Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Video n. 163 Tigerbelieve del 22/12/2014
Gio Gen 01, 2015 1:11 pm Da mjforever

» Video n. 162 Tigerbelieve del 07/12/2014
Gio Gen 01, 2015 1:07 pm Da mjforever

» Video n. 161 Tigerbelieve del 05/11/2014
Gio Nov 20, 2014 1:19 pm Da mjforever

» Video n. 160 Tigerbelieve del 02/10/2014
Gio Ott 09, 2014 9:49 pm Da mjforever

» Video n. 159 Tigerbelieve del 30/09/2014
Gio Ott 09, 2014 9:48 pm Da mjforever

» Video n. 158 Tigerbelieve del 17/08/20148
Gio Ott 09, 2014 9:45 pm Da mjforever

» Video n. 157 Tigerbelieve del 23/07/2014
Mar Ago 26, 2014 1:46 am Da mjforever

» Pubblicato in data 17/08/2014
Mar Ago 26, 2014 1:39 am Da mjforever

» Video n. 157 Tigerbelieve del 26/06/2014
Gio Giu 26, 2014 9:19 pm Da Dangerous girl

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario


Il processo contro l'AEG LIVE

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:38 pm

Giorno 55° 24 Luglio 2013

Katherine e Trent Jackson sono in tribunale.

Testimonianza di John Meglen



Controinterrogatorio per i Jackson
Il dirigente di AEG Live John Meglen è tornato sul banco dei testimoni. Sta subendo il controinterrogatorio dell'avvocato dei querelanti Brian Panish. Ci sono stati alcuni scambi spigolosi tra Meglen e Panish. L'avvocato ha riesaminato buona parte della testimonianza di Meglen di ieri. Ci sono state un sacco di obiezioni. Il giudice ha anche dovuto dire a Meglen di rispondere sì o no e ha detto a Panish di non discutere con il testimone. La sessione è finita quando il giudice ha indetto un colloquio con gli avvocati appena prima della pausa pranzo. (AP)

Panish ha chiesto a Meglen circa la sua testimonianza di ieri sulla cifra di 97 mila spettatori riportata per un concerto degli U2 al Rose Bowl. Meglen ha detto ieri di non credere al dato che era stato riportato dalla rivista Billboard. Panish gli ha chiesto se ha prove per contestarla. Il dirigente ha detto di non avere prove per contestare la cifra di 97 mila spettatori, ma ha chiarito che non ci crede. (AP)

Il Rose Bowl ha solo 60.000 posti a sedere, ha detto Meglen. Sebbene Billboard Magazine ha riportato che gli U2 si sono esibiti per 97.000 persone in quella sede a Pasadena, in California, nel 2009, Meglen ha detto che si stava "fidando del suo istinto" che i numeri erano stati gonfiati. "So come quei numeri possono essere manipolati", ha detto. L'avvocato dei Jackson Brian Panish ha fatto presente c'erano 98.000 persone sedute al Rose Bowl, quando Michael Jackson si è esibito nell'intervallo del Super Bowl 27 nel 1993. (CNN)

Panish ha mostrato il grafico del Rose Bowl creato dagli imputati e ha chiesto qual è la capacità massima di posti del Rose Bowl. Meglen: Ci sono molti fattori che influenzano "Credo che la capacità di posti a sedere per una partita di calcio è di 100.000", ha detto Meglen.
Panish: Per un concerto di musica?
Meglen: Mi dovrebbe dire le dimensioni della produzione perché glielo possa dire (ABC7)

Meglen: Il concerto degli U2 si chiamava 360, quindi suppongo abbia venduto a 360 gradi (il palco degli U2 era montato in modo che si potessero vedere gli artisti da ogni lato, per cui si sfruttavano tutti i posti disponibili, ndt). Meglen ha detto che era al Rose Bowl, ma non ha guardato il concerto degli U2. Panish ha chiesto se 97.000 persone gli sembra corretto. Meglen: No, io non ne sono a conoscenza perché non sono stato coinvolto nello spettacolo. Panish ha chiesto se Meglen stava dicendo che il Rose Bowl non può contenere 97.000 persone. "Non sto cercando di dire questo, dipende dalle dimensioni della produzione. Michael era una produzione con il palco in fondo", ha opinato Meglen. Meglen: Se hai un palco centrale, 360 gradi a tutto tondo, con un piccolo palco in mezzo, probabilmente potresti ottenere 97.000 spettatori, sì. Panish ha chiesto se Billboard Magazine aveva sbagliato sul fatto che gli U2 hanno avuto 97 mila persone. "Le ho detto che non credo ai numeri di Billboard", ha detto Meglen. Panish ha mostrato una foto del concerto degli U2 al Rose Bowl. Meglen ha detto che il campo non è completamente riempito. Panish ha chiesto quanti posti ci sono nel Rose Bowl. Meglen detto che lo stadio è per circa 100.000 persone. (ABC7)

Panish: Lei ci ha detto ieri lei ha parlato con i promotori degli U2. Con chi ha parlato?
Meglen: Jerry Barae - lui è a Chicago (ABC7)

Meglen: Non ho mai contestato quello che gli U2 hanno venduto al Rose Bowl. Non posso dirvi quanti sono i biglietti pagati, quanti sono quelli che noi chiamiamo 'biglietto di carta' Voodoo Lounge, con un palco di 180-200 gradi si possono vendere 60.000 posti a sedere, ha detto Meglen. Panish ha chiesto se Meglen ha parlato con qualcuno che ha promosso il concerto degli U2 al Rose Bowl e che c'erano solo 60.000 persone. Meglen ha detto che non era vero. (ABC7)

Panish: Se lei ha testimoniato questo si tratta di una bugia, allora?
Meglen: Non credo che questo sia quello che ho testimoniato.

"Ho detto che io non ci credo", ha detto Meglen, "e io continuo a credere che non sia vero. La mia risposta era che non è vero che avevano 97.000 spettatori." Meglen: Quando parlo di vendita dei biglietti, si parla di biglietti pagati. Non ci interessano le persone che non pagano i biglietti. "Nessuno del gruppo degli U2 mi ha detto che 97.000 spettatori non erano al Rose Bowl", ha detto Meglen. Meglen ha spiegato che ha basato la sua opinione sulla sua esperienza di promozione e produzione di spettacoli da stadio per 35 anni. (ABC7)

Ha detto che non crede che la cifra fosse di 97 mila persone paganti, che è ciò che conta per lui e quello a cui si riferiva. Panish ha mostrato a Meglen una foto dallo show degli U2. I fan erano pigiati nelle tribune e centinaia erano sul campo. Meglen ha sottolineato che lo show degli U2 aveva un palco a 360° che ha permesso loro di vendere i biglietti per tutto il Rose Bowl. Ha detto che il palco di Michael Jackson per il "This Is It" era diverso, una messa a punto con palco sul fondo che non avrebbe permesso una simile audience. Meglen ha ammesso che probabilmente si potrebbero adattare 97 mila persone nel Rose Bowl con il palco giusto, ma non è detto che vengano acquistati tutti i biglietti. (AP)

Meglen ha sorriso Panish.
Panish: E' divertente signor Meglen?
Giudice: Mr. Panish, non discuta (ha scosso la testa) (ABC7)

Meglen ha detto che lavora con Gongaware da 35 anni. Panish ha chiesto se Meglen è d'accordo con Gongaware che la vendita dei biglietti di MJ è stata la più veloce in assoluto nel settore. Meglen: Non penso di essere d'accordo con questa affermazione, ma credo che questo è quello che ha pensato Paul.
Panish: Lei è d'accordo o meno che è la vendita dei biglietti più incredibile che Mr. Gongaware abbia mai visto?
Meglen: Sono d'accordo che la più incredibile che Paul abbia visto (ABC7)

Meglen ha detto che ha fatto tour per 35 anni, probabilmente centinaia di tour. (ABC7)

L'avvocato ha chiesto dell'affermazione di Paul Gongaware che non aveva mai visto niente di simile alla richiesta per i biglietti per "This Is It". Panish voleva sapere perché Meglen non era d'accordo con la descrizione di Gongaware della vendita dei biglietti per il "This Is It". Meglen:. "Paul ed io abbiamo lavorato su diversi progetti nelle nostre vite", Ha detto che non poteva dare all'avvocato un semplice sì o no come risposta. Panish ha chiesto se Meglen stava negando che Jackson aveva "enorme potere di attrazione." Meglen risposto: "Niente affatto." (AP)

Panish: E' d'accordo con Randy Phillips, l'Amministratore delegato di AEG, nel pensare che il signor Jackson aveva l'obbligo di partecipare alle prove? Meglen: Non conosco il contesto in cui questa domanda è stata fatta. Mi sta chiedendo di dare un'opinione su quello che Randy stava pensando. Meglen: Non so se Michael avesse un obbligo contrattuale. "Randy poteva pensare che Michael era obbligato, ma non so se era contrattualmente obbligato", ha detto Meglen. Meglen: Sono d'accordo che un artista dovrebbe andare ad alcune delle prove, si (ABC7)

Panish ha chiesto Meglen qualcosa riguardo la struttura societaria di AEG. Meglen riporta all'Amministratore delegato di AEG Inc., ha detto. Panish ha chiesto di nuovo a Meglen della sua affermazione di ieri che c'erano star più grandi di Michael Jackson. L'interrogatorio di Panish si è focalizzato sui dirigenti di AEG Paul Gongaware e Randy Phillips che hanno detto che non c'era nessuno più grande di Jackson. L'avvocato ha poi chiesto a Meglen se era d'accordo con l'Amministratore delegato di AEG Live che Michael Jackson era più grande di Celine Dion. Meglen lavora direttamente con la Dion e i suoi tour in Nord America. Gli ci sono voluti un paio di tentativi prima di rispondere alla domanda. Ha detto di non credere che la dichiarazione sia Phillips veritiera, ma che era un parere personale. "Per me, lei (la Dion) è più grande", ha detto Meglen. (AP)

Panish: E' d'accordo con Randy Phillips che MJ era un artista più grande di Celine Dion, sì o no?
Meglen: Io personalmente ritengo che questo non sia vero
"Secondo me Celine è al livello di Michael Jackson ed anche più grande", ha detto Meglen. (ABC7)

Meglen e Panish hanno avuto un botta e risposta di diversi minuti su quando i negoziati di AEG con Jackson siano iniziati nel 2008. Meglen non ricordava il periodo di tempo, per cui Panish ha fatto vedere la sua deposizione in cui ha detto che i negoziati sono iniziati nell'autunno del 2008. Panish ha poi chiesto se Meglen era stato personalmente coinvolto nei negoziati. Ha detto che non era al tavolo dei negoziati. C'è voluto molto tempo e diverse domande per stabilire che Meglen è stato informato in merito ai negoziati durante le riunioni con gli altri dirigenti di AEG Live. Meglen non ha esaminato i contratti effettivi per il "This Is It", ma ha detto che ha dato indicazioni sul prezzo del biglietto di ingresso e altre questioni. (AP)

Panish ha fatto vedere la deposizione di Meglen, dove gli è stato chiesto se ricordava quando sono iniziati i negoziati con MJ. Meglen ha detto estate o autunno 2008. Panish: E' questa la verità o no, signore? O lei non conosce la verità? Meglen: E' la verità, ma io non sono bravo con le date, ho bisogno di guardare il mio calendario. (ABC7)

Meglen ha detto che non era al tavolo durante il negoziato, era in ufficio a fare il suo lavoro. Meglen: Io non ero coinvolto personalmente, faccia a faccia, con i rappresentanti di MJ. Meglen ha detto che la trattativa non è solo il contratto, ma varie conversazioni interne circa il tour. "In qualità di Amministratore delegato di Concerts West, è il mio lavoro esaminare ogni trattativa che le persone stanno avendo riguardo il tour", ha detto Meglen. Meglen ha spiegato che è stato coinvolto nelle discussioni interne, nelle conversazioni con Gongaware e Phillips. Non ha mai esaminato il contratto che era stato redatto, ha detto Meglen. (ABC7)

Meglen ha detto che non è stato coinvolto nel film "This Is It". Panish ha detto che è stato accreditato come co-produttore del film. Meglen detto che era un co-produttore dello show non del film. Meglen ha spiegato che Gongaware non è stato coinvolto nel tour di Celine Dion, ma si danno i crediti l'un l'altro. (ABC7)

Il dirigente ha detto che ha dato indicazioni per i prezzi dei biglietti, le dimensioni e i luoghi per avere lo spettacolo. Panish ha fatto vedere il video della deposizione, dove Meglen ha detto che non ricorda se è stato coinvolto nelle previsioni per il tour di MJ. Timm Wooley è amico di Meglen. Loro non hanno discusso del processo. L'ultima volta che si sono visti è stato a Londra per lo show dei Rolling Stones. Wooley non lavora per AEG, ma per i Rolling Stones ora. Hougdahl "Bugzee" sta lavorando per Shania Twain. Panish ha mostrato una email di Gongaware sulla prima bozza della proiezione del tour di MJ in tutto il mondo. Essa elenca "notto di Mikey 132.000.000 di dollari". Email: Si tratta di un numero grande, ma questo non è un numero che MJ vuole sentire. Lui pensa di essere molto più grande di quello. Se usiamo l'incasso dello spettacolo è più di un quarto di miliardo di dollari. La sua quota del netto è il 50% tolti i costi per la sede locale e di pubblicità, che è abbastanza buona. Il suo lordo si avvicinerà al mezzo miliardo di dollari. Forse il lordo è un numero migliore da buttare in giro, se dobbiamo usare i numeri con Mikey che ascolta.
Panish: Paul Gongaware non stava suggerendo di mentire a Michael Jackson?
Meglen: No(ABC7)

Panish ha chiesto Meglen se conosce il dottor Finkelstein. Ha detto che ha chiesto in che tour era con Michael Jackson. Meglen ha detto di aver visto il dottor Finkelstein al festival Coachella. Ha avuto i biglietti da AEG. (ABC7)

Meglen ha parlato con Gongaware circa i tour precedenti di MJ. Sa che Michael ha annullato un tour perché è entrato riabilitazione. (ABC7)

Dopo una breve pausa, Panish ha mostrato a Meglen le proiezioni di AEG per un tour mondiale di Jackson che sono state mostrate la scorsa settimana. Panish ha esaminato la lista, mostrando che AEG aveva pianificato potenziali show in Europa, Sud Africa e in altri luoghi. L'avvocato ha sottolineato che diversi spettacoli erano in programma in India e la sua tesi che i grandi artisti non si esibivano in India. Panish ha poi snocciolato una serie di artisti che si sono esibiti in India: Beyonce, Akon, Shakira, 50 Cent. Meglen non ha contestato che si sono esibiti lì. "Non è un mercato molto grande, per quanto ne so", ha detto Meglen dell'India come scenario di concerti. E' seguita una disputa sulla popolazione dell'India. Panish a un certo punto ha detto che ci sono miliardi di persone nella sola Mumbai, spingendo molti avvocati e il giudice a intervenire. Panish ha concesso che l'osservazione sui miliardi di persone a Mumbai non era giusta e si è spostato su altri argomenti. (AP)

Panish ha mostrato l'email che Gongaware ha inviato con l'allegato del tour mondiale di MJ inviata a Meglen per conoscenza. Esso elenca le città, la quantità di spettacoli e le settimane in Europa, Sud Africa, Asia (e Medio Oriente), India e Stati Uniti.
Panish: Ci ha detto ieri che nessuno va in India
Meglen: Non molti lo fanno. Ancora una volta, ho detto pochissime persone, nessuno intendendo poche persone
Meglen ha detto che pensa che MJ abbia fatto uno o due spettacoli in India.
Panish: Beyonce è nessuno?
Meglen: No, lei è molto popolare
Panish: Sa che è andata in India?
Meglen: Non ne ho idea
Panish ha fatto anche il nome di Shakira, Akon, 50 Cent tra quelli andati in India. La proiezione nell'email mostra 6 show in India più uno privato per MJ. (ABC7)

Poi ha chiesto a Meglen rigurado l'affermazione di Phillips in una email che Jackson avrebbe potuto fare il tutto esaurito per 200 spettacoli a Londra. Meglen ha detto che non era d'accordo e che lui non credeva che Jackson avrebbe potuto fare 200 spettacoli a Londra. Alla domanda se la dichiarazione di Phillips nella e-mail era falsa Meglen ha detto di sì. Ha aggiunto che nessuno nel settore ha una "sfera di cristallo". Ha detto che Phillips può aver creduto che fosse vero, ma lui non credeva che Jackson avrebbe potuto fare 200 spettacoli a Londra. Panish ha fatto alcune domande su quanti biglietti la gente poteva acquistare per il "This Is It". Meglen ha detto che non lo sapeva. Meglen e Panish hanno avuto un botta e risposta su questo per un po' di domande, allora il giudice ha chiamato a colloquio gli avvocati. (AP)

Meglen era anche in disaccordo con ciò che uno dei suoi superiori, l'Amministratore delegato di AEG live Randy Phillips, ha scritto in una e-mail, cioè che c'era abbastanza richiesta nella sola Inghilterra per vendere di più di 200 spettacoli di Jackson. "Lui era convinto di questo," ha testimoniato Meglen. "Io non lo credo." (CNN)

Meglen ha detto di non credere che MJ avrebbe potuto vendere 200 spettacoli a Londra. Panish ha detto che era stato dichiarato da Randy Phillips. "La mia opinione è che non avrebbe potuto fare 200 spettacoli a Londra," ha testimoniato Meglen. Panish ha mostrato una mail di Phillips che diceva "Avremmo potuto fare più di 200 show in base alle richieste." Meglen ha detto di non credere che sia vero. "Lui ci credeva, io non ci credo." "Nessuno ha la sfera di cristallo nel nostro settore", ha detto Meglen. "Che avrebbe potuto fare 200 spettacoli è puramente una speculazione fatta a nome suo." Panish ha chiesto se Phillips partecipava più di lui al "This Is It" tour. Lui ha detto di sì. "Non so se sono d'accordo c'erano 525.000 persone in coda," ha opinato Meglen. "Tutti esagerano, e quando qualcosa è popolare tutti vogliono la luna", ha detto Meglen. Panish ha chiesto a Meglen di presupporre che Randy Phillips abbia detto la verità. "Lo so che è un grande presupposto", ha detto Panish. L'avvocato degli imputati ha obiettato, il giudice ha accolto l'obiezione e ha chiesto agli avvocati di parlare con loro. Gli avvocati sono andati nella stanza del giudice e hanno parlato per circa 10 minuti. Sono tornati e il giudice ha interrotto la sessione per il pranzo. (ABC7)

Panish si è corretto circa il numero di persone che vivono in India. In precedenza aveva detto che alcuni miliardi di persone vivono lì, ma dovrebbero essere milioni. "Capisco che si è sbagliato", ha detto Meglen. "Ciò non significa che è un bugiardo." Panish ha detto che non avrebbe risposto al commento di Meglen. (ABC7)

Per quanto riguarda l'India Meglen ha spiegato: "Io non credo che sia un piccolo mercato, credo che sia un mercato sottosviluppato." Meglen ha detto che sa che Michael si è esibito in India, ha sentito da Panish che Beyonce è andata in India. (ABC7)

Panish: Quando lei ha testimoniato ieri non sapeva di nessuno che era andato in India, è corretto?
Meglen: No, questo non è corretto (ABC7)

Panish: Ci sono un sacco di stadi del mondo che hanno capienza di più di 60.000 persone?
Meglen: Sì, ci sono un sacco di stadi di calcio in tutto il mondo
Panish: In Australia?
Meglen: Sì (ABC7)

Meglen ha detto che non ricorda quante volte MJ ha fatto il tutto esaurito a Londra. (ABC7)

Leonard Cohen - AEG ha promosso e prodotto il suo tour mondiale, ha detto Meglen.
Panish: Avete assunto un medico per Leonard Cohen?
Meglen: Noi non assumiamo medici (ABC7)

Panish ha chiesto se Meglen ha avuto esperienze in cui l'Amministratore delegato è coinvolto nel fare un intervento su un artista. Meglen ha detto che è a conoscenza che è successo primi anni '80, non ad AEG. E' stato coinvolto minimamente nell'intervento. (ABC7)

Meglen ha detto che non ha avuto messaggi dai manager degli show alla AEG che dicevano che l'artista si stava deteriorando. "Ho avuto situazioni in cui il direttore di produzione ha avuto delle email circa il comportamento dell'artista," ha testimoniato Meglen. "Ho avuto situazioni in cui gli artisti erano stati male prima, sì," ha detto Meglen. Panish: Ha mai chiamato il medico per 30 minuti per discutere la condizione dell'artista? Meglen: No (ABC7)
Panish ha chiesto se Meglen avesse mai visto una mail che diceva che AEG voleva ricordare al medico che stavano pagando il conto. Il dirigente ha detto di no. (ABC7)

Meglen: So che verifichiamo le persone. "Noi non assumiamo medici, se l'artista vuole il suo medico lì, il nostro modo di verificare questo è andare dall'artista", ha detto Meglen. "Se io sto chiedendo all'artista se è questo il suo medico, questa è una verifica", ha spiegato Meglen. (ABC7)

Meglen: Ho chiesto a MJ se si sarebbe esibito e mi ha detto che non voleva fare (uno spettacolo residente a Las Vegas). "Penso che MJ avrebbe dovuto fare più di 2,5 spettacoli a settimana o non si sarebbe potuto avere un tale accordo", ha detto Meglen. (ABC7)

Riesame per AEG
Nel riesame Jessica Bina ha chiesto riguardo la proposta dello show a Las Vegas nel 2010 all'Estate di MJ. "Ci sono i numeri per settimana, per anno per i primi 5 anni di performance, poi i successivi 5 anni di performance", ha spiegato Meglen. Meglen ha detto che è venuto a conoscenza che il Cirque du Soleil era ansioso di ottenere un accordo con l'Estate per avere uno show di MJ. Meglen detto che la sua tesi era che c'era qualcosa di meglio da fare. (ABC7)

Meglen: Non abbiamo la sfera di cristallo (sul fatto che uno spettacolo avrebbe avuto successo o meno). (ABC7)

La Bina ha chiesto se l'artista è al centro dello stadio con il microfono se ci sono motivi per cui lo spettacolo non poteva essere al pieno della capacità. Meglen ha detto di no. Bina: Ma succede molto spesso? Meglen: No. Meglen: L'artista deve essere a suo agio con il palco a 360 gradi, la produzione diventa molto difficile e incredibilmente costosa, così come le vendite. "This Is It" non è stato impostato per essere uno spettacolo con il palco a 360 gradi, ha detto Meglen. Ha osservato che era tutto il contrario. La produzione per MJ era di 26 - 27 milioni di dollari. Meglen ha detto che per far diventare il TII un tour a 360 gradi, ci sarebbero stati dei costi associati alla modifica. "Più o meno, avrebbe dovuto essere una nuova produzione." Meglen ha spiegato che 180-240 gradi di fronte al palco è lo standard del settore. Meglen ha detto che se avesse potuto vendere più biglietti per il TII l'avrebbe fatto. "Non è nient'altro che profitto a quel punto". Il dirigente ha detto che non c'è mai stata una conversazione su come rendere TII uno spettacolo a 360 gradi. (ABC7)

Meglen ha detto di nuovo che non è d'accordo con il parere di Phillips che c'erano oltre 200 altri show da fare a Londra. Meglen ha detto che non aveva in mente di mettere 13 milioni di biglietti in vendita. Si aspettava che lo show di Londra andasse bene. Il dirigente ha detto quando MJ ha detto "This Is It" (questo è quanto) la gente ha pensato che fosse così. Ma se fosse andato in altre città alla fin fine non era così. Meglen ha detto che al momento in cui MJ è morto c'erano solo 50 spettacoli concordati tra MJ e AEG. Meglen ha detto che per il prezzo del biglietto più basso TII è stata una grande vendita. (ABC7)

Riesame per i Jackson

Panish: Paul Gongaware e Randy Phillips erano più coinvolti di lei in TII?
Meglen: Sì (ABC7)

Il dirigente ha detto di non aver mai detto a Gongaware e Phillips che la proiezione non era buona, solo che pensava che ci fosse molta strata per arrivare alla fine. (ABC7)


Riesame per AEG

Meglen ha detto che "Love" sui Beatles e "O" del Cirque du Soleil sono due dei più riusciti spettacoli concettuali. (ABC7)

La Bina ha mostrato ancora una volta l'email di Gongaware: Ecco la prima bozza per un tour in tutto il mondo ... Non si può definire con precisione ora ... troppe variabili. (ABC7)

Meglen ha detto che non è più possibile vedere i Beatles, dato che alcuni membri sono morti. Meglen: Se Michael fosse ancora vivo e facesse dei tour, non sarei interessato a fare uno spettacolo concerttuale su MJ. (ABC7)

Riesame per i Jackson

Panish ha chiesto se MJ avesse voluto andare in tutto il mondo AEG sarebbe stata in grado di realizzare questo obiettivo? Meglen ha detto che avrebbe potuto impostare l'accordo. "Non posso dirle quanti altri tour Michael Jackson avrebbe potuto fare, è pura speculazione", ha detto Meglen.
Panish: Sapeva che MJ aveva detto ai suoi figli che sarebbero andati in un tour mondiale?
Meglen: Non ne ho idea (ABC7)

Meglen è stato congedato.


Deposizione video del Dr. Alimorad Farshchian



La deposizione è avvenuta nel mese di agosto 2012. Marvin Putnam ha condotto l'interrogatorio. Il Dr. Farshchian è andato all'Università di Rutger, si è laureato nel 1983 nel corso preparatorio alla medicina. E' andato alla scuola di medicina di Santa Lucia nel 1987. Dopo ha fatto la ricerca cardiaca alla SUNY di Brooklyn. Lo ha fatto per 3-4 anni. Lui poi ha fatto l'internato in medicina interna e medicina di famiglia, è andato in uno studio privato. Il Dr. Farshchian non è certificato dalla commissione medica. Il Centro di Medicina Rigenerativa è la sua clinica in Florida. Lui è il direttore sanitario. (ABC7)

Il Dr. Farshchian ha curato MJ da mese di aprile 2001 e ha interrotto nel 2003. 'Io ero uno dei suoi medici, "ha detto. Il Dr. Farshchian ha detto che MJ stava avendo un problema con la caviglia, doveva esibirsi al Madison Square Garden, doveva fare le prove. Dr. Farshchian: Aveva un problema alla caviglia che era più che altro una distorsione alla caviglia che non era guarita e doveva continuare a ballare. "Ha preso un appuntamento come tutti gli altri", ha detto il dottor Farshchian. (ABC7)

Putnam ha chiesto se MJ voleva liberarsi dai farmaci, se quello è successo in hotel in un secondo incontro con il medico. Lui ha detto di sì. Putnam: Si ricordi la prima volta che le ha detto che voleva ripulirsi dai farmaci? "Stava cercando di liberarsi del Demerol", ha detto il Dr. Farshchian. MJ gli disse che aveva un problema con il farmaco. Il Dr. Farshchian ha detto che la preoccupazione principale di MJ erano i suoi figli, sempre i suoi figli, lo farei per i miei figli, e di trascorrere più tempo con i suoi figli. (ABC7)

A quel tempo, il Dr. Farshchian ha detto che non stava seguendo MJ sui media. A quel punto, per me era solo un paziente normale. Dr Farshchian: Quando l'ho conosciuto gli ho fatto visita in hotel, ho letto un po' su di lui su internet, allora mi sono reso conto che c'era un problema (ABC7)

Putnam: MJ le ha detto che era dipendente dal Demerol?
Dr. Farshchian: Non con queste parole
Putnam: Ha cercato di farsi curare da lei?
Dr. Farshchian: Alla fine (ABC7)

Dr. Farshchian: Per il trattamento di Michael per questo problema, ho pensato che, poiché viaggiava parecchio, aveva bisogno di qualcosa che fosse su di lui. Ho scelto il Naltrexone, ha testimoniato il Dr. Fashchian. Il farmaco inibisce gli effetti delle sostanze stupefacenti, se si prende smette di far provare euforia. Il Dr. Farshchian ha detto che ha impiantato più di un cerotto di farmaco su MJ. Dura normalmente 60-90 giorni nel corpo. MJ ha avuto il cerotto impiantato 5 volte. Il Dr. Farshchian ha detto che durante la formazione in medicina di famiglia, ha imparato a conoscere la psichiatria e tossicodipendenza. Dr. Farshchian: L'impianto allora era più popolare, oggi non più così tanto. Il medico ha detto che inserire un impianto porta un rischio di infezione. Questo potrebbe essere un motivo per cui non lo fanno più tanto. Il Dr. Farshchian ha detto che la pelle di MJ manifestava un'allergia al cerotto, lui non era molto a suo agio. Dr. Farshchian: Di solito è posizionato nel basso addome sotto l'ombelico, a destra o a sinistra, e rimosso dopo 90 giorni di. (ABC7)


Cronologia della cartella clinica (ABC7)

21 luglio 02 - inviate ulteriori informazioni su Buprenex, poiché non ho ottenuto alcuna risposta (sic) da lui e cercato di intervenire.

Jackson aveva una sorta di infezione alla gamba, stava andando in Germania al momento, per cui il dottor Farshchian andò con lui per il trattamento della sua condizione

20 ottobre 02 - il paziente afferma che ha bisogno di aiuto con il suo problema di dipendenza. Lui non vuole andare in un centro di riabilitazione ambulatoriale, nonostante la pressione da parte della famiglia. Discusso con lui l'opzione del Naltrexone.

Il Dr. Farshchian ha detto che Jackson era risoluto a non andare in un centro di riabilitazione. Lui era preoccupato per la sua privacy e per i paparazzi.

4 novembre 02 - peso di Jackson 58 - pre-procedura, tagliare la pelle, inserire chip impianto di Naltrexone.

Il Dr. Farshchian ha utilizzato l'anestesia locale con lidocaina 1%, fatta come paziente esterno nell'ufficio del medico di Miami.

6 novembre 02 - telefonata, afferma che sta bene, tollerando agitazione minima, un po' di insonnia

Il Dr. Farshchian ha detto che ci volevano 10 ore per andare da Neverland a Miami. Jackson ha detto che stava andando a vedere uno psicologo. "Jackson era molto riservato su tutto", ha detto il dottor Farshchian. A quel tempo si lamentava per l'insonnia. Stava vedendo un erborlogo per l'insonnia. Il Dr. Farshchian ha detto che Jackson ha sempre avuto problemi a dormire. "Per me la sua insonnia era causata, probabilmente, c'è questa zona all'interno del naso chiamata turbinati, se ridotta si chiama sindrome del naso vuoto, per me che era la causa di tutto ciò." Putnam ha chiesto se parti del naso di Jackson erano mancanti. Risposta del Dr. Farshchian, "Parti del naso erano state rimosse (i giurati hanno sentito da Farschian che Jackson soffriva da anni di insonnia. La teoria del medico è che era legata alla chirurgia estetica: una parte fondamentale del naso di Jacksonmancava. "E' possibile che si produca quella che chiamano la sindrome del naso vuoto e che questo produca insonnia", ha detto Farshchian.)

Due giorni dopo, Jackson ha riferito di aver passato delle buone notti".

26 Nov 02 - la ferita alla caviglia sta meglio, ma ha fatto togliere l'impianto da un medico a casa, desidera fare un altro impianto

Il Dr. Farshchian ha detto che Michael aveva un medico locale che non sapeva che cosa fosse il cerotto e lo ha rimosso. Jackson aveva un prurito, aveva un'eruzione cutanea. Michael voleva davvero fare questo, è tornato per avere la procedura, ha detto il Dr. Farshchian.

26 Nov 02 - seconda procedura di Naltrexone

27 Nov 02 - niente nausea, vomito, diarrea. Impianto addome Naltrexone ben posizionato: continuare il trattamento in corso, paziente pulito x 20 giorni

29 Nov 02 - si sente molto bene, dorme bene. Nessun segno di astinenza da oppiacei.

Dr. Farshchian: La mia attività è la rigenerazione completamente ortopedica. Ha detto che tratta l'artrite e le malattie ortopedico.

2 dicembre 02 - si sente molto bene, dorme bene. Paziente pulito, ora esaminare i 12 punti con lui

Dr. Farshchian: Ognuno dei punti è in qualche modo collegato a chiedere a Dio di aiutarti a ottenere la forza per sconfiggere la dipendenza. Ci fu un periodo di tempo in cui Jackson rimase con il Dr. Farshchian, è rimasto per la notte due volte, i bambini una volta. Il medico vive a North Miami Beach, Bay Harbor Island. Anche Grace Rwaramba può aver soggiornato presso la casa. Il Dr. Farshchian ha detto che aveva trasformato il suo garage in una camera da letto per Jackson. Non ha mai curato Jackson a casa.

4 dicembre 02 - Impianto Narcan al suo posto. Esercitati i 12 punti con lui

20 gen 03 - paziente ritorna per un altro impianto, è rimasto pulito per più di 2 mesi, dichiara di aver seguito seguito il programma di 12 punti. Peso: 61 chili

3 Apr 03 - paziente ritorna per un altro impianto, pulito da quasi 6 mesi, segue il programma dei 12 punti almeno una volta alla settimana con assistente sociale privato

2 luglio 03 - paziente tornato per un altro impianto, pulito da quasi nove mesi, va bene con il programma dei 12 punti

Il paziente può continuare con medico locale, a questo punto. Il Dr. Farshchian ha detto che pensava che fosse sufficiente, il trattamento era stato fatto.

(Sull'affermazione dei querelanti che Jackson era emaciato, l'autopsia ha registrato che pesava 61.5 chili quando morì. Farshchian ha testimoniato che Jackson pesava 58 chili quando lo ha curato.)

La volta successiva in cui il Dr. Farshchian ha visto Michael è stato il fine settimana dopo il suo arresto.
Putnam: Come stava?
Dr. Farshchian: Non troppo bene
Putnam: Stava usando di nuovo i farmaci?
Dr. Farshchian: No (ABC7)

Dr. Farshchian: Ci fu un tentativo di intervento da parte della famiglia, ma MJ era molto difficile da raggiungere, guardie del corpo, per cui può non essere accaduto. Putnam ha chiesto se l'intervento è stato nella primavera del 2002. Il Dr. Farshchian ha detto che potrebbe essere stato dopo o prima, non è sicuro. (ABC7)

Il Dr. Farshchian non è a conoscenza se MJ abbia fatto qualsiasi altro trattamento ambulatoriale. (ABC7)

Il Dr. Farshchian ha detto che quando il terzo figlio di MJ, Blanket, era appena nato aveva ''una scimmia sulla spalla', lui non voleva farlo più. "La scimmia sulla spalla" era l'uso di Demerol, ha detto il Dr. Farshchian. Il Dr. Farshchian ha detto che non sapeva perché MJ era diventato dipendente o aveva iniziato a prendere il Demerol. Il medico ha detto che MJ non abusava di altri farmaci o alcool. (ABC7)

MJ stava vedendo altri medici in California.
Elenco di altri medici:
Dr. William Van Valin - Il Dr. Farshchian non lo conosce
Dr. Murray - Il Dr. Farshchian non lo conosce
Dr. Arnold Klein - sì, ho sentito parlare di lui attraverso i media
Dr. Steven Hoefflin - il Dr. Farshchian non lo conosce
Dr. Metzger - sì, ha sentito che era medico di MJ a Los Angeles, può aver parlato con lui. Ha parlato degli impianti, che cosa fare al riguardo, che aspetto doveva avere (ABC7)

L'ultima volta che il Dr. Farshchian ha parlato con la signora Jackson è stato al funerale. Prima aveva parlato con lei a Natale del 2002 a Neverland. Ha detto che ha avuto anche una telefonata con la signora Jackson dove lei ha voluto sapere degli impianti. Michael ha chiamato la signora Jackson e il dottor Farshchian ha detto che stava trattando MJ per la dipendenza da Demerol. (ABC7) Il medico ha detto che ha parlato con lei direttamente sul trattamento di disintossicazione del cantante. "Penso che voleva sapere tutto su di esso, che cosa stava succedendo", ha detto Farshchian. (ABC)

L'ultima volta che ha parlato con MJ al telefono è stato nell'inverno del 2004. La sua prima impressione fu che voleva stare meglio per il bene dei bambini'. (ABC7)

Ha capito che la signora Jackson era preoccupata per la sua salute? Dr. Farshchian: Sì, non ricordo la conversazione, ma una volta che ha capito il procedimento lei ha detto che era felice Dr. Farshchian: Una volta a Neverland Michael ha mostrato a sua madre l'impianto. Lei era molto felice. (ABC7) Il dottore ha detto che ha messo l'impianto a Jackson cinque volte su nove mesi e che lui personalmente ha visto la signora Jackson esaminare l'incisione del figlio. "Mi ricordo che è stato a Neverland. Michael ha mostrato l'impianto a sua madre. Solo sua madre era lì. Lei era molto felice", ha detto Farshchian. (ABC)

Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3875898
Traduzione 4everMJJ MJFS

***************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:41 pm

Giorno 56° 25 luglio 2013
Katherine Jackson è in tribunale.

Fuori dalla presenza della giuria, l’avvocato dei Jackson Brian Panish ha espresso preoccupazione per il prossimo testimone. L’infermiere e anestesista David Fournier ha avuto una conversazione con il Dr. Klein e gli imputati vogliono introdurre quella conversazione nella testimonianza. Fournier stava eseguendo l'anestesia su MJ, c'è una situazione che si presenta, ha detto Kathryn Cahan. “Oh, lui ha un impianto Narcan,” avrebbe detto presumibilmente il Dr. Klein a Fournier, che poi dirige Fournier su come trattare MJ. Panish ha detto che questo è stato nel 2003. Egli sostiene che è la caratteristica della prova, che MJ non lo ha mai divulgato all’infermiere. Egli sostiene inoltre che è per sentito dire. Il giudice ha chiesto alle parti di documentarsi se la conversazione sarebbe considerata un'eccezione alla regola del sentito dire. Bina ha detto che Fournier non sapeva cosa fare, chiese al medico e cambiò il trattamento. Ha detto che MJ ammise dopo di avere un impianto. Cahan: “Ha somministrato l'anestesia, MJ smise di respirare per 5 minuti, Fournier ha dovuto respirare per lui”. Cahan: “questo è continuato fino a quando si è reso conto che c’era una reazione all’impianto Narcan”. Panish ha chiesto qual’è la rilevanza, ha dichiarato che gli imputati stanno cercando di introdurre la prova, che non ha nulla a che fare con questo caso. Cahan ha detto che la rilevanza è che Fournier chiese a MJ circa i cambiamenti da un precedente trattamento. Cahan: “MJ sapeva che aveva un impianto Narcan e ha scelto di non divulgarlo. Ha smesso di respirare per 5 minuti nel corso della procedura”. Cahan ha detto che va dai temi della speranza di vita, al problema della dipendenza, all'occultamento del consumo di droga. Il giudice è per respingere l'obiezione dato che lei pensa che è stata promessa la verità ed è per sentito dire. Agli imputati non è concesso di usarlo.
Testimonianza di David Fournier (infermiere anestesista)



Esame diretto per AEG
Kathryn Cahan ha fatto l’esame diretto di David Fournier. Fournier ha detto che è terrorizzato all’idea di testimoniare oggi. Ha testimoniato due volte in precedenza.

Egli è un infermiere anestesista qualificato, formato nella specialità di anestesia. Ha una laurea infermieristica e una laurea specialistica in anestesia. C’è una commissione d’esame che deve essere superata, Fournier ha fatto molto bene. C’è un certo numero di ore di formazione continua necessaria per mantenere la licenza. L’anestesista si laurea in scienze, poi alla scuola di medicina. L’infermiere anestesista va a 2 scuole per infermieri, quindi ha la stessa formazione come medico. Fournier si è laureato nel 1984 alla UCLA, ha praticato costantemente da allora. Lui è un lavoratore autonomo, lavora alla chirurgia ambulatoriale di Beverly Hills; lavora con la chirurgia plastica, ricostruttiva, ortopedia, ambulatori ginecologici.

Fournier ha detto che ha ricevuto una chiamata nel 1992 da un ufficio di un dermatologo che gli ha chiesto di venire, di tenersi pronto, non gli ha detto chi era il cliente. Il medico era preoccupato che ci poteva essere una reazione anafilattica alle vaccinazioni. Fournier: “inizialmente ho rifiutato, io non facevo quello, il dottore era molto insistente, mi offrì del denaro in anticipo. “Ha detto che era molto importante per me andare, dato che era Michael Jackson,” ha ricordato Fournier. Fournier ha detto che il dottore era molto preoccupato, non voleva che niente andasse storto. La gestione delle vie aeree è una delle sue qualità, ha detto Fournier.
Da tre a sei mesi più tardi, Fournier ha ricordato che fu richiamato per trattare MJ. Questo era nel gennaio 1993.

La maggior parte delle cartelle cliniche sono state distrutte a causa dei limiti di tempo, ha detto Fournier. L’ultima volta che ha trattato Michael è stato nel 2003, circa 6 anni prima della sua morte. Ha trattato MJ per circa 10 anni. Fournier ha detto che non ha tutte le cartelle del suo trattamento a Michael Jackson, ma ne ha alcune. Fournier ha dato una deposizione in questo caso. Ha fornito la documentazione medica che aveva a seguito di un mandato di comparizione. Fournier ha detto che crede che la norma sia di 7 anni prima che un medico distrugga la cartella di un paziente.

“Alcune volte non gli somministravo farmaci, lui osservava solo”, ha detto Fournier. Fournier stima che ha trattato MJ 30-35 volte, l’anestesia forse 25 volte.
La Cahan ha mostrato un modulo medico e il consenso all’anestesia.
Peso: 58,9 Kg – Data: 19/01/2000

Fournier ha detto che chiede sempre l’altezza e il peso dei pazienti e se pensa che il peso è inferiore, mette il paziente sulla bilancia. Michael aveva una serie di pseudonimi, Omar Arnold era uno di loro, ha detto Fournier. MJ ha detto che pesava 58,9 kg, nel gennaio del 2000. Fournier ha detto che probabilmente accettò la descrizione di MJ. Il peso è un fattore nell’anestesia, ha detto Fournier. Esso fornisce una stima molto approssimativa di dove iniziare il dosaggio. Fournier: “Penso che pesasse tra 58 e 63,5 kg durante i 10 anni che lo ha trattato.

Cahan: “aveva un buon appetito?”
Fournier: “Non proprio. Gli chiedevo che cosa aveva mangiato per ultimo e lui diceva il pranzo del giorno prima".

Una volta ha detto Fournier ha chiesto perché MJ era sotto i 58,9 kg. Ha detto che il cantante gli disse che era stato in tour.
La Cahan ha chiesto se lui preoccupato che MJ era 58,9 kg.
Fournier: “No, lui è magro, muscoloso, in buona forma, dunque no.

Fournier ha spiegato tutte le domande che pone al paziente prima di somministrare l’anestesia: la storia clinica, i farmaci, ecc. L’infermiere ha detto che se si tratta di un paziente normale, potrebbe ancora volerci la storia medica, ma sarebbe abbreviata. Fournier ha detto che ha sempre voluto la storia medica di MJ prima delle procedure.

L’infermiere ha lavorato su MJ per le seguenti procedure: riduzione del cuoio capelluto per le bruciature di cui soffriva, un ascesso dentale, una canalizzazione, ampio tatuaggio sulle labbra, occhi, zona marrone, botox, collagene e iniezioni di filler.

Cahan: “Ha spesso anestetizzato i pazienti per il trattamento con botox o filler?”
Fournier: “No”

Fournier: Michael era speciale in questo. Invece di 5 o 6 iniezioni che le persone normalmente ricevono, MJ ne riceveva 50-100. MJ aveva un centinaio di iniezioni intorno all’occhio, varie parti del suo viso. E‘ più della media nei pazienti, avevano bisogno di essere sedato per tollerare il dolore.

Fournier ha utilizzato il Propofol dal 1990. E’ appropriato usare il farmaco per lo più in sala operatoria e/o in un ambiente controllato, ha detto. L’attrezzatura necessaria per la somministrazione sicura del Propofol: il pallone Ambu e la maschera, svariate attrezzature per le vie aeree, una lama per la laringoscopia, una maschera laringea, un tubo endotracheale pronto, una fonte di ossigeno a disposizione, elettrocardiogramma, un capnografo, la possibilità di misurare la pressione arteriosa, un pulsossimetro, accesso per flebo e fluidi per flebo, rianimazione da farmaci, un monitoraggio continuo.
Fournier ha detto che tenere il paziente sedato è anche necessario per computerizzare l’infusione. E’ un modo più controllato di somministrare i farmaci, piuttosto che a goccia. A seconda della dose, il paziente può respirare da solo, ha detto Fournier. Fournier ha letto l’etichetta del Diprivan (nome commerciale del Propofol). Ha detto che il monitoraggio del paziente è un lavoro a tempo pieno.

Tutte le attrezzature necessarie sono molto costose, ha detto Fournier. Aveva investiti circa 70 mila dollari nella sua sala operatoria. “Ogni volta che diamo unanestetico c’è una potenziale reazione”, ha detto Fournier. Il propofol non è disponibile sotto forma di pillola e non è dato come prescrizione ai pazienti perché è un anestetico, pericoloso, ha detto Fournier. Se il farmaco non è in buone mani, somministrato con un adeguato monitoraggio, è pericoloso, ha spiegato Fournier. Fournier ha detto che l’emivita del Propofol è di 2-8 minuti. Si metabolizza in tempi relativamente brevi, i pazienti si svegliano sentendosi bene, c’è un anti-nausea in esso L’infermiere ha detto per le ustioni se il Propofol non viene somministrato correttamente, può causare ipertensione.

La Cahan ha detto che ha contato 14 diverse occasioni in cui Fournier ha somministrato il Propofol a MJ. Ha una cartella per il 2000, 2002 e 2003. Dal 1993 al 2000, non ci sono cartelle cliniche. Egli ha detto che crede che ha somministrato il Propofol a MJ nel 2001, ma non dispone della cartella. Egli ha detto di non aver somministrato anestetici dopo il settembre 2003.

Fournier ha detto che le sue cartelle cliniche incomplete mostrano che lui ha somministrato il propofol a Jackson almeno 14 volte tra il 2000 e il 2003. Egli ha stimato che diede al cantante il farmaco numerose altre volte nel corso degli anni per una varietà di procedure estetiche e dentali. Ha notato nelle sue cartelle che Jackson aveva un’elevata tolleranza per alcuni farmaci, il che Fournier ha detto che potrebbe essere attribuito ad una varietà di fattori, tra cui la genetica. (AP)

Cartella clinica dal 4/11/02:
Omar Arnold
Peso: 59,8 kg
Dr. Koplin
Multiple iniezioni di collagene
Farmaci aggiuntivi forniti - Propofol 140 mg

Fournier: Il soprannome comune (del Propofol) è "il latte dell’amnesia." Una volta mi ricordo di lui (MJ) che riferiva ad esso come il "latte".

Fournier ha detto che MJ era molto cordiale, un ragazzo simpatico e sono diventati amici. Ha visitato Neverland due volte.

MJ non gli disse che stava usando il Propofol per aiutare il sonno. Fournier ha detto di non aver mai usato il Propofol per curare un paziente per l'insonnia.

L'infermiere ha detto che certe volte ha avuto problemi a mettere le flebo a Michael Jackson. Ha detto che a volte doveva cambiare posto. Fournier ha detto che alcune volte ha richiesto diversi tentativi per fissare una flebo a MJ. "Penso che per la maggior parte dovevo attaccarlo 3 volte," ha detto. Fournier ha spiegato che alcune volte doveva iniziare la flebo sulle piccole vene di MJ sulla cima di un dito o sulla superficie del braccio.

Cartella clinica del 13/05/2003
Peso: 61,2 kg
Difficoltà flebo, difficoltà di monitoraggio dell’anestesia, alta tolleranza del farmaco

Fournier ha detto a volte passava sei mesi senza vedere MJ, così spiegava i rischi dell'anestesia ogni volta.

Cartella clinica del 14/11/2000
Peso: 58,9 Kg
Menzionato il Versed, 5 mg
Notata un’altissima tolleranza
Segni vitali stabili

Il Versed è una benzodiazepina, come il Valium, ha spiegato Fournier. "Ne stava prendendo un pò di più di quanto prevedevo per tenerlo tranquillo", ha detto Fournier. La dose iniziale normale di Fournier è di 1 mg di Versed. Quella era una procedura dentale.
L'infermiere non può eseguire alcuna procedura senza un medico presente.

I dottori che MJ vedeva:
- Dr. Arnold Klein (dermatologo)
- Dr. Stephen Hoefflin (chirurgo plastico)
- Dr. Allan Metzger (internista)
- Dr. Lawrence Koplin (chirurgo plastico)
- Dr. Edward "Lee" Baxley (dentista)
- Dr. Leslie Levine (dentista)
- Dr. Lee Bosley (ripristino dei capelli)
- Dr. Gary Tearston (chirurgia plastica ricostruttiva)

Fournier ha detto che non è opportuno dare il Propofol in un ambiente domestico. Lui non avrebbe mai permesso al paziente di ordinare come somministrare l'anestesia.
MJ era molto preoccupato per la sua vita privata, ha detto Fournier. Non poteva nemmeno andare a fare shopping senza essere travestito. "Amava la gente, ma la gente a volte può essere prepotente", ha spiegato Fournier. Fournier ha detto che MJ avrebbe fatto le procedure alla sera, arrivava dalla porta sul retro, le guardie del corpo utilizzavano l’ombrello per proteggerlo dalla macchina fotografica. MJ utilizzava gli pseudonimi, prima di andarsene guardavano fuori per vedere se non ci fossero i paparazzi Gli altri pseudonimi che MJ utilizzava: Michael James, Jack James. "Le procedure sono state fatte di notte per proteggere la sua privacy e per la sua sicurezza", ha detto Fournier.

Cahan: “C'è stato un periodo che ha pensato che MJ non era stato sincero con lei?”
Fournier: “Verso la fine del nostro rapporto di lavoro, sì”

Cartelle cliniche del 02/06/2003
Problemi: Nega qualsiasi modifica di medici o di farmaci
Tre giorni fa discorso impastato, sentito al telefono

Fournier ha detto che 3 giorni prima della procedura era il suo compleanno e MJ lo ha chiamato per augurargli buon compleanno. "Il suo discorso era impastato", ha detto l'infermiere. Fournier ha testimoniato che Michael gli disse che era stanco, potrebbe aver preso qualcosa per dormire. "Era più che stanco, stava biascicando le parole", ha detto Fournier. "Ho immaginato che stava succedendo qualcosa." Fournier ha detto che interrogato MJ circa la difficoltà di parola, se stava usando droghe ricreative. Lui negò, ha detto che non stava usando niente.

Cartella clinica dal 02/06/03:
Dr. Klein
Procedure dermatologiche multiple
Peso: 63,5 kg

Ad un certo punto MJ ha avuto una reazione insolita, ha detto Fournier. Fournier: “ho controllato la sua respirazione per una paio di minuti, è successo di nuovo, l'ho animato, l’ho assistito ancora una volta con il suo respiro. Fournier ha detto che il dottor Klein gli disse qualcosa durante la procedura e che hanno parlato di questo dopo. MJ non aveva detto a Fournier di eventuali recenti cambiamenti delle sue medicine, secondo la tabella di Fournier.
Cahan: “si è fatto un'idea dopo questa procedura se MJ era stato onesto con lei negando ogni cambiamento di farmaco?”
Fournier: “La mia impressione è che lui non era stato sincero”

Fournier: “L'ultima volta che ho trattato MJ, pochi mesi dopo, è venuto al centro di chirurgia. Era un po’ goffo, un po’ lento a rispondere”. Fournier: “Ho chiesto se ci fossero state qualche variazioni nei farmaci, egli negò, io non ci credevo, abbiamo cancellato la procedura. "agiva in modo inopportuno," ha ricordato Fournier. Egli ha detto che crede che la procedura fosse stata con il Dr. Klein e un altro medico per fare il lavoro del viso. Fournier ha detto che si sentiva a disagio. Questo è stato circa 3 mesi dopo l'ultima procedura.

Giudice: “C’era il dottor Klein lì?”
Fournier: “Sì”
Giudice: “E lui non ha fermato la procedura?”
Fournier: “Michael entrò e presi la decisione”

Michael Jackson aveva una elevata tolleranza per alcuni farmaci e non era sempre collaborativo con la sua storia clinica, ha testimoniato giovedì un infermiere anestesista che ha curato il cantante. Il testimone David Fournier ha detto ai giurati di aver lavorato con Jackson per un decennio fino a quando il rapporto si è concluso nel 2003, quando Fournier ha rifiutato di partecipare ad un procedura medica. Jackson agiva "goffamente" ed era stato lento a rispondere alle domande standard prima di un intervento di chirurgia estetica programmato che fu annullato dopo che Fournier rifiutò di somministrare un anestetico, ha detto. L'incidente è avvenuto pochi mesi dopo che Fournier disse che ha dovuto aiutare Jackson nella respirazione mentre si sottoponeva ad un altro procedimento e in seguito determinò che Jackson non aveva rivelato una nuova condizione medica. "Lui non è stato onesto con me", ha detto Fournier senza descrivere la variazione in Jackson. In quel periodo, Jackson aveva un impianto nel suo addome per bloccare gli effetti del Demerol e di altri farmaci oppiacei. Fournier ha testimoniato di aver dato al cantante una dose relativamente grande di un potente anestetico e aveva bisogno di sapere come Jackson stava per reagire. (AP)

Dopo, Fournier ha spiegato cosa è successo al loro rapporto. Fournier: “Nonostante i 10 anni di qualità delle cure, e di essermi preso cura di lui, lui (MJ) non mi ha mai richiamato”. Fournier: “ho risentito di questo periodo, nel mese di giugno (del 2003), lui non era stato onesto con me”.

Fournier ha detto che dopo l'intervento loro vogliono che i pazienti vadano a casa con un adulto per sorvegliarli per 24 ore. "Gli dissi di andare a casa e invece di andare a casa lui andò a provare", ha detto Fournier. MJ si era slogato la caviglia durante le prove per il Grammy Awards. Fournier ha detto che dice ai pazienti, dopo l'anestesia, di riprendere la dieta lentamente, disse a MJ di tornare a casa, di mangiare cracker, zuppa. Ma ha detto che gli capitò di passare in macchina vicino a Kentucky Fried Chicken, vide la limousine di MJ parcheggiata. Fournier bussò al finestrino e vide MJ mangiare un secchio di pollo e alcuni biscotti. "Era imbarazzato", ha detto Fournier.

Fournier ha anche testimoniato che Jackson non è riuscito a seguire le sue istruzioni in due casi dopo essere stato sedato per le procedure. Jackson andò al Kentucky Fried Chicken per un secchio di pollo, invece di andare a casa e mangiare cracker, ha testimoniato. Un'altra volta andò ad una prova per una performance dei Grammy e si slogò alla caviglia, ha detto. (CNN)

Fournier ha detto che MJ è diventato un paziente nel 1992-93. Ha detto che nel 1993 MJ ha annunciato che era dipendente da farmaci da prescrizione. Ogni volta che si incontravano, ha detto Fournier parlavano dei farmaci che prendeva.

Cahan: “Ha mai amministrare un oppioide/antidolorifico in corrispondenza di una procedura?
Fournier: “sì. Fentanil, Demerol, Dilaudid”

Fournier ha detto che le sostanze per alleviare il dolore sono controllate. MJ ha detto che non gli piaceva il Demerol una volta, secondo l'infermiere.

Cahan: “Negli ultimi tempi che ha trattato MJ, le ha chiesto di non usare il Demerol?”
Fournier: “Sì, ha detto che non gli piaceva, non lo voleva”
Cahan: “Ha mai avuto una conversazione con il signor Jackson dove diceva che aveva una procedura per bloccare gli effetti degli oppioidi?”
Fournier: “No”

"La mia idea è che l'ultima volta che ha avuto un problema (con il Demerol) è stato nel 1993, quando lo ha annunciato al mondo", ha detto Fournier.

MJ non mai discusso con Fournier del Naltrexone.
Cahan: “Sa che cosa è un impianto Narcan ?”
Fournier: “Lo so ora, non era approvato dalla FDA allora”
Cahan: “Ha avuto una conversazione con il signor Jackson sull’impianto Narcan?”
Fournier: “Sì”

Fournier: dopo la procedura, disse che ne aveva avuto uno ma che era fuori, era pulito e non ne aveva bisogno. Questo è stato alla fine di agosto/settembre 2003, dopo la procedura di MJ smise di respirare. Fournier ha detto che la discussione era probabilmente pre-operatoria, fatta prima di un intervento. Fournier: “ero diventato consapevole che l’impianto Narcan era stato utilizzato per il suo problema così glielo chiesi.”
La procedura si spostò il giorno dopo, ha detto Fournier. MJ stava alla grande.

Fournier ha detto che a volte veniva pagato per il suo lavoro, ma a volte ci sono voluti fino a un anno per ricevere il pagamento per la cura di Michael Jackson.

Fournier ha detto che ha incontrato MJ nel 2005 presso la sala d'attesa di uno studio medico.

Controinterrogatorio per i Jackson

Ogni circostanza in cui Jackson ricevette il propofol era medicalmente giustificata, ha detto Fournier. Le 14 volte che glielo ha somministrato tra il 2000 e il 2003 erano coinvolti interventi di chirurgia plastica, procedure dermatologiche e ortodonzia, ha detto. Ha sedato la prima volta Jackson nel 1993, quando era in cura per le gravi ustioni sul cuoio capelluto subite durante le riprese di uno spot della Pepsi diversi anni prima, ha detto. In alcune delle 25 volte, era stato assunto per assistere alle procedure di Jackson, nessuna droga era stata somministrata, ha detto. Gli avrebbe solo tenuto la mano e assicurargli che tutto sarebbe andato bene. Jackson non ha mai chiesto farmaci specifici e non ha mai litigato con lui, ha detto. Tutti i medici che lo hanno curato erano i medici rispettati, ha detto. Il rapporto amichevole di Fournier con Jackson si è concluso nel novembre 2003, quando annullò una procedura perché Jackson era "un po’ goffo, un pò lento a rispondere." Fournier ha detto che ha rifiutato di sedare Jackson perché sospettava che gli stava mentendo circa il suo uso di farmaci "Nonostante i 10 anni di buona qualità delle cure e di essermi preso cura di lui per un lungo periodo di tempo, non mi ha mai chiamato", ha detto. (CNN)

Michael Koskoff ha fatto l'esame incrociato. Voleva parlare della cosa che lo fatto veramente arrabbiare di MJ. "Non ero arrabbiato", ha detto Fournier.

Koskoff ha ricordato il giorno in cui MJ ha chiamato Fournier per augurargli buon compleanno. Fournier ha detto che sapeva che MJ aveva un problema di sonno. Koskoff ha chiesto se Fournier chiese 'Michael, c'è stato alcun cambiamento nella terapia dall'ultima volta che ti ho visto?'
Fournier: “Corretto”
Koskoff: “E MJ disse che non c'era nessun cambiamento”
Fournier: “Giusto”
Koskoff: “Qualcosa è accaduto a quel punto per farle credere che Michael aveva falsato che lui non aveva cambiato i suoi farmaci?”
Fournier: “Credo che lui negò tutti i farmaci”

Koskoff ha chiesto se MJ stava bene nella procedura del 13/05/2003. "a parte il posizionamento difficile della flebo e l’elevata tolleranza ai farmaci, stava bene"
Koskoff ha chiesto del 24 Aprile 2003: “come è andata quella procedura?”
Fournier: “Nessun problema”

Koskoff: “Ritiene che stava mentendo?”
Fournier: “Il problema è accaduto dopo quella discussione”

Il 2 giugno 2003 è la data in cui MJ ha avuto un episodio di apnea.
“Sì, ero arrabbiato per quello," ha detto Fournier.

Koskoff: E' stato perché ha pensato che MJ aveva falsato che lui non aveva cambiato i suoi farmaci, giusto?
Fournier: “Sì”

Koskoff: “Sarebbe disposto a chiedere scusa alla signora Jackson per averle detto che suo figlio le (a lei) stava mentendo?”
Obiezione, accolta, irrilevante

Koskoff: “non ha nessuna conoscenza se l'impianto Narcan avesse a che fare con la reazione di giugno?”
Fournier: “No”

Fournier ha detto di non aver mai sentito del Narcan come un impianto, non ne aveva mai visto uno. "Mi era stato detto da due dei suoi medici che ne aveva uno", ha detto Fournier. Ha parlato con i medici Klein e Metzger a riguardo.

Koskoff: “Se il dottor Farshchian ha detto che aveva l'impianto Naltrexone e ha pensato che fosse lo stesso del Narcan, sarebbe un errore, corretto?
Fournier: “Corretto. Sono due diversi farmaci.”

Dr. Klein disse a Fournier che MJ aveva un impianto Narcan, lui tornò a casa, fece una ricerca su di esso e non riuscì a trovare nulla. "So degli effetti del Narcan", ha detto Fournier. Può causare l'arresto cardiaco, tachicardia, defibrillazione. Il Naloxene, che è il Narcan, Fournier ha familiarità con esso. Fournier non ha utilizzato il Naltrexone, ma ha detto che è anche un inibitore degli oppioidi. Koskoff: “Conosce gli effetti del Naltroxene in anestesia? Fournier: “avrebbe lo stesso effetto di questo tipo di farmaci, un antagonista dell’effetto oppioide e la sua dose-dipendente.

Koskoff: “In circa 10 anni non le ha mai riferito allergia al Demerol?”
Fournier: lo ha fatto nell'ultimo anno (dopo aver iniziato con l'impianto)
Fournier: Non mi ha mai detto che era allergico al Demerol, ha detto che non gli piaceva. Nella cartella clinica, Fournier ha scritto allergia al Demerol. Ha detto che era un codice per se stesso per non dare a MJ quel farmaco.

Koskoff: “Ha usato qualche oppiaceo il 2 giugno?”
Fournier: “Sì, il Remifentanil”

Koskoff: “Maggio, 2003 : le ha somministrato un oppiaceo?”
Fournier: “il Remifentanil, ad alte dosi, tolleranza sviluppata
Propofol - 240 mg

Koskoff: “Se lei presume che era stato impiantato nel mese di aprile del 2003, in quel momento (maggio), lo i aveva, giusto?”
Fournier: “Corretto”

Cartella clinica dal 13 Maggio 2003:
Altezza: 182.8 cm
Peso: 63,5 kg
Allergia: Demerol
Farmaci: negati

Koskoff ha chiesto se Fournier sa che cosa ha causato la reazione del 2 giugno 2003. "Ho il sospetto di cosa lo ha provocato, ha detto Fournier. "Un sospetto molto forte".

Fournier non ha alcuna autorità per la prescrizione in California.

Koskoff ha detto se era letterale il “tenendo la mano di Michael“.
Fournier: “Sì, è letterale”
Fournier: “i medici apprezzavano che qualcuno monitorasse MJ, lui era molto importante, al culmine della sua carriera, e Michael mi stava pagando. "Sono stati molto contenti di avermi lì per assicurarsi che Michael era al sicuro", ha testimoniato Fournier.

Koskoff: “Ha detto che letteralmente teneva la sua mano?”
Fournier: “Sì, per le iniezioni dolorose, stringeva la mia mano se sentiva dolore”

Fournier ha convenuto che Michael non ha mai scelto il farmaco che somministrava, non lo ha mai chiesto per saperne di più.
Koskoff: “Ha dato a MJ il Propofol e non le ha mai chiesto il Propofol, giusto?”
Fournier: “Corretto”
Koskoff: “le chiamava iniezioni?”
Fournier: “Corretto”
Koskoff: “Se qualcuno dice che MJ aveva comportamento da ricerca di farmaco, non lo vedrebbe?”
Fournier: “Corretto”

Tutti i medici curanti MJ erano di prima qualità, ha detto Fournier. Fournier del Dr. Klein e del Botox: “Egli si è affrettato a dirmi che è stato un pioniere e che nessuno avrebbe potuto fare meglio di lui”. Fournier ha detto di non aver mai sentito che MJ avesse un’anestesia inadeguata e non sembrava che MJ era un “doctor shopping”.
Koskoff: “le ha mai chiesto di rimanere in anestesia più a lungo di quanto lei pensava fosse necessario?”
Fournier: “No”

"Mi disse che non gli piaceva”, ha detto Fournier che MJ gli parlò del Demerol.

Koskoff: “Fisicamente, durante il tempo che lo trattava, le sembrava stare bene?”
Fournier: “Sì”

Fournier ha detto che MJ era molto sottile e fragile nelle immagini che ha visto del cantante nel 2009. Koskoff ha chiesto se MJ era lo stesso di quando Fournier lo trattava. "Era più magro", ha risposto Fournier.

Koskoff: “Non è vero che un medico adeguato e competente non avrebbe dato il Propofol in casa?”
Fournier: “Corretto”

Fournier ha detto che usa Demerol su base limitata. Era popolare negli anni '70. E' un farmaco usato per il dolore, un analgesico, un oppioide. "12,5 mg di Demerol somministrato per endovenosa dà i brividi", ha detto Fournier.

Koskoff: “ha trattato MJ per un periodo di più di 10 anni”
Fournier: “Corretto”

Fournier ha detto che avevano un buon rapporto e MJ era un buon paziente. Ma MJ non seguiva le raccomandazioni post-operatorie.
Koskoff ha chiesto se Fournier era più preoccupato di quello che il dottor Klein non gli ha detto. Lui ha detto di sì. Michael parlò al dottor Klein a riguardo, ha detto Koskoff . "ti aspetti che i tuoi clienti e il suo medico siano onesti con te", ha spiegato Fournier. Fournier: “Ero arrabbiato con il Dr. Klein, ero arrabbiato con Michael, ero arrabbiato con qualcuno che lo sapeva e non me lo ha detto. Koskoff: “E’ ancora arrabbiato?” Fournier: “No, l’ho dimenticato”.

Fournier, un infermiere anestesista qualificato, ha testimoniato di un incidente il 3 giugno 2003 in cui Jackson smise di respirare, mentre era sotto sedazione per una procedura a Beverly Hills con il dermatologo dottor Arnold Klein. Dopo che Jackson ha subito una "reazione alquanto 'bizzarra' durante la sedazione, Klein ha detto a Fournier che poteva essere successo perché il cantante aveva un impianto da "antagonista di oppioide". Era destinato ad aiutare a trattare una dipendenza da Demerol, ha detto. "tu ti aspetti che i tuoi clienti e i medici siano onesti con te e mi ha fatto sentire in un tranello ed ero turbato", ha testimoniato Fournier. L'infermiere ha detto che questo lo ha fatto arrabbiare con entrambi, Klein e Jackson. (CNN)

Fournier ha detto che è una piccola comunità (degli anestesisti) e tutti parlano a tutti, di chi stanno trattando. "A volte, quando implica la cura del paziente, parliamo tra di noi", ha detto Fournier. Koskoff: “se MJ era preoccupato che un anestesista stava parlando di lui avendo un Narcan per la tossicodipendenza, potrebbe questa essere una valida preoccupazione?” Fournier ha detto che non ha capito la domanda, quella che parlava con altre persone dei trattamenti di MJ. Koskoff ha detto che ci sono 200-300 persone nella comunità degli anestesisti. Fournier: “se si sta prendendo cura di qualcuno e se qualcun altro te lo chiede, questo si sta prendendo cura del paziente. Non si sta pettegolando. Fournier ha detto che è normale per i medici guardare i grafici per vedere che tipo di trattamento è stato fatto prima e la risposta che aveva.
Controinterrogatorio per AEG
Cahan, nel controinterrogatorio, ha chiesto se 300 mg di Demerol in una intramuscolare singola è molto. "questa è una quantità enorme", ha risposto Fournier. "Se lei me lo somministra probabilmente smetterei di respirare", ha detto Fournier.

Fournier: “Nascondere le informazioni ad persona che si sta prendendo cura di te, può portare ad eventi spiacevoli”.

Cahan ha chiesto Fournier di supporre che MJ, con inizio nel novembre 2002 al luglio 2003 aveva introdotto 5 impianti di Naltrexone.

Cahan: "MJ ha mai detto che faceva uso di qualche farmaco in aprile, maggio e giugno 2003?"
Fournier: “Tutte quelle volte Michael ha negato che prendeva qualsiasi farmaco”.
Cahan: “Quindi 3 volte nel 2003 egli non ha rivelato che aveva un impianto di Naltroxene?”
Fournier: “Corretto. "Lui non mi stava dicendo la verità", ha detto Fournier.

Fournier ha detto che dopo aver annullato l'intervento chirurgico, MJ non lo chiamò mai più per il suo compleanno e non ha mai più utilizzato il suo servizio.

Koskoff Fournier ha chiesto se sa se il Dr. Farshchian disse a MJ che l'impianto aveva un farmaco in esso. Ha detto che non lo sa. Quindi, se MJ non ha detto nulla dell'impianto, potrebbe essere perché non sapeva che era un farmaco, ha chiesto Koskoff. Fournier: “potrei supporlo, se lui stava avendo un intervento chirurgico per impiantare qualcosa avrebbe saputo di cosa si trattava”.

Il dottor Klein si scusò dopo per non aver detto a Fournier dell'impianto.

"Alcuni pazienti ustionati hanno centinaia di anestesie", ha detto Fournier, e Michael era un paziente ustionato. "Sapevo che era in ospedale nel 1994 dopo l'ustione, sì", ha detto Fournier.

Durante l'interrogatorio, Fournier ha detto che Jackson non ha mai richiesto alcun farmaci specifico, tra cui il propofol, durante le procedure o chiedeva di essere sedato per più tempo di quanto fosse necessario. Ha detto che il cantante non ha evidenziato alcun comportamento alla ricerca di droga o segni che lui era un “doctor-shopping”. Fournier ha detto che sapeva che Jackson aveva ricevuto un numero superiore alla media di trattamenti anestetici corso della sua vita, e molti sono stati connessi alle procedure necessarie dopo che Jackson era stato gravemente ustionato in un ripresa per uno spot della Pepsi nel 1984. Fournier ha detto che non era comune amministrare un anestetico durante le procedure cosmetiche, ma quelli fatti su Jackson erano complesse e implicavano dozzine di iniezioni. Alcune delle procedure erano vicine agli occhi di Jackson ed era necessario mantenere ancora la sedazione, ha detto Fournier. Fournier ha anche detto di non aver mai avuto alcuna indicazione che il cantante stava usando il propofol come trattamento per l'insonnia. (AP)

Cartella clinica parziale

David Fournier, un infermiere anestesista, ha trattato Jackson tra il 1993 e il 2003. Ha cartelle cliniche per il 2000, 2002 e 2003. Dal 1993 al 2000, non ci sono le cartelle cliniche. Egli ha detto che crede che ha somministrato a MJ il nel 2001, ma non dispone di cartella. Egli ha detto di non aver somministrato anestetici dopo il settembre 2003. Fournier ha detto che le sue cartelle cliniche incomplete mostrano che lui ha somministrato il propofol a Jackson almeno 14 volte tra il 2000 e il 2003. Egli ha stimato che somministrò al cantante dei farmaci numerose altre volte nel corso degli anni per una serie di interventi estetici e dentistici. Alcune delle 25 volte che è stato assunto per aiutare con le procedure di Jackson, nessuna droga è stata somministrata, ha detto. Avrebbe solo tenuto la mano e assicurarlo che sarebbe andato tutto bene.

1993: ha sedato per la prima volta Jackson nel 1993, quando era stato trattato per le gravi ustioni sul cuoio capelluto, subite durante le riprese di uno spot della Pepsi diversi anni prima, ha detto.

19 gennaio 2000: Peso: 58,9 kg

14 Nov 2000: Peso: 58,9 kg,
Citazioni: Versed, 5 mg,
Altissima tolleranza notata, segni vitali stabili

"Ne stava prendendo un pò di più di quanto io prevedevo per tenerlo tranquillo", ha detto Fournier.
La dose iniziale normale di Fournier è di 1 mg di Versed. Questa era una procedura dentale.

11 aprile 2002:
Omar Arnold,
Peso: 59,8 kg,
Dr. Koplin, iniezioni multiple di collagene,
farmaci aggiuntivi forniti - Propofol 140 mg

24 aprile 2003: Nessun problema

13 maggio 2003: peso 61,2 kg,
difficile posizionamento della flebo, difficile monitoraggio dell’anestesia, alta tolleranza del farmaco.

Cartella clinica dal 13 Maggio 2003:
Altezza: 182.8 cm, Peso: 63,5 kg,
Allergia: Demerol,
Farmaci: negati
Remifentanil, ad alte dosi, tolleranza sviluppata
Propofol - 240 mg
"Altro che il posizionamento difficile della flebo e l’elevata tolleranza ai farmaci, stava bene"

2 giugno 2003: il dottor Klein, procedure dermatologiche multiple,
Peso: 63,5 kg, nega qualsiasi modifica medica o di farmaci, tre giorni fa, difficoltà di parola, sentito al telefono.
Oppiacei: Remifentanil

Il 2 giugno 2003 è la data dove MJ ha avuto un episodio di apnea. Ad un certo punto Jackson ha avuto una reazione insolita, e Fournier ha controllato la sua respirazione per un paio di minuti, è successo di nuovo, lui lo ha rianimato, lo ha assistito ancora una volta con la sua respirazione.

Fine agosto/settembre 2003: Fournier ha rifiutato di partecipare ad una procedura medica. Jackson si stava comportando "goffamente" ed era lento a rispondere alle domande standard prima di un intervento di chirurgia estetica in programma che fu cancellato dopo che Fournier si rifiutò di somministrare un anestetico.

original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3876006

***************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:48 pm

Giorno 57° 26 Luglio 2013

Video di deposizione del dottor Scott Saunders



L’avvocato Adam Hunt ha condotto l'interrogatorio.

Il dottor Scott Saunders si è laureato nel 1997 presso la Brigham Young University, ha frequentato la scuola medica presso la UCLA. Attualmente, il dottor Saunders lavora al Buelton Medical Center con il Dott. Barnie Van Valin. C'è anche la Dott.ssa Debra Weinstein, che ha lavorato al Santa Inez Valley Cottage Hospital.

Il dottor Saunders ha scritto un blog intitolato "il triangolo amoroso". Pubblicato sabato 10 Settembre 2011: "Avevo un amico, Michael Jackson, che era molto solo perché lui non amava. C'erano pochissime persone di cui poteva fidarsi e amare”.

Hunt ha chiesto come sono diventati amici. Il dottor Saunders ha detto che MJ lo invitò al suo ranch. Non ricordava quando, ma è stato meno di 15 anni fa.

Hunt: “MJ è mai venuto da lei per un trattamento del medico?”
Dottor Saunders: “Sì”
Hunt : “Per cosa?”
Dr. Saunders: “non mi ricordo”

Egli, inoltre, non si ricordava quando MJ andò a trovarlo. Il dottor Saunders ha lavorato presso il Buellton Medical Center dal 1998 al 2003, ha visto MJ entro quel periodo. Il dottor Saunders: “ho ricevuto una telefonata da una donna che rifiutò di identificarsi e chiese se sarei stato disposto a fare una visita a domicilio. "E io dissi di sì e lei mi diede l'indirizzo," ha detto il dottore. Hunt: “ha trattato MJ quel giorno?” Il dottor Saunders: “sì. Aveva avuto una infezione delle vie respiratorie superiori," ha detto il dottor Saunders. Il dottor Saunders ha detto che andò in auto a Neverland, c'era un chiosco all'ingresso della casa, ha premuto il pulsante, seguì un auto fino ad una casa. Qualcuno lo fece entrare, attese all'ingresso per circa mezz'ora. Il dottor Saunders: “qualcuno, un uomo, arrivò quando ero pronto per andarmene. Il dottor Saunders: “mi portò in una camera da letto. C'era un uomo sdraiato sul letto, lui disse 'sono Michael Jackson.' Il dottor Saunders: “dissi piacere di conoscerti, signor Jackson. E lui disse 'Sono malato'. Il dottor Saunders non ha riconosciuto l'uomo sul letto come MJ. Ha detto che la stanza era buia. C'era una tastiera quell’uomo schiacciò una serie di pulsanti e la porta si aprì, ha testimoniato il medico.

Il dottor Saunders lavora con il Dr. Van Valin, ma non ha parlato con lui del trattamento di MJ. Ha visto MJ e il dottor Van Valin insieme. "Eravamo tutti in una riunione nel ranch di MJ, abbiamo guardato un film nel suo teatro", ha detto il dottor Saunders. Lui pensa che fosse il film Spiderman.

Già altre volte il dottor Saunders trattò MJ, ma lui non sa quante. Ha detto che è circa 10 volte, probabilmente meno di 25 volte.
Hunt: “per quali altre condizioni mediche lo ha curato?”
Il dottor Saunders: “per il dolore, questo è tutto quello che ricordo”

Il Dr.Saunders somministrò a MJ farmaci antidolorifici per il dolore. Lui non ricorda quali farmaci.

Hunt: “ricorda che ha somministrato il Demerol a Mr. Jackson ?”
Il dottor Saunders: “non ricordo”

Il medico ha detto che ricorda che ha usato la buprenorfina (Buprenex) in forma iniettabile. E' nella stessa classe dei farmaci oppiacei.

Hunt: “Sa se riceveva altri farmaci oppiacei da qualcuno?”
Il dottor Saunders: “Sì”
Hunt: “Come fa a saperlo?”
Il dottor Saunders: “Me lo ha detto”

MJ disse al dottore che voleva porre fine con i farmaci per il dolore.
Il dottor Saunders: “disse 'Non voglio fare la fine di mio suocero”
Hunt: “Chi era suo suocero?”
Il dottor Saunders: “Elvis Presley”

Il dottor Saunders ha detto che ha somministrato a MJ la buprenorfina, perché è un oppiaceo agonista-antagonista, usato per trattare il dolore, ma tende a dare meno dipendenza”.

Hunt: “Michael Jackson le ha chiesto specificamente la buprenorfina?”
Il dottor Saunders: “Sì”
Hunt: “i pazienti, di solito chiedono un farmaco specifico?”
Dr. Saunders: “Le persone che assumono farmaci per il dolore sanno che cosa funziona per loro, quindi sì”

Hunt: “Michael le ha mai parlato di come avere un impianto per aiutare ad affrontare la sua dipendenza dagli antidolorifici?”
Il dottor Saunders: “No”

Il dottor Saunders ha detto di non aver mai sentito il nome del Dr. Fashchian e che MJ non gli parlò di qualsiasi altro medico che stava andando per curarlo. Il medico ha detto che somministrava antidolorifici a MJ. Era stato con l'artista al pronto soccorso di Santa Inez Cottage Hospital. Lui non ricorda quando.
Hunt: “Perché ci andò?”
Il dottor Saunders: “Mi aveva chiamato perché era caduto penso dalle scale e aveva un problema al piede.
Il dottor Saunders: “Penso che sia stato un problema al piede, sono andato a vederlo, l’ho esaminato, appariva gonfio, ho suggerito i raggi X, lo portai con la mia macchina. "L'ho aiutato," ha detto il Dott. Saunders circa il loro arrivo al pronto soccorso perché MJ stava avendo problemi a camminare. "Non credo di aver soggiornato li. Probabilmente andai a casa dalla mia famiglia", ha testimoniato il dottor Saunders. Il dottor Saunders non ricorda se aveva somministrato qualche farmaco per il dolore a MJ prima di andare al pronto soccorso.

Il dottor Saunders ha detto che era amico di Michael Jackson. Hanno parlato di tutto. "Lui era piuttosto solitario e non aveva nessuno di cui potesse fidarsi", ha detto il dottor Saunders. "Lui mi chiamava e io lo ricevevo". Il dottor Saunders: “A volte guidavamo intorno al ranch e parlavamo con il suo navigatore, ci sedevamo nella videoteca e si parlava, o in un ufficio. "E a volte dicevo “sai che davvero tornare a casa dalla mia famiglia' e 'No, no Saunders, stai solo un po’” ha detto il dottore. Il dottor Saunders: “diceva che aveva avuto un'infanzia molto difficile , perché non gli era mai stato permesso di essere un bambino. MJ non ha mai parlato di suo padre, Joe Jackson, e di come lui lo trattava. MJ andò a casa del dottor Saunders a Solvang, ha incontrato la moglie e i figli. "Si presentava," ha detto Il dottor Saunders. "l’autista lo portava lì, bussava alla porta." Una volta erano presenti i bambini di MJ e volevano andare fuori dal recinto dei giochi. Il dottor Saunders ha detto che questo era il momento che vedeva MJ socievolmente.

Saunders: “Mandò una scatola a casa mia per Natale. Non ricordo cosa c'era nella scatola. Penso che i miei figli hanno ricevuto una Play Station 2. Ma altre cose non so".
Hunt “I regali erano per la famiglia?”
Dr. Saunders: “Sì”. "lasciò una macchina per fare i popcorn, come quelli dello stand del luna park, ha detto il dottor Saunders Hunt: “Ce l'ha ? “
il dottor Saunders: “No, l'ho venduta ad un mercatino dell’usato”.

Saunders ha detto che lui e Jackson divennero amici. "Lui era piuttosto solitario e non aveva nessuno di cui potesse fidarsi", ha testimoniato Saunders. “E così mi chiamava”. Quando Saunders avrebbe detto a Jackson che doveva andare a casa dalla sua famiglia, il cantante avrebbe cercato di convincerlo a restare, ha detto il medico. Il medico ha detto Jackson gli disse "che aveva un'infanzia molto difficile "e non aveva mai avuto l'opportunità di essere un bambino, sebbene, raccontava "andavo in giro negli hotel con Donny Osmond, questo genere di cose. "Jackson ei suoi figli si presentavano senza preavviso a casa del medico a Solvang, ha testimoniato Saunders. Un autista li portava, ha detto, e Jackson bussava alla porta. "È rimasto sorpreso quando è arrivato lì," è stato chiesto a Saunders. “Si," ha risposto. (LATimes)
Il medico ha detto che non sa nulla che MJ proteggeva la sua privacy medica.

Hunt: “di quale farmaco facevo uso ?”
Il dottor Saunders: “Gli unici due che sapevo, Demerol e morfina”
Il dottor Saunders: “e penso di avergli somministrato un farmaco per il dolore orale, non so quale, tipo il Vicodin”.
Il dottor Saunders ha detto che MJ voleva allontanarsi dal Demerol. "Mi chiese invece di usare il beprenorphine," ha detto il dottor Saunders.

Il dottor Saunders ha detto che non sa se il tentativo di MJ di smettere con il Demerol è riuscito. Il medico non è mai andato con lui al di fuori della California.

"Una volta mi diceva che andava a Las Vegas, di quanto gli piaceva Las Vegas, per acquistare delle cose," ha testimoniato il Dott. Saunders. "andava nei negozi a dire voglio quello e quello, d'antiquariato. Era davvero appassionato di antichità," ha ricordato il Dott. Saunders. "Ha detto che li conosceva tutti, sapeva quali erano i suoi", ha detto il dottor Saunders. La casa di piena di tutto, compresi gli oggetti d'antiquariato.

Hunt: “era retribuito quando forniva un trattamento di MJ?”
Il dottor Saunders: “Non ho mai chiesto uno stipendio e lui avrebbe pagato in contanti”.
Il dottor Saunders: “Lui pagava sempre in contanti perché non aveva nessun credito, nessun assegno, nessun conto in banca”.
Hunt: “Come fa a saperlo?”
Il dottor Saunders: “Me lo disse. Dissi che avrei spedito una fattura e lui disse “non è possibile, io non ho assegni o carte di credito o qualsiasi altra cosa”.

La cartella clinica del 24 febbraio 2001 dal “Santa Inez Valley Cottage Hospital” dice : maschio che è caduto giù per le scale un paio di giorni fa. Il documento dice "il suo medico di base è Scott Saunders." Il medico ha detto che pensa che sia perché ha portato lì MJ. Dipartimento di Emergenza: "Data la sua incapacità di prendere antidolorifici per via orale senza una nausea estrema, abbiamo lavorato con il dottor Saunders per dispensare il Demerol e il Phenergan via intramuscolare con alcuni aghi e siringhe. Ho espressamente dichiarato che deve somministrare questo farmaco di cui lui ha bisogno, da una guardia medica, un medico o un infermiere. Egli è ben consapevole di questo, e di fatto, il dottor Saunders ha deciso di andare a casa per somministrare il farmaco, se necessario. " Un'altra sezione della cartella clinica: ".. Abbiamo erogato il Demerol e Phenergan via intramuscolare con aghi e siringhe Egli è ben consapevole che un medico o un infermiere deve gestire questo e lui chiamerà stasera il dottor Saunders". Disposizione: dimesso a casa. Follow-up con il dottor Saunders per un po’ di tempo la settimana prossima".

Il dottor Saunders ha detto che questa cartella clinica non gli rinfresca la memoria e non ricorda nulla e/o di aver parlato con il dottor Weinstein. Il medico ha detto che i medici del pronto soccorso trattano l'emergenza iniziale e poi inviano il paziente al proprio medico per il follow up.

Cartella clinica del 25/02/2001 – Bollettino del pronto soccorso "cronologia della malattia attuale: Questo è un signore di 30 anni che è stato qui due volte prima, in effetti, questa sera anche se ora è il giorno dopo, ma è stato visto due volte. Ha uno strappo vicino allo scafoide del piede e ha richiesto grandi quantità di farmaci antidolorifici che ricompare di nuovo con un forte dolore, senza ulteriori traumi, nessuna parestesia e afferma che il Demerol che gli abbiamo somministrato nella scorsa visita è svanito e sente il dolore aumentare". Medico Privato: Attualmente il Dr. Scott Saunders. Allergie: Nessuna

Hunt: “Ha sentito parlare prima di MJ che stava richiedendo grandi quantità di farmaci antidolorifici ?”
Il dottor Saunders: “Non ho mai sentito usare questa parola, no”
Il dottor Saunders ha detto che è elencato come medico primario, perché ha portato MJ al pronto soccorso o perché il paziente ha detto 'questo è il mio medico.'
Il dottor Saunders ha detto che non ha mai determinato la causa della dipendenza da antidolorifici di MJ e che MJ non gli ha mai detto niente.

Bollettino medico dal 26/02/2001: Storia della malattia attuale: il paziente è qui perché ha una frattura cuboide al piede destro. E’ stato visto più volte per le iniezioni di antidolorifici. Riceve Demerol da 200 mg e 50 mg di Vistaril ogni volta. Oggi, è stato ingessato dal Dr. Scott Saunders e si sente un po’ meglio, ma sta avendo un po' di dolore al piede. A questo punto sta meglio nel gesso.

Bollettino medico dal 14/12/2001: Il paziente ha 41 anni, maschio, nero è stato introdotto dal dottor Scott Saunders dalla casa del paziente. Prima del suo arrivo, il dottor Saunders mi aveva chiamato dicendo che il paziente ha avuto una iniezione di Demerol da 200 mg e 50 mg di Phenergan che ha avuto in diverse occasioni in passato e ha fatto bene. "Il dottor Saunders mi disse al momento dell'arrivo al pronto soccorso che ha acquisito ulteriori informazioni che il paziente aveva ricevuto un'altra iniezione per il dolore qualche tempo prima dell'arrivo del dottor Saunders, che il dottor Saunders non era a conoscenza. Il paziente gli disse che questo si era verificato solo dopo la sua reazione."

Hunt: “Sa se MJ era mai in grado di interrompere l'assunzione di grandi quantità di Demerol?”
Il dottor Saunders: “Non lo so”

Il dottor Saunders non sa se MJ ha continuato a ricevere iniezioni di Demerol dopo aver smesso di trattarlo nel 2003.

Il medico non ha idea di chi fosse l'altro dottore che ha somministrato a MJ l’iniezione del farmaco antidolorifico il giorno stesso.
Hunt: “Le dà fastidio che MJ ha o può avere ricevuto un’iniezione di Demerol da un altro medico senza dirglielo?”
Il dottor Saunders: “Generalmente sì, questa è una cosa fastidiosa. Poiché la reazione potenziale o i problemi associati con il Demerol dipendono dalla dose. Quindi come si aumenta la dose, la probabilità di causare danni aumenta. Quindi, se io sto somministrando un'iniezione di Demerol a causa del suo piede rotto, e nel frattempo, qualche altro dottore gli sta dando iniezioni di Demerol e che sono troppo ravvicinate tra loro, potrebbe avere una brutta reazione.

Cartella clinica: "Ha un braccialetto di allarme medico che dice che è allergico al Demerol". "Quando è stato interrogato, dice di aver preso il Demerol molte volte in passato. Anzi, gli ho somministrato il Demerol una sola volta. Lui mi ha detto questo perché non vuole che gli sia 'dato troppo Demerol.' Non ha alcuna reazione specifica al Demerol stesso. Lui mi dice che ha anche tollerato il Phenergan senza difficoltà in numerose occasioni in passato".

Il dottor Saunders ha detto che si indossa un allarme medico se c'è qualche motivo ed è molto probabile essere trovato privo di sensi e non in grado di raccontare le sue allergie.

Hunt: “E possibile che un alto dosaggio di Demerol causa incoscienza?”
Il dottor Saunders: “Sì”
Testimonianza di Eric Briggs



Esame diretto per AEG
L’avvocato di AEG Sabrina Strong ha fatto l'esame diretto. Briggs è un esperto testimone in questo caso. Gli è stato chiesto di valutare le proiezioni di Arthur Erk, esperto dei querelanti.

Briggs studia economia alla Brown University e ha conseguito la sua laurea in economia aziendale alla Anderson School della UCLA. Briggs è un alto dirigente presso la FTI Consulting e professore alla USC Marshall School of Business. Briggs ha detto che aiuta una società multimediale a mettere insieme previsioni e a valutare i rischi dei progetti. Progetti di intrattenimento e dei media: segue film, musica, tour, video giochi, eventi live, praticamente tutto. Briggs ha detto che viene assunto dai produttori cinematografici, società di produzione, etichette discografiche, banche e fondi privati che investono soldi. Ha svolto inoltre un lavoro per agenzie di talento, come artista creativo e per William Morris. Altri clienti: l’Estate di Elvis Presley, John Wayne, Frank Sinatra, Bob Hope, tra gli altri. Briggs ha lavorato in oltre 1.100 impegni, 300 dei quali legati al mondo della musica, come Rod Stewart, Bruno Mars, 50 Cent, Usher. Briggs ha lavorato anche in contratti di sponsorizzazione.

Strong: “Quanti sponsorizzazioni cinematografiche ha avuto nel corso della sua carriera?”
Briggs: “Probabilmente 600”

Briggs ha detto che alcune delle sue previsioni sono state imprecise. "Non ho la sfera di cristallo," ha detto. Lui ha fatto previsioni nel mondo dello spettacolo per 15 anni. Ha testimoniato una volta in materia fiscale in Inghilterra, equivalente alla nostra Agenzia delle Entrate, e su un caso di arbitrato. Briggs ha lavorato per di più per aziende che spendono attivamente denaro nei film.

La FTI Consulting ha circa 4.000 dipendenti in tutto il mondo. Briggs è in carica a 800 dollari l'ora. Ha passato circa 350 ore. Briggs ha un team di lavoro su questo tema, grosso modo per 500-600 ore. Il personale in carica ha una tariffa tra i 300 e gli 800 dollari l’ora. Briggs ha detto che ha avuto un coinvolgimento significativo nella maggior parte dei 1100 casi cui ha lavorato. "Non sto prendendo il merito per qualcun altro."

La Strong ha mostrato il reperto con le opinioni di Erk:

- Tour
- Merchandiser
- Sponsorizzazioni
- Show a Las Vegas
- Film

Briggs ha detto che ha analizzato le prime quattro opinioni di Erk, poiché Erk non fatto una proiezione sui guadagni per i film. Briggs non ha analizzato i numeri di consumo di Mr. Erk.
Briggs ha un’opinione generale sui temi:
1 - E' speculativo se questi progetti si fossero verificati
2 - I numeri previsti sono ipotetici

"La mia opinione è che i danni non possono essere speculativi e non voglio preparare uno speculativo", ha dichiarato Briggs.

La Strong ha mostrato un reperto con " TII Tour di Erk: ipotetico":

- Nessun accordo al di là di 50 spettacoli
- L'uso di farmaci di MJ

La storia delle cancellazioni di MJ

- il tour mondiale dipende dal completamento dei 50 spettacoli
- Rischio della prestazione
- Rischio dell’esecuzione

"Alla data del decesso, non c’era alcun accordo che AEG o MJ sarebbero andati al di là di 50 spettacoli," ha dichiarato Briggs. Briggs: “MJ aveva una storia significativa sul consumo di farmaci, e questo è stato importante per fornire la mia opinione. "C'è una testimonianza significativa sulle cartelle mediche da quattro medici in questo caso per quanto riguarda l'uso di farmaci di MJ", ha spiegato Briggs. Briggs: “Come parte del mio lavoro, mi viene chiesto di analizzare tutti i tipi di cose, incluso il consumo di farmaci per qualcuno che ne ha bisogno per esibirsi. "E 'tutto sulla stessa cosa: i rischi", ha dichiarato Briggs. "La mia conclusione, sulla base delle prove presentate, l’aspettativa di vita di MJ era molto breve a partire da giugno 2009," ha dichiarato Briggs. "MJ stava prendendo farmaci in modi molto pericolosi, aveva una storia di assunzione di farmaci che hanno avuto un impatto duraturo sulla sua salute", ha opinato. Briggs: “MJ aveva una storia unica di grandi prestazioni, ma di cancellazioni, in particolare nei casi in cui erano praticamente certo che accadesse. L'esperto ha detto che MJ annullò una serie di date del tour Dangerous per entrare in riabilitazione, annullò lo speciale della HBO nel 1995. Inoltre, il concerto del Millennio non ebbe luogo, l’accordo Two Seas in cui se non ne fece nulla. "Il tour mondiale dipendeva dal completamento dei 50 tour," ha dichiarato Briggs. "C'è sempre il rischio se il pubblico parteciperà e se l'artista si presenterà," ha testimoniato Briggs. Ha detto che i Guns N Roses, U2, Lady Gaga, Van Halen - tutti spettacoli annullati che erano abbastanza certi che accadasse. Questi aspetti hanno contribuito a determinare il parere di Briggs che le proiezioni di Erk erano speculative.

"Anche i quattro ulteriori tour sono del tutto speculativi", ha dichiarato Briggs. Essi si fondano su opinioni personali di Erk.

MJ ha avuto una carriera prolifica con il risultato di un catalogo che si traduce in un sacco di soldi ogni anno. Briggs non ha analizzato questo. Ha detto che ha guardato il reddito che MJ avrebbe generato per l'esibizione, andando in tour. "La mia opinione si collega alla stima che MJ avrebbe generato dal lavoro", ha dichiarato Briggs.

Briggs: “MJ aveva accettato di fare 50 spettacoli quando morì e fu attivamente impegnato nelle prove”.
Strong: “Ha un parere sulla questione se MJ avrebbe completato i 50 spettacoli alla O2?”
"La mia opinione è che questo è speculativo se i 50 spettacoli sarebbero stati completati", ha dichiarato Briggs. "C'era un significativo rischio di salute e la durata del tour superava nove mesi", ha spiegato Briggs.
Original source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3878224

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:55 pm

Giorno 58° 29 Luglio 2013
Nessun membro della famiglia Jackson era in tribunale.


Testimonianza di Eric Briggs



Esame diretto per AEG

La Strong ha chiesto l'opinione Briggs sul completamento dei 50 spettacoli concordati da Michael Jackson al momento della sua morte. L'esperto ha detto che era speculativo supporre che MJ avrebbe completato tutti i 50 spettacoli a Londra. Una diapositiva mostrata alla giuria si riferisce ad un tour mondiale che sarebbe speculativo, ha detto Briggs. (ABC7)

Diapositiva di Erk (l'esperto dei Jackson che ha testimoniato sui guadagni futuri di MJ, ndt) sul TII Tour: congetture - 1 - Nessun accordo al di là di 50 spettacoli; 2 - utilizzo di MJ dei farmaci; 3 - La storia delle cancellazioni di MJ; 4 - il tour mondiale dipende dal completamento dei 50 spettacoli a) Rischio performance b) Rischio di esecuzione

Tuttavia Briggs ha detto che i numeri 1 e 2 riguardano anche i 50 spettacoli a Londra. Briggs ha detto che la storia di MJ e le modalità di consumo di farmaci e la durata degli effetti supportano l'opinione che 50 spettacoli erano ipotetici. "MJ aveva una storia significativa di annullamento di progetti, anche se erano ragionevolmente sicuri", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Briggs ha detto che ha valutato i numeri del signor Erk per quanto riguarda i 260 spettacoli. L'avvocato dei Jacksons Brian Panish ha chiesto un colloquio con il giudice e gli altri avvocati. E' durato 23 minuti. (ABC7)

L'opinione di Brigg è che è speculativo supporre che Jackson avrebbe completato i 50 show del "This Is It". Lui pensa anche che sia speculativo che Jackson avrebbe compiuto un tour mondiale da 260 show, come previsto dall'esperto del querelante Arthur Erk. Briggs ha detto alla giuria che i due punti principali per il suo parere sono la storia di Jackson di cancellazione di show e il suo uso di farmaci da prescrizione. (AP)

Per quanto riguarda i 260 spettacoli che Erk ha calcolato, Briggs ha detto che la proiezione del perito non rappresenta precedenti per la vendita lorda dei biglietti e la prospettiva delle entrate. Briggs ha detto che il più alto incasso di sempre di un tour è stato il 360° Show degli U2, che ha generato 736 milioni di dollari in vendite di biglietti e merchandise. (ABC7) Erk aveva stimato che Jackson avrebbe guadagnato più di 1 miliardo di dollari su tour, merchandise e offerte di testimonial se fosse vissuto. Briggs però ha detto che le stime di Erk erano fuori linea con la storia di Jackson e la storia di altri tour di successo. (AP)

Ricavi lordi di tour - Biglietti / Merchandise: 1 - U2: 736 milioni di dollari; 2 - Rolling Stones: 558 milioni; 3 - AC/DC: 441 milioni; 4 - Madonna: 408 milioni.

Briggs ha detto che ciò che è effettivamente ricevuto dall'artista è molto meno del numero lordo e si basa sulle spese del tour. Se la produzione è costosa, Briggs ha detto che il netto per i membri degli AC/DC potrebbe essere superiore al netto dei membri degli U2, sebbene gli U2 abbiano incassato di più. (ABC7)

Tour dall'incasso più alto di MJ: HIStory, ha generato 165 milioni di dollari per 82 date nel 1996-97; BAD ha generato 126 milioni dollari per 120 spettacoli. Briggs ha detto che il tour Dangerous non è stato incluso in quanto non si è riflesso nella lista dei più alti incassi da tour di tutti i tempi. Il Dangerous tour è stato interrotto perché MJ è entrato in riabilitazione, ha spiegato Briggs. (ABC7)

Anche se uno dei grafici di Briggs non è stato mostrato alla giuria, ne ha fatto vedere uno che mostra i ricavi dei primi 4 tour di concerti con il maggior incasso di sempre. 360° Tour degli U2 è in cima alla lista con 736 milioni di dollari in vendite di biglietti e merchandise, anche se Briggs dice che non è quanto la band ha fatto. I Rolling Stones e gli AC/DC sono 2° e 3° sulla lista, con Madonna in testa come artista solista campione di incassi a 408 milioni di dollari. Queste sono cifre lorde, e Briggs dice che non è chiaro quanto ogni artista abbia portato a casa dai suoi tour. Ha contrapposto questo con il tour di Jackson HIStory, che ha incassato 165 milioni di dollari, e il Bad tour, che ha incassato 126 milioni di dollari. Il tour Dangerous non è nella lista perché è interrotto in anticipo. Briggs ha poi mostrato un grafico che mostra che ha chiuso in perdita. (AP)

Per gli spettacoli del "This Is It" AEG Live aveva previsto vendite lorde per i biglietti tra 94 e 107 milioni di dollari. (AP) Previsione di AEG per futuri tour: Proiezione 1: 94 milioni di dollari; Proiezione 2: 107 milioni di dollari (ABC7)

La Strong ha chiesto a Briggs come si confronta il budget 2009 di AEG. Erk ha previsto 1,65 miliardi dollari per 260 spettacoli in tour, ha risposto. "Chiaramente questo è al di sopra di qualsiasi cosa abbiamo mai visto nella storia mondiale," ha opinato Brigg. Briggs ha dichiarato che Erkha previsto 900 milioni di dollari da versare a MJ come netto per i biglietti, testimonial e merchandising. Sulla base dei dati questo importo non era neanche lontanamente vicino a quello che MJ aveva portato a casa in passato, ha testimoniato Briggs. Briggs ha detto che Paul Gongaware ha testimoniato che il Dangerous tour di MJ aveva chiuso in perdita, non era stato redditizio. Ha anche testimoniato che il tour HIStory ha chiuso in pareggio. Il netto è il valore di biglietti e merchandising meno tutti i costi per mettere su lo spettacolo, ha spiegato Briggs. Per quanto riguarda il tour HIStory, ha detto Briggs, sulla base della testimonianza di Gongaware, ci devono essere stati costi che hanno fatto chiudere il tour in pareggio. "E' implicito che MJ non ha generato alcun profitto netto significativo da questo tour", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

L'esperto del querelante Arthur Erk ha previsto più di 1 miliardo di dollari di fatturato per Jackson dalla vendita dei biglietti e merchandise in un tour mondiale. Briggs: "Chiaramente questa cifra è superiore a quello che abbiamo visto nella storia mondiale." E poi ha mostrato una diapositiva raffigurante i proventi di Jackson dai tour precedenti. HIStory ha chiuso in pareggio, ha detto, e Dangerous ha perso dei soldi. (AP)

Briggs ha testimoniato che il budget di AEG mostra che MJ, se avesse completato tutti i 50 spettacoli, avrebbe portato a casa tra 22 e 31 milioni di dollari. Tale importo comprendeva biglietti e merchandising, ma non i contratti per testimonial, ha detto Briggs. Briggs: A giugno 2009 non c'era nessun contratto da testimonial e nessuno per sponsorizzazioni. AEG Live si era adoperata per garantirli, ma nessuno era stato concordato (ABC7) Michael Jackson avrebbe guadagnato tra 22 e 30 milioni per il "This Is It" se avesse completato i 50 concerti a Londra. (AP)

Briggs ha trascorso diversi minuti dicendo alla giuria che le cifre di Erk erano speculative e non erano storicamente radicate. (AP) Briggs ha detto che Erk ha previsto che MJ avrebbe avuto un netto di 890 milioni di dollari da un tour mondiale di 260 spettacoli tra biglietti, merchandising, testimonial e sponsorizzazioni. "Io non so come si possa essere ragionevolmente certi che questo si sarebbe verificato", ha dichiarato Briggs. Il più alto incasso di tour di tutti i tempi è stato 360° degli U2, ha dettp Briggs, che è stato di 736 dollari. La proiezione di Erk per il netto di MJ era superiore. "E' completamente fuori linea di con la storia, con la storia di MJ e la storia di tutti gli altri tour," ha opinato Briggs. (ABC7)

Se non c'è tour non c'è merchandising, ha detto l'esperto. L'esperienza di Briggs con i contratti da testimonial si riferisce al lavoro con il patrimonio di grandi artisti, come Elvis e Frank Sinatra. Essi sono stati avvicinati più volte da grandi aziende per mettere i loro nomi sui prodotti da vendere. (ABC7)

Briggs ha spiegato l'industria utilizza un punteggio "Q" (la misura della familiarità e dell'interesse verso un marchio, ndt), che redige il gradimento di una celebrità o personaggio. Briggs ha detto che ci sono due principali tipi di fattori che le aziende prendono in considerazione per selezionare l'artista testimonial: 1 - la storia come testimonial, il rapporto con sponsor precedenti 2 - Quanto è prevedibile l'artista, quanto sono stabili le sue azioni. "Le aziende sono alla ricerca di scommesse sicure", ha dichiarato Briggs. "Non vogliono prendere grossi rischi con i loro prodotti." Briggs ha spiegato che le aziende sono preoccupate per quello che il grande pubblico pensa dell'artista/celebrità. Briggs: L'incasso lordo del tour si riferisce alle persone che sono interessate a vedere qualcuno esibirsi. MJ era un grande performer. Ma c'è una differenza tra l'eccellenza delle prestazioni sul palco, e se la società vuole allinearsi con il performer, ha detto Briggs. Briggs ha detto che il punteggio "Q" associato a MJ ha analizzato le vendite dei suoi album, le azioni intraprese dalla AEG, e la stabilità e la prevedibilità di MJ. Briggs ha spiegato che le aziende che redigono i punteggi chiamano le persone e chiedono quanto gli piace un determinato artista, il loro punteggio "Q". Poi riferiscono i risultati alla società del marchio che decide quanto sia sicura una scommessa su un artista. Briggs ha ricevuto due serie di dati: il gradimento di MJ, il gruppo comparativo di MJ (Bruce Springsteen, Elton John, Justin Timberlake). Il giudice voleva sapere che tipo di domande l'azienda fa alla gente nel sondaggio. Briggs ha detto che la domanda è sull'impressione che la persona ha dell'artista, con normalmente 3-5 scelte per la risposta. Le domande non sono tanto se una persona dovrebbe acquistare un prodotto, ma la loro impressione dell'artista, ha spiegato Brigg. Sondaggio punteggio "Q": Domanda: Qual è la sua impressione generale su questo individuo / celebrità? Risposte: è uno dei miei preferiti, molto buona, buona, sufficiente / insufficiente. Briggs ha detto che è utile guardare il confronto con altri artisti, come reggono il confronto con gli altri che sono simili all'artista in questione. Briggs ha detto che ci sono dati per il punteggio "Q" dal 1990 al 2006, con alcune lacune. Non ci sono punteggi "Q" tra il 2006 e il 2009. (ABC7)

L'avvocato difensore di AEG Sabrina Strong ha chiesto riguardo le prospettive di Jackson per un contratto da testimonial, cosa che ha portato Briggs in una discussione sui punteggi Q. I punteggi Q pesano l'ampio gradimento di un artista in base a un sondaggio. Le aziende utilizzano i dati per determinare come parla la gente della loro celebrità. Briggs: "Le aziende sono alla ricerca di scommesse sicure". Egli usa i punteggi Q nel suo lavoro di consulenza ai clienti e ha estratto i dati su Jackson dal 1990 al 2006. C'erano diversi anni di punteggi Q mancanti per Jackson, e nessun sondaggio sul suo gradimento è stato fatto dopo il 2006. Il giudice era interessato a come vengono ottenuti i punteggi Q per cui Briggs ha spiegato in dettaglio. Agli intervistati viene chiesto di classificare le celebrità in una delle quattro categorie di gradimento: "Uno dei miei preferiti" Molto buono. Buona Sufficiente/insufficiente. I punteggi di Jackson generalmente sono diminuiti dopo il 1993, anche se ci sono stati alcuni anni nei primi anni 2000 in cui i suoi punteggi sono migliorati. Nel 2006, l'ultimo anno in cui il punteggio Q di Jackson è stato valutato, ha avuto un rating -7.4. Era diminuito molto dal 2003 in poi. Il rating significa che sono state 7 volte di più le persone che hanno risposto negativamente su Jackson di quelle che hanno risposto che era uno dei loro favoriti. Gli artisti sono classificati contro i contemporanei. Briggs ha detto che nel 1990 MJ era in gruppo con MC Hammer, Billy Joel, Don Henley e Kenny Rogers. Non ha spiegato con chi era stato messo Jackson nel sondaggio nel 2000, anche se Justin Timberlake è stato nominato come una possibilità. (AP)

La Strong ha mostrato un grafico di "gradimento" di MJ, che è diminuito dopo il 1993. Il grafico riporta un'impressione negativa-positiva. Briggs ha detto che nel 2006 c'era 1 (una) persona con un'impressione positiva ogni 7,4 persone con un'impressione negativa di MJ. Briggs ha detto che nel 1993 il gradimento di MJ era abbastanza in linea con altri artisti. Da quel punto è diminuito in modo sostanziale. Nel 2006 Briggs ha detto che il grafico mostra che c'erano 7.4 impressioni negative per 1 positiva per quanto riguarda Michael Jackson. Briggs ha spiegato che nel 1993 ci fu l'inizio di alcuni titoli significativamente negativi associati con MJ, il suo abuso di farmaci e altre questioni. Non ci sono dati disponibili per il periodo 2006-2009. Briggs ha detto che ha richiesto i dati, ma non è riuscito ad ottenerli. Ha detto che se il gradimento di qualcuno è così negativo tolgono quelle persone dalla lista, dal momento che nessuna azienda vorrebbe schierarsi con loro. (ABC7)

Briggs ha testimoniato che ha studiato i "punteggi Q" per Jackson, l'andamento delle sue vendite di album e la sua stabilità per concludere che Jackson aveva una bassa possibilità di guadagnare soldi come testimonial e da sponsorizzazioni. Briggs ha detto che mentre Jackson era "un grande performer" le aziende decidono quali celebrità associare ai loro prodotti sulla base del "gradimento", come misurato dai "punteggi Q." Il "punteggio Q" di Jackson, nel 1993 è stato in linea con la media dei performer musicali maschili, con circa una persona ogni due intervistati che diceva che gli piaceva, ha detto Briggs. Quello fu l'anno in cui Jackson annunciò che aveva un problema con gli antidolorifici, ed entrò in riabilitazione. Il suo punteggio divenne drammaticamente negativo per il successivo decennio, ha detto Briggs. Nel 2006, un anno dopo essere stato assolto in un processo per molestie su minori, più di sette persone hanno detto che non gli piaceva Jackson su una che ha detto che gli piaceva, ha testimoniato Briggs. Le aziende sarebbero "molto preoccupate" di mettere qualcuno con un "gradimento" così negativo accanto ai loro prodotti, ha detto. (CNN)

"Le aziende di marche apprezzano gli artisti che sono grandi performer, ma questo non significa che vogliono mettere i loro nomi accanto a loro", ha dichiarato Briggs. Secondo lui, l'immagine di Jackson è risalita un po' negli anni '90, ma è scesa di nuovo nel 2003 per diverse ragioni. Per le etichette di grandi nomi Jackson era un rischio, perché i nuovi scandali potevano emergere senza preavviso, ha spiegato Briggs, e "le marche sono alla ricerca di prevedibilità." (AFP)

Il giudice ha chiesto Briggs se MJ potrebbe essere stato paragonato ad un singolo artista, come Justin Timberlake, al contrario di un gruppo di artisti simili. Ha detto che la norma è di confrontare con la media del gruppo dell'artista in questione. (ABC7)

Notizie negative sui farmaci e accuse di abusi sessuali hanno notevolmente diminuito la capacità di guadagno di Michael Jackson, ha detto un consulente dell'intrattenimento. Le vendite di album di Jackson sono calate sensibilmente dal suo picco e il suo rating di "gradimento" è diventato drammaticamente negativo dopo "titoli significativamente negativi, abuso di farmai e altre questioni," ha testimoniato Eric Briggs. (CNN)

Briggs ha detto che Erk ha specificato le unità vendute per cinque album di MJ. "Anche questo mostrato un calo significativo", ha dichiarato Briggs. Vendite di album di MJ: 1982 - Thriller - 65 milioni / 1987 - Bad - 45 milioni / 1991 - Dangerous - 32 milioni / 1995 - HIStory - 20 milioni / 2001 - Invincible - 13 milioni (ABC7)

Briggs ha testimoniato MJ aveva un problema significativo nei media relativo a titoli negativi in ​​un ampia gamma di argomenti. Questo avrebbe avuto un impatto sulla decisione di un'azienda pe testimonial / sponsorizzazione. Le aziende si concentrano sulla vendita, ha detto Briggs. L'esperto ha spiegato che c'era una quantità significativa di pubblico che voleva vedere MJ esibirsi. (ABC7)

Ha detto che AEG si era mossa per garantire contratti per testimonial e sponsorizzazioni, ma non era in grado di farlo. "Io non so come si possa prevedere che tutto ad un tratto l'interruttore della luce si sarebbe acceso" ha detto Briggs circa la proiezione per i contratti da testimonial di Erk. L'esperto ha detto che non c'erano né testimonial né sponsorizzazioni al momento della morte di MJ. (ABC7)

Briggs si è spostato sulle vendite di album, scese durante la carriera di Jackson, e ha attaccato la premessa di uno spettacolo tributo a Las Vegas. Gli show tributo funzionano solo se l'artista è morto, ha detto Briggs. Ha detto che anche le proiezioni di Erk per uno show tributo erano speculativi. (AP)

La Strong chiesto perché l'operazione di Las Vegas era ipotetica. Briggs ha detto che non c'era nulla in corso, nessun budget, accordo o finanziamento. Al di là di questo, non c'è nessun vero precedente per artisti viventi, che vanno in tour e che abbiano uno show tributo. Briggs ha testimoniato che non ci sono spettacoli significativi, di qualità, associati a un artista dello spettacolo vivente. (ABC7)

"Nel mio lavoro esprimere interesse non significa che sta per accadere", ha opinato l'esperto. Ha detto che erano idee e vede idee buttate lì in continuazione. Briggs: Las Vegas è un mercato molto competitivo. Ogni hotel vuole uno spettacolo che attiri un vasto pubblico. "E' difficile fare grandi scommesse se ci sono importanti domande su gradimento e prevedibilità." "L'intrattenimento è di trovare un pubblico", ha dichiarato Briggs. "Nessuno può prevedere se avrà successo fino a quando non si vendono i biglietti." Briggs ha detto che per quello che ha capito l'Estate di MJ non ha accettato la proposta di AEG di un tour a Las Vegas. (ABC7)

Infine ha discusso dei film e se Jackson sarebbe stato sicuramente di successo nel mondo del cinema. La sua opinione era che non era certo che MJ avrebbe avuto successo. (AP)

Briggs ha detto che nella proiezione di Erk MJ avrebbe fatto film, ma non ha fornito dati al riguardo. "Processo di Produzione cinematografica" di Briggs: - Idee - Sviluppo / presentazione - Finanziamenti - pianificazione di pre-produzione - Produzione - Post produzione - Pubblicità - Distribuzione - versione teatrale - profitti? Briggs ha detto che c'erano stati sforzi a un certo punto perché MJ facesse film. Lui li considera in fase di sviluppo. "Non significa assolutamente che si sarebbe arrivati alla fine del processo," ha opinato Briggs. Briggs ha detto che la decisione di fare film è multimilionaria. L'impegno è molto grande, non si possono fare film con un un milione di dollari. "Un film può richiedere centinaia di milioni di dollari", ha dichiarato Briggs. E molto deve essere al proprio posto, come il pubblico, distributori, ecc, Ha detto che solo la pubblicità di un film negli Stati Uniti può essere di più di 50 milioni di dollari. Briggs ha detto che l'ultimo lungometraggio a cui MJ è stato associato è "Miss Cast Away", pubblicato nel 2004-05 ed è andato direttamente su DVD, non nei cinema. Briggs ha detto che anche nella fase di distribuzione, non significa che la pellicola sarà redditizia / di successo. "E' tutto un rischio fino a questo punto." Solo dopo 3-6 settimane nei cinema è possibile capire se il film è redditizio o meno, ha detto Briggs. Briggs ha menzionato alcuni grandi film che sono stati delusioni: John Carter, Battleship, Jack the Giant Killer (Il cacciatore di giganti). Briggs: Questi film hanno avuto grandi attori, grandi quantità di dollari, grandi studi cinematografici e grande processo decisionale che non può essere sempre giusto. Ogni studio rilascia 15-20 film all'anno, ha detto Briggs, e solo circa la metà di loro sono noti al grande pubblico. "Solo perché fai qualcosa non significa che sarà fondamentalmente un successo", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Briggs: Mr. Erk ha semplicemente dichiarato che credeva che Michael avrebbe fatto film. Briggs ha detto che ci sono stati periodi di tempo in cui MJ aveva ottimi collegamenti nell'industria del cinema, poi li licenziava solo per riassumerli più tardi. Ottimi collegamenti non significano che le cose saranno fatte, e tanto meno che avranno successo," ha testimoniato Briggs. Briggs: "Non tutto quello che viene tentato è un successo clamoroso". Per quanto riguarda la storia personale di MJ rispetto ai lungometraggi, Briggs era enfatico:" Non crede che MJ abbia avuto successo" ha detto l'esperto. "Anche il signor Erk ha detto che non ha avuto successo nei film", ha dichiarato Briggs Briggs: Io non so come si possa prevedere, con ragionevole certezza, che MJ avrebbe avuto successo nel fare film. (ABC7)

-----------------------------------------------

L'udienza è stata aggiornata e ci sono state brevi discussioni da parte dell'avvocato dei querelanti Brian Panish circa i dati di fatturazione di Briggs. Panish vuole i dati dettagliati del lavoro che Briggs ha svolto sul caso AEG e ha detto che l'azione dell'esperto è stata pagata 600 - 700 mila dollari finora. Panish ha detto che vuole anche sapere quali altri lavori Briggs ha fatto per la AEG Live in modo che possa affrontare la sua "faziosità" nel controinterrogatorio. (AP)

Rebbie Jackson doveva testimoniare mercoledì, ma è malata. Altri testimoni attesi questa settimana: Debbie Rowe e Randy Jackson tramite deposizione video. (ABC7)

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...y-Summary/page5

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mar Ott 08, 2013 11:58 pm

Giorno 59° 30 Luglio 2013
Katherine e Trent Jackson erano presenti in aula.

Prima della ripresa delle testimonianze Kathryn Cahan per AEG ha detto che la scorsa settimana, quando è stato proiettato il video della deposizione del dottor Saunders non hanno letto una correzione. Ha detto che quando il dottor Saunders ha detto che gli unici due farmaci di cui era a conoscenza erano il Demerol e la morfina deve essere corretto in buprenorfina invece di morfina. (ABC7)
Testimonianza di Eric Briggs



Esame diretto per AEG
La Strong ha continuato il suo interrogatorio. Briggs ha detto che è stato incaricato di analizzare la proiezione di Erk relativa al potenziale reddito di MJ generato dal lavoro.

Conclusioni di Briggs:
1 - E' ipotetica sul fatto che questi progetti saranno completati;
2 - La proiezione e i numeri sono speculativi (ABC7)

Lei ha chiesto a Briggs il suo parere conclusivo sul caso. Lui non ha dato un numero per quello che pensava fossero i potenziali guadagni di Jackson. Invece Briggs ha detto che sarebbe speculativo offrire un parere sui danni, e ha ribadito che pensava che i numeri di Arthur Erk erano speculativi (AP)

La Strong ha finito le sue domande. L'avvocato dei Jackson Brian Panish ha condotto il controinterrogatorio.
Controinterrogatorio per i Jackson
L'avvocato del querelante Brian Panish ha iniziato il suo controinterrogatorio, che è stato mirato e inizialmente concentrato sulla fatturazione di Briggs nel caso. La società Briggs ha fatturato tra 600 e 700 mila dollari per il loro lavoro nel caso. Lui non ha dati dettagliati del tempo utilizzato per il lavoro fatto però. Panish ha passato un sacco di tempo chiedendo a Briggs di giustificare la fatturazione e gli ha mostrato un raccoglitore di oggetti che ha preparato prima della sua deposizione. Dopo numerose domande, Panish ha mostrato alla giuria una pila di documenti alta 2,5 centimetri che Briggs aveva compilato del suo lavoro. Una parte erano i punteggi Q che ha spiegato ieri, e altri file erano articoli di notizie. Ha compilato le note, ma erano elenchi puntati. Briggs ha inoltre esaminato la testimonianza di numerosi altri esperti nel caso, così come quella di Randy Phillips e Paul Gongaware. Briggs inizialmente ha identificato 15 deposizioni che aveva analizzato, ma man mano che la sua testimonianza è andata avanti ne ha ricordate altre che aveva esaminato. (AP)

Briggs ha detto che è impegnato in questa materia come perito di AEG e O'Melveny & Myers (lo studio legale, ndt) "Offro la mia opinione indipendente in questa materia", ha dichiarato Briggs. Come individuo, lui non viene pagato. Panish ha chiesto se la sua azienda veniva pagata, e l'esperto ha detto che la FTI Consulting fattura i compensi in questa materia. (ABC7)

Panish: Lei è pagato da questa parte, signore?
Briggs: Non sono d'accordo con la sua caratterizzazione
Panish: Non ha mai lavorato per noi?
Briggs: Non sto lavorando in questa materia per la signora Jackson e lo studio legale Panish (ABC7)

"Sono impegnato in questa materia come testimone esperto," ha risposto Briggs. "La mia azienda è stata assunta da AEG e O'Melveny & Myers." (ABC7)

Panish: Quindi non è indipendente?
Briggs: Non sono sicuro di aver capito dove vuole arrivare con questo (ABC7).

Briggs ha detto che ha avuto tra 4 e 6 meeting con gli avvocati di AEG nel corso delle ultime due settimane. L'esperto ha detto che ha lavorato 40-50 ore circa dal 18 luglio. Ha detto che è andato nell'ufficio degli avvocati cinque giorni la settimana scorsa, 2 questa settimana. Briggs ha detto un altro membro della sua organizzazione (Matthew) lo sta aiutando nel caso. Matthew è in l'azienda da circa un anno e Panish dice che è lui quello che ha fatto un sacco di lavoro. Briggs ha detto caratterizzazione di Panish che Matthew ha lavorato di più in questo caso è preoccupante. (ABC7)

Panish: Quanto, Sir, ha addebitato a O'Melveny & Myers?
Briggs ha detto che il conto totale è nell'ordine di 600-700 mila dollari
Panish: E dice che lei è indipendente, corretto?
Briggs: Offro la mia opinione indipendente in questa materia (ABC7)

Briggs ha detto che da quanto ha capito c'è un'altra persona assunta da AEG per testimoniare riguardo i danni in questo caso. Panish ha detto che l'esperto ha testimoniato nella sua deposizione che aveva lavorato 130 ore in questo caso. Dalla sua deposizione, Briggs ha detto che ha lavorato circa 200 ore aggiuntive, un totale di 350 ore. Panish ha mostrato al testimone la fattura inviata dalla società di Briggs. Essa non fornisce dettagli sul lavoro svolto, solo la quantità di ore impiegate. (ABC7)

Panish: Tiene traccia delle ore di lavoro?
Briggs: Sì, dico la mia assistente quanto ho lavorato su un caso (ABC7)

La fattura mostra 17,3 ore lavorate, addebito di 13.840 dollari. Briggs ha detto che non sa precisamente quello che ha fatto in quelle ore, ma ha fatto ricerche in relazione al caso, la preparazione per la deposizione. (ABC7)

Panish reggeva un raccoglitore a 3 anelli con circa 5 centimetri di documenti e ha chiesto a Briggs se quelli erano tutti i documenti da lui prodotti per 650 mila dollari. Briggs ha detto che il raccoglitore non contiene tutto ciò che ha prodotto. (ABC7)

Panish: Tutto quello che è contenuto in questo piccolo file è quello che ha prodotto in questo caso, giusto?
Briggs: Secondo la sua definizione si (ABC7)

Panish ha detto che il materiale che Briggs ha prodotto è di circa 2,5 cm di documenti validi. Briggs ha detto che se Panish sta definendo in carta stampata quello che ha prodotto, allora sì. Ma se contava la deposizione e la testimonianza, allora no. (ABC7)

Panish: Ha mai fatto una lista di tutte le deposizioni che ha esaminato in questo caso?
Briggs: Non ho messo insieme un elenco esaustivo. (ABC7)

Briggs ha detto che ha letto migliaia di pagine di deposizioni, probabilmente diecimila. Panish ha chiesto se Briggs ha fatto dei sommari delle deposizioni. Ha detto di no. "Non posso fare un elenco esaustivo di tutte le deposizioni che ho esaminato in questo caso", ha dichiarato Briggs. Ha nominato circa 15/16 persone. Briggs ha detto che ha esaminato le dichiarazioni di apertura di entrambe le parti, il giudizio sommario e l'opposizione e la sentenza del giudice. Briggs ha detto che ha testimoniato solo nel Regno Unito in relazione a un contenzioso fiscale. Non ha mai testimoniato davanti a un tribunale degli Stati Uniti. L'esperto non ha neanche riassunto la testimonianza del processo. Ha identificato circa 7 persone di cui ha letto la testimonianza. (ABC7)

Panish: Ha esaminato Billboard Magazine per quanto riguarda questo caso?
Briggs: Sì
Panish: Non ha mai promosso un concerto, vero?
Briggs: Io non sono un organizzatore di concerti (ABC7)

Briggs ha anche detto che non ha mai prodotto concerti. Le persone nel settore della musica sono i suoi clienti, ha detto Briggs. (ABC7)

Panish: E l'album più venduto nella storia mondiale è "Thriller", corretto signore? Briggs: Io credo che sia corretto. Il grafico dichiarava che aveva venduto 65 milioni di copie. (ABC7)

Panish: Ha capito che gli imputati dicono che non sono responsabili di nulla, in questo caso, giusto? Briggs: Non sono del tutto sicuro di cosa gli imputati hanno detto di essere responsabili. (ABC7)

"Non credo che gli imputati stiano ammettendo che sono in debito di qualcos", ha dichiarato Briggs. Ha detto che gli è stato chiesto di dare un'opinione sulle analisi dei danni de querelanti. Panish: MJ avrebbe guadagnato dei soldi in futuro se non fosse morto? Briggs: La mia opinione è che è un esercizio ipotetico fare proiezioni che lui (MJ) avrebbe guadagnato soldi in relazione al lavoro. (ABC7)

Panish: La sua opinione, se MJ non fosse morto, lui avrebbe guadagnato dei soldi, giusto?
Briggs: Non è la mia opinione
Panish: Quanto avrebbe guadagnato lavorando nei concerti?
Briggs: La mia opinione è che è un esercizio ipotetico fare proiezioni di guadagni per il lavoro futuro
Panish: Avrebbe potuto fare dei soldi lavorando?
Briggs: Certo, tutto è possibile (ABC7)

Briggs: Il mio parere è in relazione all'analisi del signor Erk, che prevete una capacità di guadagno. Briggs ha detto che secondo lui la futura capacità di guadagno è quello che qualcuno si aspetta di ricevere per il lavoro futuro. Panish ha chiesto se Briggs ha mai testimoniato riguardo la perdita di reddito in casi di danno da morte o da lesioni personali. L'esperto ha detto di no. "Io non ho fatto la proiezione di perdita della capacità di guadagno", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Briggs ha detto che ha lavorato una media di 50 settimane all'anno negli ultimi 15 anni. Panish ha calcolato che si tratta di circa 750 settimane di lavoro. Panish: Quindi ha lavorato su 1300 progetti in 750 settimane? Briggs: Approssimativamente (ABC7)

Panish ha mostrato un documento che Briggs ha scritto che era la base per il parere che il mancato ottenimento di contratti da testimonial è il debito. Note di Briggs: altolà dai principali inserzionisti data la storia (uso di farmaci, abusi su minori, contenziosi, debito); anche pubblicità negativa. Briggs: la storia di MJ di debito significativo significava a mio parere che MJ avrebbe incontrato difficoltà nel fare da testimonial. Panish ha chiesto se Briggs ha considerato il catalogo Sony/ATV di MJ, che è uno dei suoi beni, per compensare il debito. (ABC7)

Panish: Come fa a sapere che era in debito?
Briggs: Ci sono state ampie testimonianze in questo caso sul debito di MJ (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs sa che MJ aveva un patrimonio di valore. Briggs ha detto di sì. Panish ha chiesto se Briggs sa che i beni di MJ, in particolare uno, superavano l'ammontare del suo debito. Briggs ha detto che è preoccupato per l'accordo di riservatezza nel rispondere a questa domanda. Panish: Lei sa, attraverso le sue conoscenze, che il patrimonio di MJ superava di gran lunga i suoi debiti quando ha scritto questo sul foglio, non è vero, signore? (il giudice si arrabbia con la Strong perché non smette di obiettare, le dice di rispettare le sue decisioni. La Strong continua, il giudice convoca gli avvocati). Briggs ha detto di non sapere che MJ aveva un patrimonio di più di 300 o 400 o 500 milioni quando ha scritto la sua opinione. Briggs ha detto che aveva conoscenza di alcune delle attività di MJ. (ABC7)

Panish: Ha valutato quel bene (catalogo della Sony)?
Briggs: Sì
Panish: E' ben al di sopra di 500 milioni di dollari, non è vero signore?
Briggs: Mi dispiace di essere in difficoltà riguardo a questo, ma io non voglio rivelare informazioni riservate. (ABC7)

Ci sono stati tre colloqui avvocati-giudice nella sessione pomeridiana, uno dei quali è stato chiamato dopo che la Strong ha ripetutamente contestato una linea di domande di Panish Panish ha chiesto a Briggs se aveva fatto del lavoro di valutazione delle attività di Jackson al di fuori del caso AEG. Lo ha fatto, ma non ha voluto dire per chi aveva fatto il lavoro. Ha detto che il lavoro era oggetto di accordi di riservatezza e lui non voleva violarli. Panish ha continuato a pressare per le risposte e la Strong ha continuato ad obiettare, al punto che il giudice le ha detto, "Ms. Strong, ho preso una decisione". Panish ha continuato a fare domande sul lavoro di Briggs sui beni di Jackson al di fuori di questo caso e la Strong ad obiettare. Il giudice ha detto di nuovo alla Strong che avrebbe dovuto smettere di obiettare, che le aveva respinte. La Strong continuava a parlare e il giudice ha ordinato un colloquio con gli avvocati (AP)

Panish ha chiesto se il valore lordo che Briggs ha messo per il catalogo Sony è ben al di sopra del valore del debito di MJ. "Non mi ricordo il numero," ha dichiarato Briggs. "Io non credo che sia così". Briggs: Credo che le testimonianze del debito associato con il catalogo Sony ATV era di 400 milioni. Panish vuole sapere se il valore lordo del catalogo era superiore al debito. Briggs ha detto di no. Briggs ha detto che ha effettuato la valutazione del catalogo Sony molte volte e la sua risposta era legata a giugno 2009. Briggs ha detto che stava lavorando con qualcuno estraneo a questo caso per quanto riguarda il valore del catalogo Sony. Briggs ha chiesto al giudice di istruirlo su ciò che avrebbe dovuto rispondere, in quanto Panish vuole sapere con chi stava lavorando per quanto riguarda il catalogo. (ABC7)

Panish: Ha un conflitto di interessi in questo caso?
Briggs: No
P: E' stato chiaro circa la sua azienda per testimoniare?
B: Assolutamente (ABC7)

Briggs ha detto che non è a suo agio nel divulgare i nomi delle società che lo hanno assunto prima. Il giudice Yvette Palazuelos gli ha ordinato di rispondere. Briggs: In un caso particolare, uno studio legale ci ha ingaggiati. E' stato alla fine del 2009, dopo che Michael Jackson era morto. Panish ha chiesto se prima della morte di MJ uno studio legale ha assunto la sua azienda per valutare le attività di MJ. Briggs ha detto che non ricorda. Per quanto riguarda tale attività, il catalogo Sony ATV, Briggs ha detto che ha lavorato sulla sua valutazione tra 5 e 10 volte. Briggs ha detto che ha fornito il suo parere in quegli incarichi, da 5 a 10 volte, prima che MJ morisse, a 3 o 4 soggetti terzi. (ABC7)

Panish: Uno di loro era la Sony?
Briggs: Sì
Sony ATV Music Publishing era una delle aziende, e non Sony Music, ha detto Briggs. (ABC7)

Fortress Capital - Briggs ha detto che era un'altra società. Lui ricorda lo studio legale e ci possono essere state delle società finanziarie.
Panish: Goldman Sacks?
Briggs: E' possibile, io lavoro su centinaia di progetti all'anno.
Panish: Goldman Sacks l'ha assunta riguardo MJ, giusto signore?
Briggs: Non ricordo precisamente. (ABC7)

Quando gli avvocati sono tornati, Panish ha continuato le sue domande sugli altri clienti di Briggs riguardo Jackson. Briggs ha detto che era ancora a disagio nel discutere dei clienti. Il giudice gli ha detto di rispondere alle domande con un sì o un no. C'è voluto un'altro colloquio giudice-avvocati prima che Briggs dicesse alla giuria che c'erano stati da 5 a 10 "incarichi" in cui aveva lavorato sulle attività di Jackson. Ha detto che ha espresso pareri a 3 o 4 diverse entità. Una di loro era la Sony-ATV, l'enorme catalogo musicale in cui MJ ha una quota. Un'altra era l'Estate di Michael Jackson. Briggs ha detto che ha discusso del lavoro sul caso AEG con un avvocato dell'Estate e gli è stato detto che andava bene. Briggs ha anche detto che il consigliere generale della sua azienda, la FTI Consulting, ha approvato che lavorasse come esperto nel contenzioso AEG Live. (AP)

Briggs non ha mai effettuato una verifica per una casa discografica. (ABC7)

Briggs ha detto che ha visto la testimonianza di Meglen nella sala di ascolto. Era accompagnato da 3 avvocati di AEG. (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs ha lavorato con MJ prima di essere impegnato in questo caso. Ha detto di sì e che ne ha discusso con AEG. Briggs ha testimoniato che AEG non ha visto il lavoro svolto negli incarichi precedenti come conflitto di interessi. Briggs ha detto che ciò che era più importante per lui è quello che pensava il consiglio generale della FTI e hanno determinato che non c'era nessun conflitto di interessi. Briggs ha detto di avere accordi di incarichi con un numero di entità collegate a MJ. "Ho fatto ancora di più e ho detto loro (AEG) che non avrei discusso nulla per quanto riguarda l'altro mio lavoro", ha dichiarato Briggs Panish: Chi ha chiamato, ha firmato una rinuncia scritta su un potenziale conflitto di interessi? Briggs ha detto che non c'era nulla di iscritto. "Per quello che ricordo gli avvocati dell'Estate di Michael Jackson," ha testimoniato Briggs. Ha detto che ha avuto luogo una chiamata, non sa chi ha chiamato. Briggs è stato ingaggiato l'8 febbraio 2013. Ha parlato con Jeryll Cohen dell'Estate di MJ e per lei andava bene che testimoniasse in questo caso. Lei era ben consapevole di ciò che stava succedendo e ha approvato. Briggs ha detto di averle detto che non aveva alcun interesse a condividere il lavoro svolto per l'Estate. Briggs ha detto che ha parlato con la Cohen di nuovo circa due mesi fa, e lei ha riconosciuto il suo lavoro su questo caso. (ABC7)

Briggs riceve un salario e bonus in base alle prestazioni della divisione. FTI è una società pubblica quotata. Briggs ha detto che pensa la società si stava avvicinando ai 2 miliardi di dollari di fatturato l'anno scorso. (ABC7)

Panish ha chiesto a Briggs sulle valutazioni di rischio, e se egli considerava Conrad Murray un rischio significativo per la vita di Jackson. La domanda era basata su un esperto che ha testimoniato nella sua deposizione che sarebbe rimasto sorpreso se Michael Jackson avesse vissuto un'altra settimana dati i trattamenti di Murray su di lui. Briggs non voleva dire che Murray era un rischio per la vita di Jackson, o affrontare i rischi medici. Briggs ha detto che non poteva offrire un parere medico, ma solo considerare i pareri di altri esperti medici nel caso. Panish ha chiesto se avere un medico "giusto e competente" avrebbe potuto diminuire il rischio per la vita di Jackson. Briggs non ha voluto dire di sì. "Quello specifico rischio sarebbe stato rimosso," ha detto Briggs su Murray se lui non fosse stato più il medico di MJ. Ha detto che gli altri rischi medici rimanevano, però. Panish ha citato il rapporto del medico legale e la testimonianza e, in particolare, che non hanno trovato alcuna evidenza di problemi al cuore di Jackson. (AP)

Briggs ha testimoniato che ha visto la testimonianza che MJ aveva una settimane di vita da vivere dopo il 25 giugno 2009, il giorno della morte dell'artista. Panish ha detto che il Dott. Shimelman ha testimoniato che l'aspettativa di vita di Michael Jackson era una settimana in base al trattamento del dottor Murray su di lui. Briggs: Credo che la sua dichiarazione è stata che la speranza di vita di Michael Jackson era di una settimana, e lui stava prendendo in considerazione un sacco di cose: il dottor Murray, l'utilizzo di farmaci (ABC7)

Panish: E' consapevole che la IRS (l'agenzia delle entrate americana, ndt) sta indagando sulle persone che l'hanno assunta e sottovalutato il catalogo Sony/ATV? Obiezione: Accolta (ABC7)

Il Dr. Earley aveva detto che MJ stava essenzialmente giocando alla roulette russa per il modo in cui stava usando i farmaci, ha detto Briggs. Panish: Il dottor Murray era un grosso rischio per la salute di MJ, non è vero? Briggs: non ero concentrato sul rischio, ero concentrato su un medico che valutava dei dati dopo il fatto. Panish ha chiesto se il dottor Murray era un rischio per la salute di MJ. Briggs: Sembra che nel determinare la sua aspettativa di vita il Dr. Shimelman ha preso in considerazione il Dr. Murray. Panish: Se il dottor Murray non è in discussione, non c'è rischio, vero signore? Briggs: Ci sono tutti i tipi di rischi, come il rischio di recidiva, il rischio del modo in cui sta prendendo i farmaci. Briggs: Questa non è la mia opinione, io non sono un medico, io ho tenuto conto della testimonianza del Dr. Shimelman (circa una settimana da vivere). La nota di Briggs dice:Dottor Shimelman - può morire in qualsiasi notte. Briggs: il Dr. Earley ha detto che il modo in cui MJ stava prendendo i farmaci era come giocare alla roulette russa. Panish: non è forse vero che il dottor Earley non ha mai dato la colpa a MJ per la sua dipendenza? Briggs: Questo è quello che mi ricordo dalla testimonianza. Briggs: Mi è stato chiesto di valutare le previsioni sugli utili, non le colpe. Briggs: Per un profano la testimonianza del Dr. Earley che MJ stava giocando alla roulette russa è parlare dell'aspettativa di vita. Panish ha detto che al Dott. Earley non era stato chiesto di dare un'opinione sull'aspettativa di vita di MJ. Briggs ha letto la deposizione del dottor Earley e questo è quello che diceva. Briggs: Giusto per essere chiari, io non sono in grado di valutare l'aspettativa di vita di nessuno. (ABC7)

Briggs ha detto che ha contato sull'avvocato di AEG perché gli desse tutti i materiali rilevanti relativi a ciò su cui gli veniva chiesta un'opinione. L'esperto ha detto di non aver esaminato il rapporto autoptico di MJ, in quanto non ha alcuna capacità di leggerlo. Briggs ha detto che uno degli esperti che ha esaminato ha dichiarato che i normali calcoli attuariali non si applicano alla vita e al comportamento di MJ. Briggs ha contato sulla testimonianza del dottor Earley. Lui non era in grado di dare un'aspettativa di vita per MJ, perché non era stato assunto per questo. Il Dr. Shimelman ha detto che se il dottor Murray rimaneva in gioco, MJ sarebbe vissuto solo un'altra settimana. Il Dr. Schnoll ha detto che MJ avrebbe potuto essere curato da un medico adatto e competente ed eliminare il rischio. Briggs: il Dr. Shimelman ha dichiarato una speranza di vita di una settimana, non so come qualcuno possa esibirsi per 9 mesi. (ABC7)

Panish: la AEG pensava che MJ poteva fare 50 spettacoli, vero signore? Briggs: AEG aveva un piano per 50 spettacoli, avevano un budget per 50 spettacoli, erano interessati a fare 50 spettacoli. (ABC7)

Panish ha chiesto chi era più esperto in concerti, se Briggs o Paul Gongaware. Briggs ha risposto che dipende da quale aspetto del business. (ABC7) Briggs non ha mai lavorato come promotore di concerti, e verso la fine della sua testimonianza Panish gli ha chiesto se ne sapeva più di Phillips, Gongaware. Briggs ha detto che non poteva dire chi ne sapeva più su tour e promozione, lui, Phillips o Gongaware. (AP)

Panish: AEG l'ha mai assunta per vedere se lo spettacolo sarebbe avvenuto o no?
Briggs: AEG non mi ha assunto prima di febbraio di quest'anno.
Briggs: Se fossi stato assunto, avrei detto la mia opinione che è speculativo che i nove mesi sarebbero stati completati. "Sembrava che (AEG) credeva che gli spettacoli sarebbero andati avanti", ha testimoniato Briggs. (ABC7)

Panish: La AEG ha venduto i biglietti per gli spettacoli in modo fraudolento?
Briggs: Non posso dare un'opinione su questo, io non sono un esperto in frodi. (ABC7)

Panish ha chiesto se AEG lo ha assunto solo 3 anni e mezzo dopo che MJ era morto. Briggs ha detto di sì. Panish: Live Nation l'ha assunta per valutare i concerti e la fattibilità? Briggs: No (ABC7)
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3881325

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:01 am

Giorno 60° 31 Luglio 2013

Katherine e Trent Jackson erano presenti in aula.


Testimonianza di Eric Briggs
Controinterrogatorio per i Jackson
Oggi è stata di nuovo un'udienza che è andata molto a rilento, con l'avvocato dei querelanti Brian Panish che ha continuato a cercare di ottenere maggiori dettagli sul lavoro di Briggs. Panish ha passato più di 25 minuti questa mattina cercando di ottenere maggiori dettagli sui dati di fatturazione di Briggs. Non ha ottenuto altre informazioni. Briggs ha continuato ad essere molto cauto su quale altro lavoro aveva fatto sulla valutazione del catalogo Sony ATV. Senza la presenza della giuria questo pomeriggio, il giudice Yvette Palazuelos ha permesso a Panish di chiedere a Briggs sulla sua connessione con l'Estate. La Palazuelos ha anche chiesto delle altre entità per cui Briggs aveva fatto il lavoro per l'analisi dei beni di Jackson. Briggs ha svolto un lavoro per la Goldman Sachs, la Fortress Investment Group e l'Estate di Jackson per quanto riguarda il catalogo. Panish ha detto ripetutamente che i calcoli di Briggs hanno sottostimato il catalogo e che la sua menzione del debito di MJ nella sua testimonianza nel caso AEG non tiene conto del valore reale del catalogo Sony-ATV quando Jackson è morto. Panish dice che l'avvocato dell'Estate Howard Weitzman verrà in tribunale (probabilmente domani) e discuterà se Briggs può discutere il suo lavoro. Briggs ha detto di aver chiarito del suo lavoro sul caso AEG con un altro avvocato dell'Estte, Jeryll Cohen. Panish dice che non è vero. Gli avvocati di AEG dicono che non stanno bloccando Briggs dal rispondere alle domande sul suo lavoro con l'Estate, ma vogliono che sia il giudice a ordinargli di rispondere. In colloquio giudice-avvocati di ieri, l'avvocato di AEG Sabrina Strong ha dichiarato che Briggs potrebbe essere denunciato senza l'ordine del giudice. Briggs dice che le sue osservazioni in merito al fatto che Jackson fosse profondamente in debito sono legate solo alla sua opinione che MJ non avrebbe potuto ottenere dei contratti da testimonial. Gli avvocati di AEG hanno provato a dire che le domande di Panish a Briggs sulla questione del debito erano al di fuori dell'ambito del caso. La Palazuelos non è d'accordo. "Abbiamo il debito proprio nel bel mezzo di questa opinione," ha detto. Panish, che ha detto che la credibilità Briggs è in questione e che parte della sua testimonianza è falsa, sarà in grado di entrare più nel merito della questione. (AP)

Panish ha chiesto a Briggs chi ha contattato all'Estate di Michael Jackson per evitare i potenziali conflitti di interesse. "Credo che la FTI abbia fatto le verifiche per il conflitto di interessi", ha dichiarato Briggs. Ha detto che ha ricevuto un modulo e il controllo del conflitto di interessi era contrassegnato. L'esperto ha detto di non sapere chi ha effettuato la chiamata all'Estate, se lui o il suo partner. Briggs: Per quanto mi riguarda, tutto quello che ho fatto per Estate non ha niente a che fare con tutto quello che ho fatto su questa materia. Panish: Signore, ha testimoniato di avere discusso il potenziale conflitto di interessi con gli avvocati di AEG? Briggs: Non l'ho mai visto come un potenziale conflitto di interessi, non credo di averlo definito in questo modo. "Ho discusso miei precedenti impegni con O'Melveny & Myers," ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto con quali avvocati dello studio Briggs aveva discusso il potenziale di conflitto di interessi. Ha detto Sabrina Strong e forse Jessica Bina. Panish ha chiesto se Briggs ha chiamato la signora Cohen (dell'Estate di MJ, ndt) per parlare del potenziale conflitto di interessi prima della sua deposizione. Ha detto che non ricorda. (ABC7)

Panish: Ieri ha detto che si è incontrato con la signora Cohen (avvocato dell'Estate), giusto?
Briggs: Sì
Panish: La signora Cohen le ha detto la esentava da qualsiasi potenziale conflitto tra lei, FTI, e l'Estate di Michael Jackson?
Briggs: la signora Cohen non ha detto questo
Panish: Ha chiesto alla signora Cohen di esentarla da qualsiasi potenziale conflitto di interessi?
Briggs: Non le ho fatto quella domanda specifica (ABC7)

Panish ha chiesto a Briggs se ha prodotto i suoi dati temporali relativi a questo caso. Ha detto che ha girato il mandato di comparizione al consiglio generale di FTI. Panish: Nessun avvocato di AEG le ha detto che il giudice ha emesso un ordine a suo carico perché producesse i suoi dati temporali immediatamente? Briggs: No, il mio ricordo è che il documento era un mandato di comparizione. Panish dice a Briggs che c'è un ordine firmato per produrre i suoi dati temporali in questo caso. Briggs chiesto di vederlo, dato che non ce l'ha. (ABC7)

Panish ha mostrato diverse fatture della FTI per Briggs senza il dettaglio del lavoro svolto. Sono da 55.000, 189.000, 123.000, 155.902 dollari. Panish fa notare che ci sono due dipendenti appena usciti da scuola che guadagnano 350 dollari l'ora. Ha chiesto dove fossero i loro fogli di lavoro. "Ci si aspetterebbe che qualcuno che lavora per questo tipo di cifra produca dati su che cosa ha lavorato" ha detto Panish. Briggs ha detto di non saperlo. Panish: La sua azienda controlla il tempo lavorato prima di presentare fattura a un cliente? Briggs: ho capito che c'è un sistema di controllo, ma non so come funziona. Panish ha chiesto se l'azienda di Briggs ha un reparto di fatturazione e una gestione dei dettagli del lavoro svolto. Ha detto di sì alla prima, non conosce la risposta alla seconda. Panish ha interrogato Briggs, ampiamente, su tutte le fatture che la FTI ha presentato e se conosceva il lavoro specifico svolto per ogni fattura. Briggs ha detto che nella materia lui fattura al cliente ad ore, ha sempre fatto pagare 800 dollari l'ora. Un'altra possibilità è quella di caricare una tariffa fissa. L'esperto ha chiarito che probabilmente non ha fatto pagare 800 dollari l'ora all'inizio della sua carriera. (ABC7)

"La mia opinione è che è speculativo che avrebbe guadagnato qualsiasi cifra lavorando," ha opinato Briggs. (ABC7)
Panish: La sua opinione è che MJ non avrebbe guadagnato un centesimo per il lavoro futuro?
Briggs: Sì, prendendo il considerazione i fattori di rischio che conosciamo oggi

Briggs: La capacità di MJ di garantirsi appoggio da società finanziarie sarebbe stata influenzata da titoli negativi connessi con i suoi debiti. Panish ha chiesto se Pepsi, Nike, Red Bull, aziende di bibite sono società finanziarie. Briggs ha detto di no. (ABC7)

Panish ha chiesto a Briggs se era a conoscenza di tutto ciò che AEG ha fatto specificamente per valutare la salute di MJ. Nella sua deposizione, Briggs ha detto che non sa nulla di specifico di ciò che AEG ha fatto per valutare la salute di MJ. (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs ha incluso le entrate del merchandising nel grafico che ha fatto. Briggs ha detto che Erk ha testimoniato che i numeri includevano il merchandising. Briggs ha ammesso di non sapere se a prescindere il reddito da merchandising è incluso nei numeri. (ABC7)

"Stavo assolutamente paragonando le mele con le mele", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Panish chiesto se 360° degli U2 ha avuto 97.000 persone al Rose Bowl. Briggs ha detto che quello degli U2 era uno show a 360 gradi (rifetito al palco centrale visibile da tutti i lati, ndt) e sono stati in grado di far entrare una folla record. Panish ha chiesto della testimonianza di Meglen che ha detto che 97.000 persone non era vero. Briggs ha detto che non pensa che sia ciò che Meglen testimoniato. (ABC7)

Classifica:
1 - U2 360° nel 2009 - 110 spettacoli, 101 dollari, in media 66 mila persone
2 - Rolling Stones - 144 spettacoli, 119 dollari, in media 32 mila persone
3 - AC/DC - 167 spettacoli, 91 dollari, in media 29 mila persone
4 - Madonna - 85 spettacoli, 115 dollari, in media 45 mila persone

L'HIStory Tour di MJ, media 55 mila persone, biglietto medio 37 euro, che è un terzo del prezzo del biglietto degli U2. L'ultimo spettacolo di MJ è stato circa 10-12 anni prima degli U2. Media delle persone per gli U2 66 mila. Panish ha fatto questo calcolo: 55 mila (media del pubblico di MJ) x 186 spettacoli (il piano di Gongaware) x 108 $ (media biglietto TII) = 1,1 miliardi di dollari. Panish: 108 dollari del biglietto per 55 mila persone e 186 spettacoli, cosa viene fuori signore? Briggs: Che è di circa 1,1 miliardi dollari (ABC7)

Panish ha chiesto se c'erano state accuse di consumo di droga riguardanti i Rolling Stones e i membri degli AC DC. Briggs ha detto di sì, ci sono stati titoli su questo. Panish ha chiesto se erano gli stessi titoli a cui Briggs si riferiva su Michael Jackson. Briggs ha detto che l'uso di farmaci da parte di MJ che ha analizzato era basato sulle testimonianze in questo processo, non sui titoli dei tabloid. (ABC7)

Briggs: Sì, penso che AEG voleva andare in un tour mondiale con Michael Jackson. Briggs ha convenuto che AEG ha stipulato un contratto di 3 anni con Michael Jackson.
Panish: Quanti concerti ha stimato di fare Gongaware?
Briggs: Nel settembre 2008, prima di un accordo con MJ?
Panish: Sì
Briggs: 186 (ABC7)

Panish ha chiesto se il dottor Shimelman ha testimoniato che senza Conrad Murray MJ avrebbe avuto un'aspettativa di vita normale. Briggs: Ciò che ha detto è che lui non era in grado di offrire una dichiarazione con il medico fuori dal contesto e questo è significativo. Panish ha chiesto se il dottor Earley ha detto che MJ non dovrebbe essere biasimato per la sua dipendenza. Briggs ha detto di sì, ma ha detto che i tossicodipendenti devono assumersi la responsabilità (ABC7)

"C'è stata una diffusa copertura mediatica, nel corso degli anni, dell'uso di farmaci da parte di MJ", ha dichiarato Briggs.
Panish: Si aspetterebbe che AEG, qualcuno nel business, conoscesse l'uso di farmaci da parte di MJ
Briggs: Mi aspetto in generale che sarebbero a conoscenza dei titoli (ABC7)

Panish ha paragonato Briggs a un quarterback da salotto, che rilascia pareri dopo il fatto. Briggs: La mia opinione, naturalmente, è più informato di quella fatta a suo tempo (ABC7)

Panish: Sapeva che AEG ha pagato un medico per esaminare Michael Jackson, sì o no?
Briggs: No
Panish: Sapeva che AEG ha pagato dei soldi perché il dottor Slavit facesse un esame a Michael Jackson?
Briggs: non avevo questa conoscenza specifica

"C'è stato un esame fisico su MJ all'inizio del 2009", ha dichiarato Briggs. Ha aggiunto di non sapere chi ha assunto il dottore e chi lo ha pagato. Briggs ha detto di ricordare di aver letto che MJ ha fatto un esame fisico e che tutto era andato bene. Briggs: La mia informazione è che l'esame fisico era stato approvatee che non c'eranno problemi significativi.

Panish: Nella sua opinione che MJ non avrebbe completato 50 spettacoli non ha considerato il Dr Slavit?
Briggs: Non so se l'ho esaminato prima della deposizione
Panish: Era a conoscenza che il medico legale ha detto che MJ non aveva alcun problema di salute al momento della sua morte che avrebbe ridotto la sua aspettativa di vita?
Briggs: Non ricordo questa testimonianza specifica, per quello che so il rapporto del medico legale è stato introdotto attraverso la testimonianza del medico.
"La mia opinione si basa, dopo i fatti, su quello che sappiamo oggi," ha testimoniato Briggs. (ABC7)

Panish ha chiesto quanti spettacoli di Dangerous siano stati annullati. Briggs ha detto che a suo parere da 3 a 10. Ha detto che ha fatto una ricerca su questo. Panish voleva sapere perché Briggs non ha portato i documenti sui quali faceva affidamento per quanto riguarda la cancellazione del Dangerous tour. Panish ha chiesto al giudice di ammonire Briggs perché rispondesse alle domande più volte nel corso della mattinata. Quando l'avvocato lo ha chiesto di nuovo il giudice ha detto: "Continuo ad avvisarlo, ma ..." . Briggs ha detto che in termini di date effettive, circa l'1,4% degli show del Dangerous tour sono stati annullati. (ABC7)

Panish: Quanti anni aveva nel 1993?
Briggs: Circa 17-18 (ABC7)

Panish ha chiesto quanti show MJ abbia eseguito nella sua carriera. Briggs ha detto che non lo sa per certo, pensa che siano circa 270. (ABC7)

Briggs ha detto che non può dire a Panish ciò che ogni fattura specifica significa in termini di dettaglio di lavoro svolto. Panish ha chiesto se c'è qualche documento che dettagli il tempo impiegato per il lavoro e chi ha fatto cosa per quanto riguarda questo caso. Briggs: Per quanto ne so quell'informazione non esiste. Panish voleva sapere che tipo di software di calcolo del tempo impiegato utilizza la FTI. Briggs ha detto di non saperlo. Briggs ha testimoniato che non sa se la sua azienda è stata pagata o meno. (ABC7)

Briggs ha esaminato la testimonianza di Tom Barrack. Panish ha chiesto se Barrack ha detto che se MJ voleva poteva guadagnare 500 milioni di dollari l'anno. Briggs ha detto di no. Barrack gestisce la Colony Capital, una società di investimento. E' un soggetto da molti miliardi di dollari. Panish ha mostrato la deposizione di Barrack con l'intervista in cui dice che MJ era una persona che poteva fare 500 milioni di dollari l'anno, se ci si metteva d'impegno.
Panish: Barrack voleva investire su Mr. Jackson e lavorare con lui in futuro, vero signore?
Briggs: Sì (ABC7)

Panish: Il governo ha dichiarato che uno dei beni di MJ valeva il doppio del suo debito, non è vero signore?
Briggs: L'unica informazione che ho in questo senso è dagli avvocati dell'Estate di Michael Jackson e io sono preoccupato per la riservatezza
Panish: Lei è ben consapevole che il valore di uno dei beni era il doppio del debito che aveva, non è vero signore?
Briggs: L'unica informazione che ho ricevuto in questo senso è venuta dagli avvocati dell'Estate di Michael Jackson.

Briggs: Ci hanno assunti per svolgere un lavoro legato al catalogo Sony/ATV a dalla data della morte di MJ. Panish sostiene che non c'è nessun privilegio avvocato-cliente e a Briggs dovrebbe essere ordinato di rispondere. Briggs ha detto che è venuto a sapere ciò che sa di quello che il governo sostiene riguardo il catalogo Sony ATV dall'Estate. Il giudice e gli avvocati hanno ampiamente argomentato se Briggs ha un privilegio avvocato-cliente con l'Estate di Michael Jackson. Giudice ai giurati: Ora sapete ciò che facciamo in camera di consiglio. Questa è la roba di cui discutiamo. (ABC7)

Panish ha chiesto se MJ pagava le bollette e le spese di Katherine Jackson. Briggs ha detto di non ricordare le osservazioni specifiche. Panish ha chiesto se MJ aveva acquistato alla madre un camper da 500.000 dollari. Briggs ha detto che non ricorda. Panish voleva sapere se Briggs ha esaminato tutti i documenti attinenti a questo caso. Ha detto che gli avvocati gli hanno dato dei documenti, lui ne ha chiesti altri (ABC7)

Briggs ha identificato tre principali rischi:
- Salute / esperti in medicina
- Progetti non andati a buon fine / cancellazioni
- Industria / precedenti

Panish ha chiesto dov'era il dottor Murray nel rischio. Briggs ha detto di non aver preso in considerazione il dottor Murray. (ABC7)

Panish: Qual è la percentuale di annullamenti di Madonna?
Briggs: Non lo so (ABC7)

Panish ha menzionato gli spettacoli annullati dagli U2 per l'intervento chirurgico alla schiena di Bono, Madonna ha annullato uno show per stare con la sua famiglia, i Guns N'Roses hanno annullato e restituito i soldi. Panish ha chiesto delle cancellazioni di Eric Clapton e dei Van Halen. Briggs non ricorda quanti sono stati annullati. Panish ha detto che Briggs ha ottenuto le sue informazioni da articoli su internet. (ABC7)

Panish: Tutte queste informazioni, anche uno di prima media sarebbe in grado di ottenere le stesse informazioni da internet, giusto signore?
Briggs: Possono avere le stesse informazioni, ma l'interpretazione è assolutamente diversa.
Panish: Sta dicendo che tutte queste persone sono un rischio e non si dovrebbe fare affari con loro?
Briggs: Non ho detto questo (ABC7)

Panish ha chiesto quanti spettacoli AEG fa in un anno. Briggs ha detto di non saperlo. Briggs ha stimato che centinaia, forse migliaia di spettacoli avvengono in un anno in tutto il mondo. (ABC7)

Panish: Ha preso in considerazione che Randy Phillips e il dottor Murray avevano condiviso la responsabilità di far andare MJ alle prove? Briggs non ricordava. Panish ha mostrato un'email che diceva che Phillips e il dottor Murray erano responsabili per far andare MJ alle prove. Briggs ha detto che non se la ricorda. (ABC7)

Briggs ha detto che a volte i suoi clienti non seguono i loro consigli. "Il nostro consiglio non è sempre giusto", ha detto l'esperto. "La verità del mio parere non ha nulla a che fare con quanto veniamo pagati in questo caso," ha testimoniato Briggs. Panish ha chiesto quale lavoro specifico Matthew ha fatto. Briggs ha detto che ha fatto ricerche sulla città in cui Erk aveva detto che i concerti avrebbero avuto luogo, la capacità di pubblico, gli stadi. Nella deposizione un avvocato ha chiesto a Briggs se ha eseguito il calcolo specifico della richiesta in India per uno show di MJ nel periodo 2009-2012. Briggs ha detto che non l'ha fatto né era a conoscenza di qualsiasi materiale per consentire loro di fare previsioni circa l'India. (ABC7)

Panish: E' d'accordo che MJ avrebbe potuto fare un giro?
Briggs: Se fosse vissuto, è possibile
Panish: Il signor Jackson avrebbe potuto fare film?
Briggs: Sì
Panish: Avrebbe potuto recitare nei film?
Briggs: E' possibile, certo
Panish: Quanto vengono pagati gli attori per buoni film?
Briggs: Da pochi milioni a molti milioni di dollari
Panish: MJ avrebbe potuto fare dischi?
Briggs: Sì, è possibile
Panish: Avrebbe potuto fare tour?
Briggs: Sì, è possibile
Panish: Avrebbe potuto essere coinvolto nei film?
Briggs: Sì, è possibile
Panish: Avrebbe potuto ottenere contratti da testimonial?
Briggs: Sì, è possibile
Panish: Avrebbe potuto vendere il merchandising?
Briggs: Se avesse fatto gli show, è possibile
Panish: Avrebbe potuto fare uno show residente a Las Vegas?
Briggs: E' possibile
Panish: Ha verificato la possibilità che MJ facesse uno show residente con Celine Dion?
Briggs: Io non ne sono a conoscenza
Panish: Ortega ha testimoniato di aver discusso con MJ di fare un tour in tutto il mondo e andare in India?
Briggs: Non ricordo questo in una testimonianza del processo (ABC7)

Katherine Jackson ha dichiarato che Michael Jackson non voleva più fare il moonwalk a 50 anni, ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto se Ortega aveva testimoniato che voleva fare film con MJ e voleva essere coinvolto in qualcosa correlato a Jackson. Briggs ha detto sì. Panish ha chiesto se Taj Jackson ha anche testimoniato che MJ voleva fare film. Briggs ha risposto di sì. (ABC7)

Panish ha chiesto se l'album "Thriller 25" è uscito nel 2006 o nel 2007. Briggs ha detto che nel suo grafico si è concentrato su album nuovi di MJ. "Lo descriverei (Thriller 25) come una riedizione di successo", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Panish ha chiesto il punteggio "Q" di quante persone misura la società. Briggs ha detto che pensa che misurano circa 1800 persone. Panish detto che sono 1400. Briggs ha detto che i punteggi "Q" misurano le persone negli Stati Uniti. Panish ha chiesto se sono stati misurati in tutto il mondo. Briggs ha detto che non ce n'erano disponibili. Panish: Tutto quello che ha sono 1800 persone intervistate negli Stati Uniti? Briggs: Questo è corretto. "Il punteggio "Q" non era rilevante per la vendita dei biglietti", ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto com'era andata la vendita dei biglietti a Londra. Briggs ha risposto "molto bene" (ABC7)

Panish: Mr. Gongaware non aveva alcuna preoccupazione che il signor Jackson poteva fare 50 spettacoli, correggetto?
Briggs: Con le informazioni che aveva, sembrava così (ABC7)

-----------------

Senza la presenza della giuria avvocati e giudice hanno discusso su ciò che Briggs ricorda in merito alla testimonianza di Gongaware. Giudice: Sembra che egli non ricordi, o non voglia ricordare, la testimonianza. Panish: L'IRS (l'agenzia delle entrate, ndt) ha messo in discussione ciò che questo testimone sta cercando di dire. L'Estate non ha mai dato al testimone un esonero per testimoniare in questo caso. Panish: Non ha mai avuto il permesso, non ha mai avuto un esonero. Credo che i veri fatti mostreranno che lui non ha contattato la signora Cohen fino a dopo la sua deposizione. Panish: Non c'è nessun privilegio per quanto riguarda il fatto che il valore del catalogo ATV è il doppio della quantità dei debiti di MJ. Panish: La sua credibilità è seriamente in questione, non c'è alcun privilegio di sorta. Bina: Briggs ha detto che crede che l'aspetto del debito rendeva MJ non appetibile per l'appoggio finanziario. Bina: Ackerman ha analizzato in dettaglio le spese di MJ, il suo debito. Ha detto che aveva capito di non essere in conflitto di interessi. Bina: Il governo e la sua azienda possono avere un'impressione diversa per quanto riguarda il valore di catalogo. Giudice: Che tipo di indagine è quella? Putnam: Non lo sappiamo, non possiamo chiederlo. Bina: Non c'è alcun conflitto di interessi. Oltre a questo, Erk non ha considerato il valore del catalogo ATV e dei debiti. Panish: vogliono far vedere che era povero e non aveva soldi. Questo non è vero, poteva aver speso soldi per 30 anni e ancora non essere in debito. Bina: Ha spiegato l'impegno per il lavoro su questo caso, non il debito. Giudice: Sembra abbastanza sospetto per me. Bina: Non importa se MJ era in debito (per il supporto finanziario), ma la percezione negativa che era in debito era sufficiente. Boyle: Ha detto che il valore del catalogo ATV era inferiore al debito. E non è vero. Lui sa che non è vero. Boyle: Secondo l'IRS, è molto superiore al debito. Giudice: Non capisco quando lui afferma il privilegio su ciò che l'IRS dice che è il valore del catalogo. (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs ha fatto un ampio lavoro per quanto riguarda il valore del catalogo Sony ATV. Briggs ha detto di sì, per Goldman Sachs; Sony ATV, non la casa madre; Fortress Capital; Estate di MJ; Studio legale nel 2007. Briggs ha detto che è tutto in relazione alla valutazione del catalogo Sony ATV. L'esperto ha detto che viene riassunto qualche volta. Briggs ha dato pareri sulla valutazione in forma scritta, che è facilmente accessibile. Briggs: Il lavoro è stato eseguito dopo la morte di MJ, ma la valutazione è alla data della morte. (ABC7)

Panish: Lei non considera l'IRS che mette in discussione il suo lavoro un grosso problema?
Briggs: La revisione della IRS sulle valutazioni è molto comune, specialmente nei grandi patrimoni. (ABC7)

Giudice: Sembra che abbia informazioni non soggette a privilegio, con le altre società che hanno ordinato la valutazione. Panish: Ha dato un valore molto basso al catalogo e ha detto che è più basso dei debiti di MJ, quando l'IRS l'ha valutato il doppio. Panish ha detto che il valore varia da un miliardo a 8 miliardi di dollari. Sa che l'IRS ha dato un valore molto più alto, ha sostenuto l'avvocato. Perry Sanders: l'altra parte potrebbe concordare che c'è un'altra valutazione che dice che il catalogo Sony è quasi 2 volte il debito. Bina: Il problema è che non sappiamo la risposta, non sappiamo se questo è vero. (ABC7)

Panish ha chiesto se Briggs è stato chiamato a comparire dall'IRS. Ha detto che non ne è a conoscenza.

Briggs: Capisco che l'IRS è in discussione con l'Estate. (ABC7)

Il giudice ha detto che farà venire l'avvocato dell'Estate in tribunale per vedere se c'è o meno un conflitto di interessi. Panish: se Briggs ha detto qualcosa che non è vero, va contro la sua credibilità. Bina ha detto che il business manager di MJ aveva detto che MJ non aveva la possibilità di avere in prestito del denaro e non aveva soldi al momento del decesso Panish: Non è vero! Non sapeva quanto valeva il catalogo, aveva 6 milioni di dollari in un conto che Tohme gestiva, quindi aveva soldi. La giuria a questo punto è entrata in aula. La testimonianza è ripresa. (ABC7)

------------------------------

Panish ha chiesto a Briggs se sa che il prezzo medio del biglietto per lo show di MJ era di 108 dollari. Ha detto che è approssimativamente giusto. (ABC7)

John Branca è un avvocato del settore dell'intrattenimento di primo piano. Briggs ha detto che è stato riportato in gioco poco prima che MJ morisse. Briggs non ricorda che Branca abbia detto che crede che MJ avrebbe potuto fare i 50 spettacoli. Panish ha chiesto se Briggs ha notato nulla di positivo che Branca ha detto per quanto riguarda la capacità di MJ di fare soldi. Ha detto che non crede che lo ha fatto. (ABC7)

Panish: Tutto quello che ricorda sono le cose contro MJ?
Briggs: La mia opinione non è contro MJ (ABC7).

Briggs: Il positivo lo conoscevo abbastanza bene, quindi non ci sono note su questo, i lati positivi erano evidenti. Briggs ha detto che i punti nel suo schema sono per sostenere la sua opinione, date le cose positive che già conosceva. (ABC7)

Briggs ha detto che ha rivisto la testimonianza al processo di Shawn Trell di 4 giorni, ma non ricorda nulla che ha detto che sia stato rilevante per il suo parere. Briggs ha detto che le cifre di seguito sono per la vendita dei biglietti e il merchandising: Prod. 1 - 94 milioni di dollari, Prod. 2 - 107 milioni di dollari. Briggs ha detto che c'è una assicurazione per la mancata apparizione sul palco nel budget. I Lloyd's di Londra hanno addebitato 450 mila dollari di premio. Panish: Quanto hanno pagato? Briggs: Non ne ho idea (ABC7)
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3881333

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:07 am

Giorno 61° 1 Agosto 2013
Katherine Jackson era presente in aula.
Testimonianza di Eric Briggs

Controinterrogatorio per i Jackson

Panish chiesto se un perito indipendente incaricato dall'IRS ha valutato il catalogo Sony ATV tra 100 e 300 milioni di dollari. Briggs ha detto che "questo è corretto". Panish: E che il signor Jackson aveva altri beni, questo era solo uno di essi ed è stato valutato tra 100 e 300 milioni in eccesso rispetto al debito, giusto? Briggs: Capisco che c'erano altri beni. Panish ha detto che MJ aveva il proprio catalogo musicale, oltre alle altre attività. Briggs ha concordato. Il valore era solo per il catalogo Sony ATV.

Panish ha mostrato un grafico con i guadagni "netti" di MJ dai tour. Briggs ha detto che si è affidato all'affermazione di Paul Gongaware che ha detto che "Dangerous" ha perso dei soldi. Panish ha detto che Gongaware è uno degli imputati in questo caso. Briggs ha detto che ha fatto affidamento sulla sua testimonianza. Panish: Lei si aspetterebbe che sapesse cosa stava succedendo, vero signore? Briggs: Mi aspetterei che avesse informazioni che supportavano questa affermazione. Panish ha chiesto quale fosse il coinvolgimento di Gongaware nel tour "Dangerous". Briggs ha detto di ritenere che fosse coinvolto nella produzione dello spettacolo.

Panish: Mr. Gongaware aveva a che fare con l'artista in tour?
Briggs: Hanno a che fare con molti fattori diversi, tra cui l'artista, MJ.
Briggs: Ho capito che è era coinvolto nella produzione dello spettacolo e aveva le conoscenze per fare questa affermazione.
Panish: Lo sapeva che MJ era andato in riabilitazione?
Briggs: So che ha interrotto il tour ed è entrato in riabilitazione.

Briggs ha detto che non può parlare della conoscenza specifica che aveva Gongaware. L'esperto ha detto che Gongaware ha detto molto chiaramente che il tour ha perso dei soldi. Panish: Solo il fatto che ha fatto quella dichiarazione era sufficiente per lei per farci affidamento? Briggs: Non ho controllato la veridicità delle informazioni. Ho fatto affidamento esclusivamente sulla sua dichiarazione.

Panish: Come fa a sapere che "HIStory" ha chiuso in pareggio?
Briggs: Mi sono affidato alla dichiarazione di Paul Gongaware.
Panish: Ha fatto donazioni ad orfanotrofi in India durante quel tour?
Briggs: Non ricordo questo specificamente.

Panish ha chiesto se Briggs sapeva quanti soldi MJ ha devoluto in beneficenza da quel tour. Ha detto che non lo sa. "Quello che ricordo è un'organizzazione non-profit fondata e c'erano titoli contrastanti su ciò che veniva versato nell'entità", ha dichiarato Briggs. Briggs non sa quanti soldi MJ ha donato dal tour "HIStory".

Panish ha utilizzato circa un'ora del suo controinterrogatorio mettendo in discussione altri aspetti della testimonianza del consulente Eric Briggs. Per quanto riguarda una slide che Briggs ha preparato che mostrava che il tour Dangerous di Jackson ha perso dei soldi, Briggs ha detto che si è basato sulla testimonianza di Gongaware. Panish ha chiesto se Briggs ha fatto altre ricerche sui guadagni del tour Dangerous. Il consulente ha detto di no. La slide afferma che il tour HIStory ha chiuso in pareggio, sempre in base alla testimonianza del dirigente AEG Paul Gongaware. Panish ha chiesto se Briggs ha esaminato i milioni che Jackson ha donato a enti di beneficenza durante quel tour. Briggs ha detto di aver letto le notizie. Briggs ha detto di aver visto titoli contrastanti su dove sono andate le donazioni e lui non riusciva a ricordare quanto la stampa aveva detto che Jackson aveva donato. (AP)

Briggs ha detto che ha incontrato Gongaware nell'ufficio degli avvocati della AEG.
Panish: Era là per incontrarsi con gli avvocati?
Briggs: Sì

Nessuno ha detto a Briggs che non doveva fare domande a Gongaware. Panish ha chiesto se ha parlato con Gongaware di questo caso. Briggs: La nostra discussione è stata a un livello molto alto, abbiamo parlato del settore, degli amici nel settore, di argomenti generici.

"Era speculativo se il tour mondiale si sarebbe concretizzato", ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto se importava che nonc'era alcun accordo al di là dei 50 spettacoli, dal momento che anche con l'accordo a suo parere sarebbe stato comunque speculativo. Briggs: Non sono d'accordo con la sua logica, la mancanza di accordo supporta la mia opinione che era ipotetico che il tour mondiale sarebbe accaduto. Briggs ha detto che la storia di MJ del consumo di farmaci, gli effetti a lungo termine e il fatto che stava prendendo i farmaci in un modo molto pericoloso aveva accorciato la sua aspettativa di vita. Panish ha chiesto che cos'è la "grande prospettiva". Briggs ha detto che vuol dire che qualcuno sta partecipando ad azioni molto pericolose. Briggs ha testimoniato che il Dr. Earley ha detto che l'uso di farmaci di MJ era come giocare alla roulette russa.

Panish: Chi ha messo i proiettili nella pistola?
Briggs: Credo che lui abbia detto che non era una domanda appropriata.
Panish: Il testimone vuole discutere con me e non rispondere alle domande.
Giudice: Sta rispondendo alle domande.

Panish ha chiesto qual era la percentuale di cancellazioni di MJ per spettacoli. Briggs ha detto di non saperlo con certezza. Il rischio di performance è se la gente sarebbe venuta allo spettacolo, ha detto Briggs. Panish ha chiesto se c'era qualche dubbio che la gente non sarebbe venuta al TII tour. Briggs ha detto di no, che c'era la testimonianza che avrebbe potuto fare almeno altri 100 spettacoli in base alla domanda.

"This Is It" tour:
Panish: C'era un piano per fare gli spettacoli alla O2?
Briggs: Sì
P: C'era un pubblico?
B: Certo
P: Era finanziato?
B: Sì
Panish: Quindi tutti i fattori erano stati soddisfatti per gli spettacoli alla O2?
Briggs: Sì

Tour mondiale:
Panish: C'è mai stato un piano, scritto, da Gongaware per il tour mondiale?
Briggs: Se si sta riferendo al piano di settembre 2008, si

La proposta riguarda 186 spettacoli, ha detto Briggs. "Sembra, in base agli elementi di prova che ho esaminato, che la proposta sia stata inviata al signor Anschutz." Briggs ha detto che ricorda che Gongaware ha testimoniato che volevano andare in un tour mondiale dopo gli spettacoli alla O2. Panish ha chiesto se Briggs ha esaminato la testimonianza dell'avvocato di MJ, Dennis Hawk, che MJ stava progettando di andare in Asia in tour. Lui ha detto di sì.

Panish: Ricorda che il signor Hawk ha testimoniato che MJ avrebbe ottenuto 400 milioni di dollari?
Briggs: Avrebbe provato, sì, questo è quello che sperava.

"Ha descritto questa come la sua speranza, sì," ha dichiarato Briggs. "L'ha descritta come speranza, non intenzione." Panish ha chiesto se Hawk ha testimoniato che non aveva dubbi che MJ avrebbe completato con successo gli spettacoli. Briggs ha detto che la frase "con successo" era nella domanda, e che la risposta di Hawk è stata "no, non ho dubbi." Per quanto riguarda Kenny Ortega, Panish ha chiesto se MJ aveva detto a Ortega che stavano andando in un tour mondiale, ha chiesto 'Sei mai stato in India? Dovresti.' E MJ continuava a dire a Ortega che, dopo aver completato gli show alla O2 voleva portare lo spettacolo di nuovo fuori e in giro per il mondo. "Qualunque cosa tu stia facendo, devi venire in India' ha detto MJ a Ortega e poi lui ha detto 'Sei mai stato in Giappone?' Ortega ha testimoniato che, dopo questo, MJ avrebbe appeso il cappello al chiodo come touring artist e voleva passare a fare film. Panish: Dopo il tour mondiale, signore, non è vero? Briggs: Non mi ricordo la sequenza di eventi. Panish ha mostrato deposizione di Ortega.
Panish: La sua interpretazione della deposizione di Ortega è che lui non sarebbe andato in tour?
Briggs: Lui qui afferma molto chiaramente che aveva speranze.

"Che qualcuno speri che qualcosa accada non significa che accadrà", ha dichiarato Briggs. Panish ha chiesto se Briggs ha visto la testimonianza di Paris che stavano andando in un tour mondiale. "Credo di aver considerato la sua testimonianza, ma la sua testimonianza non è stata un fondamento o una base per il mio parere," ha testimoniato Briggs. "Credo che il signor Gongaware abbia espresso la stessa intenzione, e ho fatto affidamento su questo," ha spiegato Briggs. Briggs ha detto che Gongaware aveva delle intenzioni in base a ciò che sapeva allora, non adesso.

Il consulente è rimasto della sua opinione di base, che le proiezioni dei guadagni di Jackson o l'idea che avrebbe completato un tour mondiale erano speculative. Per metterla in discussione Panish ha mostrato a Briggs la testimonianza del regista del "This Is It", Kenny Ortega, e di Paris Jackson. Loro hanno parlato del tour mondiale. Sia Ortega che Paris Jackson nelle loro deposizioni hanno parlato dei piani di MJ per andare in un tour mondiale, dopo aver completato gli spettacoli di Londra. A Briggs è stata mostrata anche la deposizione del legale di MJ, Dennis Hawk, che ha dichiarato di aver cercato di strutturare un contratto per un tour mondiale da cui Jackson avrebbe guadagnato 400 milioni di dollari se avesse completato gli spettacoli. Briggs ha convenuto che era la testimonianza di Hawk, ma ha detto che il tour mondiale era una 'speranza'. (AP)

Panish poi ha mostrato una slide con i 4 tour di maggior incasso di tutti i tempi. Gli U2 erano in cima alla lista. Panish poi portato Briggs sulla matematica, conteggiando se Jackson avesse fatto tanti spettacoli come gli U2 o Madonna, avesse avuto un prezzo medio del biglietto di 108 dollari e venduto merchandising pari al 7,5% dei guadagni del tour. I risultati hanno mostrato che un tour di MJ avrebbe guadagnato più di 1 miliardo di dollari. Le oscillazioni sono arrivate a 1,6 miliardi dollari con il merchandising e la vendita di biglietti calcolati, molto simili alle proiezioni dell'esperto del querelante. Briggs è stato sprezzante sull'esercizio, dicendo che era "un problema di matematica." (AP)

Briggs ha testimoniato che il merchandise oscilla fra il 5 e il 15%. Il budget era di circa il 7-8% degli incassi totali. Calcolo di Panish: 186 spettacoli x 55.000 persone x 108 dollari a biglietto = 1,1 miliardi dollari x 7,5% = merchandise circa 1,2 miliardi totali.

Giudice: Mr. Panish, perché sta gesticolando verso di me?
Panish: La signora Strong mi sta facendo delle smorfie, io non volevo dire niente.
Si è sentito un gemito dai giurati...
Strong: Ci sono state molte dichiarazioni false contro di me e i miei colleghi.
Giudice: Non credo che fare smorfie sia qualcosa che io dovrei neanche ammettere. La ignori.

Panish ha concluso il suo controinterrogatorio

Riesame per AEG
Sabrina Strong ha fatto il riesame. Il catalogo Sony ATV contiene musica degli Eagles e di innumerevoli altri, ha spiegato Briggs. "Ho eseguito una notevole mole di lavoro per quanto riguarda il catalogo Sony ATV negli ultimi 5-10 anni", ha detto l'esperto. Michael Jackson e la Sony Corporation possiedono il catalogo al 50%.

Strong: Perché non era a suo agio a rispondere alle domande riguardanti il ​​catalogo Sony ATV?
Briggs: Perché io ho un accordo di riservatezza con varie aziende per cui ho lavorato in relazione alla valutazione del catalogo Sony.

Briggs ha detto che prende l'accordo di riservatezza molto sul serio e non vuole violarlo. Durante la deposizione, Briggs ha detto di aver detto agli avvocati dei Jackson che lui non voleva rivelare il valore del catalogo a una qualsiasi delle parti. Strong: Non è qui in qualità di esperto per parlare del catalogo Sony? Briggs: Questo è corretto, non aveva niente a che fare con le conclusioni del mio lavoro.

Briggs: Facciamo proiezioni del reddito futuro dalle canzoni, valutiamo quel reddito per capire quanto il catalogo valga. Briggsha lavorato per Sony ATV, vari istituti di credito e investitori, come Fortress Capital, e l'Estate di Michael Jackson. Briggs ha detto che ha un accordo di riservatezza con l'Estate di Michael Jackson e altre società per cui ha lavorato. Briggs ha detto che non può rivelare alcuna informazione riguardo il catalogo se non indicato dal giudice.

Strong: Su istruzione del giudice ci ha detto i valori del catalogo Sony, giusto?
Briggs: Sì.

Strong ha chiesto quando gli avvocati dell'Estate di MJ lo hanno assunto per valutare il catalogo. Briggs ha detto che il lavoro è stato fatto nel 2010 per il valore alla morte di MJ. La valutazione è stata effettuata sulla base della quota che apparteneva a Michael Jackson, che è il 50%, ha dichiarato Briggs. Strong: Quanto ha valutato il catalogo?

C'è stata una obiezione, in quanto non aveva risposto a questo prima. Kevin Boyle: la valutazione dell'IRS della parte del catalogo di MJ superava il debito di MJ tra i 100 e i 300 milioni di dollari. Le testimonianze dicono che il debito di MJ era di 400 milioni di dollari più l'oscillazione = 500-700 milioni per la parte di MJ, circa 1,4 miliardi di dollari per l'intero catalogo.

Strong: La sua valutazione è inferiore al debito?
Briggs: Questo è corretto.
Briggs ha detto che la sua valutazione è sostanzialmente in linea con il debito di MJ. Briggs sa chi è la persona che fa la valutazione per l'IRS.
Strong: Crede di aver sottostimato il catalogo alla data del debito?
Briggs: Assolutamente no.

Briggs ha detto che la sua azienda ha sempre utilizzato le stesse tecniche per valutare il rischio e la sua valutazione è stata utilizzata in prestiti e piani. Briggs ha detto che la gente ha ascoltato e ha effettuato transazioni in base a suoi numeri.

Boyle: Il testimone non ha problemi di violazione della riservatezza quando è la signora Strong a fare una domanda. Giudice: Non sta violando niente, lui fa riferimento alle mie istruzioni. Se dico che deve rispondere, deve rispondere.

Strong: Perché ci può essere una differenza nella sua valutazione e quella dell'IRS? Briggs ha detto che ci sono molte ragioni, due significative. Una delle quali ha a che fare con il tema del controllo, ha detto Briggs. Se una parte è in grado di controllare un business la sua quota vale di più. Briggs: Se c'è una parte che non ha il controllo, devono stare lì come vittime. E' come interpreti il ​​controllo. Briggs ha detto l'altro è la limitazione sulla vendita / monetizzazione. Se qualcuno possiede parte di qualcosa, è entrato nelle regole, non è una quota equa. Perché tu sei limitato, non puoi fare le cose liberamente, ha detto Briggs. Questa è la differenza tra la sua valutazione e la valutazione dell'IRS. Strong: MJ aveva problemi di controllo? Briggs: In generale, sì. Briggs: MJ aveva limitazioni nel vendere o prendere prestiti con il catalogo a garanzia. La sua capacità di vendere abbassa il valore. Strong detto che ci sono testimonianze che MJ non era più in grado di prendere prestiti con quel bene a garanzia. Questo è coerente? Briggs ha detto che un certo numero di business manager hanno fatto riferimento alla situazione finanziaria di MJ. "Non credo di aver sottovalutato quel bene," ha testimoniato Briggs.
La Strong ha chiesto del conflitto di interessi in questo caso. Briggs ha detto che ha partecipato al processo di verifica se esistesse un conflitto. Strong: Non c'è alcun conflitto perché quel lavoro non era legato a questo lavoro? Briggs: Il mio parere specifico è sulla proiezione del reddito di MJ se fosse vissuto, quello che avrebbe guadagnato. Briggs: Tutto ciò che riguarda il catalogo non aveva nulla a che fare con la capacità di MJ di fare soldi lavorando. Briggs ha detto che il catalogo Sony ATV ha le canzoni dei Beatles, di Willie Nelson, di altri. E' un investimento, non contiene nemmeno la musica di MJ.

Sul fatto di usare il debito come fattore per il suo parere, Briggs ha detto che l'ha fatto in relazione all'appoggio finanziario. La percezione che MJ aveva dei debiti poteva inficiare la sua capacità, per esempio, di andare alla Citibank a chiedere soldi per il tour, ha dichiarato Briggs. Briggs: La spiacevole percezione nei media non aveva niente a che fare se lo era o meno. Strong ha chiesto perché Briggs aveva menzionato il processo per molestie se MJ era stato assolto. "Perché viviamo in un mondo, purtroppo, in cui i titoli creano una percezione. E questo danneggia gli accordi per appoggio finanziario o da testimonial", ha dichiarato Briggs.

Testimonianza di Michael Laperruque



Esame diretto di AEG
Dopo pranzo AEG ha chiamato il loro prossimo testimone fuori sequenza, Michael Laperruque. Lui non è disponibile in altri orari.

L'avvocato Marvin Putnam ha fatto l'interrogatorio. Ha chiesto se Laperruque ha incontrato gli avvocati della difesa e dell'accusa prima della testimonianza. Ha detto di sì

Putnam: Lei tifa per una delle parti?
Laperruque: No, io non tifo per nessuna parte

Laperruque: io sono uno specialista nella sicurezza, garantisco la sicurezza per le persone di alto profilo, celebrità, immobiliari. Ho lavorato per Michael e Janet Jackson. MJ ha assunto 5-10 volte Laperruque nell'estate del 2001. È stato assunto a tempo pieno nel dicembre 2001 ed ha lavorato con MJ fino al 2004. Il primo lavoro a tempo pieno nel settore della sicurezza privata è stato nel dicembre 2001. Prima è stato con il dipartimento dello sceriffo per 22 anni e mezzo. Putnam ha chiesto se Laperruque è stato addestrato per identificare le persone sotto l'effetto di farmaci/droghe. Ha detto di sì, ha frequentato corsi sull'intossicazione da farmaci/droghe.
All'inizio dell'estate del 2001, mentre ancora al Dipartimento dello Sceriffo, Laperruque ha detto che l'uomo della sicurezza di MJ gli ha chiesto aiuto all'Universal Hilton. Laperruque soggiornava presso l'Universal Hilton, c'era una stanza per lui. Anche MJ e i bambini, la baby sitter, la squadra di sicurezza erano lì. La tata lo chiamava se avevano bisogno di qualcosa per MJ o per i bambini. MJ stava girando un cortometraggio sul set, perciò a Laperruque è stato chiesto di fornire la sicurezza alcune volte.

Andò con MJ a NY per fornire sicurezza al 30° anniversario al Madison Square Garden. Nel dicembre 2001 a Laperruque fu chiesto di fare a tempo pieno il capo della sicurezza di Michael Jackson. Per il viaggio a NY Laperruque aveva usato le sue ferie.

Putnam: E' giusto dire che ha lasciato il suo lavoro al dipartimento dello sceriffo per lavorare per Michael Jackson?
Laperruque: Sono andato in pensione.

Laperruque era responsabile della protezione del signor Jackson e dei suoi figli. Era stato consultato riguardo la sicurezza di Neverland. Laperruque: Ogni volta che MJ usciva dalla proprietà per un lungo periodo, andava a Los Angeles o in giro per il mondo, io venivo attivato per accompagnarlo. Laperruque non ha mai vissuto al Neverland Ranch.

Putnam: C'è stato un periodo di tempo in cui era con un medico quotidianamente?
Laperruque: Sì

Laperruque: Aveva un medico presente, anche quando uscivamo e stavamo da qualche parte mi faceva chiamare un medico. Laperruque: Arrivavamo in un albergo e lui mi chiedeva di far venire il medico dell'hotel. Laperruque: Andavo dal concierge e chiedevo se avevano i medici con cui lavoravano e ottenevo una raccomandazione. Laperruque chiamava il medico. Ha detto che MJ si lamentava dei dolori alla schiena, ma lui non chiedeva ogni volta di cosa si lamentava. "E' diventata una prassi avere un medico pronto all'arrivo negli alberghi", ha detto Laperruque. Laperruque ha testimoniato che ha imparato le esigenze del cliente e dopo che glie era stato chiesto molte volte di trovare un dottore in albergo ha capito che era parte del suo lavoro. Se il medico compariva era qualcuno che il signor Jackson conosceva e che aveva una camera in albergo. Laperruque non ha aiutato a trovare quei medici.

Putnam: Dal dicembre 2001 al 2004 pensava che il signor Jackson era sotto l'effetto di farmaci?
Laperruque: Sì

Laperruque ha detto che ci sono state 3 volte che era in un albergo e ha ricevuto una telefonata nel cuore della notte. "Parlava in modo impastato, borbottava, a volte non capivo", ha descritto Laperruque. Il capo della sicurezza ha detto che gli veniva chiesto di andare nella stanza di MJ, aveva una chiave. "Andavo nella sua stanza per assicurarmsi che stesse bene", ha detto Laperruque. "Eravamo nella stanza e lui sembrava essere in difficoltà," ha detto.

Putnam: Parlava in maniera incoerente?
Laperruque: Sì

"Aveva difficoltà di parola, tipo un borbottio", ha detto Laperruque. Lui dormiva quando MJ chiamava.

Putnam: Quante volte è andato in camera sua?
Laperruque: Durante il corso del rapporto di lavoro, probabilmente da 10 a 15 volte.

Altre 10-15 volte non gli era stato chiesto di andare in camera di MJ, ha detto Laperruque. In totale tra 20 e 30 volte.

Laperruque: Lui non era molto coerente, aveva difficoltà a parlare, cercava di addormentarsi, incomprensibile. Laperruque: Faceva domande sul programma del giorno successivo, chiedeva più e più volte. "Sapevo che aveva schemi del sonno insoliti", ha detto Laperruque. "Penso che fosse soltanto solo e voleva qualcuno con cui parlare."

Putnam ha chiesto a Laperruque che cosa lo faceva pensare che fosse sotto l'effetto di farmaci. Laperruque: A causa dei sintomi oggettivi che mostrava, difficoltà di parola, la testa che gli ciondolava. "Non ho mai eseguito alcun test, ma i sintomi che mostrava erano coerenti con l'essere sotto l'influenza dei farmaci", ha testimoniato Laperruque.

Laperruque ha parlato con il dottor Slavitch da San Francisco. Ha detto che era diventato preoccupato per MJ a causa delle numerose volte in cui ha visto MJ sotto l'influenza dei farmaci. "Ero preoccupato per la sua salute", ha testimoniato Laperruque. Ha parlato anche con Grace Rwaramba, la tata dei figli di MJ a quel tempo, circa le sue preoccupazioni e con il dottor Alimorad "Alex" Farshchian a Miami, in Florida. Lui era uno dei medici che viaggiavano con MJ, ha detto Laperruque, probabilmente scelto da MJ. Il rapporto tra il Dr. Farshchian e MJ era già stabilito quando Laperruque ha iniziato a lavorare per l'artista. Laperruque ha parlato con il Dott. Slavitch, il Dr. Farshchian e Grace Rwaramba circa le sue preoccupazioni su MJ.

Putnam: Di cosa era preoccupato?
Laperruque: Della sua salute generale, sembrava che la frequenza dell'effetto intossicante si stesse verificando più spesso

Laperruque detto che il suo lavoro non era solo quello di proteggere MJ dai fan o da cause esterne, ma "mi sono assunto la responsabilità di prendermi cura di Mr. Jackson." Laperruque: Sapevo che loro (i medici) avrebbero trattato il signor Jackson e volevo che avessero un quadro chiaro. Putnam ha chiesto se Laperruque ha parlato con i membri della famiglia di MJ o soci in affari. "Non credevo che fosse il mio ruolo," ha detto.

Laperruque: Qualche volte nel bel mezzo della giornata andavo in camera sua e lui mostrava segni che era sotto l'influenza di farmaci. Laperruque: Qualsiasi tipo di mail e telefonata arrivava a me. Inoltravo il messaggio a lui, andavo in camera sua per far scivolare un biglietto sotto la porta. Laperruque: Mr. Jackson aveva la propensione di perdere il suo cellulare. Penso di aver contato che ha perso 27 cellulari (la giuria ride). Alle persone veniva dato il ​​numero di cellulare di Laperruque e lasciavano messaggi per Michael. LaPerruque bussava alla porta di MJ, lo accompagnava alla sala riunioni dove il meeting avrebbe avuto luogo. Lui aspettava fuori dalla porta e scortava MJ di nuovo alla sua stanza. Laperruque: In rare occasioni, ci sono stati momenti in cui sembrava essere sotto l'effetto di farmaci nelle riunioni, doveva essere riportato nella sua stanza. "Aveva difficoltà di parola, era incoerente, sembrava inconsapevole", ha detto Laperruque. Laperruque: io lo portavo di nuovo nella sua stanza e mi assicuravo che stesse bene. Stavo lì seduto e mi assicuravo che stesse respirando.

Putnam: Perché faceva questo, signore?
Laperruque: Faceva parte del mio lavoro.

Laperruque ha detto che parlare con MJ di questo sarebbe stato oltrepassare il limite. Anche se aveva sviluppato uno stretto rapporto, doveva mantenere una distanza. Laperruque: Ci sono alcuni limiti professionali che non si passano e penso che non era il mio ruolo.

Michael La Perruque ha detto che ogni tanto andava nella stanza d'albergo del cantante per assicurarsi che stesse respirando e spesso trovava medici per curare la superstar del pop quando viaggiava. La Perruque è andato in pensione dal suo lavoro come vice sceriffo nel 2001 per lavorare come capo della squadra di sicurezza di Jackson e spesso ha viaggiato con lui fino al 2004. (AP)

Putnam: Le piaceva il signor Jackson?
Laperruque: Moltissimo!

Putnam: C'è stato un tempo in cui non le piaceva il signor Jackson? Laperruque ha detto che hanno avuto qualche problema relativo al carico di lavoro e all'orario di lavoro, ma per la maggior parte era un piacere lavorare con il signor Jackson

Laperruque: Credo che lui sapesse che io sapevo quello che stava succedendo. Instaurare quella conversazione lo avrebbe messo sulla difensiva, avrebbe creato delle barriere tra noi. "Ho voluto essere vicino a lui, a proteggerlo, sorvegliarlo," ha testimoniato Laperruque. Laperruque: Sapeva che ero lì, sapeva che lo vedevo. Ci sono state volte in cui ha combattuto molto, molto duramente per non essere dipendente da quei farmaci. "Ha combattuto molto duramente per non essere dipendente dai farmaci da prescrizione", ha testimoniato Laperruque.

La Perruque detto che ha parlato con due medici di Jackson circa le sue preoccupazioni sull'uso di farmaci da prescrizione da parte del cantante, ma che non ne ha mai parlato direttamente con il cantante, perché non voleva che si mettesse sulla difensiva. "La mia preoccupazione era che andasse in overdose", ha detto. Ha detto che sapeva che Jackson aveva forti dolori alla schiena e difficoltà a dormire. Nonostante vedesse l'intrattenitore indebolito, La Perruque ha detto di non aver mai visto Jackson prendere qualsiasi farmaco o alcun segno di farmaci in giro. Jackson ha provato a chiedere aiuto, ha detto. "Ha combattuto molto duramente per non essere dipendente", ha detto La Perruque. "Ha combattuto molto duramente per non essere dipendente da questi farmaci da prescrizione." Jackson però teneva lontanio i membri della sua famiglia, perché sapeva che stavano cercando di mettere in scena un intervento, ha detto. Ha detto ai giurati che il fratello più giovane di Jackson, Randy, è arrivato al Neverland Ranch un giorno in un elicottero per parlare con il fratello del suo uso di farmaci. La Perruque ha detto che lui l'ha allontanato. Ha detto che Jackson lo ha chiamato nel cuore della notte tra 20 e 30 volte nei primi anni 2000 e spesso borbottava ed era incoerente. Metà di quelle volte La Perruque ha detto che è andato nella stanza del cantante per controllarlo, e iniziavano a parlare. "Penso che lui fosse solo", ha detto La Perruque. "Voleva qualcuno con cui parlare." (AP)

Un giorno Laperruque ha detto che MJ gli disse che era pulito. 'Voglio solo che tu sappia che resterò così,' ha detto Laperruque che MJ gli disse. Laperruque ha dedotto che MJ stava lavorando duramente per combattere la dipendenza dai farmaci da prescrizione. "I medici lo stavano trattando per disintossicarlo dai narcotici più forti", ha detto Laperruque. Putnam ha chiesto come faceva a saperlo e lui ha detto che ha avuto colloqui con i medici e glielo hanno detto.

Putnam: Era preoccupato che potesse avere un'overdose?
Laperruque: Sì.

Laperruque ha detto che quando era con il dipartimento dello sceriffo ha visto un certo numero di persone in overdose e portate al pronto soccorso. "La mia preoccupazione era che andasse in overdose" ha testimoniato Laperruque. Laperruque non ha mai visto MJ prendere droghe o assumere farmaci da prescrizione. Ha visto bottiglie di vino aperte nella sua stanza. Il capo della sicurezza ha detto che non ha mai visto, da nessuna parte, farmaci da prescrizione nelle camere d'albergo di MJ o a Neverland.

Laperruque è andato un paio di volte con MJ e i suoi figli a Disney World in Florida. C'è stata un'emergenza medica, una volta nel 2001 o 2002. Stavano in un hotel Disney. Laperruque non pensa che un medico viaggiava con loro. Lui soggiornava in una stanza diversa da MJ e i bambini. Laperruque: Ero in camera mia, ricevetti una telefonata dalla sicurezza dell'hotel che qualcuno aveva chiamato il 911 dalla camera d'albergo di MJ, tipo dei bambini. Laperruque ha detto che faceva il check-in sotto falso nome. Il servizio in camera veniva da lui e lui lo portava nella camera di MJ. Laperruque istruiva sul momento per far pulire la stanza di MJ. Laperruque: Ho afferrato le chiavi del signor Jackson e ho trovato Prince e Paris che piangevano. Piangevano dicendo che non riuscivano a svegliare papà. Laperruque: Sono andato nella stanza, ho chiamato il collega della sicurezza per incontrarci presso la camera nonché portare i due bambini nella camera della tata. Laperruque: Ho trovato il signor Jackson nel corridoio della suite a faccia in giù, incosciente. Laperruque: ho dovuto controllare se aveva polso, l'ho girato, l'ho girato, stava respirando. Sono riuscito a svegliarlo, l'ho portato in camera sua.

Putnam: Ha dovuto fare la respirazione bocca a bocca?
Laperruque: L'ho fatta
P: Ha visto qualche farmaco?
LP: No
P: Alcol?
LP: Non che io ricordi

"E' tornato cosciente, non direi vigile, ma cosciente", ha detto Laperruque. Putnam ha chiesto se era intontito. Lui ha detto di sì. Laperruque ha cercato di annullare l'invio dei paramedici, ma erano in arrivo. Ha detto loro di aver trovato MJ e i paramedici hanno detto che dovevano controllarlo comunque. Laperruque: Lui era a posto, mi hanno detto che doveva vedere un medico. Laperruque ha chiesto ai paramedici di mettere nel loro rapporto il nome con cui si era registrato, non il nome di MJ. Laperruque: Giusto per fare in modo che non ci fosse ulteriore imbarazzo per Mr Jackson. Laperruque ha detto che sono andati via poco dopo. "Mi è stato solo detto che stavamo andando via." Laperruque non ha mai discusso di questo incidente con MJ.

Putnam: L'ha mai ringraziata per essere venuto ad aiutarlo?
Laperruque: No
P: Qualcuno l'ha ringraziata?
LP: No
Putnam: Perché non ha parlato con il signor Jackson a riguardo?
Laperruque: Perché non pensavo fosse il mio ruolo.

La Perruque ha detto che i figli del cantante hanno chiamato il 911 durante un viaggio in Florida nel 2001 o nel 2002, dopo che il loro padre era collassato in un corridoio in una suite d'albergo a Walt Disney World. Ha detto che ha trovato Jackson inconscio, lo ha rianimato prima che i paramedici arrivassero ​​e non ha mai visto alcun segno di droghe o alcool che il cantante potesse aver preso. I paramedici hannocontrollato il cantante e determinato che non aveva bisogno di ulteriori cure mediche, ha detto La Perruque. (AP)

Laperruque portava MJ agli appuntamenti con i medici, normalmente a Beverly Hills. Chiamava la sicurezza degli edifici avvisando che stavano arrivando.

Putnam: Ha parlato con nessuno di quell'episodio prima?
Laperruque: No
P: Ha mai pensato di farlo sapere ai tabloid?
LP: No
Putnam: Ha considerato che avrebbe potuto fare un sacco di soldi?
Laperruque: No
P: Perché?
LP: Perché avevo un impegno con Michael Jackson.

La prima volta in cui Laperruque ha detto a qualcuno di questo episodio è stato nella sua deposizione. Oggi in tribunale è stata la seconda volta.

Putnam: Ha mai capito che MJ aveva un impianto inserito chirurgicamente per aiutarlo a disintossicarsi dai farmaci? Laperruque non ha visto alcuna cicatrice riguardo un impianto. Gli è stato detto da un medico, e il giudice non lo ha lasciato continuare poiché si tratta di sentito dire.

Laperruque ricorda che nel 2001 la famiglia Jackson ha tentato un intervento. MJ gli chiese di andare al ranch subito. Laperruque: Mi ha detto che la sua famiglia sarebbe andata al ranch per parlare con lui e mi ha chiesto di interfacciarsi con i suoi parenti. "E' stato richiesto da Mr. Jackson", ha detto Laperruque.

Putnam: Voleva assicurarsi che i suoi familiari non entrassero?
Laperruque: Sì

Laperruque: Ero davanti al cancello, vidi un elicottero privato che volava molto basso sopra Neverland. Randy Jackson era nell'elicottero. "Ha chiesto di vedere Michael," ha ricordato Laperruque. "Gli ho detto che MJ aveva detto che non voleva vedere nessuno dei membri della sua famiglia in quel momento."

Laperruque ha detto che Michael gli aveva detto che aveva problemi a dormire. Laperruque: Stava cercando di trovare qualcosa che potesse aiutarlo a dormire. Laperruque: C'è stata una volta in cui l'ho portato dal medico e ho pensato che era lì per vedere se poteva trovare qualcosa per aiutarlo a dormire.

Putnam: Ha avuto alcuna conoscenza che MJ stava prendendo il Propofol?
Laperruque: No
Laperruque non ha mai discusso l'uso del Propofol con MJ.
Putnam: Ha mai avuto l'impressione che il signor Jackson stava cercando di nasconderle i farmaci?
Laperruque: No.
"Non l'ho mai visto ingoiare una pillola, non l'ho mai visto farsi un'iniezione," ha testimoniato Laperruque.

Laperruque detto che ci sono due motivi per cui ha smesso di lavorare per MJ. In primo luogo, ha avuto due bambini e al servizio di MJ si lavora a suo piacere, non hai mai una pianificazione impostata. Laperruque: Non ero mai a casa, ho perso un sacco di tempo con i miei figli, i compleanni, le vacanze. Ha detto di aver visto il contenzioso di MJ con la famiglia Arvizo (accusa di molestie), era stato in tribunale prima e sapeva quanto era impegnativo. Laperruque: Io e lui avevamo parlato di prendermi un periodo di pausa. Laperruque ha detto che l'altro motivo era il flusso dei pagamenti, che era sempre più difficile, e le questioni finanziarie stavano diventando un problema. Laperruque aveva accettato altri lavori. Divenne responsabile per la sicurezza degli impianti di stampa e della sede centrale del LA Times. Ha lavorato anche su indagini interne, la sicurezza dei giornalisti che lavorano in ambiente ostile in Iraq.

Nel 2007 Laperruque tornò a lavorare per Michael Jackson. Era ancora il capo della sicurezza del LA Times. Grace Rwaramba chiamò Laperruque dicendogli che voleva incontrarlo, aveva un messaggio da Michael Jackson. Laperruque: MJ ha sempre apprezzato la mia lealtà, la sicurezza migliore che abbia mai avuto, mi chiedeva di tornare a lavorare per lui. "Diciamo che mi apprezzava", ha spiegato Laperruque. "Mi prendevo cura dell'uomo." Laperruque: A quel tempo, i miei figli erano diventati più grandi, avevano iniziato le proprie cose, mi è sempre piaciuta la sfida di lavorare per MJ. Dopo l'incontro con lui e aver parlato con il suo manager dell'epoca, Laperruque lasciò il Los Angeles Times e andò a lavorare per Michael Jackson. Si sono incontrati faccia a faccia, dal momento che l'ultima volta che avevano parlato era stato al processo Arvizo. Voleva sentire per cosa MJ lo voleva indietro. Laperruque ha detto che Michael sembrava radioso, libero, energico, pieno di energia. Voleva fare un sacco di cose. Sulla base della riunione, è per questo che è tornato a lavorare con lui nel 2007. Il suo lavoro era lo stesso di prima. Ha parlato con Raymone Bain. Laperruque aveva un accordo scritto per lavorare come capo della sicurezza di Michael Jackson. Ha lavorato per lui, solo per pochi mesi nel 2007.

Durante questo periodo Laperruque portò MJ a New York per incontrare i dirigenti di AEG Live. Scortò MJ nella stanza, probabilmente erano presenti 10 persone o più. "Michael sembrava brillante e vigile in questo incontro. Sembrava eccitato", ha detto Laperruque. L'incontro è durato un paio d'ore, ha detto Laperruque. Ha scortato MJ alla Penn Station, voleva prendere delle ciambelle per i bambini. Laperruque ha detto che sembrava felice, non ha chiesto come era andato l'incontro.

Il capo della sicurezza non ha mai detto ad AEG di nessuna delle preoccupazione che aveva su Michael Jackson. Laperruque ha detto che non aveva nessuna preoccupazione che MJ fosse sotto l'influenza di farmaci da prescrizione nel 2007.

Laperruque ha detto che ha smesso di lavorare per MJ a causa delle difficoltà finanziarie. "Io non venivo pagato", ha spiegato Laperruque. "La società di produzione non mi pagava per i miei servizi", ha testimoniato Laperruque. Ha smesso all'inizio del 2008. Il lavoro era iniziato nel mese di agosto del 2007, era stato pagato a settembre e non è stato più pagato fino al 2008. Laperruque ne ha parlato con MJ. "Ha detto che era molto imbarazzato per non essere in grado di pagarmi, ha detto che avrebbe sistemato la cosa, si è scusato." Questo è stato nel novembre 2007. Lui non è stato comunque pagato. MJ poi si è trasferito a Las Vegas. Ha parlato con Raymone Bain, che ha detto che MJ si era trasferito. Non ha mai avuto notizie da nessuno per lavorare di nuovo. Laperruque ha detto che ha provato a chiamare MJ più volte per essere pagato, ma non ha mai ricevuto risposta. Laperruque ha preso un avvocato per parlare con i rappresentanti di MJ per far rispettare l'accordo che avevano. Si sono accordati. "Ero arrabbiato, ma non arrabbiato con lui", ha detto Laperruque. "A causa di ciò che ho sentito perché abbiamo smesso di lavorare insieme." (Motivi finanziari). Laperruque ha detto di non aver mai pensato di vendere la sua storia ai tabloid.

Laperruque ha detto di aver visto MJ circa 2 settimane prima della sua morte. Stava lavorando per Janet, lei aveva organizzato una festa per i loro genitori in un ristorante. Laperruque: MJ mi ha visto e ha detto Mike! E' venuto di corsa da me, mi ha dato un grande abbraccio. Mi ha chiesto se potevamo parlare, l'ho portato in una stanza privata. Laperruque detto MJ sembrava felice di essere lì alla festa. Non era incoerente e non aveva difficoltà di linguaggio. Laperruque: ho chiesto 'Mike, sembri più magro di quanto io abbia mai visto voi. Devi mettere un po' di carne sulle tue ossa '. Si è messo a ridere. Laperruque ha detto che MJ gli ha detto che stava provando un sacco, questo era il motivo del peso. Ha detto che MJ sembrava entusiasta di andare a Londra.

Putnam: E' rimasto sorpreso che sia morto?
Laperruque: Si "Mi ha colto alla sprovvista," ha spiegato Laperruque.

Putnam ha chiesto se c'era qualcosa che Laperruque possa aver visto nel corso della riunione due settimane prima, ma non c'era. Lui ha risposto di no.

La Perruque ha smesso di lavorare per Jackson nel 2004, ma è tornato a gestire la sicurezza alla fine del 2007. Ha detto di non aver visto alcun segno che Jackson fosse indebolito nel corso pochi mesi in cui ha lavorato per lui. Ha testimoniato che ha visto Jackson l'ultima volta due settimane prima della morte del cantante e lui sembrava stare bene, ma aveva notato che il suo ex capo era più magro del solito. (AP)

(senza la presenza della giuria, Laperruque si è avvicinato la signora Jackson, l'ha abbracciata e ha pianto. Hanno avuto una conversazione, lei gli ha dato un fazzoletto.)

Controinterrogatorio per i Jackson
L'avvocato dei Jackson Deborah Chang ha condotto il controinterrogatore di Laperruque dopo la pausa pomeridiana.

Laperruque ha lavorato per il Dipartimento dello sceriffo di Los Angeles per 22 anni. Ha detto che essendo MJ un personaggio di alto profilo non gli era possibile uscire in pubblico. "Ovunque andavamo c'erano i fan" ha testimoniato Laperruque. Ha detto che i fan volevano incontrare MJ, scattare foto. Laperruque: C'era sempre una preoccupazione che rapissero lui o i suoi figli per chiedere il riscatto. Laperruque ha spiegato che lui non solo cerca di proteggere il cliente da fonti esterne, ma anche dall'imbarazzo che potrebbe causare a se stesso. Laperruque ha detto che MJ aveva migliaia di fan in tutto il mondo. Chang ha mostrato una foto di Laperruque che aiuta MJ con il piede sinistro fasciato.



Il tempo totale in cui Laperruque ha lavorato per MJ è stato di 3 anni. L'unico periodo in cui ha visto MJ sotto l'effetto di sostanze stupefacenti è stato nel 2001-2004.

A proposito del documentario "Living with Michael Jackson" di Martin Bashir Laperruque era presente, pensava che MJ si fidasse di Bashir
Chang: Era sconvolto per quello che credeva fosse la violazione di questa fiducia?
Laperruque: Assolutamente devastato!

Laperruque detto MJ era addolorato dopo l'uscita del documentario. Chang voleva far vedere un frammento del documentario, ma ha cambiato idea. Chang: Sa, visto che lui (l'avvocato di AEG) stava minacciando di mostrarne altre parti ritiro la mia richiesta.

Chang: Lei credeva che le accuse degli Arvizo erano false?
Laperruque: Corretto.

"Lo sostenevo pienamente", ha ricordato Laperruque. Laperruque ha chiesto come ha reagito MJ riguardo le accuse, quando tutto quello che voleva fare era prendersi cura dei bambini.

Laperruque: Sì, lo hanno devastato.
Chang: Era emotivamente e fisicamente ha distrutto dal dolore?
LP: Sì
C: Lo ha visto piangere?
LP: Sì

Laperruque ha detto che sapeva che MJ aveva la vitiligine e aveva bisogno di cure. Ha detto che MJ si lamentava del mal di schiena.

La Chang ha chiesto se il più delle volte in cui Laperruque ha sentito MJ farfugliare al telefono era durante la notte. Lui ha detto di sì.
Chang: Potrebbe aver assunto un sedativo come un sonnifero, o una pillola di Xanax?
Laperruque: E' una possibilità
Chang: Aver bevuto vino o vodka?
Laperruque: E' una possibilità
C: O una combinazione di bevande e sedativi?
LP: Sì

Laperruque non ha mai visto alcun farmaco nella stanza di MJ, non lo ha mai visto collegato a flebo. Ha solo visto MJ bere vino una volta in aereo. Laperruque ha detto che ha sempre avuto il pieno accesso alla stanza di MJ, aveva le chiavi della sua camera d'albergo. Il capo della sicurezza ha detto che non sarebbe in grado di dire che MJ era dipendente dal Demerol o antidolorifici. Lui sa che MJ voleva essere pulito ed era motivato che poteva succedere il peggio.

Chang: E lei gli credeva?
Laperruque: gli credevo

Laperruque ha detto che per la maggior parte del tempo in cui ha viaggiato con MJ non era sotto l'influenza dei farmaci. La Chang ha chiesto se Laperruque ha visto MJ fare qualsiasi cosa che poteva mettere i bambini a rischio, se lui avrebbe chiamato i servizi sociali. Ha detto assolutamente no.

Chang: Era molto orgoglioso di lavorare per MJ?
Laperruque: Lo ero

Laperruque ha ricevuto telefonate dal presidente Clinton, Elizabeth Taylor, Gregory Peck, Marlon Brando, leader mondiali che cercavano MJ. La Chang ha mostrato il video di Liz Taylor che presenta Michael Jackson. Laperruque detto che i fan di MJ erano assordanti, nulla di simile si era mai visto prima.

Chang: Come descriveresti MJ quella notte?
Laperruque: E' stato fantastico
Gli spettacoli sono stati il 7 e il 10 Settembre 2001, il giorno prima dell'11/9. "Non ho mai provato nulla di simile", ha testimoniato Laperruque.

La Chang ha mostrato il video di "What More Can I Give" con diversi artisti di alto profilo che la cantano, come Celine Dion, Beyonce, Gloria Estefan
Chang: MJ ha scritto quella canzone per le vittime dell'11 settembre?
Laperruque: Sì

MJ ha ricevuto l'American Music Award come Artista del Secolo nel 2002. Chang ha mostrato il video dell'annuncio. Laperruque ha detto che MJ era molto alla mano, non si è mai vantato di tutti i premi che ha ricevuto.

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3881374

***************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:10 am

Mozioni in corso richieste dalle parti



Mozione dei Jackson per autorizzazione a rettifica

Mozione dei Jackson

Gli avvocati dei Jackson hanno presentato una mozione per modificare la loro denuncia per aggiungere un'accusa di negligenza.
Gli avvocati dei Jackson dichiarano che la loro prima accusa della denuncia iniziale è stata respinta dal giudice perché il giudice ha stabilito che non c'era "dovere di diligenza". Gli avvocati dei Jackson sostengono che le prove presentate hanno stabilito un dovere di diligenza e sostengono che la AEG ha svolto i suoi compiti contrattuali come produttore in modo negligente (il paragrafo 8 dei del contratto elenca i doveri di AEG).
Prove per dimostrare che AEG ha violato il suo dovere:
- L'assunzione di un medico ha creato un conflitto di interessi
- La prassi era di rifiutare la richiesta di assunzione e richiedere che MJ assumesse il proprio medico
- L'inserimento di AEG nei negoziati ha creato conflitti di interesse
- I termini del contratto di Murray scritti da AEG e che danno potere di cessazione ad AEG
- La richiesta di 5 milioni di dollari era un campanello d'allarme
- Il brusco calo a 150.000 dollari al mese avrebbe dovuto far suonare un campanello d'allarme che i servizi erano illeciti
- L'importo di 150.000 dollari doveva far suonare un campanello d'allarme che Murray avrebbe fornito farmaci a Michael
- La minaccia di perdere i 150.000 dollari avrebbe creato pressione su Murray
- Le comunicazione di AEG con Murray hanno interferito con il rapporto medico-paziente
- Aver permesso a Murray di fare da medico a MJ nonostante i campanelli d'allarme
- Non essersi resi conto del peggioramento e non aver fermato la produzione fino a quando MJ non fosse stato valutato da specialisti
- Non aver rimosso Murray quando Michael stava peggiorando sotto le sue cure
- False dichiarazioni a Ortega e altri
- Aver creato pressione sia per Michael che per Murray senza nessuna assicurazione per l'annullamento per coprire l'aumento dei costi di produzione
- Tutto ciò ha portato a misure drastiche adottate da Michael e Murray il 25 giugno

Opposizione della AEG
La AEG si oppone alla mozione di cui sopra dicendo che l'accusa di negligenza è stata respinta durante il giudizio sommario e per legge non può essere rivista. La AEG in particolare sottolinea la parte nella mozione dei Jackson dove hanno detto che hanno sollevato le questioni contrattuali prima.
La AEG sostiene inoltre che tutto ciò che i Jackson elencano sono in realtà gli stessi elementi della loro accusa di assunzione negligente e non è un'accusa di negligenza generale. Elencano dove alcuni degli elementi di cui sopra sono stati menzionati durante il giudizio sommario e affermano che la legge stabilisce che gli stessi fatti non possono sostenere l'assunzione negligente e la negligenza generale.

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3885154

-------------
Mozione della AEG di non luogo a procedere

Nel momento in cui la testimonianza di Ortega ha concluso il caso dei Jacksons la AEG ha presentato una mozione di "non luogo a procedere" - nel senso che affermano che i Jackson non hanno assolto l'onere della prova e il caso deve essere respinto. In alternativa (se l'intera mozione di non luogo a procedere non venisse concessa), la AEG chiede di rimuovere i singoli imputati - Phillips & Gongaware

Mozione principale della AEG

La AEG afferma che i Jackson non hanno assolto l'onere della prova sull'accusa di assunzione negligente.

La AEG afferma che la giurisprudenza dice che in California l'assunzione negligente richiede che "il contatto tra ricorrente e dipendente sia stato generato dal rapporto di lavoro" e "se il dipendente ha incontrato il ricorrente a causa di qualcosa di diverso dal lavoro, non viene imposto un dovere al datore di lavoro". La AEG afferma che è questo il caso e il contatto tra Michael Jackson e Conrad Murray non è stato creato dall'impiego AEG-Murray. La AEG afferma che è pacifico che Michael e Murray si siano incontrati nel 2006 e Murray abbia iniziato a curare Michael prima di ogni rapporto tra AEG e Murray. La AEG aggiunge anche che quando Michael ha detto ad AEG che voleva Murray, sia Phillips che Gongaware hanno consigliato a Michael di assumere un medico a Londra, ma Michael ha rifiutato e hanno continuato con Murray. La AEG afferma che la AEG non ha iniziato il rapporto fra Michael e Murray e non avevano il potere di porvi fine.

La AEG continua ad affermare che l'accusa di assunzione negligente richiede che i Jackson dimostrino che AEG sapeva o avrebbe dovuto sapere che Murray rappresentava un rischio specifico per Michael e che lo abbia assunto comunque. La AEG afferma che i Jackson non sono riusciti a dimostrare che AEG sapeva o avrebbe dovuto sapere che Murray rischiava di fare del male a Michael tramite cure mediche improprie.

La AEG afferma che la consapevolezza della dipendenza da antidolorifici di Michael del 1993 e la consapevolezza che Michael sembrava stare male a volte (durante il 2009) non avrebbe messo AEG sull'avviso che Murray, un medico scelto da Michael e che lo aveva curato per anni, poteva ucciderlo tramite un'overdose di anestesia. La AEG afferma che anche se avessero scoperto quello che i Jackson affermano su Murray - debiti, sentenze, i privilegi in ospedale sospesi a causa di problemi di compilazione di cartelle cliniche - ciò non avrebbe dimostrato che Murray avrebbe danneggiato Michael tramite cure mediche incompetenti. La AEG afferma che non ci sono prove che Murray abbia fatto del male a un paziente prima.

La AEG afferma che i Jacksons non sono riusciti a dimostrare la consapevolezza e il danno. La AEG cita esempi di casi in California per dimostrare che la legge della California richiede un nesso stretto tra la consapevolezza e l'effettivo danno. Gli esempi includono le sentenze di appello: la consapevolezza che un dipendente usava farmaci e abusava della sua posizione per ottenere favori sessuali non ha messo il datore di lavoro sull'avviso che il dipendente avrebbe potuto assalire sessualmente un collega. Un altro esempio è che la consapevolezza che un sacerdote aveva rotto il suo voto di celibato e fatto sesso con donne adulte non ha messo la chiesa sull'avviso che il sacerdote avrebbe molestato un minore. Ci sono altri numerosi esempi forniti.

La AEG afferma che non c'è mai stato un esempio in cui il debito renda prevedibile una condotta criminale come sostengono i Jackson. Essi affermano che il debito non rende una persona professionalmente incompetente. Dichiarano che non c'è alcun rapporto tra debito e casi di malasanità. La AEG sostiene inoltre che la magrezza di Michael o il suo essere malato prima della sua morte non avrebbe messo AEG sull'avviso che Murray stava facendo del male a Michael attraverso un trattamento improprio nella sua camera da letto. La AEG afferma che non c'è modo che in base ai sintomi di Michael (brividi, comportamento ossessivo) la AEG avrebbe potuto concludere che Murray somministrava a Michael il propofol nella sua camera da letto. La AEG afferma che anche le persone più vicine a Michael (i suoi figli, la sua chef, la sua amica da 27 anni Karen, la Sankey) non potevano concludere che Murray avrebbe potuto fare del male o uccidere Michael. Essi affermano che se le persone più vicine a Michael non potevano concludere questo, non c'è modo che Phillips e Gongaware potessero arrivare a questa conclusione. La AEG afferma che non ci sono prove che qualcuno sapesse che Murray stava violando il suo giuramento curando Michael. La AEG afferma che Murray e Michael hanno tenuto segreto il propofol con tutti e quando il dipendente (Murray) e la vittima (Michael) nascondono l'illecito, il datore di lavoro (AEG), non è tenuto a scoprirlo. Citano diversi casi che dicono che il datore di lavoro non può essere ritenuto responsabile per il comportamento del dipendente, quando nessuno si è lamentato del comportamento.

La AEG aggiunge che l'accusa di assunzione negligente richiede che ci sia qualcosa nel passato del dipendente (Murray) che dovrebbe mettere il datore di lavoro (AEG) sull'avviso e le passate difficoltà personali con i farmaci della vittima (Michael) non possono essere utilizzati per la richiesta prova di consapevolezza su Murray da parte di AEG.

La AEG afferma che non c'è stata alcuna prova per dimostrare che AEG sapeva del trattamento con il propofol di Murray e, anche se lo avessero saputo, da profani non erano qualificati per capire che la somministrazione del Propofol in un ambiente domestico era impropria. La AEG cita diversi casi in cui le imprese non sono state ritenute responsabili per le azioni dei medici in quanto non in grado di valutare un trattamento medico e controllare o intromettersi in un rapporto medico - paziente. La AEG afferma che è la stessa situazione. La AEG afferma che le commissioni mediche che concedono le licenze ai medici hanno stabilito che Murray era un medico qualificato.

La AEG afferma anche che i Jackson non sono riusciti a dimostrare che la condotta di AEG è stata un fattore sostanziale nella morte di Michael. La legge richiede che la condotta di AEG sia un fattore rilevante. La AEG afferma che i Jackson non sono riusciti a dimostrare che la presunta assunzione di Murray da parte di AEG abbia causato la morte di Michael. La AEG afferma di nuovo che Michael conosceva Murray dal 2006 e che Murray aveva curato Michael sin dal 2006. Gli stessi avvocati dei Jackson hanno detto che una guardia di sicurezza di Michael lo presentò a Murray - non la AEG. La AEG afferma che le stesse prove dei Jackson dimostrano che AEG non ha niente a che vedere con l'entrata in contatto di Murray e Michael.

La AEG aggiunge che ci sono prove che dimostrano che Murray stava ordinando il Propofol prima che la AEG sentisse parlare di lui. La AEG afferna che i Jackson hanno sostenuto che la AEG ha creato un conflitto di interessi tra Murray e Michael e questo ha causato la somministrazione del propofol da parte di Murray, ma la AEG afferma che l'esperto dei Jackson ha testimoniato che Murray ha ordinato il propofol prima di qualsiasi presunto conflitto. Inoltre sia Phillips che Gongaware hanno cercato di convincere Michael ad assumere un medico a Londra e non portare Murray, ma Michael ha rifiutato. La AEG afferma che Phillips e Gongaware non avevano il potere di separare Michael dal suo medico di lunga data Murray. La AEG afferma che non c'è alcuna relazione tra Michael che ha scelto e ha tenuto Murray e qualsiasi cosa abbia fatto AEG. La AEG spiega che come Michael è andato da Murray come medico senza il coinvolgimento di AEG (come già nel 2006), come Michael ha scelto di tenere Murray contro le raccomandazioni di AEG, è logico concludere che la AEG non ha provocato il sottoporsi di Michael al trattamento da parte di Murray che ha causato la sua morte. La AEG dice che questo dimostra che nulla di ciò che AEG ha fatto ha causato danni a Michael e che loro non avevano il potere di impedirlo.

Mozione alternativa
In alternativa - se il giudice non concede la mozione principale di cui sopra respingendo l'intero caso per non aver assolto l'onere della prova - la AEG chiede al giudice di rimuovere Phillips e Gongaware da imputati.

La AEG afferma che l'accusa di assunzione negligente mette la responsabilità sul datore di lavoro e non sui dipendenti del datore di lavoro. La AEG afferma che né Phillips né Gongaware hanno impiegato Murray personalmente. La AEG afferma che, anche se il giudice ritiene che ci siano abbastanza prove per suggerire che AEG live potrebbe aver assunto Murray, non c'è niente che suggerisca l'assunzione negligente da parte di Phillips e Gongaware come individui.

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3885177

**************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:14 am

Giorno 62° 5 agosto 2013

Katherine e Trent Jackson sono in tribunale.


Testimonianza di Michael LaPerruque

Controinterrogatorio per i Jackson
Deborah Chang ha condotto il controinterrogatorio.

LaPerruque ha detto che gli anni dal 2001 al 2004 sono stati molto difficili per Michael Jackson. Sono stati anche anni fitti di impegni. MJ stava registrando il singolo "You Rock My World" e girando un cortometraggio agli Universal Studios quando LaPerruque ha iniziato a lavorare per l'artista. La Chang ha mostrato il video di "You Rock My World" con Marlon Brando, Chris Tucker e MJ. Il singolo è diventato parte dell'album "Invincible". LaPerruque era presente quando è stata registrata la canzone. Nel 2002 LaPerruque ha detto che è nato Blanket. MJ era molto entusiasta di essere di nuovo padre. LaPerruque è andato a New York con MJ per essere all'Apollo Theatre con il presidente Bill Clinton per incoraggiare la gente a registrarsi per votare. La Chang ha mostrato la clip del presidente Clinton che presenta MJ alla folla. Ha anche mostrato il 50° anniversario dell'American Bandstand nel 2003 a Pasadena e il cameo di MJ in "Men In Black 2" nel 2002. (ABC7)

La Chang ha iniziato il suo interrogatorio, mostrando diverse clip del lavoro di Jackson durante il periodo 2001-2002. Questi anni sono stati la prima volta in cui La Perruque lavorato per Jackson. La Chang ha mostrato il video musicale di "You Rock My World". La Perruque era presente durante le riprese di parti del video, interpretato da Jackson, Chris Tucker e Marlon Brando. La Chang ha poi mostrato una clip di Jackson che si esibisce alla raccolta fondi di un Comitato Nazionale Democratico nel 2002. Si è esibito in "Dangerous". Jackson è stato presentato da Bill Clinton. L'avvocato difensore di AEG Live Marvin Putnam ha contestato la clip, in particolare il discorso di Clinton. La Chang aveva fermato la clip proprio quando iniziava la performance di Jackson. Il giudice ha autorizzato la riproduzione del video e e non ha tolto la presentazione di Clinton. La Chang ha poi fatto vedere un altro video di una performance in occasione dello speciale per il 50° anniversario di American Bandstand. Dick Clark presentava Jackson. Ha concluso con il video che mostra il cameo di Jackson in "Men In Black: II" per dimostrare che l'artista era impegnato nel 2002. (AP)

Chang: MJ aveva un bel senso dell'umorismo, anche su se stesso? LaPerruque: Sì (ABC7)

La Chang ha chiesto di quando MJ è svenuto in Florida ed i suoi figli hanno chiamato il 911. LaPerruque ha detto che non sa cosa lo abbia fatto svenire. LaPerruque detto che i paramedici sono più preparati di lui, da ex vice sceriffo, per valutare un paziente. LaPerruque non ha mai visto il rapporto dei paramedici. Loro non hanno portato MJ in ospedale. La Chang ha chiesto se ci fosse un accenno di calo di zuccheri nel rapporto. L'avvocato della difese si è opposto in quanto basato sul sentito dire e il giudice ha accolto l'opposizione. LaPerruque ha detto che era caldo e umido quel giorno a Orlando e non sa quando è stata l'ultima volta che MJ ha mangiato o bevuto qualcosa. (ABC7)

La Chang ha poi chiesto circa l'incidente in Florida, in cui i figli di Jackson hanno trovato il loro padre privo di sensi in un corridoio della suite in un hotel. La Chang ha chiesto a La Perruque la sua esperienza con i paramedici che fanno valutazioni mediche sulla persone, sulla base della sua esperienza come ufficiale. La Perruque ha detto di non sapere che cosa ha causato il problema di Jackson, e che i paramedici non lo hanno portato in ospedale e non hanno indicato che c'era una overdose. Ha detto che non ha mai visto il rapporto dei paramedici e non era nella stanza in cui hanno controllato Jackson. La Chang ha chiesto a La Perruque se i paramedici hanno fatto menzione che Jackson aveva la pressione bassa, ma AEG ha contestatoe l'obiezione è stata accolta. La Perruque ha ribadito che non ha mai visto bottiglie di farmaci da prescrizione o alcool in camera di Jackson quel giorno. (AP)

Il capo della sicurezza non ha mai visto farmaci nella stanza di MJ. "Non ho mai visto i medici effettivamente curare il signor Jackson", ha detto LaPerruque. Ha detto che portava solo MJ all'ufficio del medico e aspettava fuori. (ABC7)

La Chang ha chiesto a La Perruque dei medici di cui sapeva che viaggiavano con Jackson e lo curavano. Ha detto alla giuria che non ha mai visto i loro trattamenti su Jackson. A La Perruque è stato chiesto se qualcuno dei medici sembrava intimorito da Jackson. Ha detto di sì, e ha citato il dottor Alimorad Farshchian. Farshchian è un medico di Miami che ha messo un impianto a Jackson per bloccare gli effetti di Demerol e altri oppiacei. (AP)

Chang: Hai mai espresso preoccupazioni al Dr. Farshchian che pensava stesse prescrivendo troppi farmaci? LaPerruque: Sì
"Sembrava ci fosse un rapporto sociale tra il Dr. Farshchian e Michael Jackson", ha detto LaPerruque. (ABC7)

Chang: Dal 2001 al 2004 è passato attraverso molto dolore, stress e ansia? Obiezione, vaga. Accolta. (ABC7)

LaPerruque non è mai stato a conoscenza del tipo di trattamento necessario per il trattamento della vitiligine e del cuoio capelluto bruciato di MJ. (ABC7)

Nel 2007 - 2008 LaPerruque ha lavorato dii nuovo con MJ. Non aveva mai sentito parlare del Dr. Murray. (ABC7) La Chang ha chiesto se La Perruque aveva mai sentito parlare di Conrad Murray, quando è tornato a lavorare con Jackson nel 2007 e all'inizio del '08. Ha detto di no. (AP)

Chang: Sarebbe giusto dire che nel corso degli anni in cui ha lavorato per MJ non l'ha mai visto andare in overdose? LaPerruque: Sì (ABC7)

LaPerruque ha espresso le sue preoccupazioni al Dr. Farshchian, al Dr. Slavitch a San Francisco e a Grace Rwaramba. A un certo punto LaPerruque e Rwaramba avevano un sistema per cercare di far smettere i medici di prescrivere troppi farmaci a MJ. (ABC7) La Perruque ha detto che ha espresso preoccupazioni con Farshchian che il medico stava prescrivendo troppi farmaci a Jackson. Ha detto che Farshchian spesso accompagnava Jackson in quelle che sembravano più gite sociali, piuttosto che per ragioni mediche. (AP)

Chang: Tentava di proteggere il signor Jackson, giusto? LaPerruque: Sì
Chang: Lo hai mai visto con un terribile caso di brividi? LaPerruque: No
Chang: Lo ha mai visto con una perdita di peso allarmante? LaPerruque: No
Cambio: Ha mai sentito gente dire che potevano vedere il suo cuore battere nel petto? LaPerruque: No
Chang: Ha mai visto MJ perso, paranoico? LaPerruque: No
Chang: Ha mai sentito MJ dire che Dio gli stava parlando? LaPerruque: No

La Chang ha chiesto se LaPerruque avesse visto quei sintomi che cosa avrebbe fatto. "Mi sarei molto preoccupato e se avessi pensato che fossero pericolosi per la sua vita lo avrei portato in ospedale", ha detto LaPerruque. (ABC7)

L'avvocato ha chiesto se La Perruque ha cercato di proteggere Jackson. "Sì", ha risposto. "Ho fatto del mio meglio." La Perruque, in risposta alle domande della Chang, ha detto che non ha mai visto MJ con "un caso terribile di brividi" o avere una "perdita di peso allarmante." La guardia del corpo ha anche detto di non aver mai sentito Jackson dire che parlava con Dio o sembrare perso e scocciato, sintomi mostrati nel 2009. La Perruque detto se avesse visto uno qualsiasi di questi sintomi e avesse pensato che fossero pericolosi per la sua vita, avrebbe portato Jackson in ospedale. (AP)

Randy Jackson era da solo quando è arrivato a Neverland in elicottero. Aveva un pilota, però, ha chiarito LaPerruque. Chang: Ha mai sentito Randy Jackson parlare di un intervento? LaPerruque: No. Chang: Ha mai sentito la parola intervento quel giorno? LaPerruque: No. Chang: Ha mai saputo che c'era stato un intervento? LaPerruque: No. (ABC7)

La Chang ha chiesto riguardo l'incidente in cui Randy Jackson è arrivato al Neverland Ranch in elicottero ed è stato allontanato. La Perruque ha detto che né Michael né Randy Jackson hanno usato il termine intervento per descrivere la visita. Randy non ha portato un medico, ha detto. (AP)

Dopo il 2004 LaPerruque non ha visto MJ giornalmente, eccetto nel 2005, durante il processo penale. Non ha mai visto MJ nel 2006 e all'inizio del 2007. MJ è stato assolto da tutte le accuse di molestie su minori e ha lasciato il paese dopo il verdetto. La Rwaramba ha contattato LaPerruque perché tornasse a lavorare per MJ. Ha detto che non avrebbe messo a repentaglio il suo lavoro al momento se avesse pensato che MJ fosse drogato. LaPerruque non ha mai osservato alcun problema nel 2007, con MJ che fosse sotto l'influenza di farmaci da prescrizione. (ABC7) La guardia del corpo ha detto che quando è tornato a lavorare per Jackson nel 2007-inizio 2008, il cantante sembra avere un percorso chiaro di ciò che voleva fare. La Perruque ha ribadito che non ha visto alcun segno che Jackson fosse alle prese con i farmaci di prescrizione nel 2007 o all'inizio del 2008. (AP)

Chang: Ha qualche idea di chi era responsabile delle finanze di MJ nel 2007? LaPerruque: Raymone Bain (ABC7)

Il capo della sicurezza ha detto che ha appreso che la Bain era diventata manager di MJ nel 2006. Lei era l'amministratore delegato/presidente della MJJ Productions. Ha firmato il suo contratto. La Chang ha chiesto se LaPerruque ha notato se c'era stata una transizione della posizione della Bain al tempo in cui non era stato pagato. Ha detto che non lo sapeva. LaPerruque ha detto che non era a conoscenza del valore e/o del debito di MJ a quel punto. Ha ricevuto la chiamata dalla Bain che gli ha detto che MJ non aveva bisogno di sicurezza. (ABC7)

LaPerruque ha detto che Janet Jackson ha assunto lui e altro personale per lavorare all'evento del 14 maggio 2009, che era l'anniversario dei suoi genitori. L'evento ha avuto luogo presso il ristorante indiano Chakra a Beverly Hills. Quella è stata l'ultima volta che LaPerruque ha visto MJ, un mese prima della sua morte. La Chang ha mostrato una foto di MJ a giugno 2009. Chang: Non sembrava nulla di simile, giusto? LaPerruque: Corretto. Chang: Se fosse apparso così si sarebbe allarmato? LaPerruque: Sì (ABC7) La Chang ha inoltre chiarito quando La Perruque ha visto Jackson l'ultima volta. La settimana scorsa aveva detto che era stato due settimane prima della morte del cantante. In effetti è stato a maggio, nel corso di una festa di anniversario che Janet Jackson ha organizzato per i suoi genitori al ristorante a Beverly Hills. La Chang ha mostrato a La Perruque la foto di Michael Jackson del 19 giugno in cui egli appare estremamente magro. Ha chiesto se appariva così nel mese di maggio. Non riuscivo a vedere La Perruque, ma lui sembrava preso alla sprovvista dalla foto. Ha detto che non è così che Jackson appariva nel maggio 2009. La guardia del corpo ha aggiunto che se avesse visto Jackson come appariva nella foto sarebbe stato messo in allarme. (AP)

Chang: Era una persona gentile e dolce? LaPerruque: Sì

Il fatto che MJ era uno dei più famosi artisti del mondo non aveva cambiato il suo modo di essere umile, ha detto LaPerruque. La Chang ha chiesto se LaPerruque sapeva che MJ ha dato migliaia di dollari alla United Way. Lui ha detto di sì. LaPerruque ha detto alla giuria che c'è stata una volta in cui MJ gli ha chiesto di andare al Toys R Us per acquistare più regali che poteva. Ha detto che MJ voleva dare i giocattoli ai bambini del Women Shelter di Hollywood, in Florida. Ha detto che MJ aveva speso migliaia di dollari e decise di non presentarsi perché non voleva che diventasse un circo mediatico. "Siamo andati e abbiamo donato i giocattoli", ha detto LaPerruque. LaPerruque ha detto che MJ ha imparato dalla madre a dare i soldi ai poveri. (ABC7) A LaPerruque è stato chiesto della beneficenza di Jackson e ha citato casi in cui il cantante ha acquistato i giocattoli per un rifugio per donne in Florida. Invece di consegnare i giocattoli e provocando un tumulto, LaPerruque ha detto che Jackson li ha fatti consegnare dalle sue guardie del corpo. Il cantante faceva anche fermare la macchina e dava i soldi alla gente per le strade, una pratica che ha imparato da sua madre, ha detto La Perruque. (AP)

Chang: In base a quello che ha osservato e alle cose che le ha detto amava sua madre? LaPerruque: Sì C: Lei lo amava? LP: Sì
LaPerruque ha descritto rapporto di MJ con i suoi figli come eccellente. "Era un rapporto molto affettuoso", ha detto. LaPerruque: Volevano stare con il padre, penso che MJ era la persona più felice del mondo quando era con i suoi figli. Ha detto che MJ voleva che volessero veramente qualcosa e apprezzassero quello che avevano. MJ limitava i suoi figli ad un regalo solo quando andavano in un negozio di giocattoli, ha testimoniato LaPerruque. L'intenzione di MJ era che i bambini volessero davvero qualcosa e apprezzassero quello che avevano, ha spiegato LaPerruque. LaPerruque: Non solo, li spingeva verso un tipo di giocattoli educativi da cui potessero imparare. "Voleva essere il miglior padre che ci fosse," ha testimoniato LaPerruque. Una delle cose che LaPerruque ricorda di più di Michael Jackson è il fatto che MJ era sempre buono e gentile con i suoi figli. (ABC7)

La guardia del corpo ha descritto lo stretto e amorevole rapporto che Jackson aveva con sua madre e i suoi tre figli. LaPerruque: "Penso che Michael era la persona più felice del mondo quando era con i suoi figli". Ha aggiunto che Jackson non viziava i suoi figli. Jackson permetteva ai suoi figli di acquistare un giocattolo a testa quando andavano a fare shopping, ha detto LaPerruque. Chang: "Voleva essere ricordato come il più grande intrattenitore del mondo o il più grande padre?" LaPerruque: "Direi il più grande padre". (AP)

Il periodo 2001-2004 è stato quando MJ stava cercando di uscire dalla dipendenza dai farmaci, voleva la sua famiglia lontana da Neverland, ha detto LaPerruque. Per la festa del 60° anniversario dei genitori, il ristorante era stato chiuso per Janet Jackson e i partecipanti alla festa. (ABC7)

LaPerruque: Nel corso del mio rapporto di lavoro con il signor Jackson avevamo una stanza per lui per le pause chiamata anche "green room". LaPerruque faceva in modo che la stanza fosse pronta per l'arrivo di MJ. Si vedevano nella sala principale, ma parlavano nella stanza privata. (ABC7)

Chang: Un membro della famiglia è venuto al ranch in una sola occasione, giusto? LaPerruque: sì.
Chang: MJ era sempre in grado di esibirsi e completare le sue attività? LaPerruque: sì.
Chang: Se ci fosse stata una volta in cui non riusciva a salire sul palco per esibirsi si sarebbe preoccupato? LaPerruque: Sì

Riesame per AEG

Chang ha concluso le sue domande e Putnam ha fatto solo un paio di domande. Ha chiesto se le chiamate a tarda notte di Jackson sono avvenute nello stesso periodo delle clip in cui si esibisce alla raccolta fondi democratica e all'evento di American Bandstand. La Perruque detto di sì. Le chiamate si sono verificate nel corso di un periodo di tempo ampio, dal 2001 al 2004. (AP)

LaPerruque a questo punto viene congedato.


Testimonianza di Eric Briggs
Riesame per AEG
L'avvocato difensore di AEG Live Sabrina Strong ha interrogato Briggs per prima oggi, interrogandolo su aree in cui il suo parere era stato attaccato. Briggs ha sostenuto che qualsiasi proiezione dei futuri guadagni di Jackson sarebbe speculativa e che non ha cercato di stimare una cifra. Briggs ha detto che i calcoli che Panish gli ha fatto esaminare la settimana scorsa non erano credibili. Li ha definiti i risultati di un "esercizio di matematica." Le cifre che Panish ha fatto riscontrare a Briggs erano molto simili alla cifra di più di 1 miliardo di dollari che l'esperto del querelante Arthur Erk aveva generato. Briggs: "Quelli sono tour che non hanno mai avuto luogo. Sono tour immaginari che sono il risultato di un esercizio di matematica." (AP)

Sabrina Strong ha fatto l'interrogatorio. Mi ha chiesto se Briggs ha registrato il tempo di lavoro in questo caso, come è consuetudine nel settore. "Nel corso della mia carriera di 15 anni, questo è il corso normale con cui fatturiamo ai clienti", ha risposto Briggs. La Strong chiesto se l'importo fatturato aveva a che fare con le sue opinioni. Briggs ha detto di no. (ABC7)

Briggs: Sono partito a valutare le proiezioni ragionevoli in base ai numeri di Mr. Erk. Ha detto che ha assistito alla testimonianza di Erk, ha fatto le deposizioni, ha fatto ricerche approfondite per venire alle sue conclusioni e alla sua opinione. Briggs ha detto che la prima volta che ha visto le proiezioni di Erk è stato durante la deposizione di Erk a marzo. Lui ha fatto la sua deposizione un paio di giorni più tardi. Briggs ha detto che dopo la sua deposizione ha fatto ulteriori ricerche. Ha analizzato la storia dei tour di MJ negli Stati Uniti e all'estero. Ha inoltre analizzato la storia di ogni artista che ha fatto il tutto esaurito con tutti gli spettacoli. Briggs ha detto che la proiezione è stata fatta sulla base di un artista solista, perciò non ha analizzato MJ come parte del gruppo dei Jacksons 5. Briggs ha detto che ha analizzato la proiezione di Erk e su quella ha concluso che era speculativa, non spettava a lui ipotizzare una previsione in un sacco di pagine. (ABC7)

La Strong ha chiesto su Brian Panish che ha indagato il background di Briggs sugli accertamenti. "Questo caso non riguarda controversie su un accertamento," ha risposto Briggs. (ABC7)

Briggs ha detto Erk ha presentato una specifica proiezione di un progetto di intrattenimento di cui MJ avrebbe potenzialmente fatto parte. "Analizzare l'economia del progetto è quello che faccio ogni giorno, la valutazione dei rischi e la previsione del reddito", ha spiegato Briggs. La Strong ha mostrato una slide creata da Panish. Le barre blu è quello che era pubblicamente noto che si è verificato, ha detto Briggs. La Strong ha chiesto se le barre verdi sono i "tour immaginari" risultato dell'esercizio di matematica. "Quelli sono tour mai accaduti", ha dichiarato Briggs. Briggs ha spiegato la matematica di Panish: il pubblico medio di MJ moltiplicato per il numero di spettacoli di altri artisti moltiplicato per i 108 dollari di prezzo dei biglietti di Erk. Briggs ha detto che Panish ha usato 3 diverse statistiche e ha moltiplicato il tutto. "E' solo un esercizio di matematica," ha detto. Strong: Guardando questo Mr. Panish ha confrontato le mele con le mele? Briggs: Io non penso. Briggs ha detto che 55 mila persone moltiplicate per 167 spettacoli nel tour degli AC/DC ha dato il risultato di oltre 9 milioni di biglietti, il doppio di quanto sia mai stato associato con MJ. Briggs ha detto che il tour HIStory ha venduto 4,5 milioni di biglietti per 82 spettacoli, anche Bad ha venduto circa 4,5 milioni di biglietti per 123 spettacoli. Briggs: Storicamente i suoi spettacoli hanno venduto 4,5 milioni di biglietti, riconoscendo che vendeva più album a quel punto ed era più attivo. Strong: Era quello il picco della sua carriera? Briggs: Penso di sì. Briggs ha detto che la proiezione di Erk è "significativamente superiore ai tour precedenti di MJ e significativamente superiore ai tour immaginari che Panish ha calcolato". Strong: MJ avrebbe potuto avere un pubblico di 13 milioni di persone nel suo show? Briggs: Io non so come si può essere ragionevolmente certi che sarebbe successo. (ABC7)

Ha detto alla giuria che non si può presumere che solo perché un promotore ha aggiunto dei concerti sarebbero sicuramente stati da tutto esaurito. Briggs: "La semplice aggiunta di spettacoli non significa che il pubblico avrebbe continuato a presentarsi fino a riempire l'arena" La presenza globale per due dei precedenti tour di Jackson, "Bad" e "Dangerous" è stata di circa 4,5 milioni di persone, ha detto Briggs. Le proiezioni di Erk hanno più che raddoppiato tale cifra, cosa che, ha dichiarato Briggs, non era supportata dalla storia dei tour di Jackson. (AP)

Briggs ha detto che la comunicazione via e-mail di Gongaware indica che c'era una proposta di andare in un tour in tutto il mondo il 26 settembre 2008. Briggs ha detto che c'erano diverse parole nella e-mail che per lui indicano che era un piano preliminare. "Questa è chiaramente una proposta nelle prime fasi", ha dichiarato Briggs. Nel settembre 2008, l'accordo tra MJ e AEG non era stato ancora firmato. Per quanto riguarda la mail che dice "il suo incasso lordo si sarebbe avvicinato al mezzo miliardo di dollari," Briggs ha detto che la interpreta come il totale delle vendite di biglietti e del merchandise. La proiezione di Erk era di 1,56 miliardi di dollari, ha paragonato. L'email dice "Netto per Mikey 132 milioni dollari", che Briggs ha spiegato indica l'importo che AEG si aspettava fosse il netto di MJ. Briggs ha detto che Erk ha previsto circa 900 milioni di dollari netti per MJ. Briggs: Non c'era nessun piano formale (per il tour mondiale), questa è la proposta iniziale e la proiezione del signor Erk era del tutto speculativa. Per quanto riguarda gli spettacoli in Giappone e in India, Gongaware stava progettando 4 spettacoli in India. Briggs ha detto che Erk ha previsto 60 spettacoli in India. Gongaware aveva pianificato 8 spettacoli in Giappone più 1 privato ​​per un totale di 9 spettacoli, contro la proiezione di Mr. Erk di 50 spettacoli in Giappone, ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Briggs ha detto di aver visto alcuni titoli riguardanti MJ che aveva donato i proventi di un tour in beneficenza. Ha detto che non sa se sia mai successo. Briggs ha detto che ha fatto affidamento sulla testimonianza di Gongaware che i tour di MJ hanno perso soldi o sono andati in pareggio, dato che l'importo effettivo è normalmente confidenziale. Strong: Se lui non ha fatto soldi da questi tour, avrebbe donato dei soldi? Briggs: Se lui non ha fatto soldi non ci sarebbe alcun profitto da donare. (ABC7)

Briggs ha esaminato la deposizione del Dr. Shimelman in questo caso. Al medico era stato chiesto di dare la sua migliore stima della speranza di vita di MJ nel giugno 2009. Briggs: Egli afferma chiaramente che l'aspettativa di vita di Michael Jackson era di 1 settimana a partire da giugno 2009. Strong: Su quali altri problemi si è basato il Dr. Shimelman oltre all'uso di MJ del Propofol? Briggs: Ha parlato specificamente della sinergia dei farmaci che MJ stava prendendo e del loro impatto sull'artista. Briggs ha detto che anche il Dott. Earley e il Dr. Levounis si sono basati sulla conoscenza della storia del suo uso dei farmaci e del modo in cui li prendeva per la loro opinione. Strong: Si sono basati esclusivamente sull'uso del Propofol? Briggs: Ci sono state testimonianza sulla sinergia dei farmaci, l'interazione dei farmaci che MJ utilizzava (ABC7)

"Non vedo come un interesse per un tour mondiale renda ragionevolmente certi che accadrà," ha detto Briggs. Ha detto che non c'era nessun accordo al di là dei 50 spettacoli, al momento della morte. Inoltre c'è la necessità di prendere in considerazione la storia dell'uso dei farmaci di MJ e la cancellazione degli show, e l'ampio rischio nel business. Briggs ha detto che c'era una significativa domanda che ha superato le aspettative per lo show di Londra. "Significa che a Londra c'erano molte persone interessate a vedere MJ fare quello che ha faceva meglio: esibirsi," ha spiegato. Ma Briggs ha testimoniato che c'era una differenza tra la richiesta per vedere MJ e una società che sponsorizzi l'artista. Ha detto che AEG non è riuscito ad ottenere alcuna sponsorizzazione anche dopo la forte domanda di biglietti. Briggs: Indica che c'era una richiesta, ma questo non alleviava il rischio per la salute, non alleviava il rischio di cancellazione. (ABC7)

Tom Barrack ha testimoniato di non sapere dell'uso di farmaci di Michael Jackson, ha dichiarato Briggs. Briggs ha detto che gli è stato chiesto di analizzare ciò che abbiamo oggi ed i fattori chiave che sappiamo ora e che non sapevamo allora. "Erk ha espressamente dichiarato che non ha preso in considerazione l'uso di farmaci di Michael Jackson per formare la sua opinione," ha testimoniato Briggs. "Non c'è alcuna base ragionevole per queste proiezioni in base ai fatti che conosciamo," ha concluso Briggs. (ABC7)

(Senza la presenza della giuria, Putnam ha detto al Giudice Yvette Palazuelos che Panish ha minacciato Briggs durante la pausa. Putnam ha detto che Panish ha detto a Briggs "sei fortunato che siamo in tribunale." "Non posso avere il mio testimone minacciato, Vostro Onore", ha detto Putnam. Panish ha detto che gli eventi non erano proprio andati così. Ha detto al giudice che Briggs è andato oltre con lui, ha detto che "questo testimone è andato oltre con me". Il giudice ha riso e ha detto: "Sarei sorpreso se qualcuno potesse andare oltre con lei, Mr. Panish". Panish ha detto di non averlo toccato o colpito. Giudice: Mr. Panish, non parli con nessun testimone a meno che non stia parlando di questo caso. Panish: Non l'ho minacciato, non ha paura, l'avrebbe saputo se l'avessi minacciato. (ABC7))

Riesame per i Jackson
Nel riesame Panish ha chiesto se Briggs è stato messo da parte per accogliere un altro testimone che aveva problemi di programmazione. Lui ha detto di sì. (ABC7)
Quando Panish è subentrato ha chiesto a Briggs se era giusto dire che il suo compenso per il caso era di oltre 700 mila dollari. Briggs ha detto che era così. Panish poi ha detto che per 700 mila dollari la sua opinione era che Jackson non avrebbe guadagnato niente per i suoi figli. Briggs ha detto che ogni proiezione era speculativa e lui non era lì a speculare. (AP)

Panish: E' giusto dire che le sue fatture sono di 700 mila dollari ora? Briggs: E' giusto. Panish: E per 700 mila dollari la sua opinione è che MJ non avrebbe guadagnato un centesimo lavorando da dare ai suoi figli? Briggs: Qualsiasi proiezione di guadagno è speculativa. Panish: Secondo lei è speculativo che MJ avrebbe guadagnato dei soldi lavorando, giusto? Briggs: Sì. Panish: Lei non determina ciò che è rilevante in quest'aula, giusto? "Per quanto riguarda la mia opinione io determino ciò che è rilevante", ha dichiarato Briggs. (ABC7)

Panish chiesto a Briggs delle sue interazioni con l'avvocato dell'Estate di MJ. "Le ho detto che non c'era un esonero scritto con l'Estate", ha spiegato Briggs. L'Estate ha diversi avvocati, non sono rappresentati dalla società di Panish, ha detto Briggs. Ha detto che ha capito che è stato il suo partner che ha chiamato l'avvocato dell'Estate, Jeryll Cohen, notificando che avrebbe testimoniato in questo caso. Panish: Quindi quella dichiarazione sotto giuramento non era veritiera, signore? Briggs: Questo non è corretto, quello era ciò che avevo capito al momento. Panish ha detto che Briggs ha testimoniato di aver chiesto all'Estate l'autorizzazione ad essere assunto da AEG e testimoniare in questo caso. "Ora capisco che la sostanza della telefonata non era un'autorizzazione ma una chiamata di notifica", ha spiegato Briggs. "C'è stata una chiamata per segnalare all'Estate, non per ricevere l'autorizzazione dall'Estate", ha dichiarato Briggs. Panish: La sua testimonianza è che ha chiamato la signora Cohen prima di firmare la lettera di impegno con gli avvocati di AEG? Briggs: Questo non è corretto. "Non ho mai chiamato la signora Cohen per ottenere l'autorizzazione a testimoniare", ha dichiarato Briggs. "Nessuno ha chiesto l'autorizzazione, hanno chiamato per la notifica." Briggs ha detto che il suo partner, Roy Salter, ha chiamato la società di Hoffman per notificare che Briggs avrebbe testimoniato in questo caso. Panish: E lei è sicuro di questo come di tutto ciò che ha testimoniato in questo caso, giusto? Briggs: Sì. Briggs ha detto che il consiglio generale della FTI si è occupato della questione. (ABC7)

Panish: E' preoccupato di testimoniare il falso sotto giuramento? Briggs: Certo che sono preoccupato di testimoniare il falso sotto giuramento!
"Non c'è stata richiesta di autorizzazione, c'è stata una notifica all'Estate", ha dichiarato Briggs.
Briggs ha detto che non ha alcun documento per aver parlato con Salter di questo.
Ha detto che il suo miglior ricordo è che è accaduto pochi giorni prima dell'incarico della società con i legali di AEG. (ABC7)

Panish ha mostrato l'opinione di Briggs. "Questa è la base della mia opinione che sia speculativo dire che gli spettacoli nel Regno Unito sarebbero stati completati", ha dichiarato Briggs. "Una base è la salute di MJ", ha dichiarato Briggs. "Come parte di questa base, l'aspettativa di vita è fondamentale." Panish: Ha scritto nulla riguardo la testimonianza del medico legale? Briggs: No. Panish ha chiesto se il Coroner ha testimoniato circa l'aspettativa di vita. "Credo che il medico legale non abbia fatto una deposizione", ha dichiarato Briggs. Pertanto, ha detto che non poteva annotare nulla nei suoi appunti. "Non ho fatto riferimento al rapporto autoptico", ha spiegato Briggs. (ABC7)

Panish chiesto quanti progetti aveva fatto MJ dopo il tour "Dangerous". Briggs ha detto che dipendeva da come il lavoro era classificato. Panish ha citato diversi progetti su cui MJ ha lavorato, come la beneficenza per i bambini di Luciano Pavarotti, "United We Stand" per le vittime dell'11 settembre. Si è esibito anche a NY con Bill Clinton, ha partecipato ai film "Man in Black 2" e "Miss Castaway", ha ripubblicato l'album Thriller 25. Briggs conosceva alcuni dei progetti, non tutti. Ha detto che "Thriller 25" è stato un grande successo. (ABC7)

Dopo la pausa Panish ha chiesto a Briggs su diversi progetti che MJ ha completatoi dopo l'HIStory tour che il consulente non aveva considerato. Tra questi alcuni degli eventi su cui LaPerruque aveva testimoniato questa mattina, incluso il cameo in "Men In Black II". Panish ha anche chiesto della pubblicazione di una compilation di successi da numero 1, "Thriller 25", uscita nel 2008 e di 100 canzoni che MJ ha registrato tra il 2001 e il 2008. Briggs ha detto che non poteva dire con certezza quanto Jackson fosse coinvolto in ogni compilation o progetti di riedizione di album. (AP)

Panish: Sa che ha registrato 100 nuove canzoni tra il 2001 e il 2008 per una nuova pubblicazione? Briggs: Non lo sapevo. "Giusto per essere chiari, sto dando un parere sul futuro guadagno, non sui suoi album", ha dichiarato Briggs. Briggs ha spiegato che se avessero avuto un piano sarebbe stato a supporto del tour alla O2, nonché un budget dettagliato e il finanziamento. "Il finanziamento sembrava in essere per i concerti alla O2, sì", ha dichiarato Briggs. C'era anche un regista e circa 34 milioni di dollari di investimenti. La capacità della O2 arena per lo show di MJ è di 15.000 in media. "Il contratto contemplava una possibilità per un tour mondiale," ha opinato Briggs. "'Territorio' è un termine definito nel contratto", ha dichiarato Briggs. "'Territorio' è definito come il mondo". Panish: Questa è la prova che un tour mondiale era stato contemplato da MJ e AEG Live? Briggs: Sì, questa è la prova che un tour mondiale era contemplato (ABC7).

Panish ha mostrato un'email scritta da Kathy Jorrie: Tuttavia consiglio che un controllo del background sia affidato ad un investigatore privato e/o che almeno qualcuno alla AEG Live incontri Michael Jackson per fare in modo che capisca che stiamo entrando con lui in un accordo che richiederà che si esibisca in un tour in tutto il mondo ... (ABC7)

Panish ha chiesto riguardo una frase in una e-mail di Kathy Jorrie, l'avvocato che ha redatto l'accordo di Conrad Murray, che parla di un tour mondiale. Briggs ha confermato che la Jorrie ha scritto che a Jackson sarebbe stato richiesto di esibirsi in un tour mondiale. Ha ribadito la sua opinione, basata sulla lettura della testimonianze di esperti medici, che l'uso di farmaci di Jackson potrebbe impedire la concretizzazione del tour mondiale. Panish ha anche mostrato a Briggs una email dell'Amministratore delegato di AEG Live Randy Phillips di marzo 2009, che diceva che la società aveva un piano di 4 anni per i concerti di MJ. Briggs ha detto che solo perché c'era richiesta per i concerti di Jackson questo non modificava i fattori di rischio che MJ non sarebbe in grado di fare il tour. (AP)

Panish: Lei ci ha detto che l'uso di farmaci da parte di MJ rende speculativo che avrebbe potuto fare un tour in tutto il mondo e guadagnare un centesimo? Briggs: Il suo uso dei farmaci è stato un fattore e la base per il mio parere. (ABC7)

Briggs ha detto che le società di sponsorizzazione hanno la memoria lunga riguardo le persone a cui vogliono associarsi. Panish ha chiesto se le società di sponsorizzazione hanno avuto la memoria lunga su Tiger Wood. Briggs ha detto che gli atleti sono molto diversi dagli artisti. Panish: Ci dica ogni contratto che si ricorda di aver esaminato come parte della sua esperienza. Briggs ha detto che non si ricorda di aver esaminato contratti specifici di sponsorizzazione, ha bisogno di pensarci. L'esperto ha detto che ha esaminato il contratto fra 50 Cent e Vitamin Water. Briggs ha detto che è riluttante a divulgare i valori, ma sa che 50 Cent ha ricevuto una partecipazione nell'azienda. Panish: Era più di 100 milioni di dollari, vero signore? Briggs: Non al momento, ha stipulato un accordo che pensava fosse molto meno di quello.
Briggs ha detto che l'accordo era di circa 10 milioni, ma lui non ricorda alcuna transazione in contanti. Oggi si dice che l'affare sia valutato 100 milioni di dollari. Briggs ha scritto nella sua nota: Paul McCartney - 5 milioni Lexus / Rolling Stones - 10 milioni Citibank - altri nel range di 1-2 milioni. Panish ha chiesto a Briggs da dove proviene l'informazione. Briggs ha detto che non ricorda, non può dare dettagli. (ABC7)

Per quanto riguarda il piano di quattro anni che includeva il tour in Australia Briggs ha detto: "Non vedo come la richiesta si sposi con una settimana di speranza di vita." (ABC7)

Panish rivolto al giudice: Vostro onore, chiedo che il signor Putnam smetta di fare commenti. Giudice: Ho già detto che non ho intenzione di fare da babysitter a voi due. La giuria non ha riso questa volta. (ABC7)

Panish ha discusso con Briggs, ampiamente, il grafico e come Erk è arrivato a quei numeri. (ABC7)

Riesame per AEG

Strong nel riesame: Ha mai contestato che un tour mondiale era stato contemplato? Briggs: Non l'ho fatto. Ha detto che lo ha preso in considerazione, ma non eliminava alcuni dei problemi che aveva. (ABC7)

Briggs ha detto che il consiglio generale della sua società ha chiarito che non vi era alcun conflitto di interessi per lui a testimoniare in questo caso. "L'Estate non ha sollevato obiezioni al mio coinvolgimento in questo caso", ha dichiarato Briggs. (ABC7)


Riesame per i Jackson

Panish nel riesame: E' sicuro, come di qualsiasi altra cosa ha testimoniato, che la sua azienda ha contattato l'Estate prima di firmare il contratto? Briggs: Questo è corretto.

Briggs è stato congedato e il giudice ha concesso una pausa nella sessione pomeridiana.
Deposizione video di Timm Wooley
Gli avvocati di AEG hanno mostrato la deposizione video di Timm Wooley, un consulente finanziario che ha lavorato su "This Is It". E 'stato consulente per 20 anni. (ABC7)

Woolley è stato un contabile del tour che ha parlato con Murray circa i termini del suo contratto e gli ha inoltrato le bozze dei contratti. Woolley ha deposto in Florida nel giugno 2012. Ha detto di non aver mai letto le bozze di contratto di Murray e ha negato di aver negoziato con il medico. Secondo Woolley, ha chiamato Murray per capire i dettagli di ciò che aveva bisogno per lavorare sugli spettacoli "This Is It" e i dettagli per un contratto. Woolley ha detto che è stato incaricato dal dirigente di AEG Live Paul Gongaware di occuparsi di Murray. Gli uomini hanno parlato ai primi di maggio. (AP)

Kevin Boyle, avvocato dei Jackson, ha fatto l'interrogatorio. Boyle ha chiesto se ha pensato che fosse strano che MJ volesse un medico in tour. "Era una sua scelta, se era normale o insolito non stava a me decidere", ha risposto Wooley. "Penso che volevo togliermi il peso del signor Murray," Wooley ha detto riguardo le email che ha scritto a Murray. Ha detto che l'intenzione era quella di scoraggiarlo. (ABC7)

Wooley ha detto che Princeaveva fatto alcuni spettacoli alla O2, lui ha fatto da consulente finanziario. Gongaware ha contattato Wooley per lavorare nel tour "This It It". Wooley ha ricevuto una email agli inizi del 2009. Ha detto che Gongaware lo ha voluto come suo vice per lavorare su proiezioni, debiti, salari, piccola cassa. "Ero il suo delegato in materia finanziaria, quando mi delegava", ha spiegato Wooley. Wooley ha detto che non ha fatto i negoziati con il dottor Murray. Ha detto che negoziati è un termine ampio, può aver fatto del lavoro. Ha detto che ha raccolto informazioni per conto di MJ, il suo medico che l'artista voleva mettere sotto contratto, ha spiegato Wooley. Wooley ha detto che Gongaware gli ha detto che MJ voleva assumere Conrad Murray, del quale ha detto che ha poi scoperto era stato medico di MJ prima. Boyle: Ha chiesto perché MJ voleva un medico personale in tour? Wooley: Non stava a me chiedere. (ABC7)

Wooley ricorda di aver chiamato Murray una volta all'inizio di maggio per verificare se avesse bisogno di qualcosa, che avrebbe dato le informazioni alle persone giuste. Una e-mail dice: "Necessità di una sede, una unità per la CPR extracorporea a domicilio". Wooley ha detto che ha suggerito al dottor Murray di prendere un'unità per la CPR. Ha detto che stava lavorando per il tour, chiamava il medico per conto di Michael Jackson. Boyle: Prendeva ordini da MJ? Wooley: No. "Ho enumerato quell'oggetto come un elemento che poteva voler avere," ha detto Wooley riguardo l'unità CPR, o defibrillazione. Ha detto che nella sua comunità c'erano installate delle unità CPR in alcune case e ha pensato di chiedere. Boyle ha chiesto se Wooley vivesse in una casa di riposo. Ha detto che non è in pensione. Boyle: Aveva ragione di credere che MJ avrebbe potuto subire un attacco di cuore? Wooley: Nessuna (ABC7)

Murray non era collaborativo con ciò che gli serviva per curare Jackson, così Woolley ha detto che ha suggerito di avere due macchine CPR per l'utilizzo a Londra. Woolley ha detto che non aveva alcun motivo specifico per pensare che Jackson aveva bisogno di una macchina CPR, ma l'ha suggerito come precauzione. (AP)

"Stavo raccogliendo informazioni per fare proiezioni e budget", ha testimoniato Wooley. Boyle: Ha discusso del dottor Murray che fa iniezioni di Propofol a MJ? Wooley: No. Wooley non ha mai discusso la necessità di flebo e aghi. Ha detto che il dottore gli ha detto che poteva aver bisogno di un assistente. Wooley ha detto di non aver discusso della necessità di infermiere o medico. "Non abbiamo parlato dei suoi servizi", ha detto Wooley. (ABC7)

Boyle ha mostrato una mail che Wooley ha inviato al dottor Murray il 14 maggio 2009. Dice che stava rispondendo al dottor Murray. E-mail di Murray del 15 maggio 2009: Per quanto riguarda la buona fede con il mio cliente... Sono sicuro che è a conoscenza che i miei servizi sono già pienamente impegnati con MJ. Wooley non ricorda l'e-mail e non sa che cosa "i miei servizi sono già pienamente impegnati" significava. "Stavo cercando di essere utile", ha spiegato Wooley. Ha detto che non era a conoscenza che il dottor Murray stava trattando MJ per conto di AEG. E-mail dal Dr. Murray: Caro Timm, mi sembra di capire dalla tua ultima e-mail che la redazione del mio contratto sta prendendo un po' più tempodel solito... L'email diceva che i suoi servizi venivano fatti in buona fede e ha chiesto, in reciprocità di buona fede, di avere il pagamento di maggio. "Non avevo alcun accordo con il dottor Murray," ha detto Wooley. (ABC7)

Boyle: AEG aveva un accordo? Wooley: Mai. Non c'è mai stato un accordo concluso tra il dottor Murray e AEG. Wooley ha detto che non aveva idea se AEG avrebbe pagato il dottor Murray per maggio. Ha detto di non aver mai letto il contratto. Wooley ha testimoniato che avrebbe detto al dottor Murray che non sarebbe stato pagato fino a quando il contratto non era concluso. Wooley ha detto che non ricorda espressamente di aver ricevuto una mail dal dottor Murray con le informazioni relative al suo conto in banca e la richiesta di pagamento di 150 mila dollari. Wooley ha detto di non ricordare se avesse chiesto al dottor Murray il suo numero di conto corrente bancario. Il consulente ha detto che stava raccogliendo le informazioni con il dottor Murray che dovevano essere inserite in un contratto. (ABC7)

Woolley ha detto di essere un lavoratore autonomo, ma pagato da AEG. Ha detto che prendeva ordini da Gongaware ma non prendeva ordini da Jackson. Woolley ha scritto a Murray che il tipo di contratto di cui aveva bisogno per lavorare su "This Is It" era raro e doveva essere elaborato appositamente. Gli uomini si scambiarono numerose email a maggio e giugno 2009, con Murray che cercava di far pagare ad AEG la sua quota di 150 dollari mensili. (AP)

L'e-mail del 28 maggio da Wooley a Murray diceva che il contratto del medico era stato ritardato perché era un evento raro un medico ingaggiato per andare in tour. "Sì, per quanto ne so, stavo dicendo la verità", ha detto Wooley. "Lo stavo scoraggiando." (ABC7)

Boyle voleva sapere se Wooley ha chiesto perché stavano portando il dottore. "Non le ho detto che era la richiesta del signor Jackson e non stava a me metterla in discussione?" h risposto Wooley. (ABC7)

Wooley ha detto che il dottor Murray veniva da Las Vegas e MJ ha vissuto a Las Vegas per un periodo di tempo. Wooley ha scritto in una email che la politica di AEG stabiliva che si può pagare qualcuno solo con un contratto completamente eseguito. Ha detto che lui sa questo in base alla sua esperienza. (ABC7)

Wooley ha testimoniato che ha trasmesso al Dr. Murray il contratto che Kathy Jorrie gli ha mandato. Ha detto che non lo ha letto. Boyle ha mostrato a Wooley una catena di e-mail tra lui e Kathy Jorrie. Ha detto di non ricordare la catena in modo specifico. In una e-mail, Wooley si scusava per il ritardo nell'ottenere il contratto di Murray, ha detto che una volta che il contratto sarebbe stato eseguito AEG poteva pagare il compenso di maggio/ giugno stipendio. "Non ci sarebbe stato alcun pagamento fino a un pieno accordo", ha detto Wooley. (ABC7)

Woolley ha inoltrato le bozze di contratto predisposte dall'avvocato Kathy Jorrie a Murray e ha anche cercato di ottenere le cartelle cliniche del medico. Le cartelle cliniche servivano per un secondo esame fisico che gli assicuratori volevano su Jackson, al fine di ottenere l'assicurazione supplementare per il tour. Woolley ha detto che non riusciva a ricordare se Murray ha mai fornito le cartelle cliniche ad AEG. (AP)

Wooley ha detto che ricorda che il dottor Murray aveva le cartelle cliniche di MJ dal 2006 al 2009. Erano necessarie ai fini di ottenere l' assicurazione. Wooley ha testimoniato che il dottor Murray sembrava essere la persona che aveva le cartelle, che erano necessarie per il sottoscrittore dell'assicurazione. (ABC7)

Wooley ha detto che non avrebbero avuto bisogno di unità CPR fino a quando non fossero andati nel Regno Unito. Egli non ha valutato i prezzi per la macchina. Wooley ha detto che non ha mai discusso con il dottor Murray di che tipo di trattamento avrebbe fatto su MJ. (ABC7)

Wooley ha testimoniato di non aver mai visto nessuna delle bozze di contratto tra il dottor Murray e AEG, le ha solo trasmesse. Brigitte Segal era il tour manager personale di MJ, ha detto Wooley. A Wooley non è stato chiesto di eseguire un controllo approfondito sul dottor Murray e non sa se è stato mai richiesto da nessuno. (ABC7)

Wooley ha detto che il dottor Murray ha chiesto un "locum" (sostituto), un termine medico britannico per una persona che sta a al posto di un medico. (ABC7)

Ha anche detto che non ha mai valutato quanto sarebbe costata un'attrezzatura CPR a Londra e non ha mai discusso di trattamenti medici con Murray. Woolley ha mantenuto per tutta la sua testimonianza che Murray era il medico personale di Jackson e non ha mai avuto un contratto con AEG. La sua deposizione è stata presa dal legale dei querelanti Kevin Boyle e non c'è stato nessun controinterrogatorio da parte degli avvocati di AEGfatto vedere ai giurati. (AP)

Questo ha concluso la deposizione di Wooley

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3886496

***************************************************************

mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:17 am

Giorno 63° 6 Agosto 2013

Katherine e Trent Jackson sono in tribunale.

Il Giudice Yvette Palazuelos e gli avvocati sono stati più di 1 ora e 15 minuti questa mattina a discutere i confini del prossimo testimone, Kathy Jorrie. La Jorrie è un avvocato che lavora per AEG e ha messo insieme il contratto di Murray. Entrambe le parti hanno discusso ampiamente per quanto riguarda il privilegio avvocato-cliente. (ABC7)

Ci sono state un sacco di discussioni oggi riguardo la testimonianza di Kathy Jorrie. La Jorrie è un avvocato indipendente che fa un sacco di lavoro per la AEG Live. Ha gestito quasi 300 questioni per la società sin dalla sua creazione. La discussione su ciò che Jorrie dovrebbe o meno testimoniare oggi sono durate più di un'ora. La Jorrie ha redatto l'accordo di Conrad Murray per lavorare al tour "This Is It". C'erano preoccupazioni per il privilegio avvocato-cliente, questioni di sentito dire. Gli avvocati di Katherine Jackson hanno contestato la testimonianza della Jorrie, dicendo che era stata offerta come testimone esperto. Gli avvocati Brian Panish, Kevin Boyle e William Bloss hanno sostenuto che se Jorrie testimoniava la AEG stava rinunciando al privilegio avvocato-cliente. Il giudice non era del tutto d'accordo con gli avvocati dell'accusa, ma ha voluto esaminare una email pesantemente censurata tra la Jorrie e l'avvocato generale Shawn Trell di AEG Live. Ha anche detto all'avvocato di AEG Jessica Stebbins Bina di procedere con cautela. Panish ha sostenuto che molta della testimonianza di Jorrie circa le sue discussioni con Conrad Murray, Trell e l'amministratore delegato di AEG live Randy Phillips fosse "sentito dire". Il giudice voleva evitare che la Jorrie fornisse un parere legale se AEG live aveva assunto o meno Murray, argomento su cui deve decidere la giuria. La Stebbins Bina ha sostenuto che alla Jorrie dovrebbe essere consentito di testimoniare su certe conversazioni, perché gli avvocati dei Jackson stanno cercando di argomentare alla giuria che AEG ha ignorato i segnali di pericolo su Conrad Murray. Lei ha controllato le sue licenze mediche in 4 stati (California, Nevada, Texas, Hawaii). La Stebbins Bina ha detto che se Murray avesse fallito il "test di credibilità" nelle trattative con la Jorrie sarebbe ragionevole che lei avrebbe smesso di negoziare con lui. Il provvedimento del giudice è stato che la Jorrie poteva testimoniare sulle conversazioni con Murray che interessano i cambiamenti nei termini del suo contratto. Il giudice ha detto che questo non dà la possibilità che ogni comunicazione tra Jorrie e Murray (o anche Phillips e Trell) venga esaminata dai querelanti. Il giudice ha esaminato la mail pesantemente censurata durante la pausa pranzo e ha determinato che il suo contenuto non può essere mostrato ai querelanti. Il giudice Yvette Palazuelos però ha detto che se qualcosa nella testimonianza della Jorrie le fa cambiare idea, i querelanti potranno esaminare la versione integrale. Nulla finora ha convinto la Palazuelos a consegnare l'e-mail ai querelanti. Ha detto che avrebbe tenuto una copia sigillata nel file del tribunale. (AP)
Testimonianza di Kathleen Ann Jorrie



Esame diretto di AEG
L'avvocato Jessica Stebbins Bina ha fatto l'esame diretto.

La Jorrie ha detto che è in attività da 20 anni. Lei è stata studente all'UCLA e si è laureata in Legge presso l'Hastings College of Law. La Jorrie è un partner in uno studio legale, lavora a Los Angeles. La sua azienda è una società internazionale con circa 80 avvocati nell' ufficio di LA. La Jorrie ha detto che divide il suo lavoro tra fare l'avvocato civilista e il lavoro transazionale, cioè che si occupa di contratti. Il fulcro dei suoi clienti è il mondo dello spettacolo. I suoi clienti comprendono studi cinematografici e produttori di contenuti televisivi. Lavora anche con i distributori cinematografici, fornitori di servizi satellitari, promotori di intrattenimento dal vivo, ecc (ABC7)

La Jorrie ha detto che lavora con AEG Live and AEG nel loro business dell'intrattenimento dal vivo. Ha a che fare con Shawn Trell (che ha testimoniato in precedenza.) L'avvocato ha detto che ha lavorato su più di 75 accordi per tour con artisti di spicco, Rolling Stones, Bon Jovi, Britney Spears, Kanye West. Nel corso degli anni, ha detto la Jorrie, Trell le ha chiesto di dare una mano a negoziare accordi con i fornitori. Ha detto che normalmente lavora su grandi accordi. (ABC7)

La Jorrie ha lavorato agli accordi con terzi per il "This Is It" tour. Ha lavorato nell'accordo con la Bravado per il merchandising, ha negoziato il palco. La Jorrie ha fatto anche il contratto per il dottor Conrad Murray, che Michael Jackson aveva chiesto. "Ho redatto la versione che è stata inviata al Sig. Wooley, che ha fornito la mia bozza di accordo al dottor Murray", ha spiegato la Jorrie. La Jorrie ha detto che per quanto ricorda ha ricevuto una chiamata da Timm Wooley per aiutare a preparare un accordo per il dottor Murray alla fine di maggio del 2009. L'avvocato non ha mai parlato con Murray prima di redigere la prima bozza. La bozza iniziale era basata sui termini di base che Wooley le aveva fornito, ha detto la Jorrie. Jorrie: Mi disse che MJ aveva accettato di pagare 150 mila dollari al mese al dottor Murray, che il dottor Murray era il medico personale di MJ. Oltre a fornire l'assistenza medica, il dottor Murray sarebbe stato di guardia per le emergenze, ha spiegato la Jorrie. La Jorrie ha detto che sarebbe stata fornita un'infermiera selezionata dal Dr. Murray e pagata da AEG Live. Al medico sarebbe stato fornito il biglietto aereo per/da Londra. Inoltre sarebbe stato forniti l'alloggio al medico e famiglia a Londra. Wooley disse che il dottor Murray voleva un'assicurazione personale nel caso in cui si fosse ammalato. Il pagamento doveva iniziare a partire dal 1 Maggio 2009. La Jorrie ha detto che non le aveva detto quando sarebbe finito. Lei mise tutti i termini nella prima bozza di accordo, ma la maggior parte delle informazioni mancavano. La Jorrie ha detto che aveva incluso altri termini importanti: - Data finale alla O2 arena settembre 2009 - Disposizioni di cessazione - Indennità. La Jorrie ha detto che ha inviato la bozza a Wooley dicendogli se era soddisfatto di trasmetterla al dottor Murray. (ABC7)

La Jorrie detto che ci sono state altre due bozze dopo la prima. Ha detto che ha guardato altri contratti per AEG che aveva preparato come modello. La Jorrie ha spiegato che ha lavorato sul contratto di base e ha incluso una serie di altre disposizioni dell'accordo. La Jorrie ha detto che l'"Ambito dei servizi" era un mix tra quello che Wooley aveva richiesto e le sue integrazioni. Su richiesta di Wooley ha incluso che il dottor Murray era il medico personale di MJ e lo era stato per qualche tempo. La Jorrie ha aggiunto "i servizi che devono essere forniti dal Dr. Murray devono essere amministrati con professionalità e massimo grado di assistenza previsto." L'avvocato ha detto che Wooley le aveva detto che Michael Jackson aveva chiesto che il Dr. Murray andasse in tour con lui e che MJ avrebbe pagato per questo. La Jorrie ha detto che ha incluso nel contratto il "Consenso dell'artista", che diceva che il contratto non era applicabile a meno che e fino a quando MJ non l'avesse firmato. Ha detto che ha aggiunto una riga per la firma di MJ alla fine del documento. La Jorrie ha detto che questa disposizione è stata inclusa nella prima bozza. Ha detto che Murray non ha fatto commenti riguardo le prime due disposizioni del contratto. La Jorrie ha detto che la Declamazione A, paragrafo 9 e la dicitura sopra la firma di MJ spiegavano che il dottor Murray era assunto per conto di Michael Jackson. (ABC7)

La Jorrie ha spiegato le Disposizioni di cessazione che permetteva ad AEG di risolvere il contratto con il Dr. Murray. Cessazione: 1 - nel caso ci fosse un'inadempienza del contratto da parte del medico; 2 - nella serie di eventi concerti posticipati o cancellati; 3 - se l'artista decideva che non voleva più o non gli era più necessario Murray; 4 - non fosse riuscito a mantenere tutte le licenze e l'approvazione a praticare la medicina; 5 - non avesse presentato prove scritte che era legalmente autorizzato ad esercitare la medicina negli USA; 6 - se entro il 3 luglio non avesse presentato la prova che aveva il permesso di esercitare la medicina nel Regno Unito. (ABC7)

La Jorrie ha detto che pensa di aver inviato l'e-mail a Wooley e al Dr. Murray il 15 giugno. Ha testimoniato che non ha mai ricevuto alcun documento dal Dr. Murray. La Jorrie ha detto che Murray l'ha chiamata il 18/6/09 per: 1 - rapporto tra Murray e MJ; 2 - Alcuni dei cambiamenti che voleva; 3 - Un paio di domande che la Jorrie aveva. L'avvocato ha detto che la conversazione sul rapporto tra il dottor Murray e MJ non ha comportato alcuna modifica del contratto. Jorrie: I cambiamenti che mi ha accennato durante la chiamata, voleva che la sua azienda GCA Holdings fosse la parte contraente al posto suo. Il dottor Murray voleva anche cambiare la disposizione dove la Jorrie faceva riferimento a un'infermiera. La Jorrie ha spiegato che il dottor Murray ha detto che voleva la flessibilità di avere una "persona assistente medico qualificato", che poteva essere un altro medico. Un altro cambiamento è stato chiesto sulla disposizione 7.7 riguardo la cessazione, ha detto la Jorrie. (ABC7)

Jorrie: Mi ha anche fatto sapere che aveva la licenza per esercitare la medicina in 4 stati e mi ha detto gli stati. Jorrie: Il Dr. Murray mi ha detto che preferiva avere la GCA Holding come parte contraente e lui come dipendente della società. La Jorrie ha detto che andava bene, ma lei voleva anche il dottor Murray sul contratto. Jorrie: Ho chiesto perché aveva bisogno di un altro medico invece di un infermiere. Mi ha detto che nel caso in cui non fosse stato disponibile o fosse stato stanco. La Jorrie ha detto che il dottor Murray voleva avere la possibilità di avere qualcuno in stand by, pagabile dalla AEG Live. La Jorrie ha detto che alla fine ha fatto le modifiche. Il dottor Murray doveva identificare chi sarebbe stata questa persona, ma non l'ha mai fatto. L'avvocato ha detto che il dottor Murray le disse che era autorizzato ad esercitare la professione medica in California, Nevada, Texas e Hawaii. Il primo pagamento doveva essere non oltre 5 giorni dal giorno in cui contratto sarebbe stato firmato completamente da tutti, compreso Michael Jackson. (ABC7)

Il dottor Murray voleva modificare la sezione 7.7, la cessazione perché MJ decideva che non lo voleva più o lo show veniva annullato. Di conseguenza lui non voleva essere in una posizione che avrebbe dovuto rimborsare qualsiasi parte del suo pagamento. Il pagamento gli era dovuto il 15 del mese per coprire dal primo al trentesimo giorno. Se fosse cessato il 20 lui voleva tenersi il pagamento completo. Jorrie: La mia risposta: Dottor Murray, 150.000 dollari al mese sono un sacco di soldi! La Jorrie ha detto che il dottor Murray le disse che aveva 4 attività mediche che facevano un milione di dollari al mese, e non era giusto dover restituire il denaro. Jorrie: Murray ha detto che in nessun caso avrebbe lasciato la sua attività se nel caso di cessazione non avrebbe tenuto gli interi 150 mila dollari ricevuti. La Jorrie ha spiegato che la disposizione 7.7 dettagliava quello che sarebbe successo in caso di cessazione. Il dottor Murray ha chiesto di limitare tale disposizione. Jorrie: Aveva chiesto di poter trattenere il pagamento completo per il mese che aveva ricevuto. "Pensava che fosse giusto e opportuno visto che lasciava la sua attività medica consolidata", ha spiegato la Jorrie. (ABC7)

La Jorrie ha detto che ha chiesto a Murray della macchina CPR. Il medico aveva fornito un elenco delle apparecchiature di cui aveva bisogno a Wooley, che a sua volta lo aveva inviato a Jorrie. Jorrie: Ho chiesto al dottor Murray, perché ha bisogno di una macchina CPR? Ha detto che ne aveva bisogno di una a Londra, MJ mette su uno spettacolo faticoso. La Jorrie ha chiesto se la O2 Arena non ne aveva una. Ha detto che non voleva correre rischi, ne voleva una a portata di mano. Ha anche detto che è sua consuetudine. "Data l'età di Michael, data la sua età, e che lui mette su uno spettacolo faticoso, lui non voleva correre il rischio", ha detto la Jorrie. La Jorrie ha ricordato che c'erano altre apparecchiature nella lista, di solito per la disidratazione, come soluzione fisiologica e catetere. Il contratto diceva "il produttore deve fornire apparecchiature mediche portatili CPR, salina, cateteri, aghi, barella ed altre attrezzature approvate reciprocamente." Jorrie: La nostra conversazione riguardava Londra, ha detto che aveva bisogno di una (macchina CPR) a Londra. (ABC7) L'avvocato ha detto ai giurati che ha parlato con Murray su un accordo che lei ha redatto che lo avrebbe pagato 150 mila dollari al mese per accompagnare Jackson a Londra per 50 concerti. Ha detto che ha chiesto al medico di una richiesta nel contratto per macchine CPR, ma era soddisfatta della sua risposta che gli show del cantante erano faticosi e aveva bisogno di attrezzature salvavita nelle vicinanze se ci fosse stata un'emergenza. (AP)

La Jorrie ha detto che ha preso le informazioni che ha ottenuto dal Dr. Murray, è andata online e ha controllato. L'avvocato ha detto che è andata sul Nevada Secretary of State per verificare se la GCA Holdings, LLC era davvero una società valida. La Jorrie ha detto che ha controllato presso le Commissioni mediche dalle quali il dottor Murray le aveva detto che aveva la licenza e ha cercato il dottore su Google. La Jorrie ha testimoniato che la GCA era una società valida e il dottor Murray ne era il direttore. Ha aggiunto l'indirizzo sul contratto e il titolo del dottor Murray. La Jorrie ha detto che è molto facile controllare le licenze mediche. E' andata sui siti web delle Commissioni mediche e ha controllato tutte le sue licenze. "Non c'era alcuna azione disciplinare contro il dottor Murray", ha detto la Jorrie. Ha controllato in California, Nevada, Texas e Hawaii. La Jorrie ha testimoniato che ha fatto il controllo della licenza medica il 18 giugno 2009. (ABC7) La Jorrie testimoniato martedì che ha verificato gli archivi che mostravano che la clinica in Nevada di Murray aveva una licenza valida, al medico era stata concessa la licenza per esercitare la medicina in quattro stati e lei ha cercato il suo nome su Google. (AP)

Ha detto che ha inviato la bozza al dottor Murray, ma l'e-mail è tornata indietro. Ha poi inviato l'e-mail a Wooley chiedendogli di inoltrare il contratto a Murray. La Jorrie ha detto che ha anche allegato un documento di confronto con le righe in rosso che indicavano i cambiamenti che aveva fatto per una più facile comprensione. (ABC7)

La Jorrie spiegato che è solita salvare i documenti come "versione finale pdf." Ha detto che è un indicatore personale che la versione finale è stata inviata. L'avvocato ha detto alla giuria una volta che il contratto è completamente eseguito, lei lo salva come "pienamente eseguito." (ABC7)

La Jorrie ha detto che le era stato chiesto dal legale generale di vedere se poteva chiedere al dottor Murray la storia medica per scopi assicurativi. "Il dottor Murray ha detto che mi aveva detto che era stato medico di MJ per un periodo di tempo", ha detto la Jorrie.
Bina: Ha mandato questa e-mail perché riteneva che il dottor Murray fosse il medico di MJ? Jorrie: sì.
La Jorrie aveva chiesto, se il dottor Murray non era il medico giusto per fornire le cartelle cliniche, se poteva indirizzarla al medico appropriato.
L'avvocato ha detto che il dottor Murray le disse che l'avrebbe aiutata. (ABC7)

La Jorrie spiegato che aveva tre bozze dell'accordo del dottor Murray. La GCA avrebbe effettivamente fornito i servizi del Dr. Murray, ha detto la Jorrie. I 150 mila dollari sarebbero stati pagati non al dottor Murray, ma alla GCA Holdings. La Jorrie aveva cambiato la Disposizione 3.4 su richiesta del Dr. Murray, da infermiere a persona medico qualificato (assistente). Variazione nel comma 7.7: Se c'è cessazione, la GCA non avrà alcun obbligo di rimborsare una parte di alcuna installazione dovuta ed esigibile prima. La Jorrie ha detto che il dottor Murray la chiamò di nuovo il 23 giugno 2009 per chiedere un po' di più cambiamenti. (ABC7)

La Jorrie parlò con Randy Phillips il 19 giugno 2009 su un argomento correlato e l'argomento dottor Murray venne fuori. E' stata una conversazione telefonica, lei fece presente che il dottor Murray era stato autorizzato ad esercitare in 4 stati. "Avevo controllato, o confermato l'informazione," ha detto. La Jorrie ha testimoniato di aver detto a Phillips che Murray sembrava essere molto affermato nella sua professione, potrebbe avergli detto che valeva circa un milione di dollari al mese. "Gli ho assolutamente detto che era molto affermato nella sua professione", ha detto la Jorrie. "Ho confermato che era autorizzato ad esercitare in 4 stati." (ABC7) Kathy Jorrie, un avvocato indipendente che ha gestito quasi 300 questioni per AEG live LLC, ha detto di aver comunicato all'amministratore della società che il medico aveva regolare licenza per la professione nel corso di una conversazione sei giorni prima che Jackson morisse nel giugno 2009. La Jorrie ha detto di aver anche detto al dirigente che l'ex cardiologo Conrad Murray le aveva detto che le sue cliniche mediche incassavano più di 1 milione di dollari al mese. (AP)

Jorrie: AEG live era un mio cliente importante dal 2000. Circa 300 questioni sono state aperte in 12 anni. (ABC7)

Il primo cambiamento è stato la data di efficacia, da giugno al 1 maggio 2009, ha detto la Jorrie. Jorrie: Ha detto che gli era stato promesso che, quando fosse stato firmato l'accordo, sarebbe stato pagato con effetto retroattivo al 1 maggio 2009. (Quando la Bina ha chiesto della disposizione di pagamento, Panish ha obiettato per impedire alla Jorrie di esprimere la sua opinione sul contratto Giudice: Eliminerò l'intera testimonianza se lei continua a interpretare il contratto.) Jorrie: Lui voleva estendere, di circa 5 mesi, il suo impegno. La Jorrie gli chiese se MJ lo avrebbe pagato anche se il tour sarebbe stato in pausa. Lui ha detto di sì. La data di fine fu cambiata da settembre 2009 a marzo 2010. 1 - Ambito di Servizi - diceva prestazione di servizi ragionevolmente richiesti dal "produttore". Jorrie: Murray disse dobbiamo cambiarla in Artista, è l'artista il mio paziente. Dissi che aveva assolutamente ragione, l'artista era il paziente. La Jorrie ha detto che anche la Disposizione 4.1 diceva "eseguire i servizi ragionevolmente richiesti dal produttore." Non ho cambiato in Artista perché Murray non ha attratto la mia attenzione su questo e non mi ricordavo che questa frase era riportata due volte. La Jorrie ha detto che se l'avesse vista l'avrebbe cambiata in Artista, non Produttore. (ABC7) La Jorrie ha anche detto ai giurati che ha erroneamente lasciato una frase in un contratto che Murray ha firmato che stabiliva per lui per la prestazione di servizi "ragionevolmente richiesti" da AEG Live. (AP)

La Bina ha chiesto se il 23 giugno la Jorrie ha discusso con il dottor Murray per ottenere la storia medica di MJ. Ha detto di sì. La Jorrie ha rivisto il contratto, l'ha inviato via email al dottor Murray il 23/6/09 dicendo: 'Ho allegato una versione pdf pulita, pronta per l'esecuzione'. La Jorrie ha detto che ha inviato la terza versione della bozza ad AEG Live. Lei non l'ha inviata a MJ o ai suoi rappresentanti, non era in comunicazione con MJ su di esso. La Jorrie ha spiegato che non ha mai avuto l'impressione che le cartelle cliniche di MJ sarebbero state inviate a lei, ma piuttosto al sottoscrittore dell'assicurazione. Jorrie: Nella tarda serata del 24 giugno, ho ricevuto un fax con un documento firmato dal Dr. Murray. Ho trasmesso una copia di esso al signor Trell. La Jorrie ha detto che né Michael Jackson né AEG hanno firmato il contratto. (ABC7)

L'avvocato ha detto che lei aveva negoziato con i fornitori terze parti prima senza mostrare le bozze all'artista. Jorrie: Il motivo è che gli avvocati dell'artista avrebbero avuto il documento esattamente come volevano loro. Giudice: Come fa a saperlo se non parla con l'artista che l'accordo è ciò che l'artista vuole? "A volte si entra in accordi che gli artisti non vedono mai," ha detto la Jorrie alla corte. La Jorrie ha detto che questo è il primo accordo con fornitore terza parte in cui è stata coinvolta con un medico. (ABC7)

La Jorrie ha inviato al dottor Murray l'ultima versione il 23 giugno, il dottor Murray lo ha rimandato via fax il 24 giugno.

La Jorrie ha detto di non aver parlato con Murray del trattamento specifico che stava facendo su MJ. "Lui non mi ha detto nulla di quello che stava facendo per il trattamento di MJ." Bina: Il Dr. Murray ha mai chiesto a lei per il pagamento? Jorrie: Mai. (ABC7)

La Jorrie ha spiegato il paragrafo 4 del contratto, che descriveva le responsabilità di GCA/Dr. Murray. La Jorrie ha testimoniato che ha discusso con il dottor Murray il requisito della licenza medica nel Regno Unito o il 18 giugno o il 23. La Jorrie ha detto che il 3 luglio 2009 era la data in cui il dottor Murray stava progettando di andare a Londra con Michael Jackson. La Bina ha mostrato l'ultima pagina dell'accordo del dottor Murray. Sotto le firme c'era la data 24 giugno 2009. La Jorrie ha detto che ha messo tale data poiché pensava che le parti avrebbero hai firmato il contratto quel giorno. "Non so se Michael Jackson avrebbe firmato l'accordo," ha testimoniato la Jorrie. Per quanto riguarda il riferimento che AEG assumeva il medico su richiesta di MJ, la Jorrie ha detto che non ha mai fatto questo su qualsiasi altro accordo per conto della AEG. "Perché stiamo parlando del medico di Michael Jackson", ha spiegato la Jorrie. (ABC7)

Riepilogo: 15 giugno - prima bozza scritta, inviata al dottor Murray, 18 giugno - iniziata negoziazione con il dottor Murray, al telefono. 19 giugno - controllato licenza medica, attività in piedi il 19 giugno - parlato con Phillips di questo. 23 giugno - Murray ha chiamato chiedendo ulteriori modifiche. 23 giugno - terza bozza inviata a Murray. 24 giugno - Murray ha firmato e rimandato via fax (ABC7)

La Jorrie ha inviato un'email al dottor Murray ancora una volta dopo quella relativa all'assicurazione per il tour. (ABC7)

Ha mantenuto per tutta la sua testimonianza che Murray era il medico personale di Jackson e la frase sullo svolgimento dei servizi per il promotore non avrebbe dovuto essere nell'accordo. L'approvazione di Jackson era richiesta sul contratto, ma è morto prima di firmarlo (AP)

Jorrie ha detto di aver parlato la prima volta con Murray al telefono il 18 giugno, dopo che lui aveva esaminato una prima bozza del contratto. Ha chiesto che il nome della sua azienda fosse aggiunto al contratto e che una disposizione che gli permetteva di assumere un'infermiera come assistente fosse cambiata in una "persona assistente medico qualificato". "Gli ho chiesto, 'Perché ha bisogno di un altro medico invece di un'infermiera?'" ha testimoniato la Jorrie. "E mi ha detto che nell'eventualità lui non fosse stato disponibile o fosse stato stanco, voleva la flessibilità" per avere assistenza. Murray ha chiesto di essere responsabile per l'assunzione del medico aggiuntivo, ma non ha fornito un nome, ha detto la Jorrie. L'avvocato ha testimoniato che lei alla fine ha accettato di cambiare la clausola. Murray ha anche chiesto che se il suo contratto veniva risolto prima del tempo non sarebbe stato tenuto a rimborsare il pagamento di 150.000 dollari mensili. La Jorrie ha detto che Murray le disse che le sue attività mediche hanno incassavano "un milione di dollari al mese", e visto che stava lasciando quelle attività per il tour "sarebbe giusto e opportuno" che lui trattenesse il pagamento completo ricevuto. La Jorrie ha detto che ha anche parlato con Murray circa la sua richiesta di attrezzature mediche. Woolley le aveva fornito un elenco di voci che il medico poteva chiedere, ha testimoniato, e lei voleva sapere perché una "macchina CPR" era sulla lista. "Ha detto che ne aveva bisogno a Londra durante la performance, Michael Jackson mette su uno spettacolo faticoso e lui non voleva correre il rischio," ha detto. "Che se qualcosa fosse andato storto, ci fosse stata una situazione di emergenza, ecc, voleva avere questo".
Quando ha chiesto se avere una macchina a disposizione presso la O2 Arena sarebbe stato sufficiente, ha detto che Murray ha detto di no. "Ha detto che potevano" avere la macchina, ha detto, "ma che non voleva correre il rischio." Dopo aver parlato con il medico, la Jorrie ha detto che ha cercato on-line per avere conferma sul suo background. Ha verificato che la sua società aveva sede nel Nevada e che aveva le licenze mediche in quattro stati. "L'ho anche cercato su google" ha detto. "Cerco tutti su google". La Jorrie ha detto che ha tentato di inviare la revisione del contratto a Murray, ma l'e-mail è tornata indietro. L'ha poi inviato a Woolley, che lo ha trasmesso al medico. Murray ha chiamato il 23 giugno con ulteriori modifiche che riguardavano l'inizio dei suoi pagamenti ed estendendevano il tempo dei suoi servizi da settembre 2009 a marzo 2010. Murray ha detto che Jackson aveva accettato di pagare il suo stipendio mensile per quel lasso di tempo prolungato, ha detto. La Jorrie ha detto che ha inviato a Murray un'altra bozza in base alle modifiche. Il giorno successivo, ha testimoniato, ha ricevuto una copia del contratto via fax che era stato firmato da Murray. L'avvocato ha testimoniato che non ha mai comunicato direttamente con Jackson o inviato al cantante o ai suoi rappresentanti una qualsiasi versione del contratto, anche se c'era uno spazio riservato alla firma della pop star. La riga vuota sul contratto mostrata ai giurati martedì era datata 24 giugno, che è quando la Jorrie ha detto che si aspettava che le parti coinvolte avrebbero firmato l'accordo finale. Jackson è morto il giorno dopo. (LATimes)
Controinterrogatorio per i Jackson
Nel controinterrogatorio, Panish chiesto se la Jorrie è un testimone indipendente. Jorrie: Non capisco la domanda, signor Panish. Panish: E' stato pagata per il lavoro che ha fatto in questo caso? Jorrie: Io non sono pagati per sedere qui oggi. (ABC7)

Panish ha chiesto se la sua azienda ha ricevuto milioni e milioni di dollari da AEG. Ha detto che a partire dal 2000, si. Panish ha chiesto se la Jorrie è amica di Randy Phillips e Paul Gongaware. "Mi piacerebbe pensare che tutti i miei clienti sono miei amici, signor Panish", ha spiegato la Jorrie. "Sono amici di affari." "Sono consapevole del fatto che il signor Gongaware è stato citato in giudizio una volta, ma voglio essere assolutamente certa" ha detto la Jorrie. Panish: I professionisti tengono il dettaglio del lavoro che fanno, vero? La Jorrie ha detto che lei scheda il lavoro che fa. Panish ha chiesto se la Jorrie ingaggia testimoni esperti. Ha detto di sì. Ha chiesto se i professionisti tengono il dettaglio. Ha detto di sì. Panish: Ha mai pagato un esperto 700.000 dollari? Jorrie: No. (ABC7)

Panish ha chiesto se la Jorrie ha portato il contratto che ha usato come base per la redazione del contratto del dottor Murray. La Jorrie ha detto che ce l'ha nel suo ufficio. Panish ha chiesto di vederlo, lei ha detto che può fornirlo, oscurando il nome del terzo. (ABC7)

La Jorrie addebita ad AEG 595 dollari all'ora. Ha detto che non fattura ad AEG per la testimonianza di oggi. Panish: Quanto ha fatturato ad AEG in relazione al progetto "This Is It"? Jorrie: Il lavoro è iniziato nel mese di ottobre 2008. Jorrie chiesto se includeva il contenzioso. Panish ha detto di sì. Jorrie: Di tutte le questioni relative al This Is It? Panish: sì. Più di 20 milioni di dollari? J: Certo che no P: 10 milioni di euro? J: No P: 5 milioni di euro? J: No. Jorrie ha detto che può far fare il conteggio al suo reparto contabilità di tutto quello che ha fatturato ad AEG. (ABC7)

Panish ha detto che Paul Gongaware e John Meglen sono stati citati in giudizio per aver rubato il nome Concerts West. La Bina ha obiettato, dicendo che la causa è stata respinta e Panish stava cercando di infangare la reputazione di Gongaware e Meglen. Giudice: il caso è stato respinto? Panish: Sì Giudice: Allora non è rubare. Non usi quella parola. Descriva con precisione. (ABC7)

Jorrie: Per tutte queste questioni, per 12 anni, sarebbero milioni di dollari. Panish: Quanti diversi milioni di dollari è stata pagata la sua azienda? Jorrie: Potrebbero essere più di 5 milioni di dollari per il periodo di tempo (dal 2000). (ABC7)

Panish: Sapeva che MJ stava andando in un tour mondiale di 3-5 anni, giusto? Jorrie: Questo non è corretto. Putnam era presente quando la Jorrie ha parlato con la polizia di Los Angeles dopo la morte di Michael Jackson. Panish: E' andata alla LAPD e ha discusso l'intenzione di MJ di andare in un tour in tutto il mondo? Jorrie: No, sono venuti nel mio ufficio, facevano domande. Panish: Ha detto alla polizia di Los Angeles che MJ stava andando in un tour mondiale? Jorrie: No. Panish: Ha detto che il tour europeo era solo l'inizio e MJ sarebbe avrebbe fatto un tour in tutto il mondo? Jorrie: Non che io ricordi. "Non è la mia dichiarazione e non ricordo questo," ha testimoniato la Jorrie. Panish: Ha detto alla polizia di Los Angeles che MJ stava andando in un tour mondiale dopo la fine della tappa europea? Jorrie: No. Panish: Il signor Putnam ha detto alla LAPD che MJ stava per fare un tour mondiale da 3 a 5 anni? Jorrie: No. Panish: Ha negato di aver fatto questa affermazione? Jorrie: sì. Non è così. Panish ha chiesto se il detective Schmidt venisse chiamato ad testimoniato e dicesse che la Jorrie gli raccontò che MJ stava per andare in un tour mondiale, se questa sarebbe una bugia. "Avrebbe capito male, signor Panish", ha detto la Jorrie. "Perché avrebbe frainteso quello che stavo dicendo circa il tour.". (ABC7)

La Jorrie ha detto che non ha fatturato il tempo che ha testimoniato nella deposizione. (ABC7)

Panish: Ha detto alla polizia che il dottor Murray guadagnava 12 milioni l'anno? "Ho detto che mi aveva detto che le sue quattro attività mediche gli portavano più di un milione di dollari l'anno," ha detto la Jorrie. Panish: Ha detto un milione di dollari al mese. Jorrie: Il Dr. Murray aveva 4 attività, ho detto un milione di dollari l'anno e hanno aggiunto fino a 12 milioni. "Ho parlato con lui circa l'accordo per il tour e come avrebbe funzionato," ha testimoniato la Jorrie. (ABC7).

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3886500

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:20 am

Giorno 64 ° 7 agosto 2013

Fonte: ABC7 se non diversamente indicato

Testimonianza di Kathy Jorrie



Controinterrogatorio per i Jackson
Brian Panish, avvocato dei Jackson, conduce il controinterrogatorio.

La Jorrie ha portato la copia del contratto che ha utilizzato come modello per la bozza dell'accordo del dottor Conrad Murray. Ha anche messo insieme una stima di quanto AEG ha pagato al suo studio legale dal 2000, copre 14 anni di lavoro. Panish ha chiesto se superava i 7,2 milioni. Jorrie: Stimo che la mia società abbia ricevuto poco più di 7 milioni di dollari a partire dal 2000, che fa circa 500.000 dollari l'anno per i servizi per la AEG Live.

Panish: Ha detto che probabilmente ha negoziato 75 accordi con gli artisti?
Jorrie: Circa 75, ma potrebbe essere di più, tutti per la AEG Live.

Panish: Stava rappresentando Michael Jackson quando stava preparando il contratto del dottor Murray?
Jorrie: No.

Per quanto riguarda la conversazione con la polizia di Los Angeles, Panish ha chiesto alla Jorrie se lei era rappresentata da Marvin Putnam in quella riunione. Ha detto di no. "Non pensavo di aver bisogno di rappresentanza in quella riunione, signore", ha detto la Jorrie. "Ero un testimone". Panish ha chiesto se la Jorrie rappresentava se stessa, dal momento che è un avvocato. Lei ha detto che non sa cosa rispondere, gli avvocati rappresentano sempre se stessi. La Jorrie ha incontrato la LAPD due volte nel suo ufficio. Il detective Smith l'ha interrogata, Putnam e Deborah Brazil, uno dei procuratori che del processo penale a Murray, erano presenti

Panish: Ricorda di avermi detto ieri che non ha mai detto polizia di Los Angeles che MJ era impegnato ad andare in tour in tutto il mondo?
Jorrie: Sì
Panish: Ricorda di aver negato di aver fatto al dipartimento di polizia questa affermazione?
Jorrie: Sì
Panish ha chiesto se dopo aver esaminato l'intervista con la polizia di Los Angeles la Jorrie ha contattato il detective Smith per risolvere la cosa. Ha detto di no, l'ha letta solo pochi mesi più tardi.
Panish: AEG ha mai stipulato un contratto per un tour con Michael Jackson che gli richiedeva di fare un tour mondiale?
Jorrie: Sì

La Jorrie ha spiegato che alcune cose dovevano accadere prima che il tour mondiale potesse avvenire. Ha detto che il tour mondiale era stato contemplato, ma non significava che sarebbe accaduto. La Jorrie ha spiegato che se le parti fossero state d'accordo poi il tour sarebbe potuto andare avanti al di là di Londra. La Jorrie ha detto che il dottor Tohme era un manager di Michael Jackson durante il periodo in cui hanno negoziato il tour e hanno continuato fino al momento della morte. Il contratto di Michael Jackson con la AEG è stato firmato il 26 gennaio 2009.

Panish: Ha mai avuto riserve nel gennaio 2009 sul Dr. Tohme?
Jorrie: Sì.

La Jorrie ha detto che ha cercato Tohme su google e non è riuscita a trovare che era un manager musicale. Panish ha chiesto alla Jorrie se lei controlla le persone su google. "Questo è di solito il mio primo passo nel processo", ha risposto.

Panish: E ha raccomandato che fosse fatto un controllo del background su Tohme, giusto?
Jorrie: In alternativa, si.

Panish ha mostrato un'email che la Jorrie ha scritto riguardo il Dr. Tohme e le sue preoccupazioni se lui era il "vero McCoy" (espressione idiomatica che indica un qualcosa/qualcuno di vero, di reale, ndt). La Jorrie spiegato lei ha raccomandato che qualcuno almeno incontrasse MJ per fare in modo che capisse che stava entrando in un accordo per un tour mondiale. La Jorrie ha detto che il controllo del Dr. Tohme non è stato fatto, almeno per quanto ne sa. Lei non lo ha fatto.

Ai giurati sono state mostrate lettere ed e-mail che Jackson aveva scritto che dicevano che Tohme non era il suo rappresentante, anche se il promotore e produttore AEG Live ha agito come se lo fosse. La Jorrie aveva espresso riserve su Tohme già nel gennaio 2009, cinque mesi prima che il cantante morisse. In una e-mail ai dirigenti AEG si chiedeva "se lui è il vero McCoy... Tuttavia raccomando un controllo del background da affidare ad un investigatore privato e/o almeno che qualcuno alla AEG Live incontri Michael Jackson per fare in modo che capisca che stiamo entrando in un accordo di tour con lui, che gli richiede di esibirsi in un tour in tutto il mondo. "Nessun investigatore privato è stato assunto. Una copia della e-mail è stata inviata a Peter Lopez, uno degli avvocati di Jackson. Il 22 aprile 2009 Jackson ha scritto a Phillips, "Questa lettera deve servire a confermare che non sto usando il Dr. Tohme servizi di gestione della produzione del tour e che non ho intenzione di utilizzare il Dr. Tohme in futuro per i servizi di gestione della produzione del tour o per quanto riguarda altre questioni collegate all'evento. Pertanto non siete autorizzati a pagare il dottor Tohme o una qualsiasi delle sue società affiliate per tali servizi in relazione al mio prossimo tour o qualsiasi tour futuro o altri eventi..." La Jorrie ha testimoniato che non ha visto la lettera prima della morte di Jackson avvenuta il 25 giugno 2009. (LATimes)

La Jorrie ha spiegato che i promotori e i produttori possono negoziare e negoziano un accordo con fornitori terze parti come parte del business. L'avvocato ha detto che è stata molto coinvolta nella stesura dell'accordo di Michael Jackson con AEG.

Panish ha detto che la Jorrie ha rifiutato di far videoregistrare la sua deposizione. La Jorrie ha spiegato che non è stata adeguatamente informata riguardo la deposizione video.

Dennis Hawk, Tohme Tohme e la società di Michael Jackson hanno ricevuto una copia del contratto di MJ con AEG, in base alla deposizione della Jorrie. Panish: Il 28 gennaio il signor Tohme ha approvato il costo in eccesso di 7,5 milioni, giusto? Jorrie: Il 28 gennaio il dottor Tohme aveva fornito approvazione scritta che la società di MJ aveva approvato alcuni costi di produzione. La Jorrie ha detto che è in realtà era il 28 giugno 2009, non gennaio, come ha detto in precedenza. MJ è morto il 25 giugno 2009. Panish: Al momento della morte di MJ era a conoscenza se qualcuno aveva approvato i costi di produzione in eccesso di 7,5 milioni dollari che erano nel contratto? Jorrie: Io non sono al corrente di tutto, quindi non lo so.

Panish: Ha mai visto un accordo scritto per più di 31 spettacoli, come indicato sul contratto?
Jorrie: No, non che io ricordi.
Panish: L'accordo specificava il territorio del tour come il mondo, giusto?
Jorrie: Corretto

Panish ha mostrato il contratto di Michael Jackson con AEG. Il contratto dice che gli spettacoli non dovevano superare 1 al giorno e 3.5 ogni 7 giorni. Panish ha chiesto se, in base al contratto, a Michael Jackson era proibito di fare tour a meno che non fossero fatti con AEG. Alla Jorrie non è stato permesso di rispondere, perché richiama all'interpretazione del contratto. La Jorrie ha detto che ha inviato il contratto ai rappresentanti di Michael Jackson.

Panish: E il termine era dicembre 2011 o alla conclusione del tour mondiale, a seconda di quale si verificava più tardi, giusto?
Jorrie: Questo è ciò che si dice nel paragrafo.

Panish: Ha mai saputo che Tohme aveva cessato di essere il manager di MJ?
Jorrie: Per quanto ricordo la questione è venuta fuori dopo la morte di Michael Jackson.

Il fatto che Tohme ha smesso di rappresentare MJ è venuto fuori ed è in causa, ha detto la Jorrie. La Jorrie ha detto che Howard Weitzman, avvocato dell'Estate di Michael Jackson, le ha parlato di Tohme in relazione a una causa diversi anni fa (Tohme ha fatto causa all'Estate e l'Estate ha fatto causa a Tohme, ndt). Anche Frank DiLeo può avergliene parlato, ha detto. C'è anche una causa in essere. La Jorrie ha detto che non ricorda se Weitzman è stata la prima persona che le ha detto che il dottor Tohme non rappresentava più MJ a un certo punto.

Il 28 giugno 2009 ci fu una riunione presso l'ufficio di John Branca, con tutti i pezzi grossi di AEG e rappresentanti di MJ. La Jorrie è stata coinvolta nella stesura di un accordo di consenso che Tohme doveva firmare.

Panish: AEG era fuori di più di 34 milioni al momento?
Jorrie: Credo di sì, forse di più.
Panish: Quel giorno lei ha chiesto se il dottor Tohme era un rappresentante della società di Michael Jackson?
Jorrie: L'ho fatto.
Panish: E quel giorno non ha avuto nulla per iscritto in approvazione dei 34 milioni di dollari in spese?
Jorrie: Corretto.

La Jorrie ha detto che credeva che il Dr. Tohme fosse un rappresentante della società di MJ prima del 28 giugno 2009. Paul Gongaware potrebbe averglielo detto. Nel corso della riunione del 28 giugno la Jorrie ha detto che Tohme le ha detto, personalmente, che era un rappresentante della Michael Jackson Company, LLC.

Panish: Ha controllato per vedere se il dottor Tohme era un rappresentante della MJ LLC?
La Jorrie ha detto che in Delaware (dove hanno sede molte aziende, è il paradiso fiscale degli USA, ndt) non è possibile controllare i rappresentanti delle società di capitali online.

Comunque il 28 giugno 2009, tre giorni dopo la morte di Jackson, a Tohme è stato dato un documento per approvare il pagamento dei 34 milioni di dollari che AEG aveva anticipato al cantante. La Jorrie ha testimoniato che il documento è stato redatto da lei e Shawn Trell, legale generale della AEG Live. Il documento, firmato da Tohme, diceva che lui era un rappresentante della Michael JacksonCo. LLC e aveva il potere di agire per conto della società. Una email del 14 gennaio 2009 dell'avvocato di Jackson Dennis Hawk alla Jorrie diceva che il cantante era "l'unico rappresentante" della società "e sarà il firmatario del contratto per conto del soggetto". La Jorrie ha detto che il dirigente di AEG Paul Gongaware, un imputato nella causa, può averle detto che Tohme era un rappresentante della società di Jackson. Allegate al documento c'erano 35 pagine di spese che Jackson presumibilmente doveva ad AEG. La Jorrie ha testimoniato che il documento non è mai stato mandato ai legali di Jackson, anche se era stato consegnato a Tohme nell'ufficio di uno di loro. (LATimes)

Panish ha chiesto se la Jorrie avrebbe potuto chiedere direttamente a MJ se Tohme era un rappresentante della sua azienda. Ha detto si sì, se pensava che fosse necessario.

Panish: Non ha mai parlato con Michael Jackson, vero?
Jorrie: Non una sola volta.

Panish: Chi ha firmato l'accordo del tour per conto della società di Michael Jackson?
Jorrie: Michael Jackson.

A gennaio 2009 Michael Jackson era l'unico rappresentante e firmatario della Michael Jackson Company, LLC. La Jorrie aveva ricevuto queste informazioni dall'avvocato di MJ, Dennis Hawk.

Panish: Prima che MJ morisse aveva nulla di scritto che MJ non era l'unico rappresentante della società?
Jorrie: Non mi era stato fornito nulla di scritto.

La Jorrie ha detto che nella riunione stavano ottenendo il consenso da Tohme che le spese di produzione erano state approvate dalla società di MJ.
Panish: Ma avevate bisogno di qualcuno della società di MJ che approvasse, giusto?
Jorrie: Ecco perché abbiamo avuto la conferma che era un rappresentante.

La spesa totale era di circa 34 milioni di dollari, gli oltre 7,5 milioni di dollari che erano stati pre-approvati sulla base del contratto risultavano in sospeso di 27 milioni di dollari. Il documento è stato preparato da Trell e Jorrie prima della riunione presso l'ufficio di Branca.

Panish: AEG aveva 27 milioni dollari che avevano speso in eccesso?
Jorrie: Questa è ciò che ho capito.
Panish: E lei e il signor Trell avevate un documento che avete dato a Tohme alla riunione?
Jorrie: Sì.
Panish: E c'era la parola "consenso"?
Jorrie: Non sono sicura che c'era.

Panish ha mostrato alla Jorrie una lettera da Michael Jackson a Randy Phillips del 22 aprile 2009. Il documento, firmato da Michael Jackson, terminava la rappresentanza del dottor Tohme come suo manager. La Jorrie ha detto che non ricorda di averla vista.

Lettera di Concerts West alla Michael Jackson Company, LLC che la Jorrie ha aiutato a redigere, datata 28 giugno 2009: 1. Io confermo che la società dell'artista (MJ) ha approvato il bilancio allegato delle spese, che comprende i costi di produzione e i costi per il team. 3. Il sottoscritto Dr. Tohme Tohme si presenta come rappresentante della società dell'artista, ha piena autorità di agire in nome della società per firmare il documento

Panish: Ha mai chiesto a Tohme dopo che MJ è morto se era un rappresentate della società di MJ?
Jorrie: Questo è vero.
Jorrie: Mi ha confermato, nel corso della riunione, che era un rappresentante della società di Michael Jackson.
Panish: Ha visto alcun documento che diceva che Tohme era un rappresentante della società di Michael Jackson?
Jorrie: Non no visto documenti del genere.
Panish: Ha fatto degli sforzi per avere conferma che Tohme era un rappresentante della società? Jorrie ha detto che ha parlato con Tohme della cosa.

Panish ha chiesto se la Jorrie ha chiesto a John Branca, l'avvocato di MJ, se Tohme era autorizzato a firmare a nome della Michael Jackson Company, LLC. "Io non gli ho fatto questa domanda", ha detto la Jorrie. Panish ha chiesto se ha discusso con Branca su Tohme che firmava il documento. La Jorrie ha detto che non l'ha fatto. Panish ha detto che il documento che ha consegnato a Tohme aveva un bilancio allegato. La Jorrie ha detto che non ha esaminato il bilancio allegato. La Jorrie ha detto che il bilancio le era stato dato da Gongaware. Panish ha chiesto se il bilancio includeva il pagamento di 150 mila dollari per due mesi a Murray. Dato che la Jorrie ha testimoniato che non ha letto il documento, non vi è alcun fondamento perché risponda alla domanda. Il giudice ha accolto l'obiezione. "Non avevo nulla di scritto che diceva che Tohme era un rappresentante della società di Michael Jackson," ha testimoniato la Jorrie. Panish ha chiesto se la Jorrie ha visto il bilancio allegato. "Non l'ho mai guardato, quello era il lavoro di Pau", ha risposto. "Non ho mai visto un solo pezzo di carta che diceva che Tohme non era un rappresentante della società", ha detto la Jorrie. Jorrie: Perché l'Estate avrebbe approvato le spese allora, signore? Panish ha sostenuto che la Jorrie non sa cosa c'era non bilancio, perciò come fa a sapere che l'Estate ha pagato ciò che è richiesto? Jorrie: So che il dottor Murray non è stato pagato perché non aveva il diritto di essere pagato. Panish: Il dottor Tohme era sul bilancio per 200.000 dollari? Obiezione, accolta (dato che lei non l'aveva letto.) Il giudice ha detto a Panish di andare avanti o interromperà l'esame.

Panish: Il Sig. Trell non le ha mai parlato di questo documento (la cessazione di Tohme da parte di MJ)? Gli imputati si sono opposti sempre sulla base del privilegio avvocato-cliente

Il controinterrogatorio da parte dell'avvocato dei querelanti Brian Panish è continuato questa mattina. Non ha ancora chiesto del contratto di Conrad Murray. Ha trascorso un sacco di tempo sull'accordo del tour fra Michael Jackson e AEG Live, chiedendo alla Jorrie dei termini del contratto. Panish ha anche chiesto alla Jorrie se qualsiasi autorizzazione per le spese del tour eccedenti i 7,5 milioni di dollari fosse stata ottenuta prima della morte di Jackson. Nessuna autorizzazione era stata ottenuta da Jackson. Prima della pausa Panish ha chiesto un modulo che la Jorrie ha fatto firmare all'ex manager di MJ Tohme Tohme pochi giorni dopo la morte di Jackson. (AP).

Il giudice ha accolto l'obiezione e ha ordinato la pausa pranzo. Senza la presenza della giuria: Giudice Yvette Palazuelos a Panish: Continua ad invadere il privilegio avvocato-cliente. Per quanto riguarda il bilancio - lei continua a dirle che non l'ha esaminato. Tutte le domande circa il bilancio sono senza fondamento. Non voglio perdere tempo con questo, ripetutamente. So che comprende le regole, presumo che non abbia niente di meglio da chiedere. "Se non va avanti chiudo l'esame", ha detto il giudice Palazuelos a Panish. Panish ha spiegato cosa stava cercando di fare, che la Jorrie offre e continua ad offrire ciò che non viene chiesto, quasi più di ogni testimone. Panish: E' improprio quello che ha fatto, il vostro onore. Come membro dell'ordine degli avvocati lei sapeva da gennaio che questa persona non era un rappresentate della società. Tuttavia lei, pur preoccupata che non fosse "il vero McCoy", gli ha portato un documento da firmare con 34 milioni dollari. La Bina ha detto che è stato fatto in buona fede, Tohme aveva detto che era un rappresentante della società. Ha detto che anche DiLeo aveva detto alla Jorrie che MJ aveva approvato il bilancio. Panish: Quando lei dice il mio cliente ha detto questo, perché non posso chiedere della comunicazione a riguardo? Il giudice ha ordinato a Panish di passare oltre o lei interromperà il suo esame.

Dopo il pranzo, senza la presenza della giuria, Panish ha detto al giudice che avrebbe escluso tutto ciò che è potenziale violazione del privilegio avvocato/cliente. Panish ha chiesto al giudice di togliere dalla testimonianza di Jorrie la parte in cuia ha dato il parere che l'Estate non ha pagato Murray perché lui non ne aveva il diritto. Gli avvocati dei Jackson vogliono che il giudice dica ai giurati di non tenerne conto, dal momento che l'implicazione è che l'Estata non riconosceva la validità del contratto.

La Jorrie ha spiegato che non ricorda di aver lavorato su accordi dove AEG era sia produttore che promotore dello spettacolo. La Jorrie ha detto che non ha mai lavorato su un contratto per un medico che andava in tour, ad eccezione per Michael Jackson.

E-mail da Murray a Wooley: Sono fondamentalmente d'accordo e ribadisco che il suo memo è corretto in conformità alla nostra conversazione dell'8 maggio 2009. Per quanto riguarda la buona fede con il mio cliente sono sicuro che siete consapevoli del fatto che i miei servizi sono già pienamente impegnati con Mr. Jackson.
La Jorrie ha detto che non ricorda di aver ricevuto o visto questa e-mail. Murray non le ha mai detto che si stava incontrando con persone di AEG riguardo il ​​suo contratto. Panish: Il Dr. Murray le ha mai detto che si incontrava con il personale di AEG su richiesta di chiunque? Jorrie: No. Wooley non ha detto alla Jorrie che i servizi del Dr. Murray venivano forniti.

Panish: Ha mai detto al dottor Murray non poteva svolgere un lavoro senza un contratto completamente eseguito?
Jorrie: Certo che no.

La Jorrie ha parlato con Murray su come ottenere la licenza medica per lavorare nel Regno Unito. Sapeva che Brigitte Segal era alla ricerca di un alloggio a Londra per lui. Panish ha chiesto se era in previsione del contratto sarebbe stato tutto firmato entro il 3 Luglio 2009.

Panish: Stavano intraprendendo attività che erano enunciate nel contratto?
Jorrie: Sì.
Panish: Il Dr. Murray stava intraprendendo attività che erano enunciate nel contratto?
Jorrie: Mi è stato detto che era il medico personale da 3 anni.
Panish: Per quanto riguarda la retribuzione, le attrezzature, date di inizio e fine, erano state fornite dal Sig. Wooley e non dal dottor Murray, giusto?
Jorrie: Non è giusto, il Sig. Wooley non mi ha mai dato una data di fine, per esempio.

Panish ha mostrato il modello di contratto che la Jorrie ha utilizzato per creare l'accordo del dottor Murray. La Jorrie detto che ha eliminato il paragrafo 7 sui Conflitti. La macchina CPR era sulla lista che Wooley aveva fornito alla Jorrie per quanto riguarda le necessità per il dottor Murray. Panish ha fatto vedere il video della testimonianza della Jorrie nel processo a Murray. Lei ha detto che nell'ultima parte di maggio Wooley la avvisò che aveva bisogno del contratto preparato. Il 1° maggio 2009 è l'inizio del contratto. La Jorrie ha inviato il contratto al dottor Murray il 15 giugno, 6 settimane più tardi.

Panish: Ha mai testimoniato che i pagamenti erano stati promessi al dottor Murray con effetto retroattivo al 1° maggio?
Jorrie: Sì, una volta che il contratto fosse stato firmato

Panish ha fatto vedere un'altra parte della testimonianza della Jorrie nel processo penale. Il procuratore le ha chiesto se a prescindere dal fatto che il contratto diventasse attivo, Murray stava contemplando un risarcimento per un periodo retroattivo al 01/05/2009. Jorrie: Sì

Panish ha discusso i paragrafi 3 e 4 del contratto, che espone gli obblighi per AEG e per il Dr. Murray. Panish ha chiesto se AEG poteva licenziare il dottor Murray senza il consenso di Michael Jackson. La Jorrie ha detto di sì. "Mi aveva detto che le sue 4 attività mediche incassavano un milione di dollari al mese," ha testimoniato laJorrie. Panish ha detto che 150.000 dollari al mese equivalgono a 5.000 dollari al giorno per 30 giorni.

Panish: Ha trovato il suo sito web?
Jorrie: No, non ho trovato un sito web.

La Jorrie ha digitato Conrad Murray e il nome di due sue cliniche su google.
Panish: Stava facendo un milione di dollari con due cliniche?
Jorrie: Ha detto che aveva 4 attività mediche, ma ho trovato solo 2 cliniche.

La Jorrie detto che ha potuto trovare indirizzi per 2 sole cliniche, ma il dottor Murray le disse che aveva quattro attività mediche. La Jorrie ha spiegato che ha cercato la licenza medica del Dr. Murray e due cliniche erano citate. "Non so per certo che erano sue aziende," ha ammesso la Jorrie. "Era una mia ipotesi che fossero sue". La Jorrie ha detto che le cliniche erano in Nevada e Texas, non ha trovato nulla nelle Hawaii e in California. L'avvocato ha detto che ha trascorso circa 10 minuti a fare ricerche sul dottor Murray online. Panish ha chiesto se la Jorrie ha addebitato ad AEG il tempo che ha utilizzato. Ha detto che non lo sa.

Panish: A volte fa degli omaggi ad AEG?
Jorrie: Sì, a tutti i miei clienti.

La Jorrie utilizza Lexis per la ricerca giuridica, ha detto. Panish chiesto se ha controllato quante sentenze esistevano contro il Dr. Murray. Lei ha detto di no. La Jorrie non ha controllato tutte le cause pendenti, il contenzioso in materia di mantenimento dei figli o se le proprietà del dottor Murray erano pignorate. La Jorrie ha ammesso che avrebbe potuto cercare il dottor Murray su Lexis. "Ho assolutamente detto che (Murray) sembrava essere affermato", ha detto la Jorrie circa la sua conversazione con Randy Phillips.

La Jorrie testimoniato di aver detto all'amministratore di AEG Live Randy Phillips che Murray era affermato sulla base di una ricerca su Google di 10 minuti e una conversazione in cui il dottore le aveva detto che le sue quattro cliniche incassavano 1 milione di dollari al mese. Ha testimoniato che la sua ricerca Internet ha trovato una clinica in Nevada e un'altra in Texas. Lei non ha scoperto che Murray era in realtà profondamente in debito. Sotto interrogatorio di Brian Panish, l'avvocato della famiglia Jackson, ha detto che non aveva controllato per vedere se la sua casa era pignorata o se era in debito per il mantenimento dei figli. "Avrei potuto farlo", ha detto la Jorrie. (LATimes)

Panish: E ha determinato che il dottor Murray era un medico di successo in base a 2 cliniche?
Jorrie: No, in base alla mia conversazione con lui e la verifica del fatto che aveva la licenza per esercitare la medicina in 4 stati.
Panish: Ha detto a Phillips che il dottor Murray faceva un milione di dollari al mese?
Jorrie: Penso di avergli detto che (il medico) sembrava essere affermato e potrei avergli detto che le sue attività facevano un milione di dollari al mese.
Panish: La sua valutazione di affermato è basata su ciò che Murray le ha detto?
Jorrie: Sì
P: Ha verificato le licenze, usando google per 10 minuti?
J: Sì

Panish ha chiesto alla Jorrie se il dottor Murray doveva chiudere la sua attività al fine di lavorare per MJ. Ha detto di no. Panish: Il Dr. Murray poteva tenere, vendere o far gestire da qualcun altro le sue attività per mantenere 12 milioni di dollari l'anno di entrate? Jorrie: Sì

La Jorrie non ha mai comunicato con nessuno che rappresentava Michael Jackson per quanto riguarda il contratto del dottor Murray. Lei non ha mandato a MJ o ai suoi rappresentanti qualsiasi bozza di accordo, ma li ha mandati a Shawn Trell all'AEG. Il dottor Murray chiamò la Jorrie il 23 giugno 2009 e le disse che aveva parlato con MJ di estendere la scadenza del contratto a marzo. Il dottor Murray avrebbe ricevuto lo stipendio per più di 3 mesi senza lavorare, dal momento che il tour sarebbe stato in pausa, ha detto la Jorrie. Panish ha chiesto se la Jorrie ha controllato con qualcuno dello staff di MJ se l'artista aveva effettivamente approvato la proroga del contratto. Ha detto di no. "Non ho controllato nulla con i rappresentanti di MJ sul contratto del dottor Murray," ha testimoniato la Jorrie. La Jorrie ha inviato l'ultima versione a Murray il 23 giugno 2009. Tutte le versioni al paragrafo 4.1 dicevano: eseguire i servizi ragionevolmente richiesti dal produttore.

File della Jorrie:
Accordo Murray 15-6-09
Rivisto MJ/AEG/GCA Holdings accordo 18-6-09
Finale MJ-AEG-GCA Holdings Accordo/Dr Murray 23-6-09

Panish ha concluso il controinterrogatorio.

Riesame per AEG
Jessica Stebbins Bina ha condotto il riesame della Jorrie.

La Jorrie ha detto che i nomi dei file includevano tutti i firmatari del contratto. "Perché era per il medico di Michael Jackson," ha spiegato la Jorrie

La Jorrie ha detto che dà valore al rapporto con la AEG, ma questo non le impedisce di testimoniare in modo veritiero. La Bina ha chiesto del periodo in cui la Jorrie rappresentava Gongaware e Meglen. Ha detto che era una causa intentata dai figli di Tom Hulett contro AEG Live, Paul Gongaware e John Meglen. Il vecchio studio di Panish rappresentavava i figli, ha detto la Jorrie. Era un caso di violazione di marchio. La Jorrie ha detto che i querelanti affermavano che stavano utilizzando il nome Concerts West senza permesso. "Abbiamo prevalso in tutti i capi di imputazione", ha detto la Jorrie. Jorrie: I miei clienti hanno vinto. E' stato presentato ricorso in appello e la sentenza a favore dei miei clienti è stata confermata.

"L'accordo per il tour aveva un potenziale per essere un tour mondiale", ha detto la Jorrie. "Perché il tour potesse continuare dopo Londra, le parti dovevano essere d'accordo". "Michael Jackson avrebbe potuto scegliere di non approvare l'itinerario", ha detto la Jorrie. La Jorrie aveva detto al detective della LAPD che l'accordo aveva il potenziale per essere esteso a un tour mondiale, sulla base di un itinerario reciprocamente approvato.

La Bina ha chiesto del paragrafo 11 del contratto di MJ, che parlava di "Approvazioni". Dice che nessuna parte può rifiutare l'approvazione irragionevolmente. Contratto Sezione 8.2 - Costo di produzione. L'anticipo di produzione iniziale non deve essere superiore a 7,5 milioni dollari.

Bina: Sulla base di tale disposizione, se loro li richiedono (i costi) ne sono responsabili?
Jorrie: Sì

La Jorrie ha spiegato che in base al contratto AEG doveva recuperare tutte le spese sostenute per la produzione. Il saldo in eccesso era responsabilità di MJ.

La Bina ha mostrato il documento che Tohme Tohme ha firmato per approvare i costi di produzione. La Jorrie ha detto che John Branca ha chiesto un incontro il 28 giugno 2009 per discutere di diverse questioni, tra cui il modo di sbrogliare la questione del tour. Branca era stato nominato esecutore del patrimonio di MJ, doveva essere approvato dal tribunale di successione.


Alla Jorrie viene ordinato di tenersi reperibile per concludere la sua testimonianza

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3886507

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:23 am

Giorno 65° 8 Agosto 2013
Katherine Jackson è in tribunale.

Il giudice ha iniziato chiedendo agli avvocati una stima del tempo necessario per il caso. Il giudice della Corte Superiore Yvette Palazuelos ha detto che pensava di dover dare ai giurati un aggiornamento su quanto tempo sarebbero dovuti restare a disposizione. Gli avvocati di AEG Live hanno detto che speravano finire il caso della difesa ai primi di settembre. Ci sono un sacco di testimoni che devono ancora essere chiamati, però, e per molti giorni la corte non sarà in sessione a fine agosto, inizio settembre. Ci potrebbe anche essere un caso di confutazione, che Panish ha detto probabilmente sarà di circa 4 testimoni. Ci sono anche le dichiarazioni di chiusura. Quando la giuria è entrata il giudice Yvette Palazuelos ha detto loro che la sua stima era cambiata e lei pensava che il caso sarà finito entro la fine di settembre "Potete scrivermi una nota se questo rappresenta un problema", ha detto il giudice. Ha fatto presente che un giurato ha già detto che doveva essere libera per la fine del mese di agosto (AP)

La giuria è entrata in aula alle 10:10. Il giudice Yvette Palazuelos ha avvisato i giurati che ha una nuova stima della durata del processo. Giudice: La mia stima è cambiata. Il caso sarà probabilmente presentato a voi per la decisione alla fine di settembre. "Questo è," ha detto il giudice. Lei aveva detto ai giurati precedentemente che il caso si sarebbe concluso alla fine di agosto. Senza la presenza della giuria l'avvocato di AEG ha detto al giudice che finiranno il loro caso nella prima settimana di settembre o giù di lì. Panish ha detto che ha 4 testimoni di confutazione.
Testimonianza di Kenny Ortega



Controinterrogatorio di AEG
Putnam ha mostrato ad Ortega un "Attestato di lavoro - Loan-Out", che Ortega ha detto è l'attestato che lui lavora per la K.O. Company, Inc. AEG Live ha un accordo con la K.O. Company per i servizi di Ortega. Putnam: Pensava di essere un dipendente della AEG Live? Ortega: No P: Di chi era dipendente? O: K.O. Company. "Ero solo sotto contratto, e noi eravamo concentrati solo sul tour di Londra in quel momento", ha spiegato Ortega. Il contratto di Ortega è stato reso effettivo il 26 aprile 2009. "Credo che mi era stato pagato un anticipo di firma", ha detto Ortega. Nella sua deposizione ad Ortega erano stati mostrati i documenti per rinfrescare la sua memoria. Putnam gli ha mostrato gli stessi documenti. Ortega ha esaminato il documento e ha detto che è stato pagato in data 11 maggio 2009, dopo aver firmato il suo contratto. Putnam: Lei è stato pagato dopo che il contratto è stato reso esecutivo, giusto? Ortega: Questo è quello che appare in questo documento. Ortega ha detto che lui stesso si è messo nella condizione di lavorare prima di firmare un contratto. "E' quello che io chiamo lavoro in buona fede." "E' una sorta di consuetudine nel settore", ha detto Ortega. Putnam: Se non si raggiunge un accordo, si potrebbe lavorare e non essere pagati? Ortega: Sì. "Non ricordo in particolare, ma sono sicuro che nei miei 40 anni e rotti in questo settore è successo", ha testimoniato Ortega.

Nel contratto di Ortega c'è una disposizione per il bonus nel caso in cui il "This Is It" tour fosse andato in tutto il mondo. "Gli spettacoli non erano stati prenotati o garantiti", ha detto Ortega. "Questo è quello che penso Michael sperava di fare, ma non erano prenotati." Putnam: Se il tour avesse avuto successo lei aveva già nel suo contratto ciò che le sarebbe stato pagato in bonus, giusto? Ortega: Questo è quello che penso sia nel mio contratto

Il contratto di Ortega non ha una riga per la firma di Michael Jackson. Putnam legge il contratto di Murray dove dice che il contratto è valido solo se MJ dava il benestare e ha chiesto se Ortega aveva una cosa del genere nel suo contratto. Ortega ha esaminato tutte le pagine del suo contratto e ha detto: "Io non lo vedo da nessuna parte."

Putnam: Lei lo considerava un tour? Ortega: Lo chiamavamo tour, termine usato nel settore, ma non era davvero un tour, era 1 sede. "Le persone lo chiamavano tour, ma era più come un evento", ha spiegato Ortega.

"Lui mi aveva detto che voleva me", ha detto Ortega su Michael Jackson che lo voleva come regista. Putnam: E' giusto dire che era il regista "TII" a causa di MJ? Ortega: Sì. Ortega ha detto di non ricordare chi ha detto che lo aveva contattato per primo riguardo il tour nella sua deposizione. Putnam ha mostrato la trascrizione della deposizione di Ortega. "Nella deposizione ricordo che è stato il dottor Tohme", ha detto Ortega. Anche in una deposizione relativa al contenzioso con la Lloyds di Londra Ortega ha detto che il dottor Tohme era stato il primo a contattarlo per quanto riguarda TII. Nel processo penale del dottor Murray Ortega ha detto che era stato Paul Gongaware. Putnam: Ricorda mentre è seduto qui oggi chi l'ha contattata per primo? Ortega: Io non sono proprio sicuro. Ortega ha detto che non sapeva davvero chi era il dottor Tohme, non l'aveva mai incontrato fino a quel momento. Tohme ha detto che chiamava per conto di MJ.

Ortega ha testimoniato che non ha mai capito veramente appieno il ruolo del Dr. Tohme in relazione a MJ. Pensava fosse un amico. Indipendentemente da chi lo contattato per primo Ortega ha detto che è stato assunto perché Michael Jackson lo voleva.

Ortega ha detto che AEG Live e MJ erano co-produttori dello show. Ortega ha detto che riportava a Michael Jackson per il lato creativo del tour e a Gongaware in relazione a budget / questioni finanziarie. Ortega ha spiegato che aveva a che fare con Gongaware per quanto riguarda le cose tecniche, come spostare le date alla nuova sede delle prove, consegna di pezzi per la messa in scena, ecc. Ortega discuteva con Michael per l'assunzione di qualcuno e il regista andava da Gongaware per ottenere il contratto redatto e la persona assunta. Ortega non discuteva con Gongaware tutto ciò che riguarda le questioni creative. "Perché la persona creativa era Michael, e io stesso", spiega Ortega. "Parlavamo di queste cose insieme e andavo, con la benedizione di Michael, da Paul per iniziare il processo", ha spiegato Ortega. "Andavo e dicevo 'questo è ciò che vorremmo,'" ha detto Ortega. Putnam: Le ha mai detto che non potevate ottenere qualcosa? Ortega: No. "Lui lo faceva accadere", ha detto Ortega. Non riusciva a ricordare che Gongaware abbia negato loro nulla. "L'ultima parola era di Michael", ha detto Ortega. "Michael aveva l'ultima parola nel campo creativo." Putnam: Perché? Ortega: Perché lui era brillante e sapeva quello che stava facendo. "In fin dei conti, dal punto di vista creativo, ci fidavamo che Michael sapeva quello di cui avevamo bisogno", ha detto Ortega.

Ortega ha detto che a febbraio, marzo e aprile MJ era molto coinvolto nella creazione dello spettacolo, veniva spessissimo. "Spessissimo significa 3-4 volte a settimana," ha chiarito Ortega. Ha detto che le cose sono cambiate quando si sono spostati al Forum alla fine di maggio.

Putnam: Chi considerava il suo capo? Ortega: Michael. Ortega: Pensavo a MJ come il mio partner, non pensavo a lui come il mio capo. Ma MJ aveva sempre l'ultima parola nel campo creativo in tutti gli anni in cui abbiamo lavorato insieme.

Putnam: Hai mai visto AEG pressare Michael in qualche modo? Ortega: No. Putnam: Pensava che AEG Live supportasse MJ? Ortega: Sì. Ortega: In tutto quello che abbiamo portato ad AEG, in termini di enormi esigenze creative, AEG è stata molto disponibile nel fare tutto il possibile. Ortega ha detto che chiedeva a Gongaware sempre più cose per creare lo spettacolo. Gongaware non ha mai negato nulla. Ha detto che ci sono state discussioni professionali tipo 'questo è qualcosa che pensate veramente che darà un beneficio?' 'avete davvero bisogno di questo?'. Ortega: Penso che rientrassimo sempre in un plafond, perché avevamo già un budget sostanzioso. Ortega: Ma alla fine, credo che pensassero che Michael aveva ciò che voleva.

Ortega ha detto che ha saputo da Randy Phillips che il dottor Murray era responsabile di far andare MJ alle prove il 15 giugno 2009. Ha spiegato che non pensava che Phillips fosse tanto coinvolto nella programmazione di MJ, ma la stava supervisionando. Ortega ha detto che non ha mai parlato con Timm Wooley della pianificazione. "Consideravo il signor Phillips come promotore, promotore di Michael e partner di produzione", ha testimoniato Ortega. Ortega: In questa fase del gioco Mr. Phillips aveva assunto una posizione di supervisione per assicurarsi che il programma era responsabile per Michael. Ortega: Credo che stessero cercando di creare una pianificazione che calcolasse tutte le esigenze di Michael (come la famiglia) e che lui potesse venire alle prove.

Putnam ha chiesto del 19 Giugno 2009. "Mi ricorderò sempre il 19 giugno", ha detto Ortega. Putnam ha chiesto se Ortega ha testimoniato prima che lui pensava che MJ aveva un brutto caso di influenza. "Suppongo che devo aver suggerito che poteva sembrare così", ha detto Ortega. "Sarebbe stata davvero una brutta influenza." Putnam ha chiesto se durante la notte del 19 giugno MJ è migliorato. Ortega ha detto di sì. Putnam: Era coerente? Ortega: Sì P: Si era riscaldato? O: Un po' P: Più impegnato? O: Sì P: Tranquillo? O: Sì. "Mi sono sentito un po' tranquillo quando siamo andati via", ha detto Ortega. Ma lui ha detto che era ancora preoccupato, da qui l'e-mail che ha inviato ai pezzi grossi di AEG. Ortega: Non mi sembrava che si trattasse di farmaci, mi sembrava che fosse qualcosa di diverso, di emotivo. Putnam: Le è mai passato per la mente che poteva essere correlato ai farmaci? Ortega: No, pensavo che fosse qualcos'altro. Putnam: Non ha mai visto il signor Jackson in quel modo prima? Ortega: No.

Ortega ha inviato una e-mail dopo aver visto MJ in quel modo perché pensava che Phillips e Gongaware dovevano sapere. Ci fu una riunione programmata per il giorno successivo per affrontare i problemi di MJ del 19 giugno. Ortega ha detto che pensava che fosse un modo responsabile per affrontare il problema, e abbastanza immediato dopo il fatto. Nel corso della riunione il dottor Murray disse a Ortega di starne fuori e di lasciare che si occupasse lui della salute di MJ. Il dottor Murray disse a Ortega di smettere di fare il medico dilettante e che MJ era fisicamente idoneo per lo show, ha ricordato il regista. Putnam: MJ le assicurò che stava bene? Ortega: Non mi sentivo rassicurato. Ortega: Mi disse non mi lasciare, prenderò le redini, vedrai che cambierò questo. Sembrava assolutamente impegnato a quel punto. Ortega: Murray iniziò col dire non avevo il diritto di non permettere a Michael di fare le prove quella sera e che non avevo il diritto di mandarlo a casa. Ortega ha testimoniato che disse: 'Aspetti un attimo, non è affatto quello che è successo.' Il regista ha ricordato che il dottor Murray disse che MJ gli aveva detto questo. Ortega: Guardai Michael e gli chiesi di raccontare quello che era successo, che non gli avevo proibito nulla. Ortega ha detto che, a un certo punto, MJ gli ha detto che stava andando a casa. "Ho detto di sì, vai a casa, rimbocca le coperte ai tuoi figli in, sentiti meglio," ha descritto Ortega. Ortega: Pensavo che fosse giusto che non provasse quella sera, pensavo che fosse la cosa giusta che andasse a casa. Ortega ha detto che il dottor Murray gli disse di fare il regista e di smetterla con le sue preoccupazioni per la salute di Michael Jackson perché non era il suo lavoro. Ortega: Mi piacerebbe pensare che Michael non mi avrebbe incastrato in quel modo, mi piacerebbe pensare che il dottor Murray ha frainteso Michael. Ortega ha detto che Michael ha spiegato nel corso della riunione che ciò che il dottor Murray ha detto che non era quello che era accaduto.

Putnam: Avete parlato di farmaci in quella riunione?
Ortega: No
Putnam: Ha (Murray) offerto alcuna spiegazione di ciò che è successo a MJ la sera prima?
Ortega: Io non penso.

Ortega: Ho lavorato con 10.000 persone alle Olimpiadi, come posso essere responsabile per la salute di tutti? "Gli adulti sono responsabili della propria salute", ha opinato Ortega.

Putnam: Pensa che MJ fosse responsabile della propria salute?
Ortega: Non pensavo che stesse agendo molto responsabilmente, ma era la sua responsabilità, a mio parere.

(I giurati stavano scrivendo energicamente a questo punto. Il giurato numero 6 ha guardato Katherine Jackson)

Ortega: Volevo prendermi cura di lui, ci si vuole prendere cura di qualcuno quando qualcosa non va bene, ma non si può essere responsabili.
Putnam: Era responsabile per la salute di MJ?
Ortega: No.

Qualcuno per conto di Michael Jackson contattò Ortega per far parte dello speciale della HBO )quello del 1995 con Marcel Marceau, mai registrato perché MJ collassò durante le prove, ndt) . Ortega non ha mai chiesto a MJ in merito il suo periodo in riabilitazione o qualsiasi uso di farmaci. Putnam: Ha avuto riserve a lavorare con lui dopo la riabilitazione? Ortega: No P: Perché no? "Perché lui era uscito dalla riabilitazione", ha detto Ortega. "Stava andando avanti con la sua vita in modo sano, con fiducia."

Putnam: Ha mai parlato con lui di nutrizione?
Ortega: Come idea generale
P: Terapia fisica?
O: Sì

Ortega ha detto che parlava con MJ e chiedeva se lui, come intrattenitore, prestava attenzione alla nutrizione, alla salute, agli esercizi di riscaldamento, allo stretching, al dormire. MJ non era molto appassionato di massaggio, ha detto Ortega. "Non dimenticare di mangiare, riposati un po'," diceva a MJ. Il cantante sorrideva e rispondeva "Okay" in modo molto affettuoso, ha ricordato Ortega. Ortega ha detto che a MJ piaceva avere un certo peso per eseguire le sue mosse e per ottenere l'aspetto che voleva. "Avrei potuto essere un po' preoccupato (per il suo peso) quando lo menzionavo, sì", ha testimoniato Ortega.

Putnam: Secondo lei, il signor Jackson è stato sempre magro?
Ortega: Nei primi anni in cui ho lavorato con lui era un performer leggero, slanciato. "Era forte", ha detto Ortega. Ma 20 anni dopo, quando Ortega ha lavorato con MJ in "This Is It", il regista ha detto che MJ era molto diverso.

La prima volta in cui Ortega ha lavorato con MJ è stato nel tour "Dangerous". Ha detto che poteva essere stato direttore del progetto. E' stato nel 1992-93. Ortega ha detto che di solito gli piace stare in tour fino a quando tutto funziona per la soddisfazione di tutti. Ha detto che potrebbero essere 4-5 spettacoli o 8-10.

Putnam: Ha avuto dubbi che avrebbe potuto usare farmaci allora?
Ortega: No

In quel momento MJ viveva a Neverland. Ortega ha detto che non hanno mai provato nel ranch di MJ, ma in un palco di Los Angeles.

Ortega fu chiamato per aiutare MJ con lo speciale HBO.
Putnam: Le sembrava che stesse bene?
Ortega: Infelice
Putnam: Stava fisicamente bene?
Ortega: Sembrava stanco e infelice, stressato.
Putnam: Ma in nessun momento ha pensato che stesse usando farmaci?
Ortega: No.

Ortega era presente al Beacon Theater quando MJ è collassato. Non ha visto l'artista cadere, però. Ha detto che la sicurezza ha risposto rapidamente, ognuno è rimasto lontano per dare ai paramedici spazio per lavorare. MJ è stato trasportato in ospedale. Ortega non è andato, perché ha detto che non era stato invitato. Anche se era "certamente preoccupato", ha spiegato.

Le prove dell'"HIStory" tour venivano fatte a Los Angeles, ha detto Ortega. Putnam: Era preoccupato per la salute di MJ?
Ortega: Non ricordo di avere avuto alcuna preoccupazione
P: Mentalmente?
O: No

Putnam: Era preoccupato che MJ stava assumendo farmaci prima del "TII" nel 2008?
Ortega: No, l'ho visto.

Ortega ha detto che ha cenato con MJ un paio di volte, MJ ha portato i suoi figli a vedere High School Musical, e che sembrava stare bene Il regista ha descritto MJ molto eccitato, anche non sapendo ancora che cosa sarebbe stato il "TII", ma si sentiva euforico. Ortega ha detto che MJ era stato avvicinato da qualcuno di American Idol, anche Randy Phillips lo aveva approcciato, volevano fare qualcosa con lui. "Penso che stare in un teatro per 5 anni a Las Vegas non fosse davvero attraente per lui", ha spiegato Ortega. "Michael voleva andare in tour", ha detto Ortega. Ortega: Ero felice per lui, perché ne aveva passate tante, volevo che fosse ancora il re. Ortega: Penso che l'arrivo dei suoi figli nella sua vita abbia portato qualcosa che non aveva prima. "Sembrava euforico, eccitato, come il Michael che conoscevo da sempre," ha descritto Ortega. Ortega: Lui era incredibile! I suoi motivi per fare il tour erano incredibili. Egli era motivato.

Ortega ha detto che la riunione del 20 giugno fu nella casa di Carolwood di MJ. Il 23 giugno Ortega ha testimoniato che MJ era di ottimo umore, pronto a lavorare. Putnam: Completamente diverso?
Ortega: Completamente. Ortega: Sembrava sano, pronto e felice, sembravano non esserci strascichi dei problemi del 19. Ortega ha detto che MJ era sempre un po' freddo, ma non come il 19. Il regista rimase sorpreso di quanto velocemente MJ era migliorato. "Era come una metamorfosi," ha detto. Putnam ha chiesto se Ortega aveva chiesto a MJ cosa fosse successo. "Io non ficco il naso nella sua vita personale", ha risposto. Putnam: Come è andata la prova generale? Ortega: Ottima. E' stata una delle migliori prove che abbiamo fatto fino ad allora. MJ è statp presente per un certo numero di ore, ha detto Ortega. Fece un certo numero di canzoni. Putnam: Aveva preso le redini? Ortega: Già. Ortega: Era responsabile. In grado non solo di provare, ma di parlare di altri aspetti della produzione, come i film, gli effetti, i costumi. Ortega ha detto che l'aveva preso in mano e lo portava avanti. "Eravamo tutti felici" ha ricordato Ortega. "L'energia nella stanza era cambiata, la speranza tornata" Ortega: Ognuno sentiva che c'era un Michael diverso nella stanza. Ortega ha detto che MJ il 24 è andato quasi altrettanto bene come il 23. Sembrava un po' stanco dal giorno prima, ma ha parlato di cose per lo spettacolo. MJ ha anche provato e si è esibito. Ortega ha detto che sentiva che erano di nuovo in pista, pensava fossero in un nuovo capitolo. Ortega si sentiva meno eccitato, profondamente grato per il ritorno di MJ. "Forse è stato un sacco di riposo", ha opinato Ortega. "Lui sembrava riposato, più forte"

Putnam: Era preoccupato il 23 o il 24 che stesse assumendo farmaci?
Ortega: No.

Ortega ha detto che l'eccitazione era abbastanza unanime tra tutte le persone che lavoravano per il "This Is It".

Riesame per i Jackson
Nel riesame Panish ha chiesto: Prima del 23 giugno pensava che Michael dormisse in modo naturale?
Ortega: Sì. Panish: E prima di questo pensava che non stava proprio dormendo? Ortega: sì. Panish: I sintomi che aveva, sembrava qualcuno che non stava dormendo? Ortega: Penso che poteva essere un fattore. Panish ha chiesto a Ortega di assumere che MJ stava ricevendo il Propofol da 60 giorni e poi non l'abbia ricevuto gli ultimi giorni prima della sua morte. Ortega: Ho assunto che il sonno doveva essere una parte, sembrava riposato.

Panish ha chiesto se Ortega ha visto MJ più volte sembrare sotto qualche tipo di farmaco durante il TII. Ortega: Sembrava che fosse legato al medico, quindi non era come prendere i farmaci, ma solo esserne sotto l'influenza.

Panish: In tutti i suoi anni nel settore ha mai sentito parlare di un produttore coinvolto nell'assunzione di un medico per un artista?
Ortega: No.

Ortega ha detto che pensa che sia insolito per i produttori impegnare degli avvocati per assumere un medico per un artista. Ortega chiarisce che l'unico artista, "l'"artista, era Michael Jackson.

Panish ha chiesto se MJ poteva essere licenziato da AEG. "No, era un partner", ha risposto Ortega. Ha detto che Michael gli aveva detto questo. Panish: Il produttore poteva licenziarla se voleva, giusto? Ortega: Penso che Michael non ne sarebbe stato felice. "Presumo che avrebbero potuto provarci," ha risposto Ortega. "Presumo che potevano farlo, ma dubito che sarebbe durato più di 24 ore." "Non credo che i produttori possano licenziare Tom Cruise," ha opinato Ortega. Panish ha detto che i film sono diversi dai cantanti. "Non credo che i produttori possano licenziare Cher", ha detto Ortega.

Panish: E' mai stato coinvolto in uno spettacolo in cui il promotore stava acquistando una macchina CPR?
Ortega: Non che io sappia.
Panish: E' mai stato coinvolto in uno spettacolo in cui il promotore stava acquistando saline, cateteri, aghi per un medico?
Ortega: No.

E-mail da Woolley a Bob Taylor che dice cge Randy Phillips e il dottor Murray erano responsabili del calendario delle prove e delle presenze di MJ. "Ho ricordato che il dottor Murray sarebbe stato responsabile della pianificazione", ha detto Ortega. Precedentemente nel processo Ortega ha testimoniato che il calendario delle prove e delle presenze era responsabilità del dottor Murray e di Randy Phillips.

Ortega ha detto che, a un certo punto, ci fu una battuta d'arresto per quanto riguarda il suo contratto. E-mail da Gongaware a Ortega del 25 marzo 2009: Ho paura che potremmo non essere in grado di soddisfare le tue esigenze finanziarie per un accordo.

Panish: E' a conoscenza di qualsiasi artista in tutto il mondo con il potere di attrazione di Michael Jackson? Ortega: Mi piace pensare che, se fatto bene, Michael sarebbe stata la più grande attrazione del pianeta. Panish: Non pensa che Celine Dion sarebbe più grande? Ortega: Penso che gli Stones si avvicinano, McCartney si avvicina. Ma se MJ non era il numero uno c'era molto vicino. "Ha venduto 50 spettacoli", ha detto Ortega. "Abbastanza impressionante, storico."

Ortega ha detto che non è d'accordo con chi dice che non c'è modo che MJ avrebbe potuto fare 50 spettacoli.

Panish: Ha mai avuto un assistente produttore che dice che aveva paura che l'artista sarebbe morto in poche settimane di show ed è morto davvero?
Ortega: No
"Sì, è cambiato nel tempo", ha detto Ortega su Michael Jackson.

Panish: MJ era un perfezionista?
Ortega: Le persone lo avrebbero definito così. Ortega: La maggior parte di noi non ha mai visto nessuno lavorare così duramente per realizzare qualcosa come MJ.

Ortega ha detto che non ha visto MJ provare per un lungo periodo di tempo nel mese di giugno. Panish: Nel mese di giugno non si faceva proprio vedere? Ortega: Questo è corretto. "Era abbastanza ovvio che non stava andando avanti nelle prove con questo tipo di ritmo", ha testimoniato Ortega.
Panish: Era preoccupato della la sua condizione fisica, il 14 giugno?
Ortega: Direi di sì.
Panish: Signore, ha detto a qualcuno che MJ avrebbe dovuto essere portato in ospedale?
Ortega: potrei averlo fatto.
Panish: Hai detto che dopo che MJ è morto?
Ortega: No, penso di averlo detto prima.
Ortega aveva suggerito che un altro medico, non Murray, venisse a controllare MJ.
Panish: Non pensava che il dottor Murray stesse facendo un buon lavoro?
Ortega: No
Panish: Pensava che MJ fosse irresponsabile?
Ortega: Mi sembrava che fosse nei guai.

Ortega: MJ era molto audace, forte nelle sue idee e su quello che voleva fin dall'inizio del processo. "Alla fine ha cominciato a calare e scomparire", ha ricordato Ortega.

Panish: Voglio che assuma che AEG Live abbia assunto il dottor Murray. Si aspetterebbe che assumessero un medico adatto e competente?
Ortega: sì.
Panish: Si aspetterebbe che AEG lo avrebbe controllato, non essendo in situazione di conflitto di interessi?
Ortega: sì.

Panish ha chiesto se Ortega stava facendo il suo lavoro quando ha inviato un'email con le sue preoccupazioni. "Più che fare solo il mio lavoro, mi preoccupavo per il mio amico" ha detto.

Ortega ha detto che il dottor Murray non aveva il suo stesso atteggiamento mentale nella riunione del 20 giugno. Phillips non ha fatto nulla per fermare l'ammonimento del dottor Murray ad Ortega nel corso della riunione, ha detto Panish. Ortega ha concordato. Panish: Ha mai appreso che Phillips aveva afferrato il braccio del dottor Murray? Ortega: Non l'ho mai sentito. Panish ha chiesto se Ortega sapeva quanta pressione AEG stava mettendo su MJ e sul dottor Murray. Ha detto di no. Panish: Hai sentito Murray uscire e dire che non poteva più sopportare questa merda? Ortega: No, non l'ho mai sentito. Ortega poi ha opinato: Se Michael avesse mai sentito parlare così non sarebbe appropriato. Non è così, signora Jackson? Katherine Jackson ha annuito tra il pubblico, d'accordo. "Per quanto riguarda il motivo per cui siamo tutti qui, questo non è bello", ha detto Ortega sul banco dei testimoni.

Ortega ha detto di non aver mai detto alla Faye che MJ doveva affrontare le sue paure; ha usato il termine amore duro, può aver detto che lo spettacolo poteva essere annullato se non era pronto.

Riesame per AEG
Putnam ha condotto il riesame.

Ortega: Michael non si esibiva da 10 anni. Se avrebbe dominato il mondo come aveva fatto prima resta da vedere. "Tuttavia il tutto esaurito alla O2 per 50 spettacoli dimostrava che aveva ancora il potere di attrazione", ha opinato Ortega.

Putnam: Ha visto Michael peggiorare in 8 settimane?
Ortega: Non avrei usato la parola peggiorare per descrivere quello che ho visto.

La settimana del 15 giugno è quando Ortega era preoccupato per Michael Jackson. Ortega ha detto che nessuno gli ha espresso preoccupazione per MJ il 23 o il 24. Lo hanno fatto il 19, ma non dopo che MJ è tornato il 23.

Putnam: Sarebbe sorprendente per lei che i Rolling Stones avessero un medico in tour con loro in questo momento?
Ortega: No.
Putnam: Lei non sa alcune di queste cose, giusto?
Ortega: sì.

Putnam: Ha mai lavorato in un tour in cui un artista aveva 400 milioni di debito?
Ortega: Non che io sappia.
Putnam: Hai mai lavorato in un tour in cui l'artista non poteva permettersi le spese quotidiane?
Ortega: Non credo.
Putnam: Ha mai lavorato in un tour in cui il promotore/produttore anticipava tutte le spese quotidiane?
Ortega: E' possibile, non lo so.
Putnam: Ha mai lavorato in un tour in cui l'artista non era in grado di pagare il suo medico personale?
Ortega: Io non credo, sarebbe una congettura da parte mia.

Putnam: Chi l'ha presentata al dottor Murray?
Ortega: Michael
P: Gliel'ha presentato AEG?
O: No
P: Che cosa ha detto MJ?
O: Questo è il mio medico.

Putnam ha chiesto se AEG aveva verificato se il medico aveva la licenza e se aveva avuto provvedimenti disciplinari, se era una cosa responsabile da fare. Ortega ha detto di sì. Putnam: Se non stavano assumendo il dottor Murray, questa responsabilità sarebbe stata di sopra e al di là di tutto ciò che dovevano fare, secondo lei? Ortega: Penso che sarebbe stata una cosa responsabile.

Putnam: Il signor Phillips le ha mai detto che voleva che MJ venisse in tour?
Riesame per i Jackson

Nel nuovo riesame Panish: Sarebbe stata una cosa responsabile mettere un medico in un conflitto di interessi se lo avessero assunto?
Ortega: A mio parere no.


Riesame per AEG

Putnam nel nuovo riesame ha chiesto se è pratica comune verificare la situazione finanziaria di un medico prima di assumerlo. "Non credo che sarebbe la norma", ha risposto Ortega.

Putnam: Pensa che sia responsabile per uno studio cinematografico assumere Kenny Ortega se lui fosse in debito? Ortega: Io sono stato (in debito) e mi hanno assunto. Putnam ha chiesto se essere in debito diminuisce la propria capacità. "Io non penso", ha risposto Ortega. Ortega: Essere in debito non cambia il tuo talento, il tuo dono, la tua capacità.


Riesame per i Jackson

Panish nel nuovo riesame: Ha accesso a un ricettario medico?
Ortega: No
-----------------------------------------

Putnam e Panish si sono alternati nel fare domande fuori dall'ordinario sulla responsabilità ad Ortega. I giurati ridevano ad alta voce dello scambio tra gli avvocati. Il regista ha mantenuto la sua compostezza e ha risposto a tutte le domande. Ortega è stato congedato, soggetto ad essere richiamato nel caso di AEG. Quando il regista si è alzato tutti i giurati lo hanno applaudito. Lui ha ringraziato i giurati, ha baciato la signora Jackson, ha stretto la mano a Shawn Trell ed è uscito.
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3886510

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:27 am

Giorno 66° 9 Agosto 2013
Katherine Jackson non è presente in aula.

Fonte: ABC7 se non diversamente indicato

Testimonianza di Kathy Jorrie

Riesame per AEG
Kathy Jorrie è tornata sul banco dei testimoni. Jessica Stebbins Bina ha ripreso il riesame. La Bina ha mostrato alla Jorrie il contratto di MJ. Paragrafo 13: La società dell'artista dichiara/garantisce che l'artista non presenta nessuna patologia o malattia che si potrebbe ragionevolmente prevedere possa interferire con le prestazioni di prima classe dell'Artista.

Bina: Chi ha firmato questo?
Jorrie: Michael Jackson.
Bina: Quindi MJ ha dichiarato che non aveva alcuno stato di salute che poteva interferire con la sua performance?
Jorrie: Non ho mai avuto alcuna informazione che MJ non era in buona salute.
Bina: Problemi relativi ai farmaci?
Jorrie: Assolutamente nessuno
Bina: Insonnia o problemi del sonno?
Jorrie: Neanche un po'.

La Bina ha chiesto alla Jorrie se pensava che Tohme fosse un rappresentante della società di MJ. Ha detto di sì. Bina: Il signor Panish ha mostrato qualche documento che non era un rappresentante? Jorrie: Non l'ha fatto. Per quanto riguarda l'e-mail che Dennis Hawk, l'avvocato di MJ, ha inviato alla Jorrie il 14 gennaio 2009, ha detto che volevano sostituire il nome della società di MJ. Bina: Prima del 28 giugno le era stato detto che Tohme era un rappresentante della società di MJ? Jorrie: Sì. Di solito è il tipo di rappresentanza che ottiene. La Bina ha chiesto se alla Jorrie è stato detto il 28 giugno 2009 che il dottor Tohme era un rappresentante della società di MJ, quando ha ricevuto il documento di consenso. Jorrie: Questo è ciò che ricordo, sono stata informata che era un rappresentante della società di Michael Jackson. La Jorrie ha detto che lo stesso Tohme si è presentato come rappresentante della società di MJJ.

La Jorrie ha detto che la riunione del 28 giugno 2009 era stata chiesta da John Branca, co-esecutore del patrimonio di MJ, il co-esecutore John McClain era al telefono. Ha detto che Frank DiLeo e diversi rappresentanti di AEG erano presenti alla riunione e Tohme stava parlando di cose che avevano a che fare con MJ. "Il Dr. Tohme era lì a discutere gli affari di MJ davanti a tutti," ha testimoniato la Jorrie. "Nessuno ha contestato il Dr. Tohme o la sua presenza." La Jorrie ha detto che il dottor Tohme ha firmato questo documento. Ha detto che ha visto la firma di Frank DiLeo, nonché l'approvazione delle spese. Jorrie: So che l'Estate ha rimborsato alcuni costi. La Bina ha chiesto se Weitzman le ha detto che Tohme era stato licenziato, ma comunque l'Estate ha accettato di rimborsare AEG per i costi di produzione. Jorrie: Corretto

La Bina ha chiesto se Woolley ha inoltrato alla Jorrie una mail che diceva che il dottor Murray era pienamente impegnato nella cura del signor Jackson a maggio. Ha detto di no.

Bina: L'ha sorpresa che il dottor Murray era completamente impegnato nella cura di MJ a maggio 2009?
Jorrie: No.
Bina: Perché no?
Jorrie: Perché ho capito da Murray che era il medico personale di MJ da 3 anni
Bina: Glielo ha detto Murray?
Jorrie : Sì

La Bina ha chiesto se la Jorrie aveva detto al dottor Murray di smettere di curare MJ fino a quando non avevano un accordo. Ha detto di no. Jorrie: Il motivo è che il dottor Murray era il medico di Michael Jackson e non stava a me dirgli di non fornire i servizi. La Jorrie ha detto che MJ era stato suo paziente da diversi anni.

Bina: Il Dr. Murray aveva bisogno di un accordo con AEG live per curare i pazienti?
Jorrie: No, non aveva bisogno di un accordo da AEG Live per svolgere servizi ai suoi pazienti, tra cui Michael Jackson.

La Jorrie ha letto il paragrafo 9 del contratto, "Consenso dell'artista." Si dice che senza l'espresso consenso scritto di MJ il contratto non era valido. Jorrie: Questo è un accordo contrattuale indipendente. Il dottor Murray era il medico di MJ, impegnato dall'artista e a suo carico.

Bina: Lei non ha messo alcuna disposizione che il dottor Murray era sotto la supervisione di AEG Live?
Jorrie: Certo che no.
Bina: Ci sono delle frasi nell'accordo che dicono che Murray poteva utilizzare solo apparecchiature mediche approvate, acquistate da AEG?
Jorrie: Non esiste una formulazione del genere. La Jorrie ha detto che non c'era neanche nessun riferimento che il dottor Murray doveva utilizzare solo apparecchiature fornite da AEG per la cura di Michael Jackson.
Bina: Il Dr. Murray le ha mai chiesto per qualsiasi attrezzatura?
Jorrie: No

La Bina ha chiesto della data di fine contratto. La data originale era settembre 2009, ma il dottor Murray aveva chiesto che fosse cambiata in marzo 2010, ha detto la Jorrie. La Bina ha chiesto alla Jorrie perché lei non ha controllato con MJ o con i suoi rappresentanti per cambiare la data di scadenza del contratto. LA Jorrie ha spiegato che stavano negoziando un contratto di cui il dottor Murray era soddisfatto. Ha detto che l'avrebbe poi presentato a MJ e ai suoi rappresentanti per l'approvazione.

Bina: Ha mai inviato l'accordo firmato a MJ?
Jorrie: No, non l'ho fatto.
Bina: Perché no?
Jorrie: Michael Jackson è morto.

La Jorrie ha utilizzato come modello un accordo contrattuale indipendente utilizzato nella mostra di Tutankhamon. Era tra un individuo e un'affiliata di AEG. Non vi è alcuna menzione del consenso dell'artista in quel contratto, non era un servizio a un artista. La Jorrie ha detto che ha tolto le disposizioni di conflitto poiché riguardavano il conflitto di interessi per il lavoro individuale per un concorrente. Ha detto che la disposizione non era applicabile a Murray. La Jorrie ha anche tolto la norma "Proprietà Intellettuale", dato che anche quella non era applicabile.

La Bina ha chiesto se la Jorrie aveva capito che il dottor Murray stava facendo un milione di dollari al mese. Lei ha detto di aver capito che la sua attività medica iincassava un milione di dollari, con cui doveva pagare le sue spese, infermieri, attrezzature mediche.

La Jorrie ha detto che dalla conversazione che ha avuto con il dottor Murray non aveva capito che stava per chiudere le attività mediche per andare in tour. "Mi ha detto che avrebbe lasciato le attività per andare in tour con MJ", ha spiegato la Jorrie. Il dottor Murray non le disse che stava chiudendo le sue attività.

La Jorrie ha scoperto che c'erano due sedi di imprese associate con il dottor Murray e le sue licenze mediche. Jorrie: Ho trovato che il dottor Murray aveva la licenza per esercitare la medicina in 4 stati, nessuna azione disciplinare contro di lui in qualsiasi stato. Le cliniche che aveva trovato erano in Nevada e Texas, ha detto la Jorrie. "Le due sedi aziendali ho presunto fossero cliniche." Jorrie: E' stato un controllo a campione, ho controllato le licenze mediche, non c'erano stati provvedimenti disciplinari, le società era legali, tutto corrispondeva. "Non avevo motivo di dubitare che le informazioni che mi aveva dato non fossero corrette", ha detto la Jorrie. "Non c'erano campanelli d'allarme." Jorrie: Non pensavo che spettasse a me verificare il medico di Michael Jackson, che aveva avuto per molti anni.

Riesame per i Jackson
Panish ha fatto il riesame della Jorrie.

La Jorrie ha detto che la GCA Holdings è una società legittima, la sua licenza non era stata sospesa. Panish: Ha fatturato ad AEG per la ricerca che ha fatto? Jorrie: Sono stati 10 minuti di ricerca e faceva parte della preparazione del contratto di Murray. La Jorrie ha spiegato che non avrebbe incluso nella fattura un controllo a campione delle licenze / società del dottor Murray. Panish: La sua voce tempo ha nulla a che fare con i controlli che ha fatto su Murray? La Jorrie ha detto che ha bisogno di guardare i documenti per rinfrescarsi la memoria.

La Jorrie ha detto che un campanello d'allarme è quando vengono fuori cose che la allertano che deve fare un'ulteriore valutazione. Panish: Non c'erano campanelli d'allarme nella ricerca di 10 minuti che ha fatto sul dottor Murray, giusto? Jorrie: Questo è corretto. La Jorrie ha detto che ha controllato per assicurarsi che le informazioni che il Dr. Murray le aveva dato erano corrette.

Panish: Ha mai fatto una ricerca su google per la Michael Jackson Company? Jorrie: No. La Jorrie ha detto che è andata sul sito del Segretario di Stato del Delaware per controllare la società di Michael Jackson. Panish: L'azienda di MJ era composta da un unico membro LLC (a responsabilità limitata, ndt), non è vero? Jorrie: Questo non lo ricordo quando ho guardato. La Jorrie ha detto che pensa di avere una copia del sito del Segretario di Stato del Delaware in cui ha controllato l'azienda di MJ. Panish: Ha fatturato al suo cliente per quel lavoro? Jorrie: Non mi ricordo, devo controllare il periodo e vedere se l'ho fatturato. La Jorrie ha detto che non ha mai ricevuto alcun documento da Shawn Trell che dichiarava che chiunque altro era rappresentante della società di Michael Jackson. Panish: Ha mai contattato il Segretario di Stato del Delaware per vedere se il dottor Tohme era un rappresentante della MJ LLC? Jorrie: No. La Jorrie non ha contattato John Branca, futuro co-esecutore, per verificare se il dottor Tohme era un rappresentante della MJ LLC.

La Jorrie ha detto che Mr. Tohme non ha firmato il documento di consenso in sua presenza. Lei gli ha dato il documento per la revisione.
Panish: Era consapevole che il bilancio prevedeva il pagamento al dottor Murray di 450.000 dollari?
Jorrie: Non ne ero a conoscenza, signore.

La Jorrie ha detto il bilancio doveva essere approvato prima di qualsiasi pagamento. Ha testimoniato che non ha mai chiesto a Branca se Tohme era rappresentante della società di MJ.

La Jorrie ha detto che aveva visto che il dottor Murray aveva l’autorizzazione per qualcosa di cardiovascolare. Inoltre aveva una licenza in medicina interna. Panish ha chiesto se c'era una cosa simile come una licenza cardiovascolare. "Le ho detto quello che mi ricordo di aver visto", ha spiegato la Jorrie. Panish: “Ha visto che la sua licenza di medicina interna, era scaduta nel 2008?” Jorrie: “No, non ricordo di averlo visto”. Panish: “è la sua deposizione che il dottor Murray aveva l’autorizzazione in medicina interna e cardiovascolare? Jorrie: “è la mia testimonianza sotto giuramento che è quello che ho visto 4 anni fa, sì”.

La Jorrie ha detto ha detto che il dottor Murray sarebbe stato pagato una volta che il contratto fosse stato completamente formalizzato. La Jorrie ha inviato tutto le bozze del contratto a Trell ed a AEG, ma non le mandò mai a Michael Jackson o ai suoi rappresentanti. Questa era la prima volta che la Jorrie ha negoziato un contratto per il medico di un artista. Non ha mai esaminato un contratto come consulente esterno per un artista/dottore.

La Jorrie ha detto che non si è data molto da fare per controllare la valutazione del reddito del dottor Murray, i debiti, le richieste insolute per il mantenimento dei figli. Panish ha chiesto se la Jorrie era in copia nella catena delle e-mail "Problema al fronte." Ha detto di no. La Jorrie ha detto che l'unico controllo medico di cui era a conoscenza che Michael Jackson si era sottoposto, era per la compagnia di assicurazione.

La Jorrie ha detto che Howard Weitzman potrebbe averle raccontato della controversia del licenziamento del Dr. Tohme.

Riesame per AEG

Nel riesame, Bina ha domandato: “Perché non ha chiesto a John Branca se il dottor Tohme era un funzionario della società?” Jorrie ha detto che Branca era un co-esecutore e credeva che non avrebbe saputo la risposta. Era stato l'avvocato di MJ per una settimana. Jorrie ha pensato che il Dr. Tohme fosse il più appropriato per chiedere se lui era o no un funzionario della società di MJ.

Bina: “pensa che ci fosse un conflitto di interessi nel contratto?” "Credo che non ci fosse un conflitto contrattuale di interessi" ha detto la Jorrie. La Jorrie ha spiegato che gli interessi di MJ e del dottor Murray erano stati uniformati per trattarlo e mantenerlo sano durante l'esecuzione allo O2 Arena.

Riesame per i Jackson

Nel riesame, Panish ha chiesto se la Jorrie aveva esperienza nel conflitto di interesse medico. Ha detto che non è un’esperta nel conflitto medico.

Jorrie ha detto che ha letto che Branca aveva rappresentato MJ circa 10 anni prima.

Panish: “AEG non doveva avere un contratto con il dottor Murray, giusto?”
Jorrie: “era un accordo, signore”

Panish ha chiesto se c'era qualcosa che impediva ad AEG di preparare il contratto con il dottor Murray e darlo a MJ. Ha detto di no.

Riesame per AEG

Nel riesame, Bina ha domandando se MJ ha chiesto espressamente ad AEG di redigere il contratto per il dottor Murray e anticipare i fondi necessari?
Jorrie:”Sì”

Riesame per i Jackson

Nel riesame, Panish ha confutato: “e AEG avrebbe potuto rifiutarlo, giusto? “
Jorrie: “Sì”

Video Deposizione di Randy Jackson



Una giuria ha ascoltato la testimonianza videoregistrata di Randy Jackson, che ha descritto più di una mezza dozzina di interventi della sua famiglia che ha tentato di cercare di convincere Michael Jackson a smettere di prendere i farmaci da prescrizione. Randy Jackson, fratello minore della superstar del pop, ha detto che molti dei suoi fratelli sono stati coinvolti negli sforzi, e di tanto in tanto portavano medici interventisti per cercare di convincere il fratello ad andare in riabilitazione. La superstar ha sempre rifiutato e ha mantenuto la sua famiglia a distanza negli ultimi anni della sua vita, ha detto Randy Jackson. Randy Jackson dice che gli interventi hanno avuto luogo in diverse località tra cui New York, Las Vegas, a Neverland Ranch di Jackson e Taiwan e risalgono alla metà degli anni ‘90. Tuttavia, ha detto di non aver parlato più con suo fratello nei cinque anni prima della sua morte ed non era stato in grado di entrare nella sua villa in affitto nel corso del periodo, prima di morire, perché le guardie di sicurezza avevano bloccato il suo accesso. "Michael non voleva avere troppo intorno la famiglia perché non voleva che loro lo vedessero così", ha dichiarato Randy Jackson. "Si stava nascondendo da me". Ha detto che nella maggior parte degli interventi hanno partecipato le sorelle Rebbie e Janet ed i suoi fratelli, Tito, Marlon, e suo padre, Joe Jackson. Ma ha detto che sua madre li ha accompagnati solo una volta o due. Ha detto che non era disposta ad accettare che Michael era dipendente e lui sentiva "che lei era incapace di ammetterlo. Lei semplicemente non voleva credere. "Randy Jackson, ha detto che il fratello era terrorizzato durante il periodo antecedente al suo processo per molestie su minore nel 2005 a Santa Maria. A un certo punto Randy Jackson ha detto che ha dovuto portare suo fratello in ospedale perché "era sotto l'influenza di qualcosa." Ha detto che non aveva idea di quali farmaci Jackson stava prendendo. "Era molto spaventato, e ho dovuto convincerlo ad andare in tribunale", ha dichiarato Randy Jackson. (AP)

Ha detto che quasi ogni volta che cercava di intercedere era dopo una chiamata dalla tata che si preoccupava per i figli di Michael Jackson e gli disse che il cantante aveva finito con la prescrizione di farmaci. Ha detto che non ha mai visto suo fratello prendere farmaci, ma lo ha visto due volte in una condizione in cui il suo discorso era impastato. Ha detto che in seguito ha licenziato la tata dopo che lui la incontrò in una farmacia mentre prelevava farmaci per il cantante. Randy Jackson, ha detto di non aver mai sentito parlare del farmaco Propofol fino a dopo che il fratello è morto per overdose dell’anestetico. Randy Jackson ha anche testimoniato che a un certo punto, ha scritto una lettera a tutta la sua famiglia, compresa sua madre, dicendo che dovevano aiutare Michael. "Lui è un tossicodipendente, e non è responsabile. La famiglia deve intervenire e fare qualcosa al riguardo," ha testimoniato Jackson . Ha anche detto che suo fratello ha rifiutato più volte di andare in riabilitazione. "Gli ho detto che lo stavo portando in riabilitazione e lui ha detto che non sarebbe andato. Gli ho detto, 'Sì, andrai.' E diceva 'No, non andrò", ha testimoniato Randy. (CBSLA)

Michael Jackson ha subito in segreto una quasi overdose a Beverly Hills nel 2005 e ha allontanato più di una mezza dozzina di interventi organizzati dai suoi parenti preoccupati, ha sentito venerdì una giuria di Los Angeles. Circa l’overdose, nel frattempo, è arrivata dopo il processo in una casa a Beverly Hills chiamata Shadow Wood, secondo la testimonianza video. Randy Jackson ha dichiarato che la Rwaramba lo ha chiamato in preda al panico dopo che Jackson presumibilmente aveva preso troppi farmaci ottenuti in suo nome. Ha detto che Jackson era fuori di sé, parlando con "difficoltà di parola", mentre i suoi figli e gli ospiti erano all'interno del residence. "Era certamente sotto l'influenza di qualcosa che stava alterando il suo normale modo di comportamento," ha ricordato Randy Jackson. Il fratello ha detto che ha confiscato tutti i farmaci che riuscì a trovare e stava al piano di sotto cercando qualcosa da mangiare quando ha sentito che Jackson era "crollato". Randy Jackson ha anche testimoniato che la sua famiglia ha organizzato almeno 10 interventi per cercare di ottenere la pop star fuori dalle varie dipendenze da farmaci. Randy Jackson ha detto che raccolse suo fratello da terra, lo mise su un letto e corse dietro l'angolo per cercare un medico. Ha detto che il medico diede a Jackson qualcosa per "contrastare" gli effetti del sovradosaggio e disse di non lasciare il fianco dell'icona pop. "Qualcuno dovrebbe dormire accanto a lui, assicurarsi che non vomiti o soffochi, qualcosa di simile", disse il medico, secondo Randy Jackson. Ha ricordato ben 10 tentativi di interventi con Jackson che iniziarono a Taiwan durante uno dei tour del cantante e comprendevano anche un intervento in un hotel di New York, nel 2000, di "quattro o cinque" viaggi a sorpresa a Neverland Ranch e un tentativo nella residenza di Jackson a Las Vegas dopo il processo del 2005. Randy Jackson ha detto che ha anche scritto una lettera a tutti i membri della sua famiglia spiegando la sua preoccupazione che suo fratello era un tossicodipendente. "Ho messo in copia tutti. Ciascuno. Mi sono assicurato che tutti lo sapessero, dicevo che lui ha - lui è un tossicodipendente, e, a questo punto, i tossicodipendenti non sono così responsabile di quello che fanno", ha detto. Egli ha detto che è "sconvolgente" per lui che la Rwaramba sembrava fornire farmaci per il fratello e poi lo chiamava per raccogliere i pezzi. Ha detto che sarebbe corso in farmacia per confrontarsi con lei sulle sue azioni. Randy Jackson ha detto che a suo fratello non gli piaceva l'interferenza e avrebbe "isolato" se stesso, in particolare durante l'ultimo anno della sua vita. "Non avevo paura di dirgli di no. Quindi avrebbe davvero – avrebbe, tipo, avuto uno scontro fisico con me, perché io non avevo paura di dirgli di no. Ma lui è più o meno 41 kg, quindi è non che avrebbe fatto molto", ha detto Randy Jackson con una risata. Alla domanda se sua mamma credeva che Jackson avesse un problema, Randy Jackson ha detto che lei "non voleva ammettere la realtà". "Non voleva crederci," ha detto. Ha detto che Jackson sapeva "fare le moine" alla sua mamma. (NYDailyNews)
Prima deposizione, 06 Novembre 2012
Domanda: “Conosce Grace Rwaramba?
Risposta: “Sì, e ho licenziato anche lei”.
Domanda: Perché?
Risposta: “Perché me lo chiese”
Domanda: “suo fratello Michael?”
Risposta: “Sì”
Gli avvocati hanno stipulato che il licenziamento si è verificato nel 2004/2005.

Randy ha detto che lui e Michael erano molto vicini, dal momento che erano vicini di età. Randy ha detto che non si ricorda quando è stata l'ultima volta che ha parlato con MJ. Ha detto che MJ era in viaggio.
Domanda: “L'ha chiamato nel 2009?“
Risposta: “non ricordo”
Domanda: “L'ha visto nel 2009?“
Risposta: “non ricordo”

Randy ha detto che Frank Dileo era il manager di MJ. "Da quello che ho capito fino a quando mio fratello è morto", ha spiegato. C'è stato un periodo in cui era il manager, poi non manager, poi manager di nuovo, ha detto Randy.

Domanda: “suo fratello non voleva vederla e lei è andato per vederlo?”
Risposta: “Sì”
Domanda: “in un paio di occasioni? “
Risposta: “Sì, 3 o 4 volte”
“Volevo essere sicuro che lui fosse ok”, ha testimoniato Randy.

Il fratello di MJ ha detto di un intervento che è stato a Las Vegas, poi a New York, poi a Los Angeles. Randy ha ricordato 3 periodi e l'intervento che è stato tentato. "Perché io avevo ricevuto una chiamata che lui stava abusando dei farmaci da prescrizione", ha detto Randy. Grace lo chiamò, lui è sicuro che lei chiamava qualcun altro. Randy ha detto che era intorno al periodo del processo, non sa se prima o dopo, non è sicuro. MJ si trovava a Las Vegas. Randy ha detto che è andato lì con Jackie, Rebbie, forse Janet, forse Marlon. Randy ha detto che ha parlato con Grace, anche gli altri fratelli hanno parlato con lei. "Forse abbiamo avuto una conferenza telefonica."

Domanda: “Ha mai creduto che MJ stava abusando di farmaci da prescrizione prima?”
Risposta: “Sì”.

Grace chiamava Randy prima sull’utilizzo di MJ dei farmaci da prescrizione. Ha detto che lei lo ha chiamato due o tre volte prima. Randy affrontava MJ ogni volta che Grace lo chiamava. Randy ha detto che la sicurezza gli disse che MJ non voleva vederlo. Arrivò in macchina ed entrò in casa.” Il cancello era aperto, sono arrivato in macchina e sono entrato”.

Domanda: “Ha visto MJ? “
Risposta:”Sì. Gli dissi che lo stavo portando in riabilitazione", ha dichiarato Randy. "Disse che non sarebbe venuto. Gli dissi verrai, disse di no”.
MJ non è andato in riabilitazione. Randy ha detto che gli altri fratelli dissero a MJ la stessa cosa, di andare in riabilitazione.
Domanda: ”Ha ammesso di avere un problema? “
Risposta: “No”
Domanda: “ha negato di avere un problema con la prescrizione di farmaci a quel tempo? “
Risposta: “No”
Domanda:”Ha anche detto se aveva o no avuto un problema con i farmaci da prescrizione in quel momento? “
Risposta: ”No. No, non lo disse”

Sono stati con MJ per 2 ore. Randy ha detto che MJ gli disse: “Non ti preoccupare, sto bene. Non ho intenzione di andare”.
Domanda: “Le è sembrato stare bene”?
Risposta: “Al momento sì”
Domanda: “Se ne andò pensando che avesse un problema”?
Risposta: “Sì “
Domanda: “Quando è avvenuta la successiva discussione?”
Risposta: “Questa potrebbe essere stata l'ultima volta, forse. Ci sono stati momenti precedenti. Era proprio intorno al processo di Santa Maria, ha detto Randy. "E' stato dopo, credo."
Domanda: “Fino al momento della sua morte non ha mai discusso di nuovo con lui? “
Risposta: “No “
Domanda: “Perché no? “
Risposta: “non avevo ricevuto telefonate da Grace o da chiunque”

Randy ha detto che Leonard Rowe gli disse che MJ poteva avere problemi con la prescrizione di farmaci. Ha pensato che era intorno al periodo degli spettacoli di Londra che erano in preparazione. Randy: “No, mi permetta di correggere questo. Inizialmente stavamo partecipando al nostro tour, il tour dei fratelli. C'era preoccupazione allora”.

Domanda: “Ne ha mai parlato con i suoi genitori? “
Risposta: “Sì”
Domanda: “La loro reazione?”
Risposta: “contrariati”
Domanda:” Con? “
Risposta: “Lui non stava ricevendo l'aiuto di cui aveva bisogno”.

Randy ha detto che non sa se i genitori hanno parlato a MJ. Randy e Janet erano insieme ad un medico per l'intervento a Las Vegas. Era un esperto interventista, ha testimoniato Randy.

Domanda: “Come ha fatto a saperlo? “
Risposta: “Me lo disse”
Domanda: “Lo aveva già incontrato prima? “
Risposta: “No. In internet, forse”
Domanda: “Era questo signor Webb? “
Risposta: “No, non ricordo”
Domanda: “Oltre i fratelli ed il medico c’era lì qualcun altro che arrivò ? “
Risposta: “non ricordo chi era il secondo tizio. Non l’ho organizzato io, lo sapeva Janet”

Hanno parlato a MJ mentre erano lì, ha detto Randy. Non si ricorda in particolare quello che è stato detto, ma che la famiglia lo amava, lo voleva aiutare. Randy ha detto che ha incontrato il medico interventista a Madeo per il pranzo, probabilmente ha incontrato il medico una volta in precedenza. Ha detto che voleva sapere solo quello che fanno e quale è la procedura qui, ciò che suggeriscono. Randy ha discusso del lasso di tempo di MJ in riabilitazione prima con il cantante. Randy ha detto che pensa che era una volta che MJ era in riabilitazione. Randy ha detto che disse al dottore che c’erano stati dei tentativi precedenti per aiutare MJ e che non avevano avuto successo, avevano bisogno di un aiuto professionale. Randy ha discusso con i medici dei tentativi di interventi. Randy non ha parlato di nuovo con i medici in seguito. Inoltre Michael, aveva la sicurezza presente.

Domanda: “Lei ha parlato di un altro intervento a New York?“
Risposta: “Sì“

Randy crede che il tentativo di New York è accaduto prima del periodo di Las Vegas. Ha detto che era preoccupato per MJ, dei "farmaci", "dell’abuso di farmaci". Grace aveva chiamato Randy ogni volta. Janet, Rebbie e Tito erano con Randy a New York. E' successo nella prima metà del 2000. Grace lo chiamò, chiamò la famiglia, gli altri membri della famiglia, Rebbie, Tito, Janet, ha detto Randy. “C’è bisogno che tu venga qui”, ha detto Randy che gli disse Grace. Non aveva bisogno di dire altro. "Perché, è mio fratello", ha spiegato Randy. Randy è andato con la famiglia solo per l'intervento di New York.

Domanda: “Accettò di vederla?”
Risposta: “Credo, appena entrai”
Non è voluto andare ha detto Randy circa il suo tentativo di portare MJ in riabilitazione.
Domanda: “Gli disse di andare?”
Risposta: “Sì”
Domanda: “le ha detto che non lo avrebbe fatto? “
Risposta: “Sì “

Randy non ricorda i dettagli della conversazione, se MJ ammise o no di abusare dei farmaci da prescrizione. MJ non è andato in riabilitazione, Randy non lo disse ai genitori, ha detto che non voleva stressarli. Randy chiamò Grace. "Mi disse che lui si era ripulito"

Domanda: “Come? “
Risposta: “Perché ero lì, probabilmente”.

Randy ha testimoniato che i fratelli parlarono con lui. "Digli che la sua famiglia lo ama, siamo preoccupati per lui."

Domanda: “era pulito dopo l'intervento di Las Vegas”?
Risposta: “Sì “

Randy: “Smise di usare queste cose, per quanto ne so, smise di usarli. L’ho saputo da Grace, praticamente da Grace. Randy non sa come si era ripulito. L'intervento al Ranch si è verificato dopo New York. Ha ricevuto una telefonata da Grace "Devi venire qui." Randy lo disse ai fratelli, a Rebbie, ai fratelli, a Janet. Avevano un'altra teleconferenza. I genitori non erano nella telefonata. Randy: “Credo che mia mamma lo venne a sapere da Grace. La mia famiglia venne con me, ha detto”.

Domanda: “sua mamma andò? “
Risposta: “Credo di sì. Janet, Rebbie, no Marlon, non certo LaToya, no Jermaine, Tito forse, Jackie.
Randy ha detto che entrò. Uno dei fratelli scavalcò la recinzione per aprire il cancello
Domanda: “Perché la sicurezza non vi lasciò entrare? “
Risposta: “Sì”. Non l’abbiamo chiesto”.

MJ non voleva andare in riabilitazione in quel periodo. I fratelli rimasero un paio d'ore. C’era solo la famiglia, nessun medico.

Domanda: “Crede che suo fratello avesse problemi con i farmaci dai prescrizione? “
Risposta: “Sì”
Domanda: “MJ negava che aveva un problema con i farmaci da prescrizione? “
Risposta: “Sì”
Domanda: “Ha anche rifiutato di andare in riabilitazione? “
Risposta: “Sì”

“Io non gli ho creduto”, ha testimoniato Randy, chiudendo lì la faccenda mentre il fratello parlava di quello, ha detto Randy. Neanche gli altri membri della famiglia non gli credevano. Mia mamma non ci credeva, ha spiegato Randy. "Ma è la mia mamma, lei non voleva crederci."

Dopo l'intervento di Las Vegas, Randy ha detto che ha visto MJ ripulito. Era nelle vicinanze, era vicino il processo di Santa Maria. Lo fece e basta, e si preparò per il processo, ha spiegato Randy. MJ non ha mai discusso di qualsiasi problema della droga con Randy, mai.

Sono stati al Ranch per 2/3 ore. Randy ha discusso con MJ dopo l'intervento al Ranch. “Gli dissi che volevo che andasse dal terapeuta con me”, ha descritto Randy. Ha detto che questo è stato dopo il processo di Santa Maria, dal quale acquisì delle cose.

Randy ha detto che è andato a visitare Frank DiLeo in ospedale dopo che era stato in coma. Conosceva DiLeo da 20-30 anni. Randy ha saputo che DiLeo era ritornato come manager di MJ mentre stavano mettendo insieme la spettacolo allo 02.

Domanda: “Era un buon manager?“
Risposta: “Sì”

Domanda: “MJ le ha parlato del suo cuoio capelluto bruciato? “
Risposta: “Sì. Ha detto che era doloroso.“

Sono andato a fargli visita in ospedale, ha detto Randy di MJ. Non ha mai discusso con MJ dell’insonnia, dei problemi di sonno.

Randy non sapeva di MJ che prendeva degli anestesisti nei tour. Randy ha detto che non ha mai visto MJ prendere farmaci da prescrizione o droghe illegali. Non ha mai sentito parlare di propofol o Diprivan prima della morte di MJ.

Domanda: “suo fratello ha mai discusso dell'assunzione di farmaci per dormire? “
Risposta: “No”. “Non ho mai ricevuto una telefonata per droghe illegali”, ha spiegato Randy.
Domanda: “Quando è arrivato a credere per la prima volta che MJ aveva un problema con i farmaci da prescrizione? “
Risposta: “Suppongo che sia stata Grace”.

“La prima volta è stato a Los Angeles, lei mi chiamò”, ha detto Randy. “Era intorno al 2000, l'anno 2000. Lei mi disse che era preoccupata”, ha descritto Randy. "Perché lui stava usando troppo la prescrizione dai farmaci".

Domanda: “Quali medicine?”
Risposta: “Sedativi, in qualunque modo sono chiamati, sedativi”.

Randy non ha parlato a MJ di quello, a questo punto. Ha parlato con Rebbie. "Io stavo indagando su questo, parlavo con la gente intorno a lui." Randy: “Inoltre, se ben ricordo, provai a chiamare un medico a Las Vegas e un medico in Florida, ma non volevano parlare con me su di questo. Randy ha detto che ha dimenticato i nomi dei medici. Parlò ad amici medici che conoscevano le sue preoccupazioni dell’ abuso di farmaci da prescrizione di MJ.

Domanda: “Era dipendente? “
Risposta: ”Non lo so, non ero sicuro, non ero certo su questo”.
Randy: “Solo un uso eccessivo, forse, non so se potrei chiamarlo un tossicodipendente, io non sono un medico”.
Domanda: “Le ha mai detto che aveva un problema con farmaci da prescrizione? “
Risposta: “No”.
Domanda: “Ha mai parlato che credeva che suo fratello avesse un problema con la prescrizione di farmaci con sua madre? “
Risposta: “Sì“

Questo è stato dopo il secondo tentativo di intervento a Neverland, ha testimoniato Randy, che era lo stesso di quello dove partecipò sua madre. Randy ha detto che ha avuto una telefonata con sua madre, ha iniziato la conversazione. “Le dissi che dovevamo pianificare un intervento e del suo essere madre, perché lei era lì”.

Domanda: “Sua madre le ha mai detto che lei credeva che suo fratello avesse un problema con la prescrizione dei farmaci?”
Risposta: “No, no, lei non mi ha detto che lo credeva”

Randy ha detto che lui e suo padre hanno cercato di chiamare MJ mentre viveva nella casa di Carolwood. "Abbiamo fallito", ha detto. Randy: “C'è stato un problema di droga. Lui non stava mangiando. Tutte queste cose accadevano contemporaneamente. E, si sa, un sacco di pressione. Randy: “Leonard Rowe era molto coinvolto negli spettacoli e mi stava dando i rapporti che lui non sembrava stare troppo bene. Randy ha detto che erano preoccupati per l'abuso di farmaci nel periodo in cui MJ viveva nella casa a Carolwood. Randy aveva già scelto un centro di riabilitazione per portare MJ. Era nella zona della baia di San Francisco. Lo stesso luogo dove lavorava l’interventista.

Randy ha detto che suo fratello non beveva. "Non l’ho mai visto bere alcool."
Domanda: Dal 2000 fino al momento in cui suo fratello è morto, c'erano dei periodi che ha creduto che non aveva problemi con i farmaci da prescrizione? “
Risposta: “Sì “

Seconda parte della deposizione, registrata il 26 marzo 2013.
Randy ha detto che Michael si divertiva in tour.
Domanda: “Perché dice questo? “
Risposta: “Beh, perché a noi ci piaceva andare in tour, esibirci. “
Domanda: “Ha mai visto alcun segnale che lui era dipendente dai farmaci in tour? “
Risposta: “No”.

Oltre alle volte che Randy ha descritto nell'ultima deposizione, ha detto che ha visto segni che MJ era dipendente dai farmaci a casa. Randy ha detto che questo è stato nel 2005 presso la casa di Shadow Wood a Beverly Hills. "Era sotto l'effetto di qualcosa". Randy ha detto che il suo discorso era impastato. Poi Grace, la sua tata, gli avrebbe detto tutto il tempo, "Devi venire qui. Qualcosa non va. "Mi avvicinai per aiutarlo e portare via tutto, come potevo, ha testimoniato Randy. Grace chiamò Randy di andare nuovamente. "Aveva bisogno di aiuto. Lui non stava così bene". Randy: “Avevamo discusso di questo prima, quindi sapevo cosa stava succedendo”.

Domanda: “E che cosa ha visto quando è andato lì?”
Risposta: “Era sicuramente sotto l'effetto di qualcosa che stava alterando il suo normale modo di comportamento. Ho cercato di dargli un po’ di aiuto”.

Randy ha detto che ha cercato di portare via ogni cosa, da Grace anche. "Era ironico, perché le glieli stava dando, ma si lamentava". Randy ha detto che alcuni farmaci da prescrizione erano a nome di Grace. "E’ stato sconvolgente per me. Penso che lei avesse delle difficoltà a dirgli di no".

Domanda: “Ha cercato in giro in casa e ha preso le bottiglie?”
Risposta: “Ho fatto finta di sapere dove era tutto”.
Randy: “Perché a cosa servirebbe aiutarlo se si sta lasciando la roba lì?”
Randy ha detto che non c'era molto da parlare con MJ poi. “Sì, potevo parlare con lui, ma avrei scelto i miei momenti. Avrei aspettato finché lui sarebbe stato un po’ più in sintonia”
Domanda: “le ha detto cosa stava prendendo in particolare?”
Risposta: “No “
Domanda:” Ha fatto qualcos’ altro oltre a portarli via? “
Risposta: “Sono andato al piano di sotto, penso che avesse alcuni amici. E sono andato al piano di sotto per mangiare qualcosa”.

Randy: “Corsero al piano di sotto e mi dissero che lui era crollato. E sono andato al piano di sopra. Lo raccolsi, lo misi sul letto, era piuttosto tardi. Randy: “E se ben ricordo, ho chiamato il mio medico che viveva letteralmente dietro l'angolo. Il mio medico si avvicinò e si prese cura di lui, ha detto che sarebbe stato bene. Randy ha detto che il medico somministrò qualcosa a MJ che potesse contrastare, contribuire a contrastare qualsiasi cosa che aveva fatto. Lo lasciò riposare. Qualcuno avrebbe dovuto dormire accanto a lui, assicurarsi che non vomitasse o soffocasse, qualcosa di simile, disse il dottore a Randy. Randy incaricò uno dei Cascio di dormire accanto a MJ. Pure lui rimase tutta la notte. La mattina dopo, Randy ha detto che MJ stava dormendo abbastanza tardi. "Volevo assicurarmi che stesse bene, poi me ne andai", ha detto. Randy chiese il giorno successivo a MJ se si ricordava che cosa era successo. Ha detto che MJ rispose "no, no, ma avevo capito". Ha detto che lo ha preso per aiutarlo a dormire, e disse che era un errore e che lui era dispiaciuto di ciò”, ha testimoniato Randy. “Ero solo un po’ sorpreso da questo, forse”, ha detto.

Domanda: “Era preoccupato per MJ a quel punto?”
Risposta: “Sì”
Randy: “Ho organizzato e predisposto numerosi interventi, ho cercato di aiutarlo molte volte”.
Domanda: “Lei ha parlato di Grace che lo avrebbe chiamato, ma gli stava somministrando i farmaci?”
Risposta: “Sì. L’ho incontrata un paio di volte in farmacia”.

Interventi: New York, Neverland, Las Vegas
Domanda: “Ce ne sono stati altri? “
Risposta: “ce ne è stato più di uno a Neverland”.

Ce ne sono stati un paio laggiù. Non so, forse 4 o 5, ha risposto Randy. Fu intorno al 2004, 2005. O 2005-06. Randy ha detto di aver trascorso un sacco di tempo con lui, così ha potuto guardare da vicino quello che stava succedendo.

Randy:” ho scritto delle lettere alla mia famiglia circa il problema di MJ e che dovevano fare qualcosa per aiutarlo”.
Domanda: “A chi ha inviato la lettera ?”
Risposta: “a tutti, ho messo in copia tutti. Ho fatto in modo che tutti lo sapessero”.
Randy:” Lui è un tossicodipendente, e, a questo punto, i tossicodipendenti non sono così responsabili di quello che fanno”. Randy: “Quindi questo è dove la famiglia deve intervenire e fare qualcosa perché il loro desiderio diventa fisico”.
Domanda:”l’ha inviata inoltre a sua madre?”
Risposta: Ognuno ne aveva una copia”.
Ha scritto la lettera su carta e aveva un assistente per copiarla. Ha detto che non tutti nella sua famiglia guardano le email.
Domanda:”Ha avuto risposte? “
Risposta: “Penso che tutti erano in stato di shock, forse un po’ in negazione. Ho sempre avuto risposte, da mio papà, Rebbie e Janet, sempre.”
Randy: “No, mia mamma no. Come una mamma, credo che forse era difficile per lei, si sa, per una madre vedere quello”.

I 4-5 interventi a Neverland sono stati tra il 2004-2006. "Uno di loro includeva mia mamma", ha dichiarato Randy. Rebbie e Janet hanno continuato, tranne uno o due.

Domanda:”Descriva i 3-4 interventi supplementari “
Risposta: “il primo a Neverland, non quello dove era presente KJ. Janet, io stesso, Rebbie. Forse mia madre era in quello lì. Credo che mia mamma era lì”.
Katherine era presente ad un solo intervento, ha detto Randy. "Deve essere stato il primo, intorno al 2002-2003, a Neverland.
Randy ha detto che Rebbie e Janet erano sempre solidali, sempre con lui. "Mio padre anche."
Domanda: “ Che cosa è successo quando è arrivato a Neverland? “
Risposta: “Penso che in quel momento lui non era lì”.
Randy non parlò con MJ quel giorno. Ha detto che la gente avrebbe fatto una soffiata a MJ . "Quindi è una cattiva notizia. Randy stava dando una scossa alle cose ".

Dopo Las Vegas, non ci furono più interventi, ha detto Randy. "Ho cercato di aiutarlo, ma non ho potuto ottenere più persone per organizzare l'intervento" Randy ha cercato di saltare il cancello un paio di volte. "Mio padre ed io abbiamo cercato un paio di volte di poterlo aiutare". La casa di Shadow Woode era di 4650 metri quadrati. Randy ha detto che la odiava, era semplicemente troppo grande.

Randy: “Michael non voleva davvero avere la sua famiglia troppo nelle vicinanze, credo perché non voleva farci vedere lui in quel modo, specialmente da me.”
Domanda: “Potrebbe dare un intervallo di tempo di quello che stava accadendo? “
Risposta: “E' successo oltre un lasso di tempo, quando io c’ero, smise anche di farlo.”
Randy: “Quando lo stavo aiutando con la situazione a Santa Maria sono riuscito a farlo smettere. Ho licenziato Grace, ho smesso di farla entrare.”

Randy ha detto che a MJ davvero gli piaceva stare con i suoi figli. Cucinava per loro. Era in un posto fantastico, ha detto Randy. "Poi Grace si ripresentò e lui iniziò a utilizzarli nuovamente. Ero molto incazzato a riguardo". Randy ha detto che lui iniziò giusto prima del processo di Santa Maria, ma MJ era pulito. Disse a Rebbie ", non lasciare il suo fianco", perché non mi fidavo di Grace. Randy: “l’ho licenziata di nuovo, ho notato che quando lei era in giro c'era uno schema. Ogni volta che lei è in giro, lui è sciupato. Così l’ho licenziata di nuovo”.

Domanda: “tutti gli interventi sono stati prima del processo di Santa Maria?”
Risposta: “Ce ne è stato uno dopo, Las Vegas è stato dopo”.

Randy: “li stava usando di nuovo perché c'era un ... era abbastanza inquietante per me”. Randy: “C'era un articolo di People Magazine che era uscito che parlava del suo uso di droga. Grace gli disse che c’ero io dietro a questo articolo. Randy: “Grace e in effetti Raymone Bain perché ho licenziato tutte e due. Ho licenziato entrambe ovvero probabilmente per ciò che hanno detto, ha opinato Randy. "Non aveva niente a che fare con me."

Randy ha detto che MJ ha convinto la gente nella sua famiglia a firmare una lettera che era su People Magazine dicendo che lui non aveva mai fatto uso di droghe. "Sono rimasto veramente turbato da questo." Ha detto che lui non era dietro l'articolo, ma non ha firmato la lettera. Janet, Rebbie e neanche suo padre hanno firmato. La lettera è stata un'idea di MJ, ha detto Randy.
Domanda: “La mamma lo ha firmato?”
Risposta: “Mia mamma, LaToya, tutti i miei fratelli”.
Randy: “Mia mamma, sa, lei avrebbe voluto crederci. Lei è una mamma, sa. Mi sentivo male per lei”.
Randy: “Ha mai creduto che lui avesse un problema? Si, ma credo che lei non voleva ammettere la realtà, non voleva crederci.

Randy: “MJ non voleva parlare troppo con me. Perché forse non io avevo paura di dirgli di no”. Randy: “Avrebbe avuto uno scontro fisico con me, io non avrei avuto paura di dirgli di no. Ma lui era 40 kg, non avrebbe fatto molto”.

Randy ha detto che MJ era davvero spaventato prima del processo di Santa Maria. E in qualche modo Grace era in grado di dargli qualcosa. Randy: “lui non voleva andare in tribunale. Non si presentava in tribunale. E io stavo andando fuori di testa perché era al telegiornale”. Randy: “Sono andato in ospedale e MJ disse "Non so a cosa stai pensando. Non entrerò in quell'aula quindi non ci penso nemmeno Randy”. Randy:” E io dissi "Va bene, ma tu andrai in tribunale." "No, non ci andrò”. Domanda: “lui era in ospedale perché ha avuto una reazione al suo uso di droga?”
Randy: “No. Era in ospedale, perché non voleva andare in tribunale”. Randy ha detto che quando Grace era intorno a MJ, era sotto l'influenza di qualche tipo. "Ma dovevamo andare in tribunale e aveva il dottore con lui". Randy: “Poi ho scoperto in seguito che lei gli ha dato un cerotto. Ero livido. Randy non sa che tipo di cerotto fosse. Ha detto che MJ farfugliava . "Aveva davvero paura di andare in quel tribunale”. Randy: “Non sapeva di chi fidarsi, perché la gente intorno a lui gli mentivano, dicendogli le cose solo per proteggere le loro posizioni”.
Quelle erano le uniche due volte in cui Randy lo ha visto sotto l'influenza. "ricevevo chiamate da Grace ogni volta”, ha detto. Randy ha detto che l'ultima volta che Grace lo ha chiamato è stato molto tempo fa". “La mia presenza era nota, non c'era molto di più. Lei non aveva bisogno di chiamare". Randy: “Stava facendo bene in Irlanda, da quello che ricordo. 2006-07, 2007-08 intorno a quel periodo.

Domanda: “Sa se dormiva bene durante il tour? “
Risposta: “dormiva bene”
Randy ha detto che MJ non aveva problemi di sonno che lui sapesse.

Randy: “Mio padre ed io abbiamo cercato di andare a casa a Carolwood. Non mi hanno lasciato passare. Mio fratello non voleva che io lo vedessi così”.
Domanda: “Chi ha visto lì?”
Risposta: “il servizio di sicurezza”.
Hanno detto a Randy "non è qui, non è qui". Randy ha domandato se lui non era lì perché avevano il cancello chiuso. “Aprilo, non è una cosa importante". Dopo essere stato respinto, Randy sarebbe poi tornato a casa.
Domanda: “Dopo Carolwood, lei o il padre avete preso qualsiasi altra azione?”
Risposta: “No, dopo quel periodo nessuno”.

Randy ha parlato di interventi a New York, Neverland, Las Vegas. E c'è stato un altro intervento a Taiwan.
Domanda: “E’ andato a Taiwan? “
Risposta: “Sì, con Rebbie e alcuni membri della famiglia”

MJ stava facendo degli spettacoli a Taiwan. Randy ha detto che quello che lo ha spinto ad andare a Taiwan è stato il fatto che aveva bisogno di aiuto, lui era lontano, abbiamo detto che dovevamo andare. Randy: “Non sapevo nulla, ma abbiamo sentito delle cose. Ecco perché eravamo lì. Randy ha detto che in Taiwan lo hanno visitato, gli hanno dato l'amore della famiglia, lo hanno voluto farlo sentire confortato in modo che non avrebbe pensato a fare quelle cose”.

Domanda: “Le è sembrato che stava usando droga in quel momento? “
Risposta: Sì, il suo discorso era impastato, ma niente di terribile”.

Questo è stato probabilmente il primo, il primo intervento, ha detto Randy.

Domanda: “MJ si stava isolando? “
Risposta: “Sì, lo faceva”.
Domanda: “lo stava facendo nei 5 anni prima della sua morte? Si era isolato? “
Risposta: “Oh, in parte” .
Domanda: “Ha parlato con lui regolarmente? “
Risposta: “Io non parlo regolarmente con nessuno nella mia famiglia”.
A volte si sarebbe isolato perché non voleva che le persone sentissero la sua voce, ha detto Randy.
Domanda: “Perché lui poteva usare i farmaci? “
Risposta: “Sì “

Randy: “dopo che MJ è morto, tutti erano scioccati. Ero davvero dispiaciuto con tutta la roba che stava succedendo in tribunale con Branca, Weitzman. Randy: “Stavamo ancora cercando di capire come piangere, e queste persone sono in tribunale, e il testamento, e questa assurdità. Non avevo ancora nemmeno sepolto mio fratello”, ha detto Randy.

Randy ha detto che ha messo tutto da parte e stava mettendo insieme questo memoriale per lui e lo ha fatto con la AEG, Kenny Ortega e quei ragazzi.
Domanda: “Ha avuto un'esperienza positiva con AEG?”
Risposta: “orribile! (Ride) No, sto solo scherzando. Sono stati cordiali. Sono stati molto gentili”.
Randy:” Ho praticamente dormito lì per mettere insieme lo spettacolo”.
Domanda: “ricorda di aver raccontato a Randy Phillips che lei pensava che Michael era fortunato ad avere AEG coinvolta nel suo ritorno sul palco?”
Risposta: “Non mi ricordo di aver detto questo, ma questo non significa che non l’abbia detto. In un certo senso provavo quello al momento”
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3886958

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:31 am

Giorno 67° 12 Agosto 2013
Katherine Jackson è in tribunale

Prima dell'inizio della sessione, gli avvocati hanno discusso con il giudice per i prossimi testimoni / prove senza la presenza della giuria. (ABC7) Il contabile forense William Ackerman è il testimone di oggi. Testimonierà sulla storia finanziaria di Jackson, le sue spese. La testimonianza è iniziata in ritardo (circa 50 minuti) perché gli avvocati stavano discutendo problemi riguardo le opinioni di Ackerman e se poteva testimoniare. L'avvocato del querelante Brian Panish sosteneva che la testimonianza di Ackerman avrebbe dovuto essere bloccata perché era ridondante. Panish ha sostenuto che un altro testimone della difesa, Eric Briggs, aveva testimoniato circa i debiti di Jackson e l'opinione di Ackerman sarebbe stata ridondante. Gli avvocati di AEG Live tuttavia hanno sostenuto che l'opinione di Ackerman era sulla storia finanziaria e sulle spese di Jackson e non era un duplicato. Ci sono 200.000 pagine di documenti finanziari di Jackson, che costituiscono la base del parere di Ackerman. Molti sono dal 2000. Il giudice ha accettato di consentire ad Ackerman di testimoniare, ma ha detto ad AEG di togliere alcune immagini dalle slide che verranno mostrate alla giuria. Per esempio, il giudice ha detto ad AEG di togliere delle slide che mostrano una BMW e il logo di Harvard. AEG ha detto che quelle erano cose a cui i figli di Jackson potrebbero avere diritto. Il giudice ha anche detto ad AEG che non doveva mostrare una immagine della villa di Carolwood come esempio del tipo di alloggio di Jackson (AP)
Questo pomeriggio gli avvocati dei querelanti hanno sostenuto che alcune delle slide di Ackerman e parte della testimonianza dovrebbero essere tolte. L'avvocato dei querelanti Brian Panish dice che la testimonianza di Ackerman circa i consumi di Michael Jackson, che comprende i pagamenti di interessi, è impropria. Panish ha sostenuto che le cifre di Ackerman creano un paragone improprio fra le cifre dell'esperto dei querelanti Arthur Erk sulle spese di MJ. Gli avvocati di AEG live dicono che il problema può essere risolto nel controinterrogatorio, ma il giudice vuole sentire più argomenti al mattino. Parte della sua testimonianza e dei grafici mostrati alla giuria potrebbero venire rimossi, ma il giudice ha chiarito che vuole pensarci ancora un po'. (AP)

Testimonianza di William Ackerman



Esame diretto per AEG
Quando Ackerman è salito sul banco dei testimoni ha portato due grandi scatole di documenti. Ackerman ha iniziato tirando fuori raccoglitori grandi e piccoli e accatastandoli dietro di lui sul banco dei testimoni. Gli ci sono voluti 3 minuti per prepararsi. (AP)

AEG ha chiamato un nuovo testimone sul banco, William Ackerman. Prima di sedersi Ackerman ha disposto diversi grandi raccoglitori da 2 scatole. Sabrina Strong ha fatto l'esame diretto di Ackerman. Ha chiesto quanto è alto. L'esperto ha detto 2,04 metri. Ad Ackerman è stato chiesto di determinare l'importo del sostegno che i querelanti hanno ricevuto e potevano aspettarsi di ricevere se MJ fosse vissuto. (ABC7)

Ha detto che ha fatto un esame approfondito delle informazioni finanziarie che gli sono state fornite, ha fatto una valutazione finanziaria di MJ. Ackerman lavora attualmente presso la Freeman & Mills, società di consulenza in materia di contabilità, finanza, economia, pratiche commerciali, in particolare configurazioni aziendali. Ha lavorato nella ditta di contabilità per poco più di 22 anni. Ackerman ha detto che il suo lavoro primario è nel settore danni, dice che lavora in diversi casi e sono tutti diversi. Lavora in tutti i tipi di controversie civili e alcune in materia penale. L'unico contenzioso di cui la sua ditta non si occupa è lo scioglimento coniugale. Ackerman ha studiato Business Administration con specializzazione in contabilità presso la Georgetown University. Ackerman ha testimoniato in poco più di 60 casi, tutti come testimone esperto. Ha detto che è stato assunto al 50% da querelanti e al 50% da imputati. "Non scelgo i miei clienti, loro scelgono me", ha detto Ackerman. Il testimone ha testimoniato per conto di O'Melveny & Myers (lo studio legale che rappresenta AEG, ndt) una manciata di volte. Ha anche lavorato su diversi casi di danno da morte. Ackerman ha detto che probabilmente ha lavorato su 1000 argomenti riguardo le questioni di danni. (ABC7) Lui è un contabile forense con la società di consulenza Freeman e Mills Inc., che gestisce un sacco di casi di contenzioso. Ackerman ha detto che ha testimoniato in circa 60 processi e in procedimenti arbitrali. Ha detto che la sua esperienza è stata divisa abbastanza equamente fra essere un testimone per i querelanti e per i casi della difesa. (AP)

Ackerman ha detto che gli è stato chiesto di provare a determinare l'importo del supporto che i querelanti avrebbero ricevuto / potevano aspettarsi di ricevere se MJ fosse vissuto. Ambito del lavoro: finanze, sostegno, contributi, doni e benefici di Michael Jackson, calcolo del valore attuale. Ackerman ha spiegato che ha sviluppato quello che potremmo definire come un profilo finanziario di Michael Jackson. Ackerman ha detto che lui / la sua ditta hanno esaminato oltre 200.000 pagine di documenti. Circa 10 persone nel suo ufficio hanno lavorato all'esame di questi documenti. La Strong ha mostrato ad Ackerman una domanda che era stata posta ad Arthur Erk. Gli era stato chiesto se avesse esaminato migliaia di documenti in questo caso. Erk ha risposto che aveva l'accesso ai documenti, ma ha deciso di leggere solo quello che pensava fosse pertinente. Testimonianza di Erk: Altrimenti avremmo speso milioni di dollari e non pensavo che questo fosse necessario. Ackerman ha detto di aver esaminato tutti i documenti, non equivaleva a milioni di dollari. Ha testimoniato che la sua ditta ha trascorso tra 2800 - 3000 ore in questo caso. Ackerman ha detto che probabilmente ci sono volute ben oltre 2000 ore solo per leggere tutti i documenti. Solo lui ci ha passato tra 650 e 700 ore. La tariffa oraria di Ackerman è di 475 dollari. Altre persone nella sua azienda addebitano tra 325 e 75 dollari l'ora. "Abbiamo presentato fatture per più di 800.000 dollari" ha testimoniato Ackerman. Ha detto che non sa come sia possibile dare un'opinione senza leggere tutto. (ABC7) La ditta di Ackerman ha fatturato più di 800.000 dollari per il lavoro nel caso, che ha riguardato la compilazione della storia finanziaria di Jackson. (AP)

Prima della pausa pranzo ha descritto nel dettaglio i debiti e i guadagni di Jackson. Ha detto che MJ è morto con 400-500 milioni di debiti. La sua testimonianza di fondo finora è stata per dimostrare che Jackson stava spendendo all'anno milioni di dollari in più di quello che guadagnava negli anni '90 e negli anni 2000. Molti milioni di dollari ogni anno venivano spesi per ripagare gli interessi sui prestiti, ha detto Ackerman. Egli inoltre non aveva una documentazione completa sulla spesa personale di Jackson nei primi anni 2000, così ha detto che i suoi debiti per quel periodo di tempo erano probabilmente superiori a quelli indicati nei suoi grafici. Nel 2001 il reddito di Jackson era di circa 15 milioni di dollari, ma le sue spese erano circa 32-33 milioni. Uno dei suoi grafici mostrava le spese di Jackson comparate con ciò che l'esperto dei querelanti Arthur Erk ha calcolato per le spese di MJ. Erk prevedeva che Jackson avrebbe speso circa 7 milioni di dollari l'anno se fosse vissuto. Ackerman ha detto che le cifre storiche erano molto più alte. Per esempio nel 2009 Ackerman ha detto che Jackson avrebbe speso una cifra vicina a 30 milioni solo in pagamenti di interessi annuali. I pagamenti di interessi erano per i prestiti garantiti dai cataloghi musicali Sony-ATV e Mijac e di varie proprietà (Neverland, Hayvenhurst.) (AP)

Ackerman ha detto che ha guardato i libri contabili e i registri di Michael Jackson e gli è stato chiesto di valutare ciò che MJ aveva pagato ai querelanti per il supporto. Ackerman: Penso che sia importante condividere con la giuria che c'era qualche dubbio sulla sua capacità di continuare a fornire supporto finanziario. (ABC7)

Prove:
A. Le spese superano le entrate
B. Debito crescente e significativo
C. Profilo della situazione finanziaria

"Le spese di MJ superavano il suo reddito su base annuale," ha testimoniato Ackerman. "Ha avuto debito significativo nel corso del tempo, gli interessi erano diventati sempre più onerosi da corrispondere," ha descritto Ackerman. Ackerman ha detto che ha messo insieme un profilo della situazione finanziaria di Michael Jackson. (ABC7)

Ha detto che si è concentrato sul periodo dal 2001 al giugno 2009, dal momento che le informazioni finanziarie sono le più complete in questo periodo. Ackerman: "Durante l'ultimo decennio della sua vita, la principale fonte di reddito era il catalogo Sony/ATV e il proprio catalogo MIJAC. Ackerman ha detto che il catalogo Sony / ATV è stato incorporato nel 1995. Come parte della transazione, MJ ha ricevuto una notevole quantità di denaro. L'esperto ha detto che MJ continuava a ricevere 6,5 milioni dollari ogni anno per i diritti d'autore e 11 milioni dollari a partire dal 2008 e avanti fino al 2014. Ackerman: "MJ aveva solo il catalogo ATV e ha ricevuto 115 milioni dollari in un periodo di tre anni di tempo per l'unione con il catalogo di Sony nel 1995. Ackerman ha detto che MJ ha pagato 49,5 milioni di dollari per il catalogo ATV, che poi è stato incorporato con Sony. (ABC7)

Ackerman ha detto che MJ aveva molteplici società. Ha detto che la maggior parte delle sue spese erano da uno delle sue organizzazioni e non da se stesso come persona. Ackerman ha testimoniato che alcune volte la disponibilità finanziaria data ad società potrebbe essere più grande del profitto, e si avrebbe una perdita. La Michael Jackson Company è la società che ha stipulato un accordo con la AEG. (ABC7)

La Strong ha mostrato un grafico delle finanze di MJ - Le spese superano le entrate

2001: 17 milioni di dollari di reddito, 33/34 milioni di dollari in spese
2008: 26 milioni di dollari di reddito, 42 milioni di dollari in spese (ABC7)

Ackerman ha detto che nel 2002, 2003 e nel 2004 non vi erano registrazione di spese personali. Così non sono state incluse nel grafico. L'esperto ha detto che quelli erano gli anni in cui MJ viveva a Neverland Ranch. E nessuna spesa è stata segnalata. Ackerman ha detto che non c'erano molti libri contabili e registri a disposizione per l'anno 2007. MJ aveva una sorta di controversia con il suo manager. (ABC7)

Ackerman ha detto che MJ stava spendendo in media 15-20 milioni di dollari all'anno più del suo reddito. (ABC7)

Le Finanze di Michael Jackson - Le spese. Erk: 6.8 milioni di dollari nei consumi. Ackerman ha detto che nel 2008 è stato di 41/42 milioni di dollari in consumi. Strong: "In quali cose ha visto che MJ avrebbe speso?" Ackerman: "Le spese maggiori erano negli interessi". Ackerman: "Tutte le spese dei diversi business che aveva, le buste paga, Neverland Ranch era molto costoso da mantenere". Ackerman ha detto che MJ era un uomo generoso e ha donato un sacco di soldi in beneficenza. Ha anche dato un sacco di regali a persone diverse in momenti diversi. L'esperto ha detto che doveva prendersi cura degli animali a Neverland, aveva gente sul libro paga, ha speso mezzo milione di dollari in giostre. (ABC7)

Pur ricevendo milioni di dollari ogni anno per i suoi cataloghi di canzoni, Michael Jackson anno dopo anno ha speso più di quanto guadagnato, di cui 30 milioni di dollari in pagamenti di debito annui, ha testimoniato lunedì un ragioniere forense. William R. Ackerman, testimoniando come testimone della difesa per conto di AEG live nel processo illecito di morte, ha offerto uno sguardo dettagliato alle finanze della cantante, dicendo ai giurati che Jackson ha speso soldi per le donazioni in beneficenza, regali, viaggi, arte e mobili. "Ha speso un sacco di soldi per i gioielli," ha detto Ackerman con una risatina. Neverland Ranch - che Ackerman chiama "un mini parco a tema", con il suo staff di manutenzione, lo zoo e il treno che si spostava intorno alla proprietà - era anche un enorme salasso per il suo reddito, ha testimoniato il commercialista. Eppure, ha detto, "costantemente, la sua più grande spesa è stata negli interessi passivi. Ha speso un sacco di soldi per gli interessi". La più grande spesa di Jackson è stata di 30 milioni di dollari in pagamenti annuali sul suo debito, quando morì nel 2009. (LATimes)

Ackerman ha detto che Michael Jackson ha dovuto accettare più debiti per andare avanti, poiché il reddito non era sufficiente. La Strong ha mostrato un grafico con l'interesse di MJ sul debito, che è l'importo degli interessi sostenuti nel corso degli anni. Ackerman ha detto che dal 2001/2004 gli interessi annuali sul debito erano da 13 a 15 milioni di dollari, 2005: 20 milioni, 2006: 25 milioni, 2009: 30 milioni. "Questo è il prezzo per affittare i soldi di qualcun altro", ha spiegato Ackerman. Ha detto che il tasso di interesse era del 16,8%, quasi il 17%. Ackerman ha detto che tale importo è stato tutto separato dalle sue spese mensili. Ackerman: "era vicino a circa 400 milioni di dollari sul debito a lungo termine, aveva altri debiti sul credito che aveva ricevuto. L'indebitamento totale è di 400- 500 milioni di dollari. Ackerman ha detto che ha visto sui documenti che MJ aveva fino a 30 milioni di debito già nel 1993. "E ha continuato a crescere nel corso del tempo fino ai numeri finali", ha detto Ackerman. La Strong ha mostrato un grafico con i debiti insoluti di MJ: 2001 - 231 milioni di dollari, 2005 - 275 milioni, 2006 - 325 milioni. Ackerman ha detto che nel 2007 era di 400 milioni, il picco fino alla sua scomparsa nel 2009. (ABC7)

Gli interessi sui prestiti sono cresciuti nel corso degli anni, che vanno da poco meno del 7% al 16,8% annuo, ha detto Ackerman in un'aula del centro di Los Angeles. Già nel 1993, Jackson doveva 30 milioni di dollari, una cifra che è cresciuta a 140 milioni entro il 1998. Dal giugno 2001 al giugno 2009, il debito di Jackson è aumentato di circa 170 milioni di dollari. Alla sua morte, Jackson doveva da 400 milioni a 500 milioni, ha testimoniato Ackerman. Ackerman ha detto che Jackson non ha ricevuto finanziamenti dopo il 2007 e, al momento della sua morte, aveva tre o quattro mesi di pagamenti arretrati per la casa di San Fernando Valley, dove viveva sua madre. "Era senza un soldo", ha detto Ackerman. (LATimes)
Ha fornito i dettagli dell'acquisto di Jackson del catalogo musicale ATV nel 1985, che contiene molte canzoni dei Beatles, per 49,5 milioni di dollari. Jackson lo ha incorporato con il catalogo di Sony un decennio più tardi, ricevendo 115 milioni di dollari, con un reddito garantito di 6,5 milioni dollari l'anno, che era aumentato a 11 milioni dollari all'anno nel 2008. Il ragioniere ha anche testimoniato che i tour di Jackson nel 1990 non sono stati degli affaroni. Ha detto che Jackson ha chiuso in pareggio con il Dangerous tour e ha perso 11,2 milioni dollari nel tour HIStory. (LATimes)

Ackerman ha detto che MJ ha ricevuto nell'ottobre 1995-1997 - ha ricevuto 150 milioni di dollari dalla Sony. Ma ha speso 32 milioni di dollari nel 1993, 140 milioni nel 1998. La Strong ha chiesto che cosa significa. "Gli piaceva spendere soldi", ha risposto Ackerman. (ABC7)

Ackerman ha detto che crede che il Dangerous tour nel 1993 ha chiuso in pareggio o ha perso dei soldi. Ha rivisto la testimonianza di Gongaware con queste informazioni. Ackerman ha detto che i libri contabili ed i registri mostrano che MJ ha perso 11,2 milioni dollari nel tour "HIStory". L'esperto ha detto che MJ aveva creato nuove società per il tour di "HIStory" e ha analizzato i libri contabili, i quali hanno mostrato che aveva perso dei soldi. (ABC7)

La Strong ha mostrato un grafico con i beni patrimoniali di MJ a garanzia del debito nel giugno 2009:

Il 50% di interesse nel catalogo Sony /ATV catalogo MIJAC - 300.000.000 di dollari
Residenza di Neverland : 71.509.703 dollari
Residenza di Hayvenhurst: 23 milioni di dollari
Residenza di Lindley : 3.985.211 dollari
Saldo del prestito: 383.500 dollari
Totale: 398.878.414 dollari in beni patrimoniali a garanzia del debito. (ABC7)

L'atto di proprietà della casa di Hayvenhurst era a nome di Michael e LaToya, ha detto Ackerman. "Dopo il 2008, le persone non gli davano più soldi", ha detto Ackerman. Ackerman ha detto che dopo il 2007 non era stato contratto alcun debito. "Nessuno gli avrebbe prestato soldi," ha detto. "Era senza un soldo", ha spiegato l'esperto. Ha detto che la sua opinione si basa sui documenti da lui esaminati nel caso. Ackerman: "stava avendo problemi a soddisfare i suoi obblighi nel periodo 2007-2009, così come gli altri periodi. La residenza di Hayvenhurst era in arretrato di 3-4 mesi nel giugno 2009. (ABC7)

Ackerman ha detto che non conosce il valore del catalogo Sony/ATV. Strong: "Assumendo che Briggs ha testimoniato che il valore dell'interesse di MJ nel catalogo è grosso modo in linea con il debito, è coerente che è era senza un soldo? Ackerman: "Sì, signora. "Io non credo che lui era in grado di fari prestare altri soldi", ha detto Ackerman. (ABC7)

Ackerman ha detto che il prestito di 300 milioni dollari contro il catalogo Sony/ATV era dovuto per intero nel dicembre del 2010. Se non pagato, Ackerman ha detto che ritiene che MJ non avrebbe ricevuto l'importo che doveva ricevere annualmente per le royalties. Strong: "Voglio supporre, che se MJ non aveva il catalogo Sony/ATV, lei ha un'opinione se lui avrebbe ricevuto da 6,5 a 11 milioni dollari? "Il reddito va via", ha detto Ackerman. (ABC7)

La Strong ha mostrato un altro grafico delle finanze di MJ.

Profilo della situazione finanziaria:

1 - Debito significativo
2 - Alto tasso del prestito
3 - Il flusso monetario del catalogo impegnato nella copertura del debito
4 - Il fondo fiduciario per il fallimento a distanza formatosi nel 2006
5 - Neverland
6 - Hayvenhurst

Ackerman ha detto che, in base alla sua revisione dei documenti, le royalties sono state dedicate per ripagare il debito. Ackerman: "Mr. Jackson non ha ricevuto quei soldi dei diritti d'autore, sono andati direttamente al creditore. "Era destinato a pagare sia gli interessi dei debiti o i debiti stessi", ha detto Ackerman. Ackerman ha detto che crede che i creditori fossero nervosi nel 2006, avevano formato un fondo fiduciario per il fallimento a distanza che comprendeva i cataloghi Sony /ATV e MIJAC. Un fondo fiduciario per il fallimento a distanza viene istituito per proteggere l'interesse del creditore nel caso in cui il beneficiario di un prestito presenti bancarotta. Ackerman ha detto che la sua opinione è che il fondo fiduciario avrebbe protetto i cataloghi contro altri mutuatari. Il fondo fiduciario per il fallimento a distanza è stato costituito nel marzo 2006. E' stato chiamato "New Horizon Trust." (ABC7)

Neverland: Ackerman ha detto che circa 23 milioni dollari erano stati prestati per Neverland. "Era molto vicino al pignoramento di Colony Capital nel 2008", ha detto Ackerman di Neverland. La Colony Capital è entrata e ha sostituito il finanziatore primario - prestito infruttifero a MJ per 23 milioni di dollari. (ABC7)

Ackerman ha detto che il mutuo di Hayvenhurst era inadempiente da 3-4 mesi ed era stato programmato per essere pignorato il 26 giugno 2009, il giorno dopo che MJ è morto. "Era in una situazione finanziaria molto precaria", ha opinato Ackerman. "si era scavato lui stesso molto bene una fossa". (ABC7)

Ackerman ha calcolato il supporto annuale ai querelanti intorno al 2009: Katherine: 1 milione 167 mila dollari, Prince: 785.000 dollari, Paris: 780.000 dollari, Blanket: 780.000 dollari. Il sostegno annuale per Katherine Jackson include tutte le spese per Hayvenhurst, auto/camper,viaggi, regali. (ABC7)

Sostegno annuale per la sola Katherine Jackson:

Hayvenhurst : ipoteca marzo 2009 - 31.513 dollari al mese
Hayvenhurst : tasse di proprietà - 34.000 dollari l'anno
Hayvenhurst : riparazioni e manutenzione - 111.000 dollari l' anno
Hayvenhurst : assicurazione del proprietario - 36.000 dollari l'anno
Hayvenhurst : utenze (acqua, elettricità, ecc.) - 64.000 dollari l'anno
Hayvenhurst : contratti dei dipendenti/liberi professionisti - 252.000 dollari l'anno
(giardiniere, maggiordomo, governante, assistente personale, autista, uomo della sicurezza)
Hayvenhurst : sicurezza/allarmi - 69.000 dollari l'anno
Sussidio per gli alimenti - 30.000 dollari l'anno (solo per la signora Jackson)
Auto/Camper. MJ aveva dato alla signora Jackson un top della linea della Mercedes e dei veicoli da diporto - 118.000 dollari l'anno
Viaggi - 35.000 dollari l'anno (le vacanze per la famiglia per il 2010 sono state di 118.362 dollari e nel 2011 di 160.471 dollari)
Regali - 40.000 dollari l'anno (ABC7)

Ackerman ha detto che i libri contabili ed i registri elencano i regali che MJ ha dato alla signora Jackson. In alcuni anni, non vi era nessuna quantità di regali elencati. Strong: "Quello che ha visto nei documenti è diminuito nel tempo? Ackerman: "Sembra in quel modo". (ABC7)

Supporto annuale per Prince, Paris e Blanket intorno al 2009. Prince: 785.000 dollari, Paris: 780.000 dollari, Blanket: 780.000 dollari. La differenza è perchè Prince stava andando alla Buckley School, la quale Ackerman ha detto che è superiore dell'istruzione a domicilio di Paris e Blanket nel 2009. (ABC7)

Affitto: 1,2 milioni di dollari
Domestico: 31.000 dollari
Governante: 31.000 dollari
Chef (Kai Chase): 128 mila dollari
Utenze: 64.000 dollari
Costo totale annuale: 1 milione 454 mila dollari
quota del 25% per bambino: 364.000 dollari
Istruzione: per la Buckley School nel 2013 è di 36.000 dollari per gli anni 12-17. Nel 2009 è stata di 28.000 dollari.
2013 costo per l'università privata: 63.000 dollari (Harvard). Anni 18-21. Nel 2009, era di 51.000 dollari. Questo include le tasse scolastiche, vitto e alloggio.
Viaggi: 122.000 dollari per ogni bambino (Ackerman ha detto che MJ viaggiava con un aereo privato e affittava interi piani di alberghi.)
Sicurezza: 69 mila dollari per bambino l'anno
Custode: 22.000 dollari per bambino l'anno
Auto: Ackerman ha detto che MJ aveva acquisito 2 top auto della linea Escalades. 42.000 dollari per MJ ed i 3 bambini, circa 14 mila dollari per ogni bambino. Ackerman ha detto che ha fatto una proiezione che i ragazzi abbiano auto proprie a 16 anni. Ha testimoniato che pensa che la macchina dei sogni sarebbe una BMW decappottabile, 35 mila dollari l'anno per bambino.
Alimentari: 17.000 dollari all'anno per ogni bambino
Altro: 121 mila dollari all'anno per ogni bambino per giocattoli, regali, vestiti, elettronica, libri, gioielli, barche, luoghi. Ackerman ha detto che ha aggiunto 110 mila dollari come garanzia nell'ultima categoria per raccogliere tutto ciò che forse si era perso. (ABC7)

Ackerman ha utilizzato un tasso di sconto del 18% per mettere i numeri nel valore attuale.
Katherine Jackson - Proiezione del Supporto
Dal 2009 - 2019
Periodo 1 - fine 31/12/2009 - 557 mila dollari
Periodo 11 - fine 30/06/2019 - 6 milioni 111 mila dollari

Proiezione del supporto ai querelanti (cumulativo)
Periodo 1 - fine 31/12/2009 - per KJ e bambini - 1 milione 684 mila dollari
Periodo 11 - fine 31/12/2019 - per KJ e bambini - 19 milioni 452 mila dollari
Periodo 16 - Fine 31/12/2024 - per KJ e bambini - 21 milioni 498 mila dollari (ABC7)

Ackerman ha detto che l'aspettativa di vita della signora Jackson era di 10 anni a partire dal 2009. Così ha smesso di calcolare i redditi futuri sulla base di questo. Per MJ, ha calcolato 15 anni e mezzo di aspettativa di vita, anche se lui non ha offerto la sua opinione su quanto MJ sarebbe vissuto. (ABC7)

Dopo la pausa pranzo, Ackerman ha ribadito un punto che ha fatto questa mattina, che Jackson era "senza un soldo", nel senso che non poteva prendere più prestiti. Ackerman ha anche detto alla giuria che una componente importante del debito di Jackson era un prestito di 300 milioni dollari per la sua quota del catalogo Sony-ATV. La nota sul prestito del catalogo Sony-ATV sarebbe andato in scadenza nel 2010, ha detto Ackerman. Essere inadempiente sul prestito avrebbe impattato il reddito di MJ, ha detto. Ackerman ha anche detto alla giuria dei mancati pagamenti sulla proprietà di Jackson, Neverland, e sulla casa della sua famiglia, Hayvenhurst. "si era scavato lui stesso molto bene una fossa", ha detto Ackerman dei debiti di Jackson, aggiungendo che non è sicuro che MJ avrebbe potuto continuare a sostenere la sua famiglia, allo stesso livello che li aveva sostenuti. Egli ha fissato la cifra a circa 3,5 milioni di dollari l'anno per Katherine e per i bambini di MJ. La cifra di 3,5 milioni dollari è la stima di Ackerman del sostegno che Jackson stava fornendo alla sua famiglia nel 2009. Il consulente ha dato una ripartizione dettagliata di come è arrivato a tali cifre per la giuria attraverso varie diapositive che mostrano un'analisi dettagliata dei pagamenti. Le diapositive hanno mostrato quanto è stato speso per la sicurezza, l'istruzione, i servizi, il cibo e le altre spese per Katherine e per i bambini.

Ackerman è poi andato su un altro insieme di dati, i quali sono stati proiettati i livelli di supporto sulla base di calcoli di rischio che ha detto sono fatti comunemente. Parte della sua analisi ha coinvolto stimando l'aspettativa di vita di Katherine Jackson, fino a circa 89 anni sulla base di una tabella utilizzata in un procedimento giudiziario. Ackerman non ha fatto alcuna proiezione di quanto tempo sarebbe stata l'aspettativa di vita di MJ, ma ha fatto una proiezione sul suo probabile livello di supporto per 15 anni. La conclusione calcolata della sua proiezione era di 21,5 milioni di dollari per la madre di Jackson e per i bambini se MJ avesse vissuto per 15 ½ anni dopo il 2009. Il grafico era in sostanza una scala indicizzata, che permetteva alla giuria di vedere proiettato il supporto di Jackson se loro pensavano che la sua aspettativa di vita fosse più breve. (AP)

"Avrebbe dovuto avere una qualche forma di reddito per pagare quelle cifre," ha testimoniato Ackerman.

La Strong ha concluso il suo esame. (ABC7)

Esame diretto per i Jackson
Brian Panish ha fatto l'esame diretto. Ackerman ha detto che ha una lettera di incarico con AEG per il lavoro in questo caso. Panish ha chiesto se ha un contratto. Lui ha detto di sì. L'avvocato ha chiesto se poteva portare una copia del contratto. Ackerman ha detto che il requisito generale è quello di avere un accordo scritto prima dell'inizio del lavoro. La O'Melveny & Myers ha assunto Ackerman in un altro caso, il caso Cussler. Bert Fields era l'avvocato della controparte. La società di Anschutz era uno degli imputati. Panish: "la sua azienda ha fatturato più di 1 milione di dollari per questo caso? Ackerman: "Non lo so esattamente, ma non sarei sorpreso". (ABC7)

La fattura da 800.000 a 825.000 dollari era per il lavoro e fino a luglio. Da allora, Ackerman ha lavorato per altre 60-100 ore. Ackerman ha detto che tiene il tempo per i documenti che fa. "Non so che quale è lo standard del settore, so quello che facciamo nella nostra azienda." Panish: "Un modo professionale sarebbe quello di dettagliare la sua fattura, giusto? Ackerman: "Non lo so, io so quello che fa la nostra azienda. Ackerman ha stimato che la fattura per il mese scorso sia tra i 50.000 - 100.000, che è oltre ai 800.000 - 825.000 dollari già fatturati. (ABC7)
Panish: "Lei è stato molto critico nei confronti della cifra dei consumi di Erk, giusto? Ackerman: "ero molto critico". (ABC7)

"Non sono arrivato con un numero specifico, ma probabilmente nella gamma di 30-50 milioni di dollari," ha testimoniato Ackerman. (ABC7)

Panish: "di quanto è aumentato il debito di MJ dal 2007 rispetto al 2008?" Ackerman: "di circa 1,5 milioni di dollari". Panish: "e dal 2008 rispetto al 2009?" Ackerman: "faccio vedere il debito aumentando solo di poche centinaia di migliaia di dollari". Ackerman: "Guardando questo grafico, si tratta di una media all'incirca tra i 30-35 milioni di dollari. (ABC7)

Ackerman ha detto, lui stesso, di non aver letto tutti i documenti relativi al caso. (ABC7)

Panish: "Chi erano i funzionari della Michael Jackson Company, signore?" Ackerman: "so che era Michael Jackson". Panish: "Era una singola società a responsabilità limitata?" Ackerman: "Non mi ricordo, devo controllare". Ackerman: "la Michael Jackson Company è stata creata 8 Febbraio 2007. E' una società del Delaware". (ABC7)

Panish: "il dottor Tohme era seduto su 5 milioni dollari del denaro di Michael Jackson nel 2009?" "Ho fatto presente che il dottor Tohme a maggio aveva trattenuto un pò di soldi per MJ," ha risposto Ackerman. Panish: "Ha testimoniato nella sua deposizione, che è stato affermato da un numero di persone che il dottor Tohme era incompetente e disonesto. "Alcune persone sono state di tale stato d'animo", ha risposto Ackerman. Panish: "5 milioni di dollari avrebbero coperto l'intera spesa a Hayvenhurst nel 2009, giusto? Ackerman: "Sì, signore". (ABC7)

"Sembra che lui stava fornendo supporto", ha detto Ackerman. "So che anche Janet Jackson stava provvedendo, così lei ha modo di fissare un limite dove sono le necessità della vita", ha spiegato Ackerman. Ackerman ha detto che la signora Jackson ha testimoniato che Janet le stava dando 10.000 dollari al mese. "Signor Panish, sto solo cercando di dire che lei è stata oggetto anche di sovvenzioni dalla figlia ", ha spiegato Ackerman. Panish: "è d'accordo con me che il signor Jackson stava pagando per le necessità della vita di sua madre?" Ackerman: "lui stava fornendo la maggior parte del sostegno per sua madre". (ABC7)

Panish: "Qual'era l'aspettativa di vita standard per Michael Jackson?" Ackerman: "Non lo so". Panish: "Ha letto che MJ aveva 28,8 anni d'aspettativa di vita?"
Obiezione - accolta (ABC7)

Panish ha detto al giudice che questo è un buon punto per fermarsi. Lui dice di aver bisogno di discutere con la corte. Il giudice ha risposto: "E lei non può aspettare!" (ABC7)
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3887093

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:38 am

Giorno 68° 13 Agosto 2013
Katherine Jackson è presente in tribunale

L'udienza è iniziata questa mattina con 40 minuti di discussioni sulla testimonianza di William Ackerman. Ackerman è un testimone della difesa che testimonia circa le finanze di Michael Jackson. I querelanti volevano che parte della sua testimonianza venisse eliminata. Gli avvocati dei querelanti Kevin Boyle e Brian Panish hanno sostenuto che la testimonianza sui debiti di Jackson è pregiudizievole e deve essere rimossa. Gli avvocati di AEG Marvin Putnam e Jessica Stebbins Bina hanno replicato che era importante per questo caso e per quanto MJ avrebbe potuto dare alla sua famiglia. "La giurisprudenza è chiara, non si può dare quello che non si ha", ha detto Putnam al giudice. Il parere di Ackerman è che MJ era in una condizione finanziaria precaria a causa dei debiti, tra cui un grande prestito garantito dalla sua quota del catalogo Sony-ATV. Panish continuava a chiedere agli avvocati di AEG Live di fornire un caso che permettesse loro di presentare elementi di prova circa i debiti di MJ. La Stebbins Bina alla fine ha citato un caso. Questo ha indotto il giudice a chiedere ai querelanti un caso di citazione in giudizio se ne risciuvano a trovare uno più tardi. Per il momento, il giudice Yvette Palazuelos ha respinto le obiezioni dei querelanti e ha rifiutato di eliminare la testimonianza di Ackerman di ieri. (AP)

Ackerman e Panish sono stati anche protagonisti di alcuni scambi tesi per cui il giudice ha ammonito Ackerman di non discutere con Panish. Il giudice ha anche dovuto dire ad Ackerman di rispondere alle domande con un "sì" o un "no" più volte. Lei gli ha detto di ascoltare le sue istruzioni (AP)

Testimonianza di William Ackerman



Controinterrogatorio per i Jackson
Ackerman è tornato sul banco dei testimoni per il controinterrogatorio. Brian Panish, avvocato dei Jackson, conduce l'interrogatorio. (ABC7)

Una delle prime domande fatte ad Ackerman è stata circa l'aspettativa di vita di Michael Jackson - il giudice aveva bloccato la domanda ieri. L'avvocato del querelante Brian Panish si è lamentato che Ackerman aveva testimoniato circa l'aspettativa di vita di Katherine Jackson, così il giudice ha ceduto. Ackerman ha detto che sulla base di una tabella utilizzata nei casi di danno da morte la presunta aspettativa di vita di Michael Jackson era di 29 anni. (AP) Panish ha chiesto quale fosse la speranza di vita per un maschio di 50 anni in base alla tabella che ha usato per calcolare l'aspettativa di vita di Katherine Jackson. Ackerman: Secondo questa tabella per un maschio di 50 anni sarebbe stata di 29,6 anni. (ABC7)

C'è stato un sacco di botta e risposta su quanti soldi Ackerman ha previsto che Jackson avrebbe potuto dare alla signora Jackson e ai suoi figli se fosse vissuto. Il suo numero elevato di ieri è stato più di 21 milioni di dollari nel corso dei successivi 15 anni, ma Ackerman ha detto che avrebbe potuto essere di meno. Alla domanda di Panish se poteva dire quanto Jackson avrebbe dato Ackerman ha detto che stava alla giuria decidere. (AP): "Non posso ipotizzare che cosa avrebbe dato per il supporto finanizario", ha detto Ackerman. "Io so che era in una situazione finanziaria molto precaria al momento della morte". "Avrebbe potuto essere fallito entro 6 mesi, per quanto ne so," ha opinato Ackerman. Panish chiesto se dopo il fallimento MJ non avrebbe lasciato debiti. Ackerman: Non sarebbe stato in grado di fornire il supporto per la madre e per i figli. (ABC7)

Ackerman ha detto che MJ aveva ricevuto 6,2 milioni di dollari di anticipo da AEG. Panish ha detto che MJ aveva ricevuto 23 milioni di dollari in sei mesi nel 2009. Panish: Non ci può dire l'importo del sostegno finaniziario che sarebbe stato in grado di fornire, vero signore? Ackerman: Penso che stia alla giuria decidere. (ABC7)

Panish: Sapeva che MJ aveva dato alla signora Jackson un camper da 500 mila dollari? Ackerman: Sì, era nella mia analisi. (ABC7)

Ackerman ha detto che non c'era alcuna traccia degli importi delle donazioni di MJ nel corso degli anni. Ackerman ha testimoniato di aver visto su dei documenti che MJ avrebbe donato i proventi del tour "Dangerous" in beneficenza. Panish: Ha visto che ha donato più di 60 milioni di dollari in beneficenza? Obiezione, accolta. (ABC7) Panish ha chiesto a un certo punto se Ackerman sapeva di qualcuno che aveva donato in beneficenza più di Jackson. Bill Gates, ha risposto il consulente. L'avvocato ha poi chiesto se Ackerman aveva familiarità col fatto che Jackson era nel Guinness dei Primati per la sua beneficenza. Ackerman non aveva familiarità con quel riconoscimento. Panish si è spostato su altri argomenti. (AP) Panish: E' d'accordo che MJ era una persona molto generosa? Ackerman: Sono assolutamente d'accordo con questo. (ABC7)

Panish ha chiesto se pensava che MJ avrebbe dato ai ragazzi tutto quello che pensava importante. Ackerman ha risposto che MJ voleva che i suoi figli fossero umili. (ABC7)

Panish ha chiesto sulla fatturazione da parte dell'impresa di Ackerman. Ha detto che era ragionevole aspettarsi che l'azienda avesse fatturato 900 mila dollari o più, a questo punto. (AP) L'importo fatturato dalla ditta di Ackerman è di circa 900 mila dollari al momento. Panish ha scritto su una lavagna quanto hanno addebitato altri esperti in danni per AEG. Fatture da esperti in risarcimento danni per AEG: Briggs - $ 700.000 Ackerman - $ 900.000 Totale: $ 1,6 milioni (ABC7)

Ackerman non ricorda di essere stato qualificato come testimone esperto per i querelanti in un caso di danno da morte. Panish ha chiesto quale percentuale del suo lavoro è nei casi di danno da morte. "Una percentuale molto piccola", ha risposto Ackerman. (ABC7) L'avvocato ha chiesto l'esperienza di Ackerman nei casi di danno da morte. Aveva lavorato solo su "una manciata", ha detto, ma non ha mai testimoniato in uno di quei casi. (AP)

Ackerman ha detto che ha esaminato un sacco di testimonianze del processo, ma ancora più deposizioni in questo caso (ABC7)

Panish ha chiesto ad Ackerman l'importo che ha usato per il grafico prima di applicare il tasso di sconto del 18% per portare il numero finale al valore attuale. Ackerman ha guardato i documenti nei suoi raccoglitori, ha detto che non ha i numeri originali con lui. Ha detto che i calcoli devono essere fatti solo sul pc. Panish ha mostrato ad Ackerman le analisi di Formuzis e il suo calcolo per i consumi personali e i compensi professionali. Formuzis aveva utilizzato un tasso di sconto del 7%. Panish ha chiesto se Ackerman ha utilizzato lo stesso tasso. "E' un tasso improprio perché dovrei farlo?" ha risposto Ackerman. (ABC7)

MJ aveva un debito di 320 milioni dollari garantito dal catalogo Sony/ATV. Ackerman ha detto che il più alto tasso di interesse era del 16,85%. Panish ha chiesto ad Ackerman se ha letto che l'IRS (l'Agenzia delle Entrate, ndt) ha valutato il catalogo Sony/ATV 700 milioni di dollari. "Non cambierebbe la mia conclusione, no signore," ha spiegato Ackerman. Panish ha detto che Briggs ha testimoniato che una valutazione indipendente del catalogo Sony/ATV è 700 milioni dollari: 300 milioni in più di quanto MJ era in debito. "Sto avendo grosse difficoltà ad usare quel numero", ha detto Ackerman. (ABC7) Panish ha interrogato Ackerman sul valore della quota del catalogo musicale Sony-ATV di Jackson e una valutazione dell'IRS di 700 milioni di dollari. Ackerman ha detto che pensava ci fosse una "forte testimonianza che è in conflitto con" la cifra di 700 milioni di dollari e ha difficoltà a crederci. Intorno a questo punto, Ackerman ha menzionato un contabile dell'Estate, cosa che era proibita dal giudice. Lei ha tagliato la sua risposta. (AP)

Panish: AEG conosceva la condizione finanziaria di MJ quando sono entrati in un accordo con lui, vero signore? Ackerman: Non lo so. Panish ha chiesto ad Ackerman se ha letto la deposizione di Randy Phillips dove diceva che erano a conoscenza delle finanze di MJ. (ABC7) Panish ha anche chiesto se AEG Live sapeva della situazione finanziaria di Jackson. Ackerman ha detto che non lo sapeva e l'avvocato ha sottolineato la testimonianza di Randy Phillips, che ha detto che la società era a conoscenza del debito di MJ e sapeva che aveva bisogno di lavorare per scongiurare un "disastro finanziario". Panish ha mostrato ad Ackerman numerosi passaggi dalle deposizioni. Ackerman li ha letti molto attentamente. Ackerman: "Non sono qui per un test di memoria". Ha detto questo dopo che Panish ha messo in dubbio il suo ricordo della testimonianza che aveva letto in precedenza. (AP)

Ackerman ha detto che ilcatalogo MIJAC era di pari importo del debito per cui garantiva. Ha detto che il valore è di circa 75 milioni di dollari. "Non c'era valore in tale attività nel giugno 2009," ha detto Ackerman di aver letto nei documenti. Ackerman ha detto di non aver messo un valore sul patrimonio che MJ aveva. "Le passività superavano qualsiasi valore delle attività", ha testimoniato Ackerman. Catalogo Sony/ATV - c'è il valore del catalogo MIJAC - c'è il valore di Neverland - c'è qualche valore (ABC7)

Panish ha chiesto se Ackerman ha letto la testimonianza di Tom Barrack, che ha incontrato MJ più volte per raddrizzare la situazione finanziaria. Ackerman ha detto che c'era qualche riferimento, ma non ricorda i dettagli della riunione. Panish ha mostrato ad Ackerman diverse fatture del suo studio per le ricerche su Colony Capital e l'accordo di MJ. Ackerman: Colony Capital è entrata in gioco quando Neverland stava per essere pignorata e ha prestato a MJ 23 milioni di dollari con un tasso di interesse molto alto, tra l'altro. Panish: Ma non ha testimoniato ieri che il prestito non aveva alcun interesse? Ackerman ha spiegato che era un prestito ad interesse elevato, ma lui non ha dovuto pagarli (ABC7)

Panish: Lui non ha mai liquidato il suo patrimonio, vero signore? Ackerman: Non lo ha mai fatto. Panish ha detto ch MJ non voleva liquidare il suo patrimonio, lui invece voleva tornare in tour. (ABC7)

Ackerman ha detto che Michael Jackson ha firmato il contratto con la AEG per tornare in tour. (ABC7) Panish ha chiesto del contratto di Jackson con AEG Live e il consulente ha detto di non ricordare chi lo ha firmato. Dopo qualche istante Ackerman ha detto di ritenere che Michael Jackson aveva firmato l'accordo. Ha detto che si è focalizzato "sui numeri, non sul processo." (AP)

Panish ha chiesto dove Ackerman ha fatto le ricerche su Colony Capital e l'accordo di MJ. "C'è uno strumento davvero interessante chiamato internet, ci sono un sacco di cose che si possono trovare lì", ha risposto Ackerman. Panish ha chiesto se MJ aveva deciso di andare in tour dopo l'incontro con Tom Barrack. Ackerman ha detto che sembrava così. (ABC7)

Panish: Ha usato un tasso di sconto del 7, 10 o 15%? Ackerman: No. Ho usato il 18%. (ABC7)

Panish: Ha preparato il calcolo dei consumi personali di MJ all'anno? Ackerman: Io in realtà ho calcolato qualcosa questa mattina. Ackerman ha detto che le barre del grafico che ha mostrato ieri includono i consumi personali. Panish ha chiesto se ha tirato fuori i numeri dopo aver parlato con i suoi avvocati ieri. "Oggi viene normalmente dopo ieri", ha risposto Ackerman. Il giudice ha fatto togliere la risposta. (ABC7)

Panish: Sa se AEG ha presentato un consuntivo di 300.000 dollari in spese che erano maturate per i servizi del Dr. Murray? Ackerman: Ho un vago ricordo di aver visto questo numero. Panish ha mostrato i documenti ad Ackerman per rinfrescargli la memoria. (ABC7)

Panish ha fatto alcune domande circa le spese del "This Is It" che Tohme Tohme ha firmato prima della pausa pranzo. (AP)

Panish ha chiesto se Ackerman sa che Erk non ha incluso il tasso di interesse nei suoi calcoli dei consumi. Lui ha detto di sì. Ackerman ha detto che se Erk avesse incluso gli interessi, la barra rossa sarebbe andato molto più in alto poiché la maggior parte delle spese sono interessi. (ABC7)

Panish: Il signor Briggs ha dato un numero per la perdita di guadagni futuri per MJ? Ackerman ha detto che ricorda che Briggs ha detto che le proiezioni erano speculative. Panish: Il signor Briggs ha espresso un parere sull'importo che MJ avrebbe perso in guadagni futuri? Ackerman: Non ricordo. Panish ha chiesto se Briggs ha detto che l'importo per il futuro guadagno di MJ sarebbe pari a zero. Ackerman ha detto di non ricordare se Briggs ha dato un numero. "La mia fondamentale impressione è che la sua (di Briggs) testimonianza è che i calcoli del signor Erk erano speculativi", ha detto Ackerman. (ABC7)

"La realtà è che il signor Jackson poteva perdere soldi", ha detto Ackerman, sottolineando che MJ aveva debiti che potevano compensare tutto quello che ha guadagnato. Panish: Il signor Briggs non ha dato alcuna cifra per la perdita di reddito per la vita di MJ? Ackerman: Questo è corretto. Panish: E secondo lei i bambini hanno perso 21,5 milioni di dollari di futuro sostegno? Ackerman ha detto che era corretto, se si deve credere che MJ avrebbe continuato a dare lo stesso sostegno come negli anni precedenti. "Potrebbe anche essere un supporto pari a zero", ha opinato Ackerman. "Era in situazione finanziaria piuttosto brutta." Panish ha chiesto se il supporto avrebbe anche potuto essere pari a zero. "Credo che in questa situazione, sì, avrebbe potuto essere pari a zero," ha risposto Ackerman. Panish: per 1,6 milioni di dollari il suo parere e quello di Briggs è che la perdita di futuro guadagno di MJ potrebbe essere pari a zero? Ackerman: Questa è una possibilità. (ABC7)

Dopo la pausa Panish non ha subito chiesto circa il bilancio delle spese del tour di nuovo. Invece ha chiesto delle proiezioni di Ackerman. Panish ha chiesto ad Ackerman se il suo parere era, in base al cattivo stato finanziario di Jackson, che il cantante non sarebbe stato in grado di dare alla madre e ai tre figli qualsiasi supporto se fosse vissuto. Ackerman ha detto che era una possibilità. Panish ha fatto l'osservazione che Ackerman e Eric Briggs, per 1,6 milioni di dollari di compenso, erano dell'opinione che Jackson avrebbe potuto non aver lasciato nulla a sua madre e ai suoi figli se fosse vissuto. Con l'ammissione di Ackerman che era una possibilità, Panish si è seduto (AP)

Riesame per AEG
L'avvocato difensore di AEG live Sabrina Strong è subentrata e ha chiesto ad Ackerman sulla spesa annuale di Jackson. Ha detto che in media era circa 35 milioni all'anno, ma ha oscillato da 23 fino a quasi 45 milioni di dollari. Strong ha chiesto se nel 2009 sembrava che Jackson avesse le risorse per mantenere una spesa del genere. Il consulente ha detto di no. "Aveva creato un buco molto profondo", ha detto Ackerman dei debiti di Jackson nel periodo in cui è morto. La Strong ha chiesto ad Ackerman riguardo un paio di pagine di deposizione, e il il consulente ha iniziato a leggere la testimonianza nei documenti. Ackerman doveva leggere i passaggi a se stesso, non ad alta voce alla giuria. Non è questo il modo in cui dovrebbe essere fatto per cui il giudice ha finito per togliergli la deposizione. "Dopo che l'ha letta la dia a me", ha detto il giudice Palazuelos. "Suppongo che dobbiamo fare le cose nel modo antiquato". (AP)

Sabrina Strong ha condotto il riesame. Lei ha chiesto al testimone se c'è una differenza tra i consumo e la spesa. Ha detto di no. "Credo di aver condiviso diversi dati fondamentali di quanto il signor Jackson ha speso negli ultimi 8 anni della sua vita", ha detto Ackerman. La Strong ha mostrato il reperto con il grafico che Ackerman ha fatto per quanto riguarda le spese di MJ. Ackerman ha detto che le barre mostrano ciò che MJ ha effettivamente speso. Strong: Questo include spese professionali e personali? Ackerman ha detto di sì, che le barre includevano interessi, lavoro, personali, tutto ciò che usciva dal libretto degli assegni di MJ, dato che era responsabile di tutte. "Aveva creato un buco molto profondo", ha spiegato Ackerman. "Era al verde". Ackerman ha detto che c'era un linguaggio molto colorito nella deposizione di Michael Kane che Michael Jackson era al verde. "Il signor Barrack era nello stato d'animo che MJ non aveva abbastanza reddito per sostenere le sue spese e il suo stile di vita", ha testimoniato Ackerman. Strong: C'erano altri debiti residui del signor Jackson al momento in cui Tohme stava tenendo i 5 milioni per MJ? Ackerman: Enormi. Ackerman ha elencato i debiti di MJ: Sony/ATV, Neverland, Hayvenhurst, MIJAC. Ackerman ha detto che come se non bastasse c'erano debiti verso creditori per l'importo di 100 milioni di dollari. "C'erano un sacco di persone che doveva pagare", ha spiegato Ackerman. "Più cresceva il debito più l'interesse continuava a crescere", ha spiegato Ackerman. Ackerman: C'è un dubbio significativo se lui (MJ) sarebbe stato in grado di continuare a fornire sostegno. "Lui non è riuscito ad ottenere un aumento del suo limite di carta di credito di 50.000 dollari," ha detto Ackerman. "La situazione era così brutta." (ABC7)

Ackerman ha detto che il reddito di MJ proveniva dai cataloghi Sony/ATV e MIJAC. "Se perdi il bene perdi il reddito", ha opinato Ackerman. (ABC7) La Strong ha chiesto del prestito di Jackson sul catalogo Sony-ATV. Ackerman ha detto che i creditori erano estremamente ben protetti. Sony aveva garantito di rimborsare il prestito, se Jackson fosse stato inadempiente, ha detto Ackerman. "Era uno dei debiti più sicuri che abbia mai visto." (AP) La Strong ha chiesto della valutazione dell'IRS del catalogo Sony. Ackerman ha detto che il parere di Briggs era che tale attività non era così di valore. Ackerman ha detto che Briggs ha fatto la valutazione del catalogo Sony/ATV per la dichiarazione dei redditi per conto dell'Estate di MJ. Ackerman ha detto che l'interesse del debito sul catalogo Sony/ATV era del 7%. Questo era la maggior parte del debito che MJ aveva. Ackerman ha spiegato che il prestito Sony/ATV era davvero unico in molti modi. Ha detto che era garantito dal catalogo stesso. Ha anche detto che c'era anche un trust indiretto per fallimento allegato al catalogo, se il bene fosse stato venduto il ricavato avrebbe prima rimborsato il debito. Oltretutto Ackerman ha detto che Sony aveva garantito che avrebbe pagato i 300 milioni dollari nel caso che tutto il resto non avesse funzionato. "Era il prestito più sicuro che abbia mai visto", ha detto Ackerman. "Questo ha fatto in modo che gli interessi fossero bassi." (ABC7)

La Strong ha chiesto del conto che Panish ha detto che AEG ha presentato all'Estate di MJ che includeva 300.000 dollari per il costo dei servizi del Dr. Murray. Ackerman ha letto la nota in calce: il contratto non è firmato da MJ e tale firma era una condizione preliminare a qualsiasi obbligo di pagamento. (ABC7)

La Strong ha poi chiesto se un mutuo da 35 mila dollari al mese - come quello su Hayvenhurst - era necessario per vivere. No, ha detto Ackerman. Le domande della Strong avevano l'intento di confutare le domande di Panish se MJ aveva fornito alla madre le necessità per vivere, come l'alloggio. Il giudice ha fermato le domande della Strong su questo argomento, e il suo interrogatorio si è concluso poco dopo. (AP) Per quanto riguarda le necessità per vivere, la Strong ha chiesto ad Ackerman se un mutuo da 35 mila dollari al mese è necessario per vivere. Lui ha risposto di no. Strong: Pensa che i 111.000 dollari all'anno in riparazioni e manutenzioni siano necessarie per vivere? Obiezione, mancanza di fondamento. Il giudice l'ha accolta. (ABC7)

Ackerman ha detto che Prince guida un suv Ford. Ha calcolato che la sua auto fosse una BMW. L'esperto ha spiegato che la sua svista è stata a beneficio dei querelanti visto che ha calcolato più soldi per il supporto. Ackerman ha detto che MJ avrebbe dovuto avere un reddito sufficiente per soddisfare tutti i debiti, il personale, i creditori e per supportare i querelanti. "Penso che avrebbe avuto notevole difficoltà a continuare a fornire il sostegno", ha opinato Ackerman. (ABC7)
Riesame per i Jackson
Panish nel riesame ha chiesto se Barrack aveva testimoniato che, con l'aiuto di Colony Capital, MJ poteva pagare i suoi debiti e avere successo. Ackerman: Non mi ricordo di questo. Dopo aver esaminato la deposizione di Barrack, Ackerman ha detto di sì. "Penso che tutti pensavano e speravano che il tour avrebbe avuto successo", ha testimoniato Ackerman. (ABC7)

Panish è subentrato e ha mostrato ad Ackerman il bilancio allegato al documento che il manager di MJ Tohme ha firmato nel 2009. Una versione che la giuria ha visto e Ackerman ha testimoniato che c'era una nota che i 300 mila dollari accantonati per Murray non sarebbero stati pagati perché il contratto era subordinato alla firma di Jackson. Ma la versione presentata a Tohme il 28 giugno non aveva quella nota. (AP)

Panish: Ha letto qualche cosa sul rapporto di MJ con la madre e i figli? Ackerman: Ricordo che era molto affettuoso. Panish: Ha letto da nessuna parte che MJ ha negato alla madre o ai figli qualcosa? Ackerman: Non mi ricordo di questo. (ABC7)

Panish ha chiesto se Ackerman è qui per aiutare i querelanti. Ha detto che lui è qui per cercare di essere onesti. Ackerman ha detto che ha tirato fuori numeri molto generosi per il supporto, se la giuria dovesse decidere di assegnare qualcosa. Ackerman ha detto che alla fine della sua vita MJ aveva sui 30 milioni di dollari all'anno di interessi, il totale delle sue spese generali era di 30-45.milioni. Panish: Ha fatto un calcolo per la perdita del loro padre, la perdita dell'attenzione, del comfort, della società, dell'affetto? Ackerman: Non credo di essere qualificato per calcolare questo. (ABC7)

Ackerman è stato congedato. Il giudice ha interrotto per la pausa pomeridiana.


((Senza la presenza della giuria c'è stata una discussione con gli avvocati se i querelanti hanno formalmente chiuso il loro caso. Panish doveva dirlo al giudice la mattina. Lei vuole dirlo alla giuria e metterlo a verbale. Gli imputati hanno già presentato una mozione di non luogo a procedere. giudice ha detto che non deciderà subito sulla mozione. (ABC7))

Deposizione video del dottor Gordon Hiroshi Sasaki



Il Dr. Sasaki si è laureato al Pomona College nel 1964, laurea triennale in Arte. E' andato alla Yale University per la scuola di medicina, si è laureato nel 1968. Il Dr. Sasaki ha servito in Vietnam e ha lavorato in diverse specializzazioni come medico, tra cui anestesia e chirurgia plastica nei giorni di riposo. Si è messo a ridere per quell'ultimo commento. (ABC7) Il dottore ha parlato della sua esperienza, di essere andato alla scuola di medicina a Yale, poi in Vietnam per servire come medico. (AP)

Sasaki ha eseguito alcune procedure mediche su Jackson negli anni '90, tra cui la chirurgia sul suo cuoio capelluto per cercare di riparare i danni da ustioni. Lo scalpo di Jackson era stato bruciato nel 1984 durante le riprese di uno spot Pepsi. La testimonianza di Sasaki è stata registrata il 7 Febbraio 2013. Sasaki ha eseguito due interventi chirurgici sul cuoio capelluto dopo essere stato presentato a Jackson dal dottor Steven Hoefflin. Ha lavorato anche con il dottor Klein. (AP) D: Ha mai fornito cure mediche a MJ? R: Sì. Il dottor Sasaki ha detto che ha fatto due interventi chirurgici sul cuoio capelluto di MJ e 3 sul labbro superiore per il rimodellamento. Il 16 Marzo 1993 è stato il primo intervento chirurgico che il Dr. Sasaki ha eseguito su MJ. E' stato per ridurre la cicatrice sul cuoio capelluto, la zona calva. Il secondo intervento è stato il 31 ottobre 1997 per la revisione della cicatrice per ridurre la larghezza della cicatrice sul cuoio capelluto. (ABC7)

Dr. Sasaki: Le cure mediche, che comprendevano il post operatorio e la gestione del dolore, sono state prese volentieri dalle mie mani. Il dottor Sasaki ha detto che la cura è stata passata ad altri due medici che il signor Jackson pensava fossero i migliori. Il dottor Sasaki ha detto che gli altri due medici erano Steven Hoefflin e Arnold Klein. Ad un certo punto anche il dottor Metzger, ha detto. Il Dr. Sasaki su come ha incontrato MJ: Ho ricevuto una telefonata dal dottor Steven Hoefflin, un chirurgo plastico. Il dottor Sasaki ha detto che gli fu chiesto di aiutarlo a fornire diverse alternative per prendersi cura della zona calva sul suo cuoio capelluto. La consultazione con MJ e il dottor Hoefflin fu organizzata, ha detto il dottor Sasazi. Il Dr. Hoefflin è un noto chirurgo plastico di Los Angeles. La chirurgia nel 1993 è durata circa mezz'ora. Il Dr. Sasaki ha spiegato che mise un metallo su un lato del difetto e un metallo sull'altro lato. Poi mise i punti passando da un lato del metallo all'altro, manovrando per mettere insieme i due lati. Il dottor Sasaki ha detto che i risultati del metodo danno circa il 30% in più di pelle dal tiraggio. Ha poi messo un palloncino nel cuoio capelluto per allungare ulteriormente la pelle per coprire le cicatrici. Il Dr. Hoefflin stato il suo primo assistente nell'intervento. Il dottor Sasaki ha detto che sapeva genericamente che nel 1984 MJ si era bruciato il cuoio capelluto. Ha detto che ha capito che l'ustione è avvenuta durante uno spot Pepsi ed era guarito, ma MJ voleva ridurre la cicatrice. La cicatrice era nella parte centrale del cuoio capelluto, ha detto il Dr. Sasaki. (ABC7)

Sasaki è stato invitato due volte al Neverland Ranch dopo le procedure, una volta con la sua famiglia quando Jackson non era lì. Il secondo viaggio a Neverland era una visita a domicilio per controllare la ferita, dopo una procedura medica. (AP) Dr. Sasaki: E' stato così gentile da invitare me e la mia famiglia a Neverland. Dr. Sasaki: siamo andati lì, lui non c'era, ma non doveva esserci. Il personale ci ha servito il pranzo e ci ha mostrato la proprietà. Il dottor Sasaki ha detto che ha visitato il Neverland Ranch due volte, una volta con la sua famiglia e una volta su "richiesta di MJ". Dr. Sasaki: Penso che volesse solo che guardassi la ferita, se stava guarendo bene. "Più che parlare di lui, abbiamo parlato della Bibbia", ha detto il dottor Sasaki. Ha detto che era lì per scopi medici però, le visite possono essere state a cinque anni di distanza. (ABC7)

Sasaki ha ricordato che gli fu detto che Jackson aveva una bassa tolleranza al dolore, e che Hoefflin si sarebbe occupato di gestirlo. Il medico ha detto che era strano, visto che di solito vedeva i pazienti in tutto il processo di recupero. Ha detto che a volte i dottori vogliono mantenere il controllo dei loro pazienti celebri, ma ha osservato che stava solo speculando che è quello che stava accadendo con MJ (AP) Il Dr. Sasaki ha preparato un riassunto di tutto il trattamento di MJ il 7 febbraio 2013. Ha scritto che il dottor Hoefflin gli ha detto che MJ aveva una bassa soglia di dolore. Il Dr. Hoefflin ha fortemente suggerito che avrebbe gestito lui i farmaci per il dolore poiché conosceva meglio il paziente. Il dottor Sasaki ha detto che con le celebrità, quando non arriva a vedere i pazienti spesso, preferisce non curarli. D: Ha fornito nessuna cura del dolore post operatoria? A: No Q: Era insolito? R: E' molto insolito. Il dottor Sasaki ha detto che se non vede il paziente regolarmente preferisce non dare farmaci antidolorifici. Ha detto di non aver mai parlato con MJ del trattamento del dolore. Dr. Sasaki: Penso che quando hai a che fare con clienti di alto profilo, alcuni medici preferiscono tenerli sotto controllo. Il dottor Sasaki ha detto che ha fatto l'intervento chirurgico, ma non ha visto il paziente fino a 2-3 mesi dopo, il che è molto insolito. D: Ha prescritto qualche farmaco a MJ? R: No. Il dottor Sasaki ha detto che normalmente un paziente che subisce questo tipo di chirurgia ha dolore per la durata di 6 settimane. (ABC7)

Nel luglio 1993 Sasaki ha detto che ha parlato con Klein, che ha suggerito che prescrivesse a Jackson il Percocet per gestire il suo dolore. Le note di Sasaki indicavano che aveva suggerito a Jackson di vedere uno specialista di gestione del dolore. Il medico ha detto che è era a disagio con la prescrizione del Percocet dopo che Jackson ha chiesto il farmaco 3 volte tra luglio-agosto 1993. Ogni volta Sasaki ha detto che ha dato al cantante 45 pillole, ma era preoccupato per la frequenza delle richieste. Sasaki ha detto che Klein gli disse che si sarebbe preso cura dei bisogni per il dolore di Jackson. Il 15 agosto 1993 il dottore vide ancora una volta Jackson. Questa volta Sasaki ha detto che dette a Jackson il Demerol perché il cantante si lamentava del forte dolore. Il medico ha detto che è stata l'unica volta che ha mai dato a qualcuno il Demerol perché il farmaco può iniziare a modificare lo stile di vita di un paziente. Sasaki ha detto che, al momento, il dottor Klein gli disse che era preoccupato per le performance di Jackson in un tour mondiale. L'ultima volta che Sasaki ha curato Jackson è stato nel 1998 e non ha mai visto di nuovo il cantante dopo. (AP)

Il Dr. Sasaki ha testimoniato dalle sue cartelle che in data 30 giugno 1993 ha avuto il primo post operatorio approfondito presso l'ufficio del dottor Klein. Ha detto che MJ aveva dolore a causa del suo lavoro e delle prove. Doveva indossare un parrucchino per camuffare la cicatrice. Il dottor Sasaki ha detto che disse a Debbie Rowe che la zona doveva essere esposta all'aria il più possibile per guarire. Il 3 luglio 1993 il dottor Sasaki prescrisse il Percocet a MJ. Era la prima volta che prescriveva farmaci antidolorifici a MJ. Il dottor Sasaki ha detto che aveva parlato con il dottor Klein e che Klein aveva suggerito il Percocet. Il 20 luglio del 1993 ci fu un'altra richiesta di Percocet, a causa di prove faticose, prescritto con la conoscenza del dottor Klein. Il 10 agosto 1993 il dottor Sasaki ricevette una telefonata dal dottor Klein che MJ stava vivendo un dolore estremo. Il dottore ha detto che il dolore era normale 4-6 settimane dopo l'intervento chirurgico a causa dei nervi che ricrescono. Il dottor Sasaki suggerì al dottor Klein che MJ fosse visto da uno specialista di gestione del dolore. "Ero preoccupato per i suoi schemi di dolore e il suo 'uso del Percocet," ha testimoniato il Dott. Sasaki. D: Ne stava prendendo troppo? R: Si D: Era lei l'unica persona che prescriveva il Percocet a MJ? R: Non lo so. Il dottor Sasaki ha detto di aver prescritto 45 compresse di Percocet ogni volta. Il Dr. Sasaki ha detto che disse al dottor Klein e a MJ che non avrebbe più prescritto il Percocet a MJ perché ne stava chiedendo troppo. Il Percocet, 45 compresse ogni volta, è stato prescritto il 3 Luglio, il 20 luglio e il 10 agosto 1993. D: Era molto frequente? A: Frequente. Il 15 Agosto 1993 il dottor Sasaki ha detto di aver visto il paziente, con Debbie Rowe. Si lamentava per il dolore nella zona della cicatrice, la zona era guarita completamente. Il dottor Sasaki ha detto che iniettò il sito con un calmante, dette 100 mg di Demerol, suggerì a MJ di vedere uno specialista del dolore. Il 15 agosto 1993 il dottor Sasaki prescrisse il Demerol a MJ sotto il nome di Omar Arnold. Questa è stata la prima e ultima volta che il dottor Sasaki ha dato il Demerol a MJ, ha detto. Il Dr. Sasaki ha spiegato che il Demerol è per il dolore acuto, non il dolore cronico, a seguito di grossi interventi di chirurgia. D: Quanto spesso prescrive il Demerol? R: Mai. "Perché io non faccio il tipo di intervento chirurgico che richiede quel tipo di farmaci antidolorifici," ha testimoniato il dottor Sasaki . Il dottor Sasaki ha detto che MJ è stato l'unico paziente a cui ha iniettato il Demerol. (ABC7)

Ha testimoniato che non ha familiarità con l'annuncio di MJ nel 1993 di essere dipendente da farmaci da prescrizione. "Sono totalmente ignorante riguardo a questo," ha detto il dottor Sasaki. (ABC7)

A maggio 1998 è stata l'ultima volta che il dottor Sasaki ha visto e parlato con MJ. Sapeva che i medici Hoefflin, Klein e Metzger trattavano MJ allora. Questo ha concluso la deposizionel video. (ABC7)

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3887545

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:41 am

Giorno 69° 14 Agosto 2013
Katherine Jackson è in aula

Testimonianza di Debbie Rowe



Esame diretto per AEG
Deborah J. Rowe è alla sbarra. L'avvocato di AEG Marvin Putnam sta conducendo l'esame diretto. Lei sta testimoniando in virtù di un mandato di comparizione. (ABC7)

Putnam:"Come va oggi?"
Rowe: "E' un pò caldo qui dentro".

Putnam: "Ha fatto qualcosa per prepararsi alla sua testimonianza di oggi?" Rowe: "Ho fatto una doccia" (la gente rideva). (ABC7) Quando Putnam ha chiesto se lei ha fatto qualcosa per prepararsi per la sua testimonianza, la Rowe ha scherzato, "ho fatto una doccia." Lei non aveva letto la sua deposizione o fatto niente di altri passaggi che molti altri testimoni avevano intrapreso per preparare la sua testimonianza. (AP)

Putnam ha nominato diversi avvocati di entrambe le parti e ha chiesto alla Rowe se lei li conoscesse. Sapeva solo qualche nome, per lo più ha detto no. (ABC7) Putnam ha anche cercato di stabilire il suo ruolo di testimone indipendente, lei è venuta in tribunale a causa di una citazione in giudizio, non volontariamente. Alla Rowe è stato chiesto anche se aveva incontrato la maggior parte degli avvocati nella stanza. Ha detto di no. Egli ha anche chiesto degli avvocati dei querelanti. Putnam ha snocciolato i nomi di Sandra Ribera, Perry Sanders, Kevin Boyle, KC Maxwell, Michael Koskoff e altri. Non li conosce. (AP)

La Rowe ha iniziato abbastanza a suo agio sul banco dei testimoni, rispondendo all'avvocato difensore di AEG live Marvin Putnam per la sua testimonianza fatta oggi. Ha spiegato che lei vive a 60 miglia di distanza ed è stato un difficile spostamento. "sono stata ad un semaforo per 20 minuti. Come fa la gente? "(AP). La Rowe ha detto che vive a 60 miglia di distanza. "sono stata ferma nel traffico ad un semaforo per 20 minuti! 20 minuti!" (ABC7)

"E 'diventato un paziente, è così che l'ho conosciuto", ha detto la Rowe di MJ. (ABC7)

La Rowe ha detto che alleva e addestra cavalli e dipinge cavalli da 10 anni. E' nata a Spokane, Washington. Il padre della Rowe era un pilota dell'Air Force. I suoi genitori divorziarono, i ragazzi si trasferirono a Los Angeles. La Rowe aveva 11 anni. Andò a Hollywood High, al Valley College, ha studiato per diventare un'infermiera specializzata, ha iniziato a lavorare con il dottor Klein. La Rowe studiato per essere una EMT - Emergency Medical Technician (specialista medico d'emergenza). Ha lavorato nel tempo extra con la Schaefer Ambulance Service. La Rowe ha iniziato a lavorare con il dottor Klein nel luglio 1978-1979. Ha detto che non è brava con le date, ma è brava con i fatti. "Odiavo la storia", ha scherzato. Si è diplomata al liceo nel 1977, è andata al college per un anno, corso per EMT e poi ha iniziato a lavorare presso il dottor Klein. (ABC7) Alla Rowe è stato poi chiesto della sua storia personale. Ha studiato per essere uno specialista medico di emergenza, poi è andata a lavorare con Klein alla fine degli anni '70. La Rowe ha ripetutamente detto a Putnam e alla giuria che non era brava con le date e non sarebbe stata in grado di ricordarle esattamente. Putnam ha fatto una domanda alla Rowe dell'importanza di Klein. "Lui si considera una leggenda," ha risposto la Rowe. La Rowe ha smesso di lavorare per Klein nel 1996 o '97, non ricordava quando. Ha detto che Jackson l'ha spinta a tornare al college. La Rowe ha detto che ha finito per ritornare a scuola e ha acquisito una laurea in psicologia. Ha poi iniziato un programma di allevamento di cavalli a Palmdale. (AP)

Una delle ragazze che ha studiato con lei lavorava nella fatturazione dell'assicurazione medica dell'ufficio di Klein e disse che il dermatologo era in cerca di un'assistente. "Si considerava un una leggenda", ha detto la Rowe del dottor Klein. "Avevamo una clientela di alto profilo." La Rowe ha detto che Klein è un dermatologo, ha iniziato a lavorare sulle malattie della pelle, quindi si è specializzato sul Botox e sul collagene, per il quale lui è più conosciuto per il momento. Ha lavorato con il dottor Klein fino al 1997. La Rowe ha detto che riceveva i pazienti in sala, annotava le loro storie, scopriva perché erano andati per vedere il medico. Spiegava la procedura, richiamava per il medico, faceva i rapporti della biopsia, programmava gli appuntamenti. (ABC7)

"Michael mi incoraggiò a ritornare al college", ha detto la Rowe, è per questo che lei lasciò l'ufficio del dottor Klein nel '97. La Rowe ha frequentato la Antioch University per 2 anni e mezzo. Ha preso una laurea in psicologia. La Rowe ha lasciato Los Angeles e ha iniziato il suo allevamento di cavalli a Palmdale. (ABC7)
La Rowe ha detto il dottor Klein avrebbe visto i pazienti di alto profilo dopo l'orario di lavoro o nel fine settimana. Ricevette una telefonata dal Dr. Klein e cercò davvero di non andare. Ha detto che anche se non erano registrati come infermieri, il dottor Klein li chiamava infermieri invece che assistenti. La Rowe ha detto che aprì la porta della stanza e MJ era lì. "Mi presentai, dissi nessuno fa quello che fai tu meglio, sei incredibile." "E nessuno fa quello che faccio io meglio, sono incredibile." Ha detto che MJ ha riso di questo e così che l'amicizia iniziò. Questo è stato nel 1982 o 1984. Questa è stata la prima volta, per la conoscenza della Rowe, che MJ andò a vedere il dottor Klein. Putnam ha chiesto che tipo di trattamento era stato. La Rowe ha chiesto al giudice se aveva il permesso di rivelare le informazioni mediche del paziente. Il giudice ha detto di sì. "Era lì per l'acne", ha risposto la Rowe. MJ era un paziente del dottor Klein fino al momento della morte. (ABC7)

La Rowe ha detto che ha incontrato Jackson mentre lavorava per Klein come assistente che annotava le storie dei pazienti e contribuiva a pianificare gli appuntamenti con il dermatologo e altri medici. Ha detto che ha incontrato Jackson quando Klein la chiamò in un fine settimana nei primi anni '80. "Ho aperto la porta della stanza e Michael era lì. Mi presentai e dissi: nessuno fa quello che fai tu meglio. Nessuno. Tu sei incredibile, ma nessuno fa meglio quello che faccio io. Sono incredibile e se noi possiamo fare queste cose incredibili durante l'orario di lavoro, lo apprezzerei".(LATimes) La Rowe ha descritto il suo primo incontro con Jackson nei primi anni 1980, quando entrò nell'ufficio di Klein per il trattamento dell'acne. Ha detto che Klein incontrava spesso i pazienti famosi durante il fine settimana e dopo l'orario di chiusura in modo da poter evitare l'attenzione, e nel suo primo incontro con Jackson lei gli ha chiesto di andare in ufficio per le visite future in momenti più convenienti. "Questo è quando la nostra amicizia iniziata", ha detto. La Rowe detto che avrebbe frequentemente parlato con Jackson al telefono e alla fine ha iniziato ad accompagnarlo per i suoi trattamenti con Hoefflin. Il chirurgo plastico avrebbe somministrato a Jackson il propofol durante le procedure e il cantante sarebbe stato incosciente per diverse ore. (AP) La Rowe ha descritto il suo primo incontro con Jackson, che è venuto al di fuori del normale orario di lavoro quando lei voleva passare del tempo con i suoi nipoti. La Rowe ha detto che disse a MJ che entrambi erano al top nei loro campi, e ha detto che sarebbe stato bello se fosse venuto in ufficio durante l'orario di lavoro. Ha detto che lei era molto informale con i pazienti. "Il dottor Klein mi avrebbe chiamato probabilmente l'ultima assistente professionista che aveva", ha detto la Rowe. La Rowe ha detto che lei era un forte sostegno per i pazienti, e che Jackson la apprezzava in quel ruolo nei suoi trattamenti. Si sono incontrati nel '82 o '84, e il cantante iniziò ad entrare in ufficio di più dopo che gli era stato diagnosticato il lupus, ha detto. Lei e Jackson hanno dato il via ad un rapporto di amicizia, parlando spesso al telefono e finalmente a vedersi fuori dall'ufficio. (AP )

La Rowe ha detto che il dottor Klein la chiamava, ma probabilmente era l'infermiera peggiore, per niente formale. Ha detto che era un forte sostegno, ma non è brava ad avere discussioni scientifiche. E a Michael piaceva la sua noncuranza in quel modo. "Veniva più di frequente," ha detto la Rowe dopo che a MJ gli è stato diagnosticato il lupus nel '93. "Parlavamo al telefono, molto spesso." Hanno parlato regolarmente fino a quando non divorziarono. La Rowe ha detto che ha sposato MJ nel 1996. Sono stati sposati per 3 anni. Ha detto che non si è mossa da Palmdale dal 2002. La Rowe ha detto che oltre all'acne, hanno trattato MJ per il lupus e la vitiligine. (ABC7)

Ha detto che non si ricorda quando il collagene è stato approvato dalla "Food and Drug Administration". "So per certo che era durante il tour "Dangerous". Putnam ha detto che era il 1992/93. MJ stava ricevendo collagene prima del tour per le cicatrici dell'acne. Il botox non era ancora disponibile.

Putnam: "riceveva antidolorifici o anestetico?" Rowe: "Non all'inizio, penso che abbiamo fatto senza niente una o due volte. La Rowe ha detto che avrebbero somministrato a MJ 100 mg di Demerol per via intramuscolare. "Gli facevo l'iniezione," ha detto. "A causa del dolore dell'iniezione di collagene." "Aveva una bassa tolleranza per il dolore", ha detto la Rowe.

Putnam: "altri farmaci per il dolore?"
Rowe: "L'unica cosa era 100 mg di Demerol".
Putnam: "del Percodan?"
Rowe: "No"
Putnam: "Valium?"
Rowe: "No".
Putnam: "del Vicodin?"
Rowe: "Non per le procedure in ufficio". (ABC7)

La Rowe inizia a piangere. "Michael rispettava immensamente i medici perchè erano andati a scuola e avevano studiato. E significava non fare del male", ha detto la Rowe, piangendo. "Purtroppo alcuni medici avevano deciso che quando Michael aveva dolore avrebbero cercato di battersi l'uno con l'altro su chi avrebbe dato il farmaco migliore" "Così ascoltava i medici." La Rowe ha detto che i medici erano Klein e Hoefflin. MJ chiedeva alla Rowe di essere presente per assicurarsi che tutto andasse bene. "Michael aveva una bassissima tolleranza al dolore," ha detto. "La sua paura del dolore era incredibile", ha detto la Rowe, piangendo. "E penso che i medici hanno approfittato di lui per questo". Rowe: "Se qualcuno viene da lei e dice che sono i migliori in quello che fanno e qualcun altro che lei vede sostiene lo stesso, chi ascolta?". ( ABC7)

La Rowe ha descritto i vari trattamenti che Jackson ha ricevuto nel corso degli anni, tra botox e iniezioni di collagene per le cicatrici da acne. Ha iniziato a scoppiare a piangere quando ha cominciato a descrivere come Jackson considerava i medici. "Michael rispettava i medici immensamente", ha detto. "Purtroppo, alcuni dei medici decidevano," ha detto la Rowe, facendo una pausa per asciugarsi le lacrime, "che quando Michael aveva dolore avrebbero cercato di battersi l'uno con l'altro su chi avrebbe potuto dare il farmaco migliore. E così ascoltava i medici. "(AP)

I medici "avrebbero cercato di battersi" l'uno l'altro su chi avrebbe potuto dare a Michael Jackson "il farmaco migliore" per il suo dolore, ha testimoniato la Rowe. "Michael aveva una bassissima tolleranza al dolore e la sua paura del dolore era incredibile," ha testimoniato la Rowe. "E penso che i medici hanno approfittato di lui per questo." (CNN)

I medici di Michael Jackson: Hoefflin : chirurgo plastico. Metzger : internista. Klein : dermatologo

La Rowe ha detto che il dottor Sasaki prescrisse il Percodan e il Vicodin a MJ dopo l'intervento chirurgico al cuoio capelluto. La procedura di Sasaki su MJ era estremamente dolorosa, ha detto la Rowe. La Rowe andava a vedere MJ due volte al giorno e durante il fine settimana quando lui ebbe l'intervento chirurgico. La Rowe ha detto che i dottori Klein e Hoefflin erano in competizione. "Ero preoccupata perché lui non stava migliorando, i due medici andavano e venivano ed io avevo bisogno che un medico parlasse con me. E scelsi il dottor Metzger." ha detto la Rowe. Ha detto che ha chiamato Metzger come un amico, dato che non era probabilmente opportuno chiamare un altro medico che tradisse il medico per cui lavorava. "Klein non stava facendo quello che era meglio per Michael," ha testimoniato la Rowe. "L'unico medico che abbia mai fatto qualcosa, che si è preso cura di Michael è stato il dottor Metzger", ha detto la Rowe, piangendo. Putnam ha chiesto se ci fosse un altro medico che lo ha curato fino alla sua morte. "Il dottor Murray era là e lo ha ucciso, poi non so," ha detto. (ABC7) "L'unico medico che ha sempre curato Michael come Michael, era Allan Metzger," ha testimoniato Rowe, in riferimento al medico che è diventato il suo medico di base per diversi anni. "Così Metzger continuò come suo dottore?" Ha chiese l'avvocato Marvin Putnam. "Non lo so, perché Conrad Murray era là e lo ha ucciso," ha replicato la Rowe. (CNN)

La Rowe ha detto che lei era presa nel mezzo tra i trattamenti contrastanti su Jackson del dottor Arnold Klein e del Dr. Steven Hoefflin. Si mise in comunicazione con il medico generico di Jackson, Allan Metzger. "Avevo bisogno di una persona che parlasse con me e ho scelto Metzger," ha detto. (AP) La Rowe ha detto che la pop star aveva fiducia nei medici che gli prescrivevano i farmaci antidolorifici, ma a volte loro cercavano di superarsi a vicenda, perdendo di vista la cura di Jackson. "Michael aveva una bassissima tolleranza al dolore e la sua paura del dolore era incredibile", ha detto la Rowe. "Penso che i medici hanno approfittato di lui per questo." Ha detto che era con Jackson quando riceveva i trattamenti dal suo dermatologo di lunga data, il dottor Arnold Klein e da un altro medico, il dottor Steven Hoefflin. I due medici avrebbero cercato di farsi fuori l'uno con l'altro nella somministrazione dei farmaci per il dolore al cantante, ha detto. "Questi idioti andavano e venivano in continuazione, non prendendosi cura di lui", ha detto la Rowe ai giurati. La Rowe ha detto che lei disse ad un altro dei medici di Jackson, Allan Metzger, che lei era preoccupata che Klein e Hoefflin stavano dando al cantante troppi farmaci. "L'unico medico che abbia mai fatto nulla, l'unico medico che ha curato Michael è stato Allan Metzger", ha detto la Rowe, ricacciando indietro le lacrime. Ha detto che Jackson rispettava immensamente i medici perché sono andati a scuola e hanno promesso di non fare del male ai pazienti. (AP)

Debbie Rowe ha testimoniato mercoledì che i medici sembravano in competizione per vedere chi potesse dargli gli antidolorifici più potenti. "Michael aveva una bassissima tolleranza del dolore, e la sua paura del dolore era incredibile, e credo che i medici hanno approfittato di lui in quel modo", ha detto la Rowe, la madre dei due figli più grandi del cantante. La Rowe ha parlato alla mano, in maniera informale alla sbarra, dando l'impressione di qualcuno che aveva veramente a cuore il cantante. La Rowe ha detto che il dermatologo Arnold Klein si prese a carico la gestione del dolore di Jackson, ma che il chirurgo plastico Steven Hoefflin avrebbe chiamato il cantante e dire: "Ho un farmaco migliore." A un certo punto, ha detto, lei trovò una bottiglia del potente farmaco Dilaudid sul lettino di Jackson che Hoefflin gli aveva prescritto. Ha detto che disse a Jackson di non prenderlo. "Questi idioti andavano e venivano in continuazione non preoccupandosi di lui", ha testimoniato. La Rowe, che ha lavorato per Klein, si è detta preoccupata che Jackson non stava migliorando. "Klein non stava facendo quello che era meglio per Michael" ha detto. "L'unico medico che ha mai curato Michael è stato Allan Metzger," il suo internista, che aveva in cura Jackson per il lupus. Ha detto che Jackson ha iniziato a ricevere farmaci per il dolore dopo che il suo cuoio capelluto si era bruciato durante le riprese di uno spot per la Pepsi. (LATimes)

La Rowe ha detto che dopo l'ustione, il suo scalpo aveva cicatrici e, siccome era nero, ha sviluppato i cheloidi, un ispessimento, delle cicatrici dolorose. Non voleva indossare il parrucchino, ha detto la Rowe. Stavano avendo un intervento chirurgico per l'espansione del palloncino ogni settimana. "La sua sensibilità al dolore era ad altissimo livello in quel momento", ha spiegato la Rowe. (ABC7)

Putnam: "Quale era la sua preoccupazione con il dottor Hoefflin?" Rowe: "la sovra-prescrizione dei farmaci. "Non si chiama qualcuno e dici diamo il Dilaudid invece dell'aspirina quando si sta cercando di tirarlo fuori dai farmaci," ha detto. "Questi idioti andavano e venivano in continuazione e non si prendevano cura di lui", ha detto la Rowe. Il Dilaudid è una forma di morfina, ha detto. Putnam ha chiesto se MJ ha preso l'antidolorifico più forte. "No, perché l'ho portato via", ha detto la Rowe. "Hoefflin glielo diede e io dissi no, non lo prenderai. Così l'ho buttato via."
(ABC7)

"Aveva così paura del dolore, perché il dolore era così grande," ha ricordato la Rowe. La Rowe ha detto che rimaneva con Michael per tutto il tempo, fino a quando la procedura era finita. "Penso che lui doveva fare le prove per il tour." Il dottor Metzger dispose un piano per ridurre il Demerol e sostituire il farmaco con un non-narcotico. Rowe: "Per disabituarlo dal narcotico per un non-narcotico, perché stava partendo per andare in tour. "Sono stata io a dare il farmaco a Michael, al momento," ha detto la Rowe. Rowe: "Lui (MJ) era impegnato a Century City, io lavoravo a Beverly Hills, dovevo essere lì ogni giorno per portare il pranzo, fermandomi prima di andare a casa". Lei sarebbe tornata indietro se MJ aveva bisogno. Questo è durato sei settimane, fino a quando MJ è andato in tour, ha detto. (ABC7)

La Rowe ha detto che non sapeva nulla del Propofol allora. Ora sa che il Diprivan è la stessa cosa del Propofol. MJ assumeva il Diprivan per le procedure. La Rowe ha detto che lei non sa se ciò accadeva nell'ufficio del dottor Hoefflin o di Klein, forse per l'iniezione di collagene. La Rowe ha detto che Klein aveva una manciata di pazienti che prendevano il Demerol per le iniezioni di collagene. Hoefflin aveva un'anestesista e una sala operatoria nel suo ufficio. Nel corso degli anni, ha detto la Rowe, Hoefflin ha dato il Diprivan a MJ probabilmente 10 volte. (ABC7)

Rowe: "Tuttavia, ci sono state occasioni in cui MJ voleva averlo, aveva delle estese cicatrici sul naso che rendevano difficile la respirazione". La Rowe ha detto che ci sono state occasioni in cui Michael chiese a Hoefflin di iniettare steroidi sul naso, e il dottor Hoefflin avrebbe anestetizzato MJ. "Lui non lo ha trattato, gli ha messo il cerotto poi gli ha fatto l'iniezione", ha testimoniato la Rowe. "ci voleva un pò di tempo per svegliarsi, 4-5 ore, che penso sia normale per un intervento di chirurgia plastica." La Rowe ha detto che quando l'anestesista David Fournier svegliava MJ, ci voleva 1 ora per Michael per recuperare. Con Hoefflin, lei stava lì per 4-6 ore. La Rowe ha spiegato che il dottor Hoefflin diceva che non vedeva cicatrici nel naso di MJ, così lui non aveva intenzione di fare la procedura. Putnam: "Ma lui diceva a Michael che aveva fatto la procedura?" Rowe: "sì". Putnam ha chiesto quando il Propofol è stato utilizzato su MJ. "Solo con le iniezioni per le cicatrici intorno al naso," ha risposto la Rowe. Putnam: "Altrimenti non avrebbe avuto il Propofol?" Rowe: "Diprivan. Andavo a vedere in continuazione il dottor Hoefflin che lo anestetizzava. Rowe: "Fournier è un infermiere anestesista, veniva in ufficio con tutte le attrezzature per il monitoraggio di Michael. Rowe: "gli è stato permesso di farlo fino al 1996, quando la legge cambiò e doveva essere fatto in un centro di chirurgia". La Rowe ha detto che lei non ricorda chi era la persona che somministrava il Diprivan nell'ufficio del dottor Hoefflin. Ha descritto Fournier come un uomo molto gentile. La Rowe ha detto che MJ prendeva il Diprivan (Propofol) quando il dottor Klein gli iniettava il collagene, se dovevano fare i trattamenti per acne. Ha detto che il dottor Klein ha 5-6 pazienti che assumono il Diprivan per le iniezioni di collagene e di Botox. (ABC7)

La Rowe ha detto che era con Jackson le 10 volte quando Hoefflin gli ha somministrato l'anestetico propofol, quando lui era sottoposto a varie procedure, come le iniezioni di collagene e di botox. Ha detto che anche Klein gli ha dato il propofol. Ha detto che Klein aveva altri cinque o sei pazienti che perdevano conoscenza quando erano sottoposti a procedure cosmetiche. Ha detto che ci sono stati momenti in cui le cicatrici estese nel naso di Jackson gli rendevano difficile la respirazione e che aveva bisogno di una dolorosa iniezione di steroidi nel naso per far cadere il gonfiore. In almeno due occasioni, Hoefflin ha anestetizzato Jackson con il propofol e non ha fatto altro che mettere un cerotto sul naso, ha testimoniato la Rowe. Tuttavia, ha detto che lei non era a conoscenza se Jackson era mai andato nell'ufficio di Hoefflin perché si sentiva stressato o aveva necessità di dormire. (LATimes)

La Rowe ha detto che Hoefflin le disse che ci sono stati momenti in cui ha somministrato a Jackson l'anestesia, ma senza eseguire procedure mediche. La Rowe ha detto che la necessità di gestire i farmaci per il dolore di Jackson si è resa necessaria dopo che ha avuto l'intervento chirurgico sul cuoio capelluto nel 1993. La quantità di tempo che Jackson rimaneva addormentato per le procedure variavano tra gli uffici di Hoefflin e di Klein, ha detto la Rowe. Quando Klein eseguiva una procedura, Jackson spesso si svegliava nel giro di un'ora. Nell'ufficio di Hoefflin, aveva bisogno di più di 6 ore per riprendersi, ha detto. La Rowe ha detto che non era proprio sicura quali farmaci anestetici erano utilizzati presso l'ufficio del Hoefflin, ma implicava un pò di propofol. (AP)

Il cantante di "Thriller" in seguito ha sviluppato dolorosi "ispessimenti" da cicatrici cheloidi e decise di provare una procedura di espansione del cuoio capelluto allo scopo di allungare la sua pelle sana per un innesto prima che del suo Dangerous tour del 1993. Ha detto che Michael stava andando per delle iniezioni settimanali per un palloncino posto sotto la sua pelle e trovava la pressione "estremamente dolorosa." "La sua sensibilità al dolore era ad altissimo livello a quel punto," ha detto, spiegando che era cresciuta vicino all' intrattenitore attraverso il suo lavoro presso l'ufficio di Beverly Hills del suo dermatologo, il dottor Arnold Klein. La Rowe ha detto che il dottor Klein e il chirurgo plastico di Jackson il Dr. Steven Hoefflin, erano "in competizione" in quel momento, e ha affermato che lei era alla residenza di Century City di Jackson nell'occasione quando ha dovuto confiscare una prescrizione di Dilaudid, un potente narcotico. "Hoefflin glielo diede, e mentre si stava sedendo sul lettino, dissi: "tu non prenderai questo", ha testimoniato. "aveva così paura del dolore, perché il dolore era così grande .... finivo per stare con lui tutto il tempo prima che tale procedura fosse finita." Ha detto che anche il dottor Klein utilizzava il forte anestetico propofol per addormentare Jackson per le iniezioni di collagene usato per trattare le cicatrici dell'acne. La Rowe ha detto che ha anche assistito alle infusioni di propofol somministrate nello studio del dottor Hoefflin. Ha affermato che in due occasioni, il dottor Hoefflin aveva addormentato Jackson con il propofol, ma senza eseguire le procedure che Jackson aveva richiesto. Lei ha detto che Jackson credeva di ricevere iniezioni di steroidi per ridurre il tessuto cicatriziale gonfiato nel naso, ma che il dottor Hoefflin affermava di non aver visto alcun tessuto infiammato. (NYDailyNews) Una rivelazione dalla Rowe è stata che un chirurgo plastico di Beverly Hills ha simulato una procedura su Jackson in due occasioni, anche se ha detto al cantante di averla fatta. Jackson lamentava cicatrici dolorose nel naso e andò dal Dr. Steven Hoefflin per iniettare il collagene, ha detto. "Ha anestetizzato Michael e non ha fatto nulla ma gli ha messo il cerotto sul naso come se lo avesse trattato", ha testimoniato la Rowe. Il medico le ha detto che l'aveva fatto perché non riusciva a trovare le cicatrici che Jackson pensava fossero lì. (CNN) La Rowe ha spiegato che il dottor Steven Hoefflin avrebbe dato a Jackson il Propofol quando la celebrità voleva le iniezioni per le sue cicatrici, e avrebbe preso solo il farmaco senza aver fatto la procedura. "Michael aveva estese cicatrici nel naso che rendevano difficile la respirazione ", ha detto Rowe. "le iniezioni sul naso non riesco a pensare a niente di più doloroso." Tuttavia, la Rowe ha aggiunto che ci sono state delle volte che ha saputo di quando un medico avrebbe dato a Jackson solo il Propofol e lo ha anestetizzato per quattro o cinque ore senza dargli il trattamento. Lei ha detto alla corte che il medico avrebbe detto a Jackson, che aveva fatto una procedura quando in realtà lui non l'aveva fatta.

Dopo pranzo, la Rowe è tornata alla sbarra.
Putnam: "come va signora Rowe?"
Rowe: "Mi sei mancato ..." Tutti hanno riso. (ABC7)

Putnam ha chiesto se MJ ha parlato di andare nell'ufficio dei medici per dormire. "Parlò con il dottor Metzger di questo", ha detto la Rowe. Ha testimoniato che dopo che Hoefflin lo anestetizzò, ci mise 4-5 ore per svegliarsi. Mentre nell'ufficio di Klein, in un'ora stava bene. "aveva difficoltà a dormire", ha detto la Rowe. Putnam: "Le ha detto che a volte andava da un medico per essere anestetizzato per dormire?" Rowe: "prendeva sonno dopo che aveva fatto la procedura". Putnam: "Così non veniva anestetizzato per dormire?" Rowe: "No, ho frainteso quello che ha chiesto (durante la sua deposizione)". Putnam ha mostrato la deposizione video della Rowe. (ABC7)

Putnam: "aveva capito che MJ cercava aiuto per dormire nell'ufficio del medico?"
Rowe: "Non fino a quando siamo diventati amici".
Putnam: "lui ne ha mai discusso con lei?"
Rowe: "Solo quando ero lì".
Putnam: "Si addormentava nell'ufficio del medico?"
Rowe: "A volte".
Putnam: "e queste includono le 3 volte che lui era fuori dal paese?"
Rowe: "sì".
Putnam: Perché insiste su questo?"
Rowe: "volevo assicurarmi che lui si svegliasse (piangendo)"
Putnam: "Lei insisteva per essere lì?"
Rowe: "sì".
Rowe: "lui era sedato, la procedura non ha richiesto 1 ora, ma per qualche motivo l'anestesista lo aveva anestetizzato, dormiva di più con Fournier".

La Rowe ha chiarito che MJ non era stato messo a dormire, non aveva la flebo funzionante, lui era nella sala post-operatoria che dormiva. Rowe: "Per una qualche ragione, lui era nella sala post-operatoria da 5-6 ore a differenza di un'ora nel nostro ufficio. "Io non so quale fosse la differenza nel modo in cui loro sedavano Michael", ha detto la Rowe. Putnam: "la preoccupava? "Lo fa sembrare come se lo avesse fatto in continuazione, ma non lo era" ha detto la Rowe piangendo. "Sta parlando di un periodo di 12 anni." (ABC7)

La Rowe ha detto che la chirurgia del cuoio capelluto era diversa da quando stava avendo le cicatrici sul naso e non riusciva a respirare. Ha detto che MJ andava a volte ogni 6 mesi, a volte prima di vedere il dottor Hoefflin. Putnam: "Quante volte stava vedendo il dottor Klein?" Rowe: "Nei primi anni '90, non spesso". Rowe: "Abbiamo cercato di non utilizzare un'anestesista, ovvero quando Klein suggeriva di utilizzare il Demerol". Rowe: "Dopo l'intervento sul suo cuoio capelluto, quando il problema con il suo dolore era diventato più di un problema. La sua paura del dolore era diventata un problema più grande". "Non lo aveva avuto prima, il Demerol che prendeva era sufficiente", ha spiegato la Rowe. (ABC7)

La Rowe ha detto che MJ non andava per il collagene a meno che doveva fare una performance o un'apparizione da qualche parte. (ABC7)

Putnam: "gli credeva quando lui le diceva che aveva dolore?" Rowe: "Klein glielo stava iniettando nella palpebra inferiore, sì, gli credevo. La Rowe ha detto che all'inizio, quando facevano il collagene, glielo stavano facendo sulla piega naso-labiale. Ma il dolore era più vicino alla zona del naso a causa della cicatrice, si stava trasformando in nero e blu. Rowe: "quando avrebbe perso peso, questo sarebbe venuto fuori. Avrebbe perso peso, perché lui stava provando. Perdeva 8-9 libbre di acqua in ogni spettacolo che faceva. Rowe: "E 'quando si arriva agli occhi e intorno agli occhi, si fa male. Abbiamo iniziato a farlo nel centro del viso più tardi". (ABC7)

La Rowe ha detto che durante il tour "Dangerous" (92-93) c'era il collagene per il naso-labiale, il trattamento di acne e la gestione del lupus. La Rowe ha detto che era stata assegnata a MJ. "Era il mio paziente," ha detto. Lei era l'assistente che Michael avrebbe voluto. La Rowe ha detto che MJ stava prendendo il Diprivan con il Dr. Hoefflin perché era per la procedura chirurgica. La Rowe ha detto che dopo la procedura con il dottor Sasaki nel 93, era preoccupata per MJ per l'utilizzo di farmaci da prescrizione. "Non mi ricordo se era sempre peggio (il dolore), o che semplicemente non andava meglio", ha detto la Rowe. (ABC7)

Rowe: "MJ aveva visto Hoefflin, Hoefflin gli aveva dato il Dilaudid e MJ chiamò Klein. Klein non ha capito nulla di cosa stava dicendo al telefono. "lasciai l'ufficio e rimasi con lui allo Sheraton", ha detto la Rowe. Lei crede che il Dilauded è una morfina. Putnam: "Questa intorno al periodo delle prime accuse contro MJ?" Rowe: "No". Rowe: "era pesantemente sotto l'influenza di qualunque cosa che Hoefflin gli aveva dato. La bottiglia era sul comò quando sono entrata e presi le pillole". Putnam: "Le ha prese"? Rowe: "le ho messe nella mia borsa" Putnam: "le ha detto che le stava prendendo?" Rowe: "Sì". Putnam: "Che cosa ha detto?" Rowe: "Sto prendendo questo, hai fatto una cazzata, mi dispiace". Putnam: "lui che cosa rispose? Rowe: "rispose "sì", e poi mi chiese se lui era ok. Poi ho staccato tutti i telefoni nella camera d'albergo". Rowe: "Gli piaceva parlare al telefono, non lo potevi capire, non volevo che si mettesse lui stesso in imbarazzo. Sono stata lì tutta la notte". La Rowe ha detto che non sa perché MJ era allo Sheraton, lei pensa che lui non glielo disse. (ABC7) Ha anche detto alla giuria di un incidente in cui Hoefflin apparentemente ha dato a Jackson l'antidolorifico Dilaudid e ha dovuto portarlo via. Jackson aveva chiamato Klein dopo l'assunzione del farmaco ed era incomprensibile. Klein mandò la Rowe per prendersi cura di MJ in un hotel a Universal City. "Era pesantemente sotto l'influenza di qualunque cosa Hoefflin gli aveva dato", ha detto la Rowe. Ha detto che confiscò una bottiglia di Dilaudid. La Rowe ha usato delle parolacce per descrivere quello che disse a Jackson dopo aver preso la bottiglia. "dissi : sto prendendo questi, hai fatto una cazzata," ha detto la Rowe. Si è scusata per il linguaggio scurrile. La Rowe ha detto che ha staccato tutti i telefoni in camera, dato che a MJ piaceva parlare al telefono e lei non voleva che lui chiamasse nessun altro. Rimase il resto della notte nella suite dell'hotel per assicurarsi che Jackson stesse bene. Avrebbe anche vissuto con lui dopo l'intervento al cuoio capelluto. (AP)

La Rowe ha detto che c'era il dottor Sasaki nel '93, MJ si stava preparando per un tour, una tappa di un tour, non sa quale. Rowe: "Non potevamo controllare il dolore, Sasaki si era allontanato, Hoefflin e Klein stavano facendo una gara su chi gli dava i farmaci migliori. "Non è una gara, una partita a chi urina più lontano", ha detto la Rowe. La Rowe ha detto che MJ stava bene la mattina dopo, non aveva bisogno di nulla. "Non gli lasciai il Dilaudid e non lasciai il farmaco che Klein gli mandò", ha spiegato la Rowe. La Rowe ha detto che prese le medicine dall'ufficio di Klein e sa che i farmaci di Hoefflin inoltre provenivano dal suo ufficio, non c'era alcuna prescrizione. (ABC7)

Putnam: "il dottor Klein stava dando a MJ il Demerol?" Rowe: "se lui vedeva Klein per il trattamento dell'acne, sì". La Rowe ha detto che iniziò con 50 mg di Demerol, Klein aumentò fino a 100 mg, poi 100 mg con 50 mg di Disteril. Ha detto che il Disteril era somministrato con meno Demerol. "Il Disteril è come il Benadryl", ha spiegato. Rowe: "Ci sono stati momenti che eliminavo il Demerol e davo più Disteril. Perché non pensavo che lui ne aveva tanto bisogno". Putnam: "Ha mai detto a Klein che aveva cambiato le dosi?" Rowe: "No. Lui era il mio capo, lui era il dottore, non aveva bisogno di sapere che chiamavo Metzger. "Non potevamo controllare il dolore, quando il tessuto si espande diventa sempre più grande e diventa più doloroso", ha detto la Rowe. (ABC7)

Putnam ha chiesto dei cerotti di Fentanyl. La Rowe ha detto che lei non conosce i dettagli del cerotto, ma conosce il cerotto. (ABC7)

La Rowe ha detto che più si avvicinava per MJ di andare in tour, le visite a Klein diventavano più frequenti . Doveva volare da Klein e diventava costoso. Putnam: "Cosa la preoccupava?" Rowe: "Era il Demerol e lui stava per andare in tour". Rowe: "Michael si stava preparando per andare in tour, non era completamente fuori dal Demerol, ma lui era proprio lì. "E 'stata una lotta per arrivare lì perché aveva tanta paura del dolore che sarebbe arrivato se non lo avessimo preso," ha ricordato la Rowe. "Lui stava andando così bene, io non volevo rovinare tutto," ha testimoniato la Rowe. Putnam ha chiesto cosa è successo quando è arrivata a casa di MJ e ogni cosa era sparita. Rowe ha detto che gli era stato detto che MJ era andato in tour. La Rowe ha detto che disse "bene lo hanno preso, non c'è niente che possiamo fare"' La Rowe: "Non sapevo che se ne stava andando. Chiamai il dottor Metzger e gli dissi quanto ero preoccupata. Rowe: "richiamai, dissi che avevo bisogno di prendere tutte le medicine, che dovevo disabituarlo dal Demerol e portare questo medico presso il Peninsula Hotel. La Rowe ha detto che Metzger le aveva dato delle note specifiche su come dare le medicine a MJ. "Ho incontrato questo medico al Peninsula Hotel", ha detto. "Mi sono offerta di controllare tutto con lui, lui afferrò la borsa, disse "io so quello che sto facendo", e se andò", ha ricordato Rowe piangendo. La Rowe chiama Metzger e si dice preoccupata per quello che era successo. "Ho scoperto che Forecast era andato 2 volte a Bangkok, la prima cosa che fece, diede a MJ 100 mg di Demerol, rovinando tutto che avevamo fatto" ha detto la Rowe, piangendo. (ABC7)

Rowe ha detto che lei era preoccupata dell'utilizzo del Demerol di Jackson dopo l'intervento chirurgico, e ha lavorato con Metzger per disabituarlo da esso. Rowe ha detto che ha abbassato le sue dosi senza lasciare che Klein lo sapesse e ha lavorato con Metzger per istituire un piano per tirar fuori MJ dal Demerol. Ha detto che stava lavorando fino a quando Jackson partì all'improvviso per andare in un'altra tappa del tour "Dangerous". Rowe ritornò un giorno nell'appartamento di Jackson e tutta la sua roba era sparita. Il suo assistente disse che Jackson era partito per andare in tour. Lei ha detto che Metzger poi le aveva detto di consegnare i farmaci di Jackson e il suo piano di trattamento ad un certo dottor Forecast, che stava andando in tour con MJ. Rowe ha detto che Forecast non l'ascoltava, mentre lei cercava di descrivere il piano del trattamento. Ha detto che ha poi appreso che "la prima cosa" che Forecast fece era stato dare a Jackson il Demerol nel tour. Che determinò più problemi. (AP) La Rowe ha descritto gli sforzi disabituare Jackson dall' antidolorifico Demerol dopo aver subito un intervento chirurgico nel 1993 per riparare i danni al suo cuoio capelluto, che si era bruciato durante le riprese di uno spot per la Pepsi. Ha detto che Metzger ideò un piano per trattare il dolore di Jackson con diversi farmaci prima che lui andasse in una tappa del suo tour "Dangerous". La Rowe ha vissuto con Jackson per tre settimane, per accertarsi che lui mantenesse il regime. "A quel punto eravamo amici", ha detto la Rowe. "Non era un paziente." Ha detto che Jackson sapeva che non poteva assumere per sempre i farmaci per il dolore, ma aveva bisogno di una voce forte per tirarlo fuori dai farmaci. "Probabilmente sono una delle poche persone che gli hanno detto di no", ha detto la Rowe. Rowe ha detto che il piano di interrompere l'uso di Jackson del Demerol è fallito quando un medico che accompagnò il cantante in tour gli somministrò il farmaco, mentre era all'estero. (AP)

(Rowe poi indica Jessica Bina, avvocato per la AEG, e dice: "Lei è pazza perché ... o cosa????" Il giudice ha detto che gli avvocati hanno bisogno di parlare a volte. (ABC7)

Putnam: "Stava cercando di tirarlo fuori dai farmaci ?" Rowe: "Alla fine di questo periodo di tempo sì". Putnam: "Perché?" Rowe: "Perché lui stava andando in tour". "Sapeva di non continuare, non ci si può fare di narcotici per sempre. Lui lo sapeva questo," ha ricordato Rowe. Rowe ha detto che Metzger aveva progettato un piano per disabituarlo dai farmaci. Ha detto che ha soggiornato a Century City con MJ quasi tutte le sere. "Era un mio amico", ha detto la Rowe. Erano amici, lui non era un paziente, ha detto. Putnam: "è rimasta per aiutarlo con la chirurgia o per tirarlo fuori dai farmaci? Rowe: "Entrambi". "Era preoccupato per il dolore", ha detto. "Sono stata probabilmente una delle poche persone che gli hanno detto di no". Rowe: "rispettava i medici e faceva quello che loro gli dicevano di fare. Ero preoccupata per ciò che Klein e Hoefflin stavano facendo. Metzger disse che andava a parlare con Klein e Hoefflin. Sentì Metzger al telefono con Klein, disse che poi iniziarono a usare il Disteril. (ABC7)

Putnam: "Pensa che Michael fosse orgoglioso di quello che aveva fatto? Rowe: "Michael era una persona orgogliosa". La Rowe ha detto che disse a MJ a Città del Messico, che lui avuto un problema con i farmaci. Durante il periodo di tre settimane a Century City, lei non disse che aveva un problema. "dissi "ne stai prendendo troppo, non può prenderlo per sempre." Putnam: "Sa la quantità di Demerol che stava prendendo?" Rowe: "il Dr. Metzger probabilmente a causa del piano che aveva messo insieme". Putnam: "sono state difficili le tre settimane? "Rowe: "Era per Michael. La paura del dolore, era molto agitato". (ABC7)

Putnam: "E quando è andata a suo appartamento era tutto sparito? Rowe: "Non sapevo che se ne era andato. Ecco perché ero così sconvolta che il dottor Forecast non ascoltava", ha spiegato la Rowe." Forecast non era presente su tutto verso gli ultimi mesi "Stava portando ogni cosa ed era un idiota arrogante a riguardo ", ha ricordato la Rowe . Rowe ha detto che è stata al Peninsula Hotel per nemmeno 5 minuti. Ha incontrato il Dott. Forecast nella hall. Ha detto che lei crede che ci fosse un pò di Demerol, Toradol, le note, tutto ciò che era stato fatto, il numero di Metzger, il numero di Klein. La Rowe ha detto che il dottor Metzger disse di portare tutto questo al dottor Forecast. Le era stato detto che il dottor Forecast stava andando in tour con MJ. (ABC7)

Il Dr. Klein trattata MJ durante il tour. La Rowe andava con lui. Ricorda che è andata durante il Dangerous tour e, l'History tour e alla fine del Bad tour. "Nel Bad tour era solo per il trattamento dell'acne", ha detto Rowe. Nel Dangerous tour è stato per l'acne, per il collagene e per la vitiligine; nell'History per l'acne, vitiligine, lupus e il collagene. Putnam: "Che ne dice del Botox? Rowe: "Non credo che il Botox fosse stato approvato prima che io partissi". Putnam: "Come ha viaggiato con il collagene?" Rowe: "E' quasi come spedire il seme dell'amore di un cavallo in un thermos". Tutti hanno riso. Rowe: "somministravo Demerol e Disteril e il dottor Klein lo trattava". (ABC7)

Putnam: "C'è stata una volta in tour che lei era preoccupata che MJ stava abusando del Demerol?" Rowe: "Città del Messico". Rowe ha detto che MJ sarebbe dovuto andare a Puerto Rico, dopo Città del Messico, ma non sono mai arrivati. "Era in un grosso casino", ha detto la Rowe quando lo vide a Città del Messico. "Era depresso, aveva preso qualcosa, non so cosa avesse preso o aveva ricevuto" ha ricordato la Rowe. "Lui era fatto, stava prendendo qualcosa. Ho pensato che era ritornato al Demerol", ha detto Rowe. Rowe: "sono entrata nella stanza, la sua suite era un casino. La suite era un disastro. Non era vigile, era sempre stato vigile." Rowe: "Lui non guardava negli occhi, non parlava e non aveva un senso quando lo faceva e disse che avere di nuovo un problema con il suo cuoio capelluto. "Abbiamo litigato", ha detto la Rowe. "sono una testa calda, me la sono presa con lui circa Forecast". Rowe: "Ero arrabbiata che Forecast aveva intercettato Metzger, che Forecast aveva minato tutto ciò che era stato fatto. "Pensavo che Forecast gli stava facendo del male, non aiutarlo", ha spiegato la Rowe. "Era arrogante." Erano passate solo sei settimane da quando la Rowe aveva visto Michael. "Poi sono andata a Città del Messico e lui era una persona completamente diversa," ha detto. "se vai a Porto Rico è come andare negli Stati Uniti," disse la Rowe a MJ. "Hai bisogno di metterti in riga, affronta tutto ciò che sta succedendo e noi lo supereremo". Questa lotta è andata avanti per 2-3 giorni, ha detto Rowe. "Devi andare da qualche parte per stare meglio o non funzionera", ha detto la Rowe a MJ. Andò in qualche posto in Inghilterra, in riabilitazione. Putnam: "Ha ammesso che aveva un problema?" Rowe: "Sapeva che era incasinato. Sapeva che era nei pasticci". "Michael e io abbiamo avuto qualche rissa e quando le avevamo erano delle chicche," ha descritto la Rowe. Ha detto che lei perdeva le staffe, perchè lui perdeva le staffe, perché si infuriavano. "non perderò il mio amico per questo," ha affermato la Rowe "non posso fare tutto per quanto io lo voglia, quindi tu lo devi fare", ha testimoniato la Rowe che disse a MJ. Ha pianto di nuovo alla sbarra. "dissi "ti passerà, non hai fatto niente di male, hai solo bisogno di essere forte", ha detto la Rowe.

Rowe: "Sentiva che lui mi aveva deluso. Gli dissi che non mi aveva deluso, ho dato la colpa a Forecast. "Forecast era ancora un altro medico che non lo ha messo al primo posto come paziente, come essere umano," ha espresso la Rowe. Putnam: "si è confrontata con il Dr. Forecast?" Rowe: "non mi permettevano di vederlo, la gestione del personale. "Lui scioccamente aveva fiducia su un sacco di gente", ha detto la Rowe. "Sapeva che stavo andando a fargli una ripassata". Rowe: "chiesi alla sicurezza di parlare con il medico, che dovevo chiarire e fu detto di no. (ABC7)

Rowe ha detto di aver visto Jackson a Città del Messico quando era andato lì per il tour "Dangerous". Era incasinato e non guardava negli occhi. Ha detto che ha cercato di affrontare il dottor Forecast , ma non le è stato permesso di vederlo. Non ricorda chi ha bloccato questo tentativo. "Non puoi cercare di continuare agendo in questo modo", ha detto la Rowe che disse a Jackson. Ha detto che lei gli disse che non poteva continuare il tour. Rowe: "ti devi mettere in riga, devi affrontare qualunque cosa possa accadere" Jackson era d'accordo con lei e andò in riabilitazione. La Rowe ha detto che incolpò Forecast per i problemi. Ha detto che spesso Jackson non riusciva a vedere chi gli stava facendo del male. "Lui stupidamente, scioccamente, si fidava di un sacco di gente", ha detto la Rowe di Jackson. Katherine ha annuito con la testa. Dopo la riabilitazione, la Rowe ha detto che Jackson era molto migliorato. (AP)

Per quanto lei sa MJ ha completato il programma di riabilitazione. Putnam: "lo ha visto dopo la riabilitazione?" Rowe: "Sì" Putnam: "Che aspetto aveva?" Rowe: "sembrava ottimo". Putnam: "Ha parlato con lui a riguardo?" Rowe: "No, non mi interessava al momento. Ha detto che si sentiva meglio e stava bene, ha testimoniato la Rowe. Putnam: "Dopo questo, c'è mai stata una volta che lei si era preoccupata per il suo uso del Demerol?" Rowe: "Non così, no". Rowe: "No, perché lui stava bene, era pulito. A quel tempo lui era veramente, veramente occupato per la registrazione dell'album HIStory". La Rowe ha detto che MJ aveva bisogno di un autista, perché era sempre al telefono. Lei lo portava in auto dall'ufficio di Klein allo studio. Ci sono state occasioni in cui MJ avrebbe ricevuto il Demerol, ha detto. Dopo l'intervento l'area che era stata fatto si staccò e ha iniziato di nuovo con il dolore. Putnam: "Ha continuare a ricevere Demerol fino al momento in cui le ha lasciato Klein?" Rowe:"si". "Lui non stava in ufficio una quantità eccessiva di tempo," ha testimoniato la Rowe. Ha detto che lo ha visto sul set di "Ghost" e sembrava grande. (ABC7)

Putnam ha chiesto del propofol che MJ usava per dormire. E 'successo solo in Germania, ed è stato per due giorni, lei ha risposto. La Rowe ha detto che Prince era un bambino, era il 1996, il 97 durante il tour History. "C'erano due anestesisti e le attrezzature, sembrava una suite chirurgica". Putnam: "quindi in Germania durante il tour HIStory, MJ stava prendendo il propofol / Diprivan per dormire? Rowe: "solo in quelle due occasioni. "Credo che sia stato messo a punto con il dottor Metzger," ha detto. Putnam: "E nessun procedimento era stato fatto, era solo per dormire?" Rowe: "sì". Putnam:" Due notti di fila?" Rowe: Voi ragazzi non avete mai visto un suo concerto". Non c'è modo che potesse mai fare dei concerti per 2 notti di fila," ha testimoniato Rowe. "I suoi spettacoli erano così fisici, di solito aveva 1-2 notti come intervallo". La Rowe ha spiegato il tour tedesco: Giorno 1: notte prima dello spettacolo propofol; Giorno 2: spettacolo; Giorno 3: niente; Giorno 4: propofol; Giorno 5: spettacolo. La Rowe ha detto che il Propofol non è stato fatto a Parigi e a Londra. In Germania, MJ era in una camera d'albergo, i medici entrarono e lo prepararono. "Non sapevo che aveva intenzione di prenderlo una seconda volta." Rowe ha detto che MJ aveva chiamato Metzger e disse che non aveva dormito. "Ho chiamato Metzger per scoprire cosa potevamo fare", ha descritto Rowe. "Avevano preparato ogni cosa e Metzger disse che i medici stavano arrivando." Rowe ha detto che lei espresse le sue preoccupazioni a MJ e a Metzger. Lei ha detto che era un pò drastico fare qualcosa di simile ed erano in un altro paese, non sapeva il nome dei farmaci. La Rowe ha detto che il dottor Metzger parlò con Michael e non era la prima scelta del dottor Metzger. Putnam: "Perché il Diprivan e non i sedativi, i sonniferi?" Rowe: "Penso che avesse provato e non funzionò. E se lui non riusciva a dormire, non poteva esibirsi. "Ha detto che era agli sgoccioli e non sapeva che cosa altro fare" , ha ricordato la Rowe. Putnam: "Ha indicato che lo aveva fatto prima?" Rowe: "No". Putnam: "Ha indicare che era preoccupato per questo?" Rowe:" Non sembrava esserlo. Ci siamo seduti con i medici e abbiamo esaminato tutti i rischi /preoccupazioni. "Hanno detto che era la stessa roba che avevamo utilizzato negli Stati Uniti", ha spiegato la Rowe. Lei aveva familiarità con il Fentanyl, il Diprivan, ma non con il Propofol, non ha mai usato quella parola. "Lo avvertirono che qualsiasi anestesia è pericolosa", ha detto la Rowe. Putnam: "Gli ha detto che aveva paura che potesse morire?" Rowe: "No, dissi che cosa succede se muori. "aveva avuto così tante procedure eseguite con Hoefflin, non credo che fosse preoccupato per questo", ha detto la Rowe. Putnam: "le è sembrato per niente preoccupato ?" Rowe: "No, lui sembrava preoccupato di non dormire". Rowe ha detto che i medici hanno fatto prima un esame medico a MJ. "Sono rimasta molto colpita, ero molto tranquilla con Michael sotto le loro cure". "E'stato un difficile periodo di 8 ore", ha detto la Rowe del Diprivan/Propofol. "E' durato otto ore "e questo è successo". (ABC7)

Due medici tedeschi hanno curato l'insonnia di Michael Jackson con il propofol 12 anni prima di morire per una overdose dell'anestetico chirurgico, ha testimoniato mercoledì la sua ex moglie. Il dottor Allen Metzger - medico generico di Jackson negli Stati Uniti - ha organizzato con anestesisti tedeschi di infondere al cantante il propofol in un hotel di Monaco di Baviera nel luglio del 1997 dopo che i sedativi avevano fallito ad aiutarlo a dormire tra i concerti, ha testimoniato la Rowe. "Penso che provarono e non aveva funzionato e se non riusciva a dormire, non poteva esibirsi", ha testimoniato. Jackson "era alla frutta, non sapeva che altro fare." Lui "sentì meglio" dopo otto ore di sonno indotto da propofol e decise di avere un secondo trattamento per il suo secondo show a Monaco di Baviera, ha detto. (CNN) La Rowe ha detto che Metzger organizzato con due medici di dare a Jackson l'anestetico propofol in Germania nel 1997, quando si lamentava che non riusciva a dormire durante il suo tour "History". In due occasioni, i medici hanno portato attrezzature mediche nella suite dell'hotel di Jackson e monitorarono il cantante mentre era sotto l'effetto dell'anestetico per otto ore. I medici avvertirono Jackson dei pericoli connessi all'uso di propofol, ma la Rowe ha detto che ignorò le informazioni. "Era solo più preoccupato di non dormire," ha detto. La Rowe ha detto che non avrebbe permesso al cantante di ottenere trattamenti simili di propofol per i problemi di sonno dopo l'uso in Germania. (AP)

La Rowe ha detto che il giorno dopo MJ riscaldò la voce con il suo coach al telefono ed è andò alla sede, riposato nel corso della giornata, lo ha incontrato e salutato. "Ho chiesto il giorno successivo come si sentiva. Ha detto che si sentiva meglio," ha ricordato la Rowe. Putnam: "restava preoccupata per quello che aveva fatto?" Rowe: "No, era stata l'unica volta". Putnam: "Ma poi lo ha fatto di nuovo il giorno dopo?" Rowe: "sì". Rowe: "Ha detto che non aveva dormito dopo il concerto, chiamai il dottor Metzger, credevo che aveva deciso che questo era qualcosa che non poteva fare in continuazione". Rowe: "il Dr. Stoll e il suo assistente lo hanno fatto. Hanno fatto un'esame medico, era quasi esattamente lo stesso della prima volta. "Avevano un pò più di enfasi non potevano farlo, non potevamo farlo di nuovo", ha detto Rowe. (ABC7)

La Rowe ha ricordato che questo è stato alla fine del tour. "Penso che avremmo affrontato la questione in seguito". "Ha sempre avuto disordini del sonno, ma non mi ricordo perchè questo aveva contribuito così tanto come aveva fatto", ha detto Rowe. La Rowe ha detto che stavano andando ad un centro per il sonno, lei non era con lui, lei crede che fosse d'accordo con il dottor Metzger. Rowe ha detto che prima, MJ aveva fatto le procedure e aveva dormito". Anche con i medici in Germania, si era svegliato," ha detto. "Lui non dormiva profondamente come quando vedeva il dottor Hoefflin." Rowe: "In Germania, si era svegliato entro 1 ora dopo che la flebo era stata fermata. Con Hoefflin, lui stava nella stanza post-operatoria, con l'ossigeno, per 5-6 ore. "Andava nell'ufficio di Klein e dormiva", ha detto la Rowe. Putnam: "Con il Diprivan?" Rowe: "No, dormiva solo. Rowe: "dormiva quando faceva le procedure da Hoefflin e dormiva dopo che Hoefflin aveva fatto la procedura". Rowe: "Ma quello era l'unico posto dove accadeva che avevo visto Michael avere l'anestesia, quello è stato l'unico luogo dove è successo, da Hoefflin. (ABC7)

Putnam: "Dopo la seconda volta nella camera d'albergo, era preoccupata che stava per farlo di nuovo?" Rowe: "Non doveva succedere di nuovo. Semplicemente non sarebbe successo di nuovo. "Non si dà a qualcuno il Diprivan per dormire. Non è opportuno, non è un uso contrassegnato," ha espresso la Rowe. "Non lo ha mai fatto quando io ero in giro. Esso non sarebbe successo", ha detto la Rowe di MJ che usava di nuovo il Diprivan / Propofol per dormire. Putnam: "la sicurezza, la tata lo hanno mai visto sotto anestesia?" Rowe: "No, non avevo intenzione di permettere a nessuno di entrare quando lui stava dormendo. Questo è maleducato. Ha detto che lei e Grace erano state nella stanza mentre MJ dormiva. Rowe ha preso nota della procedura e l'ha data al dottor Metzger per includerla nella sua cartella clinica. "Andavo in Europa ogni due settimane per vedere Prince", ha detto la Rowe. "Stavamo facendo Paris." (ABC7)

Rowe: "Dopo che Michael ed io abbiamo deciso di separarci, Michael era "custodito" dei medici. Era più importante per me che avesse Metzger". Rowe: "Perché Metzger curava Michael come essere umano, voleva il meglio per lui, gli parlava per ore". Rowe: "Michael poteva essere forte per circa 10 minuti, poi era ragionevole e ha rispettato molto il dottor Metzger". (ABC7)

Rowe: "Ci siamo sposati. Quando non stavo più lavorando con il Dr. Klein, mi sentivo come se avessi un ruolo del tutto diverso nella sua vita. "Non potevo andare nell'ufficio del dottor Klein e guardare la sua cartella clinica, è illegale. Sentivo che se mi voleva lì me ne avrebbe parlato", ha detto la Rowe. "Aveva bisogno di qualcuno che stava lì per lui, non per portarlo, non per guardarlo come una vacca da mungere", ha espresso la Rowe. (ABC7)

Rowe: "Non ero sicura di come Michael sarebbe stato quando si svegliava. Stavamo in zone diverse dell'hotel perché i fan tenevano il bambino sveglio". La Rowe ha detto che disse a Grace se MJ non sembrava stare bene di non lasciarlo da solo con il bambino. (ABC7)

"Klein un tempo era un brillante medico, ed è molto triste quello che gli è successo," ha testimoniato la Rowe. La Rowe ha detto che sarebbero andati insieme nell'ufficio di Klein per parlare. "Tutti erano d'accordo che era un pò troppo avere il Diprivan per dormire." (ABC7)

Paris aveva 4 anni l'ultima volta che la Rowe ha visto Michael. Sarebbe stato nel 2003. (ABC7) Putnam ha chiesto alla Rowe dell''ultima volta che ha visto Michael Jackson. Ha detto che era in intorno al 2003, quando Paris aveva 4 anni. (AP)
Putnam: "Quando è venuto fuori che è morto di overdose da Propofol, come ha reagito?" Rowe: "in realtà ho chiamato il dottor Klein e gli ho detto 'che cosa gli hai dato, lo hai ucciso' "Ho pensato che fosse responsabile in qualche modo" ha testimoniato la Rowe. Rowe: "non sapevo cosa fosse il Propofol. Io ancora non lo sapevo. Penso che sia stato nella deposizione che mi è stato detto che era la stessa cosa (come Diprivan)". Putnam: "oltre che in Germania, c'è stato un altro momento in MJ ha usato il Diprivan per dormire?" Rowe: "Non che io sappia, no". (ABC7)
Riesame per i Jackson
Deborah Chang, avvocato per i Jackson, ha fatto l'esame incrociato alle 15:55. (ABC7)

Chang ha chiesto alla Rowe come stava. "Ho un mal di testa da morire, sono stanca", ha detto. (ABC7)

Nel giorno della deposizione, i querelanti non si sono presentati. La Rowe ha detto che gli avvocati di AEG le dissero che non volevano venire. La Rowe era ansiosa con l'assistente della signora Jackson quando ha chiesto di parlare con l'avvocato di KJ perché lei ha detto che non voleva testimoniare a favore di nessuno. Lei è qui ora a causa della citazione in giudizio del convenuto, non sarebbe venuta a testimoniare volontariamente. (ABC7) La Rowe ha detto che era ansiosa con l'assistente della signora Jackson ed è venuta in tribunale solo perché ha ricevuto un mandato di comparizione. (AP)

Rowe non è il tutore legale di Prince e Paris Jackson. Lo sono la signora Jackson e TJ Jackson, ha detto. La Chang ha chiesto se prima di questo anno è vero lei aveva trascorso poco tempo con Prince e Paris. La Rowe ha detto che era vero. La Rowe ha detto che ha ristabilito di vedere la figlia Paris quest'anno. Non ha mai parlato con i ragazzi di questa causa. (ABC7) La Chang ha chiesto alla Rowe se aveva ristabilito un contatto con Paris quest'anno. Rowe ha detto che lo aveva fatto, ma non ha mai discusso il caso con lei. (AP)

Chang: "è d'accordo che siete stati molto amici per 20 anni?" Rowe: "Sì, più a lungo". "Non ci siamo mai odiati", ha detto la Rowe di MJ. Chang: "Ma la comunicazione si è complicata a causa degli avvocati divorzisti?" Rowe: "C'erano gli avvocati divorzisti gli assistenti personali che erano fastidiosi". (ABC7)

La Rowe ha detto nell'ufficio di Klein hanno studiato il collagene e il Botox. Conosceva bene il dottor Klein. Chang: "Nonostante quello che lei pensa di lui, ora, il dottor Klein era considerato un dermatologo rispettato?" Rowe: "lo era, era brillante". (ABC7)

La prima volta che MJ è andato dal dottor Klein era ancora nei suoi 20 anni, e l'acne causato imbarazzo, ha detto la Rowe. MJ aveva il lupus discoide, che è una malattia della pelle, ha detto la Rowe. Il Lupus discoide non è il lupus sistemico, che è in tutto il corpo. "le sue cicatrici erano per l'ustione dello spot per la Pepsi", ha detto la Rowe. MJ aveva anche la vitiligine, che provoca lo scolorimento della pelle. Chang vuole mostrare l'immagine di una mano di un maschio nero con la vitiligine. Gli imputati si sono opposti, Chang ha chiesto un colloquio avvocati/giudice. (ABC7)
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3887545

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:48 am

Giorno 70° 15 Agosto 2013
Katherine e Trent Jackson sono in tribunale.

Testimonianza di Debbie Rowe



Controinterrogatorio per i Jackson
Deborah Chang, uno dei legali di Katherine Jackson, ha condotto il controinterrogatorio della Rowe. Per gran parte della precedente testimonianza la Rowe stava spiegando i problemi medici di cui Jackson soffriva. Tramite foto, ha spiegato alla giuria come appaiono la vitiligine, il lupus discoide, e i loro effetti. (AP)

L'avvocato dei Jackson Deborah Chang ha ripreso il controinterrogatorio. La Chang ha chiesto se il traffico era meglio oggi. "E' Palmdale... in realtà era anche peggio oggi," ha risposto la Rowe. (ABC7)

La Rowe ha detto che non potevi osservarlo e dire era lupus. Poi la Chang ha mostrato foto di un uomo nero con la vitiligine. "La cosa che accade con la vitiligine, il colore può andare e venire, e se si sta al sole è possibile ustionarsi", ha spiegato la Rowe. (ABC7)

La Rowe ha detto che la vitiligine è più difficile da trattare nelle persone con la pelle più scura, e ha spiegato che lo schiarire della pelle può andare e venire. Ha detto che a un certo punto era diventato chiaro che la vitiligine di Jackson non sarebbe andata via, e la cosa gli ha provocato un'ansia tremenda. Jackson, in consultazione con il dottor Klein, ha scelto di depigmentare tutta la sua pelle, ha detto la Rowe. La vitiligine è stato uno dei motivi per cui Jackson cercava frequentemente il trattamento dal Dr. Klein, ha detto la Rowe. (AP)

"Per Michael, è andata e venuta per un buon periodo di tempo. Era facile coprirla con il make-up," ha testimoniato la Rowe. "Tutti dicevano che si era sbiancato, ma non l'ha fatto", ha detto la Rowe. Rowe: E' più facile andare verso il colore più chiaro e cercare di abbinare con il make-up. E' difficile abbinare la pelle scura, non fanno un buon make-up per la pelle scura. La Rowe ha detto che Michael era arrivato a un punto in cui (la vitiligine) sarebbe rimasta, non sarebbe migliorata. "Ogni volta che il pigmento scompariva diventava sempre più grande." Ha detto che provocava un'ansia tremenda in Michael. La Rowe ha detto che fino al '99 MJ aveva ancora problemi con la malattia. "La vitiligine è stagionale, va e viene. A volte va meglio e qualche volta no. La Rowe ha detto che il dottor Klein ha provato diversi trattamenti, in ultima analisi ha cercato di depigmentare. "Non puoi solo schiaffarci della crema ogni volta che vuoi, è necessario far controllare la pelle", ha detto la Rowe. Questa è una delle ragioni per cui MJ vedeva Klein. (ABC7)

La Chang ha poi chiesto riguardo le ustioni al cuoio capelluto che Jackson si è procurato durante le riprese dello spot Pepsi. (AP) La bruciatura di Michael era molto grave, ha spiegato la Rowe. Rowe: Non volevo che si sentisse senza speranza come si sentiva. Potremmo non essere in grado di renderlo perfetto, ma vediamo cosa possiamo fare. "E 'molto timido, perciò dover gestire tutte queste cose che stavano succedendo ed essere in pubblico era molto difficile," ha testimoniato la Rowe. La Rowe ha detto che MJ piangeva, era imbarazzato e si sentiva sfigurato. Era preoccupato che le persone avrebbero prima visto lo sfregio e poi lui. Chang ha chiesto se c'era un confronto con l'uomo elefante. Ha detto sì. "In realtà non si fidava di nessuno", ha spiegato la Rowe. (ABC7)

La testimonianza di giovedì, tuttavia, è iniziata con la descrizione della Rowe dei problemi della pelle di Jackson, inclusa la vitiligine - una malattia per cui il pigmento scompariva, lasciando ampie macchie bianche su viso, mani e corpo. "Tutti dicono che si sbiancava, ma non l'ha fatto", ha detto la Rowe. Molte delle sue visite al Dr. Arnold Klein, il dermatologo di Beverly Hills dove lei ha lavorato per 18 anni come assistente medico, erano per trattare la malattia, ha testimoniato. Jackson si paragonava all'"Elephant Man", un inglese del 19° secolo che era diventato un fenomeno da baraccone a causa di gravi deformazioni, ha detto. "Era preoccupato che qualche volta la gente vedesse la malattia o la deturpazione prima di vedere lui che lavorava," ha testimoniato la Rowe. Soffriva anche di lupus discoide, che rendeva il suo tessuto cutaneo "molle", soprattutto sul suo cuoio capelluto, ha detto. (CNN)

Testimoniando nel corso di una causa legale per negligenza intentata dalla madre di Jackson, Debbie Rowe ha detto che il cantante veniva curato per le ferite subite quando il cuoio capelluto si era bruciato girando uno spot e per la malattia della pelle vitiligine. La Rowe ha detto che le lesioni, nonché gli effetti della vitiligine, facevano sentire Jackson come se fosse sfigurato. (AP)

La Rowe ha offerto forse la declamazione pubblica più dettagliata dei disturbi medici di Jackson, dicendo che soffriva di vitiligine, lupus discoide e cheloidi da gravi ustioni sul cuoio capelluto riportate durante le riprese di uno spot Pepsi nel 1984. Le malattie, ha testimoniato la Rowe, sarebbero difficili da gestire per chiunque. Per Jackson, ha detto, era peggio. "Lui è molto timido. Per lui che gli succedesse tutto questo e dover essere in pubblico, era davvero molto difficile per lui," ha detto. Il cantante era imbarazzato della condizione della sua pelle, ha detto, e si paragonava all'Elephant Man. La vitiligine di Jackson - in cui la pelle perde pigmento in macchie - "andava e veniva", ha detto la Rowe, ma è progressivamente peggiorata. Ha preso la decisione di "depigmentare" la sua pelle, perché non riusciva a trovare del trucco decente, ha detto. "Tutti dicono che si è sbiancato, ma non l'ha fatto," ha detto. (LATimes)

La Rowe, sul suo ruolo di accompagnare Jackson alle procedure: "Io non volevo che si sentisse senza speranza come si sentiva e impotente come si sentiva" Ha detto che ognuna delle malattie di Jackson sarebbe stata difficile da gestire per una persona , ma MJ doveva gestirle sotto gli occhi del pubblico. Chang: "Si sentiva sfigurato?" Sì, ha risposto la Rowe. La Chang ha chiesto se Jackson si sentiva in imbarazzo. La Rowe ha detto che si sentiva imbarazzato. "Era preoccupato che le persone avrebbero visto la malattia e la deturpazione prima che lo vedessero lavorare", ha detto la Rowe. Alla Rowe è stato chiesto se Jackson si paragonava all'Elephan Man. Ha detto che lo faceva. (AP)

La Rowe ha detto che Michael non l'ha rivelato a sua madre. Voleva farle sapere che stava bene e che lei non doveva preoccuparsi per lui. (ABC7) La Rowe ha detto che lei e Jackson parlavano di tutto, e che lui non voleva gravare sua madre dei particolari delle sue malattie. (AP)

La Rowe ha osservato che non era una fan di Michael Jackson quando si sono incontrati e lei glielo ha detto. "A quanto pare non ho nessun filtro, come dice mia figlia", ha detto. A Jackson piacque la sua onestà, ha detto la Rowe. Ha iniziato ad accompagnarlo alle visite mediche per metterlo a suo agio, stare attenta a lui. (AP) Chang: Lo faceva sempre ridere? Rowe: Beh, questo era il nostro rapporto. La Rowe ha detto che Michael aveva davvero un buon senso dell'umorismo e cercavano di trovare l'umorismo nelle cose. "E se si sentiva giù facevo qualcosa per distrarlo", ha detto la Rowe. "A quanto pare non ho nessun filtro, come dice mia figlia." Chang: Apprezzava questo suo lato? Rowe: Sì, penso che si sentisser riavere. Perché lui non poteva farlo, era felice che io potessi. (ABC7)

"Per come era occupato non era la persona migliore a cui pensare per organizzare e tenere traccia delle sue cure mediche", ha detto la Rowe. La Rowe ha spiegato alla giuria perché Jackson aveva bisogno di due medici per curare il suo lupus discoide. Ha detto che aveva bisogno di un trattamento da un reumatologo (Dr. Allan Metzger) e un dermatologo, (Dr. Arnold Klein.) Entrambi avevano avuto una formazione in più nei loro rispettivi campi. (AP) Rowe: Sapeva che mi sarei presa cura di lui, volevo che vedesse il miglior medico, trovasse gente che si sarebbe presa cura di lui. La Rowe ha detto che aveva detto a MJ che aveva bisogno di essere organizzato con i suoi farmaci, prendere uno di quegli "organizer" mattina, pomeriggio, sera per le pillole. (ABC7)

Rowe andava con Michael da altri medici. Il dottor Metzger è un internista e reumatologo che cura le malattie autoimmuni, come il lupus. Chang: Quindi ci vuole un dermatologo e un reumatologo per il trattamento del lupus discoide? Rowe: Sì. La Rowe ha detto che il dottor Metzger è straordinario, divenne l'internista di MJ. "Ed è stato testimone al nostro matrimonio", ha detto. (ABC7) La Chang ha fatto alla Rowe qualche domanda su Metzger. Lei ha detto alla giuria che Metzger è stato il testimone al matrimonio suo e di Jackson nel 1996. (AP)

"Era quasi fobico degli aghi?", ha chiesto la Chang. "No, era fobico", ha risposto la Rowe. (AP) Chang: Ed era quasi fobico degli aghi? Rowe: Oh, era fobico. C: E a volte doveva letteralmente tenere la sua mano? R: Lo facevo sempre. La Rowe ha detto che Michael voleva che lei fosse presente a tutte le procedure. Ha detto che ha sempre avuto problemi con la cicatrice sull'ustione del cuoio capelluto. Chang: Il dottor Hoefflin era un chirurgo plastico molto importante? Rowe: Sì, e molto, molto bravo. (ABC7)

La Rowe ha anche fatto i complimenti alle competenze di Hoefflin come chirurgo plastico quando ha trattato Jackson. Ha poi spiegato che Jackson aveva dei cheloidi, una serie di dossi grumosi sulla sua pelle che a volte capita alle vittime di ustioni. Sono state mostrate un paio di foto. Nessuna delle immagini che la Chang ha mostrato alla Rowe per dimostrare le condizioni mediche erano di Jackson. La Rowe ha detto che i cheloidi sono estremamente dolorosi. Su Jackson iniziavano "dalla metà del cuoio capelluto posteriore fino alla sommità della testa", ha detto. Il tessuto cheloide è molto duro e compatto e richiede regolari iniezioni per il trattamento. Ha detto che veniva utilizzata una pistola ad aria per alcuni dei trattamenti. "E' terribilmente doloroso", ha detto la Rowe. Ha detto che in alcuni trattamenti, si può sentire la pelle scoppiare mentre il farmaco viene somministrato. (AP) Chang: Aveva cheloidi dolorosi dall'ustione? Rowe: Erano cheloidi, non credo che ci sia una differenza tra ustione o taglio. Un cheloide è un cheloide. La Rowe ha spiegato che c'erano zone in cui le cicatrici erano lineari ed elevate, in altre zone sembrava che la pelle fosse stata tesa, in altre era molto sottile. La Rowe ha detto che la pelle asiatica e quella nera sono le peggiori per il trauma. Chang: E lei sa che i cheloidi possono essere molto dolorosi? Rowe: Lo sono. La Rowe ha detto che il tessuto cheloide è molto denso, duro. Perché il cortisone entri dentro non va aggirato il cheloide, deve essere iniettato nella zona. Il cortisone ammorbidisce il tessuto. "Si sentiva la pelle scoppiare quando il farmaco stava entrando", ha detto la Rowe. "Era terribilmente doloroso." (ABC7)

Dopo i trattamenti su Jackson non c'era abbastanza pelle perché il chirurgo plastico Steven Hoefflin potesse fare una riduzione del cuoio capelluto. Ecco perché Jackson ha dovuto avere un impianto posto sotto il cuoio capelluto per espandere la pelle. Questo è stato fatto dal Dr. Gordon Sasaki. L'obiettivo era di ottenere un unico cheloide con cui avere a che fare i conti nel cuoio capelluto di Jackson, ma non era riuscito, ha detto la Rowe. Si è sgretolato nel 1996 o nel 1997. Alla fine i cheloidi erano "ancora più spessi e grumosi". La Rowe ha detto che un altro intervento chirurgico non era un'opzione. (AP) Rowe: Ha avuto un così significativo esito cicatriziale che non era rimasto abbastanza tessuto, non c'era pelle da tirare (per fare la chirurgia plastica di riduzione). Nella zona ustionata non crescevano i capelli, anche la calvizie cresceva. "La odiava", ha detto la Rowe. E' a questo punto che hanno chiamato il dottor Sasaki, intorno al 1993. Rowe: quello che mostrano qui è quello che è successo a Michael. Ci mettevano soluzione salina ogni 7-10 giorni e la lasciavano estendere. Chang: Si espande letteralmente, si estende la pelle? Rowe: Sì. "Era brutalmente doloroso", ha detto la Rowe. "E' necessaria una terapia del dolore." (ABC7)

I cheloidi, ha detto, erano cicatrici dense, irregolari che andavano dalla metà del cuoio capelluto posteriore di Jackson alla sommità del capo. Klein e altri medici iniettavano cortisone nel tessuto per ammorbidire le cicatrici - una procedura che la Rowe ha detto era "orribilmente dolorosa". "Si poteva sentire la pelle scoppiare quando il farmaco entrava," ha detto. In ultima analisi, ha detto, i medici hanno cercato di inserire un "espansore tissutale" per espandere la parte sana della pelle che era rimasta sulla testa del cantante. Un lembo veniva riempito con soluzione salina ogni 7-10 giorni per allungare la pelle, ha detto, ancora una volta descrivendo il trattamento come "brutalmente doloroso." (LATimes)

"Ci sono volte in cui tagli i cheloidi e finisce per avere dei cheloidi più grandi", ha detto la Rowe. Volevano dover trattare solo 1 cheloide lineare sulla testa di MJ. Intorno al 1997 si è sgretolato. "A causa del lupus non ha retto", ha detto la Rowe. Aveva cheloidi più spessi, più grumosi. La Rowe ha detto che dopo l'iniezione di cortisone a volte il cheloide diminuiva, a volte peggiorava. (ABC7)

Chang: E lei ha visto in prima persona la sua lotta con il dolore? Rowe: sì. Rowe: non ero stata incaricata di aiutarlo a recuperare, mi prendevo cura di lui quando veniva dal dottor Klein. La Rowe ha detto, piangendo, che è andata con Michael ad altre procedure per amore, non perché doveva. "Perché lui era un mio amico, volevo assicurarmi che stesse bene." (ABC7) La Rowe ha iniziato a piangere quando la Chang ha chiesto di descrivere il suo aiuto a Jackson durante i suoi trattamenti medici. Ha detto che voleva assicurarsi che il suo amico stesse bene, ma non era parte del suo lavoro accompagnarlo ai trattamenti al di fuori dello studio di Klein. (AP)

La Rowe ha detto che chiedeva a Jackson del suo dolore in una scala da 1 a 10, e lui si spaventava se il suo dolore si avvicinava al livello 3. (AP) La Rowe aveva sviluppato una scala del dolore per aiutare a misurare il dolore di Michael. Lei ha detto che era più valutare il dolore in quel modo. Chang: A che numero lui aveva paura? Rowe: 3. "Io non so se il suo livello di dolore è passato da 3 a 10, io che la sua paura accelerava perché la sua paura del dolore era così forte", ha spiegato la Rowe. Chang: Quando aveva dolore aveva i sudori freddi? Rowe: Sì C: Era pallido? R: Sì. La Rowe ha detto che era come un mal di testa con disturbo visivo, non riusciva a vedere, non si esibiva al momento, non poteva fare nulla. Chang: Lei è d'accordo che era debilitante? Rowe: Sì C: Ed era reale? R: Sì (ABC7) Ha detto che lo ha visto avere tanto dolore, aveva sudorazione fredda, impallidiva e non riusciva a vedere o pensare chiaramente quando accadeva. Chang: "Non poteva essere creativo" "Lui non poteva fare nulla", ha risposto la Rowe. (AP)

Rowe: non volevo che lui li prendesse senza necessità, non si prende il vicodin se è possibile risolvere con il motrin, per esempio. Ha detto che stavano usando il Demerol dopo l'intervento chirurgico, poi il Percocet. Chang: Aveva bisogno legittimo di farmaci per il dolore? Rowe: Sì C: E' d'accordo che MJ voleva essere responsabile per la gestione del dolore? R: Sì. "Lui non voleva essere 'strambo'", ha detto la Rowe. "Quando prendeva gli antidolorifici, non andava fuori. Stavamo dentro perché farfugliava." Chang: Non voleva essere così? Rowe: Corretto C: Era un perfezionista? R: Meticoloso. Chang: E' d'accordo che lui ha fatto del suo meglio? Rowe: Sì. (ABC7)

"Il suo problema più grande era che il dottor Klein e il dottor Hoefflin cercavano di prescrivere troppi farmaci", ha opinato la Rowe. Chang: Giusto per essere chiari, non su richiesta di MJ? Rowe: Sì. Lui non voleva il dolore", ha detto la Rowe. Ha detto che non aveva altra scelta che avere a che fare con i medici. (ABC7)

Jackson aveva molta paura del dolore, ha detto, notando che aveva paura degli aghi e che lei gli teneva "sempre" la mano. Il dolore era così intenso, ha detto, che soffriva di "emicranie cieche," aveva sudori freddi e impallidiva. "Lui non poteva fare nulla", ha detto la Rowe. Ma, ha detto la Rowe, non ha mai visto Jackson fare il "doctor shopper" al fine di ottenere più farmaci per il dolore. Aveva molta fiducia nei medici ed era "molto fedele" al suo, ha detto. "Diceva: 'Loro fanno il giuramento. Non fare del male'", ha testimoniato la Rowe. (LATimes)

La Rowe ha detto che Jackson "voleva essere in grado di concentrarsi sul suo lavoro. Ha detto che quando prendeva gli antidolorifici non uscivano. Le lotte di Jackson con i farmaci per il dolore erano ben note nel suo tour "Dangerous", ha detto la Rowe. Rowe: "Non era un segreto. Io frequentavo i ballerini e le persone che lavoravano con lui." La Chang ha chiesto se la Rowe ricordava Paul Gongaware dal "Dangerous tour ". Non lo ricordava. (AP)

Rowe: Dopo la procedura nel 93, MJ è andato in tour e stava facendo quella parte del tour con Forecast, io l'ho incontrato una volta, non sapevo chi fosse. "La volta successiva ho incontrato Michael a Città del Messico e lui era un disastro", ha ricordato la Rowe. Chang: Ha fatto un annuncio al mondo che aveva bisogno di aiuto? Rowe: Sì (ABC7)

Chang: Ha mai sentito il nome di Paul Gongaware? Rowe: Io non so perché conosco quel nome. (ABC7)

La Rowe ha detto che non le era permesso parlare con Forecast. La Chang ha chiesto se sapeva che Forecast era stato assunto dalla compagnia di assicurazione. Obiezione. La Chang ha chiesto se i tour causavano a MJ estremo stress o ansia. Ha detto di sì. (ABC7)

Chang: Cercava di nasconderle qualche farmaco? Rowe: Non che io sappia (ABC7) La Rowe ha detto che pensava che Jackson fosse sempre stato aperto e onesto con lei. Chang: "Ha mai cercato di nasconderle qualche farmaco" "Non che io sappia" (AP).

A Debbie Rowe è stato anche chiesto di quando guardava gli spettacoli di Jackson. Ha detto che sedeva sul palco in modo da non essere schiacciata dai fan. Anche se non era inizialmente una fan della sua musica, la Rowe ha detto che le performance di Jackson erano incredibili e lei avrebbe voluto che tutti avessero avuto modo di vedere uno dei suoi spettacoli (AP) Rowe: Quando andavo ad un concerto e avevo la fortuna di essere sul palco lo vedevo. "MJ era mio amico prima di ogni altra cosa", ha detto la Rowe. "Sono così dannatamente fortunata." "Era surreale, perché non ero una fan, ero prima una sua amica", ha spiegato la Rowe. Rowe: Lo spettacolo era incredibile, i ballerini erano incredibili, Michael era così sensuale quando faceva la sua performance. Rowe: Lui mi chiedeva 'Come sono andato? Sono andato bene?' Davvero ragazzo mio, non hai sentito le 55.000 persone che strillavano? Penso tu sia andato bene. "Era un evento sportivo vederlo esibirsi", ha spiegato la Rowe. La Rowe ha detto che nel "This Is It" MJ non si esibiva, era solo una prova generale di quello che avrebbe fatto nel suo show. (ABC7) Ha parlato dei suoi concerti, che ha descritto come "incredibili", e di quando li guardava da un posto sul palco. "Vedevo lui e pensavo: è questo Michael Jackson? Michael Jackson era mio amico prima che fosse qualcos'altro, "ha detto. "Lo vedevo e dicevo 'Oh mio Dio, io lo conosco.' ... E pensavo, 'Sono così dannatamente fortunata'". (LATimes)

La Chang ha mostrato una linea temporale dei risultati di Jackson tra il 1983 e il 2000, quando lui e la Rowe erano amici intimi. La Chang ha dovuto mostrare la timeline all'avvocato difensore di AEG Marvin Putnam, al quale non era stata mostrata prima dell'udienza di oggi. Ci sono state un po' di battibecchi e la Rowe ha detto agli avvocati, "ma condividere è avere a cuore." A Putnam andava bene che i giurati vedessero la timeline. Mentre c'erano un sacco di successi professionali, la Rowe ha osservato che Jackson è diventato papà durante quel periodo di tempo. (Era sul grafico) (AP)

"La cosa più importante, è diventato padre", ha detto la Rowe. "Diceva loro fanno il giuramento di non nuocere. Lui era molto fedele ai suoi medici." Rowe: Sapevo che l'unico che aveva a cuore l'interesse di Michael era il dottor Metzger. Lui lo trattava come un paziente, un essere umano e un amico. (ABC7)

La Rowe ha detto che il peggiore tipo di assistenza medica è: - molto ricco: può comprarla - molto povero: non può permettersene una - molto famoso: può dettarla. "Quando si trattava di dolore lui non dettava, implorava per il sollievo," ha descritto la Rowe. "Si fidava di quello che stavano facendo i medici". La Rowe ha detto che ha cercato di dire a MJ che permetteva ai medici di controllarlo troppo, avrebbe dovuto non essere remissivo. (ABC7)

La Rowe ha ribadito che Jackson aveva fiducia e rispetto per il suo medico. "Era molto fedele ai suoi medici," ha detto. "Ha sempre pensato che i medici avevano a cuore i suoi interessi", ha detto la Rowe. Questo era vero per Metzger, ha detto. Le è stato anche chiesto se Jackson cercava di dettare la sua cura. Rowe ha detto che MJ non metteva in discussione le decisioni del suo medico. Rowe: "Quando si trattava di dolore, io non direi che dettava, era più una supplica per il sollievo che ogni altra cosa". (AP)

"Il molto ricco, il molto povero e il famosissimo ottengono le peggiori cure mediche", ha detto giovedì. "Il molto ricco la può comprare, il più povero non può ottenerne nessuna e il famosissimo può dettarla." (LATimes)

La Rowe, stringendo un fazzoletto di carta e piangendo a volte, ha descritto come Jackson abbia vissuto nel dolore debilitante durante i quasi 20 anni che lo ha conosciuto. Ha detto che suo marito aveva fiducia nei suoi medici e dipendeva da loro perché gli dessero farmaci adeguati. Jackson non chiedeva specificamente dei farmaci, ma aveva una forte paura del dolore causato dalle procedure per cercare di riparare il suo cuoio capelluto, ha detto. "Quando si trattava di dolore ... era più una supplica per il sollievo che ogni altra cosa", ha detto la Rowe. "Rispettava i medici perciò non metteva in discussione quello che stavano facendo." (AP)

Quando le è stato chiesto se pensava che Jackson dettasse le sue cure ai propri medici la Rowe ha detto: "Quando si trattava di dolore, io non direi che dettava. Direi che era più una supplica per il sollievo." "Rispettava i medici e non metteva in discussione quello che facevano", ha detto. (LATimes)

Chang: Veniva trattato come una vacca da mungere? Rowe: Sì. Chang: Era impegnato in "doctor shopping" (quando un paziente richiede le cure da più medici, spesso contemporanemente, senza informare i medici stessi. Sistema utilizzato per ottenere farmaci da pazienti con una dipendenza, ndt)? Rowe: No. Rowe: Può essere accaduto, non lo so. Non avevo sentito parlare di doctor shopping, specialmente al livello che abbiamo oggi, allora. (ABC7)

La Chang ha detto che nel 2000 MJ stava vedendo un sacco di medici. La Rowe ha detto che aveva i suoi medici a Los Angeles. La Rowe ha detto che ha sempre istruito le tate per avere dei medici in stand-by quando viaggiavano e per tenere nota del loro trattamento. (ABC7)

E' a questo punto che alla Rowe è stato chiesto se pensava che Jackson fosse dedito al "doctor shopping". Ha detto di no. La Rowe ha detto che doctor shopping non era un termine che conosceva quando stava vicino a Jackson. La Chang ha chiesto se era d'accordo che Jackson non ha mai cercato medici esclusivamente per ottenere i farmaci. "A mia conoscenza, no", ha risposto. La Rowe era piuttosto seccata da alcune delle domande della Chang, che ha detto che erano troppo generiche. (AP)

Chang: Doveva cercare i medici che gli dessero i farmaci. Rowe: No. Chang: Secondo lei, quando vedeva i medici è perché ne aveva bisogno? Rowe: Questo è molto generico... Rowe: Non ogni appuntamento era 'devo vedere un dottore.' Era 'devo fare una performance, ho bisogno del collagene'. Chang: Lei è d'accordo che MJ non ha mai cercato i medici solo per ottenere farmaci? Rowe: Non che io sappia. La Rowe ha detto che è una ficcanaso, perciò controllava tutti i farmaci che i medici gli davano. (ABC7)

Gli avvocati parlavano gli uni sugli altri obiettando. "Capisco il loro dolore", ha detto la Rowe indicando i giurati. (ABC7)

Per quanto riguarda Hoefflin che ha addormentato MJ e non lo ha curato, la Rowe ha detto: "Non pensavo di averlo visto, l'ho visto! Ero lì, ho visto!" La Rowe ha detto che quando lavorava con il dottor Klein, la vitiligine di MJ stava progressivamente peggiorando. (ABC7)

La Chang poi è passata a domande sul rapporto della Rowe con Jackson. Ha detto che guardavano film insieme, di persona e al telefono. La Rowe non aveva visto "Il buio oltre la siepe", così Jackson la chiamò una volta, quando lo davano in tv. Non sapevano che cosa significava una parola, così, ha detto la Rowe, Jackson chiamò Gregory Peck perché rispondesse alle domande sul film. "Michael si divertì moltissimo," ha detto. (AP)
La Rowe ha detto che guardava sempre i film con MJ. Alcune volte andavano al cinema, anche se MJ aveva un cinema a Neverland. La Rowe ha detto che MJ la chiamò per dirle che c'era "Il buio oltre la siepe". "Era grande amico di Gregory Peck," ha spiegato. Non sapevano cosa fosse schiferella, così MJ le disse fammi chiamare Gregory Peck. Peck spiegò loro un sacco di cose del film. La Rowe ha detto che quando MJ era molto contemplativo andavano al Forest Lawn (cimitero) in Griffith Park. "Michael ama la scultura", ha spiegato. "Non ho mai capito che è un posto dove poteva andare e stare tranquillo, e essere se stesso. Era bello, era bello", ha ricordato la Rowe. Ha detto che non c'era un mucchio di persone, poteva andare e rilassarsi. (ABC7) La giuria sembrava pendere dalla labbra della Rowe su ogni parola della sua testimonianza, che ha incluso le condizioni mediche del cantante, e il momento in cui stavano guardando "Il buio oltre la siepe" e ha chiamato Gregory Peck con una domanda sul film che aveva interpretato ( LAtimes)

C'erano pochissimi posti dove Jackson poteva andare in pubblico e non essere assalito o notato, ha detto. Un luogo dove portava la Rowe era il Forest Lawn sulle colline di Hollywood, dove guardavano le sculture e le opere d'arte in pace. Il corpo di Jackson è stato tenuto per diverse settimane al cimitero dopo la sua morte, e lui è sepolto in un altro cimitero di Forest Lawn. La Rowe ha detto che un modo in cui lei e Jackson sgattaiolavano in giro era che lei lo andava a prendere con la sua Toyota Celica. Andarono al Tower Records un giorno. Nessuno li notò, ha detto la Rowe, fino a quando Jackson ha parlato e ha chiesto di un particolare artista. Allora tutti hanno riconosciuto la voce di Jackson. La Rowe ha detto che dovettero nascondersi nel bagno del negozio fino a quando la sicurezza di Jackson arrivò. Lei ha detto che si è messa nei guai per la gita. (AP)

La Rowe ha detto che quando lui si sentiva depresso, lei lo portava fuori. C'erano un sacco di imitatori negli anni '80 e '90. Rowe: Io guido una Celica, davvero, MJ in una Celica. Ha detto che una volta sono andati al Tower Records senza sicurezza. Ha detto che c'erano solo poche persone là, MJ stava guardando i CD. Rowe: Poi sento dall'altra parte della stanza 'Debbie, lo conosci questo?' A quel punto tutti sapevano chi era, il negozio era pieno in 20 minuti. La Rowe si chiuse nel bagno al Tower Records con MJ e chiamò la sua sicurezza perché venisse a prenderli. "Ho passato dei guai", ha ricordato. (ABC7)

Rowe: “Diceva devi incorporare i cavalli con il tuo amore per gli animali”. Ha pagato per me per farmi ritornare a scuola. "Aiutava chiunque poteva" ha detto la Rowe. (ABC7)

Rowe: “Nei concerti, quelle ragazze ti uccideranno per arrivare vicino al palco” i fan ridevano nella sala piena. Rowe ha detto che la sicurezza avrebbe dato orologi e anelli. MJ prendeva una ragazza per ballare con lui. "Ho pensato che era così dolce." La Chang ha mostrato il video di donna sul palco che abbracciava Michael durante la canzone "You are not alone". La Rowe ha pianto a guardarlo. (ABC7) La Chang ha mostrato una clip di Jackson mentre eseguiva "You are not alone" in Germania. Una donna arrivò sul palco, si aggrappò a Jackson e si rifiutò di lasciarlo andare. La giuria rideva a crepapelle della donna aggrappata a Jackson. Diede un calcio quando la sicurezza l’ha levata dal palco. La Chang ha mostrato anche il video musicale di "Remember the Time". La Rowe ha sottolineato che uno dei cammelli nel video di Jackson era di Neverland. (AP)

Alla Rowe è stato chiesto se Jackson era facilmente manipolabile. "Potrebbe essere", ha risposto la Rowe. La Chang ha chiesto se succedeva quando era spaventato; la Rowe ha detto di sì. La Rowe ha detto alla giuria che Jackson aveva così tanta adrenalina dopo gli show che in seguito non riusciva a dormire. (AP)

Chang ha fatto alcune domande su Jackson che ha ricevuto il propofol per aiutarlo a dormire a Monaco di Baviera, in Germania, nel tour "History". Alla Rowe sono state fatte più domande circa il trattamento di propofol in Germania. Ha detto che era preoccupata che lo coinvolgesse. Ha detto che Jackson era pulito, e lei era preoccupata che ricevendo l'anestesia, avrebbe potuto innescare una sorta di ricaduta. In risposta alle domande della Chang, la Rowe ha detto che i medici tedeschi hanno portato la loro attrezzatura attraverso la porta d'ingresso dell'hotel. La Chang stava cercando di fare il punto che il trattamento di Jackson il propofol in quel caso non era totalmente nascosto. (AP)

"Aveva difficoltà a dormire dovunque, non era solo un problema di tour", ha detto la Rowe. La Rowe: "lo vedevo stare 4 giorni senza dormire perché stava pensando ad una canzone o ad un progetto che voleva fare." Chang: “Fournier non ha mai dato a MJ l’anestesia solo per dormire, giusto? Rowe: “Corretto. Intorno al 1997, verso la fine del tour, ha usato il Propofol per dormire a Monaco di Baviera”. Chang: “MJ non ha mai richiesto l’anestesista solo per lo scopo di dormire prima di quello, giusto?” Rowe: “sì”. Rowe: “dopo History non riusciva a dormire, lui me ne parlò e mi disse che doveva parlare con Metzger. Chang ha chiesto delle conversazione che la Rowe e MJ hanno avuto con il dottor Metzger riguardo che lui non dormiva mentre era in Germania. C'erano 2 anestesisti che vennero, ha detto la Rowe. Portarono il monitor per il cuore e le attrezzature all’hotel, non fu nascosto nulla. Chang: “In base alle sue osservazioni, lui non ha mai chiesto i farmaci per dormire? Rowe: “Non che io sappia”. Rowe: “ne ho discusso, posso supporre che il dottor Metzger ha avuto una discussione con questi medici su ciò che stavano per fare. Chang: “fuori dagli Stati Uniti, usano il Propofol per curare l'insonnia?” Rowe ha corretto: “Era il Diprivan”. Rowe: “Metzger aveva avuto una conversazione con MJ. A quanto pare si è deciso che questi medici gli avrebbero somministrato l'anestesia per metterlo a dormire 8 ore. La Rowe ha detto che ha parlato con i medici per assicurarsi che lei sapesse quello che stavano facendo. I medici parlavano inglese. Rowe: “parlai con Metzger per assicurarmi che fosse lo stesso farmaco. "Sapevo che erano anestesisti, che esercitavano a Monaco. Non so se andavano negli hotel a fare questo", ha detto la Rowe. Nel 1996, la legge ha vietato l'uso di qualsiasi anestesia fuori da un centro chirurgico. Chang: “le non avrebbe consentito alcuna procedura illegale nella stanza di un albergo, è corretto? Rowe: “sì. Non lo sapevo”. La Rowe ha detto che i medici avevano un prontuario con loro. Dissero che per Michael non c'era rischio, compresa la morte. Rowe: “La mia paura oltre al danno, era perché lui era pulito, questo è stato dopo che lui andò in riabilitazione. "Io non volevo che gli dessero niente per influenzare la sua dipendenza da Demerol," ha testimoniato la Rowe. La Rowe ha detto che i medici erano molto dettagliati sulle cartelle cliniche. Se lei non si sentiva tranquillizzata, non avrebbe permesso che il trattamento avesse luogo. Questo è stato cinque mesi dopo la nascita di Prince, ha ricordato Rowe." C’è voluta una pianificazione per mettere insieme l'attrezzatura", ha detto la Rowe. Chang: “le ha mai detto di portare l'attrezzatura al buio, nel bel mezzo della notte, attraverso un vicolo?” Rowe: “è arrivata attraverso la porta d'ingresso”. Chang: “E la sicurezza li ha portati su?” Rowe: “Non credo che mai nessuno sia salito senza sicurezza. I medici sono stati lì in 2 occasioni, con tutte le stesse attrezzature. A volte Michael riceveva la flebo per la disidratazione dopo gli spettacoli, ha detto la Rowe. Chang: “usava le flebo per i liquidi, le vitamine durante il tour, giusto?” Rowe: “sì.” Chang: In base alle sue osservazioni in quel tour, il signor Jackson non stava chiedendo farmaci per sballarsi?” Rowe: “No”. "Non gli piaceva essere sballato", ha testimoniato la Rowe. Chang: “Durante i 20 anni che siete stati amici non era abituato al Diprivan o a qualche anestesia per dormire? Rowe: “Non che io sappia”. (ABC7)

Alla Rowe è stato poi chiesto dei suoi figli con Jackson. Lei ha detto che lui era devastato dopo il suo divorzio da Lisa Marie Presley. Ha detto che chiese a Jackson perché, e lui menzionò che non aveva figli. La Rowe ha detto che lei disse che era la sua amica e che poteva ancora essere un padre. La Rowe ha detto che lei disse a Jackson, "lasciami fare un bambino con te. Puoi avere la gioia di essere un genitore. "Jackson ci ha pensato per un paio di settimane prima di accettare di avere un figlio con lei. (AP) Chang: “Ha avuto delle discussioni che voleva essere un padre? Rowe: “Amava i bambini, lo faceva”. Rowe: “Era devastato dopo il divorzio, stavo cercando di aiutarlo. Che cosa significa per te essere più felice? 'Voglio essere un padre, disse”. La Rowe ha detto che lei gli disse che avrebbe potuto essere ancora un padre. Hanno parlato e poi ... è successo. (ABC7) In un altro argomento, la Rowe ha detto che Jackson era devastato dal suo divorzio da Lisa Marie Presley e perché non aveva avuto figli. La Rowe ha detto che lei gli disse che avrebbero dovuto avere un bambino insieme. A quel punto, lei e Jackson erano amici da più di un decennio, con la Rowe che teneva la mano del cantante mentre lui riceveva le numerose iniezioni di procedure mediche e parlava con lui diverse volte alla settimana. "Volevo che fosse un padre," ha detto. "Volevo che lui avesse tutto ciò che non aveva avuto crescendo. Volevo che lui lo vivesse con il proprio figlio, con i suoi propri figli." (AP)

La Chang ha poi mostrato una foto di Jackson, truccato per il suo cortometraggio "Ghost", a cavallo nella parte posteriore della sua moto Harley-Davidson. La Rowe ha detto che lo disse a Jackson e lui era così eccitato, corse sulla pista dell'aeroporto, dove sono state fatte le riprese di "Ghost". (AP) La Chang ha mostrato la Rowe e MJ su una moto Harley, lui era truccato.



Lui aveva sempre una troupe con se per documentare la roba, ha detto la Rowe. Lo portò a fare un giro e lo portò su una pista e disse “ho bisogno di parlare con te. "dissi stai per diventare un papà”, ha detto la Rowe, singhiozzando. "Era così eccitato, corse in pista urlando." La Chang ha chiesto se ha comprato tutti i libri in giro. La Rowe ha detto che era un grande lettore comunque. "Voleva essere il miglior padre che poteva", ha ricordato. La Rowe ha detto che chiese a Michael di fare due cassette per Prince, lei voleva che il bambino sentisse la sua voce. "avevo un auricolare su il mio stomaco in modo che il bambino potesse sentirlo, in modo che il bambino sapesse chi era," ha descritto la Rowe. "Conoscevano la sua voce." La Chang ha mostrato le immagini del dottor Metzger e Rowe con MJ a Sydney durante il matrimonio, MJ, Debbie e i bambini. "Era incredibile", ha detto la Rowe di MJ come un padre. La Rowe disse a Michael che Paris lo avrebbe avvolto intorno al suo dito (espressione usata tra padre e figlia: praticamente che lo avrebbe convinto a fare qualsiasi cosa, ndt). Rowe: “Prima che qualcuno sapesse che ero incinta di questo bambino, lui stava facendo shopping per i vestiti, li regalava alcune volte. "Ero incinta, lui stava scegliendo i vestiti per i propri figli", ha detto la Rowe. Chang: “Ha preso la decisione di lasciare i bambini con Michael? “Rowe: “Sì” Chang: “mai pentita?” Rowe: “No”. Rowe: “Michael voleva essere un padre. Non ho firmato per essere una mamma. Lo amavo molto, e lo amo ancora”. Rowe: “Volevo che fosse un padre, per avere tutto ciò che non ha potuto avere mentre cresceva, di viverlo con i propri figli. Chang: “di avere un'infanzia piena? “Rowe: “Si” Chang: “Pensava che MJ sarebbe stato un buon padre? Rowe: “Non ho mai messo in dubbio che egli non lo sarebbe stato”. Chang: “li ama ancora?” Rowe: “Sono così orgogliosa di loro.” (ABC7)

Ha detto che il cantante di "Thriller" era "devastato" quando Lisa Marie Presley chiese il divorzio nel 1996, e lei voleva alleviare il suo dolore. La Rowe ha detto che lei gli chiese che cosa lo rendeva "più triste", e lui disse che era il fatto che non avevano avuto figli. "disse: 'fammi fare un bambino con te'", ha detto la Rowe alla giuria di Los Angeles. "si prese un paio di settimane, andava avanti e indietro, ci pensava, e abbiamo parlato di questo." La Rowe non ha mai approfondito su come hanno perseguito la concezione, ma ha descritto nei minimi dettagli il pomeriggio che ha guidato la sua moto Harley Davidson in tutta la San Fernando Valley per incontrare Michael all’aeroporto Van Nuys sul set del suo cortometraggio "Ghosts" nel 1996 e dando la notizia del bambino. Michael si stava preparando a fare un servizio fotografico, ha ricordato, ma lei lo convinse a salire sul retro della sua Harley in modo da poter trovare un posto privato per parlare. "dissi: 'Stai per diventare un papà!' Ero incinta", ha ricordato la Rowe. "Era così eccitato, corse intorno alla pista urlando." Ha detto che Michael registrava le cassette che lei con le cuffie avrebbe riprodotto sopra la sua pancia in modo che il bambino conoscesse la sua voce. (NYDailyNews)

Rowe ha detto che Michael era ugualmente al settimo cielo quando ha saputo che Paris era per strada. "Gli dissi, 'stai per essere "sottomesso", ha testimoniato la Rowe. "Prima che qualcuno sapesse che ero incinta di questo bambino, stava facendo shopping per i vestiti." La Rowe ha detto che non aveva rimpianti per "aver lasciato" i bambini con Michael quando il loro matrimonio di 3 anni terminò con un divorzio nel 1999. "Michael voleva essere un padre. Non ho firmato per essere una mamma. Lo amavo molto e lo amo ancora," ha detto, scoppiando in lacrime. "Volevo che fosse un padre, volevo che avesse tutto quello che lui non ha potuto avere crescendo, volevo che lui lo vivesse con suo figlio, i suoi propri figli." Ha concordato con l'avvocato di Katherine che "mai" avrebbe hanno lasciato i bambini a Michael se lei pensava che fosse "un drogato". (NYDailyNews)

La Chang ha mostrato diverse vecchie immagini dei figli di Jackson quando erano bambini, alcuni con loro quattro insieme. La Rowe ha detto che quando disse a Jackson che stava per avere una figlia, lei gli disse che stava per avere grossi guai. Rowe: "Gli disse, 'Stai per essere "sottomesso". Lei ti avvolgerà al suo dito". Alla Rowe è stato chiesto della sua decisione di lasciare i bambini con MJ quando si sono separati e divorziati. Ha detto che non ha rimpianto quella scelta. "Lo amavo molto e lo amo ancora", ha detto la Rowe. "Volevo che fosse un padre. Volevo che avesse tutto ciò che non ha potuto avere mentre cresceva". La Rowe ha detto che era molto orgoglioso dei tre figli di Jackson, tra cui Blanket. Ha detto che non li avrebbe lasciati se Jackson era un tossicodipendente. (AP)

La Chang ha chiesto come ha visto MJ nel film This Is It . "Sembrava orribile", ha risposto. La Rowe ha appreso della morte di MJ alla radio, stava tornando a casa. (ABC7) La Chang ha chiesto se la Rowe ha visto il film "This Is It", e cosa ha pensato di Jackson. "Sembrava orribile," ha detto. (AP)

Alla Rowe è stato poi chiesto del suo rapporto con Prince e Paris. Ha detto che era più vicina a Paris di Prince. (AP)

La Rowe ha detto di aver visto Prince, almeno una volta dopo che MJ è morto. "Noi non ci odiamo", ha detto. Ma lei è più vicino a Paris. La Rowe ha detto che ha iniziato a vedere Paris alla fine di marzo, parlavano al telefono tutti i giorni. "Rimaneva con me nei fine settimana", ha testimoniato Rowe. (ABC7)

Alla domanda sul suo rapporto con il 16enne Prince, che frequenta un liceo privato nella San Fernando Valley, ha alzato le spalle. "Noi non ci odiamo, se è questo che vuole dire," ha detto. "Sono più vicino a mia figlia." La Rowe ha detto che lei e Paris, 15 anni, hanno iniziato a vedersi alla fine di marzo. Ha detto che parlavano al telefono e si mandavano messaggi di frequente e che Paris rimaneva con lei durante i fine settimana. La Rowe, che alleva cavalli a Palmdale, singhiozzava mentre ha spiegato come la morte di Jackson ha colpito Paris, facendo riferimento ad un tentativo di suicidio del 5 giugno, che la mandò all'ospedale. "Ho quasi perso mia figlia", ha detto la Rowe. "Lei è devastata. Ha cercato di uccidersi .... lei sente come non avesse più una vita ". (LATimes)

Rowe ha detto che prima del ricovero di Paris, lei e Paris stavano comunicando ogni giorno e lei stava trascorrendo il fine settimana nel ranch della Rowe. La Chang ha chiesto come Paris era stata colpita dalla morte del padre. La Rowe è scoppiata a piangere ed è rimasta in silenzio per qualche istante. "Il loro padre è morto," ha detto con voce roca, e poi ha iniziato a parlare del programma di Jackson. L'avvocato di AEG live ha obiettato. La Rowe si è coperta il volto con le mani e la sua obiezione è stata accolta. Lei ha detto alla giuria: "Ho quasi perso mia figlia." La Chang ha chiesto se la Rowe aveva parlato a Paris della morte di suo padre. "Lei è devastata", ha detto la Rowe. "Ha cercato di uccidersi." "Lei è devastata. Lei non ha una vita. Lei sente che non ha più una vita", ha detto la Rowe di sua figlia, Paris Jackson. La Chang ha concluso il suo esame. La Rowe era incredibilmente sconvolta a questo punto. La corte ha preso una breve pausa prima di riprendere. (AP)

"Il loro padre è morto ", ha detto una Rowe emotiva." Quando ho visto il tour che usciva, il programma ...""Ho quasi perso mia figlia ", ha detto la Rowe, singhiozzando alla sbarra." Lei è devastata, ha cercato di uccidersi, è devastata. Non ha una vita, lei sente che non ha più una vita ", ha detto la Rowe " I miei figli non sono mai stati un sacrificio ", ha detto la Rowe. La Rowe ha lasciato l'aula singhiozzando. Il Giudice ha interrotto la sessione per un paio di minuti. (ABC7 ) Quando un avvocato per Katherine Jackson ha insinuato che la morte di Michael non è stato qualcosa che la Rowe aveva contemplato quando ha fatto il "sacrificio" di dare a lui la custodia dei loro figli, l’assistente dell'ex dermatologo ha risposto seccamente. "I miei figli non sono mai stati un sacrificio", ha detto, scoppiando a piangere al punto che ha avuto bisogno di tempo per ricomporsi fuori dal tribunale (NYDailyNews)

La madre dei due figli maggiori di Michael Jackson è scoppiata in lacrime quando le è stato chiesto di descrivere l'impatto della morte del cantante sulla figlia Paris. "Il loro padre è morto," ha risposto Debbie Rowe. "Ho quasi perso mia figlia! Lei è devastata. Ha cercato di uccidersi. Lei è devastata. Lei non ha una vita. Lei sente che non ha più una vita." (CNN) La Rowe è scoppiata a piangere quando ha descritto il suo recente rapporto con la figlia Paris. Ha detto che era in contatto quotidiano con l'adolescente fino a quando lei ha dovuto essere ricoverata in ospedale il 5 giugno, quando i paramedici sono stati chiamati a casa della famiglia Jackson, a Calabasas. Alla Rowe è stato chiesto come la morte di Jackson aveva colpito la sua unica figlia. "Lei è devastata", ha detto Rowe. "Ha cercato di uccidersi. Lei è devastata. Lei non ha una vita. Lei sente che non ha più una vita." (AP) L’ex moglie di Michael Jackson ha pianto con angoscia sul banco dei testimoni giovedì, mentre descriveva la "devastazione" che ha quasi rivendicato per la sua unica figlia con il Re del Pop. "Il loro padre è morto ... ho quasi perso mia figlia", ha detto la Rowe tra forti singhiozzi quando gli viene chiesto della ricaduta di overdose fatale di Jackson nel giugno 2009. "Lei è devastata, ha cercato di uccidersi," gemeva la Rowe, descrivendo la 15 enne Paris. "Lei sente che non ha più una vita." (NYdailyNews)

Riesame per AEG
L’avvocato di AEG live Marvin Putnam è subentrato all’interrogatorio. E’ stato relativamente breve. (AP)

Nel riesame, la Rowe ha detto che il dottor Klein curava MJ per l'acne, il lupus, le cicatrici e la vitiligine. La Rowe ha detto che non era presente quando Michael riceveva il Botox perché quando lavorava dal Dr. Klein non era ancora stato approvato dalla FDA. Putnam: “lui usava il Diprivan per la procedura di collagene?” Rowe: “sì”. La Rowe ha detto che era solo il Demerol quando il collagene era iniettato intorno alla zona della bocca. "Ma quando l'iniezione era sotto l'occhio, era dolorosa, questo è quando abbiamo iniziato l'anestesia", ha spiegato la Rowe. (ABC7)

Ha chiesto alla Rowe circa le sue preoccupazioni che Jackson stava nell'ufficio di Klein per più di semplici trattamenti di collagene. “Non capivo perché veniva due volte in una settimana", ha detto la Rowe. Putnam: "Era preoccupata che poteva venire per i farmaci?" “Sì”, ha risposto la Rowe. (AP) La Rowe ha detto che chiese a Michael Jackson “stai qui perché hai realmente bisogno del collagene, o perché sei qui?”. “Non capivo perché lui veniva due volte per il collagene, quando lo aveva appena fatto", si interrogava la Rowe. Questo è stato all'inizio degli anni '90. Era preoccupata che MJ venisse per i farmaci. Putnam: “le cresceva la preoccupazione per l'assunzione di Diprivan, ha affrontato Klein?” Rowe: “quello era il Demerol, ho chiamato il dottor Metzger, ero preoccupata per il Demerol. Il dottor Metzger disse aumenta il Disteril, riduci il Demerol”. Putnam: “Ha chiesto al dottor Klein se Michael era dipendente dal Diprivan perché lo stava usando di frequente? Rowe: “sì. Fine degli anni '80, primi anni '90”. (ABC7)

La ex moglie di Michael Jackson ha riconosciuto giovedì che era preoccupata che alcune delle sue frequenti visite mediche erano motivate più dal desiderio dei farmaci che per i trattamenti che riceveva. Debbie Rowe ha testimoniato durante il processo che disse a Jackson delle sue preoccupazioni quando si recava dal suo dermatologo di lunga data, più di una volta alla settimana negli anni ‘80 e all'inizio degli anni ‘90. "Non capivo perché veniva due volte in una settimana", ha detto la Rowe, aggiungendo che lei era preoccupata che poteva essere in cerca di farmaci, piuttosto che per i trattamenti per gli inestetismi con le iniezioni di collagene. "Non necessariamente vedevo quello che lui voleva fosse fatto." La Rowe ha offerto un ritratto contrastante dei trattamenti medici di Jackson durante la sua testimonianza, dicendo che in precedenza lei non lo vedeva impegnarsi nel “doctor shopping” o richiedere farmaci antidolorifici specifici. Ha detto che molte delle visite erano legittimamente legate ai trattamenti per schiarire la pelle per la patologia della vitiligine e per le cicatrici subite dopo essere stato bruciato durante uno spot commerciale della Pepsi. (AP)

La Rowe ha detto che Michael l'ha chiamata mentre era in riabilitazione in Inghilterra. Ha detto che lei gli disse che stava lavorando, dal momento che le persone normali lavoravano. Lei gli disse che lui doveva fermare tutto. Lui rispose che stava lavorando su quello. Putnam: “Compreso il Diprivan?” Rowe: “Sì, tutto” Putnam: “Nel 1993?” Rowe : “Sì”. (ABC7)

Il Tour History era nel 96-97, Monaco di Baviera. Putnam: “Metzger aveva in mente l’interesse di Jackson?” Rowe: “sì”. La Rowe ha detto che il dottor Metzger la dirigeva per portare un sacco di farmaci al Peninsula Hotel per il Dr. Forecast. Il dottor Klein è andato all’ HIStory tour per fare ritocchi di collagene e per il trattamento dell'acne. Ha somministrato a MJ il Demerol. (ABC7)

Putnam ha anche chiesto se la Rowe era preoccupata che Jackson potesse essere dipendente da propofol. Ha detto che lo chiese, ma le fu detto che non era possibile diventare dipendenti da propofol. Lei ha detto che disse a Jackson di interrompere l'assunzione di tutti i farmaci quando lui era in riabilitazione. (AP) "Mi è stato detto che non si può diventare dipendenti da Diprivan," ha testimoniato la Rowe. Ha detto che era una anestesia. Prima di addormentarsi, c'è un po’ di perdita di controllo, ha spiegato. "Ero preoccupata che la sensazione poteva innescare una dipendenza." "Lui era un po’ un maniaco del controllo, non gli piaceva essere sballato", ha detto la Rowe. Rowe: “Ero solo preoccupata che quella parte dell'anestesia avrebbe contribuito. Mi era stato detto che non si può diventare dipendenti dal Diprivan. Rowe: “Dr. Metzger ha voluto provare lo Xanax e Michael disse che non aveva funzionato. Dissi che ne dovevano parlare tra loro e di farmi sapere che cosa fare”. (ABC7) Putnam ha chiesto del ruolo di Metzger nel disporre il trattamento del propofol in Germania. Ha detto che i medici sono venuti dopo che lei e Jackson avevano parlato con Metzger. I dottori tedeschi hanno portato un sacco di apparecchiature di monitoraggio. Metzger suggerì inizialmente a Jackson di prendere una pillola di Xanax, ma Jackson disse di aver provato e che non aveva funzionato. (AP)

Putnam ha chiesto del video di Jackson che si esibisce a Monaco di Baviera, e se questo era prima o dopo il trattamento di propofol. La Rowe non sapeva quando il video era stato girato e ha detto che non poteva dire se era prima o dopo i trattamenti. (AP) "Gli spettacoli erano tutti uguali, solo le ragazze erano diverse", ha detto Rowe. E ha scherzato: "UAH, questo sembra così a buon mercato!" Tutti hanno riso. (ABC7)

Dopo il divorzio, la Rowe non ha mai più parlato con i medici del trattamento di Michael. Putnam: “Dopo il 2000, qualsiasi cosa che è successa a Mr. Jackson lei non ne è a conoscenza? Rowe: “Corretto” (ABC7) Infine, Putnam ha chiesto se la Rowe aveva alcuna conoscenza di prima mano del trattamento di Jackson dopo che la coppia era divorziata. Ha detto di no. (AP)

Riesame per i Jackson

Nel riesame, la Chang ha domandato: “quando ha chiesto al dottor Klein se qualcuno avrebbe potuto essere dipendente da Diprivan, lui disse di no, giusto?” Rowe: “sì”. Chang: “c’era una borsa di farmaci per disabituare MJ dal Demerol prima della riabilitazione del 1993? Rowe: “Si” Chang: “Ha fatto tutto il possibile per fare del suo meglio?" Rowe: “Lo ha fatto” (ABC7)

La Chang ha chiesto un'ultima domanda finale, sul fatto che Jackson ha fatto il meglio che poteva con i suoi farmaci. Sì, ha detto la Rowe, molto debolmente. (AP)

La Rowe è stata esonerata.

Video Deposizione del Dottor David Slavit



Il Dr. David Hal Slavit è un otorinolaringoiatra iscritto all’albo. Ha la licenza per esercitare la professione medica a New York e nel New Jersey. Non è mai stato sospeso. Il Dr. Slavit ha eseguito esami fisici in centinaia di pazienti. Esegue esami medici per scopi assicurativi, ha detto. Ha spiegato la differenza degli esami medici: mette a fuoco il problema, in modo più completo ed esauriente.

Il Dr. Slavit ha eseguito esami medici per la polizza di annullamento delle esibizioni. Ha detto che lui controlla i segni vitali, orecchio, naso, gola, collo, occhi, esamina il cuore, polmoni, addome e pulsazioni periferiche. Domanda: “Chi la contatta tipicamente per le polizze di annullamento delle esibizioni?" Il Dr. Slavit ha detto che di solito è il mediatore dell’assicurazione o il management dell’artista. Ha detto che ha fatto circa 30 esami medici per la polizza di annullamento delle esibizioni, soprattutto per i cantanti, ma non tutti. La maggioranza delle volte, l'assegno arriva dal broker assicurativo. Ha fatto esami medici in alberghi, sale prove, casa dell'artista, uffici. Il Dr. Slavit ha detto che lo ha fatto circa 20 volte per Robertson Taylor, broker assicurativo.

Il 4 febbraio 2009, il Dr. Slavit ha condotto un esame medico su Michael Jackson in connessione con una polizza di annullamento delle esibizioni. Bob Taylor ha contattato il dottor Slavit da qualche parte nei mesi precedenti l’esame. "Mi ha praticamente chiesto se ero d'accordo di fare un esame medico su MJ". "Era mia opinione che stava per esibirsi," ha detto il Dott. Slavit. “Sì, chiesi di rivedere i precedenti cinque anni delle cartelle cliniche", ha detto il dottor Slavit. Voleva essere il più preciso possibile. "Direi che non è tipico," il Dott. Slavit ha testimoniato di aver chiesto i precedenti 5 anni della storia medica, ma che lo aveva fatto prima di MJ. Il Dr. Slavit detto questo viene fatto se non ci sono domande precedenti di salute medica. "Ci sono state questioni che erano state sollevate dal broker", ha detto il dottor Slavit. Lui non sa precisamente ciò che è stato chiesto. Il Dr. Slavit ha detto che il broker assicurativo lo ha interrogato sulla capacità respiratoria di MJ, sul suo status polmonare e la salute generale. Domanda: “Niente sul precedente abuso di farmaci”? Dr. Slavit: “Non che io ricordi”. Il medico non chiese altro che i 5 anni di storia medica. Ha detto che non si limitò nella visita medica di MJ in nessun momento. Il Dr. Slavit non ha mai ricevuto alcuna storia medica di MJ, oltre che quello che l'artista gli disse durante l'esame.

L’esame medico è stato fatto a casa di MJ a Los Angeles, ha detto il medico. Il procuratore ha mostrato i documenti che il dottore aveva preparato durante e dopo l’esame. Il nome del paziente sulla richiesta dell’esame del sangue: Mark Jones. “E' un alias”, ha detto il dottor Slavit, “solo per proteggere la privacy di Michael Jackson”. Domanda: “Ha trovato MJ che era in ottima condizione fisica?” Risposta: “in base alle informazioni che ho avuto, sì”. La nota sul modulo dice "oggi ha trovato il signor Jackson essere in ottime condizioni." Dice anche che MJ aveva un’allergia e un po’ di freddo. “Era in un breve ciclo di antibiotici", ha detto il Dr. Slavit, “lui non prendeva nessun altro farmaco”.

Domanda: “le ha detto che stava prendendo antidolorifici?” Risposta: “Mi ha detto che non stava prendendo alcun antidolorifico. "Ha dichiarato che non stava prendendo dei farmaci diversi dagli antibiotici," ha testimoniato il Dott. Slavit. Dr. Slavit non ha visto niente che suggeriva che MJ non stava dicendo la verità. Egli non ha trovato segni tipici di intossicazione da narcotico.

"Il dottor Conrad Murray segue il signor Jackson su base regolare", dice la scheda. Il Dr. Slavit ha spiegato che Murray era stato identificato da Mr. Jackson come suo medico personale e aveva riferito di vederlo quando necessario. Dr. Slavit: “Ha riferito di averlo visto un paio di mesi prima dell’esame medico solo per il check-up .. "Era stato un check-up di routine ", ha detto il dottor Slavit. MJ non discusse i dettagli della visita. Nessun altro medico era stato menzionato, ha detto il dottor Slavit. Domanda: “lei ha detto che MJ disse che gli piaceva il dottor Murray? Risposta: “Sì”. Domanda: “disse che era un buon medico?” Risposta: “Non so se usò quella parola”. "Quella era il medico che si stava prendendo cura di lui, che era soddisfatto con la cura che stava avendo, che è fondamentalmente quello che disse", ha detto Dott. Slavit.

Il modulo del Dr. Slavit dice che i segni vitali di MJ erano normali. Il suono del cuore era normale, senza mormorii. Dr. Slavit: “Ho valutato la sua condizione polmonare con lo stetoscopio, senza fare un ulteriore test polmonare”. Domanda: “Ha avuto difficoltà nel prelievo di sangue?” Risposta: “Ho avuto un po’ di difficoltà nel prelievo di sangue. Ho usato il braccio sinistro di MJ, e ho portato il campione stesso al laboratorio. Il risultato delle analisi del sangue era normale e coerente con il buono stato di salute di MJ.

Il modulo annota che MJ era maturo, aperto e sincero con il Dott. Slavit.
Domanda: “Era capace di prendere decisioni?”
Risposta: “Sì".
Domanda: “In grado di controllare la sua salute?”
Risposta: “Sì”.
Domanda: “Perché aperto?”
Risposta: “Questa è la percezione che ho avuto”.
Domanda: “Era lucido?”
Risposta: “Sì”.
Domanda: “difficoltà di parola?”
Risposta: “No”.
Domanda: “Stanco?”
Risposta: “No”.
Domanda: “Ha detto che aveva problemi a dormire?”
Risposta: “Non ha detto che aveva problemi a dormire, lui non ha detto che aveva l'insonnia ..
Dr. Slavit: "Ha negato qualsiasi problema medico precedente tranne per il freddo”.

Dr. Slavit scrisse che MJ era in buona salute, faceva una buona dieta ed esercizio fisico. Aveva interagito con il suo medico per un controllo di routine. MJ ha visitato il suo laringoiatra per problemi minori, sembrava attivo e conforme con la sua salute. C'era stata un'ammissione di necessità di riposo o l'evitare un esaurimento. Domanda: “MJ le ha chiesto di prescrivere qualche farmaco?” Risposta: “No”.

Michael Jackson firmò i moduli. Il Dr. Slavit ha detto di aver visto MJ firmarlo. Al momento dell'esame, il modulo è stato compilato con Michael Jackson. "Abbiamo esaminato il modulo prima che lui firmasse. Ci sono domande del modulo che sono stati riempiti durante l’esame medico". Il Dr. Slavit ha detto che MJ era l'unica fonte delle risposte. Domanda: “C'era stato un cambiamento significativo del peso?” Risposta: “No” La domanda per quanto riguarda l'uso eccessivo di farmaci o alcool era stata cerchiato 'no'. MJ disse al dottor Slavit che era stato esaminato un paio di mesi prima per routine. Il dottor Murray è stato identificato come medico personale. Quando è stato chiesto se si sentiva in buone condizioni fisiche, il dottor Slavit ha detto che MJ ha risposto di sì. "E 'stata la sua risposta." La temperatura era di 36.7 gradi. Peso: 58 kg. MJ gli ha detto che è quello che pesava. Domanda: “Sulla base della sua analisi, sembrava esatta?” Risposta: “Sì”. Anche l’altezza ha segnalato da sé. Ha detto al dottor Slavit che era 175 cm. Il Dr. Slavit ha ricevuto il pagamento completo per l’esame medico su Michael Jackson. Domanda: “Ha notato qualche traccia di iniezione su MJ quando lo ha esaminato? Risposta: “Non ce ne era nessuno” Domanda: “Ha guardato le sue braccia?” Risposta: “Sì”. Domanda: “Le sue gambe?” Risposta: “Sì”. "Nel corso della revisione della sua storia precedente non c’erano interventi segnalati," ha detto il Dott. Slavit.

Dr. Slavit ha dato una copia del verbale al Coroner ai sensi del mandato di comparizione. Febbraio 2009 fu l'unica volta che il Dr. Slavit parlò con MJ.

Le spese: Dr. Slavit 6.000 dollari per il servizio, 3.000 per il laboratorio e 5849 per il viaggio e l'albergo. Il Dr. Slavit: "la mia idea sul mio lavoro era quello di scoprire se era in grado fisicamente di esibirsi. "Non ho mai avuto a disposizione le cartelle mediche", ha detto il dottor Slavit. Non ha mai contattato il dottor Murray direttamente per ottenere una cartella medica. "Avrei dovuto richiedere l'autorizzazione da MJ per farlo (il test per gli oppiacei o farmaci)," ha detto il Dott. Slavit. Non c'era stato bisogno, al momento di metterlo alla prova.

Il Dr. Slavit aveva lavorato con Bob Taylor per circa 10 anni prima di fare l’esame medico con MJ.
Domanda: "Il signor Taylor disse che MJ era stato parecchio maltrattato dalla stampa in Inghilterra e che stava avendo delle difficoltà per ottenere l'assicurazione? "
Risposta: “No." Il dottor Slavit non sapeva da dove provenissero le voci.
Domanda: “Era chiaro che MJ aveva fatto interventi di chirurgia plastica?”
Risposta: “Sì”.
Il Dr. Slavit ha detto che ha esaminato l’interno del naso di MJ e di come gli è sembrato.
Domanda: “E le sembrato ok? “
Risposta: “Sì.
Il Dr. Slavit è stato a casa di MJ tra le 2,5 e 3 ore per l’esame medico.
Domanda: “Se lei avesse avuto il sospetto che MJ stava usando oppioidi o altri farmaci in modo improprio, gli avrebbe fatto il test?
Risposta: “avrei potuto”.
Domanda: “Il signor Jackson negò qualche cosa che lei le aveva richiesto? “
Risposta: “No”.
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3889231

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:50 am

Giorno 71° 16 Agosto 2013
Oltre alla testimonianza, uno sviluppo di questa mattina è stato che i querelanti hanno cessato il loro caso. L'avvocato Brian Panish non voleva, ma il giudice Yvette Palazuelos gli ha detto che avrebbe detto alla giuria che il caso dei querelanti era finito, se non lo faceva lui. Il giudice ha detto che ciò non precludeva a Panish dal chiamare ulteriori testimoni durante il suo caso di confutazione. Durante la cessazione dei querelanti, terrà conto del contenzioso su una mozione AEG per chiudere il caso ad un certo punto. Nessuna parola su quando tali contenziosi accadranno. Panish ha detto alla giuria che il caso dei querelanti si è ufficialmente concluso dopo che è stata resa la testimonianza di Kenny Ortega. Il giudice l'ha definita "una formalità". (AP) Dopo che la giuria è entrata nell'aula, l'avvocato dei querelanti Brian Panish ha annunciato che ha cessato il loro caso di accusa principale, eccetto la conclusione con Ortega.
Testimonianza del Dr. Gary Green



Esame diretto per AEG
L'avvocato Jessica Stebbins Bina conduce l'esame diretto


Il Dr. Green è un dottore iscritto all'albo dei medici specialisti in medicina interna e in medicina dello sport. E 'attualmente il capo del team medico della Pepperdine University ed è il direttore medico per la "Performance Enhachement Drugs" (nota come PED, sono le sostanze utilizzate dagli atleti per migliorare le loro prestazioni, ndt) per la Major League Baseball. Egli sovrintende alle cure mediche degli atleti sia in leghe minori che maggiori di baseball, vede anche di solito gli studenti alla Pepperdine, non solo gli atleti. Il medico svolge attività di ricerca per conto della Major League Baseball al Dipartimento di Patologia all' UCLA per quanto riguarda il potenziamento dell'uso dei farmaci. E' anche un docente universitario all' UCLA e un collaboratore del principale gruppo di assistenza, vede i pazienti in generale. Il Dr. Green è il medico della squadra per la squadra di calcio degli Stati Uniti e della Pepperdine, ha lavorato ai Giochi Olimpici del 2002, Major League Baseball, National Collegiate Athletic Association, era il medico della squadra all'UCLA.

Il Dr Green ha dichiarato che la medicina dello sport è un pò come la medicina normale. "I medici non dovrebbero nuocere; i medici dovrebbero fare ciò che è meglio per il paziente". Ha detto che ha sempre voluto essere un medico di famiglia e curare i pazienti per tutta la loro vita. Il Dr. Green ha detto che gli atleti prima di sapere quali problemi di salute che hanno, vogliono sapere quando possono giocare la prossima partita.
Il Dr. Green ha detto che ha un'esperienza simile o maggiore del dottor Gordon Matheson, dal momento che il dottor Matheson non ha uno studio privato. Il Dr. Matheson ha testimoniato in precedenza nel processo per conto dei querelanti.

Il Dr. Green ha lavorato in precedenza con "O'Melveny & Myers" in un caso che coinvolge Manny Pacquiao e Floyd Mayweather, Jr. L'esperto ha detto che era sorpreso di essere chiamato in questo caso, dal momento che non ha nulla a che fare con gli atleti. Il Dr. Green ha recensito ampio materiale, deposizioni e testimonianze del processo in questo caso. Il dottore ha detto che ha speso circa 115 ore in questo caso, fattura 500 dollari l'ora. Ha detto che ha fatturato, per ultimo, circa da 20.000 a 25.000 dollari. Ci saranno circa da 25.000 a 30.000 dollari da essere fatturati, per un totale di circa 50.000 dollari.

Bina ha chiesto se è d'accordo con il dottor Matheson che si tratta di un caso di conflitto di interessi. "Non sono d'accordo con il dottor Matheson, completamente", ha detto il dottor Green.

Parere del Dr. Green:
1 - La Medicina dello sport è un'analogia sbagliata
2 - I fatti non supportano il conflitto di interessi sostenuto dal Dr. Matheson
3 - Il presunto conflitto di interessi non ha portato ad una scarsa assistenza medica
4 - Il dottor Matheson ha ignorato i principi chiave per raggiungere le sue conclusioni

Il Dr. Green ha detto che questo caso è molto più vicino ad un rapporto di medicina normale tra medico/paziente che di medicina dello sport. I medici hanno l'obbligo etico di non nuocere al paziente", ha detto." c'è un conflitto di interessi su base giornaliera tra dottore/paziente". Il Dr. Green ha detto che attraverso l'esperienza dei medici ha imparato molto rapidamente come gestire i conflitti e avere prima di tutto il meglio dell'interesse del paziente.

1 - La Medicina dello Sport è un'analogia errata
A: Chi seleziona il dottore?
Sport di squadra: Team / Scuola
Attività di assistenza primaria: Paziente
Questo caso: Paziente

Il Dr. Green ha detto che negli sport di squadra, il team o la scuola scelgono il medico. Nell'attività di assistenza primaria e in questo caso, MJ ha scelto il medico". Nella mia attività privata, sono selezionato dal paziente" ha detto il dottor Green. "Scelgono se vogliono venire a vedermi no". Il dr. Green: "MJ ha portato il dottor Murray all'attenzione di AEG Live e MJ ha insistito per portare il medico in tour. A un certo punto, AEG ha esplorato altre opzioni e MJ voleva il suo medico, ha testimoniato il dottor Green. L'esperto ha detto che non ci sono prove che al Dr. Murray è stato chiesto di curare chiunque altro, ma MJ e forse i bambini.

Il dottore ha detto che nello sport di squadra, il giocatore, l'allenatore, la squadra, il pubblico hanno il diritto dell' informazione dal medico. Nell'attività privata/questo caso, solo il paziente. Il dottor Murray non ha permesso di condividere qualsiasi informazione con AEG live o chiunque altro, ha testimoniato il medico. Non c'è nessuna modulo rilasciato per condividere le informazioni.

Il Dr Green ha detto che i querelanti hanno assunto il dottor Matheson per dire che questa era una analogia alla medicina sportiva. "è solo la non corretta analisi in questo caso". Il dottor Green ha detto che in uno degli articoli che il dottor Matheson ha utilizzato si intitola "gli aspetti peculiari della Medicina dello Sport", e questo non è lo stesso. Il Dr. Green ha spiegato l'affermazione della famiglia Jackson che c'era un conflitto tra AEG e Murray per influenzare il tipo di cura medica utilizzata con MJ.

Il Dr. Green ha spiegato che, per esistere il conflitto di interessi, ciascuna delle parti doveva avere interessi diversi. "MJ voleva rimanere in buona salute per fare il tour," ha detto. "Il dottor Murray voleva che MJ fosse sano, è il suo dovere etico e voleva lui per completare il tour," ha detto. "AEG live aveva bisogno di un MJ in buona salute, questo era un lungo tour," ha espresso. Bina: "se non ci fosse stato il tour, ha motivo di credere che il dottor Murray sarebbe stato pagato 150 mila dollari al mese?" Dr. Green: "No, non credo. "Era nell'interesse del dottor Murray tenere MJ sano per farlo esibire agli spettacoli," ha opinato il dottor Green.

2 - I fatti non supportano i presunti conflitti
- Gli interessi per la salute di MJ, il dottor Murray e AEG live erano allineati
- Nessun accordo segreto
- Jackson ha richiesto il dottor Murray
- Il dottor Murray ha dimostrato indipendenza dalla AEG live
- Ha consigliato MJ di non andare alle prove
- Chiese al personale del tour di "stare al loro posto"
- Ha rifiutato di fornire le cartelle cliniche per gli assicuratori
- Ha richiesto delle modifiche contrattuali per aumentare l'indipendenza
- La prova non conferma la tesi che AEG live dirigeva le cure mediche
- La tempistica delle bozze del contratto non supporta le affermazioni di Matheson

"Non c'è nessun accordo segreto", ha detto il dottor Green. "In questa situazione, era tutto alla luce del sole." Il Dr. Green: "(il contratto) stava per essere firmato dal dottor Murray, da MJ e AEG Live. Non c'era nulla di nascosto. Il Dr. Green: "il dottor Murray sapeva AEG live stava anticipando i soldi per conto di MJ, MJ sapeva che AEG avrebbe anticipato i soldi. "Quello è stato selezionato da Michael Jackson," ha opinato il dottor Green. "Non c'era nessun segreto, lui ha richiesto il dottor Murray per andare in tour." "Se c'era qualche segreto era tra Murray e MJ," ha opinato il dottor Green. "Non ci sono prove che AEG era consapevole che Murray stava dando a MJ il Propofol." "AEG non stava controllando il dottor Murray," ha detto il dottor Green. "Lui agiva autonomamente da AEG." "Se il dottor Murray stava prendendo ordini da AEG live, lui non avrebbe detto alla gente di rimanere ai loro posti," ha opinato il dottor Green. Il Dr. Green ha detto che il dottor Murray ha rifiutato di fornire le proprie cartelle cliniche di MJ per gli assicuratori. MJ ha negato il rilascio della storia medica. L'esperto ha detto che il dottor Murray ha chiesto a Kathy Jorrie di modificare il contratto per avere più indipendenza. "Ha chiesto di tenere i soldi per tutto il denaro che avrebbe dovuto assolvere a metà mese", ha testimoniato il dottor Green. Il Dr. Green ha sottolineato che il dottor Murray ha chiesto di modificare il contratto che lo limitava nell'eseguire i servizi richiesti dall'artista, non dal produttore. "Credo che dimostri ulteriormente l'indipendenza del dottor Murray da AEG Live."

Il Dr. Green ha detto che non è insolito per la famiglia /amici di chiamarlo per parlare di un paziente che sta per vedere. Ha detto che la famiglia /amici possono dirgli delle cose che il paziente non direbbe. L'esperto ha detto che in tutti gli incontri, c'erano diverse persone presenti, che sostiene il fatto che non c'era nessun segreto.

La prima bozza del contratto era del 16 giugno. "Il comportamento del dottor Murray in questo caso, e la cura di MJ sono iniziate molto prima", ha spiegato il dottor Green. "Se il dottor Matheson è corretto e i termini del contratto hanno influenzato il comportamento di Murray, lui ha iniziato a trattarlo prima della bozza del contratto", ha detto "Non ci sono prove che Michael Jackson usava Propofol per AEG," ha opinato il dottor Green. Cronologia degli eventi per il Dr. Green : 2006 : il dottor Murray inizia trattando la famiglia Jackson; gennaio 2009: il dottor Murray ha curato Prince e Michael a Los Angeles. Il Dr. Green: "MJ ha avuto un esame medico nel 2009 con il Dr. Slavit che chiese chi fosse il suo medico personale e MJ rispose il dottor Murray. Kai Chase ha testimoniato che il dottor Murray era spesso a casa di Carolwood in aprile, maggio e giugno 2009. Il 6 aprile 2009, il dottor Murray ha ordinato che il Propofol fosse spedito a Los Angeles, ha detto l'esperto. Il Dr. Green ha sottolineato che tutto quello che è successo prima, AEG live non aveva alcuna conoscenza del dottor Murray. Dr. Green:" Penso che sia molto chiaro il rapporto di Murray-MJ prima della data che AEG fosse coinvolta. Inoltre ,il suo uso di Propofol pre-data AEG. Il dottor Murray riordinò il Propofol il 28 aprile 2009, ha detto il dottor Green.

"Non solo dissento con la conclusione del dottor Matheson, ma il modo in cui è arrivato alla sua conclusione," ha detto il dottor Green. "I pazienti e gli adulti capaci hanno il diritto di scegliere il proprio medico", ha testimoniato il dottor Green. "In questo caso, MJ ha scelto il dottor Murray come suo medico e voleva lui per andare in tour," ha opinato il dottor Green. Dr. Green: "AEG live ha esaminato altre possibilità e in risposta MJ, un adulto capace, ha detto di no, io voglio il mio proprio medico. "La continuità delle cure è un principio molto importante," ha spiegato il Dr. Green. In questo modo il medico conosce la storia del paziente. Il Dr. Green ha detto che il dottor Matheson voleva che AEG andasse in giro per MJ per trovare un altro medico per lui.

Il Dr. Green: "il dovere del medico verso il paziente è fondamentale, e questa è la priorità numero uno e ciò che i medici si dovrebbero sempre preoccupare. "I medici hanno l'obbligo, per quanto riguarda gli interessi, di mettere per primo i loro pazienti," ha espresso il dottor Green. Il Dr. Green ha detto il dottor Murray ha violato il giuramento di Ippocrate, lo standard di cura e, probabilmente, ha violato le regole di prescrizione.

Riesame per i Jackson
L'avvocato William Bloss per i Jackson ha condotto l'esame incrociato.

Bloss: "Lei è d'accordo che i grandi incentivi possono creare un conflitto di interessi?" Dr. Green: "Sì, l'incentivo finanziario può creare un conflitto di interessi. "Indipendentemente dagli incentivi finanziari, non allontanano l'obbligo del medico verso il paziente", ha spiegato il dottor Green.

Il Codice Etico della American Medical Association. Bloss ha mostrato l'opinione della "Financial Incentives and the Practice of Medicine" (incentivi finanziari e la pratica della medicina") a) : i grandi incentivi possono creare conflitti di interesse che possono a loro volta compromettere l'obiettività clinica. La A.M.A. dice: "E 'importante riconoscere che i grandi incentivi sono in grado di creare una situazione insostenibile per i medici."

"Le Ricompense finanziarie non obbligano i medici a compromettere il loro giudizio medico," ha opinato il dottor Green.

Bloss: "150.000 dollari al mese sono un grande incentivo?" Dr. Green: "Dipende dalla situazione". Bloss ha chiesto come di un medico la cui casa è in procinto di essere pignorata, 600.000 dollari di debito arretrato, in ritardo con i pagamenti di mantenimento dei figli? "Sono sicuro che molti medici hanno dei grandi debiti, forse di più, e ancora esercitano la medicina in modo etico", ha detto il dottor Green

Bloss ha mostrato la testimonianza di Kai Chase, dove lei ha detto che non ha visto molto il dottor Murray in aprile, era lì circa 3 volte a settimana. Il Dr. Green ha detto che non è stato preciso quando lui ha citato la Chase che ha detto che il dottor Murray era a Carolwood nel marzo del 2009.

Il Dr. Green ha detto che il 19 aprile 2009, il dottor Metzger è andato a Carolwood per incontrare MJ. Ha detto che MJ chiese il farmaco per dormire. Bloss: "Si ricorda che MJ chiese a Cherilyn Lee di aiutarlo a dormire? Non ricordo le date, ho bisogno di vedere la testimonianza". Bloss: "se un infermiere dice che non c'erano attrezzature nella villa per Murray per iniettare a MJ il propofol il 19 aprile, è questo incoerente? Dr. Green: "No". Bloss: "ha informazioni che MJ era alla ricerca di Propofol da parte di persone diverse da Dr. Murray?" Dr. Green: "Sì, il dottor Metzger e Cherilyn Lee. Il 19 aprile, MJ chiese a Cherilyn Lee di trovare qualcuno per dargli il Propofol, ha detto Bloss. Ha chiesto se sarebbe coerente con Murray lì lo stesso giorno. Dr. Green: "vediamo i tossicodipendenti e loro vanno da più fonti, ho potuto solo speculare perché MJ era alla ricerca di Propofol da più di una persona. "Non è incompatibile che qualcuno sia alla ricerca di farmaci da diverse fonti", ha detto il dottor Green. "In particolare con quel farmaco che non era facile da ottenere".

Bloss: "è stato il dottor Murray a somministrare il Propofol a MJ il 12 e il 19 aprile a Carolwood?" Dr. Green: "sì". Il Dr. Green ha detto che non può testimoniare la data esatta perché il dottor Murray non ha conservato nessun documento per mantenerla riservata.

Il Dr. Green addebita a AEG 3.000 dollari per mezza giornata di lavoro, 6.000 dollari per un giorno intero.

Bloss ha mostrato l'email di Ortega a Gongaware del 14 Giugno 2009 che diceva "Sei consapevole che il medico di MJ non gli ha permesso di assistere alle prove di oggi?" "Questo dimostra che il dottor Murray era indipendente da consigliare a MJ di non partecipare alla prova generale", ha detto il dottor Green. E-mail da Gongaware: "Vogliamo ricordargli che si tratta di AEG, non di MJ, che paga il suo stipendio." Dr. Green ha detto che la persona migliore per chiedere informazioni su questa e-mail è chi l'ha scritta/ricevuta. Dal momento che lui non è nessuno dei due, sarebbe una speculazione interpretarla. "Credo che il signor Gongaware non ha ricordato questa e-mail", ha detto il dottor Green. "Il signor Ortega ha detto che non capiva cosa volesse dire." Bloss: "Questa email è essenziale per la sua opinione?" Dr. Green: "Sì, sento che supporta la mia opinione". Bloss: "anche la parte che dice "AEG, non MJ, sta pagando il suo stipendio?" Dr. Green: "sì". Il Dr. Green ha detto nella sua deposizione che nulla nella e-mail supportava la sua opinione. Ha detto che ha testimoniato in modo diverso dalla deposizione. Bloss ha chiesto nella deposizione se l'e-mail "AEG, non MJ, sta pagando il suo stipendio" non influenza la sua opinione, giusto? "Sì", ha risposto il dottor Green. Dr. Green: "Ora ho risposto in modo diverso perché ho avuto ulteriori informazioni. Dr. Green: "Una è la testimonianza del signor Gongaware, e ho riesaminato ulteriormente la prova che questa non era mai stata comunicata al dottor Murray. "Il fatto che non era mai stata comunicata al dottor Murray mi fa credere che non era influente", ha spiegato il dottor Green. Il Dr. Green ha detto che non crede che Gongaware o chiunque altro alla AEG abbia detto al dottor Murray "è AEG, non MJ, che paga il suo stipendio." "Ho bisogno di guardare il contesto di questa e-mail, non si può semplicemente tirare fuori una parola qua e là," ha detto il dottor Green. Bloss ha chiesto se la citazione nella e-mail "vogliamo fargli capire che cosa ci si aspetta da lui" ha influenzato la sua opinione. "No, non avrebbe influenzato la mia opinione in un modo o l'altro," ha detto il dottor Green. Il Dr. Green ha detto che non ha chiesto di incontrare Gongaware o Phillips per cercare di ottenere maggiori informazioni sulla posta elettronica e il loro intento.

Bloss ha chiesto della riunione a casa Carolwood il 16 giugno 2009, che hanno chiamato "intervento". Ha chiesto se la Chase disse che il dottor Murray saltò fuori della riunione e disse: "Non posso più prendere questa merda" "Ho letto la testimonianza della signora Chase e quella era la sua percezione", ha detto il dottor Green. "Mr. Gongaware ha dato una spiegazione molto diversa della riunione di quello che la Chase ha testimoniato", ha detto Bloss. Il Dr. Green ha detto che la Chase non era presente per l'intero incontro, ma Gongaware lo era. Avrebbe dato un pò più di peso a Gongaware dato che è stato presente per l'intero incontro. "Supponendo che il ricordo della Chase sia corretto, penso che ci sono molte interpretazioni dello sfogo del dottor Murray," ha detto il dottor Green. Bloss ha chiesto se potrebbe essere che il dottor Murray si sentiva sotto pressione da AEG. Dr. Green: "Potrebbe essere che il dottor Murray poteva sentirsi sotto pressione, stava dando farmaci immorali e illegali. "Questo certamente avrebbe potuto creare pressione nel dottor Murray per fare uno sfogo del genere", ha detto il dottor Green. "Non c'era niente nel corso della riunione che suggeriva che il dottor Murray era in pericolo di perdere il lavoro." Ha detto il dottor Green.

Il Dr. Green non ha ricevuto la catena di email "problemi al fronte" fino a quando è stato coinvolto nel caso. Bloss ha mostrato l'email di Bugzee che diceva che MJ era fuori di testa. "Solo un'informazione che MJ non era in buona salute, il 19 giugno," ha detto il Dr Green sull'email. "Il dottor Murray non teneva una cartella clinica in quel momento, ma credo che MJ fosse sotto la sua cura," ha detto il dottor Green. Bloss ha mostrato l'email in cui Ortega ha detto "ora che abbiamo portato il medico all'ovile." Il Dr. Green ha detto questa email ha mostrato che Ortega era preoccupato per la salute di MJ. Non sa cosa intende il regista intende per "medico all'ovile." Bloss: "siccome non ha capito cosa volesse dire, questa e-mail non l'ha influenzata , giusto? "Io penso che si debba mettere questa intera cosa in un contesto e il contesto è che lui si occupava della salute di Michael Jackson", ha spiegato il dottor Green. Dr. Green ha detto che diverse persone hanno sollevato domande sulla situazione psicologica di MJ.

Il Dr. Green ha detto che crede che il dottor Murray fosse iscritto nell'albo dei medici specialisti ma scaduta nel 2008. Murray non ha una formazione psichiatria.

Bloss parlato della lunga conversazione di Randy Phillips con il dottor Murray. Ha chiesto se sapeva per certo di che cosa hanno parlato. Ha detto di no. Bloss ha chiesto di un' altra email di Phillips.

Panish è scoppiato a ridere quando il dottor Green ha risposto che ricordava la testimonianza, ma preferiva leggerla di nuovo. Il giudice ha chiamato Panish, che si è scusato. Il giudice ha ordinato tutti gli avvocati nella sua stanza per un rapido colloquio giudice/avvocati. Si ritorna in aula davanti a giuria: Panish: "Vostro onore, vorrei scusarmi con il Dr. Green per quella risata". Dr. Green: "Scuse accettate". Panish: "Sono sinceramente dispiaciuto" Dr. Green: "Niente danno, niente punizione".

Bloss ha parlato di "questo medico che è di grande successo, lo abbiamo controllato." Il Dr. Green ha detto che pensava che Phillips voleva dire che si basava sulla testimonianza di Kathy Jorrie per quanto riguarda il controllo che lei aveva fatto.

"Io non vedo nulla per cambiare la mia opinione del conflitto di interessi, in questo caso," ha detto il dottor Green. Bloss ha mostrato un'altra parte dell'email "problemi al fronte" con Phillips che dice "Tim ed io andremo a vederlo domani." Bloss ha chiesto se quella dichiarazione fosse materiale per il suo parere. "Solo che AEG era preoccupato per quello che stava succedendo e stavano facendo qualcosa al riguardo", ha detto il dottor Green.

Il Dr. Green ha detto di considerare tutte le prove del caso, dal momento che ogni cosa è importante. Il Dr. Green dice che lui non è sicuro di quello che Phillips intendeva quando ha chiesto "è chimico o fisiologico." "Posso solo fare delle ipotesi."

Dr Green ha detto che gli è stato chiesto di analizzare se questo è un caso di medicina dello sport e se è o non è un conflitto di interessi che ha portato alla sua scarsa assistenza medica.

Il Giudice ha aggiornato il processo. Ha ordinato agli avvocati di ritornare lunedì (19 agosto), i giurati alle 13:30. Quindi ritornerà il Dr. Green.

Source: www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3887545

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Mer Ott 09, 2013 12:53 am

Giorno 72° 19 Agosto 2013
La famiglia Jackson non è presente in aula

Testimonianza del Dr. Gary Green
Esame diretto per i Jackson
Green è un esperto di conflitti di interesse medico che sta testimoniando per la AEG Live. Lui sta confutando la testimonianza di un esperto della querelante. (AP) Il Dr. Green ha detto durante il fine settimana che ha riesaminato la sua testimonianza da venerdì, riesaminato le argomentazioni fornite in precedenza e si è incontrato con gli avvocati di AEG. (ABC7)

Bloss: "ricorda il dottor Matheson che ha testimoniato che non sembrava che Phillips avesse pieno ricordo della telefonata tra Phillips-Murray?" Dr. Green: "Sì, sembra dalla testimonianza del signor Phillips che non ha un ricordo completo della telefonata". Dr. Green: "Phillips non era in grado di ricordare il contenuto specifico della telefonata, ma ha scritto l'e-mail che potrebbe indicare cosa è stato detto. "Non ci sono prove che il signor Phillips ha messo alcuna pressione sul dottor Murray in quella telefonata", ha spiegato il dottor Green. Il Dr. Green ha detto che non ha visto alcuna prova che mostra Phillips mettere sotto pressione il dottor Murray. (ABC7)

Bloss ha chiesto a Green dei più di 20 minuti di telefonata che Phillips ha avuto con Murray prima del meeting del 20 giugno 2009. A Green è stato chiesto di supporre che Phillips aveva minacciato o messo sotto pressione il dottor Murray, e se che ha cambiato le sue opinioni nel caso. "Supponendo che abbia fatto quella minaccia, questo non cambia le mie conclusioni", ha detto Green. (AP)

Bloss ha chiesto come il Dr. Green ha riconciliato le incongruenze nelle testimonianze. Ha detto che ha guardato se qualcuna di loro erano in relazione con il suo parere. "In questo caso, le mie opinioni sono le stesse come ho dichiarato l'altro giorno," ha espresso il dottor Green. Bloss: "C'era qualche fatto incompatibile con la sua opinione? Dr. Green: "Non che io possa ricordare in questo momento". Bloss: "Lei ha detto che la sua opinione è basata su Phillips, Ortega e Gongaware, giusto? Dr. Green: "Quella era una parte di ciò". (ABC7)

Bloss: "è alla base della sua conclusione che AEG live non dirigeva l'azione del dottor Murray nella testimonianza di Phillips, Gongaware e Ortega?" Dr. Green: "In parte sì, ma forse ho visto altre prove che mi hanno condotto a questa conclusione". (ABC7)

Bloss ha mostrato la catena di email "problemi al fronte" e l'incontro del 20 giugno 2009. (ABC7) Bloss ha mostrato a Green diverse email che la giuria ha visto durante il caso, tra cui una delle email di Randy Phillips dirigente di AEG live a Kenny Ortega. Quel messaggio diceva a Ortega di non essere un qualsiasi medico o psichiatra dilettante e cercava di diagnosticare i problemi di salute di Michael Jackson. Bloss ha chiesto a Green se tale email aveva cambiato la sua opinione che la AEG non aveva creato un conflitto di interessi per Conrad Murray. Green ha detto di no. (AP)

Ci sono stati diversi resoconti di quella riunione," ha detto il Dr. Green Bloss: "si ricorda che il dottor Murray ha detto a AEG di "rimanere al suo posto" e che ciò mostrava autonomia? "C'è un pò di controversia su ciò che è realmente accaduto in quella riunione," ha testimoniato il dottor Green. (ABC7) A Green è stato chiesto il suo ricordo della testimonianza dell'incontro del 20 giugno 2009 tra Ortega, Phillips, Murray e Jackson. Il medico inizialmente ha detto di pensare che Murray aveva detto a Ortega e Phillips di rimanere fuori dalle cure mediche di Jackson, ma Green ha ricordato dopo alcune domande di Bloss che i commenti di Murray erano diretti solo a Kenny Ortega. (AP)

Dr Green: "A mio parere, in questo caso gli interessi della salute erano allineati e che non c'era nessun conflitto di interessi che ha portato ad una scarsa assistenza medica". (ABC7)

Dr Green ha detto che quando Phillips ha chiesto che cosa ci poteva essere di sbagliato con MJ, Murray stava seguendo le leggi sulla privacy non idonei a rivelare lo stato di salute di MJ. Bloss ha chiesto se il dottor Murray ha detto "mi dispiace, non posso dirvi cosa c'è di male a causa delle leggi sulla privacy della HIPPA?" "Non c'è bisogno che il dottor Murray lo dicesse," ha opinato il dottor Green. (ABC7)

"Sembra che non ci sia alcuna prova che il dottor Murray fosse pressione", ha detto il dottor Green. "in definitiva stava al dottor Murray prendere le decisioni nel migliore interesse del suo paziente e lui non l'ha fatto", ha opinato dottor Green. Bloss: "Anche se il signor Phillips aveva minacciato di annullare il tour, questo non cambia la sua opinione?" Dr. Green: " non toglie ancora la responsabilità del dottor Murray con il paziente. (ABC7)
Bloss ha mostrato la deposizione video del dottor Green. Ha detto che ha accettato come vero il rendiconto di Phillips di quello che è successo in quella riunione per emettere il suo parere. "Il signor Phillip ha testimoniato sotto giuramento, ho dato credito al suo parere, "ha detto il dottor Green. Ha detto che inoltre ha dato credito anche ad altre testimonianze, come Ortega "Non ho nessuna maniera di giungere ad una conclusione di quale parte sia vera", ha spiegato il dottor Green sui diversi rendiconti della riunione. (ABC7)

Il Dr. Green ha detto che è a conoscenza di due persone che avevano l'impressione che MJ avesse bisogno di un aiuto psichiatrico e di alcune persone che avevano paura che MJ potesse morire. Bloss ha chiesto di Phillips che disse che non era il momento giusto di introdurre una nuova persona nella vita di MJ dopo che era stato suggerito un aiuto psichiatrico. Bloss ha mostrato l'email di Hougdahl che diceva di aver visto MJ deteriorarsi nelle ultime 8 settimane e il cantante aveva bisogno di uno strizzacervelli per sopravvivere. Il Dr. Green ha detto che non è sicuro se ha ricevuto copia di questa e-mail e di rivedere prima o dopo la sua deposizione. Dopo aver letto la sua deposizione, ha ricordato di non averla ricevuta fino a dopo la deposizione e di non aver preso in considerazione questa email nella sua conclusione. (ABC7)

Il Dr. Matheson ha riportato un articolo dal titolo "Il conflitto di interessi nella ricerca medica, nell'istruzione, e nella pratica" per la sua deposizione. La definizione testimoniata dal Dr. Matheson sul di conflitto di interesse non è la stessa definizione formale invocata dal Dr. Green. "I conflitti di interesse sono definiti come circostanze che creano il rischio che i giudizi professionali o le azioni riguardanti un interesse primario .. saranno eccessivamente influenzati da un interesse secondario ". Bloss ha chiesto se concordava con la definizione di cui sopra. "Sono d'accordo che si tratta di una definizione ragionevole, ma non l'unica," ha detto il dottor Green. Un altro articolo che il Dr. Matheson ha portato nella sua deposizione: "il conflitto di interesse si riferisce ad un "insieme di condizioni in cui il giudizio professionale riguardante un interesse primario (il benessere del paziente o la validità della ricerca) è indebitamente influenzato da un interesse secondario (il guadagno economico)" Bloss : "è d'accordo con questo? Dr. Green: "Sì, è una definizione ragionevole". (ABC7) Green ha convenuto che molte erano le definizioni valide sul conflitto di interesse, ma che lui non era d'accordo che il denaro creava sempre un problema di conflitto. (AP)

Bloss ha mostrato un altro articolo "I principi per identificare e valutare i conflitti di interesse". Bloss: " è d'accordo che l'interesse finanziario è la più potente forza di corruzione in un conflitto di interessi?" Dr. Green: "nella mia esperienza, però, ho visto medici fare ogni sorta di cose, per motivi diversi da quelli finanziari". Il Dr. Green ha detto che non è a conoscenza che ci sia un modo per classificare il più potente conflitto di interesse. Crede che l'interesse finanziario possa creare conflitti. Bloss ha mostrato una relazione, che riassume le dichiarazioni dei medici. "Quando gli individui si trovano a trarre profitto nel raggiungere una decisione particolare, tendono inconsciamente e involontariamente a influenzare il giudizio, è un modo non obiettivo". Il Dr. Green ha detto che psicologicamente parlando, è d'accordo con la dichiarazione di cui sopra. "Sono d'accordo che il denaro può corrompere la responsabilità professionale, ma non sono sicuro che sia la cosa che corrompa di più in un conflitto di interessi", ha detto il dottor Green. Il Dr. Green ha detto che concorda che più grande è il valore, più probabile è la sua influenza. Ha sottolineato però la parola "probabile". (ABC7)

Bloss ha mostrato al Dr. Green la linea di condotta della MLB sulla valutazione e gestione della commozione cerebrale nei giocatori di baseball. La linea di condotta è stata adottata nel 2010 o 2011. Da allora, la MLB deve controllare le azioni del medico della squadra prima che ad un'atleta sia permesso di tornare a giocare. Il Dr. Green ha detto che la sua posizione è più di una posizione amministrativa con la MLB, non vede i pazienti. E' responsabile nell'accertarsi che le norme più recenti riguardanti il trauma cranico siano seguite. Ha detto che è un'area molto controversa. Bloss ha chiesto se la ragione della squadra non ha la facoltà unilaterale di avere un atleta che riprenda a giocare perchè è un potenziale conflitto di interessi. Il Dr. Green ha risposto che il motivo è perché c'è la competizione. "Non si tratta della fiducia del medico della squadra, si tratta della competizione". Il Dr Green ha testimoniato che lui/MLB può negare una richiesta del medico di una squadra di rimandare un giocatore in campo dopo una commozione cerebrale. Anche il sindacato dei dottori ha opinato. Bloss ha chiesto se il motivo è perché ci potrebbero essere conflitti di interesse tra il medico del team e la sua responsabilità verso il giocatore. "Sì, in piccolissima parte," ha risposto il dottor Green. "Parte della mia responsabilità è di far ritornare gli atleti a giocare", ha detto. (ABC7) Bloss ha chiesto del lavoro di Green con la Major League di baseball, in particolare della sua linea di condotta sulla commozione cerebrale. Green controlla la decisione dei medici della squadra quando un giocatore subisce una commozione cerebrale. Ha detto che un medico della squadra non può far ritornare a giocare un giocatore che ha una commozione cerebrale senza una revisione esterna. Green ha detto che la politica della MLB non tratta il conflitto di interessi, ma si assicura che nessuna squadra abbia un vantaggio competitivo". Abbiamo regole per ogni cosa, come si indossano i calzini, come si fa tutto", ha detto Green. "Ha a che fare con l'equilibrio competitivo." (AP)

Bloss ha citato l'email di Gongaware inviata il 14 giugno che dice "abbiamo bisogno di ricordargli che è AEG, non MJ che paga il suo stipendio" / "che cosa ci si aspetta da lui." Quindi il 16 giugno il dottor Murray ha ricevuto la prima bozza dell' accordo di contratto con la clausola che se il tour fosse stato cancellato lo sarebbe stato anche l'accordo. Il Dott. Green ha detto che tutti i giorni, dopo il 16 Giugno 2009, il dottor Murray era a conoscenza di tale disposizione. E quella includeva il 24 e 25 giugno, il giorno in cui MJ è morto. (ABC7)

Bloss ha chiesto dell'incontro che l'infermiera Cherilyn Lee ha avuto ad un certo punto con MJ. Ha testimoniato che il 19 aprile MJ si lamentava di avere difficoltà a dormire. MJ chiese alla Lee di trovare un medico che gli avrebbe dato il Propofol. Il Dr. Green ha detto che questo è accaduto 13 giorni dopo che il dottor Murray ha ordinato il Propofol. (ABC7)

Il Dr. Green è un professore clinico presso la UCLA, approssimativamente per 16 ore/settimana. Ha detto che ci sono le tracce cliniche e l'incarico di ruolo. Il Dr. Green non ha alcuna esperienza nel mondo della musica, non ha mai lavorato in concerto o per promotori di concerti. (ABC7)

"Ci potrebbero essere dei conflitti di interessi, in ogni caso," ha detto il dottor Green. Bloss ha chiesto se avere un unico paziente aumenta il rischio. Ha detto che poteva. Bloss: "non conta affatto lo stato finanziario del dottor Murray per il suo parere?" Dr. Green: "No, non è così. "Ho avuto l'impressione generale che fosse indebitato", ha detto il dottor Green. Egli ritiene che la sua opinione sia basata sulle notizie della stampa su Dr. Murray. (ABC7)

Bloss ha chiesto se il detective Martinez sospettava il movente finanziario per Murray per aver violato il giuramento di Ippocrate. Dr. Green ha detto che è quello che ha testimoniato. Bloss ha chiesto se ottenendo soldi facili, 150 mila dollari al mese, ha creato un incentivo a piegare le regole. "Sì, e credo che lui (il detective Martinez) ha testimoniato che era una decisione del dottor Murray," ha detto il dottor Green. (ABC7) Bloss anche chiesto della testimonianza del detective Orlando Martinez della polizia di Los Angeles, che ha detto di ritenere che Murray aveva bisogno di soldi e che ha influenzato le sue azioni. (AP)

Bloss: "E 'vero che non si può dire che il dottor Murray ha agito eticamente in questo caso?" "Non conoscendo il dottor Murray e non ascoltando la sua testimonianza, non posso dire con certezza perché il dottor Murray ha commesso questo crimine", ha detto il dottor Green. (ABC7) Green: "Non posso dire all'interno di un ragionevole grado di probabilità medica perché il dottor Murray ha commesso questo crimine". (AP)

Al medico è stato chiesto se avesse mai visto un accordo simile a quello tra la AEG live, Jackson e Murray. Green ha detto di no (AP) Bloss: "ha mai visto un rapporto a tre tra il medico, il paziente e una terza parte? Dr. Green: "No, nulla di tutto questo". Il Dr. Green ha testimoniato che la sua opinione è che AEG live stava per anticipare i soldi al dottor Murray per conto di Michael Jackson. Dr. Green è d'accordo che la rescissione del contratto del dottor Murray poteva essere stata fatta da MJ e in molteplici modi con AEG live in modo unilaterale. "concordo che più a lungo il tour continuava, più guadagno finanziario avrebbe avuto il dottor Murray " ha testimoniato il dottor Green. (ABC7)

Sulla base delle condizioni fisiche di MJ nel giugno 2009, il dottor Green ha detto che non ha un'opinione ragionevole se il tour avrebbe dovuto essere rinviata o meno. (ABC7)

Bloss ha concluso il suo interrogatorio, e l'avvocato difensore di AEG live Jessica Stebbins Bina è subentrata per il riesame. (AP)

Riesame per AEG
Nel riesame il Dr Green ha detto che ha conservato nel caso, il 4 marzo 2013 per valutare la sua esperienza nella medicina dello sport e nel conflitto di interessi. Gli è stato anche chiesto di rivedere la testimonianza del dottor Matheson. Il Dr. Green ha elencato le deposizioni e le dichiarazioni che ha revisionato prima della sua deposizione. Il Dr Green ha presenziato a quasi tutte le deposizioni del dottor Matheson. Ha detto che voleva sentirlo dire la sua opinione invece di leggerla sulla carta. Dr. Green: "Ho un grande rispetto per il dottor Matheson. Se avessi concordato con il parere del dottor Matheson, lo avrei comunicato a AEG. Il Dr. Green ha detto che ci stata casi in cui ha dato un parere che gli avvocati hanno finito per non utilizzarlo nei loro casi. Dr. Green: "ho considerato le prove e sono arrivato alle mie stesse conclusioni". Dr. Green: "La mia attività è che io li presenti agli avvocati e tutto ciò che vogliono fare con quelli, è il loro business, non il mio. "Più informazioni trovavo, più rafforzavo la mia opinione", ha testimoniato il dottor Green. (ABC7) Lei ha chiesto a Green che cosa avrebbe fatto se la sua opinione fosse la stessa di un esperto dei querelanti. Ha detto che lo avrebbe detto agli avvocati di AEG Live. Green ha detto che quando è accaduto in altri casi, gli avvocati non hanno lo usato come testimone esperto. "Guardo le opinioni come farei per una diagnosi medica", ha detto Green. Ha detto che nuove informazioni a volte cambia le sue opinioni. (AP)

Stebbins Bina ha chiesto a Green di qualche definizione di conflitto di interesse che ha chiesto Bloss. Green ha detto di un documento che era una guida solo per i medici, non per conto terzi o dei pazienti. "I pazienti devono essere informati degli incentivi finanziari che possono influire sul livello delle cure che ricevono", dice uno dei documenti. Green ha detto che Jackson era a conoscenza degli incentivi a Murray. "Non solo Michael Jackson era informato degli incentivi finanziari, li ha pure creati". (AP) Bina ha chiesto di un documento mostrato venerdì sul conflitto di interessi. Il Dr. Green ha detto che il documento è una guida per i medici su cosa fare. Bina ha chiesto dell'articolo: "I pazienti devono essere informati degli incentivi finanziari che possono influire sul livello o sul tipo di cure che ricevono." Il Dr Green ha detto che la dichiarazione conferma ulteriormente la sua opinione. "Non solo è stato il paziente MJ ha informare dell'incentivo finanziario, lo ha pure creato". L'esperto ha detto che MJ ha chiesto il dottor Murray e ha suggerito il pagamento di 150.000 dollari al mese. (ABC7)

Stebbins Bina ha chiesto a Green delle email che ha passato in rassegna nel caso esprimendo preoccupazioni per la salute di Jackson e se hanno cambiato le sue opinioni nel caso. Green ha detto che non l'ha fatto, perché non indicano che AEG stava dirigendo la cura di Michael Jackson. Green ha detto che la sua interpretazione delle email provenienti dai dirigenti di AEG, era che stavano mostrando preoccupazione per la salute di Jackson. (AP) Il Dr. Green ha detto che l'email che Phillips ha scritto ha mostrato che erano molto preoccupati per la salute di MJ, ha confermato la sua opinione che le parti condividevano stesso interesse. L'esperto ha detto che il fatto che il dottor Murray disse a Ortega di "rimanere al suo posto" dimostra che il dottore era indipendente. (ABC7)

Dr. Green ha testimoniato che, come un adulto capace, non si può prendere chiunque per andare a vedere un medico. Dr. Green ha detto che il dottor Klein ha visto MJ il 22 giugno. Ha esaminato le cartelle cliniche. Ha detto che il dottor Klein aveva visto MJ circa 30 volte tra marzo e giugno e in nessun caso ha citato problemi psicologici. Dr. Green: "Le e-mail che ho rivisto mostravano davvero una preoccupazione per conto della AEG e non ho visto niente che AEG stava dirigendo il tipo di cura". (ABC7)

Il Dr Green ha detto che ha esaminato la testimonianza che Murray era libero le domeniche. Il 19 aprile, quando MJ ha chiesto alla Lee di trovare un medico per somministragli il Propofol, era domenica. (ABC7)

Stebbins Bina ha terminato, e Bloss è stato in grado di fare alcune domande conclusive prima che la corte aggiornasse per la giornata. (AP)
Riesame per i Jackson
Nel riesame, Bloss ha chiesto se 150 mila dollari al mese è un grande incentivo, non è vero? Dr. Green: "In generale, sì. "E' più di quello che faccio io alla Pepperdine come medico della squadra," ha detto il dottor Green. "di un sacco." Ma ha sottolineato che non è il suo unico lavoro. (ABC7)

Bloss ha chiesto se Green avesse qualche informazione su ciò che Phillips e Murray hanno discusso nella loro telefonata del 20 giugno 2009. Ha detto di no. Green ha detto che non sapeva se avevano discusso dell'uso dei droghe, del trattamento medico o di qualsiasi altri argomenti. Sapeva solo quello che Phillips aveva testimoniato. (AP)

Bloss ha sottolineato che quando il dottor Murray ha detto Ortega di "rimanere al suo posto" se Phillips aveva detto qualcosa. Ha detto di no. (ABC7)

Il prossimo testimone è Rhoma Young, specialista delle risorse umane, come esperto per AEG.
Source: www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3887545

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 2:43 pm

Giorno 73° 20 Agosto 2013
Nessun membro della famiglia Jackson è oggi in tribunale.

Il giudice ha disposto una pianificazione su quando certe mozioni saranno sostenute nelle prossime due settimane. Katherine Jackson vuole modificare la sua querela. AEG live è alla ricerca di una archiviazione del caso, sostenendo che i querelanti non hanno mostrato prove sufficienti per inviare il caso alla giuria. La mozione di AEG non verrà ascoltata fino al 5 settembre in modo che tutti gli avvocati che hanno bisogno di argomentare possono essere presenti. (AP)

Testimonianza di Rhoma Young



Esame diretto per AEG
AEG ha chiamato il loro prossimo testimone, Rhoma Young. Lei è un consulente delle risorse umane. (ABC7) E’ stata interrogata dall’avvocato di AEG, Jessica Stebbins Bina. (AP)

La Young ha detto che lei ha chiesto di esaminare le pratiche e le linee di condotta di AEG live, i loro liberi professionisti e la testimonianza per vedere se coerente. (ABC7) Ha testimoniato in dettaglio sulle differenze tra un dipendente e un libero professionista. (AP)

La Young ha spiegato che è stata in attività per 40 anni. Ha una sua società di consulenza nella Bay area di San Francisco. Ha lavorato con Facebook, Microsoft, IBM, LinkedIn, Roche, UC Med Center, ospedali privati, Kaiser, Chevron. Ha lavorato anche con le piccole organizzazioni con meno di 100 dipendenti. Nel settore della musica, la Young ha detto che ha lavorato con la Sinfonica, Balletto e Opera nella Bay area di San Francisco. (ABC7) E’ è stata consulente per più di 30 anni. La Young si è consultato per questioni di risorse umane con il governo degli Stati Uniti e le grandi aziende tecnologiche tra cui Facebook, Microsoft e le aziende sanitarie. (AP) La Young ha descritto la sua vasta esperienza nel settore, i diversi luoghi dove ha lavorato e l'istruzione. (ABC7)

La Young ha detto lei guarda tutta la linea di condotta e le procedure, tutti i documenti e di come l'azienda opera. La Young ha spiegato che parte del suo lavoro è quello di aiutare l'organizzazione a sviluppare un piano per essere forse più coerente con la parola scritta. (ABC7)

La Young ha esaminato un ampio elenco di documenti in questo caso. Ha lavorato in questo caso per quasi 200 ore. La sua tariffa oraria per la ricerca è di 350 dollari l’ora e 450 dollari l’ora per la testimonianza e la deposizione. La Young ha detto che il suo assegno è vicino a 70.000 dollari che risale a ieri. In tribunale, ha detto che ha testimoniato 95 volte, o forse più. Ha detto che ha cercato di testimoniare metà e metà per i querelanti e gli accusati e si è rifiutata di lavorare quando l’equilibrio è finito. "Io non sono un avvocato", ha detto la Young. "Siccome io testimonio per entrambe le parti, non posso contraddire me stessa. La mia reputazione è di essere equilibrata. "(ABC7)

Fa anche indagini e ha aiutato le aziende ad assumere dipendenti. La Young ha detto che un dipendente è un individuo assunto da una società. In generale c'è un modo definito per trovare i dipendenti, il processo di selezione, i livelli di selezione per stabilire chi è più qualificato e chi non lo è. Quando si è assunti c'è un supervisore, un titolo professionale, una serie di aspettative, una formazione, il modo in cui si è pagati, i benefici ai dipendenti, l'assicurazione, ha detto la Young (ABC7) I dipendenti, ha detto la Young alla giuria, di solito fanno domanda d’impiego, hanno supervisori, hanno diritto ad alcuni benefici e hanno un range retributivo. (AP)

La Young ha spiegato che ci sono diversi livelli di risorse umane. Si punta per la perfezione e l’essenziale, che includono procedure ragionevoli. Nel mondo delle risorse umane, ci sono di certo dei principi fondamentali, che sono protetti nei convegni, dato che c'è sempre confusione. (ABC7)

Uno è la questione tra esenti e non esenti, liberi professionisti e dipendenti, ha testimoniato la Young. (ABC7)

Il processo del modulo della domanda è il processo iniziale di screening di un potenziale dipendente, ha detto la Young, se la persona incontra la qualifica di base. La Young ha detto ci potrebbero essere diversi colloqui e fatti in modi diversi, come da una sola persona o da un gruppo di individui. (ABC7)

La Young ha spiegato che i liberi professionisti di solito provengono attraverso un metodo diverso e un modo diverso. L'esperto ha detto che si possono ottenere referenze personali o vedere le organizzazioni professionali per trovare i liberi professionisti. Non c'è nessuna domanda. La Young testimonia che per i liberi professionisti si parla di prezzo, di tempi, di programmazione, della licenza e non c'è un contratto prima dell'inizio del lavoro. (ABC7)

I collaboratori esterni non sono dipendenti, ha detto la Young, e non hanno diritto all’assicurazione o ad altri benefit e non hanno un supervisore. I collaboratori esterni sono anche generalmente consultati per un lavoro, e non ottengono una formazione sul lavoro come potrebbe un dipendente, ha detto la Young. La Young ha considerato importante dire alla giuria che le definizioni di lavoro dipendente e autonomo non sono quelle legali. (AP)

Al fine di ottenere una licenza medica, la Young ha detto che il medico è sottoposto ad una scansione delle impronte digitali, che passa attraverso il Dipartimento di Giustizia. Passano anche attraverso un background dell’istruzione molto scrupoloso. Lo Stato della California non verifica il background finanziario dei candidati per rilasciare le licenze mediche, ha detto la Young. (ABC7)

Stebbins Bina ha mostrato alla Young un grafico che Shawn Trell e l’esperto dei querelanti Jean Seawright hanno testimoniato sulle procedure relative a AEG Live. Il grafico ha espresso chiaramente negli elenchi puntati, le attività della società per verificare i dipendenti in contrapposizione con i liberi professionisti. La Young ha detto che il grafico era coerente con le procedure stabilite dalle risorse umane per il controllo dei dipendenti e dei liberi professionisti. Ha anche descritto le adeguate linee di condotta nel controllo del background. Ha detto che i controlli finanziari sono previsti per le persone che lavorano con una società in ruoli finanziari, ma non necessariamente per gli altri lavoratori. Le altre licenze (di guida, mediche) sarebbero verificate. (AP)

La Bina ha mostrato un grafico del processo di AEG per il controllo delle persone. (ABC7)

Dipendenti:
• lavoro assegnato
• colloquio e curriculum
• verifica dell’impiegabilità
• controllo della referenza e dell’esperienza lavorativa
• è assicurata la verifica dei precedenti penali
• controllo del credito, se assunto per una posizione finanziaria
• il dovere è alla base del rapporto di lavoro

Liberi professionisti:
• precedenti rapporti di lavoro con AEG live o conosciuto dall’artista o conosciuto nel settore
• licenze richieste o permessi
• completamente assicurato
• disposizione dell’indennizzo
• obblighi previsti nel contratto

I dipendenti hanno detrazioni e benefici, come le tasse, l’assicurazione, l’assicurazione contro la disoccupazione, l'assicurazione d’invalidità, ecc., ha spiegato la Young. Non ci sono i contributi detratti dalla paga dei liberi professionisti, ha detto l'esperta. (ABC7)

"Un dipendente porta con se l'aspettativa della persona che starà con la compagnia per un pò”, ha detto la Young. Perciò la formazione è diversa. Il libero professionista, si suppone che abbia subito la competenza, ha spiegato. Per il dipendente, non c'è una descrizione del lavoro e una serie di responsabilità molto definite. Di solito hanno un manuale del dipendente, ha detto. Il manuale dettaglia le aspettative da parte della società e che cosa un dipendente può aspettarsi dal datore di lavoro, ha spiegato l'esperto. Il dovere dei liberi professionisti è calcolato in anticipo e in generale con un contratto. Young: “In genere, a mio parere, i liberi professionisti forniscono la propria assicurazione, le attrezzature, ecc. Sono di norma autonomi”. (ABC7)

La Young ha detto non c'è nulla di incoerente nel modo di AEG di controllare le persone con ciò che è utilizzato nel business. (ABC7)

La Young ha detto di aver guardato il contenuto del contratto del dottor Murray, lei ha detto che è coerente con l'accordo di un libero professionista. "Questo accordo firmato dal dottor Murray contiene cose che di solito avrei affrontato nei contratti dei liberi professionisti", ha opinato la Young. (ABC7)

Young : “Questo è un pochino diverso da un accordo di terze parti. Questo è AEG che agisce per conto di, aiutando MJ ad ottenere il dottore che lui voleva per andare in tour. Bina ha chiesto chi, lei aveva capito, chiese che il dottor Murray fosse assunto. "Michael Jackson", ha risposto. Young: “La mia opinione è che AEG anticipava i fondi per altro personale dello staff per conto di MJ su sua richiesta, per essere alla fine rimborsato da MJ. "La mia opinione è che queste scelte venivano fatte da MJ. I bambini hanno scelto Kai Chase, ma fondamentalmente le scelte erano di MJ”,"ha testimoniato la Young. (ABC7)

Da un punto di vista delle risorse umane, i controlli del background ci potrebbero essere da parte di entrambi, ma il modo in cui sono fatti sono diversi, ha detto la Young. La raccolta delle informazioni iniziale comprende tutto quello che fa scoprire della persona o dell'organizzazione che si sta pensando di portare. Per il dipendente, la Young ha detto che il controllo dovrebbe includere il modulo di domanda, parlare con i precedenti datori di lavoro, controllare la patente di guida. A seconda del tipo di lavoro, ci dovrebbe essere una decisione se un controllo dei precedenti è necessario oppure no, ha detto la Young. (ABC7)

"Per i liberi professionisti, a mio parere, non si fa il controllo del background o la verifica dei precedenti penali", ha detto la Young. "si ha una serie diversa di conoscenze, di riferimenti," ha detto. Si può chiedere loro di fornire le necessarie licenze, le loro assicurazioni. Ha detto che può essere tutto incluso nel contratto. (ABC7)

In una colloquio, le domande devono essere collegate al lavoro, ha detto la Young. Bina: “si può chiedere quanti figli si ha?” Young: “No!” Bina: “Si può chiedere se una persona prevede di arrivare in tempo al lavoro?” Young: “Si può dire “il lavoro è programmato per essere svolto in 8-5 ore. Questo può presentare un problema?” La Young ha detto che le regole sono in atto, perché si possono avere problemi di privacy, è possibile chiedere una domanda inappropriata, non imparziale ed equilibrata. (ABC7)

La Young ha detto che AEG fa controlli di base per i lavoratori dipendenti, come per esempio se la persona è idonea a lavorare, ha la patente di guida, se ha necessità del lavoro. Ha detto che fanno anche la verifica finanziaria per le persone che hanno obblighi fiscali e fiduciari e il controllo dei precedenti penali su alcuni dipendenti specifici. (ABC7)

La Young ha detto che il controllo dei background è molto meno frequentemente eseguito sui liberi professionisti di quanto lo sia per i dipendenti. La Young ha detto che molte licenze vengono dettagliate nel controllo del background. C'è anche la possibilità di fare un controllo durante il colloquio, se necessario. Ha spiegato che verificano le capacità, l'esperienza. I professionisti sono uniformati allo standard delle prestazioni previste da parte dell'emittente della licenza. I liberi professionisti forniscono diversi tipi di assicurazioni quando sono auto-assicurati, ha spiegato la Young. (ABC7)

Bina: “Lei è d'accordo o in disaccordo che un controllo del credito era collegato per il lavoro medico di MJ?” Young: “assolutamente non sono d'accordo. Young: “Il procedimento per ottenere una licenza medica è abbastanza approfondito. In secondo luogo, ho lavorato nel servizio sanitario con tutte le impostazioni diverse. "per quanto che ne so, non fanno controlli del credito", ha detto la Young. Ha controllato il luoghi delle assunzioni, non ha visto alcun riferimento come una verifica del credito come un requisito. "Non è comune, non è frequente, in realtà è molto raro," ha testimoniato la Young circa il controllo del credito nel settore sanitario. (ABC7)

L’esperto delle risorse umane dei querelanti Jean Seawright, aveva testimoniato in precedenza che aveva fatto affidamento su uno studio che il 3% delle aziende sanitarie ha fatto i controlli del credito dei dipendenti. La Young ha detto che il 97% delle società del servizio sanitario non effettua alcun controllo del credito. E che comprendeva più di semplici medici, ha detto. Young: “Ho aiutato le organizzazioni che conducono le assunzioni, circa 280, 300 volte. La Young ha fatto solo un controllo del credito per un direttore finanziario. La Young ha detto che la persona stava per prendere decisioni sulla salute finanziaria e fiscale dell'organizzazione. "E' più di un problema di giudizio, per come lo hanno affrontato, per la salute della organizzazione", ha spiegato la Young. "Nell’esperienza professionale che ho avuto, non è comune fare controlli del credito sui medici," ha opinato la Young. (ABC7)

Lei non è d'accordo che il lavoro del dottor Murray era ad alto rischio o delicato. L’alto rischio è quando una persona che esegue il lavoro ha più probabilità di decesso o di lesione del dipendente, ha spiegato la Young. Bina: “C'è qualcosa qui che ha considerato un lavoro ad alto rischio e delicato del dottor Murray? Young: “No”. (ABC7)

Young: “Ci sono state più occasioni in cui la signora Seawright sembrava aver ignorato gli standard fondamentali delle risorse umane”. Young: “Quando lei ha detto che non c'è alcuna differenza tra il libero professionista e i dipendenti, per esempio. "Come lei ha descritto l’interdipendenza del lavoro, era totalmente in disaccordo da quello che mi sarei aspettata da un’ esperta professionista di risorse umane" ha opinato la Young. (ABC7)

Bina ha finito il suo esame diretto.

Controinterrogatorio per i Jackson
L’avvocato dei Jacksons, Brian Panish, ha condotto l'esame incrociato. (ABC7)

La Young ha detto che ha iniziato a seguire i casi dove lei ha testimoniato circa 15 anni fa. La Young è arrivata a Los Angeles venerdì sera. Si è incontrata con i procuratori sabato, domenica e lunedì, e oggi a pranzo. "Io non fatturo fino a quando salgo su questa sedia", ha detto la Young. Fattura una tariffa diversa quando va in giro, che è una tariffa di 350 dollari l’ora. "E 'vero che sono una consulente delle risorse umane a tempo pieno," ha detto la Young, aggiungendo che ha anche un altro business. La Young ha un business nell’antiquariato e nel design di gioielli. Lei lavora 30-50 ore a settimana nelle risorse umane, che lei considera a tempo pieno. (ABC7)

Panish: “Sa cos'è una certificazione CMC (Certified Management Consultant, certificazione professionale per la consulenza, ndt) ? Young: “Sì” Panish: “E questo è qualcosa che le non ha?” Young: “Corretto”. Panish ha chiesto se lei ha lavorato con gli organizzatori di concerti. Ha detto di no. Panish: “Signora, lei non è specializzata nel mondo della musica?” Young: “No”. (ABC7)

La Young ha lavorato alla General Motors. C’erano stati problemi di lavoro e la Young rappresentava la società. Panish: “Durante quel periodo, GM stava licenziando decine di migliaia di posti di lavoro? Young: “Alla fine del mio periodo lì, sì”. (ABC7)

Panish ha chiesto se ha mai visto un accordo di terze parti che coinvolge un medico, un paziente e qualcun altro. "Ho lavorato con alcune cliniche e passando attraverso i file del personale, ho visto alcuni accordi di terze parti", ha detto la Young. C'erano qualche situazione di liberi professionisti e accordi di terze parti, ha spiegato. Questo è stato più di 10 anni fa. Panish: “E l'accordo diceva che il dottore prendeva direttive da qualcun altro che il paziente? Young: “Non ho letto gli accordi”. (ABC7)

La Young ha detto che lei non ha visto un contratto tra un organizzatore di concerti, un medico ed un paziente. Panish: “lei non sa che i medici viaggiano con i musicisti nei tour? Young: “Solo quello che ho letto in questo caso”. Ha detto che è a conoscenza che un medico stava andando nel "This Is It" tour e che un medico era presente in un tour precedente di MJ. Panish: “Non ha mai avuto a che fare con un produttore/promoter che cercava di assumere un medico per un artista? Young: “Questo è corretto”. La Young ha detto che non ha mai assunto un medico per conto di nessuno. E’ stata d’aiuto nel procedimento, ma non era la persona ad avere l'ultima parola. (ABC7)

La Young non ha preso in esame i requisiti della licenza medica del Nevada prima del rilascio di una licenza medica. C'era una situazione sul mantenimento dei figli, che era in ritardo, ha detto la Young. Ha letto nel caso che il dottor Murray ha 6 o 7 bambini. (ABC7)

Panish: “Non sta mettendo in discussione che AEG avrebbe potuto far firmare al dottor Murray un'autorizzazione per il controllo del background, è vero? Young: “No”. Panish: “AEG ha una linea di condotta scritta di ciò che dovevano fare per supervisionare un libero professionista? Young: “No”. Panish: C'è una linea di condotta scritta per quanto riguarda l'assunzione e il mantenimento del libero professionista? La Young ha detto che, per quanto ne sapeva, AEG ha un modello di bozza di contratto. La Young ha spiegato che c'è una bozza, per iscritto, di un modello per trattare con i liberi professionisti. Ha detto che potrebbe considerarla come una linea di condotta. Panish ha mostrato il modello di un libero professionista e cosa la Young ha detto che sarebbe stata una linea di condotta e una procedura. Panish: “questo dice che dovrebbero controllare prima dell’impiego? Young: “No”. Panish: “dice di controllare le referenze prima dell’impiego? Young: “No”. Panish: “E 'importante disporre di chiare linee di condotte e di procedure per assumere liberi professionisti affinché tutti seguano le stesse regole? La Young ha detto che aiuta. "La mia opinione è che tutto è si è svolto legalmente", ha aggiunto. Panish ha chiesto quale documento è applicato per la linea di condotta/procedura scritta di AEG live per l’assunzione/ mantenimento /coinvolgimento di un libero professionista. "Per mia conoscenza non c'è una sola", ha detto la Young. "Per quanto ne so, non ci sono criteri per iscritto prima di assumere un libero professionista." "Cerco l’efficacia non la correttezza quando faccio i miei audit", ha detto la Young. La Young ha spiegato che non le è stato chiesto di valutare se AEG live aveva adeguatamente supervisionato il dottor Conrad Murray. (ABC7)

Panish ha chiesto che cosa ha fatto AEG live per verificare la licenza del Dr. Murray. La Young ha detto che Kathy Jorrie cercò la licenza medica del dottore. Panish fa notare che l'assicurazione non è mai stato prevista da AEG. "E l'accordo non fu mai completato," ha risposto la Young. (ABC7)

Panish: “giudicando qualcuno che è diverso dal loro controllo, non è vero? Young: “Sì. Si può fare entrambe le cose allo stesso tempo”. Panish: “Secondo lei, AEG non doveva fare nulla?” Young: “In termini di controllo del background e di supervisione del dottor Murray, no. (ABC7)

La Young ha detto che lei non considera il lavoro del medico pericoloso. Ha detto che il settore ritiene il pericolo per la persona che svolge il lavoro, non per la terza parte. Panish ha chiesto se un esempio di professione pericolosa è il custode di coccodrilli, chi possiede animali selvatici. Ha detto “sì. I coccodrilli sono creature pericolose," ha testimoniato la Young. "ha ammaestrato un coccodrillo prima?" ha chiesto Panish. "Non di recente", ha risposto. E la Young ha attaccato Panish: "Sono stata interrogata da un coccodrillo". Tutti hanno iniziato a ridere. (ABC7)

La Young sta donando il denaro della testimonianza al processo, per la “American Cancer Society”. Panish ha detto che se lui continua, nel suo domani non ci saranno più soldi per la ACS. L’avvocato difensore ha obiettato. Tutti hanno riso di nuovo. (ABC7)

La società “Frasco Profiles” controlla il background per AEG. Panish ha mostrato la disposizione che dice "Informativa e autorizzazione per condurre il controllo del background". Panish: “Nel 2009, AEG Live aveva la capacità di fare un controllo del background su una persona, se volevano?” Young: “Sì.” Panish: “La Frasco spese tra 40 -125 dollari per il controllo del background ? La Young ha detto che ha basato il suo parere su un concorrente della Frasco. La risposta è sì. La Young conosce il controllo del credito in generale. Lei personalmente non li fa. (ABC7)

Panish: “Ha visto alcuna prova in questo caso che AEG live ha fatto un controllo del background sul dottor Murray? La Young ha detto che la Jorrie verificò la licenza medica del Dr. Murray, se era in corso e se ci fosse stato alcun reclamo contro di lui. (ABC7)

Panish ha chiesto alla Young dell’affermazione del detective Martinez che il dottor Murray era in difficoltà finanziarie disperate. "Ho saputo che era in ritardo nei pagamenti dei mutui, non so fino a che punto era nel processo di pignoramento", ha detto. La Young ha detto nella sua deposizione che lei non ha idea di come Randy Phillips stabilì che il dottor Murray era estremamente stimato. (ABC7)

La Young ha spiegato che lei è a conoscenza dei criteri dello Stato della California per rilasciare le licenze ai medici, ma lei non è un esperto nelle assunzione mediche. (ABC7)

Panish ha chiesto se 10 minuti è un controllo approfondito, dettagliato sul background di qualcuno. La Young ha detto che potrebbe essere, anche se la Seawright ha detto che ci vogliono solo 5 minuti. (ABC7)
Riesame per AEG

Nel riesame, Bina ha mostrato la "Informativa e autorizzazione per condurre il controllo del background." Essa dice "Storia del credito può essere richiesta, ma solo se tale informazione è sostanzialmente legata ai doveri e alle responsabilità della posizione a cui si sta applicando." (ABC7)

La Young ha detto che pensa che la discussione dello stipendio dimostri da sola che è ciò che MJ voleva in quel momento. (ABC7)

Controinterrogatorio per i Jackson

Nel controinterrogatorio la Young ha detto che c'era un accordo che prevedeva l'impegno del dottor Murray. Panish: “se AEG fosse venuta da lei nel 2009 e chiesto se avrebbe dovuto assumere un medico per conto di terze parti, lei avrebbe detto di no?” Young: “Non so. No, non c'è una possibilità, che lo avrei consigliato", ha detto la Young nella deposizione, ridendo ad alta voce. (ABC7)

Riesame per AEG

Bina ha chiesto se il motivo era perché lei ha detto che non è un avvocato. Ha detto di sì, lei non consiglia sui contratti. (ABC7)

La Young viene congedata.

AEG live ha in programma di mostrare tre deposizioni video domani, Jeffrey Adams, il Dr. David Adams e il Dr. Stephen Gordon.
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...y-Summary/page6

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 2:44 pm

Aggiornamento sulle Mozioni Presentate

** #entry540507805
Il giudice ha rifiutato di permettere agli avvocati di Katherine di modificare la loro causa e aggiungere una pretesa negligenza sulla base delle testimonianze presentate durante il processo.
Pertanto il processo prosegue con l'unico capo di accusa( che ricordo essere legato a chi ha assunto Conrad Murray ed era pertanto responsabile del suo operato).
Nessuna decisione ancora da parte del giudice riguardo la mozione presentata da AEG.



_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 2:49 pm

Giorno 74° 21 Agosto, 2013
Nessun membro della famiglia Jackson è oggi in tribunale.

Deposizione video di Jeffrey Adams



Adams era una guardia di sicurezza di Michael Jackson che lo presentò a Conrad Murray nel 2007. Successivamente ha lavorato per Murray. J. Adams ha lavorato con Murray a partire dal giorno successivo alla morte di Jackson fino al giorno in cui è stato condannato per omicidio colposo del cantante (AP)

Adams ha detto che ha completato il terzo anno di college alla Long Beach State University nel 1993. Ha lavorato alla sicurezza della scuola per 8 anni. Dopo il 1999 Adams si è trasferito a Las Vegas dove ha lavorato presso Burlington Coat Factor occupandosi di prevenzione delle perdite, tenere d'occhio le telecamere e dei taccheggiatori per circa 4 anni. Ha anche lavorato presso la Neiman Marcus durante lo stesso periodo, ha lasciato nel 2007. Dopo Adams ha detto che ha lavorato come sicurezza personale per un avvocato di Las Vegas (ABC7)

Adams ha testimoniato di aver viaggiato con il dottor Conrad Murray ovunque. "Non ero pagato come sua sicurezza, ma io ero la sua sicurezza ", ha detto. "Si era capito che lo sarei stato. Non c'era nessun contratto o qualcosa del genere o un lavoro". "Ho iniziato con il dottor Murray il giorno successivo alla morte di Michael," ha spiegato Adams. (ABC7)

Il rapporto di Adams con il cantante era un po' confuso. Ha detto che ha lavorato nella sicurezza in occasione di eventi speciali per Jackson, ma ha anche detto che "non lavoravo ufficialmente per Michael, dirigevo il suo staff". (LATimes)
D: Ad un certo punto non ha lavorato per MJ ?
A : Io non lavoravo ufficialmente per MJ, dirigevo il suo staff. Non ho effettivamente lavorato ufficialmente per lui (ABC7)

Adams aveva la sua società di sicurezza chiamata "Knockout Security", avviata nel 2004. Ha detto che ha incontrato il dottor Murray nel primi anni '90 attraverso un'amica comune.
D: Qual è stata la sua impressione del dottor Murray quando lo ha incontrato la prima volta?
A: Alto, cardiologo. Lei mi disse che era un cardiologo. Questo è tutto .
Dal momento in cui Adams ha incontrato il dottor Murray a quando si è trasferito a Las Vegas ha visto il medico 3-4 volte a dei barbecue a Los Angeles. Adams divenne un paziente del dottor Murray a Las Vegas, così come suo padre.
D: E' ancora suo paziente?
A: Oh, lui è in prigione adesso. No, non adesso. (ABC7)

Adams: Il giorno successivo alla morte di MJ chiamai il dottor Murray. Era in California e gli chiesi se era vero quello che stavo ascoltando. Lui dissedi sì. Adams: E gli chiesi se stava bene e se aveva bisogno di me e lui disse di sì. E in quel momento mio padre mi disse di andare da lui. Adams ha detto che il dottor Murray gli disse che aveva bisogno di aiuto perché MJ era morto. "Gli dissi che si era preso cura di mio padre per me e che io sarei stato al suo fianco in questa situazione fino a quando non fosse finita", ha ricordato Adams. "Siamo andati a mangiare insieme, siamo andati al cinema insieme, siamo andati al procedimento penale, agli incontri con gli avvocati, abbiamo passeggiato insieme... Adams ha anche viaggiato con il dottor Murray a Las Vegas, Houston, San Diego, Philadelphia, Boston, Miami. Adams ha detto che anche il parroco del dottor Murray a Houston era suo paziente, così come un certo numero di altri pastori e la gente con cui andava in chiesa. Adams rimaneva nell'ufficio del dottor Murray quando era a Las Vegas e Houston per vedere i pazienti. Adams apprese attraverso i servizi televisivi che MJ era morto. Chiamò Murray, che si trovava a Santa Monica. Andò a Los Angeles il mattino successivo. "Ho fatto delle dichiarazioni, sa, ma lui non ha mai discusso con me su come Michael è morto", ha ricordato Adams. "Non ha mai chiarito niente con me". "Abbiamo vissuto insieme, abbiamo avuto un appartamento insieme, abbiamo fatto tutto insieme", ha detto Adams. Adams è andato ovunque con il dottor Murray dal giorno dopo la morte di MJ fino alla condanna penale di Murray . L'ultima volta che Adams ha parlato con il dottor Murray è stato il giorno in cui è stato condannato. Adams ha detto che il dottor Murray non ha descritto in che tipo di trattamento era impegnato con MJ. (ABC7)

Adams ha testimoniato che ha incontrato Murray negli anni '90 tramite un'amica comune ed è rimastpo suo paziente fino a quando Murray è stato condannato per omicidio colposo nel caso Jackson. Ha testimoniato che quando Jackson è morto il 25 giugno 2009 ha chiamato Murray e ha chiesto se il medico aveva bisogno di lui. "Gli ho detto che si era preso cura di mio padre per me e che sarei stato al suo fianco in questa situazione fino a quando non fosse finita", ha detto Adams. Ha detto che è arrivato nel sud della California il giorno dopo e ha vissuto con Murray fino alla sua condanna, fornendo sicurezza e viaggiando con lui a Philadelphia, Las Vegas, Houston, San Diego, Boston e Miami. Ha detto che Murray ha visto i pazienti a Las Vegas e Houston. Murray non ha discusso i dettagli della morte di Jackson con lui, ha detto Adams . (LATimes)

Jeffrey Adams ha testimoniato che era "certo" che la prima volta che Jackson e Murray si sono incontrati è stato nel febbraio 2007. (LATimes) Adams organizzava la sicurezza per MJ nel dicembre del 2006. Ha detto che il suo amico, Basheier Muhammad, che era nella sicurezza di MJ, lo chiamò offrendogli il lavoro. Ha detto che era sicuro che era la prima volta che i due si incontrarono. "Mr. Muhammad mi chiamò una sera del 2007, voglio dire forse a febbraio. Lui lavorava periodicamente per MJ. "Ho presentato il dottor Murray a Michael Jackson", ha detto Adams . Fu all'inizio del 2007, come ha ricordato. "Disse che i figli di MJ erano malati e dovevano andare in ospedale e che MJ non voleva portarli inun ospedale pubblico", ha detto. Adams ha spiegato che era dovuto al fatto che non avevano nulla per coprire i loro volti. Adams: E gli dissi che avrei potuto contattare il mio medico, il dottor Murray, e vedere se sarebbe stato disposto a venire a dare loro un'occhiata. Adams ha detto che MJ voleva un curriculum di Murray, se ci si poteva fidare. "Gli dissi che era il mio medico, il mio amico, che sicuramente si poteva fidare". Adams: Dissi a Murray che avevo bisogno di un enorme favore da lui, che avevo un cliente di alto profilo, non potevo dirgli il nome, ma una volta arrivati ​​lì avrebbe saputo chi era. Adams chiese se Murray poteva dare un'occhiata ai figli di MJ dal momento che non potevano andare in un normale ospedale. Il Dr. Murray disse ad Adams che sarebbe andato almeno per valutare la situazione. Il dottore andò quella notte, Adams non era lì. Adams chiese al signor Muhammad il giorno successivo se Murray si era presentato. Lui disse di sì, ma non hanno discusso nulla di più. "A parte Michael che mi ha ringraziato per averlo portato a vedere i bambini, questa è stata l'unica conversazione che abbiamo avuto", ha testimoniato Adams. Adams ha detto che MJ gli disse: "Voglio ringraziarti tanto, era un medico molto professionale, e lo apprezzo molto". Adams ha detto che non aveva intenzione di chiedere un curriculum perché Murray stava facendo un favore. (ABC7)

La guardia di sicurezza non ricordava la data esatta in cui presentò Jackson a Murray, ma l'incontro avvenne attraverso un altro addetto alla sicurezza di MJ. Quella guardia chiamò J. Adams e gli chiese se conosceva un medico che poteva curare i figli di Jackson. Adams raccomandò Murray. J. Adams conosceva Murray perché aveva curato lui e suo padre. Lui chiese a Murray di fare una visita domiciliare a casa di Jackson e il dottore accettò. Jackson ringraziò J. Adams per averlo presentato a Murray, ma non ha discusso ulteriormente sul medico o sui suoi trattamenti. (AP)

Adams ha detto che uno dei membri del personale di sicurezza di Jackson, Bashier Muhammad, lo chiamò e gli disse che i bambini di Jackson erano malati e lui non voleva portarli in ospedale "a causa del fatto che... non erano truccati o non avevano nulla per coprire i loro volti". Murray era il medico di Adams e aveva anche curato il padre di Adams. Muhammad chiese se ci si poteva fidare del medico. "Gli dissi che era il mio medico", ha testimoniato Adams. "Lui è un mio amico, ci si può sicuramente fidare". Adams ha detto che chiamò il medico dopo 10 minuti. "Dissi al dottor Murray che avevo bisogno di un enorme favore da lui, che avevo un cliente di alto profilo con cui stavo lavorando - non potevo dirgli il nome, ma una volta che fosse venuto avrebbe saputo chi era - e se non gli dispiaceva andare là" e visitare i suoi figli, ha testimoniato Adams. Adams rifiutò una richiesta di Muhammad di fornirgli il curriculum di Murray: "Gli stavamo facendo un favore", ha detto Adams. Muhammad gli disse il giorno dopo che Murray era venuto a casa di Jackson a Las Vegas . "Va tutto bene", disse Muhammad ad Adams. Adams ha detto di non sapere quante volte Murray ha curato Jackson o i suoi figli. (LATimes)

Adams ha testimoniato che era andato a casa e aveva visto il dottor Murray lì a volte dopo. Ma lui non sa come andava il rapporto
D: Ha mai percepito che il dottor Murray cercasse di nascondere le sue interazioni con MJ?
R: No. (ABC7)

Jeff Adams sapeva che Murray era a casa di Jackson perché a volte vedeva la sua auto lì. Allo stesso modo Jeff Adams ha detto che quando ha lavorato per Murray non hanno mai discusso i trattamenti di Murray a Jackson. (AP)

Adams ha detto che ha visto solo il signor Jackson e Randy Jackson venire a casa una sola volta mentre lui era lì. (ABC7) Ad Adams è stato anche chiesto quali parenti di Jackson ha visto venire a trovare MJ mentre viveva a Las Vegas. Ha visto solo Randy e Joe Jackson. (AP)

"E' stato discusso quello che è successo, che cosa avrebbe fatto dopo" ha ricordato Adams. Non ricorda se Murray ha detto la causa della morte di MJ. Il dottor Murray disse ad Adams che avrebbe avuto bisogno di un avvocato. Adams era con il medico nella sua posizione non ufficiale durante il processo penale. (ABC7)

Jeffrey Adams conosceva Murray da anni e il cardiologo aveva trattato la malattia al cuore di suo padre nel 2007. Ha testimoniato che ha chiamato il dottor Murray per offrire il suo aiuto dopo aver visto in televisione che Jackson era morto. "Gli ho detto che si era preso cura di mio padre per me e sarei stato al suo fianco fino a quando questa situazione non fosse finita", ha testimoniato Adams. Murray gli ha detto quella notte che "avrebbe avuto bisogno di un avvocato", ha detto. Lui e Murray hanno "fatto tutto insieme", dal 26 giugno 2009 - il giorno dopo la morte di Jackson - fino al 7 novembre 2011 - il giorno in cui Murray è stato condannato per omicidio colposo, ha detto. Jeffrey Adams ha detto che ha lavorato come guardia del corpo di Murray per più di due anni senza essere pagato. Nonostante il suo stretto rapporto con Murray Adams ha detto che non ha parlato con il dottore da quando è stato ammanettato in tribunale e portato in carcere. (CNN)

Deposizione video del Dr. Stephen Gordon, chirurgo plastico di Las Vegas



Ha detto che le sue cartelle sono salvate elettronicamente. Ha trovato il file "Michael Jefferson". Ha detto che MJ ha scelto di utilizzare questo nome per proteggere la privacy. Il Dr. Gordon ha visto MJ professionalmente 3 volte, mai socialmente, ci ha parlato al telefono forse due volte . (ABC7)

Il Dr. Gordon dettagliato il suo background di istruzione ed esperienza. Ha la licenza in chirurgia generale e chirurgia plastica. Il dottore ha detto che insegna chirurgia plastica agli studenti di medicina e medici assistenti della Touro University. Questo è iniziato 3 anni fa. Il Dr. Gordon pratica la chirurgia estetica nel suo studio, che è la chirurgia elettiva destinata a migliorare l'aspetto di una persona. Il Dr. Gordon ha detto che fa probabilmente più interventi chirurgici al seno di ogni altra cosa, seguiti da contorno del corpo e ringiovanimento del viso. Il medico ha un centro di chirurgia accreditato dove esegue le procedure denominato Unità di Chirurgia presso l'ACCSC, A Complete Cosmetic Surgery Center. (ABC7)

Ha detto che se l'intervento è importante il paziente è sempre in anestesia generale. Solo per cose minori si fa l'anestesia locale. Il botox è generalmente fatto in anestesia locale o senza anestesia, ha detto il dottor Gordon. Il filler di solito ha una componente di anestetico locale di qualche tipo. Dr. Gordon: Devono avere una flebo collegata, poi di solito viene dato loro un certo tipo di ipnotico che li mette a dormire, il Diprivan. Il Dr. Gordon ha detto che non dice all'anestesista quanto farmaco dare. (ABC7)

Gordon non ha mai visto Jackson socialmente. Ha incontrato il cantante dopo aver ricevuto una chiamata direttamente da lui che voleva un appuntamento. (AP) Il Dr. Gordon ha detto che Michael Jackson lo ha chiamato e il servizio di segreteria telefonica ha trasferito la chiamata al suo cellulare. Questo è stato nel 2002. "In un primo momento ho pensato che fosse qualcuno che gli giocava uno scherzo", ha detto il dottor Gordon. "Ho davvero pensato che fosse uno dei miei amici che scherzava". "E' stato molto piacevole, un'esperienza lusinghiera", ha detto il dottor Gordon. Il medico ha detto che non credeva che fosse Michael Jackson al telefono. Il Dr. Gordon ha testimoniato che ha chiesto a MJ in quale hotel era alloggiato. Ha detto il Four Seasons. Il medico ha chiamato l'hotel. MJ gli ha detto di chiedere di Michael Jefferson. "Ho avuto l'impressione che stesse per intervistarmi quanto stavo intervistando lui" (ABC7) Gordon ha detto che inizialmente ha pensato che fosse qualcuno che scherzava con lui, ma Jackson gli ha dato un numero da richiamare e lui si è convinto. "E' stata un'esperienza molto piacevole, un'esperienza lusinghiera" ha detto Gordon. Il medico ha detto che Jackson gli ha detto che voleva vederlo. (AP) Jackson sembrava essere in grado di trattare con i medici per conto suo , ha detto Gordon . "Mi ha dato l'impressione di essere abituato a dire ai medici che cosa voleva che facessero". Jackson personalmente lo chiamò nel 2002, quando era alla ricerca di un medico a Las Vegas che gli facesse trattamenti di collagene e Botox, ha detto. "In un primo momento ho pensato che fosse qualcuno che mi faceva uno scherzo, uno dei miei amici che scherzava", ha detto Gordon. Si è reso conto che in realtà era la pop star quando lo ha richiamato al suo albergo, chiedendo di lui sotto il suo alias "Michael Jefferson", ha detto. (CNN)

Il medico ha detto che MJ voleva venire dopo l'orario di chiusura, quando lo studio era chiuso e non c'era nessuno intorno, e il medico pensava fosse un'idea ragionevole. Il Dr. Gordon ha detto MJ è venuto con 2 o 3 persone dell'entourage. Ha detto che la sua ex moglie e l'anestesista, il dottor Virgil, erano nello studio. Ha detto che il dottor Virgil era lì perché MJ aveva dato un'indicazione che poteva volere un intervento. Il medico ha testimoniato che non ricorda esattamente cosa MJ voleva fare, ma era qualche aggiustamento di qualche tipo sul suo volto. (ABC7)

Il 2 ottobre 2002 il dottor Gordon ha fatto la prima procedura, l'iniezione di collagene nelle pieghe naso-labiali superiori. L'iniezione di Botox nella zona inferiore delle palpebre di Michael Jackson era per le zampe di gallina, ha testimoniato il medico. La prima pagina della cartella clinica era un accordo su quello che doveva essere fatto e le spese elencate per tale servizio, inclusa l'anestesia. Il collagene è stato somministrato in anestesia generale. Gordon ha detto che MJ ha espresso fobia degli aghi, non voleva vedere due aghi sul suo viso. "Non mi sembrava una richiesta irragionevole", ha detto il dottor Gordon. Una volta entrato MJ nell'edificio l'entourage se n'è andato. "Voleva solo un po' di collagene, niente di drammatico", ha spiegato il dottor Gordon . Ha detto che MJ ha chiesto di andare in anestesia generale, era molto specifico su ciò che voleva. Putnam: Quanto tempo c'è stato? Dr. Gordon: Un paio d'ore probabilmente. La prescrizione era sotto il nome di Michael Jefferson. Il dottor Gordon ha detto che erano farmaci omeopatici: Arnica Montana, bromelina, vitamina A. "Il paziente desiderava una correzione di una zona poco attraente nelle sue pieghe naso-labiali bilateralmente", diceva la cartella. Il dottor Gordon ha scritto sulla cartella che ha esaminato il paziente, MJ, e ha riscontrato che fosse in buona salute, senza controindicazioni evidenti alla chirurgia. Il Propofol è stato utilizzato nell'induzione dell'anestesia nel 2002, isoflurano, ossido nitroso e ossigeno. Il medico ha utilizzato anche la lidocaina per intorpidire la pelle. Sotto le allergie ci sono alcuni farmaci elencati: Demerol e morfina causano nausea. Il Dr. Gordon ha detto che la cartella mostra che l'anestesista ha fatto il suo lavoro dalle 9.00 alle 9.20. (ABC7) Jackson è andato nel suo ufficio il 2 ottobre 2002 per la prima procedura, che è stata fatta dopo l'oriario di chiusura. MJ ha avuto alcune iniezioni di collagene. Le iniezioni sono state fatte sul volto di Jackson, alcune vicino al suo naso e anche il Botox su almeno una delle sue palpebre inferiori. E' stato anestetizzato. Gordon ha detto che avere un paziente sotto anestesia per questi tipi di procedure non era tipico. "Ha espresso una significativo fobia degli aghi". E' stata una breve procedura, circa 10 minuti, e Gordon ha detto che non era una visita rilevante e non è successo niente fuori dall'ordinario. (AP)

Le cartelle cliniche di Gordon indicavano che Jackson è tornato due giorni dopo, ma il medico non aveva alcuna nota di quanto è stato fatto. (AP) Il Dr. Gordon ha detto che MJ è tornato 2-3 giorni dopo. Non era molto soddisfatto dell'iniezione di collagene. Ha detto che gli ha fatto un'altra piccola iniezione. L'intervento chirurgico è stato il 2 ottobre 2002 e il successivo appuntamento il 4 ottobre 2002. Il Dr. Gordon ha detto di non ricordare questa visita. "Non mi avrebbe sorpreso se fosse tornato due giorni dopo perché non era soddisfatto di qualcosa", ha spiegato. Il Dr. Habashi era l'anestesista. L'intervento è stato dalle 8:25 alle 08:55, più lungo del primo. "Questo era nella sua cartella e c'era il suo nome". Dr. Gordon: Potrebbero essere state più lunghe della reale durata perché ci può essere stata una conversazione in sala operatoria per quanto ne so. Il propofol è stato utilizzato nuovamente come anestesia. Il Dr. Gordon ha detto che sapeva che avrebbe avuto difficoltà a spiegarlo. "Non posso nemmeno dirvi esattamente quello che abbiamo fatto". "L'unica cosa che mi fa pensare che riguarda MJ è perché c'è il suo nome", ha detto il dottor Gordon. C'è la cartella dell'anestesia, ma non della chirurgia. Il Dr. Gordon ha detto che sapeva che questo sarebbe statodifficile da spiegare. Il medico ha detto che questa cartella potrebbe essere per un'altra persona. "Sono un po' imbarazzato ad ammettere questo, ma potrebbe essere un altro paziente", ha detto. Kathryn Cahan ha detto in tribunale che le parti hanno concordato che non è stata fatta alcuna procedura quel giorno. (ABC7) L'anestesista aveva annotato che una procedura di 45 minuti era stata fatta, ma il medico non ricorda quello che è successo. Gordon ha detto che è possibile che la procedura fosse un ritocco dalla precedente, o i dati dell'anestesia erano di un altro paziente. "Sapevo che avrei avuto un po 'di difficoltà a spiegarvelo", ha detto Gordon all'avvocato difensore di AEG Live Marvin Putnam nel video. Dato che i dati di Gordon erano poco chiari gli avvocati hanno deciso di leggere una nota alla giuria che una procedura è avvenuta il 2 ottobre 2002. (AP)

Il dottor Gordon ha detto che ricordava di aver cercato di parlare con MJ dopo l'intervento chirurgico, ma era difficile entrare in contatto con lui dopo l'intervento . "Era venuto e poi sparito" (ABC7)

"Pensavo che fosse in salute", ha opinato. "Era piuttosto robusto. Era più alto di quanto pensavo fosse. E sembrava fisicamente sano". "Michael si è lamentato molto quando è andato sotto flebo e gli è stato iniettato il Propofol", ha ricordato il Dott. Gordon. Dr. Gordon: Ha commentato che bruciava. Ed effettivamente si riferiva al Propofol come al latte, cosa che mi è sembrate un po' insolita. "Lui mi sembrava avere più familiarità con il Propofol rispetto ad altre persone", ha ricordato il Dott. Gordon. "Sapeva che era bianco e chesembrava latte". Il dottor Gordon non sa se MJ ha chiesto se il Propofol, il "latte", sarebbe stato usato. Non ricordava che MJ abbia chiesto farmaci dopo la 1° visita (ABC7) Il medico ha anche detto che Jackson sembrava avere più familiarità con l'anestesia rispetto ad altri pazienti e si riferiva al propofol come al "latte". "La maggior parte delle persone davvero non si riferiscono ad esso così", ha detto Gordon. Ha fatto presente che ha sentito per caso la conversazione con l'anestesista. (AP)

Il medico ha detto che il suo primo incontro con Michael Jackson è stato nel 2002 quando gli ha somministrato iniezioni di collagene e Botox. "Ha chiesto espressamente l'anestesia generale?" è stato chiesto a Gordon. "Sì", ha risposto. Gordon ha testimoniato che Jackson aveva un'insolita familiarità con l'anestetico propofol, che il suo studio utilizzava per l'anestesia generale. "Ha commentato che bruciava e si riferiva al propfol come al latte", ha detto Gordon. "Mi ha dato l'impressione fosse abituato a dire ai medici che cosa voleva che facessero". (CBS)

Il 25 marzo 2003 lo studio del dottor Gordon ha mandato a MJ copia del conto per le procedure. Il medico l'ha inviato due volte dato che il pagamento non era stato effettuato. Dr. Gordon: Normalmente siamo pagati in anticipo. Ci siamo fidati della sua parola che avrebbe onorato le sue responsabilità finanziarie. (ABC7) Gordon ha testimoniato che ha avuto difficoltà ad essere pagato per le procedure di ottobre. Ha descritto Jackson come un "fantasma" e difficile da raggiungere. (AP)

"Beh, mi ha dato l'impressione che fosse abituato a dire ai medici quello che voleva che facessero", ha detto il dottor Gordon. D: E come le ha dato questa impressione? R: Beh, la sua specificità su ciò che voleva e dove lo voleva e quanto ne voleva, come voleva fosse fatto. (ABC7)

Il Dr. Gordon ha testimoniato che MJ aveva familiarità con il Propofol e questo è quello che lui voleva per dormire. (ABC7)

Nel luglio del 2003 Jackson è tornato per un'altra procedura. Questa volta ha chiesto a Gordon di togliere un "corpo estraneo" dal suo addome. (AP) La visita successiva di MJ risale al 30 luglio 2003. Era una procedura di espianto di un corpo estraneo dalla zona addominale. Dr. Gordon: MJ ha sostenuto che era caduto e aveva subito un infortunio alla zona addominale. Dr Gordon: Pensava ci fosse ancora un po' di vetro o qualche altro corpo estraneo nel suo addome. Ha detto che era doloroso, voleva che fosse rimosso. L'intervento è stato in anestesia generale per togliere tutto e cucire i margini di nuovo insieme. D: Ha rimosso qualcosa dal ventre di Michael Jackson? A: Non ho rimosso nessun corpo estraneo che ho potuto riconoscere. Dr. Gordon: Non c'era alcun vetro, non c'era alcun metallo, non c'era alcun legno . Non c'era nulla che fosse inorganico. "Quindi, per quanto ho potuto capire, è stata un'esplorazione negativa", ha detto il dottor Gordon. "Non c'era nessuna cosa materiale". Il Dr. Gordon ha detto di aver visto una piccola cicatrice di qualche tipo sull'addome di MJ. Ha eseguito questa procedura esplorativa e il Botox su MJ. "Ho tagliato intorno a quello che avrebbe dovuto presentare un corpo estraneo, che si presumeva essere tessuto della ferita, ma, ancora una volta, non ho visto nessuna prova". (ABC7) Gordon ha rimosso del tessuto cicatriziale, ma ha detto che non ha trovato nulla di inorganico nell'addome di Jackson. MJ aveva una ferita, ma era guarito. ( AP )

"Si stava preparando per andare e mi ha detto che voleva che gli facessi un'iniezione di Demerol per il viaggio", ha detto il dottor Gordon. "Michael non faccio questo". MJ voleva 300 mg di Demerol. Il medico ha detto di no, non ha sentito MJ per 4 anni. Il Demerol è un antidolorifico post-chirurgico. "Non è qualcosa che io prescrivo", ha detto il dottor Gordon. Se il paziente fosse stato in ospedale il medico avrebbe detto che andava bene. Putnam: E ha chiesto un'iniezione? Dr. Gordon: Sì, ha chiesto un'iniezione. Ha detto che la normale dose di Demerol è di 100 mg. MJ stava chiedendo 300 mg, ha spiegato il medico. "Questo è davvero troppo", ha detto il dottor Gordon. La sua impressione è che favori del genere gli erano stati fatti prima. (ABC7) Il medico ha detto che Jackson era in partenza, ha chiesto un'iniezione di Demerol "per il viaggio". Gordon si è detto sorpreso dalla richiesta. Gordon ha detto che non aveva intenzione di darlo a Jackson, ma gli ha chiesto quanto ne voleva. 300mg, ha risposto il cantante. Gordon ha detto che è una dose elevata e si è rifiutato di darla a Jackson. Il cantante non ha discusso, ma ha detto che poteva gestirla. "Ho avuto l'impressione che aveva avuto favori come questo prima", ha detto Gordon riguardo la richiesta di Jackson per il Demerol. (AP)

Il Dr. Gordon ha fatto una procedura pre-operatoria. MJ voleva che lui lo esplorasse "Ricordo che disse che aveva una ferita", ha detto il dottor Gordon. "Ha detto che la sentiva e faceva male", ha detto il dottore. Il Dr. Gordon ha detto che leggendo la cartella sembrava che qualcuno gli avesse fatto qualcosa. "Ho tagliato e guardato e non sono riuscito a vedere nulla", ha detto il dottor Gordon. Il Dr. Gordon ha prescritto alcuni farmaci per il dolore, ma non il Demerol. Non ha visto MJ per 4 anni, fino al 2007 . (ABC7)

Il medico ha detto che MJ ha lo ha contattato per vederlo, ma lui era fuori città e lo ha indirizzato a qualcun altro. Questo è stato tra il 2003 e il 2007. Il Dr. Gordon ha detto che potrebbe essere stato un infortunio alla mano. Il Dr. Gordon lo ha mandato dal dottor Stephen Weiland. (ABC7)

Lui non ha rivisto il cantante per altri quattro anni. La volta successiva in cui è andato al suo studio Conrad Murray era con lui. Murray si è presentato come medico di Jackson e "portavoce in una certa misura", ha detto Gordon. Gordon ha trovato la visita strana. Ha detto che Jackson si comportava come se non ci fosse mai stato prima, e non aveva mai avuto un paziente che portava il proprio medico a una visita. Murray aveva portato Jackson con la macchina allo studio ed è stato lì durante tutta la procedura. Jackson ha ricevuto un'iniezione di cosmetici, ma non ha ottenuto il propofol. Gordon ha detto che lui non ha dato aq Jackson nessun farmaco per il dolore dopo quella visita. La sua impressione è stata che Murray si stesse prendendo cura dei bisogni di MJ, ha detto. "Non c'era assolutamente niente di normale o consuetudinario in quello che stava facendo", ha detto Gordon della visita del 2007. Non ha più sentito da Jackson di nuovo. (AP)

Il Dr. Gordon ha parlato con Conrad Murray. Lui ha detto che MJ stava facendo uno show o qualcosa e voleva un po' di più filler sul viso. "Non è stato troppo reticente a dire di essere un cardiologo o qualsiasi altra cosa", ha detto il dottor Gordon sul ​​dottor Murray. " Si era presentato come medico personale di Mr.Jackson, e portavoce in qualche misura" ha testimoniato il Dott. Gordon. Era il 14 maggio 2007. Il dottor Murray è arrivato con MJ presso lo studio del dottor Gordon. "E' entrato con MJ, si è presentato e ha detto che erano lì per il Juvederm", ha detto.
Il Dr. Gordon ha detto che ha trovato molto strano che MJ si sia comportato come se non fosse stato nel suo studio prima, ma non era la sua prima volta. "Lui certamente cercava di essere il portavoce di MJ. Non ho mai visto un medico che pensasse di dover... questo era un po' diverso". Il dottor Murray ha compilato un assegno personale al Dr. Gordon per la procedura di MJ. Murray era presente durante la procedura. Ha detto che era insolito. Il Dr. Gordon ha detto che non aveva mai visto un medico personale pagare per il trattamento di un paziente. Dr. Gordon: Perché avevano un rapporto molto stretto e Conrad ha messo bene in chiaro che lui si stava prendendo cura dei suoi bisogni. Il dottor Gordon ha detto che aveva la sensazione che Murray stesse cercando di tenere il piede in due scarpe, essere il medico personale di MJ e continuare la sua attività". Potrebbero essere stati lì per un bel po' quel giorno, agitandosi sui dettagli dell'aspetto", ha detto il dottor Gordon. "Ha richiesto una buona dose di codling", ha detto il dottor Gordon. "Almeno voleva farla in anestesia locale, che era un progresso". Il Dr. Gordon ha detto che non era sicuro se MJ non ricordava di essere stato lì prima o faceva finta di non ricordare. Ha detto che non c'era davvero un medico/paziente, perché il dottor Murray era una sorta di intermediario. Il dottore ha detto che MJ sembrava in salute nel 2007, non era cambiato molto nel suo aspetto. Non ha mai contattato MJ dopo questo. (ABC7)

Il Dr. Gordon voleva rendere più difficile per qualcun altro che non fosse lui mettere le mani sulle cartelle cliniche di MJ, ha usato un diverso cognome. Il Dr. Gordon ha un centro di chirurgia accreditato. Non ha mai chiesto quanti interventi di chirurgia plastica MJ aveva subito. Ha detto che usa trucchi in modo che i pazienti non vadano in apprensione per la procedura. (ABC7)

Dr. Gordon: Lui ha espresso che sicuramente voleva andare sotto anestesia generale, poiché non voleva avere a che fare con numerose punture d'ago. E' stata la decisione del dottor Gordon di utilizzare l'anestesia generale. Non pensava che fosse inappropriato. Il Dr. Gordon non ricorda se MJ ha chiesto con quale farmaco sarebbe stato messo sotto anestesia. (ABC7)

Ci sono stati 3 contatti tra il 2003 e il 2007. Ogni volta è stato difficile trovare una vena in MJ, ha detto il dottor Gordon. "C'era l'assenza di vene utilizzabili". Questo di solito comporta danni alle vene, ha detto. Non ricorda di aver visto contrassegni sulle braccia di MJ. Ha detto che è raro non trovare una vena nei maschi. (ABC7)

Nella procedura del 30 luglio 2003, il dottor Gordon ha detto che ha rimosso il tessuto cicatriziale e quant'altro era lì per via sottocutanea. L'anestesista ha utilizzato il Fentanyl dato che MJ ha riferito di avere sempre la nausea con morfina e Demerol. Per quanto riguarda MJ che ha richiesto un'iniezione di Demerol per il viaggio, il dottor Gordon ha detto che MJ gli ha detto 'Questo è ok, l'ho già fatto prima, va bene'". Ha detto che 300 mg non erano eccessivi per lui", ha testimoniato il Dott. Gordon. "Non era sufficientemente nauseato da impedirgli di chiederlo" (ABC7)

L' assegno per il dottor Gordon che Murray ha scritto era di 1.300 dollari. Il Dr. Gordon era abbastanza scettico sul dottor Murray . "Lui mi sembrava strano. Non c'era niente di consueto in quello che stava facendo". Il Dr. Gordon ha detto di non aver mai sentito parlare del cardiologo dottor Conrad Murray prima, e lui conosce molti altri cardiologi a Las Vegas. "Voleva che credessi che aveva attività di successo di cardiologia invasiva a Las Vegas e Houston", ha detto il dottor Gordon. "Ma se era così di successo perché avrebbe dovuto fare da medico personale a qualcuno?" ha detto il Dr. Gordon. "Sembrava che qualcosa di quello che mi stava dicendo non fosse vera", ha detto il dottor Gordon. "E' giusto dire che tutta la situazione era molto strana e non aveva senso". "Pensavo che un cardiologo di successo non va in giro a fare il medico personale di qualcuno e a parlare per lui", ha testimoniato il Dott. Gordon. (ABC7)

"Si era presentato come medico personale di Michael Jackson e portavoce in qualche misura" quando Murray ha accompagnato Jackson ad un appuntamento per un riempimento cosmetico al viso il 14 maggio del 2007, ha detto Gordon. Gordon aveva trattato Jackson più volte quattro anni prima, ma non quando Murray era con lui - e lui ha anche scritto un assegno da 1300 dollari per pagare per la procedura, ha detto. "L'intera situazione sembrava molto strano e non aveva senso e per questo non mi fidavo completamente della persona", ha testimoniato Gordon. "Pensavo che un cardiologo di successo non va in giro a fare il medico privato di qualcuno e parlare per lui, nella mia esperienza" ( CNN )

Deposizione video del Dr. David Adams



Il dottor Adams è un anestesista di Las Vegas. Lavora in modo indipendente con chirurghi o fornitori di prestazioni sanitarie. (ABC7)

Il dottor Adams ha somministrato il propofol a Jackson in quattro occasioni durante le procedure dentistiche. Ha detto che MJ non ha specificatamente richiesto il farmaco. Il medico ha detto che lui e Jackson non hanno mai specificamente discusso del propofol. Il dottor Adams ha detto che Jackson appariva magro, ma in salute. ( AP )

Putnam : Ha mai somministrato il Propofol a MJ?
Dr. Adams: Sì
P : Quante volte?
Dott. A: Quattro (ABC7)

Il dottor Adams ha incontrato MJ tramite Carlos Letilier, che è un chirurgo orale a Las Vegas. Il Dr. Mark Tadrissi gli ha detto che aveva un paziente VIP in arrivo per un paio di procedure e se lui era interessato a fare l'anestesia. Questo è stato nel giugno del 2008. Il dottor Adams ha messo in programma un esame fisico e la procedura è stata effettuata una settimana dopo, ha detto. "Ho realizzato la grandezza della persona su cui stavo lavorando, volevo assicurarmi che fosse sano e non ci sarebbe stato alcun problema", ha detto il dottor Adams. Il Dr. Tradissi aveva programmato l'esame con MJ. "Erano impianti estetici, impianti dentali, ha avuto una cura canalare", ha detto il dottor Adams. "Non ho mai discusso i farmaci che avrei usato con il medico", ha detto il dottor Adams. Il Propofol è ancora il farmaco scelto. Il dottor Adams ha detto che MJ stava per avere una procedura e non voleva sapere o sentire nulla. Il Dr. Tradissi gli ha presentato MJ. "Ha detto che ne aveva avute (anestesie) in precedenza e non aveva avuto alcun problema". " Sembrava magro, pallido, ma per il resto nessun problema medico", ha detto il dottor Adams. "Io non credo che lo abbiano pesato". L' entourage e le guardie del corpo non sono mai stati nella stanza quando MJ è stato esaminato. Erano solo il dottor Adams e MJ. Gli ha controllato il petto, i polmoni e ha guardato dentro la bocca. D: Che aspetto aveva? "Esile, ma muscoloso e sano", ha detto . "Solo pallido". MJ aveva una lingua anormalmente grande, cosa che riguardava il dottor Adams perché avrebbero fatto un lavoro sulla sua bocca con una via aerea non protetta. Il dottor Adams ha detto che ha spiegato tutti i rischi a MJ. L'artista ha detto che non stava prendendo alcun farmaco, solo vitamine. Il dottor Adams ha controllato per vedere se c'era un carrello per le emergenze in sala, l'attrezzature di emergenza di base in caso qualcosa fosse andato storto. (ABC7)

La temperatura era costante a 36 gradi e stabile per tutta la procedura. 100 su 60 la pressione sanguigna. La procedura ha richiesto circa 2 ore. Il dottor Adams ha dato a MJ il Propofol. "Volevo finire questa procedura il prima possibile a causa della vie aeree non protette". "Non stavo cercando di farlo dormire, volevo solo che non ricordasse", ha detto il dottor Adams. Il Dr Tradissi gli ha dato anche un anestetico come la lidocaina. Il dottor Adams ha detto che la quantità di Propofol che gli ha dato è la più bassa che dà ai pazienti. (ABC7)

Il dottor Adams ha detto che non ha fatto la fattura MJ per nessuna delle 4 procedure. Ha detto che se MJ avesse mandato da Dr. Adams altre persone sarebbe stato più redditizio. Ha detto che non sapeva cosa dire quando gli è stato chiesto quanto sarebbe costato. Lui normalmente fattura alla compagnia di assicurazione circa 400 dollari l'ora. (ABC7) Il Dr. Adams non ha addebitato a Jackson i suoi servizi, ma ha detto al cantante che voleva che lui gli mandasse altri pazienti. (AP)

La prima volta che il dottor Adams ha incontrato Jackson, ha detto che ha notato che il cantante aveva una lingua grande. Era preoccupato che poteva essere un problema. Sicuramente la lingua di Jackson avrebbe bloccato le vie aeree durante ognuna delle quattro procedure, ha detto il dottor Adams. E' stato in grado di porre rimedio a questo rapidamente: spostare il mento di Michael Jackson avrebbe aperto le vie respiratorie e ripristinato il suo respiro, ha detto il dottor Adams. (AP)

Non c'era nulla di strano nella prima procedura, ha detto il dottor Adams. Quando il dottor Adams ha somministrato il Propofol la lingua di MJ ha bloccato le vie respiratorie. Hanno dovuto posizionare MJ in modo diverso sulla sedia del dentista per sbloccare le vie respiratorie. Oltre a questo non ci sono stati altri problemi, ha detto. La seconda procedura è stata un mese più tardi, anche questa dal dottor Tradissi. Il dottor Adams ha detto che era più o meno la stessa procedura di prima. Il dottor Adams ha detto che ha fatto circa 4000 anestesie, tra cui per la colonscopia. In circa 500 volte la lingua blocca le vie aeree. Il dottor Adams ha detto che MJ era perfettamente soddisfatto di quello che era successo. La prima procedura era per prendere l'impronta dentale. La seconda procedura è stata il 3/6/08. La terza procedura il 18/6/08. Il Dr. Odabashian ha eseguito un canale radicolare. Circa 2 ore dopo la prima procedura, MJ ha chiamato per far sapere al Dr. Adams che stava bene. Ha detto che è stata una sorpresa che MJ lo abbia chiamato. MJ ha detto che avrebbe comprato la casa in cui viveva il sultano. Il dottor Adams ha detto che MJ era molto gradevole, educato, simpatico e molto tranquillo. La 4° procedura il dottor Adams l'ha eseguita con il chirurgo orale Carlos Letilier. Era per avvitare i 2 impianti nella mascella di MJ. (ABC7)

Dr. Adams: Nelle 3 precedenti procedure Michael mi aveva chiesto di non dargli narcotici. Ha detto che aveva avuto un problema con loro in passato. Dr. Adams: Quindi guardando la mia cartella non si vedrà alcun narcotico. Io non gliene ho dati, come richiesto. Dr. Adams: Finita la procedura ha chiesto qualcosa per il dolore, e mi ricordo di aver detto sei sicuro? Dr. Adams: E abbiamo menzionato il Toradol, che è un antidolorifico non-narcotico, e ha chiesto qualcosa di più forte. Il medico ha detto che MJ gli ha detto che il Toradol non avrebbe funzionato. Il dottor Adams ha finito per dare a MJ Versed e morfina per il dolore. (ABC7)

Il dottor Adams ha detto di non aver mai discusso con MJ l'uso del Propofol e degli altri medici che aveva. (ABC7)

Il dottor Adams ha raccontato l'incontro con Conrad Murray. Il cardiologo lo ha chiamato una domenica pomeriggio di marzo, gli ha chiesto di andare nel suo ufficio. Il dottor Adams si stava preparando per andare in chiesa quando Murray ha chiamato, ed è andato nell'ufficio del cardiologo pensando che Jackson avesse bisogno di cure mediche. ( AP ) Il dottor Adams ha incontrato Murray a fine marzo-primi di aprile 2009. "Dopo la morte di MJ io sono tornato indietro con i ricordi e ho ricordato quello che stavo facendo". Dr. Adams: Ero pronto ad andare in chiesa. D: E perché è andato? R: Se hai un attacco di cuore o un problema di cuore, io sono un medico. Si tratta di MJ. Voglio dire, se lui dice che ha bisogno di qualcosa io vado. Questo è stato presso lo studio del dottor Murray. "Michael e il dottor Murray sono usciti dalla macchina, sono sceso dalla mia, ci siamo presentati a vicenda". Dr. Adams: Ho detto a Michael quanto sembrasse ridicolo perché aveva una sciarpa ed era tutto vestito di nero ed erano 1000 gradi fuori. Dr. Adams: Di solito aveva un look molto rilassato, forse anche in pigiama, ma questa volta aveva una giacca, una sciarpa, un cappello. (ABC7) Jackson aveva accompagnato Murray a incontrare il dottor Adams. Nonostante fosse estremamente caldo Jackson indossava una giacca e una sciarpa, ha ricordato. (AP) Dr. Adams: Abbiamo iniziato a parlare e credo che Michael abbia iniziato a parlare di questo tour. Michael ha spiegato perché stava facendo il tour. "Lui dice l'unica ragione per cui sto facendo questo tour è perché voglio dimostrare ai miei figli che io sono il migliore intrattenitore del mondo", ha ricordato. "E non lo faccio per qualsiasi altro motivo", ha detto MJ. Il dottor Adams ha detto che si stava chiedendo perché MJ voleva parlare con lui. "Ero lì ad aspettare che si tenesse il petto o mi dicesse che era a corto di fiato o che aveva dolore al petto", ha detto il dottor Adams . (ABC7)

Invece il dottor Adams ha detto che Jackson gli ha parlato per circa 90 minuti della sua vita, della sua attività e di altri argomenti. Murray aveva lasciato la stanza. (AP) Dr. Adams: Sono seduto nello studio di un cardiologo con Michael Jackson una domenica pomeriggio, e sto solo seduto", ha testimoniato il Dott. Adams. "Mi ha chiesto di andare in tour con lui", ha detto il Dott. Adams. Ha spiegato che il dottor Murray si è congedato e MJ ha parlato con lui come in un'intervista. "E lui mi ha detto un po' su di lui e su come si sentiva e sulla sua famiglia e mi ha parlato di diversi intrattenitori, abbiamo parlato circa un'ora e mezza". Il dottor Adams ha detto che MJ gli ha detto che voleva costruire un ospedale per bambini. Ha parlato della sua famiglia, dei bambini, di tutto. "Abbiamo parlato di Steven Spielberg, di Bono, del tour. Non ha avuto buone cose da dire su queste persone. "(ABC7) Dr. Adams ha detto che era ansioso di scoprire cosa stava succedendo, ma Jackson e Murray hanno conferito in un'altra stanza. Adams, infine, ha detto loro che doveva andare via e gli hanno chiesto di aspettare. Jackson e Murray sono tornati nella stanza dopo qualche altro minuto. (AP) Il Dr. Adams ha descritto come Murray è tornato ed è rimasto a parlare con MJ per 15 minuti nel retro dello studio. "Torno nello studio, MJ e Murray tornano dentro e Murray sembrava che avesse appena perso il suo migliore amico", ha detto il dottor Adams. (ABC7) Murray sembrava sconvolto a quel punto. Jackson ha chiesto ad Adams di accompagnarlo nel "This Is It" tour, cosa che ha colto il Dr. Adams di sorpresa. (AP) Questo è stato quando MJ dice ad Adams se gli sarebbe piaciuto andare in tour con lui. "E a fare cosa? Io non canto, io davvero non so ballare, perciò per fare cosa?", Ha detto a MJ. "Vorrei che lei mi aiutasse a riposare", ha detto il Dott. Adams che Michael gli ha detto. "Ogni tanto ho bisogno di una flebo, e lui ha detto ho solo bisogno che mi aiuti a riposare". Dr. Adams : Stavo pensando che il ragazzo stava avendo un attacco di cuore e invece mi stanno chiedendo di andare in tour. Non riuscivo neanche a iniziare a capirlo. Il dottor Adams ha detto che non aveva idea di quello che MJ intendeva per aiutarlo a ruoisare. Ha detto che ha detto loro di non avere la licenza per esercitare in Inghilterra. (ABC7) L'anestesista ha detto che non riusciva a capire perché lui sarebbe stato necessario. Né Jackson né Murray hanno mai menzionato il propofol. Il dottor Adams ha detto che Jackson gli aveva solo detto che voleva che lui lo aiutasse a riposare. Adams ha detto che Jackson non voleva una risposta immediata. (AP)

Adams, che ha somministrato il propofol a Jackson durante procedure cosmetiche dentali a Las Vegas quattro volte nel 2008, ha detto che Jackson e Murray non gli hanno mai detto che quali sarebbero stati i suoi compiti se avesse accettato un lavoro nel tour. "Ho detto 'Io non canto e davvero non so ballare, per cui per fare cosa?" ha testimoniato Adams. "Lui dice ' Beh, sa, mi esibisco, salto, faccio questo. Ogni tanto ho bisogno di una flebo", ha testimoniato Aams. "E dice 'Ho solo bisogno che mi aiuti a riposare'. Erano piuttosto vaghi, ma con il senno di poi so di cosa stavano parlando". Jackson e Murray, però, non hanno mai menzionato che la somministrazione del propofol o curare la sua insonnia sarebbe stata una delle sue responsabilità in tour, ha testimoniato l'anestesista. Jackson non gli ha mai chiesto di fare qualcosa di medicalmente inappropriato, ha detto Adams. Adams ha fatto capire che c'era della gelosia da parte di Murray quando Jackson lo ha corteggiato per un lavoro nel tour. "Murray sembrava che avesse appena perso il suo migliore amico", quando Jackson ne stava discutendo, ha detto Adams. "Oh, era veramente sconvolto". (CNN)

Il Dr. David Adams è un anestesista di Las Vegas che aveva anestetizzato Michael Jackson quattro volte per procedure odontoiatriche. Non ci sono state complicazioni e i due avevano fatto brevi chiacchierate. Una domenica a fine marzo 2009, mentre si stava preparando per andare in chiesa, Adams ha ricevuto una telefonata da qualcuno di cui non aveva mai sentito parlare, il cardiologo Conrad Murray, medico personale di Jackson. Murray gli ha chiesto che li incontrassi nel suo studio sulla East Flamingo Road. Adams è arrivato per primo, Murray è arrivato subito dopo con il cantante seduto nel sedile posteriore. Jackson era vestito di nero, con una sciarpa, "e c'erano circa un migliaio di gradi fuori", ha detto Adams. Ha detto al cantante quanto sembrasse ridicolo. Sono entrati nello studio di Murray e Jackson ha cominciato a parlare dei suoi concerti di ritorno programmati a Londra. "Lui dice: 'L'unico motivo per cui sto facendo questo tour è perché voglio dimostrare ai miei figli che sono il migliore intrattenitore del mondo'", ha ricordato Adams. Jackson e Murray sono andati nel retro dello studio per 15 minuti. Quando sono tornati "Murray davvero sembrava che avesse appena perso il suo migliore amico", ha detto Adams. Jackson ha detto ad Adams se voleva andare in tour con lui. L'anestesista ha pensato che fosse una strana richiesta, dal momento che non sapeva cantare o ballare. Poi, ha testimoniato, Jackson ha detto, "vorrei che mi aiutasse a riposare". Questo non aveva senso per Adams. Quando Jackson gli ha detto che dopo tutta l'azione nel suo show a volte aveva bisogno di una flebo, Adams gli ha detto che era competenza di Murray. Né Jackson né Murray hanno menzionato il propofol o che il cantante aveva difficoltà a dormire, ha testimoniato Adams. Jackson ha detto che voleva che Adams andasse a Londra con lui, ma che avrebbero potuto portare lo show in altri paesi. Lui gli ha chiesto quanti soldi ci volevano perché Adams chiudesse la sua attività per un anno. "Non avevo ancora l'impressione che avrei praticato la medicina", ha detto Adams, aggiungendo che si chiedeva se il suo lavoro sarebbe stato di cantare a Jackson per farlo dormire . "Era una specie di capogiro che qualcuno mi chiedeva di andare da qualche parte". Dopo l'incontro di due ore e mezza-tre ore Adams è andato a casa a pensare alla proposta. Ha detto che ha avuto tre brevi conversazioni con Murray e gli ha detto che aveva bisogno di 100.000 dollari al mese per tre anni.
Ha mandato un sms a Murray: "Cosa sta succedendo? Sono a bordo". Ha detto di non aver mai parlato con nessuno di loro di nuovo. (LATimes)

Il medico ha detto che Murray era veramente sconvolto dalla richiesta di MJ. MJ ha chiesto che il dottor Adams non desse una risposta subito, che ci pensasse. "Non ho mai parlato di Propofol con il dottor Murray o con Michael Jackson", ha testimoniato il Dr. Adams. Il dottor Adams ha detto di non sapere per quanto tempo il tour sarebbe durato, pensavano di portarlo in altri paesi dopo Londra. "Ho detto loro che avevo bisogno di denaro sufficiente a chiudere la mia attività e renderlo fattibile", ha ricordato il dottor Adams. "Credo che fossero 100.000 dollari al mese. "Il dottor Adams ha chiesto un contratto di 3 anni, perché non poteva farlo solo per un anno e poi provare a riaprire la sua attività. Ha detto che ha mandato un sms al dottor Murray chiedendo cosa stava succedendo e non c'è stata risposta e non ha ricevuto ulteriori comunicazioni da quel momento. (ABC7) L'anestesista ha accettato di pensarci, e siè scambiato chiamate e sms con Murray. Era disposto ad andare in tour. Il dottor Adams voleva 100.000 dollari al mese e un contratto di tre anni per accompagnare Jackson in tour. Ha detto di non aver mai ricevuto risposta. (AP)

Adams ha detto che dopo che si era offerto di accettare il lavoro per 100.000 dollari al mese garantiti per tre anni, Murray smesso di comunicare con lui. "Ho mandato un sms che diceva fondamentalmente ' che sta succedendo, io sono a bordo?", ha detto Adams. "E nessuna risposta". (CNN)

Il giorno in cui MJ è morto ha mandato un messaggio a Murray, mai ricevuto risposta. (ABC7) Il giorno in cui Jackson è morto, il dottor Adams ha detto che ha mandato un sms a Murray con le sue condoglianze. Non ha mai avuto risposta dal cardiologo. (AP) Adams era in una sala operatoria di Las Vegas il 25 giugno 2009 quando ha appreso che Jackson era morto. "Ho mandato un sms a Murray 'Mi dispiace sentire che cosa è successo. Abbia cura di lei'", ha detto. Murray non ha mai risposto, ha detto. ( CNN )

D: MJ le ha mai chiesto di fare qualcosa che pensava fosse medicalmente inappropriato?
A: Mai (ABC7)

Il dottor Adams ha detto di non aver mai visto segni di aghi sulle braccia di MJ. "Vene molto difficili da trovare per le iniezioni", ha detto. "Braccia molto muscolose, vene molto piccole". A volte il dottor Adams ha dovuto provare 2-3 volte per avviare una flebo, ha detto. (ABC7)

E questo ha concluso la sua deposizione video.

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3895772

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 2:51 pm

Giorno 75° 27 Agosto 2013
Nessun membro della famiglia Jackson è oggi in tribunale .

(fonte : ABC7 salvo diversa indicazione)

Testimonianza del Dr. Petros Levounis



Esame diretto per AEG
Il Dr. Petros Levounis, capo del Dipartimento di Psichiatria presso la Rutgers Medical School nel New Jersey, sta testimoniando. Lui è un esperto di dipendenza.

Michael Jackson ha sofferto di una "abbastanza ampia" tossicodipendenza negli ultimi 15 anni della sua vita , secondo un esperto di dipendenza. I farmaci preferiti di Jackson erano gli oppiacei, antidolorifici impartitegli dai medici per riparare le lesioni del cuoio capelluto subite in un incendio e durante le procedure cosmetiche per farlo sembrare più giovane, ha testimoniato Levounis. ( CNN )

Ha testimoniato che MJ era dipendente da oppiacei, in particolare dal Demerol dal 1993 alla sua morte nel 2009. Il Dr. Levounis ha detto che MJ era un “doctor shopped” per mantenere il suo approvvigionamento di farmaci, quando i suoi medici esprimevano la preoccupazione per la quantità che usava. MJ era reticente sulla quantità di farmaco che stava prendendo e tratteneva quelle informazioni ai suoi medici.

Il Dr Levounis ha testimoniato quali erano i 5 criteri

1. Egli mostrava segni di tolleranza per il Demerol, così ne prendeva di più.
2. Il dottore ha anche testimoniato che MJ avrebbe preso più della dose raccomandata e c’erano prove che stava rinnovando spesso le prescrizioni.
3. Il Dottore ha testimoniato che MJ era un “doctor shopping”, che se non riusciva a ottenere il farmaco che voleva, poteva andare da un altro medico. MJ ha cercato di ridurre il suo uso di droga, ma ci ricadeva. Nel 1993 va in riabilitazione in Inghilterra, prove dell'uso di Demerol nel 2003 e nel 2009.
4. MJ ha mostrato evidenti conseguenze fisiche e sociali, è svenuto in una riunione e suo fratello Randy ha cercato più volte di intervenire.
5. Infine, MJ non riusciva a smettere, nonostante il fatto che sapeva che stava danneggiando la sua salute .. il desiderio era troppo forte.

Levounis ha detto che la dipendenza accade quando una sostanza chimica "dirotta i percorsi della ricompensa del piacere" nel tuo cervello. “Si resta dipendenti per il resto della tua vita", ha testimoniato Levounis. "La dipendenza di Michael Jackson è stata piuttosto lunga e ho pochi dubbi che i suoi percorsi della ricompensa del piacere, erano stati dirottati e lui soffriva di dipendenza", ha detto. (CNN)

L'ultimo punto del Dr. Levounis è il fatto che MJ e molti dei suoi medici erano amici stretti e quello era un problema. Gli stretti rapporti hanno reso più facile per MJ chiedere i farmaci ed era più difficile per i medici dire di no. (ABC7) "Un’amicizia molto stretta tra un paziente tossicodipendente e un medico, è problematica", ha testimoniato Levounis. "Ciò rende molto più facile per un paziente chiedere i farmaci e rende più difficile per il curante resistere". (CNN)
Riesame per i Jackson
Durante il controinterrogatorio, il Dr. Levounis ha esaminato il periodo nel quale ha rivisto i materiali inviatigli per la sua testimonianza da esperto .

Il Dr. Levounis ha testimoniato che uno dei sintomi è la segretezza e tuttavia MJ lo annunciò al mondo che aveva una dipendenza e cercò la disintossicazione. (ABC7) "Se lui lo ha annunciato al mondo, non è molto privato, vero?" ha chiesto a Levounis l’avvocato dei Jackson, Michael Koskoff.
"In quel momento, non era riservato", ha risposto Levounis. (CNN)

L'ultimo punto durante l’interrogatorio è stato che la dipendenza non è più utilizzata come un termine per fare una diagnosi perché non specifica e ha una connotazione negativa. Ora, le persone sono diagnosticate con la sostanza usata nella malattia!

http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3895777

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 2:53 pm

Giorno 76° 28 Agosto 2013
Nessun membro della famiglia Jackson è oggi in tribunale.

Testimonianza del Dr. Petros Levounis

Controinterrogatorio per i Jackson
Nella prima ora il Dr. Levounis aveva riesaminato tutta la documentazione del dottor Conrad Murray che aveva sul suo trattamento su MJ ed i suoi figli dal 2009. Il Dr. Levounis interrogato dall’avvocato dei Jackson, ha detto che non ci sono prove che MJ si sia mai auto-iniettato il Demerol. Nessuna prova che prendeva i farmaci per euforia. Dopo la pausa di metà mattina, al dottor Levounis è stato chiesto degli oppiacei che MJ usava nel 2009. “c’era qualsiasi prova che il dottor Murray stava dando il Demerol a MJ?” “No”. “C'era qualcun altro?” “Sì, il dottor Klein”. Il Dr. Levounis ha anche detto che una persona può essere dipendente da oppiacei senza doverli prendere ogni poche ore. Avere ancora sintomi di astinenza. Ha detto che il termine dipendenza è ampiamente usato nel campo. Nel controinterrogatorio, al Dr. Levounis è stato chiesto se MJ è un tossicodipendente, nonostante nessuna droga, nessun sintomo, nessun segno di utilizzo. Il Dottore ha detto tossicodipendente senza nessuna prova ... (ABC7)
Testimonianza della Dottoressa Christine Quinn



Esame diretto per AEG
Lei è un anestesista odontoiatrica dalla scuola di Odontoiatria dell’UCLA. Ha trattato MJ circa 10 volte dal 1997 al febbraio 2009. Avrebbe amministrato l'anestesia per il dentista di MJ perché MJ aveva l'ansia. ( ABC7 )

La Quinn non sa la data esatta del suo incontro con Jackson, ma ha detto che sapeva che Paris Jackson era una neonata in quel periodo. Paris è nata nell’aprile del 1998. Quinn non la vide, la bambina era in un'altra parte della suite dell'hotel dove alloggiava Jackson. (AP) Ha detto che all’incirca nel 1998 (non ricorda la data esatta), ha ricevuto una chiamata da MJ. Richiamò e parlò con il suo assistente. Le era stato detto che MJ non rispondeva alle telefonate. La Dottoressa Quinn, infine, parlò con lui e organizzò un incontro presso il Beverly Hills Hotel. Nella sua deposizione ha erroneamente identificato l'hotel come il Bel Air Hotel. Durante l’esame incrociato si è resa conto che era in realtà il Beverly Hills Hotel. (ABC7)

La Quinn ha detto che lei portò sua sorella alla riunione perché sentiva che era non "prudente" andare da sola. La Quinn ha detto che sua sorella rimase con Prince Jackson in una parte della suite dell’albergo, mentre lei e Jackson andarono in un'altra stanza per parlare. (AP)

Lei accettò di incontrare MJ in hotel e portò sua sorella perché non riteneva opportuno incontrare qualcuno in una suite d'albergo. L'incontro fu breve. Lei e MJ entrarono in un'altra stanza per parlare, mentre la sorella della dottoressa Quinn, guardava Prince che aveva circa 2 anni. MJ disse alla Dottoressa Quinn che stava avendo difficoltà a dormire. Alla domanda se lui avesse chiamato il Propofol per nome, la Dottoressa aveva bisogno di rinfrescare la sua memoria. Dopo aver controllato i suoi appunti, ha detto che lo chiamò propofol. Ha detto che lui le chiese di somministrare il propofol al di fuori di un ambiente dentistico. Lei gli disse che era un uso inadeguato dell’anestesia. Lui avrebbe parlato con il suo medico circa il problema del sonno. Lei gli disse che il sonno indotto dall'anestesia non è un sonno ristoratore, ma lui le disse che era il miglior sonno che avesse mai avuto. MJ disse alla Dr.ssa Quinn che aveva provato altri rimedi ma niente aveva funzionato. Lei disse che il propofol non era per l'insonnia e non al di fuori di un ambiente medico. Ha detto che lui non le ha mai più chiesto il propofol. Non ha mai parlato dell'incontro, tranne nella deposizione e oggi in tribunale. (ABC7)

La dottoressa Catherine Quinn, una dentista specializzata nel dare l'anestesia durante le procedure dentistiche, ha detto che Jackson le aveva chiesto di somministrargli il propofol nel 1998. "Mi disse che aveva difficoltà a dormire", ha testimoniato la Quinn. "dissi che era un uso inadeguato dell’anestesia", ha detto la Quinn. "Aveva bisogno di parlare con il suo medico per aiutarlo a dormire. Gli dissi che il sonno che si ottiene con l'anestesia non è vero sonno, non è un sonno ristoratore. Mi rispose che era il miglior sonno che avesse mai avuto". (CNN)

La dottoressa Christine Quinn ha detto che Jackson la convocò in un hotel di Beverly Hills nel 1998 o 1999 e le chiese di dargli il propofol. La richiesta arrivò dopo che aveva incontrato l'artista, mentre lui era sottoposto a procedure dentistiche. Ha detto che rifiutò la richiesta e disse a Jackson che non era opportuno utilizzare l'anestesia come un aiuto per il sonno. "Gli dissi che il sonno che si ottiene con l'anestesia non è il sonno vero e proprio, non è un sonno ristoratore", ha detto la Quinn. Jackson rispose dicendo che il suo tempo sotto anestesia, era stato il miglior sonno che avesse mai avuto, ha testimoniato. (AP)

La Quinn ha detto che somministrò a Jackson l’anestesia per le procedure eseguite dopo la riunione in hotel. Lui non chiese mai il propofol dopo la riunione o richiese che fosse mantenuto sotto anestesia per più tempo di quanto fosse medicalmente necessario, ha detto. (AP)

Lei ha continuato a trattare MJ con il suo dentista. L'ultimo appuntamento è stato a febbraio 2009. Ricordava perché c'erano paparazzi fuori nel parcheggio in piedi sulle loro auto che parlavano delle foto di MJ, quando lui scese dalla limousine. (ABC7)

Ha letto della morte di MJ da overdose di propofol nei resoconti delle news. (ABC7)
Controinterrogatorio per i Jackson

Nel controinterrogatorio, ha detto all’avvocato dei Jackson che il dentista di MJ usava l’anestesiologo a causa della sua ansia. (ABC7)

Testimonianza di Cherilyn Lee



Esame diretto per AEG
Cherilyn Lee è un'infermiera professionista e una specialista nella medicina olistica. Ha curato MJ da febbraio ad aprile 2009. Alla prima visita il 01 febbraio 2009, fece circa 200 domande a MJ, tra cui l'uso della droga, dove rispose di no, non fumava, e non beveva alcol. La pratica burocratica era a nome di David Mich e la sua lamentela principale era la stanchezza nel bel mezzo della giornata. La Lee pensò che poteva essere la red bull. Lui sosteneva di avere un po’ di problemi di sonno e per questo prendeva il Tylenol. Sosteneva che aveva usato lo Zanax, Atavan e Ambien 12 anni prima, non allora. Ha testimoniato che con i suoi prodotti naturali MJ avrebbe dormito solo 5 ore a notte. Continuava a lamentarsi della stanchezza. (ABC7)

“La mia preoccupazione era che lui stava bevendo Red Bull”, ha detto. Aveva bevuto diverse lattine della bevanda energetica durante il loro primo incontro. "Stavo pensando che la sua stanchezza e l’affaticamento erano legati a questo". Jackson "iniziò a sentirsi davvero bene" e "sembrava più in salute" dopo un mese dei suoi trattamenti di vitamina C e altre sostanza nutrienti, ha testimoniato. Ma ancora non riusciva a dormire più di cinque ore a notte e con le prove per il suo "This Is It" tour che stava intensificando in aprile, "aveva bisogno di qualcosa di più", ha testimoniato. Jackson respinse la sua raccomandazione di avere uno specialista del sonno che lo visitasse a casa sua per studiare la sua insonnia, oppure che abbassasse le luci e la musica nella sua camera da letto, ha detto (CNN).

Il 18 aprile MJ parlò con la Lee del Diprivan, il nome commerciale per il Propofol. Disse alla Lee che aveva solo bisogno di una buona notte di sonno. Lei consultò un amico, medico, che le disse che era un anestetico usato solo in un ambiente medico. La Lee andò nel suo ufficio per ottenere il suo prontuario farmaceutico per mostrare a MJ gli effetti collaterali dell'uso del propofol e solo nell’ambiente medico. MJ continuava a insistere con la sua Dottoressa, aveva detto che era al sicuro fintanto che lui fosse monitorato e che tutto quello che voleva era una notte di buon sonno. Lei continuava a insistere con MJ, innervosendosi sempre di più nella sua testimonianza, che non era un farmaco sicuro. Lui era stato assicurato dai suoi medici che era sicuro. (ABC7)

I giurati hanno ascoltato da Cherilyn Lee, un’infermiera che ha detto che Jackson disse che aveva bisogno del Propofol per aiutarlo a dormire nell'aprile del 2009, poco più di due mesi prima della sua morte . La Lee ha detto che lei avvertì Jackson che il propofol era pericoloso in casa e che poteva non svegliarsi, ma il cantante insisteva che i medici gli avevano detto che sarebbe stato bene finché lui fosse stato monitorato. "Il suo comportamento è stato, 'devo avere questo. Devo avere questo per dormire. Tu non capisci, non ho avuto un buon sonno nella notte'" ha detto la Lee. La Lee non ha dato il propofol a Jackson. (AP)

Jackson era a quanto pare, ancora alla ricerca di un medico che gli somministrasse il propofol quando la Lee visitò la sua casa la mattina del 19 aprile 2009. "Lui non era del tutto se stesso", ha testimoniato. "sembrava davvero stressato o qualcosa del genere. Disse che in certi momenti era molto sotto pressione per terminare le prove e mi disse “devo avere il mio sonno in modo che io possa fare questo”. Jackson disse alla Lee che voleva che lei lo aiutasse ad ottenere infusioni di propofol invece delle flebo di cocktail vitaminici , ha detto. La Lee non conosceva il farmaco, così lo ha cercato nel prontuario del suo medico. "Ricordo che gli dissi che non era qualcosa che doveva usare a casa", ha detto. "Non era un farmaco sicuro. Non era sicuramente un farmaco per l'insonnia". Gli appunti scritti a mano della Lee di quel giorno, descrivono la loro conversazione: "sono arrivata perfino a dire che capisco che vuoi una buona notte di sonno, vuoi essere messo ko, ma che cosa succede se non ti svegli", ha scritto. "disse 'Starò bene. Ho solo bisogno di qualcuno che mi monitorizzi con le attrezzature mentre dormo'. “Jackson continuava a dirmi 'Tu non capisci, i medici mi dicono che è sicuro, basta che io sia monitorato' " ha testimoniato la Lee. E’ stato allora che la Lee è crollata sul banco dei testimoni. "E' così ingiusto”, ha gridato. "Sto così male. "Io non posso più farlo! Io non posso più farlo, "Cherilyn Lee ha pianto alla fine della testimonianza di mercoledì nel processo per decidere se il promoter del concerto, AEG Live, è responsabile della morte di Jackson . Mentre lei scoppiava a piangere era assistita da altri in aula tra cui uno degli avvocati . La Lee è scoppiata in lacrime dopo aver detto ai giurati che credeva che gente, tra cui Jackson e sua madre, sono morti perché hanno ascoltato i cattivi consigli dei medici che prescrivano continuamente i farmaci. (CNN)

La testimonianza della Lee della giornata si è conclusa su una nota emotiva. Lei è scoppiata a singhiozzare al banco dei testimoni. Il giudice ha dispensato la giuria per la giornata. Alla Lee era stato chiesto dall’avvocato difensore Kathryn Cahan di AEG live circa la riunione dell’aprile 2009, dove Jackson chiese il propofol. La Lee ha raccontato che ha mostrato a Jackson gli effetti collaterali specifici del propofol e gli chiese che cosa sarebbe accaduto se non si fosse svegliato. Ha detto che Jackson continuava a dirle che i medici gli avevano detto che sarebbe stato al sicuro finché lui fosse stato monitorato. La Lee iniziò a parlare di come tutti i farmaci hanno effetti collaterali e di come i medici dicono ai pazienti che saranno al sicuro su alcuni farmaci. La Lee ha iniziato a crollare, dicendo che si trattava di un argomento difficile, perché sua madre era morta nel 2010 e che aveva cercato di metterla in guardia su tutti i farmaci che le erano stati prescritti. La Lee ha detto che disse a sua madre che non poteva prendere tutte quelle medicine . Sua madre è morta, ha detto la Lee "perché lei ha creduto al suo medico". Ha iniziato a strillare, a un certo punto si è messa la testa tra le mani. Ha detto testimoniando che era " così stressante per me, a causa di quello che ho vissuto". La Cahan ha suggerito la sospensione e il giudice ha accettato. La Lee ha continuato a parlare e a piangere appena la giuria si è trascinata fuori dall’aula. "Non posso più farlo. Davvero non posso più farlo", ha detto "E' così ingiusto", ha detto la Lee. "Sono così stanca”. A questo punto, l’avvocato difensore di AEG live Sabrina Strong si è avvicinata al box dei testimoni. La Strong era seduta tra il pubblico, e lei ha portato due dei parenti della Lee che l'avevano accompagnata in tribunale. Almeno un paio di giurati stavano ancora uscendo, e l’avvocato dei querelanti Brian Panish ha protestato contro la Strong che cercava di consolare la Lee. Panish ha detto che non era appropriato per un avvocato confortare un testimone mentre la giuria era nell’aula. Egli ha discusso su questo punto per diversi minuti. Il giudice Yvette Palazuelos ha chiesto apertamente a Panish cosa voleva che facesse. Panish ha detto che la Strong doveva essere ammonita. La Palazuelos ha detto a Panish che se voleva un ammonimento, il suo team avrebbe dovuto scrivere un riassunto per dimostrare che era opportuno. Da questo momento la Lee è stata portata fuori dall'aula e veniva confortato dai parenti nel corridoio. Alla Lee è stato accordato nel giro di pochi minuti di lasciare l'aula e detto che sarebbe ritornata e di stare bene per la testimonianza di domani. (AP)

"questo non è opportuno" ha detto l’avvocato dei Jackson Brian Panish che ha protestato. "Gli avvocati non fanno questo. Non è appropriato per gli avvocati di uscire fuori dal pubblico di fronte alla giuria". "Appropriato o no , è successo", ha detto il giudice Palazuelos. Panish ha sostenuto che Strong stava cercando di "ingraziarsi" la giuria apparendo compassionevole . Ha chiesto che il giudice la ammonisse davanti alla giuria. Il giudice ha suggerito a Panish di mettere per iscritto la sua richiesta per considerarla. (CNN)

A questo punto una molto turbata Lee grida che è la stessa cosa, con la madre che morì nel 2010 perché la madre credeva ai medici circa la chemio. La testimonianza è finita e la Lee era in lacrime. Appena l’ultimo dei giurati stava lasciando l'aula, un avvocato di AEG si è alzata per confortare la testimone. Gli Avvocati per la signora Jackson erano sconvolti, dicendo al giudice che non era opportuno davanti alla giuria. Il giudice ha detto di scrivere un riassunto. (ABC7)

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3895825

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 2:54 pm

Giorno 77° 29 Agosto 2013
Nessun membro della famiglia Jackson è oggi in tribunale.


Testimonianza di Cherilyn Lee


Esame diretto per AEG
La Lee si è scusata per essere stata così emotiva ieri. (ABC7)

La Lee ha portato il prontuario medico a casa di MJ per mostrargli gli effetti collaterali del Propofol. Essi comprendono la perdita di memoria. Ha cercato di convincere MJ dicendogli e se avesse dimenticato i suoi testi? MJ continuava a dire che era tutto ciò che lo aiutava a dormire e che gli era stato detto che era sicuro. MJ voleva perdere conoscenza rapidamente e agli altri farmaci che la Lee aveva serviva tempo per lavorare. (ABC7)

Il 18 aprile l'infermiera Lee è rimasta con MJ. Lui ha preso il farmaco a base di erbe per dormire verso le 00.30. Ha dormito fino a circa le 4-4:30. MJ si è tirato su nel letto quando si è svegliato. Ha fissato la Lee poi è andato in bagno. Quando è tornato ha detto che aveva bisogno del Diprivan. (ABC7) La Lee ha testimoniato che dopo che Jackson si è svegliato dopo appena quattro ore di sonno dopo uno dei suoi trattamenti il 19 aprile 2009 è diventato "molto agitato". "Si è tirato su nel letto e mi ha fissata, alle 4:30 del mattino, mi ha un po' spaventata", ha detto la Lee. "Mi ha davvero sorpreso quando mi fissava con i suoi grandi occhi marroni". "Ti avevo detto che non riesco a dormire tutta la notte", ha detto la Lee che Jackson le ha detto. (CNN)

Era agitato per le prove e ha detto che aveva bisogno di dormire. Ha di nuovo assicurato alla Lee che gli era stato detto che era sicuro se lui veniva monitorato. MJ le ha dato un abbraccio e l'ha scortata dalla sua sicurezza, che l'avrebbe portata a casa di buon'ora. Lei non lo ha più curato dopo. (ABC7)

La Lee ha testimoniato che aveva cercato di convincerlo a restare lontano dal potente anestetico, noto anche come Diprivan, e il giorno in cui si è rifiutata è stato l'ultimo giorno in cui ha lavorato per il defunto re del Pop. "Ho detto, 'ho capito quello che vuoi... Vuoi perdere conoscenza per dormire, ma se poi non ti svegli?'", la Lee ha testimoniato di aver detto a Jackson. "Cosa ha risposto?" ha chiesto l'avvocato Kathryn Cahan di AEG alla testimone. "Ha continuato a dirmi... ' Tu non capisci ... io sarò al sicuro finchè vengo monitorato'" ha detto. La Lee ha testimoniato che Jackson le chiese di rimanere a guardarlo dormire nella sua camera da letto nella sua villa di Carolwood. Ha testimoniato che la fece trasalire, quando improvvisamente si tirò su nel letto alle 4:30 del mattino. "(Lui) mi fissava con quei bei grandi occhi rotondi... ha detto: 'Ti avevo detto che non riesco a dormire tutta la notte. Mi serve qualcosa per dormire, ho bisogno del Diprivan per dormire'", ha testimoniato che Jackson la implorò. "Quando ho detto che viene usato solo dagli anestesisti (lui ha detto) 'Perché non ne porti uno, puoi portare un anestesista e venire anche tu... così posso essere monitorato'. Voleva farmi sapere che lui sarebbe stato al sicuro", ha continuato. La Lee ha testimoniato che non ha dato il propofol a Jackson (CBSLA) Ha testimoniato che era frenetico. Ha detto: "Questo non sarà un buon giorno alle prove". Quella è stata l'ultima volta che Jackson ha invitato la Lee a casa sua per un trattamento dell'insonnia. (KABC)

Per la festa del papà nel 2009 (21 giugno) ha ricevuto una telefonata da una persona della sicurezza di MJ. Senriva MJ in sottofondo che diceva che un lato del suo corpo era freddo. Ha detto che l'altro lato del suo corpo era caldo. La Lee ha detto alla sicurezza di portarlo in ospedale. E' morto quattro giorni dopo. (ABC7)
Controinterrogatorio per i Jackson
Nel controinterrogatorio la Lee ha detto che ha incontrato MJ la prima volta il 28 gennaio 2009, quando è andata a casa a vedere i bambini che avevano il raffreddore. Lei ha detto alla giuria come è rimasta impressionata dallo stretto rapporto che aveva con i bambini. Ha detto che si poteva sentire l'amore in casa. MJ ha deciso che gli sarebbe piaciuto che lei lo curasse. Ha detto che MJ voleva davvero stare in salute. Ha seguito il suo piano olistico e si è sentito meglio. Ha detto che da quando ha iniziato a curarlo il 28 gennaio fino alla sua ultima visita a casa sua il 19 aprile non ha mai visto un qualsiasi dispositivo medico. Lei non ha mai visto la prova di un altro medico che curava MJ. Non ha mai visto il Dr. Murray. (ABC7)

MJ è andato a Londra per una conferenza stampa sul suo tour e quando è tornato era cambiato. Non era più così gioviale. Lei ha scritto un'annotazione nella sua cartella clinica che il 24 marzo era stata una giornata molto stressante per MJ. Lei era andata a casa sua e c'erano molte auto. MJ ha detto che era stressato a causa delle prove e avrebbe dovuto dormire tutta la notte. Voleva il Diprivan (Propofol). Ha detto che lo aveva già preso prima. Non ha detto alla Lee chi glielo aveva dato. Le ha chiesto di trovare qualcuno che glielo avrebbe dato in casa. Lei ha detto di no. Ha detto a MJ che qualsiasi medico che lo avesse fatto lo avrebbe fatto solo per soldi. Il 19 aprile lui ha detto che non sarebbe stata una buona giornata - lunga gionata di prove e lui non aveva passato una buona nottata di sonno. La Lee ha raccolto le sue cose, MJ l'ha abbracciata e lei se n'è andata. Non lo ha più rivisto. (ABC7)

Jackson avrebbe chiesto alla Lee, che lo aveva in cura con vitamine dall'inizio di febbraio, di trovare un anestesista che poteva addormentarlo con l'anestetico chirurgico propofol. La Lee si è rifiutata, avvertendolo che era pericoloso. Ha testimoniato di aver detto a Jackson che qualsiasi medico che gli avesse dato il propofol in casa non si curava di lui e lo avrebbe fatto solo facendo per i soldi. La sessione del 19 aprile 2009 è stata l'ultima volta della Lee con Jackson. (CNN)

Dopo la morte di MJ ha sentito tante cose terribili sull'uso del farmaci di MJ, perciò si è fatta avanti. (ABC7)

Le è stata mostrata una foto di MJ qualche giorno prima che morisse, dove appariva molto esile. Lei ha chiesto se erano sicuri che fosse lui. La Dott.ssa Lee ha detto che se lo avesse avuto in cura sarebbe stata più che preoccupata. (ABC7) Quando le è stata mostrata una foto di Jackson sei giorni prima della sua morte - due mesi dopo l'ultimo suo trattamento - è apparsa sconvolta per il suo deterioramento.
" Oh mio Dio", ha detto la Lee. "E' orribile!" (CNN)

La Dott.ssa Lee indossa un badge che dice che lei è così riconoscente che attira miracoli. Questo è il suo mantra. MJ lo ha scritto per gratitudine. (ABC7)

La Lee ha avuto parole entusiaste per Jackson "Non ho davvero mai incontrato nessuno che fosse così premuroso e così generoso", ha detto. "Dopo la sua scomparsa una giovane donna si avvicinò a me a un evento e cominciò a piangere", ha detto la Lee. "Ha detto, 'io non sarei qui oggi se Michael non fosse venuto in ospedale e non avesse pagato per i miei interventi chirurgici al cervello e non voleva che nessuno lo sapesse'. (CNN)

La Lee ha attaccato l'argomentazione degli avvocati di AEG che Jackson era un "doctor shopper" per i farmaci. "Tutto quello che stava facendo era cercare il miglior medico che lo aiutasse con la sua insonnia", ha detto la Lee. " Mi si spezza il cuore che la gente etichetti qualcuno come doctor shopper quando sta solo cercando di trovare il miglior medico che gli dia la migliore assistenza". (CNN)

-------------------------------------------------- ----

La Lee ha finito la sua testimonianza poco dopo le ore 12.00. Le testimonianze continueranno martedì prossimo 3 settembre alle 9:45.
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3895827

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 2:57 pm

Giorno 78° 3 Settembre 2013
Nessun membro della famiglia Jackson è oggi in tribunale.

Testimonianza del Dr. Paul Earley



Esame diretto per AEG
Nei minuti iniziali ha parlato della scarsa informazione sul propofol e sull'abuso di propofol. Nell'estate del 2012 ha detto ad AEG che voleva fare uno studio. Entro ottobre aveva un budget di 53 mila dollari che AEG aveva finanziato. CORREZIONE - Il budget è stato presentato nell'estate del 2012 per 6 mesi di lavoro. AEG ha finanziato il progetto. La bozza definitiva era pronta per essere pubblicata nel gennaio 2013. Il Dr. Earley ha testimoniato che AEG non aveva alcuna informazione delle conclusioni dello studio. Inoltre nel gennaio 2013 lo stato del dottor Earley era cambiato da consulente di AEG a perito. Ora poteva esaminare i dati di MJ e del tribunale. (ABC7) Una delle questioni su cui gli avvocati hanno discusso questa mattina riguardava la testimonianza del Dr. Earley circa uno studio che ha pubblicato sul propofol. Earley ha pubblicato uno studio in base a oltre 20 casi di studio su persone dipendenti dal propofol (che erano tutti professionisti nel campo medico). AEG Live aveva pagato per avere lo studio completato. Earley ha detto che ha compilato parte del materiale prima del suo coinvolgimento nel caso. Dopo che ha cominciato la testimonianza l'avvocato difensore di AEG Live Kathryn Cahan ha chiesto riguardo lo studio e quanto AEG Live aveva pagato per il suo completamento. Earley ha detto che in tutto AEG ha pagato circa 53 mila dollari per lo studio completo, inclusi i soldi per pagare uno scrittore e uno che si occupava di statistiche. Ad AEG non è stata mostrata in anticipo una copia di questo articolo, che è stato pubblicato nel marzo 2013 in una rivista medica, ha detto Earley. Earley ha detto di aver trattato circa 25 casi di dipendenza da Propofol nel corso della sua carriera di 30 anni, tutti erano professionisti in campo medico. Earley ha detto che AEG Live ha accettato di pagare per lo studio perché non c'era molta letteratura sulla dipendenza da propofol. (AP)

Earley ha detto che nonostante il pagamento di AEG stava dando un parere indipendente. (AP)

Nonostante il suo blog del 2009 dal titolo "Michael Jackson: la dipendenza fra i privilegiati", Earley ha testimoniato martedì che non "c'erano prove sufficienti che fosse dipendente dal Propofol". "Inizialmente gli veniva dato il propofol per idonee procedure mediche, ma ad un certo punto ha iniziato a cercare medici che potessero somministrarglielo", ha testimoniato Earley (CNN). Earley ha detto che non poteva offrire un parere sulla questione se Jackson era dipendente dal propofol, ma ha visto i segni di abuso di anestetico. (AP) Il dottore ha detto che non vi erano prove sufficienti che MJ fosse dipendente dal propofol, ma era alla ricerca di medici che glielo somministrassero. E il propofol stava avendo effetti negativi sulla sua vita e su una scala medica della speranza di vita ha detto che la condizione di MJ era grave. Ha usato una slide in tribunale per mostrare i 4 motivi per cui pensava che la situazione di MJ fosse grave.
1. Uso improprio di propofol. 2. Oppiacei 3. Sinergia di farmaci tra il propofol e altri farmaci che usava. 4. Ostacoli alla riuscita di un recupero. (ABC7)

Ha anche parlato del Propofol utilizzato correttamente in un ambiente medico. Piccole variazioni del dosaggio possono portare da uno stato inconscio alla morte. È per questo che ci deve essere un ambiente medico con monitoraggio e anestesista. In caso di arresto respiratorio regolano la dose e non si verifica nessun danno al paziente . (ABC7)

Earley ha detto che pensava che l'aspettativa di vita di Michael Jackson si era ridotta, ma non riusciva a stimare di quanto. Ha detto che la prognosi di Jackson per la sopravvivenza era grave a causa del suo uso di farmaci, tra cui il propofol e l'uso di oppiacei, altri farmaci. Il medico ha detto che con il propofol piccoli cambiamenti nel dosaggio possono fare una grande differenza nell'impatto sulla persona, quindi la prudenza era necessaria. A Earley è stata mostrata una slide con il confronto di come alle persone viene somministrato il propofol rispetto a come prendono un farmaco oppioide. Il Propofol richiesto 13 articoli per la somministrazione sicura, contro un bicchiere d'acqua o una siringa per la somministrazione dei farmaci oppioidi. Earley ha ribadito che fintanto che il medico sa quello che si sta prendendo e si viene monitorati ricevere il propofol è sicuro. (AP)

Dopo pranzo l'esame diretto continua. Al Dr. Earley viene chiesto del suo lavoro con la dipendenza da propofol di professionisti del settore medico . Anche un anestesista non può controllare sempre la dose su se stesso? Vero. Possono essere trovati blu sul pavimento. (ABC7)

Dopo la pausa pranzo l'avvocato difensore di AEG Live Kathryn Cahan ha fatto al Dr. Earley qualche domanda circa il suo studio finanziato da AEG. La Cahan ha chiesto a Earley se pensava che il fatto che AEG avesse finanziato il suo studio era un conflitto di interessi. Il medico ha detto di no. (AP) La prima versione del suo studio era pronta da presentare alla rivista medica nel mese di ottobre 2012. La versione finale è stata dopo 3 successive revisioni. The Journal Editors ha chiesto al dottor Earley chi fosse AEG Live dopo la presentazione. Ha risposto una società di intrattenimento per cui stava lavorando. Ha testimoniato che non c'era alcun conflitto di interessi perché stava facendo ricerche su personale medico dipendente da propofol, non su MJ o sul suo caso. La ricerca e lo studio sono stati fatti entro gennaio 2013, quando era un consulente di AEG . E' diventato un testimone esperto nel febbraio 2013. Questo è quando AEG ha inviato al Dr. Earley le prove del caso Jackson da leggere. (ABC7)

Durante la sua testimonianza a Earley è stato mostrato una grande timeline che mostra i vari momenti in cui MJ ha chiesto o ricevuto propofol in contesti non medici. Uno dei casi noti era quando Jackson ha ricevuto il propofol in una stanza d'albergo in Germania nel 1997. Earley ha detto che si potrebbe sostenere che, anche se questo non era un uso appropriato del farmaco, è stato somministrato correttamente per il controllo e le attrezzature utilizzate. Il grafico comprendeva anche quattro volte in cui Jackson ha cercato il propofol per dormire: nel '98/'99 dalla dottoressa Christine Quinn, nel 2002 dal Dr. Van Valin e due richieste nel 2009 dall'infermiera Cherilyn Lee e dal dottor Allan Metzger. Il Dr. Earley ha detto che il dottor William Van Valin II ha testimoniato che nel 2002 Jackson gli ha portato una scatola di propofol e gli ha chiesto di darglielo. Earley ha detto che questa era la prova che Jackson aveva il farmaco. Van Valin ha rifiutato, dicendo che il propofol era pericoloso, secondo le slide. (AP) La prossima prova mostrava una linea temporale del Propofol. 1998 o '98 - chiesto alla Dr. Quinn che ha rifiutato . Dr. Van Valin nel 2002 o 2003, richiesto e rifiutato. Infine all'infermiera Cherylin Lee la mattina del 10/4/2009 è stato chiesto di trovare un anestesista per MJ e lei ha rifiutato. Earley dice che lui ha continuato a cercare . (ABC7)

Earley ha detto che c'erano diversi rischi nella somministrazione Jackson del propofol nella sua casa, tra cui il suo rischio di smettere di respirare a causa della sua lingua di grandi dimensioni. La lingua di Jackson poteva bloccare le vie aeree, come ha fatto più volte quando il dottor David Adams ha dato a Jackson il propofol durante le procedure dentistiche. Il Dr. Earley ha anche detto che Jackson aveva un alto rischio di coaguli di sangue perché, almeno il giorno della sua morte, il propofol gli era stato dato in una vena della gamba. Il dottore ha detto che c'è un alto rischio di coaguli o di embolia in qualsiasi momento se una vena della gamba viene utilizzata per somministrare un farmaco come il propofol. (AP) Earley ha detto che anche la dimensione della lingua di MJ poteva avere un ruolo. Aveva una grande lingua e con il Propofol la lingua poteva bloccare le vie aeree. Earley ha visto il referto dell'autopsia. Non c'era traccia di un tubo di respirazione sul corpo o in casa sua. Ha anche parlato di amministratore inesperto del propofol perché la flebo nella gamba crea maggiore rischio di bolle d'aria ai polmoni. (ABC7)

Il Dr. Earley ha paragonato Jackson che riceve il propofol in casa sua al giocare alla "Roulette russa" ogni volta che lo faceva. (AP) La tossicodipendenza di Michael Jackson gli dava "una prognosi grave " per una lunga vita , e ogni dose di anestetico che il suo medico gli dava per aiutarlo a dormire era come giocare alla "roulette russa", un esperto di dipendenza assunto da AEG Live ha testimoniato. (CNN)

Infine il Dott. Earley ha parlato della dipendenza da oppiacei di MJ, dal 1993 fino alla sua morte. E' andato in riabilitazione nel 1993, ma non c'è stato un vero seguito. Lui stesso aveva parlato della sua personale battaglia con la dipendenza 30 anni fa e la sua licenza medica e il sistema giuridico è diventato più importante della droga. Ha delineato sette fattori che ostacolavano MJ - La durata della dipendenza - Nessuna prova che abbia detto no ai farmaci antidolorifici - Tentativo fallito - Segretezza - Difficile per le celebrità di entrare in trattamento e poi avere il sostegno dopo la riabilitazione - Dolore continuo e prescrizioni disponibili. Infine l'accesso di MJ ai farmaci con i suoi rapporti con i medici e le sue problematiche mediche continue. (ABC7) A Earley è stato chiesto degli oppiacei e lui ha detto che Jackson aveva problemi di dolore legittimi e che questo doveva essere considerato. Tuttavia Earley ha detto di non aver visto la prova che Jackson aveva seguito un appropriato trattamento per la sua dipendenza. "Purtroppo a causa dei suoi problemi legati al dolore è stato nuovamente esposto ai farmaci più e più volte", ha detto Earley. Earley ha detto alla giuria che non stava "dicendo che è colpa di Michael Jackson che è diventato dipendente dai farmaci". (AP)

Il dottore ha detto che è lui stesso un tossicodipendente da oppiacei guarito, e che è stata una sfida mantenere la malattia sotto controllo. Per esempio, Earley ha detto che quando ha avuto un intervento chirurgico ha dovuto spiegare al dottore di non dargli farmaci oppioidi. Dare oppioidi ad un tossicodipendente, ha detto Earley, accende un interruttore nel suo cervello e gli rende molto difficile rifiutare la droga. (AP)

Appena dopo la pausa pomeridiana il Dr. Earley ha detto che è sorpreso quando qualcuno è dipendente da entrambi, oppioidi e propofol. Il propofol non è facile da ottenere e non è facilmente somministrato. Ha detto che anche se circa il 70% dei tossicodipendenti soffrono di insonnia, il propofol non è una cura. (ABC7)

Controinterrogatorio per i Jackson
Inizia il controinterrogatorio. L'avvocato dei Jackson Kevin Boyle ha chiesto al dottor Earley di un blog che aveva scritto sul suo sito diverse settimane dopo che MJ è morto. Il Dr. Earley aveva intitolato il suo blog Michael Jackson: la dipendenza fra i privilegiati. Il Dr. Earley afferma che non è stato scritto su MJ, ma l'ha utilizzato per aprire la discussione. Lo ha scritto anche perché MJ stava prendendo il propofol - ha scritto che glielo iniettavano in casa di Jackson. Connotazione negativa. Il Dr. Earley sosteneva ci fossero molti termini nel campo della dipendenza che avevano una connotazione negativa quando si trattava di uso di droga. (ABC7) L'interrogatorio di Boyle è stato abbastanza animato, ha acutamente fatto domande ad Earley sul finanziamento di AEG dello studio sul propofol e sui suoi scritti su Jackson. Earley ha postato un blog nel 2009 dal titolo "Michael Jackson: la dipendenza fra i privilegiati". Boyle ha mostrato il post alla giuria. Boyle ha chiesto se Earley aveva già preso la sua decisione su Jackson prima che AEG lo chiamasse a fare da esperto nel caso. Il medico ha detto di no. Earley ha detto che ha scritto il suo blog nella speranza che la famiglia Jackson lo avrebbe visto e lo avrebbe utilizzato per sottolineare i pericoli della dipendenza. (AP)

Boyle ha usato anche una timeline diversa da quella che AEG ha utilizzato durante il suo esame, aggiungendo la data del 6 maggio 2009, quando il dirigente di AEG Paul Gongaware ha scritto che l'accordo con Conrad Murray era stato "fatto per 150 mila dollari al mese". E' stato un paio di settimane dopo che Jackson ha chiesto il propofol alla Lee, a Metzger. Boyle ha chiesto se ci fosse alcuna prova che MJ ha chiesto il propofol dopo il 6 maggio. " Nessuna prova", ha detto Earley. " Sembra che l'abbia avuto". (AP )

Boyle ha poi chiesto a Earley di confermare che MJ ha trovato il sua propofol dal "medico assunto da AEG Live". La domanda è stata immediatamente cancellata. Molte delle domande e dei commenti di Boyle sono stati cancellati dal giudice come argomentativi durante i suoi 45 minuti di interrogatorio. Per esempio, Boyle ha chiesto se Earley era contento che la signora Jackson non era tra il pubblico oggi. La domanda è stata cancellata. Earley ha detto che il suo blog (ancora rintracciabile tramite Google) non implica che Jackson era un tossicodipendente. Boyle era incredulo e ha chiesto a Earley se stava davvero dicendo questo con la faccia seria. Questo commento è stato cancellato. (AP)


Il Dr. Earley è stato anche interrogato circa lo studio sul propofol che ha diretto. Ha detto che non pensava che ci fosse un conflitto di interessi. Earley era stato contattato dal Sig. Putnam della O'Melveny e Meyers perché volevano ulteriori informazioni sulla dipendenza da Propofol. Il Dr. Earley gli ha detto che non c'era molto di scritto sul propofol. Gli studi legali hanno bisogno di informazioni e la sua curiosità lo ha portato a fare lo studio. Lo studio legale ha accettato di finanziare il progetto. Ha detto che non ha visto il conflitto o un problema di comunicazione, perché i soggetti erano nel settore sanitario. Il Dr. Earley ha continuato a sottolineare anche se sotto duro interrogatorio, che stava facendo ricerche per lo studio legale, non sul caso di MJ. (ABC7) Boyle ha anche mostrato alla giuria l'articolo di Earley che è stato pagato utilizzando il supporto della AEG Live. L'avvocato ha fatto diverse domande su di esso. Ha osservato che la prima pagina attesta che gli autori non hanno un conflitto di interessi. Earley ha ribadito che non pensava ne esistesse uno. Boyle ha chiesto a Earley se ha detto il suo partner di ricerca (un altro medico), che stava per essere pagato come esperto in una causa legale. Earley ha detto che aveva detto al suo partner di ricerca che stava facendo ricerche per AEG Live e potrebbe aver detto che era un caso. Il dottore ha detto che il suo partner non ha espresso alcuna preoccupazione per il ruolo di Earley nel caso o sui pagamenti di AEG Live per l'articolo. (E' importante notare che la discussione di Earley con il suo partner di ricerca sarebbe avvenuta prima che AEG designasse il dottore come testimone nel processo). AEG a quanto pare non ha informato Earley che sarebbe stato chiamato a deporre fino a marzo 2013. L'articolo è stato accettato per la pubblicazione 2 mesi prima. Boyle ha chiesto a Earley quanti articoli di riviste mediche sono finanziati da organizzatori di concerti. Earley ha detto che non era a conoscenza di nessun altro. (AP) Earley ha insistito nella sua testimonianza che il finanziamento di AEG Live non ha influenzato le conclusioni del suo studio o la sua testimonianza nel processo. Ma l' avvocato di Jackson ha martellato il medico sulla mancata informazione alla rivista scientifica e al suo collaboratore che stava per essere pagato per essere un testimone esperto nel processo. Egli li ha informati che stava facendo ricerche per la società, ma l'aspetto del processo "era irrilevante", ha detto Earley. "E' irrilevante per gli operatori sanitari", ha detto. "Non influenzerebbe la loro comprensione di quanto è scritto". (CNN)

A questo punto l'udienza è stata aggiornata.

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...l=1#post3899826

***************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 2:59 pm

Giorno 79° 4 Settembre 2013
Nessun membro della famiglia Jackson è presente oggi in aula

Testimonianza del Dottor Paul Earley

Giorno 79° 4 Settembre 2013
Nessun membro della famiglia Jackson è presente oggi in aula

Testimonianza del Dottor Paul Earley

Controinterrogatorio per i Jackson
Boyle ha iniziato chiedendo a Earley della sua esperienza, scrivendo articoli per le pubblicazioni mediche e gli eventuali conflitti di interesse. Earley ha detto che aveva scritto due o tre articoli di revisione paritaria. Ha detto che alcuni sono stati pubblicati sulle riviste europee. Boyle ha quindi mostrato a Earley la politica sul conflitto di interessi del giornale dove è stato pubblicato l’articolo finanziato da AEG. La politica afferma che i potenziali conflitti di interesse devono essere indicati sulla prima pagine quando l’articolo viene presentato. Earley ha detto che ha rivelato che AEG ha pagato per il finanziamento della ricerca così come espresso chiaramente nella politica. I pagamenti di AEG sono stati elencati nella settima pagina dell'articolo. Earley ha detto che non aveva alcun controllo su dove l’informazione era stata elencata, che è stata una decisione della rivista. (AP)

Il controinterrogatorio del Dr. Earley è continuato. Il primo punto è stato lo studio sul Propofol che ha pubblicato all'inizio del 2013. Il Dr. Earley ha detto che il rapporto pubblicato aveva un formato diverso e quindi non era nella prima pagina del documento. Sotto un difficile interrogatorio, ha insistito che egli non ha avuto un conflitto di interessi come un consulente di AEG, con AEG che dover pagare per lo studio. Ha testimoniato che non stava cercando di nascondere il collegamento con AEG dicendo che era ridicolo. Gli è stato chiesto se i 22 professionisti nel campo medico dello studio sul propofol finanziato dalla AEG sono ancora vivi. Il Dr. Earley non lo sapeva. Non faceva parte dello studio (ABC7)

L'articolo del giornale era incentrato su casi di studio di 22 professionisti in campo medico che hanno avuto dipendenza da propofol. Boyle ha chiesto se erano tutti vivi. Il Dr. Earley ha detto che non lo sapeva e non poteva contattare le persone dello studio a causa delle leggi sulla privacy medica. (AP)

L’avvocato dei Jackson Kevin Boyle ha torchiato Earley anche sulla non divulgazione che lui stava lavorando come consulente pagato dalla difesa di AEG live quando ha presentato lo studio per la pubblicazione in una rivista medica. Ha detto che il promoter di concerti non ha cercato di influenzare le sue scoperte, che sono state pubblicate a marzo sul "Journal of Addiction Medicine". (CNN)

Boyle ha anche mostrato a Earley le linee guida etiche della "American Society of Addiction Medicine", la quale afferma che i membri dovrebbero fornire solo le informazioni di carattere generale sulla dipendenza e non proporre diagnosi sulle celebrità o su altre figure pubbliche. Boyle ha messo in dubbio che i post sul blog di Earley su Michael Jackson hanno violato tali orientamenti. Earley ha detto di non pensare che lo hanno fatto. (AP)

Come ieri, è stato interrogato circa il blog che scrisse un paio di settimane dopo che MJ morì. Ha ribadito di non caratterizzare MJ come tossicodipendente. (ABC7)

Boyle questa mattina ha anche mostrato a Earley un secondo post sul blog che scrisse nel dicembre 2011 dal titolo: "Murray condannato- vince la dipendenza" Earley ha detto che ha scritto il post per richiamare l'attenzione su un articolo scritto da un amico e giornalista, William C. Moyers (AP)

Earley ha scritto un altro blog sul suo sito web il 05 dicembre 2011 dal titolo, “Murray condannato, vince la dipendenza”. Malgrado il titolo, dice che non stava dicendo che MJ era tossicodipendente. Al momento del blog, Earley era un consulente per AEG. Ha detto che il titolo era “ha vinto la dipendenza” non che MJ era un tossicodipendente. Alla domanda su una riga nel blog - un'altra superstar va nell’oblio - Earley ha detto che lo scopo del blog è di parlare di dipendenza. “Quando ha postato il blog ha chiesto il permesso ad AEG ?” “No”. Ha consultato AEG ?” “No”. Dopo più domande su AEG, Earley esasperato ha detto che era stanco di questo ! (ABC7)

Boyle ha pressato Earley sul suo uso del termine dipendenza, chiedendo ancora se aveva preso una sua decisione sul caso di Jackson allora. Earley ha detto che non aveva preso una sua decisione su Jackson e stava semplicemente cercando di attirare l'attenzione sul problema della dipendenza. Boyle: "Si riferiva a Michael Jackson" "Mi riferivo al problema della dipendenza, quindi la risposta è no", ha detto Earley. (AP)

Da questo punto, Earley stava già facendo la ricerca per AEG live, anche se la società non aveva accettato di finanziare il suo studio di allora. Boyle ha chiesto dei pagamenti di Earley sul caso. Il medico ha valutato che era stato pagato 80-90 mila dollari per il caso, non compresa la sua testimonianza. (AP)

Earley aveva superato una tossicodipendenza circa 30 anni fa. Gli è stato chiesto delle informazioni. Ha usato diversi farmaci tra cui ossicodone ed eroina. Era quasi senza casa e ha avuto la sua licenza medica sospesa. E’ stato in terapia per 9 mesi e ne uscì pulito. (ABC7)

Earley ha parlato ampiamente oggi della propria dipendenza da oppioidi e come lui è stato in grado di essere riabilitato e di mantenere la sua licenza medica. Boyle ha chiesto se Earley ha fatto affidamento sulle sue esperienze come base per le sue opinioni nel caso. Il medico ha detto solo in piccola parte. Earley è stato molto sincero sulla sua dipendenza, dicendo che era ad un certo punto era quasi senza casa e ha dovuto abbandonare la sua licenza medica. E’ stato penalmente accusato di aver prescritto farmaci a se stesso sotto falsi nomi e andò in trattamento. Il suo lavoro nel campo della dipendenza medica è cresciuta dalla sua guarigione e dalla riabilitazione. I suoi problemi sono stati nei primi anni ‘80, ha detto. Earley ha detto che il suo abuso di droghe erano l’ossicodone, l’eroina, la codeina e l’idrocodone. Boyle lo ha ripetutamente elogiato per il suo recupero. L'avvocato ha chiesto se nel profondo della sua dipendenza, la sua prognosi era grave. "Sì, lo era", ha risposto Earley. Earley ha detto, in risposta ad una domanda circa il suo recupero, che mentre lui è sopravvissuto, molti dei suoi colleghi con la dipendenza non lo sono. Il medico ha detto che è stato un miracolo, per la "grazia di Dio", che è sopravvissuto. Molti dei suoi pazienti sono stati medici dipendenti. (AP)

Boyle ha chiesto al medico se durante la sua dipendenza, ha avuto un organizzatore di concerti coinvolto nella sua vita. Earley ha detto di no. Boyle ha chiesto del ruolo dell'amore di una famiglia nel recupero di un tossicodipendente. Earley ha detto che era importante nelle sue prime fasi del recupero. "Michael aveva un sacco di ragioni per vivere", ha detto Earley di Jackson e del suo amore per i suoi figli, che avrebbero potuto aiutarlo in un recupero. Boyle ha chiesto se avendo Jackson accesso a tempo pieno ad un medico come Conrad Murray, poteva essere un innesco per la sua dipendenza. Earley ha detto che Jackson aveva accesso al medico, ma era responsabilità del medico essere un guardiano di droghe e farmaci. (AP)

Ha chiesto del Physician Desk Reference (PDR) (prontuario farmaceutico). Earley ha controllato e il propofol non era nel libro. Non si può ottenere il farmaco con la prescrizione medica. I PDR sono per i Medici di Medicina Generale non specializzati in alcuni campi come gli anestesisti o in alcuni farmaci contro il cancro. Per ultimo dalla sessione del mattino, secondo l'avvocato di Jackson un nome comune per il Propofol è il "latte dell'amnesia" anche in wikipedia! (ABC7)

Durante la sessione del mattino il prontuario farmaceutico non aveva il propofol nel libro. In aula Boyle ha consegnato una nota. La pagina con il propofol era stata strappata in un momento drammatico in precedenza nel processo. Risate in aula (ABC7)

In generale, ci sono stati un sacco di ritardi nella testimonianza di oggi. Molti colloqui fra giudice/avvocati e obiezioni e alcuni grafici che dovevano essere rifatti rapidamente. Un tale ritardo è accaduto quando Boyle ha chiesto a Earley di trovare la voce del propofol nell'edizione del 2009 del prontuario farmaceutico. Il prontuario farmaceutico, detto anche PDR, descrive le voci di molti farmaci. E' il libro che Cherilyn Lee utilizzò per discutere del propofol con MJ. Earley non riusciva a trovare la voce nel PDR così Boyle ha chiesto al partner Brian Panish di individuarlo. Neanche lui riusciva a trovarlo. Si scopre che un altro avvocato, Michael Koskoff, aveva strappato le pagine del propofol mentre stava discutendo con un altro testimone, il dottor Levounis. (AP)

Hanno continuato sui farmaci che sono stati trovati a casa di MJ. L'elenco dei farmaci trovati in casa, ma non nel corpo di MJ secondo il rapporto medico legale, erano la lidocaina e l'efedrina. Erano utilizzati per cercare di aiutare MJ. Da lì si sono spostati sul Demerol. Il Dr. Earley ha detto che era a conoscenza di solo 3 casi in cui una persona è morta di overdose somministrata da un medico. L'avvocato Boyle ha cercato di perorare la causa che morire di Demerol somministrato da un medico era più raro che essere calpestato da un elefante o essere colpito da uno tsunami. Con un grafico che mostra le iniezioni di Demerol a MJ del Dr. Klein, negli ultimi due mesi di vita MJ. Ci andò solo 4 giorni fino al 5 di maggio. (ABC7)

L'avvocato Boyle ha considerato importante che il 6 maggio il dirigente di AEG Paul Gongaware inviò al dottor Murray l'e-mail "fatto" per 150.000 dollari. (ABC7)

L’esame di Boyle dopo il pranzo si è concentrato sulle volte che Jackson aveva richiesto il propofol per dormire, hanno detto in tribunale che era di quattro volte. Questo non includerebbe l’anestesista, il Dr. David Adams, che Jackson avvicinò nel 2009, ma non ha parlò del propofol per nome. Boyle ha mostrato un grafico che elenca tali richieste di Jackson, aggiungendo il 6 maggio 2009, la data in cui il dirigente di AEG Paul Gongaware disse che l’accordo di Murray era stato fatto. Il punto di Boyle era che Jackson non chiese il propofol da chiunque altro, dopo che Murray stava lavorando con MJ durante il tour "This Is It". (AP)

Poi Earley è stato interrogato se il Propofol può mascherare i sintomi di astinenza da Demerol. Ha detto che può mascherare alcuni di questi sintomi (ABC7)

Sulla salute in generale di MJ. “Nessun indizio di cuore, rene, il diabete?” “No”. La pressione sanguigna. Early dice che il Coroner non ha riportato alcuna pressione! (ABC7)
Riesame per AEG
Nel riesame Earley dice che non ha visto l'e-mail di Gongaware fino a martedì in tribunale. Hanno riportato il backup della diapositiva sul Propofol con le informazioni aggiunte. Aggiunto: gennaio 2006 MJ inizia a vedere il dottor Murray. 04 Febbraio 2009 MJ dice al dottor Slavit che Murray è il suo medico personale. 06 aprile 2009 Il dottor Murray fa il primo ordine per il propofol. 28 aprile Murray ne ordina di più. 12 maggio di più. 06 giugno di più. (ABC7)

Gli avvocati di AEG sottolineano che Murray ha ordinato il propofol prima di quella data. Boyle in seguito ha evidenziato la testimonianza di Gongaware di aver parlato con Murray per lavorare durante il tour e la sua richiesta di 5 milioni di dollari. Quello che è successo dalle 3 a 5 settimane prima della email di maggio, indica che l’accordo di Murray era fatto. Cahan ha mostrato a Earley e alla giuria un grafico che elencava i primi trattamenti di Murray a MJ nel 2006, e le spedizioni di propofol da aprile-giugno '09. (AP)

Earley ha detto in risposta ad una domanda di Cahan che prima della morte di Jackson, la dipendenza da propofol era praticamente sconosciuta dal pubblico. Cahan ha chiesto al medico dei suoi post sul blog. Ha detto che non pensa che sono un problema perché lui non stava facendo alcuna diagnosi. (AP)

Il Dr. Earley ha controllato il primo blog nel 2009 che è stato menzionato martedì. Lo ha scritto 6 settimane dopo che MJ è morto. Ha detto di aver appreso della tossicità del propofol dalle news. Ha detto che aveva cominciato a vedere i casi di propofol nei medici professionisti nel 2008. Ha iniziato a catalogare i casi per guardarli in un secondo momento e, eventualmente, fare uno studio in una data successiva. Uno studio finanziato da AEG. È stato chiesto se AEG ha supportato lo studio, il Dr. Earley ha detto di no. Ha iniziato prima che la querela fosse depositata. AEG poteva avere un’influenza se lui avesse viaggiato nel tempo. (ABC7)

E’stato menzionato un secondo blog, quello che Earley ha postato quando il dottor Murray è stato condannato. La prima riga è stata scritta da un altro medico dipendente. A lui è stata attribuita la seconda riga del blog. Che è stato letto alla giuria. (ABC7)

A Earley è stato chiesto se MJ avrebbe dovuto evitare i medici. Ha detto di no, aveva bisogno di cure, ma doveva rivelare tutte le sue condizioni. (AP)

Controinterrogatorio per i Jackson
Nel controinterrogatorio il Dr. Earley è stato interrogato sullo studio. Gli viene chiesto di un conflitto di interessi con i finanziamenti di AEG che dice che non ha influenzato il risultato. Le conclusioni sono state che la dipendenza è molto rara per i medici professionisti. Il 1,6% sono dipendenti. Metà usano altre droghe. Sono dipendenti più le donne e c’è un rapido declino. I dipendenti sono comunemente depressi e hanno avuto un trauma infantile. (ABC7)

Earley ha raccontato i dettagli della sua dipendenza. L’ha utilizzata per circa 5 anni. Ha scritto le prescrizioni per se stesso con altri nomi ed è stato arrestato. Lui è andato in tribunale per la droga ed è stato condannato al programma dove si trova ora. La sua licenza è stata sospesa, ma l’ha riottenuta. E’ per il programma che è vivo. (ABC7)

Nel controinterrogatorio è stato menzionato il Dr. Fivner. Dopo un colloquio giudice/avvocati di 5 minuti nell’ufficio, Earley ha testimoniato che Fivner aveva la licenza sospesa all’epoca. (ABC7) Boyle ha ripreso e ha chiesto alcune domande a Earley sul co-autore del suo studio sul propofol finanziato da AEG. Si scopre che il co-autore di Earley aveva la sua licenza medica sospesa a causa di alcuni problemi legali legati alla dipendenza. Lui non stava lavorando in medicina all’epoca in cui lo studio è stato scritto. Earley ha detto che il suo co-autore da allora ha avuto reintegrata la sua licenza e sta lavorando a New York. (AP)

Boyle ha anche chiesto a Earley se avesse qualche verifica su come AEG ha usato il suo studio nel caso. Il medico ha detto di no. Earley ha detto che non ha anche la verifica su come i querelanti hanno usato la sua ricerca, o di qualsiasi altra ricerca che è stata pubblicata. Boyle ha paragonato i pagamenti di AEG per la ricerca di Earley come simile al denaro privato trasformatosi in un'arma nucleare. "Questo è un piccolo studio. Non sto costruendo la bomba atomica", ha risposto Earley. (AP)

Alla fine del suo interrogatorio Boyle ha chiesto a Earley della sua opinione che non si può incolpare un tossicodipendente per la sua dipendenza. "In medicina, noi non parliamo di colpa", ha detto Earley. Questo parere è stato mostrato in precedenza, nel caso per la giuria. (AP)
Riesame per AEG
Nel riesame, ha detto che Finver faceva dei lavoretti. Finver era nel programma per la tossicodipendenza e la sua licenza medica era sospesa. Aveva lavorato in una pizzeria e guidava un camion per la Good Will. Non aveva bisogno di una licenza per lavorare sullo studio. AEG e la rivista non lo dissero. Ha riottenuto la sua licenza all'inizio di quest'anno. (ABC7)

Il co-autore di uno studio sulla dipendenza da propofol finanziato dalla AEG live e utilizzato in loro difesa nel processo per omicidio colposo di Michael Jackson, perse la sua licenza medica per aver scritto prescrizioni di farmaci illegali, secondo la testimonianza. Il Dr. Torin Finver era stato assunto per aiutare nello studio AEG live, dopo aver perso il lavoro in una pizzeria e accettato un lavoro guidando un camion per la Goodwill, ha detto il dottor Paul Earley, che ha testimoniato mercoledì come perito per l'organizzatore di concerti. Finver era "indigente, completamente al verde, e volevo aiutarlo," ha testimoniato Earley, lui stesso un eroinomane recuperato. Earley ha testimoniato che non ha mai rivelato agli avvocati di AEG live che il suo co-autore aveva perso la sua licenza medica. (CNN)

Nel suo blog ha caratterizzato la prognosi di MJ come grave. Earley dice che tratta molti pazienti gravi. Ecco perché egli è bravo. Non molla mai. (ABC7)
Controinterrogatorio per i Jackson

L’ultima domanda nel controinterrogatorio è stata se il Dr. Earley ha visto che il dottor Murray ha ordinato 15 litri di propofol. Il Dr. Earley ha risposto che lo ha visto. (ABC7) Boyle ha concluso chiedendo a Earley se era consapevole che Murray ha ordinato più di 15 litri di propofol per Jackson. Il medico ha detto che lo era. (AP)
Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...0daff9edc3c3e14

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 3:04 pm

Giorno 80° 6 settembre 2013
Nessun membro della famiglia Jackson è oggi in tribunale.

(fonte : ABC7 salvo diversa indicazione)

Deposizione Video del Dr. William B Van Valin



E’ stata mostrata alla giuria la deposizione video del Dr. William B Van Valin. Ha trattato MJ nei primi anni del 2000, quando MJ viveva a Neverland. Nel 2001, MJ andò nello studio e voleva un medico per fare le visite a domicilio. Il dottor Van Valin lo fece. MJ invitò il dottore a Neverland quella sera. Andò con suo figlio, Mason. Egli descrive l'interno di Neverland. Iniziò un'amicizia. Ha ricordato di una volta che si alzò per andare al lavoro, aprì la porta per uscire e c'era MJ sul gradino della porta. MJ disse che era appena arrivato ma il dottor Van Valin chiese all'autista di MJ che disse che erano stati lì per 35 minuti. Il dottor Van Valin lo invitò a entrare, sua moglie si alzò per ricevere MJ e sarebbe andato a lavorare. MJ avrebbe giocato a monopoli, mangiato la pizza, giocato. Per quando il dottor Van Valin arrivò a casa, la casa sarebbe stata un disastro.... (ABC7) Jackson "si sarebbe semplicemente presentato" a casa di Van Valin ogni settimana o così senza preavviso, ha detto. Il medico avrebbe aperto la sua porta per andare al lavoro la mattina "e lui sarebbe stato proprio lì". Il suo autista gli ha detto una volta che Jackson aveva atteso alla sua porta per 35 minuti, non volendo bussare, perché pensava che fosse scortese. I figli di Van Valin sarebbero rimasti a casa da scuola qualche giorno quando Jackson era in visita. "Tornavo a casa dal lavoro e c'era Michael lì a casa e stavano guardando i cartoni animati o, sai, mangiare la pizza", ha detto Van Valin. “All’inizio era una novità, ma dopo diversi anni era routine”, ha detto. (CNN)

Il dottor Van Valin ha detto di ritenere che MJ era un insonne. MJ si metteva a dormire, il dottor avrebbe letto un libro e quando pensava che MJ fosse addormentato, usciva di soppiatto. A volte MJ non si addormentava e diceva "buonanotte Barney" (nickname). Il Dottore somministrava a MJ 6 compresse di zanax. MJ le prendeva tutte e 6 e non aveva reazione. (ABC7) Prima di chiedere al medico di curare la sua insonnia con il propofol, cercò di addormentarsi con il medico che gli leggeva le storie della buona notte. (CNN)
MJ ha discusso del Diprivan (Propofol) con il Dr. Van Valin. Ha detto che l'aveva usato tra gli spettacoli del suo tour mondiale. Il dottore glielo diede durante il tour. Questo dottore glielo avrebbe dato a MJ e lo monitorò, non come il tizio che glielo ha dato e ha lasciato stanza ! Lo ha messo a dormire come un cane. MJ disse che non dormiva da 4 giorni. Il dottore disse a MJ che non faceva la flebo. Il dottore parlò ad un anestesista che disse che era usato solo in un ospedale. Il dottore ha detto di non aver mai sentito parlare del propofol. Il dottor Van Valin ritornò e disse a MJ che era pericoloso. MJ aveva una scatola di Diprivan nella sua camera da letto. Il farmaco veniva dalla Florida ma il dottor Van Valin non conosceva il medico che lo diede a MJ o che glielo inviò. Il dottore descrive la scatola . MJ non chiese mai al dottor Van Valin ancora il Diprivan. ( ABC7 ) Il Dr. Barney Van Valin , la cui testimonianza video è stata mostrata ai giurati venerdì, respinse la richiesta di fare a Jackson infusioni di propofol nel 2003, ma sei anni più tardi, nelle parole del dottor Van Valin, un altro medico "lo ha messo a dormire come un cane". (CNN)

Un altro episodio che disturbò Van Valin, è stato quando Jackson gli mostrò una scatola dell’anestetico propofol, che disse di averlo usato per dormire durante il tour (KABC) AEG live, ha chiamato Van Valin per testimoniare che rifiutò la richiesta di Jackson di somministrare il propofol durante uno dei loro appuntamenti. Ha detto che Jackson non sembrava arrabbiato per questo. "Per un ragazzo abituato ad ottenere quello che voleva, era abbastanza compiaciuto a riguardo", ha detto Van Valin. (CBSLA)

"A volte lui diceva, 'Barney, fammi un favore, vedi se riesco a dormire, vorrei andare sotto le coperte srotolate di quel divano', e disse: 'Basta che mi leggi ad alta voce un libro ', ha testimoniato Van Valin. "Trovavo un libro che sembrava interessante e iniziavo a leggere o a raccontargli delle storie. Che non funzionava perché spesso si eccitava per la storia e diceva, 'Questo è successo veramente? '. Comunque, leggevo e quando sembrava che lui dormisse, io uscivo di soppiatto, sai, era un po’ difficile perché la porta faceva un po' di rumore. Se pensavo che fosse addormentato, uscivo, e di tanto in tanto diceva: ' Buonanotte, Barney', quando arrivavo alla porta, lui non dormiva affatto". Il dottor Van Valin ha anche cercato di aiutare Jackson a dormire con i sedativi, tra cui lo Xanax, senza successo , ha detto. Jackson, tuttavia, gli rivelò, nel 2003, che aveva una scorta di propofol in un armadio della sua camera da letto a Neverland Ranch, ha detto Van Valin. "Disse: 'mi metteresti a dormire, non riesco a dormire da quattro giorni' e io dissi: 'Con che cosa ? 'E lui, 'Beh, io ho questa roba', e dissi, 'Mike, non faccio sedazione con la flebo. Hai bisogno di un anestesista per farlo. 'E lui disse: 'Oh, è sicuro, l'ho usato per tutti quegli anni durante gli spettacoli e mi faceva addormentare'. Dissi: 'Io non posso pensare che fosse un buon sonno". Sai, disse: "No, funziona davvero bene". Ha detto che Jackson gli disse che durante i suoi tour mondiali lui aveva un medico "che inseriva una flebo e mi faceva addormentare, e sarebbe rimasto lì per otto ore e mi svegliava perché sarei andato -- se io avevo tre giorni tra gli spettacoli, avrei avuto tre giorni che non dormivo e, sai, che non avrei potuto dare lo spettacolo, io volevo avere, sai, voglio dire, voglio che i miei spettacoli siano, sai, esclusivi il più possibile". "sembra come un medico che ha fatto il suo lavoro, non come questo altro tizio, che appena è iniziata la flebo ha lasciato la stanza e in pratica lo ha messo a dormire come un cane", ha detto Van Valin. Jackson era "abbastanza compiacente", quando lui respinse la sua richiesta di aiuto con il propofol e lui non lo ha mai più chiesto, ha detto Van Valin. (CNN)

Il dottore ha continuato a curare il suo mal di schiena. Si ricorda che andava a casa di MJ e dava il Demerol, in quel periodo notò una goccia di sangue sulla camicia di MJ e un cerotto. Chiese a MJ se un altro dottore gli stava dando antidolorifici. MJ disse di no, ma il dottor Van Valin sapeva che stava mentendo. Disse a MJ che più Demerol poteva ucciderlo. Disse a MJ che non poteva in ogni caso. Il Dottor parlò con MJ sullo sviluppo di una tolleranza e la preoccupazione per la dipendenza nel 2003. Lui si tirò indietro nella somministrazione del Demerol a MJ per il dolore. Il Dottore continuava con la sua preoccupazione per l’uso del Demerol di MJ. Diverse volte avrebbe dato la dose a MJ e MJ avrebbe wooo, cantato e ballato. Poi stessa dose. Era sicuro che MJ aveva avuto un’iniezione da un altro dottore, non sapeva da chi. Quando chiese ad un medico di casa di MJ, disse di no. Il dottor Van Valin utilizzava il nome Phil Sanders per MJ sulla sua cartella. C'era una nota che lui scrisse una ricetta a nome del medico di casa per MJ.

Van Valin ha detto che avvisò il Re del Pop, che prendendo troppo antidolorifico Demerol, avrebbe rischiato la morte. Il medico ha detto che all’inizio cominciò a trattare la pop star nel 2001, visitando spesso il cantante nel suo Ranch di Neverland a Santa Barbara e a casa del dottore. Van Valin ha detto che prescriveva il Demerol perché Jackson si lamentava del dolore. Ma lui si è insospettito che Jackson stava vedendo un altro medico per il Demerol, quando notò che il cantante mostrava segni di aver ricevuto un'iniezione prima che lo visitasse Van Valin. " Michael, se stai raddoppiando ... questo potrebbe ucciderti", ha detto Van Valin che disse a Jackson. (CBSLA)

L’uso di Jackson degli antidolorifici era medicalmente giustificato dal dolore cronico subito in un incidente sul palco nel 1997, hanno detto gli avvocati di Jackson. Il medico ha detto che Jackson mostrava i "classici sintomi del mal di schiena" e una risonanza magnetica aveva confermato un rigonfiamento in un disco nella spina dorsale inferiore, coerente dove aveva dolore. Il dottor Van Valin ha detto di non aver mai sospettato che Jackson stava fingendo il suo dolore per ottenere le iniezioni di antidolorifico. "facevo attenzione a questo, perché ci sono un sacco di persone che vengono e cercano di imbrogliarmi, quindi presto sempre attenzione a questo", ha testimoniato. (CNN)

E' stato il crollo di un ponte sul palco nel 1999 che ferì la schiena di Jackson, secondo il dottor William Van Valin, che lo ha curato per il dolore due anni dopo. In un video mostrato in tribunale, Jackson continuava a cantare come se nulla fosse successo, ma non è quello che Jackson disse a Van Valin. In una deposizione video, Van Valin ha testimoniato che l'infortunio di Jackson era reale. Per un anno, ha fatto le visite a casa a Neverland Ranch per fare le iniezioni al cantante dell’antidolorifico Demerol in quantità crescenti . Ma i dubbi cominciarono ad aumentare. Van Valin sospettava che Jackson stava ricevendo il Demerol da qualcun altro, nello stesso momento. Jackson appariva sballato. "ho avuto un po' paura. Sedevo lì con lui fino a quando non fosse andato via", ha detto Van Valin. Un giorno il medico ha visto un cerotto su Jackson, che copriva il segno di un ago. "dissi, 'Michael, hai un altro medico che ti ha dato un’iniezione. Ti rendi conto in quale rischio ti sei messo e mi hai messo facendo questo? Chi è venuto e ti ha fatto un’iniezione? '", disse Van Valin. Secondo Van Valin, la risposta di Jackson era che lui non aveva avuto un’iniezione da un altro medico. "Ma l’aveva avuta. Stava mentendo", ha detto Van Valin. (KABC)

Mentre il medico ha detto che "niente implicava" che Jackson stava abusando di antidolorifici, ci fu un incidente durante una visita a casa nel 2002, che gli ha fatto sospettare che Jackson poteva ricevere iniezioni supplementari del potente oppiaceo Demerol da un altro medico. Notò "una piccola macchia di sangue", sulla T-shirt di Jackson dopo che gli fece un’iniezione, ha detto. "la sollevai e c'era un piccolo cerotto e dissi,'Michael', hai un altro medico che ti ha fatto un’iniezione'. Dissi: 'ti rendi conto in quale rischio ti sei messo e mi hai messo facendo così? Chi è venuto e ti ha fatto un’iniezione? 'Oh, no, non l'ho fatta, questa non è un’iniezione' ". "Ma lo era. Stava mentendo". "Gli dissi, 'Sai cosa, non posso fare questo, okay, perché se stai raddoppiando, sai, ti faccio un’iniezione e ne hai già avuta una, 'dissi 'potrei ucciderti', "ha testimoniato Van Valin. Van Valin rimase in stretta amicizia con Jackson, anche se ha smesso di trattarlo subito dopo l'incidente, ha detto. (CNN)

Il Dr. Shannon era un altro medico che praticava da Van Valin. C’erano delle note nel file di MJ da lui. Shannon annota il lavoro odontoiatrico di MJ e il dolore. Shannon ha iniettato a MJ il Demerol per il dolore, ma annota che MJ ha portato il suo farmaco nello studio. Scritto da Van Valin. Strano.

Il dottor Van Valin ha avuto un altro colloquio con MJ circa la preoccupazione per l'uso del Demerol il 10 ottobre 2001. MJ disse che conosceva i rischi. MJ non ha mai detto al dottor Van Valin della sua dipendenza da farmaci di prescrizione e di essere entrato in terapia nel 1993. Il dottor Van Valin non pensava che MJ aveva un problema perché riceveva il Demerol ogni pochi giorni o addirittura settimane. La maggior parte dei tossicodipendenti è ogni poche ore. Alla fine ha smesso di trattare MJ. Si sarebbero semplicemente frequentati. Nessuna conversazione appena smise di chiedere il trattamento.

Annotazione del 28 febbraio 2002: MJ disse che aveva bisogno di una pausa dal Demerol perché il suo uso stava accelerando. Ne aveva bisogno di più ed io non potevo darglielo. 25 ottobre 2002 MJ chiamò per una infezione sul suo addome. Aveva un dispositivo collocato sotto la sua pelle circa una settimana prima per diminuire l'uso del Demerol. Il dottore in Florida aveva inserito un impianto Narcan che avrebbe attutito l'effetto del narcotico. Si era infettato. Il dottor Van Valin lo ha ripulito. Ha descritto il Narcan come un farmaco utilizzato al pronto soccorso quando un paziente entra in coma e i medici non sanno cosa è stato usato. Ci si sveglia subito. Il dottor Van Valin sapeva che MJ doveva avere preso il Demerol altrove perché non glielo aveva dato da un pò. MJ non ritornò.

E’ stato chiesto se MJ era un buon padre. Il dottore ha detto che era un ottimo padre. Paziente, era dolce con i bambini. Parlavano di come era timida Paris da bambina. Lei si metteva in braccio a MJ per cena e MJ la lasciava cenare lì. Era molto attaccata al suo papà. Andarono a casa di MJ per cena con sua moglie. Lei scoprì un passeggino e venne a sapere che c'era un nuovo bambino in casa. Salirono nella camera dei bambini e MJ presentò Blanket . Disse che era come lo chiamavano al momento, ma voleva che tutti i suoi figli si chiamassero MJ. (ABC7) "No, lui è un padre straordinario", ha risposto. "Perché io sono un buon padre e lui era migliore di me. Li rispettava come loro rispettavano lui e li puniva con delicatezza". (CNN)

Il dottor Van Vilan ha detto che pensava che lui e MJ fossero migliori amici. Ha detto che non ha mai avuto un amico migliore e pensava neanche MJ. Ha detto che in realtà non conosceva la Pop Star, conosceva l'uomo MJ, il padre. Gli manca ancora. (ABC7) "Secondo me, e penso anche di Michael, eravamo migliori amici. Non avevo un amico migliore, e non credo anche lui", ha detto Van Valin. (KABC) "Eravamo migliori amici, sai," ha testimoniato il Dott. Van Valin". Non avevo un amico migliore e non penso anche lui". (CNN)

Ha detto che ha trattato MJ come trattava tutti i suoi pazienti. Ha anche detto di non credere che MJ era suo amico in modo da poter ottenere il Demerol. Ha detto che era possibile che diede a MJ il Demerol e di non averlo scritto nella cartella clinica. Da ottobre 2001 a gennaio 2002, ha dato a MJ il Demerol su 6 giorni, 2 iniezioni un giorno. Ha detto che è possibile che diede a MJ il Demerol e di non averlo inserito nella cartella clinica. Da ottobre 2000 a gennaio 2001 ha dato a MJ una iniezione su 6 giorni e un giorno due volte. Nel 2001, 6 volte in base alla cartella. Nel 2002 due volte. Poi, non ha mai dato a MJ altre iniezioni di Demerol. Il dottor Van Valin non mai trattato di nuovo MJ dopo ottobre 2002. Si rese conto che MJ stava avendo farmaci altrove e disse a MJ che non poteva dargli il Demerol.

MJ disse che non dormire era il suo grande disagio. MJ disse al dottore che in tour aveva un Dottore che gli dava il propofol tra gli spettacoli. Si svegliava sentendosi riposato.
Deposizione Video del Dottor Neil Ratner



La successiva deposizione video mostrata, è del Dott. Neil Ratner, anestesista di New York. Non pratica più la medicina ... ha smesso nel 2002. Ha trattato MJ da circa il 1990 all'inizio del 2000. MJ gli disse di chiamare il dottor Hoeffler, chirurgo plastico di Beverly Hills. Aveva avuto una buona esperienza e voleva la stessa cosa. Ratner ha detto che ha trattato MJ per interventi chirurgici .

E’ stato chiesto se lo ha trattato per il dolore. “Non ricordo”. “per il sonno”? “Non ricordo”. “Lo ha trattato fuori dagli Stati Uniti?” “Non ricordo”. Ha detto che ha viaggiato fuori dagli Stati Uniti per due volte con MJ. “Lo ha trattato?” “non ricordo”. “lo ha trattato a casa?” “non ricordo”. E’ stato chiesto se fosse andato in tour con MJ. “No”. Dov'è andato con MJ ?” “In Germania, Sud Africa e Corea”. “Lei era nel tour?” “No”. E’ stato chiesto se sapeva che MJ era in tour. “Sì”. “portava apparecchiature mediche?” “Non ricordo”. “ha trattato MJ?” non ricorda. L'unica volta che si era preoccupato per la salute di MJ, è stato per la caduta in Germania. Alla domanda se vi fossero altri medici là – “al pronto soccorso”. Ha detto che chiese di essere pagato per viaggiare con MJ, perché aveva dovuto lasciare la sua professione. Alla domanda se aveva mai trattato MJ per il dolore che non fosse correlato ad un intervento chirurgico, non ricordava. O per la tossicodipendenza ? Non che egli ricordi in particolare. Ha viaggiato con MJ una volta, non in tour. Andarono in Sud Africa per consegnare un assegno per beneficenza a Nelson Mandela, raccolto ad un concerto.
Deposizione video del dottor Allan Metzger



L’ultimo video è del dottor Allan Metzger, che è stato il medico di base di MJ da circa il 1984 fino al mese di aprile del 2009. MJ è ricorso a lui tramite il dottor Klein. Metzger era un reumatologo e internista. Klein era preoccupato che MJ potesse avere il lupus discoide, ma con i test non risultava. Pensava di essere il medico principale di MJ, ma MJ era un “doctor shopped”. Sarebbe andato in altri posti del mondo e avere dei medici lì e non condividere le informazioni.

Inoltre aveva un rapporto personale con MJ, ma il dottor Klein gli era più vicino. Era chiamato "Arnie", era una chioccia con MJ. Ha detto che Klein si “consultava porta a porta”. “Consultare porta a porta” è quando il paziente chiama un medico il quale chiamerà un altro medico al posto del paziente, raccontando di chiamare per se stesso!(Una consultazione informale e non ufficiale da un altro operatore sanitario sulla diagnosi, la terapia, o la prognosi di una malattia, ndt)

Principalmente Metzger ha trattato MJ per i problemi di schiena nel corso degli anni e per i problemi di sonno. Ha visto direttamente l’insonnia quando si è unito a MJ in tour. Ha viaggiato con MJ in Australia come un pseudo-medico e amico. “è stato retribuito ?” “No, non lo sono stato”.

Quando ha fatto la “consultazione assistita”, quell'informazione non è mai stata inserita nella cartella clinica di MJ. E’ successo un paio di volte l'anno.

Era un amico di MJ. È andato a Neverland 6 /8 volte. È stato invitato da MJ al matrimonio con Debbie Rowe e ci andò.

L'ultima volta che ha visto MJ è stato il 18 Aprile 2009 dove prescrisse un farmaco per il sonno. Parlarono dell’utilizzo della caffeina, nessuna notizia sugli spettacoli prima di dormire.

La giuria sentirà il resto della deposizione, quando torneranno in tribunale mercoledì.

Source: http://www.mjjcommunity.com/forum/threads/...y-Summary/page6

**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 3:07 pm

Giorno 81° 18 settembre

Deposizione video di Allan Metzger



La deposizione video del dottor Allan Metzger è ripresa. Ha detto che non ricorda se ha trattato MJ per l'insonnia negli anni '80, aveva bisogno di guardare le cartelle cliniche. Non pensa che i medici Klein o Hoefflin fossero presenti nel tour HIStory. Putnam ha chiesto del Dr. Neil Ratner. Dr. Metzger: “Ratner era un anestesista di NY. Non mi ricordo come è stato coinvolto con Michael. "Michael avrebbe cercato di trovare delle vie di aiuti del sonno", ha detto il dottor Metzger. "Questo è stato un altro aspetto della segretezza". Metzger: “Non ho mai saputo che cosa stava facendo le volte che lui non era a Los Angeles, e probabilmente ha fatto le cose che non conosco a Los Angeles, non so o Klein non lo sa. "Michael aveva diversi alias per la riservatezza, uno era Omar Arnold, Joe Michaels, ce ne potrebbero essere altri, li ho dimenticati", ha detto il dottor Metzger.

Il dottor Metzger ha incontrato per la prima volta MJ nel 1993, lo ha curato per il lupus, problemi medici, problemi alla schiena o problemi alle gambe. Ha detto che non ricorda niente di particolare di insolito o straordinario, tranne per aiutarlo a dormire. "Ci sono stati molti interventi legati alla lesione con il fuoco", ha detto il dottor Metzger. Karen Faye era la persona più assidua che stava sempre intorno a MJ, ha detto il dottor Metzger. "Per me è stata la compagna più costante." MJ era prevalentemente vegetariano, fatta eccezione per il pesce, ha testimoniato il medico. "Era irremovibile su una corretta alimentazione." "Ero consapevole che aveva ricevuto il Demerol per le procedure in studio", ha detto il dottor Metzger.

Ha detto che diventò preoccupato a causa della soglia del dolore, sapeva che doveva essere fatto qualcosa. Metzger: "sentivo le preoccupazioni di Karen, Debbie, Hoefflin, Klein, Michael era un doctor shopping e prendeva farmaci per il dolore che una persona normale non fa. Ci ho pensato, dissi a MJ che questa soglia del dolore non era nella media. Ricordo di aver prescritto qualcosa a nome della Faye.. , non mi ricordo cosa. C'era così tanto anonimato nel mondo di MJ. Questa non era intorno al periodo della morte di MJ ".

Cartella clinica del 18 agosto 93. Il dottor Metzger ha visto MJ in casa a Century City per la temperatura di oltre 40 gradi. Aveva una l'influenza virale e un serio dolore al cuoio capelluto e mal di testa. "Mi ricordo che era molto malato", ha detto il dottor Metzger. E' stato utilizzato l’Elavil per il sonno, aumentava la soglia del dolore, ha detto il medico.

21, 22 e 23 agosto del 1993: nessuna comunicazione da MJ o dai medici, ha scritto il dottor Metzger sulla cartella clinica.

24 agosto 93: il dottor Metzger ha detto che il messaggio era che lui aveva dolore. "Non so se gli è stato dato un medicinale".

dal 26 al 29 agosto 1993: nessun contatto

25 agosto 93: MJ ha chiamato, disturbi del sonno, depressione, inizio del tour. "Non era riuscito a dormire", ha detto Metzger.

Il dottor Metzger ha detto che ci sono diversi farmaci che sono analgesici, ma non narcotici.

17 luglio 95: visto in studio come emergenza per gravi dolori al petto e alla parte superiore della schiena, ansia, mancanza di respiro. "Un pò in lacrime a volte, in relazione ai forti dolori," ha scritto il medico sulla cartella clinica.

Ci sono state molte volte in cui è entrato come emergenza o alla fine della giornata", ha detto il dottor Metzger. Dr. Metzger: “I suoi neuro recettori, il suo cervello, rilevavano un livello di 7, 8, 10 quando un individuo medio ha un livello di 3, 4, 5. "Chiaramente si trattava di un problema di neurochimica, ma non so esattamente," ha detto.

Il dottor Metzger ha detto MJ aveva una aritmia documentata dopo che collassò durante lo speciale della HBO a New York. "Io non credo che sia stata una cosa dovuta al dolore, penso che sia stata una cosa di stanchezza e di disidratazione".

25 agosto 96: paziente visto/esaminato per il tour mondiale. Il medico disse che per i responsabili del tour MJ aveva bisogno di un esame medico. A volte volevano una nota, o una scheda, o una check list.

Farmaci che MJ stava prendendo, al momento:
Bassa dose di Xanax - per la depressione e aiuta il sonno
Ambien - solo per dormire
Dalmain - farmaco molto leggero per dormire
Il dottor Metzger ha detto MJ chiese di andare in tour per assistere al suo matrimonio.

Dopo che MJ collassò durante lo speciale della HBO, il dottor Metzger andò a New York per 3 o 4 giorni per stare con Michael. "Era disidratato, aveva una gastroenterite (infiammazione dello stomaco con diarrea)," ha testimoniato il Dott. Metzger. Il dottor Metzger ha detto che MJ perdeva 3-3½ kg dopo ogni performance, lo pesò per dimostrare che MJ aveva bisogno di bere più liquidi.

5 luglio 97: il dottor Metzger parlò con il professor Peter.

13 luglio 1997: lettera del Dr. Christian Stole da Monaco con il laboratorio dati di Omar Arnold.

Non ha mai discusso con il medico tedesco il trattamento per MJ.

"Credo di non avergli mai dato il Demerol", ha detto il dottor Metzger. Putnam: “Glielo ha prescritto ?” Dr. Metzger: “Questa è la stessa cosa, no”. Dr. Metzger: “il Demerol crea dipendenza se usato in dosi elevate per un periodo di tempo, di solito è utilizzato dopo la chirurgia. "Le persone che sono in costante dolore richiedono il Demerol o i suoi cugini", ha spiegato il dottore. "Credo che in un’occasione ho prescritto il Vicodin, non ricordo il Percocet, no il Demerol", ha ricordato il dottore. Ha detto che prescrive il Demerol in ambiente ospedaliero. Aveva 2-3 pazienti con il dolore cronico con il Demerol via orale. "va bene per il dolore post-operatorio." Il dottor Metzger ha detto che il Demerol produce sedazione, letargia, può reprimere il respiro, si può avere un sfogo cutaneo e dipendenza.

"Ricordo Hoefflin che cercava di essere più coinvolto nella sua cura," ha testimoniato il Dott. Metzger. Dr. Metzger: “Debbie era in costante assistenza quando MJ era sotto la cura del dottor Klein. Questo fu l'inizio della loro relazione”.

Il dottor Metzger ha detto che non ha avuto alcun colloquio con la signora Jackson sul consumo di droga di MJ. Ma ha detto che ricordava di aver discusso una volta con Janet . Janet era preoccupata per la schiena di MJ che stava uscendo fuori spesso e stava prendendo antidolorifici. Il dottor Metzger non ha mai discusso inoltre con MJ. Ha detto che aveva esternato che desiderava che MJ non usasse farmaci per il dolore quando vedeva i dottori Arnie o Steve. Dr. Metzger: “credo di aver sentito da Arnie che anche lui stava cercando di ridurre gli antidolorifici, ma ha appena sistemava la situazione, credo”. Il dottor Metzger non ha mai partecipato ad alcun intervento per aiutare MJ ad uscire dalla droga. "Gli piacevano gli antidolorifici quando aveva dolore," ha detto. "Ho visto questo con i problemi alla schiena, i problemi al ginocchio, il mal di testa," ha detto. "funzionavano, era un bambinone, non voleva alcun dolore." Il dottor Metzger non è a conoscenza che MJ stesse vedendo uno specialista del dolore, non ne ha mai consigliato uno.

Il medico non è mai stato a conoscenza dell' uso di MJ del Propofol. "Non sono mai stato a conoscenza di chiunque ha utilizzato quel farmaco diverso da Murray."

18 settembre 2002: l’assicuratore inviò qualcuno nell'ufficio del dottor Metzger per vederlo estrarre il sangue di MJ per i test di laboratorio. MJ non stava assumendo nessun medicinale tranne il MS Contin per i forti dolori alla schiena. E' un narcotico, cugino del Demerol, ha spiegato il dottore. Dr. Metzger: “nel corso degli anni, MJ aveva avuto numerosi interventi di chirurgia plastica, alcuni maggiori, altri minori, alcuni nasali. Il dottor Metzger: “non sapevo in anticipo la maggior parte della sua chirurgia nasale”.

Giugno 2003: MJ riceve l'anestesia per l'iniezione di collagene, l'esame pre-operatorio da Metzger. Il dottor Metzger: “Quella era la prima volta, a mia conoscenza, che gli è stato somministrato l'anestesia per il collagene. Dovevano aver pianificato una maggiore quantità di collagene. Il dottor Metzger non ricorda di altri pazienti che necessitano di autorizzazione per l'iniezione di collagene. Putnam ha chiesto se questo accade di frequente: "Praticamente mai," ha risposto il Dott. Metzger.

Il dottor Metzger ha detto che avrebbe spesso chiesto a MJ chi gli stava prescrivendo i farmaci. "Lui era reticente sulla medicina, era riservato riguardo le procedure, riservato riguardo tutta quella roba." Dr. Metzger: “Ero preoccupato che qualcuno avrebbe dato qualcosa che si sarebbe mescolato con qualcos'altro”. Dr. Metzger: “riceveva una grande gioia nel renderlo una sorpresa per tutti. Io non credo che lui pensasse che fosse serio. Il medico ha detto che la conoscenza di MJ sui farmaci non era davvero sviluppata. Sapeva quello che voleva fare, però.

12 Giugno 2008: il dottor Metzger ha detto di non aver visto MJ per 5 anni. MJ chiamò. Il dottore ha detto che sembrava vigile e quando non è sotto stress prende il Tylenol per il sonno. "rimasi scioccato nel sentire da Michael, che era a Las Vegas", ha detto il dottor Metzger. "Non ricordo che lui mi chiamò per una ricetta, ero davvero felice di sentirlo da lui", ha detto il dottore. Dr. Metzger: “mi manca profondamente, mi piaceva vedere Michael e occuparmi di lui. Dr. Metzger: “stava bene, un pò più vivace del suo solito, sembrava stare alla grande. "Normalmente poteva dormire con il Tylenol", ha spiegato il dottor Metzger. "Sotto stress, solo Dio sa di che cosa aveva bisogno per dormire."

La volta successiva che si sono parlati è stato il 26 febbraio 2009. Questo è quando MJ gli disse dei prossimi importanti eventi in Europa e Londra. "Penso che sia stata più di una chiamata di ansia, come avrebbe fatto ad affrontare tutti i 30-50 spettacoli," ha detto il dottore. Dr. Metzger: “Penso che sia stato impaurito per questo, aveva bisogno di fare qualcosa che non aveva mai fatto prima. Aveva un sacco di pressione da se stesso, dai media e dalla gente con cui stava lavorando. "Voleva riscattare MJ", ha spiegato il medico. "riscattare la sua immagine, sentiva che era questo, e lui voleva uscire con un flash." Dr. Metzger: Penso che lui stava ancora terribilmente male per il processo penale e per le accuse. E' stato uno dei nomi più riconosciuti al mondo e penso che volesse rimanere in quel modo. Il medico ha detto che MJ era eccitato e spaventato per "This Is It". E' stata una telefonata positiva, una telefonata informativa, ha ricordato. Il dottore ha detto che hanno parlato di alcune strategie diverse. "Ho suggerito l'ipnosi, tentò l’agopuntura anni fa e non aveva funzionato." Il dottor Metzger ha detto che era preoccupato per la nutrizione e l’idratazione "stavo davvero ricordandogli dell’esperienza difficile che stava per affrontare." Putnam:. Quando ha visto l'annuncio, che cosa ha pensato? Dr. Metzger: “sembrava stare alla grande! Dr. Metzger: “Sembrava in buona forma, sembrava molto eccitato”.

Metzger ha detto che MJ sarebbe andato a Londra, forse doveva cercare lì un fisiologo per il sonno che lo aiutasse. Ha detto che MJ non pensava che gliene servisse uno. MJ non ha mai menzionato il dottor Murray al dottor Metzger, lui non l'ha mai incontrato fino al processo penale. Dr. Metzger: Io ricordo di aver detto 'ti aiuteremo a trovare qualcuno per aiutarti a dormire durante queste performance'. Il medico ha detto che MJ aveva mal di schiena cronico che andava e veniva. Non c'è stata discussione sul Demerol.

18 Aprile 2009 - Il dottor Metzger è andato a trovare MJ alla casa di Carolwood. "Michael mi ha chiamato e ha detto che voleva che andassi a trovarlo. Ero in estasi!" "Mi mancava, volevo vedere i bambini e come stavano crescendo, ero molto vicino ai bambini quando erano più piccoli" ha testimoniato il dottore. Il dottor Metzger ha detto di ricordare che lasciavano dormire MJ fino a tardi, iniziava le prove alle 11/11:30. Ma lavorava fino a tardi e MJ aveva problemi a dormire dopo. "Era eccitato e stressato, era un compito enorme", ha detto il dottor Metzger. "Lui era entusiasta di fare un ottimo lavoro, entusiasta di tornare nell'arena pubblica in buona luce". Il dottore ha detto che MJ scherzava sul fatto che stava invecchiando. Dr. Metzger: Sembrava stare alla grande, sembrava in forma. Non si può dire magro perché era muscoloso. Era pronto ad andare.

Il dottore ha detto che si aspettava che MJ avesse un grave problema di sonno durante il tour. "Abbiamo parlato di qualcuno a Londra, non ha mai detto che aveva già qualcuno in gioco", ha spiegato. Il dottor Metzger ha detto che ha parlato con alcuni medici del Cedars, ha chiesto se qualcuno avesse una raccomandazione per un medico specialista nel sonno a Londra. "Lui voleva una medicina per via endovenosa che lo avrebbe addormentato" ha testimoniato il Dott. Metzger. "Non riesco a dormire senza qualcosa di speciale". Il medico lo ha avvisato circa il potenziale pericolo di vita: poteva andare in overdose, avere una reazione allergica in un hotel, potevano dargli il farmaco sbagliato. "E' solo che non è la cosa giusta da fare", ha detto il dottor Metzger a MJ. Ha detto che è stato un colloquio di 5-10 minuti e non aveva alcuna idea se ci fosse riuscito. Aveva grandi paure circa la responsabilità del tour: disidratazione, infortunio alla schiena e sonno. Questa è stata l'ultima volta che il dottor Metzger ha visto MJ.

Dr. Metzger: avevo usato l'espressione "succo" perché MJ la usava, era un soprannome che usava per le medicine per dormire. Era sicuramente una parola che ha creato anni fa. Non usava spesso quella parola, ma solo quando le cose erano difficili. Il dottore ha detto a MJ che avrebbe cercato le persone che lo aiutassero poi è partito abbassando la capote della sua auto. Ha detto che i bambini amavano la sua auto .

Putnam ha letto i nomi di diversi medici e ha chiesto al dottor Metzger se li conosceva. "Le ho detto che era un doctor shopper", ha detto il dottor Metzger. Il medico ha detto che storicizza le cartelle cliniche dopo che le persone non tornano per 3, 4 anni. Ha detto di non aver mai alterato le cartelle cliniche di MJ. Il dottor Metzger ha detto il Dott. Hoefflin scrisse un piano di 20, 30, 40 pagine, per aiutare MJ con la sua nutrizione e i farmaci. "Penso di averlo buttato via".

Il dottor Metzger ha detto che aveva un rapporto molto stretto con Michael e i bambini . "Ogni volta che ero con loro ho visto un sacco di interazioni".
MJ era un padre eccezionale", ha detto il medico .
D: Amava i suoi figli ?
A: Incommensurabilmente
D: I suoi figli lo amavano?
A: Allo stesso modo

"Amava molto sua madre", ha detto il dottor Metzger. "Ho visto lo generosa verso gli sconosciuti, verso gli ospedali, le istituzioni, la gente per strada...". "MJ è stato generoso con me, cordiale con la mia famiglia, un vero essere umano compassionevole", ha detto il medico.
D: Era generoso con i suoi figli?
A: Sicuramente
D: Generoso con sua madre?
R: Penso di sì.

Dr. Metzger: MJ era timido, ma non proprio davvero timido, penso che agisse da timido. Era divertente stargli intorno la maggior parte del tempo. Conosco il suo amore e la cura per l'umanità. Lo vedevo come una persona meravigliosa, speciale. Non l'ho mai visto umiliare nessuno, cercava sempre di essere generoso e gentile.

Il dottor Metzger si è detto sorpreso che il Dr. Forecast andasse in tour con MJ, poi il dottor Ratner nell'HIStory tour e ancora un altro medico nel TII tour. Questo ha concluso la testimonianza video del dottor Metzger.

Dopo la pausa Marvin Putnam ha detto alla giuria che AEG ha concluso il suo caso.

Testimonianza del Detective Scott Smith



Gli avvocati dei Jackson hanno iniziato il loro caso di confutazione. Il loro primo testimone è stato il Detective Scott Smith della polizia di Los Angeles. Brian Panish ha condotto l'esame diretto. Il detective Smith è alle dipendenze della polizia di Los Angeles. Attualmente è assegnato all’unità rapine-omicidi. Lui è stato lì per circa 3 anni. Conosce il detective Orlando Martinez, all'interno dello stesso reparto. Ha lavorato su più di 200 indagini per omicidio. Stava lavorando il giorno in cui MJ è morto. Gli è stato notificato di andare all’UCLA Medical Center con il detective Martinez.

Il Detective Smith ha portato un grande raccoglitore con lui. Ha detto che all’UCLA ha incontrato il team della sicurezza di Jackson, gli agenti di polizia, poi è andato alla casa di Carolwood. Panish: “A questo punto, era un'indagine per morte o omicidio?” Il detective Smith: “Era una indagine per morte”. Il detective Smith ha detto che circa due mesi più tardi il medico legale determinò che la morte era un omicidio. Ha detto che ha notificato i mandati di comparizione per scoprire il movente. Si è unito con l'ufficio dei procuratori distrettuali per indagare ulteriormente. Detective Smith: “nell’auto del dottor Murray abbiamo trovato un contratto tra lui e la AEG che aveva anche il nome di Michael Jackson”. Il detective Smith ha intervistato Kathy Jorrie. Ha detto che aveva contatti con Murray per quanto riguarda il contratto, poteva essere stata la responsabile della redazione di esso. Il detective Smith aveva un mandato di perquisizione dall'ufficio del coroner per entrare nell’auto del dottor Murray. “ci poteva essere un movente", ha detto .

Ha detto che ha investigato sul dottor Murray, il quale era più di una persona di interesse, era un sospetto in questo caso. Il detective Smith: “le informazioni che ho ottenuto hanno rivelato che il dottor Murray era finanziariamente in rovina”. Il detective ha detto che la casa del dottor Murray stava per essere pignorata, era in arretrato per il mantenimento dei più figli avuti da diverse donne.

Il detective ha intervistato la Jorrie il 22 febbraio 2011, ha preso appunti. Putnam era presente. "Credo che lui fosse lì per vedere ciò che avevamo da dire". Panish ha mostrato la foto di Kathy Jorrie. Il detective Smith ha riconosciuto lei e Putnam per la testimonianza. Il Detective Smith ha detto che la Jorrie rispose alla maggior parte delle domande. Putnam era in piedi in fondo alla stanza. Panish ha letto la trascrizione della testimonianza della Jorrie dove le è stato chiesto se avesse detto alla polizia di Los Angeles che MJ stava per andare in un tour mondiale per 2 o 3 anni Panish: “Ms. Jorrie ha negato di aver fatto la dichiarazione, giusto ? "Lei ha affermato che ci sarebbe stato un tour mondiale che sarebbe durato da 2 a 3 anni", ha testimoniato il Detective Smith. Il detective Smith ha detto che ha scritto le informazioni come parte della dichiarazione e le ha ancora, le ha portate in tribunale. Panish: “ha qualche dubbio che lei abbia detto quello ? Detective Smith: “assolutamente nessun dubbio. "La signora Jorrie il signor Putnam hanno dichiarato che questo era solo l'inizio, che MJ sarebbe andato in un tour mondiale che sarebbe durato da 2 a 3 anni", ha scritto il detective Smith "Il signor Putnam e la signora Jorrie hanno detto che il tour europeo era solo l'inizio ... " ha scritto il detective Smith nel rapporto della polizia. Ha anche scritto : "MJ stava per fare un tour mondiale che sarebbe durato da 2 a 3 anni". Il detective Smith ha detto che prende gli appunti contemporaneamente mentre sta effettuando l'intervista. Trascrive le note una volta tornato in ufficio.
Controinterrogatorio per AEG
Jessica Bina ha condotto il controinterrogatorio. La Jorrie ha accettato di incontrarsi con la polizia, ha detto il Detective Smith. Ha detto che era molto collaborativa. Il detective Smith ha detto che scrive un riassunto del colloquio, non come un reporter del tribunale. "posso supporre che alcune cose sono state perse" ha detto.
Bina: “Ricorda parola per parola quello che ha detto la signora Jorrie ?”
Detective Smith: “No”
Bina: “in qualche modo era rilevante per la sua indagine verso il dottor Murray ?
Detective Smith: “Assolutamente, per niente”
Bina : “Le persone con problemi finanziari sono in grado di attenersi alla legge ?
Detective Smith: “Sì”
Riesame per i Jackson

Panish nel riesame, ha chiesto se il contratto tra AEG e Murray ha attirato la sua attenzione sulla figura del dottore che stava per essere pagato. Il detective ha detto di sì . Panish: “Ha avuto serie preoccupazioni circa il contratto e le questioni finanziarie del dottor Murray?” Detective Smith: “Sì”
Panish: “Lei non sapeva nulla su quanti soldi la signora Jorrie era stata pagata da AEG, vero signore?”
Detective Smith: “No”
Panish: “Non glielo hanno detto, vero?”
Detective Smith: “No, non l'hanno detto”
Panish: “Non ha alcun ricordo di Jorrie o di Putnam che dicono che era un 'potenziale' tour mondiale?”
Detective Smith: “No, signore”.

Riesame per AEG
Bina, nel riesame: “ha importanza per lei che era MJ che stava pagando il dottor Murray ?”
Detective Smith: “No, signora”
Bina : “Non stava indagando su AEG live ?”
Detective Smith: “No, signora”
Bina: “Non era su chi stava pagando, solo l'importo ?”
Detective Smith: “Sicuramente l'importo”
Il colloqui è stata di circa un'ora, ha detto il Detective Smith. Ha detto che è stata data copia del contratto .
Bina: “Tra lei e la signora Jorrie, chi distinguerebbe il contratto migliore?”
Detective Smith: “Naturalmente la signora Jorrie”

Il testimone è congedato, il giudice del tribunale ha aggiornato ad oggi alle ore 10.00.

Fuori dalla presenza della giuria, Panish ha detto che vuole chiamare il dottor Metzger. Il giudice si è informata a lungo di quello che il dottor Metzger dirà di nuovo. Lei non vuole una testimonianza cumulativa. Kevin Boyle ha sostenuto che il dottor Metzger è stato chiamato da AEG Live. Putnam ha replicato che avrebbero dovuto farlo nel loro capo d’accusa principale. Il giudice ha detto che è disposta a concedere a Panish un'ora per interrogare il dottor Metzger, che verrà come testimone in diretta. La corte riprende alle ore 10.00.


**************************************************************

_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 3:11 pm

Giorno 82° 19 Settembre 2013
Prima che la giuria entrasse gli avvocati hanno discusso circa lo scopo della testimonianza del Dr. Allan Metzger. Alle 10:30 i giurati sono entrati in aula. Katherine Jackson è presente con il nipote (e guardia del corpo) Trent. Il giudice Yvette Palazuelos ha detto alla giuria che permette agli avvocati dei Jackson di riaprire brevemente il loro caso.
Testimonianza di Allan Metzger



Esame diretto per i Jackson
I querelanti hanno chiamato il Dr. Allan Metzger. L'avvocato Deborah Chang ha fatto l'esame diretto. Ha detto che era in viaggio, è tornato 2-3 settimane fa. Ha fatto la sua deposizione nel settembre del 2012, circa 3 anni dopo la morte di Michael Jackson. Ha lavorato con MJ per 25-30 anni. Il medico ha spiegato che non aveva tutte le cartelle cliniche quando ha fatto la deposizione, erano sparse fra medici legali e avvocati. Quando la Chang ha chiesto se il dottor Metzger ha esaminato la trascrizione di Debbie Rowe gli avvocati di AEG si sono opposti e hanno chiesto un colloquio con il giudice. [Nota a margine: il Dottor Metzger e Debbie Rowe hanno lo stesso avvocato, Eric George, il figlio dell'ex capo di giustizia della California Ronald George]

Il dottor Metzger ha trattato altre celebrità nel corso della sua carriera di medico che dura da 46 anni. Ha detto che non è insolito per loro di utilizzare pseudonimi. Il dottore ha detto che è diventato molto intimo di Michael Jackson. Ha iniziato a vederlo nel 1983 per il lupus discoide. Dopo ci fu l'incidente dell'ustione. "Il suo dolore era diventato insopportabile", ha spiegato.

La figlia del dottor Metzger è stata la prima a visitare Neverland. Andò con una visita di un'organizzazione di beneficenza, la DreamStreet Foundation. Il medico ha detto che Neverland era un luogo di pace. C'è stato 12-15 volte, a volte con gli amici, la famiglia, aiutava a nutrire i bambini. MJ controllava. Dr. Metzger: MJ ha affrontato molte avversità con un atteggiamento generalmente positivo. "Io non conosco nessuno che si sia prodigato così tanto", ha detto il medico . Il dottor Metzger ha detto che a volte MJ chiedeva informazioni su una malattia di cui voleva sapere, ma in genere non discuteva con lui la beneficenza. Normalmente Michael era molto protettivo sui suoi cortometraggi. Ma si fidava di alcune persone e il dottor Metzger era uno di loro.

Nel corso degli anni successivi ebbe una terribile ustione, problemi con la schiena e il collo, ha detto. Il lupus discoide era molto spaventoso per lui, ha detto il dottor Metzger, e le ustioni erano in cima al discoide. Il discoide poteva muoversi dal suo cuoio capelluto al suo volto, con conseguente deturpazione .

Il dottor Metzger ha detto che Lionel Richie contattò MJ e lui in un giorno ha scritto la canzone "We Are The World". Richie ha fatto la musica . "Lui e Lionel furono in grado di mettere insieme così tante persone influenti per beneficenza", ha detto il dottor Metzger (Metzger si sta dimenticando che il progetto e i contatti erano di Quincy Jones, ndt). Chang ha fatto vedere una parte del video di "We Are The World", con le grandi star della musica che la cantano. La canzone ha raccolto fondi per iniziative umanitarie.

Il dottor Metzger ha collaborato con i dottori Klein, Sasaki e Hoefflin. Le malattie di MJ erano incurabili (lupus e vitiligine). Ha detto che faceva gli esami pre-operatori prima degli interventi chirurgici di MJ. "Volevo sempre controllare il tipo di farmaci che prendeva per assicurarmi che non ci fossero interazioni", ha testimoniato il Dott. Metzger. Chang: Direbbe che i primi 10 anni in cui l'ha visto sono stati molto duri? Dr. Metzger: Sì, molto duri.

Chang ha chiesto del riferimento di Metzger che MJ era un "doctor shopper". Ha spiegato che era un gergo usato dai medici che hanno curato MJ. Dr. Metzger: Quando era lontano da noi, perché viaggiava così tanto, usava i medici degli hotel. Dr. Metzger: MJ doveva cercare in giro per la città medici di qualità per se stesso e i suoi figli. Il dottor Metzger ha detto che era sempre coinvolto nelle cure mediche di MJ perché voleva assicurarsi che MJ fosse al sicuro. " Michael era molto riservato" ha opinato il Dott. Metzger. Diceva spesso che voleva sapere della sua assistenza medica, ma spesso non lo faceva. "Contava sugli altri e aveva fiducia nella professione medica", ha detto il dottor Metzger. Chang: Lei credeva che cercasse medici per ottenere i farmaci? Dr. Metzger: No. Chang: Crede che era suo amico per poter ottenere prescrizioni di farmaci da lei? Dr. Metzger: Assolutamente no! Non gli ho mai dato il Demerol o nessun narcotico pensante.

Dr. Metzger: ho lavorato con Karen Faye, Debbie Rowe, Grace Rwaramba. Ero in contatto con loro, non come spie, ma volevo avere il polso di ciò che stava succedendo al mio amico. In numerose occasioni Debbie Rowe parlava con il dottor Metzger quando pensava che altri medici stessero dando a MJ troppi antidolorifici. Ha detto che pensa che sia perché la Rowe pensava che lui potesse fare qualcosa al riguardo. Chang: Ha personalmente mai visto MJ sotto l'influenza di qualcosa? Dr. Metzger: No. L'ho visto intontito, ma mai ubriaco. "Non l'ho mai mai visto intossicato da troppi farmaci per il dolore", ha detto.

Dr. Metzger: non ero preoccupato per l'anestesia, ero sempre preoccupato per troppi interventi chirurgici. Il dottor Metzger ha detto che sarebbe d'accordo che MJ aveva bisogno della maggior parte degli interventi a cui è stato sottoposto, specialmente dopo l'ustione. Il dottor Metzger ha detto che ha fatto diversi esami a Michael per l'assicurazione prima dei tour. Metzger: Fui informato che (Forecast) avrebbe assunto il ruolo di medico e io non sarei stato necessario a causa della distanza. Il dottor Metzger ricevette una telefonata durante il tour. C'erano stati alcuni problemi legati alla disidratazione e la somministrazione da parte del dottor Forecast del Demerol. Quella è stata la prima volta che sono venuto a conoscenza del problema, non aveva avuto problemi nel Bad tour, ha detto il medico. Chang: Ha provato a lavorare con Forecast per risolvere il problema? Dr. Metzger: Penso che abbiamo avuto 2-3 discussioni su come abbassare la dose di Demerol. Non so se lui non ha seguito i miei consigli o non hanno funzionato .

Il dottor Metzger ha detto che ha visto il cortometraggio di MJ "Ghosts". La Chang ha mostrato una foto del dottor Metzger e Michael Jackson truccato come il sindaco bianco.



Chang: Gli piaceva uscire in incognito ? Dr. Metzger: Oh, gli piaceva tantissimo! Il medico ha detto che MJ aveva sempre un messaggio nel suo cortometraggio, che gli esseri umani dovrebbero essere umani tra di loro. La Chang ha fatto vedre una clip di "Heal the World" e "Earth Song". Il dottor Metzger li ha guardati con la faccia cupa, a volte muovendo la testa a tempo. "E' dura vederli" il Dott. Metzger ha espresso dopo la proiezione dei filmati, un po' emotivamente.

Metzger ha detto che MJ lo aveva approcciato perché andasse nel tour "HIStory". Pensava che sarebbe stato divertente, voleva che il dottore gli facesse da testimone per il suo matrimonio con Debbie Rowe. La Chang ha mostrato la lettera da Metzger alla compagnia di assicurazione che avrebbe accompagnato MJ, i membri del cast e della troupe (180-190 persone) nel tour HIStory. Dr. Metzger: Io fondamentalmente non chiesi nulla (come pagamento). Sapevo che questo sarebbe stato un onore, avrei fatturato in base a quello che sarebbe stato necessario. Ha detto che avrebbe fatturato la sua tariffa normale per una chiamata a casa, se avevano bisogno di lui durante il tour. Nel tour la sua responsabilità principale era verso Michael Jackson. Ha detto che non è mai stato avvicinato da un promotore/produttore con un contratto. Il dottor Metzger ha detto che non ha mai avuto il problema di dover mettere MJ in pericolo per continuare il tour. "Non ho mai messo in pericolo la sua salute per le performance", ha detto.

Chang ha mostrato il contratto di Murray a Metzger e gli ha chiesto se gli era mai stato dato un contratto che dice che il medico poteva essere licenziato da parte del produttore. "Non ho mai visto un documento come questo", ha detto il dottor Metzger. Ha detto che non avrebbe mai firmato un documento che avesse avuto quella clausola, è un conflitto di interessi. Chang: La sua fedeltà dove cadrebbe, con il produttore o il paziente? Dr. Metzger: Naturalmente il paziente, a prescindere se fosse MJ o meno.

Il dottor Metzger ha detto che sapeva che MJ stava per sposare Debbie Rowe durante l'HIStory tour. Durante il tour ha scoperto che la Rowe era incinta. Il medico ha detto che MJ ha sempre voluto essere un padre.
Chang: Gli piaceva fare il padre?
Dr. Metzger: Moltissimo. Il rapporto era estremamente affettuoso, non ansioso. Vedo che ha fatto una cosa saggia nel corso degli anni a non esporre i loro volti, in modo che potessero uscire e non essere riconosciuti. "Era un rapporto bello, premuroso, solido", ha spiegato il dottor Metzger.

Il medico ha detto di aver visto diversi spettacoli di MJ, ma niente in confronto a quello che ha visto a Sydney, in Australia. La Chang ha fatto vedere un frammento dello spettacolo. Il dottor Metzger ha visto tutti gli spettacoli in Australia. Ha detto che MJ perdeva più di tre chili dopo ogni performance. Nella sua deposizione il dottor Metzger aveva detto di non ricordare chi era Paul Gongaware. Ha detto che non aveva tutti i suoi documenti con sé. Chang: Dato che era il medico del tour HIStory era preoccupato del disturbo del sonno di MJ durante la seconda parte del tour? Il medico aveva scritto una lettera che dettaglia un piano per aiutare MJ a dormire. Ha detto che ne aveva inviata una copia al produttore, a MJ, a Karen Faye, a Debbie Rowe. "So che Michael non riesce a dormire quando sta creando, o dopo che ha creato, vuole sempre migliorare la sua creazione", ha ricordato il Dott. Metzger.

Il medico ha detto che non pensava ci fosse un piano per il tour Dangerous. Non pensa sia stato fatto un buon lavoro allora. Dangerous fu interrotto in modo che MJ potesse entrare in riabilitazione. Il dottor Metzger ha detto che il Dott. Forecast dava a MJ troppo Demerol. "Volevo che fosse dinamico e pronto", ha detto il medico ha detto dell'HIStory tour. Ha testimoniato che mandò una copia del piano a Gongaware, come produttore. "MJ era molto stanco e molto frustrato, pensava che non le sue esibizioni non fossero buone", ha detto il Dott. Metzger riguardo la sua mancanza di sonno.

Chang: Nei 26 anni in cui ha lavorato con MJ le ha mai chiesto il Propofol prima del tour HIStory?
Metzger: Quelle parole non furono mai dette da MJ
Chang : MJ le ha mai chiesto di trovare qualcuno che gli iniettasse l'anestesia?
Dr. Metzger: No.

Quando non era sotto stress il medico ha detto che MJ poteva dormire con il Tylenol PM, che in generale funzionava. Dr. Metzger: Ho avuto una conversazione telefonica nel 2009 e sono andato a trovarlo nel mese di aprile 2009.
Chang: A quel tempo MJ le ha chiesto narcotici o farmaci da prescrizione?
Dr. Metzger: No
Chang: Ha mai cercare antidolorifici per sballarsi?
Dr. Metzger: No, non credo che questo fosse in alcun modo ricreativo.

Il dottor Metzger ha detto che MJ era più stressato quando lo ha visto nell'aprile 2009 che durante la telefonata nel febbraio 2009. Il medico ha detto che lo stress era legato a "Posso fare 50 spettacoli?". MJ ha indicato che non riusciva a dormire, ha detto il dottore. "Questa volta era in una situazione completamente diversa", ha detto il dottor Metzger. Il dottore ha detto che aveva libero accesso alla casa e ai figli. "Ero entusiasta di vedere i bambini", ha detto il medico. Gli fu permesso di andare al piano di sopra a Carolwood, non ha visto porte chiuse a chiave, attrezzature mediche o serbatoi di ossigeno. "Avevo la sensazione che qualsiasi flebo somministrata in una casa è potenzialmente precaria", ha spiegato il dottor Metzger.

Dopo aver lasciato la casa il dottor Metzger ha detto che ha chiamato un paio di colleghi per vedere se ci fosse qualche altro farmaco o strade per aiutare MJ a dormire. Ha parlato con il capo di anestesia al Cedars Sinai, dal momento che gli anestesisti devono gestire il dolore e il sonno. "Avevo bisogno di consigli per farlo dormire e ho anche chiesto di un medico a Londra ", ha spiegato il dottor Metzger. "Non mi ricordo se ho richiamato o semplicemente ho inoltrato il messaggio che non potevo aiutare", ha detto il medico. Dr. Metzger: Fondamentalmente ha detto che ogni trattamento via flebo è potenzialmente pericoloso, che non conosceva nessuno che avrebbe somministrato un'anestesia via flebo.

Il 18 Aprile 2009 è stata l'ultima volta il dottor Metzger ha visto MJ vivo. La Chang ha mostrato al dottor Metzger l'immagine di MJ durante la prova costumi del 19 giugno 2009.
Chang: Aveva questo aspetto?
Dr. Metzger: Oh no, per niente
C: Si sarebbe preoccupato?
Dr. M: Oh sì, oh sì.

[Il giudice ha ordinato ai giurati di tornare alle 13:30 per una riunione sulla sicurezza. Agli avvocati è stato ordinato di tornare alle 14:00. Intorno alle 13:40 i giurati sono stati scortati dal dipartimento dello sceriffo. Ci è stato detto che hanno avuto informazioni di sicurezza per il sequestro durante la fase deliberativa. Senza la presenza della giuria Deborah Chang ha sostenuto che lei non pensa che sia opportuno che la Corte la sanzioni. La Chang ha dato 38 pagine della testimonianza di Debbie Rowe al dottor Metzger perché le leggesse. Il giudice aveva stabilito che ai periti non devono essere fornite le copie di testimonianze di altri testimoni. Il giudice ha quindi proibito ai querelanti di chiedere qualsiasi cosa che riguardi la questione dei medici tedeschi e del Propofol utilizzato per dormire. Bina: Lui ha già testimoniato senza la macchia della testimonianza di qualcun altro. Anche se lei ha agito in buona fede ha irrimediabilmente contaminato la sua memoria. La Bina ha detto che ha chiesto per il giusto rimedio, che è tenere questa parte del dottor Metzger fuori. La Bina ha detto che la Chang ha corrotto il testimone, dandogli la versione degli eventi di un altro testimone, così lui è stato in grado di accordare le sue risposte in base a quelle di lei. La Cahan ha detto che le 38 pagine di testimonianze della Rowe hanno dettagliato la preparazione dell'anestesista in Germania, la logistica, quali farmaci sono stati forniti. "Non c'è altro modo per risolvere questo problema che tenerlo fuori", Cahan ha esortato il giudice. Panish: Quello che abbiamo fatto, mostrargli la testimonianza, è appropriato". I periti possono essere aggiornati". "Questo è rinfrescare la sua memoria con i ricordi di qualcun altro", ha sostenuto la Bina. Panish: La difesa sosterrà che MJ aveva una lunga storia di uso del Propofol. L'evidenza è che il Propofol è stato utilizzato in relazione agli interventi chirurgici. Bina: Non possiamo più riportare indietro quella che era la memoria del dottor Metzger.
Giudice: Ok, sono pronto a deliberare. Lo escludo.]


I giurati sono entrati in aula alle 14:41. Il dottor Allan Metzger ha ripreso la testimonianza. Deborah Chang ha continuato con le domande.

Chang: Ricorda di avere auto una conversazione con Paul Gongaware circa l'incapacità di MJ a dormire? Dr. Metzger: Sì. Nessuna ulteriore domanda.

Controinterrogatorio per AEG
Kathryn Cahan per AEG ha condotto il controinterrogatorio. La Cahan ha chiesto se al tempo della deposizione il dottor Metzger aveva le cartelle cliniche di MJ. Dr. Metzger: Alcune delle mie carte erano state date al mio avvocato al momento, non avevo tenuto le cartelle cliniche. Ci può essere un file per un'assicurazione e un file importante, ha detto il medico. Il suo avvocato non gli ha dato la sua cartella clinica prima della sua deposizione. Il dottor Metzger ha detto che al momento della sua deposizione ha ricevuto una grande quantità di file indietro, ma non erano in ordine e mancavano delle pagine. "Ho detto la verità al meglio delle mie capacità", ha detto il Dott. Metzger circa la sua deposizione e la sua testimonianza al processo. Il dottore ha detto che ha guardato alcune delle cartelle cliniche di MJ nel corso degli ultimi giorni. "Non ho guardato 26 anni di cartelle cliniche".

Il dottor Metzger ha detto che aveva, a fasi alterne, curato altri membri della famiglia Jackson, tra cui i figli di MJ. Il medico è stato molto vicino a MJ e moderatamente vicino ai bambini.
Nella deposizione il dottor Metzger ha detto:
D: E sembra che avesse anche un rapporto molto stretto con i figli di Michael, giusto ?
A : Sì
Il dottor Metzger ha detto che aveva un rapporto moderatamente stretto con i bambini in confronto al suo rapporto con MJ. Ha detto che ci sono stati momenti in cui i bambini sono andati a casa sua per la cena, sono andati al cinema.

Il dottor Metzger ha incontrato Katherine Jackson molti anni fa, ha detto. Le ha fornito alcune cure mediche la scorsa estate. Ha dato alla signora Jackson consigli su come viaggiare a causa della sua salute. Dr. Metzger: Le ho consigliato di volare in Arizona per un concerto. Non so dove era in Arizona, non le ho consigliato di andare in una spa. "Janet e Randy mi hanno chiesto di valutare la sua salute", ha detto il dottor Metzger. "Mie ero già preso cura di Janet molti anni fa". "Sono ben conosciuto nella famiglia di Jackson e alcuni altri membri", ha detto il medico. "Vedevo Michael come un mio grande amico e credo che fosse reciproco", ha testimoniato il Dott. Metzger.

Il dottor Metzger ha detto che ha parlato con la Chang al telefono circa 2 settimane fa e l'ha incontrata di persona con il suo avvocato 2-3 notti fa per un'ora. Il dottore ha detto che era fuori città da metà luglio a metà agosto All'inizio di luglio ha avvisato l'avvocato dei querelanti della sua assenza. Il dottor Metzger ha parlato con gli avvocati dei querelanti della testimonianza per la prima volta ad aprile o maggio. E' stato citato in giudizio. Il dottor Metzger ha detto che la Chang gli ha detto che aveva un avvocato che pensava sarebbe stato adatto alle sue esigenze. Ha consigliato Eric George.
Cahan: L'avvocato dei querelanti l'ha aiutata a trovare un avvocato?
Dr. Metzger : Sì
Cahan: I querelanti pagano per il suo avvocato in questo caso?
Dr. Metzger: Credo di sì.
C: Di che cifra si tratta?
Dr. M: Non lo so

Il dottore ha detto che ha contattato Debbie Rowe dopo aver visto dai media che aveva testimoniato in questo caso. Voleva darle un po' di supporto. Anche la Rowe gli aveva detto che Eric George era un buon avvocato. La Cahan ha chiesto se addebita qualcosa ai querelanti cosa per essere qui oggi. Dr. Metzger: Manderò un conto alla fine del processo. Credo che sia ragionevole per il tempo utilizzato per esaminare i documenti, fare la deposizione e la testimonianza in questo caso. Il medico ha detto che gli ci sono volute circa 6 ore del suo tempo. La Cahan ha chiesto quanto addebita e lui ha detto che non era a suo agio nel rivelare la sua tariffa. La Cahan ha chiesto al giudice di ordinargli di rispondere, cosa che il giudice ha fatto. Ha detto che addebita circa 1000 dollari l'ora. "Non ci sono state trattative, ho praticamente detto che questa è la mia tariffa e mi hanno detto che andava bene", ha spiegato il dottor Metzger. Quanto al suo avvocato, Metzger ha detto che sa che c'è un accordo per il pagamento da parte dei querelanti e c'è anche un accordo tra i due. Cahan: Ha parlato con i familiari di Jackson di questa causa? Dr. Metzger: Fondamentalmente no. "Per quanto ricordo non ho parlato con nessun singolo membro della famiglia di questa causa", ha testimoniato il Dott. Metzger.

Il medico ha detto che il suo rapporto con Michael Jackson era il più intimo che abbia mai avuto con qualsiasi altro paziente. E' andato a Neverland 12-15 volte. E' andato alla casa di MJ di Century, ha visto MJ a casa e allo studio del dottor Klein, lo ha visto a NY, in Australia, è stato testimone al suo matrimonio con la signora Rowe. "Era entrambe le cose", ha detto il Dott. Metzger su MJ che era amico e paziente. "Ho sempre avuto a cuore il suo interesse. Non credo di aver mai attraversato alcun limite etico con Michael Jackson", ha detto il dottor Metzger . Il medico ha detto che capisce il giuramento di Ippocrate di mettere al primo posto i suoi pazienti, di non nuocere loro. Dr. Metzger: A mio parere ho sempre mantenuto dei limiti corretti. Un sacco di medici non socializzano con i pazienti. MJ è stato il paziente con cui ho socializzato di più. "A lui davvero non piaceva prendere le medicine", ha detto Metzger. "Penso che lui aveva bisogno di medicine perché aveva una soglia del dolore bassa quando era sottoposto a un intervento chirurgico. Ne aveva bisogno, lui non le prendeva per divertimento", ha detto il dottor Metzger. Il dottor Metzger ha detto che crede di non aver mai dato a MJ il Demerol. "Assolutamente no", ha risposto alla domanda.
Dr. Metzger: In un certo frangente in quel tour (Dangerous) credo che ho organizzato per Karen, Debbie o il team di sicurezza di portare una medicina a MJ.
Cahan: Era nell'agosto 1993 ?
Dr. Metzger : Non ricordo .
Cahan: Ricorda di aver inviato farmaci per il dolore?
Dr. Metzger: Sì, c'era una qualche forma di farmaci antidolorifici.
Cahan: Si ricorda di aver inviato del Demerol ?
Dr. Metzger: Personalmente non credo di aver prescritto a MJ il Demerol. Poteva venire dal Dr. Klein se era nel pacchetto.
"Non ricordo di aver mai scritto una prescrizione per Michael di Demerol", ha spiegato il dottor Metzger.

Il dottor Metzger ha ammesso che ha usato il nome di Karen Faye per prescrivere medicinali per MJ. "L'ho fatto in rare occasioni, quasi esclusivamente per MJ e Janet ", ha detto il dottor Metzger.
Cahan: Anche se sapeva che è illegale?
Dr. Metzger: Sì.
C: Perché?
Dr. M: Per proteggere il loro anonimato
Cahan: E' mai stato rimproverato o soggetto a provvedimenti disciplinari per aver scritto prescrizioni a nome di qualcun altro?
La Chang ha chiesto un colloquio con il giudice.

[Senza la presenza della giuria c'è stata una discussione sul fatto che la Cahan ha chiesto se Metzger era stato rimproverato per aver scritto prescrizioni a nome di altre persone. Bina: Il Dr. Metzger non ha contestato l'accusa per un reato di cattiva condotta. C'è una petizione per la sospensione della licenza medica del dottor Metzger. La Bina ha sostenuto che il rimedio appropriato dovrebbe essere quello di cancellare la domanda e impedire quella linea di interrogatorio. La Cahan si è scusata dicendo che aveva frainteso l'ordine del tribunale. Ha detto che aveva pensato che avesse a che fare con altri pazienti diversi da MJ e KJ. Panish: Lei lo ha fatto intenzionalmente per comprometterlo. E' stato un piano premeditato.Non è ammissibile, ha gravemente pregiudicato questa testimonianza. Panish vuole che sia letto un monito e vuole essere autorizzato a parlare dei medici tedeschi. La Chang ha sostenuto che la Cahan lo ha fatto in malafede. "La giuria è rimasta con l'idea che lui è un criminale, che avrebbe fatto qualsiasi cosa per MJ", ha detto. "Sinceramente non so cosa fare per risolvere il problema", ha detto la Cahan. "Voglio solo buttarmi a terra e piangere". Il giudice leggerà un'istruzione alla giuria che la domanda della Cahan era impropria e non devono tenere conto della domanda o di qualsiasi cosa implicita in essa. Il giudice ha ammonito la Cahan a non chiedere nulla sull'argomento.]

Il dottor Metzger ha detto che ha viaggiato in Australia con Debbie Rowe, è stato lì per circa 2 settimane durante il tour HIStory. Il dottor Metzger non si è più unito al tour dopo il suo ritorno a Los Angeles. "Il mio programma e MJ in particolare mi voleva lì per il matrimonio e la parte Australiana". "Non aveva bisogno di me e non dovevo essere lì", ha detto. Il dottor Metzger ha ricordato di aver trattato MJ per una lieve disidratazione mentre era in Australia. Il doc ha parlato del piano che aveva scritto per aiutare MJ a dormire. Ha detto che MJ gli aveva dato il permesso per condividere il piano guardie con la Rowe, la Faye e la sicurezza. "Michael aveva bisogno di sentirsi dire cosa fare", ha detto il dottor Metzger. Il piano dettagliava cosa fare prima dei voli e gli spettacoli. "Era a disagio e aveva un po' di paura di volare", ha spiegato il dottor Metzger.

Cahan: Il "doctor shopping" includeva che il signor Jackson teneva i medici separati? Dr. Metzger: Spesso non sentivo parlare di altri medici. Sentivo dalla sicurezza o dalle signore se era serio. "A volte, penso che probabilmente mi teneva all'oscuro perché non voleva farmi preoccupare", ha testimoniato il Dott. Metzger. Dr. Metzger: Gli ho sempre chiesto di passare tramite l'hotel, perché l'hotel aveva la responsabilità di assumere un medico competente. Cahan: Pensa che MJ non voleva rivelare le informazioni da un medico all'altro in modo da poter fare più o meno quello che voleva? Dr. Metzger: No

La Cahan ha fatto vedere il video della sua deposizione nella causa della compagnia assicurativa dove il dottor Metzger ha detto che MJ teneva separati i suoi medici. Il dottor Metzger nella deposizione: Penso che lui non voleva apparire come un "doctor shopper". Dr. Metzger: Penso che non voleva che un gruppo di medici sapesse di un altro gruppo di medici per poter, più o meno, fare quello che voleva.

**************************************************************


_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  mjforever il Ven Ott 11, 2013 3:13 pm

Giorno 83° 20 Settembre 2013
(Fonte ABC7)
Testimonianza del Dott. Allan Metzger

Controinterrogatorio per AEG
Cahan ha chiesto se il medico ha incontrato gli avvocati dei Jackson e altre cose che ha fatto ieri sera per preparare la sua testimonianza. "Ho provato a dormire ed a rilassarmi", ha risposto il Dott. Metzger. Il dottor Metzger ha detto che fatturerà ai querelanti 1,000 dollari all’ora per testimoniare oggi. Fatturerà 6 o 7 ore per il tempo sul banco dei testimoni di ieri. Cahan ha chiesto se il dottor Metzger dovesse fare questo per 8 ore al giorno, avrebbe fatto 240 mila dollari al mese. " Non farei mai questo per 8 ore al giorno", ha risposto. Il dottore ha detto che è andato in pensione all'inizio di quest'anno.

Metzger : “Dissi a MJ che volevo avere per quanto potevo informazioni sulla sua salute, ovunque si trovasse. A volte le avevo, a volte no”.

Cahan : “Ha mai discusso con MJ sulle sue preoccupazioni circa il doctor shopping?”
Dr. Metzger : “Sì”

Il dottor Metzger ha detto che spiega a tutti i suoi pazienti che vuole sapere di tutti i medici che stanno vedendo a causa di potenziali danni dei farmaci .

Cahan : “Michael non ha preso sul serio i suoi avvertimenti, vero?”
Dr. Metzger : “A volte lo ha fatto” .
Cahan : “Per quanto riguarda i rischi di assunzione di farmaci in questo modo, era sua impressione che lui non la prendesse sul serio ?”
Dr. Metzger : “credo che l’avesse presa sul serio, ma credo che a volte lo dimenticava perché era troppo occupato “.

Cahan ha mostrato la deposizione video del dottor Metzger dove ha detto che era frustrato che altri medici stavano dando a MJ farmaci che lui non conosceva . "Non credo che lo prendesse molto sul serio, perché si fidava dei medici che si prendevano cura di lui", ha detto il Dott. Metzger nella deposizione. "Penso che davvero non lo prendesse sul serio che avrebbe potuto avere una reazione dal prendere farmaci diversi", ha testimoniato il Dott. Metzger.

Cahan : “Lei ha detto che MJ gioiva nel renderlo un segreto per tutti, e che faceva parte del suo alone di mistero, giusto ?
Metzger : “Era parte della sua privacy, del suo fascino forse. C'erano preoccupazioni per MJ che vedeva diversi medici. Io non chiamerei doctor shopping.

Cahan ha mostrato la deposizione video di Metzger dove ha detto che ascoltò le preoccupazioni da Debbie, Karen, Hoefflin, Klein, che Michael era un doctor shopping. "prendeva farmaci per il dolore che una persona normale non farebbe", testimonia il Dott. Metzger nella sua deposizione. Metzger ha detto che la privacy e la segretezza hanno avuto un ruolo nella cura medica di MJ. Non ricorda di aver visto flaconi di pillole con il nome del medico che non conosceva. A volte, MJ era riservato riguardo i medici che vedeva, i farmaci che stava prendendo e le procedure che stava avendo, ha detto il dottor Metzger.

Il dottor Metzger ha detto che non aveva alcuna limitazione di dove andare a casa di MJ a Carolwood durante la visita del 18 aprile 2009. Cahan ha mostrato il video della deposizione in cui il medico ha detto che non è mai andato al piano di sopra a casa di Michael. Ma ha detto in tribunale che andò sul pianerottolo del secondo piano per prendere un gatto e vide in tutte le stanze. Cahan ha chiesto quale fosse la verità, se è andato al piano di sopra o no. Il dottor Metzger ha detto di non essere andato al piano di sopra con Michael. Dr. Metzger: “sono andato fino al pianerottolo dove si poteva vedere la stanza dove i bambini hanno detto che c’era Michael e le porte erano spalancate. Il dottor Metzger ha sostenuto di non aver visto nessuna apparecchiatura medica in casa di MJ. "Era certamente ansioso e disperato per il sonno", ha detto.

Cahan : “come sembrò MJ il 18 aprile 2009?”
Metzger : “Sembrava in forma, era vivace, lo stesso Michael che conoscevo, lucido.

"Non c'era nessun indizio di farmaco che ho potuto rilevare", ha ricordato il Dott. Metzger. Ha detto che Michael era sempre snello e muscoloso. "Era pronto a partire, eccetto che era preoccupato per il sonno", ha testimoniato il Dott. Metzger. "Penso che lui stava gestendo lo stress meglio di quanto pensavo che avrebbe potuto" ha detto. "L'ho visto prima di altri tour, sembrava più ansioso". " Sembrava carico e pronto a partire", ha detto il dottore. "Era eccitato, ansioso". Niente altro dagli imputati.

Riesame per i Jackson
Nel riesame, il dottor Metzger ha detto che il 18 aprile 2009 non si era accorto che MJ stava avendo qualche farmaco per via endovenosa. Chang ha chiesto se il 18 aprile 2009 MJ sembrava scheletrico come l'immagine del 19 giugno 2009. "Assolutamente non sembrava così", ha risposto. Riguardo al suggerimento della Chang che Eric George fosse il suo avvocato, il dottor Metzger ha detto che la Chang era entusiasta di lui. In realtà, ha detto, la Chang non ha mai suggerito che il medico parlasse con nessun altro. Il dottor Metzger e Chang hanno incontrato George per circa 1 ora .

Chang : E' terrificante testimoniare di fronte al mondo intero?”
Metzger : “sì. Ho voluto assicurarmi di sapere come rispondere correttamente su MJ”.

La Chang ha detto che voleva chiarire che la sua azienda non sta pagando l’avvocato del dottor Metzger, Eric George. Lei ha chiesto se aveva qualche ragione per credere che non fosse vero. Lui da detto di no. Dr. Metzger: “Non ho ricevuto ancora alcuna fattura da Eric George. Il dottor Metzger ha detto che 1,000 dollari l’ora è la tariffa standard che si fa pagare qualsiasi avvocato quando fa deposizioni o testimonia in tribunale. Il dottor Metzger ha addebitato ad AEG 9000 dollari per 9 ore di deposizione in questo caso. Ha detto che addebita la stessa tariffa oraria per la deposizione dei Lloyds di Londra.
Chang : “Nei 46 anni che lei ha praticato la medicina , è proprio la tariffa standard per i medici ?
Dr. Metzger : “E' lo standard nel mio studio. Il dottor Metzger ha detto che la parcella che addebita non influenza in alcun modo la sua testimonianza.

Ha detto che Paul Gongaware era il produttore del tour di MJ a Sydney, in Australia.
Chang : “crede che fosse un segreto in Australia che Michael non riusciva a dormire dopo gli spettacoli ?”
Dr. Metzger : “No, credo che tutti lo avessero capito. Era un perfezionista, Michael non riusciva a dormire dopo gli spettacoli. " Qualunque cosa faceva, non importa quanto era magica, lui voleva renderla più magica", ha opinato il Dott. Metzger.
Chang : “Era per i fan ?“
Dr. Metzger : “Sì e per se stesso, era un perfezionista”.
Chang : “Quando qualcuno non riesce a dormire, lo rende più ansioso” ?
Dr. Metzger : “Sì, e abbassa la soglia del dolore”.

Chang : “Durante il Dangerous tour nel 1993 è venuto a sapere che molti farmaci da prescrizioni erano stati somministrati a MJ ?”
Dr. Metzger : “Assolutamente! Per quanto riguarda la prescrizione di farmaci sotto il nome di Karen Faye, il dottor Metzger ha detto che era il Latisse per le ciglia, il Rogaine e una medicina per il raffreddore. Ha detto che non ha mai prescritto il Demerol sotto il nome della Faye per MJ. Quanto al doctor shopping, Metzger ha detto che la sua preoccupazione era nei primi anni '90. "Non sono a conoscenza di alcun doctor shopping e dell'uso di farmaci che non era appropriato dal 1995 in poi", ha testimoniato il Dott. Metzger. La Chang ha chiesto se il dottor Metzger avesse qualche prova che MJ stava prendendo farmaci da medici diversi . "L' unica prova che avevo era a voce,” ha risposto. "Michael non mi ha parlato dei molti medici e dei molti farmaci", ha testimoniato il Dott. Metzger.
Chang : “E non aveva alcuna prova reale?”
Dr. Metzger : “sentivo nominare pezzetti di farmaci che venivano prescritti da altri medici a Los Angeles. " Ero preoccupato per questione del sonno e lui sembrava stordito", ha detto il dottor Metzger .
Chang : “Ha incontrato Paul Gongaware nell’HIStory tour? “
Metzger : “sì.”

Per quanto riguarda l'utilizzo di farmaci per via endovenosa per dormire, il dottor Metzger ha ripetuto che disse a MJ che era pericoloso e che non doveva farlo .
Chang : “Paul Gongaware le ha mai offerto di pagarla 150 mila dollari al mese?”
Dr. Metzger : “Corretto“.
Controinterrogatorio per AEG
Cahan : “se Paul Gongaware le ha offerto 150 mila dollari al mese sarebbe stato inferiore a quello che lei sta ottenendo per essere un testimone a 1,000 dollari l’ora ?”
Dr. Metzger : “Sì, la matematica è corretta, ma dissi anche che non avrei fatto questo a tempo pieno”.

Il dottor Metzger ha ricordato un uso eccessivo del Demerol e alcune questioni sui farmaci del sonno come un problema durante il tour Dangerous. Nel 1993, quando MJ andò in riabilitazione, il dottor Metzger ha detto che lo ha saputo né da Debbie Rowe nè da Karen Faye, forse dalla stampa. Cahan ha mostrato la deposizione video del dottor Metzger dove ha detto che ha curato MJ dopo che lui andò in riabilitazione e non ne mai discusso con Michael .
Cahan : “Ha discusso della dipendenza da antidolorifico di MJ, anche dopo averlo appreso dalla stampa che lui era entrato in riabilitazione e continuò come suo medico ?”
Dr. Metzger : “ne ho discusso alla fine degli anni '90, un paio di volte”.
Cahan : “disse che aveva una dipendenza da antidolorifici ? “
Dr. Metzger : “Sì, disse che nel Dangerous tour era dipendente. "Credo che prescrissi degli oppiacei leggeri, il Vicodin, per il dolore significativo", ha detto il dottor Metzger. Questo avvenne dopo che MJ aveva lasciato la riabilitazione. Come per il Latisse, il dottore ha detto che la ricetta era per entrambi, MJ e la Faye. Ritiene che questo sia stato durante il Dangerous tour.

Metzger ha detto che lui era più coinvolto negli anni 90 che negli anni 2000. Dal marzo 2009, è stato coinvolto solo per telefono, chiedeva dei bambini, per problemi medici minori. Il dottor Metzger è stato congedato.

Testimonianza dell'avvocato Eric George



Esame diretto per i Jackson

Panish conduce l’esame diretto. George è un avvocato da 20 anni. Si occupa di contenziosi civili che coinvolgono le aziende. Panish : “Ha mai socializzato con me, ha cenato con me ?” George : “mai una volta” . Faccio molta attenzione alla società che gestisco. Tutti hanno riso. Egli rappresenta Debbie Rowe negli ultimi 8 anni. Panish ha chiesto come George è diventato l’avvocato del dottor Metzger. Ha detto che ha ricevuto una telefonata che chiedeva se sarebbe stato disposto a rappresentarlo. Panish ha domandato se era stato pagato dalla società di Panish per rappresentare il dottor Metzger. George ha detto di no, né avrebbe accettato. George : “Sarebbe inopportuno. Sono qui per rappresentare il testimone, per dire la verità senza preoccuparsi delle conseguenze.

Controinterrogatorio per AEG
Putnam : “Quando ha deciso che avrebbe testimoniato ? “
George : “E' stato discusso ieri dopo che è stata fornita una risposta errata. George ha detto che era stato insinuato che lui veniva pagato da una parte". Riguardava la mia reputazione e volevo chiarire. Questo era qualcosa che non avrei mai accettato", ha testimoniato. "Sono felice di farlo e di mettere le cose in chiaro".

Putnam : “lavora gratis per il dottor Metzger?”
George : “No”
Putnam : “lo fa pagare?”
George : “Sì”
Putnam : “alla sua tariffa base?”
George : “No”
Putnam : “viene pagato meno della tariffa normale ?”
George : “Molto meno”

George non ha mai incontrato il dottor Metzger prima del suo caso, ma ha detto che ha sentito parlare di lui da Debbie Rowe. Putnam ha chiesto se ha pensato che ci fosse un conflitto di interessi per rappresentare la Rowe e il dottor Metzger. George ha detto che non c'è alcun conflitto di interessi. "Sono orgoglioso di dire che non sono mai stato accusato di conflitto di interessi o di comportamenti non etici e voglio continuare così", ha detto George. Putnam ha chiesto perché George ha accettato di rappresentare il dottor Metzger. "Una delle questioni più importanti di questo periodo è la responsabilità e le conseguenze delle azioni delle aziende", ha detto George.
Putnam :“Ha preso una decisione circa l'esito di questo caso ?“
George :“Io ho forti sentimenti su questo caso, sì”. George è stato poi congedato.

I querelanti hanno detto alla corte che hanno concluso, in attesa di alcuni problemi non ancora risolti. Entrambe le parti hanno stabilito che la partecipazione totale al concerto degli U2 al Rowe Bowl il 25 ottobre 2009, è stata di circa 97.000 persone. Il giudice ha aggiornato il processo fino a Lunedì alle ore 10.00. Ai giurati è stato ordinato quindi di tornare in tribunale.

Dopo che giurati se ne sono andati, Kevin Boyle ha detto al giudice, affinché il processo non si allunghi ancora di più, che non mostreranno le riprese inedite di This Is It. Il giudice ha poi detto che il giurato n° 7 ha fatto un commento su un mancato progetto, o che qualcuno ha rinunciato ad un progetto. "E 'chiaro che lei è pronta", ha detto il giudice Palazuelos, notando che sembra che i giurati siano pronti a porre fine a questo processo e a riprendere la loro vita normale. Gli avvocati hanno sostenuto la mozione dei querelanti per il verdetto diretto sulla questione che Katherine Jackson dipendeva da MJ. Giudice : “Il mio tentativo sarebbe quello di concederlo. Boyle si è detto d'accordo con la posizione del giudice.

I querelanti vogliono che il giudice dichiari che Katherine Jackson era dipendente da MJ per le necessità della vita. Se la signora Jackson viene considerata non essere dipendente di MJ, lei non ha nessuna diritto di presentare questa causa. "La signora Jackson non ha bisogno dei soldi del figlio per le necessità della vita " ha sostenuto Bina. "da 3 anni lei sta ricevendo 120 mila dollari l’anno dalla figlia Janet". "il diritto non è stabilito se i soldi dal figlio consentivano al genitore solo di avere raffinatezze che possono permettersi diversamente" ha opinato Bina. "E' una questione della giuria domandarsi se il denaro del figlio è necessario", ha detto Bina. Bina ha sostenuto che non è il contributo in qualche misura, è se il genitore ha bisogno di soldi per le necessità della vita. Boyle ha detto che il sostegno che MJ dava alla signora Jackson non era contestato, Ackerman ha testimoniato che il signor Jackson stava pagando per molte spese a Hayvenhurst, come le utenze, trasporti, cibo, mutuo.

Il giudice ha chiesto se c'era un documento di come veniva speso il denaro che Janet dava alla signora Jackson. Il suo denaro poteva essere per carineria. Bina : “La giuria può giudicare che la signora Jackson non era dipendente da MJ per le necessità della vita, ma che accettava i generosi doni per avere le cose più belle. Bina ha detto che la legge protegge un genitore che dipende da suo figlio per le necessità della vita. Boyle sostiene che la parola "bisogno" non si trova in alcun precedente legale. È se erano dipendenti, in qualche misura, per le necessità della vita. Giudice: “Il fatto in questo caso è che la signora Jackson è una donna di 83 anni, non lavora, lei è economicamente dipendente dai suoi figli che si prendono cura di lei. Boyle ha detto che l’esperto degli imputati ha ammesso che MJ pagava per le necessità della signora Jackson. Bina : “Una persona ragionevole potrebbe stabilire che guadagnare 120 mila dollari l'anno è sufficiente per il cibo, per i vestiti e per un tetto. "Se non c’era per niente Michael Jackson, la signora Jackson avrebbe ancora 120 mila dollari l'anno", ha detto Bina. "A prescindere da quanto MJ era generoso con sua madre, il fatto è che lei non aveva bisogno di lui per vivere", ha sostenuto Bina.

Se il giudice nega la mozione, la giuria dovrà determinare se KJ ne ha il diritto, prima di poterle assegnare il denaro, cosa che la difesa vuole.

Se il giudice la concede, la giuria non dovrà prendere questa decisione, cosa che i querelanti vogliono.

Grande vittoria oggi in tribunale per Katherine Jackson. Il giudice ha appena stabilito che la matriarca ha il diritto di chiedere il risarcimento per la morte di MJ .

Gli avvocati tornano lunedì alle 09:30 per più argomenti. La giuria ascolterà le istruzioni alle ore 10.00. L’arringa conclusiva inizia martedì.

***************************************************************


_________________
avatar
mjforever
The king of pop
The king of pop

Messaggi : 1372
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il processo contro l'AEG LIVE

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum