma e ha chiesto al giudice di ammonire la giuria di non tenerne conto. Panish ha detto che è fuorviante, inopportuno, non deve essere presentato alla giuria ed è eccessivamente pregiudizievole per i querelanti. Bina ha sostenuto che lei pensa che sia chiaramente ammissibile, non crede che sia opportuno istruire la giuria adesso. "Non credo che ci sia alcun errore nel mostrare questo documento alla giuria", ha detto Bina. "lei, impropriamente, ha preso l'avviso giudiziario finita la mia obiezione e sto chiedendo di ammonire la giuria adesso," ha richiesto Panish al giudice Palazuelos.

Il Giudice: "se risulta che l'avviso giudiziario era scorretto, ma ammissibile in un altro campo, può essere difficile da spiegare alla giuria". Il giudice vuole assicurarsi che arrivino a fondo di questo, se è ammissibile o meno, prima di istruire la giuria in un modo o nell'altro. L'avviso giudiziario è una regola nella legge delle prove che ammette che un fatto sia introdotto nella prova se la verità di questo fatto è così noto o ben conosciuto, o almeno così autorevolmente attestato che non possa ragionevolmente essere messo in dubbio. Questo viene fatto su richiesta della parte che intende far valere il fatto in questione. Fatti e materiali ammessi nell'ambito dell'avviso giudiziario sono accettati senza essere formalmente introdotti dal testimone o da un altro regolamento della prova e sono anche ammessi se una delle parti vuole portare la prova al contrario. (ABC7)

Bina ha ripreso l'esame incrociato, la giuria torna in aula. Bina: "il dottor Murray aveva una licenza medica, giusto?" Seawright: Per mia conoscenza, sì. La Seawright ha detto che una volta che ha controllato l'affidabilità finanziaria del dottor Murray lo ha reso non ammissibile per l'occupazione, così lei non ha indagato ulteriormente. "Non c'era nessun bisogno", ha detto la Seawright, che spiega il fatto che il dottor Murray ha omesso la storia finanziaria, era sufficiente per negargli l'occupazione. (ABC7)

Per quanto riguarda il contratto del dottor Murray "4.1 eseguire i servizi giustificati dal Produttore" Bina ha detto che era un errore, si avrebbe dovuto leggere l'Artista. La Seawright ha detto che aveva visto le testimonianze contraddittorie, diverse persone ben qualificate che avevano rivisto il contratto e che non era stato modificato nella versione definitiva. (ABC7)

Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3863597

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:24 pm

Giorno 42° 2 luglio 2013

Katherine Jackson è in tribunale.

La testimonianza è stata ritardata per una lunga discussione su un tabulato della EEOC (Equal Employment Opportunity Commission, Commissione per le pari opportunità) che è stato mostrato ieri in tribunale. L'avvocato del querelante Brian Panish ha sostenuto che il documento era una norma non vincolante e non deve essere sollevato durante il processo. Il giudice Yvette Palazuelos ha detto che domande riguardo il documento possono essere fatte, ma non sarebbe stato incluso fra le prove. Panish era anche preoccupato perché la Palazuelos ha detto alla giuria che la guida contro i controlli finanziari legati all'impiego era una legge, cosa non vera. Gli avvocati prepareranno una dichiarazione di leggere alla giuria quando entrano in aula e l'esperto di risorse umane Jean Seawright riprende a testimoniare. (AP)

Senza la presenza dei giurati gli avvocati e il Giudice hanno discusso il documento dellaEEOC mostrato ai giurati ieri. Panish: Non considerano i controlli finanziari una pratica vietata. Questo è un avvocato che fa dichiarazioni fuorvianti, per sentito dire. Panish: Lei dice che "si tratta di una legge," si tratta di una norma ufficiale. Non è una norma ufficiale, al massimo si tratta di una linea guida. Panish ha detto che le linee guida della EEOC non controllano la legge. "Questa non è una legge. Se il giudice è confuso, la giuria sarà confusa. "E 'una linea guida che è stata revocata in un caso giudiziario, ha detto Panish al giudice. La Bina ha detto che erano le foto del DMV (motorizzazione) che erano state valutate in quel caso, non la norma EEOC revocata. Panish alzato la voce, ha detto che AEG non ha mai affermato questo (che il controllo creditizio può essere discriminazione,) non è mai stato sollevato prima. "Lei stessa è stata indotta in errore, Vostro Onore, sulle mie obiezioni", ha detto Panish. La Bina ha detto che prevede di dire che i controlli creditizi sono controversi, devono essere legati al lavoro. Le aziende devono fare attenzione nell'uso dei controlli creditizi. Panish: Trell non ha mai menzionato una preoccupazione dell'EEOC. Questa non è una legge o un regolamento. Il documento non è stato sollevato nella deposizione con la Seawright. Il giudice ha detto agli avvocati di mettere insieme le loro teste e lei leggerà una spiegazione alla giuria. (ABC7)

Testimonianza di Jean Seawright



Controinterrogatorio di AEG
Prima che la Seawright riprendesse la testimonianza, il giudice ha letto una dichiarazione che diceva alla giuria che il documento dell'EEOC non era una legge. La dichiarazione del giudice Palazuelos include un linguaggio che istruisca i giurati sulle prove una volta che le testimonianze saranno concluse nel caso. (AP) Il giudice ha detto ai giurati che ieri ci sono stati riferimenti a un documento dell'EEOC. Non era un regolamento, ma piuttosto una linea guida. Il giudice ha detto che il documento non era stato ammesso come prova. I giurati hanno annuito, indicando di aver capito la spiegazione. (ABC7)

La Bina ha chiesto se la Seawright aveva familiarità con quella linea guida della EEOC. Ha detto di sì, che fornisce una guida. La Seawright ha spiegato che il titolo 7 dice che un datore di lavoro non può discriminare. Bina: ci sono studi che mostrano una relazione tra debiti e omicidio colposo? Seawright: Non ne sono a conoscenza. Bina: ci sono studi che mostrano una relazione tra il debito e la negligenza? Seawright: Non ne sono a conoscenza. (ABC7)

La Bina ha chiesto se la Seawright conosce la storia del dottor Murray nella cura dei pazienti, e che non aveva nessun dato di aver fatto del male a pazienti. La Seawright ha spiegato che lei ha esaminato solo la sua storia finanziaria, e una volta che lui era fallito non vedeva la necessità di andare oltre. La Seawright ha detto che, sulla base della storia finanziaria del dottor Murray, aveva 180 giorni di ritardo nel pagamento del suo mutuo. (ABC7)

La Bina ha chiesto perché i controlli di background siano necessari. La Seawright detto che è perché si stanno mettendo i clienti a rischio. Il dottor Murray non era responsabile degli affari di AEG, ha sostenuto la Bina, dicendo che era responsabile dell'artista. La Seawright ha spiegato che la sua responsabilità era la salute di Michael Jackson durante il tour. Bina: il fatto che MJ aveva un rapporto da lungo termine con il Dott. Murray ha pesato nella sua analisi? Seawright: No, non c'è alcuna implicazione. Bina: se un professionista fosse stato con centinaia di tour, quella persona doveva essere soggetta a un controllo di background? Seawright: Dipende dalla posizione. La Seawright detto che si potrebbe avere qualche conoscenza storica di come la persona rendeva, ma bisogna vedere se c'erano stati problemi. Se è passato del tempo dall'ultima assunzione la Seawright ha detto che è necessario controllare di nuovo, è una riassunzione; periodo del tutto nuovo. (ABC7)

Bina: Diciamo che MJ aveva ingaggiato il dottor Murray per 3 anni e voleva proseguire. A quel punto MJ avrebbe dovuto fare il controllo di background?
Seawright: Non posso dare una risposta senza valutare le circostanze (ABC7)

La Bina ha chiesto se è sempre opportuno avere processi diversi per diverse posizioni. La Seawright ha detto che dipende da diversi fattori di rischio. Bina: E' sempre opportuno avere alcune politiche per i dipendenti e altre per professionisti indipendenti? Seawright: l'etichetta non fa differenza. (ABC7)

La maggior parte delle domande dell'avvocato difensore di AEG Jessica Stebbins Bina si sono concentrate sul fare i controlli finanziari sui dipendenti. La Stebbins Bina ha illustrato alla Seawright un sondaggio su 158 professionisti delle risorse umane che hanno risposto a domande circa l'esecuzione di controlli finanziari. Secondo l'indagine del 2010, il 30% degli intervistati ha fatto controlli finanziari sui dipendenti in ruoli di dovere fiduciario. Molto meno in altre categorie. Per i dipendenti con ruoli "sensibili di sicurezza" (in cui la Seawright qualifica Conrad Murray), i controlli sono stati fatti nel 5% dei casi. Per i professionisti del settore sanitario, la cifra era del 3%, secondo i dati letti nei dati della Stebbins Bina. L'avvocato difensore di AEG Live Jessica Stebbins Bina si è focalizzata sulle statistiche di un sondaggio di professionisti in risorse umane. (AP)

Bina ha interrogato la Seawright ampiamente su diverse indagini su cui si è basata scrivendo opinioni in altri casi. La Bina ha chiesto alla Seawright riguardo i pareri come esperta che ha emesso negli altri casi. "Quando si assume qualcuno bisogna verificare il danno potenziale per lui/lei, per gli altri, per i clienti", ha spiegato la Seawright. "Per ogni posto di lavoro si devono valutare tutti i rischi ad esso associati", ha detto la Seawright. Ci sono rischi in ogni lavoro. La Seawright considerava la posizione del dottor Murray ad alto rischio e con un ruolo sensibile di sicurezza. Ha spiegato che il dottor Murray avrebbe lavorato a casa di MJ, vicino alla sua famiglia, con accesso a informazioni riservate. La Seawright ha detto che il rischio era elevato dato che Paul Gongaware era a conoscenza del passato utilizzo di MJ di farmaci e alcol durante i tour. L'esperta ha detto che ha letto della conoscenza di Gongaware del consumo di farmaci di MJ nella sua deposizione e che anche il dottor Finkelstein ne ha parlato. (ABC7)

I datori di lavoro hanno il diritto di condurre una verifica approfondita, ha detto la Seawright. Ma ha specificato che le loro pratiche non possono essere discriminatorie. Bina: l'azienda si esporrebbe al rischio facendo il controllo del background? Seawright: Non necessariamente (ABC7)

"Un fondo di indennizzo in un contratto non è controllare un lavoratore," ha testimoniato la Seawright. La Bina ha sostenuto che, se la società si assume la responsabilità per il comportamento del dottor Murray, con un indennizzo, offre protezione. La Seawright ha detto che protegge la società, protegge AEG. (ABC7)

Bina: Vede qualcosa nella politica di assunzione dei liberi professionisti che AEG non ha seguito con il dottor Murray? Seawright e Bina hanno esaminato la lista di controllo per i liberi professionisti assunti dalla AEG. Pratica della AEG per i liberi professionisti: *Noto all'artista - la Seawright ha detto sì *Licenze o permessi richiesti - la Seawright ha detto sì. *Completamente assicurato - la Seawright ha detto sì *Fondo di Risarcimento -la Seawright ha detto sì *Obblighi previsti nel contratto - la Seawright ha detto sì. "E' stato definito finale", ha detto la Seawright riguardo l'accordo con il dottor Murray. (ABC7)

La Stebbins Bina anche chiesto delle relazioni che la Seawright ha preparato in altri casi. Ci sono state obiezioni, ma alcune delle domande sono state autorizzate. La Seawright è rimasta ferma nella sua testimonianza che Murray avrebbe dovuto essere considerato ad alto rischio e che trattava di questioni di sicurezza sensibili. Un fattore chiave era il fatto che Murray stava lavorando in casa di Michael Jackson, ha detto la Seawright. (AP)

Riesame dei Jackson
Panish nel riesame ha chiesto della norma della EEOC di nuovo. Ha detto che la Bina l'ha presentata impropriamente davanti alla giuria. Il giudice ha accolto l'obiezione. (ABC7) Panish ha rivolto qualche domanda prima di chiedere alla Seawright sulle linee guida della EEOC su cui c'era stata la discussione. Gli avvocati di AEG si sono opposti. Giudice Palazuelos: "Perché stiamo rivisitando questo?" Panish ha detto che stava cercando di chiarire la questione per la giuria, ma il giudice ha accolto l'obiezione. (AP)

Panish ha chiesto alla Seawright qual è secondo lei il motivo per cui i datori di lavoro fanno un controllo finanziario dei potenziali dipendenti. Seawright: Controllano le finanze perché sono molto preoccupati del fatto che lo stress finanziario può compromettere il giudizio e il comportamento etico delle persone. Diversi rami del nostro governo fanno controlli finanziari sui dipendenti per assicurarsi che non siano a rischio per le decisioni etiche, ha detto la Seawright. "Il debito non è affatto un problema, è per il debito delinquente che sono preoccupati", ha detto la Seawright. (ABC7) La Seawright ha poi detto che molte agenzie governative fanno controlli finanziari sulle persone perché vedono il debito delinquente come un possibile rischio. Ha detto che le agenzie considerano il debito delinquente come un qualcosa che può compromettere il giudizio etico delle persone. (AP)

Panish chiesto se la Seawright vedeva da qualche parte in questo caso che AEG stia dicendo che non ha effettuato il controllo finanziario su Murray perché potrebbe essere una discriminazione. "Non ho mai letto nulla del genere in tutti i documenti che ho esaminato," ha risposto la Seawright. (ABC7)

Panish ha chiesto se la Seawright poteva fare affidamento su un sondaggio condotto su una piccola percentuale di imprese per determinare se controllo finanziario dovrebbe essere fatto. La Seawright ha risposto che non si sarebbe avvalsa di tale indagine per determinare la necessità di controlli finanziari nel settore sanitario. "Credo che AEG Live abbia assunto il Dr. Murray", ha detto la Seawright. L'avvocato degli imputati ha contestato la risposta e il giudice ha accolto l'obiezione. Giudice ai giurati: Questo perché è il vostro dovere, la responsabilità dire se il dottor Murray è stato assunto. Non è compito degli esperti determinare questo. (ABC7)

La Seawright ha detto che la richiesta iniziale del dottor Murray di 5 milioni di dollari avrebbe sollevato domande nella sua mente sul perché chiedeva così tanto. (ABC7) Prima della pausa, Panish ha chiesto alla Seawright se aveva rivisto la sua testimonianza nel caso del pagamento di Conrad Murray. Ha detto che sapeva che lui prima aveva chiesto 5 milioni di dollari per poi scendere fino a 150 mila dollari al mese. Ha detto che ha sollevato domande per lei. Seawright: "Era un campanello d'allarme per me all'inizio del processo", ha detto del previsto stipendio di 150 mila dollari al mese per Murray. (AP)

Panish ha poi chiesto alla Seawright se pensava che AEG Live aveva assunto Murray, la questione su cui la giuria deve decidere. Panish ha detto che ha fatto la domanda perché la Stebbins Bina ha fatto una domanda simile nel controinterrogatorio. A un certo punto il giudice Palazuelos si è passata le mani sul volto e ha fermato il procedimento. Si è girata e si è rivolta alla giuria. Ha spiegato che uno dei suoi ordini preprocessuali era che gli esperti potevano assumere che Murray era stato o meno assunto da AEG Live. Ha detto che gli esperti non sono tenuti a dire se credono che Murray sia stato assunto o meno - che spetta alla giuria decidere. (AP)

Panish ha chiesto se AEG Live fosse stata cliente della Seawright lei avrebbe raccomandato l'assunzione di Conrad Murray. La Seawright ha risposto che assolutamente non avrebbe raccomandato che AEG assumesse Murray a causa dei "rischi connessi con la posizione." Se avessero insistito la Seawright ha detto che avrebbe consigliato un "processo di controllo globale" (AP) Panish ha chiesto se AEG Live fosse stato cliente della Seawright nel 2009 e avesse detto di voler assumere il dottor Murray che cosa avrebbe risposto. Seawright: avrei detto assolutamente no, a causa dei rischi connessi con la posizione e il potenziale di conflitto di interessi. "Se avessero insistito, avrei consigliato un processo di controllo completo, con controllo finanziario e dei precedenti", ha detto la Seawright. (ABC7)

Reisame AEG
L'avvocato di AEG Live Jessica Stebbins Bina ha fatto il punto che la Seawright non aveva fatto alcuna ricerca né nel campo della medicina né in quello dei concerti (AP)

La Bina nel riesame ha chiesto se la Seawright era consapevole che i legislatori avevano espresso preoccupazione nel 2009 per l'indebito utilizzo di controlli finanziari. Ha detto che non neera a conoscenza. (ABC7)
Riesame Jacksons
Panish: La EEOC faceva controlli finanziari sulle persone? Seawright: Per quanto ne so sì. "Il disagio finanziario può influenzare la loro capacità di prendere decisioni etiche, questa è la ragione per cui la EEOC lo fa", ha detto la Seawright. Panish chiesto se la Seawright suggerirebbe di fare un controllo di background per un lavoro ad alto rischio e sensibile per la sicurezza. Seawright:Sì. La Seawright ha detto che AEG non ha fatto alcun controllo sul dottor Murray. Panish: Secondo lei AEG ha agito impropriamente non facendolo? Seawright: Sì (ABC7)


Testimonianza del Dr. Sidney Schnoll - esperto in dipendenze per i Jackson



Esame diretto per i Jackson
Michael Koskoff, avvocato dei Jackson, fa l'esame diretto.

Il Dr. Schnoll risiede in Connecticut, nata nel New Jersey. Si è laureato alla facoltà di medicina nel 1967. Ha descritto la sua vasta esperienza. "Medicina delle Dipendenze è lo studio dei problemi di dipendenza", ha detto il dottor Schnoll. "Si tratta di un'area molto ampia." (ABC7)

Ha testimoniato la sua esperienza fino ad oggi. E' uno specialista in dipendenza da farmaci e gestione del dolore. Esercita fin dai primi anni '70, ma fa il consulente dal 2001 o giù di lì. Schnoll ha contribuito a sviluppare i programmi di gestione del rischio per le aziende farmaceutiche. E' un modo per capire i problemi di abuso di farmaci. Schnoll non fa consulenza processuale. Ha detto che questo è il primo caso in circa 15 anni in cui sta testimoniando. Schnoll ha fatto consulenze per la NFL Players Association, i Chicago Cubs e Bulls e ha scritto circa 40 capitoli di libri di testo sulla sua carriera. Ha inoltre fornito assistenza medica in concerti per artisti come i Rolling Stones e i Fleetwood Mac, a quanto pare per chi va ai concerti, non per gli artisti. Schnoll ha fatto da consulente per i Chicago Cubs a partire dal 1982. Ha raccontato che la prima volta che è entrato nella stanza di addestramento si è subito preoccupato. Schnoll ha detto uno dei contenitori nello spogliatoio dei Cubs era una bottiglia di anfetamine "che i giocatori chiamavano greenies." Le pillole di anfetamine erano verdi, da qui il soprannome dato dai giocatori, ha detto Scholl. Ha anche notato c'era un rubinetto birra nella clubhouse. Ha detto che di aver detto ai Cubs che entrambi gli oggetti erano inappropriati, e loro erano d'accordo. Ha istituito un sistema di monitoraggio di farmaci/droghe e un programma di test. Schnoll ha detto che il programma di monitoraggio che aveva sviluppato per i Cubs divenne un modello per la Major League Baseball a quel tempo. (AP)

Il Dr. Schnoll ha esaminato le cartelle cliniche, le deposizioni e le trascrizioni di questo caso. Inoltre ha fatto anche una deposizione. (ABC7)

Dr. Schnoll: La tossicodipendenza è l'effetto farmacologico del farmaco. "Lo prendi continuamente e improvvisamente smetti, vai in astinenza", ha detto il dottor Schnoll. "Se continui a prenderlo sviluppi una tolleranza". La tolleranza è quando c'è la necessità di prendere una maggiore quantità di farmaco perché abbia effetto, ha spiegato il Dott. Schnoll. Dr. Schnoll: Quando prendi certi farmaci e interrompi improvvisamente entri in una sindrome di astinenza, che di solito è l'effetto opposto del farmaco. Koskoff: Le persone che stanno assumendo un trattamento adeguato possono diventare tossicodipendenti? Dr. Schnoll: Sì. Se il paziente ha una prescrizione corretta ed è monitorato, il dottor Schnoll ha detto che può avere una vita normale. Koskoff: La disintossicazione può talvolta essere difficile, anche per i non dipendenti dai farmaci? Dr. Schnoll: Sì. Dr. Schnoll: La dipendenza è una malattia cronica è caratterizzata dall'estremo desiderio e dall'uso compulsivo di un farmaco, continuato nonostante le prove del danno. Il fattore primario è solitamente genetico, ha detto il dottor Schnoll dei tossicodipendenti. Dr. Schnoll: Una persona manifesta un comportamento dipendente in relazione al farmaco, un'altra cerca il farmaco per il trattamento della malattia che sta alla base. Il Dr. Schnoll ha detto che c'è una differenza tra l'essere schiavo e dipendente da farmaci. I dipendenti cercano il farmaco, i tossicodipendenti/schiavi vogliono sballarsi. Per determinare se un paziente è dipendente o tossicodipendente il Dott. Schnoll ha detto che è necessario considerare il comportamento di quella persona durante l'uso del farmaco. Di solito medico verifica la scala 0-10 del dolore, quindi regola la quantità di farmaco per dargli ciò che è sufficiente per trattare il suo dolore. (ABC7)

Il medico ha spiegato la differenza tra la tossicodipendenza/schiavitù e la dipendenza. Essere dipendente da un farmaco significa qualcuno che sperimenterabbe l'astinenza se smettesse di prenderlo. Ha detto che la dipendenza è comune e può avvenire sotto la cura di un medico. (AP)

Schnoll: "La tossicodipendenza/schiavitù è una malattia cronica che è caratterizzata da estremo desiderio, uso compulsivo di un farmaco, uso che continua nonostante le prove del danno". Ha detto che il fattore primario se qualcuno diventa un tossicodipendente di solito è genetico. Schnoll quindi si è riferito alla necessità di valutare l'uso di farmaci di una persona per determinare il trattamento appropriato. Ha raccontato un aneddoto su una paziente. Schnoll ha detto di aver curato una donna che aveva forti mal di testa e continuava a chiedere ai suoi medici una quantità sempre maggiore di farmaci per il dolore. Lui disse alla donna di tenere un diario della sua routine quotidiana del dolore, quando le veniva il mal di testa e quello che stava facendo. Il problema è diventato evidente, ha detto Schnoll, quando ha esaminato il diario del dolore della donna. La donna "aveva sempre i suoi mal di testa circa alle 4 tutti i giorni, tranne il fine settimana", ha detto Schnoll. Non mangiava a pranzo al lavoro. Lei non gli ha creduto in un primo momento, quando le ha detto che avrebbe dovuto mangiare a pranzo. Le fece fare alcuni test del glucosio, che sostenevano la sua teoria. "La soluzione al suo mal di testa era di fare 3 pasti al giorno", ha detto Schnoll. "Lei non ha avuto bisogno di altre sostanze stupefacenti dopo questo." (AP)
Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3863707

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:28 pm

Giorno 43° 3 Luglio 2013


Katherine Jackson è in tribunale

Testimonianza del Dottor Sidney Schnoll



Esame diretto per i Jackson

Koskoff ha chiesto se a qualcuno si toglie improvvisamente il Demerol cosa accade. Dr. Schnoll: "è come cadere da un dirupo, non vuoi che ciò accada". Il metadone è un farmaco oppioide usato per il dolore e per il trattamento della dipendenza da oppioidi. Il Dr. Schnoll ha spiegato come agisce la droga. Il Dr Schnoll ha detto che il fattore più importante nel determinare se la persona deve smettere il farmaco è scoprire quale è il problema di fondo.
Koskoff: “cosa succede se una persona ha l'artrosi cronica?”
Dr. Schnoll: “potrebbe mantenere il farmaco per tutta la vita".
Se una persona è in una condizione primaria e prende l’oppioide potrebbe funzionare meglio, ha spiegato il Dott. Schnoll. Non c'è nulla di male nel farlo dal punto di vista medico.
Koskoff: "Alcune persone famose che sono state dipendenti da oppioide?"
Dr. Schnoll: "il presidente John F. Kennedy" (il giudice chiede perché?) “Mal di schiena”.
Il Dr. Schnoll ha detto che la dipendenza può anche essere trattata da medici competenti e adeguati. (ABC7)

Koskoff: “se una persona è trattata, come parte di una buona pratica medica, qualcuno può diventare tossicodipendente?"
Dr. Schnoll: “se sono in un trattamento oppioide a lungo termine, diventeranno tossicodipendenti. Gli oppiacei sono la droga più comunemente prescritta negli Stati Uniti". Alcuni pazienti diventano dipendenti, ha detto il Dottor Schnoll. Ma non è una grande percentuale. Dr. Schnoll: “le cifre indicano dal 10% al 12% diventano dipendenti, la stessa percentuale di persone che diventano dipendenti dall’alcol". Il Dr. Schnoll ha spiegato che la soglia del dolore è il livello dove qualcuno sente il disagio. Sono abbastanza variabili, ha detto "Gli oppioidi sono più popolari, perché funzionano", ha detto il Dott. Schnoll. "Il dolore è il disturbo più comune di quelli che vanno in uno studio medico". (ABC7)

Koskoff: "qualche prova da qualsiasi testimone che MJ utilizzava il Demerol al di fuori del contesto medico? "
Dr. Schnoll: "No"
Koskoff: "c'era un periodo di tempo in cui MJ lo ha usato per il trattamento del cuoio capelluto?"
Dr. Schnoll: "sì" (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha detto che ha esaminato quelle cartelle cliniche dove il dottor Farshian ha impiantato un cerotto nell’addome di MJ. Il cerotto è stato fatto per il trattamento della dipendenza da Demerol nei primi anni 2000. Il farmaco bloccherebbe l'effetto del oppioide, ha detto il Dr. Schnoll.(ABC7).

Koskoff ha detto che si è basato sulle cartelle cliniche negli ultimi 16 anni della vita di MJ, lui era libero dal Demerol per 13 anni e mezzo. Koskoff ha chiesto se questo era coerente con un tossicodipendente. Il Dr. Schnoll ha risposto di no. (ABC7).

Koskoff ha chiesto se il dottor Schnoll ha letto la testimonianza del Dr. Earley che diceva che MJ era un tossicodipendente e che sarebbe morto presto.
Koskoff: "lei è d'accordo con questa opinione?"
Dr. Schnoll:"No" (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha detto di non aver visto alcuna prova che MJ ha mai usato droghe ricreative o di essersi auto-iniettato in assenza di un medico. L'esperto ha detto che ha visto la prova che MJ aveva paura degli aghi, non prendeva i farmaci in eccedenza a ciò che era stato prescritto dai medici. (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha parlato dell’intervento chirurgico di MJ per riparare i danni al suo cuoio capelluto. (ABC7)

Koskoff: “Durante il tour Dangerous, MJ stava prendendo farmaci oppioidi, secondo il dottor Finkelstein?”
Dr. Schnoll: “Sì”
Dr. Schnoll: “Non so se MJ era un tossicodipendente. Non ho visto le informazioni che mi avrebbe permesso di fare una diagnosi di dipendenza”
Koskoff: “C'è stato un momento in cui MJ ha preso il benzodiazepine?” Dr. Schnoll: “Sì”

Il Dr. Schnoll ha detto che a MJ era stato prescritto il Midazolam e il Versed che è normalmente usato per le procedure chirurgiche brevi, le procedure odontoiatriche.
Koskoff: “lo usava per il sonno?”
Dr. Schnoll: “Si”
Koskoff: “E' appropriato?”
Dr. Schnoll: “Sì”
Koskoff: "MJ aveva un problema di sonno?"
Dr. Schnoll: “Sì” (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha trattato pazienti dipendenti da Propofol. Erano esperti della salute e nessuno l'aveva somministrato ad un'altra persona. "In genere, lo rubano dalla sala operatoria o dall’unità di terapia intensiva o lo iniettano in una casa, o in un bagno", ha spiegato il dottor Schnoll. Il Dr. Schnoll ha detto che dopo che cessa l’infusione di Propofol, l'effetto si esaurisce rapidamente. Il Propofol è l'anestetico più popolare al mondo, ha detto il Dott. Schnoll. Propofol è il termine generico. (ABC7)

Koskoff ha mostrato una sequenza temporale e ha chiesto se ci fosse qualche documento in cui MJ ha ricevuto il Propofol durante il tour Dangerous nel 1994. Il Dr. Schnoll ha testimoniato che Debbie Rowe ha detto di sì, ma non era sicura se fosse il Propofol o il Fentanyl. Non pensa che la Rowe fosse un’infermiera diplomata.

Koskoff: “Che tipo di specialista era in tour per Michael?
Dr. Schnoll: “Era un’anestesista”.

Tra il 1994 e il 1996, il Dr. Schnoll non ha visto alcuna prova di un uso del Propofol da MJ in qualsiasi circostanza. Il farmaco è stato utilizzato per le procedure odontoiatriche e per i trattamenti cosmetici, ha detto il Dr. Schnoll, aggiungendo che era appropriato per questo. Il dottor Murray ha usato il Propofol per dormire, che era inadeguato ha detto il dottor Schnoll. "Inoltre, non era un anestesista o un anestesiologo". Koskoff ha chiesto se c'era alcuna prova che MJ era tossicodipendente o un dipendente da Propofol fino al dottor Murray. Il Dr. Schnoll ha detto di no. Il Dr. Schnoll ha detto che il Propofol non è appropriato per trattare l'insonnia, anche se lo aveva suggerito MJ. (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha parlato del dottor Klein che dava a MJ dosi di 100mg di Demerol nel 2008. Ha detto che da metà anno a dicembre è stata la stessa quantità. La dose è salita nel mese di gennaio 2009. Il Dr Schnoll ha detto che se una persona è stata precedentemente dipendente da Demerol, si ferma e poi riprende, la tolleranza si consolida.
Koskoff: “C'è un documento che MJ stava prendendo il Demerol da qualsiasi altro medico?"
Dr. Schnoll: “No”.
L'ultima iniezione di Demerol che MJ ha ricevuto dal dottor Klein era il 22 giugno, 100 mg di dose, secondo i registri, ha testimoniato il dottor Schnoll. Il Dott. Schnoll ha detto che non c'era alcuna traccia di droga nel corpo di MJ, al momento della sua morte. Egli ha anche detto che questo farmaco non avrebbe avuto effetto su MJ il 25 giugno. (ABC7)

Koskoff: "il Demerol fa dormire?"
Dr. Schnoll: “Quando lo si sta prendendo, potrebbe provocare sonnolenza”. "Se si è dipendente, si potrebbe avere un po’ di insonnia" ha testimoniato il Dott. Schnoll. (ABC7)

A volte la prescrizione viene data con nomi di altre persone, ha detto il dottor Schnoll, dal momento che le celebrità spesso non vogliono che la gente curiosi nei documenti. Il Dr. Schnoll ha detto che una volta Frank Sinatra andò in ospedale dopo essere collassato sul palco. Il computer dell’ospedale era sovraccarico di persone che stavano cercando di ottenere informazioni su quello che era successo con Sinatra, ha detto il dottor Schnoll. (ABC7)

Koskoff: “il dottor Murray era competente a gestire il dolore di MJ?”
Dr. Schnoll: “non era competente”.
Koskoff: “il dottor Murray era competente a gestire i problemi di dipendenza dalla droga di MJ?”
Dr. Schnoll: “non era competente”
Koskoff: “il dottor Murray era competente a gestire i problemi di sonno di MJ?
Dr. Schnoll: “non era competente”
Koskoff: “Supponendo che AEG assunse il dottor Murray, era adatto e competente per il trattamento dei problemi di dolore di Michael?
Dr. Schnoll: “No, non lo era”

Dr. Schnoll: "il dottor Murray era un cardiologo interventista e quello è un settore altamente specializzato. Non aveva alcun background nel trattamento del dolore. "Passano cateteri e guardano i cuori, che è totalmente estraneo al dolore," ha detto il Dott. Schnoll dei cardiologi. (ABC7)

Koskoff chiede se MJ fosse sotto la cura di un medico competente, in grado di cavarsela con i farmaci, il Demerol e il benzodiazepine. Dr. Schnoll: “Se nella sua condizione medica di base, il dolore, l’insonnia, era stati trattati in modo appropriato, potrebbe essere stato in grado di cavarsela con i farmaci. "Avrebbe potuto continuare a esibirsi se fosse stato adeguatamente curato per le condizioni cliniche di base", ha detto il dottor Schnoll. Il Dr. Schnoll ha testimoniato che MJ aveva due grandi problemi: il dolore e l'insonnia. Dr. Schnoll: “Se MJ avesse informato qualcuno per il trattamento del dolore, egli avrebbe potuto essere trattato in modo appropriato. Il Dr. Schnoll ha detto che se MJ fosse stato trattato in modo appropriato per i problemi del dolore e del sonno, non avrebbe avuto conseguenze nell’accorciamento della sua vita. (ABC7)

Koskoff: “Supponendo che MJ era dipendente, pensa che un corretto trattamento sarebbe stato in grado di eliminare la sua dipendenza? Dr. Schnoll: “sì.”
Koskoff: “Supponiamo che MJ era veramente dipendente da Demerol nel 2009, ha un parere sulla sua prognosi per il successo del trattamento?

Dr. Schnoll: “avrebbe potuto essere trattato, avrebbe potuto essere trattato se avesse avuto le persone giuste. Avere una famiglia e un ambiente di supporto, è fondamentale per superare la dipendenza", ha spiegato il dottor Schnoll. "L'autopsia ha detto che in realtà era in ottime condizioni," ha detto di MJ il Dott. Schnoll alla giuria. Dr. Schnoll: “Alcuni dei migliori risultati nel trattamento, sono con le persone che hanno molto da perdere se continuano la loro dipendenza “(ABC7).

Koskoff: “sulla base della famiglia del signor Jackson, sa se qualche membro della sua famiglia è dipendente?
Dr. Schnoll: “non ho alcuna indicazione su questo” (ABC7)
Il Dr. Schnoll ha stabilito che MJ aveva i mezzi per ottenere il corretto trattamento della dipendenza da farmaci.
Koskoff: “Supponendo che non era tossicodipendente, ma ha avuto periodi di dipendenza da farmaci, che impatto avrebbe avuto sulla sua aspettativa di vita?”
Dr. Schnoll: “se trattato adeguatamente, non avrebbe avuto alcun effetto”. (ABC7)

I tossicodipendenti possono morire presto a causa di overdose; le infezioni sono molto comuni, come l'HIV, ha detto il Dott. Schnoll. Se MJ ha avesse ottenuto un trattamento adeguato, avrebbe avuto un’aspettativa di vita normale, ha detto il Dr. Schnoll. Keith Richards e i Rolling Stones hanno suonato per 50 anni. Richards scrive nella sua autobiografia sulla sua tossicodipendenza. Il Dr. Schnoll ha detto che sta leggendo il libro di Richards, ma non ha ancora finito. Gli imputati hanno contestato il medico che stava parlando basato sul sentito dire. (ABC7)

Schnoll ha detto che si basava sul suo esame delle cartelle cliniche, non ha visto alcuna prova che Jackson era dipendente da farmaci da prescrizione. Schnoll ha esaminato le cartelle cliniche risalenti almeno fino al 1997. Includevano documenti odontoiatrici e file di Arnold Klein. I documenti hanno mostrato che Jackson ha ricevuto il Propofol per procedure dentali che risalgono al 1997, ha detto Schnoll. Schnoll ha detto che non era chiaro se Jackson ha ricevuto il Propofol durante il tour del 1993 "Dangerous", perché Debbie Rowe non è stata chiara. Ha detto che la Rowe ha usato due nomi diversi per i farmaci che ha visto che Jackson ricevette nel 1993, quindi non è chiaro se è stato usato il Propofol. Il punto di Schnoll circa l'uso documentato del Propofol da Jackson era che era in campo medico con un adeguato controllo. Fino a Murray. Il medico ha anche affrontato l'uso del Demerol, dicendo che non c'era alcun segno che Jackson ha ricevuto il farmaco tra il 2003 e il 2008. Schnoll ha detto che anche se Jackson era dipendente da farmaci, con un trattamento adeguato avrebbe potuto vivere una vita lunga e sana. (AP)

Koskoff ha terminato l'esame diretto.

Controinterrogatorio di AEG
L’avvocato di AEG, Kathryn Cahan, conduce l’esame incrociato del dottor Schnoll.

Il Dr. Schnoll ha creato il termine "Rock Doc", riferendosi ai medici che lavorano nei concerti di rock n roll.
Cahan: “Pensa che sia etico per i medici andare in tour?”
Dr. Schnoll: “Dipende da quello che fanno quando vanno in tour con loro”. “Conosco alcune persone che hanno lavorato ai concerti”, ha detto il dottor Schnoll. Lui è uno di quelli.
Il Dr. Schnoll ha detto, che a volte gli era stato chiesto di trattare gli artisti, era stato assunto per fornire cure mediche presso la struttura per i fan o per gli artisti.
Il Dr. Schnoll ha detto che il suo primo dovere era quello di trattare i frequentatori dei concerti. Era stato pagato dai promotori.
Cahan: “Pensava di aver creato un conflitto di interessi?”
Dr. Schnoll: “Finché ho agito eticamente, no”
Il Dr. Schnoll ha detto di aver agito eticamente a quel lavoro. Ha lavorato ai concerti rock negli anni '70. (ABC7)

La Cahan ha chiesto se il dottor Schnoll ha portato gli studenti di medicina per aiutarlo. Lui ha detto di sì. Ha chiesto se ha fatto del background o dei controlli sull’affidabilità finanziaria su di loro. "Conoscevo la maggior parte di loro e io li conoscevo bene", ha detto il dottor Schnoll. (ABC7)

Cahan: “è stato mai assunto come medico per accompagnare una band in tour?”
Dr. Schnoll: “Questo è corretto” (ABC7)

Il Dr. Schnoll lavora per la “Pinney Associates”, è un lavoratore dipendente e riceve i bonus alla fine dell'anno. Cahan ha detto che la Pinney Associates sta pagando 790 dollari l’ora per il tempo del dottor Schnoll. Il Dr. Schnoll detto che non ha idea di quante ore ha lavorato in questo caso. Egli è stato impegnato a gennaio. Ci sono state settimane in cui ha messo 7-8 ore, in altre non hanno fatto nulla. Ha detto che sarebbe stata difficile una stima, ha parlato con l'avvocato del querelante 10-15 volte. (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha detto che il medico dello shopping va da un medico all'altro per ricevere farmaci. La pseudo - dipendenza è quando un paziente è sotto trattamento per il dolore, ha detto il dottor Schnoll. Un medico professionista conosce la differenza tra la dipendenza e la pseudo - dipendenza. (un giurato infermiere ha annuito come segno d'accordo). (ABC7)

Dr. Schnoll: "Se hanno un problema grave di dolore che può essere trattato solo con gli oppiacei, è opportuno darli. Solo per il fatto che il dottor Klein ha iniettato a MJ il Demerol, non aumenta la preoccupazione di una ricaduta di dipendenza da Demerol”. Cahan ha chiesto se è prassi comune utilizzare il Demerol per le iniezioni di Botox e per il trattamento di filler per il viso. Il Dr. Schnoll ha risposto che non lo sapeva, dal momento che non fa queste procedure. Il Dr Schnoll ha detto che il Demerol non è più comunemente usato perché ha altri effetti non solo oppiacei, sono considerati una droga sporca ha detto il medico. Il Dr. Schnoll ha detto che l’uso del Demerol per il dolore è stato messo in discussione negli anni '90. Cahan: “Quanto è comune per gli specialisti del dolore avere il Demerol a portata di mano?”
Dr. Schnoll: “Probabilmente non a tutti, a questo punto, lo specialista del dolore non dovrebbe tenere il Demerol a portata di mano". Il Dr. Schnoll ha detto che ha prescritto l'ultimo Demerol alla fine degli anni ‘70. Ha smesso di trattare i pazienti nel 2001. (ABC7)
"Non c'era evidenza di dipendenza in quel momento," ha detto il Dott. Schnoll di MJ nel 2009. Il Dr. Schnoll non ha offerto un’opinione se la quantità o il tipo di farmaco che MJ stava prendendo per il lavoro cosmetico e dentale era appropriato. (ABC7)

Cahan: “Quando lei sta valutando un paziente, fa affidamento sul paziente che sia onesto con lei, giusto?”
Dr. Schnoll: “Sì”
Cahan: “ha avuto alcuni pazienti che non volevano farsi curare?”
Dr. Schnoll: “Beh, sono venuti da me per trattare la dipendenza, di solito venivano perché volevano trattare la loro dipendenza”
Cahan: “Ci deve essere una certa quantità di fiducia tra medico e paziente?”
Dr. Schnoll: “giusto” (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha detto che le persone confondono riguardo al paziente se è tossicodipendente o dipendente dalle droghe. L'esperto ha detto che la gente avrebbe riconosciuto che c'era qualcosa di sbagliato con MJ, ma poteva non essere in grado di riconoscerlo dai sintomi di astinenza da oppiacei. I sintomi di astinenza di alcuni oppiacei includono i brividi, il naso che cola, la lacrimazione degli occhi, le pupille dilatate, la pelle d'oca. Il Dr. Schnoll ha detto che la maggior parte dei medici sarebbe in grado di mettere insieme tutti i sintomi e concludere che è astinenza da oppiacei. Il medico è d’accordo che le persone profane possono identificare i sintomi come influenza. (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha detto che ha trattato decine di migliaia di pazienti e solo 5-6 erano dipendenti da Propofol. Queste persone erano nel campo medico. Il Dr. Schnoll detto che alcuni dei pazienti potrebbe essere stati dipendenti da Propofol, ma altri ne stavano solo abusando. (ABC7)

Fuori dalla presenza della giuria, il giudice ha discusso con gli avvocati in merito alla testimonianza di ieri di Jean Seawright che AEG assunse il dottor Murray. Il giudice ha detto che ha violato la mozione preliminare riguardo a questo problema. Gli esperti NON danno il loro parere sulla questione se AEG assunse il dottor Murray.
Il giudice: “Questo è il suo punto cruciale, la questione centrale nel caso signor Panish. Mi sorprende che lei non abbia discusso con lei (Seawright) di questo”.

Panish: “So che lei è arrabbiata, posso dire questo”.
Il giudice: “Non sono arrabbiata, credo che sia del tutto appropriato”.
Panish: “Le (Seawright) ho detto di non farlo”.

Il Giudice: “c'è una sentenza che vieta qualsiasi testimonianza, dagli esperti, in merito alla questione!" Il giudice turbato ha detto: “Questa è la mia preoccupazione, siamo alla nona settimana in questo processo e si è entrati in un errore giudiziario. Io non voglio arrivare lì! Il giudice: “Non voglio che questo tipo di problema possa portare ad un processo annullato. Le sto chiedendo di parlare con tutti i suoi esperti”. Il giudice: “Ogni esperto fa solo delle supposizioni circa l'assunzione. Ho espressamente preso quella decisione per un motivo. Li avvisi del mio ordine!” Il Giudice: “Non voglio un processo annullato, è uno spreco di risorse”. Panish: “io non voglio che sia un processo annullato”. Il giudice: “Ci sono delle regole ben definite Mr. Panish e lei non ci deve nemmeno avvicinarsi, perché lo può attraversare accidentalmente”. Panish: “Lo ha detto,
non voglio un processo annullato”. Putnam si è detto d'accordo con il giudice e concorda che l'istruzione dovrebbe essere data per scritto. Il giudice: “Non so perché lei sta puntando il dito in questo modo, signor Panish (al fianco di AEG). Non lo so davvero”. Il giudice ha ammonito Panish di dire a tutti gli esperti di rispettare le sue mozioni preliminari. (ABC7)

Dopo la pausa pomeridiana, il giudice Yvette Palazuelos è ritornata alla testimonianza dell’esperta delle risorse umane, Jean Seawright. Lei era sconvolta per ieri. Il giudice ha osservato che i testimoni erano stati istruiti a non esprimere pareri sull'opportunità che AEG live avesse assunto Conrad Murray. Seawright ha detto alla giuria che pensava che AEG aveva assunto Murray, sulla base di una domanda da parte dell’avvocato dei querelanti Brian Panish. Panish aveva chiesto se la Seawright aveva un parere sulla questione se AEG avesse assunto Murray. Oggi ha detto che lui pensava che fosse una domanda sì o no. Il giudice ha detto che la risposta ha svoltato nell’errore giudiziario, e che Panish avrebbe dovuto avvertire la Seawright di non dichiarare la sua opinione. Panish ha protestato dicendo "Tutto quello che cercavo di mostrare era che lei stava cercando di dimostrare che lei ha un parere." Palazuelos: "Questa è la mia preoccupazione. Nove settimane in questo processo e questo sta diventando una situazione da processo annullato". (Siamo nella 10 settimana di testimonianza.) Panish ha anche detto che stava cercando di contrastare le domande dei legali di AEG che suggerivano che la Seawright non aveva un parere. Palazuelos: "Io non so perché sta puntando il dito in quel modo." Le ha detto che Panish deve assicurarsi di mettere in guardia i suoi esperti d'ora in poi. (AP)

Il giudice ha letto loro la seguente istruzione: ieri, l’esperta dei querelanti Jean Seawright ha detto che credeva che AEG assunse il dottor Murray. Questo ha violato un ordine del tribunale, la dichiarazione è cancellata, non dovrebbe essere considerata (ABC7) La giuria è stato portato dentro, e la Palazuelos ha letto un'istruzione che indica che la Seawright ha violato un ordine del tribunale. Il giudice ha detto che la giuria dovrebbe ignorare la sua testimonianza sul fatto che AEG live ha assunto Conrad Murray. (AP)

La Cahan ha chiesto se MJ stava vedendo altri medici, nello stesso tempo che vedeva il dottor Murray, come il dottor Klein. Il Dr. Schnoll ha detto sì. Cahan: “è consapevole del Dr. Klein che sta per essere indagato ... Panish ha fermato e contestato come improprio. Ha chiesto un colloquio giudice/avvocati. (ABC7)

Cahan: “il Dr. Klein ha scritto le prescrizioni per il signor Jackson sotto altri nomi?”
Dr. Schnoll: “sì”.

Cahan: “MJ poteva avere oppiacei sotto forma di pillole nel 2009 dai medici, mentre stava ricevendo le iniezioni di Demerol dal Dr. Klein?”
Dr. Schnoll: “non mi piace lavorare con le possibilità, dal momento che tutto sotto il sole è possibile. Mi piace lavorare con le probabilità. Il Dr. Schnoll ha detto di provare a guardare il quadro completo di quello che stava succedendo e di non guardare le possibilità, ma le probabilità”.
Cahan: “E' legale scrivere una ricetta a qualcuno con un altro nome?”
Dr. Schnoll: “è illegale”
Cahan: “lo ha mai fatto?”
Dr. Schnoll: “No” (ABC7)

Cahan ha chiesto se il dottor Schnoll ha testimoniato nella sua deposizione che MJ era dipendente da Demerol. Lui ha risposto sì, nel periodo intorno al tour Dangerous. Tuttavia, il dottor Schnoll dice oggi che non è sicuro che MJ era dipendente da Demerol nel 2009. Ha detto che ha continuato a indagare sul caso, ha guardato più documenti, ed ora è incerto. Non è anche assolutamente sicuro, ma dice che MJ era probabilmente dipendente da Demerol nel 1993. Il Dr. Schnoll ha detto che non poteva opinare se il trattamento dopo la bruciatura sul cuoio capelluto di MJ era appropriato. Il Dr. Schnoll ha detto che non pensa che MJ era dipendente da Demerol nel gennaio del 2009. (ABC7)

Nell'aprile 2009, MJ ha ricevuto 375 mg di Demerol, la più alta quantità data dal Dr. Klein. Cahan ha chiesto che cosa sarebbe successo se il suo medico le dava 375 mg di Demerol. "Per lei? Probabilmente avrebbe dormito per un pò, per diverse ore", ha detto. Il Dr. Schnoll ha detto che probabilmente le avrebbe una dose iniziale di 50 mg. (ABC7)

L'esperto ha detto che se erano presenti i sintomi di astinenza, qualcuno potrebbe aver chiesto perché MJ aveva l'influenza. (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha detto che ha richiesto di effettuare un grafico per essere in grado di vedere quanto Demerol stava prendendo MJ e la frequenza. "Era davvero dipendente?" Si è chiesto il dottor Schnoll. Ha detto che la comparsa dei sintomi di astinenza da Demerol appare di solito entro 24-36 ore. "questo non coincide con quando mi aspettavo che l’astinenza si verificasse," ha detto il Dott. Schnoll su MJ. Dr. Schnoll: “Era molto difficile per me dire che era dipendente in quel momento”. Lui non pensa che i sintomi che MJ stava avendo il 19 giugno 2009 sono connessi all’astinenza da Demerol. (ABC7)

Cahan ha chiesto dei pazienti che pensano di avere la loro dipendenza sotto controllo e non vogliono uscire dalla droga. "Ecco perché il tuo compito è quello di motivarli e aiutarli a vedere i problemi con la dipendenza," ha risposto il Dott. Schnoll. Il Dr. Schnoll ha detto di non avere il tasso del 100% di successo nella sua pratica e che nessuno lo ha. Dr. Schnoll: “MJ avrebbe potuto essere liberato dai farmaci oppure assumendo i farmaci in dosaggi appropriati se trattato correttamente. (ABC7)

La Cahan ha chiesto degli interventi falliti della famiglia di MJ. Ha detto che non sa se sono stati eseguiti in modo appropriato; una pratica non molto utilizzata. (ABC7)

La Cahan ha chiesto se il dottor Schnoll ha esaminato la testimonianza in cui MJ aveva scatole di Propofol a Neverland e chiese un medico per iniettarglielo. Lui ha detto di sì. Il Dr. Schnoll ha detto di aver visto un problema una volta che MJ era andato al Santa Ynez Cottage Hospital per l'uso eccessivo di Demerol. (ABC7)

Il Dr. Schnoll ha detto che guardava alla totalità della situazione, come un puzzle, cercando di mettere tutto insieme per capire cosa stava succedendo. "Non erano sintomi di astinenza da Demerol, ma probabilmente da Propofol" ha testimoniato il Dott. Schnoll circa i sintomi di MJ nel giugno 2009. (ABC7)

Nell'esame incrociato, lei ha cercato di fare il punto che è difficile per un profano dire la differenza tra la tossicodipendenza e la dipendenza. L'avvocato difensore di AEG, Kathryn Cahan, ha anche chiesto a Schnoll del Demerol. Lo ha chiamato uno "sporco oppioide." Il medico ha detto che probabilmente non prescriveva il Demerol dal 1970. (Egli non ha praticato con i pazienti per diversi anni.) (AP)

Riesame per i Jackson

Koskoff ha chiesto nel riesame se il Propofol è stato somministrato come farmaco o condizione di base. Il Dr. Schnoll ha detto che MJ ha chiesto il Propofol per aiutarlo a dormire. (ABC7)

Controinterrogatorio per AEG

La Cahan nel controinterrogatorio: “cosa disse l'infermiera Cherilyn Lee a MJ quando lui era alla ricerca di un medico per somministragli il Propofol?” Il Dr. Schnoll ha detto che la Lee ha risposto che MJ stava correndo dei rischi. (ABC7)

Riesame per i Jackson

Koskoff ha notato che MJ ha risposto che sarebbe stato sicuro se fatto sotto la supervisione di un medico.
Koskoff: “E il dottor Murray gliel’ha dato?”
Dr. Schnoll: "Sì" (ABC7)

Il Dr. Schnoll è stato congedato e la seduta aggiornata.

Alla giuria è stato ordinato di tornare lunedì alle ore 10.00. I querelanti mostreranno la deposizione del dottor Finkelstein. E' fissato che Kenny Ortega testimoni nel pomeriggio.
Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3863827

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:40 pm

Giorno 44° 8 Luglio 2013
Katherine e Rebbie Jackson sono in aula.

Deposizione Video del Dr. Stuart Finkelstein



Il Dott. Finkelstein ha detto che ha lavorato alla Cerritos Family Clinic fino a 2 anni fa con la sua ex-moglie Petra Wong, ora lavora al suo studio Stuart Finkelstein, MD. Il Dott. Finkelstein è uno specialista in medicina interna e dipendenza da medicinali. Ha descritto la sua esperienza e il suo internato alla giuria. È un leader nel trattamento della dipendenza da oltre 20 anni e ha detto che si considera un esperto. (ABC7)

Il Dott. Finkelstein era stato assunto per lavorare al Dangerous Tour nel 1993. Ha detto che era a Bangkok, MJ si era esibito in un concerto. Dopo l'esibizione il dottor Finkelstein ha detto che gli fu chiesto di andare nella camera d'albergo di MJ. (ABC7)

Boyle: Chi l'ha ingaggiata per il Dangerous Tour? Dr. Finkelstein: Marcel Avram B: Qual era il suo ruolo? Dr: Essere il medico del team (ABC7)

Il Dott. Finkelstein ha detto che non era stato assunto per curare l'artista. Ma a Bangkok fu chiamato dalla sicurezza. "Lui disse devi andare dal principale" ha ricordato il medico. Dr. Finkelstein: Sembrava soffrire molto fui collegato al telefono con il suo medico curante a Los Angeles, il dottor Alan Metzger. Il dottor Metzger disse che MJ aveva un forte mal di testa, soffriva molto. Finkelstein ha detto di non ricordare se gli fu detto quale medicina usare. Il Dott. Finkelstein ha detto che cercò di fargli un'iniezione, ma aveva le natiche così piene di ascessi che l'ago si piegò quasi. "Pensai che non fosse prudente" ha detto. Il Dott. Finkelstein allora gli somministrò della morfina. Il medico ha detto che nel 1993 non era un esperto in dipendenze. Boyle: Ma passava la metà del suo tempo in medicina della dipendenza? Dr. Finkelstein: sapevo quello che stavo facendo ed ero qualificato, avevo la licenza. Dr. Finkelstein: trascorsi le successive 24 ore nella sua stanza somministrandogli farmaci a intermittenza finché MJ non fu in grado di salire sul palco a Bangkok. Il dottore disse che aveva somministrato morfina e fluidi per endovena. MJ era cosciente e parlava. Il medico ha detto che guardavano i 3 Marmittoni e facevano le battaglie con i fucili ad acqua. Parlarono di com'era stato crescere a Encino, ad Hayvenhurst. Boyle: Lei prese fiducia che era in grado di andare in tour? Finkelstein: Domanda sbagliata, gli somministrai medicinali fino a che non fu in grado di andare in scena. Il Dott. Finkelstein guardò MJ sul palco e disse che era in grado di esibirsi. Il secondo concerto a Bangkok fu rinviato di un giorno. Il medico ha detto che il pubblicista gli disse di andare in onda sulla CNN e dire che MJ aveva messo così tanto impegno nello show e che era disidratato. (ABC7)

Il Dott. Finkelstein ha detto che MJ aveva un problema con gli oppiacei, una dipendenza. Dr. Finkelstein: MJ aveva un cerotto da 100 microgrammi di Durogesic e c'erano 2 fiale di Demerol che gli erano state inviate tramite un altro membro del team. Il dottore ha detto che aveva a che fare con qualcuno che pensava che, ovviamente, avendo ricevuto un sacco di farmaci in passato aveva una elevata tolleranza ai farmaci. Finkelstein: Ero all'inizio della mia formazione, ma era ovviamente una preoccupazione per me. Il Durogesic è anche chiamato Fentanyl, un altro oppiaceo. Boyle: Lei ha testimoniato circa 2 fiale - di cosa stava parlando, le fiale di Demerol? Dr. Finkelstein: Stiamo parlando di oppiacei naturali e oppiacei sintetici. Con il cerotto il farmaco viene assorbito attraverso la pelle. Il medico ha detto che le fiale gli furono date dalla truccatrice, Karen Faye. Erano per MJ. (ABC7)

Boyle: C'erano quattro fattori che la portarono a credere che MJ era dipendente dagli oppioidi? Dr. Finkelstein: Sì, il cerotto, le 2 fiale di Demerol da Karen Faye, l'osservazione che MJ aveva una elevata tolleranza e le cicatrici sulle sue natiche. "Lui aveva ovviamente avuto iniezioni multiple nelle sue natiche prima di venire a Bangkok", ha detto il dottor Finkelstein. (ABC7)

Paul Gongaware era stato road manager per Rick James, ha detto il Dott. Finkelstein. Lui e Gongaware andavano a sciare insieme. Il Dott. Finkelstein ha detto che Gongawarelo chiamò per andare in un tour rock nel 1993. Il medico doveva essere pagato dal promotore. (ABC7)

Il dottore ha detto che rinviò il tour di Bangkok. "Penso che avremo un problema", disse il dottor Finkelstein a Gongaware. Il Dott. Finkelstein ha detto di aver detto a Gongaware che non voleva essere un Dottor Nick. Il Dottor Nick era stato il medico di Elvis Presley. Il Dott. Finkelstein ha detto che Elvis aveva circa 14 diversi farmaci nel suo sistema quando è morto. "Tu non vuoi mandare in overdose una rock star e farla morire per mano tua", ha spiegato il dottor Finkelstein. (ABC7)

Finkelstein: Quando ho provato a somministrare il farmaco e il suo sedere era pieno di ascessi, ho cercato di dare l'allerta ai promotori che c'era un problema. Ha detto di ritenere che MJ avesse un problema di farmaci. "Ma nessuno mi ha creduto", ha detto il dottor Finkelstein. Dr. Finkelstein: non ero stato assunto come specialista in dipendenze, ma come un medico di famiglia per andare in tour. Il medico ha detto che hanno cominciato a credergli a Città del Messico durante il Dangerous Tour. (ABC7)

Dopo il trattamento del Dr Finkelstein a MJ fu portato un medico inglese, il Dr. Forecast. Un giorno, il dottor Finkelstein ha detto di essere tornato da un tour delle piramidi e la sua borsa con tutti i farmaco era stata forzata. Il Dr. Finkelstein ha detto che il Dott. Forecast aveva forzato la sua borsa per prendere dei farmaci per il dolore da dare a MJ. Il Dott. Finkelstein ha detto che voleva disintossicare MJ in Svizzera e andare in tour. Il Dr. Forecast era l'altro medico curante di MJ. Il Dott. Finkelstein ha detto che aveva abbastanza farmaci per tutte le 160 persone del tour, per qualsiasi scenario. (ABC7)

Dr. Finkelstein: I grandi capi si riunirono. Chiamarono Elizabeth Taylor per fare un intervento e lei portò MJ in un ospedale di Londra. Il Dott. Finkelstein ha detto di non sapere esattamente chi erano i poteri forti. "Lui non collassò," ha detto il Dott. Finkelstein. "Sembrava che stesse diventando sempre più difficile gestire il suo dolore". C'era anche una deposizione video di MJ a Città del Messico relativa al caso di molestie Chandler. Lo sforzo intensificava il desiderio di MJ per gli oppioidi, ha detto il dottor Finkelstein ha detto. Elisabeth Taylor si recò personalmente a Città del Messico per parlare con MJ. (ABC7)

Il Dr. Finkelstein ha detto che il Dott. Forecast curava il principale, il signor Jackson. Lui non sa chi stava pagando il Dr. Forecast. (ABC7)

Finkelstein e Gongaware sono amici, ha detto. Boyle: Ha discusso con il signor Gongaware sulla dipendenza da oppiacei di MJ? Finkelstein: Sì (ABC7)

Dr. Finkelstein: so che ho somministrato antidolorifici un'altra volta in cui il dottor Forecast non era disponibile. "Ho visto il dottor Forecasts omministrare farmaci antidolorifici a Città del Messico durante la deposizione," ha detto il Dott. Finkelstein. Il Dott. Finkelstein ha detto che lui e il dottor Forecast erano in comunicazioni e il dottor Forecast era preoccupato di essere incolpato per il lavoro svolto dai precedenti medici. (ABC7)

Boyle: L'abuso di sostanze è un difetto del carattere?
Dr. Finkelstein: No. Credo che sia una predisposizione genetica o persone che esposti a queste sostanze chimiche subiscono cambiamenti del cervello (ABC7)

"Era un innamorato, gentile, dolce, divertente," ha detto il Dott. Finkelstein di MJ. "Sulla base della mia osservazione era gentile con tutti." (ABC7)

Boyle: Gongware era a conoscenza dei problemi che MJ stava avendo? Dr. Finkelstein: Sì (ABC7)

Il Dott. Finkelstein ha detto che lui e il dottor Forecast convenivano che MJ aveva bisogno di un intervento e di disintossicarsi. (ABC7)

Il Dott. Finkelstein ha spiegato che è conosciuto come un "Rock Doc", perciò viene chiamato da produttori e promotori per lavorare ai concerti. (ABC7)

Finkelstein ha testimoniato che Gongaware lo chiamò circa due mesi prima della morte di MJ e gli disse che MJ stava andando in tour a Londra, voleva un medico. Il Dott. Finkelstein si disse entusiasta, voleva essere il medico di MJ, ha avuto 5-10 conversazioni con Gongaware al riguardo. Il Dott. Finkelstein ha detto che ha chiesto se Gongaware sapeva se MJ era pulito. La risposta è stata sì. Il medico ha spiegato che non sarebbe voluto andare in tour se MJ aveva problemi di farmaci. "Io non voglio essere il Dr. Nick," ha detto il Dott. Finkelstein. Gongaware gli ha detto che MJ era pulito e aveva superato un esame fisico per l'assicurazione. Il Dott. Finkelstein ha detto che si sarebbe fatto pagare 40.000 dollari al mese, 10.000 alla settimana. Si ricorda che il dottor Murray aveva chiesto un sacco di soldi per andare in tour. (ABC7)

Il dottor Finkelstein ha detto che non ci sono molti casi di dipendenza da Propofol, dal momento che è un farmaco che è davvero difficile da ottenere. Ha detto che il tasso di mortalità nei dipendenti da Propofol è molto alto, circa l'80%. La maggior parte dei dipendenti sono nel campo medico. Il Dott. Finkelstein ha detto che le persone di ogni ceto possono diventare dipendenti da oppiacei. (ABC7)

Il fratello del medico, Bob Finkelstein, ha lavorato alla Concerts West con Paul Gongaware. Lui conosce Randy Phillips socialmente. (ABC7)
Il dottor Finkelstein ha detto che non ci sono state molte discussioni sul tour, dal momento che non ha ottenuto il lavoro. "Michael voleva qualcun altro", ha detto il dottor Finkelstein che Gongaware gli ha detto. "Gongaware era mio amico, ha cercato di farmi ottenere il lavoro, non l'ho avuto." (ABC7)

Kathryn Cahan, avvocato di AEG, fa il controinterrogatorio. Il dottor Finkelstein ha detto che somministrava 50-100 mg di Demerol a MJ, nelle natiche. Ha detto che c'erano diverse cicatrici sulle natiche di MJ, cosa che lo portò a concludere che MJ era dipendente da oppioidi. Il Dott. Il Finkelstein ha detto che il Demerol fu prescritto dal Dr. Alan Metzger a nome di Karen Faye. Il farmaco non era per lei, però. Il Dott. Finkelstein ha detto che dava a MJ 10 mg di morfina. La dose iniziale abituale è di 2-4 mg, ma MJ aveva un'elevata tolleranza agli oppioidi. Il medico ha detto di ritenere che MJ soffrisse ogni volta che gli somministrava la morfina. (ABC7)

Cahan ha chiesto al dottor Finkelstein se ha mai somministrato il Propofol a Michael Jackson. Ha risposto di no, ridendo. Il dottor Finkelstein ha detto la sua interazione con MJ era molto limitata. Il Dr. Forecast era incaricato dell'artista. Quando altri medici, come Steve Hoefflin e Arnold Klein, venivano in visita a un concerto, lo spettacolo veniva ritardato, ha detto il dottor Finkelstein . "Tutto era riservato", ha detto il Dott. Finkelstein, spiegando che sembra che nessuno abbia mai saputo tutta la storia. "Era tutto compartimentato e le persone venivano separate e segregati", ha detto il dottor Finkelstein. Il Dr. Klein si presentava ai concerti molto frequentemente, il Dr. Hoefflin è venuto un paio di volte, trascorreva il fine settimana, ha detto il Dott. Finkelstein. (ABC7)

Al Dott. Finkelstein fu chiesto di trattare MJ a Città del Messico, quando il dottor Forecast non c'era. MJ aveva mal di schiena, il dottor Finkelstein gli dette la morfina. Finkelstein ha detto che il Narcan è antidoto agli oppiacei. Lo aveva a portata di mano. "Se sto per somministrare dei farmaci ho un piano di sicurezza" (ABC7)

Il Dott. Finkelstein ha detto che teneva un diario di tutto quello che aveva fatto durante il tour e che era dietro le quinte, i suoi dati sono stati rubati. Ha detto che aveva lasciato alcune cartelle a casa di sua mamma e ha tolto i dati di MJ dal '95 dato che non era un paziente da 7 anni. (ABC7)
"Michael aveva un sacco di dolore, ho fatto un'iniezione e basta", ha detto il dottor Finkelstein. (ABC7)

Finkelstein ha detto di aver sospettato che Jackson avesse una dipendenza da farmaci per il dolore nel 1993 mentre lavorava nel tour "Dangerous". Ha raccontato di aver passato 24 ore nella suite del cantante somministrandogli morfina per via endovenosa per curare il dolore di Jackson.
Ha detto che ha dato a Jackson morfina durante il loro primo incontro, perché le natiche del cantante erano segnate da precedenti trattamenti non specificati e lui non era tranquillo a fargli un'iniezione dell'antidolorifico Demerol. Ha detto che ha anche notato che Jackson sembrava avere una elevata tolleranza per la morfina e aveva un cerotto che somministrava un altro farmaco oppiaceo. Finkelstein ha detto che ha dato a Jackson un altro trattamento antidolorifico prima che il tour "Dangerous" fosse stoppato dopo quello che ha descritto come un intervento da parte di Elizabeth Taylor e altri, a Città del Messico. (AP)

Dr. Stuart Finkelstein ha detto che gli è stato poi chiesto dal promotore di concerti AEG Live di fare da medico personale di Jackson durante lo sfortunatoa "This Is It" tour nel 2009, ma voleva sapere se Jackson era "pulito". Il dirigente di AEG Paul Gongaware gli ha detto di non credere che Jackson avesse problemi di farmaci da prescrizione, ha testimoniato Finkelstein. Finkelstein ha detto che lui e Gongaware hanno avuto da 5 a 10 conversazioni nel 2009 perché lui lavorasse sullo show di Jackson "This Is It". Finkelstein ha detto che voleva 40 mila dollari al mese, e non è stato assunto. (AP)


Testimonianza di Kenny Ortega
Prima che Kenny Ortega iniziasse a testimoniare il giudice ha ascoltato le argomentazioni sul fatto che doveva essere classificato come testimone "avverso". Essere classificato come testimone avverso non significa che Ortega sarebbe ritenuto ostile, cambia solo il modo in cui le domande possono essere poste. L'avvocato del querelante Brian Panish voleva che fosse classificato come testimone avverso, ma il team di AEG live ha detto che era improprio. Il giudice era d'accordo che Ortega non doveva essere considerato un testimone avverso all'inizio, ma ha detto che poteva rivedere la decisione a seconda delle risposte di Ortega. Panish voleva la classificazione come testimone avverso perché sosteneva che Ortega era un "agente" di AEG Live. La società ha contestato tale etichetta. (AP)



Esame diretto dei Jackson
L'avvocato dei Jackson Brian Panish fatto l'esame diretto.

Ortega ha riesaminato la sua deposizione, ma non ha letto la testimonianza resa al processo penale del Dr. Murray. Ortega ha detto di aver letto alcuni articoli su questo processo. Ha anche letto la deposizione di Karen Faye, datagli dal suo avvocato. Il regista ha deposto nel contenzioso con i Lloyds di Londra per diversi giorni. (ABC7)

Panish ha chiesto cosa Ortega abbia esaminato per preparare la sua testimonianza. Ortega ha detto che ha passato in rassegna le proprie e-mail, la testimonianza di Karen Faye, e la sua testimonianza al processo penale di Conrad Murray. Ha detto che non ha verificato la sua testimonianza all'udienza preliminare. Panish detto che la deposizione della Faye era di sette giorni, cosa che ha sollevato un'obiezione da Putnam. Gli avvocati si sono beccati su quanti giorni è durata. Putnam ha anche criticato un paio di volte le domande di Panish, dicendo che erano allusive. Il giudice ha respinto le obiezioni. Panish poi ha detto ad Ortega, "Faranno obiezioni, quindi cerchi di non lasciarsi distrarre." (AP)

Panish e Ortega hanno esaminato le fasi del contratto del coreografo per il "This Is It". (AP) Ortega ha detto che aveva un contratto con AEG Live. "Stavo lavorando in comunicazione con loro," ha detto. Per certe cose, Ortega ha detto che riportava a Paul Gongaware e Randy Phillips. Ortega ha detto che il suo agente e procuratore hanno negoziato il contratto con AEG Live. Gongaware rappresentava AEG Live. Ortega ha detto che a un certo punto il suo rappresentante ha detto che la trattativa è andata da AEG Live a Michael Jackson. Non conosce i dettagli, però. (ABC7)

Ortega aveva problemi a sentire Panish e ad un certo punto gli ha chiesto di parlare a voce più alta. Ortega ha avuto problemi con un paio di domande. Ortega: "Io in realtà ho una perdita di udito, quindi non è colpa sua." Panish ha cominciato a parlare a voce più alta, ma il procedimento è diventato meno teso. (AP) Ortega ha detto che aveva una perdita di udito perciò non riusciva a sentire bene. Ha chiesto a Panish di parlare a voce più alta. (ABC7)

Ha detto che è un regista, coreografo e talvolta produttore. "Il mio ruolo in This Is It, ero il partner creativo di Michael nello spettacolo." Ortega ha detto che per la parte creativa riportava a Michael e alla AEG in materia di budget o di programmazione. Ortega ha detto che AEG era partner di Michael nella promozione e produzione di TII, ed erano finanziatori del progetto. (ABC7) Panish ha chiesto a Ortega del "This Is It" e del suo ruolo nello show. Il coreografo ha detto che era partner creativo di Michael Jackson. Ortega ha aggiunto che riportava sulle questioni finanziarie e di pianificazione ad AEG Live. Dice che li teneva aggiornati sulla "crescita creativa." (AP)

Panish ha chiesto se Ortega ha lavorato con AEG live da "This Is It". Ha detto di sì, ha lavorato sul recente tour dei Rolling Stones. (AP) Il regista ha detto che era stato chiamato da Mick Jagger a lavorare al tour dei 50 anni, lavorando con AEG. Ortega: Credo che Mick Jagger mi abbia fatto un'offerta e abbiamo accettato. Il mio agente mi ha chiamato, mi ha detto dell'offerta, ho accettato. Il rappresentante di Ortega ha trattato con Paul Gongaware per il tour dei Rolling Stones. (ABC7) Ortega ha detto che ha visto lo show degli Stones quando era a Los Angeles. Ha visto e parlato con Paul Gongaware allo show. Ortega ha detto che ha visto Randy Phillips allo spettacolo degli Stones, ma non ci ha parlato. Ortega ha detto che è amico di Gongaware e Phillips. Panish ha chiesto ad Ortega se lui era amico di Michael Jackson. Il coreografo ha detto sì. (AP)

Panish: Si considera amico di Gongaware? Ortega: Sì
Panish: Si considera amico di Randy Phillips? Ortega: Sì
Panish: Si considera amico di MJ? Ortega: Sì (ABC7)

Ortega era stato originariamente nominato imputato in questo caso. Panish ha chiesto se sapeva perché era stato tolto dalla lista degli imputati. "Io non sono un dipendente di AEG," ha risposto Ortega. (ABC7) Panish ha menzionato che Ortega era in origine un imputato di questa causa. Ha chiesto se Ortega sapeva perché era stato rimosso dalla lista. Lui ha detto di sì. Il regista ha detto di ritenere che era stato rimosso perché non era un dipendente della AEG Live. (AP)

Panish ha poi chiesto ad Ortega della sua biografia. E' nato a Redwood City, in California, ed è cresciuto nella contea di San Mateo. Ha raccontato di aver visto i Jackson 5 nel teatro locale, quando era ragazzino. Vide Michael Jackson dopo lo spettacolo. Ortega: "Michael stava camminando attraverso il backstage e ho avuto un contatto visivo con lui... Avevo un tale timore reverenziale di lui e dei fratelli." "E' stato un momento importante per me, è stato come essere toccato da una stella", ha detto Ortega di quando ha visto Michael Jackson. Panish ha poi chiesto a Ortega dei suoi riconoscimenti. Ha diretto i film della saga "High School Musical", "Gli strilloni". Ha fatto anche la coreografia di "Dirty Dancing", le scene della parata di Chicago in "Una pazza giornata di vacanza" e il video "Material Girl" di Madonna. Panish ha fatto vedere clip da tutti i film e dal video di Madonna di cui sopra per mostrare le credenziali di Ortega. (AP)

Ortega ha detto che è di Redwood City, CA, è cresciuto nella zona della baia. Ortega ha detto che ha iniziato a ballare all'età di 4 anni. C'era sempre la musica a casa sua, guardava i suoi genitori ballare. Ha aperto la sua compagnia di teatro quando aveva 18 anni. Ortega ha detto che intorno al 1963-1964, Michael stava camminando attraverso il backstage e i loro occhi si sono incrociati. "Lui mi guardò e sorrise. Fui sopraffatto", ha detto Ortega. Ortega: Ero in tale timore reverenziale di lui e dei fratelli. E' stato un momento così importante per me, è stato come essere toccato da una stella. Il coreografo crea i passi di danza, i movimenti in uno spettacolo teatrale o un concerto o musical, ha spiegato Ortega. Ortega ha detto che non ha fatto la coreografia per il This Is It tour. Era di molte persone, alcune erano classiche e appartenevano a MJ. Travis Payne era partner di MJ per la nuova coreografia in TII. Ortega ha lavorato su High School Musical 1, 2 e 3, Dirty Dancing, Gli strilloni, Bella in rosa, St. Elmo's Fire, ecc. Ortega ha fatto coreografie per Cher, Madonna, Kiss, Diana Ross, Barbra Streisand, Bette Midler. Panish ha mostrato un video di "Material Girl" di Madonna. A Ortega è stato chiesto di fare un nuovo "Dirty Dancing", ma lui non è sicuro che sarà fatto. Panish ha mostrato un estratto con Patrick Swayze e Jennifer Grey, un frammento de "Gli strilloni", il primo film che ha diretto/coreografato. Panish ha mostrato clip di High School Musical. Ha diretto e coreografato tutti e tre i film. High School Musical 1 e 2 sono stati trasmessi solo in TV, il 3 era un film. "E's tato il numero week-end di apertura numero uno per un", ha detto Ortega. (ABC7)

Michael ed i bambini erano andati a vedere High School Musical a Las Vegas. Panish: Come si è sentito? Ortega: (lunga pausa) Sono senza parole, non riesco a pensare P: È stata una grande emozione? O: Oltre. "So per certo che Paris stava cantando, erano tutti in piedi e si divertivano", ha ricordato Ortega. MJ è andato dietro le quinte. "Il cast, piangevano e urlare, erano senza parole", ha detto Ortega. "Era molto generoso, molto dolce e gentile con tutti", ha detto Ortega su Michael Jackson. (ABC7) Ortega ha raccontato di quando l'"High School Musical" live tour si è esibito a Las Vegas, Michael Jackson ha portato i suoi figli allo spettacolo. Prince, Paris e Blanket erano in piedi per tutto lo spettacolo, battendo le mani e cantando insieme alcune delle canzoni, ha detto Ortega. Ortega ha raccontato la reazione del cast per aver incontrato Jackson. "Piangevano, urlavano ed erano senza parole", ha ricordato Ortega. (AP)


Ortega ha coreografato le Olimpiadi di Atlanta del 1996, le Olimpiadi invernali di Salt Lake City del 2002, l'intervallo del Super Bowl, la Coppa del Mondo. Ortega: La coreografia riguarda il movimento del corpo umano, tecnica, linguaggio della danza, fisico, come istruire (ABC7)

Ortega ha conosciuto MJ nel 1990. "MJ mi ha chiamato per aiutarlo a mettere su il Dangerous Tour," ha detto. "Mi sentivo incredibilmente, era il più grande performer del pianeta per quanto mi riguardava . Il più grande cantante e ballerino di sempre" Ha detto che è stato co-regista del Dangerous con MJ. MJ aveva un sacco di idee, gli chiese di realizzare quelle sul palco. "E' stato emozionante, stimolante, impressionante", ha detto Ortega. Ortega ha descritto Michael Jackson: Musicista, Cantante di classe mondiale, ballerino unico nel suo genere, il migliore. (ABC7)

Il coreografo ha ricordato che MJ lo chiamò nel 1990 per lavorare al tour "Dangerous". Ortega ha detto che era entusiasta di lavorare con Jackson. "Era il più grande performer del pianeta, per quanto mi riguardava." Ortega ha fatto molti complimenti a Jackson. "Penso che sia stato il ballerino più influente per generazioni di bambini", ha detto a un certo punto. Panish ha fatto vedere l'apertura del "This Is It", il film concerto. E' la parte con i ballerini che parlano dell'influenza di MJ. Ha detto che Jackson diceva che "This Is It" era principalmente la visione di Jackson. "Voleva 'spaccare' ill mondo, lui voleva che sapessero che era tornato". Panish poi ha mostrato a Ortega l'apertura del tour "Dangerous". Jackson è spuntato sul palco ed è rimasto fermo per alcuni istanti. Ortega ha spiegato gli effetti. Jackson è emerso da un "tostapane" - un dispositivo che "ti fa saltare fuori come un pezzo di pane tostato." La lunga pausa di Jackson sul palco - per un tifo senza fine -era quello che il cantante chiamava "prosciugare la folla", ha ricordato Ortega. Ha detto che Jackson differiva da alcuni altri artisti. Voleva che le aperture dei suoi concerti fossero immense. Panish ha chiesto a Ortega se sapeva che Jackson ha donato i profitti di "Dangerous" in beneficenza. Ortega ha detto che non lo sapeva. L'avvocato voleva anche che Ortega descrivesse una delle visite di Jackson in un orfanotrofio in Romania. Ortega ha detto di non ricordare la visita. (AP)

Ortega ha lavorato nel settore per più di 40 anni. Panish ha chiesto ad Ortega come MJ abbia influenzato altri ballerini. "Come nessun altro nella sua generazione", ha detto Ortega. "Penso che sia stato il ballerino più influente per generazioni di bambini ancora oggi". Panish ha mostrato la clip dal film "This Is It" che mostra i giovani ballerini che erano stati scelti per ballare con MJ e di come lui li avesse influenzati. Ortega: Era principalmente la visione di Michael che io condividevo. Voleva mettere su il più grande spettacolo che chiunque avesse mai visto. "Voleva 'spaccare' il mondo", ha detto Ortega. "Voleva far sapere che era tornato." L'apertura dello shos era significativa per MJ. Voleva che il pubblico pensasse 'come riesce a farlo!', ha testimoniato Ortega. "Ha sempre voluto qualcosa che fosse di prima classe ed emozionante", ha detto Ortega. Ortega ha aiutato a preparare l'apertura del tour Dangerous nel 1992. Michael entrava sul palco da quello che chiamavano "tostapane." Il "tostapane" lo faceva saltare su e dava l'illusione che volasse. Ortega ha detto che MJ stava poi ancora sul palco per alcuni minuti. "Lo definiva 'prosciugare' la folla," Ortega ha spiegato. "Lui sapeva lavorare la folla meglio di chiunque altro." Panish ha mostrato la clip di apertura di Dangerous. "Era una delle aperture più spettacolari che qualcuno abbia visto o fatto", ha detto Ortega. "Lasciava le persone senza fiato," Ortega ha detto. MJ era andato in un orfanotrofio in Romania prima di andare al suo albergo. Ortega ha detto che MJ non voleva fare lo show prima che l'orfanotrofio fosse ripulito. MJ voleva assicurarsi che ogni bambino avesse ciò di cui aveva bisogno, ha spiegato Ortega. Ortega ha detto che MJ voleva migliorare la condizione umana dei bambini di tutto il mondo. (ABC7)

A Ortega è stato chiesto se sapeva che se Jackson era dipendente dagli antidolorifici nel tour "Dangerous". Ha detto che non lo sapeva. Ortega ha detto che non sapeva, anche fino ad oggi, che Jackson aveva avuto problemi con gli antidolorifici durante gli spettacoli di "Dangerous". (AP) Panish: Sapeva che Michael era dipendente dagli antidolorifici? Ortega: No P: Mai sentito parlare di questo? O: No P: Fino ad oggi? O: No (ABC7) Il coreografo ha detto che non ha avuto alcun ruolo nel porre fine al tour "Dangerous". Ortega ha detto che sapeva che Jackson soffriva di dolori, ma non lo ha mai visto prendere medicine. A Ortega è stato chiesto ad un certo punto se aveva mai visto Jackson comportarsi in modo diverso dopo le visite mediche. Ha detto di sì. Ha descritto MJ come un po' "fuori". (AP)

Nel 1995 Ortega ha fatto da consulente di MJ per un evento al Beacon Theater di New York. Panish: Ha mai preso coscienza che non stava bene? Ortega: Non era contento. Ortega: Mi ha chiamato perché non era contento di quello che stava succedendo con la sua coreografia classica, non voleva che fosse cambiata. Ortega ha detto che MJ svenne e lo spettacolo fu annullato. Panish: Possiamo dire che è crollato? Ortega: sì. MJ fu poi trasportato in ospedale in ambulanza. "Poteva essere stanchezza, non lo so, non ricordo", ha detto Ortega. (ABC7) A Ortega è stato anche chiesto della preparazione di Jackson per gli show al Beacon Theatre di New York. Gli è stato chiesto se si era preoccupato della condizione di MJ. Il coreografo ha risposto che sapeva che Jackson non era contento. Ha detto che MJ gli ha detto che era dispiaciuto a causa delle modifiche ai suoi passi di danza. Ortega: "Lui non voleva che parte del suo lavoro venisse cambiato." Era lì quando Jackson crollò sul palco. Ortega ha descritto l'accaduto in questo modo: "Sembrava che fosse svenuto e lo spettacolo fu annullato." Panish gli ha chiesto se sarebbe giusto dire che è crollato. Ortega ha risposto: "Potrebbe essere stato così." Ha detto che sa che Jackson è stato portato in ambulanza, ma non conosceva altri dettagli. (AP)

La coppia ha lavorato di nuovo insieme sul tour "HIStory". Ortega ha detto che non ha mai avuto problemi a lavorare con Jackson. Ha detto che MJ descriveva le differenze come "torneo creativo". (AP) Nel tour "HIStory" Ortega e MJ erano co-creatori e co-registi. "Lo chiamavamo torneo creativo", Ortega ha descritto il processo creativo. Ortega: Non eravamo d'accordo sempre al 100%, permettevamo a noi stessi di fare un torneo creativo, per giocare con le idee e permetterne la maturazione. Panish: La sua creatività o il suo comportamento era diverso? Ortega: Era ancora ispirato, alzava la barra per se stesso e per tutti coloro che lavoravano con lui. Ortega: Il video usato per lo show aveva sottotitoli che dicevano amatevi gli uni con gli altri, prendetevi cura del pianeta, prendetevi cura dei bambini. (ABC7)

Ortega ha detto che è andato alle prime 6 date o giù di lì sia del "Dangerous" che dell'"HIStory" tour. Ha spiegato che era la quantità normale. (ABC7)

Panish ha mostrato il video dell'apertura dell'"HIStory" tour. Ortega ha detto che MJ voleva che la sua musica ispirasse un cambiamento nel mondo. "Il più grande esempio è Man in the Mirror", ha detto Ortega. "Il cambiamento deve accadere all'interno di ognuno di noi perché accada un cambiamento nel mondo. Ortega ha detto che la canzone "What About Us?" (presumo intenda il verso di Earth Song, ndt) mostrava la profonda preoccupazione di Michael sulla guarigione del pianeta. "E quello andava in profondità", ha detto Ortega. Panish ha mostrato il video di Earth Song. Ortega ha parlato degli show che MJ ha fatto per beneficenza. (ABC7) Panish poi ha mostrato il video dell'apertura del tour "HIStory", che utilizza animazioni al computer per mostrare Jackson in una navicella. La navicella andava su una pista di montagne russe attraverso luoghi storici (la Sfinge, il Chrysler Building) e venivano riprodotti eventi storici. Quando il video finiva una navicella si alzava sul palco e appariva Jackson. Si toglieva il casco e la tuta e cominciava a danzare. Ortega ha detto che era importante per Jackson ispirare il cambiamento . (AP)

Gli è stato poi chiesto dello show di Monaco di Baviera, quando un ponte è caduto con MJ sopra. Jackson ha continuato ad esibirsi, ma Ortega ha detto che è stato portato in ospedale dopo lo spettacolo. MJ ha riferito di avere mal di schiena dopo. (AP) Ortega: A Monaco Michael era su un set sorretto da cavi. Durante la grande conclusione di Earth Song c'era un ponte che doveva scendere lentamente. Ortega ha detto che a causa di una sostituzione del cavo non corretta, il ponte è sceso più rapidamente del dovuto. "So che si era fatto male alla schiena", ha detto Ortega. MJ balzò in piedi e tornò sul palco: "Lo spettacolo deve andare avanti." Ortega ha detto che pensa che MJ abbia avuto problemi alla schiena in seguito. Ma il regista ha detto di non aver mai visto MJ assumere farmaci. (ABC7)

Panish: Ha osservato se MJ era diverso dopo aver visto un dottore? Ortega: Sì P: Spieghi per favore O: Fuori, un po' fuori P: Strambo? O: Si. "Era un po'... fuori, strambo", ha detto Ortega. Panish: Qualcuno le ha detto che pensava che MJ veniva 'aiutato' con qualcosa? Ortega: No. Ortega: Le ustioni al cuoio capelluto, non sapevo che stava prendendo dei farmaci per quello, sapevo che si era ferito nello spot della Pepsi. (ABC7)

Ortega ha detto TII sarebbe stato a Londra e c'era speranza per tour internazionale. Ortega: se lo show fosse andato avanti in altri paesi, allora avrei ricevuto delle royalties, sì (ABC7)

Panish ha iniziato a chiedere della preparazione del "This Is It". AEG Live aveva contattato Ortega per lavorare con Jackson sugli spettacoli di Londra. Alcune nuove email sono state visualizzate prima che finisse l'udienza. (AP) Ortega ha detto che erano stati Paul Gongaware e John Meglan a contattarlo per far parte del tour TII. L'e-mail del 10 febbraio 2009 da Gongaware a Ortega è stata la prima e-mail che il regista ricorda sul TII. Ortega ha detto che MJ continuava a riferirsi al tour come "This Is It", così Ortega ha suggerito che il tour si chiamasse TII. In quel momento Ortega stava lavorando sullo sviluppo di un film per la Paramount, il remake di "Footloose". lo avrebbe diretto. Ortega ha detto che a volte può lavorare a più progetti, ma una volta partito deve dedicarsi ad esso in esclusiva (ABC7)

Ortega ha dichiarato che Randy Phillips non gli ha mai detto quello che è successo prima della conferenza stampa TII con Michael Jackson. Ha detto che se lo avesse saputo, avrebbe avuto un impatto se andare avanti con TII. "Non sapevo che fosse successo qualcosa e io non c'ero, quindi non c'era nulla di cui essere sorpreso", ha detto Ortega "Onestamente, non sapevo nemmeno se era vero", ha detto Ortega. Ha testimoniato nella sua deposizione che era sorpreso che Phillips non gli avesse detto niente. (ABC7) Panish ha chiesto a Ortega se Randy Phillips gli aveva detto del comportamento di Jackson prima della conferenza stampa del "This Is It" . Ortega ha detto di no. Ortega ha detto che se avesse saputo della descrizione di Phillips di un Jackson scoraggiato, potrebbe avere influenzato la sua decisione di lavorare in mostra. (AP)

Panish poi ha mostrato un paio di nuove e-mail tra Ortega e Paul Gongaware. Erano sulle vendite dei biglietti del "This Is It". Email di Gongaware a Ortega: "Abbiamo fatto fuori 30 spettacoli oggi nella prevendita. 'Bollente' non inizia nemmeno lontanamente a descriverlo!" Ortega ha risposto: "Direi che siamo partiti alla grande LOL complimenti a tutti in AEG". In un'altra email del 13 Marzo, 2009, Gongaware ha detto ad Ortega che avevano smesso di vendere i biglietti a 50 spettacoli. Gli uomini avevano in programma anche un incontro con Jackson ai Sony Studios per mostrare alcuni nuovi effetti, indicava la seconda e-mail. AEG Live ha obiettato alle e-mail, dicendo che non erano sulla lista delle prove. Gli avvocati dei Jackson hanno detto che lo erano. (AP)

Email del 12/3/09 da Gongaware a Ortega: Abbiamo fatto fuori 30 spettacoli oggi nella prevendita. 'Bollente' non inizia nemmeno lontanamente a descriverlo! Ortega ha risposto: Direi che siamo partiti alla grande. Complimenti a tutti. Gongaware ha risposto: Ci siamo fermati a 50 show sold out alla O2 Arena. C'era richiesta per altri 50. Questa è storia e tu sei parte di essa. Ortega ha risposto: Yeah! Buon per MJ, Dio sa che ha vissuto tanta di quella negatività che nessuna persona dovrebbe vivere. Grande notizia, non potrei essere più felice per il team. (ABC7)

Original source:http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/129265-Katherine-Jackson-vs-AEG-Live-Daily-Trial-Testimony-Summary/page4?p=3867284&viewfull=1#post3867284

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:43 pm

Giorno 45° 9 Luglio 2013
Katherine e Rebbie Jackson sono in tribunale.

Testimonianza di Kenny Ortega



Esame diretto per i Jackson
Ortega ha detto che non voleva cambiare niente della sua testimonianza di ieri. Il suo avvocato lo ha accompagnato a casa ieri. (ABC7)

Panish ha iniziato la testimonianza chiedendo a Ortega se aveva familiarità con il suo contratto per il "This Is It". Ortega ha detto che aveva bisogno di vederlo per parlarne. A Ortega è stato poi chiesto chi pagava le parcelle del suo avvocato. Ortega ha detto che AEG Live pagava per il suo avvocato, ma che lui lo aveva scelto. Il regista-coreografo ha detto che non si era consultato con il suo avvocato da ieri sulla testimonianza al processo. (AP) Ortega ha detto che non conosce i dettagli del suo contratto. Ortega ha scelto il suo avvocato per questo caso, ma AEG lo sta pagando. (ABC7)

Panish ha chiesto a Ortega riguardo le email di Randy Phillips sulla conferenza stampa del This Is It. Ortega ha detto ieri che non gli era stato detto dei problemi precedenti la conferenza. Ha detto che avrebbe influenzato la sua decisione di lavorare su "TII". Panish ha chiesto se Ortega non avrebbe lavorato sugli spettacoli conoscendo i problemi perché si sarebbe preoccupato per MJ. Ortega ha detto di sì. (AP) Panish ha chiesto a Ortega come sarebbe stato influenzato se avesse saputo dello stato di MJ il giorno della conferenza stampa. Panish: Meno voglia di farlo? Ortega: Sì P: Meno voglia di farlo a causa dello stato di MJ? O: Sì. Panish: Perché lei teneva allo stato di MJ? Ortega: Sì (ABC7)

Panish ha chiesto se a volte Ortega avrebbe voluto incontrare MJ da solo. Ortega ha detto di sì. "Al fine di scambiarci le idee e per essere nella stessa pagina di MJ su dove erano i suoi piani per lo spettacolo", ha spiegato Ortega. (ABC7)

Ortega ha detto che è stato coinvolto solo nella negoziazione del pagamento di Travis Payne. (ABC7)

Panish ha chiesto se AEG voleva fare produzione con costi ragionevoli. "Penso che sia la posizione generale dei produttori responsabili", ha detto Ortega. "Io non ho discusso del finanziamento con MJ", ha detto Ortega. (ABC7)

Ortega non aveva lavorato con MJ da più di 10 anni. In termini di creatività, Ortega ha detto che non molto era cambiato tra i due. Jackson e Travis erano più coinvolti nei passi di danza e nelle performance, ha detto Ortega. (ABC7)

"Penso che Baryshnikov e Michael si sono dati battaglia per vedere chi poteva fare più rotazioni su multipledi 360 gradi", ha testimoniato Ortega. Ortega ha detto che le rotazioni sono chiamate 'pencil turns', e ha paragonato MJ al famoso ballerino classico Mikhail Baryshnikov. (ABC7)

"Il mio obiettivo era quello di mettere insieme i pezzi per raccontare una storia su quali erano gli obiettivi di Michael per lo spettacolo" ha spiegato Ortega. Ortega ha detto che ovviamente voleva che Michael apparisse bene, ma l'intenzione era quella di raccontare la storia. (ABC7)

Panish ha nostrato una e-mail con i nomi degli artisti che dovevano essere coinvolti nel tour "This Is It". Ortega ha detto che Karen Faye lo aveva contattato, aveva già parlato con MJ per essere parte del team. Ortega ha detto che Bugzee non era il direttore di scena. Lavorava con Paul Gongaware come contabile, ha spiegato Ortega. "Io non l'avrei chiamato direttore di scena", ha detto Ortega di Bugzee (Houghdahl). Panish: Ha chiesto a Bugzee di scrivere una e-mail a suo nome? Ortega: Non che io ricordi (ABC7)

E-mail del 25 marzo 2009 da Gongaware a Ortega: Kenny, ho paura che potremmo non essere in grado di soddisfare le tue esigenze finanziarie per un accordo. Questa cosa mi ha totalmente depresso. Non riuscivo a dormire la notte scorsa cercando di risolverla. Dobbiamo andare avanti velocemente. L'e-mail continua: Lo so, ma non sono stato in grado di trovare un modo per farlo funzionare. Le mie più profonde, sincere sscuse. Paul G (ABC7)

"Mi ricordo che doveva essere approvato da Mr. Jackson," ha detto Ortega riguardo l'e-mail. Ha testimoniato di non aver mai parlato di soldi con MJ. Il giudice ha chiesto che cosa "fabbisogno finanziario" significava per lui, e Ortega ha detto che si riferiva al suo stipendio. Panish: Era sorpreso? Ortega: Ero sorpreso? No. "Non era quello che mi aspettavo, ma a volte i negoziati prendono tempo", ha spiegato Ortega. Panish ha chiesto se questa era una tattica di negoziazione. Ortega ha sorriso e ha risposto forse. Ortega non pensava che i negoziati fossero falliti. Ha continuato a lavorare in buona fede. Ortega e Payne condividono lo stesso agente (Julie McDonald). Lui e Payne hanno continuato a lavorare senza un contratto. "Speravo che alla fine saremmo venuti a patti", ha detto Ortega. Ortega: Si sarebbe trovata una soluzione, ero fiducioso che è ciò che sarebbe successo. Ortega ha detto che ha fatto le audizioni per ballerini, cantanti, band e ha intervistato diverse persone per vari ruoli di designer. (ABC7)

Ortega non sa quando ha firmato il suo contratto. Panish ha mostrato una copia del contratto di Ortega. E diventato esecutivo il 25 aprile 2009. Ortega non aveva un contratto scritto quando ha fatto il provino ai ballerini. (ABC7)

Contratto di Ortega: I principali termini e condizioni dell'impegno del datore di lavoro e del dipendente per i concerti sono esposti nel contratto. (Il "Contratto) tra la società, da un lato, e datore di lavoro e dipendente, dall'altro, come già confermato nelle email tra i rappresentanti delle parti, con tali messaggi di posta elettronica vengono allegati come Allegato" A "e qui incorporati con questo riferimento. Il contratto dice che Ortega potrebbe ottenere un totale di 1,5 milioni di dollari, più 100mila per ciascuno dei cinque territori e 250mila per gli Stati Uniti. (ABC7)

I concerti dovevano cominciare a Londra l'8 luglio. Ortega: Michael ed io volevamo prolungare il nostro tempo a adisposizione prima dell'apertura, quindi mi andava bene prendermi la colpa (del rinvio). "Come regista dello spettacolo non pensavo saremmo stati pronti per le date originali dello show", ha detto Ortega. (ABC7)

Email del 19/5/09 da Ortega per quanto riguarda il rinvio dello show: io sono a disagio con il modo in cui vengono emessi i comunicati in questo momento. Sento fortemente che è inutile e fuorviante sia per la stampa che per i fan suggerire cose come "la messa in scena è di un altro pianeta" o "messa in scena mai vista prima". Non stiamo facendo le Olimpiadi cinesi. (ABC7)

Ortega ha detto che stavano esagerando, e che pensava che il comunicato stampa fosse "creativamente fuorviante." "Lo spettacolo era diventato così grande", ha spiegato Ortega, dicendo che aveva bisogno di una settimana in più per essere pronto. Phillips è citato nel comunicato che "questo è un aggiustamento una tantum per ragioni puramente tecniche e non prevediamo alcun cambiamento." (ABC7)

Ortega ha incontrato il dottor Murray a Carolwood in aprile o maggio. Si ricorda che il medico è andato alle prove una volta o due volte. MJ è andato a due prove allo Staples, il 23 e il 24 giugno. Ortega ha detto che il dottor Murray era coinvolto nella creazione del calendario di Michael per le prove. Era stato Phillips o Paul Gongaware a dire ad Ortega che il dottor Murray avrebbe fatto il programma di MJ e avrebbe aiutato MJ ad arrivare alle prove. Panish: Chi era responsabile del contenuto dello spettacolo? Ortega: Michael Jackson. "Il primo era il dottor Murray e poi Randy aiutava", ha detto Ortega del calendario delle prove di MJ. Il dottor Murray dava a Ortega il calendario delle prove. Ortega ha detto che non era insolito, ma non ha mai avuto un medico che gli dava il calendario dell'artista. Panish: C'è stato un momento in cui si è preoccupato che MJ non si stava presentando alle prove? Ortega: Sì (ABC7)

E-mail del 23 giugno 2009 da Timm Wooley a Bob Taylor: Le modifiche sono solo strutturali: KO è responsabile solo per il contenuto e la struttura dello show consultandosi con MJ. Randy Phillips e il dottor Murray sono responsabili delle prove e della frequenza di MJ. (ABC7)

Panish ha chiesto se Ortega avesse mai visto una situazione in cui un amministratore delegato di una società era responsabile della pianificazione/presenza dell'artista. Ortega: No (ABC7)

"Volevo solo che venisse alle prove", ha detto Ortega. "Per quando veniva ero disponibile a strutturare tutto intorno a quello." "A un certo punto, è diventata la mia principale preoccupazione", Ortega ha detto di MJ che si presentava alle prove. (ABC7)

C'erano state quattro chiamate tra il dottor Murray e Ortega il 18 giugno. Una è durata 30 minuti. Ortega ha detto che erano già alle prove e l'unico motivo per cui KO avrebbe chiamato Murray era solo quello di indagare su MJ che non si era presentato alle prove. "Le mie frustrazioni" ha detto Ortega spiegando che Murray stava facendo il calendario, che non funzionava. "Era la mia ancora di salvezza per così dire". Panish: Michael veniva ogni giorno alle prove di giugno? Ortega: No. Panish: Ogni giorno in programma? Ortega: Questo non lo so. Panish: E' mai stato coinvolto in uno spettacolo in cui chiamava un dottore di un artista, quando non veniva alle prove? Ortega: No. MJ non si stava presentando a tutte le prove nel mese di giugno, ha testimoniato Ortega. "Ricordo che MJ non è venuto alle prove per un periodo di tempo nel mese di giugno." Panish: Ricorda di essere stato molto frustrato il 18 giugno? Ortega: Sì "Tutto quello che avevamo creato, MJ e io, questo sogno, questo obiettivo che io e lui avevamp, questo desiderio, stava per svanire", ha spiegato Ortega. Ortega ha detto che MJ era il suo compagno di regia, aveva bisogno dell'artista per mettere su lo show. (ABC7)

Il 19 giugno ci sono state diverse le chiamate tra Ortega e il Dr. Murray. Ortega ricorda questa data perché c'era un problema con MJ. La prima telefonata di Ortega è stata alle 11:25 e MJ non era alle prove. Panish: Ha appreso che avevano fatto un intervento? Ortega: Mi ricordo che c'era piano per mettere in ordine il programma, la mia sensazione era che non l'avremmo fatto, c'era un piano per mettere le cose in chiaro. Prima del 19 giugno, Ortega ha detto che MJ non era venuto alle prove per una "buona settimana", ma potrebbe essere stato di più. Dovevano partire per Londra il 3 luglio, per cui restavano 10-12 prove. "Il 19 ho avuto più che una seria preoccupazione che lo show potesse andare avanti", ha detto Ortega. Panish: Ha avuto seri dubbi? Ortega: sì. Dovevano andare anche a provare a Londra. Al 19 giugno Ortega non aveva visto MJ per una settimana o più. Il 19 giugno era prevista una prova costume. Michael si presentò, ma molto tardi, ha detto Ortega. Ortega ha spiegato che era difficile per lui come regista a lavorare in quel modo, così andò ai piani alti della AEG. Ortega ha detto che il 19 giugno MJ era freddo, aveva i brividi. "Era lento ad entrare nello spettacolo", ha spiegato Ortega. Panish: Riguardo la perdita di peso? Ortega: Ero preoccupato, sì. Panish: E i problemi di equilibrio? Ortega: sì. Per quanto riguarda l'equilibrio di MJ, Ortega ha detto che c'è stato un periodo di tempo in cui non era così buono come lo era stato. Ortega ha detto che MJ si lamentava del mal di schiena. (ABC7)

Panish: Sembrava perso? Ortega: Sì, il 19 P: Sembrava paranoico? O: Sì
Panish: Pensava che stava comunicando con chiarezza? Ortega: No. Per parte della serata. Poi è migliorato (ABC7)

Panish ha mostrato una mail di Alif Sankey che esprimeva preoccupazioni per MJ il 4 giugno. Ortega: il coreografo non è responsabile per lo stato fisico / emotivo dell'artista, ma se vedono qualcosa devono segnalarlo al regista. Il 13 giugno Payne ha scritto una mail dicendo che MJ stava prendendo un giorno di malattia, per ordine del medico. Il 14 giugno Ortega ha scritto a Gongaware che a MJ non era stato consentito di assistere alle prove del giorno, ha chiesto del nutrimento / terapia di MJ. Ortega ha detto che l'intenzione era di ottenere assistenza nel tentativo di aiutare Michael in ogni modo possibile in modo che potesse andare alle prove. (ABC7)

Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3867338

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:49 pm

Giorno 46° 10 Luglio 2013
Katherine Jackson e Trent sono in tribunale

Testimonianza di Kenny Ortega



Esame diretto per i Jackson

Ortega ha detto di non aver rivisto niente da ieri. (ABC7)

Ortega ha ricevuto una tariffa giornaliera per lavorare nel tour dei Rolling Stones. L'importo è stato negoziato/stabilito dal suo agente. (ABC7) L'avvocato del querelante Brian Panish ha chiesto a Ortega di come è stato pagato quando ha lavorato con i Rolling Stones. Ortega ha detto che aveva una indennità giornaliera. (AP)

AEG sta pagando per l'avvocato di Ortega in questo caso e sta ottenendo un'onere per la testimonianza di 35 dollari al giorno (ABC7). Panish ha poi chiesto se Ortega veniva pagato da AEG per la sua testimonianza. Ortega ha detto di no. (AP)

All'inizio della sua testimonianza, a Kenny Ortega è stato chiesto circa la frase "staccare la spina" in riferimento agli spettacoli di "This Is It". Ortega ha detto che è una frase che usa, ma lui non ricorda che Randy Phillips di AEG live l'abbia usata nuovamente:"This Is It". (AP) Panish: "Staccare la spina, è un termine che si usa? Ortega: "sì". Panish ha chiesto se Ortega ha suggerito di staccare la spina a MJ. Ortega ha risposto: "posso (averlo suggerito), non per quanto riguarda MJ, ma lo per lo spettacolo." Panish: "Il signor Phillips ha parlato di staccare la spina? Ortega: "Non so se ha usato questa terminologia, ma abbiamo discusso di fermare lo spettacolo. La discussione è accaduta quando MJ era assente dalle prove, ha detto Ortega. Il regista scrisse una email suggerendo di fermare lo spettacolo. Ortega ha detto che discusse con Phillips che se le cose non cambiavano avrebbero potuto fermare lo spettacolo. "Senza Michael non so come si possa continuare". Panish: "Ha usato il termine "staccare la spina?" Ortega: "possa averlo usato". (ABC7) Jackson aveva perso "una buona settimana" di prove e l'unico modo per raggiungerlo era attraverso il dottor Conrad Murray ha detto Ortega. "Abbiamo discusso che a meno che le cose non cambiavano, "potevano "staccare la spina" sul tour. (CNN) Ortega inizialmente ha detto che pensava che lui e Phillips avevano discusso di fermare lo spettacolo, ma poi ha chiarito. Ortega: "Non penso che abbiamo discusso di fermare lo spettacolo. Penso che abbiamo parlato che a meno che le cose non cambiavano, forse avremmo dovuto". (AP)

Panish ha chiesto a Ortega se era a conoscenza che i dirigenti di AEG live volevano "staccare la spina" su di lui. Ha detto che non era a conoscenza. (AP)

Sull'email che Ortega ha inviato a Gongaware chiedendo se sapeva che il dottor Murray ordinò a MJ di non provare, Ortega ha detto che voleva avvisare AEG di questo. Panish: "è mai stato in uno show in cui il medico ha detto all'artista di non fare le prove? Ortega: "Penso che ho lavorato in uno spettacolo in cui gli artisti erano malati”. (ABC7)

Dopo una brutta prova venerdì 13 giugno e una prova persa il giorno dopo, Ortega ha espresso la sua preoccupazione in una e-mail al vice-amministratore di AEG live Paul Gongaware: "Lo sapevi che il dottore di MJ non gli ha permesso di frequentare le prove ieri? Randy e Frank (DiLeo, un altro manager Jackson) sono a conoscenza di questo? Per favore digli di vegliare sulla situazione della sua salute, senza invadere la privacy di MJ. Potrebbe essere una buona idea parlare con il suo medico per assicurarsi che ogni cosa che MJ richiede sia a posto". I dirigenti di AEG live in seguito gli hanno detto che si erano incontrati con Murray e che gli affidarono di portare Jackson alle prove, ha detto Ortega. Il regista ha detto che gli era stato detto che se aveva bisogno di sapere se Jackson stava andando ad una prova, avrebbe dovuto chiamare il medico. A Ortega è stato dato il numero di cellulare di Murray, che ha detto mise nel proprio telefono cellulare. Dopo che Jackson non si era presentato per un'altra settimana, Ortega ha avuto un colloquio di 30 minuti con Murray. "Mi è stato detto che stava creando il calendario e il programma non funzionava", ha testimoniato Ortega. "Era la mia ancora di salvezza, per così dire." Ortega ha detto che stava sfogando le sue frustrazioni con Jackson e stava "strillando". (CNN)

E-mail del 14 giugno 2009 da Ortega a Gongaware: "Paul, MJ non ha avuto un buon venerdì e non si è presentato sabato. E' abitualmente in ritardo (la norma). Mi rendo conto che lui è in conflitto un sacco. Ho un tonnellata di amore/simpatia per ciò che ha passato. Dobbiamo fare tutto quello che possiamo come una squadra per informarsi delle sue esigenze quotidiane. Ha richiesto più attenzione e gestione. Come ho già detto credo davvero che ha bisogno di assistenza per l'alimentazione e di fisioterapia (massaggi) per i suoi muscoli affaticati e per le ferite. Non è in gran forma fisica. Credo che stia male. E' stato lento ad afferrare il lavoro. Abbiamo 20 giorni, non possiamo lasciarselo sfuggire. Sto facendo tutto quello che posso ogni giorno per costruire la sua fiducia e per creare il calendario che lo aiuterà a essere pronto e farci arrivare ai nostri obiettivi. Ogni volta che è in ritardo o annulla le prove, getta via questa possibilità. Non ci possono essere più chiamate per Travis chiedendogli di andare a casa. MJ ha bisogno di sentirsi dire che è il momento di svegliarsi. Deve prendersi cura di sé in modo che possa soddisfare la pianificazione o ci saranno conseguenze. Abbiamo bisogno di un sano, riposato e pronto MJ al Forum e allo Staples per tutte le restanti prove, in aggiunta alle poche che abbiamo alla O2 nel mese di luglio. Grazie, Kevin Ortega". (ABC7)

Kenny Ortega ha discusso delle email che ha inviato il 14 giugno 2009 per quanto riguarda le prove perse di Jackson, le cattive condizioni. Frammento dell'email di Ortega: "Lui non è in gran forma fisica. Credo che stia male. E' stato lento ad afferrare il lavoro". Questa email è stata inviata grosso modo un mese prima della premiere prevista di" This Is It " alla O2 Arena. Ortega disse che aveva seri problemi a questo punto, indipendentemente che gli spettacoli di "This Is It" sarebbero avvenuti. (AP)
Ortega ha detto che voleva solo assicurarsi che MJ avesse a disposizione tutti i benefici per la salute per essere in grado di fare lo show. (ABC7)

E-mail del 14 Giugno 2009 da Gongaware a Ortega: "Frank ed io abbiamo già discusso e richiesto un incontro faccia a faccia con il medico. Vogliamo ricordargli che si tratta di AEG, non MJ, che sta pagando il suo stipendio. Vogliamo fargli capire che cosa ci si aspetta da lui". (ABC7)

Quanto alla email di Gongaware, Ortega ha detto di non sapere se lui ne ha discusso con Gongaware. (ABC7)

Panish:“Sarebbe giusto dire, a partire dal 14 giugno 2009, che pensava che lo spettacolo era in pericolo?"
Ortega:"Sì"
Panish: Sarebbe giusto dire, a partire dal 14 giugno 2009, che tutti erano sotto pressione?"
Ortega:"Sì". (ABC7)

Panish ha chiesto se Payne ha mai detto a Ortega che MJ sembrava assistito quando veniva per le prove. Ortega ha detto che non si ricorda se lui ha usato quella parola. Ortega ha detto che capisce che essere assistito significa essere sotto l'influenza di qualcosa. (ABC7) A Ortega è stato poi chiesto di Jackson che si presentava alle prove sotto l'influenza di qualcosa. Ha detto di non ricordare che Travis Payne gli ha detto che Jackson sembrava "assistito", ma lui non mette in discussione che sia successo. (AP)

"Non ho la minima idea delle sue capacità, ma sapevo che era, mi era stato presentato, come il suo medico", ha detto Ortega sul dottor Murray. (ABC7)

Ortega ha detto che non ricorda la conversazione con Payne su MJ che era trattato per problemi di sonno. Egli non nega che può averlo fatto. Ortega: "Credo di aver avuto l'impressione che Michael stava vedendo un medico. Credo che quando si presentava in quel modo era stato da un medico. "Io non avevo bisogno del signor Payne per informarmi di questo", ha detto Ortega, spiegando che poteva vedere lui stesso i problemi. Panish:" Ha visto, almeno quattro volte, MJ venire alle prove in una condizione che ci descrivono come sotto l'influenza di qualcosa? Ortega: "sì". Ortega ha detto che lui non è uno specialista nella tossicodipendenza. Panish ha chiesto se avesse discusso con Payne a riguardo. Ortega: "Non ricordo la conversazione, ma molto probabilmente sì, non sto contestando la sua testimonianza. (ABC7) Ortega ha detto di aver visto Jackson sotto l'influenza di qualcosa, non sapeva cosa, durante almeno quattro prove. Panish: "Era abbastanza ovvio, non è vero?" Ortega: "Sì". (AP)

Panish: “Sa se a questo punto AEG aveva una risoluzione per malattia? Ortega: "No". Ortega ha detto che lui era stato assicurato per grandi eventi, come le Olimpiadi. Accettò l'esame fisico per questo. (ABC7)

Ortega ha detto che Karen Faye, Travis Payne, Alif Sankey, gli assistenti Stacy Walker e James Faris sollevarono preoccupazioni circa le condizioni fisiche di MJ. "Non credo che tutti ne hanno parlato, ma erano consapevoli e preoccupati", ha detto Ortega. (ABC7) Più tardi, Ortega avrebbe riconosciuto Payne, Karen Faye, e Alif Sankey come lavoratori che hanno espresso preoccupazioni su Jackson che era sotto l'influenza di qualcosa. Il regista ha detto che anche Stacy Walker, che ha testimoniato in precedenza, aveva espresso preoccupazione. (AP)

Ortega e Faye non vanno d'accordo a livello personale, ha detto Ortega. "Io pensavo che lei si stava occupando dei migliori interessi di Michael", ha detto Ortega della Faye. Lei non teneva isolato MJ questa volta, però. (ABC7)

Michael Bearden era il direttore musicale in "This Is It", il responsabile della musica. Ortega ha detto che lui è il top, molto rispettato nel settore. Panish ha chiesto se anche Bearden era preoccupato per la salute di MJ. "poteva esserlo (preoccupato), sì", ha risposto Ortega. Bearden è brillante, un musicista di successo. (ABC7)

Email del16 giugno da Bearden a Ortega: "Hey ragazzi! si ri-canta sulla voce solista di MJ. Non sono sicuro che otterremo quello che ci serve nel tempo. Vorrei provare ad ottenere alcune registrazioni alternative o tracce non trattate se possiamo. Posso cominciare con M. Prince e re-mixare le cose di cui abbiamo bisogno per il 22 (il nostro giorno suggerito). Possiamo ottenere tutto quello di cui abbiamo bisogno, posso usare quello che abbiamo ed estrarre andando a braccio, come per cercare di farlo sentire nuovo. MJ non è in forma ancora abbastanza per cantare questa roba dal vivo e ballare allo stesso tempo. Lui può usare le ballate per cantare live e ritrovi la sua energia. Una volta che lui è abbastanza sano e ha più forza, ho piena fiducia che possa cantare la maggior parte dello spettacolo dal vivo. La sua voce sembra incredibile in questo momento, ha solo bisogno di ricostruirla". (ABC7)

"Non era vocalmente ancora pronto, non era in forma per cantare e ballare", ha detto Ortega di MJ. Ortega ha spiegato che MJ stava ancora ricostruendo la sua voce, che è quello a cui Bearden si riferiva, di avere il potere di cantare/ballare l'intero spettacolo. Questo scambio è accaduto circa 18 giorni prima del giorno di apertura. (ABC7) Panish ha poi mostrato a Ortega altre email che avevano a fare con la voce di Jackson. In una, si suggeriva che MJ cantasse solo le ballate durante lo show. Panish ha poi mostrato a Ortega altre email che riguardavano la voce di Jackson. In una, si suggeriva che MJ cantasse solo le ballate durante lo spettacolo. Bearden nella mail ha scritto che la voce di Jackson andava bene, lo voleva solo abbastanza forte per ballare e cantare allo stesso tempo. (AP)

Risposta del 16 giugno 2009 da Ortega:"ho un meeting alle 14:30 a casa di MJ oggi con Frank, Randy, Paul e lui, il dottore. Vorrei aggiungere alle tue preoccupazioni/richieste una lista sempre crescente di punti che ho già in programma di discutere con MJ. Il piano è che ci stia unendo stasera per lavorare sulla band. Di quanti voci individuali stiamo parlando? Se si concentra su questo, quanto tempo ci vorrebbe?" (ABC7)

"Non necessariamente deve essere fatto, ma ho bisogno che Michael dia il suo contributo", ha detto Ortega. (ABC7)

Ortega non ricorda se fosse andato a casa di MJ il 16 giugno. Non sta contestando che lo ha fatto, però. "Vorrei chiamare la riunione del 20 un intervento", ha detto Ortega. "Potrei aver avuto questo incontro, ma c'erano così tante cose in corso, avrei potuto essere lì il 16, solo che non ricordo", ha detto Ortega. Ortega ha spiegato che non si ricorda che nessuno gli ha detto di non andare alla riunione del 16 giugno. (ABC7)

Panish ha poi chiesto a Ortega se lui è andato a casa di Jackson per un meeting il 16 giugno 2009. Kevin Ortega ha detto di non ricordarsi di essere andato a casa. Panish ha mostrato a Ortega una mail che indicava che stava progettando di andare ad un incontro con Randy Phillips e altri. Ortega ha detto che aveva così tanto da fare in quel momento, lui proprio non lo ricorda. "Avrei potuto avere questo incontro", ha detto. Panish ha chiesto se le cose sono andate meglio o peggio dopo la riunione del 16 giugno a casa di MJ. Ortega ha detto che peggiorarono. (AP)

Fu allora che poi Ortega ha testimoniato circa la notte del 19 giugno 2009 e di essersi "spaventato" dalla condizione di Jackson. (AP) Ortega non ricorda se MJ era alle prove il 16, 17 e 18 giugno. Sa che MJ era alle prove il 19 giugno. Ortega ha detto che MJ arrivò la sera per le prove il 19 giugno, probabilmente verso le 21. "Ho visto un Michael che mi spaventò, un Michael che stava tremando e aveva freddo", ha detto Ortega. Ortega: “Sì, ho pensato che ci fosse qualcosa di emotivamente in corso, di profondamente emotivo, ho pensato che stava succedendo qualcosa di fisico”. Aveva freddo. Panish: “preoccupante?” Ortega: “molto preoccupante in quanto riguardava la sua condizione fisica”. Ortega ha detto che MJ tremava, sembrava fragile. Panish: "Magro?" Ortega: "Magro?" No, non era una persona pesante per cominciare. Non era preoccupato del peso, era per il suo aspetto”. Panish: "sembrava aver perso peso? Ortega:" sì". "Ho osservato Michael come non lo avevo mai visto prima", ha detto Ortega. “Mi ha turbato profondamente, lui sembrava perso, aveva freddo, paura ". Ortega ha detto che MJ era coerente." Penso che quando arrivò non sembrava coerente, ma quando ho iniziato a parlare con lui lo è diventato di più ". Ortega: “Sembrava riscaldarsi e sentirsi un pò meglio, ma non lo era. Panish: "Ha sentito che qualcosa non andava". Ortega: "Sì, non stava bene abbastanza per provare Ortega:"Ero in una stanza, a ridosso della sala principale . Penso che MJ fosse già in camera. Karen mi chiamò e mi chiese di entrare nella stanza.(ABC7)

Panish ha mostrato la foto della prova costume di MJ del 19 giugno e ha chiesto se è così che lo ha sempre visto. Ortega: “No. Io non l'ho vedevo in T-shirt, quindi non so se era magro. Panish: “È così che lo ha sempre visto? Ortega: “No” Panish: “Cosa c'era di diverso?” Ortega: “Il suo corpo, sembrava molto sottile”. Panish: "Un po’ emaciato?" Ortega:”Sì”. Ortega ha detto che MJ era coperto quando lo vide il 19 giugno, quindi lui non lo aveva visto come nella foto. Panish: "Ha mai visto qualcosa di simile prima?" Ortega: “No”. (ABC7)

"Ricordo di aver chiesto del cibo, ho chiesto se MJ aveva mangiato" ha ricordato Ortega. "Mi ricordo di aver chiamato il medico, ero molto arrabbiato e preoccupato". "Volevo un professionista che fosse consapevole del fatto che Michael si era presentato in quelle condizioni", ha spiegato Ortega. Ortega: “So che ho fatto del mio meglio per occuparmi di Michael. Non ricordo se il medico mi ha mai risposto al telefono o ho lasciato dei messaggi vocali. Ortega: “Abbiamo parlato, Karen ha messo un calorifero sul pavimento, tolsi le sue scarpe, ho cominciato a strofinare i suoi piedi, ha detto che si sentiva molto bene. Ortega ha detto che MJ gli ha detto che non aveva massaggiato i piedi prima. "Non riuscivo a crederci!" ha detto Ortega. Ortega ha detto che ha tagliato l'insalata, Michael ha mangiato, hanno parlato e Michael ha detto che non voleva andare a casa, voleva vedere la prova. Ortega ha detto che Michael ha chiesto che Travis Payne fosse sul palco, in modo da poter sedere con il regista e vederlo.

Panish: “ricorda di aver pianto?”
Ortega: "sì".
Panish: Stava piangendo perché era preoccupato per Michael? Ortega: "Sì"
Panish: “una reazione eccessiva?
Ortega:“No”
Panish: E’ una persona melodrammatica?
Ortega: “No”
Panish: "era una preoccupazione seria?"
Ortega: "Sì"
Panish: "E ha fatto tutto il possibile?"
Ortega: “Sì”
Panish: “Ha provato a raccontare a AEG che c'era un problema?” Ortega: "Credo che lei abbia i documenti su questo" (ABC7)

Panish ha mostrato la catena di email "problemi al fronte". Ortega ha detto che ha inviato le mail a AEG solo quando ha pensato che era assolutamente necessario. Ortega ha preso un respiro profondo. Panish gli ha chiesto se stesse bene. Ha risposto: “andiamo avanti, per favore”. E-mail da Leiweke a Phillips che chiede di fissare un incontro. Poi Phillips ha inoltrato l'e-mail per Kevin Ortega per chiedergli di essere presente alla riunione. Ortega: “Ho pensato che Michael avesse avuto un problema il 19. Non stavo pensando alla produzione il 19. Stavo solo pensando a Michael!” (ABC7)

Email del 19/06/09 da John Hougdahl a Gongaware e Phillips. Oggetto: “Problemi al fronte”: “Paul/Randy non sono una persona melodrammatica, qui Kenny mi ha chiesto di informare entrambi. MJ è stato mandato a casa senza aver messo il piede sul palco. Era un caso disperato e Kenny era preoccupato che sarebbe stato lui stesso in imbarazzo sul palco, o peggio ancora, farsi del male. La società sta provando in questo momento, ma il DUBBIO è dilagante. È il momento di fare quadrato. Bugzee" (ABC7)

"Questa non è la mia email, io non gli ho chiesto di scrivere questa e-mail, gli ho chiesto di entrare in contatto con Paul e Randy", ha detto Ortega. "Queste non sono le mie parole". "L’ho messo a conoscenza della situazione", ha detto Ortega di Hougdahl. "Io non so nemmeno se gliel'ho detto personalmente oppure ho mandato qualcun altro." (ABC7)

Ortega: “Non ho lasciato MJ fino alla sua partenza. Volevo stare con lui, non volevo lasciarlo. Ortega ha detto che ricorda di avere pensato allo Staples Center e di aver digitato la sua e-mail probabilmente mentre era ancora lì. Ortega ha detto che non ha risposto alla catena di email, ma stava solo offrendo il suo rendiconto della giornata. (ABC7)
"Ho pensato che Michael aveva avuto un problema il 19", ha detto Ortega. "Non stavo pensando alla produzione di 'This Is It' il 19." Ortega è apparso infastidito quando Panish gli ha chiesto di essere preoccupato per la produzione. "Stavo solo pensando a Michael," ha detto. La corte ha preso una pausa di 10 minuti intorno a questo punto. Quando sono ritornati, Ortega ha letto una delle sue e-mail inviate dopo le prove del 19 giugno. (AP)

Email "Problemi al fronte" : Ortega ha scritto: “Farò tutto il possibile per essere di aiuto a questa situazione. La mia preoccupazione è che ora abbiamo portato il dottore e abbiamo giocato la carta della fermezza, ora o mai più, è che l'artista non sia in grado di essere all'altezza della situazione a causa di una roba emotiva reale. E' apparso molto debole e affaticato questa sera. Aveva un terribile caso di brividi, tremava, era incoerente e ossessivo. Tutto mi dice che dovrebbe essere valutato psicologicamente. Se abbiamo qualche possibilità di farlo tornare alla ragione, si deve prendere un buon terapista per aiutarlo a superare questo, così come un immediato nutrimento fisico. Mi è stato detto dal nostro coreografo che durante la prova costume con il suo stilista stasera ha notato che ha perso più peso. Per quanto ne so, non c'è nessuno che si prenda la responsabilità (di prendersi cura), per lui ogni giorno. Dov'era il suo assistente stasera? Questa sera gli stavo dando da mangiare, l’ho avvolto nelle coperte per riscaldarlo, ho massaggiato i piedi per calmarlo e ho chiamato il suo medico. C'erano quattro guardie di sicurezza fuori dalla sua porta, ma nessuno gli ha offerto una tazza di tè caldo. Infine, è importante per tutti, credo che in realtà lui voglia questo (spettacolo). E lo distruggerebbe, gli spezzerebbe il cuore, se staccassimo la spina. Ha una gran paura di poter perdere tutto. Mi ha chiesto ripetutamente stanotte se stavo per abbandonarlo. E mi sta praticamente implorando la mia fiducia. Mi ha spezzato il cuore. (Ortega ha iniziato a piangere durante la lettura di questa parte del messaggio.) Era come un bambino perduto. Ci può essere ancora una possibilità che possa essere all'altezza della situazione, se gli diamo l'aiuto che gli serve”. (ABC7)

Ortega è scoppiato a piangere durante la lettura dell’email. Dopo aver letto la riga, "Mi ha spezzato il cuore. E 'come un bambino perduto ", ha dovuto smettere. "non sto bene in questo momento", ha detto alla corte. Il giudice ha chiesto se aveva bisogno di una pausa. Ha detto che voleva solo un secondo, ma il giudice ha ordinato la sospensione. (AP) "non sto bene in questo momento", ha detto Ortega. Il giudice ha chiesto se voleva una pausa, ha chiesto pochi minuti. Il giudice ha concesso una pausa di 10 minuti. Dopo la pausa, Ortega si è scusato con tutti. La testimonianza è ripresa. (ABC7) Come Ortega la letto l'email ad alta voce, si è fermato, poi ha iniziato a piangere. Si è tolto gli occhiali e si è asciugato gli occhi con un fazzoletto. "non sto bene in questo momento", ha detto, e il giudice ha chiamato una sospensione di 10 minuti. Quando Ortega è tornato in aula, si è potuto sentire che raccontava a Brian Panish, l'avvocato della famiglia Jackson: "E' devastante." (LATimes)

Panish ha mostrato I tabulati telefonici di Ortega dove chiamò il dottor Murray diverse volte il 19 giugno. Ortega ha detto che non si ricorda di aver parlato con il medico. Ha detto che crede che ha fatto del suo meglio per raggiungerlo, però. (ABC7)

Anche se Jackson si presentò il 19 giugno, era "freddo, aveva I brividi" e incapace di provare, ha detto Ortega. "Il 19 ho avuto più di una seria preoccupazione. Non credo che si poteva andare avanti." Con appena una dozzina di giorni per le prove prima che la compagnia itinerante si trasferisse a Londra per l'apertura, ha testimoniato Ortega, era preoccupato "che tutto ciò per cui avevamo lavorato insieme, io e Michael, questo sogno, questo desiderio, stava per svanire". Ha mandato una serie di email ai dirigenti di AEG per avvertire che Jackson aveva bisogno di "un ottimo psichiatra per valutarlo al più presto." Ortega e Murray si sono scambiati 11 chiamate dopo quel giorno, secondo i tabulati telefonici. Hanno discusso "un piano per riuscire a rientrare nel programma, perché la mia sensazione era che non avevamo intenzione di farlo", ha testimoniato Ortega. (CNN)

Ho visto un Michael che mi ha spaventato", ha testimoniato Ortega. Ha detto che Jackson, che era venuto al Forum, dove si svolgevano le prove, per una prova costume, sembrava emaciato." Ho osservato Michael come non lo avevo mai visto prima, e mi ha turbato profondamente, "ha detto Ortega. Ortega chiamò Murray diverse volte ma non ha gli mai parlato di quella sera. Ha detto che non c'era nessun problema. Jackson aveva bisogno di un dottore." Volevo qualcuno che era un professionista che fosse a conoscenza che Michael si era presentato in questa condizione," ha detto. (LAtimes)

Dopo la pausa, Panish ha chiesto a Ortega se era preoccupato di Conrad Murray. Ortega ha detto di sì. Ortega ha detto che voleva che Jackson fosse valutato da un professionista, una persona diversa da Murray. (AP)

Panish: “era preoccupato del dottor Murray in questo momento?
Ortega: “Io davvero non sapevo quello che faceva il dottor Murray, ma presentandosi Michael in questa condizione, mi sono preoccupato”. "Ero preoccupato per Michael che si trovava in questo stato quando aveva un medico", ha detto Ortega. (ABC7)

"Il medico integrato significava che lui era responsabile del programma di Michael e ciò mi ha coinvolto", ha detto Ortega. "Credo che questa fosse qualcos'altro, non era stata la fermezza, era necessario presentarsi e questo non stava accadendo", ha detto Ortega. "Era una cosa davvero emotiva", ha testimoniato Ortega. "sentivo che non era presente, lui non c'era. Ortega: “Io non sono un medico, sentivo solo che c'era qualcosa da fare, più che un esame medico. La mia risposta era di avere un professionista che lo valutasse (ABC7).

Panish: “e aveva una preoccupazione reale con il dottor Murray?"
Ortega: “sì”. Panish ha chiesto se Ortega pensava che MJ non era curato. "Non al livello che mi aspettavo che Michael meritasse", ha risposto. (ABC7)

Panish ha chiesto a Ortega di una riga nella sua e-mail in cui ha descritto l'alimentazione di Jackson. Ortega ha detto che non lo alimentava letteralmente. (AP) "Non gli stavo dando da mangiare (MJ), letteralmente, non nutrivo Michael", ha detto Ortega. Panish: “ha avuto paura per Michael?” Ortega: “all'inizio assolutamente, un pò meno alla fine, quando era un po' caldo, stava meglio. Ortega: “Ho provato con il medico, pensavo che sarebbe stato più naturale, e poi mi sono messo in comunicazione con AEG, i partner di Michael, per chiedere aiuto. (ABC7) Kenny Ortega era d’accordo quando l’avvocato dei querelanti Brian Panish gli ha chiesto se l'e-mail era stata un "grido di aiuto". (AP)

Il regista ha detto che ha chiamato Murray ripetutamente quella notte, che era la persona più logica per raggiungere l’aiuto. Poi ha informato AEG. Ortega ha detto che era disposto ad allontanarsi dallo spettacolo, a questo punto, lasciandolo senza un regista. "Penso che avrebbe gravemente danneggiato la possibilità dello show di andare avanti", ha detto Kenny Ortega. (AP) Ortega ha detto che avrebbe potuto abbandonare e MJ sarebbe stato lasciato senza un regista. "Io non credo che poteva andare avanti a quel punto, in quella notte", ha detto Ortega. "Lo volevo per lui, so che era quello che voleva per se stesso" (ABC7)

"Lui sembrava perso, non come il Michael che avevo visto", ha detto Ortega. "Non riuscivo a vedere il suo corpo, ma la sua presenza fisica non era quello che avevo visto ultimamente". Ortega ha detto che crede che la sua e-mail era una forte proposta che MJ aveva bisogno di essere visitato da un medico per la sua condizione psicologica. (ABC7) "Ho visto un Michael che mi faceva paura", ha detto Ortega, chiamando l’apparizione di Jackson "molto, molto preoccupante." La condizione di Jackson ha impedito al cantante di provare quel giorno. ha detto Ortega. (AP) "Il 19 (di giugno) ho avuto più che una seria preoccupazione", ha testimoniato Kenny Ortega. "Non pensavo che potesse andare avanti." (CNN)

Ortega ha detto che non ha visto Randy fino al giorno successivo, il 20, quando era alla riunione a casa di Carolwood. Panish: “Ha discusso con Randy Phillips, 5 giorni prima della morte di MJ, di staccare la spina?” Ortega: “Non che io ricordi”. Panish: "come sarebbe stato per MJ se lo spettacolo veniva annullato? Ortega: “So quanto profondamente fosse importante per lui fare questi spettacoli. "Ho detto che pensavo che avrebbe spezzato il suo cuore", ha spiegato Ortega. (ABC7)

Ortega ha detto che non si ricorda di una risposta via email da Randy Phillips alla sua email. (ABC7)

E-mail da Phillips: “Kenny, ti chiamerò quando risolvo questo. Abbiamo una persona così, Brigitte, che è a Londra per anticipare il suo soggiorno. La riporteremo indietro appena possibile e anche Frank, tuttavia sono ostacolato su chi portare come terapeuta e come riuscire a comunicare con lui in un tempo così breve. (ABC7)

Dopo la pausa pranzo, Panish ha chiesto a Ortega sulle email che scambiava con Randy Phillips, il 20 giugno 2009. Phillips, dopo la lettura dell’email di Ortega prima di quel giorno, rispose che avrebbe chiamato "quando ho risolto questo". Phillips ha aggiunto che, nonostante il suggerimento di Ortega che Jackson aveva bisogno di un terapeuta, Phillips si è detto "ostacolato" su chi portare. Phillips ha anche messo in dubbio l'efficacia che avrebbe avuto un terapeuta. Panish: "eravate ostacolati nel far coinvolgere un terapeuta?” Ortega ha detto di no. (AP)
Panish: “Non era preoccupato per la parte del business, ma per Michael Jackson? Ortega: “sì”. Ortega: “non volevo spezzare il cuore di Michael, ero combattuto. Il mio istinto era quello di fermare lo spettacolo, ma non volevo spezzare il cuore di Michael. (ABC7) Ortega ha detto che era combattuto sul fatto che "This Is It" doveva continuare. "Il mio istinto era che dovevamo smettere", ha detto. Ma Ortega sapeva che MJ voleva andare avanti. (AP)

Ortega ha risposto a Phillips: "Randy, io sono a casa in attesa di una tua chiamata o di istruzioni. Onestamente non credo che lui sia pronto per questo, è basato sul suo continuo indebolimento fisico e sul profondo stato emotivo. Rievoca ciò che Karen, Bush, Travis ed io ricordavamo poco prima che lui svenisse causando la cancellazione dei concerti per HBO. Ci sono forti segni di paranoia, ansia e un disturbo ossessivo del comportamento. Penso che la cosa migliore che possiamo fare è di avere un ottimo psichiatra per valutarlo al più presto. E' come se ci sono due persone. Una (nel profondo) sta cercando di tenere a ciò che è stato e ancora può essere e non vuole abbandonare, l'altro in questo stato di debolezza e di inquietudine. (ABC7)

Ha detto che dopo l'invio di una risposta a Phillips, ha ricevuto una telefonata che gli diceva di un incontro nella villa di Jackson dopo quel giorno. Quel pomeriggio, ha detto di aver ricevuto una email da Phillips invitando lui e tutti a non "diventare psichiatri dilettanti o medici." (AP)
Ortega: “Aveva paura di una cosa, che stavo per lasciarlo”. Ansia: "era ansioso, non voleva che me ne andassi o interrompessi il lavoro”. Ortega: comportamento ossessivo: "mi stava ripetendo di non interrompere o di non lasciarlo. "Non c'era alcun dubbio nella mia mente che Michael voleva fare gli spettacoli", ha detto Ortega. Ortega: 'Non c'è niente di cui aver paura, ci accingiamo a fare questo, “This is it”. Questo è il Michael a cui avevo giurato fedeltà. (ABC7)

Phillips rispose a Ortega che lui non era un psichiatra dilettante. Ortega ha detto che non era sua intenzione. Ortega ha detto che non sapeva se il dottor Murray era di successo, imparziale ed etico. Il regista non ha controllato il medico. Ortega non pensava che il dottor Murray stava fornendo una buona cura di MJ. (ABC7) L'e-mail includeva la dichiarazione di Phillips che AEG live aveva controllato Conrad Murray e che era "imparziale ed etico". Ortega aveva avuto solo una conversazione precedente con Murray. Ha detto che non sapeva se era di successo, etico o che era stato controllato. Phillips ha anche detto che avevano bisogno di "circondare Mike con amore e sostegno". Ortega ha detto che ciò era quello che aveva cercato di fare. (AP)

Panish ha chiesto a Ortega se era il "tipo di persona che urla alla gente e getta capricci, o cerca di lavorare con loro?": "Entrambi." La risposta di Kenny Ortega ha portato un po’ di risate in aula, anche da parte della giuria. (AP)

Panish: "Pensa che stava tentando di suonare un allarme?" Ortega: “Sì”.
Panish: “ha sollevato un pericolo”?
Ortega: “Sì”
Panish: "Stava cercando di interessare il signor Phillips di questa situazione?"
Ortega: “Sì”
Panish: “Perché”?
Ortega: “Perché ero preoccupato”. (ABC7)

"Ho visto una cosa che mi ha turbato profondamente e ho sentito che aveva bisogno attenzione", ha detto Ortega. Ortega: “Avevo visto qualcosa di profondamente inquietante e volevo essere preso sul serio. "sentivo che Michael era in difficoltà e aveva bisogno di aiuto", ha detto Ortega. Panish: se Phillips erano più preoccupato di cominciare lo show piuttosto che MJ, quello la preoccupava? Ortega: “Sì, perché si stava parlando della salute di una persona, ero più preoccupato per la salute di Michael che di qualsiasi altra cosa in quel momento. Phillips ha testimoniato che pensava che Ortega era trincerato nella situazione e di non essere di mentalità aperta. Ortega non è d'accordo con la percezione di Phillips'. "Ho avuto l'impressione che Randy avrebbe esaminato e indagato lui stesso", ha spiegato Ortega. Panish: “Randy Phillips ha mai detto quale era il problema con MJ?” Ortega: “No. Il Dr. Murray, in qualche modo, ha cercato di raccontare a Ortega quello che stava accadendo. Ma il regista non ha mai avuto una risposta di ciò che era sbagliato con MJ. Ortega: “Volevo che fosse curato, qualunque cosa fosse, voluto che fosse esaminato e che se ne prendesse cura”. (ABC7).
La risposta di Phillips è uno dei numerosi messaggi di posta elettronica che Ortega dice che ha visto, ma non ricorda di averla ricevuta o letta nel giugno 2009. Panish ha chiesto a Ortega se sapeva che Phillips aveva scritto agli altri che diceva che il regista stava iniziando a preoccuparsi di lui. Ortega ha detto di no. (AP)

Ortega ha detto che stava cercando di interessare Phillips perché era allarmato da ciò che aveva visto la notte del 19 giugno. Ortega: "Ho visto qualcosa che mi ha turbato profondamente e ho pensato che aveva bisogno di attenzione". Ortega ha detto che si fidava di Phillips e ha avuto l'impressione che il dirigente stava andando a cercare di andare a fondo ai problemi di Jackson. Panish: "Visto quello che in definitiva è successo a Michael, pensa che stava esagerando" Ortega ha risposto: "No" Ortega ha detto che non aveva mai visto Jackson in cattive condizioni come lo era la notte del 19 giugno 2009. Ha detto che questo lo ha lasciato stressato. (AP)

Panish: “In tutto il tempo che ha conosciuto MJ, lo ha mai visto nella condizione in cui era il 19 giugno?”
Ortega: “No” "Volevo solo Michael fosse ok", ha detto Ortega. Si fidava di entrambi, Phillips e Gongaware.
Panish: “come si sentiva”?
Ortega: “Ero stressato”
Panish: “Affranto?”
Ortega: “Sì” (ABC7)

Gongaware ha detto di Ortega in merito alla riunione del 20. "Né Phillips né il dottor Murray hanno mai detto a Ortega di aver parlato al telefono per 20 minuti. La riunione del 20 era tra Michael, il dottor Murray, Randy Phillips e il sottoscritto. E' successo nel salone della casa". Ortega ha detto che quando ha realizzato che l'incontro era su di lui, si è alzato per esprimere i suoi sentimenti. Ortega non è rimasto molto a lungo a quella riunione. Egli stima 10-15 minuti, sicuramente sotto la mezz'ora. Se ne andò solo Ortega. Gli altri sono rimasti: Jackson, il dottor Murray e Phillips. Ortega ha detto il Dott. Murray ha iniziato l'incontro. Ha detto che aveva la sensazione che l'incontro sarebbe stato sulla sera prima e sulla gravità delle sue preoccupazioni. Ortega ha descritto l'incontro come "accusatorio".

Panish: “Chi era quello accusato”?
Ortega: “io”
Panish: "Chi la stava accusando?"
Ortega: “il Dr. Murray”. Il dottor Murray era arrabbiato con Ortega, ha detto il regista.
Panish: “Phillips ha mai detto che ha avuto una conversazione telefonica, per 20 minuti, il 20 giugno con il dottor Murray?” Ortega: “Si, tramite e-mail. Ortega ha detto che tutto quello che ha notato è che Phillips ha avuto una lunga conversazione con il dottor Murray a un certo punto. (ABC7)

Panish: “Pensava che MJ fosse in declino?”
Ortega: "Sì"
Panish: “mentalmente era capace e stabile?”
Ortega: “io di certo non pensavo al 19 giugno”. (ABC7)

Ortega ha detto il dottor Murray era arrabbiato con lui nel corso della riunione, "Sono rimasto scioccato", ha spiegato Ortega. Ortega: “Ero scioccato perché quello che stava dicendo non stava affatto riflettendo quello che era successo. Ortega ha detto che si scusò. Il dottor Murray ha detto che MJ stava bene e in grado di gestire tutte le responsabilità per lo spettacolo. "Sono rimasto sbalordito! Perché non credevo che fosse possibile", ha testimoniato Ortega, dicendo che si sentiva ferito, insultato. Panish ha chiesto se era mai stato trattato così nella sua lunga carriera. "Oh, certo!" ha risposto Ortega. Ortega: “sono mai stato trattato con sufficienza, ferito, insultato? Sì, così tante volte che non posso dire! (ABC7)

Panish: “Michael ha preso le sue difese”? Ortega: “sì.” Ortega: Lui (il dottor Murray) era arrabbiato con me, e mi ha detto che non avevo il diritto di non lasciare MJ provare. Ortega: ”il dottor Murray ha detto che MJ era fisicamente ed emotivamente in grado di gestire tutte le responsabilità della performance. Ortega ha detto che il dottor Murray gli disse di attenersi al suo lavoro e di lasciare il lavoro di medico a lui. Ortega ha testimoniato che ha chiesto a Michael di spiegare al dottor Murray che MJ aveva chiesto di restare, ma la sera era diverso. E MJ ha fatto proprio questo. MJ si alzò, abbracciò Ortega prima di andarsene. "Il medico insinuò che MJ gli aveva detto una cosa e adesso ne diceva un’ altra" ha detto Ortega. "Michael disse no, no, no, erano troppo in disaccordo", ha detto Ortega. Il regista ha detto che a MJ gli importava solo di MJ. Ortega ha detto che MJ rispose "Lo so, lo so, ti voglio bene, prenderò le redini". (ABC7)

Ha poi raccontato del meeting del 20 giugno nella villa di Michael Jackson. Ha detto che è rimasto per la maggior parte della riunione. Panish ha chiesto a Ortega di usare una parola per descrivere l'incontro. Ha chiesto un momento, poi ha risposto: "accusatorio". Ortega ha detto che Murray era arrabbiato con lui, gli ha detto di non essere un medico dilettante o uno psichiatra. Ortega si è detto scioccato per la reazione. Ha detto che Murray gli disse che Jackson stava bene e in grado di gestire lo spettacolo. "Sono rimasto sbalordito", ha detto Ortega. Ha detto che è stato insultato. Panish: "E' mai stato trattato così?" Ortega ha risposto: "Oh, certo". La giuria ha riso alla risposta. Ortega ha riferito della sua lunga carriera dello spettacolo e ha detto che era stato in alcuni incontri difficili, ma non aveva mai parlato in quel modo con un medico. Ha detto che Jackson venne in sua difesa, ma solo dopo che lui lo aveva richiesto. Ha detto che sembrava che Jackson disse a Murray diverse versioni. Che portò Murray e Jackson ad essere in disaccordo. Non era con la stessa intensità, però, ha detto Ortega. Ortega ha detto che Jackson poi gli disse di non avere paura e che avrebbe "prendo le redini. Vedrai", ha ricordato che gli disse Jackson. (AP)

Panish: "E dopo 5 giorni Michael era morto".
Ortega: "Sì" (ABC7)

Quando Michael Jackson si presentò alle prove il 23 giugno, Ortega ha detto: "E' stato miracoloso!" Ortega: Qualunque influenza, qualunque cosa fosse, non era presente. Non ho chiesto domande, ero solo felicissimo. Ortega ha detto che tutti notarono il drastico cambiamento. "Io non so niente di qualsiasi farmaco." "aveva avuto una metamorfosi", ha detto Ortega, in soggezione. "Abbastanza straordinario." "ho dubitato di me stesso, mi ricordavo di aver visto qualcosa?" ha detto Ortega. Michael non sembrava il Michael che vide il 19 giugno. (ABC7)

La produzione è stata fuori per un paio di giorni, poi Jackson tornò alle prove il 23 giugno. E' stato miracoloso ", ha detto Ortega. "Tutto d'un tratto, era un recupero miracoloso", ha detto Ortega. "Qualunque influenza o qualunque cosa fosse, non c'era". Ortega di Jackson il 23 giugno 2009: "Per qualche ragione, tutto ad un tratto, sembrava che era risorto dai morti. Ha avuto una metamorfosi ". Ortega ha detto che la trasformazione di Jackson lo ha portato a dubitare di se stesso. Ha detto che era come uno che aveva avuto una breve malattia. Sembrava che Jackson avesse ottenuto del "vero sonno", ha detto Ortega di Jackson. (AP)

Panish: "Sa se il dottor Murray aveva smesso di dare MJ il Propofol?" Ortega: "Non avevo idea" (ABC7) Panish ha chiesto se Ortega sapeva se il recupero di Jackson era perché Murray aveva fermato di somministrargli i farmaci. Ortega ha detto che non lo sapeva. (AP)

Earth Song è stata l'ultima canzone che Michael ha provato. Panish ha chiesto se MJ l'ha fatta bene. Ortega ha sorriso e ha rispose di sì. Ortega prende un respiro molto profondo. (ABC7) Panish ha poi chiesto a Ortega dell'ultima canzone eseguita da Jackson. E' stata "Earth Song", la notte del 24 giugno 2009. Ortega ha iniziato a emozionarsi di nuovo. Stava prendendo respiri profondi ad un certo punto. Ha raccontato che ha sentito che Jackson era morto da Gongaware. (AP)

Panish ha mostrato una clip di "Earth Song", in cui Jackson indossa una giacca lunga. L'avvocato ha chiesto a Ortega se lo Staples Center era freddo. "Quei luoghi sono come frigoriferi" ha risposto Ortega. Ha detto che Jackson era avvolto in una coperta, ma non come 5 giorni prima. (AP)

Panish: “Che cosa è successo il giorno dopo”? Ortega: “Michael è morto (la voce di Ortega si è rotta un pò). "Ero in piedi sul palco, in attesa di Michael", ha ricordato Ortega. Il regista ha detto che lo Staples Center era come un frigorifero, così freddo. Panish ha mostrato il video della canzone Earth Song. Questa è l'ultima canzone che ha provato, ha detto Ortega. Era infagottato con diversi strati di vestiti. Le canzoni preferite di Ortega sono: 1 - Man in the Mirror, 2 - Billie Jean 3- altre 100 canzoni tutte pari al 3° posto. (ABC7)

Ortega ha detto che il 25 giugno, aveva l'impressione che Randy Phillips si stava recando a casa di Jackson per prelevarlo per le prove. (AP) Phillips stava per prelevare MJ dalla casa di Carolwood per portarlo alle prove. Ovviamente, non si presentò mai, ha notato Panish. Gongaware chiamò Ortega dall'ospedale. "Il nostro ragazzo è morto". ha detto Ortega che gli disse Gongaware. Ma Ortega ha detto che non gli credeva. "dissi non mi fido, questo è Paul Gongaware." Ortega ha detto che Gongaware gli disse di sedersi. Ortega chiese a Gongaware di dirgli qualcosa che sapeva che provava che era Gongaware. "ti devi sedere e cerca di controllarti", disse Gongaware al telefono a Ortega. “Ascoltami, Michael è morto". "volevo credere che fosse qualche tipo strambo che mi stava chiamando, era una telefonata molto difficile e io non volevo credergli", ha testimoniato Ortega. (ABC7) Ortega ha poi raccontato della chiamata da Gongaware sulla morte di Jackson. Gongaware disse: "Il nostro ragazzo è morto," ha detto il regista. Ha detto che pensava che fosse uno scherzo telefonico e non ci credeva. Gongaware in qualche modo lo convinse che stava dicendo la verità. (AP)

Phillips non disse mai nulla durante la riunione il 20, era più simile a uno spettatore, ha detto Ortega. (ABC7)

Ortega ha detto che non hanno mai fatto una sessione di prova completa dello spettacolo. (ABC7)

Ortega ritiene che AEG lo ha pagato per tutto quello che gli dovevano per il lavoro svolto. Sony lo ha pagato per il documentario musicale. Ortega ha detto che crede che Sony ha conservato tutto il film in una cassaforte in modo che il video non possa trapelare. (ABC7)

Ortega ha dichiarato che l'intenzione di MJ era di portare lo spettacolo nel mondo ancora una volta e di finirlo negli Stati Uniti. Ortega avrebbe ottenuto dei bonus se ciò fosse successo. Il giudice ha chiesto perché avrebbe ricevuto dei bonus se il suo lavoro era stato fatto. Ortega ha detto che è come ottenere delle royalties, in quanto lui era uno dei creatori dello show. Ortega ha detto MJ aveva intenzione di fare film ispirati alle sue canzoni "Thriller" e "Smooth Criminal". Panish: “Come ha reagito?” Ortega: “Sì, per favore!” (ABC7)

Panish ha chiesto quale era il background di MJ. Ortega: “Ha inventato il video musicale, la lista potrebbe continuare all'infinito. Egli ha alzato il livello in ogni cosa su cui ha lavorato. Ortega ha detto che MJ era un fantastico cantautore, cantante, musicista, ballerino e anche un regista. "Abbiamo lavorato insieme molto, molto bene", ha detto Ortega. Ortega ha ricordato che avevano la possibilità di lavorare insieme su "This Is It", hanno fatto quattro cortometraggi. Panish ha mostrato la foto di MJ che guardava il mirino della fotocamera utilizzata per i film, Ortega accanto a lui. "Qualsiasi cosa che Michael voleva fare con me mi interessava", ha detto Ortega. (ABC7)



Panish Ortega ha chiesto diverse domande circa la realizzazione di "This Is It" prima di prendere la pausa pomeridiana. Quando sono ritornati, Panish ha chiesto della passione di Jackson per il cinema. Si è sforzato di ricordare il nome di un lavoro di Jackson. Non lo ricordava neanche Panish, così l'avvocato si è voltato e si è piegato verso il pubblico e ha chiesto a Katherine Jackson. "Captain EO", ha detto a Panish poi ha mostrato diverse foto di Jackson e Ortega insieme. Uno era una foto di lato di loro che camminano, e uno dei figli di MJ era lì. Ortega, il cui numero di telefono era stato discusso in precedenza, ha fatto una battuta, "Non mostri il mio numero di telefono, ma mostri il mio profilo". La giuria ha riso. Panish ha chiesto scusa, e poi hanno cercato di capire se era Prince o Paris nella foto perché lui /lei indossava una maschera. Ortega ha detto che pensava che il bambino mascherato era Prince, ma non ne era sicuro. Panish ha poi chiesto dei figli di Jackson. (AP)

Foto di MJ, Ortega e il giovane Prince: "carina", ha scherzato Ortega. "Non mostri il mio numero di telefono, ma mostri il mio profilo! Ortega: "in aggiunta a come parlava di sua madre, i bambini erano la più grande benedizione, hanno portato la più grande felicità al suo mondo" ha detto. Ortega ha detto che MJ dava loro il Natale ogni giorno dell'anno "C'era solo una prova divertente". Ortega: ”Lui era lì solo per loro, era preoccupato per loro, era un genitore. Per quanto riguarda i bambini, Ortega ha detto: "amavano il loro padre, era molto chiaro, molto chiaro, era evidente. " "Lui la amava teneramente, "ha detto Ortega di MJ e Katherine Jackson." L'aveva molto a cuore. "(ABC7) Il regista racconta che era andato alla villa di Jackson nel mese di aprile scoprendo decorazioni natalizie ovunque. "Dava loro il Natale ogni giorno dell'anno", ha detto Ortega. C'erano anche aeroplani di carta gettati ovunque, ha ricordato. Panish ha chiesto dell'amore di Jackson per sua madre, che Ortega ha detto che era "molto chiaro, molto evidente." Ha poi terminato il suo interrogatorio. (AP)

Panish ha detto che non ha altre domande in questo momento.

Controinterrogatorio di AEG
L'avvocato di AEG, Marvin Putnam, conduce l'esame incrociato. (ABC7) Ha detto alla giuria che Ortega avrebbe lasciato per un paio di settimane, così doveva fare in fretta. (AP)

Ortega ha detto che AEG sta pagando le sue spese legali, perché è loro obbligo contrattuale di farlo. E' scritto nel suo contratto. (ABC7) Putnam ha chiesto di AEG che sta pagando le spese legali di Ortega. Ortega ha detto perché erano contrattualmente obbligati. Ortega: "Probabilmente non vorrebbero pagare le spese legali," ha detto. Ortega ha detto che i pagamenti non influenzano la sua testimonianza. (AP)

Putnam si rifà al 19 giugno. Ortega ha ribadito che lui ha fatto tutto ciò che poteva quella notte. Ortega ha detto che era preoccupato per lo stato mentale di MJ prima, durante i concerti HBO nel 1995. "pensavo che era ansioso," ha detto. Nessuno di AEG era presente durante l'incidente del ‘95. Ortega ha detto che era diverso dal 19, però. Nel ‘95, era ansioso, infelice. Ortega ha spiegato che quella del 1995 è stata l'unica esperienza che ha avuto con MJ che era simile. Ortega non aveva mai visto MJ fisicamente debole come lui lo ha visto il 19 giugno. (ABC7)

Putnam ha chiesto se la notte del 19 giugno 2009 è stata la prima volta che Ortega era preoccupato per lo stato psicologico di Jackson. Ha detto di no. Ortega ha detto che l'altra volta era stato nel 1995, durante i preparativi per una speciale della HBO. Non era stato poi così male, ha detto. Il regista ha detto che Jackson sembrava in ansia per quello show e cambiava quello che rendeva creativo. Putnam ha chiesto se poi Phillips o Gongaware sono stati coinvolti. Ortega ha detto di no. (E AEG live non esisteva.) (AP)

MJ è migliorato come è passata la notte del 19 giugno. "Era solo più eloquente, nella stanza, caldo, impegnato e calmato", ha detto Ortega. (ABC7)

Ortega ha detto che il primo giorno che ha incontrato Murray, MJ lo presentò come "il mio medico." Putnam ha chiesto se MJ disse che Murray era il medico del tour. Ortega ha detto di no (ABC7) Putnam ha chiesto quando Ortega ha conosciuto Murray. Ha detto che era in marzo o aprile, e Murray fu presentato come medico personale di MJ. Ortega ha detto di aver visto Murray solo tre o quattro volte prima della riunione del 20 giugno 2009. (AP)

Putnam ha chiesto circa la mancanza di Ortega nel ricordarsi di alcuni messaggi di posta elettronica. Il regista ha detto di non leggere ogni e-mail al momento. Putnam: "Il fatto che non si ricorda di una email specifica non significa che si sta comportando in modo evasivo" Ortega ha risposto "no". (AP) Putnam: “Sta cercando di essere evasivo?” Ortega: “No, sto cercando di fare del mio meglio” (ABC7)

L'avvocato ha riesaminato l’e-mail dal direttore di produzione John "Bugzhee" Hougdahl "problema al fronte". Poi Putnam ha chiesto le impressioni di Ortega di Phillips. "Ho pensato che era un professionista", ha detto Ortega. Putnam ha mostrato a Ortega il lasso di tempo tra l’email che segnalava i problemi di Bugzee a Phillips e alcune delle risposte dei dirigenti, circa 15 ore. Putnam ha chiesto a Ortega se era comprensibile che Phillips potrebbe essere stato confuso da informazioni contrastanti che stava ricevendo. Sì, ha risposto. Putnam ha chiesto a Ortega su come pensava che Phillips e Gongaware vedevano Jackson. "sentivo che lo amavano," ha detto. Ortega ha detto che non c’era alcun motivo per lui di pensare che Phillips e Gongaware non amassero Jackson. Egli ha detto di ritenere che i dirigenti si curavano di Jackson ", a causa del modo in cui lo hanno sostenuto durante l'intera impresa". (AP)

Putnam ha mostrato i tabulati telefonici di Ortega del 19 giugno. Ci sono due chiamate da Ortega al dottor Murray e una da Murray a Ortega, tutte molto brevi. Dopo le chiamate al dottor Murray, Ortega ha detto che Michael stava mangiando, avevano conversato fino a tardi, si stava massaggiando i piedi. Ortega: Michael voleva stare a guardare, siamo andati in scena, Travis rimase per MJ, abbiamo fatto i fuochi pirotecnici se non mi sbaglio, poi MJ se ne andò. Ortega non contattò AEG, ma chiese a qualcuno di farlo per suo conto. Putnam ha chiesto perché voleva avvisare AEG su MJ. "Perché eravamo tutti nella stessa squadra", ha risposto Ortega. "Ho pensato che ci serviva per aiutare Michael." Putnam ha chiesto se Ortega capisce perché Phillips stava avendo difficoltà a capire cosa stava succedendo. Da un lato, Ortega stava dicendo che c'era un problema. Dall'altro, il dottor Murray diceva che tutto era ok. Ortega ha risposto di sì. Putnam ha chiesto a Ortega cosa pensava che Phillips e Gongaware provavano per MJ: "sentivo che lo amavano," ha risposto Ortega. Putnam: “Qualche motivo di credere che non lo amavano?” Ortega: “No” Putnam: “Perché? " A causa del modo in cui lo hanno sostenuto durante l'intera impresa", ha detto Ortega. (ABC7)

Putnam ha detto che avrebbe cercato di vedere Ortega di nuovo tra poche settimane. Il regista ha impegni di business all'estero, non tornerà per settimane. (ABC7) Kenny Ortega deve viaggiare per lavoro, quindi non riprenderà a testimoniare fino al 1° agosto. Putnam ha detto a Ortega, "Non vedo l'ora di vederla tra un paio di settimane, signore." (AP)
Original source: www.mjjcommunity.com/forum/threads/...y-Summary/page4

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:56 pm

Giorno 47° 11 luglio 2013

Katherine Jackson è in tribunale.

Il giudice ha invertito la sua precedente decisione di non permettere ai Jackson di mostrare le annotazioni scritte a mano sulla base del sentito dire. L'avvocato dei Jackson Debra Chang ha sostenuto con successo che le annotazioni sarebbero ammissibili sotto la prova statale e federale con il codice 1250. La Chang ha detto che c'è un' eccezione se riflette un sentimento, un'emozione o una reazione fisica. Il giudice ha accettato. In una nota si legge: "Tohme lontano dai miei dollari ora. nessun contatto. Dov'è la mia casa” (sottolineato due volte). (ABC7)
Testimonianza di Taj Jackson



Esame diretto per i Jackson

Deborah Chang, avvocato per i Jackson, sta conducendo l'esame diretto.

L'avvocato dei querelanti Deborah Chang conduce l'interrogatorio e ha chiesto un aggiornamento per il suo ruolo nella famiglia. Taj è il figlio più vecchio di Tito Jackson e nipote di Michael Jackson. Egli ha descritto Michael Jackson come una "figura paterna" per lui, e per i suoi fratelli. (AP)

Taj: “alcune persone sostengono che siamo stati i suoi (MJ) bambini prima che lui avesse i suoi figli. "E'stato sicuramente il nostro mentore, tutto ciò che abbiamo fatto nella vita era mirato a quello che stava facendo", ha spiegato Taj. (ABC7)

Taj ha detto che ha diverse annotazioni scritte a mano da MJ che ha salvato come ricordo. Nota che MJ ha scritto: “Taj, vi amo tutti e sono orgoglioso di voi. PS. Per favore prova”. Taj ha detto che è scritto su carta da lettera di Neverland, ha il logo in basso. "Mi ha scritto varie note come questa", ha detto Taj. "Quello era probabilmente da parte di mia mamma che gli diceva che non stavamo provando più di tanto." Taj era il pianista. MJ gli ha comprato i suoi primi strumenti. (ABC7)



La Chang ha mostrato una foto di MJ mentre riceve la sua stella Walk of Fame a Hollywood. Taj e TJ erano presenti. (ABC7)



Taj ha dato un sacco di ricordi su suo zio e di come faceva da mentore. "Era un perfezionista quando si trattava del suo mestiere, qualunque cosa fosse." Ha raccontato come Jackson ha cantato con i 3T in "I need you." Ha detto che suo zio è entrato nello studio dei 3T a registrare le voci dopo una sua sessione. Taj ha detto che la voce di Michael Jackson era esaurita dalla registrazione di una canzone rock quel giorno, ma ha eseguito la sua parte della canzone in una traccia. Ha anche raccontato che lo zio stava lavorando con i suoi nipoti per insegnare loro cosa rende grande la musica. Jackson suonò la canzone "She Drives Me Crazy" dei Fine Young Cannibals per Taj, e per i suoi fratelli, in modo che potessero imparare ad ascoltare la musica. Taj ha anche ricordato che suo zio teneva si teneva al passo con i nuovi artisti e gli piaceva trovare nuovi collaboratori. Ha citato la canzone di MJ con Akon. (AP)

Taj ha detto che MJ gli avrebbe chiesto di guardare i suoi figli quando ne aveva bisogno. Era anche responsabile del magazzino di MJ. "Sarebbe stato sciocco non chiedere il suo consiglio", ha detto Taj, spiegando che potevano, e avrebbero chiesto qualsiasi cosa che volevano. "Ha selezionato un sacco di nostre canzoni, alcune non ci piacevano più di tanto e ci ha detto perché erano importanti," ha testimoniato Taj. Taj: “Era un perfezionista quando si trattava di suo mestiere. Studiava, studiava, studiava, e ci diceva di studiare i più grandi, i 10 top cantanti. "La demo sembrava un pò vecchia, non abbiamo potuto sentire quello che stava ascoltando" ha detto Taj della canzone "I Need You". Taj ha detto che stavano registrando lungo la strada dello studio di registrazione di MJ. Suo zio ha prestato la sua voce alla fine della canzone. Taj: “La cosa più sorprendente, è che è stato tutto in una sola traccia, non provò di nuovo, tutto quello che sentivi era tutto in una sola traccia. La canzone "I Need You" è stato un successo per loro. La Chang ha mostrato un frammento del video musicale. MJ non ne faceva parte, c’era solo la sua voce. "Abbiamo sempre cercato di fare quello che nostro zio stava facendo", ha detto Taj, menzionando il coro nella canzone. Taj ha detto che MJ gli avrebbe detto “dovete portare avanti l'eredità, portare avanti la torcia quando andrò in pensione”. Michael ha insegnato a Taj ed ai suoi fratelli di ascoltare la stessa musica diverse volte e di ascoltare gli strumenti diversi ogni volta.

"non voglio dispensare troppi segreti", ha detto Taj, ridendo. Taj: Per lui si trattava di studiare, questo è ciò che abbiamo imparato. Ho iniziato a 12 anni, ma non ho cominciato con i 3T fino a quando ne avevo circa 19. Taj ha detto che lui e MJ condividono il loro reciproco amore per la musica e i film. Li avrebbero guardati in modi diversi, una volta senza suono, poi con il suono. "Era un po’ intimidito", ha detto Taj, dal momento che non sapevo molto di film e ha detto che aveva bisogno di imparare molto per diventare un regista. Taj ha detto il robot transformer nel film "Moonwalker" era in loro onore, perché amavano i transformer. "Lui studiava e leggeva costantemente sulla regia, lui lo sapeva andare avanti e indietro e ci controllava," ha detto Taj. MJ assunse un professore della USC per insegnargli la regia dei film. Taj ha detto che anche i bambini hanno imparato dal professore. Taj ha detto che MJ amava il Re Tutankhamon , amava l'Egitto, la cultura egizia. MJ voleva che studiasse il 3D, ha detto Taj, dal momento che amava la tecnologia e voleva fare le cose con essa. Voleva che Taj diventasse un esperto. Captain EO è stato diretto da Francis Ford Coppola ed è in programmazione a Disneyland. E' un film di fantascienza 3D con la musica di MJ. (ABC7)

Dopo aver discusso sui film, la Chang ha chiesto a Taj dell'interesse di suo zio sui film. Taj ha raccontato di essere stato sul set di "Captain EO". Taj ha detto che voleva aver prestato più attenzione, dato che erano stati coinvolti Francis Ford Coppola e George Lucas. Taj ha detto che una scena in "Moonwalker" di Jackson era stato ispirato dal suo amore per il fumetto "Transformers". Ha detto che Michael Jackson avrebbe studiare cinema, e che aveva persino preso un insegnante di una classe dalla scuola di cinema USC. Taj ha detto che suo zio era interessato a diversi film, tra cui uno basato sul Re Tutankhamon, un altro chiamato "Chicago 7" e una versione aggiornata di "Thriller". Ha detto che Jackson gli disse di studiare il cinema 3D. Michael Jackson " amava la tecnologia" e voleva fare un lavoro "pionieristico" con essa. (AP)

Taj ha detto che a volte rimaneva con suo zio per settimane. Ha detto che ha vissuto a Neverland per circa un anno, la maggioranza delle volte con suo zio. Taj ha detto che ha visto MJ scrivere delle annotazioni a se stesso. Ha detto che ha imparato da suo zio e che ora conserva lui stesso le annotazioni. "Gli piaceva condurre le riunioni di solito al telefono," ha detto Taj. MJ teneva il telefono in viva voce in modo che Taj imparasse i rapporti d’affari.Taj ha stimato oltre 100 incontri al telefono, probabilmente più di 20 a persona. Michael credeva in "che cosa si concepisce, si crede, si realizza," ha testimoniato Taj. Taj ha detto che MJ avrebbe scritto le sue idee e quello che voleva ottenere. Avrebbe visto suo zio scrivere su qualsiasi cosa dove potesse scrivere. La Chang ha mostrato la foto di uno specchio con diverse note appese sopra. "Michael era molto sentimentale", ha detto Taj. Taj ha detto che MJ conservava diversi oggetti come ricordo. Taj ha trapassato una finestra a Neverland quando aveva 3 anni e MJ conservava la coperta che lo ha fasciato. (ABC7)

Dopo aver discusso sui film, la Chang ha chiesto a Taj sull’abitudine di suo zio di scrivere annotazioni. Ha detto che suo zio aveva un sistema per prendere appunti. Taj ha detto che alcune delle note e degli scritti che Michael Jackson conservava era di valore sentimentale. Ciò includeva di aver conservato la pagella della sorella Janet. Hanno mostrato alcune delle note ispiratrici di Jackson, inclusa uno che diceva: "amore no violenza mai." Ha detto di aver visto centinaia di queste note, sia quando ha vissuto a Neverland Ranch per un anno che dopo la morte di suo zio nella sua casa. Ci sono state diverse note che Taj ha autenticato che sono state scritte da suo zio, ma non sono state mostrate alla giuria. AEG live vuole dibattere contro il permesso delle note da mostrare alla giuria. Gli avvocati di Jackson vogliono mostrarle. Le annotazioni saranno utilizzate da parte di un esperto per i querelanti, che valuterà i danni se AEG live fosse ritenuta responsabile nel caso. (AP)

Taj ha spiegato il sistema di MJ che aveva nella sua vita. Tipi di Documenti: 1 – Ispiratori ("Legge dell’attrazione") 2 – affettuosi pensieri (annotazioni) 3 - "da fare" Argomenti da sbrigare durante le riunioni da fare con gli altri. Taj ha detto che dopo che MJ è morto è andato a casa di Carolwood per raccogliere alcune delle cose di MJ. Ha detto che voleva tenerli per i suoi cugini. Taj ha detto che quando sua madre è morta, ha perso un sacco di cose sia nel magazzino o che sono stati venduti all'asta ed è stato molto doloroso per loro. Taj ha recuperato una scatola di documenti dal magazzino di MJ. Gli avvocati hanno stabilito che alcune delle note avevano la calligrafia di MJ. (ABC7)

Taj ha detto che ha familiarità con la scrittura di Paris, l’ha vista fare i compiti.

Nota da Paris a MJ: “Caro papà, ti amo così tanto e sono così felice di aver ricevuto l’abbraccio della buonanotte. Dormi bene, ti voglio bene e buona notte. Ci vediamo domani! XOX, buonanotte e tanto amore. Paris Jackson”. (ABC7)



Nota che Michael ha scritto a se stesso: “Parole di Blanket mio figlio più giovane di 6 anni "Qual' è la tua lettera preferita papà?" La mia è “G” (God) per Dio e "D” (Daddy) per papà”. Blanket 6 anni. (ABC7)



Controinterrogatorio di AEG
L’avvocato di AEG Kathryn Cahan, conduce l'esame incrociato.

Taj ha detto che era l'unico membro della famiglia (al di fuori dei suoi cugini e dei parenti) che ha trascorso la maggior parte del tempo con MJ Taj ha visitato MJ in ogni tour che ha fatto: Triumph, Victory, Bad, Dangerous e HIStory. Ha soggiornato in alberghi con MJ, andava in camera sua. (ABC7)

Ha chiesto a Taj di tutto il tempo che ha trascorso in giro con Jackson. Ha chiesto a Taj del soggiorno con lo zio nei tour. Cahan ha chiesto se avesse mai visto droga nelle camere d'albergo di suo zio. Taj ha detto di no e lui non ha mai visto MJ fare uso di droghe, o sotto l'influenza di eventuali medicine. (AP)

Cahan: "Ha mai visto alcun segno di uso di droghe di MJ?"
Taj: "No" (ABC7)

La Cahan ha poi chiesto quanto spesso Taj ha visto lo zio a fine 2008-2009. Taj ha detto di averlo visto una volta al Bel Air Hotel, e di nuovo ad una festa di anniversario. Taj ha anche detto che ha parlato con suo zio quando stava cercando di fermare una vendita all'asta dei suoi beni. (AP)

Nel 2008, MJ viveva a Las Vegas. Taj lo vedeva regolarmente in quel periodo. "Era sicuramente felice e sano, sì," ha testimoniato Taj. Taj ha detto che dopo aver vissuto a Neverland, MJ è andato all'estero e poi a Las Vegas. Taj ha visto MJ forse due volte, quando era al Bel Air Hotel. (ABC7)

Taj ha detto di non aver mai visto MJ fare uso di droghe. "Io non sapevo nemmeno che si era trasferito," Taj detto di MJ che si era trasferito nella casa di Carolwood nel 2008. L'ultima volta che Taj ha visto MJ vivo è stato nel maggio del 2009, durante la festa del 60° anniversario dei suoi nonni. Non è mai andato nella casa di Carolwood. Taj ha detto che quando hanno appreso che MJ stava andando in tour, si sono allontanati e gli hanno dato spazio. Sapevano che potevano essere una distrazione per MJ. (ABC7)

"So che MJ era al telefono una volta per fermare un’asta", ha detto Taj. La telefonata non era a Taj, però, non ricorda chi stava parlando con MJ al telefono. Taj ha sentito che MJ stava registrando un album dalle news o dai membri della famiglia. L'album è iniziato nel 2008, ha detto Taj. "stava continuamente registrando e scrivendo", ha detto Taj. "si destreggiava in un sacco di cose." (ABC7) La Cahan ha chiesto come Taj sapeva che MJ stava registrando nuova musica. Ha detto che pensa di averlo sentito alle news o da parenti. Taj ha aggiunto che Jackson stava sempre lavorando su nuova musica. "Io non credo che si sarebbe fermato nella registrazione." (AP)

La Cahan ha chiesto diverse domande sui magazzini chiusi che Michael Jackson voleva che suo nipote Taj ne fosse responsabile. Taj ha detto che suo zio voleva che fosse responsabile dei magazzini chiusi e voleva trasferirli a suo nome. Ha detto che la sua famiglia ha perso molti dei beni di sua madre dopo che lei è stata uccisa a causa di un’ipoteca, e suo zio non voleva che accadesse lo stesso. Una delle strutture, la più grande, conteneva oggetti da Neverland Ranch. Due più piccoli avevano ricordi personali, ha detto Taj. Alla domanda sul perché Jackson avrebbe voluto trasferire i suoi beni, Taj ha detto che ci sono "pochissime persone di cui mio zio si fidava". "Era stato tradito per tutta la sua vita. Sapeva che poteva fidarsi di me," ha detto Taj Jackson di suo zio Michael. Ha detto che a malincuore ha accettato che suo zio lo pagasse per prendersi cura delle unità del magazzino. (AP)

Taj ha detto che MJ voleva mettere le strutture del magazzino a nome di Taj. Taj: “C'erano pochissime persone di cui mio zio si fidava. Taj: Era stato tradito per tutta la sua vita. Sapeva che poteva fidarsi di me e se gli fosse successo qualcosa avrei fatto la cosa giusta. Taj ha detto che sua mamma ha fatto la stessa cosa, mise i suoi oggetti di valore in una cassetta di sicurezza. Tuttavia, i beni di sua madre nel furono messi all'asta. Taj: “Una società ha citato in giudizio la nostra famiglia per non aver portato a termine un determinato evento e hanno messo un’ipoteca sul deposito. Taj: “il deposito rimase vincolato e, purtroppo, ne siamo diventati vittime. Taj ha detto che MJ aveva cose di valore sentimentale nel magazzino che voleva tenere per i suoi figli. Taj ha detto che il magazzino era piena di roba da Neverland. C’erano mobili, arte, videogiochi. MJ aveva 2 depositi chiusi. Uno a Las Vegas, è metà della dimensione del tribunale (30x37 piedi) e quello a Buellton era almeno 4 volte più grande. La Cahan ha chiesto se Taj veniva pagato per prendersi cura dei magazzini di MJ. Ha detto che in un primo momento non voleva essere pagato, ma MJ insistette. (ABC7)

"Tutti gli altri stanno facendo più soldi di me, io voglio prendermi cura della mia famiglia", ha detto Taj che MJ gli disse. (ABC7)

Taj ha detto che non pensa che MJ voleva vivere di nuovo a Neverland . "lo sentiva violato in un certo senso, della sua purezza. Non lo sentiva più lo stesso ." (ABC7)

Taj non sa quando è andato a casa di Carolwood. Rebbie e sua figlia, Janet, Katherine, forse Trent e uno dei suoi fratelli erano lì. Taj non ricorda di aver visto La Toya quel giorno. "E 'un momento che preferirei dimenticare", ha detto Taj. Taj ha testimoniato che la casa sembrava normale, non disordinata. Taj è andato nella camera da letto di MJ al secondo piano. Cahan ha chiesto se MJ era disordinato. Taj ha detto che non stava cercando di difendere il suo zio, ma lo capiva. "Quando si viaggia molto, alloggi tra i bagagli, è difficile," ha testimoniato Taj. "Sembra la mia casa adesso", ha detto Taj, ridendo. Taj non ricorda chi ha gestito la scatola. Era una scatola di cartone. Taj: “l'idea era di andare lì e di preservare la roba. E 'qualcosa che qualcuno può vendere su eBay per centinaia di migliaia di dollari”. Ha detto che potrebbe aver visto che erano documenti, che ci ha gettato pure alcune cose, ma il 95% della roba era già nella scatola. Taj ha detto che rimase solo nella camera da letto matrimoniale di suo zio, nel ripostiglio e nel bagno. "La scatola mi è stata data nella camera matrimoniale, Ho dato per scontato che i documenti erano da quella zona", ha detto Taj. "Era abbastanza traumatico essere in quella stanza così volevo solo uscire da lì in fretta," ha ricordato Taj. (ABC7)

La Cahan ha poi chiesto a Taj di quando è andato alla villa di suo zio dopo la sua morte. Ha ricevuto una scatola di documenti, mentre era lì. Taj ha detto che ha anche raccolto alcune annotazioni motivazionali dello zio. Ha detto che non si ricordava chi gli ha passato la scatola. C'e stata molta discussione sulla scatola, e poi la Cahan è passata alle domande sui due computer che Taj ha ricevuto in un secondo momento. (AP)

Taj ha preso la scatola da casa sua. Ha detto che ha sfogliato alcuni dei documenti. Questo è stato nell'estate del 2009. Taj ha consegnato la scatola dei documenti a Sandra Ribera, uno degli avvocati dei Jackson all'inizio di quest'anno. La causa è stata presentata nel 2010, ha detto la Cahan. Taj: "non sapevo nemmeno che si ricordavano che avevo la scatola." "Ho protetto la scatola con la mia vita", ha detto Taj. La tenevo nascosta nel suo armadio di casa sua. Ha consegnato l’intera scatola al suo avvocato. (ABC7)

(Gli avvocati nel corridoio: il giudice lo ha chiesto, perché voleva sapere perché stanno dedicando così tanto tempo sulla questione del computer. Il giudice ha detto che la roba del computer era già stata citata in giudizio durante la fase pre-processuale. ABC7)

I computer Mac sono stati dati a Taj dal socio in affari di LaToya Jackson a Encino la casa della famiglia, ha detto. Taj ha detto che uno conteneva musica ed è stato consegnato all’Estate di Michael Jackson. L'altro era utilizzato dalla sicurezza alla villa di MJ. Il secondo computer è protetto da password ed è stato apparentemente usato dall' assistente di MJ, Michael Amir Williams. Taj detto che ha chiesto a Williams per la password e ne ha ricevuto una, ma non ha funzionato. Ha detto che l'Estate non era interessata al computer. Taj ha detto che ha consegnato il computer, perché l’Estate di Jackson era alla ricerca di dischi rigidi con la musica di Michael Jackson. Taj non era sicuro delle date in cui ha ricevuto il computer, o quando ha consegnato la macchina all’Estate. Hanno discusso in un colloquio avvocati/giudice che il giudice ha richiesto. La Cahan ha chiesto un altro paio di domande sul computer della sicurezza, ma si è passati oltre. (AP)

Taj ha detto che ha ricevuto due computer dalla casa Carolwood. Uno era un computer con la musica, l’altro era un computer utilizzato dal team della sicurezza, ha detto Taj. “Jeffrey Phillips, socio in affari di mia zia La Toya, gli ha dato i computer, ha detto Taj. Era nella casa di Hayvenhurst. "Li ha consegnati a me", ha detto Taj. Erano dei Mac Tower. Taj non è sicuro inoltre se ha ricevuto lo schermo o no. Taj: “Si sapeva che l’Estate era alla ricerca di musica per il nuovo album di MJ. Sto dando per scontato che Jeffrey sapeva che stavo dando una mano l’Estate in questo aspetto. Taj sta ancora lavorando con l’Estate di MJ. Taj: Ne ho acceso uno, aveva file musicali. Ho acceso l'altro e chiedeva il login, con il nome di Mr. Amir, chiedendo una password. Taj non poteva accedervi, dal momento che non aveva la password. "L’Estate era alla ricerca di quattro dischi rigidi di musica," ha detto Taj. Pensava che era quello che gli era stato. Il computer con la musica è stato dato agli esecutori dell’Estate di Michael, ha detto Taj. Taj ha detto che ha chiamato Michael Amir Williams, ma la password che gli ha dato non ha funzionato. Michael Amir ha detto che non c'era la musica in quel computer. L’Estate, quindi, non era interessata al computer della sicurezza. Taj ha detto che ha lasciato il computer della sicurezza a casa a Hayvenhurst. Lui non ha visto il computer da allora. (ABC7)

La Cahan ha chiesto a Taj delle aspirazioni dello zio sui film. Taj ha detto che l'ultima volta che ha visto suo zio, MJ gli ha detto: "Dopo questo, faremo film." La dichiarazione di Jackson è stata fatta nel maggio 2009 durante festa del 60° anniversario di Joe e Katherine Jackson, ha detto Taj. Cahan ha chiesto a Taj se suo zio aveva mai detto di voler collaborare con Kenny Ortega sui film. Taj ha risposto che non era sorpreso, lo zio voleva collaborare con Peter Jackson e altri registi. (AP)

Dopo la conclusione del tour "TII", MJ e Taj avrebbero dovuto fare film. "Penso che quando TII fosse concluso, avrebbe spostato la sua attenzione soprattutto al cinema ", ha detto Taj. Il figlio di MJ, Prince, stava per fare film con loro. "Sono sicuro che sarebbero stati coinvolti anche le persone più potenti, non solo noi", ha detto Taj. "Le sue ultime parole che mi disse : Dopo questo, faremo film," ha ricordato Taj. Cahan ha chiesto se MJ gli ha mai detto che voleva collaborare con Kenny Ortega, non con lui, a fare il film in 3D di "Thriller". Taj: “Sono sicuro che avrebbe avuto un partner, voleva collaborare con Peter Jackson ad un certo. Non ero un’esclusiva per lui. (ABC7)

Cahan ha chiesto qualche domanda sulla carriera musicale di Taj, poi è passata a domande sui figli di Michael Jackson. Cahan ha chiesto del rapporto di Taj con Prince, Paris e Blanket. Ha detto che era lì per lui, dal momento che il loro padre è morto. (AP) L'ultimo album dei 3T è stato nel 2003. "Abbiamo lasciato tutto dopo che Michael è morto per stare con i suoi figli", ha spiegato Taj. "Codice Z era un po’ il mio omaggio a mio zio," ha detto Taj. "Abbiamo fatto una specie di zombie in suo omaggio." E 'stato un finto trailer, non ancora trasformato in film. (ABC7)

Taj ha detto che aveva intenzione di andare a Londra per vedere lo zio Michael esibirsi. (ABC7)

MJ aveva la sua etichetta discografica, la MJJ. Taj ha detto che MJ era stato interessato nell’inserire i 3T sotto la sua etichetta nel caso qualcosa fosse andato storto loro lo avrebbero incolpato. (ABC7)

Taj ha speso un sacco di tempo con i bambini di MJ dopo la sua scomparsa. "Siamo un gruppo", ha detto Taj. Cahan: Debbie Rowe è di nuovo coinvolta con i bambini? Taj: sì. "Ha iniziato un rapporto con Paris, per quanto ne so", ha detto Taj. La Rowe è la madre biologica di Prince e Paris '. (ABC7) L'avvocato ha poi chiesto di Debbie Rowe, e se lei era coinvolta nella vita dei bambini di recente. Taj: “Da quello che so io, sì." Cahan: "Lei è la madre Prince e Paris ', sì?" Taj: "la madre biologica, sì." Taj ha detto che la Rowe aveva iniziato una relazione con Paris, per quanto ne sapeva. I querelanti hanno quindi chiesto un colloqui giudice/avvocati. (AP)

I querelanti hanno chiesto un colloquio dal giudice che ha stabilito che nessuna domanda venisse chiesta sulla parentela. AEG ha detto che Debbie Rowe è la madre biologica dei bambini. Il giudice ha letto il monito alla giuria. Lei ha detto che c'era una domanda per quanto riguarda lo stato del rapporto di Debbie Rowe con i bambini. Il giudice ha detto che è solo da prendere in considerazione il rapporto tra Michael ed i bambini quando valuteranno i danni, se presenti. (ABC7) La parte dei querelanti aveva detto prima di andare nell’ufficio che la menzione dello status della Rowe era una violazione dell’ordine predibattimentale. Dopo nella corte, l’ avvocato difensore di AEG live Marvin Putnam ha detto che la paternità era stata oggetto dell’ordine. (AP)

Cahan poi chiesto dell’account Twitter di Taj, e lo ha interrogato sulla tata Grace Rwaramba e se lui pensava che fosse onesta. Taj ha risposto di sì in risposta ad una domanda che chiedeva se Grace era fidata. La Cahan ha poi voluto mostrare un post dall’account Twitter di Taj. Era un messaggio Twitlonger che invitava la gente a non dare credibilità ad un reportage di Roger Friedman. Ha citato una Grace, alla fine del messaggio. Dopo averlo letto, Taj ha detto, "Questo non è lo stessa (Grace). Questa è Nancy Grace". Ci sono stato risate in aula. (AP) La Cahan ha chiesto a Taj se pensa che Grace Rwaramba è una persona sincera. “Sì”, ha risposto Taj. Grace Rwaramba era tata dei bambini. La Cahan ha poi mostrato un tweet (vedi sotto)che Taj ha mandato nel 2011. "Non è la stessa Grace", ha detto Taj. "Era Nancy Grace!" Tutti hanno iniziato a ridere.

Ciao a tutti. Recentemente ho mandato un link di un articolo scritto da Roger Friedman. Vi prego di non ripagare questo giornalista-chiacchierone di alcuna attenzione. Non è nulla, ma un anti-Jackson dal primo giorno e ci ha costruito una carriera su questo. Tuttavia, come il serpente subdolo che è, si dimena intorno alla verità e la soffoca con bugie convincenti. Ho visto fare questo a mio zio mentre lui era ancora in vita. I miei fratelli ed io abbiamo purtroppo assistito a questo direttamente. Siamo stati il bersaglio di un paio di sue maligne bugie. Le parole di Roger hanno tanto peso come l'aria".
"Mi dispiace ... ma ci sono un paio di persone che fanno veramente schifo. E per me, appartengono alla stessa categoria di Grace, Dimond, e Bashir,".

11 dicembre 2011

Taj è stato congedato, soggetto a essere richiamato

Testimonianza di Arthur Erk, esperto ragioniere per i Jackson



Esame diretto per i Jackson
Arthur Erk. Lui è un ragioniere per la Citrin Cooperman, partner della società di New York. Erk è nel gruppo dello spettacolo, gestisce le finanze per l'intrattenimento. "La musica si è trovata per caso ad essere la mia specialità particolare", ha detto Erk. Erk ha dichiarato di avere 10 clienti sportivi nel calcio e nel baseball. E' diventato un CPA (Certified Public Accountant, ragioniere ufficialmente abilitato alla professione, ndt), nel 1978. Erk ha descritto la sua vasta esperienza nel settore. Ha lavorato con il rientro dei Kiss, verifica le royalty. (ABC7)

"Mi occupo di calcolare la mancata futura capacità di guadagno di MJ a causa del suo prematuro congedo," ha detto Erk. Le categorie in classe 1 che Erk ha analizzato sono i tour, il merchandising, le sponsorizzazioni e la pubblicità, Las Vegas e le royalties. MJ voleva avere uno spettacolo di gruppo a Las Vegas basato su Neverland. Erk ha calcolato il suo guadagno, l’uso della musica per i diritti d'autore. (ABC7)

Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3867555

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 10:59 pm

Giorno 48° 15 Luglio 2013
Katherine Jackson è in tribunale

Testimonianza di Arthur Erk



Esame diretto dei Jackson
Erk ha spiegato l'amministrazione aziendale, il pagamento delle fatture, la proprietà intellettuale. Una registrazione master è quando un artista regista un brano in studio, ha detto Erk. Il compositore completa una canzone, ha detto Erk. Un individuo che si pubblica da solo scriverà note e parole, invierà il tutto all'ufficio copyright di Washington DC. La licenza d'uso esiste se l'artista su internet non ha firmato con un'etichetta discografica o una casa discografica, ha spiegato Erk. I calcoli delle royalties non sono cambiati, ha detto, solo la distribuzione. I progressi tecnologici hanno cambiato l'industria, ha testimoniato Erk. Erk: L'artista per pubblicare una canzone deve andare da un editore degli autori o da una grande casa editrice che sfrutti la canzone di questo particolare autore. L'editore riceve 50 centesimi per ogni canzone e l'artista ottiene 50 centesimi, ha detto Erk. Ha spiegato la formula che le stazioni radio usano per calcolare e raccogliere via etere le royalties. Per un Folio (materiale stampato di una canzone) un autore ottiene il 10% del prezzo, ha testimoniato Erk. Nei film c'è una licenza di sincronizzazione per ottenere il diritto di sentire la canzone nel film. Richiede una licenza mondiale. Non era insolito che l'autore rinunci ai diritti e diventi un membro del personale, ha spiegato Erk. Man mano che il business si è evoluto, i manager del settore sono diventati più esperti, gli autori non rinunciavano al 100% dei diritti di autore, vendevano il 50% e ottenevano un accordo di co-publishing.

"MJ era un autore e artista collaudato da quando aveva 5 anni," ha spiegato Erk, dicendo che differiva da altri artisti defunti. Panish ha chiesto se Erk conosce alcune dei successi di MJ. Ha risposto Beat It, Billie Jean, Man in the Mirror, Heal the World, Can’t Stop Loving You. Erk ha spiegato che un album per ottenere il disco d'oro deve vendere 500.000 copie, di platino un milione e di diamante 10 milioni.

Erk ha detto che addebita normalmente 475 dollari l'ora. Ha lavorato poco più di 200 ore su questo caso.

L'esperto ha svolto un lavoro sulle royalties per Jackson a metà degli anni '80. Nel 1983 lo ha fatto per "Thriller", uno dei più grandi album di tutti i tempi. "Quando delle vendite di quella portata c'è di solito molto denaro il che significa che non hanno pagato in base al contratto", ha spiegato Erk. Quando il manager di MJ John Branca stava dietro al catalogo dei Beatles, con 4000 brani, Erk fu assunto per determinarne il valore. "Noi lo chiamiamo quota netta dell'editore, che è l'importo che resta all'editore dopo aver pagato tutti i co-autori e tutti gli altri", ha detto Erk. Erk:. Il nostro lavoro era di andare da Robert Holmes a Court, il miliardario australiano che possedeva il catalogo. Dovevamo testare la volontà. Erk: Valutammo il 40 milioni di dollari, lui lo valutava 49 milioni di dollari, inoltre non voleva rinunciare a Penny Lane, perché aveva un familiare con quel nome. L'affare fu portato a termine senza quella canzone. Erk ha detto che MJ era abbastanza intelligente per tenersi i propri diritti d'autore.

Panish: Quando qualcuno muore, cosa succede? Erk: La media di registrazione di un artista maschio è di 75 anni. MJ ha perso 25 anni di reddito da diritto d'autore. Più a lungo si vive più a lungo dura il diritto d'autore, ha detto Erk.

Ha valutato le aree del tour, il film sarebbe uscito, il merchandising (t-shirts, cappelli), i testimonial (annunci pubblicitari, poteva ottenere cartelloni nell'arena). Erk ha inoltre calcolato che MJ avrebbe fatto uno show tematico e avrebbe guadagnato royalties aggiuntive sui "grand rights" (in pratica i diritti per mettere in scena un'opera teatrale, ndt).

Erk ha descritto la sua esperienza nel settore. Ha lavorato con molti artisti, sulla proprietà intellettuale, l'amministrazione aziendale, le royalties. Ha detto che la Bravado è la più grande società di merchandising di abbigliamento.

Erk ha esaminato il budget di AEG, che inizialmente richiedeva 30 show "This Is It". Erk ha esaminato le deposizioni, il contratto di AEG con MJ, la bozza e lo sviluppo dell'accordo che MJ ha firmato con AEG, le testimonianze del processo, i contratti di Ortega e della Faye. Ha letto le email relative ai piani di AEG, i budget, le note scritte a mano da MJ; ha letto la testimonianza di Ortega se MJ avrebbe avuto successo nel cinema.

L'esperto ha detto che ha visto le prove che MJ voleva fare degli show a Las Vegas e aveva intenzione di registrare della musica in futuro.
Erk ha valutato un valore numerico per eventuali perdite sulla base di stime molto prudenti.
Panish: Perché parla di analisi conservativa? Erk: Perché ho usato i numeri del budget di AEG che ho tradotto.

Erk ha utilizzato diverse email di Randy Phillips per mostrare i piani di AEG per tour futuri. In una Phillips diceva che MJ aveva venduto 750mila biglietti in 5 ore. AEG aveva preparato i budget. Uno era con un tasso di cambio di 1,45 dollari e un altro di 1,65 dollari, in quanto hanno usato le sterline inglesi. Erk ha detto che AEG aveva determinato quanto sarebbe stato il reddito lordo per i biglietti, stimato le vendite di merchandising in base ai 30 spettacoli originari, non 50. La O2 arena ha una capacità di 20mila posti. Hanno venduto 750mila biglietti per 50 spettacoli. Erk ha detto che 1,4% della popolazione della Gran Bretagna ha acquistato i biglietti per lo spettacolo.

Panish: Come valuta i prezzi dei biglietti? Erk: Abbiamo preso il prezzo medio del biglietto dei primi 5 tour in base agli incassi.

Erk, che ha descritto il suo calcolo finanziario come conservativo, ha detto che le sue proiezioni includevano un tour di 37 mesi con gli show di Londra e una media di due concerti a settimana in Europa centrale, Asia, Australia e Stati Uniti. Ha detto che ha anche incluso uno show di 10 anni a Las Vegas sulla base della musica di Jackson, in cui il cantante non si sarebbe esibito. Ha incluso anche le vendite di merchandising e i contratti come testimonial. (LATimes)

Erk ha detto che stava usando stime prudenti per capire il potenziale di guadagno di Jackson se avesse vissuto per diversi altri anni, avesse completato un tour in tutto il mondo e avesse creato uno show a Las Vegas sulla base della sua musica. Le stime hanno tenuto conto dei contratti come testimonial e delle royalties che Jackson avrebbe potuto guadagnare e dipendono fortemente dal fatto che Jackson avrebbe compiuto un tour mondiale di 37 mesi e 260 concerti. (AP)

Erk ha mostrato una tabella con le proiezioni dei posti che pensavano sarebbero stati venduti per il tour di MJ in Gran Bretagna, Europa centrale, Asia, Australia e Stati Uniti. Ha stimato che la proiezione dei posti in 12,9 milioni, su 5,9 miliardi di persone, avrebbe generato un'entrata per MJ di 452.155.095 dollari. Erk ha detto di non aver considerato le presenze dei tour passati di MJ, dato che MJ aveva detto che This Is It sarebbe stato il suo ultimo tour; ha aggiustato la proiezione. Erk ha detto che gli album di MJ sono andati "fantasticamente" in tutto il mondo, le vendite raddoppiate e triplicate in tutto il mondo.

Erk ha spiegato che il Livello 1 è ciò che è ragionevolmente garantito che MJ avrebbe fatto, nessuna speculazione, una stima molto conservativa. Al Livello 1 ci sono i migliori artisti: U2, Madonna, Bruce Springsteen, Bon Jovi, ha detto Erk. "MJ è in una propria classe, il Re del Pop, nessuno lo ha avvicinato."

Billboard è la rivista del settore della musica, che ha una classifica del Box Office per i concerti. Negli incassi dei primi 25 artisti nel 2009, Paul McCartney ha fatto 10 spettacoli, ma era il terzo maggiore incasso, visto che aveva i biglietti molto costosi e grandi locali. Solo due artisti sono stati sold out per tutti gli spettacoli del 2009: gli U2 e Madonna. Billy Joel ed Elton John hanno fatto quasi il tutto esaurito, ha detto Erk. Alla giuria è stato mostrato un grafico dalla rivista Billboard dei tour con il maggior incasso del 2009, guidata da U2, Madonna e Paul McCartney. Jackson, ha detto, li avrebbe battuti tutti.
"Michael Jackson era in una propria classe", ha detto Erk. "Era conosciuto come il Re del Pop. Non c'è nessuno che si avvicini a lui." (LATimes)

Erk ha calcolato prezzo medio dei biglietti per MJ in MJ di 108,18 dollari. "E' il vertice della piramide," ha opinato l'esperto. Panish ha chiesto se il prezzo avrebbe potuto essere maggiore. Erk ha detto che AEG non si aspettava questa richiesta selvaggia.Erk: La domanda è stata così selvaggia che probabilmente poteva vendere i biglietti a un prezzo molto più alto e avere ancora il tutto esaurito.

Totale proiezione danni economici: 1.511.182.374 dollari per la perdita della capacità di guadagno economico di MJ sulla base di 200 dollari a biglietto meno le spese di MJ. Totale proventi pervisti in base a 108,18 dollari di prezzo del biglietto: 1.261.745.023 dollari

Erk ha stimato che se AEG addebitava 108 dollari per un biglietto per i concerti, il tour mondiale di Jackson e lo show di Las Vegas gli avrebbero portato un netto di 1.127.378.787 dollari. Se i biglietti fossero stati di 200 dollari ciascuno, che sono stati descritti come i suoi "danni per perdita economica", ammonterebbe a 1.511.182.374 dollari. "La domanda era così selvaggia che probabilmente avrebbe potuto addebitare di più per i biglietti e avere ancora il tutto esaurito", ha detto Erk.
Erk ha indicato le vendite record del cantante. "Thriller" ha venduto 65 milioni di copie in tutto il mondo, "Bad" 45 milioni, "Dangerous" 32 milioni, "Off the Wall" e "HIStory" 20 milioni e "Invincible", 13 milioni di copie. "Guardando storicamente, ha una grande base di fan", ha detto il contabile. (LATimes)

Le sue proiezioni includono un totale di spese da parte di Jackson di 134.386.236 dollari nei successivi 15 anni, alla fine dei quali, a 65 anni, si sarebbe ritirato, ha detto Erk. (LATimes)

[Senza la presenza di giuria, il giudice Palazuelos ha detto al pubblico che qualcuno ha scattato delle foto dell'aula e/o della giuria attraverso la finestra dell'aula. Ha ammonito di nuovo tutti che non sono ammesse foto né in aula né nel palazzo di giustizia. Le finestre ora sono coperte, gli sceriffi stanno indagando. Il giudice ha detto ai giurati che potrebbe mettere in atto nuove procedure per proteggerli, ma non vuole ancora parlarne.]

Erk ha analizzato cinque categorie: Tour, Merchandising, Testimonial, Show a Las Vegas e royalties da Las Vegas. La valutazione si è basata sul prezzo di vendita dei biglietti. La stima del guadagno di MJ è stata tra i 1.127 milioni di dollari e 1.511 milioni di dollari. Erk ha detto che lui è stato in attività nel settore per più di 34 anni. Ha detto che gli artisti tornano sempre a fare quello che sanno fare bene.

Erk quindi calcolato la categoria di Livello 2, che è per i guadagni futuri delle attività che MJ avrebbe molto probabilmente fatto. Ha detto che ha stimato MJ in un tour molto più ridotto, un periodo di pausa, un altro tour ridotto e il calo da lì fino all'età di 65 anni. "La mia convinzione e la percezione dei dirigenti di AEG, è che non c'è nessun altro artista come Michael Jackson," ha opinato Erk.

Erk ha fatto una previsione con MJ che avrebbe fatto 260 spettacoli, la media di 2 a settimana. Ha detto che MJ era molto più grande di qualsiasi altro artista.

Beyonce aveva un contratto di testimonial per la Pepsi da 50 milioni di dollari nel 2012. Il suo ultimo incasso lordo da un tour è stato di 119,5 milioni dollari. L'incasso lordo di MJ per TII (2009 e 2010) - 638.976.138 dollari. Erk ha fatto un calcolo basato sulla cifra della Pepsi di Beyonce ed è arrivato a 267.354.032 dollari Ha aggiunto 50 milioni di dollari come testimonial di abbigliamento ed è arrivato a 317.354.032 dollari. Erk ha detto che non poteva confrontare Beyonce con MJ. "Era il Re del Pop", ha spiegato Erk. "Non c'era nessun altro come lui." Proiezioen reddito di MJ -Las Vegas: 269 milioni di dollari, per lo show dopo la morte di MJ, in cui MJ non doveva esibirsi. Royalties, per l'uso della musica, avrebbe pagato il 5% del box office: 102 milioni in totale.

Erk ha detto che il calcolo del Livello 1 si è basato su cose che MJ avrebbe ragionevolmente fatto. "Ho cercato di sbagliare verso il basso." Perdita Futura: Per 37 mesi 1.127-1.511 milioni di dollari - per 48 mesi 1.462-1.960 milioni di dollari. Compensi professionali: avvocato del settore dell'intrattenimento, business manager e manager personale. Erk ha calcolato che MJ avrebbe speso il 20% in compensi. Perdita Futura meno compensi professionali: 10%, range da 1.014 a 1.764 milioni di dollari; 20% - range da 901,6 a 1.568 milioni di dollari.

"Penso che la loro opinione è che non ci sarebbe stata perdita di reddito futuro", ha detto Erk riguardo all'economista ed esperto contabile di AEG. Erk non è d'accordo.

Panish ha chiesto se ha familiarità con artisti che dicono questo è l'ultimo e poi tornano in tour. "Non personalmente, ma l'ho visto sotto i riflettori."
Erk non ha calcolato quanti soldi MJ poteva guadagnare facendo film. Ha detto che pensava che era meglio lasciar decidere alla giuria.

Il Livello 2 sono i tour futuri. 373.985.179 di dollari - totale danni economici previsti per il Livello 2, compreso il merchandising. Erk ha calcolato altri 4 tour fino al 2024. Proiezione Reddito MJ - Merchandising 79.407.278 dollari.

Controinterrogatorio di AEG
L'avvocato di AEG Sabrina Strong ha condotto il controinterrogatorio.

Erk ha detto che passa metà del suo tempo a fare amministrazione aziendale e l'altra metà sugli accordi per le royalties. In gran parte Erk ha detto che ha fatto le stime sulla base dei tour, ma non è un tour manager. Erk ha testimoniato di aver redatto budget per i tour prima. Ma nella sua deposizione Erk ha detto che il budget del tour non faceva parte delle sue responsabilità.

La Strong ha detto che Erk ha stimato che MJ avrebbe fatto 260 spettacoli per il TII tour, più altri 4 tour successivamente. Ha chiesto se non fosse troppo. Lui ha risposto di no.

La Strong he messo in discussione la competenza di Erk nei tour, testimonial, merchandising, show a Las Vegas. Erk: Ho fatto affidamento su quello che sarebbe dovuto essere un esperto, i numeri di AEG. Erk non ha mai incontrato Michael Jackson. La Strong ha chiesto se Erk aveva avuto un colloquio personale con MJ circa i suoi piani futuri. Ha detto di no.

L'azienda di Erk ha speso 650-700 ore di impegno complessivo di tutti i dipendenti della società, comprese le sue 200 ore, in questo caso.
Strong: Se MJ non fosse morto nel 2009 lei stima che sarebbe andato in tour altri 3 anni e avrebbe fatto altri 4 tour dopo questo fino a 66 anni, giusto? Erk: Altri 4 tour, fino all'età di 66 anni, era la mia opinione professionale.

"Lo spettacolo era stato chiamato This Is It, lui lo avrebbe incrementato", ha detto Erk, aggiungendo che MJ aveva pianificato di guadagnare quanto più denaro possibile. Strong: Quando MJ è morto, TII era previsto per 50 spettacoli, giusto? Erk: La prima serie, sì. Erk ha detto che TII aveva venduto 750 mila biglietti in 5 ore, 525 mila persone erano in attesa di acquistare i biglietti. "Mai successo prima, mai successo di nuovo", ha testimoniato Erk.

Erk ha detto che aveva avuto un intervento chirurgico di triplice fusione appena prima di fare la deposizione.

"Se fosse vissuto sono convinto che avrebbe fatto gli spettacoli," ha testimoniato Erk. "Credo che se fosse vissuto sarebbe stato al centro dell'attenzione".

Per le sue proiezioni Erk ha assunto che MJ fosse in buona salute. Strong: Non ha considerato che MJ stava prendendo il Demerol in maniera regolare? Erk: No. Erk ha detto di non aver preso in considerazione l'uso di MJ del Propofol, l'abuso di farmaci. "Non sono a conoscenza che abusasse di farmaci" ha detto Erk; non ha esaminato le cartelle cliniche. Erk ha detto che non avrebbe cambiato la sua opinione sapere che MJ stava usando il Propofol.

La Strong hja chiesto a Erk se sapeva MJ era stato condannato a pagare 5 milioni di dollari per violazione di contratto per essersi tirato indietro ai Concerti del Millennio. Marcel Avram era il promotore. "E ha anche trascorso qualche tempo in prigione", ha detto Erk. La Strong ha mostrato un verdetto per Avram vs MJ per violazione del contratto. "Il signor Jackson ha infranto in contratto del 14 gennaio 1999 omettendo di esibirsi nei Concerti del Millennio?" La giuria ha risposto "Sì". C'era un verdetto di 5,3 milioni di dollari per violazione contrattuale. Erk ha detto che non sapeva nemmeno di questo verdetto, non lo ha usato nel suo parere. La Strong ha presentato diverse cause legali che MJ aveva avuto per non essersi esibito. Erk ha detto che non aveva esaminato nessuna delle cause precedenti.
Strong: Non ha preso in considerazione nessuno dei suoi precedenti progetti falliti? Erk: No. Lui aveva bisogno di lavorare. Erk ha detto di non aver preso in considerazione il fatto che MJ non era andato in tour né si era esibito da 12 anni, né la testimonianza di Prince che il padre non voleva fare altri tour.

L'avvocato difensore di AEG Live Sabrina Strong ha messo in dubbio le proiezioni di Erk durante il controinterrogatorio, perché Jackson non aveva mai completato un tour così lungo e non aveva fatto un tour da più di un decennio. La Strong ha anche interrogato Erk circa tre casi in cui Jackson è finito in dispute legali per spettacoli annullati, ma il contabile ha detto che quelle cause non sono state un fattore nella sua analisi. "Lui aveva bisogno di lavorare", ha detto Erk. (AP)

La Strong ha fatto vedere la deposizione di Katherine. Lei ha detto che era rimasta un po' sorpresa che MJ andasse in tour, dato che MJ non voleva fare il Moonwalk sul palco a 50 anni. (ABC7) Nel video ha detto che è rimasta sorpresa quando suo figlio ha annunciato lo show "This Is It" a Londra. "Lui faceva sempre una battuta che non voleva fare il Moonwalk sul palco quando... avesse avuto più di 50 anni," ha detto. "Voleva fare qualcosa di diverso." (AP)

La Strong ha chiesto se l'opinione di Erk era basata sulla pura speculazione. Erk ha detto che non era speculazione, lui aveva una ragionevole garanzia che MJ si sarebbe esibito.

Strong: Sig. Erk, è a conoscenza che il signor Jackson generalmente ha speso più di 570 mila dollari al mese per vivere tra gennaio 2000 e giugno 2009? Erk: Non lo so. Erk ha fatto riferimento a una nota per tirare fuori le spese mensili di MJ. Ha note scritte a mano per un importo di 570 dollari. La Strong ha detto che ci sono testimonianze che MJ viaggiava molto, usava voli charter e soggiornava nei migliori hotel, di cui utilizzava intere ali. La Strong ha anche detto che MJ ha speso 435 mila dollari in biglietti aerei e hotel in due mesi nei primi anni 2000. (ABC7) Forte anche messo in discussione perché Erk non ha preso in considerazione la spesa sontuoso di Jackson, che l'avvocato ha detto un altro testimone ha testimoniato in deposizione consisteva di 435 mila dollari spesi più di due mesi in albergo e biglietto aereo nei primi anni 2000. (AP) Ha detto che non ha considerato il fatto che Jackson avesse una cifra stimata di 400 milioni di dollari di debiti quando è morto come un fattore nel suo potenziale di guadagno futuro. (AP)

-------------------------------------------

Dopo l'uscita della giuria Panish ha detto di voler mettere a verbale che AEG non sapeva se la sentenza di 5,3 milioni di dollari fosse mai stata ribaltata in appello. Panish ha chiesto se dovrebbe presentare tutte le cause in cui AEG è stata imputato, come quella del ragazzo che è caduto ed è morto allo Staples Center. "Spero proprio che sia il verdetto finale", ha detto il giudice, aggiungendo che lei non vuole dover annullare qualsiasi cosa.

Gli avvocati hanno discusso il calendario futuro, sembra che i giurati stiano avendo problemi e hanno bisogno di giorni di riposo. A quanto pare nei mesi di agosto e settembre ci saranno un sacco di giorni senza udienze. Ci sono 3 settimane con solo due giorni di sessioni programmate. Il giudice ha detto che la metà di settembre è l'inizio della scuola, "è la natura della bestia."

Panish ha detto che cercherà di finire questa settimana. Prossimi testimoni: Erk, un economista, il dottor Brown, Katherine Jackson e forse Tom Barrack. Il giudice ha detto agli avvocati degli imputati di essere pronti per iniziare il loro caso lunedì.

Original source:http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/129265-Katherine-Jackson-vs-AEG-Live-Daily-Trial-Testimony-Summary/page4?p=3869692&viewfull=1#post3869692

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:00 pm

Giorno 48° 15 Luglio 2013
Katherine Jackson è in tribunale

Testimonianza di Arthur Erk



Esame diretto dei Jackson
Erk ha spiegato l'amministrazione aziendale, il pagamento delle fatture, la proprietà intellettuale. Una registrazione master è quando un artista regista un brano in studio, ha detto Erk. Il compositore completa una canzone, ha detto Erk. Un individuo che si pubblica da solo scriverà note e parole, invierà il tutto all'ufficio copyright di Washington DC. La licenza d'uso esiste se l'artista su internet non ha firmato con un'etichetta discografica o una casa discografica, ha spiegato Erk. I calcoli delle royalties non sono cambiati, ha detto, solo la distribuzione. I progressi tecnologici hanno cambiato l'industria, ha testimoniato Erk. Erk: L'artista per pubblicare una canzone deve andare da un editore degli autori o da una grande casa editrice che sfrutti la canzone di questo particolare autore. L'editore riceve 50 centesimi per ogni canzone e l'artista ottiene 50 centesimi, ha detto Erk. Ha spiegato la formula che le stazioni radio usano per calcolare e raccogliere via etere le royalties. Per un Folio (materiale stampato di una canzone) un autore ottiene il 10% del prezzo, ha testimoniato Erk. Nei film c'è una licenza di sincronizzazione per ottenere il diritto di sentire la canzone nel film. Richiede una licenza mondiale. Non era insolito che l'autore rinunci ai diritti e diventi un membro del personale, ha spiegato Erk. Man mano che il business si è evoluto, i manager del settore sono diventati più esperti, gli autori non rinunciavano al 100% dei diritti di autore, vendevano il 50% e ottenevano un accordo di co-publishing.

"MJ era un autore e artista collaudato da quando aveva 5 anni," ha spiegato Erk, dicendo che differiva da altri artisti defunti. Panish ha chiesto se Erk conosce alcune dei successi di MJ. Ha risposto Beat It, Billie Jean, Man in the Mirror, Heal the World, Can’t Stop Loving You. Erk ha spiegato che un album per ottenere il disco d'oro deve vendere 500.000 copie, di platino un milione e di diamante 10 milioni.

Erk ha detto che addebita normalmente 475 dollari l'ora. Ha lavorato poco più di 200 ore su questo caso.

L'esperto ha svolto un lavoro sulle royalties per Jackson a metà degli anni '80. Nel 1983 lo ha fatto per "Thriller", uno dei più grandi album di tutti i tempi. "Quando delle vendite di quella portata c'è di solito molto denaro il che significa che non hanno pagato in base al contratto", ha spiegato Erk. Quando il manager di MJ John Branca stava dietro al catalogo dei Beatles, con 4000 brani, Erk fu assunto per determinarne il valore. "Noi lo chiamiamo quota netta dell'editore, che è l'importo che resta all'editore dopo aver pagato tutti i co-autori e tutti gli altri", ha detto Erk. Erk:. Il nostro lavoro era di andare da Robert Holmes a Court, il miliardario australiano che possedeva il catalogo. Dovevamo testare la volontà. Erk: Valutammo il 40 milioni di dollari, lui lo valutava 49 milioni di dollari, inoltre non voleva rinunciare a Penny Lane, perché aveva un familiare con quel nome. L'affare fu portato a termine senza quella canzone. Erk ha detto che MJ era abbastanza intelligente per tenersi i propri diritti d'autore.

Panish: Quando qualcuno muore, cosa succede? Erk: La media di registrazione di un artista maschio è di 75 anni. MJ ha perso 25 anni di reddito da diritto d'autore. Più a lungo si vive più a lungo dura il diritto d'autore, ha detto Erk.

Ha valutato le aree del tour, il film sarebbe uscito, il merchandising (t-shirts, cappelli), i testimonial (annunci pubblicitari, poteva ottenere cartelloni nell'arena). Erk ha inoltre calcolato che MJ avrebbe fatto uno show tematico e avrebbe guadagnato royalties aggiuntive sui "grand rights" (in pratica i diritti per mettere in scena un'opera teatrale, ndt).

Erk ha descritto la sua esperienza nel settore. Ha lavorato con molti artisti, sulla proprietà intellettuale, l'amministrazione aziendale, le royalties. Ha detto che la Bravado è la più grande società di merchandising di abbigliamento.

Erk ha esaminato il budget di AEG, che inizialmente richiedeva 30 show "This Is It". Erk ha esaminato le deposizioni, il contratto di AEG con MJ, la bozza e lo sviluppo dell'accordo che MJ ha firmato con AEG, le testimonianze del processo, i contratti di Ortega e della Faye. Ha letto le email relative ai piani di AEG, i budget, le note scritte a mano da MJ; ha letto la testimonianza di Ortega se MJ avrebbe avuto successo nel cinema.

L'esperto ha detto che ha visto le prove che MJ voleva fare degli show a Las Vegas e aveva intenzione di registrare della musica in futuro.
Erk ha valutato un valore numerico per eventuali perdite sulla base di stime molto prudenti.
Panish: Perché parla di analisi conservativa? Erk: Perché ho usato i numeri del budget di AEG che ho tradotto.

Erk ha utilizzato diverse email di Randy Phillips per mostrare i piani di AEG per tour futuri. In una Phillips diceva che MJ aveva venduto 750mila biglietti in 5 ore. AEG aveva preparato i budget. Uno era con un tasso di cambio di 1,45 dollari e un altro di 1,65 dollari, in quanto hanno usato le sterline inglesi. Erk ha detto che AEG aveva determinato quanto sarebbe stato il reddito lordo per i biglietti, stimato le vendite di merchandising in base ai 30 spettacoli originari, non 50. La O2 arena ha una capacità di 20mila posti. Hanno venduto 750mila biglietti per 50 spettacoli. Erk ha detto che 1,4% della popolazione della Gran Bretagna ha acquistato i biglietti per lo spettacolo.

Panish: Come valuta i prezzi dei biglietti? Erk: Abbiamo preso il prezzo medio del biglietto dei primi 5 tour in base agli incassi.

Erk, che ha descritto il suo calcolo finanziario come conservativo, ha detto che le sue proiezioni includevano un tour di 37 mesi con gli show di Londra e una media di due concerti a settimana in Europa centrale, Asia, Australia e Stati Uniti. Ha detto che ha anche incluso uno show di 10 anni a Las Vegas sulla base della musica di Jackson, in cui il cantante non si sarebbe esibito. Ha incluso anche le vendite di merchandising e i contratti come testimonial. (LATimes)

Erk ha detto che stava usando stime prudenti per capire il potenziale di guadagno di Jackson se avesse vissuto per diversi altri anni, avesse completato un tour in tutto il mondo e avesse creato uno show a Las Vegas sulla base della sua musica. Le stime hanno tenuto conto dei contratti come testimonial e delle royalties che Jackson avrebbe potuto guadagnare e dipendono fortemente dal fatto che Jackson avrebbe compiuto un tour mondiale di 37 mesi e 260 concerti. (AP)

Erk ha mostrato una tabella con le proiezioni dei posti che pensavano sarebbero stati venduti per il tour di MJ in Gran Bretagna, Europa centrale, Asia, Australia e Stati Uniti. Ha stimato che la proiezione dei posti in 12,9 milioni, su 5,9 miliardi di persone, avrebbe generato un'entrata per MJ di 452.155.095 dollari. Erk ha detto di non aver considerato le presenze dei tour passati di MJ, dato che MJ aveva detto che This Is It sarebbe stato il suo ultimo tour; ha aggiustato la proiezione. Erk ha detto che gli album di MJ sono andati "fantasticamente" in tutto il mondo, le vendite raddoppiate e triplicate in tutto il mondo.

Erk ha spiegato che il Livello 1 è ciò che è ragionevolmente garantito che MJ avrebbe fatto, nessuna speculazione, una stima molto conservativa. Al Livello 1 ci sono i migliori artisti: U2, Madonna, Bruce Springsteen, Bon Jovi, ha detto Erk. "MJ è in una propria classe, il Re del Pop, nessuno lo ha avvicinato."

Billboard è la rivista del settore della musica, che ha una classifica del Box Office per i concerti. Negli incassi dei primi 25 artisti nel 2009, Paul McCartney ha fatto 10 spettacoli, ma era il terzo maggiore incasso, visto che aveva i biglietti molto costosi e grandi locali. Solo due artisti sono stati sold out per tutti gli spettacoli del 2009: gli U2 e Madonna. Billy Joel ed Elton John hanno fatto quasi il tutto esaurito, ha detto Erk. Alla giuria è stato mostrato un grafico dalla rivista Billboard dei tour con il maggior incasso del 2009, guidata da U2, Madonna e Paul McCartney. Jackson, ha detto, li avrebbe battuti tutti.
"Michael Jackson era in una propria classe", ha detto Erk. "Era conosciuto come il Re del Pop. Non c'è nessuno che si avvicini a lui." (LATimes)

Erk ha calcolato prezzo medio dei biglietti per MJ in MJ di 108,18 dollari. "E' il vertice della piramide," ha opinato l'esperto. Panish ha chiesto se il prezzo avrebbe potuto essere maggiore. Erk ha detto che AEG non si aspettava questa richiesta selvaggia.Erk: La domanda è stata così selvaggia che probabilmente poteva vendere i biglietti a un prezzo molto più alto e avere ancora il tutto esaurito.

Totale proiezione danni economici: 1.511.182.374 dollari per la perdita della capacità di guadagno economico di MJ sulla base di 200 dollari a biglietto meno le spese di MJ. Totale proventi pervisti in base a 108,18 dollari di prezzo del biglietto: 1.261.745.023 dollari

Erk ha stimato che se AEG addebitava 108 dollari per un biglietto per i concerti, il tour mondiale di Jackson e lo show di Las Vegas gli avrebbero portato un netto di 1.127.378.787 dollari. Se i biglietti fossero stati di 200 dollari ciascuno, che sono stati descritti come i suoi "danni per perdita economica", ammonterebbe a 1.511.182.374 dollari. "La domanda era così selvaggia che probabilmente avrebbe potuto addebitare di più per i biglietti e avere ancora il tutto esaurito", ha detto Erk.
Erk ha indicato le vendite record del cantante. "Thriller" ha venduto 65 milioni di copie in tutto il mondo, "Bad" 45 milioni, "Dangerous" 32 milioni, "Off the Wall" e "HIStory" 20 milioni e "Invincible", 13 milioni di copie. "Guardando storicamente, ha una grande base di fan", ha detto il contabile. (LATimes)

Le sue proiezioni includono un totale di spese da parte di Jackson di 134.386.236 dollari nei successivi 15 anni, alla fine dei quali, a 65 anni, si sarebbe ritirato, ha detto Erk. (LATimes)

[Senza la presenza di giuria, il giudice Palazuelos ha detto al pubblico che qualcuno ha scattato delle foto dell'aula e/o della giuria attraverso la finestra dell'aula. Ha ammonito di nuovo tutti che non sono ammesse foto né in aula né nel palazzo di giustizia. Le finestre ora sono coperte, gli sceriffi stanno indagando. Il giudice ha detto ai giurati che potrebbe mettere in atto nuove procedure per proteggerli, ma non vuole ancora parlarne.]

Erk ha analizzato cinque categorie: Tour, Merchandising, Testimonial, Show a Las Vegas e royalties da Las Vegas. La valutazione si è basata sul prezzo di vendita dei biglietti. La stima del guadagno di MJ è stata tra i 1.127 milioni di dollari e 1.511 milioni di dollari. Erk ha detto che lui è stato in attività nel settore per più di 34 anni. Ha detto che gli artisti tornano sempre a fare quello che sanno fare bene.

Erk quindi calcolato la categoria di Livello 2, che è per i guadagni futuri delle attività che MJ avrebbe molto probabilmente fatto. Ha detto che ha stimato MJ in un tour molto più ridotto, un periodo di pausa, un altro tour ridotto e il calo da lì fino all'età di 65 anni. "La mia convinzione e la percezione dei dirigenti di AEG, è che non c'è nessun altro artista come Michael Jackson," ha opinato Erk.

Erk ha fatto una previsione con MJ che avrebbe fatto 260 spettacoli, la media di 2 a settimana. Ha detto che MJ era molto più grande di qualsiasi altro artista.

Beyonce aveva un contratto di testimonial per la Pepsi da 50 milioni di dollari nel 2012. Il suo ultimo incasso lordo da un tour è stato di 119,5 milioni dollari. L'incasso lordo di MJ per TII (2009 e 2010) - 638.976.138 dollari. Erk ha fatto un calcolo basato sulla cifra della Pepsi di Beyonce ed è arrivato a 267.354.032 dollari Ha aggiunto 50 milioni di dollari come testimonial di abbigliamento ed è arrivato a 317.354.032 dollari. Erk ha detto che non poteva confrontare Beyonce con MJ. "Era il Re del Pop", ha spiegato Erk. "Non c'era nessun altro come lui." Proiezioen reddito di MJ -Las Vegas: 269 milioni di dollari, per lo show dopo la morte di MJ, in cui MJ non doveva esibirsi. Royalties, per l'uso della musica, avrebbe pagato il 5% del box office: 102 milioni in totale.

Erk ha detto che il calcolo del Livello 1 si è basato su cose che MJ avrebbe ragionevolmente fatto. "Ho cercato di sbagliare verso il basso." Perdita Futura: Per 37 mesi 1.127-1.511 milioni di dollari - per 48 mesi 1.462-1.960 milioni di dollari. Compensi professionali: avvocato del settore dell'intrattenimento, business manager e manager personale. Erk ha calcolato che MJ avrebbe speso il 20% in compensi. Perdita Futura meno compensi professionali: 10%, range da 1.014 a 1.764 milioni di dollari; 20% - range da 901,6 a 1.568 milioni di dollari.

"Penso che la loro opinione è che non ci sarebbe stata perdita di reddito futuro", ha detto Erk riguardo all'economista ed esperto contabile di AEG. Erk non è d'accordo.

Panish ha chiesto se ha familiarità con artisti che dicono questo è l'ultimo e poi tornano in tour. "Non personalmente, ma l'ho visto sotto i riflettori."
Erk non ha calcolato quanti soldi MJ poteva guadagnare facendo film. Ha detto che pensava che era meglio lasciar decidere alla giuria.

Il Livello 2 sono i tour futuri. 373.985.179 di dollari - totale danni economici previsti per il Livello 2, compreso il merchandising. Erk ha calcolato altri 4 tour fino al 2024. Proiezione Reddito MJ - Merchandising 79.407.278 dollari.

Controinterrogatorio di AEG
L'avvocato di AEG Sabrina Strong ha condotto il controinterrogatorio.

Erk ha detto che passa metà del suo tempo a fare amministrazione aziendale e l'altra metà sugli accordi per le royalties. In gran parte Erk ha detto che ha fatto le stime sulla base dei tour, ma non è un tour manager. Erk ha testimoniato di aver redatto budget per i tour prima. Ma nella sua deposizione Erk ha detto che il budget del tour non faceva parte delle sue responsabilità.

La Strong ha detto che Erk ha stimato che MJ avrebbe fatto 260 spettacoli per il TII tour, più altri 4 tour successivamente. Ha chiesto se non fosse troppo. Lui ha risposto di no.

La Strong he messo in discussione la competenza di Erk nei tour, testimonial, merchandising, show a Las Vegas. Erk: Ho fatto affidamento su quello che sarebbe dovuto essere un esperto, i numeri di AEG. Erk non ha mai incontrato Michael Jackson. La Strong ha chiesto se Erk aveva avuto un colloquio personale con MJ circa i suoi piani futuri. Ha detto di no.

L'azienda di Erk ha speso 650-700 ore di impegno complessivo di tutti i dipendenti della società, comprese le sue 200 ore, in questo caso.
Strong: Se MJ non fosse morto nel 2009 lei stima che sarebbe andato in tour altri 3 anni e avrebbe fatto altri 4 tour dopo questo fino a 66 anni, giusto? Erk: Altri 4 tour, fino all'età di 66 anni, era la mia opinione professionale.

"Lo spettacolo era stato chiamato This Is It, lui lo avrebbe incrementato", ha detto Erk, aggiungendo che MJ aveva pianificato di guadagnare quanto più denaro possibile. Strong: Quando MJ è morto, TII era previsto per 50 spettacoli, giusto? Erk: La prima serie, sì. Erk ha detto che TII aveva venduto 750 mila biglietti in 5 ore, 525 mila persone erano in attesa di acquistare i biglietti. "Mai successo prima, mai successo di nuovo", ha testimoniato Erk.

Erk ha detto che aveva avuto un intervento chirurgico di triplice fusione appena prima di fare la deposizione.

"Se fosse vissuto sono convinto che avrebbe fatto gli spettacoli," ha testimoniato Erk. "Credo che se fosse vissuto sarebbe stato al centro dell'attenzione".

Per le sue proiezioni Erk ha assunto che MJ fosse in buona salute. Strong: Non ha considerato che MJ stava prendendo il Demerol in maniera regolare? Erk: No. Erk ha detto di non aver preso in considerazione l'uso di MJ del Propofol, l'abuso di farmaci. "Non sono a conoscenza che abusasse di farmaci" ha detto Erk; non ha esaminato le cartelle cliniche. Erk ha detto che non avrebbe cambiato la sua opinione sapere che MJ stava usando il Propofol.

La Strong hja chiesto a Erk se sapeva MJ era stato condannato a pagare 5 milioni di dollari per violazione di contratto per essersi tirato indietro ai Concerti del Millennio. Marcel Avram era il promotore. "E ha anche trascorso qualche tempo in prigione", ha detto Erk. La Strong ha mostrato un verdetto per Avram vs MJ per violazione del contratto. "Il signor Jackson ha infranto in contratto del 14 gennaio 1999 omettendo di esibirsi nei Concerti del Millennio?" La giuria ha risposto "Sì". C'era un verdetto di 5,3 milioni di dollari per violazione contrattuale. Erk ha detto che non sapeva nemmeno di questo verdetto, non lo ha usato nel suo parere. La Strong ha presentato diverse cause legali che MJ aveva avuto per non essersi esibito. Erk ha detto che non aveva esaminato nessuna delle cause precedenti.
Strong: Non ha preso in considerazione nessuno dei suoi precedenti progetti falliti? Erk: No. Lui aveva bisogno di lavorare. Erk ha detto di non aver preso in considerazione il fatto che MJ non era andato in tour né si era esibito da 12 anni, né la testimonianza di Prince che il padre non voleva fare altri tour.

L'avvocato difensore di AEG Live Sabrina Strong ha messo in dubbio le proiezioni di Erk durante il controinterrogatorio, perché Jackson non aveva mai completato un tour così lungo e non aveva fatto un tour da più di un decennio. La Strong ha anche interrogato Erk circa tre casi in cui Jackson è finito in dispute legali per spettacoli annullati, ma il contabile ha detto che quelle cause non sono state un fattore nella sua analisi. "Lui aveva bisogno di lavorare", ha detto Erk. (AP)

La Strong ha fatto vedere la deposizione di Katherine. Lei ha detto che era rimasta un po' sorpresa che MJ andasse in tour, dato che MJ non voleva fare il Moonwalk sul palco a 50 anni. (ABC7) Nel video ha detto che è rimasta sorpresa quando suo figlio ha annunciato lo show "This Is It" a Londra. "Lui faceva sempre una battuta che non voleva fare il Moonwalk sul palco quando... avesse avuto più di 50 anni," ha detto. "Voleva fare qualcosa di diverso." (AP)

La Strong ha chiesto se l'opinione di Erk era basata sulla pura speculazione. Erk ha detto che non era speculazione, lui aveva una ragionevole garanzia che MJ si sarebbe esibito.

Strong: Sig. Erk, è a conoscenza che il signor Jackson generalmente ha speso più di 570 mila dollari al mese per vivere tra gennaio 2000 e giugno 2009? Erk: Non lo so. Erk ha fatto riferimento a una nota per tirare fuori le spese mensili di MJ. Ha note scritte a mano per un importo di 570 dollari. La Strong ha detto che ci sono testimonianze che MJ viaggiava molto, usava voli charter e soggiornava nei migliori hotel, di cui utilizzava intere ali. La Strong ha anche detto che MJ ha speso 435 mila dollari in biglietti aerei e hotel in due mesi nei primi anni 2000. (ABC7) Forte anche messo in discussione perché Erk non ha preso in considerazione la spesa sontuoso di Jackson, che l'avvocato ha detto un altro testimone ha testimoniato in deposizione consisteva di 435 mila dollari spesi più di due mesi in albergo e biglietto aereo nei primi anni 2000. (AP) Ha detto che non ha considerato il fatto che Jackson avesse una cifra stimata di 400 milioni di dollari di debiti quando è morto come un fattore nel suo potenziale di guadagno futuro. (AP)

-------------------------------------------

Dopo l'uscita della giuria Panish ha detto di voler mettere a verbale che AEG non sapeva se la sentenza di 5,3 milioni di dollari fosse mai stata ribaltata in appello. Panish ha chiesto se dovrebbe presentare tutte le cause in cui AEG è stata imputato, come quella del ragazzo che è caduto ed è morto allo Staples Center. "Spero proprio che sia il verdetto finale", ha detto il giudice, aggiungendo che lei non vuole dover annullare qualsiasi cosa.

Gli avvocati hanno discusso il calendario futuro, sembra che i giurati stiano avendo problemi e hanno bisogno di giorni di riposo. A quanto pare nei mesi di agosto e settembre ci saranno un sacco di giorni senza udienze. Ci sono 3 settimane con solo due giorni di sessioni programmate. Il giudice ha detto che la metà di settembre è l'inizio della scuola, "è la natura della bestia."

Panish ha detto che cercherà di finire questa settimana. Prossimi testimoni: Erk, un economista, il dottor Brown, Katherine Jackson e forse Tom Barrack. Il giudice ha detto agli avvocati degli imputati di essere pronti per iniziare il loro caso lunedì.

Original source:http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/129265-Katherine-Jackson-vs-AEG-Live-Daily-Trial-Testimony-Summary/page4?p=3869692&viewfull=1#post3869692

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:04 pm

Giorno 49° 16 Luglio 2013
Katherine e Trent Jackson sono in tribunale.

La Corte ha aperto questa mattina con le argomentazioni sul fatto se fosse giusto che gli avvocati di AEG mostrassero a Erk una sentenza contro Jackson. La sentenza era correlata alla causa intentata dal promotore di concerti Marcel Avram contro Jackson a Santa Barbara. I querelanti si sono opposti al suo utilizzo. L'avvocato dei querelanti Brian Panish ha sostenuto che la sentenza di 5 milioni di dollari contro Jackson non era definitiva - era stato presentato ricorso e successivamente chiusa con un accordo. Panish sosteneva che fosse un'azione scorretta di "character evidence" (quando si presentano prove o testimonianze per dimostrare un aspetto, nell'accezione negativa, del comportamento di un individuo, ndt) e non avrebbe dovuto essere mostrata alla giuria lunedì. Gli avvocati di AEG hanno sostenuto che il caso era stato risolto con un accordo per 6,5 milioni di dollari. Il ricorso in appello era stato ritirato, hanno detto, cosa che ha reso la sentenza definitiva. Il giudice ha concordato con AEG Live e non avrebbe istruito la giuria per quanto riguarda la sentenza. "Andiamo avanti", ha detto. (AP)
Testimonianza di Arthur Erk



Controinterrogatorio di AEG
I promotori degli attesissimi concerti di ritorno di Michael Jackson erano interessati a perseguire una versione 3-D di un film su "Thriller" e uno speciale TV di uno dei suoi concerti soldout alla O2 Arena di Londra, ha testimoniato un contabile martedì. (LATimes)

Un esperto che ha fatto una proiezione in cui Michael Jackson avrebbe potuto guadagnare più di 1 miliardo di dollari con i suoi concerti di ritorno, ha testimoniato martedì che la sua analisi non includeva una ripartizione dei guadagni annuali del cantante sulla sua vita e faceva la proiezione del tour di concerti più lungo che la superstar avesse mai fatto. Arthur Erk, un contabile che è un esperto in diritti d'autore dei musicisti, ha detto che la sua analisi non ha tenuto conto delle migliaia di pagine di cifre che dettagliano la spesa di Jackson nel corso degli anni. Il contabile ha basato i suoi calcoli su documenti preparati da AEG, ma nel controinterrogatorio ha ammesso che la società non ha mai previsto che il cantante avrebbe guadagnato più di 1 miliardo dopo l'apertura degli show "This Is It". Ha detto di non avere informazioni per quanto riguarda i guadagni di Jackson nel corso della sua vita. (AP)

Il controinterrogatorio dell'avvocato difensore di AEG Sabrina Strong si è incentrato sul tentativo di dimostrare che non c'era base storica per le proiezioni di Erk. (AP)

Strong ha immediatamente chiesto a Erk sulla sua testimonianza che aveva usato le cifre di AEG Live per raggiungere le sue stime di più di 1 miliardo. Una grande parte delle stime di Erk si basa sull'idea che Jackson avrebbe fatto 260 show per 37 mesi in tutto il mondo per il "This Is It" tour. La Strong ha iniziato una domanda con "Sia chiaro" e ha proceduto a dichiarare che AEG Live non ha mai previsto 900 milioni di dollari di guadagni per "TII". Erk ha concordato con la Strong su questo e molte altre domande, tra cui quella in cui ha detto che AEG non aveva comtemplato 260 spettacoli. (AP)

Strong: AEG Live non ha mai previsto che MJ avrebbe guadagnato una cifra vicina ai 900 milioni di dollari stimati, corretto?
Erk: Questo è corretto (ABC7)

AEG live non ha mai fatto proiezioni in cui MJ avrebbe fatto 260 spettacoli, ha chiesto la Strong. Erk ha concordato. (ABC7)

Erk ha previsto che il tour mondiale sarebbe andato in India, in Giappone, in Europa centrale e anche il ritorno di Jackson negli Stati Uniti per gli show. (AP)

La Strong ha anche attaccato il calcolo di Erk che Jackson avrebbe speso 134 milioni di dollari tra i 50 e i 65 anni. Ha citato le testimonianze di ex manager e revisori dei conti di Jackson in deposizioni che Jackson storicamente spendeva milioni di dollari in più dei suoi guadagni ogni anno. Ha messo in discussione il perché Erk e i collaboratori che lo hanno aiutato a compilare la sua analisi non hanno esaminato le decine di migliaia di pagine che dettagliano le spese di Jackson nel corso degli anni. Erk ha detto che non faceva parte del suo lavoro come esperto assunto e si è basato sui dati circa la spesa mensile di Jackson preparata dal contabile del cantante prima della sua morte. "Abbiamo ristretto a quello che pensavamo fosse necessario per fare i calcoli", ha detto Erk. (AP)

La Strong poi ha cominciato a mettere chiedere a Erk circa le spese di Jackson, di nuovo affermando che quando morì aveva almeno 400 milioni di dollari di debiti. La Strong poi ha menzionato che la casa della famiglia Jackson a Encino stava per essere pignorata nel giugno 2009 e lui non aveva accesso al denaro contante. Erk: "La ragione per cui stava andando in tour era rimettersi in sesto, pagare i suoi debiti e prendersi cura della sua famiglia." La Strong ha menzionato che la casa di 'Hayvenhurst dei Jackson era vicina al pignoramento due volte questa mattina. La seconda volta la signora Jackson ha scosso la testa. (AP) La Strong ha ribattuto sul consumo, che è l'importo delle spese di MJ. Ha detto che MJ aveva 400 milioni di debiti quando morì. La Strong ha chiesto se la casa di Hayvenhurst di Katherine Jackson stava per essere pignorata. Erk ha detto sì. "La ragione per cui stava andando in tour era rimettersi in sesto, guadagnare soldi per prendersi cura della sua famiglia", ha detto Erk. (ABC7)

La Strong ha citato la testimonianza ine deposizioni di diversi manager di Jackson che il cantante spendeva sempre più di quanto guadagnava. (AP) Storicamente, MJ spendeva più soldi di quanto guadagnava, ha detto la Strong. Erk ha detto che sulla base della testimonianza del commercialista, sì. Barry Siegel è uno degli ex contabili di MJ. La Strong ha detto che Siegel ha osservato che MJ aveva un reddito consistente in entrata e maggiori spese in uscita. La Strong ha chiesto se Erk sa perché Siegel ha lasciato il suo lavoro con MJ. L'avvocato dei Jackson ha contestato la forma della domanda. La Strong poi ha detto assumendo che Siegel abbia lasciato il lavoro perché MJ non riusciva a controllare la sua spesa, se questo avrebbe toccato i suoi numeri sulle spese. Erk ha detto di no (ABC7)

La Strong ha parlato delle ingenti spese di Jackson, dicendo che aveva 400 milioni di debito e che la casa di sua madre sarebbe stata pignorata. Ha detto che un ex business manager di Jackson aveva lasciato il lavoro perché il cantante non mostrava alcun interesse a diminuire le sue spese. La Strong ha detto che in un caso Jackson ha acquistato un orologio da 1 milione di dollari, ma ha dovuto restituirlo perché non poteva permetterselo. Un altro ex business manager di Jackson ha detto che Jackson spendeva da 20 a 30 milioni di dollari l'anno più di quello che guadagnava, ha detto la Strong. (LATimes)

L'avvocato ha anche detto che Jackson aveva preso in prestito soldi dando in garanzia il suo catalogo musicale. Erk ha concordato che MJ "ha avuto prestiti sulle sue risorse." La Strong ha chiesto di una cambiale in scadenza per il prestito di Jackson con il catalogo musicale SonyATV a garanzia nel 2009, dicendo che non poteva pagare. (AP) Erk ha detto che Jackson aveva avuto un prestito da 320 milioni di dollari per la sua quota del catalogo musicale Sony/ATV, che include le canzoni dei Beatles. (LATimes)
Strong: "Michael Jackson non aveva la capacità di soddisfare tale obbligo, giusto?"
Erk: "Corretto". (AP)

Strong: E questo non tiene conto dei milioni di dollari di spese per acquisti?
Erk: Io non lo chiamo consumo, lo chiamo denaro per divertimento (ABC7)

La Strong ha chiesto se MJ spendeva da 20 a 30 milioni di dollari più di quanto guadagnava ogni anno. Erk ha detto di sì. (ABC7)

La Strong ha detto che il miliardo di dollari che Erk ha stimato non includeva il rimborso dei debiti di MJ. (Implicitamente si sostiene che è non è possibile ottenere i danni per i soldi necessari per rimborsare i debiti) Erk ha detto che il suo lavoro non era quello di valutare se MJ avrebbe ripagato i suoi debiti. È stato assunto per stimare la capacità di guadagno di MJ se fosse vissuto. (ABC7)

Erk ha detto di non aver preso in considerazione i debiti di Jackson oltre ai 570 mila dollari al mese di spese, compreso il rimborso del prestito Sony/ATV.
Erk:. "Non era il mio lavoro considerare quello"
Strong: "Le era stato solo chiesto di calcolare quanto avrebbe realizzato."
Sì, ha risposto. (AP)

Panish ha obiettato alle domande della Strong circa i debiti e su come ha formulato alcuni quesiti. Il giudice ha accolto alcune delle obiezioni. (AP)

La Strong ha poi chiesto se Erk aveva considerato quanto Jackson aveva guadagnato nel 2001, 2002 e altri anni. Lui ha detto di no. Lei gli ha chiesto se avesse qualche idea di quanto Jackson ha guadagnato in un anno della sua vita. No, ha risposto Erk. (AP) La Strong ha chiesto se Erk sa quanti soldi MJ ha guadagnato nel 2001, 2002, 2003. Ha detto di no e che non aveva alcuna rilevanza per la sua valutazione. Erk ha detto che ha esaminato i documenti allegati alle deposizioni che spiegavano i guadagni e i consumi annuali di MJ. (ABC7) La Strong ha citato almeno 71.000 pagine di dati di spese di Jackson che erano state prodotte nel caso. Erk ha detto di non averli esaminati. (AP)

La Strong ha chiesto quanto l'esperto e la sua ditta avevano fatturato per il lavoro sul caso. Ha detto che avevano fatturato 300.000 dollari. Erk ha aggiunto che se avessero esaminato i dati di spesa di cui ha parlato la Strong, il compenso della sua azienda per il caso sarebbe stato di milioni di dollari. (AP) Erk ha detto che la stima del costo del lavoro del suo studio in questo caso è di 300.000 dollari. Lui non ha esaminato migliaia di pagine, ha eliminato tutto ciò che non era necessario. Erk ha spiegato che sta facendo questo da 34 anni e che sarebbero servite una quantità incalcolabile di ore/uomo per esaminare tutti i documenti. Erk: Per l'esperianza mia e del mio partner siamo molto bravi nei giudizi. Abbiamo ristretto a quello che pensavamo fosse importante per i calcoli (ABC7) Erk ha detto che aveva 34 anni di esperienza. "Abbiamo ristretto a quello che pensavamo fosse necessario per fare i calcoli," ha detto. (AP)

La Strong ha detto che l'opinione di Erk presume che MJ avrebbe fatto qualcosa che non aveva mai fatto prima. (ABC7)

Strong: L'artista di solito aveva la decisione finale?
Erk: Sì, hanno l'ultima parola, ma si consultano con i professionisti che li circondano (ABC7)

"Quello che sta prevedendo è del tutto incoerente con la storia di Michael Jackson, non è vero?" ha chiesto l'avvocato Sabrina Strong (LATimes)

L'avvocato di AEG live Sabrina Strong ha mostrato a Erk un grafico che mostrava che i tre precedenti tour da solista di Jackson comprendevano 275 spettacoli in un arco di 10 anni. Ha messo in discussiona la tesi di Erk che era stato prudente nel prevedere che Jackson avrebbe fatto 260 spettacoli nel corso di un periodo di tre anni. (AP)

La Strong quindi ha iniziato a portare Erk attraverso il tour da solista di Jackson History Tour. Gli ha chiesto del "Bad", "Dangerous" e "HIStory" tour. "Bad" è stato il tour più lungo con 123 spettacoli. Jackson aveva 29 anni al momento. "Dangerous" è stato di circa 70 spettacoli; MJ aveva 33 anni. "HIStory" è stato di 82 spettacoli e Jackson aveva 38 anni. In totale la Strong e Erk hanno detto che Jackson ha fatto 275 spettacoli tra il 1987 e il 2008. (In realtà, i 275 spettacoli sono stati eseguiti in un arco di 10 anni tra il 1987 e il 1997, secondo le cifre riportate in tribunale.) (AP)

La Strong ha mostrato la panoramica di Erk dei 260 spettacoli che l'esperto ha previsto che MJ avrebbe fatto se fosse vissuto, in 37 mesi. La Strong ha interrogato Erk circa i suoi 260 show stimati. Ha ribadito che non c'è nessun documento in cui AEG dice che MJ avrebbe mai fatto 260 spettacoli. Erk ha detto che c'erano testimonianza che MJ avrebbe potuto fare un tour di 48 mesi, il che aumenterebbe le entrate di circa il 30%. L'aumento sarebbe basato sulle vendite dei biglietti più alte e il merchandising. Lui non comprende le attività di testimonial, che potrebbero essere alte. Erk ha detto di non aver calcolato quanti altri spettacoli sarebbero stati necessari per adempiere ad un tour di 48 mesi. Utilizzando il semplice calcolo di un aumento del 30%, ci sarebbero ulteriori 78 spettacoli, per un totale di 338 spettacoli in 48 mesi. L'esperto ha detto che Randy Phillips, un dirigente apicale di AEG Live, ha detto in una e-mail che avrebbero probabilmente fatto un tour di quattro anni. (ABC7)

La Strong ha chiesto a Erk se il record del più elevato numero di show di MJ è stato 123 per il tour "Bad" nel 1987, quando MJ aveva 29 anni. Lui ha detto di sì. Dangerous tour: iniziato nel 1992, MJ aveva circa 33 anni, ha fatto 73 show. La Strong ha detto che Gongaware ha testimoniato che erano circa 70 date. HIStory tour, 1996, MJ aveva 38 anni - 82 spettacoli. Totale di 275 spettacoli, se sommati tutti insieme. (ABC7)

Strong: Ora lo avremmo in un unico tour, 12 anni dopo, all'età di 50 anni, che fa 260 concerti?
Erk: Sì (ABC7)

La Strong ha poi chiesto riguardo il posto di Jackson tra gli altri artisti nei concerti di maggior incasso. Nessuno dei suoi tour era nella Top 25. Erk ha spiegato che Jackson tendeva "a non impazzire con i prezzi dei suoi biglietti." Ha detto che addebitava meno dei suoi omologhi. Il contabile ha anche difeso i suoi calcoli, dicendo che i suoi erano in linea con quello che altri artisti avevano fatto se si aggiungevano altri spettacoli ai loro tour. (AP)

La Strong ha detto che Erk ha calcolato che MJ avrebbe incassato in "This Is It" più di 10 volte quello che aveva mai incassato prima in un tour. Il più alto incasso lordo di MJ è "HIStory" - 165 milioni dollari per 82 spettacoli. Si colloca al numero 26 nei più alti incassi da tour di tutti i tempi. Anche se HIStory è stato il tour con il maggior incasso per MJ, lui non ha portato a casa i soldi, secondo la testimonianza di Paul Gongaware. (ABC7)

Strong: Ha stimato un incasso lordo di 1,5 miliardi di dollari per 260 spettacoli e il più alto che MJ abbia mai fatto è stato di 165 milioni?
Erk: Sì
Forte: E questo è prudente?
Erk: Sì (ABC7)

Bad - 125 milioni di dollari lordi. "Posso dirle che quello spettacolo è stato fantastico!", ha opinato Erk sul Bad tour. La Strong ha chiesto se la proiezione di Erk fosse in contrasto con l'HIStory tour di MJ. Erk ha detto che lo spettacolo era stato chiamato This Is It, il suo spettacolo finale. "Ha preparato un sacco di spettacoli per uscire con un botto", ha detto Erk. (ABC7)

Per quanto riguarda i numeri dei biglietti, la Strong ha detto che per le 260 date l'assunto di Erk era che avrebbe venduto circa 13 milioni di biglietti.
Strong: Proprio come con il numero di spettacoli, MJ non ha mai venduto una cifra vicino a 13 milioni di biglietti, giusto?
Erk: Sì
Il numero di biglietti venduti in "Bad" era vicino a 4,5 milioni. L'"HIStory" tour ha venduto circa lo stesso numero di biglietti, 4,5 milioni. (ABC7)

Erk ha detto di non pensare che il processo per molestie su minori avrebbe avuto alcun impatto sul fatto che la gente sarebbe andata al suo show. La Strong ha chiesto se la gente avesse problemi con MJ che faceva penzolare un bambino sul balcone dell'hotel. Ha detto che per un breve periodo di tempo sì, ma non avrebbe influenzato le presenze (ABC7) La Strong poi ha parlato del processo per molestie su minori di Jackson e il penzolare Blanket dal balcone. Erk ha detto che non erano fattori. Erk ha detto che AEG Live aveva previsto che l'immagine di Jackson sarebbe stata riabilitata dopo l'iniziale show "This Is It", fino al punto di poter fare un tour negli Stati Uniti di nuovo. (AP) Erk ha detto che la vendita di 750.000 biglietti in cinque ore per i 50 concerti di Londra ha dimostrato che la popolarità di Jackson non ne aveva sofferto. Il piano di AEG era che dopo gli show di Londra il cantante si sarebbe esibito in Europa e in Asia, terminando infine il tour negli Stati Uniti, ha detto, "e a quel punto la sua immagine sarebbe stata riabilitata." (LATimes)

La Strong ha chiesto se Erk era d'accordo con lei che la reputazione di Jackson era migliore negli anni '80 rispetto a fine 2000. Erk ha risposto che gli anni '80 sono stati quando Michael Jackson ha ottenuto il termine di "Re del Pop". (AP)

La Strong e Erk hanno discusso sulla possibilità che il tour mondiale fosse stato contemplato da AEG Live.
Erk ha detto che un tour in tutto il mondo era stato considerato. Ha detto che i piani per un tour in tutto il mondo sono stati citati da Kenny Ortega e Paris Jackson nella sua deposizione. Erk ha detto che ha parlato con il figlio di Jackson Prince nella notte di aabato. Ha detto che Prince gli ha detto che suo padre aveva detto: "Andtremo in Asia". (AP) La Strong ha chiesto se MJ non ha mai accettato di fare più di 50 spettacoli. Erk ha detto che non sa se è d'accordo con questo. Erk ha detto che ha parlato con Prince sabato e lui ha detto che MJ gli aveva detto che sarebbero andati in l'Asia. (ABC7) La Strong ha insistito che Jackson non aveva accettato nient'altro che gli show di Londra, anche se il contratto di Jackson includeva la possibilità di estendere il tour. Erk ha detto che ha parlato con il figlio di Jackson, Prince, sabato sera. "Ha detto che suo padre specificamente gli disse: 'Andremo in 'Asia'", secondo Erk. (LATimes)

Erk detto MJ aveva bisogno di lavorare, aveva bisogno di soldi, così era incentivato a compiere tutti gli spettacoli. (ABC7) Il contabile ha aggiunto che Jackson aveva bisogno di soldi, e che questo era un "grande impulso per uscire e fare gli spettacoli." (AP)

La Strong poi è andata più addentro nelle proiezioni per il tour mondiale di MJ. Lei ha chiesto riguardo i "production kills" - posti che non possono essere utilizzati nelle sedi dei concerti. I posti non sono disponibili a causa della visuale del palco o di altri fattori. La Strong li ha usati per contestare i numeri di Erk per il tour "TII". La Strong ha chiesto dei vari stadi, tra cui il Lucas Oil Stadium di Indianapolis. La capienza è 70.000 persone, ma è più bassa per i concerti. La Strong ha notato che Erk non aveva lavorato sui tour di concerti e non si era consultato con persone che lo avevano fatto per le sue proiezioni. Ha detto a Erk di supporre che AEG avesse fatto degli show al Lucas Oil Stadium e il numero di posti fosse stato 51.000. Erk ha detto che non era d'accordo con le cifre della Strong o di AEG, dicendo che più biglietti potrebbero essere venduti per il campo in molte sedi. Il contabile ha dovuto ammettere che non sapeva il numero di posti, e non aveva parlato con nessuno che lo sapesse per i suoi calcoli. (AP)

Erk e la Strong hanno avuto un botta e risposta su diverse sedi, e l'avvocato l'ha contestato sulla sua proiezione che MJ avrebbe fatto il tutto esaurito a ogni spettacolo. Erk ha detto che pensava che fosse possibile. "C'è una enorme quantità di domanda accumulata," per gli show di Jackson nel '09, ha detto. (AP)

Strong: Ha stimato che MJ avrebbe venduto il 100% dei biglietti per tutti gli spettacoli?
Erk: Sulla base della enorme, eccessiva richiesta sì
MJ era in una categoria tutta sua, ha detto Erk, lui era il Re del Pop, non poteva essere paragonato a qualsiasi altro artista.

Strong: MJ ha fatto soldout al Rose Bowl tre volte?
Erk: Sì

MJ non si è mai esibito al Rose Bowl, ha detto la Strong. Panish ha obiettato dicendo che MJ si era esibito lì nell'intervallo del Superbowl e aveva fatto il tutto esaurito. (ABC7)

La Strong è passata alla proiezione di Erk per i concerti di Jackson in India, inclusa la sua stima per 10 spettacoli al Salt Lake Stadium, che può ospitare 120.000 persone. L'avvocato ha detto che Jackson ha fatto solo uno spettacolo nel corso della sua vita in India. Erk ha previsto che dovesse fare 60 spettacoli in India per il "This Is It" tour. La Strong ha chiesto a Erk della sua ricerca, notando che è molto basata su informazioni di Wikipedia. L'avvocato ha poi chiesto se Erk aveva notato nella sua ricerca on line che il governo ha vietato i concerti al Salt Lake Stadium nel 2009. Questo dettaglio non è attualmente sulla pagina di Wikipedia, ma la Strong ha detto che se è vero allora Jackson non avrebbe potuto fare 10 spettacoli lì. Erk ha detto che sarebbe dipeso dal fatto se sarebbe stato possibile negoziare che uno spettacolo poteva svolgersi presso la sede. (AP)

La Strong ha chiesto se Erk ha utilizzato lo stesso prezzo per i biglietti di tutti gli spettacoli, in diversi paesi. Ha detto di sì, basta regolare l'inflazione. "Ci sono un sacco di persone ricche in India", ha detto Erk. La Strong ha chiesto se Erk sapeva che lo stadio di Salt Lake City era solo per eventi sportivi e che MJ non avrebbe avuto la possibilità di farci uno spettacolo. Erk ha detto che se non c'era nessuna trattativa, sì, non avrebbe potuto esibirsi lì. (ABC7)

------------------------------

Erk dovrà tornare sul banco dei testimoni. La Strong stima un'altra mezza giornata di controinterrogatorio, il giudice le ha dato 2 ore

Dopo la fine dell'udienza, gli avvocati di entrambe le parti hanno avuto un acceso scambio di parole nel corridoio, quando stavano parlando con i media e con i fan. Entrambi gli avvocati si urlavano contro, il cancelliere ha chiesto loro di smetterla, ha chiamato gli sceriffi. (ABC7) Una questione che può venire in tribunale domani mattina - un battibecco tra gli avvocati sul caso nel corridoio fuori dall'aula. E' successo dopo che la testimonianza si è conclusa e credo che tutti i giurati se n'erano andati quando è successo. L'avvocato del querelante Brian Panish e l'avvocato difensore di AEG Marvin Putnam si sono urlati contro dopo l'udienza. Panish ha detto che ha sentito Putnam dire qualcosa, e gli avvocati hanno avuto uno scambio di parole. Il cancelliere del giudice Palazuelosè uscito e ha calmato le cose. Il cancelliere ha chiesto a Putnam di andarsene e ha detto che avrebbe riferito le urla al giudice e che la cosa sarebbe stata affrontata mercoledì. (AP)

Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3869717

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:08 pm

Giorno 50° 17 Luglio 2013
Senza la presenza dei giurati, il giudice ha detto a tutti di seguire le regole della corte e che le cose stanno sfuggendo di mano. Questo commento è stato fatto alla luce dell'acceso scambio di ieri tra gli avvocati nel corridoio mentre parlavano con i media e i fan. Il giudice ha chiamato gli avvocati di entrambe le parti nelle sue stanze per un colloquio. Prima il giudice aveva inviato un'e-mail a tutti i membri dei media che le interviste devono essere condotte esclusivamente in aree approvate o all'esterno dell'edificio. Ieri, dopo la fine della sessione, gli avvocati di entrambe le parti erano nel corridoio a parlare con i media e si sono urlati contro. L'avvocato dei Jackson Brian Panish e della AEG Marvin Putnam hanno avuto un acceso scambio verbale. Sono stati convocati gli sceriffi per calmarli. (ABC7)

Prima che iniziasse la testimonianza il cancelliere ha delineato le regole per l'aula e per il palazzo di giustizia, dicendo che nessuna intervista deve essere fatta al di fuori dell'aula. Il giudice della Corte Superiore Yvette Palazuelos ha anche chiamato gli avvocati nelle sue stenze e si è incontrata con loro prima che riprendesse la testimonianza. (AP)

Quando i giurati hanno preso i loro posti, il giudice Yvette Palazuelos ha detto loro di stimare che la fine del processo potrà avvenire a metà settembre. Il giudice ha detto che gli avvocati stanno facendo del loro meglio per accelerare le cose, ma con alcuni giorni di riposo e un sacco di testimoni la stima si è allungata ulteriormente. (ABC7) Quando il giudice ha preso posto, gli avvocati hanno affrontato la stima del tempo necessario per il processo. La giuria aveva chiesto notizie ieri. L'avvocato difensore di AEG Marvin Putnam ha detto che ha intenzione di provare a concludere il suo caso entro la fine del mese di agosto, assumendo che i querelanti finiscano questa settimana. Putnam ha detto che sta pesando quanto della difesa deve presentare, e la Palazuelos gli ha detto che aveva deve prendersi il tempo di cui ha bisogno. Nella prima metà di settembre, ci sono solo quattro giorni in cui la corte è in sessione. L'avvocato dei querelanti Brian Panishha notato che se la stima della difesa è con qualche giorno di riposo questo porterebbe la fine del loro caso a metà settembre. La Palazuelos ha detto alla giuria che si aspettava che il caso terminasse a metà settembre, termine che è successivo a quello che alcuni giurati si aspettavano. Palazuelos: "Anche se stiamo andando un po' oltre non credo che sia irragionevole". Ha detto ai giurati di trasmettere qualsiasi preoccupazione alla Corte (AP)


Testimonianza di Arthur Erk



Controinterrogatorio di AEG

Sabrina Strong, per AEG, sta conducendo l'interrogatorio.
La Strong ha continuato a mettere in discussione le proiezioni di Erk dei guadagni di Michael Jackson. Si è concentrata sulle stime per gli accordi relativi alle sponsorizzazioni. (AP) La Strong ha chiesto a Erk riguardo le sponsorizzazioni/testimonial. Egli ha stimato che MJ avrebbe ottenuto 317 milioni dollari nel tour "This Is It". Erk ha stimato che fare da testimonial per l'abbigliamento avrebbe reso 50 milioni di dollari e 217 milioni calcolati sulla base di un accordo con la Pepsi che Beyonce ha avuto nel 2012. Erk ha detto che i vestiti di MJ sarebbero diventati una moda e che la gente li avrebbe voluti indossare. Da qui la richiesta. La Strong ha chiesto se Erk davvero pensava che MJ, a 50 anni, sarebbe stato un'icona della moda per il pubblico giovane. Lui ha detto di sì. Ha poi chiesto se la cifra di 50 milioni dollari fosse stata ipotetica. Erk ha detto di no, che lui aveva una ragionevole fiducia che se gli spettacoli si facevano i vestiti avrebbero venduto. "Ipotetico è speranza", ha opinato Erk. Erk ha tirato fuori i 50 milioni per l'abbigliamento sulla base di un precedente contratto di 28 milioni di dollari, più inflazione/rettifiche finanziarie per l'anno 2009. Erk ha detto che ha fatto affidamento sulle notizie riguardanti l'affare Pepsi di Beyonce. Lui in realtà non ha visto il contratto. Il più recente incasso lordo di Beyonce è stato vicino ai 120 milioni. L'accordo Pepsi è stato, come riferito, per 50 milioni, che è quasi il 42% delle entrate del tour. (ABC7) La Strong ha messo in discussione tutte le cifre di Erk questa mattina, partendo dalle sue proiezioni sulle sponsorizzazioni. Erk aveva dichiarato che le sue cifre erano prudenziali. Erk ha previsto che Jackson avrebbe ottenuto un contratto come testimonial di abbigliamento da 50 milioni. La Strong ha cercato di far dire a Erk che era pura speculazione. Erk ha detto che era la sua aspettativa che Jackson avrebbe ottenuto un contratto da testimoniale basato sulla sua popolarità negli anni '80 e le vendite dei biglietti del "This Is It". La Strong ha anche messo in dubbio la proiezione di Erk che Jackson avrebbe ottenuto un altro contratto di sponsorizzazione da 267 milioni di dollari. Erk ha basato questa cifra su un calcolo sulla base del valore di un contratto fra Beyonce e Pepsi del valore riportato di 50 milioni. Il contratto riportato di Beyonce - Erk non sa se le cifre sono corrette - era l'equivalente del 42% dei suoi ricavi dal tour. Il contabile ha rettificato le sue cifre per Jackson aumentandole in base alla sua ipotesi che il cantante avrebbe fatto un tour in tutto il mondo di 260 spettacoli. Erk presume che Jackson avrebbe avuto contrati da testimonial tipo Pepsi con diverse società, ma lui non è a conoscenza di eventuali offerte in corso nel 2009. La Strong ha anche sottolineato che i numeri di Erk erano dati lordi, il che significa che ha calcolato Jackson avrebbe ricevuto gli interi 267 milioni. Utilizzare dati lordi non rappresenterebbe alcuna condivisione dei profitti degli accordi con AEG live o qualche altra entità. (AP)

Strong: Sa se qualcuno ha mai usato il suo metodo per stimare un contratto da testimonial?
Erk: No (ABC7)

La Strong ha domandato a Erk se sa di qualsiasi altro artista per cui l'attività di testimonial è il 40% del reddito lordo. Erk ha detto che la maggior parte dei contratti di sponsorizzazioni sono privati, quello di Beyonce era l'unico che è stato reso pubblico attraverso i media. La Strong ha chiesto se Erk si fida sempre che i resoconti dei media siano veri. Ha detto di no, ma nessuno ha contestato la cifra del contratto di Beyonce. La Strong ha chiesto se Erk sa per certo che è vero che il contratto da testimonial di Beyonce è il 42% del reddito lordo. "Se i dati riportati sono corretti, il 42% è corretto", ha detto Erk. "Ho risposto prima che non ho visto il contratto, la mia ditta non ha Beyonce, non potevo confermare il contratto." (ABC7)

La Strong ha chiesto se Erk pensava che l'immagine di MJ fosse riabilitata nel giugno del 2009. "Quello che so come fatto è che la richiesta c'era", ha detto Erk. "La richiesta c'era, penso che sia indiscutibile". "Penso che la AEG era più preoccupata della gente negli Stati Uniti che nel resto del mondo," ha dichiarato Erk. (ABC7)

Strong: la sua immagine era riabilitata a giugno 2009?
Erk: Non l'ho preso in considerazionein quanto ha venduto così tanti biglietti in poco tempo (ABC7)

Strong: Quindi la mia domanda è, pensa che l'immagine di MJ era riabilitata per ottenere un contratto da testimonial?
Erk: Se ha bisogno di una risposta sì o no, la risposta è sì
Erk: Dalla prova che ha venduto così tanti biglietti, non ho altro modo per venire a questa conclusione, ma sulla base del fatto dei biglietti venduti, sì
Strong: Non è a conoscenza di alcun contratto in essere da testimonial o di sponsorizzazione per il TII tour quando MJ è morto?
Erk: No (ABC7)

La Strong ha chiesto se le accuse di molestie a MJ e il processo hanno avuto effetto sulla sua stima dei contratti da testimonial. "L'eccezionale, senza precedenti richiesta di biglietti si è occupata di questo", ha detto Erk. Tornando a Beyonce, la Strong ha chiesto se Beyonce ha mai avuto pubblicità negativa. "Per quanto ne so, no," ha risposto Erk. (ABC7) Nel discutere il contratto di Beyonce la Strong ha parlato del processo per molestie su minori e dell'immagine pulitissima di Beyonce. L'avvocato ha chiesto a Erk se sapeva di qualsiasi altro artista, che aveva ottenuto un contratto di sponsorizzazione del valore di centinaia di milioni di dollari, che era stato coinvolto in un processo penale di alto profilo. Erk ha detto che non sapeva di qualsiasi altro artista che aveva ottenuto un grande contratto dopo un processo. (AP) "(Beyonce) non è mai stata un imputato in un processo penale," la Strong ha suggerito alla giuria. "In effetti, Beyonce non ha mai sofferto alcuna pubblicità negativa." (NYDailyNews)

La Strong ha anche chiesto se le stime sul merchandise di Erk erano eccessivamente ottimistiche a causa del possibile gonfiaggio eccessivo delle sue proiezioni di vendita dei biglietti. Erk ha detto che non pensava di aver sovrastimato il numero di biglietti che sarebbero stati venduti per un "This Is It" tour mondiale. Il contabile stima che i frequentatori dei concerti avrebbero speso media di 19 dollari in prodotti di MJ a ogni concerto. (AP)

Dopo una pausa la Strong ha chiesto a Erk sul suo affidamento a un budget di AEG Live per le sue proiezioni. Ha utilizzato un budget redatto in data 24 giugno 2009. Il budget di AEG stima che Jackson avrebbe ricevuto tra 22 e 30,7 milioni di dollari per gli show "This Is It" di Londra. Sembrava che AEG stimasse che Jackson avrebbe anche ricevuto altri 8 milioni di dollari per la vendita di merchandising. Erk ha stimato che Jackson avrebbe guadagnato 452 milioni di dollari per i concerti in tutto il mondo, altri 121 milioni dollari in merchandising e 317 milioni per le sponsorizzazioni. (AP) La Strong ha chiesto a Erk se ha fatto affidamento sul budget di AEG per arrivare alle sue stime. Lui ha detto di sì. La proiezione di AEG di ciò che MJ avrebbe portato a casa era un po' più di 20 milioni di dollari, secondo il budget che la Strong ha mostrato. Utile netto, la quantità di denaro che AEG Live prevedeva che MJ avrebbe portato a casa se avesse eseguito tutti i 50 spettacoli alla O2 Arena: poco più di 22 milioni di dollari. Il budget alternativo aveva una proiezione di un po' più di 30 milioni di dollari, ha mostrato la Strong. La Strong ha detto che il range che AEG Live stava prevedendo che MJ avrebbe portato a casa per l'esecuzione di tutti i 50 concerti alla O2 Arena era tra 22 e 30 milioni di dollari. (ABC7)

AEG aveva previsto 750.000 biglietti venduti e non aveva stimato i ricavi del merchandising. AEG non aveva previsto un solo dollaro in sponsorizzazioni in questo budget o in qualsiasi altro budget che Erk ha visto.

La Strong ha mostrato le proiezioni di AEG e di Erk affiancate.
Proiezione di Erk:
Ricavi netti per MJ, 260 tour 460 milioni di dollari
Merchandising 121 milioni
Testimonial 317 milioni
Numero netto 890,5 milioni di dollari (ABC7)

La difesa di AEG afferma che la cifra di 1,5 miliardi di dollari prevista dal Revisore dei conti certificato Arthur Erk è gonfiata. Erk ha testimoniato che Jackson avrebbe probabilmente lavorato oltre il suo accordo contrattuale per 50 spettacoli a Londra, alla O2 Arena, e invece si sarebbe esibito in 260 spettacoli, portando lo show in tutto il mondo e facendo il tutto esaurito in ogni sede. Ma non è tutto. L'avvocato difensore Sabrina Strong ha mostrato i calcoli di Erk per altri tour. Che all'età di 56 anni, Jackson si sarebbe imbarcato in altri quattro tour mondiali - per un totale di 455 spettacoli - nei quali Jackson si sarebbe esibito fino all'età di 66 anni (KABC)

Circa 13 milioni di biglietti venduti, 260 spettacoli, merchandising e stima per testimonial. Erk ha detto che ha fatto affidamento sugli scambi di email da settembre 2008 che includevano dischi, film e altri, come ad esempio un tour mondiale. "Dimostra chiaramente che intendevano portarlo in giro per il mondo", ha detto Erk circa l'e-mail sul piano, che cita un netto per MJ di 132 milioni di dollari. Erk detto che AEG non aveva idea della domanda e, quando gli spettacoli sono stati venduti nel giro di poche ore, sapevano che potevano portare lo spettacolo in tutto il mondo. (ABC7) Il contabile ha detto che le cifre di AEG preparate nel 2008 mostrano che Jackson avrebbe potuto guadagnare 132 milioni di dollari per un tour in tutto il mondo. Ha detto che era in una proposta a Colony Capital e si basava su un tour di 186 concerti. Questo è stato prima che il contratto "TII" venisse firmato. Erk ha detto che le sue proiezioni erano molto più alte rispetto a questi dati a causa del successo delle vendite di biglietti per "This Is It", che mostravano la richiesta per spettacoli di MJ (AP) I documenti preparati dalla AEG Live LLC immaginavano 186 spettacoli, con Jackson che guadagnava 132 milioni di dollari per le sue performance - molto meno rispetto agli 835 milioni di dollari che un contabile che ha già testimoniato per la famiglia Jackson aveva previsto che il cantante avrebbe intascato dai 260 spettacoli in tutto il mondo. (AP)

Strong: Conoscete qualche tour che abbia mai incassato così tanto?
Erk: No. Questo sarebbe stato un tour da record mondiale (ABC7)

Strong: Lei ha testimoniato nella sua deposizione di non avere idea se MJ sarebbe riuscito a fare film, giusto?
Erk: Questo è corretto (ABC7)

La Strong ha chiesto se Erk ricorda che Katherine Jackson ha detto che MJ non voleva fare il Moonwalk dopo i 50 anni. Lui ha detto di sì.

La Strong ha fatto vedere la deposizione di Paris Jackson per quanto riguarda i piani futuri: Paris dice che suo padre voleva rilassarsi, non voleva fare più tour. Tuttavia Paris ha anche detto che era un tour mondiale. "Come facevi a saperlo?" "Perché ci ha detto che saremmo andati in giro per il mondo", ha detto Paris. (ABC7)

Per quanto tempo Michael Jackson aveva intenzione di lavorare? Paris Jackson sbadiglia e quindi offre due opinioni in un video dalla sua deposizione mostrato alla giuria dalla difesa.
"Lui aveva ancora un sacco di musica su cui stava ancora lavorando, ma aveva, tipo, bisogno di rilassarsi", ha detto.
"Perciò, tuo padre ti ha mai detto che non aveva intenzione di fare più tour dopo la 02?" è stato chiesto a Paris.
"Sì," ha risposto lei.
Ma più tardi le è stato chiesto: "Come hai fatto a capire che era un tour mondiale?"
"Perché ce lo ha detto," rispose lei.
"Che cosa vi ha detto?"
"Che stavamo per andare in giro per il mondo in tour," ha detto. (KABC)

Inoltre mercoledì la giuria ha ascoltato la testimonianza videoregistrata di Paris Jackson. Paris, la cui testimonianza è stata registrata durante una deposizione in marzo, ha detto che il padre aveva ancora dei successi da tirare fuori, ma aveva bisogno di prendersi una pausa dal tour. Un avvocato della AEG le aveva chiesto dell'affermazione che il suo famoso padre aveva programmato di "ritirarsi" dal mondo della musica. "Lui aveva ancora un sacco di musica su cui stava ancora lavorando, ma aveva, tipo, bisogno di rilassarsi," ha detto Paris mentre la giuria guardava il filmato su un enorme schermo video in aula. "Ti ha detto che non aveva intenzione di fare più tour dopo la O2," ha chiesto l'avvocato di AEG Marvin Putnam, riferendosi ai 50 spettacoli che erano stati prenotati presso la famosa Arena di Londra, ma in ultima analisi, annullati in seguito alla morte di Michael per overdose il 25 giugno 2009. "Sì", ha risposto Paris. I giurati poi hanno visto una seconda clip della testimonianza di Paris richiesta dagli avvocati della nonna, la matriarca della famiglia Katherine Jackson. "(tuo padre) vi ha spiegato quanto sarebbe durato (il 'This Is It" tour)? "ha chiesto Putnam a Paris nel secondo stralcio mostrato mercoledì. "Presumo molto tempo dato che si trattava di un tour mondiale," ha detto. "Quelli di solito durano a lungo... Ci ha detto che stavamo per andare in giro per il mondo in tour. "(NYDailyNews)

La Strong ha mostrato la proiezione di Erk per i futuri tour di MJ:
40 spettacoli a 60 anni di età
50 spettacoli a 63 anni
45 spettacoli a 66 anni

Erk ha riconosciuto che MJ aveva fatto 275 spettacoli tra i 20 e i 50 anni di età.

Strong: Quindi gli avrebbe fatto fare 455 spettacoli in 5 tour fino all'età di 66 anni?
Erk: 260 spettacoli erano ragionevolmente certi, 95 spettacoli era una stima in base alla mia opinione professionale.

La Strong ha chiesto a Erk: "E' a conoscenza di qualsiasi altro artista che ha fatto cinque tour tra i 50 e i 66 anni?" "Io non ho considerato questo aspetto," ha risposto Erk. (KABC)
Riesame per i Jackson
Erk ha detto che gli esperti di AEG nello stesso suo campo addebitano le stesse cifre per il lavoro.

Panish: Il signor Jackson è mai stato giudicato colpevole di eventuali accuse che AEG ha menzionato?
Erk: No
Panish ha chiesto se Phillips, Anschutz, Gongaware non abbiano concluso un accordo con MJ a causa delle preoccupazioni delle accuse.
Erk: Hanno fatto un contrato del tour di tre anni, nonché per dei film
Panish: C'era qualche email di AEG, Philips, Gongaware che dicevano che non volevano fare soldi con MJ a causa delle accuse sollevate?
Erk: Non ho visto nulla in tal senso. (ABC7)

Panish ha chiesto a Erk se Tiger Woods (il campione di golf salito agli onori delle cronache dei tabloid per infedeltà coniugale, ndt) ha avuto alcune questioni che potrebbero essere viste come accuse negative contro di lui. Ha detto che pensava di sì. Riguardo Tiger Woods, Erk ha detto che pensa che nel 2012 sia stato riferito che i contratti per testimonial sono tornati alla cifra di 70 milioni di dollari. Panish: Alex Rodriguez (giocatore di baseball che ha ammesso di aver usato steroidi dal 2001 al 2003, ndt) - ci sono state accuse contro di lui per quanto riguarda alcune attività? Erk: Sì, stanno emergendo un po' alla volta. Panish: Come sono le sue attività di testimonial? Erk: Stanno andando piuttosto bene (ABC7)

"Parliamo di A-Rod (diminutivo di Rodriguez, ndt). Ci sono state accuse contro il signor Rodriguez su certe attività?"ha chiesto l'avvocato della famiglia Jackson Brian Panish a un testimone in un apparente riferimento alle accuse di uso di steroidi alla terza base dei Bombers. "Stanno ancora uscendo fuori, emergono un po' alla volta" ha risposto Arthur Erk, un ragioniere di Manhattan chiamato sul banco dei testimoni dalla famiglia Jackson. Panish parlato di A-Rod, insieme a Tiger Woods, per portare esempi di megastar che hanno fatto un sacco di soldi, dopo essere stati colpiti da scandali. "Come gli sta andando?" ha continuato Panish, riferendosi ad A-Rod. "Almeno secondo i media, sta ancora andando abbastanza bene," ha risposto Erk. (NYDailyNews)

Per quanto riguarda Beyonce e il suo contratto da testimonial, Erk ha detto che il calcolo che ha fatto si avvicinava al 18,5%, non al 42% che ha detto la Strong. (ABC7)

Panish ha chiesto se il passato di MJ e l'accusa hanno nulla a che fare con quanti soldi MJ potrebbe guadagnare. Erk ha detto che ha basato il suo parere sulla proiezione di AEG e "se era abbastanza buona per loro, era abbastanza buona per me." (ABC7)

AEG ha speso dei soldi prima ancora di arrivare a Londra, ha testimoniato Erk. Panish ha chiesto a Erk se assumere che Phillips abbia stimato che MJ avrebbe fatto dai 50 ai 100 milioni di dollari per le date di Londra fosse coerente con la sua opinione. Lui ha detto di sì.
Panish: Assuma che Phillips abbia detto che i guadagni di MJ potevano salire a 500 milioni se avesse fatto un tour mondiale? E' coerente con la sua opinione?
Erk: Sì (ABC7)

Riguardo i tour futuri, Erk ha detto che Paris ha testimoniato nella sua deposizione (fatta vedere prima) che MJ le aveva detto che sarebbero andati in tour in tutto il mondo. Erk ha detto che nella deposizione e nella testimonianza Ortega ha parlato di portare questo tour in giro per il mondo, e che MJ voleva che ci andasse anche lui. Erk ha detto che Ortega ha discusso di andare in India e in Giappone con MJ. Panish chiesto se MJ e Ortega avrebbero lavorato ulteriormente insieme. Erk ha detto che MJ fondamentalmente voleva produrre film. (ABC7)

Erk ha detto che AEG aveva le risorse per scoprire i problemi finanziari di MJ e non c'è ragione di credere che non sapessero dei problemi di MJ (ABC7)

Erk ha detto di non essersi concentrato sulla salute di MJ perché AEG aveva firmato il contratto e cominciato a spendere soldi, cosa che determinava che il tour sarebbe andato avanti. Panish ha chiesto se Erk ha visto prove che AEG era preoccupata della salute di MJ. Erk ha detto solo che aveva passato un esame fisico, era sano e pronto a partire.
Panish: Phillips ha fatto dichiarazioni sul fatto che MJ avrebbe potuto fare un tour in tutto il mondo?
Erk: Sì (ABC7)

Panish ha detto che AEG ha fatto domande sul Demerol, accuse di molestie, processi, perciò ha voluto chiarire se c'era stata richiesta per il tour. Panish ha mostrato la testimonianza di Gongaware quando ha parlato della forte domanda di biglietti di MJ. Panish ha chiesto perché ha preso in considerazione la testimonianza di Phillips e Gongaware per le sue proiezioni e calcoli. "Erano quelli che vendevano i biglietti, devono essere a conoscenza", ha detto Erk. (ABC7)

Panish: Ha preso in considerazione se ci sarebbe stata o meno richiesta per il tour di MJ?
Erk: Assolutamente
Panish: MJ era popolare e avrebbe potuto vendere i biglietti?
Erk: Assolutamente (ABC7)

Panish ha letto una lunga testimonianza di Randy Phillips, quando ha detto che sono rimasti tutti sorpresi dalla richiesta di biglietti e dalle persone in lista d'attesa. La Strong ha obiettato, e ha aggiunto che non c'è alcun dubbio circa la richiesta per i 50 show.
Panish: Ha qualche dubbio che AEG credesse non solo che avrebbero potuto fare il tutto esaurito a Londra, ma anche in tutto il mondo?
Erk: Nessun dubbio
Panish: Descriverebbe la richiesta di biglietti per MJ una speranza?
Erk: No (ABC7)

Erk ha esaminato l'e-mail che descriveva quali erano i piani di Phillips. "Se Londra si svolge senza intoppi, potremmo migrare questo spettacolo nel nuovo stadio all'avanguardia a Berlino, la O2 World", ha scritto Phillips. (ABC7)

E-mail del piano di settembre 2008:
Nel luglio 2009 - Se tutto va bene, ci imbarchiamo su un ben instradato e diffuso tour mondiale sfruttando il gigantesco mercato secondario dei biglietti, enormi opportunità di sponsorizzazione in base a quanto lo abbiamo riabilitato bene e "stranieri" molto lucrativi. (ABC7)

Mick Jagger ha 69 anni, è il cantante dei Rolling Stones. Ha appena finito degli show che AEG hapromosso, ha detto Erk. Keith Richards ha avuto una lunga storia di problemi di eroina, ha detto Erk. Anche lui ha quasi 69 anni ed è in tour, che sta andando abbastanza bene. Barbra Streisand ha 71 anni e ha appena finito degli spettacoli per AEG, ha testimoniato Erk. Erk ha detto che la Streisand ha incassato più di 18 milioni di dollari. (ABC7)

Panish ha mostrato un foglio di calcolo con tutte le spese mensili di MJ. Il consumo annuo sulla base delle ricevute effettive di MJ - 7,6 milioni di dollari. Erk ha detto che ha usato 570 mila dollari al mese, che porta a 6,7 milioni. Ha usato una maggiore cifra mensile, ma meno ogni anno. Per i compensi professionali, Erk ha detto di aver considerato il 10-20%, comunqu tra 3 e 5 milioni. (ABC7)

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:11 pm

Giorno 51° 18 Luglio 2013

Testimonianza video del Dott. Emery Brown



Il Dr. Brown è un anestesista e esercita a Boston, Massachusetts. Ha dettagliato la sua vasta esperienza in campo medico. Il Dr. Brown è un anestesista in attività, lavora al MIT del Massachusetts. Tra molti dei suoi attuali lavori, il dottor Brown è direttore associato presso l'Istituto per Medical Engineering Science al MIT. E' anche nel dipartimento della facoltà di medicina del sonno ad Harvard, ha fatto la sua tesi di medicina con il Dr. Czeisler, che ha testimoniato in precedenza nel caso. Il Dr. Brown ha è anestesista certificato. Appartiene a diverse società professionali e pubblicazioni del settore. Nei primi 20 minuti di testimonianza il Dr. Brown ha dettagliato le sue qualifiche. Ha scritto circa 140 articoli per riviste specializzate su questioni mediche.

Il Dr. Brown ha fatturato mille dollari l'ora e ha chiesto di donare i fondi al Mass General Hospital. Il totale di 75 mila dollari è stato donato al Mass General Hospital. Il Dr. Brown ha fatto deposizioni in precedenza, ma non ha mai testimoniato in tribunale.

L'anestesia può essere di diversi tipi, ha detto il dottor Brown: anestesia/sedazione generale e anestesia locale. Il caso di MJ è di anestesia/sedazione generale. Dr. Brown: L'anestesia generale è composto da 4 comportamenti e stati fisiologici: inconscio, analgesia (assenza di dolore), assenza di movimento, amnesia. Il dottor Brown ha detto che la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna, la respirazione e la temperatura sono sotto controllo al fine di subire l'intervento chirurgico. "L'anestesia generale è un tipo di coma, è un coma reversibile", ha detto il dottor Brown. Il dottor Brown ha detto che il coma è uno stato in cui il paziente non è in grado di ricevere e rispondere agli stimoli. Ha detto che si danno farmaci per indurre il coma, altri per mantenerlo durante l'intervento chirurgico, poi si riducono per svegliare il paziente. Il Dr. Brown ha detto che c'è la tendenza a chiamare l'anestesia generale sonno, ma non è sonno, non si sarebbe in grado di tollerare un intervento chirurgico con il sonno.

Il Propofol è uno delle anestetici utilizzati dal Dr. Brown. Ha esaminato l'autopsia di Michael Jackson e il farmaco è stato trovato nel suo sistema. Il Dr. Brown usa il Propofol in quasi tutti i pazienti che ha. E' l'anestetico più comunemente usato in tutto il mondo.

Il Dr. Brown ha spiegato:
Indurre l'anestesia - mettere la persona in coma
Mantenere l'anestesia - l'infusione la mantiene
Sedativo - gestisce il livello di dolore

Il dottor Brown ha detto che il Propofol è abbastanza potente in un confronto quantitativo con Valium e benzodiazepine.

Ha studiato il Propofol per gli ultimi 7 anni. Il Dr. Brown non pensa che ci sia qualche altra persona che ha studiato il farmaco più di lui. Il Dr. Brown ha detto che ha pubblicato un documento per quanto riguarda le linee guida di utilizzo del Propofol.

L'autopsia di MJ indica che la quantità di farmaco (Propofol) è simile a quella che si trova in anestesia generale.
Michael Koskoff: E' d'accordo con questa affermazione?
Dr. Brown: In termini dei livelli che c'erano sì.
Dr. Brown: Il tasso di infusione che si trova nell'autopsia di MJ è lo stesso di quando viene somministrato il Propofol per un importante procedura addominale.

Il Dr. Brown non è certificato in medicina del sonno. Ha detto che il dottor Czeisler è di fama mondiale nel campo della medicina del sonno e del ritmo circadiano. Il Dr. Brown ha studiato gli effetti del Propofol in relazione con il sonno. Uno degli articoli è "Anestesia generale, sonno e coma." Nessuno si era preso il tempo di mettere l'anestesia generale accanto al sonno e accanto al coma per confrontare il rapporto fra i vari stati stati, ha spiegato il dottor Brown.

Koskoff: Lo stato del cervello sotto Propofol è il sonno?
Dr. Brown: Non è il sonno

Il Dr. Brown ha detto che è facile per i medici dire ai pazienti che stanno dormendo, ma il suo articolo era esattamente per chiarire il linguaggio.
Koskoff: Che ne pensa dei medici che utilizzano il Propofol come agente per la produzione di sonno?
Dr. Brown: Sbaglierebbero tremendamente.

REM: gli occhi si muovono, il cervello è un po' in uno stato di veglia, il corpo un po' paralizzato, il battito cardiaco irregolare
Non-REM - frequenza cardiaca più lenta, respiro un po' più regolare
Il sonno si compone di due stati: REM e non-REM
Quando si dorme, si va nella fase non-REM 1, poi nella fase non-REM 2, nella fase 3 (onde lente) e 4 del sonno non-REM e poi nel sonno REM.

Dr. Brown: Durante il sonno si hanno oscillazioni naturali di stati. Nell'anestesia generale ti portiamo a uno stadio e ti teniamo lì per un intervento chirurgico. Il Dr. Brown ha detto che non c'è modo al mondo che si possa avere un sonno normale, mentre si è sotto sedazione.

Il Dr. Brown ha spiegato il coma farmacologico: si danno abbastanza farmaci per scendere a uno stato, si tiene lì per dare una possibilità al cervello di guarire. Dr. Brown: Una volta che hai finito, li tiri fuori dal coma indotto. Il dottor Brown ha detto che sedazione, anestesia generale, coma farmacologico non è dormire. Non c'è sonno REM o sonno non-REM sotto sedazione o anestesia generale, ha spiegato il dottor Brown. I pazienti non godono di un sonno regolare. Il Dr. Brown ha fatto un disegno di come funziona il circuito del sonno. Per essere coscienti, bisogna essere svegli e in grado di elaborare, ha detto il dottor Brown.

Al fine di addormentarsi, il dottor Brown ha detto che è necessario spegnere il cervello. Dr. Brown: per il sonno REM, tutti i circuiti chiusi. Il centro di controllo dice all'intero sistema di spegnersi; il ciclo dura circa 7-8 ore.

Il Propofol non produrrà il sonno, ha detto il dottor Brown. Dr. Brown: Quando si dà il Propofol questo entra, mette fuori uso tutti i circuiti, incluso il circuito respiratorio, e la corteccia. "Sopraffà il circuito del sonno e il circuito respiratorio, la corteccia," ha spiegato il dottor Brown. Ha detto che non è possibile andare tra il sonno REM e non-REM.

"Il primo criterio per stabilire se si è sotto sedazione è di essere privo di sensi da non poter essere svegliato", ha detto il dottor Brown. Dr. Brown: Si raggiunge l'assenza di reazione con il Propofol. Dr. Brown: Con il Propofol si ottiene incoscienza, si ottiene amnesia, non si ricorda. Per il dolore c'è bisogno di un analgesico. Il Dr Brown ha spiegato che per le procedure leggere il Propofol è sufficiente a produrre rilassamento muscolare lieve. Per la chirurgia si aggiunge anche un rilassante muscolare. "Il propofol produce lo stato di incoscienza dell'anestesia generale", ha detto il dottor Brown. "Per essere chiari, il Propofol può produrre una piccola parte di esso (analgesia), ti rende inconsapevole", ha spiegato il dottor Brown. Per la colonscopia, per esempio, la procedura non è così dolorosa ma mette a disagio, ha detto il dottor Brown. La sedazione lieve rende il paziente incosciente, inconsapevole, si può non essere consapevoli del dolore, fornisce qualche componente di analgesia, ha detto il dottor Brown. "Per la chirurgia è necessario aggiungere farmaci per il dolore", ha spiegato il dottor Brown.

Il dottor Brown ha detto che i pazienti comunemente raccontano di essersi sentiti bene, riposati dopo che è stato loro somministrato il Propofol. Il Propofol provoca il rilascio di dopamina, ha detto il dottor Brown. La dopamina è un po' come le endorfine che sentiamo, ti dà questo buon feeling. Brown: il Propofol rilascia dopamina che può essere interpretato come sensazione ristorante del sonno naturale. Ma il Propofol non può produrre il sonno naturale.

Nel controinterrogatorio Kathryn Cahan chiesto la differenza tra euforia e buon feeling dopo aver usato il Propofol. Il dottor Brown ha detto che sta cercando di dare una spiegazione da profano di ciò che sono le sensazioni, così i profani possono capire. Il dottor Brown ha detto che il rilascio di dopamina può causare quello che alcune persone potrebbero interpretare come sentirsi ristorato, rinvigorito, alcune persone dicono euforia. Solo ora gli studi sono stati in grado di determinare il rilascio di dopamina associata al Propofol. Lo studio è stato fatto sui ratti, non sugli umani. Reazione di "buon feeling" è un ben noto effetto del Propofol, ha detto il dottor Brown.

"Lui non stava avendo un sonno riposante se stava usando il Propofol come sedativo per dormire", ha detto il dottor Brown. Il Dr. Brown ha detto che quello che ha capito è che MJ stava usando il Propofol per molti giorni, quindi MJ deve aver avuto qualche beneficio percepito. Ha detto che c'erano un certo numero di fonti per queste informazioni, come ad esempio la stampa, elevati livelli di Propofol nel suo sangue al momento del decesso.

"Per quello che ho capito la notte in cui è morto non era la prima notte in cui ha usato il Propofol," ha testimoniato il Dott. Brown. Una delle cose che il dottor Brown ha esaminato è stata l'intervista del dottor Murray con la polizia di Los Angeles, in cui il medico ha detto che MJ stava prendendo il Propofol da 60 giorni. Il Dr. Brown ha detto di ritenere che la dichiarazione del dottor Murray, che ha dato solo una piccola quantità di Propofol a MJ il giorno della sua morte, sia falsa. Il medico ha detto che la dichiarazione del dottor Murray non era in linea con i livelli dell'autopsia.

Il Dr. Brown ha detto che ha letto la testimonianza al processo del Dr. Czeisler e lì era menzionata la cifra di 60 giorni, o due mesi. Il dottor Brown ha detto di non sapere quale sia stata la fonte della cifra di 60 giorni del dottor Czeisler. Ha anche notato che non è un esperto del sonno.

Dr. Brown: Uno dei motivi per cui ho accettato di far parte di questo caso è che volevo chiarire ciò che l'anestetico fa al cervello. Dr. Brown: E penso di averlo fatto. Gli effetti dell'anestesia e il sonno non sono sotto la mia competenza. Il Dr. Brown ha detto che non ha interrogato i suoi pazienti circa il loro modello di sonno dopo l'anestesia.

Il Dr. Brown ha spiegato che il tipico anestetico ha almeno 10 farmaci. Cercare di attribuire gli effetti del Propofol sarebbe estremamente ingenuo. L'implicazione degli anestetici come qualcosa che ha implicazioni sul sonno del paziente non è sotto la mia competenza, ha spiegato il dottor Brown.

Dr. Brown: Ho notato alcune incongruenze di quello che (Murray) ha detto di come noi somministriamo (il Propofol), quello che ha detto non era corretto. La Cahan ha chiesto se il dottor Brown crede che il dottor Murray abbia dato il Propofol a MJ per 60 giorni prima della sua morte, secondo il colloquio con la polizia di Los Angeles. "Non ho modo di sapere quello che il dottor Murray ha fatto ogni notte quando ha trattato Michael Jackson", ha detto il dottor Brown. Cahan: E' stato in grado di determinare la quantità di Propofol che è stata data a MJ nei mesi prima della sua morte? Dr. Brown: Non è una cosa che ho esaminato.

Il dottor Brown ha detto che gli è stato chiesto di aiutare a capire il meccanismo di come il Propofol lavora non di analizzare il comportamento del signor Jackson.
Cahan: Qualcuno può essere in coma profondo e vivere?
Dr. Brown: Sì, molti anni, ci sono molti casi.
Cahan: E queste persone non muoiono per la mancanza di sonno?

Il dottor Brown ha detto che c'è una differenza tra anastetizzare qualcuno in coma e essere in coma da trauma cranico. "Si può essere in quella condizione per diversi giorni," ha detto il Dott. Brown per quanto riguarda il coma indotto. Al fine di mantenere la sedazione, il Propofol viene somministrato per indurre e mantenere la sedazione, poi diminuito per risvegliare la persona, ha detto il dottor Brown. Dr. Brown: Si possono avere livelli diversi di veglia. Dr. Brown: La persona può non essere la stessa di quando è stata sedata. Infatti, non si vuole che il paziente sia sveglio prima di un intervento chirurgico doloroso. L'effetto dell'anestesia potrebbe durare diversi giorni, ha detto il dottor Brown, e questo è attualmente in fase di studio.

Il Dr. Brown non sa quanta dopamina viene rilasciata, ma ha detto che poteva controllare i numeri.

Il dottor Brown ha detto che gli avvocati dei Jackson non gli hanno mai detto di testimoniare su qualcosa su cui non si sentisse a suo agio.

Koskoff (per i Jackson, ndt) ha parlato del rapporto della polizia in cui il dottor Murray ha detto di aver dato il Propofol a MJ ogni notte per 60 notti fino al 21 giugno. Il 22 giugno, ha cominciato a disintossicarlo, ha detto Koskoff. Questa sembra essere la descrizione più accurata di quello che era nel rapporto, ha detto il dottor Brown.

Testimonianza di Peter Formuzis



Esame diretto per i Jackson
Brian Panish ha condotto l'esame diretto.

Il Dr. Formuzis ha un dottorato in Economia. Ha descritto la sua vasta esperienza e le qualifiche nel settore. Il Dr. Formuzis è un ex professore della California State University Fullerton. Ha lavorato presso la Federal Reserve a vario titolo. Il Dr. Formuzis fa consulenze da 40 anni per la commissione di Los Angeles, diverse banche private, avvocati coinvolti in casi di omicidio colposo. Il Dr. Formuzis è stato qualificato come testimone esperto in almeno un migliaio di casi e ha avuto casi in diversi stati degli USA.

Il Dr. Formuzis ha lavorato con Panish prima. Ha testimoniato per Panish tra le 20 e le 30 volte, è stato mantenuto tra 50-100 dalla ditta Panish. È stato anche ingaggiato contro lo studio di Panish, ha detto il dottor Formuzis. Panish ha chiesto se conosce qualcuno più qualificato di lui per testimoniare nel suo campo. Il Dr. Formuzis detto di no.

Al Dr. Formuzis è stato chiesto di prendere la proiezione di reddito creata da Mr. Erk e di scontarla al valore attuale.

"La maggior parte delle persone hanno la capacità, o l'abilità, di guadagnare soldi", ha spiegato il dottor Formuzis. Dr. Formuzis: Alcune persone hanno il potere di fare soldi, la capacità di fare soldi, ma non lo fanno.

Il Dr. Formuzis non sta dando un parere su quanto sarebbe stata la perdita per quanto riguarda i film e altre cose che Erk non ha calcolato. Il Dr. Formuzis ha fatto calcoli del valore attuale per quasi 50 anni, circa 40 anni nei casi di omicidio colposo. Il Dr. Formuzis sta valutando solo il valore attuale della perdita economica, non di quella non economica, come l'amore, la compagnia. Per il calcolo del valore attuale, il dottor Formuzis ha detto che si sottrae l'interesse e il consumo personale (le spese, ndt) per arrivare alla cifra attuale. Il Dr. Formuzis ha utilizzato un tasso di sconto del 7-10%. Panish detto che AEG ha un esperto che calcola untasso di sconto del 18%.

AEG aveva investito circa 34 milioni di dollari perciò avevano fiducia che avrebbero ottenuto quei soldi indietro, ha detto il dottor Formuzis. Più basso è il tasso di sconto, più denaro netto rimane. Il tasso di sconto più basso usato da Formuzis è il 7%. Ha calcolato anche il 10, 15 e 18%.

Valore attuale:
108 dollari prezzo del biglietto
7% - 919.366.479
10% - 856.002.240 - scelto dal Dr. Formuzis
15% - 768.026.177
18% - 723.523.742

Il totale include i guadagni del tour, merchandising, contratti per testimonial, show a Las Vegas, royalties a Las Vegas, compensi professionali (al tasso del 15%), il consumo personale

Range livello 1
$ 919.366.479 - 723.523.742 $ (7% al 18% tasso di sconto)

Range livello 2
$ 187.564.227 a 101.639.514 $ (7% al 18% tasso di sconto)

Il Dr. Formuzis non ha calcolato l'importo per la perdita di amore, compagnia ai bambini e a Katherine Jackson.


Controinterrogatorio di AEG

Nel controinterrogatorio Sabrina Strong ha chiesto se le proiezioni di Mr. Erk sono sbagliate, se i suoi calcoli non hanno alcun significato. Il Dr. Formuzis ha detto che dipende da quanto sono sbagliati i numeri. "Sarebbe un grado proporzionale di errori," ha detto. La Strong ha poi detto che non aveva altre domande per il dottor Formuzis. Il controinterrogatorio è durato un paio di minuti.
Original source: www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3872465

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:21 pm

Giorno 52° 19 Luglio 2013

Testimonianza di Katherine Jackson
Esame diretto per i Jackson
Dichiara il suo nome completo: Katherine Ester Jackson. Ha detto che la sua data di nascita è il 4 maggio 1930, che le fa raggiungere i suoi 83 anni. Ha detto che l’udienza è un momento difficile. La signora Jackson ha detto che questa è la prima volta che ha testimoniato in tribunale e lei è un pò nervosa. (ABC7)

Panish: “Ha dormito molto la notte scorsa?”
La signora Jackson: “No” (ABC7)

La signora Jackson ha testimoniato che lei è una persona privata, lei è sempre nel background dei suoi figli. (ABC7) "Lascio i riflettori per i miei figli", ha detto. (AP) "La cosa più difficile è stare seduta qui in questa corte e ascoltare tutte le cose cattive che dicono di mio figlio", ha spiegato la signora Jackson. "che non sono vere", ha detto. "Lui non è qui a parlare per se stesso." (ABC7) "Un sacco di cose che sono state dette non sono la verità", ha detto Katherine Jackson. "Non è qui a parlare per se stesso" (AP) Panish ha chiesto se era qui a parlare a suo nome. "Farò del mio meglio", ha risposto lei. (ABC7) "La cosa più difficile è quello di stare qui in questa corte e ascoltare tutte le cose cattive che dicono di mio figlio", ha detto, aggiungendo in seguito. "Un sacco di cose che sono state dette non sono la verità. E lui non è qui a parlare per se stesso". "Lei è qui per parlare di suo figlio Michael? "Ha chiesto Panish. "Farò del mio meglio", ha risposto lei. (LAtimes) "La cosa più difficile è quello di stare qui in questa corte e ascoltare tutte le brutte cose che hanno detto di mio figlio”, ha detto con la sua voce dolce, appena udibile. "Nessuna di quelle cose sono vere". (NYDailyNews)

"Voglio sapere cosa è realmente accaduto a mio figlio ed è per questo che sono qui", ha detto la signora Jackson. (ABC7)

Panish: “Come si è sentita su quello che stavano dicendo che suo figlio era una persona cattiva?”
Signora Jackson: “mio figlio era una persona molto buona. Faceva beneficenza, è nei record per aver fatto beneficenza. Sono così nervosa, mi dispiace tanto.” (ABC7)

"So che mio figlio era una persona molto buona," ha detto. "Amava tutti. Era nel Guinness dei Primati per l'intrattenitore che ha dato il massimo in beneficenza." (People)

Katherine Jackson è nata in Alabama. Il nome di suo padre era Prince e lei ha descritto le sue doti canore. La signora Jackson ha spiegato che quando MJ ha chiamato suo figlio Prince, non era un riferimento al re del Pop. Era un nome di famiglia. (AP)

La signora Jackson ha detto che MJ ha chiamato suo figlio Prince per la sua famiglia. "Lui amava mio padre," ha detto.
Panish: "Quando ha saputo che MJ stava per chiamare suo figlio Prince, era felice?"
La signora Jackson: "Molto!" (ABC7)

La signora Jackson ha testimoniato che il talento musicale è arrivato da suo nonno dalla parte di madre, Columbus Brown. Ha detto che sua madre avrebbe aperto le finestre e il suo canto risuonava oltre la valle. "Mio padre ci ha insegnato a suonare la chitarra", ha detto la signora Jackson. Sua sorella suonava il violoncello. "Abbiamo sempre avuto la musica in giro per casa." La signora Jackson ha detto che ha avuto la polio da bambina, la Poliomielite infantile. "Ho indossato un tutore sulla gamba sinistra dai 7 a 9 anni," ha detto. "Ero timida." La signora Jackson ha detto che Michael amava tutti i bambini, soprattutto quelli che avevano qualcosa di sbagliato con loro: gli orfani, gli ospedali per i bambini disabili. Michael avrebbe passato la giornata con Make a Wish Foundation. (ABC7)

La signora Jackson sposò Joseph Jackson quando aveva 19 anni e lui ne aveva 21. Vivevano a Gary, Indiana. Hanno comprato una casa sulla Jackson Street. "E' stata una coincidenza," ha detto. Sembrava un garage in un certo senso. Aveva 4 stanze, 2 camere da letto. Ha cresciuto 9 bambini: Rebbie, Jackie, Tito, Jermaine, LaToya, Marlon, Michael, Randy e Janet. La signora Jackson ha detto che avevano i letti a castello. Jackie era il più anziano, aveva il suo letto. Randy era un bambino, dormiva in camera di Katherine e di Joe. La signora Jackson ha detto che a volte li svegliava intonando una canzone. Joe lavorava in un'acciaieria, a volte veniva licenziato per 2-4 settimane. Lei accettò un posto di lavoro, tra Randy e Janet, poiché non c'era un divario di 5 anni. Era un'impiegata alla “Sears and Roebuck”. (ABC7)

Panish: "Ha avuto sempre un sacco di soldi?"
La signora Jackson: "No, per niente"
La signora Jackson: "Ho fatto un sacco di vestiti, guardavo il giornale, ho comprato un sacco di cose in vendita, andavo all'Esercito della salvezza per ottenere le scarpe". (ABC7)

"Ho dovuto vivere dal giorno di paga al giorno di paga", ha spiegato la signora Jackson. "Il denaro era scarso, dovevamo mangiare." Ha detto che non volevano ricevere i sussidi statali. "sceglievamo verdure, frutta, da conservare in freezer ed è così che siamo sopravvissuti."
Panish: "E' una brava cuoca?"
La signora Jackson: "I bambini pensano così"
"So come preparare una patata in ogni modo che lei possa pensare," ha detto la signora Jackson. (ABC7)

Ha detto che le piaceva avere una famiglia numerosa e viveva in una strada chiusa vicino al campicello della lega. Jackie e Tito giocavano a baseball. Michael avrebbe speso i suoi soldi per caramelle e biscotti, ha detto la signora Jackson. Egli avrebbe aperto un negozio per venderli. (ABC7) Panish ha anche mostrato una foto della casa dei Jackson a Gary, Indiana e foto di Jermaine e Tito nella loro squadra della Little League, i "Katz Kittens". Il team è stato chiamato dopo che il sindaco di allora, sponsorizzò la squadra, ha detto Katherine Jackson. Il sindaco era nella foto, accanto ai suoi figli. Ha detto che Michael Jackson avrebbe risparmiato i soldi per comprare caramelle al campo di Little League. Ma lui non le mangiava tutte. Invece, ha detto che Michael Jackson giocava a "Store Man", un gioco nel quale lui faceva il commerciante. (AP)

La madre della pop star ha trascorso gran parte della mattinata a parlare di come ha cresciuto nove bambini con il marito Joe in una casa di quattro stanze a Gary, Indiana. Il denaro era stretto, ha detto, in particolare quando il marito non riusciva a trovare lavoro presso l'acciaieria. Katherine Jackson ha ricordato che faceva i vestiti dei suoi figli, tagliando i coupon dai giornali , raccogliendo anche verdure che avrebbe preservato. Katherine Jackson ha detto che sia lei che il marito venivano da famiglie di musicisti e che i loro talenti sono stati trasmessi ai loro figli. Ha ricordato di andare a dormire la notte, lei e Joe in una delle camere da letto, i suoi figli condividevano un triplo letto a castello nell'altra e svegliava i bambini "Armonizzando e cantando". (LATimes) Ha descritto lo spostamento della famiglia a Gary, Indiana. dopo aver sposato Joe Jackson. Si trasferirono in una casa sulla Jackson Street, una coincidenza. Ha anche descritto gli anni poveri della famiglia, mentre lottavano per tirare avanti. "sceglievo le verdure, cibo in scatola," ha detto la signora Jackson. Ha detto che ogni anno acquistava ¼ o ½ di una mucca per il cibo. "Ecco come sopravvivevamo". (AP)

"Sono sempre stata vicina a Dio", ha detto la signora Jackson. "ho cresciuto i miei figli al meglio che potevo con una guida spirituale." Lei è cresciuta Battista, poi è diventata luterana e non era soddisfatto con quello. Quando è stata abbastanza grande per capire ha iniziato la ricerca. "Ho cercato e ho trovato la vera religione: Testimoni di Geova," ha testimoniato la signora Jackson. I Testimoni di Geova non celebrano i compleanni o altre date. Essi celebrano un giorno, che è l'ultima cena di Gesù. Alcuni divennero testimoni, Michael, Rebbie e LaToya. Gli altri non lo sono. Suo marito non era un testimone, quindi non hanno interrotto subito le festività. (ABC7)

Immagine di Katherine Jackson durante i suoi anni di scuola superiore. "Oh mio Dio, sono io", ha detto una timida signora Jackson. (ABC7)



Michael è nato il 29 Agosto 1958. Riguardo a questa foto: "Questa mostra il mio dolce bambino per me", ha detto la signora Jackson. (ABC7) Panish ha mostrato una foto di Michael, un piccolo bambino che sorride alla macchina fotografica. Ha chiesto che cosa vedeva. "lo mostra come un ragazzino dolce per me", ha detto Katherine Jackson. "Il mio bambino." (LATimes)



Michael è sempre stato sensibile e amorevole, ha detto la signora Jackson. Un giorno, quando suo fratello era malato, Michael gli teneva la mano e piangeva. (ABC7) Michael non ha lasciato che la fama gli andasse alla testa, ha detto. Katherine Jackson ha raccontato nella mattinata delle storie di suo figlio da bambino, piangeva perché uno dei suoi fratelli era malato. "Michael è sempre stato sensibile e amorevole", ha detto. (LATimes)
Panish ha chiesto quando MJ ha mostrato che amava la musica. "E' nato che danzava", ha detto la signora Jackson. "Era tra le mie braccia e non poteva stare fermo, stava ballando". La signora Jackson ha raccontato una storia quando lei aveva una (lavatrice) Maytag con rullo che buttava fuori l'acqua. Era vecchia e arrugginita e faceva un rumore stridulo. MJ ballava con quel cigolio. "Lui ballava e succhiava un biberon", ha detto la signora Jackson. (ABC7) Michael, ha detto, "è nato in quel modo." "Quando tutti i bambini ballavano intorno, lui era tra le mie braccia e non poteva stare fermo. Stava ballando con la musica", ha detto. "E quando ha iniziato a parlare, ballava ancora." La sua lavatrice, ha detto, la utilizzava per battere un ritmo. Ha ricordato che trovava il suo settimo bambino in piedi accanto alla macchina, "ballava, succhiando un biberon, al cigolio della lavatrice." La giuria si è messa a ridere. "Ha amato solo la musica", ha detto Katherine Jackson. "Lui amava ballare." (LATimes)

I bambini amavano i Temptations e li imitavano per tutto il tempo, ha detto la signora Jackson. Panish ha chiesto se avevano la televisione in casa. La signora Jackson: "Avevamo un vecchio televisore, la TV si rompeva, il tecnico la portava via e, a volte non si avevano i soldi per farla ritornare. (ABC7)
I bambini cantavano e ballavano, ha detto. "Abbiamo sempre avuto la musica in casa." Erano molto giovani, ballavano e cantavano. Michael aveva 5 anni, hanno continuato ai concorsi a scuola, poi professionali. Non c'era molto da fare a Gary, ha detto la signora Jackson. Così il liceo organizzava gli eventi ed i ragazzi avrebbe vinto ogni volta che c'era un concorso. Michael vinceva ogni gara. Quando gli altri bambini sapevano che i Jackson stavano arrivando erano “Oh mio Dio!, ha detto La signora Jackson. In origine, il nome era Jackson Brothers Five, ma il nome era troppo lungo, quindi lo tagliarono a Jackson 5. La signora Jackson: Michael aveva 5 anni e cantò Climb Every Mountain. Iniziò a cantare, mio padre ed io abbiamo pianto come un bambino. (ABC7) Katherine Jackson ha detto che lei ed i suoi figli ascoltavano musica country, qualcosa che suo padre suonava quando era una bambina e i suoi figli più anziani hanno cominciato a cantare ai concorsi presso le scuole superiori locali. Michael aveva circa 5 anni, ha detto, quando ha cantato al suo stesso programma scolastico. Ha detto che andava a scuola con il suocero per guardare suo figlio cantare "Climb Ev'ry Mountain. "Ero così nervoso quando uscì sul palcoscenico perché era sempre timido," ha detto. "E ha iniziato a cantare la canzone e ha cantato con tanta semplicità. Il padre ... Joe sedeva lì e pianse come un bambino. Si guardò intorno, e io piangevo troppo". "Ha avuto una standing ovation per la sua performance, e lui non era nervoso, e rimasi scioccata", ha continuato, dicendo che pensava che "si sentiva più a casa quando lui era su un placo".(LATimes)

Panish: "Come si è sentita"?
La signora Jackson: “ho pianto”. (ABC7)

Michael si unì al gruppo dei suoi fratelli, subito dopo, ha detto, e i ragazzi avrebbero provato a casa, spingendo i mobili verso le pareti del soggiorno e ballando in mezzo al pavimento. Hanno continuato a cantare nei concorsi locali, perdendo solo una volta, ha detto con una risatina. "Penso che fossero stanchi di vedere i Jackson vincere", ha detto. (LATimes) I Jackson 5 hanno perso una competizione una volta da un ragazzo che viveva accanto e vinse quell'anno. I ragazzi provavano a casa. "risparmiavamo i soldi per comprare gli amplificatori", ha detto la signora Jackson. La signora Jackson ha detto che faceva gli abiti. Ha detto che erano chiamati "abiti fatti in casa" (la giuria si è messa a ridere). (ABC7) Panish ha mostrato video e foto dei Jackson 5, con un giovane Michael sorridente, mentre cantava e ballava con i suoi fratelli. L'avvocato di Katherine Jackson ha chiesto che tipo di abiti indossava suo figlio in una foto in bianco e nero. "Abiti fatti in casa", ha risposto, risate. (LATimes)



La signora Jackson: “Quando Gladys Knight ed i Temptations ci hanno chiesto di stare sul palco con loro e loro hanno ripagato in questo modo. Hanno firmato con la Motown nel 1968. I ragazzi si trasferirono prima in California, Katherine venne quattro mesi dopo. "Ho sempre voluto vivere in California," ha spiegato la signora Jackson, in quanto a Gary, Indiana era così freddo e nevicava. I Jackson 5 hanno iniziato a fare i dischi quando hanno firmato con la Motown. I primi 4 singoli divennero dei numeri uno, ha ricordato la signora Jackson. La signora Jackson ha spiegato la “Jackson mania” che accadeva in questo periodo. Ha detto che c'era tante ragazze in giro per casa, lei era stanca di questo. "venivano e stavano tutto il giorno e a volte rimanevano così fino a tardi che dovevo accompagnarle a casa," ha ricordato la signora Jackson. Panish ha mostrato il video dei loro primi anni di vita a Gary, Indiana, il ballo a 5 anni, la Motown, audizioni, la canzone ABC, lo show televisivo, Motown 25. (ABC7) Le carriere dei ragazzi decollarono, firmarono un contratto discografico con la Motown nel 1968 e Katherine Jackson parlò di trasferirsi in California con la sua famiglia. Le ragazze invadevano la loro casa, ha detto. "Ero così stanca di questo," ha riso. (LATimes)

Panish: “Come madre, quando ha visto MJ esibirsi in quel modo, come si è sentita?”
La signora Jackson: “Mi sono sentita molto orgogliosa”. (ABC7)
Le speciali performance sorprendevano la signora Jackson. Quando aveva 14 anni ha cantato da solista agli show degli “Academy Awards”. "ero molto orgogliosa di lui", ha detto.
Panish: Era nervosa a riguardo?
La signora Jackson: “un po’, ma fece bene” (ABC7)

La signora Jackson ha detto che a MJ piacevano i topi. Una volta andarono a cena a Beverly Hills e continuò a mettere le briciole in tasca per dar da mangiare al topo. Michael non amava i cani, ha detto la signora Jackson. Ricorda un giorno di un morso di cane e Michael da allora aveva paura. Nonostante ciò, Michael prese un Labrador color cioccolato per i bambini, di nome Kenya. Avevano un tacchino, un pappagallo, furetti, topi, gatti. (ABC7) Katherine Jackson ha anche raccontato perché suo figlio non amava i cani. Ha detto che lo era perché uno morse gravemente il fratello Randy quando erano bambini. Era il pit bull di un amico, lo stavano guardando, e il cane morse un pezzo del braccio di Randy, ha detto Katherine Jackson. (AP)

Michael era un ottimo artista, ha detto la signora Jackson. Ha fatto un sacco di arte a scuola e alcune di queste immagini sono state vendute. Scriveva canzoni. Katherine ha detto che Michael non si sedeva a guardare la TV. Ha detto che è molto difficile per lei stare seduta e guardarli mentre parlano di Michael che era pigro. "Mio figlio non era pigro", ha detto la signora Jackson. "Questa è la più grande menzogna messa in giro." (ABC7) Sul banco dei testimoni, lei ha detto di un’email scritta da Paul Gongaware, un top manager di AEG live, che descriveva il figlio come pigro ,che è stato particolarmente doloroso. "Mio figlio non è pigro. Non si arriva ad essere il più grande”, ha detto, facendo una pausa,"essendo pigro". (AP) Panish ha chiesto a Katherine Jackson se suo figlio stava seduto e guardava la TV. No, ha detto. "Mio figlio non è pigro", ha detto Katherine Jackson. "Non si arriva a essere il più grande", si è fermata per alcuni secondi, "ed essere pigro." Lei ha detto alla giuria che suo figlio amava l'arte e che alcuni dei suoi disegni sono stati venduti. Ha accennato inoltre alla sua composizione. (AP)

Katherine Jackson ha detto che il nipote Prince è uno studente migliore di Michael, però. Panish ha mostrato una clip da "The Wiz". (AP). MJ era un normale studente A. Gli piacevano i film, Katherine ne ha nominato alcuni: The Wiz, Sidney, 12 Angry Men. Panish ha mostrato un frammento di The Wiz. I giurati si sono molto intrattenuti a questo punto. Alcuni sorridevano, alcuni contraevano le labbra, come se stessero cercando di non sorridere. Katherine ha detto che Michael e Quincy Jones andavano molto d'accordo, hanno lavorato insieme in vari progetti: Thriller, Bad, Off the Wall (ABC7)

Panish le ha poi chiesto dell'abitudine di MJ di scrivere le note. Egli "si scriveva le note per tutto il tempo," ha detto. Michael Jackson avrebbe scritto delle note su quanti dischi voleva vendere per ogni album. Ha detto che i suoi appunti si sarebbero avverati. (AP)

Panish: "Quando Michael aveva 21 anni, annotò ciò che erano i suoi obiettivi?”
La signora Jackson: “Sì, Michael si scriveva delle note”(ABC7)

Ha detto che avrebbe scritto dove voleva essere ad una certa ora, come voleva vendere un album. Egli viveva ancora a casa ad Hayvenhurst. Voleva essere conosciuto come MJ, non il piccolo Michael o il piccolo Jackson, ha spiegato la signora Jackson. (ABC7)

Panish ha mostrato il video della prima volta che MJ ha fatto il Moonwalk (la canzone Billie Jean). I giurati hanno sorriso. Aveva l'abitudine di allenarsi per tutto il tempo, ha detto la signora Jackson. Aveva una stanza sopra il garage, dove ballava due ore di seguito senza fermarsi. La giacca di lustrini d'argento che MJ stava usando in Billie Jean era di Katherine. Entrò nel suo armadio, la prese prima dello spettacolo, non l'ha mai ridata indietro. (ABC7)

Ha detto che Michael ha vissuto nella casa di famiglia a Hayvenhust fino all'età di 30 anni. Si esercitava nella danza in una stanza sopra il garage. Panish ha chiesto se il successo ottenuto ha dato alla testa di suo figlio. "No", ha risposto. "Michael era la persona più umile in giro." Lei discusse con il figlio della ristrutturazione di Hayvenhurst, prendendo le foto di famiglia e ingrandendole per appenderle nella sua sala prove di ballo. La signora Jackson ha detto che la sorprese mentre sistemava quella stanza in quel modo. Lui appese anche una targa con una poesia a sua mamma che è ancora lì. (AP)



MJ ha continuato a vivere con la signora Jackson fino all'età di 30 anni. "Quando diventò 18enne, voleva comprarmi una casa", ha testimoniato. Ma a quel tempo le case erano aumentate fino a milioni di dollari, così ha deciso di ricostruire la casa. "Il modo in cui si vede Hayvenhurst è il modo in cui l’ha ricostruita", ha detto la signora Jackson. Aveva una camera al piano superiore dove non voleva che nessuno ci entrasse. Poi ha preso tutte le foto e le ha messe sul muro, invece della carta da parati. Disse 'Ecco la tua sorpresa,' ha detto. Panish ha mostrato il video della sala. "Ha fatto questo per me", ha detto la signora Jackson. Anche il soffitto ha le immagini. "ogni cosa è coperta." (ABC7)

Ha raccontato un paio di episodi in cui il figlio Michael si travestì e lei non si rese conto che era lui. Una volta era sul set del suo cortometraggio "Ghost". Visitò il set e fu accolta da un uomo bianco. Era MJ, truccato. Indossava anche un travestimento quando andavano fuori a parlare con la gente dicendo di essere i testimoni di Geova, ha detto Katherine Jackson. Katherine Jackson ha detto che non lo riconobbe finché disse: "Sono io mamma." Poi uscirono e bussarono alla porta della gente.

Panish: "Ha avuto la porta sbattuta in faccia?"
Katherine Jackson: "Un sacco di volte. Non hanno mai saputo chi fosse. "(AP)

Panish: ”a MJ piacevano i video musicali?”
La signora Jackson: “Oh, sì. Erano come cortometraggi, Thriller. Mi invitò mentre girava il film "Ghost".
La signora Jackson: "stavo seduta sul set, un uomo bianco venne da me e dissi "sono qui per vedere mio figlio. Lui disse 'mamma, sono io!' (ABC7)

Michael è stato coinvolto nei Testimoni di Geova per un pò, "servizio sul campo". Doveva travestirsi, indossava un grosso abito. (ABC7)

Nel 1988, Michael acquistò Neverland. Panish ha mostrato il video di esso, gli animali, montagne russe, una poesia scritta da Michael, il cinema. "finalmente aveva un negozio di caramelle", ha detto la signora Jackson. La signora Jackson ha detto che Michael ha fatto il ranch a disposizione delle persone. Lo aprì per i bambini disabili, invitava classi di bambini. Nel cinema, Katherine ha detto che aveva una sedia speciale per i bambini malati che non potevano sedere nei posti normali. (ABC7) Dopo questo, Panish ha mostrato una clip di Neverland Ranch, terminava con la musica che veniva suonata presso la struttura. Il video ha mostrato le giostre, lo zoo. Inoltre ha presentato lo stand delle caramelle. La signora Jackson ha detto che suo figlio finalmente aveva il suo stand di caramelle, un'allusione al suo gioco infantile. Il video di Neverland ha anche mostrato la stazione ferroviaria, che Michael Jackson chiamò Katherine in onore di sua madre. (AP)

Panish: “aveva una stazione ferroviaria?”
Katherine: "Sì"
Panish: “Come si chiama?”
Signora Jackson: "Katherine" (ABC7)

Katherine ha detto che i bambini amavano Neverland. Sono stati istruiti a domicilio. I bambini andavano da Chuck & Cheese e altri bambini chiedevano hai animali? Raccontavano degli elefanti, delle giraffe, ha ricordato la signora Jackson. Una signora una volta disse a Grace che 'non avevano grandi immaginazioni,' ha detto. (ABC7) La signora Jackson ha detto che i suoi nipoti amavano Neverland. Gli estranei non gli credevano quando raccontavano che avevano giraffe ed elefanti come animali domestici. (AP)

L'interrogatorio poi si è rivolto vero tematiche più oscure, con Panish che ha chiesto alla signora Jackson del dolore di suo figlio e delle condizioni mediche. Ha detto che il cuoio capelluto di Michael Jackson era stato bruciato, aveva mal di schiena. Ha anche citato la sua vitiligine. Ha detto che suo figlio si fidava dei suoi medici e ha detto che il dottor Allan Metzger era uno dei suoi medici specialisti. (AP)

La signora Jackson ha detto Michael si era bruciato, gravemente ustionato, e aveva un sacco di dolore. Aveva un pallone sotto il cuoio capelluto. La signora Jackson: Ha preso i soldi dall’accordo con la Pepsi e li ha donati al centro ustionati dei bambini. Aveva anche lesioni alla schiena, ha detto. Aveva la vitiligine, una malattia che fa diventare la pelle bianca. "Lui voleva solo farla finita", ha spiegato. Non parlava molto della sua insonnia, ha detto la signora Jackson. Non riusciva a dormire tutta la notte, quando era a casa. (ABC7)

Panish: "Ha mai visto Michael abusare di droghe o farmaci?"
La signora Jackson: "No, non l'ho mai visto"

La signora Jackson: "Lo so che stava prendendo farmaci per il dolore. Molte volte sono andata in camera sua senza preavviso e non l'ho mai visto in quel modo". (ABC7)
Panish ha chiesto se ha mai visto suo figlio abusare di farmaci. Ha detto di no, ma ne ha sentito parlare dagli altri suoi figli. La signora Jackson ha detto che sapeva che stava prendendo antidolorifici. Ha detto che scendeva da lui senza preavviso e non ha mai visto alcun segno di abuso. Ha detto che è andata a casa sua una volta perché i suoi figli stavano spingendo per un intervento. Lei non voleva andare, ha detto. "Quando ci siamo andati, Michael stava bene", ha detto Katherine Jackson. Ha detto che non avrebbe mai potuto dimostrare che lui aveva un problema. Ha accennato di aver parlato con lui di nuovo su questo quando lui viveva a Las Vegas. "Ha promesso, lui continuava a dire, 'Sto bene'", ha detto la signora Jackson. (AP)

Ha detto che tentò un intervento perché aveva avuto notizia dagli altri figli, ma non pensava che abusasse di droghe. Gli altri figli dicevano che avrebbe significato molto di più se lei ci fosse andata. "Quando siamo arrivati lì, Michael stava bene", ha detto la signora Jackson. (ABC7) Katherine Jackson ha anche detto alla giuria che aveva sentito da altri suoi figli delle preoccupazioni che Michael Jackson abusava delle prescrizione di farmaci, ma lui sembrava stare bene quando hanno cercato di intervenire. (AP) Andò a casa di MJ a Las Vegas e ha parlato con lui dell’abuso di droga. Michael disse "Mamma, sto bene, sto bene." La signora Jackson: “A volte una madre è l'ultima a sapere ... e qualche volta si è in imbarazzo.” (ABC7) Ha detto che sentì da altri suoi figli che Michael Jackson abusava della prescrizione di farmaci, ma non sapeva che cosa credere. Ha detto che lo visitò a Las Vegas a pochi anni fa, per chiedergli spiegazioni. "Ha promesso, lui continuava a dire, “Sto bene'", ha detto alla giuria. "A volte le madri sono le ultime a sapere," ha detto. Ha detto che lei disse a suo figlio: "Io non voglio sentire la notizia che non ci sei più." Katherine Jackson non ha detto quando si è verificato l'incontro con il figlio. (AP)

Panish ha chiesto alla signora Jackson circa aver visto suo figlio ad una festa nel maggio 2009. E' stato pubblicizzato come un party per il 60° anniversario di lei e Joe Jackson. Non era in realtà il loro anniversario, ha detto. "Penso che Janet lo abbia nominato così in modo che avremmo potuto avere una festa", ha detto. Ha detto che non si accorse che suo figlio era particolarmente magro, ma ha aggiunto che indossava una giacca alla festa. (AP) 60° anniversario di Katherine Jackson, nel maggio 2009. La signora Jackson: “Al momento Michael mi sembrava ok. Più tardi, ho visto che era magro, era vestito in giacca e tutto, non ho notato che era magro”. (ABC7) "Poi ho visto che era più magro. Non l’ho notato in un primo momento a causa di come era vestito. Aveva una giacca," ha detto. (Reuters)

La signora Jackson: "Lo so che stava prendendo farmaci per il dolore. Molte volte sono andata in camera sua senza preavviso e non l'ho mai visto in quel modo". (ABC7)
Panish ha chiesto se ha mai visto suo figlio abusare di farmaci. Ha detto di no, ma ne ha sentito parlare dagli altri suoi figli. La signora Jackson ha detto che sapeva che stava prendendo antidolorifici. Ha detto che scendeva da lui senza preavviso e non ha mai visto alcun segno di abuso. Ha detto che è andata a casa sua una volta perché i suoi figli stavano spingendo per un intervento. Lei non voleva andare, ha detto. "Quando ci siamo andati, Michael stava bene", ha detto Katherine Jackson. Ha detto che non avrebbe mai potuto dimostrare che lui aveva un problema. Ha accennato di aver parlato con lui di nuovo su questo quando lui viveva a Las Vegas. "Ha promesso, lui continuava a dire, 'Sto bene'", ha detto la signora Jackson. (AP)

Ha detto che tentò un intervento perché aveva avuto notizia dagli altri figli, ma non pensava che abusasse di droghe. Gli altri figli dicevano che avrebbe significato molto di più se lei ci fosse andata. "Quando siamo arrivati lì, Michael stava bene", ha detto la signora Jackson. (ABC7) Katherine Jackson ha anche detto alla giuria che aveva sentito da altri suoi figli delle preoccupazioni che Michael Jackson abusava delle prescrizione di farmaci, ma lui sembrava stare bene quando hanno cercato di intervenire. (AP) Andò a casa di MJ a Las Vegas e ha parlato con lui dell’abuso di droga. Michael disse "Mamma, sto bene, sto bene." La signora Jackson: “A volte una madre è l'ultima a sapere ... e qualche volta si è in imbarazzo.” (ABC7) Ha detto che sentì da altri suoi figli che Michael Jackson abusava della prescrizione di farmaci, ma non sapeva che cosa credere. Ha detto che lo visitò a Las Vegas a pochi anni fa, per chiedergli spiegazioni. "Ha promesso, lui continuava a dire, “Sto bene'", ha detto alla giuria. "A volte le madri sono le ultime a sapere," ha detto. Ha detto che lei disse a suo figlio: "Io non voglio sentire la notizia che non ci sei più." Katherine Jackson non ha detto quando si è verificato l'incontro con il figlio. (AP)

Panish ha chiesto alla signora Jackson circa aver visto suo figlio ad una festa nel maggio 2009. E' stato pubblicizzato come un party per il 60° anniversario di lei e Joe Jackson. Non era in realtà il loro anniversario, ha detto. "Penso che Janet lo abbia nominato così in modo che avremmo potuto avere una festa", ha detto. Ha detto che non si accorse che suo figlio era particolarmente magro, ma ha aggiunto che indossava una giacca alla festa. (AP) 60° anniversario di Katherine Jackson, nel maggio 2009. La signora Jackson: “Al momento Michael mi sembrava ok. Più tardi, ho visto che era magro, era vestito in giacca e tutto, non ho notato che era magro”. (ABC7) "Poi ho visto che era più magro. Non l’ho notato in un primo momento a causa di come era vestito. Aveva una giacca," ha detto. (Reuters)

"Michael ed io eravamo molto vicini", ha detto la signora Jackson. Era il figlio, una madre non vorrebbe un figlio migliore di Michael. Era molto timido. "(ABC7)

Poesia che Michael ha scritto a sua madre.



Panish: “Come l’ha fatto sentire?”
La signora Jackson: “Mi ha fatto piangere per una cosa ... Mi sono sentita molto amata”.

"Mamma, mio Angelo Custode", di Michael Jackson



Panish: Quando l’ha ricevuta, come si è sentita”?
La signora Jackson:" ho pianto" (ABC7)

Ha poi chiesto se era economicamente dipendente dal figlio. "Michael si è preso cura di me, di ogni mio bisogno, di ogni mia voglia," ha detto. "Mi ha dato tutto," ha detto. Panish ha chiesto dei regali. Auto, gioielli e un caravan sono stati citati come regali di MJ alla sua mamma. (AP)

Panish: “le ha fatto regali?”
Signora Jackson: “Per tutto il tempo. Mi ha dato tutto, le necessità della vita, regali, auto, gioielli, caravan”. (ABC7)
Panish: “Le ha dato soldi”?
La signora Jackson: “Sì, in contanti. Michael non mi ha mai fatto assegni” (ABC7)

Panish ha poi chiesto alla signora Jackson della perdita di suo figlio e ha cominciato a scoppiare a piangere.

"Questa è la cosa peggiore che possa capitare ad una persona." Katherine Jackson sembrava addolorata, come ha descritto il figlio come umile. Panish le ha chiesto se stave bene. Ha detto sì. (AP)

Riguardo a come lei è influenzata dalla perdita dell’amore, del sostegno: la signora Jackson: “Non si sa fino a quando succede a qualcuno”. La signora Jackson: “Ecco la cosa peggiore che potrebbe accadere. Quando ho perso Michael ho perso tutto. Egli era il più amorevole, molto, molto umile. "Quando una madre perde un figlio," ha detto la signora Jackson piangendo "questo è la peggior cosa che possa capitare ad una persona." La signora Jackson ha detto che ha perso la cosa migliore mentre si asciugava le lacrime. (ABC7)

Katherine Jackson ha pianto sul banco dei testimoni venerdì appena ha descritto il suo rapporto con il figlio Michael, dicendo che quando morì, lei "ha perso tutto". La 83enne matriarca ha detto che lei e il suo settimo figlio erano "molto vicini", dicendo: "una madre non vorrebbe un figlio migliore di Michael." Si è preso cura di lei "di ogni necessità, in ogni mio stato", ha detto Katherine Jackson, ad esempio della ristrutturazione della sua casa a Hayvenhurst, coprendo le pareti di una stanza con immagini ingrandite della loro famiglia. Le ha scritto anche una poesia, ha detto. Dopo che Michael Jackson è morto, suo fratello maggiore Jermaine ha trovato un’altra poesia scritto a mano a sua madre e l'aveva incorniciata.



Katherine Jackson ha detto che ha pianto quando ha letto le parole. "Tutto il mio successo è basato sul fatto che volevo rendere la mamma orgogliosa", si conclude la poesia. "Per vincere il suo sorriso di approvazione." Quando l’avvocato Brian Panish ha chiesto come era stata colpita dalla morte del figlio, Katherine Jackson è scoppiata a piangere. "Quando una madre perde un figlio", ha detto, piangendo. "Nessuno lo sa fino a che non succede a loro. Questa è la cosa peggiore che possa capitare ad una persona, la perdita di un figlio. "Ho perso mia madre, mio padre e mia sorella ... ma quando ho perso Michael, ho perso tutto," ha detto. (LATimes)

Ha voltato pagina, chiedendole su un clip di una deposizione che è stata mostrata in cui ha descritto suo figlio dicendo che non voleva stare sul palco a 50. Ha detto che pensava che fosse divertente, ma era solo uno scherzo. Ha detto che 50 anni non si è vecchio, e necessariamente non ci si sente vecchio a 50 anni. E’ stato allora che Panish ha chiesto alla signora Jackson sul fatto che suo figlio poteva eseguire il programma di 50 show di "This Is It". Katherine Jackson: "Lui non poteva mai fare ogni notte come AEG voleva che lui facesse in un primo momento”. Ha detto che chiamò Randy Phillips di AEG live e Tohme Tohme e disse loro che non poteva fare gli show nel modo in cui li avevano programmati . (AP) Ha detto che ha sentito parlare del This Is It tour tramite Grace Rwaramba. Ha detto che stava scherzando quando ha detto che non voleva fare il Moonwalk a 50 anni. "Aveva l'abitudine di pensare che a 50 anni fosse veramente vecchio." La signora Jackson ha detto che non pensava che suo figlio potesse fare 50 spettacoli ogni notte come era previsto. Chiamò Randy Phillips e il dottor Tohme. (ABC7) Katherine Jackson ha detto che chiamò l’amministratore di AEG live per esprimere la sua opinione che suo figlio avrebbe potuto fare 50 spettacoli, ma non se erano distribuiti così vicini. "Lui non poteva fare ogni notte come AEG lo voleva fare in un primo momento," ha detto Katherine Jackson. Ha detto che chiamò Randy Phillips di AEG live e il manager di suo figlio, Tohme Tohme, per esprimere la sua preoccupazione per il programma "This Is It" … (AP)

Panish ha chiesto se Katherine Jackson ha mai visitato la villa di Carrolwood. Ha detto sì, e lei è entrata nella sua camera da letto. "Ogni volta che ci sono andata, sono entrata nella sua camera da letto," ha detto. Ha detto che lei e suo nipote Trent avrebbero guardato i film con Michael Jackson nella sua camera da letto nella villa di Carrolwood. (AP)

Il medico di Michael, Conrad Murray aveva "una passo regolare" in ospedale, e Katherine ha testimoniato che non lo aveva mai visto prima. (Radar) Mrs. Jackson non sapeva chi era Conrad Murray solo dopo che MJ è morto. Non sapeva che MJ era morto quando lei è arrivata in ospedale. Ha detto che era stato fuori per il “servizio sul campo” e lei ha detto che uno dei fan disse che avevano portato qualcuno fuori su una barella completamente coperto. "Più tardi ho ricevuto una chiamata di andare in ospedale, ho pensato che fosse solo malato", ha detto la signora Jackson. La signora Jackson ha detto che ha visto molte persone che lavoravano con Michael in ospedale, come Frank DiLeo. Il dottor Murray camminava avanti e indietro. La signora Jackson: “Nessuno voleva parlarmi, ho mi sono seduta e ho aspettato, credo che stavano discutendo dietro. "Michael ha avuto una reazione", dissero alla signora Jackson. "dissi come sta? Ce l’ha fatta ? ce l’ha fatta ? E Frank disse di no", ha ricordato, piangendo. (ABC7) E’ scoppiata in lacrime come lei ha descritto il giorno in cui suo figlio è morto. Ha detto che le fu detto da un altro manager di suo figlio, Frank Dileo. "iniziai a urlare," disse, piangendo e stringendo un tessuto in una delle sue mani. (AP)

Katherine Jackson, testimone di Geova, ha detto che era in "servizio sul campo", andando di porta in porta a condividere la sua fede, e ritornò a casa per un messaggio da suo marito in quel giorno del giugno 2009. Uno dei fan che si erano radunato fuori dal Neverland Ranch di Michael Jackson aveva chiamato Joe Jackson, dicendo che qualcuno aveva lasciato su una barella "completamente coperto", ha testimoniato. "Più tardi ho ricevuto una chiamata di andare in ospedale, così ho pensato che forse era solo malato," ha detto. Katherine Jackson ha detto che arrivata ha trovato lo staff di Jackson e un uomo che conobbe poi in seguito "stava camminando avanti e indietro." Qualcuno la portò in una stanza dove ha aspettato, ha detto, fino a quando il manager di suo figlio si avvicinò. "Frank DiLeo arrivò e mi disse che Michael aveva avuto una reazione, e dissi, “Beh come sta?'" Disse. "E nessuno diceva niente." "Ho detto, 'ce l’ha fatta ? 'ce l’ha fatta? 'E Frank disse di no", ha detto con la voce rotta. Katherine Jackson ha continuato a piangere sul banco dei testimoni, come lei ha descritto la sua reazione. "iniziai a urlare." La Jackson ha detto che è stata poi portata in un'altra stanza, dove è stata curata dagli infermieri e poi ha incontrato suoi nipoti. Paris Jackson, ha detto, era particolarmente emozionata. "Lei urlava, guardava il cielo e diceva: “Papà, voglio venire con te", ha detto Katherine Jackson. Quando è arrivato il momento di lasciare l'ospedale, la matriarca della famiglia, ha detto, che la nipote si voltò verso di lei. "Nonna, dove stiamo andando?", ha ricordato che Paris ha chiesto. "E io ho detto, 'Stai andando a casa con la nonna." (LATimes)

La signora Jackson non ha visto i bambini fino a tardi. "piangevo così tanto," ha detto. "Paris stava dicendo 'papà voglio venire con te (piangendo), non posso vivere senza di te, è quello che lei continuava a dire." La signora Jackson: erano lì abbracciati e dicendo 'Papà, ti voglio bene!' "Non sono mai andata all'obitorio, non ho mai voluto vedere Michael in quel modo," ha testimoniato la signora Jackson, piangendo. Quando se ne andarono, Paris ha detto 'nonna, dove stiamo andando?' La signora Jackson le ha detto 'stai a casa con la nonna.' (ABC7) Katherine Jackson ha detto la nipote Paris Jackson era inconsolabile in ospedale e stava guardando verso il cielo dicendo: "'Io non posso vivere senza di te” e “Io vengo con te". (AP)

Panish ha chiesto dell’adattamento senza il loro padre. Ha detto che dei due ragazzi può dire bene. Paris sta avendo il momento più difficile. Paris aveva 5 grandi immagini di Michael nella sua stanza e la signora Jackson ha detto che si chiese come avrebbe potuto farlo, lei le vedeva e si sentiva così triste. In tutta la stanza di Paris c'è un collage di foto proprio come aveva MJ, ha detto la signora Jackson. La signora Jackson ha detto che Paris era alla ricerca di un cuore speciale. Trovò un cuore spezzato, una parte lo ha attaccato al collo di Michael e lei ha messo l'altra parte. Prince risente del tempo che non passa con suo padre, ha detto la signora Jackson. Paris ha preso il pigiama di MJ, non voleva che nessuno lo lavasse. Si è seduta sul suo letto. Panish ha chiesto come Paris ne ha risentito. "Oh mio Dio! Voleva andare dove era il papà", ha detto la signora Jackson. Blanket non vuole tagliare i capelli. Il papà amava i suoi capelli, così lui non li vuole tagliare. (ABC7) Paris, 15 anni, ha avuto il momento più difficile riguardo la morte del padre, rispetto ai fratelli, Prince Michael e Blanket. L’unica figlia di Jackson, ha un paio di pigiami di suo padre, e non vuole lavarli perché "lei voleva il suo profumo," ha detto Katherine ai giurati. (Radar), asciugandosi il viso con un fazzoletto di carta, Katherine ha detto che l’adattamento è stato duro per Paris, che ha messo le foto di suo padre in tutta la sua stanza. "Ho pensato che fosse la più coraggiosa. Ha avuto un momento molto difficile all’inizio." (NBC)

"Mio nipote ed io e Paris ed i suoi fratelli ... siamo andati dappertutto cercando di trovare questo cuore speciale, ed era un cuore spezzato", ha detto Katherine Jackson. "Quando è arrivata, lei è andata all'obitorio e ha appeso un cuore intorno al collo di suo padre." Paris ha mantenuto l'altra metà, ha detto la nonna. Paris ha anche tenuto una maglietta del pigiama di suo padre, ha detto Katherine Jackson, mettendola su un cuscino sul suo letto. Ha appeso le foto di lui nella sua camera da letto, dopo ha coperto un muro con le foto. "Mi chiedevo come poteva farlo perché non volevo vederlo", ha detto Katherine Jackson. "Ogni volta che lo vedevo mi sentivo così triste." Katherine Jackson ha ammesso che Paris aveva ricevuto assistenza medica in seguito alla morte del padre, compreso un periodo in ospedale. La ragazza ha detto "che voleva andare dove era papà", ha testimoniato. Anche se i suoi nipoti sono più controllati, Katherine Jackson, ha detto, anche a loro manca il loro padre. Il più giovane, Blanket, conserva i capelli lunghi, lui "non li vuole tagliare, perché questo è il modo in cui piaceva a Michael," ha detto. Katherine Jackson ha detto che suo figlio era cambiato dopo che sono nati i suoi figli, descrivendo le sue canzoni "più amorevoli, più significative." "ha solo cambiato la sua vita", ha detto della paternità. (LATimes)

Panish ha mostrato una foto di Blanket con i capelli lunghi. La signora Jackson ha detto che non li vuole tagliare, perché questo è il modo in cui piaceva a suo papà. Katherine Jackson: "Lui ha 11 anni, ma li taglierà prima o poi," ha detto. (AP)

"Michael è stato uno dei padri migliori", ha detto la signora Jackson. "Sareste sorpresi che buon padre che era." La signora Jackson ha detto che gli scritti di MJ erano cambiati, lui era più affettuoso e espressivo, scriveva più dal suo cuore. "Le parole non possono descrivere l'amore per i suoi figli," la signora Jackson ha descritto. (ABC7)

Panish: "signora Jackson, le manca suo figlio?"
La signora Jackson: "Le parole non possono spiegare" (ABC7)

Raccontando il giorno in cui Michael è morto, Katherine è diventata estremamente emotiva. "le manca suo figlio?" Ha chiesto l’avvocato Brian Panish. Trattenendo le lacrime, Katherine ha detto:"Non ci sono parole". (Radar)

Controinterrogatorio di AEG

Nell’'esame incrociato, Katherine ha ammesso che è stata solo una sua scelta di portare questa causa contro AEG. Ha detto che è stato difficile stare seduta in tribunale "ascoltando la gente chiamare suo figlio un mostro ... fa male sedere in tribunale e sentire tutte queste cose. E' difficile per me ascoltare come mio figlio era malato. (NBC)

Putnam ha chiesto se Katherine ha visto tutti i reperti che sono stati mostrati in tribunale oggi. Ha detto sì. (ABC7)

Putnam: “lei ha intrapreso questa causa contro AEG live?”
La signora Jackson: “Sì” (ABC7)

Non ricorda quando è stata presentata, l’ha portata a suo nome ed per i bambini. E' stata una sua scelta di portare questa causa. Non ha mai parlato con i figli di MJ di questo, ha discusso con i figli dopo, ma non con Joe. (ABC7) Ha chiesto alla signora Jackson delle date della causa del processo a Conrad Murray. Lei non le ricordava. (AP)

Putnam aveva solo pochi minuti, e ha chiesto a Katherine Jackson chi ha consultato prima di presentare la sua querela.
Ha detto che non si è consultata con i suoi figli prima di presentare la causa.
Putnam: "Questa è stata solo una sua decisione?" “Sì”, ha risposto la signora Jackson.
Katherine Jackson ha detto che lei non ha discusso con i suoi nipoti o con Joe Jackson, che ha detto ai giurati, non vive con lei. (AP)

Putnam ha chiesto della sua decisione di fare causa a AEG live nel settembre 2010. Ha detto che non ha discusso con i suoi figli o nipoti prima di depositare la querela. "Questa è stata solo una sua decisione," ha chiesto Putnam. Lei ha detto che lo era. (AP)

Putnam ha chiesto che, pur essendo persona molto privata ha dato origine a questa causa e ha vissuto una vita molto pubblica negli ultimi 40 anni. "La mia famiglia è famosa, io ero sempre in disparte", ha spiegato la signora Jackson. Putnam le ha chiesto se lei ha dato interviste a Dateline, 20/20, Oprah (dopo che il figlio è morto). Ha detto sì. "La mia vita è privata per quanto io posso tenerla privata," ha detto. Ha detto che era nervosa di essere di fronte a persone che non conosce. (ABC7)

"Volevo sapere, penso che lo devo a mio figlio scoprire che cosa gli è realmente accaduto," ha detto la signora Jackson. "Ho sentito storie e ho sentito da mio nipote che era sotto pressione, che stava chiedendo a suo padre, che Joe avrebbe saputo cosa fare." La signora Jackson: “Mio figlio era malato e Kenny Ortega ha detto che nessuno gli ha dato una tazza di tè. Nessuno ha detto di chiamare il medico, vediamo cosa c'è che non va in lui”. La signora Jackson: “Mi fa male sedere qui in tribunale e sentire come mio figlio era malato e che nessuno stava cercando di aiutarlo”. (ABC7)

La signora Jackson ha detto che era difficile per lei stare seduta qui in aula e ascoltare la gente "chiamare mio figlio un mostro, dicendo che è pigro". "Questa settimana ho dovuto ascoltare quanto era al verde, egli non ha preso un centesimo a casa", ha detto la signora Jackson. "Perché lui non ha preso un centesimo a casa? Perché lui li stava dando in beneficenza." (ABC7)

Putnam ha chiesto sulle cose che sono state dette nella causa che non erano vere. Ha citato l'email di Gongaware "pigro". Putnam ha chiesto se la signora Jackson ha detto di aver ascoltato la spiegazione di Gongaware che a suo figlio non piaceva fare le prove. Ha detto di no. Katherine Jackson ha detto che ha tappato le orecchie ad alcune cose dette durante il processo, tra cui la spiegazione di Gongaware della sua osservazione "pigro". Ha anche detto che un dirigente AEG aveva chiamato il figlio un "freak". "Mi fa male stare qui ad ascoltare tutte queste cose," ha detto. (AP)

Putnam ha detto che Gongaware ha spiegato che era pigro perché suo figlio era in ritardo per le prove. "Non era pigro", ha detto la signora Jackson. "Mr. Jackson era malato, non poteva provare". Putnam:. Non gli piaceva provare nei tour precedenti." Michael non doveva provare molto, sapeva le mosse, ha contribuito a crearle", ha detto. (ABC7) Putnam ha chiesto della testimonianza del regista del tour Kenny Ortega in precedenza nel processo, che ha usato la parola "pigro", nel senso che Jackson era riluttante a provare. "Lui sapeva quello che stava facendo. Non aveva bisogno di molte prove ", ha detto, aggiungendo che, nel giugno 2009, il figlio" era malato e non poteva provare. "(AFP)

Putnam ha poi chiesto: “Ma i testimoni sono stati chiamati dal suo avvocato, giusto?
La signora Jackson ha risposto di sì.
Putnam ha chiesto del Dr. Murray: "Mio figlio aveva bisogno di un altro medico, di un vero medico," ha detto la signora Jackson. La signora Jackson: “Il medico era per i suoi figli, ma io non sapevo chi fosse. Più tardi ho sentito che era il dottor Murray. (ABC7) "Mio figlio era malato ... e sapevano che era malato, e nessuno ha detto “chiama il medico'", Ha testimoniato, aggiungendo che non conosceva chi fosse Murray, e nessuno, ha detto, chiama il medico". ha testimoniato, aggiungendo che non ha saputo della morte da Murray" Questo medico era per i suoi figli, non sapevo chi fosse ", ha detto, aggiungendo:" Mio figlio aveva bisogno di un altro medico. "(AFP)

Sotto l’interrogatorio dell’avvocato di AEG Marvin Putnam, è diventata frustrata e confusa e, infine, ha chiesto di fermarsi poco dopo la pausa pranzo. Si ritorna alla sbarra lunedì. Quando Putnam ha chiesto perché lei ha presentato la querela nel 2010, lei ha risposto: "Voglio scoprire cosa è successo a mio figlio." "Mio figlio era pressato", ha aggiunto. "Ha chiesto di suo padre. Mio figlio era malato. Nessuno ha detto 'chiama il medico. Cosa c'è di sbagliato in lui?'. Nessuno lo ha detto". Quando Putnam ha detto che lui aveva un medico, la Jackson ha detto:" Mio figlio aveva bisogno di un altro medico, un medico esterno, non il dottor Murray ". (Reuters)

"Voglio la verità su quello che è successo," ha testimoniato Katherine. Putnam ha chiesto quali cose erano false e cattive dette nel processo. La signora Jackson ha detto 'lo hanno chiamato freak, avendo la possibilità di incontrare il mostro”. Putnam ha chiesto se questo è stato inviato da qualcuno che non fa parte di questo processo, che ha inviato a AEG Live. La signora Jackson: “Non mi ricordo chi lo ha inviato, lo so che è difficile sedere qui e ascoltarlo. Lui non è un mostro. "Mio figlio è morto, quindi qualsiasi cosa su di lui detta che è cattiva, fa male," ha spiegato la signora Jackson. (ABC7) "E' difficile per me sedere in tribunale e ascoltare la gente chiamare mio figlio un mostro, dicendo che era pigro," disse, fissando intensamente Putnam. "Non era un mostro", ha aggiunto. (AFP)

Putnam: “E' stato molto difficile ascoltare tutte le brutte cose dette di suo figlio negli ultimi 40 anni?”
La signora Jackson: “Sì” (ABC7)

Putnam ha discusso del fatto che gli avvocati della signora Jackson non hanno negato il fatto che suo figlio aveva problemi con i farmaci. "mio figlio faceva uso di farmaci da prescrizione, non è stato detta la verità su altri farmaci che hanno detto che si faceva", ha detto la signora Jackson. (ABC7)

Putnam ha chiesto se lei ha citato pure Kenny Ortega. Ha detto che non 'ricorda, c'era una lista di persone nella causa. Gli avvocati hanno dichiarato che la signora Jackson ha lasciato cadere la causa contro Kenny Ortega. Poi c'è stata la pausa pranzo. (ABC7)

Putnam ha chiesto alla signora Jackson della citazione di Kenny Ortega. Lui le ha chiesto se lei è stato informata quando lui è stato licenziato dal caso. Ha guardato in basso e ha detto che lei ha dimenticato se era stata informata. Putnam ha chiesto altre domande su Ortega, e Panish ha obiettato. Panish ha notato che avevano affrontato la questione quando Ortega era alla sbarra. Il giudice ha accolto l'obiezione. (AP)

"scordatelo," ha detto mentre si è fermata prima di rispondere alla domanda di Putnam sul perché lei inizialmente ha incluso, e successivamente abbandonato il direttore dello spettacolo Kenny Ortega come imputato nella sua querela.
"Dimenticare cosa signora?" ha chiesto Putnam.
La Jackson è rimasta in silenzio per un minuto circa, fissava Putnam.
Sarebbe utile rileggere la questione, ha chiesto.

"No, non sarebbe utile," ha risposto seccamente la Jackson.
Il giudice, infine, ha ordinato che la domanda sia cancellata dal documento perché la risposta ha coinvolto colloqui privilegiati con i suoi avvocati. (CNN)

Putnam: mentre portava la querela, non ha parlato con i nipoti o figli prima di depositare la causa?
La signora Jackson: Sì (ABC7)

Putnam ha chiesto se era prima o dopo il processo penale del Dr. Murray. Ha detto che non si ricordava. La signora Jackson è stato al processo penale quasi ogni giorno. (ABC7)

Putnam: “E' giusto dire che il processo penale non ha giocato in questa causa?”
Panish: “Obiezione, privilegio avvocato/cliente”. (ABC7)

Putnam: "C'è qualcosa che ha pensato circa l’altra discussione con i suoi avvocati che ha considerato di decidere di portare nella causa?
La signora Jackson: “Prima del processo Conrad Murray? Non mi ricordo”
Non c'è contestazione riguardo le date del processo penale di Murray, ha detto Panish. (ABC7)

Putnam ha chiesto se lei avesse fornito tutti i documenti per i suoi avvocati per consegnarli a loro (imputati)?
Panish: "Obiezione - privilegio avvocato-cliente". (ABC7)

La signora Jackson ha detto "sì". Putnam ha capito che lei stava rispondendo sì a lui. "Non sto dicendo sì a lei", ha risposto. Tutti hanno riso. A questo punto, la signora Jackson ha parlato tranquillamente al giudice e il giudice ha deciso di concludere la breve giornata, dal momento che era troppo stanca per continuare. (ABC7) L'interrogatorio della madre di Michael Jackson è stato sospeso dopo che un giudice ha determinato che aveva bisogno di una pausa per il fine settimana. Katherine Jackson ha testimoniato per circa 10 minuti nella sessione pomeridiana prima che il giudice della Corte Superiore Yvette Palazuelos ha messo in dubbio che lei potesse continuare. (AP) La signora Jackson ha testimoniato per circa 10 minuti prima che il giudice sospendesse per il weekend. Il giudice ha conferito con la signora Jackson dopo che lei ha avuto difficoltà a rispondere a diverse domande di Putnam. (AP)
Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...y-Summary/page4

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:29 pm

Giorno 53° 22 Luglio 2013

Testimonianza Katherine Jackson



Controinterrogatorio per AEG
Putnam ha spiegato alla signora Jackson il processo di esibizione delle prove, in cui entrambe le parti si devono scambiare i documenti relativi al caso. (ABC7)

Putnam ha chiesto due linee di interrogatorio su come lei è arrivata a presentare la querela e quali documenti ha girato nell’esibizione delle prove. Putnam ha chiesto se Katherine Jackson ha girato email o registrazioni di pagamenti di suo figlio per lei. Ha detto di no. L’avvocato di Katherine Jackson Brian Panish ha contestato le domande, ma il giudice le ha permesse. Panish ha detto che la signora Jackson non fa uso di email. La signora Jackson ha detto che suo figlio ha pagato direttamente per la maggior parte delle sue spese. Lui le dava denaro, ma lei non ha conservato le registrazioni di questo. Putnam ha chiesto dell’assistente della signora Jackson, Janice Smith, domandando se registrava i pagamenti da MJ. La risposta è stata no. Katherine Jackson: "Mio figlio si è preso cura di me. Pagava per tutto. Cibo. Protezione. Abbigliamento".(AP)

La signora Jackson ha detto che MJ le avrebbe dato i soldi in contanti, ma non annotava gli importi. La matriarca ha una segretaria, Janice Smith, che lavora per lei ovunque da 15-20 anni. Ha un ufficio a Encino, California. (ABC7)

Putnam ha chiesto della casa a Gary, Indiana. Sono passati 44 anni da quando ha lasciato e si è trasferita alla casa di Hayvenhurst. La signora Jackson vive ora in una comunità recintata a Calabasas. La casa di Hayvenhurst è in fase di ristrutturazione. (ABC7)

A volte la sua rabbia è scoppiata verso l’avvocato di AEG Marvin Putnam, e si è rifiutata di rispondere ad alcune domande. Putnam ha cercato di parare i colpi almeno una volta. Ha avuto difficoltà a ricordare da quanto tempo la sua assistente aveva lavorato per lei, ma ha corretto Putnam su quanto tempo era passato da quando aveva vissuto a Gary, Indiana. Dopo che una piccola parte della sua deposizione è stata mostrata alla giuria, la sua pazienza è esplosa. "Perché mi fa questo?" ha chiesto. "Mi sta chiedendo la stessa domanda 50 volte, ma la sta solo riformulando".(LATimes)

"Era un regalo," ha detto la signora Jackson sui soldi che riceveva da Michael. Putnam ha chiesto se lei ha riferito/ registrato da qualche parte. "Mio figlio si è preso cura di me, cibo, protezione, vestiti", ha spiegato la signora Jackson. "Quando mi dava i soldi, era un regalo, non pensavo che avevo bisogno di riferire a qualcuno", ha detto la signora Jackson. Putnam ha chiesto di nuovo se ci fosse qualche documento sul denaro che MJ le ha dato. Lei ha risposto che non pensava che lei ne avesse bisogno. (ABC7)

Putnam ha chiesto se la signora Jackson aveva un conto in banca nel 2010, quando ha presentato la sua querela. Ha detto che non ricorda. (ABC7)

Per quanto riguarda Michael che aveva problemi di soldi, la signora Jackson ha detto: "Mio figlio ha fatto un sacco di soldi, aveva persone che lavoravano per lui."
Putnam: “E’ consapevole che MJ stava avendo difficoltà finanziarie quando morì?”
La signora Jackson: “Sì, l’ho sentito da alcune persone”
"Loro hanno detto che lo era da 15 anni", ha detto la signora Jackson. "Le persone stavano prendendo i soldi da lui anche rubando, dovrei dire."
La signora Jackson ha testimoniato che ha sentito delle storie su questo.
Putnam: “Da chi l'ha sentito”?
La signora Jackson: “da diverse persone”
Ha anche detto che MJ le disse anche che le persone stavano facendo offerte a suo nome.
"Erano stati offerti soldi sotto il tavolo, questo è quello che ho sentito da mio figlio," ha testimoniato la signora Jackson. E la signora Jackson ha chiesto: "Che cosa ha a che fare con la morte di mio figlio?"
Putnam: “Ha sentito che MJ stava avendo problemi di soldi?
La signora Jackson: “Ho sentito per anni che Michael Jackson era in bancarotta e lui non lo era”
Putnam: “Si è mai chiesta se MJ aveva problemi di soldi”?
La signora Jackson: “No, perché non ci credevo. Perché non lo era”. (ABC7)

Putnam ha anche chiesto a Katherine Jackson dei pagamenti di suo figlio per lei nel corso degli anni. Lei ha detto che lui pagava direttamente molte delle spese della sua casa e di tanto in tanto dava il suo denaro come un dono. Katherine Jackson ha detto che non teneva traccia dei pagamenti ed è apparsa infastidita dalle domande. "Che cosa ha a che fare con la morte di mio figlio", ha chiesto a Putnam. (AP) Putnam ha chiesto alla signora Jackson se lei era a conoscenza delle difficoltà finanziarie di suo figlio prima della sua morte. Ha detto sì. Katherine Jackson: "Lo hanno detto per anni, negli ultimi 15 anni che Michael Jackson è in bancarotta”. Ha detto che lei sapeva che non era vero. (AP)

Putnam ha chiesto diverse altre domande su ciò che Katherine Jackson sapeva della situazione finanziaria di suo figlio Michael. Ci sono state obiezioni. A un certo punto, la signora Jackson ha detto a Putnam, "penso di aver risposto a questo". Il giudice ha permesso molteplici domande su ciò che sapeva delle finanze di MJ. Katherine Jackson ha detto che era a conoscenza di persone che cercavano di fare gli affari per conto di suo figlio. Ha detto che suo figlio a volte glielo avrebbe raccontato. Ha detto che nel corso degli anni, ha sentito parlare di gente che prendeva i soldi da suo figlio. "Rubare, dovrei dire." Putnam ha nuovamente chiesto le storie che aveva sentito. "Avevo sentito per anni che Michael Jackson era in bancarotta, e non lo era," ha detto. Katherine Jackson ha detto che non ne ha mai discusso con suo figlio, perché lei sapeva che non era in bancarotta. (AP)

"Io non voglio essere coinvolta in questo", ha detto quando le viene chiesto delle finanze del figlio superstar. L'avvocato per AEG live ha ricordato a Katherine che era il suo lavoro porre domande perché lei vuole una montagna di soldi per il reclamo che AEG ha assunto negligentemente il dottor Conrad Murray, il medico personale che ora sta scontando quattro anni per overdose a suo figlio. (NYDailyNews)
Putnam ha chiesto dei danni che la signora Jackson ha chiesto nella sua querela. La madre di MJ ha risposto che lui avrebbe potuto chiedere ai suoi avvocati per questo. (ABC7) Putnam ha poi chiesto alla signora Jackson circa la quantità dei danni che cercava da AEG Live. "può parlare con il mio avvocato a tale proposito," Katherine Jackson ha detto dei danni stimati. Putnam ha citato una cifra di 1,5-1,7 miliardi dollari. Panish ha obiettato e ha detto che è improprio chiedere le stime a Katherine Jackson. Gli avvocati sono andati alla sbarra con il giudice. Quando sono ritornati, Putnam ha chiesto alla signora Jackson se lei aveva sentito parlare di varie richieste danni. Ha detto sì. (AP) Putnam ha chiesto se la signora Jackson è stata qui per la maggior parte dei giorni nelle ultime 12 settimane. (ABC7)

Questo è quando Putnam ha chiesto alla signora Jackson se pensava che suo figlio si addossava qualche responsabilità per la sua morte. "No, non lo penso”, ha risposto lei. Putnam ha chiesto alla signora Jackson se lei è concorda che non ha mai creduto che suo figlio fosse responsabile della sua morte. "Esatto", ha risposto lei. (AP)

Putnam: “Crede che suo figlio sia in qualche modo responsabile per la sua morte?”
La signora Jackson: “No”
Putnam: “Non ha mai creduto che suo figlio abbia avuto qualche ruolo nella sua morte?”
La signora Jackson: “Corretto”!
Putnam: “Crede che suo figlio MJ sapeva che il dottor Murray gli stava dando il Propofol?”
Panish: “Obiezione, ipotesi”
Putnam: “ricorda che MJ chiedeva il Propofol”?
Panish: “prevede una risposta per sentito dire”
Putnam: “Ha sentito dal processo penale che suo figlio chiedeva al Dr. Murray di dargli il Propofol?”
La signora Jackson: “Ho sentito dire”

La signora Jackson ha detto che non aveva sentito dire che MJ chiedeva ad altri medici il Propofol. Putnam ha chiesto se questo è arrivata come una sorpresa per lei. Ha detto sì. "Conrad Murray, anche se lui lo chiedeva, avrebbe potuto dire di no," ha opinato la signora Jackson. (ABC7) Katherine Jackson ha detto di credere che AEG live assunse Murray, non suo figlio. Ha detto che non ha mai sentito parlare del cardiologo finché suo figlio è morto, e ha dichiarato che si sentiva che Murray era responsabile della morte di suo figlio. "Anche se lo chiedeva, avrebbe potuto dire di no," ha detto Katherine Jackson di Murray. (AP)

Putnam ha chiesto della causa penale di Murray, e se la signora Jackson ha aiutato il procuratore, David Walgren. Ha detto che non si ricordava. (AP) Quando è stata interrogata dal principale difensore di AEG Marvin Putnam, lei "non ricordava" se ha presenziato al processo per omicidio colposo di Murray e ha assistito l'accusa in quel caso. (NBC)
L'avvocato ha chiesto che cosa la signora Jackson ricordava di aver udito durante il processo penale dell’utilizzo del propofol di suo figlio. Ha detto che ricordava di aver sentito di lui che chiedeva il farmaco, ma lei non ricordava la testimonianza di lui che ne discuteva con altri medici. Katherine Jackson aveva la testa bassa durante alcune delle domande. "Anche se lui lo chiedeva, avrebbe potuto dire di no," ha detto di Murray. (AP)

Putnam: “Crede che il suo figlio assunse il dottor Murray?”
La signora Jackson: “No”
Putnam: “Ha sentito la testimonianza che MJ assunse il dottor Murray a Las Vegas? “
La signora Jackson: “Aveva dei medici per i suoi figli, non so se era il dottor Murray”

Putnam ha chiesto se MJ ha mai pagato il dottor Murray. Lei ha risposto che era per curare i bambini.
Putnam ha chiesto se ha sentito la testimonianza di Prince che diceva che avrebbe dato al dottor Murray pile di soldi in un elastico.
"Non ha detto pile, ha valutato con le sue dita", ha spiegato la signora Jackson.
La signora Jackson ha detto che non crede che MJ assunse il dottor Murray a causa di quello che sta ascoltando qui in tribunale. Ha detto dall’ascolto delle email, AEG ha detto che lo avevano assunto e che Randy Phillips andò in televisione dicendo che lo avevano assunto.
La signora Jackson: “Avevo sentito che lo avevano assunto e c'era il dottore lì, così ho pensato che MJ lo aveva assunto, non conoscendo i fatti. (ABC7)

Putnam ha chiesto cosa ricorda quando ha detto che la sua memoria non era molta buona. "Non ho detto che non ricordo niente, ho detto che ho 83 anni, non ricordo tutto," ha risposto la signora Jackson. La signora Jackson ha detto che è tutto quello che è stato detto del processo e che si ricorda delle email, dell’intervista di Phillips che dice AEG ha assunto Murray (ABC7). Nonostante il fatto che lei è "ha 83 anni e non può ricordare tutto chiaramente," Katherine ha testimoniato che ricorda distintamente che AEG assunse Murray, non suo figlio. (NBC) Katherine ha anche detto che non sapeva che suo figlio usava il Propofol e che dava a Murray i soldi "perché stava male per [lui], perché non aveva i soldi . Non perché lo aveva assunto" Non aveva idea che il medico trascorreva sei notti a settimana a casa di suo figlio. (NBC)

Putnam ha poi chiesto alla signora Jackson se lei crede che suo figlio assunse Conrad Murray. Ha detto che non pensa che assunse il medico. Ha detto che sapeva che il figlio aveva dei medici per i suoi figli. Ha detto che non sapeva se era Murray o meno. Putnam ha chiesto della testimonianza di Prince Jackson che aveva dato a Murray dei soldi che suo padre gli passava. Putnam le ha chiamate "centinaia di pile", Katherine Jackson lo ha corretto, dicendo che non erano pile. Ha detto che il denaro era perché suo figlio stava male per il medico. Putnam ha chiesto alla signora Jackson se lei sapeva dei pagamenti a Murray prima del processo. Ha detto di no. Putnam le ha poi chiesto circa un caso in cui la signora Jackson ha detto che pensava che suo figlio Michael assunse Conrad Murray. Katherine Jackson: "forse l’ho detto una volta e probabilmente lei lo rinfaccerà ". (La sua dichiarazione è stata nel corso di una intervista a Dateline.) Putnam vuole mostrare l'intervista a Dateline, ma Panish ha obiettato, dicendo che non l'aveva visto. Il giudice ha detto a Putnam di astenersi a mostrare alla giuria l'intervista a Dateline fino a quando non può essere riesaminata. Katherine Jackson ha detto che ora ha capito che AEG live aveva assunto Murray, ma lei non lo aveva mai sentito prima. "Allora non lo avevo sentito", ha detto Katherine Jackson. "Ho pensato che forse Michael lo aveva assunto. Dissi che non conoscevo i fatti ". Putnam ha indicato che l'intervista a Dateline è stata fatta 8 settimane prima che Katherine Jackson presentasse la sua querela nel settembre 2010. (AP)

Putnam: “Si ricorda perché ha detto che suo figlio assunse il medico e che suo figlio avrebbe potuto impedire la propria morte?”
"Io non credo che lui avrebbe potuto impedire la propria morte," ha testimoniato la signora Jackson. "Ho solo detto che pensavo che assunse il dottore. Ricordo questo".
La signora Jackson ha detto che non riesce a ricordare esattamente ciò che è stato detto nell'intervista a Dateline, ma non ricorda di aver detto che MJ assunse il medico. (ABC7)

La signora Jackson ha detto che non aveva sentito parlare del dottor Murray prima della morte di MJ. Suo figlio non ha discusso con lei di quali trattamenti stava ricevendo.

Putnam: “Prima della morte di suo figlio, lo sapeva che suo figlio aveva un medico che trascorreva la notte a casa?”
La signora Jackson: “No”
Putnam: “Ha mai avuto una conversazione con i suoi nipoti prima del processo sul medico che trascorreva la notte a casa?” Ha detto di no
Putnam ha chiesto se Prince ha testimoniato che un medico stava trascorrendo le notti a casa.
La signora Jackson: “non ricordo”
Putnam: “ricorda lui (Prince) dire che lui (il medico) trascorreva sei notti a settimana?”
La signora Jackson: “No, non ricordo” (ABC7)

Putnam ha anche torchiato Katherine sui tempi della sua causa, che è stata depositata un anno prima del processo penale di Murray del 2011. "Prima del processo ... ha mai parlato con i suoi nipoti circa il fatto che il dottor Murray curava Michael Jackson al piano di sopra in una camera da letto a porte chiuse", ha chiesto Putnam. "No", ha risposto lei. "Signora Jackson, crede che il dottor Conrad Murray abbia qualche responsabilità per la morte di suo figlio, non è vero?" ha chiesto. "Certo," ha detto. (NYDailyNews)
Putnam ha chiesto alla signora Jackson se sapeva che Conrad Murray stava nella villa di suo figlio 6 notti a settimana nel 2009. Ha detto che non sapeva nulla dei medici di suo figlio. Putnam ha chiesto se ne ha discusso con i suoi nipoti, e lei ha detto di no. Katherine Jackson ha corrugato la fronte durante questo interrogatorio. Panish ha obiettato, dicendo che Putnam stava cercando di entrare nelle questioni avvocato-cliente. A Putnam è stato permesso di interrogarla sulla sua conoscenza sulle visite mediche di Murray, a patto che la signora Jackson non trasmetta qualsiasi informazione che ha ricevuto dalle conversazioni con i suoi avvocati. (AP)

Putnam ha chiesto della ricerca della signora Jackson per la verità e se pensava che sarebbe importante sapere se il medico trascorreva le notti. "Sarebbe stato importante, ma le ho detto che non ho parlato con i miei nipoti di questo", ha risposto la signora Jackson. Putnam ha chiesto se la signora Jackson ha parlato con i suoi nipoti del dottor Murray che stava curando MJ in una camera da letto al piano di sopra, chiusa a chiave. Lei ha risposto di no. (ABC7)

Putnam: “crede che il dottor Murray abbia qualche responsabilità per la morte di suo figlio? “
La signora Jackson: “Naturalmente”
Putnam ha chiesto alla signora Jackson se il dottor Murray è stato condannato nel processo penale. Ha detto sì.
Ha chiesto se il medico è ora in carcere. "Spero che ci sia", ha risposto. (ABC7)

Putnam chiede informazioni alla signora Jackson che ha chiesto al Procuratore Distrettuale di lasciar cadere il risarcimento di 100 milioni di dollari contro il Dr. Murray. La signora Jackson ha detto sì, che il dottor Murray ha figli e non ha soldi. "Perché ho sentito che i suoi figli avevano bisogno di lui per prendersi cura di loro", ha spiegato. "Non ha un soldo."

Putnam: “Lei ha chiesto al Procuratore Distrettuale di lasciar cadere il risarcimento di 100 milioni di dollari contro il Dr. Murray?”
La signora Jackson: “Ho chiesto loro di lasciar cadere a causa dei suoi figli, ne ha un bel po’ di bambini, 7 o 8, non so”.

La signora Jackson ha detto che crede che il Procuratore può aver lasciato cadere la richiesta di risarcimento di 100 milioni di dollari.

Putnam: “Ha lasciato cadere la richiesta di risarcimento così poteva aprire questa causa?”
La signora Jackson: “No” (ABC7)

Ha detto che ha chiesto ai pubblici ministeri di lasciar cadere una richiesta di risarcimento di 100 milioni di dollari contro Murray perché ha diversi figli. "Il suo denaro dovrebbe andare ai bambini," ha detto. (AP) Tornando agli aggiornamenti dalla sessione del mattino. Putnam ha chiesto alla signora Jackson della rinuncia della richiesta di risarcimento di 100 milioni di dollari contro Murray. La signora Jackson ha detto: "Ho sentito che i suoi figli avevano bisogno." Ha detto che lei sapeva che Murray aveva 7 o 8 bambini. Putnam mette in dubbio che la decisione è stata presa in considerazione della causa civile. La signora Jackson ha detto di no. "Non ci ho mai pensato." (AP)
L'avvocato ha poi chiesto se la signora Jackson ha mai visto suo figlio quando lei pensava che fosse sotto l'effetto di farmaci. Ha detto di no. (AP) Putnam ha chiesto se la signora Jackson ha mai visto MJ sotto l'effetto di farmaci. Ha detto di no, che è qualcosa che non ha mai visto durante la sua vita. Lei si presentava a casa senza preavviso e ha detto che lei non ha mai visto suo figlio "strambo".

Putnam: “Ha mai parlato con suo figlio al telefono, quando era fuori?”
La signora Jackson: “No. Fuori da cosa?”

Putnam ha chiesto se i figli della signora Jackson le hanno detto che MJ era sotto l'influenza di qualcosa. Ha detto sì.
"Un paio di ragazzi sono venuti da me e mi hanno detto che ne avevano sentito parlare," ha detto la signora Jackson. Ha avuto un confronto con MJ su questo a Las Vegas. (ABC7)

Ha provocato risate quando rispondendo a una domanda sul fatto che suo figlio era mai sembrato "fuori" quando lei parlava con lui al telefono. "Fuori da cosa?" ha detto, prima che Putnam spiegasse il significato della frase. (AFP)
Putnam ha chiesto alla signora Jackson se ricorda il processo penale di suo figlio, nel 2005. Ha detto sì, e che era presente al processo ogni giorno. Putnam ha domandato se MJ lasciò il paese dopo il processo. Ha detto sì. Quando MJ ritornò ha vissuto a Las Vegas, non mai vissuto di nuovo a Neverland. La signora Jackson ha parlato con Michael su ciò che aveva sentito di lui sull’uso dei farmaci da prescrizione. "Ho sentito che qualcosa gli era accaduto," ha descritto la signora Jackson. (ABC7)

Putnam: “Quando ha detto che lui negò, giusto?” La signora Jackson: “Sì , ero sua madre, ho immaginato che lo avrebbe negato," ha spiegato la signora Jackson. "Nessun bambino lo ammetteva, se sentivo qualcosa di sbagliato su di loro." La signora Jackson ha detto che non sapeva che MJ stava prendendo pillole per il dolore, non poteva dimostrarlo, questo è quello che aveva sentito. La signora Jackson: “Non mi sorprende, io sono la madre, lui non voleva che sua madre si preoccupasse per lui. Putnam: “Se lei sapeva che suo figlio stava per negare, perché glielo ha chiesto? La signora Jackson: “Non risponderò a questa domanda. Perché per me non ha senso. Non sapevo che stava per negarlo. "E 'perché non voleva farmi preoccupare," ha detto la signora Jackson. "avevo appena parlato con lui al riguardo". La signora Jackson a Putnam: “non penso che questo sia così importante che lei debba esaminarlo in quel modo su di me”. La signora Jackson: “mio figlio, rispettava sua madre non voleva ferire se lui sbagliava. Putnam: “Non era un bambino, aveva 50 anni? Signora Jackson: “Era ancora il mio bambino, io sono ancora sua madre e lui voleva mantenere il suo rispetto per me”. Signora Jackson: “Sta solo cercando di confondermi in modo da replicare con qualcosa. La signora Jackson: “Lei ha capito (la risposta) e continua a chiedermi la stessa domanda. (ABC7)

Putnam ha continuato a chiedere una serie di domande sul consumo di farmaci da prescrizione di Jackson e le sue smentite. Putnam: "Se lei sapeva che suo figlio stava per negare, perché glielo ha chiesto?"
La signora Jackson: "Non rispondo a questa domanda."
Putnam: "Perché?"
"Per me, non ha senso", ha detto Katherine Jackson. "Non sapevo che stava per negarlo. Ma lo ha fatto".
Dopo qualche altra domanda, la signora Jackson ha detto a Putnam lei non aveva bisogno di essere “esaminata" o "torchiata" così. Ha paragonato la negazione di suo figlio ad un bambino che è uscito e ha disobbedito a sua madre e poi lo ha negato. "Sono sicura che lei capisce," ha detto. "Lui rispetta la madre, non vuole che lei pensi che lui sta facendo qualcosa di sbagliato", ha detto la signora Jackson. "E 'ancora il mio bambino", ha risposto lei. Ha aggiunto: "Lui voleva ancora darmi il suo rispetto." (AP)

Ci sono state altre domande sul consumo di farmaci da prescrizione di Michael Jackson. Putnam ha detto che stava cercando di capire la testimonianza. "Continua a chiedere le stesse domande e ho risposto", ha detto la signora Jackson. Putnam ha chiesto se ci fosse mai una volta che ha creduto che suo figlio stava abusando di farmaci da prescrizione. "No," ha detto. "Sapevo che li stava prendendo. Non pensavo che ne stava abusando" ha detto Katherine Jackson circa l'uso di farmaci di prescrizione di suo figlio Michael. (AP)

L'avvocato ha anche chiesto a Katherine Jackson delle conversazioni che ha avuto con suo figlio sul consumo di farmaci da prescrizione. Ha detto che lei glielo ha chiesto quando viveva a Las Vegas e lui negò che stava abusando di farmaci di prescrizione. "Sono una madre, naturalmente egli negò," ha detto. "Lui non voleva che io pensassi quello" Ha detto che era a conoscenza che suo figlio prendeva i farmaci per il dolore alla schiena e al cuoio capelluto dopo aver subito lesioni durante la sua carriera. Ha detto che non ha mai visto segni che il figlio stava abusando di farmaci, anche quando lei e molti dei suoi figli sono andati a Neverland Ranch per un intervento. Suo figlio stava bene ma era sconvolto dal fatto che loro pensavano che lui avesse un problema. (AP) L’ha anche interrogata a lungo circa un "intervento" della famiglia, nel 2002, quando lei e vari figli tra cui Janet e Rebbie Jackson sono andati a confrontarsi con i suoi presunti problemi di droga nel suo ranch di Neverland. Ma il confronto finì nel nulla, ha detto, dopo che il cantante era apparso sconvolto quando si rese conto perché erano lì. "Abbiamo solo visto che stava bene e che era turbato, perciò non ne abbiamo parlato", ha detto. (AFP)

Katherine ha anche ricordato che si unì sua figlia Janet e ad altri parenti per un intervento a sorpresa a Neverland Ranch nel 2002. Ha detto che Michael era arrabbiato per l'intrusione e sembrava essere sobrio. "Non ci sono state discussioni profonde o qualcosa di simile. Quando siamo arrivati lì, stava bene, era sconvolto", ha ricordato. "E' stato un pò imbarazzante." (NYDailyNews)

Ha chiesto della notizia che lei e gli altri suoi figli avevano organizzato un tentativo di intervento al Neverland Ranch di Michael nella contea di Santa Barbara, nel 2002. Katherine Jackson ha testimoniato che suo figlio non sapeva perché la sua famiglia aveva guidato fino lì e ha fatto sembrare come se la visita si fosse trasformata in una riunione. "Abbiamo solo visto che stava bene ed era sconvolto, e ... non c’è stata alcuna discussione profonda, niente", ha detto sulla questione. Lei ha detto che né lei né gli altri suoi figli hanno interrogato il cantante sul suo uso di farmaci da prescrizione. (LAtimes)

Alla signora Jackson è stato chiesto del tentativo di intervento del 2002 a Neverland Ranch. La signora Jackson ha detto che suo figlio stava bene. "Quando siamo arrivati, non c'era niente di sbagliato in lui", ha detto la signora Jackson. Ha detto che era sconvolto dal fatto che la sua famiglia era venuta per un intervento, ma non c'era stata alcuna "profonda discussione". Putnam ha chiesto della deposizione di Katherine Jackson, quando ha ricordato suo figlio che diceva: "'Io non ne uso.'" Oggi, Katherine Jackson ha detto di non ricordare se ha detto quella frase o no. "Non stavo cercando di mentire", ha detto. "Ero solo stanca di lei", ha detto Katherine Jackson di Putnam. La signora Jackson ha detto che ha ricordato a Putnam "mi ha chiesto la stessa domanda circa 50 volte e riformulandola in modo diverso." (AP)

Testimoniando per il secondo giorno nella causa della sua famiglia contro il gigante dell'intrattenimento AEG Live, la matriarca della famiglia ha detto che la conversazione è accaduta mentre si stava preparando a lasciare la casa di suo figlio a Las Vegas, dove Michael Jackson ha vissuto dal 2006 al 2008. Ha detto che disse a Michael che aveva sentito che lui stava usando i farmaci da prescrizione e che lei non voleva che lui finisse "come tutti gli altri." Alla sbarra lunedì, Katherine Jackson ha detto che sapeva che suo figlio stava usando le pillole da prescrizione per il dolore per le ustioni subite al suo cuoio capelluto durante le riprese di uno spot della Pepsi e per un infortunio alla schiena e ha detto che immaginava che avrebbe negato qualsiasi abuso di farmaci perché lui non voleva che lei si preoccupasse. "Se un bambino va fuori a giocare e fa qualcosa di veramente brutto, e un genitore glielo chiede, lui lo negherà”, ha detto.

"Se lei sapeva che figlio stava per negarlo, perché glielo ha chiesto?" ha chiesto Putnam. "Non risponderò a questa domanda ... perché per me non ha senso", ha detto la Jackson."Non sapevo che stava per negarlo, ma l'ha fatto."(LAtimes)

Katherine Jackson ha detto che lui negò l’abuso di antidolorifici durante la loro unica e privata conversazione sul tema a Las Vegas. La famosa matriarca ha perso la sua calma quando un avvocato del promoter di concerti al quale sta facendo causa per più di 1 miliardo di dollari, le ha chiesto ripetutamente della data e dei dettagli dell'incontro madre-figlio a Las Vegas. "Non risponderò a questa domanda," ha ribattuto al quesito che sentiva che "non ha senso." Ha poi accusato l'avvocato che stava cercando intenzionalmente di intrappolare la formulazione esatta del confronto. "Sta solo confondendomi così avrà qualcosa su cui ritornare", ha detto severamente la 83enne. (NYDailyNews)

La signora Jackson ha detto che gli altri suoi figli dissero che credevano che Michael Jackson avesse un problema con i farmaci da prescrizione. Putnam ha poi chiesto della conversazione della signora Jackson con il figlio a Las Vegas per quanto riguarda il suo uso di farmaci da prescrizione. Katherine Jackson ha detto che lei e suo figlio entrarono in un teatro a casa che era vicino alla porta d'ingresso e ne parlarono. Ha detto che lei gli chiese del suo uso di farmaci da prescrizione. La signora Jackson ha detto che suo figlio negò che lui avesse un problema. Katherine Jackson: "Sono una madre, naturalmente lui lo negò. Lui non voleva che io lo pensassi."(AP)

Putnam: “C'è mai stato un momento che ha creduto che suo figlio stava abusando di farmaci da prescrizione?”
La signora Jackson: “No”

"Io credo che li stava prendendo, ma non credo che ne stava abusando", ha detto la signora Jackson. "Gli ho solo fatto la domanda, ho voluto assicurarmi". Anche la tenace signora Jackson non credeva che MJ stava abusando dei farmaci, lei ha fatto parte di un intervento a Neverland. Lei non ricorda tutti i fratelli presenti, ma probabilmente erano lì Janet, Rebbie e Randy. Ha detto che c'era una persona che arrivò, che portò Janet, specializzata in interventi. Putnam: “si ricorda che questo ebbe luogo nel 2002? La signora Jackson: “Sì”. La signora Jackson ha detto che non crede che MJ sapesse perché erano lì. Putnam ha chiesto se MJ si infuriò per l’intervento. La signora Jackson: “Sì, perché quando arrivammo, non c'era niente di sbagliato in lui". Gli abbiamo chiesto se stava bene, si arrabbiò molto e noi non ne parlammo", ha spiegato la signora Jackson. "Non negò nulla, lui era ok," ha detto la signora Jackson. Non c'era nessuna discussione profonda, siamo arrivati e lui era ok, era sconvolto" la signora Jackson:.. Era un pò imbarazzante, perché non hanno visto niente. Putnam ha chiesto se la signora Jackson lo ha visto sconvolto". Se io ho detto che era sconvolto, l'ho visto sconvolto", ha risposto. Putnam: “Dopo che si turbò, le ha detto che" io non ne uso, io non uso niente"? La signora Jackson: “Non disse questo”.Putnam ha mostrato una parte della deposizione della signora Jackson, dove ha detto che sapeva che MJ era sconvolto, dal suo modo di parlare, disse "io non ne uso," Questo è tutto. Putnam ha chiesto se nell'intervento dove MJ negò, lui era sotto l’influenza di farmaci da prescrizione. La signora Jackson:” A dire la verità, non lo so. La signora Jackson ha detto che era arrabbiata con Putnam durante la deposizione "Ero solo stanca di lei, la stessa domanda 50 volte, in modi diversi". . Putnam:”.. si ricorda nella sua deposizione che non sapeva se credere affatto a suo figlio?. "Sapevo che faceva uso di farmaci da prescrizione, ma non ne stava abusando," ha detto la signora Jackson Dopo l'intervento a Neverland nel 2002 Putnam ha chiesto se la sua idea sull’abuso dei farmaci di MJ è cambiata. Ha detto che in un modo o nell'altro non sapeva (ABC7)

Katherine ha detto che lei non ha mai visto suo figlio sotto l'effetto di farmaci e non lo ha mai visto "strambo, o fuori," anche al telefono. Ma, dopo che gli altri suoi figli le dissero che credevano che fosse dipendente da farmaci da prescrizione e Michael glielo negò, ha partecipato ad un intervento al Neverland ranch nel 2002. "Sapevo che li stava prendendo (antidolorifici), ma non sapevo che ne stava abusando," ha detto Katherine alla giuria. Ha detto che Michael era sconvolto quando la famiglia ha organizzato l'intervento ", perché quando siamo arrivati, non c'era niente di sbagliato in lui." L'intervento, ha aggiunto, non ebbe proprio luogo perché era arrabbiato e ci urlò contro e lei si imbarazzò di essere lì, ha testimoniato. (NBC)

Putnam ha mostrato una lettera su People Magazine (7 settembre 2007) che la famiglia inviò, su MJ non dipendente da antidolorifici e alcool. La signora Jackson: “Non stavamo cercando di portare via il lavoro o qualcosa di simile. E' una bugia. La signora Jackson ha detto che non ha mai tentato di prendere gli affari di suo figlio. Solo perché è nei tabloid non lo rende vero, ha detto. "Ci sono bugie, queste sono tutte bugie", ha detto la signora Jackson. "Non abbiamo provato a portare via i suoi affari." Tito, Marlon, Jackie, Jermaine, Katherine hanno firmato questa lettera. Putnam ha chiesto perché lei ha firmato l'atto se non era vero, lei ha detto che voleva fermarli. La signora Jackson: “Per quanto riguarda i tabloid, non volevo sprecare il mio tempo, perché so che tutto quello che fanno è cercare di fare soldi”

Putnam: “Non è vero che suo figlio MJ le ha chiesto di firmare questo?
La signora Jackson: “Non mi ricordo che mio figlio mi ha chiesto di firmarla”

La signora Jackson ha detto che lei non ricorda se MJ era coinvolto nel progetto della lettera. Lei non sa chi le ha chiesto di firmarla.
Putnam ha mostrato la deposizione della signora Jackson dove Randy dice che MJ le ha chiesto di firmare la lettera. Ha detto che ciò non rinfresca la sua memoria su quello. (ABC7)

Poi le è stato chiesto di una lettera aperta ai media che ha firmato nel 2007 insieme a molti dei fratelli di Michael. La lettera negava che Michael aveva un problema di droga e qualsiasi storia di un intervento familiare. "Perché lo avrebbe firmato se non era vero?" ha chiesto Putnam. "Volevo (fermare) le cose che non erano vere", ha detto, apparendo confusa. (NYDailyNews)

Putnam ha chiesto alla signora Jackson diverse domande su una lettera che lei e gli altri membri della famiglia Jackson hanno firmato riguardo un intervento. La lettera riguardava voci sul consumo di farmaci da prescrizione di suo figlio. “Credo che sia stato a partire dal 2007”. Putnam ad un certo punto ha menzionato la deposizione di Randy Jackson e ha chiesto alla signora Jackson se avesse letto le deposizioni dei suoi figli. Ha detto di no. Putnam è stato in grado di mostrare alla signora Jackson la deposizione di suo figlio di Randy dicendo che lo avrebbe chiamato come testimone in seguito. La deposizione non è stata mostrata alla giuria (AP)

L'avvocato di AEG ha mostrato a Katherine una lettera aperta ai media che ha firmato e rilasciato nel 2007 che negava che ci fosse mai stato un intervento familiare e che negava anche che Michael Jackson era dipendente da droghe e alcol. L'avvocato ha inoltre mostrato un’intervista a Oprah nel 2010 in cui Katherine ammetteva che Michael era un tossicodipendente. (AP)

Putnam ha chiesto alla signora Jackson se lei era a conoscenza della dichiarazione di suo figlio, alla fine del tour "Dangerous", che indicava un problema di farmaci da prescrizione. Ha detto che non ne aveva sentito parlare o visto prima che è stata mostrata in tribunale. Ha detto che non guardava molta televisione.

Putnam: "Signora Jackson venerdì, lei ha detto che si tappa le orecchie per le cose brutte. Si ricorda che lo ha detto?” "Probabilmente l’ho detto, ma non mi ricordo di averlo detto", ha detto la signora Jackson, aggiungendo:"Non mi piace sentire le cattive notizie".

Putnam ha chiesto se la signora Jackson teneva lontano le cattive notizie su suo figlio che terminava il tour Dangerous. Ha detto che non si ricordava come è finita. (AP)

Putnam: “Era consapevole che suo figlio MJ era andato prima in riabilitazione?”
La signora Jackson: “avevo sentito dire che, Elizabeth Taylor aveva qualcosa a che fare con i farmaci, ma io non guardo la televisione più di tanto”.
La signora Jackson: “i miei figli probabilmente non volevano che sapessi.”
La signora Jackson ha detto che lei non ha discusso con MJ su questo e non aveva mai sentito l'annuncio del 1993 di MJ che stava andando in riabilitazione. La madre di MJ ha detto che non ha mai sentito prima che il tour era stato annullato a causa della riabilitazione di MJ. Ha detto che questo non significa che non era andato, ma lei non sapeva (ABC7)

Lunedì, sembrava poco pratica con alcuni dei dettagli della vita di Michael. Lei ha detto alla corte che non sapeva che il tour "Dangerous" di suo figlio era terminato prima nel 1993, quando Elizabeth Taylor volò a Città del Messico per portare il cantante ad un programma di riabilitazione a Londra.
Katherine Jackson ha testimoniato che aveva sentito che la Taylor aveva detto qualcosa di suo figlio che stava andando in riabilitazione ma non ne sembrava particolarmente interessata". Nessuno è venuto da me e mi ha detto nulla al riguardo," ha detto. "I miei figli probabilmente non volevano farmi preoccupare. "Lei ha detto che non sapeva che il tour mondiale di suo figlio era stato tagliato. "Non mi piace sentire cattive notizie", ha detto. (LATimes)

Putnam ha chiesto se lei si tappa le orecchie per le cose brutte. "Forse ho detto questo, ma non ricordo," ha risposto la signora Jackson. La signora Jackson: “Non mi piace sentire cattive notizie”. (ABC7)

Putnam ha chiesto dell'intervento tentato nel 2002. Ha chiesto del Dr. Farshchian che trattava la dipendenza di MJ al Demerol. La signora Jackson ha detto che non ricorda il Dr. Farshchian e non ricorda alcuna telefonata con qualsiasi medico sulla dipendenza di MJ al Demerol. Putnam ha mostrato alla signora Jackson la trascrizione della deposizione del dottor Farshchian e ha chiesto se quella aveva rinfrescato il suo ricordo. Ha detto di no. Putnam ha chiesto se il Dr. Farshchian ha testimoniato che parlò con lei perché lei voleva conoscere tutti i dettagli dell’utilizzo del Demerol di suo figlio. "Non ricordo chi è il Dr. Farshchian e non ricordo che stava trattando Michael per il Demerol," ha detto la signora Jackson.

Putnam: “si ricorda della testimonianza su MJ che aveva un impianto per il trattamento del Demerol?”
La signora Jackson: “Io non so nulla”

La signora Jackson ha detto che lei non ricorda di aver discusso dell'impianto nel 2002. La signora Jackson ha detto che lei non ricorda che MJ le mostrò il suo impianto Narcan. (ABC7)

Dopo la pausa pranzo, Putnam ha chiesto dell'impianto che Michael Jackson a quanto pare aveva per mantenere sotto controllo qualsiasi dipendenza da Demerol. Putnam ha chiesto alla signora Jackson se avesse mai visto l'impianto o parlato con il medico che lo ha inserito su suo figlio. La signora Jackson ha detto di non ricordare. Katherine Jackson ha detto di non ricordare il dottore e non ricordava di aver visto l'impianto. Ha detto che lo avrebbe ricordato se l'avesse visto. (AP)
Quanto a Louis Farrakhan, lo ha incontrato, ma non ricorda di averlo visto a Neverland. (ABC7)

Putnam ha chiesto se la signora Jackson sa che ci sono stati un certo numero di medici che hanno testimoniato in questo caso. Ha detto che non sapeva, non ha visto la deposizione (ABC7)

Putnam ha chiesto alla signora Jackson dell'intervista con Oprah Winfrey nel novembre 2010 . Dopo un paio di domande, Putnam ha mostrato la clip. Nella clip, ha detto che era a conoscenza che suo figlio stava prendendo farmaci da prescrizione dopo il suo incidente dello spot della Pepsi, ma è stato molto tempo prima di sentire che ne era dipendente. Ha anche discusso di un tentativo di intervento da parte dei suoi figli. Oprah ha chiesto alla signora Jackson sulla sua conversazione con il figlio e ha chiesto se credeva alle sue negazioni. Lei disse a Oprah che non gli credeva. In tribunale, Katherine Jackson ha chiarito. "gli credevo e non gli credevo. Non sapevo cosa credere, "ha detto. (AP)

Putnam ha chiesto se lei ricorda di essersi seduta per un'intervista con Oprah Winfrey, nell'autunno del 2010. La signora Jackson ha detto sì. L'intervista di Oprah è andata in onda circa un mese dopo che la causa era stata presentata. Lei lo guardò, quando andò in onda a casa Hayvenhurst.

Putnam: "Ha provato a dire la verità in questa intervista?"
La signora Jackson: "sì".
Putnam:" Lei ha detto che credeva che suo figlio fosse tossicodipendente? "
La signora Jackson: "dissi questo a Oprah".
La signora Jackson: "Dissi che MJ usava antidolorifici, ma io non pensavo che lui ne stava abusando".

Nell'intervista di Oprah, la signora Jackson ha detto che era molto tempo prima che lei sapeva che MJ era dipendente da antidolorifici. Ha anche detto di un tentato intervento della famiglia: i ragazzi le dissero di portare MJ in riabilitazione per disintossicarlo. La signora Jackson ha detto a Oprah che lei non voleva sentire che MJ andasse in overdose. MJ continuava a dire che non ne faceva uso, e che sua madre non gli credeva. La signora Jackson: ci credevo e non ci credevo, sentendolo dai miei figli, sentendolo da altre persone. "Non sapevo cosa credere", ha detto la signora Jackson. La signora Jackson ha ammesso che lei ha negato questa mattina che suo figlio stava abusando di farmaci. (ABC7)

Putnam: "Pensa che suo figlio stava abusando di antidolorifici?"
La signora Jackson: “Non lo so. "Non sapevo cosa credere," ha detto. "Sono andata a Neverland, perché i miei figli continuavano a chiedermelo ed ero preoccupata."
Putnam: "C'è stata una volta che si è preoccupata dell'uso di MJ di antidolorifici? "
La signora Jackson: "Non posso dire che non fossi preoccupata".
Putnam:” C'è stato un momento durante il processo penale che si è preoccupata che MJ fosse sotto l'influenza di qualcosa?
La signora Jackson: "No" (ABC7)

Putnam ha chiesto se durante il processo penale di suo figlio, se lei ha mai pensato che suo figlio usava i farmaci. Ha detto di no. (AP)

Katherine Jackson ha detto che non ha mai discusso delle preoccupazioni circa l'uso di farmaci di suo figlio con i suoi avvocati o i manager. Katherine Jackson ha detto che di tanto in tanto parlava con i manager di Jackson, tra cui Frank Dileo. Lei non era entusiasta quando Dileo ritornò. "Continuavano ad assumere tutte queste persone che Michael aveva licenziato. Questo è quello che mi dava fastidio ", ha detto Katherine Jackson. Putnam ha chiesto circa la lettera che suo figlio firmò per quanto riguarda Dileo. Ha detto che lui le disse che era solo ritornato nella vita di suo figlio per il tour. (AP) La signora Jackson ha detto che non ha mai discusso con gli avvocati del figlio o i manager delle sue preoccupazioni. La signora Jackson ha detto che aveva molte conversazioni con Frank DiLeo ed erano tutte amichevoli. Lei ricorda che rispose al telefono quando Frank DiLeo ritornò a lavorare per Michael. La signora Jackson voleva sapere perché la gente continuava a riassumere persone che Michael aveva licenziato. Putnam ha chiesto se era una persona diversa da MJ che assunse DiLeo. "Credo di sì, Michael non voleva che ritornasse," ha detto. La signora Jackson: Michael mi disse che e DiLeo era ritornato per il This Is It tour. (ABC7)

Katherine Jackson ha detto che non ha mai trasmesso qualsiasi preoccupazione circa l'uso di farmaci da prescrizione di suo figlio a nessuno in AEG Live. (AP)

Putnam: “Ha detto a Mr. DiLeo che era preoccupata che suo figlio stava abusando di antidolorifici?”
La signora Jackson: "No, dal momento che era appena tornato"
La signora Jackson ha detto che non disse mai a AEG live o a Randy Phillips che MJ aveva problemi di farmaci. ABC7)

La signora Jackson ha testimoniato che stava ricevendo denaro da MJ e anche da Janet Jackson. In un primo momento, non era su base mensile, ma lo diventò in questo modo, ha spiegato la signora Jackson. Janet le inviava 10.000 dollari al mese. La signora Jackson ha detto che stava ricevendo tale importo quando MJ è morto. Il denaro andava all'ufficio della sua assistente Janice . La signora Jackson ha detto che disse a Janet che lei non doveva continuare a inviare i suoi soldi dopo che MJ morì. (ABC7)

Putnam ha poi chiesto del sostegno finanziario che Janet Jackson stava fornendo a sua mamma. Stava dando 10 mila dollari al mese per sostenere sua madre. Questo denaro stava entrando da diversi anni prima della morte di Michael Jackson, ma la signora Jackson ha detto che alla fine disse alla figlia di smettere. (AP)

Riesame dei Jackson
Putnam ha concluso il suo interrogatorio, e Panish è subentrato. Ha chiesto del sostegno di Michael. La signora Jackson ha detto che stava pagando per le sue necessità. (AP)

Nel riesame, Panish ha chiesto se prima che MJ morisse, lui stava pagando per tutto.
La signora Jackson: "Sì, stava pagando per ogni cosa"
Panish: "contava su di lui (MJ) per tutte le necessità della vita?"
La signora Jackson: "Sì". (ABC7)

Panish ha chiesto se Putnam durante la deposizione ha chiesto domande personali? La signora Jackson: "Sì, ha chiesto : suo marito l'ha picchiava? (ABC7)

Panish: "Farrakhan e la Nation of Islam, hanno qualcosa a che fare con la morte di suo figlio? "
La signora Jackson: "No"
Panish: "Era arrabbiata?
La signora Jackson: "Sì" (ABC7)

Panish ha chiesto se la signora Jackson usava e-mail o un computer. Ha detto che era un'analfabeta informatica. Egli ha anche chiesto a Katherine Jackson se lei fosse un avvocato o un investigatore privato. Le risposte sono state no, ovviamente. L'avvocato ha chiesto chi ha assunto per scoprire la verità sulla morte di suo figlio. La signora Jackson ha detto che ha assunto la ditta di Panish. (AP)

La signora Jackson ha detto che non sa nulla di computer, non è un avvocato o un investigatore. Il suo più alto livello di istruzione è di scuola superiore. Panish ha chiesto cosa ha fatto per mettere mano a questo caso. "Ho assunto la sua azienda", ha detto la signora Jackson. "Perché," ha chiesto Panish. "Volevo scoprire cosa è realmente accaduto a mio figlio," ha risposto la signora Jackson. (ABC7)

Phillips e Gongaware non hanno mai chiamato/inviato un biglietto alla signora Jackson dopo che MJ è morto, ha detto la signora Jackson. Kenny Ortega è andato a trovarla, ha detto. (ABC7)

Panish ha chiesto della testimonianza che i dirigenti di AEG live, Randy Phillips e Paul Gongaware, amavano suo figlio. Ha detto che non hanno mai chiamato per esprimere le loro condoglianze. Non hanno mai inviato un biglietto. La signora Jackson ha detto che Kenny Ortega è andato a trovarla dopo la morte di suo figlio. (AP)
Le ha chiesto delle email che sono state mostrate in tribunale, quelle che Panish ha detto che lei non avrebbe mai visto se non per la causa. In risposta alle diverse domande di Panish, lei ha detto che non sapeva che suo figlio stava perdendo peso o che i dipendenti del tour pensavano che si stava deteriorando. "L’ho saputo qui in tribunale," ha detto la signora Jackson delle email, e altri dettagli sulla salute del figlio. (AP)

Panish: “Lo sapeva che suo figlio è stato privato del sonno per 60 giorni?”
La signora Jackson: "No, non lo sapevo".

Panish ha chiesto se sapeva che Hougdahl ha scritto una mail a AEG che "MJ si stava deteriorando davanti ai suoi occhi?" La signora Jackson: "No"
La signora Jackson ha detto che ha saputo della condizione di MJ in tribunale, che AEG non le disse che MJ si stava deteriorando, era paranoico, sta perdendo peso, era sconclusionato. "potevano chiamarmi, stava chiedendo di suo padre, era spaventato, stava chiedendo di Joseph", ha detto la signora Jackson, piangendo. (ABC7)

"Potevano chiamarmi", ha detto la signora Jackson. "Lui mi chiedeva di suo padre. Mio nipote mi ha detto che suo papà era nervoso e spaventato "(AP) Stringendo un tessuto e a volte a testa bassa, Katherine Jackson ha detto che non sapeva il grado di debolezza del figlio fino a dopo l'inizio del suo processo contro AEG live . "Lo guardarono deperire", ha detto dopo che il suo avvocato ha citato diverse email dei principali dipendenti che preparavano lo show "This Is It". I messaggi descrivevano la condizione di suo figlio come il deterioramento e citavano la sua incapacità di provare. "Potevano chiamarmi", ha detto Katherine Jackson, 83 anni. "Lui mi chiedeva di suo padre. Mio nipote mi ha detto che suo padre era nervoso e spaventato." (AP) Ha detto che se la famiglia avesse saputo, Joe Jackson sarebbe intervenuto. "Lo guardarono deperire", ha detto dei dirigenti della AEG. (AP)
Dopo che Panish ha chiesto di una email nella quale un avvocato aziendale di AEG chiamava suo figlio un mostro, la signora Jackson stava piangendo. (AP)

Panish: "AEG le mai detto che chiamavano suo figlio un mostro?"
La signora Jackson: "No"
Panish: “e che era raccapricciante incontrare suo figlio?”
La signora Jackson: " No" (piangendo)

La signora Jackson: “Erano lì, senza chiamare qualcuno. Io e mio marito sarebbe arrivati lì in un secondo (piange). "Lo guardarono deperire e aspettarono, so che lo hanno fatto", ha detto la signora Jackson, piangendo. Panish ha mostrato una foto di MJ nel mese di giugno 09 e ha chiesto se ha mai visto suo figlio in quel modo. "Mai," ha detto la signora Jackson piangendo, asciugandosi gli occhi. (ABC7). Lei ha anche detto che non ha visto una fotografia di suo figlio scattata sei giorni prima della sua morte fino a quando il processo è iniziato. Katherine Jackson in un primo momento sembrava non voler guardare la foto, che è stata più volte mostrata durante il processo e mostra il figlio che indossa una t-shirt, le braccia sottili e le ossa visibili nella parte superiore del suo torace. (AP) Panish ha mostrato la signora Jackson la foto del figlio scattata il 19 giugno, in cui lui appare estremamente sottile. Lei ha distolto lo sguardo in un primo momento. Panish ha chiesto se lei avesse mai visto suo figlio in quel modo. "Mai" ha risposto Katherine Jackson. (Non aveva mai visto la foto prima del processo.) (AP)

Alla signora Jackson le è stato chiesto della cifra di risarcimento di 100 milioni di dollari. Ha detto che non ha fissato la quantità, ma ha detto al procuratore distrettuale di non perseguirlo. (AP)
Panish: “la questione del risarcimento è stata una decisione dello Stato e lei ha detto loro di non farlo, giusto?” La signora Jackson: "sì". Panish ha chiesto se l’importo del risarcimento è stato fissato dallo Stato. La signora Jackson ha detto di sì. (ABC7)

Riesame per AEG
Putnam poi è subentrato di nuovo nell’interrogatorio. Ha mostrato la clip dallo show Dateline che è stato discussa prima di pranzo. (AP) Nel riesame, Putnam ha mostrato un video in cui la signora Jackson ha detto che "ciò poteva essere impedito, ha assunto un medico per prendersi cura di lui." (ABC7)

Putnam ha chiesto se la signora Jackson ha parlato con i suoi nipoti del dottor Murray alla ricerca della verità. "Potevo, ma non volevo riproporre questo con loro," ha risposto la signora Jackson. Putnam ha chiesto se la signora Jackson ha parlato con Sorella Rosa, la tata dei bambini. "Mi disse che MJ era molto debole, e mi disse che lei raccontò di come scendeva per le prove, dovevano sorreggerlo" ha detto. La signora Jackson non sa perché Sorella Rosa è chiamata sorella e Fratello Michael è fratello. (ABC7)

Un avvocato per AEG live ha domandato perché la matriarca della famiglia Jackson, se il suo scopo per la presentazione della querela era quello di scoprire la verità sulla morte di suo figlio, come aveva testimoniato, non ha letto le migliaia di pagine di deposizione di testimonianza, o chiesto ai suoi nipoti su quanto era accaduto nella villa affittata di suo figlio prima della sua morte nel giugno 2009. Ha poi detto che nonostante lei avrebbe potuto chiedere ai suoi nipoti di alcune questioni, lei non voleva toccare l’argomento con loro. (AP)

Putnam: “Ho detto qualcosa di scorretto nella deposizione per quanto riguarda la Nation of Islam?”
La signora Jackson:" Mi stava chiedendo una domanda su di esso" (ABC7)

Ha poi chiesto alla signora Jackson se avesse mai incontrato Paul Gongaware. Ha detto che non lo aveva mai incontrato. "No, ma questo non avrebbe dovuto impedirgli di dire, 'Mi dispiace per quello che è successo a tuo figlio,'" ha detto. (AP) Putnam ha chiesto se la signora Jackson conosce Gongaware. "No, ma questo non avrebbe dovuto impedirgli di dire mi dispiace per quello che è successo a tuo figlio", ha detto (ABC7)

Putnam ha chiesto se AEG ha messo insieme un servizio commemorativo per MJ. Ha detto sì. La signora Jackson ha detto che AEG le disse che se lei avesse fatto il servizio funebre allo Staples Center sarebbe stato gratis (lei voleva farlo al Coliseum) (ABC7). Putnam ha chiesto informazioni sul servizio del Memorial allo Staples Center. La signora Jackson ha detto che voleva tenerlo al "Los Angeles Coliseum", che è molto più grande. Ha detto che le fu detto che se si teneva allo Staples Center, la famiglia non avrebbe dovuto pagare per questo. (AP)
Riesame per i Jackson
Panish è subentrato di nuovo e ha chiesto alla signora Jackson se ha ricevuto biglietti di condoglianze da parte di estranei. Ha detto che ne ha avuti migliaia. (AP) Nel riesame, Panish ha chiesto: “Non hanno ancora inviato un biglietto, l'hanno fatto? La signora Jackson: "No. Migliaia e migliaia di persone hanno inviato i biglietti. (ABC7)

Lei è una testimone di Geova e c'è una differenza tra la sua religione e la Nation of Islam. (ABC7)

Per quanto riguarda l'intervista, la signora Jackson ha detto che aveva solo immaginato, non sapeva se MJ aveva assunto il dottor Murray. (ABC7) Panish ha mostrato la clip di Randy Phillips in cui lui è stato intervistato da Sky News pochi giorni dopo la morte di Michael Jackson. Phillips disse nell'intervista che il dottor Murray era stato assunto da AEG su richiesta di Michael Jackson. (AP) Panish ha mostrato il video di Phillips che diceva che lo avevano assunto.

Panish: "Sorella Rose ha discusso con lei delle pressioni di AEG su MJ?
La signora Jackson: "Sì" (ABC7)

Panish: “C'è stato un suggerimento in questo processo che lei ha riassunto Kai Chase in modo che possa testimoniare a suo favore?
La signora Jackson: “Kai Chase sta lavorando per me, non è proprio ancora un anno.
Panish: "Ha assunto Kai Chase così lei avrebbe testimoniato a suo favore?
La signora Jackson: "No, per niente. I bambini la conoscevano, l'hanno voluta, ecco perché". (ABC7)
Controinterrogatorio di AEG
Putnam ha chiesto perché Katherine Jackson non ha menzionato quello che è successo nella casa di Carrolwood con i suoi nipoti. La signora Jackson ha detto che avrebbe potuto chiederlo, ma non ha toccato l’argomento con loro. Ha anche detto che non ha discusso con Kai Chase. (AP)

Nel controinterrogatorio, Putnam ha domandato se Phillips disse 'lo abbiamo assunto' e la signora Jackson disse 'Michael' lo assunse. La signora Jackson: “Come ho detto, non sapevo in quel momento chi lo aveva assunto. Putnam ha detto che uno di loro non era stato corretto nella loro intervista. La signora Jackson ha risposto: "io non sono stata corretta." (ABC7) Putnam ha detto che in base alle clip mostrate nell'intervista a Dateline e l'intervista di Phillips a Sky News, qualcuno ha sbagliato su chi assunse Murray. Katherine Jackson ha detto che era sbagliato nella sua intervista, che lei immaginava che suo figlio aveva assunto Conrad Murray. (AP)
Riesame per i Jackson

Panish è venuto a sostegno ancora una volta e ha chiesto se Katherine Jackson ritiene che l’amministratore di AEG Live sa chi ha assunto Murray. (AP) Nel riesame, Panish ha chiesto: "Chi pensa che sia in una posizione migliore per sapere chi ha assunto il medico, lei o l'amministratore di AEG?"
La signora Jackson: "l'amministratore di AEG "(ABC7)

Il giudice ha detto ai giurati che ora prevede il passaggio del caso agli imputati, anche se i querelanti non hanno ancora finito il loro caso capo d'accusa principale.


Testimonianza di John Meglen (per AEG)
Esame diretto di AEG
L’avvocato di AEG Jessica Stebbins Bina ha condotto l'esame diretto.
John Meglen è un organizzatore di concerti, lavora presso la AEG live, lui è il presidente e amministratore della “Concerts West” . Paul Gongaware è il vice-amministratore della “Concerts West” con Meglen. Ha descritto la sua vasta esperienza nel settore. Meglen ha detto che inizialmente andò a scuola di veterinaria.”avevo voglia a volte di lavorare con gli animali”, ha scherzato. (ABC7)

Bina ha parlato della rivalità tra AEG live e Live Nation. Meglen ha detto che non pensa che essere il numero 1 è necessariamente una buona cosa. Ha spiegato che la differenza è tra la qualità e la quantità. (ABC7)

Quando hanno creato la “Concerts West”, Meglen ha detto che il loro primo tour è stato con Andrea Bocelli. Hanno promosso il primo tour di Mariah Carey. Meglen ha lavorato con MJ prima di "This Is It" una volta. E 'stato consulente di una ditta giapponese che promuoveva due spettacoli di MJ nel 1986 intorno a Natale. Meglen guardò entrambi gli show e ha detto che era stato fantastico. Marcel Avram era il promotore. Entrambi vendettero metà dei posti, ha detto, che è la metà dei biglietti disponibili. Meglen ha detto che nascosero i posti vuoti in modo che non fossero mostrati. Bina ha chiesto se Wikipedia ha sbagliato dicendo che gli spettacoli andarono sold-out. "Non faccio uso di Wikipedia come fonte per la mia attività", ha detto Meglen.

Meglen ha detto che ha incontrato MJ nel 2007 con Peter Lopez, l’avvocato di MJ all’epoca al Wynn Hotel di Las Vegas. L'incontro era far sapere a MJ chi era AEG, ha detto Meglen. Gongaware, Raymone Bain (manager di MJ), Lopez e MJ erano presenti. MJ riconobbe Gongaware, ha detto Meglen. Uscì dalla camera da letto, "Ogni volta che vedo Paul Gongaware so che ogni cosa è a posto". Meglen ha detto che MJ chiese a Gongaware di Brigitte, la sua ragazza di allora. Volevano che MJ li scegliesse per un tour di ritorno. "Era molto emozionato", ha detto Meglen. "Era grande, pieno di energia, sembrava più alto, una stretta di mano ferma, lui era lì, era molto, molto eccitato."

Meglen ha detto che quasi subito Gongaware prese il comando sul progetto di MJ, This Is It, dal momento che aveva una precedente esperienza con MJ. Meglen ha detto che il costo della produzione di uno spettacolo rientra nelle spese dell'artista.

Al di fuori della presenza della giuria, Panish ha detto a Deborah Chang che ha parlato con l'avvocato di Grace Rwaramba e lui non sa dove si trova.

Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3875277

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:34 pm

Giorno 54° 23 Luglio 2013
Katherine Jackson non è in tribunale.

Testimonianza di John Meglen (vice-direttore generale della “Concerts West”)



Esame diretto (AEG)
Meglen non è stato coinvolto nel contratto di Michael Jackson. Ha detto che dopo il primo incontro, ci fu un periodo di silenzio. Poi si sono incontrati di nuovo all’inizio del 2008 e ha iniziato le discussioni su cosa fare e dove andare con il tour del rientro di MJ. (ABC7)

L'avvocato difensore Jessica Stebbins Bina sta facendo l'interrogatorio di Meglen. Lei gli ha chiesto questa mattina circa i piani iniziali per gli spettacoli di "TII". Meglen ha detto che Londra era la sede di AEG, è considerata il massimo perché è considerato "il mercato più grande del mondo per i concerti”. Ha detto che AEG meditava di inserire gli spettacoli di Jackson in Asia, forse Shanghai o Tokyo. Egli ha osservato che l'Asia era stato un mercato storicamente forte per MJ. Meglen ha detto che il Giappone è ancora il mercato più forte per i concerti. "Si può generare un sacco entrate di più in Giappone che in Cina", ha detto. Ha detto che in definitiva, gli aspetti economici di avere Jackson che fa i suoi spettacoli in Asia non hanno funzionato. Non potevano ottenere un sufficiente alto prezzo del biglietto lì. Il Nord America non era un'opzione, ha detto Meglen, a causa della reputazione di Jackson qui e delle polemiche che aveva avuto qui. (AP)

Il promotore ha dichiarato di considerare Londra, il più grande mercato del mondo, dal momento che ha una nuova eccellente arena. Ha detto che la forza della popolarità dell'artista si basa sulla vendita di biglietti, sulla vendita dei biglietti di artisti simili, sulle vendite dei dischi, sulle volte dei passaggi in radio. "Non volevamo iniziare il tour in Nord America", ha detto Meglen. Meglen: “Non eravamo sicuri della reazione, quale sarebbe stata la vendita dei biglietti nel Nord America a causa delle cose storiche che Michael aveva passato prima negli Stati Uniti. Meglen ha detto che l'altra opzione era l'Asia, soprattutto il Giappone. Aveva fatto un certo numero di altri tour in Asia. Tuttavia, Meglen ha detto che l’aspetto economico non c‘era per l'Asia, non potevano ottenere un prezzo del biglietto abbastanza alto in Cina. Ha detto che ci sono un sacco di persone ricche in Cina, ma un sacco di persone non hanno molti soldi. Meglen ha detto che MJ aveva venduto gli spettacoli prima nello stadio di Londra, aveva ancora successo lì. (ABC7)

Il promotore ha detto che di solito parlano del guadagno netto dello show, quello che noi chiamiamo il guadagno dell’artista, è quando si discute dei soldi. "Non si può comparare il guadagno netto degli artisti perché tutti spendono diversamente in viaggio", ha detto Meglen. Il guadagno netto dello spettacolo è dove si determina il guadagno dall'artista, ha spiegato Meglen. (ABC7)

Il dirigente di AEG live John Meglen è tornato sul banco degli imputati. Ha testimoniando molto della sua esperienza nel settore della promozione del concerto. Meglen ha lavorato un pò sul tour "This Is It" nella fase iniziale, guardando i budget e le proiezioni e facendo un pò di pianificazione iniziale. Meglen non stava lavorando giorno per giorno sul tour. Stava trattando altri spettacoli di AEG, mentre altri dirigenti stavano lavorando sugli show di "This Is It". Ha detto che ha assistito ad una prova e non ha incontrato spesso Michael Jackson. Era in una riunione per discutere del progetto iniziale all'inizio del 2007. Meglen ha detto di non aver mai incontrato Conrad Murray o esaminato la bozza del contratto del medico. Gli avvocati di AEG Live vogliono la testimonianza di Meglen per dimostrare che i calcoli dei danni da parte dell’esperto dei querelanti Arthur Erk sono distanti. (AP)

Meglen ha detto che non era personalmente coinvolto nel budget del tour e nel budget della produzione, ma li ha visti e sa che cosa è un budget. Meglen ha detto che era a conoscenza della trattativa di un tour mondiale con MJ. Meglen: "Gli spettacoli di Londra erano gli unici spettacoli approvati dal nostro punto di vista alla AEG". Ha spiegato che l'unico che è passato attraverso il processo di approvazione sono stati gli show di Londra. E’ stato un lungo cammino per la realizzazione degli spettacoli di Londra, quindi Meglen ha detto che non c'era alcuna urgenza per cercare di capire dove andare dopo. Meglen avrebbe dovuto approvare un budget mondiale, ha detto. E tutto dipendeva dal successo degli spettacoli di Londra e dalla loro recensione. (ABC7)

Meglen ha detto che Paul Gongaware chiamava Michael Jackson 'Mikey' perché si conoscevano. (ABC7)

Il promotore ha detto che AEG anticipò i soldi per il "This Is It" tour. I contratti della superstar: la vendita dei biglietti è una specie di dato di fatto, ha detto Meglen. Perciò sono fuori dall’assicurazione e traggono vantaggio dalla partecipazione agli utili. "Sono preoccupati per quelle loro quote invece dell’assicurazione", ha spiegato Meglen. Questo è il tipo di accordo per i Led Zeppelin, Elvis Presley, Neal Diamond, ha testimoniato Meglen. (ABC7)

Meglen non è stato coinvolto nella produzione di TII. Non ha mai incontrato il dottor Murray e non ha visto alcuna bozza di accordo tra AEG e il medico. Meglen ha detto che è stato coinvolto in tour dove un medico faceva parte della produzione. Ha nominato i Rolling Stones, Celine Dion, John Denver.

Bina: “E' preoccupante avere un medico che viene in tour?”
Meglen ha risposto: “no, per niente”.

Ha detto che si ha a che fare con i cantanti, a volte si hanno un sacco di ballerini negli spettacoli, quindi i medici, fisioterapisti, cuochi, non è raro. (ABC7)

Meglen ha detto che non aveva mai visto un contratto di AEG in cui è richiesto che l'artista faccia le prove. Meglen ha detto il direttore di Celine Dion andava fuori di testa perché lei non si presentava per le prove. La prova è più per la gente intorno all'artista, ha detto Meglen. Ha detto che è molto comune per gli artisti utilizzare il gobbo elettronico. Celine Dion, ha detto Meglen, non solo utilizza il gobbo elettronico ma ha un auricolare con il regista che parla con lei. (ABC7)

Meglen ha detto che aveva uno spettacolo a Las Vegas che non ha venduto molto bene e hanno dovuto fermare in anticipo la produzione. Nessun nome è stato menzionato. Il promotore ha detto che gli hotel di Las Vegas non permetterebbero ad un artista di avere uno show permanente con solo 2½ spettacoli a settimana. Ha detto che gli alberghi vogliono i clienti ogni sera, quindi gli spettacoli permanenti hanno bisogno di avere un programma costante e qualche giorno libero. Uno spettacolo permanente ha bisogno di più di 2½ spettacoli a settimana per essere in grado di pagare le spese e fare soldi, ha spiegato Meglen. Ha detto che il promotore sarebbe in grado di sopravvivere con solo 2½ spettacoli a settimana, ma non l'artista. Meglen ha detto che il prezzo medio del biglietto per uno spettacolo da protagonista a Las Vegas è attualmente di 100 – 125 dollari. (ABC7)

L'arena è un passo ambizioso per prendere esempio da uno show di Las Vegas. L’Arena è adatta per 50-60mila persone, ha detto Meglen. Meglen ha detto che aveva messo insieme un’idea per uno spettacolo a Las Vegas che coinvolgeva Michael Jackson, ma non è uno spettacolo permanente. Meglen: “Abbiamo proposto all’Estate di Michael Jackson una sede presso il Planet Hollywood Hotel”. Meglen: “Avrebbe coinvolto memorabilia di MJ in esposizione, articoli da Neverland, 2 ristoranti, una discoteca e uno spettacolo teatrale diretto da Kenny Ortega. Questo è stato dopo che Michael Jackson è morto. Meglen ha detto che questo non è mai stato proposto prima che morisse. Bina ha mostrato un documento con un profilo strutturale con il concetto dello show di Las Vegas, possibili partner e numeri. Meglen ha detto che volevano fare questo ad un altro livello, la creazione di un’ intera sede rispetto ad un solo spettacolo e una boutique. Meglen ha detto che è venuto a conoscenza che l’Estate di MJ era in trattativa con il Cirque du Soleil per uno show a Las Vegas, che diede a AEG un senso di urgenza. Il promotore ha detto che ha avuto un incontro con l'esecutore dell’Estate di MJ, John Branca, ma erano stati già coinvolti con il Cirque du Soleil. Meglen: “tu lo fai funzionare per 10 anni (uno spettacolo permanente) e colpisci nel segno. Meglen ha detto che erano molto interessati ad uno show di MJ a Las Vegas. Ha detto che hanno fatto un'offerta più allettante della proposta del Cirque. Meglen ha detto che c'era una garanzia di 60 milioni di dollari in 10 anni. "L’Estate ci ha detto che non erano interessati", ha detto Meglen. (ABC7)

Un dirigente di AEG live ha testimoniato martedì che l'azienda ha offerto all’Estate di Michael Jackson, una garanzia di 60 milioni di dollari in 10 anni in un accordo che includeva uno spettacolo teatrale a Las Vegas basato sulle canzoni della pop star. John Meglen ha detto che la proposta comprendeva un "sito Michael Jackson" presso il Planet Hollywood Hotel che avrebbe incluso memorabilia del cantante, due ristoranti, un night club e negozi per vendere merce. Lo spettacolo sarebbe stato diretto da Kenny Ortega, il regista dello sfortunato tour di 50 concerti "This Is It" di Jackson che stava preparando quando morì nel 2009. Il dirigente di AEG ha testimoniato che la sua società avrebbe pagato un supplemento di 40 milioni di dollari per creare lo spettacolo. "40 milioni dollari si ottengono alla serata di apertura", ha detto. Meglen, vestito con un abito blu scuro e una camicia bianca aperta sul collo, ha detto che questo sarebbe stato il primo colpo di AEG per creare quello che ha definito uno "spettacolo concettuale", piuttosto che uno dove un’artista dal vivo è l'attrazione principale. Gli spettacoli concettuali, ha detto, sono più rischiosi. "Con il protagonista, si ha una certa traccia di quanti biglietti si sta per vendere ... ma se si fa uno show basato sulla musica di Elton o la musica di Celine, dipende da quanto è buono lo spettacolo, credo," ha detto Meglen riferendosi a Elton John e Celine Dion, cantanti che hanno prolungato il periodo negli alberghi di Las Vegas. Meglen ha detto che ha sentito che il Cirque du Soleil stava parlando con l’Estate di Jackson ed è quello che ha portato AEG a fare il suo passo. Ha detto che aveva un incontro con il co-esecutore dell’Estate, John Branca, nella sua sala conferenza. Meglen ha detto che AEG ha fatto una proposta fra il buono e il soddisfacente. A mio parere, erano già avanti e volevano fare lo show con il Cirque". Meglen ha detto che AEG non ha mai fatto un'offerta a Jackson per uno spettacolo concettuale, mentre lui era vivo". Abbiamo pensato che fosse possibile creare lo spettacolo con il catalogo di Michael che questo poteva essere un grande successo, ma era rischioso", ha detto Meglen. (LAtimes)

Mentre Michael Jackson era vivo, Meglen ha detto l'ideale sarebbe avere l'artista dal vivo come in un spettacolo permanente. Ma non era un'opzione. Ha detto che gli spettacoli di tributi non vanno bene quando l'artista è vivo, dal momento che la gente vuole vedere il performer reale. (ABC7)

Meglen ha detto che probabilmente non ha mai proposto un concerto in India. "Nessuno va in India", ha detto Meglen. L’avvocato dei Jackson ha obiettato dicendo che Meglen non ha alcuna esperienza in India. Il giudice l’ha accolta. (ABC7)

Meglen ha spiegato che gli stadi solitamente non consentono la vendita dell’intera capacità. Il palco è grande, quando si vende al completo si dice a 360 gradi. Le proiezioni che ha prodotto l'esperto dei Jackson è più di questo, ha detto Meglen. Egli ha stimato che avrebbero venduto a 220 gradi negli spettacoli di MJ. Tutti gli stadi e le arene hanno tribune-vip e gli organizzatori e gli artisti non fanno pagare per quelle, ha detto Meglen. Le persone comprano le tribune-vip su base annuale e comprendono i concerti. L'edificio prende i soldi, non il promotore o l'artista. (ABC7)

Alla domanda se Jackson sarebbe stato in grado di riempire gli stadi e le arene al 100 per cento della capacità se fosse vissuto abbastanza a lungo per condurre un tour mondiale, il vice-direttore generale di AEG live John Meglen ha testimoniato che la risposta era no. Secondo la testimonianza di Meglen, i posti dietro il palco o con la vista ostruita non possono essere assegnati ai possessori di biglietti. Gli unici posti che possono essere venduti sono quelli con la vista sul palco, un numero molto più piccolo del numero totale dei posti del locale. (NBCLA)

Meglen ha detto che non si può mettere uno spettacolo di un’arena in uno stadio, specialmente a causa delle dimensioni del palco e per la produzione. E 'anche molto più costoso fare uno spettacolo in uno stadio, ha spiegato Meglen. (ABC7)

I Rolling Stones hanno avuto 59.000 persone, la capacità massima che potevano avere al Rose Bowl, ha detto Meglen. Il Rose Bowl è uno dei più grandi stadi del paese e c’è l'idea che è adatto a 100 mila persone, ha spiegato Meglen. "Sei fortunato se riesci a raggiungere 60 mila", ha detto Meglen. (ABC7)

Bina mostra un’altra prova. C'è una controversia su quale prova sia stata già ammesso o no. Il giudice ha mandato la giuria a pranzo. Fuori dalla presenza della giuria, Panish ha protestato con il giudice che l’avvocato di AEG Jessica Bina, ha consegnato copie di prove alla giuria. Ha detto che la procedura corretta è quella di consegnare i documenti al cancelliere o all’ufficiale giudiziario e lasciarli gestire a loro per la giuria. Panish ha detto che gli avvocati non dovrebbero avere alcun contatto con i giurati. Bina ha detto che non era sua intenzione, si è scusata. (ABC7)

John Meglen ha ripreso la testimonianza nel pomeriggio. Bina gli ha mostrato il grafico dei Tour con gli incassi più alti, creato da Erk dei querelanti, dai dati di Wikipedia. Bina: "Quale dei tour ha promosso in tutto o in parte?"

8 - Rolling Stones
11 - Celine Dion
12 - Eagles
13 - Pink Floyd
18 - Bon Jovi
20 - Bon Jovi
26 - MJ HIStory
28 - Pink
30 - Bon Jovi
34 - Britney Spears
35 - Bon Jovi
37 - Justin Timberlake
38 - Paul McCartney (ABC7)

Meglen ha fatto 7 interi tour, 3 in Nord America e 2-3 spettacoli che hanno fatto gli incassi più alti. Ha detto che è familiare con i testimonial ed i contratti di sponsorizzazione che coinvolgono un tour. Meglen ha lavorato su due spettacoli del tour HIStory di MJ. (ABC7)

Bina ha detto che c'erano un sacco di testimonianze circa il rapido ritmo di vendite dei biglietti. Ha chiesto se ha visto qualsiasi altro show vendere così velocemente. Meglen: “Sì, “Voodoo Lounge”, “Division Bell” abbiamo esaurito quasi subito, abbiamo venduto all’istante. Meglen: “Quelli erano tour negli stadi e quando li abbiamo messi in vendita abbiamo srotolato in più date, questo è quanto ottenuto. (ABC7)

Il srotolamento delle date significa aprire più date in base alla domanda, ha spiegato Meglen. Ha detto che inizialmente sono stati venduti 10 spettacoli per TII, poi 31, 50.

Bina: “questo era il miglior spettacolo venduto che abbia mai visto nella sua carriera?
Meglen: “No, perché il prezzo del biglietto era relativamente basso. Abbiamo venduto tanti biglietti con “Voodoo Lounge” velocemente come abbiamo venduto per MJ.
“Nel numero di biglietti venduti in un giorno, certo, abbiamo fatto quei generi di numeri prima," ha spiegato Meglen. Meglen ha detto che ha negoziato una serie di contratti di tour, dai Beach Boys ai Sunkist, Good Vibration. (ABC7)

Lo sponsor mette un nome ad un evento, ha detto Meglen. La sponsorizzazione è quando il prodotto/azienda è associato al nome di un artista, l’artista fa pubblicità. Meglen ha detto che la sponsorizzazione dei Rolling Stones con Citibank è stata di 2,5 milioni di dollari, che non è vicino al 42% del reddito lordo.
Bina: “Era una sponsorizzazione al 42%?”
Meglen: “No, non c'è alcuna correlazione, non ho mai sentito niente di simile”
Meglen ha detto che non c'era un contratto di sponsorizzazione per il This Is It tour. Bina ha detto che non aveva altre domande in quel momento. (ABC7)
Controinterrogatorio per i Jackson
Il Nord America non era un'opzione, ha detto Meglen, a causa della reputazione di Jackson qui e delle polemiche che aveva avuto qui. L'avvocato ha chiesto della descrizione di Meglen della vendita dei biglietti del "This Is It" di Jackson e se era d'accordo con il parere del suo capo'. (AP)

Panish, nel controinterrogatorio, ha chiesto: “Paul Gongaware è attendibile?”
Meglen: “molto attendibile”
Panish: “E Randy Phillips?”
Meglen: “Sì” (ABC7)

Panish: “E’ d'accordo con il suoi capi Phillips e Gongaware che MJ è stato il più grande artista di tutti i tempi?”
Meglen: “Io non so quale sia il loro parere. Credo che lo credano”.
Panish: “Devo credere che MJ era il più grande artista di tutti i tempi?”
Meglen: “No”
Panish: “chi è?”
Meglen: “Penso che Michael sia un grande nel mondo del pop, ma a mio parere sono i Rolling Stones e i Led Zeppelin. Io sono un rocker". (ABC7)

Panish ha chiesto a Meglen di citare gli artisti più grandi di Jackson. Meglen ha detto che Jackson era grande nel mondo del pop, ma ha citato due gruppi rock come più grandi. Meglen ha citato i Rolling Stones e i Led Zeppelin come artisti più grandi, spiegando che lui è "un rocker." (AP)

Panish: "Celine Dion è onesta?"
Meglen: "Sì"
Meglen e Dion hanno lavorato insieme per 12 anni. Ha familiarità con molti dei suoi spettacoli. (ABC7)

Panish ha poi chiesto a Meglen su dati di affluenza dei concerti citati nella rivista Billboard. Meglen ha detto che li usa, ma solo come un traccia. "Ho imparato a credere che non sono assolutamente precisi," ha detto Meglen delle cifre. (AP)

Panish ha chiesto di uno spettacolo di Celine Dion eseguito allo Stade de France, fuori di Parigi. La capacità massima è quotata intorno a 80 mila posti. Meglen ha detto di ritenere che lo stadio possa ospitare da 60.000 a 70.000 spettatori di concerti per uno spettacolo. Panish ha citato le cifre per due spettacoli della Dion nel 1999. Panish ha mostrato a Meglen una stampa dal sito web della Dion, che affermava che lei aveva venduto 90 mila biglietti ogni sera per due show nel mese di giugno 1999. "Questo è quello che dice", ha detto Meglen della stampata. Il dirigente ha detto alla giuria che non ha promosso lo spettacolo allo Stade de France. Meglen aveva anche detto alla giuria che lui non aveva familiarità con la promozione delle date del tour asiatico o europeo della Dion. (AP)

Panish: “ha testimoniato quale era la capacità massima dello stadio in Francia?
Meglen: “io non credo che sia 80.000 posti”
Meglen: In generale, deve eliminare il 30% dei totale che il suo esperto ha calcolato perché si arrivi al numero vendibile.
Panish: “Allora, quale è la capacità massima dei posti a sedere per quello stadio a Parigi?”
Meglen: “Non lo so esattamente, direi da 60 a 70.000 posti”
Panish: “non è forse vero che Celine Dion ha venduto 90.000 biglietti in quello stadio nel 1999?”
Meglen: “Non so se questo è vero, non ho promosso quello spettacolo”
"Suona come un numero troppo grande per me", ha detto Meglen. Panish ha detto che era di 180.000 persone per due spettacoli. (ABC7)

Panish ha poi attaccato lo slittamento di AEG sui dati delle presenze al Rose Bowl. La slittamento ha detto della capacità del concerto era di circa 60.000 persone. Panish ha mostrato ha Meglen una storia della rivista Billboard che riportava che gli U2 avevano gremito con 97.000 persone per un concerto lì. Meglen ha detto che è quello che Billboard ha riferito, ma lui ha detto che ha frequentato prima quello show e gli fu detto dal portavoce della band che non era tutto esaurito. Il dirigente ha detto che uno degli unici spettacoli che AEG Live ha mai prodotto che ha avuto più di 60 mila spettatori di concerti è stato alla “Ohio State University”. (AP)

Reperto: Rose Bowl Cap
Rolling Stones, Voodoo Lounge, 2 spettacoli
Capacità dichiarata dal querelante: 92.542
Capacità : 59.570
Differenza: 32.972 (ABC7)

Meglen ha detto che si è incontrato con il suo avvocato 5 giorni per preparare la sua testimonianza. Egli è stato chiamato a comparire a pranzo e Bina ha detto che risponderanno. "La capacità massima di spettacoli che ho fatto al Rose Bowl è stata di 59.570," ha testimoniato Meglen. (ABC7)

Panish: “Non è vero che per gli U2 hanno partecipato 97.000 persone al Rose Bowl?”
Meglen: “Non è vero”
Panish: “È stato riportato su Billboard Magazine”
Meglen: “non ci crederei” (ABC7)

Panish ha mostrato a Meglen l'articolo della rivista Billboard. Ha chiesto quanti biglietti sono stati venduti per gli U2 nell’ottobre 2009 al Rose Bowl?
Meglen: “Sembra che (Billboard) ha riportato 97.000. Ho fatto i Pink Floyd e Rolling Stones, cerchiamo di vendere il più possibile, siamo arrivati a circa 60.000”.
Panish: “Lei è un esperto in stadi?”
Meglen: “Penso di essere più o meno un esperto in materia”. (ABC7)

Meglen ha detto che per lui, la più grande capacità di uno stadio dove ha partecipato era a Columbus, Ohio per un concerto e ha ottenuto oltre 60.000 persone. Meglen: “Lei ritiene che io creda e che sia d'accordo con quei numeri, perché sono sulla rivista Billboard. Quei numeri sono spesso gonfiati”. (ABC7)

Panish ha chiesto a Meglen quanto tempo ha trascorso a preparare la testimonianza. Il dirigente ha detto porzioni di cinque giorni. Meglen aveva lavorato di recente al tour degli Stones, ha iniziato la preparazione della testimonianza quando è ritornato la settimana scorsa. Panish ha poi chiesto a Meglen del suo contratto e quanto è pagato. Stebbins Bina ha obiettato, dicendo che era irrilevante per il processo. Panish ha detto che lo stipendio di Meglen era rilevante, perché dimostrava un pregiudizio. Stebbins Bina ha detto che era una violazione della privacy. Il giudice ha sostenuto l'obiezione e Panish lo ha chiesto in un altro modo. Meglen ha detto che è stato pagato "abbastanza". L'avvocato ha chiesto se Meglen è stato pagato molto. Il dirigente ha detto che non sapeva come rispondere a questa domanda. Quando è stato spronato, Meglen ha detto che 1 milione di dollari l'anno sembravano molto per lui. Ha aggiunto che non è stato pagato per tale importo. (AP)

Panish ha chiesto se Meglen farà tutto il possibile per proteggere la AEG. "Sono qui per dire la verità", ha detto Meglen. Panish: “Quanto viene pagato da AEG?” Gli imputati hanno obiettato, hanno detto che non ha nulla a che fare con questo caso. Panish ha sostenuto che questo sta a dimostrare un pregiudizio. Ha detto che è sotto contratto di 5 anni con un bonus discrezionale. Il giudice lo ha accolto. Panish ha chiesto se Meglen viene pagato un sacco da AEG. Ha detto che un sacco per una persona non è molto per un’altra. Panish ha chiesto che cosa è un sacco. Meglen ha detto un milione all’anno. Poi Panish ha chiesto se Meglen viene pagato molto. "Io non sono pagato un milione di dollari l'anno" (ABC7)

Panish si è spostato dopo su alcune domande e poi ha chiesto un commento che Meglen fatto ieri che lavora con gli "animali". Meglen ha detto che non si riferiva agli artisti, si riferiva alle persone che preparano e demoliscono gli spettacoli e sono in viaggio per tutto il tempo. (AP) Panish ha chiesto del riferimento di Meglen a lavorare con gli animali. "Gliel'ho detto ieri che la gente con cui ho lavorato sono come gli animali", ha detto Meglen. "Io continuo a lavorare con gli animali." Ha detto che si stava riferendo al personale ed ai ragazzi che lavora con lui nell’assemblare gli spettacoli e li smontano in ore. (ABC7) "Penso che siamo degli animali per fare questo", ha detto Meglen. Panish ha chiesto se i dirigenti rispettano gli artisti. “Molto”, ha risposto. (AP)

Panish ha chiesto se Meglen rispetta gli artisti. Ha risposto di sì. Ha poi chiesto se è giusto per la AEG fare riferimento ad un artista come “freak” o “raccapricciante”. Panish ha chiesto se è appropriato per uno dei dirigenti di AEG chiamare un artista "freak" e "inquietante". "La gente userà i termini su un artista che le persone hanno usato prima," ha risposto Meglen. Panish ha chiesto se è appropriato per AEG chiamare un’artista un “freak”. Meglen ha detto di no. Panish ha chiesto se Meglen ha pensato che fosse appropriato per i suoi avvocati ricorrere a termini come “freak” o “raccapricciante”? Meglen: “Io non credo che sia una risposta sì o no. Credo che se le persone comunicano a livello personale sia diverso che essere in pubblico. “Non sarebbe appropriato se si è in pubblico," ha opinato Meglen. Panish: “Ma in privato è giusto? “ Meglen ha detto di non credere che sia una risposta sì o no. "Penso che quando qualcuno sta avendo una conversazione privata e in seguito, se ciò diventa pubblico, questo può cambiare le cose", ha detto Meglen. Meglen: “Freak” era stata usata molte volte prima, non credo che fosse un termine appropriato per lui da usare, ma è un termine che era stato usato prima. "penso che "raccapricciante" non sia una parola così negativa", ha detto Meglen. Ha detto a Panish che lui è sicuro che entrambi sono stati chiamati raccapriccianti alle loro spalle. (ABC7)

Panish ha chiesto se fosse opportuno chiamare un artista un "freak" o un incontro con un artista "raccapricciante", come gli avvocati della AEG hanno fatto nelle e-mail. Meglen ha detto che dipendeva dalla situazione e che non sarebbe il caso di farlo in pubblico. Ha detto che non era un semplice sì o no. Dopo varie altre domande, Meglen ha detto che non sarebbe opportuno chiamare un artista un freak. Ha detto che chiamare qualcuno raccapricciante era diverso. Meglen ha detto che sarebbe stato probabilmente chiamato raccapricciante, e ha detto che potrebbe essere stato detto su Panish. "Nessuno lo direbbe in faccia", ha risposto. (AP)

Meglen ha detto che vogliono sempre fare ciò che è meglio per l'artista. Ha avuto alcuni disaccordi con il suo vecchio capo. (ABC7)

Panish ha chiesto a Meglen diverse domande circa un’email del giugno 2009 che Paul Gongaware inviò riguardo Conrad Murray. Email di Gongaware: "Vogliamo ricordargli che si tratta di AEG, non di MJ che sta pagando il suo stipendio. Vogliamo fargli capire che cosa ci si aspetta da lui. "Meglen ha detto che non era in copia nella e-mail e poteva solo speculare su ciò che voleva dire Gongaware. (AP) Panish ha chiesto a Meglen di supporre che Gongaware ha scritto una e-mail e ha detto che dice a Murray, ricordandogli che è AEG, non MJ, a pagare il suo stipendio. Panish ha mostrato l’email di Gongaware a Meglen. Ha detto che ha visto l'email sul giornale. Panish: “Mi ha detto "chi sta pagando il tuo stipendio" è "dove è la tua fonte di guadagno." Meglen: “Ho detto che Mr. Ferrell mi ha detto 'sai dove è il tuo interesse.' "Nel contesto di questa e-mail, stavo facendo solo una congettura di quello che stava facendo Paul", ha detto Meglen. (ABC7)

Panish ha poi iniziato a fare domande su altri artisti che hanno medici che lavorano in tour. Ha chiesto se AEG paga il medico di Celine Dion. Meglen ha detto che la società della Dion paga il suo medico. Ha detto che AEG non ha negoziato l'affare e non può dire al medico che cosa ci si aspetta da lui. Panish ha chiesto del medico dei Rolling Stones. Ha dato le stesse risposte, che AEG non ha assunto o negoziato con il medico degli Stones. Meglen ha detto che è di solito la responsabilità del produttore di negoziare con i medici, fisioterapisti, ma i termini sono fissati dall'artista. Il dirigente ha ribadito che non aveva familiarità con il contratto di Murray, e non aveva letto il contratto di Michael Jackson nel dettaglio. (AP)

Panish chiesto se AEG assunse il medico di Celine Dion. Meglen ha detto di no. La società di Celine paga il suo medico. Meglen ha detto che non hanno negoziato il contratto del medico di Dion e non lo può concludere. Panish: “AEG ha negoziato il contratto del medico per i Rolling Stones? Meglen: “No, è stato negoziato con il loro produttore del tour. Panish ha chiesto se è vero che il produttore generalmente negozia il contratto con i medici, fisioterapisti, ecc. Meglen: “può essere responsabilità del produttore assumere il medico se c'è un medico del tour, se l'artista richiede loro di farlo. In una deposizione video, mostrata alla giuria, Meglen ha detto che è responsabilità del produttore, molte volte. AEG era il produttore di MJ del This Is It tour. "può essere fatto solo con l'approvazione dell'artista", ha detto Meglen. "Non si può assumere persone in queste posizioni senza il consenso dell'artista." Meglen ha detto che è stato detto che Michael ha voluto portare il suo medico in tour. Lui non è stato coinvolto nella negoziazione del contratto con il Dr. Murray. Meglen ha detto di aver sentito parlare da alcuni della richiesta del medico nella loro riunione dell'esecutivo. "Io non so chi stava negoziando, avevo semplicemente sentito il medico stava chiedendo 5 milioni di dollari", ha detto Meglen. Meglen: “Durante una delle nostre riunioni, è stato portato alla nostra attenzione che Murray stava chiedendo 5 milioni di dollari. Gongaware era il solo che lo ha rigettato. Meglen ha detto che era una sorta di intesa, l'importo era eccessivo e che non sarebbe successo. (ABC7)

Egli ha detto che la società non assume medici. Egli ha detto che il problema di Murray che chiedeva 5 milioni di dollari è venuto in una riunione dei dirigenti della AEG live. Meglen ha detto che Gongaware segnalò la richiesta del medico. Dopo diverse domande su chi c'era, Meglen ha detto di non ricordare quante riunioni includevano una discussione della parcella di Murray, o se ha commentato su di essa. Ha detto che potrebbe essere emersa in un solo incontro. Meglen ha detto che Gongaware disse al gruppo che Jackson gli aveva detto di offrire a Murray 150 mila dollari al mese, e il medico lo accettò. Il dirigente ha detto che è raro che il medico di un artista sia discusso nelle riunioni di esecutive di AEG Live. Ha detto che al di fuori del tour di Jackson, una discussione su medico di un artista probabilmente non era mai accaduta nelle riunioni di dirigenti''. (AP)

Panish ha chiesto se AEG paga direttamente i medici per gli Stones e la Dion. Meglen ha detto no, li pagano gli artisti. Meglen ha detto che il dottore della Dion era elencato in un primo budget per i suoi spettacoli, ma era indicato solo come qualcuno pagato fuori dal costo del suo stipendio. La società della Dion avrebbe pagato un certo importo per operare al suo show ogni settimana, ha detto Meglen, e il suo dottore sarebbe stato pagato da quello. Meglen: "Noi non assumiamo medici. Potremmo anticipare in nome di un artista. "(AP)

Panish: non è vero che il medico di Celine Dion è pagato fuori dal budget di produzione dello spettacolo? Meglen: “io pago Celine Dion una somma di denaro, dal quale lei paga il medico fuori da quel denaro. (ABC7)

Panish: “Non ha mai proposto a MJ uno spettacolo quando era in vita?”
Meglen: Ho chiesto se Michael fosse interessato a fare uno spettacolo di tipo Celine e lui ha detto no” (ABC7)

"La nostra politica è che non abbiamo un contratto fino a che abbiamo un contratto firmato", ha spiegato Meglen. “Noi non consideriamo un affare fatto fino a quando non c'è un contratto formalizzato," ha dichiarato Meglen. Ha detto che solo perché Murray ha accettato denaro offerto da MJ via Gongaware non significa che un contratto è stato perfezionato. (ABC7)

Panish: “E' comune per il comitato esecutivo parlare del medico dell'artista?”
Meglen: “No, questo non è comune”
Panish ha chiesto quando è stata l'ultima volta che il comitato ha discusso del medico di un artista.
"Questo probabilmente non è mai successo", ha detto Meglen. (ABC7)

Solo i Rolling Stones e Celine Dion hanno avuto medici in tour con AEG. “AEG non aveva un contratto con il medico di Celine," ha detto Meglen. Non hanno negoziato il pagamento del medico, non potevano licenziare il medico. Meglen ha detto che non sa se il medico della Dion ha programmato il suo programma. "AEG ha pagato le spese di gestione per lo spettacolo al CDA, che a sua volta ha pagato il medico," ha detto Meglen di Celine Dion. Per quanto riguarda i Rolling Stones, Meglen ha detto che il dottore ha lavorato per la band, il che significa che ha lavorato per i responsabili e i membri della band. Meglen ha detto che AEG non ha negoziato il contratto con il medico per i Rolling Stones. Panish: “AEG ha dato soldi ai Rolling Stones?” Meglen: “sì.” Panish ha chiesto se la cifra era 18 milioni di dollari. Meglen ha detto che c'era un anticipo/altri titoli, non sa se i Rolling Stones lo hanno pagato di nuovo. Meglen: “Noi non produciamo lo spettacolo dei Rolling Stones, abbiamo promosso solo la tournée dei Rolling Stones. Il medico di Celine Dion era ne budget originale dell'operazione di AEG per il suo show. Lui era elencato per essere pagato fuori dalla spesa settimanale dell’attività. Meglen ha detto che era sua responsabilità pagare il medico della Dion. "AEG non paga i medici", ha detto Meglen. "Noi non assumiamo medici, potremmo anticipare per conto degli artisti."So che non assumiamo medici", ha detto Meglen. Lui non è stato coinvolto nei dettagli, giorno per giorno. (ABC7)

Panish ha chiesto chi sarebbe nella posizione migliore per conoscere le azioni di AEG sugli spettacoli di Jackson, Meglen o Randy Phillips. Meglen ha detto che Phillips e Gongaware avrebbero saputo, ma ha detto che sapeva che la società non assume medici. Panish ha chiesto se Meglen avesse mai discusso della testimonianza al processo con Phillips o Gongaware. Ha detto di no. Meglen ha detto che i dirigenti avevano discusso il caso, ma è stato detto loro di non discutere delle loro rispettive testimonianze. Ha detto che ha chiesto a Filippo Anshutz come pensava che stesse andando il caso quando si sono visti di recente. Meglen ha detto che Anshutz gli disse: "'Io penso che stia andando bene. Non abbiamo ancora presentato il nostro caso. '"Meglen ha dichiarato di non averne discutere ulteriormente. (AP)

Panish chiesto se Meglen ha parlato con il signor Anschutz del processo. Meglen detto che ha chiesto cosa ne pensasse del processo. "Penso che stia andando bene, non abbiamo ancora presentato il nostro caso", ha detto Meglen che ha risposto Anschutz. (ABC7)

Panish ha mostrato la foto di MJ nel giugno 2009. Meglen: “Sembra magro, sembra più magro di quando l'ho visto. Questo è tutto. "Io non sono un medico. Non sta a me decidere se sia una calunnia dire è sano o non sano", ha spiegato Meglen. (ABC7)

Panish ha chiesto dell'incontro con MJ nel 2007. "Sono molto orgoglioso delle azioni della AEG, ma non credo che mi stavo vantando a riguardo". Meglen ha detto che non sarebbe andato ad un meeting sui film in quanto lui non è nel mondo del cinema. Ha detto che ha mostrato il video promozionale della società a MJ, perché voleva mostrare la qualità del loro lavoro. "Come faccio a sapere che cosa MJ voleva fare?" ha detto Meglen. (ABC7)
Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3875898

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:38 pm

Giorno 55° 24 Luglio 2013

Katherine e Trent Jackson sono in tribunale.

Testimonianza di John Meglen



Controinterrogatorio per i Jackson
Il dirigente di AEG Live John Meglen è tornato sul banco dei testimoni. Sta subendo il controinterrogatorio dell'avvocato dei querelanti Brian Panish. Ci sono stati alcuni scambi spigolosi tra Meglen e Panish. L'avvocato ha riesaminato buona parte della testimonianza di Meglen di ieri. Ci sono state un sacco di obiezioni. Il giudice ha anche dovuto dire a Meglen di rispondere sì o no e ha detto a Panish di non discutere con il testimone. La sessione è finita quando il giudice ha indetto un colloquio con gli avvocati appena prima della pausa pranzo. (AP)

Panish ha chiesto a Meglen circa la sua testimonianza di ieri sulla cifra di 97 mila spettatori riportata per un concerto degli U2 al Rose Bowl. Meglen ha detto ieri di non credere al dato che era stato riportato dalla rivista Billboard. Panish gli ha chiesto se ha prove per contestarla. Il dirigente ha detto di non avere prove per contestare la cifra di 97 mila spettatori, ma ha chiarito che non ci crede. (AP)

Il Rose Bowl ha solo 60.000 posti a sedere, ha detto Meglen. Sebbene Billboard Magazine ha riportato che gli U2 si sono esibiti per 97.000 persone in quella sede a Pasadena, in California, nel 2009, Meglen ha detto che si stava "fidando del suo istinto" che i numeri erano stati gonfiati. "So come quei numeri possono essere manipolati", ha detto. L'avvocato dei Jackson Brian Panish ha fatto presente c'erano 98.000 persone sedute al Rose Bowl, quando Michael Jackson si è esibito nell'intervallo del Super Bowl 27 nel 1993. (CNN)

Panish ha mostrato il grafico del Rose Bowl creato dagli imputati e ha chiesto qual è la capacità massima di posti del Rose Bowl. Meglen: Ci sono molti fattori che influenzano "Credo che la capacità di posti a sedere per una partita di calcio è di 100.000", ha detto Meglen.
Panish: Per un concerto di musica?
Meglen: Mi dovrebbe dire le dimensioni della produzione perché glielo possa dire (ABC7)

Meglen: Il concerto degli U2 si chiamava 360, quindi suppongo abbia venduto a 360 gradi (il palco degli U2 era montato in modo che si potessero vedere gli artisti da ogni lato, per cui si sfruttavano tutti i posti disponibili, ndt). Meglen ha detto che era al Rose Bowl, ma non ha guardato il concerto degli U2. Panish ha chiesto se 97.000 persone gli sembra corretto. Meglen: No, io non ne sono a conoscenza perché non sono stato coinvolto nello spettacolo. Panish ha chiesto se Meglen stava dicendo che il Rose Bowl non può contenere 97.000 persone. "Non sto cercando di dire questo, dipende dalle dimensioni della produzione. Michael era una produzione con il palco in fondo", ha opinato Meglen. Meglen: Se hai un palco centrale, 360 gradi a tutto tondo, con un piccolo palco in mezzo, probabilmente potresti ottenere 97.000 spettatori, sì. Panish ha chiesto se Billboard Magazine aveva sbagliato sul fatto che gli U2 hanno avuto 97 mila persone. "Le ho detto che non credo ai numeri di Billboard", ha detto Meglen. Panish ha mostrato una foto del concerto degli U2 al Rose Bowl. Meglen ha detto che il campo non è completamente riempito. Panish ha chiesto quanti posti ci sono nel Rose Bowl. Meglen detto che lo stadio è per circa 100.000 persone. (ABC7)

Panish: Lei ci ha detto ieri lei ha parlato con i promotori degli U2. Con chi ha parlato?
Meglen: Jerry Barae - lui è a Chicago (ABC7)

Meglen: Non ho mai contestato quello che gli U2 hanno venduto al Rose Bowl. Non posso dirvi quanti sono i biglietti pagati, quanti sono quelli che noi chiamiamo 'biglietto di carta' Voodoo Lounge, con un palco di 180-200 gradi si possono vendere 60.000 posti a sedere, ha detto Meglen. Panish ha chiesto se Meglen ha parlato con qualcuno che ha promosso il concerto degli U2 al Rose Bowl e che c'erano solo 60.000 persone. Meglen ha detto che non era vero. (ABC7)

Panish: Se lei ha testimoniato questo si tratta di una bugia, allora?
Meglen: Non credo che questo sia quello che ho testimoniato.

"Ho detto che io non ci credo", ha detto Meglen, "e io continuo a credere che non sia vero. La mia risposta era che non è vero che avevano 97.000 spettatori." Meglen: Quando parlo di vendita dei biglietti, si parla di biglietti pagati. Non ci interessano le persone che non pagano i biglietti. "Nessuno del gruppo degli U2 mi ha detto che 97.000 spettatori non erano al Rose Bowl", ha detto Meglen. Meglen ha spiegato che ha basato la sua opinione sulla sua esperienza di promozione e produzione di spettacoli da stadio per 35 anni. (ABC7)

Ha detto che non crede che la cifra fosse di 97 mila persone paganti, che è ciò che conta per lui e quello a cui si riferiva. Panish ha mostrato a Meglen una foto dallo show degli U2. I fan erano pigiati nelle tribune e centinaia erano sul campo. Meglen ha sottolineato che lo show degli U2 aveva un palco a 360° che ha permesso loro di vendere i biglietti per tutto il Rose Bowl. Ha detto che il palco di Michael Jackson per il "This Is It" era diverso, una messa a punto con palco sul fondo che non avrebbe permesso una simile audience. Meglen ha ammesso che probabilmente si potrebbero adattare 97 mila persone nel Rose Bowl con il palco giusto, ma non è detto che vengano acquistati tutti i biglietti. (AP)

Meglen ha sorriso Panish.
Panish: E' divertente signor Meglen?
Giudice: Mr. Panish, non discuta (ha scosso la testa) (ABC7)

Meglen ha detto che lavora con Gongaware da 35 anni. Panish ha chiesto se Meglen è d'accordo con Gongaware che la vendita dei biglietti di MJ è stata la più veloce in assoluto nel settore. Meglen: Non penso di essere d'accordo con questa affermazione, ma credo che questo è quello che ha pensato Paul.
Panish: Lei è d'accordo o meno che è la vendita dei biglietti più incredibile che Mr. Gongaware abbia mai visto?
Meglen: Sono d'accordo che la più incredibile che Paul abbia visto (ABC7)

Meglen ha detto che ha fatto tour per 35 anni, probabilmente centinaia di tour. (ABC7)

L'avvocato ha chiesto dell'affermazione di Paul Gongaware che non aveva mai visto niente di simile alla richiesta per i biglietti per "This Is It". Panish voleva sapere perché Meglen non era d'accordo con la descrizione di Gongaware della vendita dei biglietti per il "This Is It". Meglen:. "Paul ed io abbiamo lavorato su diversi progetti nelle nostre vite", Ha detto che non poteva dare all'avvocato un semplice sì o no come risposta. Panish ha chiesto se Meglen stava negando che Jackson aveva "enorme potere di attrazione." Meglen risposto: "Niente affatto." (AP)

Panish: E' d'accordo con Randy Phillips, l'Amministratore delegato di AEG, nel pensare che il signor Jackson aveva l'obbligo di partecipare alle prove? Meglen: Non conosco il contesto in cui questa domanda è stata fatta. Mi sta chiedendo di dare un'opinione su quello che Randy stava pensando. Meglen: Non so se Michael avesse un obbligo contrattuale. "Randy poteva pensare che Michael era obbligato, ma non so se era contrattualmente obbligato", ha detto Meglen. Meglen: Sono d'accordo che un artista dovrebbe andare ad alcune delle prove, si (ABC7)

Panish ha chiesto Meglen qualcosa riguardo la struttura societaria di AEG. Meglen riporta all'Amministratore delegato di AEG Inc., ha detto. Panish ha chiesto di nuovo a Meglen della sua affermazione di ieri che c'erano star più grandi di Michael Jackson. L'interrogatorio di Panish si è focalizzato sui dirigenti di AEG Paul Gongaware e Randy Phillips che hanno detto che non c'era nessuno più grande di Jackson. L'avvocato ha poi chiesto a Meglen se era d'accordo con l'Amministratore delegato di AEG Live che Michael Jackson era più grande di Celine Dion. Meglen lavora direttamente con la Dion e i suoi tour in Nord America. Gli ci sono voluti un paio di tentativi prima di rispondere alla domanda. Ha detto di non credere che la dichiarazione sia Phillips veritiera, ma che era un parere personale. "Per me, lei (la Dion) è più grande", ha detto Meglen. (AP)

Panish: E' d'accordo con Randy Phillips che MJ era un artista più grande di Celine Dion, sì o no?
Meglen: Io personalmente ritengo che questo non sia vero
"Secondo me Celine è al livello di Michael Jackson ed anche più grande", ha detto Meglen. (ABC7)

Meglen e Panish hanno avuto un botta e risposta di diversi minuti su quando i negoziati di AEG con Jackson siano iniziati nel 2008. Meglen non ricordava il periodo di tempo, per cui Panish ha fatto vedere la sua deposizione in cui ha detto che i negoziati sono iniziati nell'autunno del 2008. Panish ha poi chiesto se Meglen era stato personalmente coinvolto nei negoziati. Ha detto che non era al tavolo dei negoziati. C'è voluto molto tempo e diverse domande per stabilire che Meglen è stato informato in merito ai negoziati durante le riunioni con gli altri dirigenti di AEG Live. Meglen non ha esaminato i contratti effettivi per il "This Is It", ma ha detto che ha dato indicazioni sul prezzo del biglietto di ingresso e altre questioni. (AP)

Panish ha fatto vedere la deposizione di Meglen, dove gli è stato chiesto se ricordava quando sono iniziati i negoziati con MJ. Meglen ha detto estate o autunno 2008. Panish: E' questa la verità o no, signore? O lei non conosce la verità? Meglen: E' la verità, ma io non sono bravo con le date, ho bisogno di guardare il mio calendario. (ABC7)

Meglen ha detto che non era al tavolo durante il negoziato, era in ufficio a fare il suo lavoro. Meglen: Io non ero coinvolto personalmente, faccia a faccia, con i rappresentanti di MJ. Meglen ha detto che la trattativa non è solo il contratto, ma varie conversazioni interne circa il tour. "In qualità di Amministratore delegato di Concerts West, è il mio lavoro esaminare ogni trattativa che le persone stanno avendo riguardo il tour", ha detto Meglen. Meglen ha spiegato che è stato coinvolto nelle discussioni interne, nelle conversazioni con Gongaware e Phillips. Non ha mai esaminato il contratto che era stato redatto, ha detto Meglen. (ABC7)

Meglen ha detto che non è stato coinvolto nel film "This Is It". Panish ha detto che è stato accreditato come co-produttore del film. Meglen detto che era un co-produttore dello show non del film. Meglen ha spiegato che Gongaware non è stato coinvolto nel tour di Celine Dion, ma si danno i crediti l'un l'altro. (ABC7)

Il dirigente ha detto che ha dato indicazioni per i prezzi dei biglietti, le dimensioni e i luoghi per avere lo spettacolo. Panish ha fatto vedere il video della deposizione, dove Meglen ha detto che non ricorda se è stato coinvolto nelle previsioni per il tour di MJ. Timm Wooley è amico di Meglen. Loro non hanno discusso del processo. L'ultima volta che si sono visti è stato a Londra per lo show dei Rolling Stones. Wooley non lavora per AEG, ma per i Rolling Stones ora. Hougdahl "Bugzee" sta lavorando per Shania Twain. Panish ha mostrato una email di Gongaware sulla prima bozza della proiezione del tour di MJ in tutto il mondo. Essa elenca "notto di Mikey 132.000.000 di dollari". Email: Si tratta di un numero grande, ma questo non è un numero che MJ vuole sentire. Lui pensa di essere molto più grande di quello. Se usiamo l'incasso dello spettacolo è più di un quarto di miliardo di dollari. La sua quota del netto è il 50% tolti i costi per la sede locale e di pubblicità, che è abbastanza buona. Il suo lordo si avvicinerà al mezzo miliardo di dollari. Forse il lordo è un numero migliore da buttare in giro, se dobbiamo usare i numeri con Mikey che ascolta.
Panish: Paul Gongaware non stava suggerendo di mentire a Michael Jackson?
Meglen: No(ABC7)

Panish ha chiesto Meglen se conosce il dottor Finkelstein. Ha detto che ha chiesto in che tour era con Michael Jackson. Meglen ha detto di aver visto il dottor Finkelstein al festival Coachella. Ha avuto i biglietti da AEG. (ABC7)

Meglen ha parlato con Gongaware circa i tour precedenti di MJ. Sa che Michael ha annullato un tour perché è entrato riabilitazione. (ABC7)

Dopo una breve pausa, Panish ha mostrato a Meglen le proiezioni di AEG per un tour mondiale di Jackson che sono state mostrate la scorsa settimana. Panish ha esaminato la lista, mostrando che AEG aveva pianificato potenziali show in Europa, Sud Africa e in altri luoghi. L'avvocato ha sottolineato che diversi spettacoli erano in programma in India e la sua tesi che i grandi artisti non si esibivano in India. Panish ha poi snocciolato una serie di artisti che si sono esibiti in India: Beyonce, Akon, Shakira, 50 Cent. Meglen non ha contestato che si sono esibiti lì. "Non è un mercato molto grande, per quanto ne so", ha detto Meglen dell'India come scenario di concerti. E' seguita una disputa sulla popolazione dell'India. Panish a un certo punto ha detto che ci sono miliardi di persone nella sola Mumbai, spingendo molti avvocati e il giudice a intervenire. Panish ha concesso che l'osservazione sui miliardi di persone a Mumbai non era giusta e si è spostato su altri argomenti. (AP)

Panish ha mostrato l'email che Gongaware ha inviato con l'allegato del tour mondiale di MJ inviata a Meglen per conoscenza. Esso elenca le città, la quantità di spettacoli e le settimane in Europa, Sud Africa, Asia (e Medio Oriente), India e Stati Uniti.
Panish: Ci ha detto ieri che nessuno va in India
Meglen: Non molti lo fanno. Ancora una volta, ho detto pochissime persone, nessuno intendendo poche persone
Meglen ha detto che pensa che MJ abbia fatto uno o due spettacoli in India.
Panish: Beyonce è nessuno?
Meglen: No, lei è molto popolare
Panish: Sa che è andata in India?
Meglen: Non ne ho idea
Panish ha fatto anche il nome di Shakira, Akon, 50 Cent tra quelli andati in India. La proiezione nell'email mostra 6 show in India più uno privato per MJ. (ABC7)

Poi ha chiesto a Meglen rigurado l'affermazione di Phillips in una email che Jackson avrebbe potuto fare il tutto esaurito per 200 spettacoli a Londra. Meglen ha detto che non era d'accordo e che lui non credeva che Jackson avrebbe potuto fare 200 spettacoli a Londra. Alla domanda se la dichiarazione di Phillips nella e-mail era falsa Meglen ha detto di sì. Ha aggiunto che nessuno nel settore ha una "sfera di cristallo". Ha detto che Phillips può aver creduto che fosse vero, ma lui non credeva che Jackson avrebbe potuto fare 200 spettacoli a Londra. Panish ha fatto alcune domande su quanti biglietti la gente poteva acquistare per il "This Is It". Meglen ha detto che non lo sapeva. Meglen e Panish hanno avuto un botta e risposta su questo per un po' di domande, allora il giudice ha chiamato a colloquio gli avvocati. (AP)

Meglen era anche in disaccordo con ciò che uno dei suoi superiori, l'Amministratore delegato di AEG live Randy Phillips, ha scritto in una e-mail, cioè che c'era abbastanza richiesta nella sola Inghilterra per vendere di più di 200 spettacoli di Jackson. "Lui era convinto di questo," ha testimoniato Meglen. "Io non lo credo." (CNN)

Meglen ha detto di non credere che MJ avrebbe potuto vendere 200 spettacoli a Londra. Panish ha detto che era stato dichiarato da Randy Phillips. "La mia opinione è che non avrebbe potuto fare 200 spettacoli a Londra," ha testimoniato Meglen. Panish ha mostrato una mail di Phillips che diceva "Avremmo potuto fare più di 200 show in base alle richieste." Meglen ha detto di non credere che sia vero. "Lui ci credeva, io non ci credo." "Nessuno ha la sfera di cristallo nel nostro settore", ha detto Meglen. "Che avrebbe potuto fare 200 spettacoli è puramente una speculazione fatta a nome suo." Panish ha chiesto se Phillips partecipava più di lui al "This Is It" tour. Lui ha detto di sì. "Non so se sono d'accordo c'erano 525.000 persone in coda," ha opinato Meglen. "Tutti esagerano, e quando qualcosa è popolare tutti vogliono la luna", ha detto Meglen. Panish ha chiesto a Meglen di presupporre che Randy Phillips abbia detto la verità. "Lo so che è un grande presupposto", ha detto Panish. L'avvocato degli imputati ha obiettato, il giudice ha accolto l'obiezione e ha chiesto agli avvocati di parlare con loro. Gli avvocati sono andati nella stanza del giudice e hanno parlato per circa 10 minuti. Sono tornati e il giudice ha interrotto la sessione per il pranzo. (ABC7)

Panish si è corretto circa il numero di persone che vivono in India. In precedenza aveva detto che alcuni miliardi di persone vivono lì, ma dovrebbero essere milioni. "Capisco che si è sbagliato", ha detto Meglen. "Ciò non significa che è un bugiardo." Panish ha detto che non avrebbe risposto al commento di Meglen. (ABC7)

Per quanto riguarda l'India Meglen ha spiegato: "Io non credo che sia un piccolo mercato, credo che sia un mercato sottosviluppato." Meglen ha detto che sa che Michael si è esibito in India, ha sentito da Panish che Beyonce è andata in India. (ABC7)

Panish: Quando lei ha testimoniato ieri non sapeva di nessuno che era andato in India, è corretto?
Meglen: No, questo non è corretto (ABC7)

Panish: Ci sono un sacco di stadi del mondo che hanno capienza di più di 60.000 persone?
Meglen: Sì, ci sono un sacco di stadi di calcio in tutto il mondo
Panish: In Australia?
Meglen: Sì (ABC7)

Meglen ha detto che non ricorda quante volte MJ ha fatto il tutto esaurito a Londra. (ABC7)

Leonard Cohen - AEG ha promosso e prodotto il suo tour mondiale, ha detto Meglen.
Panish: Avete assunto un medico per Leonard Cohen?
Meglen: Noi non assumiamo medici (ABC7)

Panish ha chiesto se Meglen ha avuto esperienze in cui l'Amministratore delegato è coinvolto nel fare un intervento su un artista. Meglen ha detto che è a conoscenza che è successo primi anni '80, non ad AEG. E' stato coinvolto minimamente nell'intervento. (ABC7)

Meglen ha detto che non ha avuto messaggi dai manager degli show alla AEG che dicevano che l'artista si stava deteriorando. "Ho avuto situazioni in cui il direttore di produzione ha avuto delle email circa il comportamento dell'artista," ha testimoniato Meglen. "Ho avuto situazioni in cui gli artisti erano stati male prima, sì," ha detto Meglen. Panish: Ha mai chiamato il medico per 30 minuti per discutere la condizione dell'artista? Meglen: No (ABC7)
Panish ha chiesto se Meglen avesse mai visto una mail che diceva che AEG voleva ricordare al medico che stavano pagando il conto. Il dirigente ha detto di no. (ABC7)

Meglen: So che verifichiamo le persone. "Noi non assumiamo medici, se l'artista vuole il suo medico lì, il nostro modo di verificare questo è andare dall'artista", ha detto Meglen. "Se io sto chiedendo all'artista se è questo il suo medico, questa è una verifica", ha spiegato Meglen. (ABC7)

Meglen: Ho chiesto a MJ se si sarebbe esibito e mi ha detto che non voleva fare (uno spettacolo residente a Las Vegas). "Penso che MJ avrebbe dovuto fare più di 2,5 spettacoli a settimana o non si sarebbe potuto avere un tale accordo", ha detto Meglen. (ABC7)

Riesame per AEG
Nel riesame Jessica Bina ha chiesto riguardo la proposta dello show a Las Vegas nel 2010 all'Estate di MJ. "Ci sono i numeri per settimana, per anno per i primi 5 anni di performance, poi i successivi 5 anni di performance", ha spiegato Meglen. Meglen ha detto che è venuto a conoscenza che il Cirque du Soleil era ansioso di ottenere un accordo con l'Estate per avere uno show di MJ. Meglen detto che la sua tesi era che c'era qualcosa di meglio da fare. (ABC7)

Meglen: Non abbiamo la sfera di cristallo (sul fatto che uno spettacolo avrebbe avuto successo o meno). (ABC7)

La Bina ha chiesto se l'artista è al centro dello stadio con il microfono se ci sono motivi per cui lo spettacolo non poteva essere al pieno della capacità. Meglen ha detto di no. Bina: Ma succede molto spesso? Meglen: No. Meglen: L'artista deve essere a suo agio con il palco a 360 gradi, la produzione diventa molto difficile e incredibilmente costosa, così come le vendite. "This Is It" non è stato impostato per essere uno spettacolo con il palco a 360 gradi, ha detto Meglen. Ha osservato che era tutto il contrario. La produzione per MJ era di 26 - 27 milioni di dollari. Meglen ha detto che per far diventare il TII un tour a 360 gradi, ci sarebbero stati dei costi associati alla modifica. "Più o meno, avrebbe dovuto essere una nuova produzione." Meglen ha spiegato che 180-240 gradi di fronte al palco è lo standard del settore. Meglen ha detto che se avesse potuto vendere più biglietti per il TII l'avrebbe fatto. "Non è nient'altro che profitto a quel punto". Il dirigente ha detto che non c'è mai stata una conversazione su come rendere TII uno spettacolo a 360 gradi. (ABC7)

Meglen ha detto di nuovo che non è d'accordo con il parere di Phillips che c'erano oltre 200 altri show da fare a Londra. Meglen ha detto che non aveva in mente di mettere 13 milioni di biglietti in vendita. Si aspettava che lo show di Londra andasse bene. Il dirigente ha detto quando MJ ha detto "This Is It" (questo è quanto) la gente ha pensato che fosse così. Ma se fosse andato in altre città alla fin fine non era così. Meglen ha detto che al momento in cui MJ è morto c'erano solo 50 spettacoli concordati tra MJ e AEG. Meglen ha detto che per il prezzo del biglietto più basso TII è stata una grande vendita. (ABC7)

Riesame per i Jackson

Panish: Paul Gongaware e Randy Phillips erano più coinvolti di lei in TII?
Meglen: Sì (ABC7)

Il dirigente ha detto di non aver mai detto a Gongaware e Phillips che la proiezione non era buona, solo che pensava che ci fosse molta strata per arrivare alla fine. (ABC7)


Riesame per AEG

Meglen ha detto che "Love" sui Beatles e "O" del Cirque du Soleil sono due dei più riusciti spettacoli concettuali. (ABC7)

La Bina ha mostrato ancora una volta l'email di Gongaware: Ecco la prima bozza per un tour in tutto il mondo ... Non si può definire con precisione ora ... troppe variabili. (ABC7)

Meglen ha detto che non è più possibile vedere i Beatles, dato che alcuni membri sono morti. Meglen: Se Michael fosse ancora vivo e facesse dei tour, non sarei interessato a fare uno spettacolo concerttuale su MJ. (ABC7)

Riesame per i Jackson

Panish ha chiesto se MJ avesse voluto andare in tutto il mondo AEG sarebbe stata in grado di realizzare questo obiettivo? Meglen ha detto che avrebbe potuto impostare l'accordo. "Non posso dirle quanti altri tour Michael Jackson avrebbe potuto fare, è pura speculazione", ha detto Meglen.
Panish: Sapeva che MJ aveva detto ai suoi figli che sarebbero andati in un tour mondiale?
Meglen: Non ne ho idea (ABC7)

Meglen è stato congedato.


Deposizione video del Dr. Alimorad Farshchian



La deposizione è avvenuta nel mese di agosto 2012. Marvin Putnam ha condotto l'interrogatorio. Il Dr. Farshchian è andato all'Università di Rutger, si è laureato nel 1983 nel corso preparatorio alla medicina. E' andato alla scuola di medicina di Santa Lucia nel 1987. Dopo ha fatto la ricerca cardiaca alla SUNY di Brooklyn. Lo ha fatto per 3-4 anni. Lui poi ha fatto l'internato in medicina interna e medicina di famiglia, è andato in uno studio privato. Il Dr. Farshchian non è certificato dalla commissione medica. Il Centro di Medicina Rigenerativa è la sua clinica in Florida. Lui è il direttore sanitario. (ABC7)

Il Dr. Farshchian ha curato MJ da mese di aprile 2001 e ha interrotto nel 2003. 'Io ero uno dei suoi medici, "ha detto. Il Dr. Farshchian ha detto che MJ stava avendo un problema con la caviglia, doveva esibirsi al Madison Square Garden, doveva fare le prove. Dr. Farshchian: Aveva un problema alla caviglia che era più che altro una distorsione alla caviglia che non era guarita e doveva continuare a ballare. "Ha preso un appuntamento come tutti gli altri", ha detto il dottor Farshchian. (ABC7)

Putnam ha chiesto se MJ voleva liberarsi dai farmaci, se quello è successo in hotel in un secondo incontro con il medico. Lui ha detto di sì. Putnam: Si ricordi la prima volta che le ha detto che voleva ripulirsi dai farmaci? "Stava cercando di liberarsi del Demerol", ha detto il Dr. Farshchian. MJ gli disse che aveva un problema con il farmaco. Il Dr. Farshchian ha detto che la preoccupazione principale di MJ erano i suoi figli, sempre i suoi figli, lo farei per i miei figli, e di trascorrere più tempo con i suoi figli. (ABC7)

A quel tempo, il Dr. Farshchian ha detto che non stava seguendo MJ sui media. A quel punto, per me era solo un paziente normale. Dr Farshchian: Quando l'ho conosciuto gli ho fatto visita in hotel, ho letto un po' su di lui su internet, allora mi sono reso conto che c'era un problema (ABC7)

Putnam: MJ le ha detto che era dipendente dal Demerol?
Dr. Farshchian: Non con queste parole
Putnam: Ha cercato di farsi curare da lei?
Dr. Farshchian: Alla fine (ABC7)

Dr. Farshchian: Per il trattamento di Michael per questo problema, ho pensato che, poiché viaggiava parecchio, aveva bisogno di qualcosa che fosse su di lui. Ho scelto il Naltrexone, ha testimoniato il Dr. Fashchian. Il farmaco inibisce gli effetti delle sostanze stupefacenti, se si prende smette di far provare euforia. Il Dr. Farshchian ha detto che ha impiantato più di un cerotto di farmaco su MJ. Dura normalmente 60-90 giorni nel corpo. MJ ha avuto il cerotto impiantato 5 volte. Il Dr. Farshchian ha detto che durante la formazione in medicina di famiglia, ha imparato a conoscere la psichiatria e tossicodipendenza. Dr. Farshchian: L'impianto allora era più popolare, oggi non più così tanto. Il medico ha detto che inserire un impianto porta un rischio di infezione. Questo potrebbe essere un motivo per cui non lo fanno più tanto. Il Dr. Farshchian ha detto che la pelle di MJ manifestava un'allergia al cerotto, lui non era molto a suo agio. Dr. Farshchian: Di solito è posizionato nel basso addome sotto l'ombelico, a destra o a sinistra, e rimosso dopo 90 giorni di. (ABC7)


Cronologia della cartella clinica (ABC7)

21 luglio 02 - inviate ulteriori informazioni su Buprenex, poiché non ho ottenuto alcuna risposta (sic) da lui e cercato di intervenire.

Jackson aveva una sorta di infezione alla gamba, stava andando in Germania al momento, per cui il dottor Farshchian andò con lui per il trattamento della sua condizione

20 ottobre 02 - il paziente afferma che ha bisogno di aiuto con il suo problema di dipendenza. Lui non vuole andare in un centro di riabilitazione ambulatoriale, nonostante la pressione da parte della famiglia. Discusso con lui l'opzione del Naltrexone.

Il Dr. Farshchian ha detto che Jackson era risoluto a non andare in un centro di riabilitazione. Lui era preoccupato per la sua privacy e per i paparazzi.

4 novembre 02 - peso di Jackson 58 - pre-procedura, tagliare la pelle, inserire chip impianto di Naltrexone.

Il Dr. Farshchian ha utilizzato l'anestesia locale con lidocaina 1%, fatta come paziente esterno nell'ufficio del medico di Miami.

6 novembre 02 - telefonata, afferma che sta bene, tollerando agitazione minima, un po' di insonnia

Il Dr. Farshchian ha detto che ci volevano 10 ore per andare da Neverland a Miami. Jackson ha detto che stava andando a vedere uno psicologo. "Jackson era molto riservato su tutto", ha detto il dottor Farshchian. A quel tempo si lamentava per l'insonnia. Stava vedendo un erborlogo per l'insonnia. Il Dr. Farshchian ha detto che Jackson ha sempre avuto problemi a dormire. "Per me la sua insonnia era causata, probabilmente, c'è questa zona all'interno del naso chiamata turbinati, se ridotta si chiama sindrome del naso vuoto, per me che era la causa di tutto ciò." Putnam ha chiesto se parti del naso di Jackson erano mancanti. Risposta del Dr. Farshchian, "Parti del naso erano state rimosse (i giurati hanno sentito da Farschian che Jackson soffriva da anni di insonnia. La teoria del medico è che era legata alla chirurgia estetica: una parte fondamentale del naso di Jacksonmancava. "E' possibile che si produca quella che chiamano la sindrome del naso vuoto e che questo produca insonnia", ha detto Farshchian.)

Due giorni dopo, Jackson ha riferito di aver passato delle buone notti".

26 Nov 02 - la ferita alla caviglia sta meglio, ma ha fatto togliere l'impianto da un medico a casa, desidera fare un altro impianto

Il Dr. Farshchian ha detto che Michael aveva un medico locale che non sapeva che cosa fosse il cerotto e lo ha rimosso. Jackson aveva un prurito, aveva un'eruzione cutanea. Michael voleva davvero fare questo, è tornato per avere la procedura, ha detto il Dr. Farshchian.

26 Nov 02 - seconda procedura di Naltrexone

27 Nov 02 - niente nausea, vomito, diarrea. Impianto addome Naltrexone ben posizionato: continuare il trattamento in corso, paziente pulito x 20 giorni

29 Nov 02 - si sente molto bene, dorme bene. Nessun segno di astinenza da oppiacei.

Dr. Farshchian: La mia attività è la rigenerazione completamente ortopedica. Ha detto che tratta l'artrite e le malattie ortopedico.

2 dicembre 02 - si sente molto bene, dorme bene. Paziente pulito, ora esaminare i 12 punti con lui

Dr. Farshchian: Ognuno dei punti è in qualche modo collegato a chiedere a Dio di aiutarti a ottenere la forza per sconfiggere la dipendenza. Ci fu un periodo di tempo in cui Jackson rimase con il Dr. Farshchian, è rimasto per la notte due volte, i bambini una volta. Il medico vive a North Miami Beach, Bay Harbor Island. Anche Grace Rwaramba può aver soggiornato presso la casa. Il Dr. Farshchian ha detto che aveva trasformato il suo garage in una camera da letto per Jackson. Non ha mai curato Jackson a casa.

4 dicembre 02 - Impianto Narcan al suo posto. Esercitati i 12 punti con lui

20 gen 03 - paziente ritorna per un altro impianto, è rimasto pulito per più di 2 mesi, dichiara di aver seguito seguito il programma di 12 punti. Peso: 61 chili

3 Apr 03 - paziente ritorna per un altro impianto, pulito da quasi 6 mesi, segue il programma dei 12 punti almeno una volta alla settimana con assistente sociale privato

2 luglio 03 - paziente tornato per un altro impianto, pulito da quasi nove mesi, va bene con il programma dei 12 punti

Il paziente può continuare con medico locale, a questo punto. Il Dr. Farshchian ha detto che pensava che fosse sufficiente, il trattamento era stato fatto.

(Sull'affermazione dei querelanti che Jackson era emaciato, l'autopsia ha registrato che pesava 61.5 chili quando morì. Farshchian ha testimoniato che Jackson pesava 58 chili quando lo ha curato.)

La volta successiva in cui il Dr. Farshchian ha visto Michael è stato il fine settimana dopo il suo arresto.
Putnam: Come stava?
Dr. Farshchian: Non troppo bene
Putnam: Stava usando di nuovo i farmaci?
Dr. Farshchian: No (ABC7)

Dr. Farshchian: Ci fu un tentativo di intervento da parte della famiglia, ma MJ era molto difficile da raggiungere, guardie del corpo, per cui può non essere accaduto. Putnam ha chiesto se l'intervento è stato nella primavera del 2002. Il Dr. Farshchian ha detto che potrebbe essere stato dopo o prima, non è sicuro. (ABC7)

Il Dr. Farshchian non è a conoscenza se MJ abbia fatto qualsiasi altro trattamento ambulatoriale. (ABC7)

Il Dr. Farshchian ha detto che quando il terzo figlio di MJ, Blanket, era appena nato aveva ''una scimmia sulla spalla', lui non voleva farlo più. "La scimmia sulla spalla" era l'uso di Demerol, ha detto il Dr. Farshchian. Il Dr. Farshchian ha detto che non sapeva perché MJ era diventato dipendente o aveva iniziato a prendere il Demerol. Il medico ha detto che MJ non abusava di altri farmaci o alcool. (ABC7)

MJ stava vedendo altri medici in California.
Elenco di altri medici:
Dr. William Van Valin - Il Dr. Farshchian non lo conosce
Dr. Murray - Il Dr. Farshchian non lo conosce
Dr. Arnold Klein - sì, ho sentito parlare di lui attraverso i media
Dr. Steven Hoefflin - il Dr. Farshchian non lo conosce
Dr. Metzger - sì, ha sentito che era medico di MJ a Los Angeles, può aver parlato con lui. Ha parlato degli impianti, che cosa fare al riguardo, che aspetto doveva avere (ABC7)

L'ultima volta che il Dr. Farshchian ha parlato con la signora Jackson è stato al funerale. Prima aveva parlato con lei a Natale del 2002 a Neverland. Ha detto che ha avuto anche una telefonata con la signora Jackson dove lei ha voluto sapere degli impianti. Michael ha chiamato la signora Jackson e il dottor Farshchian ha detto che stava trattando MJ per la dipendenza da Demerol. (ABC7) Il medico ha detto che ha parlato con lei direttamente sul trattamento di disintossicazione del cantante. "Penso che voleva sapere tutto su di esso, che cosa stava succedendo", ha detto Farshchian. (ABC)

L'ultima volta che ha parlato con MJ al telefono è stato nell'inverno del 2004. La sua prima impressione fu che voleva stare meglio per il bene dei bambini'. (ABC7)

Ha capito che la signora Jackson era preoccupata per la sua salute? Dr. Farshchian: Sì, non ricordo la conversazione, ma una volta che ha capito il procedimento lei ha detto che era felice Dr. Farshchian: Una volta a Neverland Michael ha mostrato a sua madre l'impianto. Lei era molto felice. (ABC7) Il dottore ha detto che ha messo l'impianto a Jackson cinque volte su nove mesi e che lui personalmente ha visto la signora Jackson esaminare l'incisione del figlio. "Mi ricordo che è stato a Neverland. Michael ha mostrato l'impianto a sua madre. Solo sua madre era lì. Lei era molto felice", ha detto Farshchian. (ABC)

Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3875898
Traduzione 4everMJJ MJFS

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:41 pm

Giorno 56° 25 luglio 2013
Katherine Jackson è in tribunale.

Fuori dalla presenza della giuria, l’avvocato dei Jackson Brian Panish ha espresso preoccupazione per il prossimo testimone. L’infermiere e anestesista David Fournier ha avuto una conversazione con il Dr. Klein e gli imputati vogliono introdurre quella conversazione nella testimonianza. Fournier stava eseguendo l'anestesia su MJ, c'è una situazione che si presenta, ha detto Kathryn Cahan. “Oh, lui ha un impianto Narcan,” avrebbe detto presumibilmente il Dr. Klein a Fournier, che poi dirige Fournier su come trattare MJ. Panish ha detto che questo è stato nel 2003. Egli sostiene che è la caratteristica della prova, che MJ non lo ha mai divulgato all’infermiere. Egli sostiene inoltre che è per sentito dire. Il giudice ha chiesto alle parti di documentarsi se la conversazione sarebbe considerata un'eccezione alla regola del sentito dire. Bina ha detto che Fournier non sapeva cosa fare, chiese al medico e cambiò il trattamento. Ha detto che MJ ammise dopo di avere un impianto. Cahan: “Ha somministrato l'anestesia, MJ smise di respirare per 5 minuti, Fournier ha dovuto respirare per lui”. Cahan: “questo è continuato fino a quando si è reso conto che c’era una reazione all’impianto Narcan”. Panish ha chiesto qual’è la rilevanza, ha dichiarato che gli imputati stanno cercando di introdurre la prova, che non ha nulla a che fare con questo caso. Cahan ha detto che la rilevanza è che Fournier chiese a MJ circa i cambiamenti da un precedente trattamento. Cahan: “MJ sapeva che aveva un impianto Narcan e ha scelto di non divulgarlo. Ha smesso di respirare per 5 minuti nel corso della procedura”. Cahan ha detto che va dai temi della speranza di vita, al problema della dipendenza, all'occultamento del consumo di droga. Il giudice è per respingere l'obiezione dato che lei pensa che è stata promessa la verità ed è per sentito dire. Agli imputati non è concesso di usarlo.
Testimonianza di David Fournier (infermiere anestesista)



Esame diretto per AEG
Kathryn Cahan ha fatto l’esame diretto di David Fournier. Fournier ha detto che è terrorizzato all’idea di testimoniare oggi. Ha testimoniato due volte in precedenza.

Egli è un infermiere anestesista qualificato, formato nella specialità di anestesia. Ha una laurea infermieristica e una laurea specialistica in anestesia. C’è una commissione d’esame che deve essere superata, Fournier ha fatto molto bene. C’è un certo numero di ore di formazione continua necessaria per mantenere la licenza. L’anestesista si laurea in scienze, poi alla scuola di medicina. L’infermiere anestesista va a 2 scuole per infermieri, quindi ha la stessa formazione come medico. Fournier si è laureato nel 1984 alla UCLA, ha praticato costantemente da allora. Lui è un lavoratore autonomo, lavora alla chirurgia ambulatoriale di Beverly Hills; lavora con la chirurgia plastica, ricostruttiva, ortopedia, ambulatori ginecologici.

Fournier ha detto che ha ricevuto una chiamata nel 1992 da un ufficio di un dermatologo che gli ha chiesto di venire, di tenersi pronto, non gli ha detto chi era il cliente. Il medico era preoccupato che ci poteva essere una reazione anafilattica alle vaccinazioni. Fournier: “inizialmente ho rifiutato, io non facevo quello, il dottore era molto insistente, mi offrì del denaro in anticipo. “Ha detto che era molto importante per me andare, dato che era Michael Jackson,” ha ricordato Fournier. Fournier ha detto che il dottore era molto preoccupato, non voleva che niente andasse storto. La gestione delle vie aeree è una delle sue qualità, ha detto Fournier.
Da tre a sei mesi più tardi, Fournier ha ricordato che fu richiamato per trattare MJ. Questo era nel gennaio 1993.

La maggior parte delle cartelle cliniche sono state distrutte a causa dei limiti di tempo, ha detto Fournier. L’ultima volta che ha trattato Michael è stato nel 2003, circa 6 anni prima della sua morte. Ha trattato MJ per circa 10 anni. Fournier ha detto che non ha tutte le cartelle del suo trattamento a Michael Jackson, ma ne ha alcune. Fournier ha dato una deposizione in questo caso. Ha fornito la documentazione medica che aveva a seguito di un mandato di comparizione. Fournier ha detto che crede che la norma sia di 7 anni prima che un medico distrugga la cartella di un paziente.

“Alcune volte non gli somministravo farmaci, lui osservava solo”, ha detto Fournier. Fournier stima che ha trattato MJ 30-35 volte, l’anestesia forse 25 volte.
La Cahan ha mostrato un modulo medico e il consenso all’anestesia.
Peso: 58,9 Kg – Data: 19/01/2000

Fournier ha detto che chiede sempre l’altezza e il peso dei pazienti e se pensa che il peso è inferiore, mette il paziente sulla bilancia. Michael aveva una serie di pseudonimi, Omar Arnold era uno di loro, ha detto Fournier. MJ ha detto che pesava 58,9 kg, nel gennaio del 2000. Fournier ha detto che probabilmente accettò la descrizione di MJ. Il peso è un fattore nell’anestesia, ha detto Fournier. Esso fornisce una stima molto approssimativa di dove iniziare il dosaggio. Fournier: “Penso che pesasse tra 58 e 63,5 kg durante i 10 anni che lo ha trattato.

Cahan: “aveva un buon appetito?”
Fournier: “Non proprio. Gli chiedevo che cosa aveva mangiato per ultimo e lui diceva il pranzo del giorno prima".

Una volta ha detto Fournier ha chiesto perché MJ era sotto i 58,9 kg. Ha detto che il cantante gli disse che era stato in tour.
La Cahan ha chiesto se lui preoccupato che MJ era 58,9 kg.
Fournier: “No, lui è magro, muscoloso, in buona forma, dunque no.

Fournier ha spiegato tutte le domande che pone al paziente prima di somministrare l’anestesia: la storia clinica, i farmaci, ecc. L’infermiere ha detto che se si tratta di un paziente normale, potrebbe ancora volerci la storia medica, ma sarebbe abbreviata. Fournier ha detto che ha sempre voluto la storia medica di MJ prima delle procedure.

L’infermiere ha lavorato su MJ per le seguenti procedure: riduzione del cuoio capelluto per le bruciature di cui soffriva, un ascesso dentale, una canalizzazione, ampio tatuaggio sulle labbra, occhi, zona marrone, botox, collagene e iniezioni di filler.

Cahan: “Ha spesso anestetizzato i pazienti per il trattamento con botox o filler?”
Fournier: “No”

Fournier: Michael era speciale in questo. Invece di 5 o 6 iniezioni che le persone normalmente ricevono, MJ ne riceveva 50-100. MJ aveva un centinaio di iniezioni intorno all’occhio, varie parti del suo viso. E‘ più della media nei pazienti, avevano bisogno di essere sedato per tollerare il dolore.

Fournier ha utilizzato il Propofol dal 1990. E’ appropriato usare il farmaco per lo più in sala operatoria e/o in un ambiente controllato, ha detto. L’attrezzatura necessaria per la somministrazione sicura del Propofol: il pallone Ambu e la maschera, svariate attrezzature per le vie aeree, una lama per la laringoscopia, una maschera laringea, un tubo endotracheale pronto, una fonte di ossigeno a disposizione, elettrocardiogramma, un capnografo, la possibilità di misurare la pressione arteriosa, un pulsossimetro, accesso per flebo e fluidi per flebo, rianimazione da farmaci, un monitoraggio continuo.
Fournier ha detto che tenere il paziente sedato è anche necessario per computerizzare l’infusione. E’ un modo più controllato di somministrare i farmaci, piuttosto che a goccia. A seconda della dose, il paziente può respirare da solo, ha detto Fournier. Fournier ha letto l’etichetta del Diprivan (nome commerciale del Propofol). Ha detto che il monitoraggio del paziente è un lavoro a tempo pieno.

Tutte le attrezzature necessarie sono molto costose, ha detto Fournier. Aveva investiti circa 70 mila dollari nella sua sala operatoria. “Ogni volta che diamo unanestetico c’è una potenziale reazione”, ha detto Fournier. Il propofol non è disponibile sotto forma di pillola e non è dato come prescrizione ai pazienti perché è un anestetico, pericoloso, ha detto Fournier. Se il farmaco non è in buone mani, somministrato con un adeguato monitoraggio, è pericoloso, ha spiegato Fournier. Fournier ha detto che l’emivita del Propofol è di 2-8 minuti. Si metabolizza in tempi relativamente brevi, i pazienti si svegliano sentendosi bene, c’è un anti-nausea in esso L’infermiere ha detto per le ustioni se il Propofol non viene somministrato correttamente, può causare ipertensione.

La Cahan ha detto che ha contato 14 diverse occasioni in cui Fournier ha somministrato il Propofol a MJ. Ha una cartella per il 2000, 2002 e 2003. Dal 1993 al 2000, non ci sono cartelle cliniche. Egli ha detto che crede che ha somministrato il Propofol a MJ nel 2001, ma non dispone della cartella. Egli ha detto di non aver somministrato anestetici dopo il settembre 2003.

Fournier ha detto che le sue cartelle cliniche incomplete mostrano che lui ha somministrato il propofol a Jackson almeno 14 volte tra il 2000 e il 2003. Egli ha stimato che diede al cantante il farmaco numerose altre volte nel corso degli anni per una varietà di procedure estetiche e dentali. Ha notato nelle sue cartelle che Jackson aveva un’elevata tolleranza per alcuni farmaci, il che Fournier ha detto che potrebbe essere attribuito ad una varietà di fattori, tra cui la genetica. (AP)

Cartella clinica dal 4/11/02:
Omar Arnold
Peso: 59,8 kg
Dr. Koplin
Multiple iniezioni di collagene
Farmaci aggiuntivi forniti - Propofol 140 mg

Fournier: Il soprannome comune (del Propofol) è "il latte dell’amnesia." Una volta mi ricordo di lui (MJ) che riferiva ad esso come il "latte".

Fournier ha detto che MJ era molto cordiale, un ragazzo simpatico e sono diventati amici. Ha visitato Neverland due volte.

MJ non gli disse che stava usando il Propofol per aiutare il sonno. Fournier ha detto di non aver mai usato il Propofol per curare un paziente per l'insonnia.

L'infermiere ha detto che certe volte ha avuto problemi a mettere le flebo a Michael Jackson. Ha detto che a volte doveva cambiare posto. Fournier ha detto che alcune volte ha richiesto diversi tentativi per fissare una flebo a MJ. "Penso che per la maggior parte dovevo attaccarlo 3 volte," ha detto. Fournier ha spiegato che alcune volte doveva iniziare la flebo sulle piccole vene di MJ sulla cima di un dito o sulla superficie del braccio.

Cartella clinica del 13/05/2003
Peso: 61,2 kg
Difficoltà flebo, difficoltà di monitoraggio dell’anestesia, alta tolleranza del farmaco

Fournier ha detto a volte passava sei mesi senza vedere MJ, così spiegava i rischi dell'anestesia ogni volta.

Cartella clinica del 14/11/2000
Peso: 58,9 Kg
Menzionato il Versed, 5 mg
Notata un’altissima tolleranza
Segni vitali stabili

Il Versed è una benzodiazepina, come il Valium, ha spiegato Fournier. "Ne stava prendendo un pò di più di quanto prevedevo per tenerlo tranquillo", ha detto Fournier. La dose iniziale normale di Fournier è di 1 mg di Versed. Quella era una procedura dentale.
L'infermiere non può eseguire alcuna procedura senza un medico presente.

I dottori che MJ vedeva:
- Dr. Arnold Klein (dermatologo)
- Dr. Stephen Hoefflin (chirurgo plastico)
- Dr. Allan Metzger (internista)
- Dr. Lawrence Koplin (chirurgo plastico)
- Dr. Edward "Lee" Baxley (dentista)
- Dr. Leslie Levine (dentista)
- Dr. Lee Bosley (ripristino dei capelli)
- Dr. Gary Tearston (chirurgia plastica ricostruttiva)

Fournier ha detto che non è opportuno dare il Propofol in un ambiente domestico. Lui non avrebbe mai permesso al paziente di ordinare come somministrare l'anestesia.
MJ era molto preoccupato per la sua vita privata, ha detto Fournier. Non poteva nemmeno andare a fare shopping senza essere travestito. "Amava la gente, ma la gente a volte può essere prepotente", ha spiegato Fournier. Fournier ha detto che MJ avrebbe fatto le procedure alla sera, arrivava dalla porta sul retro, le guardie del corpo utilizzavano l’ombrello per proteggerlo dalla macchina fotografica. MJ utilizzava gli pseudonimi, prima di andarsene guardavano fuori per vedere se non ci fossero i paparazzi Gli altri pseudonimi che MJ utilizzava: Michael James, Jack James. "Le procedure sono state fatte di notte per proteggere la sua privacy e per la sua sicurezza", ha detto Fournier.

Cahan: “C'è stato un periodo che ha pensato che MJ non era stato sincero con lei?”
Fournier: “Verso la fine del nostro rapporto di lavoro, sì”

Cartelle cliniche del 02/06/2003
Problemi: Nega qualsiasi modifica di medici o di farmaci
Tre giorni fa discorso impastato, sentito al telefono

Fournier ha detto che 3 giorni prima della procedura era il suo compleanno e MJ lo ha chiamato per augurargli buon compleanno. "Il suo discorso era impastato", ha detto l'infermiere. Fournier ha testimoniato che Michael gli disse che era stanco, potrebbe aver preso qualcosa per dormire. "Era più che stanco, stava biascicando le parole", ha detto Fournier. "Ho immaginato che stava succedendo qualcosa." Fournier ha detto che interrogato MJ circa la difficoltà di parola, se stava usando droghe ricreative. Lui negò, ha detto che non stava usando niente.

Cartella clinica dal 02/06/03:
Dr. Klein
Procedure dermatologiche multiple
Peso: 63,5 kg

Ad un certo punto MJ ha avuto una reazione insolita, ha detto Fournier. Fournier: “ho controllato la sua respirazione per una paio di minuti, è successo di nuovo, l'ho animato, l’ho assistito ancora una volta con il suo respiro. Fournier ha detto che il dottor Klein gli disse qualcosa durante la procedura e che hanno parlato di questo dopo. MJ non aveva detto a Fournier di eventuali recenti cambiamenti delle sue medicine, secondo la tabella di Fournier.
Cahan: “si è fatto un'idea dopo questa procedura se MJ era stato onesto con lei negando ogni cambiamento di farmaco?”
Fournier: “La mia impressione è che lui non era stato sincero”

Fournier: “L'ultima volta che ho trattato MJ, pochi mesi dopo, è venuto al centro di chirurgia. Era un po’ goffo, un po’ lento a rispondere”. Fournier: “Ho chiesto se ci fossero state qualche variazioni nei farmaci, egli negò, io non ci credevo, abbiamo cancellato la procedura. "agiva in modo inopportuno," ha ricordato Fournier. Egli ha detto che crede che la procedura fosse stata con il Dr. Klein e un altro medico per fare il lavoro del viso. Fournier ha detto che si sentiva a disagio. Questo è stato circa 3 mesi dopo l'ultima procedura.

Giudice: “C’era il dottor Klein lì?”
Fournier: “Sì”
Giudice: “E lui non ha fermato la procedura?”
Fournier: “Michael entrò e presi la decisione”

Michael Jackson aveva una elevata tolleranza per alcuni farmaci e non era sempre collaborativo con la sua storia clinica, ha testimoniato giovedì un infermiere anestesista che ha curato il cantante. Il testimone David Fournier ha detto ai giurati di aver lavorato con Jackson per un decennio fino a quando il rapporto si è concluso nel 2003, quando Fournier ha rifiutato di partecipare ad un procedura medica. Jackson agiva "goffamente" ed era stato lento a rispondere alle domande standard prima di un intervento di chirurgia estetica programmato che fu annullato dopo che Fournier rifiutò di somministrare un anestetico, ha detto. L'incidente è avvenuto pochi mesi dopo che Fournier disse che ha dovuto aiutare Jackson nella respirazione mentre si sottoponeva ad un altro procedimento e in seguito determinò che Jackson non aveva rivelato una nuova condizione medica. "Lui non è stato onesto con me", ha detto Fournier senza descrivere la variazione in Jackson. In quel periodo, Jackson aveva un impianto nel suo addome per bloccare gli effetti del Demerol e di altri farmaci oppiacei. Fournier ha testimoniato di aver dato al cantante una dose relativamente grande di un potente anestetico e aveva bisogno di sapere come Jackson stava per reagire. (AP)

Dopo, Fournier ha spiegato cosa è successo al loro rapporto. Fournier: “Nonostante i 10 anni di qualità delle cure, e di essermi preso cura di lui, lui (MJ) non mi ha mai richiamato”. Fournier: “ho risentito di questo periodo, nel mese di giugno (del 2003), lui non era stato onesto con me”.

Fournier ha detto che dopo l'intervento loro vogliono che i pazienti vadano a casa con un adulto per sorvegliarli per 24 ore. "Gli dissi di andare a casa e invece di andare a casa lui andò a provare", ha detto Fournier. MJ si era slogato la caviglia durante le prove per il Grammy Awards. Fournier ha detto che dice ai pazienti, dopo l'anestesia, di riprendere la dieta lentamente, disse a MJ di tornare a casa, di mangiare cracker, zuppa. Ma ha detto che gli capitò di passare in macchina vicino a Kentucky Fried Chicken, vide la limousine di MJ parcheggiata. Fournier bussò al finestrino e vide MJ mangiare un secchio di pollo e alcuni biscotti. "Era imbarazzato", ha detto Fournier.

Fournier ha anche testimoniato che Jackson non è riuscito a seguire le sue istruzioni in due casi dopo essere stato sedato per le procedure. Jackson andò al Kentucky Fried Chicken per un secchio di pollo, invece di andare a casa e mangiare cracker, ha testimoniato. Un'altra volta andò ad una prova per una performance dei Grammy e si slogò alla caviglia, ha detto. (CNN)

Fournier ha detto che MJ è diventato un paziente nel 1992-93. Ha detto che nel 1993 MJ ha annunciato che era dipendente da farmaci da prescrizione. Ogni volta che si incontravano, ha detto Fournier parlavano dei farmaci che prendeva.

Cahan: “Ha mai amministrare un oppioide/antidolorifico in corrispondenza di una procedura?
Fournier: “sì. Fentanil, Demerol, Dilaudid”

Fournier ha detto che le sostanze per alleviare il dolore sono controllate. MJ ha detto che non gli piaceva il Demerol una volta, secondo l'infermiere.

Cahan: “Negli ultimi tempi che ha trattato MJ, le ha chiesto di non usare il Demerol?”
Fournier: “Sì, ha detto che non gli piaceva, non lo voleva”
Cahan: “Ha mai avuto una conversazione con il signor Jackson dove diceva che aveva una procedura per bloccare gli effetti degli oppioidi?”
Fournier: “No”

"La mia idea è che l'ultima volta che ha avuto un problema (con il Demerol) è stato nel 1993, quando lo ha annunciato al mondo", ha detto Fournier.

MJ non mai discusso con Fournier del Naltrexone.
Cahan: “Sa che cosa è un impianto Narcan ?”
Fournier: “Lo so ora, non era approvato dalla FDA allora”
Cahan: “Ha avuto una conversazione con il signor Jackson sull’impianto Narcan?”
Fournier: “Sì”

Fournier: dopo la procedura, disse che ne aveva avuto uno ma che era fuori, era pulito e non ne aveva bisogno. Questo è stato alla fine di agosto/settembre 2003, dopo la procedura di MJ smise di respirare. Fournier ha detto che la discussione era probabilmente pre-operatoria, fatta prima di un intervento. Fournier: “ero diventato consapevole che l’impianto Narcan era stato utilizzato per il suo problema così glielo chiesi.”
La procedura si spostò il giorno dopo, ha detto Fournier. MJ stava alla grande.

Fournier ha detto che a volte veniva pagato per il suo lavoro, ma a volte ci sono voluti fino a un anno per ricevere il pagamento per la cura di Michael Jackson.

Fournier ha detto che ha incontrato MJ nel 2005 presso la sala d'attesa di uno studio medico.

Controinterrogatorio per i Jackson

Ogni circostanza in cui Jackson ricevette il propofol era medicalmente giustificata, ha detto Fournier. Le 14 volte che glielo ha somministrato tra il 2000 e il 2003 erano coinvolti interventi di chirurgia plastica, procedure dermatologiche e ortodonzia, ha detto. Ha sedato la prima volta Jackson nel 1993, quando era in cura per le gravi ustioni sul cuoio capelluto subite durante le riprese di uno spot della Pepsi diversi anni prima, ha detto. In alcune delle 25 volte, era stato assunto per assistere alle procedure di Jackson, nessuna droga era stata somministrata, ha detto. Gli avrebbe solo tenuto la mano e assicurargli che tutto sarebbe andato bene. Jackson non ha mai chiesto farmaci specifici e non ha mai litigato con lui, ha detto. Tutti i medici che lo hanno curato erano i medici rispettati, ha detto. Il rapporto amichevole di Fournier con Jackson si è concluso nel novembre 2003, quando annullò una procedura perché Jackson era "un po’ goffo, un pò lento a rispondere." Fournier ha detto che ha rifiutato di sedare Jackson perché sospettava che gli stava mentendo circa il suo uso di farmaci "Nonostante i 10 anni di buona qualità delle cure e di essermi preso cura di lui per un lungo periodo di tempo, non mi ha mai chiamato", ha detto. (CNN)

Michael Koskoff ha fatto l'esame incrociato. Voleva parlare della cosa che lo fatto veramente arrabbiare di MJ. "Non ero arrabbiato", ha detto Fournier.

Koskoff ha ricordato il giorno in cui MJ ha chiamato Fournier per augurargli buon compleanno. Fournier ha detto che sapeva che MJ aveva un problema di sonno. Koskoff ha chiesto se Fournier chiese 'Michael, c'è stato alcun cambiamento nella terapia dall'ultima volta che ti ho visto?'
Fournier: “Corretto”
Koskoff: “E MJ disse che non c'era nessun cambiamento”
Fournier: “Giusto”
Koskoff: “Qualcosa è accaduto a quel punto per farle credere che Michael aveva falsato che lui non aveva cambiato i suoi farmaci?”
Fournier: “Credo che lui negò tutti i farmaci”

Koskoff ha chiesto se MJ stava bene nella procedura del 13/05/2003. "a parte il posizionamento difficile della flebo e l’elevata tolleranza ai farmaci, stava bene"
Koskoff ha chiesto del 24 Aprile 2003: “come è andata quella procedura?”
Fournier: “Nessun problema”

Koskoff: “Ritiene che stava mentendo?”
Fournier: “Il problema è accaduto dopo quella discussione”

Il 2 giugno 2003 è la data in cui MJ ha avuto un episodio di apnea.
“Sì, ero arrabbiato per quello," ha detto Fournier.

Koskoff: E' stato perché ha pensato che MJ aveva falsato che lui non aveva cambiato i suoi farmaci, giusto?
Fournier: “Sì”

Koskoff: “Sarebbe disposto a chiedere scusa alla signora Jackson per averle detto che suo figlio le (a lei) stava mentendo?”
Obiezione, accolta, irrilevante

Koskoff: “non ha nessuna conoscenza se l'impianto Narcan avesse a che fare con la reazione di giugno?”
Fournier: “No”

Fournier ha detto di non aver mai sentito del Narcan come un impianto, non ne aveva mai visto uno. "Mi era stato detto da due dei suoi medici che ne aveva uno", ha detto Fournier. Ha parlato con i medici Klein e Metzger a riguardo.

Koskoff: “Se il dottor Farshchian ha detto che aveva l'impianto Naltrexone e ha pensato che fosse lo stesso del Narcan, sarebbe un errore, corretto?
Fournier: “Corretto. Sono due diversi farmaci.”

Dr. Klein disse a Fournier che MJ aveva un impianto Narcan, lui tornò a casa, fece una ricerca su di esso e non riuscì a trovare nulla. "So degli effetti del Narcan", ha detto Fournier. Può causare l'arresto cardiaco, tachicardia, defibrillazione. Il Naloxene, che è il Narcan, Fournier ha familiarità con esso. Fournier non ha utilizzato il Naltrexone, ma ha detto che è anche un inibitore degli oppioidi. Koskoff: “Conosce gli effetti del Naltroxene in anestesia? Fournier: “avrebbe lo stesso effetto di questo tipo di farmaci, un antagonista dell’effetto oppioide e la sua dose-dipendente.

Koskoff: “In circa 10 anni non le ha mai riferito allergia al Demerol?”
Fournier: lo ha fatto nell'ultimo anno (dopo aver iniziato con l'impianto)
Fournier: Non mi ha mai detto che era allergico al Demerol, ha detto che non gli piaceva. Nella cartella clinica, Fournier ha scritto allergia al Demerol. Ha detto che era un codice per se stesso per non dare a MJ quel farmaco.

Koskoff: “Ha usato qualche oppiaceo il 2 giugno?”
Fournier: “Sì, il Remifentanil”

Koskoff: “Maggio, 2003 : le ha somministrato un oppiaceo?”
Fournier: “il Remifentanil, ad alte dosi, tolleranza sviluppata
Propofol - 240 mg

Koskoff: “Se lei presume che era stato impiantato nel mese di aprile del 2003, in quel momento (maggio), lo i aveva, giusto?”
Fournier: “Corretto”

Cartella clinica dal 13 Maggio 2003:
Altezza: 182.8 cm
Peso: 63,5 kg
Allergia: Demerol
Farmaci: negati

Koskoff ha chiesto se Fournier sa che cosa ha causato la reazione del 2 giugno 2003. "Ho il sospetto di cosa lo ha provocato, ha detto Fournier. "Un sospetto molto forte".

Fournier non ha alcuna autorità per la prescrizione in California.

Koskoff ha detto se era letterale il “tenendo la mano di Michael“.
Fournier: “Sì, è letterale”
Fournier: “i medici apprezzavano che qualcuno monitorasse MJ, lui era molto importante, al culmine della sua carriera, e Michael mi stava pagando. "Sono stati molto contenti di avermi lì per assicurarsi che Michael era al sicuro", ha testimoniato Fournier.

Koskoff: “Ha detto che letteralmente teneva la sua mano?”
Fournier: “Sì, per le iniezioni dolorose, stringeva la mia mano se sentiva dolore”

Fournier ha convenuto che Michael non ha mai scelto il farmaco che somministrava, non lo ha mai chiesto per saperne di più.
Koskoff: “Ha dato a MJ il Propofol e non le ha mai chiesto il Propofol, giusto?”
Fournier: “Corretto”
Koskoff: “le chiamava iniezioni?”
Fournier: “Corretto”
Koskoff: “Se qualcuno dice che MJ aveva comportamento da ricerca di farmaco, non lo vedrebbe?”
Fournier: “Corretto”

Tutti i medici curanti MJ erano di prima qualità, ha detto Fournier. Fournier del Dr. Klein e del Botox: “Egli si è affrettato a dirmi che è stato un pioniere e che nessuno avrebbe potuto fare meglio di lui”. Fournier ha detto di non aver mai sentito che MJ avesse un’anestesia inadeguata e non sembrava che MJ era un “doctor shopping”.
Koskoff: “le ha mai chiesto di rimanere in anestesia più a lungo di quanto lei pensava fosse necessario?”
Fournier: “No”

"Mi disse che non gli piaceva”, ha detto Fournier che MJ gli parlò del Demerol.

Koskoff: “Fisicamente, durante il tempo che lo trattava, le sembrava stare bene?”
Fournier: “Sì”

Fournier ha detto che MJ era molto sottile e fragile nelle immagini che ha visto del cantante nel 2009. Koskoff ha chiesto se MJ era lo stesso di quando Fournier lo trattava. "Era più magro", ha risposto Fournier.

Koskoff: “Non è vero che un medico adeguato e competente non avrebbe dato il Propofol in casa?”
Fournier: “Corretto”

Fournier ha detto che usa Demerol su base limitata. Era popolare negli anni '70. E' un farmaco usato per il dolore, un analgesico, un oppioide. "12,5 mg di Demerol somministrato per endovenosa dà i brividi", ha detto Fournier.

Koskoff: “ha trattato MJ per un periodo di più di 10 anni”
Fournier: “Corretto”

Fournier ha detto che avevano un buon rapporto e MJ era un buon paziente. Ma MJ non seguiva le raccomandazioni post-operatorie.
Koskoff ha chiesto se Fournier era più preoccupato di quello che il dottor Klein non gli ha detto. Lui ha detto di sì. Michael parlò al dottor Klein a riguardo, ha detto Koskoff . "ti aspetti che i tuoi clienti e il suo medico siano onesti con te", ha spiegato Fournier. Fournier: “Ero arrabbiato con il Dr. Klein, ero arrabbiato con Michael, ero arrabbiato con qualcuno che lo sapeva e non me lo ha detto. Koskoff: “E’ ancora arrabbiato?” Fournier: “No, l’ho dimenticato”.

Fournier, un infermiere anestesista qualificato, ha testimoniato di un incidente il 3 giugno 2003 in cui Jackson smise di respirare, mentre era sotto sedazione per una procedura a Beverly Hills con il dermatologo dottor Arnold Klein. Dopo che Jackson ha subito una "reazione alquanto 'bizzarra' durante la sedazione, Klein ha detto a Fournier che poteva essere successo perché il cantante aveva un impianto da "antagonista di oppioide". Era destinato ad aiutare a trattare una dipendenza da Demerol, ha detto. "tu ti aspetti che i tuoi clienti e i medici siano onesti con te e mi ha fatto sentire in un tranello ed ero turbato", ha testimoniato Fournier. L'infermiere ha detto che questo lo ha fatto arrabbiare con entrambi, Klein e Jackson. (CNN)

Fournier ha detto che è una piccola comunità (degli anestesisti) e tutti parlano a tutti, di chi stanno trattando. "A volte, quando implica la cura del paziente, parliamo tra di noi", ha detto Fournier. Koskoff: “se MJ era preoccupato che un anestesista stava parlando di lui avendo un Narcan per la tossicodipendenza, potrebbe questa essere una valida preoccupazione?” Fournier ha detto che non ha capito la domanda, quella che parlava con altre persone dei trattamenti di MJ. Koskoff ha detto che ci sono 200-300 persone nella comunità degli anestesisti. Fournier: “se si sta prendendo cura di qualcuno e se qualcun altro te lo chiede, questo si sta prendendo cura del paziente. Non si sta pettegolando. Fournier ha detto che è normale per i medici guardare i grafici per vedere che tipo di trattamento è stato fatto prima e la risposta che aveva.
Controinterrogatorio per AEG
Cahan, nel controinterrogatorio, ha chiesto se 300 mg di Demerol in una intramuscolare singola è molto. "questa è una quantità enorme", ha risposto Fournier. "Se lei me lo somministra probabilmente smetterei di respirare", ha detto Fournier.

Fournier: “Nascondere le informazioni ad persona che si sta prendendo cura di te, può portare ad eventi spiacevoli”.

Cahan ha chiesto Fournier di supporre che MJ, con inizio nel novembre 2002 al luglio 2003 aveva introdotto 5 impianti di Naltrexone.

Cahan: "MJ ha mai detto che faceva uso di qualche farmaco in aprile, maggio e giugno 2003?"
Fournier: “Tutte quelle volte Michael ha negato che prendeva qualsiasi farmaco”.
Cahan: “Quindi 3 volte nel 2003 egli non ha rivelato che aveva un impianto di Naltroxene?”
Fournier: “Corretto. "Lui non mi stava dicendo la verità", ha detto Fournier.

Fournier ha detto che dopo aver annullato l'intervento chirurgico, MJ non lo chiamò mai più per il suo compleanno e non ha mai più utilizzato il suo servizio.

Koskoff Fournier ha chiesto se sa se il Dr. Farshchian disse a MJ che l'impianto aveva un farmaco in esso. Ha detto che non lo sa. Quindi, se MJ non ha detto nulla dell'impianto, potrebbe essere perché non sapeva che era un farmaco, ha chiesto Koskoff. Fournier: “potrei supporlo, se lui stava avendo un intervento chirurgico per impiantare qualcosa avrebbe saputo di cosa si trattava”.

Il dottor Klein si scusò dopo per non aver detto a Fournier dell'impianto.

"Alcuni pazienti ustionati hanno centinaia di anestesie", ha detto Fournier, e Michael era un paziente ustionato. "Sapevo che era in ospedale nel 1994 dopo l'ustione, sì", ha detto Fournier.

Durante l'interrogatorio, Fournier ha detto che Jackson non ha mai richiesto alcun farmaci specifico, tra cui il propofol, durante le procedure o chiedeva di essere sedato per più tempo di quanto fosse necessario. Ha detto che il cantante non ha evidenziato alcun comportamento alla ricerca di droga o segni che lui era un “doctor-shopping”. Fournier ha detto che sapeva che Jackson aveva ricevuto un numero superiore alla media di trattamenti anestetici corso della sua vita, e molti sono stati connessi alle procedure necessarie dopo che Jackson era stato gravemente ustionato in un ripresa per uno spot della Pepsi nel 1984. Fournier ha detto che non era comune amministrare un anestetico durante le procedure cosmetiche, ma quelli fatti su Jackson erano complesse e implicavano dozzine di iniezioni. Alcune delle procedure erano vicine agli occhi di Jackson ed era necessario mantenere ancora la sedazione, ha detto Fournier. Fournier ha anche detto di non aver mai avuto alcuna indicazione che il cantante stava usando il propofol come trattamento per l'insonnia. (AP)

Cartella clinica parziale

David Fournier, un infermiere anestesista, ha trattato Jackson tra il 1993 e il 2003. Ha cartelle cliniche per il 2000, 2002 e 2003. Dal 1993 al 2000, non ci sono le cartelle cliniche. Egli ha detto che crede che ha somministrato a MJ il nel 2001, ma non dispone di cartella. Egli ha detto di non aver somministrato anestetici dopo il settembre 2003. Fournier ha detto che le sue cartelle cliniche incomplete mostrano che lui ha somministrato il propofol a Jackson almeno 14 volte tra il 2000 e il 2003. Egli ha stimato che somministrò al cantante dei farmaci numerose altre volte nel corso degli anni per una serie di interventi estetici e dentistici. Alcune delle 25 volte che è stato assunto per aiutare con le procedure di Jackson, nessuna droga è stata somministrata, ha detto. Avrebbe solo tenuto la mano e assicurarlo che sarebbe andato tutto bene.

1993: ha sedato per la prima volta Jackson nel 1993, quando era stato trattato per le gravi ustioni sul cuoio capelluto, subite durante le riprese di uno spot della Pepsi diversi anni prima, ha detto.

19 gennaio 2000: Peso: 58,9 kg

14 Nov 2000: Peso: 58,9 kg,
Citazioni: Versed, 5 mg,
Altissima tolleranza notata, segni vitali stabili

"Ne stava prendendo un pò di più di quanto io prevedevo per tenerlo tranquillo", ha detto Fournier.
La dose iniziale normale di Fournier è di 1 mg di Versed. Questa era una procedura dentale.

11 aprile 2002:
Omar Arnold,
Peso: 59,8 kg,
Dr. Koplin, iniezioni multiple di collagene,
farmaci aggiuntivi forniti - Propofol 140 mg

24 aprile 2003: Nessun problema

13 maggio 2003: peso 61,2 kg,
difficile posizionamento della flebo, difficile monitoraggio dell’anestesia, alta tolleranza del farmaco.

Cartella clinica dal 13 Maggio 2003:
Altezza: 182.8 cm, Peso: 63,5 kg,
Allergia: Demerol,
Farmaci: negati
Remifentanil, ad alte dosi, tolleranza sviluppata
Propofol - 240 mg
"Altro che il posizionamento difficile della flebo e l’elevata tolleranza ai farmaci, stava bene"

2 giugno 2003: il dottor Klein, procedure dermatologiche multiple,
Peso: 63,5 kg, nega qualsiasi modifica medica o di farmaci, tre giorni fa, difficoltà di parola, sentito al telefono.
Oppiacei: Remifentanil

Il 2 giugno 2003 è la data dove MJ ha avuto un episodio di apnea. Ad un certo punto Jackson ha avuto una reazione insolita, e Fournier ha controllato la sua respirazione per un paio di minuti, è successo di nuovo, lui lo ha rianimato, lo ha assistito ancora una volta con la sua respirazione.

Fine agosto/settembre 2003: Fournier ha rifiutato di partecipare ad una procedura medica. Jackson si stava comportando "goffamente" ed era lento a rispondere alle domande standard prima di un intervento di chirurgia estetica in programma che fu cancellato dopo che Fournier si rifiutò di somministrare un anestetico.

original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3876006

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:48 pm

Giorno 57° 26 Luglio 2013

Video di deposizione del dottor Scott Saunders



L’avvocato Adam Hunt ha condotto l'interrogatorio.

Il dottor Scott Saunders si è laureato nel 1997 presso la Brigham Young University, ha frequentato la scuola medica presso la UCLA. Attualmente, il dottor Saunders lavora al Buelton Medical Center con il Dott. Barnie Van Valin. C'è anche la Dott.ssa Debra Weinstein, che ha lavorato al Santa Inez Valley Cottage Hospital.

Il dottor Saunders ha scritto un blog intitolato "il triangolo amoroso". Pubblicato sabato 10 Settembre 2011: "Avevo un amico, Michael Jackson, che era molto solo perché lui non amava. C'erano pochissime persone di cui poteva fidarsi e amare”.

Hunt ha chiesto come sono diventati amici. Il dottor Saunders ha detto che MJ lo invitò al suo ranch. Non ricordava quando, ma è stato meno di 15 anni fa.

Hunt: “MJ è mai venuto da lei per un trattamento del medico?”
Dottor Saunders: “Sì”
Hunt : “Per cosa?”
Dr. Saunders: “non mi ricordo”

Egli, inoltre, non si ricordava quando MJ andò a trovarlo. Il dottor Saunders ha lavorato presso il Buellton Medical Center dal 1998 al 2003, ha visto MJ entro quel periodo. Il dottor Saunders: “ho ricevuto una telefonata da una donna che rifiutò di identificarsi e chiese se sarei stato disposto a fare una visita a domicilio. "E io dissi di sì e lei mi diede l'indirizzo," ha detto il dottore. Hunt: “ha trattato MJ quel giorno?” Il dottor Saunders: “sì. Aveva avuto una infezione delle vie respiratorie superiori," ha detto il dottor Saunders. Il dottor Saunders ha detto che andò in auto a Neverland, c'era un chiosco all'ingresso della casa, ha premuto il pulsante, seguì un auto fino ad una casa. Qualcuno lo fece entrare, attese all'ingresso per circa mezz'ora. Il dottor Saunders: “qualcuno, un uomo, arrivò quando ero pronto per andarmene. Il dottor Saunders: “mi portò in una camera da letto. C'era un uomo sdraiato sul letto, lui disse 'sono Michael Jackson.' Il dottor Saunders: “dissi piacere di conoscerti, signor Jackson. E lui disse 'Sono malato'. Il dottor Saunders non ha riconosciuto l'uomo sul letto come MJ. Ha detto che la stanza era buia. C'era una tastiera quell’uomo schiacciò una serie di pulsanti e la porta si aprì, ha testimoniato il medico.

Il dottor Saunders lavora con il Dr. Van Valin, ma non ha parlato con lui del trattamento di MJ. Ha visto MJ e il dottor Van Valin insieme. "Eravamo tutti in una riunione nel ranch di MJ, abbiamo guardato un film nel suo teatro", ha detto il dottor Saunders. Lui pensa che fosse il film Spiderman.

Già altre volte il dottor Saunders trattò MJ, ma lui non sa quante. Ha detto che è circa 10 volte, probabilmente meno di 25 volte.
Hunt: “per quali altre condizioni mediche lo ha curato?”
Il dottor Saunders: “per il dolore, questo è tutto quello che ricordo”

Il Dr.Saunders somministrò a MJ farmaci antidolorifici per il dolore. Lui non ricorda quali farmaci.

Hunt: “ricorda che ha somministrato il Demerol a Mr. Jackson ?”
Il dottor Saunders: “non ricordo”

Il medico ha detto che ricorda che ha usato la buprenorfina (Buprenex) in forma iniettabile. E' nella stessa classe dei farmaci oppiacei.

Hunt: “Sa se riceveva altri farmaci oppiacei da qualcuno?”
Il dottor Saunders: “Sì”
Hunt: “Come fa a saperlo?”
Il dottor Saunders: “Me lo ha detto”

MJ disse al dottore che voleva porre fine con i farmaci per il dolore.
Il dottor Saunders: “disse 'Non voglio fare la fine di mio suocero”
Hunt: “Chi era suo suocero?”
Il dottor Saunders: “Elvis Presley”

Il dottor Saunders ha detto che ha somministrato a MJ la buprenorfina, perché è un oppiaceo agonista-antagonista, usato per trattare il dolore, ma tende a dare meno dipendenza”.

Hunt: “Michael Jackson le ha chiesto specificamente la buprenorfina?”
Il dottor Saunders: “Sì”
Hunt: “i pazienti, di solito chiedono un farmaco specifico?”
Dr. Saunders: “Le persone che assumono farmaci per il dolore sanno che cosa funziona per loro, quindi sì”

Hunt: “Michael le ha mai parlato di come avere un impianto per aiutare ad affrontare la sua dipendenza dagli antidolorifici?”
Il dottor Saunders: “No”

Il dottor Saunders ha detto di non aver mai sentito il nome del Dr. Fashchian e che MJ non gli parlò di qualsiasi altro medico che stava andando per curarlo. Il medico ha detto che somministrava antidolorifici a MJ. Era stato con l'artista al pronto soccorso di Santa Inez Cottage Hospital. Lui non ricorda quando.
Hunt: “Perché ci andò?”
Il dottor Saunders: “Mi aveva chiamato perché era caduto penso dalle scale e aveva un problema al piede.
Il dottor Saunders: “Penso che sia stato un problema al piede, sono andato a vederlo, l’ho esaminato, appariva gonfio, ho suggerito i raggi X, lo portai con la mia macchina. "L'ho aiutato," ha detto il Dott. Saunders circa il loro arrivo al pronto soccorso perché MJ stava avendo problemi a camminare. "Non credo di aver soggiornato li. Probabilmente andai a casa dalla mia famiglia", ha testimoniato il dottor Saunders. Il dottor Saunders non ricorda se aveva somministrato qualche farmaco per il dolore a MJ prima di andare al pronto soccorso.

Il dottor Saunders ha detto che era amico di Michael Jackson. Hanno parlato di tutto. "Lui era piuttosto solitario e non aveva nessuno di cui potesse fidarsi", ha detto il dottor Saunders. "Lui mi chiamava e io lo ricevevo". Il dottor Saunders: “A volte guidavamo intorno al ranch e parlavamo con il suo navigatore, ci sedevamo nella videoteca e si parlava, o in un ufficio. "E a volte dicevo “sai che davvero tornare a casa dalla mia famiglia' e 'No, no Saunders, stai solo un po’” ha detto il dottore. Il dottor Saunders: “diceva che aveva avuto un'infanzia molto difficile , perché non gli era mai stato permesso di essere un bambino. MJ non ha mai parlato di suo padre, Joe Jackson, e di come lui lo trattava. MJ andò a casa del dottor Saunders a Solvang, ha incontrato la moglie e i figli. "Si presentava," ha detto Il dottor Saunders. "l’autista lo portava lì, bussava alla porta." Una volta erano presenti i bambini di MJ e volevano andare fuori dal recinto dei giochi. Il dottor Saunders ha detto che questo era il momento che vedeva MJ socievolmente.

Saunders: “Mandò una scatola a casa mia per Natale. Non ricordo cosa c'era nella scatola. Penso che i miei figli hanno ricevuto una Play Station 2. Ma altre cose non so".
Hunt “I regali erano per la famiglia?”
Dr. Saunders: “Sì”. "lasciò una macchina per fare i popcorn, come quelli dello stand del luna park, ha detto il dottor Saunders Hunt: “Ce l'ha ? “
il dottor Saunders: “No, l'ho venduta ad un mercatino dell’usato”.

Saunders ha detto che lui e Jackson divennero amici. "Lui era piuttosto solitario e non aveva nessuno di cui potesse fidarsi", ha testimoniato Saunders. “E così mi chiamava”. Quando Saunders avrebbe detto a Jackson che doveva andare a casa dalla sua famiglia, il cantante avrebbe cercato di convincerlo a restare, ha detto il medico. Il medico ha detto Jackson gli disse "che aveva un'infanzia molto difficile "e non aveva mai avuto l'opportunità di essere un bambino, sebbene, raccontava "andavo in giro negli hotel con Donny Osmond, questo genere di cose. "Jackson ei suoi figli si presentavano senza preavviso a casa del medico a Solvang, ha testimoniato Saunders. Un autista li portava, ha detto, e Jackson bussava alla porta. "È rimasto sorpreso quando è arrivato lì," è stato chiesto a Saunders. “Si," ha risposto. (LATimes)
Il medico ha detto che non sa nulla che MJ proteggeva la sua privacy medica.

Hunt: “di quale farmaco facevo uso ?”
Il dottor Saunders: “Gli unici due che sapevo, Demerol e morfina”
Il dottor Saunders: “e penso di avergli somministrato un farmaco per il dolore orale, non so quale, tipo il Vicodin”.
Il dottor Saunders ha detto che MJ voleva allontanarsi dal Demerol. "Mi chiese invece di usare il beprenorphine," ha detto il dottor Saunders.

Il dottor Saunders ha detto che non sa se il tentativo di MJ di smettere con il Demerol è riuscito. Il medico non è mai andato con lui al di fuori della California.

"Una volta mi diceva che andava a Las Vegas, di quanto gli piaceva Las Vegas, per acquistare delle cose," ha testimoniato il Dott. Saunders. "andava nei negozi a dire voglio quello e quello, d'antiquariato. Era davvero appassionato di antichità," ha ricordato il Dott. Saunders. "Ha detto che li conosceva tutti, sapeva quali erano i suoi", ha detto il dottor Saunders. La casa di piena di tutto, compresi gli oggetti d'antiquariato.

Hunt: “era retribuito quando forniva un trattamento di MJ?”
Il dottor Saunders: “Non ho mai chiesto uno stipendio e lui avrebbe pagato in contanti”.
Il dottor Saunders: “Lui pagava sempre in contanti perché non aveva nessun credito, nessun assegno, nessun conto in banca”.
Hunt: “Come fa a saperlo?”
Il dottor Saunders: “Me lo disse. Dissi che avrei spedito una fattura e lui disse “non è possibile, io non ho assegni o carte di credito o qualsiasi altra cosa”.

La cartella clinica del 24 febbraio 2001 dal “Santa Inez Valley Cottage Hospital” dice : maschio che è caduto giù per le scale un paio di giorni fa. Il documento dice "il suo medico di base è Scott Saunders." Il medico ha detto che pensa che sia perché ha portato lì MJ. Dipartimento di Emergenza: "Data la sua incapacità di prendere antidolorifici per via orale senza una nausea estrema, abbiamo lavorato con il dottor Saunders per dispensare il Demerol e il Phenergan via intramuscolare con alcuni aghi e siringhe. Ho espressamente dichiarato che deve somministrare questo farmaco di cui lui ha bisogno, da una guardia medica, un medico o un infermiere. Egli è ben consapevole di questo, e di fatto, il dottor Saunders ha deciso di andare a casa per somministrare il farmaco, se necessario. " Un'altra sezione della cartella clinica: ".. Abbiamo erogato il Demerol e Phenergan via intramuscolare con aghi e siringhe Egli è ben consapevole che un medico o un infermiere deve gestire questo e lui chiamerà stasera il dottor Saunders". Disposizione: dimesso a casa. Follow-up con il dottor Saunders per un po’ di tempo la settimana prossima".

Il dottor Saunders ha detto che questa cartella clinica non gli rinfresca la memoria e non ricorda nulla e/o di aver parlato con il dottor Weinstein. Il medico ha detto che i medici del pronto soccorso trattano l'emergenza iniziale e poi inviano il paziente al proprio medico per il follow up.

Cartella clinica del 25/02/2001 – Bollettino del pronto soccorso "cronologia della malattia attuale: Questo è un signore di 30 anni che è stato qui due volte prima, in effetti, questa sera anche se ora è il giorno dopo, ma è stato visto due volte. Ha uno strappo vicino allo scafoide del piede e ha richiesto grandi quantità di farmaci antidolorifici che ricompare di nuovo con un forte dolore, senza ulteriori traumi, nessuna parestesia e afferma che il Demerol che gli abbiamo somministrato nella scorsa visita è svanito e sente il dolore aumentare". Medico Privato: Attualmente il Dr. Scott Saunders. Allergie: Nessuna

Hunt: “Ha sentito parlare prima di MJ che stava richiedendo grandi quantità di farmaci antidolorifici ?”
Il dottor Saunders: “Non ho mai sentito usare questa parola, no”
Il dottor Saunders ha detto che è elencato come medico primario, perché ha portato MJ al pronto soccorso o perché il paziente ha detto 'questo è il mio medico.'
Il dottor Saunders ha detto che non ha mai determinato la causa della dipendenza da antidolorifici di MJ e che MJ non gli ha mai detto niente.

Bollettino medico dal 26/02/2001: Storia della malattia attuale: il paziente è qui perché ha una frattura cuboide al piede destro. E’ stato visto più volte per le iniezioni di antidolorifici. Riceve Demerol da 200 mg e 50 mg di Vistaril ogni volta. Oggi, è stato ingessato dal Dr. Scott Saunders e si sente un po’ meglio, ma sta avendo un po' di dolore al piede. A questo punto sta meglio nel gesso.

Bollettino medico dal 14/12/2001: Il paziente ha 41 anni, maschio, nero è stato introdotto dal dottor Scott Saunders dalla casa del paziente. Prima del suo arrivo, il dottor Saunders mi aveva chiamato dicendo che il paziente ha avuto una iniezione di Demerol da 200 mg e 50 mg di Phenergan che ha avuto in diverse occasioni in passato e ha fatto bene. "Il dottor Saunders mi disse al momento dell'arrivo al pronto soccorso che ha acquisito ulteriori informazioni che il paziente aveva ricevuto un'altra iniezione per il dolore qualche tempo prima dell'arrivo del dottor Saunders, che il dottor Saunders non era a conoscenza. Il paziente gli disse che questo si era verificato solo dopo la sua reazione."

Hunt: “Sa se MJ era mai in grado di interrompere l'assunzione di grandi quantità di Demerol?”
Il dottor Saunders: “Non lo so”

Il dottor Saunders non sa se MJ ha continuato a ricevere iniezioni di Demerol dopo aver smesso di trattarlo nel 2003.

Il medico non ha idea di chi fosse l'altro dottore che ha somministrato a MJ l’iniezione del farmaco antidolorifico il giorno stesso.
Hunt: “Le dà fastidio che MJ ha o può avere ricevuto un’iniezione di Demerol da un altro medico senza dirglielo?”
Il dottor Saunders: “Generalmente sì, questa è una cosa fastidiosa. Poiché la reazione potenziale o i problemi associati con il Demerol dipendono dalla dose. Quindi come si aumenta la dose, la probabilità di causare danni aumenta. Quindi, se io sto somministrando un'iniezione di Demerol a causa del suo piede rotto, e nel frattempo, qualche altro dottore gli sta dando iniezioni di Demerol e che sono troppo ravvicinate tra loro, potrebbe avere una brutta reazione.

Cartella clinica: "Ha un braccialetto di allarme medico che dice che è allergico al Demerol". "Quando è stato interrogato, dice di aver preso il Demerol molte volte in passato. Anzi, gli ho somministrato il Demerol una sola volta. Lui mi ha detto questo perché non vuole che gli sia 'dato troppo Demerol.' Non ha alcuna reazione specifica al Demerol stesso. Lui mi dice che ha anche tollerato il Phenergan senza difficoltà in numerose occasioni in passato".

Il dottor Saunders ha detto che si indossa un allarme medico se c'è qualche motivo ed è molto probabile essere trovato privo di sensi e non in grado di raccontare le sue allergie.

Hunt: “E possibile che un alto dosaggio di Demerol causa incoscienza?”
Il dottor Saunders: “Sì”
Testimonianza di Eric Briggs



Esame diretto per AEG
L’avvocato di AEG Sabrina Strong ha fatto l'esame diretto. Briggs è un esperto testimone in questo caso. Gli è stato chiesto di valutare le proiezioni di Arthur Erk, esperto dei querelanti.

Briggs studia economia alla Brown University e ha conseguito la sua laurea in economia aziendale alla Anderson School della UCLA. Briggs è un alto dirigente presso la FTI Consulting e professore alla USC Marshall School of Business. Briggs ha detto che aiuta una società multimediale a mettere insieme previsioni e a valutare i rischi dei progetti. Progetti di intrattenimento e dei media: segue film, musica, tour, video giochi, eventi live, praticamente tutto. Briggs ha detto che viene assunto dai produttori cinematografici, società di produzione, etichette discografiche, banche e fondi privati che investono soldi. Ha svolto inoltre un lavoro per agenzie di talento, come artista creativo e per William Morris. Altri clienti: l’Estate di Elvis Presley, John Wayne, Frank Sinatra, Bob Hope, tra gli altri. Briggs ha lavorato in oltre 1.100 impegni, 300 dei quali legati al mondo della musica, come Rod Stewart, Bruno Mars, 50 Cent, Usher. Briggs ha lavorato anche in contratti di sponsorizzazione.

Strong: “Quanti sponsorizzazioni cinematografiche ha avuto nel corso della sua carriera?”
Briggs: “Probabilmente 600”

Briggs ha detto che alcune delle sue previsioni sono state imprecise. "Non ho la sfera di cristallo," ha detto. Lui ha fatto previsioni nel mondo dello spettacolo per 15 anni. Ha testimoniato una volta in materia fiscale in Inghilterra, equivalente alla nostra Agenzia delle Entrate, e su un caso di arbitrato. Briggs ha lavorato per di più per aziende che spendono attivamente denaro nei film.

La FTI Consulting ha circa 4.000 dipendenti in tutto il mondo. Briggs è in carica a 800 dollari l'ora. Ha passato circa 350 ore. Briggs ha un team di lavoro su questo tema, grosso modo per 500-600 ore. Il personale in carica ha una tariffa tra i 300 e gli 800 dollari l’ora. Briggs ha detto che ha avuto un coinvolgimento significativo nella maggior parte dei 1100 casi cui ha lavorato. "Non sto prendendo il merito per qualcun altro."

La Strong ha mostrato il reperto con le opinioni di Erk:

- Tour
- Merchandiser
- Sponsorizzazioni
- Show a Las Vegas
- Film

Briggs ha detto che ha analizzato le prime quattro opinioni di Erk, poiché Erk non fatto una proiezione sui guadagni per i film. Briggs non ha analizzato i numeri di consumo di Mr. Erk.
Briggs ha un’opinione generale sui temi:
1 - E' speculativo se questi progetti si fossero verificati
2 - I numeri previsti sono ipotetici

"La mia opinione è che i danni non possono essere speculativi e non voglio preparare uno speculativo", ha dichiarato Briggs.

La Strong ha mostrato un reperto con " TII Tour di Erk: ipotetico":

- Nessun accordo al di là di 50 spettacoli
- L'uso di farmaci di MJ

La storia delle cancellazioni di MJ

- il tour mondiale dipende dal completamento dei 50 spettacoli
- Rischio della prestazione
- Rischio dell’esecuzione

"Alla data del decesso, non c’era alcun accordo che AEG o MJ sarebbero andati al di là di 50 spettacoli," ha dichiarato Briggs. Briggs: “MJ aveva una storia significativa sul consumo di farmaci, e questo è stato importante per fornire la mia opinione. "C'è una testimonianza significativa sulle cartelle mediche da quattro medici in questo caso per quanto riguarda l'uso di farmaci di MJ", ha spiegato Briggs. Briggs: “Come parte del mio lavoro, mi viene chiesto di analizzare tutti i tipi di cose, incluso il consumo di farmaci per qualcuno che ne ha bisogno per esibirsi. "E 'tutto sulla stessa cosa: i rischi", ha dichiarato Briggs. "La mia conclusione, sulla base delle prove presentate, l’aspettativa di vita di MJ era molto breve a partire da giugno 2009," ha dichiarato Briggs. "MJ stava prendendo farmaci in modi molto pericolosi, aveva una storia di assunzione di farmaci che hanno avuto un impatto duraturo sulla sua salute", ha opinato. Briggs: “MJ aveva una storia unica di grandi prestazioni, ma di cancellazioni, in particolare nei casi in cui erano praticamente certo che accadesse. L'esperto ha detto che MJ annullò una serie di date del tour Dangerous per entrare in riabilitazione, annullò lo speciale della HBO nel 1995. Inoltre, il concerto del Millennio non ebbe luogo, l’accordo Two Seas in cui se non ne fece nulla. "Il tour mondiale dipendeva dal completamento dei 50 tour," ha dichiarato Briggs. "C'è sempre il rischio se il pubblico parteciperà e se l'artista si presenterà," ha testimoniato Briggs. Ha detto che i Guns N Roses, U2, Lady Gaga, Van Halen - tutti spettacoli annullati che erano abbastanza certi che accadasse. Questi aspetti hanno contribuito a determinare il parere di Briggs che le proiezioni di Erk erano speculative.

"Anche i quattro ulteriori tour sono del tutto speculativi", ha dichiarato Briggs. Essi si fondano su opinioni personali di Erk.

MJ ha avuto una carriera prolifica con il risultato di un catalogo che si traduce in un sacco di soldi ogni anno. Briggs non ha analizzato questo. Ha detto che ha guardato il reddito che MJ avrebbe generato per l'esibizione, andando in tour. "La mia opinione si collega alla stima che MJ avrebbe generato dal lavoro", ha dichiarato Briggs.

Briggs: “MJ aveva accettato di fare 50 spettacoli quando morì e fu attivamente impegnato nelle prove”.
Strong: “Ha un parere sulla questione se MJ avrebbe completato i 50 spettacoli alla O2?”
"La mia opinione è che questo è speculativo se i 50 spettacoli sarebbero stati completati", ha dichiarato Briggs. "C'era un significativo rischio di salute e la durata del tour superava nove mesi", ha spiegato Briggs.
Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3878224

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:55 pm

Giorno 58° 29 Luglio 2013
Nessun membro della famiglia Jackson era in tribunale.


Testimonianza di Eric Briggs



Esame diretto per AEG

La Strong ha chiesto l'opinione Briggs sul completamento dei 50 spettacoli concordati da Michael Jackson al momento della sua morte. L'esperto ha detto che era speculativo supporre che MJ avrebbe completato tutti i 50 spettacoli a Londra. Una diapositiva mostrata alla giuria si riferisce ad un tour mondiale che sarebbe speculativo, ha detto Briggs. (ABC7)

Diapositiva di Erk (l'esperto dei Jackson che ha testimoniato sui guadagni futuri di MJ, ndt) sul TII Tour: congetture - 1 - Nessun accordo al di là di 50 spettacoli; 2 - utilizzo di MJ dei farmaci; 3 - La storia delle cancellazioni di MJ; 4 - il tour mondiale dipende dal completamento dei 50 spettacoli a) Rischio performance b) Rischio di esecuzione

Tuttavia Briggs ha detto che i numeri 1 e 2 riguardano anche i 50 spettacoli a Londra. Briggs ha detto che la storia di MJ e le modalità di consumo di farmaci e la durata degli effetti supportano l'opinione che 50 spettacoli erano ipotetici. "MJ aveva una storia significativa di annullamento di progetti, anche se erano ragionevolmente sicuri", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Briggs ha detto che ha valutato i numeri del signor Erk per quanto riguarda i 260 spettacoli. L'avvocato dei Jacksons Brian Panish ha chiesto un colloquio con il giudice e gli altri avvocati. E' durato 23 minuti. (ABC7)

L'opinione di Brigg è che è speculativo supporre che Jackson avrebbe completato i 50 show del "This Is It". Lui pensa anche che sia speculativo che Jackson avrebbe compiuto un tour mondiale da 260 show, come previsto dall'esperto del querelante Arthur Erk. Briggs ha detto alla giuria che i due punti principali per il suo parere sono la storia di Jackson di cancellazione di show e il suo uso di farmaci da prescrizione. (AP)

Per quanto riguarda i 260 spettacoli che Erk ha calcolato, Briggs ha detto che la proiezione del perito non rappresenta precedenti per la vendita lorda dei biglietti e la prospettiva delle entrate. Briggs ha detto che il più alto incasso di sempre di un tour è stato il 360° Show degli U2, che ha generato 736 milioni di dollari in vendite di biglietti e merchandise. (ABC7) Erk aveva stimato che Jackson avrebbe guadagnato più di 1 miliardo di dollari su tour, merchandise e offerte di testimonial se fosse vissuto. Briggs però ha detto che le stime di Erk erano fuori linea con la storia di Jackson e la storia di altri tour di successo. (AP)

Ricavi lordi di tour - Biglietti / Merchandise: 1 - U2: 736 milioni di dollari; 2 - Rolling Stones: 558 milioni; 3 - AC/DC: 441 milioni; 4 - Madonna: 408 milioni.

Briggs ha detto che ciò che è effettivamente ricevuto dall'artista è molto meno del numero lordo e si basa sulle spese del tour. Se la produzione è costosa, Briggs ha detto che il netto per i membri degli AC/DC potrebbe essere superiore al netto dei membri degli U2, sebbene gli U2 abbiano incassato di più. (ABC7)

Tour dall'incasso più alto di MJ: HIStory, ha generato 165 milioni di dollari per 82 date nel 1996-97; BAD ha generato 126 milioni dollari per 120 spettacoli. Briggs ha detto che il tour Dangerous non è stato incluso in quanto non si è riflesso nella lista dei più alti incassi da tour di tutti i tempi. Il Dangerous tour è stato interrotto perché MJ è entrato in riabilitazione, ha spiegato Briggs. (ABC7)

Anche se uno dei grafici di Briggs non è stato mostrato alla giuria, ne ha fatto vedere uno che mostra i ricavi dei primi 4 tour di concerti con il maggior incasso di sempre. 360° Tour degli U2 è in cima alla lista con 736 milioni di dollari in vendite di biglietti e merchandise, anche se Briggs dice che non è quanto la band ha fatto. I Rolling Stones e gli AC/DC sono 2° e 3° sulla lista, con Madonna in testa come artista solista campione di incassi a 408 milioni di dollari. Queste sono cifre lorde, e Briggs dice che non è chiaro quanto ogni artista abbia portato a casa dai suoi tour. Ha contrapposto questo con il tour di Jackson HIStory, che ha incassato 165 milioni di dollari, e il Bad tour, che ha incassato 126 milioni di dollari. Il tour Dangerous non è nella lista perché è interrotto in anticipo. Briggs ha poi mostrato un grafico che mostra che ha chiuso in perdita. (AP)

Per gli spettacoli del "This Is It" AEG Live aveva previsto vendite lorde per i biglietti tra 94 e 107 milioni di dollari. (AP) Previsione di AEG per futuri tour: Proiezione 1: 94 milioni di dollari; Proiezione 2: 107 milioni di dollari (ABC7)

La Strong ha chiesto a Briggs come si confronta il budget 2009 di AEG. Erk ha previsto 1,65 miliardi dollari per 260 spettacoli in tour, ha risposto. "Chiaramente questo è al di sopra di qualsiasi cosa abbiamo mai visto nella storia mondiale," ha opinato Brigg. Briggs ha dichiarato che Erkha previsto 900 milioni di dollari da versare a MJ come netto per i biglietti, testimonial e merchandising. Sulla base dei dati questo importo non era neanche lontanamente vicino a quello che MJ aveva portato a casa in passato, ha testimoniato Briggs. Briggs ha detto che Paul Gongaware ha testimoniato che il Dangerous tour di MJ aveva chiuso in perdita, non era stato redditizio. Ha anche testimoniato che il tour HIStory ha chiuso in pareggio. Il netto è il valore di biglietti e merchandising meno tutti i costi per mettere su lo spettacolo, ha spiegato Briggs. Per quanto riguarda il tour HIStory, ha detto Briggs, sulla base della testimonianza di Gongaware, ci devono essere stati costi che hanno fatto chiudere il tour in pareggio. "E' implicito che MJ non ha generato alcun profitto netto significativo da questo tour", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

L'esperto del querelante Arthur Erk ha previsto più di 1 miliardo di dollari di fatturato per Jackson dalla vendita dei biglietti e merchandise in un tour mondiale. Briggs: "Chiaramente questa cifra è superiore a quello che abbiamo visto nella storia mondiale." E poi ha mostrato una diapositiva raffigurante i proventi di Jackson dai tour precedenti. HIStory ha chiuso in pareggio, ha detto, e Dangerous ha perso dei soldi. (AP)

Briggs ha testimoniato che il budget di AEG mostra che MJ, se avesse completato tutti i 50 spettacoli, avrebbe portato a casa tra 22 e 31 milioni di dollari. Tale importo comprendeva biglietti e merchandising, ma non i contratti per testimonial, ha detto Briggs. Briggs: A giugno 2009 non c'era nessun contratto da testimonial e nessuno per sponsorizzazioni. AEG Live si era adoperata per garantirli, ma nessuno era stato concordato (ABC7) Michael Jackson avrebbe guadagnato tra 22 e 30 milioni per il "This Is It" se avesse completato i 50 concerti a Londra. (AP)

Briggs ha trascorso diversi minuti dicendo alla giuria che le cifre di Erk erano speculative e non erano storicamente radicate. (AP) Briggs ha detto che Erk ha previsto che MJ avrebbe avuto un netto di 890 milioni di dollari da un tour mondiale di 260 spettacoli tra biglietti, merchandising, testimonial e sponsorizzazioni. "Io non so come si possa essere ragionevolmente certi che questo si sarebbe verificato", ha dichiarato Briggs. Il più alto incasso di tour di tutti i tempi è stato 360° degli U2, ha dettp Briggs, che è stato di 736 dollari. La proiezione di Erk per il netto di MJ era superiore. "E' completamente fuori linea di con la storia, con la storia di MJ e la storia di tutti gli altri tour," ha opinato Briggs. (ABC7)

Se non c'è tour non c'è merchandising, ha detto l'esperto. L'esperienza di Briggs con i contratti da testimonial si riferisce al lavoro con il patrimonio di grandi artisti, come Elvis e Frank Sinatra. Essi sono stati avvicinati più volte da grandi aziende per mettere i loro nomi sui prodotti da vendere. (ABC7)

Briggs ha spiegato l'industria utilizza un punteggio "Q" (la misura della familiarità e dell'interesse verso un marchio, ndt), che redige il gradimento di una celebrità o personaggio. Briggs ha detto che ci sono due principali tipi di fattori che le aziende prendono in considerazione per selezionare l'artista testimonial: 1 - la storia come testimonial, il rapporto con sponsor precedenti 2 - Quanto è prevedibile l'artista, quanto sono stabili le sue azioni. "Le aziende sono alla ricerca di scommesse sicure", ha dichiarato Briggs. "Non vogliono prendere grossi rischi con i loro prodotti." Briggs ha spiegato che le aziende sono preoccupate per quello che il grande pubblico pensa dell'artista/celebrità. Briggs: L'incasso lordo del tour si riferisce alle persone che sono interessate a vedere qualcuno esibirsi. MJ era un grande performer. Ma c'è una differenza tra l'eccellenza delle prestazioni sul palco, e se la società vuole allinearsi con il performer, ha detto Briggs. Briggs ha detto che il punteggio "Q" associato a MJ ha analizzato le vendite dei suoi album, le azioni intraprese dalla AEG, e la stabilità e la prevedibilità di MJ. Briggs ha spiegato che le aziende che redigono i punteggi chiamano le persone e chiedono quanto gli piace un determinato artista, il loro punteggio "Q". Poi riferiscono i risultati alla società del marchio che decide quanto sia sicura una scommessa su un artista. Briggs ha ricevuto due serie di dati: il gradimento di MJ, il gruppo comparativo di MJ (Bruce Springsteen, Elton John, Justin Timberlake). Il giudice voleva sapere che tipo di domande l'azienda fa alla gente nel sondaggio. Briggs ha detto che la domanda è sull'impressione che la persona ha dell'artista, con normalmente 3-5 scelte per la risposta. Le domande non sono tanto se una persona dovrebbe acquistare un prodotto, ma la loro impressione dell'artista, ha spiegato Brigg. Sondaggio punteggio "Q": Domanda: Qual è la sua impressione generale su questo individuo / celebrità? Risposte: è uno dei miei preferiti, molto buona, buona, sufficiente / insufficiente. Briggs ha detto che è utile guardare il confronto con altri artisti, come reggono il confronto con gli altri che sono simili all'artista in questione. Briggs ha detto che ci sono dati per il punteggio "Q" dal 1990 al 2006, con alcune lacune. Non ci sono punteggi "Q" tra il 2006 e il 2009. (ABC7)

L'avvocato difensore di AEG Sabrina Strong ha chiesto riguardo le prospettive di Jackson per un contratto da testimonial, cosa che ha portato Briggs in una discussione sui punteggi Q. I punteggi Q pesano l'ampio gradimento di un artista in base a un sondaggio. Le aziende utilizzano i dati per determinare come parla la gente della loro celebrità. Briggs: "Le aziende sono alla ricerca di scommesse sicure". Egli usa i punteggi Q nel suo lavoro di consulenza ai clienti e ha estratto i dati su Jackson dal 1990 al 2006. C'erano diversi anni di punteggi Q mancanti per Jackson, e nessun sondaggio sul suo gradimento è stato fatto dopo il 2006. Il giudice era interessato a come vengono ottenuti i punteggi Q per cui Briggs ha spiegato in dettaglio. Agli intervistati viene chiesto di classificare le celebrità in una delle quattro categorie di gradimento: "Uno dei miei preferiti" Molto buono. Buona Sufficiente/insufficiente. I punteggi di Jackson generalmente sono diminuiti dopo il 1993, anche se ci sono stati alcuni anni nei primi anni 2000 in cui i suoi punteggi sono migliorati. Nel 2006, l'ultimo anno in cui il punteggio Q di Jackson è stato valutato, ha avuto un rating -7.4. Era diminuito molto dal 2003 in poi. Il rating significa che sono state 7 volte di più le persone che hanno risposto negativamente su Jackson di quelle che hanno risposto che era uno dei loro favoriti. Gli artisti sono classificati contro i contemporanei. Briggs ha detto che nel 1990 MJ era in gruppo con MC Hammer, Billy Joel, Don Henley e Kenny Rogers. Non ha spiegato con chi era stato messo Jackson nel sondaggio nel 2000, anche se Justin Timberlake è stato nominato come una possibilità. (AP)

La Strong ha mostrato un grafico di "gradimento" di MJ, che è diminuito dopo il 1993. Il grafico riporta un'impressione negativa-positiva. Briggs ha detto che nel 2006 c'era 1 (una) persona con un'impressione positiva ogni 7,4 persone con un'impressione negativa di MJ. Briggs ha detto che nel 1993 il gradimento di MJ era abbastanza in linea con altri artisti. Da quel punto è diminuito in modo sostanziale. Nel 2006 Briggs ha detto che il grafico mostra che c'erano 7.4 impressioni negative per 1 positiva per quanto riguarda Michael Jackson. Briggs ha spiegato che nel 1993 ci fu l'inizio di alcuni titoli significativamente negativi associati con MJ, il suo abuso di farmaci e altre questioni. Non ci sono dati disponibili per il periodo 2006-2009. Briggs ha detto che ha richiesto i dati, ma non è riuscito ad ottenerli. Ha detto che se il gradimento di qualcuno è così negativo tolgono quelle persone dalla lista, dal momento che nessuna azienda vorrebbe schierarsi con loro. (ABC7)

Briggs ha testimoniato che ha studiato i "punteggi Q" per Jackson, l'andamento delle sue vendite di album e la sua stabilità per concludere che Jackson aveva una bassa possibilità di guadagnare soldi come testimonial e da sponsorizzazioni. Briggs ha detto che mentre Jackson era "un grande performer" le aziende decidono quali celebrità associare ai loro prodotti sulla base del "gradimento", come misurato dai "punteggi Q." Il "punteggio Q" di Jackson, nel 1993 è stato in linea con la media dei performer musicali maschili, con circa una persona ogni due intervistati che diceva che gli piaceva, ha detto Briggs. Quello fu l'anno in cui Jackson annunciò che aveva un problema con gli antidolorifici, ed entrò in riabilitazione. Il suo punteggio divenne drammaticamente negativo per il successivo decennio, ha detto Briggs. Nel 2006, un anno dopo essere stato assolto in un processo per molestie su minori, più di sette persone hanno detto che non gli piaceva Jackson su una che ha detto che gli piaceva, ha testimoniato Briggs. Le aziende sarebbero "molto preoccupate" di mettere qualcuno con un "gradimento" così negativo accanto ai loro prodotti, ha detto. (CNN)

"Le aziende di marche apprezzano gli artisti che sono grandi performer, ma questo non significa che vogliono mettere i loro nomi accanto a loro", ha dichiarato Briggs. Secondo lui, l'immagine di Jackson è risalita un po' negli anni '90, ma è scesa di nuovo nel 2003 per diverse ragioni. Per le etichette di grandi nomi Jackson era un rischio, perché i nuovi scandali potevano emergere senza preavviso, ha spiegato Briggs, e "le marche sono alla ricerca di prevedibilità." (AFP)

Il giudice ha chiesto Briggs se MJ potrebbe essere stato paragonato ad un singolo artista, come Justin Timberlake, al contrario di un gruppo di artisti simili. Ha detto che la norma è di confrontare con la media del gruppo dell'artista in questione. (ABC7)

Notizie negative sui farmaci e accuse di abusi sessuali hanno notevolmente diminuito la capacità di guadagno di Michael Jackson, ha detto un consulente dell'intrattenimento. Le vendite di album di Jackson sono calate sensibilmente dal suo picco e il suo rating di "gradimento" è diventato drammaticamente negativo dopo "titoli significativamente negativi, abuso di farmai e altre questioni," ha testimoniato Eric Briggs. (CNN)

Briggs ha detto che Erk ha specificato le unità vendute per cinque album di MJ. "Anche questo mostrato un calo significativo", ha dichiarato Briggs. Vendite di album di MJ: 1982 - Thriller - 65 milioni / 1987 - Bad - 45 milioni / 1991 - Dangerous - 32 milioni / 1995 - HIStory - 20 milioni / 2001 - Invincible - 13 milioni (ABC7)

Briggs ha testimoniato MJ aveva un problema significativo nei media relativo a titoli negativi in ​​un ampia gamma di argomenti. Questo avrebbe avuto un impatto sulla decisione di un'azienda pe testimonial / sponsorizzazione. Le aziende si concentrano sulla vendita, ha detto Briggs. L'esperto ha spiegato che c'era una quantità significativa di pubblico che voleva vedere MJ esibirsi. (ABC7)

Ha detto che AEG si era mossa per garantire contratti per testimonial e sponsorizzazioni, ma non era in grado di farlo. "Io non so come si possa prevedere che tutto ad un tratto l'interruttore della luce si sarebbe acceso" ha detto Briggs circa la proiezione per i contratti da testimonial di Erk. L'esperto ha detto che non c'erano né testimonial né sponsorizzazioni al momento della morte di MJ. (ABC7)

Briggs si è spostato sulle vendite di album, scese durante la carriera di Jackson, e ha attaccato la premessa di uno spettacolo tributo a Las Vegas. Gli show tributo funzionano solo se l'artista è morto, ha detto Briggs. Ha detto che anche le proiezioni di Erk per uno show tributo erano speculativi. (AP)

La Strong chiesto perché l'operazione di Las Vegas era ipotetica. Briggs ha detto che non c'era nulla in corso, nessun budget, accordo o finanziamento. Al di là di questo, non c'è nessun vero precedente per artisti viventi, che vanno in tour e che abbiano uno show tributo. Briggs ha testimoniato che non ci sono spettacoli significativi, di qualità, associati a un artista dello spettacolo vivente. (ABC7)

"Nel mio lavoro esprimere interesse non significa che sta per accadere", ha opinato l'esperto. Ha detto che erano idee e vede idee buttate lì in continuazione. Briggs: Las Vegas è un mercato molto competitivo. Ogni hotel vuole uno spettacolo che attiri un vasto pubblico. "E' difficile fare grandi scommesse se ci sono importanti domande su gradimento e prevedibilità." "L'intrattenimento è di trovare un pubblico", ha dichiarato Briggs. "Nessuno può prevedere se avrà successo fino a quando non si vendono i biglietti." Briggs ha detto che per quello che ha capito l'Estate di MJ non ha accettato la proposta di AEG di un tour a Las Vegas. (ABC7)

Infine ha discusso dei film e se Jackson sarebbe stato sicuramente di successo nel mondo del cinema. La sua opinione era che non era certo che MJ avrebbe avuto successo. (AP)

Briggs ha detto che nella proiezione di Erk MJ avrebbe fatto film, ma non ha fornito dati al riguardo. "Processo di Produzione cinematografica" di Briggs: - Idee - Sviluppo / presentazione - Finanziamenti - pianificazione di pre-produzione - Produzione - Post produzione - Pubblicità - Distribuzione - versione teatrale - profitti? Briggs ha detto che c'erano stati sforzi a un certo punto perché MJ facesse film. Lui li considera in fase di sviluppo. "Non significa assolutamente che si sarebbe arrivati alla fine del processo," ha opinato Briggs. Briggs ha detto che la decisione di fare film è multimilionaria. L'impegno è molto grande, non si possono fare film con un un milione di dollari. "Un film può richiedere centinaia di milioni di dollari", ha dichiarato Briggs. E molto deve essere al proprio posto, come il pubblico, distributori, ecc, Ha detto che solo la pubblicità di un film negli Stati Uniti può essere di più di 50 milioni di dollari. Briggs ha detto che l'ultimo lungometraggio a cui MJ è stato associato è "Miss Cast Away", pubblicato nel 2004-05 ed è andato direttamente su DVD, non nei cinema. Briggs ha detto che anche nella fase di distribuzione, non significa che la pellicola sarà redditizia / di successo. "E' tutto un rischio fino a questo punto." Solo dopo 3-6 settimane nei cinema è possibile capire se il film è redditizio o meno, ha detto Briggs. Briggs ha menzionato alcuni grandi film che sono stati delusioni: John Carter, Battleship, Jack the Giant Killer (Il cacciatore di giganti). Briggs: Questi film hanno avuto grandi attori, grandi quantità di dollari, grandi studi cinematografici e grande processo decisionale che non può essere sempre giusto. Ogni studio rilascia 15-20 film all'anno, ha detto Briggs, e solo circa la metà di loro sono noti al grande pubblico. "Solo perché fai qualcosa non significa che sarà fondamentalmente un successo", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Briggs: Mr. Erk ha semplicemente dichiarato che credeva che Michael avrebbe fatto film. Briggs ha detto che ci sono stati periodi di tempo in cui MJ aveva ottimi collegamenti nell'industria del cinema, poi li licenziava solo per riassumerli più tardi. Ottimi collegamenti non significano che le cose saranno fatte, e tanto meno che avranno successo," ha testimoniato Briggs. Briggs: "Non tutto quello che viene tentato è un successo clamoroso". Per quanto riguarda la storia personale di MJ rispetto ai lungometraggi, Briggs era enfatico:" Non crede che MJ abbia avuto successo" ha detto l'esperto. "Anche il signor Erk ha detto che non ha avuto successo nei film", ha dichiarato Briggs Briggs: Io non so come si possa prevedere, con ragionevole certezza, che MJ avrebbe avuto successo nel fare film. (ABC7)

-----------------------------------------------

L'udienza è stata aggiornata e ci sono state brevi discussioni da parte dell'avvocato dei querelanti Brian Panish circa i dati di fatturazione di Briggs. Panish vuole i dati dettagliati del lavoro che Briggs ha svolto sul caso AEG e ha detto che l'azione dell'esperto è stata pagata 600 - 700 mila dollari finora. Panish ha detto che vuole anche sapere quali altri lavori Briggs ha fatto per la AEG Live in modo che possa affrontare la sua "faziosità" nel controinterrogatorio. (AP)

Rebbie Jackson doveva testimoniare mercoledì, ma è malata. Altri testimoni attesi questa settimana: Debbie Rowe e Randy Jackson tramite deposizione video. (ABC7)

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...y-Summary/page5

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:58 pm

Giorno 59° 30 Luglio 2013
Katherine e Trent Jackson erano presenti in aula.

Prima della ripresa delle testimonianze Kathryn Cahan per AEG ha detto che la scorsa settimana, quando è stato proiettato il video della deposizione del dottor Saunders non hanno letto una correzione. Ha detto che quando il dottor Saunders ha detto che gli unici due farmaci di cui era a conoscenza erano il Demerol e la morfina deve essere corretto in buprenorfina invece di morfina. (ABC7)
Testimonianza di Eric Briggs



Esame diretto per AEG
La Strong ha continuato il suo interrogatorio. Briggs ha detto che è stato incaricato di analizzare la proiezione di Erk relativa al potenziale reddito di MJ generato dal lavoro.

Conclusioni di Briggs:
1 - E' ipotetica sul fatto che questi progetti saranno completati;
2 - La proiezione e i numeri sono speculativi (ABC7)

Lei ha chiesto a Briggs il suo parere conclusivo sul caso. Lui non ha dato un numero per quello che pensava fossero i potenziali guadagni di Jackson. Invece Briggs ha detto che sarebbe speculativo offrire un parere sui danni, e ha ribadito che pensava che i numeri di Arthur Erk erano speculativi (AP)

La Strong ha finito le sue domande. L'avvocato dei Jackson Brian Panish ha condotto il controinterrogatorio.
Controinterrogatorio per i Jackson
L'avvocato del querelante Brian Panish ha iniziato il suo controinterrogatorio, che è stato mirato e inizialmente concentrato sulla fatturazione di Briggs nel caso. La società Briggs ha fatturato tra 600 e 700 mila dollari per il loro lavoro nel caso. Lui non ha dati dettagliati del tempo utilizzato per il lavoro fatto però. Panish ha passato un sacco di tempo chiedendo a Briggs di giustificare la fatturazione e gli ha mostrato un raccoglitore di oggetti che ha preparato prima della sua deposizione. Dopo numerose domande, Panish ha mostrato alla giuria una pila di documenti alta 2,5 centimetri che Briggs aveva compilato del suo lavoro. Una parte erano i punteggi Q che ha spiegato ieri, e altri file erano articoli di notizie. Ha compilato le note, ma erano elenchi puntati. Briggs ha inoltre esaminato la testimonianza di numerosi altri esperti nel caso, così come quella di Randy Phillips e Paul Gongaware. Briggs inizialmente ha identificato 15 deposizioni che aveva analizzato, ma man mano che la sua testimonianza è andata avanti ne ha ricordate altre che aveva esaminato. (AP)

Briggs ha detto che è impegnato in questa materia come perito di AEG e O'Melveny & Myers (lo studio legale, ndt) "Offro la mia opinione indipendente in questa materia", ha dichiarato Briggs. Come individuo, lui non viene pagato. Panish ha chiesto se la sua azienda veniva pagata, e l'esperto ha detto che la FTI Consulting fattura i compensi in questa materia. (ABC7)

Panish: Lei è pagato da questa parte, signore?
Briggs: Non sono d'accordo con la sua caratterizzazione
Panish: Non ha mai lavorato per noi?
Briggs: Non sto lavorando in questa materia per la signora Jackson e lo studio legale Panish (ABC7)

"Sono impegnato in questa materia come testimone esperto," ha risposto Briggs. "La mia azienda è stata assunta da AEG e O'Melveny & Myers." (ABC7)

Panish: Quindi non è indipendente?
Briggs: Non sono sicuro di aver capito dove vuole arrivare con questo (ABC7).

Briggs ha detto che ha avuto tra 4 e 6 meeting con gli avvocati di AEG nel corso delle ultime due settimane. L'esperto ha detto che ha lavorato 40-50 ore circa dal 18 luglio. Ha detto che è andato nell'ufficio degli avvocati cinque giorni la settimana scorsa, 2 questa settimana. Briggs ha detto un altro membro della sua organizzazione (Matthew) lo sta aiutando nel caso. Matthew è in l'azienda da circa un anno e Panish dice che è lui quello che ha fatto un sacco di lavoro. Briggs ha detto caratterizzazione di Panish che Matthew ha lavorato di più in questo caso è preoccupante. (ABC7)

Panish: Quanto, Sir, ha addebitato a O'Melveny & Myers?
Briggs ha detto che il conto totale è nell'ordine di 600-700 mila dollari
Panish: E dice che lei è indipendente, corretto?
Briggs: Offro la mia opinione indipendente in questa materia (ABC7)

Briggs ha detto che da quanto ha capito c'è un'altra persona assunta da AEG per testimoniare riguardo i danni in questo caso. Panish ha detto che l'esperto ha testimoniato nella sua deposizione che aveva lavorato 130 ore in questo caso. Dalla sua deposizione, Briggs ha detto che ha lavorato circa 200 ore aggiuntive, un totale di 350 ore. Panish ha mostrato al testimone la fattura inviata dalla società di Briggs. Essa non fornisce dettagli sul lavoro svolto, solo la quantità di ore impiegate. (ABC7)

Panish: Tiene traccia delle ore di lavoro?
Briggs: Sì, dico la mia assistente quanto ho lavorato su un caso (ABC7)

La fattura mostra 17,3 ore lavorate, addebito di 13.840 dollari. Briggs ha detto che non sa precisamente quello che ha fatto in quelle ore, ma ha fatto ricerche in relazione al caso, la preparazione per la deposizione. (ABC7)

Panish reggeva un raccoglitore a 3 anelli con circa 5 centimetri di documenti e ha chiesto a Briggs se quelli erano tutti i documenti da lui prodotti per 650 mila dollari. Briggs ha detto che il raccoglitore non contiene tutto ciò che ha prodotto. (ABC7)

Panish: Tutto quello che è contenuto in questo piccolo file è quello che ha prodotto in questo caso, giusto?
Briggs: Secondo la sua definizione si (ABC7)

Panish ha detto che il materiale che Briggs ha prodotto è di circa 2,5 cm di documenti validi. Briggs ha detto che se Panish sta definendo in carta stampata quello che ha prodotto, allora sì. Ma se contava la deposizione e la testimonianza, allora no. (ABC7)

Panish: Ha mai fatto una lista di tutte le deposizioni che ha esaminato in questo caso?
Briggs: Non ho messo insieme un elenco esaustivo. (ABC7)

Briggs ha detto che ha letto migliaia di pagine di deposizioni, probabilmente diecimila. Panish ha chiesto se Briggs ha fatto dei sommari delle deposizioni. Ha detto di no. "Non posso fare un elenco esaustivo di tutte le deposizioni che ho esaminato in questo caso", ha dichiarato Briggs. Ha nominato circa 15/16 persone. Briggs ha detto che ha esaminato le dichiarazioni di apertura di entrambe le parti, il giudizio sommario e l'opposizione e la sentenza del giudice. Briggs ha detto che ha testimoniato solo nel Regno Unito in relazione a un contenzioso fiscale. Non ha mai testimoniato davanti a un tribunale degli Stati Uniti. L'esperto non ha neanche riassunto la testimonianza del processo. Ha identificato circa 7 persone di cui ha letto la testimonianza. (ABC7)

Panish: Ha esaminato Billboard Magazine per quanto riguarda questo caso?
Briggs: Sì
Panish: Non ha mai promosso un concerto, vero?
Briggs: Io non sono un organizzatore di concerti (ABC7)

Briggs ha anche detto che non ha mai prodotto concerti. Le persone nel settore della musica sono i suoi clienti, ha detto Briggs. (ABC7)

Panish: E l'album più venduto nella storia mondiale è "Thriller", corretto signore? Briggs: Io credo che sia corretto. Il grafico dichiarava che aveva venduto 65 milioni di copie. (ABC7)

Panish: Ha capito che gli imputati dicono che non sono responsabili di nulla, in questo caso, giusto? Briggs: Non sono del tutto sicuro di cosa gli imputati hanno detto di essere responsabili. (ABC7)

"Non credo che gli imputati stiano ammettendo che sono in debito di qualcos", ha dichiarato Briggs. Ha detto che gli è stato chiesto di dare un'opinione sulle analisi dei danni de querelanti. Panish: MJ avrebbe guadagnato dei soldi in futuro se non fosse morto? Briggs: La mia opinione è che è un esercizio ipotetico fare proiezioni che lui (MJ) avrebbe guadagnato soldi in relazione al lavoro. (ABC7)

Panish: La sua opinione, se MJ non fosse morto, lui avrebbe guadagnato dei soldi, giusto?
Briggs: Non è la mia opinione
Panish: Quanto avrebbe guadagnato lavorando nei concerti?
Briggs: La mia opinione è che è un esercizio ipotetico fare proiezioni di guadagni per il lavoro futuro
Panish: Avrebbe potuto fare dei soldi lavorando?
Briggs: Certo, tutto è possibile (ABC7)

Briggs: Il mio parere è in relazione all'analisi del signor Erk, che prevete una capacità di guadagno. Briggs ha detto che secondo lui la futura capacità di guadagno è quello che qualcuno si aspetta di ricevere per il lavoro futuro. Panish ha chiesto se Briggs ha mai testimoniato riguardo la perdita di reddito in casi di danno da morte o da lesioni personali. L'esperto ha detto di no. "Io non ho fatto la proiezione di perdita della capacità di guadagno", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Briggs ha detto che ha lavorato una media di 50 settimane all'anno negli ultimi 15 anni. Panish ha calcolato che si tratta di circa 750 settimane di lavoro. Panish: Quindi ha lavorato su 1300 progetti in 750 settimane? Briggs: Approssimativamente (ABC7)

Panish ha mostrato un documento che Briggs ha scritto che era la base per il parere che il mancato ottenimento di contratti da testimonial è il debito. Note di Briggs: altolà dai principali inserzionisti data la storia (uso di farmaci, abusi su minori, contenziosi, debito); anche pubblicità negativa. Briggs: la storia di MJ di debito significativo significava a mio parere che MJ avrebbe incontrato difficoltà nel fare da testimonial. Panish ha chiesto se Briggs ha considerato il catalogo Sony/ATV di MJ, che è uno dei suoi beni, per compensare il debito. (ABC7)

Panish: Come fa a sapere che era in debito?
Briggs: Ci sono state ampie testimonianze in questo caso sul debito di MJ (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs sa che MJ aveva un patrimonio di valore. Briggs ha detto di sì. Panish ha chiesto se Briggs sa che i beni di MJ, in particolare uno, superavano l'ammontare del suo debito. Briggs ha detto che è preoccupato per l'accordo di riservatezza nel rispondere a questa domanda. Panish: Lei sa, attraverso le sue conoscenze, che il patrimonio di MJ superava di gran lunga i suoi debiti quando ha scritto questo sul foglio, non è vero, signore? (il giudice si arrabbia con la Strong perché non smette di obiettare, le dice di rispettare le sue decisioni. La Strong continua, il giudice convoca gli avvocati). Briggs ha detto di non sapere che MJ aveva un patrimonio di più di 300 o 400 o 500 milioni quando ha scritto la sua opinione. Briggs ha detto che aveva conoscenza di alcune delle attività di MJ. (ABC7)

Panish: Ha valutato quel bene (catalogo della Sony)?
Briggs: Sì
Panish: E' ben al di sopra di 500 milioni di dollari, non è vero signore?
Briggs: Mi dispiace di essere in difficoltà riguardo a questo, ma io non voglio rivelare informazioni riservate. (ABC7)

Ci sono stati tre colloqui avvocati-giudice nella sessione pomeridiana, uno dei quali è stato chiamato dopo che la Strong ha ripetutamente contestato una linea di domande di Panish Panish ha chiesto a Briggs se aveva fatto del lavoro di valutazione delle attività di Jackson al di fuori del caso AEG. Lo ha fatto, ma non ha voluto dire per chi aveva fatto il lavoro. Ha detto che il lavoro era oggetto di accordi di riservatezza e lui non voleva violarli. Panish ha continuato a pressare per le risposte e la Strong ha continuato ad obiettare, al punto che il giudice le ha detto, "Ms. Strong, ho preso una decisione". Panish ha continuato a fare domande sul lavoro di Briggs sui beni di Jackson al di fuori di questo caso e la Strong ad obiettare. Il giudice ha detto di nuovo alla Strong che avrebbe dovuto smettere di obiettare, che le aveva respinte. La Strong continuava a parlare e il giudice ha ordinato un colloquio con gli avvocati (AP)

Panish ha chiesto se il valore lordo che Briggs ha messo per il catalogo Sony è ben al di sopra del valore del debito di MJ. "Non mi ricordo il numero," ha dichiarato Briggs. "Io non credo che sia così". Briggs: Credo che le testimonianze del debito associato con il catalogo Sony ATV era di 400 milioni. Panish vuole sapere se il valore lordo del catalogo era superiore al debito. Briggs ha detto di no. Briggs ha detto che ha effettuato la valutazione del catalogo Sony molte volte e la sua risposta era legata a giugno 2009. Briggs ha detto che stava lavorando con qualcuno estraneo a questo caso per quanto riguarda il valore del catalogo Sony. Briggs ha chiesto al giudice di istruirlo su ciò che avrebbe dovuto rispondere, in quanto Panish vuole sapere con chi stava lavorando per quanto riguarda il catalogo. (ABC7)

Panish: Ha un conflitto di interessi in questo caso?
Briggs: No
P: E' stato chiaro circa la sua azienda per testimoniare?
B: Assolutamente (ABC7)

Briggs ha detto che non è a suo agio nel divulgare i nomi delle società che lo hanno assunto prima. Il giudice Yvette Palazuelos gli ha ordinato di rispondere. Briggs: In un caso particolare, uno studio legale ci ha ingaggiati. E' stato alla fine del 2009, dopo che Michael Jackson era morto. Panish ha chiesto se prima della morte di MJ uno studio legale ha assunto la sua azienda per valutare le attività di MJ. Briggs ha detto che non ricorda. Per quanto riguarda tale attività, il catalogo Sony ATV, Briggs ha detto che ha lavorato sulla sua valutazione tra 5 e 10 volte. Briggs ha detto che ha fornito il suo parere in quegli incarichi, da 5 a 10 volte, prima che MJ morisse, a 3 o 4 soggetti terzi. (ABC7)

Panish: Uno di loro era la Sony?
Briggs: Sì
Sony ATV Music Publishing era una delle aziende, e non Sony Music, ha detto Briggs. (ABC7)

Fortress Capital - Briggs ha detto che era un'altra società. Lui ricorda lo studio legale e ci possono essere state delle società finanziarie.
Panish: Goldman Sacks?
Briggs: E' possibile, io lavoro su centinaia di progetti all'anno.
Panish: Goldman Sacks l'ha assunta riguardo MJ, giusto signore?
Briggs: Non ricordo precisamente. (ABC7)

Quando gli avvocati sono tornati, Panish ha continuato le sue domande sugli altri clienti di Briggs riguardo Jackson. Briggs ha detto che era ancora a disagio nel discutere dei clienti. Il giudice gli ha detto di rispondere alle domande con un sì o un no. C'è voluto un'altro colloquio giudice-avvocati prima che Briggs dicesse alla giuria che c'erano stati da 5 a 10 "incarichi" in cui aveva lavorato sulle attività di Jackson. Ha detto che ha espresso pareri a 3 o 4 diverse entità. Una di loro era la Sony-ATV, l'enorme catalogo musicale in cui MJ ha una quota. Un'altra era l'Estate di Michael Jackson. Briggs ha detto che ha discusso del lavoro sul caso AEG con un avvocato dell'Estate e gli è stato detto che andava bene. Briggs ha anche detto che il consigliere generale della sua azienda, la FTI Consulting, ha approvato che lavorasse come esperto nel contenzioso AEG Live. (AP)

Briggs non ha mai effettuato una verifica per una casa discografica. (ABC7)

Briggs ha detto che ha visto la testimonianza di Meglen nella sala di ascolto. Era accompagnato da 3 avvocati di AEG. (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs ha lavorato con MJ prima di essere impegnato in questo caso. Ha detto di sì e che ne ha discusso con AEG. Briggs ha testimoniato che AEG non ha visto il lavoro svolto negli incarichi precedenti come conflitto di interessi. Briggs ha detto che ciò che era più importante per lui è quello che pensava il consiglio generale della FTI e hanno determinato che non c'era nessun conflitto di interessi. Briggs ha detto di avere accordi di incarichi con un numero di entità collegate a MJ. "Ho fatto ancora di più e ho detto loro (AEG) che non avrei discusso nulla per quanto riguarda l'altro mio lavoro", ha dichiarato Briggs Panish: Chi ha chiamato, ha firmato una rinuncia scritta su un potenziale conflitto di interessi? Briggs ha detto che non c'era nulla di iscritto. "Per quello che ricordo gli avvocati dell'Estate di Michael Jackson," ha testimoniato Briggs. Ha detto che ha avuto luogo una chiamata, non sa chi ha chiamato. Briggs è stato ingaggiato l'8 febbraio 2013. Ha parlato con Jeryll Cohen dell'Estate di MJ e per lei andava bene che testimoniasse in questo caso. Lei era ben consapevole di ciò che stava succedendo e ha approvato. Briggs ha detto di averle detto che non aveva alcun interesse a condividere il lavoro svolto per l'Estate. Briggs ha detto che ha parlato con la Cohen di nuovo circa due mesi fa, e lei ha riconosciuto il suo lavoro su questo caso. (ABC7)

Briggs riceve un salario e bonus in base alle prestazioni della divisione. FTI è una società pubblica quotata. Briggs ha detto che pensa la società si stava avvicinando ai 2 miliardi di dollari di fatturato l'anno scorso. (ABC7)

Panish ha chiesto a Briggs sulle valutazioni di rischio, e se egli considerava Conrad Murray un rischio significativo per la vita di Jackson. La domanda era basata su un esperto che ha testimoniato nella sua deposizione che sarebbe rimasto sorpreso se Michael Jackson avesse vissuto un'altra settimana dati i trattamenti di Murray su di lui. Briggs non voleva dire che Murray era un rischio per la vita di Jackson, o affrontare i rischi medici. Briggs ha detto che non poteva offrire un parere medico, ma solo considerare i pareri di altri esperti medici nel caso. Panish ha chiesto se avere un medico "giusto e competente" avrebbe potuto diminuire il rischio per la vita di Jackson. Briggs non ha voluto dire di sì. "Quello specifico rischio sarebbe stato rimosso," ha detto Briggs su Murray se lui non fosse stato più il medico di MJ. Ha detto che gli altri rischi medici rimanevano, però. Panish ha citato il rapporto del medico legale e la testimonianza e, in particolare, che non hanno trovato alcuna evidenza di problemi al cuore di Jackson. (AP)

Briggs ha testimoniato che ha visto la testimonianza che MJ aveva una settimane di vita da vivere dopo il 25 giugno 2009, il giorno della morte dell'artista. Panish ha detto che il Dott. Shimelman ha testimoniato che l'aspettativa di vita di Michael Jackson era una settimana in base al trattamento del dottor Murray su di lui. Briggs: Credo che la sua dichiarazione è stata che la speranza di vita di Michael Jackson era di una settimana, e lui stava prendendo in considerazione un sacco di cose: il dottor Murray, l'utilizzo di farmaci (ABC7)

Panish: E' consapevole che la IRS (l'agenzia delle entrate americana, ndt) sta indagando sulle persone che l'hanno assunta e sottovalutato il catalogo Sony/ATV? Obiezione: Accolta (ABC7)

Il Dr. Earley aveva detto che MJ stava essenzialmente giocando alla roulette russa per il modo in cui stava usando i farmaci, ha detto Briggs. Panish: Il dottor Murray era un grosso rischio per la salute di MJ, non è vero? Briggs: non ero concentrato sul rischio, ero concentrato su un medico che valutava dei dati dopo il fatto. Panish ha chiesto se il dottor Murray era un rischio per la salute di MJ. Briggs: Sembra che nel determinare la sua aspettativa di vita il Dr. Shimelman ha preso in considerazione il Dr. Murray. Panish: Se il dottor Murray non è in discussione, non c'è rischio, vero signore? Briggs: Ci sono tutti i tipi di rischi, come il rischio di recidiva, il rischio del modo in cui sta prendendo i farmaci. Briggs: Questa non è la mia opinione, io non sono un medico, io ho tenuto conto della testimonianza del Dr. Shimelman (circa una settimana da vivere). La nota di Briggs dice:Dottor Shimelman - può morire in qualsiasi notte. Briggs: il Dr. Earley ha detto che il modo in cui MJ stava prendendo i farmaci era come giocare alla roulette russa. Panish: non è forse vero che il dottor Earley non ha mai dato la colpa a MJ per la sua dipendenza? Briggs: Questo è quello che mi ricordo dalla testimonianza. Briggs: Mi è stato chiesto di valutare le previsioni sugli utili, non le colpe. Briggs: Per un profano la testimonianza del Dr. Earley che MJ stava giocando alla roulette russa è parlare dell'aspettativa di vita. Panish ha detto che al Dott. Earley non era stato chiesto di dare un'opinione sull'aspettativa di vita di MJ. Briggs ha letto la deposizione del dottor Earley e questo è quello che diceva. Briggs: Giusto per essere chiari, io non sono in grado di valutare l'aspettativa di vita di nessuno. (ABC7)

Briggs ha detto che ha contato sull'avvocato di AEG perché gli desse tutti i materiali rilevanti relativi a ciò su cui gli veniva chiesta un'opinione. L'esperto ha detto di non aver esaminato il rapporto autoptico di MJ, in quanto non ha alcuna capacità di leggerlo. Briggs ha detto che uno degli esperti che ha esaminato ha dichiarato che i normali calcoli attuariali non si applicano alla vita e al comportamento di MJ. Briggs ha contato sulla testimonianza del dottor Earley. Lui non era in grado di dare un'aspettativa di vita per MJ, perché non era stato assunto per questo. Il Dr. Shimelman ha detto che se il dottor Murray rimaneva in gioco, MJ sarebbe vissuto solo un'altra settimana. Il Dr. Schnoll ha detto che MJ avrebbe potuto essere curato da un medico adatto e competente ed eliminare il rischio. Briggs: il Dr. Shimelman ha dichiarato una speranza di vita di una settimana, non so come qualcuno possa esibirsi per 9 mesi. (ABC7)

Panish: la AEG pensava che MJ poteva fare 50 spettacoli, vero signore? Briggs: AEG aveva un piano per 50 spettacoli, avevano un budget per 50 spettacoli, erano interessati a fare 50 spettacoli. (ABC7)

Panish ha chiesto chi era più esperto in concerti, se Briggs o Paul Gongaware. Briggs ha risposto che dipende da quale aspetto del business. (ABC7) Briggs non ha mai lavorato come promotore di concerti, e verso la fine della sua testimonianza Panish gli ha chiesto se ne sapeva più di Phillips, Gongaware. Briggs ha detto che non poteva dire chi ne sapeva più su tour e promozione, lui, Phillips o Gongaware. (AP)

Panish: AEG l'ha mai assunta per vedere se lo spettacolo sarebbe avvenuto o no?
Briggs: AEG non mi ha assunto prima di febbraio di quest'anno.
Briggs: Se fossi stato assunto, avrei detto la mia opinione che è speculativo che i nove mesi sarebbero stati completati. "Sembrava che (AEG) credeva che gli spettacoli sarebbero andati avanti", ha testimoniato Briggs. (ABC7)

Panish: La AEG ha venduto i biglietti per gli spettacoli in modo fraudolento?
Briggs: Non posso dare un'opinione su questo, io non sono un esperto in frodi. (ABC7)

Panish ha chiesto se AEG lo ha assunto solo 3 anni e mezzo dopo che MJ era morto. Briggs ha detto di sì. Panish: Live Nation l'ha assunta per valutare i concerti e la fattibilità? Briggs: No (ABC7)
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3881325

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:01 am

Giorno 60° 31 Luglio 2013

Katherine e Trent Jackson erano presenti in aula.


Testimonianza di Eric Briggs
Controinterrogatorio per i Jackson
Oggi è stata di nuovo un'udienza che è andata molto a rilento, con l'avvocato dei querelanti Brian Panish che ha continuato a cercare di ottenere maggiori dettagli sul lavoro di Briggs. Panish ha passato più di 25 minuti questa mattina cercando di ottenere maggiori dettagli sui dati di fatturazione di Briggs. Non ha ottenuto altre informazioni. Briggs ha continuato ad essere molto cauto su quale altro lavoro aveva fatto sulla valutazione del catalogo Sony ATV. Senza la presenza della giuria questo pomeriggio, il giudice Yvette Palazuelos ha permesso a Panish di chiedere a Briggs sulla sua connessione con l'Estate. La Palazuelos ha anche chiesto delle altre entità per cui Briggs aveva fatto il lavoro per l'analisi dei beni di Jackson. Briggs ha svolto un lavoro per la Goldman Sachs, la Fortress Investment Group e l'Estate di Jackson per quanto riguarda il catalogo. Panish ha detto ripetutamente che i calcoli di Briggs hanno sottostimato il catalogo e che la sua menzione del debito di MJ nella sua testimonianza nel caso AEG non tiene conto del valore reale del catalogo Sony-ATV quando Jackson è morto. Panish dice che l'avvocato dell'Estate Howard Weitzman verrà in tribunale (probabilmente domani) e discuterà se Briggs può discutere il suo lavoro. Briggs ha detto di aver chiarito del suo lavoro sul caso AEG con un altro avvocato dell'Estte, Jeryll Cohen. Panish dice che non è vero. Gli avvocati di AEG dicono che non stanno bloccando Briggs dal rispondere alle domande sul suo lavoro con l'Estate, ma vogliono che sia il giudice a ordinargli di rispondere. In colloquio giudice-avvocati di ieri, l'avvocato di AEG Sabrina Strong ha dichiarato che Briggs potrebbe essere denunciato senza l'ordine del giudice. Briggs dice che le sue osservazioni in merito al fatto che Jackson fosse profondamente in debito sono legate solo alla sua opinione che MJ non avrebbe potuto ottenere dei contratti da testimonial. Gli avvocati di AEG hanno provato a dire che le domande di Panish a Briggs sulla questione del debito erano al di fuori dell'ambito del caso. La Palazuelos non è d'accordo. "Abbiamo il debito proprio nel bel mezzo di questa opinione," ha detto. Panish, che ha detto che la credibilità Briggs è in questione e che parte della sua testimonianza è falsa, sarà in grado di entrare più nel merito della questione. (AP)

Panish ha chiesto a Briggs chi ha contattato all'Estate di Michael Jackson per evitare i potenziali conflitti di interesse. "Credo che la FTI abbia fatto le verifiche per il conflitto di interessi", ha dichiarato Briggs. Ha detto che ha ricevuto un modulo e il controllo del conflitto di interessi era contrassegnato. L'esperto ha detto di non sapere chi ha effettuato la chiamata all'Estate, se lui o il suo partner. Briggs: Per quanto mi riguarda, tutto quello che ho fatto per Estate non ha niente a che fare con tutto quello che ho fatto su questa materia. Panish: Signore, ha testimoniato di avere discusso il potenziale conflitto di interessi con gli avvocati di AEG? Briggs: Non l'ho mai visto come un potenziale conflitto di interessi, non credo di averlo definito in questo modo. "Ho discusso miei precedenti impegni con O'Melveny & Myers," ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto con quali avvocati dello studio Briggs aveva discusso il potenziale di conflitto di interessi. Ha detto Sabrina Strong e forse Jessica Bina. Panish ha chiesto se Briggs ha chiamato la signora Cohen (dell'Estate di MJ, ndt) per parlare del potenziale conflitto di interessi prima della sua deposizione. Ha detto che non ricorda. (ABC7)

Panish: Ieri ha detto che si è incontrato con la signora Cohen (avvocato dell'Estate), giusto?
Briggs: Sì
Panish: La signora Cohen le ha detto la esentava da qualsiasi potenziale conflitto tra lei, FTI, e l'Estate di Michael Jackson?
Briggs: la signora Cohen non ha detto questo
Panish: Ha chiesto alla signora Cohen di esentarla da qualsiasi potenziale conflitto di interessi?
Briggs: Non le ho fatto quella domanda specifica (ABC7)

Panish ha chiesto a Briggs se ha prodotto i suoi dati temporali relativi a questo caso. Ha detto che ha girato il mandato di comparizione al consiglio generale di FTI. Panish: Nessun avvocato di AEG le ha detto che il giudice ha emesso un ordine a suo carico perché producesse i suoi dati temporali immediatamente? Briggs: No, il mio ricordo è che il documento era un mandato di comparizione. Panish dice a Briggs che c'è un ordine firmato per produrre i suoi dati temporali in questo caso. Briggs chiesto di vederlo, dato che non ce l'ha. (ABC7)

Panish ha mostrato diverse fatture della FTI per Briggs senza il dettaglio del lavoro svolto. Sono da 55.000, 189.000, 123.000, 155.902 dollari. Panish fa notare che ci sono due dipendenti appena usciti da scuola che guadagnano 350 dollari l'ora. Ha chiesto dove fossero i loro fogli di lavoro. "Ci si aspetterebbe che qualcuno che lavora per questo tipo di cifra produca dati su che cosa ha lavorato" ha detto Panish. Briggs ha detto di non saperlo. Panish: La sua azienda controlla il tempo lavorato prima di presentare fattura a un cliente? Briggs: ho capito che c'è un sistema di controllo, ma non so come funziona. Panish ha chiesto se l'azienda di Briggs ha un reparto di fatturazione e una gestione dei dettagli del lavoro svolto. Ha detto di sì alla prima, non conosce la risposta alla seconda. Panish ha interrogato Briggs, ampiamente, su tutte le fatture che la FTI ha presentato e se conosceva il lavoro specifico svolto per ogni fattura. Briggs ha detto che nella materia lui fattura al cliente ad ore, ha sempre fatto pagare 800 dollari l'ora. Un'altra possibilità è quella di caricare una tariffa fissa. L'esperto ha chiarito che probabilmente non ha fatto pagare 800 dollari l'ora all'inizio della sua carriera. (ABC7)

"La mia opinione è che è speculativo che avrebbe guadagnato qualsiasi cifra lavorando," ha opinato Briggs. (ABC7)
Panish: La sua opinione è che MJ non avrebbe guadagnato un centesimo per il lavoro futuro?
Briggs: Sì, prendendo il considerazione i fattori di rischio che conosciamo oggi

Briggs: La capacità di MJ di garantirsi appoggio da società finanziarie sarebbe stata influenzata da titoli negativi connessi con i suoi debiti. Panish ha chiesto se Pepsi, Nike, Red Bull, aziende di bibite sono società finanziarie. Briggs ha detto di no. (ABC7)

Panish ha chiesto a Briggs se era a conoscenza di tutto ciò che AEG ha fatto specificamente per valutare la salute di MJ. Nella sua deposizione, Briggs ha detto che non sa nulla di specifico di ciò che AEG ha fatto per valutare la salute di MJ. (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs ha incluso le entrate del merchandising nel grafico che ha fatto. Briggs ha detto che Erk ha testimoniato che i numeri includevano il merchandising. Briggs ha ammesso di non sapere se a prescindere il reddito da merchandising è incluso nei numeri. (ABC7)

"Stavo assolutamente paragonando le mele con le mele", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Panish chiesto se 360° degli U2 ha avuto 97.000 persone al Rose Bowl. Briggs ha detto che quello degli U2 era uno show a 360 gradi (rifetito al palco centrale visibile da tutti i lati, ndt) e sono stati in grado di far entrare una folla record. Panish ha chiesto della testimonianza di Meglen che ha detto che 97.000 persone non era vero. Briggs ha detto che non pensa che sia ciò che Meglen testimoniato. (ABC7)

Classifica:
1 - U2 360° nel 2009 - 110 spettacoli, 101 dollari, in media 66 mila persone
2 - Rolling Stones - 144 spettacoli, 119 dollari, in media 32 mila persone
3 - AC/DC - 167 spettacoli, 91 dollari, in media 29 mila persone
4 - Madonna - 85 spettacoli, 115 dollari, in media 45 mila persone

L'HIStory Tour di MJ, media 55 mila persone, biglietto medio 37 euro, che è un terzo del prezzo del biglietto degli U2. L'ultimo spettacolo di MJ è stato circa 10-12 anni prima degli U2. Media delle persone per gli U2 66 mila. Panish ha fatto questo calcolo: 55 mila (media del pubblico di MJ) x 186 spettacoli (il piano di Gongaware) x 108 $ (media biglietto TII) = 1,1 miliardi di dollari. Panish: 108 dollari del biglietto per 55 mila persone e 186 spettacoli, cosa viene fuori signore? Briggs: Che è di circa 1,1 miliardi dollari (ABC7)

Panish ha chiesto se c'erano state accuse di consumo di droga riguardanti i Rolling Stones e i membri degli AC DC. Briggs ha detto di sì, ci sono stati titoli su questo. Panish ha chiesto se erano gli stessi titoli a cui Briggs si riferiva su Michael Jackson. Briggs ha detto che l'uso di farmaci da parte di MJ che ha analizzato era basato sulle testimonianze in questo processo, non sui titoli dei tabloid. (ABC7)

Briggs: Sì, penso che AEG voleva andare in un tour mondiale con Michael Jackson. Briggs ha convenuto che AEG ha stipulato un contratto di 3 anni con Michael Jackson.
Panish: Quanti concerti ha stimato di fare Gongaware?
Briggs: Nel settembre 2008, prima di un accordo con MJ?
Panish: Sì
Briggs: 186 (ABC7)

Panish ha chiesto se il dottor Shimelman ha testimoniato che senza Conrad Murray MJ avrebbe avuto un'aspettativa di vita normale. Briggs: Ciò che ha detto è che lui non era in grado di offrire una dichiarazione con il medico fuori dal contesto e questo è significativo. Panish ha chiesto se il dottor Earley ha detto che MJ non dovrebbe essere biasimato per la sua dipendenza. Briggs ha detto di sì, ma ha detto che i tossicodipendenti devono assumersi la responsabilità (ABC7)

"C'è stata una diffusa copertura mediatica, nel corso degli anni, dell'uso di farmaci da parte di MJ", ha dichiarato Briggs.
Panish: Si aspetterebbe che AEG, qualcuno nel business, conoscesse l'uso di farmaci da parte di MJ
Briggs: Mi aspetto in generale che sarebbero a conoscenza dei titoli (ABC7)

Panish ha paragonato Briggs a un quarterback da salotto, che rilascia pareri dopo il fatto. Briggs: La mia opinione, naturalmente, è più informato di quella fatta a suo tempo (ABC7)

Panish: Sapeva che AEG ha pagato un medico per esaminare Michael Jackson, sì o no?
Briggs: No
Panish: Sapeva che AEG ha pagato dei soldi perché il dottor Slavit facesse un esame a Michael Jackson?
Briggs: non avevo questa conoscenza specifica

"C'è stato un esame fisico su MJ all'inizio del 2009", ha dichiarato Briggs. Ha aggiunto di non sapere chi ha assunto il dottore e chi lo ha pagato. Briggs ha detto di ricordare di aver letto che MJ ha fatto un esame fisico e che tutto era andato bene. Briggs: La mia informazione è che l'esame fisico era stato approvatee che non c'eranno problemi significativi.

Panish: Nella sua opinione che MJ non avrebbe completato 50 spettacoli non ha considerato il Dr Slavit?
Briggs: Non so se l'ho esaminato prima della deposizione
Panish: Era a conoscenza che il medico legale ha detto che MJ non aveva alcun problema di salute al momento della sua morte che avrebbe ridotto la sua aspettativa di vita?
Briggs: Non ricordo questa testimonianza specifica, per quello che so il rapporto del medico legale è stato introdotto attraverso la testimonianza del medico.
"La mia opinione si basa, dopo i fatti, su quello che sappiamo oggi," ha testimoniato Briggs. (ABC7)

Panish ha chiesto quanti spettacoli di Dangerous siano stati annullati. Briggs ha detto che a suo parere da 3 a 10. Ha detto che ha fatto una ricerca su questo. Panish voleva sapere perché Briggs non ha portato i documenti sui quali faceva affidamento per quanto riguarda la cancellazione del Dangerous tour. Panish ha chiesto al giudice di ammonire Briggs perché rispondesse alle domande più volte nel corso della mattinata. Quando l'avvocato lo ha chiesto di nuovo il giudice ha detto: "Continuo ad avvisarlo, ma ..." . Briggs ha detto che in termini di date effettive, circa l'1,4% degli show del Dangerous tour sono stati annullati. (ABC7)

Panish: Quanti anni aveva nel 1993?
Briggs: Circa 17-18 (ABC7)

Panish ha chiesto quanti show MJ abbia eseguito nella sua carriera. Briggs ha detto che non lo sa per certo, pensa che siano circa 270. (ABC7)

Briggs ha detto che non può dire a Panish ciò che ogni fattura specifica significa in termini di dettaglio di lavoro svolto. Panish ha chiesto se c'è qualche documento che dettagli il tempo impiegato per il lavoro e chi ha fatto cosa per quanto riguarda questo caso. Briggs: Per quanto ne so quell'informazione non esiste. Panish voleva sapere che tipo di software di calcolo del tempo impiegato utilizza la FTI. Briggs ha detto di non saperlo. Briggs ha testimoniato che non sa se la sua azienda è stata pagata o meno. (ABC7)

Briggs ha esaminato la testimonianza di Tom Barrack. Panish ha chiesto se Barrack ha detto che se MJ voleva poteva guadagnare 500 milioni di dollari l'anno. Briggs ha detto di no. Barrack gestisce la Colony Capital, una società di investimento. E' un soggetto da molti miliardi di dollari. Panish ha mostrato la deposizione di Barrack con l'intervista in cui dice che MJ era una persona che poteva fare 500 milioni di dollari l'anno, se ci si metteva d'impegno.
Panish: Barrack voleva investire su Mr. Jackson e lavorare con lui in futuro, vero signore?
Briggs: Sì (ABC7)

Panish: Il governo ha dichiarato che uno dei beni di MJ valeva il doppio del suo debito, non è vero signore?
Briggs: L'unica informazione che ho in questo senso è dagli avvocati dell'Estate di Michael Jackson e io sono preoccupato per la riservatezza
Panish: Lei è ben consapevole che il valore di uno dei beni era il doppio del debito che aveva, non è vero signore?
Briggs: L'unica informazione che ho ricevuto in questo senso è venuta dagli avvocati dell'Estate di Michael Jackson.

Briggs: Ci hanno assunti per svolgere un lavoro legato al catalogo Sony/ATV a dalla data della morte di MJ. Panish sostiene che non c'è nessun privilegio avvocato-cliente e a Briggs dovrebbe essere ordinato di rispondere. Briggs ha detto che è venuto a sapere ciò che sa di quello che il governo sostiene riguardo il catalogo Sony ATV dall'Estate. Il giudice e gli avvocati hanno ampiamente argomentato se Briggs ha un privilegio avvocato-cliente con l'Estate di Michael Jackson. Giudice ai giurati: Ora sapete ciò che facciamo in camera di consiglio. Questa è la roba di cui discutiamo. (ABC7)

Panish ha chiesto se MJ pagava le bollette e le spese di Katherine Jackson. Briggs ha detto di non ricordare le osservazioni specifiche. Panish ha chiesto se MJ aveva acquistato alla madre un camper da 500.000 dollari. Briggs ha detto che non ricorda. Panish voleva sapere se Briggs ha esaminato tutti i documenti attinenti a questo caso. Ha detto che gli avvocati gli hanno dato dei documenti, lui ne ha chiesti altri (ABC7)

Briggs ha identificato tre principali rischi:
- Salute / esperti in medicina
- Progetti non andati a buon fine / cancellazioni
- Industria / precedenti

Panish ha chiesto dov'era il dottor Murray nel rischio. Briggs ha detto di non aver preso in considerazione il dottor Murray. (ABC7)

Panish: Qual è la percentuale di annullamenti di Madonna?
Briggs: Non lo so (ABC7)

Panish ha menzionato gli spettacoli annullati dagli U2 per l'intervento chirurgico alla schiena di Bono, Madonna ha annullato uno show per stare con la sua famiglia, i Guns N'Roses hanno annullato e restituito i soldi. Panish ha chiesto delle cancellazioni di Eric Clapton e dei Van Halen. Briggs non ricorda quanti sono stati annullati. Panish ha detto che Briggs ha ottenuto le sue informazioni da articoli su internet. (ABC7)

Panish: Tutte queste informazioni, anche uno di prima media sarebbe in grado di ottenere le stesse informazioni da internet, giusto signore?
Briggs: Possono avere le stesse informazioni, ma l'interpretazione è assolutamente diversa.
Panish: Sta dicendo che tutte queste persone sono un rischio e non si dovrebbe fare affari con loro?
Briggs: Non ho detto questo (ABC7)

Panish ha chiesto quanti spettacoli AEG fa in un anno. Briggs ha detto di non saperlo. Briggs ha stimato che centinaia, forse migliaia di spettacoli avvengono in un anno in tutto il mondo. (ABC7)

Panish: Ha preso in considerazione che Randy Phillips e il dottor Murray avevano condiviso la responsabilità di far andare MJ alle prove? Briggs non ricordava. Panish ha mostrato un'email che diceva che Phillips e il dottor Murray erano responsabili per far andare MJ alle prove. Briggs ha detto che non se la ricorda. (ABC7)

Briggs ha detto che a volte i suoi clienti non seguono i loro consigli. "Il nostro consiglio non è sempre giusto", ha detto l'esperto. "La verità del mio parere non ha nulla a che fare con quanto veniamo pagati in questo caso," ha testimoniato Briggs. Panish ha chiesto quale lavoro specifico Matthew ha fatto. Briggs ha detto che ha fatto ricerche sulla città in cui Erk aveva detto che i concerti avrebbero avuto luogo, la capacità di pubblico, gli stadi. Nella deposizione un avvocato ha chiesto a Briggs se ha eseguito il calcolo specifico della richiesta in India per uno show di MJ nel periodo 2009-2012. Briggs ha detto che non l'ha fatto né era a conoscenza di qualsiasi materiale per consentire loro di fare previsioni circa l'India. (ABC7)

Panish: E' d'accordo che MJ avrebbe potuto fare un giro?
Briggs: Se fosse vissuto, è possibile
Panish: Il signor Jackson avrebbe potuto fare film?
Briggs: Sì
Panish: Avrebbe potuto recitare nei film?
Briggs: E' possibile, certo
Panish: Quanto vengono pagati gli attori per buoni film?
Briggs: Da pochi milioni a molti milioni di dollari
Panish: MJ avrebbe potuto fare dischi?
Briggs: Sì, è possibile
Panish: Avrebbe potuto fare tour?
Briggs: Sì, è possibile
Panish: Avrebbe potuto essere coinvolto nei film?
Briggs: Sì, è possibile
Panish: Avrebbe potuto ottenere contratti da testimonial?
Briggs: Sì, è possibile
Panish: Avrebbe potuto vendere il merchandising?
Briggs: Se avesse fatto gli show, è possibile
Panish: Avrebbe potuto fare uno show residente a Las Vegas?
Briggs: E' possibile
Panish: Ha verificato la possibilità che MJ facesse uno show residente con Celine Dion?
Briggs: Io non ne sono a conoscenza
Panish: Ortega ha testimoniato di aver discusso con MJ di fare un tour in tutto il mondo e andare in India?
Briggs: Non ricordo questo in una testimonianza del processo (ABC7)

Katherine Jackson ha dichiarato che Michael Jackson non voleva più fare il moonwalk a 50 anni, ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto se Ortega aveva testimoniato che voleva fare film con MJ e voleva essere coinvolto in qualcosa correlato a Jackson. Briggs ha detto sì. Panish ha chiesto se Taj Jackson ha anche testimoniato che MJ voleva fare film. Briggs ha risposto di sì. (ABC7)

Panish ha chiesto se l'album "Thriller 25" è uscito nel 2006 o nel 2007. Briggs ha detto che nel suo grafico si è concentrato su album nuovi di MJ. "Lo descriverei (Thriller 25) come una riedizione di successo", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Panish ha chiesto il punteggio "Q" di quante persone misura la società. Briggs ha detto che pensa che misurano circa 1800 persone. Panish detto che sono 1400. Briggs ha detto che i punteggi "Q" misurano le persone negli Stati Uniti. Panish ha chiesto se sono stati misurati in tutto il mondo. Briggs ha detto che non ce n'erano disponibili. Panish: Tutto quello che ha sono 1800 persone intervistate negli Stati Uniti? Briggs: Questo è corretto. "Il punteggio "Q" non era rilevante per la vendita dei biglietti", ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto com'era andata la vendita dei biglietti a Londra. Briggs ha risposto "molto bene" (ABC7)

Panish: Mr. Gongaware non aveva alcuna preoccupazione che il signor Jackson poteva fare 50 spettacoli, correggetto?
Briggs: Con le informazioni che aveva, sembrava così (ABC7)

-----------------

Senza la presenza della giuria avvocati e giudice hanno discusso su ciò che Briggs ricorda in merito alla testimonianza di Gongaware. Giudice: Sembra che egli non ricordi, o non voglia ricordare, la testimonianza. Panish: L'IRS (l'agenzia delle entrate, ndt) ha messo in discussione ciò che questo testimone sta cercando di dire. L'Estate non ha mai dato al testimone un esonero per testimoniare in questo caso. Panish: Non ha mai avuto il permesso, non ha mai avuto un esonero. Credo che i veri fatti mostreranno che lui non ha contattato la signora Cohen fino a dopo la sua deposizione. Panish: Non c'è nessun privilegio per quanto riguarda il fatto che il valore del catalogo ATV è il doppio della quantità dei debiti di MJ. Panish: La sua credibilità è seriamente in questione, non c'è alcun privilegio di sorta. Bina: Briggs ha detto che crede che l'aspetto del debito rendeva MJ non appetibile per l'appoggio finanziario. Bina: Ackerman ha analizzato in dettaglio le spese di MJ, il suo debito. Ha detto che aveva capito di non essere in conflitto di interessi. Bina: Il governo e la sua azienda possono avere un'impressione diversa per quanto riguarda il valore di catalogo. Giudice: Che tipo di indagine è quella? Putnam: Non lo sappiamo, non possiamo chiederlo. Bina: Non c'è alcun conflitto di interessi. Oltre a questo, Erk non ha considerato il valore del catalogo ATV e dei debiti. Panish: vogliono far vedere che era povero e non aveva soldi. Questo non è vero, poteva aver speso soldi per 30 anni e ancora non essere in debito. Bina: Ha spiegato l'impegno per il lavoro su questo caso, non il debito. Giudice: Sembra abbastanza sospetto per me. Bina: Non importa se MJ era in debito (per il supporto finanziario), ma la percezione negativa che era in debito era sufficiente. Boyle: Ha detto che il valore del catalogo ATV era inferiore al debito. E non è vero. Lui sa che non è vero. Boyle: Secondo l'IRS, è molto superiore al debito. Giudice: Non capisco quando lui afferma il privilegio su ciò che l'IRS dice che è il valore del catalogo. (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs ha fatto un ampio lavoro per quanto riguarda il valore del catalogo Sony ATV. Briggs ha detto di sì, per Goldman Sachs; Sony ATV, non la casa madre; Fortress Capital; Estate di MJ; Studio legale nel 2007. Briggs ha detto che è tutto in relazione alla valutazione del catalogo Sony ATV. L'esperto ha detto che viene riassunto qualche volta. Briggs ha dato pareri sulla valutazione in forma scritta, che è facilmente accessibile. Briggs: Il lavoro è stato eseguito dopo la morte di MJ, ma la valutazione è alla data della morte. (ABC7)

Panish: Lei non considera l'IRS che mette in discussione il suo lavoro un grosso problema?
Briggs: La revisione della IRS sulle valutazioni è molto comune, specialmente nei grandi patrimoni. (ABC7)

Giudice: Sembra che abbia informazioni non soggette a privilegio, con le altre società che hanno ordinato la valutazione. Panish: Ha dato un valore molto basso al catalogo e ha detto che è più basso dei debiti di MJ, quando l'IRS l'ha valutato il doppio. Panish ha detto che il valore varia da un miliardo a 8 miliardi di dollari. Sa che l'IRS ha dato un valore molto più alto, ha sostenuto l'avvocato. Perry Sanders: l'altra parte potrebbe concordare che c'è un'altra valutazione che dice che il catalogo Sony è quasi 2 volte il debito. Bina: Il problema è che non sappiamo la risposta, non sappiamo se questo è vero. (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs è stato chiamato a comparire dall'IRS. Ha detto che non ne è a conoscenza.

Briggs: Capisco che l'IRS è in discussione con l'Estate. (ABC7)

Il giudice ha detto che farà venire l'avvocato dell'Estate in tribunale per vedere se c'è o meno un conflitto di interessi. Panish: se Briggs ha detto qualcosa che non è vero, va contro la sua credibilità. Bina ha detto che il business manager di MJ aveva detto che MJ non aveva la possibilità di avere in prestito del denaro e non aveva soldi al momento del decesso Panish: Non è vero! Non sapeva quanto valeva il catalogo, aveva 6 milioni di dollari in un conto che Tohme gestiva, quindi aveva soldi. La giuria a questo punto è entrata in aula. La testimonianza è ripresa. (ABC7)

------------------------------

Panish ha chiesto a Briggs se sa che il prezzo medio del biglietto per lo show di MJ era di 108 dollari. Ha detto che è approssimativamente giusto. (ABC7)

John Branca è un avvocato del settore dell'intrattenimento di primo piano. Briggs ha detto che è stato riportato in gioco poco prima che MJ morisse. Briggs non ricorda che Branca abbia detto che crede che MJ avrebbe potuto fare i 50 spettacoli. Panish ha chiesto se Briggs ha notato nulla di positivo che Branca ha detto per quanto riguarda la capacità di MJ di fare soldi. Ha detto che non crede che lo ha fatto. (ABC7)

Panish: Tutto quello che ricorda sono le cose contro MJ?
Briggs: La mia opinione non è contro MJ (ABC7).

Briggs: Il positivo lo conoscevo abbastanza bene, quindi non ci sono note su questo, i lati positivi erano evidenti. Briggs ha detto che i punti nel suo schema sono per sostenere la sua opinione, date le cose positive che già conosceva. (ABC7)

Briggs ha detto che ha rivisto la testimonianza al processo di Shawn Trell di 4 giorni, ma non ricorda nulla che ha detto che sia stato rilevante per il suo parere. Briggs ha detto che le cifre di seguito sono per la vendita dei biglietti e il merchandising: Prod. 1 - 94 milioni di dollari, Prod. 2 - 107 milioni di dollari. Briggs ha detto che c'è una assicurazione per la mancata apparizione sul palco nel budget. I Lloyd's di Londra hanno addebitato 450 mila dollari di premio. Panish: Quanto hanno pagato? Briggs: Non ne ho idea (ABC7)
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3881333

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:07 am

Giorno 61° 1 Agosto 2013
Katherine Jackson era presente in aula.
Testimonianza di Eric Briggs

Controinterrogatorio per i Jackson

Panish chiesto se un perito indipendente incaricato dall'IRS ha valutato il catalogo Sony ATV tra 100 e 300 milioni di dollari. Briggs ha detto che "questo è corretto". Panish: E che il signor Jackson aveva altri beni, questo era solo uno di essi ed è stato valutato tra 100 e 300 milioni in eccesso rispetto al debito, giusto? Briggs: Capisco che c'erano altri beni. Panish ha detto che MJ aveva il proprio catalogo musicale, oltre alle altre attività. Briggs ha concordato. Il valore era solo per il catalogo Sony ATV.

Panish ha mostrato un grafico con i guadagni "netti" di MJ dai tour. Briggs ha detto che si è affidato all'affermazione di Paul Gongaware che ha detto che "Dangerous" ha perso dei soldi. Panish ha detto che Gongaware è uno degli imputati in questo caso. Briggs ha detto che ha fatto affidamento sulla sua testimonianza. Panish: Lei si aspetterebbe che sapesse cosa stava succedendo, vero signore? Briggs: Mi aspetterei che avesse informazioni che supportavano questa affermazione. Panish ha chiesto quale fosse il coinvolgimento di Gongaware nel tour "Dangerous". Briggs ha detto di ritenere che fosse coinvolto nella produzione dello spettacolo.

Panish: Mr. Gongaware aveva a che fare con l'artista in tour?
Briggs: Hanno a che fare con molti fattori diversi, tra cui l'artista, MJ.
Briggs: Ho capito che è era coinvolto nella produzione dello spettacolo e aveva le conoscenze per fare questa affermazione.
Panish: Lo sapeva che MJ era andato in riabilitazione?
Briggs: So che ha interrotto il tour ed è entrato in riabilitazione.

Briggs ha detto che non può parlare della conoscenza specifica che aveva Gongaware. L'esperto ha detto che Gongaware ha detto molto chiaramente che il tour ha perso dei soldi. Panish: Solo il fatto che ha fatto quella dichiarazione era sufficiente per lei per farci affidamento? Briggs: Non ho controllato la veridicità delle informazioni. Ho fatto affidamento esclusivamente sulla sua dichiarazione.

Panish: Come fa a sapere che "HIStory" ha chiuso in pareggio?
Briggs: Mi sono affidato alla dichiarazione di Paul Gongaware.
Panish: Ha fatto donazioni ad orfanotrofi in India durante quel tour?
Briggs: Non ricordo questo specificamente.

Panish ha chiesto se Briggs sapeva quanti soldi MJ ha devoluto in beneficenza da quel tour. Ha detto che non lo sa. "Quello che ricordo è un'organizzazione non-profit fondata e c'erano titoli contrastanti su ciò che veniva versato nell'entità", ha dichiarato Briggs. Briggs non sa quanti soldi MJ ha donato dal tour "HIStory".

Panish ha utilizzato circa un'ora del suo controinterrogatorio mettendo in discussione altri aspetti della testimonianza del consulente Eric Briggs. Per quanto riguarda una slide che Briggs ha preparato che mostrava che il tour Dangerous di Jackson ha perso dei soldi, Briggs ha detto che si è basato sulla testimonianza di Gongaware. Panish ha chiesto se Briggs ha fatto altre ricerche sui guadagni del tour Dangerous. Il consulente ha detto di no. La slide afferma che il tour HIStory ha chiuso in pareggio, sempre in base alla testimonianza del dirigente AEG Paul Gongaware. Panish ha chiesto se Briggs ha esaminato i milioni che Jackson ha donato a enti di beneficenza durante quel tour. Briggs ha detto di aver letto le notizie. Briggs ha detto di aver visto titoli contrastanti su dove sono andate le donazioni e lui non riusciva a ricordare quanto la stampa aveva detto che Jackson aveva donato. (AP)

Briggs ha detto che ha incontrato Gongaware nell'ufficio degli avvocati della AEG.
Panish: Era là per incontrarsi con gli avvocati?
Briggs: Sì

Nessuno ha detto a Briggs che non doveva fare domande a Gongaware. Panish ha chiesto se ha parlato con Gongaware di questo caso. Briggs: La nostra discussione è stata a un livello molto alto, abbiamo parlato del settore, degli amici nel settore, di argomenti generici.

"Era speculativo se il tour mondiale si sarebbe concretizzato", ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto se importava che nonc'era alcun accordo al di là dei 50 spettacoli, dal momento che anche con l'accordo a suo parere sarebbe stato comunque speculativo. Briggs: Non sono d'accordo con la sua logica, la mancanza di accordo supporta la mia opinione che era ipotetico che il tour mondiale sarebbe accaduto. Briggs ha detto che la storia di MJ del consumo di farmaci, gli effetti a lungo termine e il fatto che stava prendendo i farmaci in un modo molto pericoloso aveva accorciato la sua aspettativa di vita. Panish ha chiesto che cos'è la "grande prospettiva". Briggs ha detto che vuol dire che qualcuno sta partecipando ad azioni molto pericolose. Briggs ha testimoniato che il Dr. Earley ha detto che l'uso di farmaci di MJ era come giocare alla roulette russa.

Panish: Chi ha messo i proiettili nella pistola?
Briggs: Credo che lui abbia detto che non era una domanda appropriata.
Panish: Il testimone vuole discutere con me e non rispondere alle domande.
Giudice: Sta rispondendo alle domande.

Panish ha chiesto qual era la percentuale di cancellazioni di MJ per spettacoli. Briggs ha detto di non saperlo con certezza. Il rischio di performance è se la gente sarebbe venuta allo spettacolo, ha detto Briggs. Panish ha chiesto se c'era qualche dubbio che la gente non sarebbe venuta al TII tour. Briggs ha detto di no, che c'era la testimonianza che avrebbe potuto fare almeno altri 100 spettacoli in base alla domanda.

"This Is It" tour:
Panish: C'era un piano per fare gli spettacoli alla O2?
Briggs: Sì
P: C'era un pubblico?
B: Certo
P: Era finanziato?
B: Sì
Panish: Quindi tutti i fattori erano stati soddisfatti per gli spettacoli alla O2?
Briggs: Sì

Tour mondiale:
Panish: C'è mai stato un piano, scritto, da Gongaware per il tour mondiale?
Briggs: Se si sta riferendo al piano di settembre 2008, si

La proposta riguarda 186 spettacoli, ha detto Briggs. "Sembra, in base agli elementi di prova che ho esaminato, che la proposta sia stata inviata al signor Anschutz." Briggs ha detto che ricorda che Gongaware ha testimoniato che volevano andare in un tour mondiale dopo gli spettacoli alla O2. Panish ha chiesto se Briggs ha esaminato la testimonianza dell'avvocato di MJ, Dennis Hawk, che MJ stava progettando di andare in Asia in tour. Lui ha detto di sì.

Panish: Ricorda che il signor Hawk ha testimoniato che MJ avrebbe ottenuto 400 milioni di dollari?
Briggs: Avrebbe provato, sì, questo è quello che sperava.

"Ha descritto questa come la sua speranza, sì," ha dichiarato Briggs. "L'ha descritta come speranza, non intenzione." Panish ha chiesto se Hawk ha testimoniato che non aveva dubbi che MJ avrebbe completato con successo gli spettacoli. Briggs ha detto che la frase "con successo" era nella domanda, e che la risposta di Hawk è stata "no, non ho dubbi." Per quanto riguarda Kenny Ortega, Panish ha chiesto se MJ aveva detto a Ortega che stavano andando in un tour mondiale, ha chiesto 'Sei mai stato in India? Dovresti.' E MJ continuava a dire a Ortega che, dopo aver completato gli show alla O2 voleva portare lo spettacolo di nuovo fuori e in giro per il mondo. "Qualunque cosa tu stia facendo, devi venire in India' ha detto MJ a Ortega e poi lui ha detto 'Sei mai stato in Giappone?' Ortega ha testimoniato che, dopo questo, MJ avrebbe appeso il cappello al chiodo come touring artist e voleva passare a fare film. Panish: Dopo il tour mondiale, signore, non è vero? Briggs: Non mi ricordo la sequenza di eventi. Panish ha mostrato deposizione di Ortega.
Panish: La sua interpretazione della deposizione di Ortega è che lui non sarebbe andato in tour?
Briggs: Lui qui afferma molto chiaramente che aveva speranze.

"Che qualcuno speri che qualcosa accada non significa che accadrà", ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto se Briggs ha visto la testimonianza di Paris che stavano andando in un tour mondiale. "Credo di aver considerato la sua testimonianza, ma la sua testimonianza non è stata un fondamento o una base per il mio parere," ha testimoniato Briggs. "Credo che il signor Gongaware abbia espresso la stessa intenzione, e ho fatto affidamento su questo," ha spiegato Briggs. Briggs ha detto che Gongaware aveva delle intenzioni in base a ciò che sapeva allora, non adesso.

Il consulente è rimasto della sua opinione di base, che le proiezioni dei guadagni di Jackson o l'idea che avrebbe completato un tour mondiale erano speculative. Per metterla in discussione Panish ha mostrato a Briggs la testimonianza del regista del "This Is It", Kenny Ortega, e di Paris Jackson. Loro hanno parlato del tour mondiale. Sia Ortega che Paris Jackson nelle loro deposizioni hanno parlato dei piani di MJ per andare in un tour mondiale, dopo aver completato gli spettacoli di Londra. A Briggs è stata mostrata anche la deposizione del legale di MJ, Dennis Hawk, che ha dichiarato di aver cercato di strutturare un contratto per un tour mondiale da cui Jackson avrebbe guadagnato 400 milioni di dollari se avesse completato gli spettacoli. Briggs ha convenuto che era la testimonianza di Hawk, ma ha detto che il tour mondiale era una 'speranza'. (AP)

Panish poi ha mostrato una slide con i 4 tour di maggior incasso di tutti i tempi. Gli U2 erano in cima alla lista. Panish poi portato Briggs sulla matematica, conteggiando se Jackson avesse fatto tanti spettacoli come gli U2 o Madonna, avesse avuto un prezzo medio del biglietto di 108 dollari e venduto merchandising pari al 7,5% dei guadagni del tour. I risultati hanno mostrato che un tour di MJ avrebbe guadagnato più di 1 miliardo di dollari. Le oscillazioni sono arrivate a 1,6 miliardi dollari con il merchandising e la vendita di biglietti calcolati, molto simili alle proiezioni dell'esperto del querelante. Briggs è stato sprezzante sull'esercizio, dicendo che era "un problema di matematica." (AP)

Briggs ha testimoniato che il merchandise oscilla fra il 5 e il 15%. Il budget era di circa il 7-8% degli incassi totali. Calcolo di Panish: 186 spettacoli x 55.000 persone x 108 dollari a biglietto = 1,1 miliardi dollari x 7,5% = merchandise circa 1,2 miliardi totali.

Giudice: Mr. Panish, perché sta gesticolando verso di me?
Panish: La signora Strong mi sta facendo delle smorfie, io non volevo dire niente.
Si è sentito un gemito dai giurati...
Strong: Ci sono state molte dichiarazioni false contro di me e i miei colleghi.
Giudice: Non credo che fare smorfie sia qualcosa che io dovrei neanche ammettere. La ignori.

Panish ha concluso il suo controinterrogatorio

Riesame per AEG
Sabrina Strong ha fatto il riesame. Il catalogo Sony ATV contiene musica degli Eagles e di innumerevoli altri, ha spiegato Briggs. "Ho eseguito una notevole mole di lavoro per quanto riguarda il catalogo Sony ATV negli ultimi 5-10 anni", ha detto l'esperto. Michael Jackson e la Sony Corporation possiedono il catalogo al 50%.

Strong: Perché non era a suo agio a rispondere alle domande riguardanti il ​​catalogo Sony ATV?
Briggs: Perché io ho un accordo di riservatezza con varie aziende per cui ho lavorato in relazione alla valutazione del catalogo Sony.

Briggs ha detto che prende l'accordo di riservatezza molto sul serio e non vuole violarlo. Durante la deposizione, Briggs ha detto di aver detto agli avvocati dei Jackson che lui non voleva rivelare il valore del catalogo a una qualsiasi delle parti. Strong: Non è qui in qualità di esperto per parlare del catalogo Sony? Briggs: Questo è corretto, non aveva niente a che fare con le conclusioni del mio lavoro.

Briggs: Facciamo proiezioni del reddito futuro dalle canzoni, valutiamo quel reddito per capire quanto il catalogo valga. Briggsha lavorato per Sony ATV, vari istituti di credito e investitori, come Fortress Capital, e l'Estate di Michael Jackson. Briggs ha detto che ha un accordo di riservatezza con l'Estate di Michael Jackson e altre società per cui ha lavorato. Briggs ha detto che non può rivelare alcuna informazione riguardo il catalogo se non indicato dal giudice.

Strong: Su istruzione del giudice ci ha detto i valori del catalogo Sony, giusto?
Briggs: Sì.

Strong ha chiesto quando gli avvocati dell'Estate di MJ lo hanno assunto per valutare il catalogo. Briggs ha detto che il lavoro è stato fatto nel 2010 per il valore alla morte di MJ. La valutazione è stata effettuata sulla base della quota che apparteneva a Michael Jackson, che è il 50%, ha dichiarato Briggs. Strong: Quanto ha valutato il catalogo?

C'è stata una obiezione, in quanto non aveva risposto a questo prima. Kevin Boyle: la valutazione dell'IRS della parte del catalogo di MJ superava il debito di MJ tra i 100 e i 300 milioni di dollari. Le testimonianze dicono che il debito di MJ era di 400 milioni di dollari più l'oscillazione = 500-700 milioni per la parte di MJ, circa 1,4 miliardi di dollari per l'intero catalogo.

Strong: La sua valutazione è inferiore al debito?
Briggs: Questo è corretto.
Briggs ha detto che la sua valutazione è sostanzialmente in linea con il debito di MJ. Briggs sa chi è la persona che fa la valutazione per l'IRS.
Strong: Crede di aver sottostimato il catalogo alla data del debito?
Briggs: Assolutamente no.

Briggs ha detto che la sua azienda ha sempre utilizzato le stesse tecniche per valutare il rischio e la sua valutazione è stata utilizzata in prestiti e piani. Briggs ha detto che la gente ha ascoltato e ha effettuato transazioni in base a suoi numeri.

Boyle: Il testimone non ha problemi di violazione della riservatezza quando è la signora Strong a fare una domanda. Giudice: Non sta violando niente, lui fa riferimento alle mie istruzioni. Se dico che deve rispondere, deve rispondere.

Strong: Perché ci può essere una differenza nella sua valutazione e quella dell'IRS? Briggs ha detto che ci sono molte ragioni, due significative. Una delle quali ha a che fare con il tema del controllo, ha detto Briggs. Se una parte è in grado di controllare un business la sua quota vale di più. Briggs: Se c'è una parte che non ha il controllo, devono stare lì come vittime. E' come interpreti il ​​controllo. Briggs ha detto l'altro è la limitazione sulla vendita / monetizzazione. Se qualcuno possiede parte di qualcosa, è entrato nelle regole, non è una quota equa. Perché tu sei limitato, non puoi fare le cose liberamente, ha detto Briggs. Questa è la differenza tra la sua valutazione e la valutazione dell'IRS. Strong: MJ aveva problemi di controllo? Briggs: In generale, sì. Briggs: MJ aveva limitazioni nel vendere o prendere prestiti con il catalogo a garanzia. La sua capacità di vendere abbassa il valore. Strong detto che ci sono testimonianze che MJ non era più in grado di prendere prestiti con quel bene a garanzia. Questo è coerente? Briggs ha detto che un certo numero di business manager hanno fatto riferimento alla situazione finanziaria di MJ. "Non credo di aver sottovalutato quel bene," ha testimoniato Briggs.
La Strong ha chiesto del conflitto di interessi in questo caso. Briggs ha detto che ha partecipato al processo di verifica se esistesse un conflitto. Strong: Non c'è alcun conflitto perché quel lavoro non era legato a questo lavoro? Briggs: Il mio parere specifico è sulla proiezione del reddito di MJ se fosse vissuto, quello che avrebbe guadagnato. Briggs: Tutto ciò che riguarda il catalogo non aveva nulla a che fare con la capacità di MJ di fare soldi lavorando. Briggs ha detto che il catalogo Sony ATV ha le canzoni dei Beatles, di Willie Nelson, di altri. E' un investimento, non contiene nemmeno la musica di MJ.

Sul fatto di usare il debito come fattore per il suo parere, Briggs ha detto che l'ha fatto in relazione all'appoggio finanziario. La percezione che MJ aveva dei debiti poteva inficiare la sua capacità, per esempio, di andare alla Citibank a chiedere soldi per il tour, ha dichiarato Briggs. Briggs: La spiacevole percezione nei media non aveva niente a che fare se lo era o meno. Strong ha chiesto perché Briggs aveva menzionato il processo per molestie se MJ era stato assolto. "Perché viviamo in un mondo, purtroppo, in cui i titoli creano una percezione. E questo danneggia gli accordi per appoggio finanziario o da testimonial", ha dichiarato Briggs.

Testimonianza di Michael Laperruque



Esame diretto di AEG
Dopo pranzo AEG ha chiamato il loro prossimo testimone fuori sequenza, Michael Laperruque. Lui non è disponibile in altri orari.

L'avvocato Marvin Putnam ha fatto l'interrogatorio. Ha chiesto se Laperruque ha incontrato gli avvocati della difesa e dell'accusa prima della testimonianza. Ha detto di sì

Putnam: Lei tifa per una delle parti?
Laperruque: No, io non tifo per nessuna parte

Laperruque: io sono uno specialista nella sicurezza, garantisco la sicurezza per le persone di alto profilo, celebrità, immobiliari. Ho lavorato per Michael e Janet Jackson. MJ ha assunto 5-10 volte Laperruque nell'estate del 2001. È stato assunto a tempo pieno nel dicembre 2001 ed ha lavorato con MJ fino al 2004. Il primo lavoro a tempo pieno nel settore della sicurezza privata è stato nel dicembre 2001. Prima è stato con il dipartimento dello sceriffo per 22 anni e mezzo. Putnam ha chiesto se Laperruque è stato addestrato per identificare le persone sotto l'effetto di farmaci/droghe. Ha detto di sì, ha frequentato corsi sull'intossicazione da farmaci/droghe.
All'inizio dell'estate del 2001, mentre ancora al Dipartimento dello Sceriffo, Laperruque ha detto che l'uomo della sicurezza di MJ gli ha chiesto aiuto all'Universal Hilton. Laperruque soggiornava presso l'Universal Hilton, c'era una stanza per lui. Anche MJ e i bambini, la baby sitter, la squadra di sicurezza erano lì. La tata lo chiamava se avevano bisogno di qualcosa per MJ o per i bambini. MJ stava girando un cortometraggio sul set, perciò a Laperruque è stato chiesto di fornire la sicurezza alcune volte.

Andò con MJ a NY per fornire sicurezza al 30° anniversario al Madison Square Garden. Nel dicembre 2001 a Laperruque fu chiesto di fare a tempo pieno il capo della sicurezza di Michael Jackson. Per il viaggio a NY Laperruque aveva usato le sue ferie.

Putnam: E' giusto dire che ha lasciato il suo lavoro al dipartimento dello sceriffo per lavorare per Michael Jackson?
Laperruque: Sono andato in pensione.

Laperruque era responsabile della protezione del signor Jackson e dei suoi figli. Era stato consultato riguardo la sicurezza di Neverland. Laperruque: Ogni volta che MJ usciva dalla proprietà per un lungo periodo, andava a Los Angeles o in giro per il mondo, io venivo attivato per accompagnarlo. Laperruque non ha mai vissuto al Neverland Ranch.

Putnam: C'è stato un periodo di tempo in cui era con un medico quotidianamente?
Laperruque: Sì

Laperruque: Aveva un medico presente, anche quando uscivamo e stavamo da qualche parte mi faceva chiamare un medico. Laperruque: Arrivavamo in un albergo e lui mi chiedeva di far venire il medico dell'hotel. Laperruque: Andavo dal concierge e chiedevo se avevano i medici con cui lavoravano e ottenevo una raccomandazione. Laperruque chiamava il medico. Ha detto che MJ si lamentava dei dolori alla schiena, ma lui non chiedeva ogni volta di cosa si lamentava. "E' diventata una prassi avere un medico pronto all'arrivo negli alberghi", ha detto Laperruque. Laperruque ha testimoniato che ha imparato le esigenze del cliente e dopo che glie era stato chiesto molte volte di trovare un dottore in albergo ha capito che era parte del suo lavoro. Se il medico compariva era qualcuno che il signor Jackson conosceva e che aveva una camera in albergo. Laperruque non ha aiutato a trovare quei medici.

Putnam: Dal dicembre 2001 al 2004 pensava che il signor Jackson era sotto l'effetto di farmaci?
Laperruque: Sì

Laperruque ha detto che ci sono state 3 volte che era in un albergo e ha ricevuto una telefonata nel cuore della notte. "Parlava in modo impastato, borbottava, a volte non capivo", ha descritto Laperruque. Il capo della sicurezza ha detto che gli veniva chiesto di andare nella stanza di MJ, aveva una chiave. "Andavo nella sua stanza per assicurarmsi che stesse bene", ha detto Laperruque. "Eravamo nella stanza e lui sembrava essere in difficoltà," ha detto.

Putnam: Parlava in maniera incoerente?
Laperruque: Sì

"Aveva difficoltà di parola, tipo un borbottio", ha detto Laperruque. Lui dormiva quando MJ chiamava.

Putnam: Quante volte è andato in camera sua?
Laperruque: Durante il corso del rapporto di lavoro, probabilmente da 10 a 15 volte.

Altre 10-15 volte non gli era stato chiesto di andare in camera di MJ, ha detto Laperruque. In totale tra 20 e 30 volte.

Laperruque: Lui non era molto coerente, aveva difficoltà a parlare, cercava di addormentarsi, incomprensibile. Laperruque: Faceva domande sul programma del giorno successivo, chiedeva più e più volte. "Sapevo che aveva schemi del sonno insoliti", ha detto Laperruque. "Penso che fosse soltanto solo e voleva qualcuno con cui parlare."

Putnam ha chiesto a Laperruque che cosa lo faceva pensare che fosse sotto l'effetto di farmaci. Laperruque: A causa dei sintomi oggettivi che mostrava, difficoltà di parola, la testa che gli ciondolava. "Non ho mai eseguito alcun test, ma i sintomi che mostrava erano coerenti con l'essere sotto l'influenza dei farmaci", ha testimoniato Laperruque.

Laperruque ha parlato con il dottor Slavitch da San Francisco. Ha detto che era diventato preoccupato per MJ a causa delle numerose volte in cui ha visto MJ sotto l'influenza dei farmaci. "Ero preoccupato per la sua salute", ha testimoniato Laperruque. Ha parlato anche con Grace Rwaramba, la tata dei figli di MJ a quel tempo, circa le sue preoccupazioni e con il dottor Alimorad "Alex" Farshchian a Miami, in Florida. Lui era uno dei medici che viaggiavano con MJ, ha detto Laperruque, probabilmente scelto da MJ. Il rapporto tra il Dr. Farshchian e MJ era già stabilito quando Laperruque ha iniziato a lavorare per l'artista. Laperruque ha parlato con il Dott. Slavitch, il Dr. Farshchian e Grace Rwaramba circa le sue preoccupazioni su MJ.

Putnam: Di cosa era preoccupato?
Laperruque: Della sua salute generale, sembrava che la frequenza dell'effetto intossicante si stesse verificando più spesso

Laperruque detto che il suo lavoro non era solo quello di proteggere MJ dai fan o da cause esterne, ma "mi sono assunto la responsabilità di prendermi cura di Mr. Jackson." Laperruque: Sapevo che loro (i medici) avrebbero trattato il signor Jackson e volevo che avessero un quadro chiaro. Putnam ha chiesto se Laperruque ha parlato con i membri della famiglia di MJ o soci in affari. "Non credevo che fosse il mio ruolo," ha detto.

Laperruque: Qualche volte nel bel mezzo della giornata andavo in camera sua e lui mostrava segni che era sotto l'influenza di farmaci. Laperruque: Qualsiasi tipo di mail e telefonata arrivava a me. Inoltravo il messaggio a lui, andavo in camera sua per far scivolare un biglietto sotto la porta. Laperruque: Mr. Jackson aveva la propensione di perdere il suo cellulare. Penso di aver contato che ha perso 27 cellulari (la giuria ride). Alle persone veniva dato il ​​numero di cellulare di Laperruque e lasciavano messaggi per Michael. LaPerruque bussava alla porta di MJ, lo accompagnava alla sala riunioni dove il meeting avrebbe avuto luogo. Lui aspettava fuori dalla porta e scortava MJ di nuovo alla sua stanza. Laperruque: In rare occasioni, ci sono stati momenti in cui sembrava essere sotto l'effetto di farmaci nelle riunioni, doveva essere riportato nella sua stanza. "Aveva difficoltà di parola, era incoerente, sembrava inconsapevole", ha detto Laperruque. Laperruque: io lo portavo di nuovo nella sua stanza e mi assicuravo che stesse bene. Stavo lì seduto e mi assicuravo che stesse respirando.

Putnam: Perché faceva questo, signore?
Laperruque: Faceva parte del mio lavoro.

Laperruque ha detto che parlare con MJ di questo sarebbe stato oltrepassare il limite. Anche se aveva sviluppato uno stretto rapporto, doveva mantenere una distanza. Laperruque: Ci sono alcuni limiti professionali che non si passano e penso che non era il mio ruolo.

Michael La Perruque ha detto che ogni tanto andava nella stanza d'albergo del cantante per assicurarsi che stesse respirando e spesso trovava medici per curare la superstar del pop quando viaggiava. La Perruque è andato in pensione dal suo lavoro come vice sceriffo nel 2001 per lavorare come capo della squadra di sicurezza di Jackson e spesso ha viaggiato con lui fino al 2004. (AP)

Putnam: Le piaceva il signor Jackson?
Laperruque: Moltissimo!

Putnam: C'è stato un tempo in cui non le piaceva il signor Jackson? Laperruque ha detto che hanno avuto qualche problema relativo al carico di lavoro e all'orario di lavoro, ma per la maggior parte era un piacere lavorare con il signor Jackson

Laperruque: Credo che lui sapesse che io sapevo quello che stava succedendo. Instaurare quella conversazione lo avrebbe messo sulla difensiva, avrebbe creato delle barriere tra noi. "Ho voluto essere vicino a lui, a proteggerlo, sorvegliarlo," ha testimoniato Laperruque. Laperruque: Sapeva che ero lì, sapeva che lo vedevo. Ci sono state volte in cui ha combattuto molto, molto duramente per non essere dipendente da quei farmaci. "Ha combattuto molto duramente per non essere dipendente dai farmaci da prescrizione", ha testimoniato Laperruque.

La Perruque detto che ha parlato con due medici di Jackson circa le sue preoccupazioni sull'uso di farmaci da prescrizione da parte del cantante, ma che non ne ha mai parlato direttamente con il cantante, perché non voleva che si mettesse sulla difensiva. "La mia preoccupazione era che andasse in overdose", ha detto. Ha detto che sapeva che Jackson aveva forti dolori alla schiena e difficoltà a dormire. Nonostante vedesse l'intrattenitore indebolito, La Perruque ha detto di non aver mai visto Jackson prendere qualsiasi farmaco o alcun segno di farmaci in giro. Jackson ha provato a chiedere aiuto, ha detto. "Ha combattuto molto duramente per non essere dipendente", ha detto La Perruque. "Ha combattuto molto duramente per non essere dipendente da questi farmaci da prescrizione." Jackson però teneva lontanio i membri della sua famiglia, perché sapeva che stavano cercando di mettere in scena un intervento, ha detto. Ha detto ai giurati che il fratello più giovane di Jackson, Randy, è arrivato al Neverland Ranch un giorno in un elicottero per parlare con il fratello del suo uso di farmaci. La Perruque ha detto che lui l'ha allontanato. Ha detto che Jackson lo ha chiamato nel cuore della notte tra 20 e 30 volte nei primi anni 2000 e spesso borbottava ed era incoerente. Metà di quelle volte La Perruque ha detto che è andato nella stanza del cantante per controllarlo, e iniziavano a parlare. "Penso che lui fosse solo", ha detto La Perruque. "Voleva qualcuno con cui parlare." (AP)

Un giorno Laperruque ha detto che MJ gli disse che era pulito. 'Voglio solo che tu sappia che resterò così,' ha detto Laperruque che MJ gli disse. Laperruque ha dedotto che MJ stava lavorando duramente per combattere la dipendenza dai farmaci da prescrizione. "I medici lo stavano trattando per disintossicarlo dai narcotici più forti", ha detto Laperruque. Putnam ha chiesto come faceva a saperlo e lui ha detto che ha avuto colloqui con i medici e glielo hanno detto.

Putnam: Era preoccupato che potesse avere un'overdose?
Laperruque: Sì.

Laperruque ha detto che quando era con il dipartimento dello sceriffo ha visto un certo numero di persone in overdose e portate al pronto soccorso. "La mia preoccupazione era che andasse in overdose" ha testimoniato Laperruque. Laperruque non ha mai visto MJ prendere droghe o assumere farmaci da prescrizione. Ha visto bottiglie di vino aperte nella sua stanza. Il capo della sicurezza ha detto che non ha mai visto, da nessuna parte, farmaci da prescrizione nelle camere d'albergo di MJ o a Neverland.

Laperruque è andato un paio di volte con MJ e i suoi figli a Disney World in Florida. C'è stata un'emergenza medica, una volta nel 2001 o 2002. Stavano in un hotel Disney. Laperruque non pensa che un medico viaggiava con loro. Lui soggiornava in una stanza diversa da MJ e i bambini. Laperruque: Ero in camera mia, ricevetti una telefonata dalla sicurezza dell'hotel che qualcuno aveva chiamato il 911 dalla camera d'albergo di MJ, tipo dei bambini. Laperruque ha detto che faceva il check-in sotto falso nome. Il servizio in camera veniva da lui e lui lo portava nella camera di MJ. Laperruque istruiva sul momento per far pulire la stanza di MJ. Laperruque: Ho afferrato le chiavi del signor Jackson e ho trovato Prince e Paris che piangevano. Piangevano dicendo che non riuscivano a svegliare papà. Laperruque: Sono andato nella stanza, ho chiamato il collega della sicurezza per incontrarci presso la camera nonché portare i due bambini nella camera della tata. Laperruque: Ho trovato il signor Jackson nel corridoio della suite a faccia in giù, incosciente. Laperruque: ho dovuto controllare se aveva polso, l'ho girato, l'ho girato, stava respirando. Sono riuscito a svegliarlo, l'ho portato in camera sua.

Putnam: Ha dovuto fare la respirazione bocca a bocca?
Laperruque: L'ho fatta
P: Ha visto qualche farmaco?
LP: No
P: Alcol?
LP: Non che io ricordi

"E' tornato cosciente, non direi vigile, ma cosciente", ha detto Laperruque. Putnam ha chiesto se era intontito. Lui ha detto di sì. Laperruque ha cercato di annullare l'invio dei paramedici, ma erano in arrivo. Ha detto loro di aver trovato MJ e i paramedici hanno detto che dovevano controllarlo comunque. Laperruque: Lui era a posto, mi hanno detto che doveva vedere un medico. Laperruque ha chiesto ai paramedici di mettere nel loro rapporto il nome con cui si era registrato, non il nome di MJ. Laperruque: Giusto per fare in modo che non ci fosse ulteriore imbarazzo per Mr Jackson. Laperruque ha detto che sono andati via poco dopo. "Mi è stato solo detto che stavamo andando via." Laperruque non ha mai discusso di questo incidente con MJ.

Putnam: L'ha mai ringraziata per essere venuto ad aiutarlo?
Laperruque: No
P: Qualcuno l'ha ringraziata?
LP: No
Putnam: Perché non ha parlato con il signor Jackson a riguardo?
Laperruque: Perché non pensavo fosse il mio ruolo.

La Perruque ha detto che i figli del cantante hanno chiamato il 911 durante un viaggio in Florida nel 2001 o nel 2002, dopo che il loro padre era collassato in un corridoio in una suite d'albergo a Walt Disney World. Ha detto che ha trovato Jackson inconscio, lo ha rianimato prima che i paramedici arrivassero ​​e non ha mai visto alcun segno di droghe o alcool che il cantante potesse aver preso. I paramedici hannocontrollato il cantante e determinato che non aveva bisogno di ulteriori cure mediche, ha detto La Perruque. (AP)

Laperruque portava MJ agli appuntamenti con i medici, normalmente a Beverly Hills. Chiamava la sicurezza degli edifici avvisando che stavano arrivando.

Putnam: Ha parlato con nessuno di quell'episodio prima?
Laperruque: No
P: Ha mai pensato di farlo sapere ai tabloid?
LP: No
Putnam: Ha considerato che avrebbe potuto fare un sacco di soldi?
Laperruque: No
P: Perché?
LP: Perché avevo un impegno con Michael Jackson.

La prima volta in cui Laperruque ha detto a qualcuno di questo episodio è stato nella sua deposizione. Oggi in tribunale è stata la seconda volta.

Putnam: Ha mai capito che MJ aveva un impianto inserito chirurgicamente per aiutarlo a disintossicarsi dai farmaci? Laperruque non ha visto alcuna cicatrice riguardo un impianto. Gli è stato detto da un medico, e il giudice non lo ha lasciato continuare poiché si tratta di sentito dire.

Laperruque ricorda che nel 2001 la famiglia Jackson ha tentato un intervento. MJ gli chiese di andare al ranch subito. Laperruque: Mi ha detto che la sua famiglia sarebbe andata al ranch per parlare con lui e mi ha chiesto di interfacciarsi con i suoi parenti. "E' stato richiesto da Mr. Jackson", ha detto Laperruque.

Putnam: Voleva assicurarsi che i suoi familiari non entrassero?
Laperruque: Sì

Laperruque: Ero davanti al cancello, vidi un elicottero privato che volava molto basso sopra Neverland. Randy Jackson era nell'elicottero. "Ha chiesto di vedere Michael," ha ricordato Laperruque. "Gli ho detto che MJ aveva detto che non voleva vedere nessuno dei membri della sua famiglia in quel momento."

Laperruque ha detto che Michael gli aveva detto che aveva problemi a dormire. Laperruque: Stava cercando di trovare qualcosa che potesse aiutarlo a dormire. Laperruque: C'è stata una volta in cui l'ho portato dal medico e ho pensato che era lì per vedere se poteva trovare qualcosa per aiutarlo a dormire.

Putnam: Ha avuto alcuna conoscenza che MJ stava prendendo il Propofol?
Laperruque: No
Laperruque non ha mai discusso l'uso del Propofol con MJ.
Putnam: Ha mai avuto l'impressione che il signor Jackson stava cercando di nasconderle i farmaci?
Laperruque: No.
"Non l'ho mai visto ingoiare una pillola, non l'ho mai visto farsi un'iniezione," ha testimoniato Laperruque.

Laperruque detto che ci sono due motivi per cui ha smesso di lavorare per MJ. In primo luogo, ha avuto due bambini e al servizio di MJ si lavora a suo piacere, non hai mai una pianificazione impostata. Laperruque: Non ero mai a casa, ho perso un sacco di tempo con i miei figli, i compleanni, le vacanze. Ha detto di aver visto il contenzioso di MJ con la famiglia Arvizo (accusa di molestie), era stato in tribunale prima e sapeva quanto era impegnativo. Laperruque: Io e lui avevamo parlato di prendermi un periodo di pausa. Laperruque ha detto che l'altro motivo era il flusso dei pagamenti, che era sempre più difficile, e le questioni finanziarie stavano diventando un problema. Laperruque aveva accettato altri lavori. Divenne responsabile per la sicurezza degli impianti di stampa e della sede centrale del LA Times. Ha lavorato anche su indagini interne, la sicurezza dei giornalisti che lavorano in ambiente ostile in Iraq.

Nel 2007 Laperruque tornò a lavorare per Michael Jackson. Era ancora il capo della sicurezza del LA Times. Grace Rwaramba chiamò Laperruque dicendogli che voleva incontrarlo, aveva un messaggio da Michael Jackson. Laperruque: MJ ha sempre apprezzato la mia lealtà, la sicurezza migliore che abbia mai avuto, mi chiedeva di tornare a lavorare per lui. "Diciamo che mi apprezzava", ha spiegato Laperruque. "Mi prendevo cura dell'uomo." Laperruque: A quel tempo, i miei figli erano diventati più grandi, avevano iniziato le proprie cose, mi è sempre piaciuta la sfida di lavorare per MJ. Dopo l'incontro con lui e aver parlato con il suo manager dell'epoca, Laperruque lasciò il Los Angeles Times e andò a lavorare per Michael Jackson. Si sono incontrati faccia a faccia, dal momento che l'ultima volta che avevano parlato era stato al processo Arvizo. Voleva sentire per cosa MJ lo voleva indietro. Laperruque ha detto che Michael sembrava radioso, libero, energico, pieno di energia. Voleva fare un sacco di cose. Sulla base della riunione, è per questo che è tornato a lavorare con lui nel 2007. Il suo lavoro era lo stesso di prima. Ha parlato con Raymone Bain. Laperruque aveva un accordo scritto per lavorare come capo della sicurezza di Michael Jackson. Ha lavorato per lui, solo per pochi mesi nel 2007.

Durante questo periodo Laperruque portò MJ a New York per incontrare i dirigenti di AEG Live. Scortò MJ nella stanza, probabilmente erano presenti 10 persone o più. "Michael sembrava brillante e vigile in questo incontro. Sembrava eccitato", ha detto Laperruque. L'incontro è durato un paio d'ore, ha detto Laperruque. Ha scortato MJ alla Penn Station, voleva prendere delle ciambelle per i bambini. Laperruque ha detto che sembrava felice, non ha chiesto come era andato l'incontro.

Il capo della sicurezza non ha mai detto ad AEG di nessuna delle preoccupazione che aveva su Michael Jackson. Laperruque ha detto che non aveva nessuna preoccupazione che MJ fosse sotto l'influenza di farmaci da prescrizione nel 2007.

Laperruque ha detto che ha smesso di lavorare per MJ a causa delle difficoltà finanziarie. "Io non venivo pagato", ha spiegato Laperruque. "La società di produzione non mi pagava per i miei servizi", ha testimoniato Laperruque. Ha smesso all'inizio del 2008. Il lavoro era iniziato nel mese di agosto del 2007, era stato pagato a settembre e non è stato più pagato fino al 2008. Laperruque ne ha parlato con MJ. "Ha detto che era molto imbarazzato per non essere in grado di pagarmi, ha detto che avrebbe sistemato la cosa, si è scusato." Questo è stato nel novembre 2007. Lui non è stato comunque pagato. MJ poi si è trasferito a Las Vegas. Ha parlato con Raymone Bain, che ha detto che MJ si era trasferito. Non ha mai avuto notizie da nessuno per lavorare di nuovo. Laperruque ha detto che ha provato a chiamare MJ più volte per essere pagato, ma non ha mai ricevuto risposta. Laperruque ha preso un avvocato per parlare con i rappresentanti di MJ per far rispettare l'accordo che avevano. Si sono accordati. "Ero arrabbiato, ma non arrabbiato con lui", ha detto Laperruque. "A causa di ciò che ho sentito perché abbiamo smesso di lavorare insieme." (Motivi finanziari). Laperruque ha detto di non aver mai pensato di vendere la sua storia ai tabloid.

Laperruque ha detto di aver visto MJ circa 2 settimane prima della sua morte. Stava lavorando per Janet, lei aveva organizzato una festa per i loro genitori in un ristorante. Laperruque: MJ mi ha visto e ha detto Mike! E' venuto di corsa da me, mi ha dato un grande abbraccio. Mi ha chiesto se potevamo parlare, l'ho portato in una stanza privata. Laperruque detto MJ sembrava felice di essere lì alla festa. Non era incoerente e non aveva difficoltà di linguaggio. Laperruque: ho chiesto 'Mike, sembri più magro di quanto io abbia mai visto voi. Devi mettere un po' di carne sulle tue ossa '. Si è messo a ridere. Laperruque ha detto che MJ gli ha detto che stava provando un sacco, questo era il motivo del peso. Ha detto che MJ sembrava entusiasta di andare a Londra.

Putnam: E' rimasto sorpreso che sia morto?
Laperruque: Si "Mi ha colto alla sprovvista," ha spiegato Laperruque.

Putnam ha chiesto se c'era qualcosa che Laperruque possa aver visto nel corso della riunione due settimane prima, ma non c'era. Lui ha risposto di no.

La Perruque ha smesso di lavorare per Jackson nel 2004, ma è tornato a gestire la sicurezza alla fine del 2007. Ha detto di non aver visto alcun segno che Jackson fosse indebolito nel corso pochi mesi in cui ha lavorato per lui. Ha testimoniato che ha visto Jackson l'ultima volta due settimane prima della morte del cantante e lui sembrava stare bene, ma aveva notato che il suo ex capo era più magro del solito. (AP)

(senza la presenza della giuria, Laperruque si è avvicinato la signora Jackson, l'ha abbracciata e ha pianto. Hanno avuto una conversazione, lei gli ha dato un fazzoletto.)

Controinterrogatorio per i Jackson
L'avvocato dei Jackson Deborah Chang ha condotto il controinterrogatore di Laperruque dopo la pausa pomeridiana.

Laperruque ha lavorato per il Dipartimento dello sceriffo di Los Angeles per 22 anni. Ha detto che essendo MJ un personaggio di alto profilo non gli era possibile uscire in pubblico. "Ovunque andavamo c'erano i fan" ha testimoniato Laperruque. Ha detto che i fan volevano incontrare MJ, scattare foto. Laperruque: C'era sempre una preoccupazione che rapissero lui o i suoi figli per chiedere il riscatto. Laperruque ha spiegato che lui non solo cerca di proteggere il cliente da fonti esterne, ma anche dall'imbarazzo che potrebbe causare a se stesso. Laperruque ha detto che MJ aveva migliaia di fan in tutto il mondo. Chang ha mostrato una foto di Laperruque che aiuta MJ con il piede sinistro fasciato.



Il tempo totale in cui Laperruque ha lavorato per MJ è stato di 3 anni. L'unico periodo in cui ha visto MJ sotto l'effetto di sostanze stupefacenti è stato nel 2001-2004.

A proposito del documentario "Living with Michael Jackson" di Martin Bashir Laperruque era presente, pensava che MJ si fidasse di Bashir
Chang: Era sconvolto per quello che credeva fosse la violazione di questa fiducia?
Laperruque: Assolutamente devastato!

Laperruque detto MJ era addolorato dopo l'uscita del documentario. Chang voleva far vedere un frammento del documentario, ma ha cambiato idea. Chang: Sa, visto che lui (l'avvocato di AEG) stava minacciando di mostrarne altre parti ritiro la mia richiesta.

Chang: Lei credeva che le accuse degli Arvizo erano false?
Laperruque: Corretto.

"Lo sostenevo pienamente", ha ricordato Laperruque. Laperruque ha chiesto come ha reagito MJ riguardo le accuse, quando tutto quello che voleva fare era prendersi cura dei bambini.

Laperruque: Sì, lo hanno devastato.
Chang: Era emotivamente e fisicamente ha distrutto dal dolore?
LP: Sì
C: Lo ha visto piangere?
LP: Sì

Laperruque ha detto che sapeva che MJ aveva la vitiligine e aveva bisogno di cure. Ha detto che MJ si lamentava del mal di schiena.

La Chang ha chiesto se il più delle volte in cui Laperruque ha sentito MJ farfugliare al telefono era durante la notte. Lui ha detto di sì.
Chang: Potrebbe aver assunto un sedativo come un sonnifero, o una pillola di Xanax?
Laperruque: E' una possibilità
Chang: Aver bevuto vino o vodka?
Laperruque: E' una possibilità
C: O una combinazione di bevande e sedativi?
LP: Sì

Laperruque non ha mai visto alcun farmaco nella stanza di MJ, non lo ha mai visto collegato a flebo. Ha solo visto MJ bere vino una volta in aereo. Laperruque ha detto che ha sempre avuto il pieno accesso alla stanza di MJ, aveva le chiavi della sua camera d'albergo. Il capo della sicurezza ha detto che non sarebbe in grado di dire che MJ era dipendente dal Demerol o antidolorifici. Lui sa che MJ voleva essere pulito ed era motivato che poteva succedere il peggio.

Chang: E lei gli credeva?
Laperruque: gli credevo

Laperruque ha detto che per la maggior parte del tempo in cui ha viaggiato con MJ non era sotto l'influenza dei farmaci. La Chang ha chiesto se Laperruque ha visto MJ fare qualsiasi cosa che poteva mettere i bambini a rischio, se lui avrebbe chiamato i servizi sociali. Ha detto assolutamente no.

Chang: Era molto orgoglioso di lavorare per MJ?
Laperruque: Lo ero

Laperruque ha ricevuto telefonate dal presidente Clinton, Elizabeth Taylor, Gregory Peck, Marlon Brando, leader mondiali che cercavano MJ. La Chang ha mostrato il video di Liz Taylor che presenta Michael Jackson. Laperruque detto che i fan di MJ erano assordanti, nulla di simile si era mai visto prima.

Chang: Come descriveresti MJ quella notte?
Laperruque: E' stato fantastico
Gli spettacoli sono stati il 7 e il 10 Settembre 2001, il giorno prima dell'11/9. "Non ho mai provato nulla di simile", ha testimoniato Laperruque.

La Chang ha mostrato il video di "What More Can I Give" con diversi artisti di alto profilo che la cantano, come Celine Dion, Beyonce, Gloria Estefan
Chang: MJ ha scritto quella canzone per le vittime dell'11 settembre?
Laperruque: Sì

MJ ha ricevuto l'American Music Award come Artista del Secolo nel 2002. Chang ha mostrato il video dell'annuncio. Laperruque ha detto che MJ era molto alla mano, non si è mai vantato di tutti i premi che ha ricevuto.

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3881374

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:10 am

Mozioni in corso richieste dalle parti



Mozione dei Jackson per autorizzazione a rettifica

Mozione dei Jackson

Gli avvocati dei Jackson hanno presentato una mozione per modificare la loro denuncia per aggiungere un'accusa di negligenza.
Gli avvocati dei Jackson dichiarano che la loro prima accusa della denuncia iniziale è stata respinta dal giudice perché il giudice ha stabilito che non c'era "dovere di diligenza". Gli avvocati dei Jackson sostengono che le prove presentate hanno stabilito un dovere di diligenza e sostengono che la AEG ha svolto i suoi compiti contrattuali come produttore in modo negligente (il paragrafo 8 dei del contratto elenca i doveri di AEG).
Prove per dimostrare che AEG ha violato il suo dovere:
- L'assunzione di un medico ha creato un conflitto di interessi
- La prassi era di rifiutare la richiesta di assunzione e richiedere che MJ assumesse il proprio medico
- L'inserimento di AEG nei negoziati ha creato conflitti di interesse
- I termini del contratto di Murray scritti da AEG e che danno potere di cessazione ad AEG
- La richiesta di 5 milioni di dollari era un campanello d'allarme
- Il brusco calo a 150.000 dollari al mese avrebbe dovuto far suonare un campanello d'allarme che i servizi erano illeciti
- L'importo di 150.000 dollari doveva far suonare un campanello d'allarme che Murray avrebbe fornito farmaci a Michael
- La minaccia di perdere i 150.000 dollari avrebbe creato pressione su Murray
- Le comunicazione di AEG con Murray hanno interferito con il rapporto medico-paziente
- Aver permesso a Murray di fare da medico a MJ nonostante i campanelli d'allarme
- Non essersi resi conto del peggioramento e non aver fermato la produzione fino a quando MJ non fosse stato valutato da specialisti
- Non aver rimosso Murray quando Michael stava peggiorando sotto le sue cure
- False dichiarazioni a Ortega e altri
- Aver creato pressione sia per Michael che per Murray senza nessuna assicurazione per l'annullamento per coprire l'aumento dei costi di produzione
- Tutto ciò ha portato a misure drastiche adottate da Michael e Murray il 25 giugno

Opposizione della AEG
La AEG si oppone alla mozione di cui sopra dicendo che l'accusa di negligenza è stata respinta durante il giudizio sommario e per legge non può essere rivista. La AEG in particolare sottolinea la parte nella mozione dei Jackson dove hanno detto che hanno sollevato le questioni contrattuali prima.
La AEG sostiene inoltre che tutto ciò che i Jackson elencano sono in realtà gli stessi elementi della loro accusa di assunzione negligente e non è un'accusa di negligenza generale. Elencano dove alcuni degli elementi di cui sopra sono stati menzionati durante il giudizio sommario e affermano che la legge stabilisce che gli stessi fatti non possono sostenere l'assunzione negligente e la negligenza generale.

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3885154

-------------
Mozione della AEG di non luogo a procedere

Nel momento in cui la testimonianza di Ortega ha concluso il caso dei Jacksons la AEG ha presentato una mozione di "non luogo a procedere" - nel senso che affermano che i Jackson non hanno assolto l'onere della prova e il caso deve essere respinto. In alternativa (se l'intera mozione di non luogo a procedere non venisse concessa), la AEG chiede di rimuovere i singoli imputati - Phillips & Gongaware

Mozione principale della AEG

La AEG afferma che i Jackson non hanno assolto l'onere della prova sull'accusa di assunzione negligente.

La AEG afferma che la giurisprudenza dice che in California l'assunzione negligente richiede che "il contatto tra ricorrente e dipendente sia stato generato dal rapporto di lavoro" e "se il dipendente ha incontrato il ricorrente a causa di qualcosa di diverso dal lavoro, non viene imposto un dovere al datore di lavoro". La AEG afferma che è questo il caso e il contatto tra Michael Jackson e Conrad Murray non è stato creato dall'impiego AEG-Murray. La AEG afferma che è pacifico che Michael e Murray si siano incontrati nel 2006 e Murray abbia iniziato a curare Michael prima di ogni rapporto tra AEG e Murray. La AEG aggiunge anche che quando Michael ha detto ad AEG che voleva Murray, sia Phillips che Gongaware hanno consigliato a Michael di assumere un medico a Londra, ma Michael ha rifiutato e hanno continuato con Murray. La AEG afferma che la AEG non ha iniziato il rapporto fra Michael e Murray e non avevano il potere di porvi fine.

La AEG continua ad affermare che l'accusa di assunzione negligente richiede che i Jackson dimostrino che AEG sapeva o avrebbe dovuto sapere che Murray rappresentava un rischio specifico per Michael e che lo abbia assunto comunque. La AEG afferma che i Jackson non sono riusciti a dimostrare che AEG sapeva o avrebbe dovuto sapere che Murray rischiava di fare del male a Michael tramite cure mediche improprie.

La AEG afferma che la consapevolezza della dipendenza da antidolorifici di Michael del 1993 e la consapevolezza che Michael sembrava stare male a volte (durante il 2009) non avrebbe messo AEG sull'avviso che Murray, un medico scelto da Michael e che lo aveva curato per anni, poteva ucciderlo tramite un'overdose di anestesia. La AEG afferma che anche se avessero scoperto quello che i Jackson affermano su Murray - debiti, sentenze, i privilegi in ospedale sospesi a causa di problemi di compilazione di cartelle cliniche - ciò non avrebbe dimostrato che Murray avrebbe danneggiato Michael tramite cure mediche incompetenti. La AEG afferma che non ci sono prove che Murray abbia fatto del male a un paziente prima.

La AEG afferma che i Jacksons non sono riusciti a dimostrare la consapevolezza e il danno. La AEG cita esempi di casi in California per dimostrare che la legge della California richiede un nesso stretto tra la consapevolezza e l'effettivo danno. Gli esempi includono le sentenze di appello: la consapevolezza che un dipendente usava farmaci e abusava della sua posizione per ottenere favori sessuali non ha messo il datore di lavoro sull'avviso che il dipendente avrebbe potuto assalire sessualmente un collega. Un altro esempio è che la consapevolezza che un sacerdote aveva rotto il suo voto di celibato e fatto sesso con donne adulte non ha messo la chiesa sull'avviso che il sacerdote avrebbe molestato un minore. Ci sono altri numerosi esempi forniti.

La AEG afferma che non c'è mai stato un esempio in cui il debito renda prevedibile una condotta criminale come sostengono i Jackson. Essi affermano che il debito non rende una persona professionalmente incompetente. Dichiarano che non c'è alcun rapporto tra debito e casi di malasanità. La AEG sostiene inoltre che la magrezza di Michael o il suo essere malato prima della sua morte non avrebbe messo AEG sull'avviso che Murray stava facendo del male a Michael attraverso un trattamento improprio nella sua camera da letto. La AEG afferma che non c'è modo che in base ai sintomi di Michael (brividi, comportamento ossessivo) la AEG avrebbe potuto concludere che Murray somministrava a Michael il propofol nella sua camera da letto. La AEG afferma che anche le persone più vicine a Michael (i suoi figli, la sua chef, la sua amica da 27 anni Karen, la Sankey) non potevano concludere che Murray avrebbe potuto fare del male o uccidere Michael. Essi affermano che se le persone più vicine a Michael non potevano concludere questo, non c'è modo che Phillips e Gongaware potessero arrivare a questa conclusione. La AEG afferma che non ci sono prove che qualcuno sapesse che Murray stava violando il suo giuramento curando Michael. La AEG afferma che Murray e Michael hanno tenuto segreto il propofol con tutti e quando il dipendente (Murray) e la vittima (Michael) nascondono l'illecito, il datore di lavoro (AEG), non è tenuto a scoprirlo. Citano diversi casi che dicono che il datore di lavoro non può essere ritenuto responsabile per il comportamento del dipendente, quando nessuno si è lamentato del comportamento.

La AEG aggiunge che l'accusa di assunzione negligente richiede che ci sia qualcosa nel passato del dipendente (Murray) che dovrebbe mettere il datore di lavoro (AEG) sull'avviso e le passate difficoltà personali con i farmaci della vittima (Michael) non possono essere utilizzati per la richiesta prova di consapevolezza su Murray da parte di AEG.

La AEG afferma che non c'è stata alcuna prova per dimostrare che AEG sapeva del trattamento con il propofol di Murray e, anche se lo avessero saputo, da profani non erano qualificati per capire che la somministrazione del Propofol in un ambiente domestico era impropria. La AEG cita diversi casi in cui le imprese non sono state ritenute responsabili per le azioni dei medici in quanto non in grado di valutare un trattamento medico e controllare o intromettersi in un rapporto medico - paziente. La AEG afferma che è la stessa situazione. La AEG afferma che le commissioni mediche che concedono le licenze ai medici hanno stabilito che Murray era un medico qualificato.

La AEG afferma anche che i Jackson non sono riusciti a dimostrare che la condotta di AEG è stata un fattore sostanziale nella morte di Michael. La legge richiede che la condotta di AEG sia un fattore rilevante. La AEG afferma che i Jackson non sono riusciti a dimostrare che la presunta assunzione di Murray da parte di AEG abbia causato la morte di Michael. La AEG afferma di nuovo che Michael conosceva Murray dal 2006 e che Murray aveva curato Michael sin dal 2006. Gli stessi avvocati dei Jackson hanno detto che una guardia di sicurezza di Michael lo presentò a Murray - non la AEG. La AEG afferma che le stesse prove dei Jackson dimostrano che AEG non ha niente a che vedere con l'entrata in contatto di Murray e Michael.

La AEG aggiunge che ci sono prove che dimostrano che Murray stava ordinando il Propofol prima che la AEG sentisse parlare di lui. La AEG afferna che i Jackson hanno sostenuto che la AEG ha creato un conflitto di interessi tra Murray e Michael e questo ha causato la somministrazione del propofol da parte di Murray, ma la AEG afferma che l'esperto dei Jackson ha testimoniato che Murray ha ordinato il propofol prima di qualsiasi presunto conflitto. Inoltre sia Phillips che Gongaware hanno cercato di convincere Michael ad assumere un medico a Londra e non portare Murray, ma Michael ha rifiutato. La AEG afferma che Phillips e Gongaware non avevano il potere di separare Michael dal suo medico di lunga data Murray. La AEG afferma che non c'è alcuna relazione tra Michael che ha scelto e ha tenuto Murray e qualsiasi cosa abbia fatto AEG. La AEG spiega che come Michael è andato da Murray come medico senza il coinvolgimento di AEG (come già nel 2006), come Michael ha scelto di tenere Murray contro le raccomandazioni di AEG, è logico concludere che la AEG non ha provocato il sottoporsi di Michael al trattamento da parte di Murray che ha causato la sua morte. La AEG dice che questo dimostra che nulla di ciò che AEG ha fatto ha causato danni a Michael e che loro non avevano il potere di impedirlo.

Mozione alternativa
In alternativa - se il giudice non concede la mozione principale di cui sopra respingendo l'intero caso per non aver assolto l'onere della prova - la AEG chiede al giudice di rimuovere Phillips e Gongaware da imputati.

La AEG afferma che l'accusa di assunzione negligente mette la responsabilità sul datore di lavoro e non sui dipendenti del datore di lavoro. La AEG afferma che né Phillips né Gongaware hanno impiegato Murray personalmente. La AEG afferma che, anche se il giudice ritiene che ci siano abbastanza prove per suggerire che AEG live potrebbe aver assunto Murray, non c'è niente che suggerisca l'assunzione negligente da parte di Phillips e Gongaware come individui.

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3885177

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:14 am

Giorno 62° 5 agosto 2013

Katherine e Trent Jackson sono in tribunale.


Testimonianza di Michael LaPerruque

Controinterrogatorio per i Jackson
Deborah Chang ha condotto il controinterrogatorio.

LaPerruque ha detto che gli anni dal 2001 al 2004 sono stati molto difficili per Michael Jackson. Sono stati anche anni fitti di impegni. MJ stava registrando il singolo "You Rock My World" e girando un cortometraggio agli Universal Studios quando LaPerruque ha iniziato a lavorare per l'artista. La Chang ha mostrato il video di "You Rock My World" con Marlon Brando, Chris Tucker e MJ. Il singolo è diventato parte dell'album "Invincible". LaPerruque era presente quando è stata registrata la canzone. Nel 2002 LaPerruque ha detto che è nato Blanket. MJ era molto entusiasta di essere di nuovo padre. LaPerruque è andato a New York con MJ per essere all'Apollo Theatre con il presidente Bill Clinton per incoraggiare la gente a registrarsi per votare. La Chang ha mostrato la clip del presidente Clinton che presenta MJ alla folla. Ha anche mostrato il 50° anniversario dell'American Bandstand nel 2003 a Pasadena e il cameo di MJ in "Men In Black 2" nel 2002. (ABC7)

La Chang ha iniziato il suo interrogatorio, mostrando diverse clip del lavoro di Jackson durante il periodo 2001-2002. Questi anni sono stati la prima volta in cui La Perruque lavorato per Jackson. La Chang ha mostrato il video musicale di "You Rock My World". La Perruque era presente durante le riprese di parti del video, interpretato da Jackson, Chris Tucker e Marlon Brando. La Chang ha poi mostrato una clip di Jackson che si esibisce alla raccolta fondi di un Comitato Nazionale Democratico nel 2002. Si è esibito in "Dangerous". Jackson è stato presentato da Bill Clinton. L'avvocato difensore di AEG Live Marvin Putnam ha contestato la clip, in particolare il discorso di Clinton. La Chang aveva fermato la clip proprio quando iniziava la performance di Jackson. Il giudice ha autorizzato la riproduzione del video e e non ha tolto la presentazione di Clinton. La Chang ha poi fatto vedere un altro video di una performance in occasione dello speciale per il 50° anniversario di American Bandstand. Dick Clark presentava Jackson. Ha concluso con il video che mostra il cameo di Jackson in "Men In Black: II" per dimostrare che l'artista era impegnato nel 2002. (AP)

Chang: MJ aveva un bel senso dell'umorismo, anche su se stesso? LaPerruque: Sì (ABC7)

La Chang ha chiesto di quando MJ è svenuto in Florida ed i suoi figli hanno chiamato il 911. LaPerruque ha detto che non sa cosa lo abbia fatto svenire. LaPerruque detto che i paramedici sono più preparati di lui, da ex vice sceriffo, per valutare un paziente. LaPerruque non ha mai visto il rapporto dei paramedici. Loro non hanno portato MJ in ospedale. La Chang ha chiesto se ci fosse un accenno di calo di zuccheri nel rapporto. L'avvocato della difese si è opposto in quanto basato sul sentito dire e il giudice ha accolto l'opposizione. LaPerruque ha detto che era caldo e umido quel giorno a Orlando e non sa quando è stata l'ultima volta che MJ ha mangiato o bevuto qualcosa. (ABC7)

La Chang ha poi chiesto circa l'incidente in Florida, in cui i figli di Jackson hanno trovato il loro padre privo di sensi in un corridoio della suite in un hotel. La Chang ha chiesto a La Perruque la sua esperienza con i paramedici che fanno valutazioni mediche sulla persone, sulla base della sua esperienza come ufficiale. La Perruque ha detto di non sapere che cosa ha causato il problema di Jackson, e che i paramedici non lo hanno portato in ospedale e non hanno indicato che c'era una overdose. Ha detto che non ha mai visto il rapporto dei paramedici e non era nella stanza in cui hanno controllato Jackson. La Chang ha chiesto a La Perruque se i paramedici hanno fatto menzione che Jackson aveva la pressione bassa, ma AEG ha contestatoe l'obiezione è stata accolta. La Perruque ha ribadito che non ha mai visto bottiglie di farmaci da prescrizione o alcool in camera di Jackson quel giorno. (AP)

Il capo della sicurezza non ha mai visto farmaci nella stanza di MJ. "Non ho mai visto i medici effettivamente curare il signor Jackson", ha detto LaPerruque. Ha detto che portava solo MJ all'ufficio del medico e aspettava fuori. (ABC7)

La Chang ha chiesto a La Perruque dei medici di cui sapeva che viaggiavano con Jackson e lo curavano. Ha detto alla giuria che non ha mai visto i loro trattamenti su Jackson. A La Perruque è stato chiesto se qualcuno dei medici sembrava intimorito da Jackson. Ha detto di sì, e ha citato il dottor Alimorad Farshchian. Farshchian è un medico di Miami che ha messo un impianto a Jackson per bloccare gli effetti di Demerol e altri oppiacei. (AP)

Chang: Hai mai espresso preoccupazioni al Dr. Farshchian che pensava stesse prescrivendo troppi farmaci? LaPerruque: Sì
"Sembrava ci fosse un rapporto sociale tra il Dr. Farshchian e Michael Jackson", ha detto LaPerruque. (ABC7)

Chang: Dal 2001 al 2004 è passato attraverso molto dolore, stress e ansia? Obiezione, vaga. Accolta. (ABC7)

LaPerruque non è mai stato a conoscenza del tipo di trattamento necessario per il trattamento della vitiligine e del cuoio capelluto bruciato di MJ. (ABC7)

Nel 2007 - 2008 LaPerruque ha lavorato dii nuovo con MJ. Non aveva mai sentito parlare del Dr. Murray. (ABC7) La Chang ha chiesto se La Perruque aveva mai sentito parlare di Conrad Murray, quando è tornato a lavorare con Jackson nel 2007 e all'inizio del '08. Ha detto di no. (AP)

Chang: Sarebbe giusto dire che nel corso degli anni in cui ha lavorato per MJ non l'ha mai visto andare in overdose? LaPerruque: Sì (ABC7)

LaPerruque ha espresso le sue preoccupazioni al Dr. Farshchian, al Dr. Slavitch a San Francisco e a Grace Rwaramba. A un certo punto LaPerruque e Rwaramba avevano un sistema per cercare di far smettere i medici di prescrivere troppi farmaci a MJ. (ABC7) La Perruque ha detto che ha espresso preoccupazioni con Farshchian che il medico stava prescrivendo troppi farmaci a Jackson. Ha detto che Farshchian spesso accompagnava Jackson in quelle che sembravano più gite sociali, piuttosto che per ragioni mediche. (AP)

Chang: Tentava di proteggere il signor Jackson, giusto? LaPerruque: Sì
Chang: Lo hai mai visto con un terribile caso di brividi? LaPerruque: No
Chang: Lo ha mai visto con una perdita di peso allarmante? LaPerruque: No
Cambio: Ha mai sentito gente dire che potevano vedere il suo cuore battere nel petto? LaPerruque: No
Chang: Ha mai visto MJ perso, paranoico? LaPerruque: No
Chang: Ha mai sentito MJ dire che Dio gli stava parlando? LaPerruque: No

La Chang ha chiesto se LaPerruque avesse visto quei sintomi che cosa avrebbe fatto. "Mi sarei molto preoccupato e se avessi pensato che fossero pericolosi per la sua vita lo avrei portato in ospedale", ha detto LaPerruque. (ABC7)

L'avvocato ha chiesto se La Perruque ha cercato di proteggere Jackson. "Sì", ha risposto. "Ho fatto del mio meglio." La Perruque, in risposta alle domande della Chang, ha detto che non ha mai visto MJ con "un caso terribile di brividi" o avere una "perdita di peso allarmante." La guardia del corpo ha anche detto di non aver mai sentito Jackson dire che parlava con Dio o sembrare perso e scocciato, sintomi mostrati nel 2009. La Perruque detto se avesse visto uno qualsiasi di questi sintomi e avesse pensato che fossero pericolosi per la sua vita, avrebbe portato Jackson in ospedale. (AP)

Randy Jackson era da solo quando è arrivato a Neverland in elicottero. Aveva un pilota, però, ha chiarito LaPerruque. Chang: Ha mai sentito Randy Jackson parlare di un intervento? LaPerruque: No. Chang: Ha mai sentito la parola intervento quel giorno? LaPerruque: No. Chang: Ha mai saputo che c'era stato un intervento? LaPerruque: No. (ABC7)

La Chang ha chiesto riguardo l'incidente in cui Randy Jackson è arrivato al Neverland Ranch in elicottero ed è stato allontanato. La Perruque ha detto che né Michael né Randy Jackson hanno usato il termine intervento per descrivere la visita. Randy non ha portato un medico, ha detto. (AP)

Dopo il 2004 LaPerruque non ha visto MJ giornalmente, eccetto nel 2005, durante il processo penale. Non ha mai visto MJ nel 2006 e all'inizio del 2007. MJ è stato assolto da tutte le accuse di molestie su minori e ha lasciato il paese dopo il verdetto. La Rwaramba ha contattato LaPerruque perché tornasse a lavorare per MJ. Ha detto che non avrebbe messo a repentaglio il suo lavoro al momento se avesse pensato che MJ fosse drogato. LaPerruque non ha mai osservato alcun problema nel 2007, con MJ che fosse sotto l'influenza di farmaci da prescrizione. (ABC7) La guardia del corpo ha detto che quando è tornato a lavorare per Jackson nel 2007-inizio 2008, il cantante sembra avere un percorso chiaro di ciò che voleva fare. La Perruque ha ribadito che non ha visto alcun segno che Jackson fosse alle prese con i farmaci di prescrizione nel 2007 o all'inizio del 2008. (AP)

Chang: Ha qualche idea di chi era responsabile delle finanze di MJ nel 2007? LaPerruque: Raymone Bain (ABC7)

Il capo della sicurezza ha detto che ha appreso che la Bain era diventata manager di MJ nel 2006. Lei era l'amministratore delegato/presidente della MJJ Productions. Ha firmato il suo contratto. La Chang ha chiesto se LaPerruque ha notato se c'era stata una transizione della posizione della Bain al tempo in cui non era stato pagato. Ha detto che non lo sapeva. LaPerruque ha detto che non era a conoscenza del valore e/o del debito di MJ a quel punto. Ha ricevuto la chiamata dalla Bain che gli ha detto che MJ non aveva bisogno di sicurezza. (ABC7)

LaPerruque ha detto che Janet Jackson ha assunto lui e altro personale per lavorare all'evento del 14 maggio 2009, che era l'anniversario dei suoi genitori. L'evento ha avuto luogo presso il ristorante indiano Chakra a Beverly Hills. Quella è stata l'ultima volta che LaPerruque ha visto MJ, un mese prima della sua morte. La Chang ha mostrato una foto di MJ a giugno 2009. Chang: Non sembrava nulla di simile, giusto? LaPerruque: Corretto. Chang: Se fosse apparso così si sarebbe allarmato? LaPerruque: Sì (ABC7) La Chang ha inoltre chiarito quando La Perruque ha visto Jackson l'ultima volta. La settimana scorsa aveva detto che era stato due settimane prima della morte del cantante. In effetti è stato a maggio, nel corso di una festa di anniversario che Janet Jackson ha organizzato per i suoi genitori al ristorante a Beverly Hills. La Chang ha mostrato a La Perruque la foto di Michael Jackson del 19 giugno in cui egli appare estremamente magro. Ha chiesto se appariva così nel mese di maggio. Non riuscivo a vedere La Perruque, ma lui sembrava preso alla sprovvista dalla foto. Ha detto che non è così che Jackson appariva nel maggio 2009. La guardia del corpo ha aggiunto che se avesse visto Jackson come appariva nella foto sarebbe stato messo in allarme. (AP)

Chang: Era una persona gentile e dolce? LaPerruque: Sì

Il fatto che MJ era uno dei più famosi artisti del mondo non aveva cambiato il suo modo di essere umile, ha detto LaPerruque. La Chang ha chiesto se LaPerruque sapeva che MJ ha dato migliaia di dollari alla United Way. Lui ha detto di sì. LaPerruque ha detto alla giuria che c'è stata una volta in cui MJ gli ha chiesto di andare al Toys R Us per acquistare più regali che poteva. Ha detto che MJ voleva dare i giocattoli ai bambini del Women Shelter di Hollywood, in Florida. Ha detto che MJ aveva speso migliaia di dollari e decise di non presentarsi perché non voleva che diventasse un circo mediatico. "Siamo andati e abbiamo donato i giocattoli", ha detto LaPerruque. LaPerruque ha detto che MJ ha imparato dalla madre a dare i soldi ai poveri. (ABC7) A LaPerruque è stato chiesto della beneficenza di Jackson e ha citato casi in cui il cantante ha acquistato i giocattoli per un rifugio per donne in Florida. Invece di consegnare i giocattoli e provocando un tumulto, LaPerruque ha detto che Jackson li ha fatti consegnare dalle sue guardie del corpo. Il cantante faceva anche fermare la macchina e dava i soldi alla gente per le strade, una pratica che ha imparato da sua madre, ha detto La Perruque. (AP)

Chang: In base a quello che ha osservato e alle cose che le ha detto amava sua madre? LaPerruque: Sì C: Lei lo amava? LP: Sì
LaPerruque ha descritto rapporto di MJ con i suoi figli come eccellente. "Era un rapporto molto affettuoso", ha detto. LaPerruque: Volevano stare con il padre, penso che MJ era la persona più felice del mondo quando era con i suoi figli. Ha detto che MJ voleva che volessero veramente qualcosa e apprezzassero quello che avevano. MJ limitava i suoi figli ad un regalo solo quando andavano in un negozio di giocattoli, ha testimoniato LaPerruque. L'intenzione di MJ era che i bambini volessero davvero qualcosa e apprezzassero quello che avevano, ha spiegato LaPerruque. LaPerruque: Non solo, li spingeva verso un tipo di giocattoli educativi da cui potessero imparare. "Voleva essere il miglior padre che ci fosse," ha testimoniato LaPerruque. Una delle cose che LaPerruque ricorda di più di Michael Jackson è il fatto che MJ era sempre buono e gentile con i suoi figli. (ABC7)

La guardia del corpo ha descritto lo stretto e amorevole rapporto che Jackson aveva con sua madre e i suoi tre figli. LaPerruque: "Penso che Michael era la persona più felice del mondo quando era con i suoi figli". Ha aggiunto che Jackson non viziava i suoi figli. Jackson permetteva ai suoi figli di acquistare un giocattolo a testa quando andavano a fare shopping, ha detto LaPerruque. Chang: "Voleva essere ricordato come il più grande intrattenitore del mondo o il più grande padre?" LaPerruque: "Direi il più grande padre". (AP)

Il periodo 2001-2004 è stato quando MJ stava cercando di uscire dalla dipendenza dai farmaci, voleva la sua famiglia lontana da Neverland, ha detto LaPerruque. Per la festa del 60° anniversario dei genitori, il ristorante era stato chiuso per Janet Jackson e i partecipanti alla festa. (ABC7)

LaPerruque: Nel corso del mio rapporto di lavoro con il signor Jackson avevamo una stanza per lui per le pause chiamata anche "green room". LaPerruque faceva in modo che la stanza fosse pronta per l'arrivo di MJ. Si vedevano nella sala principale, ma parlavano nella stanza privata. (ABC7)

Chang: Un membro della famiglia è venuto al ranch in una sola occasione, giusto? LaPerruque: sì.
Chang: MJ era sempre in grado di esibirsi e completare le sue attività? LaPerruque: sì.
Chang: Se ci fosse stata una volta in cui non riusciva a salire sul palco per esibirsi si sarebbe preoccupato? LaPerruque: Sì

Riesame per AEG

Chang ha concluso le sue domande e Putnam ha fatto solo un paio di domande. Ha chiesto se le chiamate a tarda notte di Jackson sono avvenute nello stesso periodo delle clip in cui si esibisce alla raccolta fondi democratica e all'evento di American Bandstand. La Perruque detto di sì. Le chiamate si sono verificate nel corso di un periodo di tempo ampio, dal 2001 al 2004. (AP)

LaPerruque a questo punto viene congedato.


Testimonianza di Eric Briggs
Riesame per AEG
L'avvocato difensore di AEG Live Sabrina Strong ha interrogato Briggs per prima oggi, interrogandolo su aree in cui il suo parere era stato attaccato. Briggs ha sostenuto che qualsiasi proiezione dei futuri guadagni di Jackson sarebbe speculativa e che non ha cercato di stimare una cifra. Briggs ha detto che i calcoli che Panish gli ha fatto esaminare la settimana scorsa non erano credibili. Li ha definiti i risultati di un "esercizio di matematica." Le cifre che Panish ha fatto riscontrare a Briggs erano molto simili alla cifra di più di 1 miliardo di dollari che l'esperto del querelante Arthur Erk aveva generato. Briggs: "Quelli sono tour che non hanno mai avuto luogo. Sono tour immaginari che sono il risultato di un esercizio di matematica." (AP)

Sabrina Strong ha fatto l'interrogatorio. Mi ha chiesto se Briggs ha registrato il tempo di lavoro in questo caso, come è consuetudine nel settore. "Nel corso della mia carriera di 15 anni, questo è il corso normale con cui fatturiamo ai clienti", ha risposto Briggs. La Strong chiesto se l'importo fatturato aveva a che fare con le sue opinioni. Briggs ha detto di no. (ABC7)

Briggs: Sono partito a valutare le proiezioni ragionevoli in base ai numeri di Mr. Erk. Ha detto che ha assistito alla testimonianza di Erk, ha fatto le deposizioni, ha fatto ricerche approfondite per venire alle sue conclusioni e alla sua opinione. Briggs ha detto che la prima volta che ha visto le proiezioni di Erk è stato durante la deposizione di Erk a marzo. Lui ha fatto la sua deposizione un paio di giorni più tardi. Briggs ha detto che dopo la sua deposizione ha fatto ulteriori ricerche. Ha analizzato la storia dei tour di MJ negli Stati Uniti e all'estero. Ha inoltre analizzato la storia di ogni artista che ha fatto il tutto esaurito con tutti gli spettacoli. Briggs ha detto che la proiezione è stata fatta sulla base di un artista solista, perciò non ha analizzato MJ come parte del gruppo dei Jacksons 5. Briggs ha detto che ha analizzato la proiezione di Erk e su quella ha concluso che era speculativa, non spettava a lui ipotizzare una previsione in un sacco di pagine. (ABC7)

La Strong ha chiesto su Brian Panish che ha indagato il background di Briggs sugli accertamenti. "Questo caso non riguarda controversie su un accertamento," ha risposto Briggs. (ABC7)

Briggs ha detto Erk ha presentato una specifica proiezione di un progetto di intrattenimento di cui MJ avrebbe potenzialmente fatto parte. "Analizzare l'economia del progetto è quello che faccio ogni giorno, la valutazione dei rischi e la previsione del reddito", ha spiegato Briggs. La Strong ha mostrato una slide creata da Panish. Le barre blu è quello che era pubblicamente noto che si è verificato, ha detto Briggs. La Strong ha chiesto se le barre verdi sono i "tour immaginari" risultato dell'esercizio di matematica. "Quelli sono tour mai accaduti", ha dichiarato Briggs. Briggs ha spiegato la matematica di Panish: il pubblico medio di MJ moltiplicato per il numero di spettacoli di altri artisti moltiplicato per i 108 dollari di prezzo dei biglietti di Erk. Briggs ha detto che Panish ha usato 3 diverse statistiche e ha moltiplicato il tutto. "E' solo un esercizio di matematica," ha detto. Strong: Guardando questo Mr. Panish ha confrontato le mele con le mele? Briggs: Io non penso. Briggs ha detto che 55 mila persone moltiplicate per 167 spettacoli nel tour degli AC/DC ha dato il risultato di oltre 9 milioni di biglietti, il doppio di quanto sia mai stato associato con MJ. Briggs ha detto che il tour HIStory ha venduto 4,5 milioni di biglietti per 82 spettacoli, anche Bad ha venduto circa 4,5 milioni di biglietti per 123 spettacoli. Briggs: Storicamente i suoi spettacoli hanno venduto 4,5 milioni di biglietti, riconoscendo che vendeva più album a quel punto ed era più attivo. Strong: Era quello il picco della sua carriera? Briggs: Penso di sì. Briggs ha detto che la proiezione di Erk è "significativamente superiore ai tour precedenti di MJ e significativamente superiore ai tour immaginari che Panish ha calcolato". Strong: MJ avrebbe potuto avere un pubblico di 13 milioni di persone nel suo show? Briggs: Io non so come si può essere ragionevolmente certi che sarebbe successo. (ABC7)

Ha detto alla giuria che non si può presumere che solo perché un promotore ha aggiunto dei concerti sarebbero sicuramente stati da tutto esaurito. Briggs: "La semplice aggiunta di spettacoli non significa che il pubblico avrebbe continuato a presentarsi fino a riempire l'arena" La presenza globale per due dei precedenti tour di Jackson, "Bad" e "Dangerous" è stata di circa 4,5 milioni di persone, ha detto Briggs. Le proiezioni di Erk hanno più che raddoppiato tale cifra, cosa che, ha dichiarato Briggs, non era supportata dalla storia dei tour di Jackson. (AP)

Briggs ha detto che la comunicazione via e-mail di Gongaware indica che c'era una proposta di andare in un tour in tutto il mondo il 26 settembre 2008. Briggs ha detto che c'erano diverse parole nella e-mail che per lui indicano che era un piano preliminare. "Questa è chiaramente una proposta nelle prime fasi", ha dichiarato Briggs. Nel settembre 2008, l'accordo tra MJ e AEG non era stato ancora firmato. Per quanto riguarda la mail che dice "il suo incasso lordo si sarebbe avvicinato al mezzo miliardo di dollari," Briggs ha detto che la interpreta come il totale delle vendite di biglietti e del merchandise. La proiezione di Erk era di 1,56 miliardi di dollari, ha paragonato. L'email dice "Netto per Mikey 132 milioni dollari", che Briggs ha spiegato indica l'importo che AEG si aspettava fosse il netto di MJ. Briggs ha detto che Erk ha previsto circa 900 milioni di dollari netti per MJ. Briggs: Non c'era nessun piano formale (per il tour mondiale), questa è la proposta iniziale e la proiezione del signor Erk era del tutto speculativa. Per quanto riguarda gli spettacoli in Giappone e in India, Gongaware stava progettando 4 spettacoli in India. Briggs ha detto che Erk ha previsto 60 spettacoli in India. Gongaware aveva pianificato 8 spettacoli in Giappone più 1 privato ​​per un totale di 9 spettacoli, contro la proiezione di Mr. Erk di 50 spettacoli in Giappone, ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Briggs ha detto di aver visto alcuni titoli riguardanti MJ che aveva donato i proventi di un tour in beneficenza. Ha detto che non sa se sia mai successo. Briggs ha detto che ha fatto affidamento sulla testimonianza di Gongaware che i tour di MJ hanno perso soldi o sono andati in pareggio, dato che l'importo effettivo è normalmente confidenziale. Strong: Se lui non ha fatto soldi da questi tour, avrebbe donato dei soldi? Briggs: Se lui non ha fatto soldi non ci sarebbe alcun profitto da donare. (ABC7)

Briggs ha esaminato la deposizione del Dr. Shimelman in questo caso. Al medico era stato chiesto di dare la sua migliore stima della speranza di vita di MJ nel giugno 2009. Briggs: Egli afferma chiaramente che l'aspettativa di vita di Michael Jackson era di 1 settimana a partire da giugno 2009. Strong: Su quali altri problemi si è basato il Dr. Shimelman oltre all'uso di MJ del Propofol? Briggs: Ha parlato specificamente della sinergia dei farmaci che MJ stava prendendo e del loro impatto sull'artista. Briggs ha detto che anche il Dott. Earley e il Dr. Levounis si sono basati sulla conoscenza della storia del suo uso dei farmaci e del modo in cui li prendeva per la loro opinione. Strong: Si sono basati esclusivamente sull'uso del Propofol? Briggs: Ci sono state testimonianza sulla sinergia dei farmaci, l'interazione dei farmaci che MJ utilizzava (ABC7)

"Non vedo come un interesse per un tour mondiale renda ragionevolmente certi che accadrà," ha detto Briggs. Ha detto che non c'era nessun accordo al di là dei 50 spettacoli, al momento della morte. Inoltre c'è la necessità di prendere in considerazione la storia dell'uso dei farmaci di MJ e la cancellazione degli show, e l'ampio rischio nel business. Briggs ha detto che c'era una significativa domanda che ha superato le aspettative per lo show di Londra. "Significa che a Londra c'erano molte persone interessate a vedere MJ fare quello che ha faceva meglio: esibirsi," ha spiegato. Ma Briggs ha testimoniato che c'era una differenza tra la richiesta per vedere MJ e una società che sponsorizzi l'artista. Ha detto che AEG non è riuscito ad ottenere alcuna sponsorizzazione anche dopo la forte domanda di biglietti. Briggs: Indica che c'era una richiesta, ma questo non alleviava il rischio per la salute, non alleviava il rischio di cancellazione. (ABC7)

Tom Barrack ha testimoniato di non sapere dell'uso di farmaci di Michael Jackson, ha dichiarato Briggs. Briggs ha detto che gli è stato chiesto di analizzare ciò che abbiamo oggi ed i fattori chiave che sappiamo ora e che non sapevamo allora. "Erk ha espressamente dichiarato che non ha preso in considerazione l'uso di farmaci di Michael Jackson per formare la sua opinione," ha testimoniato Briggs. "Non c'è alcuna base ragionevole per queste proiezioni in base ai fatti che conosciamo," ha concluso Briggs. (ABC7)

(Senza la presenza della giuria, Putnam ha detto al Giudice Yvette Palazuelos che Panish ha minacciato Briggs durante la pausa. Putnam ha detto che Panish ha detto a Briggs "sei fortunato che siamo in tribunale." "Non posso avere il mio testimone minacciato, Vostro Onore", ha detto Putnam. Panish ha detto che gli eventi non erano proprio andati così. Ha detto al giudice che Briggs è andato oltre con lui, ha detto che "questo testimone è andato oltre con me". Il giudice ha riso e ha detto: "Sarei sorpreso se qualcuno potesse andare oltre con lei, Mr. Panish". Panish ha detto di non averlo toccato o colpito. Giudice: Mr. Panish, non parli con nessun testimone a meno che non stia parlando di questo caso. Panish: Non l'ho minacciato, non ha paura, l'avrebbe saputo se l'avessi minacciato. (ABC7))

Riesame per i Jackson
Nel riesame Panish ha chiesto se Briggs è stato messo da parte per accogliere un altro testimone che aveva problemi di programmazione. Lui ha detto di sì. (ABC7)
Quando Panish è subentrato ha chiesto a Briggs se era giusto dire che il suo compenso per il caso era di oltre 700 mila dollari. Briggs ha detto che era così. Panish poi ha detto che per 700 mila dollari la sua opinione era che Jackson non avrebbe guadagnato niente per i suoi figli. Briggs ha detto che ogni proiezione era speculativa e lui non era lì a speculare. (AP)

Panish: E' giusto dire che le sue fatture sono di 700 mila dollari ora? Briggs: E' giusto. Panish: E per 700 mila dollari la sua opinione è che MJ non avrebbe guadagnato un centesimo lavorando da dare ai suoi figli? Briggs: Qualsiasi proiezione di guadagno è speculativa. Panish: Secondo lei è speculativo che MJ avrebbe guadagnato dei soldi lavorando, giusto? Briggs: Sì. Panish: Lei non determina ciò che è rilevante in quest'aula, giusto? "Per quanto riguarda la mia opinione io determino ciò che è rilevante", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Panish chiesto a Briggs delle sue interazioni con l'avvocato dell'Estate di MJ. "Le ho detto che non c'era un esonero scritto con l'Estate", ha spiegato Briggs. L'Estate ha diversi avvocati, non sono rappresentati dalla società di Panish, ha detto Briggs. Ha detto che ha capito che è stato il suo partner che ha chiamato l'avvocato dell'Estate, Jeryll Cohen, notificando che avrebbe testimoniato in questo caso. Panish: Quindi quella dichiarazione sotto giuramento non era veritiera, signore? Briggs: Questo non è corretto, quello era ciò che avevo capito al momento. Panish ha detto che Briggs ha testimoniato di aver chiesto all'Estate l'autorizzazione ad essere assunto da AEG e testimoniare in questo caso. "Ora capisco che la sostanza della telefonata non era un'autorizzazione ma una chiamata di notifica", ha spiegato Briggs. "C'è stata una chiamata per segnalare all'Estate, non per ricevere l'autorizzazione dall'Estate", ha dichiarato Briggs. Panish: La sua testimonianza è che ha chiamato la signora Cohen prima di firmare la lettera di impegno con gli avvocati di AEG? Briggs: Questo non è corretto. "Non ho mai chiamato la signora Cohen per ottenere l'autorizzazione a testimoniare", ha dichiarato Briggs. "Nessuno ha chiesto l'autorizzazione, hanno chiamato per la notifica." Briggs ha detto che il suo partner, Roy Salter, ha chiamato la società di Hoffman per notificare che Briggs avrebbe testimoniato in questo caso. Panish: E lei è sicuro di questo come di tutto ciò che ha testimoniato in questo caso, giusto? Briggs: Sì. Briggs ha detto che il consiglio generale della FTI si è occupato della questione. (ABC7)

Panish: E' preoccupato di testimoniare il falso sotto giuramento? Briggs: Certo che sono preoccupato di testimoniare il falso sotto giuramento!
"Non c'è stata richiesta di autorizzazione, c'è stata una notifica all'Estate", ha dichiarato Briggs.
Briggs ha detto che non ha alcun documento per aver parlato con Salter di questo.
Ha detto che il suo miglior ricordo è che è accaduto pochi giorni prima dell'incarico della società con i legali di AEG. (ABC7)

Panish ha mostrato l'opinione di Briggs. "Questa è la base della mia opinione che sia speculativo dire che gli spettacoli nel Regno Unito sarebbero stati completati", ha dichiarato Briggs. "Una base è la salute di MJ", ha dichiarato Briggs. "Come parte di questa base, l'aspettativa di vita è fondamentale." Panish: Ha scritto nulla riguardo la testimonianza del medico legale? Briggs: No. Panish ha chiesto se il Coroner ha testimoniato circa l'aspettativa di vita. "Credo che il medico legale non abbia fatto una deposizione", ha dichiarato Briggs. Pertanto, ha detto che non poteva annotare nulla nei suoi appunti. "Non ho fatto riferimento al rapporto autoptico", ha spiegato Briggs. (ABC7)

Panish chiesto quanti progetti aveva fatto MJ dopo il tour "Dangerous". Briggs ha detto che dipendeva da come il lavoro era classificato. Panish ha citato diversi progetti su cui MJ ha lavorato, come la beneficenza per i bambini di Luciano Pavarotti, "United We Stand" per le vittime dell'11 settembre. Si è esibito anche a NY con Bill Clinton, ha partecipato ai film "Man in Black 2" e "Miss Castaway", ha ripubblicato l'album Thriller 25. Briggs conosceva alcuni dei progetti, non tutti. Ha detto che "Thriller 25" è stato un grande successo. (ABC7)

Dopo la pausa Panish ha chiesto a Briggs su diversi progetti che MJ ha completatoi dopo l'HIStory tour che il consulente non aveva considerato. Tra questi alcuni degli eventi su cui LaPerruque aveva testimoniato questa mattina, incluso il cameo in "Men In Black II". Panish ha anche chiesto della pubblicazione di una compilation di successi da numero 1, "Thriller 25", uscita nel 2008 e di 100 canzoni che MJ ha registrato tra il 2001 e il 2008. Briggs ha detto che non poteva dire con certezza quanto Jackson fosse coinvolto in ogni compilation o progetti di riedizione di album. (AP)

Panish: Sa che ha registrato 100 nuove canzoni tra il 2001 e il 2008 per una nuova pubblicazione? Briggs: Non lo sapevo. "Giusto per essere chiari, sto dando un parere sul futuro guadagno, non sui suoi album", ha dichiarato Briggs. Briggs ha spiegato che se avessero avuto un piano sarebbe stato a supporto del tour alla O2, nonché un budget dettagliato e il finanziamento. "Il finanziamento sembrava in essere per i concerti alla O2, sì", ha dichiarato Briggs. C'era anche un regista e circa 34 milioni di dollari di investimenti. La capacità della O2 arena per lo show di MJ è di 15.000 in media. "Il contratto contemplava una possibilità per un tour mondiale," ha opinato Briggs. "'Territorio' è un termine definito nel contratto", ha dichiarato Briggs. "'Territorio' è definito come il mondo". Panish: Questa è la prova che un tour mondiale era stato contemplato da MJ e AEG Live? Briggs: Sì, questa è la prova che un tour mondiale era contemplato (ABC7).

Panish ha mostrato un'email scritta da Kathy Jorrie: Tuttavia consiglio che un controllo del background sia affidato ad un investigatore privato e/o che almeno qualcuno alla AEG Live incontri Michael Jackson per fare in modo che capisca che stiamo entrando con lui in un accordo che richiederà che si esibisca in un tour in tutto il mondo ... (ABC7)

Panish ha chiesto riguardo una frase in una e-mail di Kathy Jorrie, l'avvocato che ha redatto l'accordo di Conrad Murray, che parla di un tour mondiale. Briggs ha confermato che la Jorrie ha scritto che a Jackson sarebbe stato richiesto di esibirsi in un tour mondiale. Ha ribadito la sua opinione, basata sulla lettura della testimonianze di esperti medici, che l'uso di farmaci di Jackson potrebbe impedire la concretizzazione del tour mondiale. Panish ha anche mostrato a Briggs una email dell'Amministratore delegato di AEG Live Randy Phillips di marzo 2009, che diceva che la società aveva un piano di 4 anni per i concerti di MJ. Briggs ha detto che solo perché c'era richiesta per i concerti di Jackson questo non modificava i fattori di rischio che MJ non sarebbe in grado di fare il tour. (AP)

Panish: Lei ci ha detto che l'uso di farmaci da parte di MJ rende speculativo che avrebbe potuto fare un tour in tutto il mondo e guadagnare un centesimo? Briggs: Il suo uso dei farmaci è stato un fattore e la base per il mio parere. (ABC7)

Briggs ha detto che le società di sponsorizzazione hanno la memoria lunga riguardo le persone a cui vogliono associarsi. Panish ha chiesto se le società di sponsorizzazione hanno avuto la memoria lunga su Tiger Wood. Briggs ha detto che gli atleti sono molto diversi dagli artisti. Panish: Ci dica ogni contratto che si ricorda di aver esaminato come parte della sua esperienza. Briggs ha detto che non si ricorda di aver esaminato contratti specifici di sponsorizzazione, ha bisogno di pensarci. L'esperto ha detto che ha esaminato il contratto fra 50 Cent e Vitamin Water. Briggs ha detto che è riluttante a divulgare i valori, ma sa che 50 Cent ha ricevuto una partecipazione nell'azienda. Panish: Era più di 100 milioni di dollari, vero signore? Briggs: Non al momento, ha stipulato un accordo che pensava fosse molto meno di quello.
Briggs ha detto che l'accordo era di circa 10 milioni, ma lui non ricorda alcuna transazione in contanti. Oggi si dice che l'affare sia valutato 100 milioni di dollari. Briggs ha scritto nella sua nota: Paul McCartney - 5 milioni Lexus / Rolling Stones - 10 milioni Citibank - altri nel range di 1-2 milioni. Panish ha chiesto a Briggs da dove proviene l'informazione. Briggs ha detto che non ricorda, non può dare dettagli. (ABC7)

Per quanto riguarda il piano di quattro anni che includeva il tour in Australia Briggs ha detto: "Non vedo come la richiesta si sposi con una settimana di speranza di vita." (ABC7)

Panish rivolto al giudice: Vostro onore, chiedo che il signor Putnam smetta di fare commenti. Giudice: Ho già detto che non ho intenzione di fare da babysitter a voi due. La giuria non ha riso questa volta. (ABC7)

Panish ha discusso con Briggs, ampiamente, il grafico e come Erk è arrivato a quei numeri. (ABC7)

Riesame per AEG

Strong nel riesame: Ha mai contestato che un tour mondiale era stato contemplato? Briggs: Non l'ho fatto. Ha detto che lo ha preso in considerazione, ma non eliminava alcuni dei problemi che aveva. (ABC7)

Briggs ha detto che il consiglio generale della sua società ha chiarito che non vi era alcun conflitto di interessi per lui a testimoniare in questo caso. "L'Estate non ha sollevato obiezioni al mio coinvolgimento in questo caso", ha dichiarato Briggs. (ABC7)


Riesame per i Jackson

Panish nel riesame: E' sicuro, come di qualsiasi altra cosa ha testimoniato, che la sua azienda ha contattato l'Estate prima di firmare il contratto? Briggs: Questo è corretto.

Briggs è stato congedato e il giudice ha concesso una pausa nella sessione pomeridiana.
Deposizione video di Timm Wooley
Gli avvocati di AEG hanno mostrato la deposizione video di Timm Wooley, un consulente finanziario che ha lavorato su "This Is It". E 'stato consulente per 20 anni. (ABC7)

Woolley è stato un contabile del tour che ha parlato con Murray circa i termini del suo contratto e gli ha inoltrato le bozze dei contratti. Woolley ha deposto in Florida nel giugno 2012. Ha detto di non aver mai letto le bozze di contratto di Murray e ha negato di aver negoziato con il medico. Secondo Woolley, ha chiamato Murray per capire i dettagli di ciò che aveva bisogno per lavorare sugli spettacoli "This Is It" e i dettagli per un contratto. Woolley ha detto che è stato incaricato dal dirigente di AEG Live Paul Gongaware di occuparsi di Murray. Gli uomini hanno parlato ai primi di maggio. (AP)

Kevin Boyle, avvocato dei Jackson, ha fatto l'interrogatorio. Boyle ha chiesto se ha pensato che fosse strano che MJ volesse un medico in tour. "Era una sua scelta, se era normale o insolito non stava a me decidere", ha risposto Wooley. "Penso che volevo togliermi il peso del signor Murray," Wooley ha detto riguardo le email che ha scritto a Murray. Ha detto che l'intenzione era quella di scoraggiarlo. (ABC7)

Wooley ha detto che Princeaveva fatto alcuni spettacoli alla O2, lui ha fatto da consulente finanziario. Gongaware ha contattato Wooley per lavorare nel tour "This It It". Wooley ha ricevuto una email agli inizi del 2009. Ha detto che Gongaware lo ha voluto come suo vice per lavorare su proiezioni, debiti, salari, piccola cassa. "Ero il suo delegato in materia finanziaria, quando mi delegava", ha spiegato Wooley. Wooley ha detto che non ha fatto i negoziati con il dottor Murray. Ha detto che negoziati è un termine ampio, può aver fatto del lavoro. Ha detto che ha raccolto informazioni per conto di MJ, il suo medico che l'artista voleva mettere sotto contratto, ha spiegato Wooley. Wooley ha detto che Gongaware gli ha detto che MJ voleva assumere Conrad Murray, del quale ha detto che ha poi scoperto era stato medico di MJ prima. Boyle: Ha chiesto perché MJ voleva un medico personale in tour? Wooley: Non stava a me chiedere. (ABC7)

Wooley ricorda di aver chiamato Murray una volta all'inizio di maggio per verificare se avesse bisogno di qualcosa, che avrebbe dato le informazioni alle persone giuste. Una e-mail dice: "Necessità di una sede, una unità per la CPR extracorporea a domicilio". Wooley ha detto che ha suggerito al dottor Murray di prendere un'unit